La qualità del prodotto

 Scritto da il 7 gennaio 2013 alle 15:45
Gen 072013
 

Salifu

In linea di massima quando si parla di «qualità del prodotto» si indicano le caratteristiche o le proprietà che una persona, un prodotto, o un qualunque processo, possiede o mette in evidenza rispetto agli standard ottimali. Il concetto di qualità è applicabile in quasi tutti i campi, tutte le volte che un oggetto, una persona o altro, viene confrontato con quello che ci si attende da lui.

Catania è una città rinomata per le sue particolari specialità gastronomiche, per esempio cito per tutti gli arancini. Purtroppo, negli ultimi vent’anni, a Catania e paesi limitrofi in troppi si sono cimentati nel voler fare gli arancini allontanandosi anni luce, o per totale incompetenza, o per avidità di guadagno, dal concetto del “vero arancino catanese”.

Per prima cosa per proporre al pubblico un prodotto gastronomico di qualità, oltre un’abile manifattura, si devono utilizzare ingredienti di alta qualità.

Il discorso, come ho già detto, vale per tutti i campi umani, compreso quello sportivo.

Catania – Torino è stata una partita di bassa qualità del prodotto e forse non poteva essere altrimenti, visto che gli “ingredienti” utilizzati si chiamano Vives, Gazzi, Birsa e Meggiorini, elementi, per quel che si è visto sabato scorso, che non sono certamente destinati a lasciare tracce indelebili nel calcio italiano.

Erano tantissimi anni che non vedevo giocare così male una squadra come il Torino del primo tempo. In superiorità numerica dal 12’ minuto per la giusta espulsione di Lodi, gli uomini di Ventura, in preda ad un’ingiustificata paura, si sono limitati a una stucchevole serie di passaggi laterali evidenziando, ad eccezione di Cerci, limiti tecnici vistosissimi.

Ogni qual volta che hanno tentato qualcosa di diverso del passaggio laterale effettuato a tre metri di distanza hanno puntualmente sbagliato peggio di una squadra di Lega Prof.

Buon per loro che Bergessio dal dischetto ha colpito l’incrocio dei pali e che in porta hanno Gillet, l’altro elemento davvero valido per la serie A.

Insomma, il Torino visto nel primo tempo al Massimino è stato veramente il peggior complesso della serie A.

Nella ripresa le cose sono andate un po’ meglio (per la manifattura), ma gli ingredienti scadenti sono rimasti e hanno confuso persino il gusto di qualche osservatore di calcio, tanto che Barrientos, premiato come «Uomo partita Sky» e valutato con 6.5 dagli inviati della «Gazzetta dello Sport» di Roma e di Napoli, è stato valutato 5,5 dall’inviato di Milano. Ma che partita ha visto?

Alla fine il Catania si è dovuto accontentare del pareggio contro una squadra la quale ha dato a tutti l’impressione che a parità numerica avrebbe perso con due reti di scarto.

Senza i giusti elementi, quali Chiellini, Vidal e Vucinic a pieno servizio, persino la Juventus ha fornito un prodotto scadente facendosi clamorosamente rimontare in superiorità numerica da una sorprendente Sampdoria che si è subito giovata della pregevole ed esperta manifattura di Delio Rossi.

Come ogni anno il sacco della Befana ha riservato grosse sorprese per il campionato, oltre la sconfitta interna della Juventus, una grossa l’ha fornita il Pescara che grazie al suo monumentale giovanissimo portiere Perin ha sbancato Firenze e una meno grossa, ma lo stesso sorpresa per il pesante passivo subito, l’Inter, la quale di nuovo si è lamentata di un arbitraggio infelice.

Ancora una volta è stata una giornata caratterizzata da gravi errori arbitrali dei quali avremo modo di parlare in seguito.

Uno, però, lo dobbiamo citare subito per la gravità estrema ed è il calcio di rigore inventato nei minuti finali dall’arbitro Orsato a favore della Lazio.

Lanciato da Mauri, Klose si presenta davanti al portiere cagliaritano Agazzi e lo supera con un pallonetto che si spegne oltre la traversa.

Nell’inevitabile slancio il centravanti laziale travolge l’estremo difensore rossoblù, l’arbitro, fra l’incredulità generale, assegna un assurdo calcio di rigore ed espelle Agazzi e Cossu per proteste.

Ci sarebbero gli estremi per l’errore tecnico e per chiedere la ripetizione dell’incontro, fatto sta che la classifica diventa ancor più falsata di quel che è, perché con la consapevole complicità del direttore di gara la Lazio ha letteralmente rapinato ( e stavolta lo scrivo senza virgolette) la vittoria, importante nella corsa per l’Europa e il Cagliari è stato privato di un sacrosanto punto, determinante per la corsa salvezza.

A proposito di corsa salvezza il Genoa ha vinto il confronto diretto con il Bologna grazie ad una doppietta di Borriello e il Chievo si è messo quasi in salvo superando l’Atalanta.

Si complica il cammino del Palermo che a Parma avrebbe meritato anche la vittoria, invece dopo aver raggiunto i padroni di casa sull’ 1-1 nei secondi finali ha buttato un punto per una papera del suo portiere Benussi.

Con il punto di Parma sono ben 8 i punti che i rosanero hanno perso a partita già praticamente conclusa.

Praticamente retrocesso il Siena che a San Siro contro il Milan si è battuto, ma alla fine si è dovuto arrendere ad una squadra che vuol lottare ancora per conquistare uno dei posti  Champions (speranze comunque ridottissime) e che da tempo beneficia di spinte arbitrali.

Nel posticipo serale larga vittoria del Napoli, trascinato da un Cavani da Pallone d’oro , che ha travolto la Roma la quale non ha smaltito il fuso orario di un inutile e faticoso viaggio negli Stati Uniti.

Proprio la Roma sarà il prossimo avversario del nostro Catania.

Non saranno della partita Pjanic e Lodi perché squalificati, ma in campo ci saranno, da una parte e dall’altra, lo stesso tantissimi elementi in grado di fornire un prodotto di alta qualità.

 

  37 Commenti per “La qualità del prodotto”

  1. Ip Address: 79.51.178.160

    BUONASERA A TUTTI FRATELLI DAL :inlove: ROSSO E AZZURRO OTTIMA DISAMINA PROF COMPLIMENTI :yes: :yes:

    ROMA – Nessuna squalifica per Rolando Maran. Di seguito il dispositivo del giudice sportivo.

    MARAN Rolando (Catania): per essere, al 39° del secondo tempo, nonostante i ripetuti richiami, uscito dall’area tecnica; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

  2. Ip Address: 79.51.178.160

    ROMA – Questo il dispositivo del giudice sportivo a seguito dell’espulsione a Pulvirenti

    AMMONIZIONE CON DIFFIDA ED AMMENDA DI € 10.000,00 PULVIRENTI Antonino (Catania): per avere, al 48° del secondo tempo, contestato platealmente l’operato arbitrale allontanandosi dalla panchina aggiuntiva con gestualità irrispettosa nei confronti del Quarto Ufficiale; recidivo.

  3. Ip Address: 79.51.178.160

    IL NOSTRO PRESIDENTE SI DEVE FAR SENTIRE TRE GIORNATE SONO TROPPE QUESTI ARBITRI :no: :no:

    ROMA – Il giudice sportivo di Serie A in base alle risultanze dei referti arbitrali ha sanzionato con tre giornate di squalifica Francesco Lodi. Il rossazzurro salterebbe così le gare contro Roma, Genoa e Fiorentina.

  4. Ip Address: 87.3.103.178

    Un caro saluto a tutti gli amici tifosi.
    Nessun altro calciatore di serie A sarebbe stato sanzionato in maniera così pesante come lo è stato Lodi. la squalifica di tre giornate è assurda.
    Personalmente quando arbitra Bergonzi mi vengono i brividi perchè ne combina sempre di tutti i colori. Perchè nessuna doppia ammonizione per i calciatori del Torino? Ammoniva solo quelli già ammoniti, questo arbitro andrebbe fernato per tutta la stagione perchè più volte ha dimostrato di non essere all’altezza.

  5. Ip Address: 79.51.178.160

    Allakatalla
    Giuseppe Castiglia giustifica Lodi dalle frequenze di Allakatalla “Meggiorini sicuramente c’ava passu Saro…”

    Cozzata express
    “A Catania si fa così quando uno si taglia i capelli..”. Le inutili le spiegazioni di Lodi all’arbitro Bergonzi circa la natura folkloristica della “Cozzata”.

    Scuse
    Lodi cala la testa, in segno di scusa? No, chi di cozzata ferisce…

    Toro Loco?
    Ma che toro è se quando vede il Rosso non carica?

    Amuri Am(a)uri
    “Certi Amauri non finiscono, fanno giri immensi e poi.. ritornano”.Venditti o vendetta la colonna sonora di Parma-Palermo.

    Ortaggi indigesti
    Se per il Palermo sono cavoli Amauri per la Juventus non lo sono meno I-cardi serviti dalla Sampdoria.

    Ridiamoci su
    Il Pescara vince due partite di fila battendo Catania e Fiorentina. Fa ridere? E pensate che non è uno scherzo!

    Regali
    Dopo Babbo Natale anche la Befana. Il Catania onora in anticipo tutte le feste.

    Impazz..ire
    Il calciomercato impazza? Oppure i giornali impazziscono col calciomercato?

    Cintura
    Pulvirenti blinda i suoi gioielli. Per Natale ha chiesto e ricevuto una cintura di castità.

    Stella stellina
    Anche la Santa Sede contro la Juventus, si è rifiutata di donare la terza stella per farne la cometa nel presepe allestito in Piazza San Pietro.

    Pescara
    Col senno di Amauri.. perdere a Pescara purché il Palermo trascorresse le feste in serie B. Sicuri ne sia valsa la pena?

    Occhiali
    I tifosi del Catania invitano gli arbitri a munirsi di occhiali da vista. L’AIA risponde piccata: “Ne abbiamo ordinati in quantità.. firmati Lapo Elakan”.

    Domande trabochetto alla quali Antonio Conte non risponderà mai:
    a) Ma cosa si è messo in testa?
    b) Per migliorare bisogna davvero guardare al capello?
    c) Quanto importante è stato l’allungamento della panchina per esser trenta sul campo?
    d) Prossima domenica, che guardalinee schiererà?

    Istruzioni
    Antonio Conte rivendica il merito di non essersi montato la testa. Solo i capelli.

    Lentamente
    Un presidente di serie A dice di aver già la firma di Marchese per l’anno prossimo. Il ragazzo deve esser molto lento nello scrivere.

    Celentano
    Il passo mostrato sul 2-1 del Pescara all’ultimo minuto è valso ad Andujar una proposta di lavoro nell’entourage del “molleggiato” che proprio il 6 Gennaio ha compiuto gli anni.

    Carbone
    Arriva la Befana, al Catania porta un po’ di carbone. Il presidente Pulvirenti avrebbe preferito provenissero dal rogo al quale avrebbe volentieri condannato la terna di Catania-Juventus.

    Epifania
    A Maggiani il regalo dell’Epifania non lo porterà la Befana ma un’altra Vecchia Signora.

    Finestra
    Legrottaglie non ha festeggiato il Capodanno affacciandosi alla finestra di mercato. Teme sempre che qualche buontempone con l’anno nuovo decida di buttar dalla finestra le cose vecchie.

    Politiche
    Lotta all’evasione. Promettiamo il voto al primo partito che si impegnerà seriamente in questa lotta con una seria inchiesta sulla Juventus, l’unica squadra a non pagarla mai..

    😀 😀 😀

  6. Ip Address: 87.3.103.178

    Ciao Angelo, come al solito simpaticissimo il tuo post.
    Pregherina del tifoso: Gesù Sacramento salva la mia squadra degli arbitraggi di Guida, De Marco, Bergonzi e Tagliavento.
    A tutti una buona serata.

  7. Ip Address: 85.41.235.41

    Buonasera a tutti….
    Ciao Angelo, Prof
    Rimango allibito 3 giorni di squalifica, ma cosa ha fatto…..
    concordo con il Prof sull’arbitro Bergonzi. :reallypissed: :reallypissed: :reallypissed:

  8. Ip Address: 88.66.45.228

    fallo di reazione anzi ha tentato di mandarlo ko
    ee 3 giorni di squalifica ci stanno tutti
    2 per il gesto violento
    e 1 per essere caduto ingenuamente nella trappola tesagli dal perfido e vigliacco torinese

  9. Ip Address: 85.41.235.41

    Takayuki Morimoto è un nuovo giocatore dell’Al Nasr, l’operazione è conclusa. L’attaccante giapponese raggiunge così Walter Zenga e l’ex compagno Giuseppe Mascara. E ricomincia da Dubai.

  10. Ip Address: 95.238.6.214

    Buonasera raga’!!!
    Va bene che ha sbagliato Lodi ma tre giornate di squalifiche mi sembrano troppe!!! :reallyangry: :reallyangry: :reallyangry:
    Adesso dobbiamo trovare un rigorista perche’ per due volte quando Lodi non ha giocato un rigore fu sbagliato da Gomez e domenica da Bergessio. :pain: :pain: :pain:

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :snicker: :snicker: :snicker:

  11. Ip Address: 93.46.39.195

    Buon giorno a tutti. Complimenti Prof. per avere messo in luce la poca qualità del calcio italiano.Provata oltre che dalle prestazioni in territorio nazionale nel quale si inneggia ad una Juventus che fa da comprimaria in un mare di mediocrità che esprime la Lazio( 4-0 contro il “modesto” Catania) quale seconda in classifica. Le tre giornate a Lodi? E’ la sorte che subiscono le provinciali quando tendono a distrurbare il manovratore. Oppure cercano di accelerarne la partenza verso altri lidi, nostro malgrado. Saluti e vediamo che succede con le romane alle :rotfl: :pain: :-* 😎 :inlove: porte.

  12. Ip Address: 95.234.192.247

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao Rosario!!! :blush: :blush: :blush:
    Morimoto sembra che se ne vada, auguri di una buona stagione a fianco di Mascara e Zenga.

    Qui Napoli e dintorni, cielo sereno con piccole nuvolette e temperatura fredda.

    Buona giornata a tutti!!! :snicker: :snicker: :snicker:

    Forza Cataniaaaaa!!! :rotfl: :rotfl: :rotfl:

  13. Ip Address: 93.46.47.51

    Giorgio, su tutta Catania splende il sole e la temperatura si mantiene “ca e na bellezza”.E’ chiaro che le decisioni della Disciplinare la fanno alzare ancora a livello personale. Maran mandato via dal campo perchè aveva superato l’area tecnica ? Ce ne fossero educati come lui!

  14. Ip Address: 62.18.180.32

    Buongiorno a tutti. Mi accodo a quelli che dicono che tre giornate di squalifica siano troppe per Lodi.

  15. Ip Address: 79.33.107.201

    Buon pomeriggio a tutti gli amici del sito,io dico che le tre giornate di squalifica sono una VERGOGNA,e,credetemi,non perchè sono di parte.La manata di Lodi non la reputo un gesto violento,ma più un gesto di stizza.
    Vi posto un commento di Paparesta (te lo raccomando quando arbitrava) che seppur non lo mai apprezzato,condivido la sua opinione su quaesto argomento.

    ESCLUSIVA- PAPARESTA: “Tre giornate a Lodi eccessive ma Bergonzi usa due pesi e due misure. Catania, nel ricorso chiedi…”
    08.01.2013 16:11 di Beppe Castro

    La manata del centrocampista del Catania, Francesco Lodi a Meggiorini del Torino è costata al numero 10 etneo ben tre turni di squalifica. Un provvedimento eccessivo come spiega in esclusiva ai microfoni di Itasportpress.it, l’ex direttore di gara Gianluca Paparesta. “Si è trattato di una manata e non di un pugno quindi ritengo eccessive le tre giornate di squalifica tra l’altro a un giocatore che non aveva precedenti di questo tipo. Difficile capire se il ricorso del Catania sarà accolto con una riduzione della squalifica. Sicuramente l’arbitro sarà chiamato a confermare la situazione vista mentre il ricorso del Catania secondo me dovrà basarsi sulla richiesta da parte della società etnea nell’individuazione dei criteri che hanno spinto l’arbitro Bergonzi a valutarla come una manata violenta. Come detto il gesto di Lodi non è stato nè uno schiaffo né un pugno quindi già questo dovrebbe far propendere per una diminuzione della squalifica anche se la vedo difficile per Lodi. Lui non è considerato un grosso giocatore come importanza e mi dispiace dirlo il Catania non è un club potente che puo’ fare cambiare la decisione agli organi competenti. Mi auguro per la regolarità del campionato che venga preso il giusto provvedimento. Certe volte vediamo episodi più gravi in campo non sanzionati proprio e altri puniti con squalifiche più blande. Ho visto Catania-Torino ed ho rilevato che Bergonzi, che non è nuovo a queste cose, ha esasperato gli animi in campo e sugli spalti. Ha sempre un eccessivo protagonismo e poi è molto attento e suscettibile in alcune situazioni e tollerante in altre”.

  16. Ip Address: 79.51.178.160

    buonasera a tutti fratelli di maglia certo che tre giorni di squalifica e stata una vigliaccata Lodi punito ma tre turni sono troppi (La Sicilia)

    “Gasparin: «Il ricorso è pronto»

    “I provvedimenti del Giudice dopo il «rosso» al fantasista campano all’inizio del match con il Torino

    “«Il nostro calciatore – ha aggiunto, ieri sera, l’amministratore delegato – ha chiesto scusa pubblicamente e questo è un segnale di innegabile forza»

    “C’è chi sputa all’avversario, chi insulta i giocatori arrivati da altri Continenti. Chi litiga nel tunnel, chi manda a quel paese l’arbitro per decisioni che non gradisce. Chi alita a dieci centimetri dal volto del direttore di gara, chi sbraita, chi straparla. Sono atteggiamenti sicuramente sbagliati, tanto quanto l’atteggiamento di Francesco Lodi, per carità. Lodi ha sbagliato, ma ieri il comunicato ufficiale del giudice sportivo che ha squalificato il fantasista per tre turni «per avere, al 12’ del primo tempo, colpito volontariamente un avversario con una violenta manata sul collo» ci sembra esagerato. Ci si aspettava una punizione non certo lieve. Due turni, non certo tre. Quando giocava Spinesi, trovò sulla propria strada un arbitro di Livorno. E lui, pisano, dopo l’ennesimo scontro verbale, esclamò in maniera serafica, magari in preda a un campanilismo che, in quel momento, diventò irrefrenabile: «La maiala… » Tre turni ci stavano tutti, perché c’è un insulto bello e buono. Ma la «cuzzata» no. Tre turni che, poi, valgono involontariamente quattro, visto che Lodi ha saltato tutta la partita con il Torino. Che è un particolare che al giudice non riguarda proprio, ma tocca il Catania. Non è un pugno. E se fosse stato un colpo più violento? Le giornate, tenendo il metodo attuale di chi giudica il Catania, sarebbero state otto.

    Più rispetto mantenendo mente lucida ed equilibrio (La Sicilia)

    “Mantenere la calma, calma e sangue freddo. Anche se da due partite sulla carta abbordabili ti aspettavi il bottino delle grandi occasioni, e invece hai fatto un solo punto, faticando. Ma questo è il calcio per il Catania, fatica, sofferenza, soddisfazioni da conquistare sudando ogni minima conquista, errori subiti su cui passar su con una discreta quota di filosofia, torti rimediati che sarebbe meglio non pensarci. Se lasciamo stare gli errori arbitrali che, si dice e diciamo, ci stanno (anche se tre “grandi” incontri e tre volte ti pugnalano alle spalle che fai pure fatica a non sbarellare), dovremmo lasciare stare anche certe decisioni prese a freddo? Per esempio tre giornate di squalifica per quella sciocchezza di Ciccio Lodi, che è stato stupido quanto si vuole e quanto si capisce senza sforzo, ma che, appunto, condannare con questo pugno di ferro fa pensare, ancora una volta, che la giustizia di questo calcio usa più di due pesi e più di due misure

    Commenti tutto il resto e :giggle: :giggle: :giggle:

  17. Ip Address: 93.46.38.158

    In riferimento a quanto sopra, cosa dire? la dichiarazione di un ex giacchetta nera si commenta da se. Tante volte con il silenzio si dicono più cose che con le parole è questa è la mia opinione personale. Saluti Saretto

  18. Ip Address: 79.51.178.160

    e come dice il fratello peppe58 i ficu fatti si mangiunu Sfida: Lazio o Catania, chi sarà maggiormente concentrato?
    Lazio e Catania si apprestano ad affrontarsi in coppa Italia, ma la testa sarà inevitabilmente rivolta al campionato, dove i biancocelesti insidiano la Juve e gli etnei vogliono risollevarsi dopo lo 0 a 0 col Torino. Curiosità delle gara all’interno .
    😀 😀 😀

  19. Ip Address: 79.51.178.160

    Qui Lazio: anti-Juve? No, pro-Lazio!

    Il momento d’oro che sta vivendo in campionato la Lazio è descritta alla perfezione dal nostro mini-titolo, il quale si riferisce a sua volta ad una dichiarazione del tecnico laziale Petkovic. Ed è proprio cos’: nell’ambiente laziale nessuno osa definirsi anti-Juve per eccellenza, neanche adesso che i bianconeri si trovano appena a cinque lunghezze di distanza. Piuttosto si preferisce seguire una rotta “silenziosa”, che comunque fino ad ora ha riservato grandi soddisfazioni all’ambiente capitolino. E ci sono anche le scommesse vinte: ieri Klose, oggi Petkovic, domani Lampard? Di più, insomma, non si può proprio chiedere.

    Le curiosità

    La Lazio ha nella sua bacheca ben cinque trionfi in coppa Italia, l’ultima delle quali vinta nel 2009 , quando a guidare la squadra di Lotito vi era Delio Rossi. Nel 1999-2000 la fantasmagorica Lazio di Eriksson riuscì a centrare il “triplete” conquistando, oltre la coppa Italia, il campionato e la supercoppa europea. La prima coppa nazionale risale al 1957-58. Il record-man delle vittorie di coppa in maglia laziale è Giuseppe Favalli (3 coppe vinte). Come il Catania anche la Lazio nel turno precedente ha vinto solamente ai rigori: contro il Siena, dopo l’ 1 a 1 dei 90 minuti, è finità 4 a 1 per i biancocelesti.

    Attenzione a… (+ sguardo a media-voto)

    Floccari: Prima di una possibile partenza il bomber ex Messina vuole “spararsi” le ultime sue cartucce. In coppa è sempre una buona occasione.

    Cana: Dias è out, Ciani è acciaccato, Diakite è in rotta con la società,dunque potrebbe toccare a Cana spostarsi in difesa. Farà coppia con Biava.

    Candreva: Dovrebbe essere uno dei pochi “titolari” a scendere in campo anche in coppa. E’ in forma smagliante

    Qui Catania: continuare a sognare

    Contro la Lazio per continuare a sognare un importante ruolino di marca in coppa. Sperare si può e si deve, basterà non ripetere gli errori visti contro Pescara e Torino. L’Olimpico, poi, porta anche fortuna.

    Le probabili formazioni di questa sfida:

    Catania (4-3-3): Frison; Bellusci, Spolli, Rolin, Capuano; Paglialunga, Salifu, Lodi; Barrientos, Doukara, Castro.

    Lazio (4-5-1): Carrizo; Konko, Biava, Cana, Cavanda; Brocchi, Ledesma, Candreva, Mauri, Scaloni; Floccari.

    :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:

  20. Ip Address: 87.3.103.178

    Un caro saluto a tutti gli amici tifosi.
    Ciao peppe, condivido in pieno il tuo post n.15 le tre giornate di squalifica a Lodi sono una vergogna e io l’avevo già scritto.
    Bergonzi è uno dei peggiori arbitri in circolazione lui, come Tagliavento e De Marco soffrono di manie di protagonismo e Bergonzi, ancor più degli altri due innervosisce tutti i calciatori con decisioni cervellotiche e senza senso.
    Si è dimostrato assolutamente incoerente perchè non ha avuto il coraggio di espellere nessun giocatore del Torino per doppia ammonizione ( e ce ne stavano almeno due) però ha ammonito altri calciatori facendo attenzione di non toccare quelli già ammoniti.
    Così facendo ha danneggiato anche quei poveracci del Torino che avevano cinque diffidati e sono stati tutti ammoniti e tutti squalificati.
    Arbitro senza un briciolo di qualità

  21. Ip Address: 87.3.103.178

    Scusa Peppe il tasto della maiuscola non ha funzionato.
    Riguardo la partita di questa sera: possiamo farcela.
    La Lazio occupa in classifica una posizione che non merita assolutamente, troppi punti frutto della fortuna (si pensi a Lazio- Inter con due clamorosi pali dei nerazzurri sullo 0-0) e delle gravi sviste arbitrali, ultima il rigore regalato da Orsato allo scadere di Lazio-Cagliari sul quale ritornerò nel prossimo articolo.
    Hanno rubato due punti al Cagliari.
    Se gira la ruota della fortuna e smetteranno i clamprosi aiuti arbitrali (si spera) la Lazio potrebbe ritornare quella che ha beccato 4 reti dal Catania.
    Comunque Petkovic è bravissimo e i giocatori biancoazzurri stanno dando il massimo perchè complice i due punti di penalizzazione del Napoli sono da soli al secondo posto con una squadra da sesto-settimo posto.
    Ricordate la gara degli ottavi Lazio- Siena 1-1 con rete del pari laziale al 95′ e poi vittoria ai rigori? Questo significa non mollare mai, ma significa anche avere una buona dose di c…
    Il Catania non vale certo meno del Siena e se arriva ai rigori non è detto che a sorridere sia di nuovo la Lazio.

  22. Ip Address: 95.234.192.247

    Ciao raga’!!!
    Si avvicina il momento dell’incontro di Coppa Italia Lazio-Catania, vi ricordo diretta su RAI 2, un solo grido FORZA CATANIAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!! :rotfl: :rotfl: :rotfl: :inlove: :inlove: :inlove:

  23. Ip Address: 93.46.38.158

    E noi che catanesi siamo, rossazzurri tifiamo.Saluti :inlove:

  24. Ip Address: 95.234.192.247

    Raga’, son cavoli amari!!!
    Loro stanno giocando bene e sono anche lenti, mentre noi siamo un arco senza frecce!!!
    Speriamo che nel secondo tempo qualche freccia arrivi nella porta di Bizzarri.

    Comunque forza Cataniaaaaaaa!!!

  25. Ip Address: 87.3.103.178

    La Lazio ha disputato un buon primo tempo, e tutto sommato merita il vantaggio, ma mio Dio, Lotito avrà fatto qualche patto con il diavolo…
    quell’incrocio dei pali di Izco con Bizzarri battuto dopo soli 4 minuti grida vendetta !
    La Lazio è decisamente la squadra più fortunata dell’intera serie A (aiuti arbitrali a parte) speriamo nel secondo tempo di essere assistiti noi da un pizzico di fortuna.

  26. Ip Address: 88.66.21.135

    noi migliori nel secondo tempo traversa buone occasioni mal sfruttate
    che ci avrebbero dato il pareggio poi questi della lazio una volta si presentano in area e segnano il 2 a 0 insomma serata no per noi
    sarà per un’altra volta
    buonanotte a tutti

  27. Ip Address: 87.3.103.178

    Niente da dire, la Lazio ha ampiamente meritato la vittoria, il Catania mi ha molto deluso.
    Fuori partita Lodi, Almiron e in parte Gomez, troppi giocatori che giocano col “fioretto” e senza la dovuta cattiveria.
    Speriamo che domenica la musica sia diversa.
    A tutti buonanotte.

  28. Ip Address: 95.234.192.247

    Salve raga’!!!
    Niente, hanno giocato meglio loro.
    La Nostra “Freccia Rossoblu” e’ rimasta bloccata nel tunnel dello stadio Olimpico di Roma.

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!!

    Forza Catania sempre!!!

  29. Ip Address: 88.66.21.135

    a mentre scrivevo hanno fatto il 3 a 0 vabe uguale
    cmq a me Maran continua a non convincermi

  30. Ip Address: 93.46.16.201

    Nulla da fare. Vince chi segna. La Lazio ha meritato la vittoria ma il Catania per quanto prodotto nel secondo tempo, meritava la soddisfazione di qualche segnatura.Non ho capito l’entrata in campo di Ricchiuti a quel punto della partita e perchè non ha sostituito Barrientos prima. Torno ad esprimere una mia indecente opinione: terrei Ricchiuti perchè può tornare utile al Catania come regista trequartista e dialogare con Castro e Bergessio nello stretto, specie se Gomez si interstadisce a non passare subito palla dopo il primo Dribling.Saluti

  31. Ip Address: 79.51.178.160

    buonanotte a tutti ragazzi siamo fuori adesso speriamo di far bene contro la roma 😎 😎 😎

  32. Ip Address: 95.234.192.247

    Mamma mia raga’!!! 😯 😯 😯
    Dovevo scrivere la “Freccia rossoazzurra”!!! 😥 😥 😥
    Scusatemi, quando perdiamo mi si annebbia la vista!!! 😥 😥 😥

    Bye bye!!!

  33. Ip Address: 79.51.178.160

    giorgio ma quale freccia rossoazzurra castro andava messo in campo prima visto che con lui il gioco era cambiato notte notte :-X :-X

  34. Ip Address: 87.21.66.114

    purtroppo questa è la realtà dei fatti, questo è il ns. valore:

    Lodi: 0 meglio darlo via all’Inter
    Capuano: 2
    Almiron: 2
    Bergessio: 5
    Rolin: 10
    Barrientos: 2
    Gomez: 4
    Izco: 4
    Che bella ciurma, siamo apposto cosi……

  35. Ip Address: 2.224.195.250

    ciao Joe e slt. a tutti i f.lli di maglia

    incomprensibile partita ….

    Salifu e Paglialunga a fetere in panchina

    in compenso Capuano ex giocatore di calcio come prima scelta

    Barrientos il genio incompreso a protestare continuamente in campo

    Ricchiuti e Doukara messi in campo a 10 minuti dalla fine ..
    Maran ma cosa vuol dire ? cos’è una presa per i fondelli ?

    Marchese che non gioca per scelta di chi ? avaja Nino fai la persona seria !

    e soprattutto rompi gli indugi e concludi per il vice Bergessio che sia Caraglio o chi per lui !
    Joe la sciarpa non c’è più…

  36. Ip Address: 2.224.195.250

    Joe come ho sempre sostenuto anche per quest’anno dobbiamo guardare alla solita salvezza e non facciamoci illudere da quelle trasmissioni sportive nostre locali
    che fortunatamente non sempre guardo …

    La società spesso protesta troppo specie in Maran e nel Presidente distogliendo noi tifosi dal fatto che siamo una squadra monca, che non abbiamo ancora un’alternativa a Bergessio , ed abbiamo l’allenatore che sta facendo esperienza in serie A con la nostra fede
    e poi ripeto che stasera mi sento preso per i fondelli da Maran nell’inserimento di Ricchiuti e Doukara !

  37. Ip Address: 95.234.195.120

    Buongiorno raga’!!!
    Brutto risveglio!!! 🙁 🙁 🙁
    Lodi frastornato, c’e’ troppo nervosismo nei Nostri giocatori.
    Meglio pedalare e pensiamo di mettere in cascina i punti per la salvezza.

    Buona giornata a tutti!!!

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu