La Vittoria della Speranza

 Scritto da il 24 marzo 2016 alle 17:37
Mar 242016
 

catania-messina

Si è appena concluso il match tra Catania e Messina vinto dai rossazzurri per 2-1 in un Massimino deserto, una vittoria casalinga che non arriva da quasi due mesi,  grazie alle reti di Calil su rigore e un lampo di Russotto a dieci minuti dalla fine.

Non è stata una prestazione eccezionale, una partita poco spettacolare,  ma tre punti importanti fondamentali per la salvezza.

Il Catania con questo successo, sale a quota 29,  prima vittoria per Moriero in attesa della durissima gara a Foggia.

  29 Commenti per “La Vittoria della Speranza”

  1. Ip Address: 2.38.232.130

    il gioco sempre scadente:da salvare solo i 3 punti ed il goal di Russotto!

  2. Ip Address: 151.57.122.233

    Cari Amici,l ‘ unica cosa che conta è la vittoria! Non importa come è arrivata.Il gioco è stato il solito. Abbiamo avuto,questa volta un pizzico di fortuna,quella che non abbiamo avuta nelle altre partite! Tre punti importantissimi ,che fanno morale in vista della prossima partita di Foggia! Poi ,tutte le partite delle altre squadre pericolanti ,sono stati a noi favorevoli,e così ,se finirebbe oggi il campionato ,saremmo salvi. Però ci aspettano ,ancora ,altre partite e duri impegni,per cui ,speriamo nella buona sorte ,e cerchiamo di passare una buona Pasqua ! Ancora un grazie a Joe ed abbracci a Filippo ,ed a Giorgio che questa notte potrà fare ,davvero sogni rosso azzurri. Saluti cari agli altri amici del sito!

  3. Ip Address: 151.57.122.233

    Scusatemi ,un lapsus ,se finisse oggi il campionato

  4. Ip Address: 79.46.193.12

    Finalmente è arrivata una vittoria ed è questa la cosa più importante. Buona nottata a tutti e serena Pasqua voi e alle vostre Famiglie.

  5. Ip Address: 79.55.193.55

    Buonasera raga!

    Be’ almeno abbiamo vinto mentre con il gioco non ci siamo ancora.

    Caro Armando penso che sogni rossazzurri portava sfiga quindi non lo scrivo piu’|

    Buonanotte fratelli di maglia.

  6. Ip Address: 79.32.150.151

    Buona sera ragazzi mi unisco al coro: da salvare solo I 3 punti. Dormiremo piu sereni stanotte, sebbene sempre li Stiamo, in piene sabbie mobili. Buonanotte a tutti

  7. Ip Address: 87.17.96.102

    Sempre la testa che non va. Si vedeva in campo, tanta paura di sbagliare. Poi senza tifosi è ancora peggio. Tre punti d’oro. Si vedeva come per i giocatori è stata una liberazione. Ora tocca a noi tifosi spingere la squadra. Altrimenti ci faremo solo del male. Il problema è sempre al centro. Musacci non è adatto, non so perché questo ragazzo non ingrana. Non so come lo stimolerà l’allenatore. Deve avere più grinta. Il Catania ha giocato maluccio, ma ha vinto, altre volte ha giocato bene ed ha perso, questo è il calcio.

  8. Ip Address: 2001:0b07:02ee:12bd:b4a9:b72a:24d0:ac6c

    Ormai il bel gioco ce lo possiamo scordare,bisognava esonerare Pancaro molto prima,dobbiamo cercare quindi di mantenere a tutti i costi la categoria e sperare che rilevi la società un gruppo serio,che possa far rinascere questa società e riportarla nel posto dove merita

  9. Ip Address: 5.97.48.29

    Da salvare i tre punti , gioco non esiste e come la nostra dirigenza

  10. Ip Address: 2001:0b07:02ee:12bd:0992:084f:9ba8:c112

    La dirigenza non esiste da quando quel genio di Pulvirenti ingaggiò Cosentino per licenziare Gasparin,aveva ragione Lo Monaco quando diceva Pulvirenti come presidente vale zero

  11. Ip Address: 151.19.65.137

    Buon giorno a tutti. Da ieri il quadrodella situazione è più chiaro. Innanzi tutto,amici, non vi fate illusioni sul gioco Resterà sempre quello! Facendo una disamina delle sei partite che rimangono ,tre in casa e tre fuori,dobbiamo notare che le due fuori,cioè,a Foggia e a Benevento sono proibitive e contiamo di non fare punti,la terza esterna ,a Pagani ,forse qualcosina si potrà raccogliere.Dunque ,restano ,le partite interne . Tutte decisive,, Non sottovalutiamo i Castelli Romani . Non hanno nulla da perdere Comunque dovrebbero arrivare i tre punti.Poi,la seconda interna sarà una battaglia ,contro il Melfi . Si dovrà vincere ,ad ogni costo,! Il crocevia per la salvezza diretta passa per quella partita! Poi l’ ultima interna e’ con l’ Andria,che non ha nulla da chiedere al campionato. Facendo più o meno i conti,dovrebbero mancare ancora nove punti per raggiungere quella ,benedetta, tredicesima poltrona! Dobbiamo fare corsa su due , tre squadre.Il Monopoli,il Catanzaro e forse la Juve Stabia,Mi dispiace nominare queste squadre ,ma vige la regola : Mors tua,vita mea! Credo di essere stato abbastanza chiaro,comunque aspetto che cosa ne pensano gli amici del sito! Sono stato ,al massimo ,realista! Comunque,tutto questo,può avvenire sempre con un minimo di impegno della squadra. Per gli auguri di Pasqua c’è ancora un po’ di tempo.Buona giornata agli amici!

  12. Ip Address: 151.47.130.233

    non dimentichiamo la maledizione del fuori casa che attaglia il catania da anni…per cui a foggia sara una bella batosta ..dal gioco che si e visto sembra una squadra in balia del speriamo che ce la caviamo. inoltre la dirigenza arroccatA DIETRO LE SCRIVANIE…COME UNA DIFESA GARIBALDINA …CON PROCLAMI DI TIPO SILENZIO STAMPA O RITIRO IMMEDIATO CHE A NULLA SERVONO PER FAR PARTIRE QUESTA BENEDETTA SQUADRA ORMAI ALLA DERIVA.SENZA UN PRESIDENTE CHE SCENDE NEI SPOGLIATOI E DA LA CARICA GIUSTA A GIOCATORI DEPRESSI E AVVILITI..TUTTI I PROCLAMI DI QUESTO MONDO A POCO SERVONO ALLA MENTE DI QUESTA SQUADRA…CHE BEN VENGANO AQUIRENTI IN GRADO DI RESUSCITARE IL VECCHIO GLORIOSO CATANIA DALLE POLVERI DEL NOSTRO COMPIANTO MASSIMINO….OVVIAMENTE A FINE CAMPIONATO SARA’ DA RIFARE TUTTA LA SQUADRA…. MA SENZA UNA AUTOREVOLE ED ENERGICA VOLONTA’ DI INSTILLARE QUELLA FORZA DI RINASCITA CON GENTE CAPACE DI LOTTARE FINO ALLA FINE IL CATANIA SARA SEMPRE NEI BASSIFONDI DI CLASSIFICHE A CUI NULLA COMPETE LA DIGNITA DEI TIFOSI NE DELLA CITTA’.LORO SONO GLI EROI DI SEMPRE E IO CHE SEGUIVO I TEMPI DI CANTARUTTI,BERTINI,MALAMAN, CICERI, SPAGNOLO, MUTTI, QUELLI SI CHE ERANO GIOCATORI CHE LA PALLA LA METTEVANO DENTRO MA ERANO ALTRI TEMPI ALTRO PRESIDENTE CHE SOFFRIVA DIETRO LE PORTE…INVECE ADESSO E PROPRIO LA STRUTTURA MORALE CHE MANCA E DI QUELLO CHE E STATO FATTO DI MALE A QUESTA SOCIETA’ DA PERSONAGGI AVIDI E CHE NON HANNO AMATO LA SQUADRA MA HANNO PENSATO AI LORO INTERESSI QUESTO E IL RISULTATO AMARO CHE SI STA PAGANDO A CARO PREZZO. CHE DIRE…..SPERIAMO IN UN QUALCHE BUON SAMARITANO…

  13. Ip Address: 151.47.26.236

    Ovviamente,caro zu pinu,dici cose giuste. Prima ,bisogna mantenere la categoria ,però è poi cercare di fare tutto il possibile per risolvere ,una volta per sempre,il grosso problema della Società. Questa risoluzione del groviglio,sarà ,indubbiamente ,meno difficile se la squadra resterà in Lega Pro.!Adesso il primo obiettivo è questo!

  14. Ip Address: 87.17.96.102

    E allora dico a tutti gli amici che non vanno allo stadio per protesta: tutti allo stadio

  15. Ip Address: 178.39.222.16

    La speranza non muore…….

    Ragazzi buone feste

  16. Ip Address: 45.47.210.50

    Finalmente avremo la possibilita’di passare una lieta Pasqua…Il vero tifoso non si smentisce mai e io con un oceano di mezzo, dalla lontana America desidero spronare I veri tifosi a sostenere la squadra…E’stato un anno terribile ma possiamo e dobbiamo mantenere la categoria SEMPRE FORZA CATANIA….

  17. Ip Address: 91.252.215.148

    Buongiorno a tutti,?

  18. Ip Address: 87.12.225.195

    Sentenza Arbotti. Vagliasindi su Repubblica: Arbotti non ha corrotto nessuno. Se non c’è corruzione non c’è reato. Allora per la proprietà transitiva il Catania e il suo Presidente di cosa deve rispondere. C’è stato un furto, ma non si trovano i derubati, la casa e gli oggetti rubati. E allora? Di cosa deve rispondere il Catania? Guardate che è davvero paradossale: si condanna una squadra, si retrocede, sj penalizza in una maniera terribile. Si sfida una città. Questi poveri ragazzi hanno fatto di tutto per recuperare uno svantaggio che per altri sarebbe stato incolmabile. Io adesso chiederei a questo tribunale dalle sentenze contradditorie di restituirci punti e soldi spesi. Sono arrabbiatissimo. Mi sento derubato. Ragazzi facciamo sentire la ns voce sempre nella legalita’ e con civilta’. Viva il Catania viva Catania.

  19. Ip Address: 151.18.28.181

    Buon giorno. Oggi,non si parla di calcio o di cose dello stesso tenore ,ma di auguri pasquali. Innanzi tutto,auguri a Raggio Libero,poi via via voglio fare gli auguri a tutti gli amici del sito,ricordando,in ordine sparso,e non per preferenze,Filippo 46, Giorgio 47 , Catanese a Napoli,jamajama, Paolo il caldo,zu pinu,mexxican, Gaetano e tutti gli altri ,ma lasciatemi ricordare i due tifosi fuori usciti ,Giuseppe ,super tifoso della Germania,e Salvatore Grasso,dalla lontana America ,ma dal nome sicilianissimo! Serena. Pasqua

  20. Ip Address: 2001:0b07:02ee:12bd:59eb:017b:fa05:c807

    Auguroni di buona pasqua anche a te e famiglia Armando 😛

  21. Ip Address: 87.21.141.112

    Buongiorno raga!

    ESCLUSIVA (I treni del gol), Vagliasindi: “Non configurabile l’illecito sportivo, Catania condannato in maniera sproporzionata”
    By Redazione on 25/03/2016

    giustizia_sportiva

    Ancora il collega di “Repubblica” Alessandro Vagliasindi ed alcune considerazioni su ciò che è stato il danno subito dal Catania:

    “Considerato che il campionato di Lega Pro è alle battute finali, anche immaginando un’ipotetica richiesta di revisione del processo sportivo, un pronunciamento sconfinerebbe oltre la conclusione di questo campionato. Fermo restando che il danno della penalizzazione (da -12 a -9) ha inciso sulla stagione del Catania, sia a livello di pianificazione che per l’approccio dei tesserati del Catania.”

    “Un conto è partire da zero o da un campionato diverso, un conto è la situazione che ha dovuto subire la squadra. si è avuto un procedimento più veloce nei confronti del Catania per esigenze di organizzazione dei campionati, poi il procedimento a carico di Delli Carri ed Impellizzeri nei mesi scorsi ed infine quello su Arbotti che ribalta tutto quello che avevamo letto sulla sentenza di primo grado ovvero la responsabilità diretta con la retrocessione e la penalizzazione.”

    “Se i fatti sono gli stessi non si capisce perché la valutazione del Tribunale possa essere così difforme a distanza di nove mesi sullo stesso materiale probatorio. Nessun giocatore citato nell’inchiesta è stato mai deferito dal Tribunale Federale, segno che manca la prova materiale dell’alterazione dei risultati.”

    “La condotta contestabile al Catania andava derubricata da art.7 ad art. 1 bis del codice di Giustizia Sportiva con una cornice completamente diversa.”

  22. Ip Address: 87.21.141.112

    Ancora io!

    ESCLUSIVA (I treni del gol), Vagliasindi: “Nessuna prova dei contatti di Arbotti coi giocatori”
    By Redazione on 25/03/2016

    figc tribunale

    Mentre il Catania sgomita in Lega Pro per ottenere la salvezza, l’inchiesta “I treni del gol” va avanti con una nuova fondamentale tappa, ovvero il giudizio sulla posizione di Fernando Arbotti (colui che avrebbe dovuto alterare le gare). Il collega di “Repubblica” Alessandro Vagliasindi fa chiarezza sulle ultime novità:

    “Con il Comunicato ufficiale n.65 del 24-03-2016 del Tribunale Federale Nazionale sezione Disciplinare presieduto dall’avvocato Sergio Artico che è lo stesso che ha giudicato il Catania nel luglio 2015, a proposito del deferimento di Fernando Arbotti (colui che secondo la ricostruzione della Procura Federale Figc avrebbe curato i contatti coi giocatori delle squadre avversarie da corrompere e la dazione delle somme di denaro per l’alterazione dei risultati delle partite a noi note). Il punto importante che emerge da questa pronunzia firmata da Artico, è la derubricazione della contestazione mossa dalla Procura Federale ad Arbotti da illecito consumato ai sensi dell’art. 7 a violazione dell’art. 1 bis del codice di Giustizia Sportiva per inosservanza dei principi di lealtà, correttezza e probità in ogni rapporto riferibile all’attività sportiva in una cornice molto meno grave della contestazione di illecito sportivo, della responsabilità per la quale il Catania è stato condannato alla retrocessione in Lega Pro e penalizzazione di 12 punti (poi ridotti).”

    “La cosa che più fa specie della motivazione adottata dal Tribunale Federale a pagina 12 è che l’illecito per assumere rilevanza disciplinare deve avere superato sia la fase dell’ideazione che quella cosiddetta preparatoria ed essersi tradotto in qualcosa di apprezzabile, concreto ed efficiente per il conseguimento del fine auspicato. Il Tribunale dice che “non è stata fornita alcuna prova dell’attività posta in essere dall’Arbotti nei confronti di almeno uno dei giocatori citati nelle conversazioni intercettate” sicchè non può affermarsi che l’Arbotti abbia posto in essere specifici atti diretti ad alterare il risultato o lo svolgimento di una delle cinque gare in esame ovvero assicurare al Catania Calcio un vantaggio in classifica. Pertanto la sua condotta integra tuttavia la violazione della norma di cui all’art. 1 bis comma 1 del codice di giustizia secondo cui tutti i tesserati sono tenuti a rispettare i principi di lealtà, correttezza e probità dell’attività sportiva.”

    “Questo conferma il canovaccio di ciò che abbiamo sostenuto dall’inizio dell’inchiesta cioè manca ad oggi la prova dei contatti di Arbotti coi calciatori e quindi nella configurazione della contestazione non si può parlare di illecito perché la fase di ideazione e di preparazione non si è tradotta in qualcosa di apprezzabile per il conseguimento del fine auspicato ovvero l’alterazione del risultato della partita.”

    “Quindi sappiamo a distanza di nove mesi con certezza che il Catania non è stato giudicato in maniera conforme a quelli che erano i principi di diritto a cui il Tribunale Nazionale Federale presieduto dallo stesso giudice che adesso giudica Arbotti si sarebbe dovuto uniformare.”

    “Nella sentenza del TNF del 20-08-2015 (la condanna del Catania) si diceva che “risultava accertato che tute le gare oggetto di contestazione erano state effettivamente alterate, ivi compresa Catania-Avellino“. Nella sentenza Arbotti si dice l’esatto contrario e viene escluso categoricamente il coinvolgimento nell’inchiesta di Catania-Avellino”.

  23. Ip Address: 87.21.141.112

    E’ da mesi che chiediamo chi sono i giocatori corrotti e nessun nome e’ uscito salvo quelli della lista nelle prime ora dello scandolo.

    Io ci sono stato a Latina e fu una bella partita del Catania e anche quella del Latina.

    Comunque staremo ad attendere i risultati finali dello scandalo ” I treni del gol”.

  24. Ip Address: 87.21.141.112

    Domani non avro’ tempo per darvi gli auguri li faccio adesso:

    Buona Santa Pasqua con le vostre famiglie alla Redazione, a joe, Raggio Libero, Catanese a Napoli, Mexxican, ad Armando, Filippo46,avvilito ma non sconfitto, jamajama (Svizzera), paoloilcaldoct (Germania), gsalvatore grasso (USA), Ciceri&Malaman, zu pinu, turi, Mangusta, Etneo, Gaetano, Cataneseanapoli, Catanse a Roma, gianni57, Maccaliotru, david, , C-18, dany 81, Alberto, pietro paolo, JR,

    Buona vigilia di Pasqua a tutti!

  25. Ip Address: 79.32.150.151

    Con il cuore più sereno per i tre punti strappati al Messina ma non tranquillo perché questa società sta facendo di tutto per farcelo battere a mille all’ora, auguro alla Direzione che ci ospita e a tutti coloro i quali condividono in questo sito i loro momenti, una Santa Pasqua piena di felicità e di salute .

  26. Ip Address: 151.19.161.184

    I nuovi,ultimi commenti,malgrado ,prima,io abbia detto di non parlare di calcio,non possono farmi tacere. Sono sdegnato e ,se permettete,anche confortato,perché,tutto quello che ,adesso sta venendo fuori ,collima con quello che è stato sempre il mio pensiero .Viene piano,piano che è stata tutta una montatura .Io, ho sempre creduto che le famose partite giocate dal Catania sono state regolari,che non ci son ,e tanto meno,si sono fatti nomi di corrotti?Altro che processo a questi fantomatici giocatori corrotti! Qundi,come volevasi dimostrare è stata fatta l’ennesima grossa ingiustizia nei confronti di una squadra e di una città .Anche dimostrazione di un malanimo ,che dura da tempo .da molti anni Ed adesso,come si ripara questo danno? Ormai ,non c’è più alcun rimedio e la squadra continuerà a penare per errori di maldestre e prevenute che ne sanno di legistratura sportiva,come io ne so di sanscrito ! Non potevo fare a meno di sfogarmi,anche se è Pasqua. Ma l’ amore,ed il rispetto per il Catania sono ogni cosa!

    dimostrato il malanimo nei confronti di una squadra e di una Città ! Ed adesso ,e

  27. Ip Address: 151.19.161.184

    Scusatemi, ho omesso di scrivere,per ,intero. maldestre e prevenute persone

  28. Ip Address: 87.12.225.195

    Bravo Armando, la penso come te , fermo restando il giudizio su Cosentino e Pulvirenti 2013-2014 con la vendita del nocciolo di fuoriclasse e la presuntuosa protervia mostrata contro i tifosi. Buona Pasqua a tutti e sempre grazie all’intelligente Redazione che ci ospita.

  29. Ip Address: 45.47.210.50

    Siamo d’accordo che il danno e’stato gia’ consumato e che non si puo’piu’tornare indietro ma mi permetto di dubitare del valore e della competenza di coloro che hanno difeso la nostra squadra in sede giuridica e mi domando come sia stato solo il Catania a dover essere penalizzato (e si parlava anche di radiazione….) se non esistevano gli elementi per condannarlo, cosi’rapidamente e senza possibilita’ di appello….In ogni caso, speriamo di salvarci perche’domani e’un altro giorno e saremo capaci di risorgere dalle nostre ceneri come abbiamo fatto durante tutta la nostra storia calcistica e non calcistica..SEMPRE FORZACATANIA

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu