La matricola è salva

 Scritto da il 23 Luglio 2020 alle 19:08  Aggiungi commenti
Lug 232020
 

Come si poteva  immaginare, la Sigi, l’unica società che ha avuto a cuore il salvataggio della matricola e del calcio Catania, e’ risulta essere la sola offerente all’apertura dell’asta giudiziaria.

Gli sforzi profusi in primis dal Dottor Pagliara e dall’ex calciatore e tecnico rossazzurro Pellegrino e raccolti attorno ad alcuni imprenditori che hanno costituito in breve termine una apposita società per rilevare il calcio Catania salvandolo dal fallimento, sono stati premiati: da questa giornata formalmente la vecchia e cara matricola passa di mano e rimane in vita, con la sua storia ed i ricordi impressi nei cuori di ciascuno di noi, momenti magici, felici ed unici ma anche tristi e nostalgici, come quelli che accompagnano la nostra esistenza.

Finalmente, al riparo dalle telenovele giornalistiche, il nuovo gruppo imprenditoriale, ultimati entro cinque giorni i passaggi burocratici, sarà chiamato a prendere in mano, dal punto di vista finanziario, amministrativo, gestorio e sportivo, quel capitale che rappresenta la struttura di Torre del Grifo ed i dipendenti che in essa lavorano nonché la attuale rosa che dovrà essere portata ai nastri di partenza per affrontare un campionato difficile e con qualche punto di penalizzazione da scontare per tardivi pagamenti che dovranno essere al più presto onorati.

Nel breve tempo a disposizione, la nuova dirigenza rossazzurra dovrà farsi trovare tra l’altro pronta entro il 5 di agosto alla iscrizione del Catania alla stagione 2020/21 presentando quanto richiesto dalla lega di Serie C sia in termini di documentazione che di garanzie finanziarie.

Una lotta contro il tempo che dovrà essere condotta e gestita con professionalità e diligenza con la speranza che altri imprenditori possano legarsi a questo nuovo progetto rossazzurro che oltre l’impegno ha bisogno di apporti finanziari importanti, atteso le partite in sofferenza  che la Finaria ha lasciato ai nuovi proprietari.

Personalmente ritengo che la squadra chiamata a disputare gli ultimi play off possa avere un futuro ancora in rossazzurro con i necessari tasselli in ruoli importanti, in primis quello dell’attacco. Ricorso pertanto a due prime punte da acquisire sul mercato, settore che da qualche anno e’ risultato deficitario scegliendo uomini e non prime donne, calciatori integri e non illustri attaccanti che vivono di ricordi e di calci alle bottigliette.

Affiderei ancora il team a quell’uomo che più che allenatore  ritengo sia un psicologo, un professionista indiscusso che ama il calcio più che i quattrini, un allenatore che anche in altre piazze, in momenti difficili ha saputo ottenere il massimo dai suoi giocatori e che merita senz’altro la riconferma per il suo attaccamento ai nostri colori, ma sappiamo che le scelte  tecniche dipenderanno dai nuovi responsabili ed avranno comunque il nostro sostegno qualunque esse siano, perché aver salvato la matricola e la nostra storia, mettendo per questo impegno, tempo, soldi e faccia, è un regalo che ci permette di stringerci attorno alla nostra matricola il cui cuore batte dal lontano 1946 e rappresenta il nostro orgoglio.

Ci auguriamo di lasciarci alle spalle muri, prosopopee, diktat, silenzi, momenti di arroganza e conferenze stampa trasformate in monologhi stanchi e ripetitivi e che si tenda finalmente ad un dialogo con i tifosi che rappresentano la vera anima del club etneo.

 

 

 

 

 

  123 Commenti per “La matricola è salva”

  1. Ip Address: 151.44.46.179

    Ottimo e concordo anch’io con l’articolo di raggio libero, come sempre ben preciso . Lasciamo alle spalle i 16 anni dell’era pulvirenti di cui gli ultimi sei veramente umilianti

  2. Ip Address: 80.104.140.20

    Bravo come sempre raggio libero lasciamoci alle spalle il mal fatto e si ricomincia una nuova era per il calcio Catania un grazie alla nuova società

  3. Ip Address: 2a04:cec0:1110:12:0:4e:7064:cc01

    da buon virus…..Pulvirenti ci ha regalato punti di penalità per la prossima stagione….e speriamo che i regali si fermino qui…

  4. Ip Address: 2a04:cec0:1110:12:0:4e:7064:cc01

    da buon virus…..Pulvirenti ci ha regalato punti di penalità per la prossima stagione….e speriamo che i regali si fermino qui…

  5. Ip Address: 2001:b07:645a:c57c:a1bb:e40d:1dd9:edb7

    Ricordo che domani a Roma alle ore10,30 nella chiesa di S. Roberto Bellarmino si terranno i funerali del nostro caro Armando.Gli portero’ l’abbraccio di tutti voi.

  6. Ip Address: 2001:b07:645a:c57c:a1bb:e40d:1dd9:edb7

    Ricordo che domani a Roma alle ore10,30 nella chiesa di S. Roberto Bellarmino si terranno i funerali del nostro caro Armando.Gli portero’ l’abbraccio di tutti voi.

  7. Ip Address: 151.46.42.57

    Quanti punti di penalizzazione ci daranno?

  8. Ip Address: 2.44.178.89

    Gaetano tre punti : 2 per questione stipendi ed 1 per inosservanza di termini documentale e speriamo che si fermano quì.

  9. Ip Address: 2001:1715:4e29:6810:4ce5:aa19:ea75:6720

    Siamo salvi. Bene. Vedo tanto entusiasmo. Perfino chi ci vede come l‘Atalanta……..

    Ma questo gruppo ha i soldi per competere in C o siamo solo salvi?

  10. Ip Address: 79.50.141.116

    Grazie al capotreno e l’amico tibetano partiremo dalle prime file comunque già da oggi SIGI UFFICIALMENTE PROPRIETARIA DEL CALCIO CATANIA ❤️💙❤️💙❤️💙

    In mattinata, nello studio notarile Balestrazzi, è stato firmato l’atto: il Calcio Catania è ufficialmente della Sigi Spa. 👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻 , ciao jamajama penso che non abbiano fatto degli investimenti solo per salvare la matricola staremo a vedere l’importante è che abbiamo svoltato pagina

  11. Ip Address: 151.44.211.29

    Comunque io proverei a fare un ricorso.
    Una volta riequilibrati gli stipendi e la burocrazia del caso, non ha senso colpire di fatto una società nuova, che non ha nulla a che vedere con Finaria e il resto. 2 punti sono già tanti

  12. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:d8c:6026:29b3:125

    Ctmax noi siamo il Catania quindi le leggi vengono applicate correttamente anzi speriamo che non si inventino qualcosa per darcene di più. Grazie Vincenzo per la risposta

  13. Ip Address: 2.44.178.89

    Non pagare gli stipendi con i soldi in cassa “700 mila euro” che Pulvirenti ed Astorina stesso hanno dichiarato che erano disponibili nella cassa del calcio Catania è il mio disappunto verso Astorina. L’autorizzazione dei Commissari serviva solo nel caso che i soldi arrivassero dalla Finaria trovandosi questa in amministrazione straordinaria mentre i Commissari nominati dal Tribunale per il calcio Catania per via del concordato in bianco non avevano il potere di bloccare il pagamento degli stipendi. Astorina dovrebbe dire esattamente come sono andati i fatti ovvero che ha ubbidito chi l’ha messo in quel ruolo oppure che non ha avuto il coraggio di imbarcarsi su una possibile questione con i curatori del calcio Catania qualora fosse stata poi dichiarata fallita. Non ci sono scuse o ha ubbidito o non ha avuto il coraggio di assumersi quel tipo di rischio che fra l’altro avrebbe facilmente superato in prima istanza visto che pagava solo Stipendi ( i primi privilegiati dei fallimenti) e per evitare la penalizzazione di 2 punti per preservare il valore del calcio Catania per una eventuale cessione.
    E’ inutile sperare nella clemenza della Lega i regolamenti vanno rispettati ed i colpevoli non sono loro.

  14. Ip Address: 176.200.205.65

    Grazie Filippo per aver portato l’ultimo saluto ad Armando. Una preghiera .
    Riguardo al nostro Catania questa società mi fa ben sperare per l’attaccamento ai nostri colori . Il problema per me non sono i 2 punti di penalità na trovare imprenditori che si aggreghino alla sigi perché il debito che hanno ereditato per salvare la matricola e’ veramente enorme

  15. Ip Address: 2.44.178.89

    I punti di penalizzazione potevano facilmente essere evitati ma questo è l’ultimo dei problemi e ci sono argomenti molto più importanti. Ho fiducia in Pagliara per la serietà e per il fatto che ha la mente proiettata nel futuro, ha capito che l’occhio del padrone non fa più ingrassare il cavallo nell’ottica di come amministrare e fare crescere la propria azienda. Oggi per crescere ci vuole una proprietà formata da un singolo o un numero indefinito d persone che pur essendo i proprietari di fatto non hanno voce in capitolo nella gestione della propria azienda, il loro compito è solo trovare una Governance formata di veri professionisti del ruolo che occupano e che portano utili. Con l’azionariato diffuso si può arrivare allo scopo di rafforzarsi finanziariamente coinvolgendo anche migliaia di persone con cifre modeste piuttosto di Soci primari che ovviamente non si disdegnano qualora accettassero il ruolo di essere proprietari sulla carta ma senza interferire con la Governance. Capisco che questo tipo di ragionamento a tantissimi suona strano ma credetemi questa è l’unica strada del futuro, anzi dico di più, che già i più illuminati si sono mossi verso questa direzione. Quando si parla di Bill Gates il 98% delle persone credono che sia il padrone della Microsoft “Non è così” lui detiene un misero 4% del capitale Microsoft e viene usato come figura immagine ma già da tempo lui non decide niente e la Microsoft continua a sfornare utili e forse più di prima. Posso fare migliaia di altri esempi per fare capire che questo modello d’azienda è già attuale da almeno un decennio e coloro che l’hanno capito già si sono mossi facendo passi indietro..

  16. Ip Address: 79.50.141.116

    Giustissimo Vincenzo L’unione fa la forza ❤️💙

  17. Ip Address: 2001:1715:4e29:6810:783e:79f5:a2d1:250a

    Ciao Mexxican
    Vincenzo quello che dici é giusto anzi giustissimo. L‘unico problema é trovare chi investe. Trovare chi investe al momento a fondo perduto per anni. Fino che i debit siano pagati!

  18. Ip Address: 2.44.178.89

    jamajama il profilo ideale di chi investe in Sigi sono coloro che hanno la stessa passione e follia dei Soci fondatori. Il pianeta è strapieno di liquidità che non sanno dove metterla e nello stesso tempo esistono Italiani sparsi in tutto il mondo che stanno bene ma sentono ancora vivo e forte il legame con la storia della propria terra ed in particolare i Siciliani. Comunità sparse in Australia, Usa, Canadà ed in Europa, Italia compresa che farebbero volentieri un modesto investimento di 40/50 mila euro a rischio pur di vedere ancora viva quella matricola ed una squadra partecipare con orgoglio ai campionati. Sono convinto che Pagliara è la persona giusta per stimolare il senso di appartenenza e trovare finanziamenti dentro ed oltre le mura della città di Catania.e sono convinto anche che i risultati potrebbero superare ogni aspettativa. Pensa per un attimo se a questi investitori oltre oceano si darebbe anche una contropartita di poter alloggiare gratuitamente a TDG qualora avessero intenzione di fare una capatina in Sicilia. Trovare 300 o 400 persone in tutto il mondo che stanno bene e sensibili al senso di appartenenza non è una operazione impossibile

  19. Ip Address: 5.90.144.102

    La strada è in salita e lunga, ma se si riuscisse ad arrivare in vetta, dopo comincia la discesa. Auguriamo si aggrechino altri imprenditori per avere più forza economica. Grazie a tutti per le vostre delucidazioni e opinioni riguardo il nostro Catania.

  20. Ip Address: 130.25.17.88

    Tanti buoni propositi, però investire nel calcio è un salto nel buio. Soprattutto in lega Pro dove il ritorno economico è praticamente nullo. L’entusiasmo della prima ora è essenziale perché se non arrivano i risultati, cioè le promozioni il clima di appartenenza cederà il posto all’indifferenza. Sinceramente lodevole l’impegno e l’iniziativa di Fabio Pagliara, ma quello che mi sembra importante oltre il reperire investitori e programmare il settore amministrativo è la gestione dell’area tecnica. Maurizio Pellegrino oltre il giocatore e una breve esperienza di allenatore spero che abbia le capacità e lo spessore per individuare le persone utili per la categoria e per mettere su un settore giovanile competitivo. Il primo argomento su cui non mi è chiaro l’intento e la questione Lucarelli. L’iscrizione è essenziale,ma la squadra nasce da l’allenatore se qualcuno sa quali sono i presupposti per la riconferma sarei interessato a saperlo. Prima o poi torneremo a parlare di calcio (spero).

  21. Ip Address: 151.43.163.70

    Una buona domenica a tutti ❤️💙 Tacopina ad A1N: “Calcio italiano ad alti livelli. Catania? Possibilità che venga presto in città”
    2 ore ago Redazione

    Joe Tacopina, l’ex Bologna e Venezia, è intervenuto ai nostri microfoni discutendo del calcio italiano e non solo. Il professionista americano ha dichiarato alla Redazione di Antenna Uno Notizie di essere affascinato dalla realtà di Catania ma di non aver potuto presentare un’offerta per l’asta a causa dei tempi ristretti e della cifra dovuta per l’acquisizione della compagine etnea. Di seguito l’intervista integrale.

    “Il calcio italiano è migliorato notevolmente da quando ho iniziato circa 10 anni fa. Ovviamente la Premier League è in cima alla vetta in questo momento. Stiamo lavorando per arrivarci, ma non ci siamo ancora arrivati. La Lega sta diventando sempre più stabilizzata e forte. Penso che con l’ingresso di nuovi fondi di investimento, forse un capitale bain o alcuni di questi fondi che stanno negoziando per i diritti televisivi con la Lega, la rafforzerà davvero.

    L’effetto del Covid-19 sul calcio è sostanziale. Crea davvero una situazione molto, molto, molto difficile, ma anche a mio avviso, opportunità. Tifosi allo stadio? Non avremo fan allo stadio credo fino al 2021.

    Ancora voglia di calcio italiano? Nel bene o nel male è nel mio DNA. Sono stato il primo americano a portare gli statunitensi in una partita di calcio con la Roma. Quando ho messo insieme quel progetto, l’ho fatto di nuovo a Bologna. E poi di nuovo a Venezia. E sì, ovviamente credo ancora in questo business. Adoro il paese, i miei genitori sono nati qui. Per me è molto importante e mi fa parecchio piacere rendere le persone felici di sentirsi in contatto con la città, con i tifosi e con la squadra. È una grande atmosfera. Ho viaggiato da New York ogni mese per due settimane. Essere un amministratore delegato significa divenire parte della comunità, devi farlo nel modo giusto. Quindi credo che ho ancora anni davanti a me e ci sono alcune grandi opportunità. Ogni giorno ci propongono un’opportunità, quest’anno ho 17 osservatori da contattare. Dobbiamo esaminare tutte le possibilità e vedere se c’è quella che ha senso per noi.

    Interesse Calcio Catania? Si tratta di una buona domanda ma è complicata. Il presidente del Catania mi ha contattato. Non avevo parlato con nessuno, ma lui aveva letto di me sul giornale di me, io non sapevo di cosa parlasse. È divertente come accadono queste cose. Astorina ha parlato con me del mio avvocato, Salvo Arena, che è di Catania. Era il mio legale a Bologna, ora è nella città etnea. Il presidente mi ha chiamato perché ha letto quel giornale. Ho interesse per il club rossazzurro perché ho esaminato l’opportunità, ho guardato la struttura di allenamento e i tifosi. Ho esaminato la storia della società, ho parlato con il mio allenatore dell’anno scorso e con Vincenzo Montella. Entrambi mi hanno detto la stessa cosa: è stata la loro migliore esperienza tecnica. Quindi credo che ci sia qualcosa di speciale lì. Quando ho parlato con il mio avvocato e con i miei soci non abbiamo trovato una soluzione. Dovevamo acquistare il club e poi finanziarlo per l’anno prossimo. Supponi che per questo serva un milione di euro? Ho partner molto ricchi ma nessuno metterebbe circa 51 milioni sui debiti per una squadra della terza divisione. Ho appena saputo che hanno una bellissima struttura di allenamento, ma ci sono oltre 25 milioni di euro da dare al credito sportivo. Devono più di 10 milioni alle autorità fiscali e altri milioni a due fornitori di giocatori. Voglio dire, quanto altro devono? Non è finita però. C’è, infatti, la possibilità che verrò a vedere la città per incontrare alcune persone del Calcio Catania con uno dei miei partner, potrei farlo mercoledì prossimo”.

    Gianluca Virgillito
    Alessandra La Farina
    Vittorio Sangiorgi

  22. Ip Address: 2.44.178.89

    Tacopina ha le idee chiare sul futuro del calcio e prima di mollare definitivamente vuole rendersi conto personalmente sul posto della potenzialità di businnes che potrebbe offrire la struttura TDG ed anche conoscere le persone ed i programmi della Sigi. Da affarista di breve termine ha capito che la cifra era importante ed a rischio ma se i programmi che sentirà dalla Sigi li riterrà solidi credo che potrebbe anche convincersi di fare per la prima in vita sua un investimento di lungo periodo rischiando cifre più modeste lui e quelli che gli stanno dietro che a suo dire sono molto facoltosi. Pagliara è la persona più indicata per sedersi con lui a tavolino.
    Fabio Lucarelli è ancora sotto contratto e tutti quelli della Sigi hanno dichiarato che ha dimostrato di aver fatto un buon lavoro quindi non c’è nessun motivo per essere sostituito, spetta a lui ,dopo averli sentiti, decidere se restare o andare via.

  23. Ip Address: 151.57.128.111

    Infatti Vincenzo, tacopina avrà un incontro con Pagliara la prossima settimana poi per quando riguarda il parco giocatori non verrà modificata e quindi Lucarelli sarà anche il prossimo campionato sulla panchina ❤️💙

  24. Ip Address: 130.25.17.88

    Vincenzo leggo sempre con molta considerazione i tuoi commenti, ma non mi sembra così scontata la questione allenatore. Dagli apprezzamenti di circostanza alla condivisione di intenti penso che per adesso non ci sia stato un vero contatto (reciproco).

  25. Ip Address: 2.44.178.89

    Fabio infatti dipende solo dalla volontà di Lucarelli se restare o meno mentre per la Sigi è già un fatto scontato che dovrebbe restare sia per il giudizio positivo espresso ed anche che non può permettersi di pagare due allenatori. La Sigi per i vincoli che il concordato in bianco non potrà assumere un altro allenatore fino a quando quello che ha già un contratto non lascia il posto libero. Capisco però il vero senso del tuo discorso e che ti riferisci al fatto che Lucarelli resterebbe a condizione che abbia una squadra competitiva però lui dovrebbe ricordare che quando l’ha avuta ha quasi ottenuto tanto quanto con questa ultima squadra pur senza veri attaccanti e con una panchina molto carente. La Sigi conosce come Lucarelli che la squadra dovrà essere puntellata e Lucarelli dovrebbe capire che se stava facendo bene e che non aveva nulla da invidiare con le finaliste dei plat off con una squadra puntellata potrà solo migliorare.

  26. Ip Address: 130.25.17.88

    Disamina chiarissima,👍

  27. Ip Address: 194.230.155.192

    Credo di aver capito da Tacopina che ci sono debiti di circa 80 millioni! Una squadra di C! E che investire e quasi come bruciare i soldi. Ma viene lo stesso a dare unnocchiata. Allora non sembra cosi disperata la situazione. Vediamo cosa esce fuori nelle prossime settimane.
    Vincenzo un investimento di 40 o 50mila Euro a me sembra tanta roba. Io attualmente nemmeno 100 Euro rischierei!

  28. Ip Address: 2.44.178.89

    Jamajama 40/50 mila euro equivalgono a mezza automobile stile americano o fuori strada Europeo e per tanti italiani all’estero ben posizionati sono spiccioli. Altro discorso è la predisposizione personale al rischio e ti posso garantire che tantissimi si ritengono a torto al sicuro comprando BTP mentre invece il rischio è quasi identico ad un acquisto di Fondi immobiliari che nello specifico potrebbe essere TDG tramite una operazione magari veicolata con il Crowdfunding immobiliare. Oggi chi acquista un BTP scadenza 1 febbraio 2037 con cedola 4% lo compra a 135,58 e la cedola al netto tasse poi si riduce a 3,50%. Facciamo quattro conti terra terra ? alla scadenza l’investitore prudentissimo incassa 100 quello che ho pagato 135,58 ma per 16 anni ha riscosso cedole che ammontano a 56 (3,50 x 16 anni) quindi diciamo che sulla carta ha guadagnato in ragione d’anno 1,27% ed ancora c’è da decurtare l’inflazione annuale che potrebbe essere tanto quanto il rendimento ottenuto..Inoltre siamo certi che alla scadenza lo Stato che ha emesso l’obbligazione potrà restituire il suo debito ? la sola Argentina nella sua storia ha dichiarato default 3 volte.
    Ecco il vero motivo perchè il pianeta è strapieno di liquidità e nasce proprio dal basso rendimento dei titoli di stato e gli investitori più accorti e ricchi vanno a caccia di qualcosa che sia immune all’inflazione, assumendosi qualche anche un rischio maggiore ma poter avere la possibilità di vedere crescere il proprio investimento. E’ naturale che questi ragionamenti li fa solo chi considera una perdita di 40/50 mila euro come un danno procurato da un incidente automobilistico.

  29. Ip Address: 151.47.165.54

    Buon pomeriggio a tutti ❤️💙 Lucarelli: “Ho Aspettato Un Cenno Dalla Nuova Società. Logico Che Possa Guardarmi Intorno”
    Admin

    Admin
    Cristiano Lucarelli torna a parlare, e lo ha fatto sulle pagine de ‘La Gazzetta dello Sport’. Ecco le sue dichiarazioni in vista del futuro:

    “Inutile ribadire che mi lega un rapporto che va al di là di accordi e lavoro. C’è qualcosa in più che ha permesso al gruppo di affrontare e superare tante difficoltà. Ho aspettato un cenno della nuova società, logico che nelle prossime ora possa anche guardarmi attorno visto che fino a oggi non l’ho mai fatto”

  30. Ip Address: 62.18.157.8

    Lucarelli ha detto che lui restava a Catania se si faceva una squadra per lottare al vertice, quindi vediamo che succede

  31. Ip Address: 2.44.178.89

    Lucarelli deve capire che solo venerdì 24 luglio la Sigi ha fatto l’atto d’acquisto. Mercoledì si conoscerà il Consiglio di Amministrazione e Staff tecnico e solo dopo quella data ci sarà la persona con un incarico ufficiale e che potrà parlare con lui a nome della società. L’incontro non poteva avvenire prima ma nel frattempo Pagliare e Pellegrino hanno sempre speso parole di elogio nei suoi confronti e le forzature sulla tempistica sul mancato incontro che si legge nei quotidiani sembra un tentativo maldestro di zizzania fuori luogo che si scontra con la ragionevolezza che Lucarelli ha dimostrato fino ad ora. Per dirla tutta e per una questione di cautela bisognerebbe aspettare l’iscrizione prima di convocarlo ma sarebbe doveroso che il primo contatto avvenisse subito dopo la nomina dello Staff Tecnico.

  32. Ip Address: 62.18.157.8

    Giusto Vincenzo, ma non penso che non si siano sentiti fra di loro, la stampa può scrivere ciò che vuole deve vendere giornali, a noi fanno sapere ciò che basta, giusto così ci vuole anche da poter lavorare a porte chiuse.
    Comunque ho fiducia avranno le idee chiare di ciò che devono fare, gente navigata preparata, l’unico mio timore che non abbiano un capitale da stare tranquilli.
    Poi conoscendo le persone si attiveranno per farci partecipi del loro operato, perché ciò vuole un ottimo rapporto con tifosi e stampa, ogni cosa al suo momento, giusto come scrivi adesso sono all ‘inizio devono solo lavorare, verrà il momento di scoprire di più, passo dopo passo il progetto va avanti, saluti a tutti i passionali tifosi del nostro calcio Catania 46

  33. Ip Address: 151.47.80.232

    Lucarelli disse che sarebbe rimasto solo se avrebbe avuto un’a squadra competitiva a vincere, ma io direi a Lucarelli ma già 7 8 undicesima della formazione tipo da lui schierata è molto competitiva, stiamo parlando di calciatori quasi top x la categoria Furlan Calapai Pinto Silvestri Biagianti Curcio Mazzarani Biondi, poi ci sono i cosiddetti gregari quelli che fanno legna Vicente Salandria ecc ecc, quindi con gli innesti di 4 5 calciatori dello stesso livello mia opinione 1 centrale difensivo forte 1 centrale di centrocampo forte 1 esterno sinistro forte sempre se non avremo di nuovo Capanni in prestito 2 centravanti allo stesso livello forti, ecco Mister Lucarelli eccole la squadra a vincere

  34. Ip Address: 151.47.80.232

    Da premettere e andrò controcorrente abbiamo sotto contratto Dall’oglio ottimo centrocampista dove in B si è fatto sempre valere sia a Reggio con la Reggina che a Brescia dove è andato in A, sembra che d’un tratto sia diventato un brocco, non ci credo x me è uno che in C può ancora fare la differenza, basta che venga inserito bene in un contesto diverso dall’anno scorso dove nel maralma generale prima con Camplone e dopo con gli arrivi di Vicente e Salandria Lucarelli a trovato l’equilibrio a centrocampo e non a cambiato più, attenzione perché l’ossatura base forte e a vincere già c’è basta inserire 5 calciatori che facciano la differenza, ripeto mia personalissima opinione, 2 centravanti spacca porte e devono essere tutti e due di egual forza in poche parole 2 titolari, 1 centrale di centrocampo 1 esterno sinistro di centrocampo 1 centrale difensivo da affiancare a Silvestri, la Ternana aveva 4 centravanti uguali Ferrante Marilù go Vantaggiato

  35. Ip Address: 5.90.144.102

    Certo che la SIGI ha un po’ le mani legate, il soffio sul collo dei creditori e impellente iscrizione richiede parsimonia cautela e oculatezza. Mister Tacopina non è l’ultimo arrivato, ma credo che se accettasse di non avere la governance della società, alla fine é come rischiare di prendere una società fallita, chi gli dice che risolleverà l’ambiente è non ci rimetta. Può benissimo mettere un milioncino per lui credo sarebbe come una puntatina a Las Vegas. Se Vincesse peró lo quadruplerebbe. Devono arrivare altri soci….. da tutto il mondo è il marketing sarebbe sicuro guadagno. Ciao a tutti

  36. Ip Address: 2.44.178.89

    Solo SIGI in linea di massima concordo con le tue considerazioni; direi che Welbek, Vicente, Salandria e Mbende con i giusti avvicendamenti sono giocatori adatti anche per una squadra competitiva. A mio avviso bisogna tentare di far tornare Capanni che non ha fatto rimpiangere la partenza di Sarno, anzi, ha dimostrato di essere più utile e costante. Mancano 5 giocatori di cui almeno due in attacco e poi potremmo giocarcela con chiunque, è naturale anche che qualcuno dovrebbe lasciare Catania. Dall’Oglio ? anche io penso che non può essere diventato brocco dall’oggi al domani ma quello che fa più paura è che subisce troppo cartellini gialli, squalifiche ed espulsioni e spesso potrebbe condizionare anche le partite.

  37. Ip Address: 151.47.80.232

    Vincenzo infatti a centrocampo con un ulteriore innesto di qualità ( Palumbo della Ternana sarebbe perfetto) con i vari Dall’oglio Biagianti Welbek Vicente Salandria saremmo al top, su esterni attacco abbiamo Curcio Biondi Manneh Mazzarani Co l’innesto du un esterno forte Partipilo? e il ritorno di Capanni saremmo ben assortiti in difesa non vedo molto bene come titolare accanto Silvestri Mbende magari come rincalzo, ci vuole un centrale magari prendendolo dalla B forte e con esperienza

  38. Ip Address: 151.47.80.232

    In avanti farei un grande sforzo economico e mi affiderei a 2 attaccanti esperti esempio Io prenderei Ardemagni e Eusepi

  39. Ip Address: 151.47.80.232

    E andrei a cercare un prestito di una giovane punta come rincalzo Kargbo.
    Uomo promozione della Reggio Audace, di proprietà del Crotone, certo non dico proprio lui che sicuramente sarà girato dal Crotone neopromossa in A a qualche società di serie B, ma giovani punte ne trovi basta saper cercare. Esempio avete visto Capanni arriva dal Milan 20 anni e si rivela un bel giovanotto dribbling disciplina tattica e soprattutto assist man

  40. Ip Address: 151.47.161.130

    Intanto Dimolfetta lascia il Catania . Ora è ufficiale , aggiungo non è che abbia entusiasmato così tanto

  41. Ip Address: 151.47.161.130

    Devo dire che molti di questi giocatori da voi accennati sono a fine carriera e spompati , quindi bisognerebbe ringiovanire La Rosa anche se in modo parziale, certo che c’è da considerare che bisogna fare il pane con la farina che si a disposizione

  42. Ip Address: 2.44.178.89

    Solo SIGI considerare punto fermo Biagianti ? potrebbe essere utile solo per gli ultimi 10 minuti e per i motivi già espressi in precedenza considero Dall’Oglio un azzardo, mentre per un buon centrocampista tipo Palumbo ne abbiamo bisogno. Manneh con Lucarelli non avrebbe mai spazio e sarebbe meglio cederlo, questo ragazzo che tutti vogliamo bene non riesce mai a convincere gli allenatori ed uno dei motivi è che non riesce mai a fermare chi ci attacca dalla zona dove orbita lui. Un centrale forte necessita ed in particolare quando si gioca con il 3 5 2 che spesso Lucarelli utilizza. Se riuscissimo a fare tornare Capanni con Pecorino ed un buon attaccante che potrebbe essere anche Saraniti o qualche altro saremmo competitivi.

  43. Ip Address: 151.44.166.234

    Buongiorno a tutti ❤️💙 si d’accordo con te Vincenzo Sicuramente la squadra necessità di due centrali a centrocampo

  44. Ip Address: 151.37.172.80

    Vincenzo sono d’accordo con te sul centrocampo Biagianti non sarebbe titolare ci mancherebbe, ma uomo bandiera è spogliatoio, se rimane Lucarelli l centrocampo titolare sarebbe Vicente Salandria, poi se arrivassero gente come Palumbo Mastalli Calò Awua Foloruho e ce ovvio che le cose cambierebbero, su Manneh sono d’accordo con tè, ma io non me ne priverei, lo terrei in rosa visto la sua giovane età, purtroppo non mi trovo d’accordo con tè su centravanti Saraniti non mi sembra un gran goleador e poi a Vicenza chi la visto? Secondo me è lì dove bisogna fare lo sforzo maggiore i centravanti non il centravanti 2 ne servono e ci vuole gente che con le buone o le cattive la butta dentro purtroppo siamo saturi di ex centravanti Paolucci Marotta Di Piazza ma che film hanno fatto? Niente, io dico meglio andare a fare una spesa su usato sicuro, ci vuole gente affidabillissima, ho fatto dei nomi nel post precedente Ardemagni Eusepi, e ci metterei anche Castaldo Vantaggiato e altri si mi dirai che sono avanti di età, ok e verissimo, ma Antenucci ha 38 anni ma fatto 20 gol però, mica gli si deve fare un contratto quadriennale, basta 1 anno di contratto x fare i suoi gol x vincere il campionato e poi via, poi ripeto queste sono mie modestissimo opinioni

  45. Ip Address: 151.43.189.211

    Catania, Per La Panchina Contatti Con Giuseppe Raffaele. In Corsa Anche Roselli
    Frank_Catania_una _Fede
    Condividi
    Twitta
    Pin
    E-mail
    SMS
    Con Cristiano Lucarelli sempre più vicino alla panchina della Ternana, per il Catania è arrivato il momento di trovare un nuovo allenatore. A tal proposito, secondo quanto raccolto dalla redazione di TMW, il club oggi nelle mani della Sigi avrebbe avviato i contatti con Giuseppe Raffaele, tecnico oggi al Potenza e accostato di recente al Catanzaro, e Giorgio Roselli, ex di Cosenza e Samb nell’ultima stagione a Malta con il Senglea Athletic.

  46. Ip Address: 2.44.178.89

    Solo SIGI se ricordo bene il 40 enne Castaldo fino all’anno scorso guadagnava circa 400 mila ad annata. Preferirei morire dissanguato da mille sanguisughe attaccate nel corpo per non dare neanche un terzo di quella cifra. Se poi rimanesse Lucarelli gli attaccanti ideali per il suo gioco sono coloro che da soli fanno reparto per tenere impegnata la difesa avversaria e giocare per fare salire la squadra. Insomma con Lucarelli tecnico ci vuole qualcuno con tanta forza fisica che regge i 90 minuti, capace di pestare i difensori e nello stesso tempo quando gli capita fare il gol. Se poi è un giovane tanto meglio altrimenti pazienza.

  47. Ip Address: 151.19.16.100

    Vincenzo il bello è che ognuno ha il suo pensiero, io la penso così primo Castaldo non ha 40 anni ma 38 secondo e un carro armato fisicamente forte nel gioco aereo prestanza fisica buona tecnica e fiuto del gol sopraffino, ma il suo curriculum parla da sé, e sempre andato in doppia cifra e in serie b, x anni consecutivi giocando ad Avellino, poi a Caserta i suoi gol li ha fatti, ti sbagli quando dici che nella Casertana l’anno scorso percepiva 400, il costo del suo cartellino è 200,ti assicuro che percepisce meno della metà, dei vari villeggianti che si sono susseguiti al Catania i vari Marotta Di Piazza Curiale Sarno ecc ecc, a questi sono discorsi che trovano il suo tempo, da quanto apprendiamo Lucarelli e quasi fatta alla Ternana, e vabbe io andrei di corsa ad assicurarmi Auteri, certo Raffaele del Potenza non sarebbe male, poi Vincenzo ho letto che Saraniti è svincolato quindi costo zero

  48. Ip Address: 87.6.153.191

    salve a tutti. A qunto pare, malgrado le parole di elogio e la certa riconferma espressa da Pellegrino circa la riconferma di Lucarelli sulla èanchina del Catania, sembra che in giornata il tecnico Livornese rescinderà il contatto che lo lega agli etnei ancora per una stagione per accasarsi a Terni. Scelte sue di professionista ma personalmente ritengo che il nostro primo obiettivo sia quello della iscrizione al campionato. Poi si vedrà come si metteranno le cose, un passo alla volta con la certezza che senza pesanti risorse non ci possiamo attendere grandi nomi e contratti importanti sebbene è pacifico che in serie C non sono quelle le doti che ti assicurano una promozione certa, o almeno le uniche, come ha dimostrato il Bari in questa stagione appena conclusa. noi già abbiamo ottenuto il salvataggio della matricola e già è un successo, aspettiamo dopo l’iscrizione i primi vaggiti della nuova società ed il resto lo dirà il tempo

  49. Ip Address: 158.148.238.182

    Ho letto tutto in questi giorni anche se non ho scritto, finalmente e con tanto piacere vedo che si parla di calcio, e che il sito si sta animando, un saluto a tutti e sempre forza catania 46

  50. Ip Address: 95.235.99.17

    Ufficiale lucarelli non è più l’allenanore calcio catania

  51. Ip Address: 2.44.178.89

    Lucarelli ha capitalizzato quanto di buono aveva fatto quest’anno e quando ha visto che il Catania l’ha preso la Sigi, già l’indomani ha deciso di andare via, ha aspettato fino al 24 luglio sperando soluzioni diverse. La tempistica degli avvenimenti parla chiaro e la sua scusa risulta piuttosto fragile e pretestuosa; un poco di sincerità in questo caso così particolare non guastava. Cmq un grazie a Lucarelli per il grande lavoro fatto quest’anno ed auguro che la sua prossima esperienza sia diversa da quella vissuta a Livorno. E’ migliorato rispetto al passato però ancora l’unica certezza di poter fare bene si ha solo quando allena una squadre con 10000 problemi societari che gli permette di lavorare senza pressione mentre in altri contesti non si può dire la stessa cosa e Noi ne sappiamo qualcosa.

  52. Ip Address: 158.148.238.182

    Vincenzo dobbiamo ringraziare Lucarelli per tutto l’impegno messo per il Catania, si hai ragione è migliorato, ma ai colori rossoazzurri serve un allenatore navigato, e quelli che sento nominare fanno al caso del calcio Catania, si vedrà.

  53. Ip Address: 151.47.20.156

    Condivido e concordo pienamente con il post di catanesenapoli. Avevo intuito le intenzioni di Lucarelli da tempo. Ha dato tanto negli ultimi mesi al Catania, ma ha ricevuto altrettanto considerazione nell’ambiente lega Pro per la gestione non facile che ha dovuto gestire a Catania. Giuste le valutazioni di qualcuno nel valutare le doti di Lucarelli allenatore. Non dimentichiamoci le critiche che gli venivano fatte ogni partita in casa 3 anni fa’. Secondo me partire (che già è tanto) come outsider è un vantaggio per motivi che tutti ormai sappiamo, anche se il nome Catania in questi contesti è sempre massimizzato per la storia che abbiamo.

  54. Ip Address: 2.44.178.89

    Anche io condivido al 100% quanto scritto da Cataneseanapoli. Ripartire da zero dopo il 5 agosto e poi si vedrà. Senza la Sigi oggi era il quinto giorno di lutto della scomparsa del Catania.

  55. Ip Address: 151.19.143.238

    Buon pomeriggio a tutti ❤️💙 #UFFICIALE

    LUCARELLI-CATANIA:É ADDIO.Mi spiace tanto ….. comunque un in bocca al lupo mister e grazie per tutto quello che hai fatto nonostante le difficoltà che tutti noi conoscevamo, ovviamente la nuova società guarda su altre piste come Giusto che sia , e anche con i giocatoriSarà così ,staremo a vedere

  56. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:2d48:634d:c2a:725a

    A me non dispiace per nulla è anche grazie a lui se siamo finiti in disgrazia è riuscito a non vincere un campionato con la squadra più forte alla fine in sostanza zero tituli

  57. Ip Address: 151.47.222.38

    Buonasera a tutti oramai Lucarelli è acqua passata se con dispiacere, si parla con insistenza di Giuseppe Raffaele ormai ex del Potenza visto che la società Lucana sembra alla deriva a detta del suo Presidentissimo Caiata quindi sembra che a breve ci sia uno smobilitamento generale tra Calciatori che cercheranno altre sistemazioni, dico questo se veramente Raffaele accettasse Catania alcuni suoi prediletti lo seguiranno di corsa e il Potenza sono un paio di anni che orbita nei primi posti della classifica di Lega Pro, e quindi alcuni elementi non faccio i nomi sarebbero appetibili e perfetti al gioco del probabile nuovo Mister al Catania, ma altresì potrebbe succedere al contrario qualora Lucarelli x come si dice approdasse alla Ternana molti lo seguirebbe e qui i nomi li faccio Pinto Silvestri Vicente Salandria Barisic e forse anche Calapai, ricordate 3 anni fa quando lascio Catania x andare a Livorno si porto i suoi fedelissimi Bogdan e Porcino, chi vivrà vedrà sinceramente io ho fiducia in Pagliara e Pellegrino

  58. Ip Address: 151.43.193.9

    Buongiorno a tutti ❤️💙d’accordo con il commento solo SIGI anche perché secondo me sarebbe stato illogico continuare con una guida tecnica della vecchia società staremo a vedere, intanto Tacopina appena atterrato a Catania non ho capito a cosa🤔🤔🤔. ciao jamajama tutto bene ?

  59. Ip Address: 2.44.178.89

    Non mi fascio la testa per la partenza di Lucarelli in un momento che ci sono argomenti più importanti tipo iscrizione o concordato si o concordato no. Sono questi gli scogli da evitare per non andare a sbattere e che daranno l’idea su come potrebbe essere il futuro del Catania. I nomi degli allenatori letti Raffaele mi sembra l’unico adatto per una squadra che non potrà fare acquisti faraonici; Roselli ha fallito ben due volte con squadre che dopo il suo esonero si sono rivelate fortissime, vedi Cosenza tre anni fa (andata in B con Braglia suo successore),con lui dopo le prime partite era ultima in classifica; idem con il Monopoli l’anno scorso. Auteri ? senza dubbio è stato un bravo tecnico ma trattasi di un fondamentalista e non credo che oggi il suo tic tac esasperato porti a qualcosa di buono in C, insomma oggi non mi convince.
    Vedremo come andrà a finire con l’iscrizione ed in fin dei conti il Catania ha già un allenatore in casa ed è Vincenzo Guerrini che non è l’ultimo arrivato e forse più adatto di tutti per affrontare un anno transitorio e buttare le basi per il futuro.

  60. Ip Address: 2.44.178.89

    Ho letto da un sito on line che se il Catania non riuscisse ad iscriversi TDG rimane alla Sigi solo continuando a pagare il mutuo del Credito ed aggiunge che pagando solo 1,3 milioni prenderebbero una struttura che vale 60 milioni. Ma come fanno a scrivere queste cose prive di ogni logica legale ? e gli altri Debiti chi li pagherebbe secondo lo scienziato che dice queste cose? Cose da pazzi.

  61. Ip Address: 151.35.217.127

    Si Vincenzo, Purtroppo si scrive e si legge di tutto, molte volte cose insensate la verità è che siamo tutti giornalisti 😁😃😂 qualcuno sa spiegarmi la visita di Tacopina?

  62. Ip Address: 2.44.178.89

    Mexxican secondo me Tacopina è venuto a Catania per i motivi che ho già scritto con post numero 22 del 26 luglio. Era stato invitato da Astorina e Pagliara non ha fatto nulla per fargli capire che sarebbe stato un viaggio inutile e nello stesso tempo portarlo a conoscenza delle regole che ci sono all’interno dello Statuto Sigi.

  63. Ip Address: 151.35.217.127

    Okk Vincenzo , quindi viaggio inutile 😁😃😁comunque leggo da qualche parte che ci sarebbero nuovi soci a a entrare in SIGI ne sai qualcosa? Grazie

  64. Ip Address: 2.44.178.89

    Mexxican viaggio inutile ? non direi diciamo che si farà una idea più completa della situazione. Se da questo sopralluogo si convince che con un investimento a lungo termine di una cifra modesta potrebbe ricavare utili magari potrebbe decidersi entrare come Socio senza scavalcare la soglia del 30%. Non il suo businnes ideale ma c’è sempre una prima volta nella vita.
    Al momento non si conoscono eventuali ingressi di imprenditori importanti però queste cose avvengono quando tutto sarà più chiaro, cioè iscrizione avvenuta e cosa si deciderà per il concordato in bianco che in ogni caso scadrà il 27 settembre. A mio avviso stringerei i denti con qualche vincolo in più fino a quella data e nel frattempo lavorerei per abbozzare con i Creditori più importanti un piano di rientro. Non mi priverei del concordato senza un accordo di massima con i Creditori più importanti. Troppo rischioso.

  65. Ip Address: 151.46.154.194

    Mia personalissima opinione, chi c’era oggi a fare da Cicerone x Tacopina? Astorina che non è più nessuno, e l’avvocato Munzone, cioè come x dire ok vuoi venire visto che avevi una promessa con Astorina accomodati ti possiamo offrire un caffè e un pranzo, ma ci scusi Sign Tacopina ma noi in questo momento abbiamo cose più importanti da fare e tra l’altro fuori sede, che perdere tempo con lei, allora io non ho mai creduto che questo tizio fosse interessato al catania, cioè tutta la Governance al completo a Firenze x la sopravvivenza del Catania cioè l’iscrizione al campionato, e avevano tutto questo in Catanese si dice spacinnamentu, di mettersi a sua disposizione x fargli fare il giro turistico? Ma daiiiiiiiiii smettiamola Astorina che non conta più niente ma mica Tacopina non lo sapeva? Scusatemi x lo sfogo ma certe cose mi fanno venire la nausea

  66. Ip Address: 151.46.154.194

    Cioè x capire prima che si arrivasse all’asta x l’aggiudicazione della matricola, Astorina Amministratore Unico del Calcio Catania era suo dovere cercare nuovi acquirenti soci partner ecc, e tra questi è stato anche contattato Tacopina giusto? Ora l’asta e stata aggiudicata alla Sigi, quindi nuova società nuovi responsabili cioè nuovo amministratore, quindi Astorina non è più nessuno all’interno del calcio catania giusto? Quindi qual è la mia domanda anche premesso che Astorina aveva invitato Tacopina prima dell’asta ma secondo me è logico che lo aveva invitato x capire se era interessato ad acquistare il calcio catania con annesso centro sportivo Torre del Grifo giusto? E fino a qua ci sono, ma visto che il catania è di proprietà della Sigi e il centro sportivo Torre del Grifo è di proprietà della Sigi, con quale titolo sto Sig Astorina a permesso al Sig Tacopina di venire, e non più semplicemente telefonare e dire scusi Sig Tacopina purtroppo il Catania è stato venduto a una Spa di nome Sigi, quindi non ha più senso che lei si disturba a venire fino a Catania, tranne che lei stesso può contattare i dirigenti della nuova proprietà e si mette d’accordo con loro

  67. Ip Address: 151.46.154.194

    Sarà complicato nei miei ragiomenti ma sinceramente ma a chi gliene fregava che sto Tacopina venisse a Catania ad Astoria? Alla Sigi ne dubito, visto che ne Tacopina ne Pagliara sono dei sprovveduti, Tacopina sa ciò che vuole altrettanto Pagliara e Company, e sanno bene entrambi che gli obiettivi di entrambi non potranno mai compaciare, scusare i io la penso cosi

  68. Ip Address: 151.46.154.194

    Ad Astoria?

  69. Ip Address: 151.46.154.194

    Scusate non Astoria ma Astorina

  70. Ip Address: 2.44.178.89

    Solo SIGI il tuo ragionamento non fa una piega però nelle tue considerazioni non ho letto che tra Tacopina e Pagliara ci sono stati scambi di msg e forse anche contatti telefonici ed evidentemente Pagliara non ha fatto niente per scoraggiarlo a venire. In ogni caso è giusto accogliere e sentire tutti, infatti oggi pomeriggio il Socio Nicolosi ha incontrato Tacopina nella sua azienda e probabilmente anche stasera a cena conoscerà altri Soci della Sigi. Astorina che l’aveva invitato avrà ricevuto il permesso dalla nuova proprietà per fare da cicerone e non ci vedo niente di male. Anche se non si concluderà niente Tacopina andrà via con un buon ricordo ed è giusto che sia così visto che orbita in modo stabile nel mondo del calcio e prima o dopo te lo ritrovi davanti magari per qualche prestito di un giocatore.

  71. Ip Address: 151.43.172.126

    tacopina

    Admin
    Si è conclusa con la tappa del Massimo la visita di Joe Tacopina a Catania (a cena avrà comunque un altro incontro).

    Come testimoniato dalla redazione di Catanista, l’avvocato e imprenditore italoamericano dopo essersi recato a Torre del Grifo e nella sede di Nicolosi Trasporti, ha voluto visitare lo stadio del club rossazzurro. Una volta terminato il giro, Tacopina ha rilasciato le seguenti dichiarazioni alla nostra redazione: “Ho passato una bella giornata a Torre del Grifo e allo stadio e ho incontrato anche il Dottor Nicolosi in un incontro davvero importante. Mi ha fatto una bella impressione, ma per rispetto suo e della SIGI non mi sembra il momento giusto per raccontare i temi affrontati”. Tacopina, intercettato dalla redazione di Catanista, ha fatto intendere che il discorso non potrebbe essere approfondito prima di diverso tempo. Quindi si conclude così, la visita di Joe Tacopina: in futuro si vedrà, ma per adesso senza troppe aspettative.

  72. Ip Address: 151.44.2.16

    Ciao ragazzi, giusto per liberarci un po’ la mente.. Ma che ne pensate del fatto che una rivista inglese abbia messo al secondo posto di una classifica (secondo me fatta a caso) dei loghi di calcio più brutti al mondo il nostro amato scudetto??? Io non vi nascondo che ci sono rimasto un po’ male, si distingue secondo me dagli altri che sono più o meno tutti uguali.

  73. Ip Address: 2.44.178.89

    Sempreforzact il logo è un distintivo in formato immagine che identifica una società, associazione, squadra etc etc e si spendono milioni di euro per fissare nella mente delle persone quel simbolo che racchiude una identità. Se è vero che quello del Catania si differisce e che gli altri sembrano tutti simili significa che non necessita spendere soldi per pubblicizzarlo e che viene ricordato facilmente. Io non faccio caso a questi discorsi visto anche che durante questi 74 anni il Catania l’ha cambiato almeno 4 o 5 volte. Altro discorso qualora con il logo si volesse iniziare a fare una vera campagna di marketing mirata ed in quel caso al di là di quello che pensano i comuni mortali esistono gli specialisti che sanno come fare il restyling.

  74. Ip Address: 151.44.84.221

    Si Vincenzo, anche per me ha poca importanza, quello che volevo dire è che secondo me c’è ne di loghi più brutti rispetto al nostro, anche in Italia.. Però visto che ho letto che vogliono cambiarlo i nuovi proprietari volevo capire cosa ne pensate.. Fosse per me lo lascerei così, perché appunto in Italia sembrano tutti uguali.. O tondi o ovali

  75. Ip Address: 151.44.84.221

    Più che altro sto cercando di ammazzare il tempo fino al 5 agosto.. 😀

  76. Ip Address: 62.18.175.68

    Ciao a tutti, tempo fa si parlava di loghi, e a proposito di quello etneo allora dicevano che la composizione elefante pallone scudetto era non corretta sproporzionata a vederlo una sistematina potrebbe starci, ma è solo una mia opinione.
    Le cose importanti aver salvato matricola, scrivere la squadra e proiettare la società nel calcio ⚽ che conta

  77. Ip Address: 62.18.175.68

    Iscrivere la squadra

  78. Ip Address: 2.44.178.89

    Sempreforzact di fronte ad una iniziativa di marketing mirata affiderei l’incarico agli specialisti per un restyling altrimenti non sarei d’accordo cambiarlo. Per darti l’idea di come la penso oggi pagherei molto bene quella 500 prima versione targata CT 136XXX che ricorda la mia giovinezza. Penso sempre che sono stato un fesso a venderla ma quando l’ho fatto guardavo solo avanti mentre ora i ricordi hanno la loro importanza. Pertanto se ci fosse un motivo per aiutare a sopravvivere a malincuore direi ok cambiamo il logo altrimenti direi No.

  79. Ip Address: 2a04:cec0:1104:ad36:0:48:4ee3:4601

    e come temuto ci ritroviamo nello stesso calderone di Trapani,Juve Stabia,Bari,Ternana Palermo etc etc

  80. Ip Address: 151.18.206.160

    Ora basta, la lega faccia qualcosa di concreto in aiuto o i fallimenti saranno a pioggia. Troppe squadre blasonate assemblate e ne sale una sola. Si spera in un bel campionato, ma bisogna super organizzare e centellinare le spese per non rimetterci. Nella speranza che i conti tornano e la squadra viaggia bene fino alla fine. Ma….. Speriamo bene. Noi intanto cominciamo già con il problema dell’ iscrizione.

  81. Ip Address: 151.34.207.38

    Io credo che un po’ di agonismo in più faccia bene, d’altronde gli anni passati abbiamo perso punti con squadre di media bassa classifica

  82. Ip Address: 2001:1715:4e29:6810:785f:8ba9:ff8c:7f65

    Siamo del sud, dunque ci toccano le squadre del sud!
    O c‘é qualcosa che non ho afferrato?

  83. Ip Address: 151.46.175.22

    Non so se sia un male avere tante squadre top nel girone. Ricordiamoci che non partiamo da favoriti e non avremo un grosso budget da spendere. E non abbiamo di certo l’obbligo di centrare la promozione al primo anno. L’importante è partire poi tutto quello che verrà di buono sarà frutto di una buona programmazione.

  84. Ip Address: 2.44.178.89

    Concordo con Fabio che dobbiamo pensare al prossimo anno come transitorio.
    Leggendo quanto dichiarato da Tacopina: “Ho passato una bella giornata a Torre del Grifo e allo stadio e ho incontrato anche il Dottor Nicolosi in un incontro davvero importante. Mi ha fatto una bella impressione, ma per rispetto suo e della SIGI non mi sembra il momento giusto per raccontare i temi affrontati”. Queste poche parole rilasciate dicono che hanno parlato di argomenti seri e che non è un caso che la Sigi abbia delegato Nicolosi parlare con Tacopina. Stranamente subito dopo circola la notizia che diventerà probabilmente il Presidente del calcio Catania e secondo me la dichiarazione troppo abbottonata di Tacopina equivale alla necessità di riflettere o prendere tempo e che esiste un filo conduttore con gli ultimi eventi che fino ad ieri sembravano poco probabili. Di solito quando si vuole chiudere un argomento anche la persona più riservata tra le righe qualcosa verso quella direzione la dice invece lui si è comportato tutto all’opposto. Vedremo.

  85. Ip Address: 151.19.155.30

    Leggendo il post di Vincenzo, è premetto mi darete del folle, ma mi viene da pensare semmai questo fosse possibile, Nicolosi immette denaro tale da acquisire il 40 x cento, poi si incontra con Tacopina, direte ok potrebbe anche prendere il 60 70 x cento ma nel azionariato diffuso conta sempre il 30 x cento in decisione Cda, ma se pian piano Nicolosi immettesse denaro fino ad arrivare al 100 x cento? E se ad un certo punto Nicolosi si incontrerebbe con Tacopina x credergli tutto essendo il 100 x cento suo il Catania, e fine dell’azionariato diffuso, alla fine lo scopo di Pagliara è Pellegrino era salvare la matricola e i posti di lavoro dei dipendenti del Catania e di Torre del Grifo, sarò sarà il caldo ma non pensate che sono andato fuori di testa Please

  86. Ip Address: 151.19.155.30

    Cioè è se Nicolosi avesse messo tali cifre x avere la fetta più grossa e automaticamente diventare Presidente? E magari spinto dal colloquio avuto con Tacopina, dove magari Nicolosi ha capito che Tacopina è seriamente intenzionato all:acquisto del Catania tutto il 100 x cento penso magari loro sanno di non avere e non avranno più avanti le forze x una risalita premettendo i 54 milioni di debiti, non lo so stamu scemunennu, tutto x caso sti sta avverando? Come dice Vincenzo avrei scommesso tutto su Pagliara Presidente, invece Nicolosi soldi freschi e vai 40 x cento di proprietà sua, che dici Vincenzo

  87. Ip Address: 151.47.186.221

    Buon pomeriggio a tutti ❤️💙 Come si legge sul sito ufficiale della Società rossoazzurra:

    “Riunita oggi nella sede sociale di Torre del Grifo, l’assemblea dei soci del Calcio Catania S.p.A. ha provveduto a nominare amministratore unico il dottor Nico Le Mura. La scelta dell’organo amministrativo in forma monocratica è naturalmente indotta dall’esigenza di semplificare i processi decisionali ed operativi in questa cruciale fase, caratterizzata dalla chiusura della procedura concordataria e dall’imminente scadenza dei termini per l’iscrizione al campionato Serie C 2020/21. Entro la fine del mese, l’assemblea dei soci nominerà il Consiglio di Amministrazione, che svilupperà i piani strategici aziendali e sportivi in vista della prossima stagione”.

    #ComunicatoUfficiale
    #CalcioCatania

  88. Ip Address: 2.44.178.89

    Solo SIGI bisogna vedere cosa dice esattamente lo Statuto della SIGI che è l’unico contratto che regolamenta i rapporti tra i Soci ed i loro pesi sul voto. Da quello che Noi sappiamo sembra che ci sia un divieto di partecipazione oltre il 30% ma non conosciamo se lo Statuto prevede il voto ridotto per coloro che eventualmente superassero quel limite. Pertanto se veramente Nicolosi detiene il 40% e lo Statuto non prevede il voto ridotto il suo peso all’interno Sigi vale 40% caso contrario il 30%. Lo Statuto Sigi è naturale che può essere modificato in qualsiasi momento ma se nel frattempo Nicolosi diventasse Presidente del Cda del Catania e l’esigenza finanziaria del calcio Catania (dopo aver lasciato il concordato) diventasse almeno 15 milioni nulla vieta a Nicolosi o Altri (Tacopina incluso) sottoscriverle direttamente nel calcio Catania qualora la Sigi non fosse in condizione di sottoscrivere per intero tutto l’aumento di capitale sociale di sua pertinenza. Lo Statuto del calcio Catania è sicuramente più aperto rispetto a quello della Sigi e con Tacopina a mio avviso ancora il discorso non è completamente chiuso. Secondo me chi ha più disponibilità per gioco forza farà mutare le gerarchie di qualsiasi società e rientra nella normalità.

  89. Ip Address: 151.35.159.67

    Purtroppo non potendo parlare di calcio giocato , per il momento è lecito parlare un po’ di tutto . Per adesso è tutto gratuito compresi i 54 milioni di impegni.

  90. Ip Address: 2.44.178.89

    Fabio il guaio è che gli impegni di 54 milioni non sono gratis e tutto dipende e gira attorno a questa cifra ma grazie a questo particolare però la Sigi ha acquistato con solo 1,35 milioni circa.
    Se i Debiti fossero stati 50 il prezzo base d’asta sarebbe stato 4 milioni in più e non credo che la Sigi avesse la possibilità di poter partecipare. Dopotutto è da ritenere un acquisto immobiliare in gran parte già rateizzato, in buona parte rateizzabile ed una parte da gestire con transazioni o piani di rientro. Il buon esito dell’operazione non dipenderà dall’ammontare dei debiti 54,50 o 48 ma dalla bontà del programma che metteranno in atto.

  91. Ip Address: 79.40.250.165

    Il vostro é fantacalcio. Se, ma, perché…… Ma chi è questo demente che si accolla circa 50 milioni di Euro di debiti per una squadra in lega pro.

  92. Ip Address: 79.40.250.165

    Per adesso solo SIGI, che mal che vada risponde solo col capitale sociale.

  93. Ip Address: 2.44.178.89

    Ctmax hai ragione che una persona sana di mente non si accollerebbe mai circa 50 milioni di debiti per comprare una squadra di serie C. Tuttavia in questo caso dietro ai 50 milioni di debiti esiste la contropartita di un Immobile che vale circa 60.Ho già premesso in modo chiaro che trattasi di una operazione immobiliare e non d’acquisto di una squadra di calcio e l’operazione va inquadrata in tal senso dove già esiste un mutuo pari al 90% del valore dell’immobile pagabile in forme diverse. L’acquisto di Immobili commerciali o residenziali facendo ricorso al mutuo pari al 90% del valore del bene è prassi normale e non credo che siano tutti dementi quelli che lo fanno. E’ naturale che chi compra in questo modo se ha fatto il passo più lungo della gamba oppure di fronte a sopravvenuti inconvenienti potrebbe rischiare di rimetterci quanto già pagato e questo vale per tutti e non solo per l’acquisto di TDG.

  94. Ip Address: 151.19.159.136

    Intanto l’allenatore Peppe #Raffaele lascia Potenza.

    Catania,si avvicina(?).

  95. Ip Address: 2.38.233.178

    Infatti Vincenzo , per adesso dicevo tutti ipotizzano vari scenari, ma gli impegni (54) devono essere gestiti in modo parsimonioso e solo il tempo e gli eventi ci faranno capire che fine faremo.

  96. Ip Address: 2.44.178.89

    Fabio lasciare il concordato in bianco se da una parte consente l’iscrizione dall’altra accelera la necessità di ricapitalizzare il calcio Catania per fronteggiare i Creditori e questo è un dato di fatto. Pagliara era ed è consapevole che il problema esiste infatti ha sempre accennato e cercato altri Soci importanti ma forse sperava di avere più tempo a disposizione ed anche questo è un dato di fatto. Il capitale Sigi basterà solo per le prime necessità ed entro 3/4 mesi vuoi o non vuoi nella cassa del calcio Catania dovrebbero entrare almeno altri 4/5 milioni ed anche questo è un altro punto fermo. La Sigi ha la forza economica o altre strategie di Marketing già in atto e pronte per fare entrare nel calcio Catania quelle risorse ? questo è il succo del discorso e con questa accelerata nella tempistica potrebbero aprirsi scenari diversi da quelli ipotizzati prima. Questi discorsi non sono fantacalcio ma la foto dell’attuale momento della situazione ed a mio avviso non è detto che alla fine la Sigi debba detenere il 95% del calcio Catania e potrebbe restare dentro anche con una quota del 30% che sono io il primo a benedire e continuare a dire grazie.

  97. Ip Address: 151.46.211.122

    Quindi leggendo il tuo ultimo post Vincenzo stai avvalorando il mio pensiero cioè se alla fine la Sigi capisce che non è in grado di reggere economicamente, potrebbe cedere la maggioranza ad un più facoltoso del tipo Tacopina?

  98. Ip Address: 2.44.178.89

    Solo Sigi non credo che Pagliara in primis e Soci Sigi desiderano lasciare o uscire da questo progetto ma non potendo versare eventuali aumenti di capitale del calcio Catania resterebbero volentieri dentro anche con una partecipazione ridotta. In questi casi di fronte ad aumenti di capitale non necessita vendere le azioni e la partecipazione si ridurrebbe in automatico. Faccio un esempio ed ipotizzo per semplicità di calcolo che la Sigi detiene il 100% del capitale del Catania con 5 milioni; di fronte ad un aumento di capitale di 10 milioni deliberato dal Cda del calcio Catania se questo venisse sottoscritto tutto da Altri la partecipazione Sigi si ridurrebbe al 33,33% pur mantenendo lo stesso valore di 5 milioni (15milioni/3=5). . Non necessariamente dobbiamo accostare questo ragionamento con Tacopina ma per qualsiasi altro che desidera entrare dentro il progetto direttamente nel calcio Catania senza dover passare necessariamente dalla Sigi.

  99. Ip Address: 79.40.250.165

    LA SIGI è la “CARONTE” della situazione, vero, ma se non arrivano altri soci facoltosi e come una azienda turistica senza clienti. Il destino sarebbe scritto. TdG potrebbe essere il trampolino di lancio? Mi auguro come dite voi che sia così……. Questo vuol dire che finita l’iscrizione è la preparazione del Catania, TdG deve diventare un porto di mare con continue richieste di ogni tipo che diano frutto. Altrimenti come tutti gli immobili alla lunga si deprezzano e si logorano e diventa troppo arduo ristrutturare e abbellire….. A meno che… Il miracolo avvenga è ci ritroviamo in serie A dove si parla di soldi con diritti TV, plusvalenze e marketing. Io da buon tifoso me lo auguro. Sognare a volte ti rende felice…. Specie se al risveglio ti accorgi che sei in grado di raggiungerlo e viverlo

  100. Ip Address: 151.46.191.77

    Catania, Scelto Raffaele Per La Panchina: Mancano Gli Ultimi Dettagli
    Frank_Catania_una _Fede

    Il Catania ha trovato l’allenatore per la prossima stagione. Secondo quanto raccolto da TMW il club etneo ha scelto Giuseppe Raffaele, tecnico oggi al Potenza e accostato di recente al Catanzaro. Mancano solo gli ultimi dettagli, presto potrebbe arrivare la firma.

  101. Ip Address: 2.44.178.89

    Ctmax d’accordo con te che il destino sarebbe già segnato se non arrivassero altri soldi prima che il motore inizia a girare a regime. Il ritiro del concordato accelera questa necessità, se prima si sapeva che bisognava correre ora bisogna fare uno sforzo maggiore da parte di tutti. In ogni caso sono fiducioso che i Soci della Sigi faranno sempre tutto il possibile e che non metterebbero mai ostacoli per risolvere i problemi che potrebbero presentarsi in futuro per il calcio Catania.

  102. Ip Address: 95.235.99.17

    Sigi saranno gente preparati,sanno a cosa vanno incontro e quello che li aspettava,non penso che iniziavano per cedere subito e perdere denaro e faccia. Raffaele, penso che sia un allenatore che fa al caso nostro

  103. Ip Address: 2.38.233.178

    Per quanto mi riguarda io aspetto l’inizio del campionato, sempre per come la penso io non mi sforzo più di tanto a capire l’evoluzione della Sigi. Se è vero che l’ingaggio di Raffaele è cosa fatta, per me è un buon inizio per parlare di calcio giocato. Per il resto ancora è tutto da capire quando,come e con quali squadre inizierà il prossimo campionato. Soprattutto con la questione Covid ancora molto attuale che potrebbe condizionare qualsiasi scenario. E altrao aspetto importante :stadi senza spettatori (paganti) sarebbe un ulteriore dramma per le società.

  104. Ip Address: 151.37.199.70

    Buongiorno a tutti ❤️💙❤️💙❤️💙copia e incolla Calcio Catania, buone notizie💪🏼

    🏛La Procura della Repubblica ha ritirato l’istanza di fallimento nei confronti del club etneo. 💼

    Da UnicaSport

  105. Ip Address: 2.44.178.89

    Mai visto un Tribunale così efficiente, dentro quelle mura ci saranno tifosi che più ultras non si può. Nelle tappe decisive hanno agito con una precisione chirurgica e senza il loro supporto non si andava da nessuna parte. Pensate un attimo cosa sarebbe successo se il Procuratore Zuccaro avesse ritardato di una settimana il blitz che ha coinvolto una parte dei Soci Sigi e cosa ha fatto il Presidente del Tribunale Mannino con il comunicato stampa che sollecitava la presentazione di documenti alla Finaria, e cosa ha fatto il Giudice fallimentare che dichiara fallita la Finaria ma nello stesso tempo tiene in vita il bando. Oggi per finire la ciliegina sulla torta: la Lega per iscrivere chiede l’uscita del concordato ? detto fatto: la Procura ritira l’istanza di fallimento ed in giornata al massimo domani il Catania esce dal concordato. Questi Signori con il mantello saranno più tifosi dell curva Nord e Sud e di tutti gli altri io compreso.

  106. Ip Address: 151.38.136.92

    Vincenzo sono note liete le vicende e gli operati dei giudici del tribunale di Catania. Certo che Pulvirenti ha pensato di far morire Sansone e tutti i filistei, tra l’altro con la tattica finale di non pagare gli stipendi e far prendere penalità al Catania, non permetterebbe neanche di fare domanda per un eventuale e improbabile ripescaggio in B. Meno male che é sparito dal Catania non deve venire più neanche allo stadio. Ricorderemo gli anni d’oro, ma il suo operandis è stato nevrasto. Onore alla SIGI.

  107. Ip Address: 151.38.136.92

    Scusate, nevrasto tra virgolette. Un vero disgraziato

  108. Ip Address: 151.35.223.220

    D’accordo con Ctmax Personalmente per quando riguardai tribunali e il sistema la giustizia non ci capisco niente però devo dire che il tribunale a operato bene

  109. Ip Address: 2.44.178.89

    Mexxican anche senza conoscere certe procedure chiunque potrebbe immaginare cosa sarebbe successo se quel blitz fosse arrivato una sola settimana dopo. Una indagine iniziata nel febbraio 2019 e guarda caso il Procuratore Zuccaro fa scattare il blitz in un momento che lasciava alla Sigi qualche giorno per rimediare. Mai successo che un Presidente del Tribunale sollecita con comunicato stampa l’invio di documenti di una semplice pratica concorsuale. Inoltre solitamente quando fallisce la casa madre di solito vanno con la ruspa e si tirano dietro tutto il resto ma in questo caso invece hanno fatto uno slalom giuridico per mantenere in vita il bando e togliere di mezzo Pulvirenti. Hanno agito bene questo è certo ma andando anche oltre il loro compito normale. Diranno sempre che hanno trattato la pratica come interesse sociale ma in fondo in fondo saranno anche tifosi ed hanno agito in modo perfetto.

    Più che agito bene hanno fatto oltre quello che la legge gli consente

  110. Ip Address: 151.35.223.220

    Vincenzo, ecco perché scrivevo che in materia giudiziaria non ci capisco nulla e niente, per me era tutto normale , come se si fossero limitati soltanto a fare il proprio dovere 😂😁😃

  111. Ip Address: 151.35.223.220

    Intanto Tacopina saluta Venezia. Come mai? Invece il CDA del Catania verrà presentato tra qualche giorno. Ma i vertici SiGI avevano comunicato che il CDA era pronto , invece guarda caso dopo la visita dell’ americano all’ improvviso esce fuori La figura inaspettata di Le Mura l’attuale presidente del calcio Licata che guiderà il Catania fino alla metà di questo mese Vincenzo che vuol dire? Grazie 😊

  112. Ip Address: 2.44.178.89

    Mexxican lo slittamento della nomina dell’intero Cda del calcio Catania è stata una necessità dettata dai tempi tecnici necessari per soddisfare l’iter che richiederebbe la nomina di un intero Consiglio. Eleggendo l’Amministratore Unico in sostituzione del vecchio (Astorina) hanno accelerato l’iter burocratico e solo così oggi è stato possibile avere quella figura necessaria in Tribunale. Avendo più tempo la Sigi avrà più tempo a disposizione e meglio valutare secondo la nuova prospettiva dovuta all’uscita dal concordato.Tacopina ? ora che si è liberato del Venezia avrà più tempo per pensare ad altro. Vedremo

  113. Ip Address: 151.38.142.148

    Mi pare se ho cabito bene che il tribunale non ha attribuito punti di penalizzazione, ma solo ammende, riguardo le ultime vicende amministrative pre SIGI.

  114. Ip Address: 2.44.178.89

    Ctmax suppongo che per Tribunale ti riferisci a quello sportivo cioè quello della Figc. I Tribunali dello Stato non hanno nessun potere per irrogare ammende o dare punti di penalizzazione riferentesi al ramo sportivo. La Figc ha scelto la strada dell’ammenda pertanto non ci saranno punti di penalizzazione per il mancato o ritardato invio di certi documenti. Ad oggi i punti di penalizzazione per il prossimo campionato saranno solo 2 per discorso Stipendi e facendo ricorso con un poco di fortuna potrebbe diventare solo 1.

  115. Ip Address: 151.35.134.229

    Poco fa ospite a telecolor, Gaetano Nicolosi afferma: “domani andremo ad iscrivere la squadra”.
    Parole pesanti e positive che aspettavamo ansiosamente di sentire! 💪🏼💪🏼💪🏼

  116. Ip Address: 79.40.250.165

    Si intendevo il tribunale sportivo. Ma a quanto pare i punti anche se 2 ci saranno. Allora la probabilità di un lontanissimo ripescaggio è uguale a zero. Ma…… Speriamo di Iscriverci entro domani e che la barca vada.

  117. Ip Address: 151.37.222.90

    Se arriva Giuseppe Raffaele alla guida tecnica del Catania non bisogna prendere figurine sature e avanti di età ho ex, ma bisogna prendere giovani già affermati in C, avrei alcune idee Peterman della Vibonese Mikoski dell’Avellino Golfo del Potenza Capece della Paganese io prenderei anche Murano del Potenza come riserva dell’attaccante che dovrà essere scelto con molta oculatezza perché è molto importante basta con bidoni alla Paolucci Ripa Curiale Di Piazza ecc, poi x la porta io farei un pensierino x Branduani ex Juve Stabia

  118. Ip Address: 151.19.136.61

    Buongiorno a tutti ❤️💙 Tacopina, Sliding Doors Di Mezza Estate: “Il Mio Ballo Da Venezia A Catania”
    Catania Una Fede
    Condividi
    Twitta
    Pin
    E-mail
    SMS
    Dopo cinque anni a capo degli arancioneroverdi, l’imprenditore italoamericano si prepara a voltare pagina: “Strutture e tifoseria, così il progetto Catania mi sta conquistando”. E così Venezia l’ha amareggiato, inseguendo da vicino un sogno di grande calcio

    Ultimi minuti di Venezia-Perugia. Dalla tribuna del Penzo, Joe Tacopina guarda il tabellone del recupero. Sereno: ‘Adesso è fatta per davvero’. 50 punti e salvezza brillante dopo mesi difficili. Anni stupendi. “In quel momento ho ripensato a tutto: il nuovo logo e la squadra raccolta in Serie D insieme a Perinetti. Poi i trofei con Inzaghi. La Serie A sfiorata”. Highlights di un ciclo che si chiude. “Il mio ruolo a Venezia per adesso è finito”, l’annuncio dell’ex presidente arancioneroverde ai microfoni di GianlucaDiMarzio.com. “E ho un forte interesse per il Catania”.

    All the president’s men
    Dalla laguna alla Sicilia è un déjà-vu di zampariniana memoria. Ma con tempi, storie e stile diversi. Mentre racconta la cena di commiato alla squadra, lo scorso sabato, l’avvocato newyorkese cita tre giocatori: “Zuculini. Il nostro capitano a Bologna, l’ho rivoluto qui per il suo carisma. Poi penso a Modolo, sempre con me in questi cinque anni: da ragazzo s’è fatto uomo. E a Zigoni”. Solo 24 presenze nelle ultime due stagioni, eppure… “L’anno scorso a Carpi ci ha regalato la salvezza: prima della sua tripletta pensavo di vomitare dalla sofferenza”.

    Joe è un businessman passionale. “Negli ultimi giorni sono andato a Catania, ho visitato Torre del Grifo e mi sono incontrato con i rappresentanti del gruppo Sigi”, racconta lo stato della trattativa con l’attuale proprietà rossazzurra. “Ho origini siciliane da parte di madre, non lontano da lì. La storia del Catania è notevole. E soprattutto c’è un bacino di tifosi caldissimi: il dodicesimo in Italia nonostante la Serie C”, Tacopina ha preso nota. “Poi le strutture di allenamento sono di livello mondiale”. Non per modo di dire: “Ho ottimi rapporti con Florentino Perez, che di recente mi ha mostrato i nuovi impianti del Real Madrid. Spettacolari. Ma non così diversi da quanto ho visto a Catania”.

    Rimpianto lagunare
    Pubblico e attrezzature. Tutto ciò che invece non è decollato a Venezia. “Amo questa città e la sua gente. Ma allo stesso tempo sono rimasto deluso dai tifosi”, l’ex presidente senza troppi giri di parole. “Ho promesso loro che presto sarebbero tornati fieri della squadra. Però doveva essere un impegno reciproco. Noi come società lo abbiamo onorato. Attorno al club invece non ho visto il coinvolgimento che avevo chiesto”.

    Problemi logistici ma non solo. “D’accordo, il Penzo è scomodo e problematico. Eppure non siamo riusciti a riempire uno stadio da 5mila posti nemmeno quando ci giocavamo la Serie A”, il rammarico di Tacopina. “A Catania invece cammino per le strade e la gente mi ferma già pregandomi di restare. È quel feeling che ho sentito anche a Roma e Bologna. Per fare l’incasso di una partita al Massimino, a Venezia ce ne vogliono quattro. Un altro pianeta”.

    Oppure stadio nuovo. “Senza quello il calcio in laguna non è sostenibile”, conferma l’ex presidente. “Il progetto c’è, l’amministrazione comunale ci ha sempre supportato e la nuova proprietà ha offerto determinate garanzie per proseguire quanto avviato da noi. Nel frattempo però servono sacrifici da parte di tutti”. Un lungo handicap, il buio tra Recoba e Tacopina. “Sono arrivato a Venezia nel 2015 e il calcio era morto da dieci anni e più. Persa una generazione di tifosi, bambini cresciuti esultando per le tre grandi. Dovevamo ricostruire tutto. Una sfida lunga e difficile. Ma non ci sono state le risposte che mi aspettavo”.

    Fattore Joe
    I presupposti invece c’erano tutti: cancellate il cliché del presidente straniero lontano dal suo club. “Mi hanno fatto pure Cavaliere di San Marco”, sorride Tacopina. Ma più degli onori conta il quotidiano. La casa tra i canali del centro storico, come un veneziano – “E continuerò ad avercela” –. Prima della partita due tiri a pallone con i bambini di Sant’Elena, a due passi dallo stadio. “Cerco di calarmi nella comunità come nelle mie squadre. Parlo con i magazzinieri al pari dei dirigenti, spendo ore nei fan club. E lo spogliatoio è sacro: non mi metto mai in mezzo ma tutti sanno di poter contare su di me. Se ogni mese continuo a ricevere più di 50 mail di ringraziamenti tra Roma e Bologna, vuol dire che ho lasciato il segno”.

    Forse è anche per questo se dopo il primo allontanamento formale dal Venezia, lo scorso febbraio, sono impazziti i rumors attorno all’imprenditore 54enne. “Sampdoria, Torino, un ritorno a Roma. Ne ho letti di tutti i colori, ma li prendo come complimenti”, Joe sta al gioco. “L’unico fatto è il mio coinvolgimento per il progetto Catania, tra i più interessanti in Italia. E voglio tenere una porta aperta anche al Venezia: alcuni miei partner americani sono interessati e per me sarà sempre una piazza speciale. Vedremo, è un’estate di riflessioni”.

    La decima di Tacopina nel nostro calcio. “Ci sono un paio di dati che mi rendono molto fiero: sono stato il primo proprietario americano ad arrivare in Serie A e il primo presidente della storia del calcio italiano a centrare tre promozioni consecutive”. Bologna, Venezia, Venezia, tra 2015 e 2017. “La mia passione è quella di allora, anche se oggi il calcio è diverso e bisogna fare i conti con l’impatto della pandemia: sarà dura per tutti i club, soprattutto dalla Serie B in giù. Ma in particolare per una realtà come quella veneziana, fondata su sponsor e merchandising: fonti di guadagno difficili da rimpiazzare. Ho paura che ci saranno ripercussioni anche sul budget destinato alla squadra

    Nella sua voce c’è una vena di malinconia. Da nord a sud, passato e futuro che ancora si intrecciano liberi. Come in un sogno già vissuto: “C’è stato un giorno più di tutti in cui volevo darmi un pizzicotto”, rivela Tacopina. “Ero in gondola, alzavo i due trofei vinti in Lega Pro mentre procedevamo in parata lungo il Canal Grande. E i tifosi rispondevano festanti, dal Ponte di Rialto”. Ecco, questo sarà difficile ritrovarlo a Catania.

    Fonte: gianlucadimarzio.com

  119. Ip Address: 2001:1715:4e29:6810:2c38:35f3:8cf2:272

    Belle parole. Adesso vediamo cosa faranno. Per adesso.come sembra la squadra sarà iscritta. Questo é una cosa positiva.
    Le ultime cose sembrano tutte positive. Incrociamo le dita!

  120. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:8c7d:59cd:ab31:f07e

    Bisogna solo ringraziare questo gruppo che ha salvato la matricola e non bisogna pretendere già da subito di vincere il campionato sono molto ottimista sull’arrivo di altri finanziatori e vedo un futuro roseo

  121. Ip Address: 2.44.178.89

    Avevo intuito dalle poche parole di Tacopina che la partita non la considera chiusa. . Resta da decifrare un particolare: Tacopina ha dichiarato che l’incontro con Nicolosi è stato importante mentre Nicolosi l’altra sera ha detto che con Tacopina non ha discusso di argomenti importanti. Uno dei due nasconde qualcosa ?

  122. Ip Address: 151.57.131.62

    #TACOPINA:”Con il Venezia ho praticamente chiuso.
    A Catania invece cammino per le strade e la gente mi ferma già pregandomi di restare. È quel feeling che ho sentito anche a Roma e Bologna. Per fare l’incasso di una partita al Massimino, a Venezia ce ne vogliono quattro. Un altro pianeta.
    Tdg?Non tanto differente dalla nuova struttura del Real Madrid che Florentino Perez mi ha fatto vedere avendo ottimi rapporti con lui.
    A Catania struttura di livello mondiale.
    Ho origini siciliane da parte di madre, non lontano da lì. La storia del Catania è notevole. E soprattutto c’è un bacino di tifosi caldissimi: il dodicesimo in Italia nonostante la Serie C.
    Strutture e tifoseria, così il progetto Catania mi sta conquistando.”

  123. Ip Address: 2.44.178.89

    Secondo me Tacopina non si è presentato all’asta per i tempi troppo stretti ma anche per aver capito che da solo non sarebbe riuscito a portare avanti in modo veloce tutte quelle problematiche esistenti in Tribunale. Con una persona non conosciuta “fino in fondo” il Tribunale aveva bisogna di più tempo per portare avanti certe procedure e lui da persona intelligente l’ha capito. Resosi conto personalmente che l’affare potrebbe diventare interessante magari si convincerà entrare con un 30/40% nel progetto Sigi e continuare a far fare a questa tutto il lavoro sporco ed i relativi progetti. Di fronte a buoni risultati anche lui avrebbe il suo tornaconto diversamente dopo aver consolidato nel frattempo la sua presenza nel territorio uscirebbe fuori il suo istinto esplosivo comprando tutto e fare di testa sua.

 Lascia un commento

ATTENZIONE: I contenuti dei commenti rappresentano ESCLUSIVAMENTE il punto di vista dell'autore. Nei commenti e' vietato compiere o indurre a compiere qualsiasi tipo di reato, ed e' vietato Danneggiare, lesionare in alcun modo i diritti altrui. E che il commento non abbia contenuto razzista o sessista, non sia offensivo, calunnioso o diffamante. La Redazione si riserva il diritto di rimuovere i commenti che violino le precedenti regole a suo insindacabile giudizio. Gli IP sono registrati ed utilizzati in caso di controversie per intraprendere percorsi legali contro i molestatori.


(Richiesto)

(Richiesta. Non sarà pubblicata)

Question   Razz  Sad   Evil  Exclaim  Smile  Redface  Biggrin  Surprised  Eek   Confused   Cool  LOL   Mad   Twisted  Rolleyes   Wink  Idea  Arrow  Neutral  Cry   Mr. Green

su
giu