La speranza è l’ultima a morire

 Scritto da il 15 gennaio 2014 alle 21:27
Gen 152014
 

Mister-De-Canio

Nonostante la brutta sconfitta contro il Siena, almeno per il momento la società non sembra intenzionata a cambiare la guida tecnica. La situazione resta comunque da monitorare, ma se dovesse precipitare nelle prossime ore o dopo la partita contro la Fiorentina l’alternativa sarebbe già pronta ed ha il nome di Ciro Ferrara, che recentemente ha rifiutato una proposta del Livorno.

  15 Commenti per “La speranza è l’ultima a morire”

  1. Ip Address: 79.18.40.109

    Sì, concordo, la speranza è l’ultima a morire!

    Personalmente, spero che De Canio vada via. In alternativa, spero che lo mandino via!

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  2. Ip Address: 151.27.227.71

    Ferrara? ma che stiamo scherzando allora ci posso andare magari io

  3. Ip Address: 151.54.58.61

    E’ giusto che la società non ha il tempo di far venire un nuovo allenatore questa settimana prima della partita di domenica anche se insisto che, visto il solo girone di ritorno, la soluzione più veloce sarebbe quella di Maran (anche se ha evidenziato qualche limite, in particolare quest’anno in cui ha dovuto cambiare schemi di gioco). Un nuovo allenatore dovrebbe ambientarsi e conoscere meglio i giocatori, dovrebbe trasferire le proprie idee ai giocatori e purtroppo adesso non c’è più il tempo. Poi Ferrara non mi convince molto in termini di personalità, esperienza e l’anno scorso ricordiamoci dello screzio con Maran che contribuì ad accelerare il suo licenziamento alla Sampdoria. Maran arriverebbe e direbbe a tutti: si ricomincia come prima…..con la speranza nel miracolo che noi tutti auspichiamo.

  4. Ip Address: 93.46.37.12

    ci vuole un motivatore, UNO KE JI DIA LE PEDATE NEL CULO A STI SCECCHI NGHIAIATI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. Ip Address: 151.27.227.71

    secondo Di Marzio ci stanno pensando all’esonero

  6. Ip Address: 151.74.37.215

    il catania e’ lo specchio del suo allenatore : allenatore senza anima e senza attributi, come la squdra.
    campagna acquisti non sbagliata, fasulla !!
    urge l’esonero immediato del ” fantasma ” Di Canio e l’ingaggio di un uomo con gli attributi ( un tipo alla Cosmi o di Sonetti di qualche anno fa ).
    un attaccante + un terzino alla Marchese + una alternativa a Itzco.
    Il sostituto di gomez, a mio avviso, potrebbe essere Keko.
    Troppe umiliazioni quest’anno, ma sempre FORZA CATANIA !!!!

  7. Ip Address: 67.242.203.211

    Ci voleva la disfatta col SIENA per determinare il licenziamento di DE CANIO e il ritorno di MARAN…….una mossa che andava fatta prima ma che ancora puo’ salvare la nostra squadra.A questo punto,e’ stato meglio affidarsi al buon ROLANDO che cercare un altro allenatore.ROLANDO conosce l’ambiente e si spera che anche i risultati possano arrivare,ora che quasi tutti gli infortunati sono guariti e che sopratutto e’ tornato CICCIO LODI..Credo che PULVIRENTI che gia ‘ due volte si e’ ricreduto avendo il coraggio di richiamare sia l’allenatore che il nostro regista,debba adesso richiamare[anche a costo di spendere un bel po’ di denaro,]il papu..Speriamo proprio che la regola che quando si cambia l’allenatore si vince,possa riguardare domenica la nostra squadra..SEMPRE FORZA CATANIA

  8. Ip Address: 94.161.107.148

    Andava fatta prima questa mossa, a dicembre di certo.
    Maran conosce la squadra e conosce l’ambiente e poi, pare sia gradito ai giocatori senz’altro più di DeCanio.
    Si può tentare di risalire.
    Dopo la figuraccia di ieri solo un masochista poteva tenere ancora questo tecnico perdente.

  9. Ip Address: 212.14.141.175

    BENE. Ci siamo liberati di quel’incapace di De Canio. Grazie Presidente.
    Ora , se è vero che Lei ama il Catania trovi anche un buon DS. Cosentino faccia solo il Vice e si ricordi che il Catania gioca in Italia e non nel campionato argentino.

  10. Ip Address: 79.27.46.83

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro Il giornalista Sky Gianluca Di Marzio afferma con sicurezza: “Il Catania ha esonerato De Canio, al suo posto ritorna Maran”. Manca ancora il comunicato ufficiale ma, fonti Sky attendibili danno il tecnico di Trento in arrivo domattina a Torre del Grifo per dirigere il primo allenamento in vista della sfida di domenica contro la Fiorentina. 😀 😀 😀

  11. Ip Address: 79.27.46.83

    CATANIA – Una notizia flash, stringatissima: “Il Catania cambia, in panchina torna Rolando Maran“. Così Gianluca Di Marzio sul proprio sito ufficiale. Secondo il giornalista di Sky Sport, il Catania avrebbe quindi sciolto il riserbo sul possibile avvicendamento in panchina. Così fosse si tratterebbe del primo ‘ritorno’ in panchina – nell’era Pulvirenti – di un allenatore precedentemente esonerato.

    Maran era stato allontanato dalla panchina rossazzurra dopo la sconfitta per 2-1 subita a Cagliari. La motivazione addotta dalla dirigenza si incentrava sul metodo di preparazione atletica, giudicata disastrosa e foriere – a detta della società – dei tanti infortuni occorsi ai giocatori nel seguito della stagione.

    Si attende il comunicato ufficiale del club. Già da domani Rolando Maran è atteso a Torre del Grifo.

  12. Ip Address: 212.14.141.175

    Dopo De Canio si decida (ormai mancano solo 16 giorni) chi deve andar via e chi restare (via Andujar-Max Lopez- Monzon-Capuano e quanti altri non rientrano nei piani della società o non vogliano impegnarsi) si cerchino rinforzi in Italia (gente che conosca già in nostro Campionato e non giocatori sconosciuti o rotti (Vero Cosentino).Anche in serie B e C ci sono ottimi giocatori che potrebbero essere inseriti nella rosa . Ieri il Siena ci ha umiliato con i vari Rosina-Vergassola- Viviano ecc. che non sono certo dei giovanetti.

  13. Ip Address: 92.135.91.155

    Finalmente una bella notizia non parleremo più di De Canio

    La sconfitta negli ottavi di Coppa Italia in casa con il Siena è costata cara a Gigi De Canio. Nella notte la dirigenza del Catania ha infatti deciso per l’esonero del tecnico, al suo posto tornerà Rolando Maran che era stato allontanato dalla panchina lo scorso 20 ottobre. Si tratta del nono esonero in Seria A da inizio stagione; l’ultimo dei tre di questa settimana dopo quelli di Allegri e Nicola.

  14. Ip Address: 212.14.141.175

    Credo che non accetterebbe, ma come si dice tentar non nuoce. Per l’attacco si potrebbe tentare un offerta a Iaquinta attualmente svincolato e in cerca di squadra.

  15. Ip Address: 79.27.46.83

    CATANIA NEWS
    CATANIA, la notte lunga di Pulvirenti che spiegherà così il ritorno di Maran
    16.01.2014 09:04 di Davide Tommasi

    “Nulla contro Maran. Ma parlo anche di condizione. La squadra non era preparata bene dal punto di vista atletico. Prova ne sono i tanti infortuni”. Era il 20 ottobre 2013 e il patron del Catania, Antonino Pulvirenti liquidava così l’allenatore Rolando Maran artefice dell’ottavo posto conquistato dai rossazzurri nella scorsa stagione. Solo tre mesi dopo ancora un vertice dirigenziale dove Pulvirenti, più di altri esponenti del sodalizio etneo, ha deciso l’esonero di De Canio sfiduciato dai tifosi dopo il clamoroso tonfo in Coppa Italia del suo “molle” Catania contro un modesto Siena. Da oggi a Torre del Grifo alla guida del Catania ci sarà Maran che arrivò alle pendici dell’Etna nel Giugno 2012. Con i rossazzurri in crisi di risultati e dopo l’ennesima sconfitta Pulvirenti ha deciso di fare retromarcia ed ha richiamato di gran carriera il tecnico trentino. Sarà lui a guidare il Catania nel girone di ritorno. In palio la salvezza. “Non tutte le colpe erano di Maran – avrà pensato ieri e potrebbe dire oggi Pulvirenti – Ieri ho visto l’armata Brancaleone al Massimino. Sono molto preoccupato. Dovessimo perdere anche questo traguardo sarebbe la fine per tutti. E’ vero, ho detto che avrei dovuto cacciarlo anche prima della sconfitta con il Cagliari ma era solo uno sfogo del momento. L’avvicendamento con De Canio non ha dato i frutti sperati. Il mister di Matera ha deluso tutti per un atteggiamento ritenuto troppo passivo. Ha pagato per tutti ma è stato sfortunato non avendo a disposizione tutti i giocatori”..Pensieri e parole che sentiremo o che forse non ascolteremo mai, ma quello che conta adesso è che il Catania mostri i muscoli e che raggiunga la salvezza. Maran saprà come trasformare il suo entusiasmo in risultati positivi.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu