Latina-Catania 1-2

 Scritto da il 19 aprile 2015 alle 20:07
Apr 192015
 

Latina-Catania

Prosegue il momento si del Catania, che sbanca anche a Latina con il punteggio di 2-1. Con questo risultato i Rossazzurri escono dalla bassa classifica.
Inizia meglio il Latina, al 2′ con un tiro di Alhassan sul quale Gillet fa buon guardia. Al 6′ immediata la risposta del Catania, siluro di Maniero, Di Gennaro si oppone da campione. Lo stesso Maniero si ripete al 10’con un colpo di testa che termina fuori. L’occasione più grossa capita a Brosco con un tiro dai 30 metri sulla traversa. Al 16′ gli Etnei passano in vantaggio, cross di Rosina, Maniero in anticipo batte Di Gennaro.
Il Catania crea ancora pericoli in area Latina, il portiere Di Gennaro si oppone prima a Maniero  poi a Sciaudone.
Al 26′ Gillet con un balzo devia in angolo il colpo di testa di Brosco.
Nella ripresa il Latina cambia volto con l’ingresso di Doudou è Proprio lui,  con una sforbiciata segna il gol del pareggio, ma al 62’ il Catania torna in vantaggio con Sciaudone.

La partita termina con un Latina alla disperata ricerca del pareggio, ma il Catania riesce a mantenere il vantaggio senza concedere più nulla portando a casa 3 punti d’oro.

Sciaudone:  Sono contento per il gol e per aver contribuito alla vittoria. Ultimamente ho avuto diverse occasioni senza riuscire a sfruttarle: mi trovo spesso in area e forse dovrei riuscire a concretizzare di più. Oggi ci sono riuscito, stava quasi diventando un problema. Poi è valso tre punti ed è anche meglio Sulla partita? Nel secondo tempo siamo entrati con un pizzico di paura, senza riuscire a concretizzare i contropiedi. Abbiamo subito il pari e dopo il nuovo vantaggio abbiamo provato a chiuderla.

Marcolin:  La felicità è quella di riuscire a scavalcarle, lo stimolo è quello. Il nostro obiettivo è arrivare il prima possibile a quota 50 per uscire da questa situazione. La partita con la Ternana è un’occasione, ma va presa con le molle. Poter avere sempre quello spunto, come oggi essere a pari punti con il Latina, dà una spinta in più nella preparazione della partita. Faccio il pompiere. Se pensi di scendere in campo ed aver vinto, hai perso. Bisogna aver concentrazione e cattiveria di oggi. Ci arriviamo piano piano, do due giorni di scarico per recuperare le forze. Nelle prossime due settimane faremo quattro partite, Sciaudone riposerà per squalifica, Calaiò l’ha fatto oggi e non la prossima.

  103 Commenti per “Latina-Catania 1-2”

  1. Ip Address: 2.226.180.6

    Aggiornate la classifica sono 44 i punti. Ho espresso il mio parere sulla partita nel post precedente. Forza catania. Io sono felice.

  2. Ip Address: 109.113.45.172

    ciao a tutti. Oggi ho visto il più bel Catania almeno da due anni ad oggi. Tutti bravi e messi bene in campo. I misteri del calcio….e c’è da mordersi le mani!!

  3. Ip Address: 2.226.180.6

    Ok aggionato ed è bello vedere il Catania in quel posto. Adesso piano piano si deve risalire. Ma non troppo piano. La prossima dovrà essere la partita della ripartenza.

  4. Ip Address: 217.200.203.50

    Ciao paolo, ciao peppe61, si, vedrai alla fine ci morderemo le mani, troppi errori prima, troppa supponenza, troppa arroganza, la salvezza è vicina, poi divertiamoci e facciamo contodegli errori per provare a partire davvero, perché anche se riposto nel cassetto, al sogno di tornare in a non rinunzio, ma dovranno cambiare tante cose in società, allora si potremo davvero sorridere.

  5. Ip Address: 213.118.194.217

    Allora ci sono 18 punti disponibili se la tabellina del 6 è rimasta invariata…e siamo a 7 punti dalla zona play off. Se nn smettiamo di giocare cosi i play off sono una cosa fattibile anche se credo ke come avete anticipato in molti ci morderemo le mani….

    Vuol dire che il prossimo anno vedremo meno supponenza da parte della societá( si spera) e Cosentino a casaaaaaaaaaaaaaa!!!!!

  6. Ip Address: 217.200.202.193

    ecco simone, appunto, la squadra finalmente c’è e con pochi ritocchi sarebbe competitiva, ma la società? condivido l’invito a cosentino. Intanto, cari amici, il vero vincitore di giornata, giorgio, tunno”?? ed il mio amico ct a napoli dov’è? è pronta la mia spaghettata, altri stanno banchettando con la pizza….

  7. Ip Address: 188.103.198.47

    Bella vittoria, ci voleva. Scusate, non riesco a scrivere altro perché 700 morti sulla coscienza di un’europa piccola piccola mi tolgono la voglia di gioire.

  8. Ip Address: 151.74.139.97

    già, la tragedia è immane in tutti i TG.

    Io, come vi avevo promesso non ho visto la partita, e si è vinto ancora.
    Non ne vedrò più in diretta fino alla fine.

  9. Ip Address: 91.253.118.148

    Qui parliamo del Catania,proviamo a discutere di calcio,nel mediterraneo la tragedia umanitaria é così angosciante e drammatica da rendere necessari altri spazi ed approfondimenti consoni ad un problema che investe tutto,dalla coscienza di ciascuno di noi alla politica degli stati sino alla vopevole

  10. Ip Address: 91.253.118.148

    Colpevole assenza delleuropa,post completato.

  11. Ip Address: 82.49.89.84

    “SMILE”, la faccina gialla sorridente e’ simile alla mia da circa 5 ore. Sfatto, teso, sudato, ho visto scorrere i minuti finali a sx dello schermo in maniera lenta, come a voler confemare quella verità su quanto formulato da Einstein sulla relatività del tempo.
    Una doccia, una pizza fuori porta, mi hanno riportato alla attuale dimensione di serenità spirituale, con la quale mi accingo ad interloquire con voi che, come me, avete assistito ad un incontro delicato, durante il quale la nostra squadra ha mostrato una inaspettata supremazia in termini di qualità, sicurezza, forza psicofisica e sagacia tattica. Con il pensiero ed un pizzico di “sana” invidia, vado a Giorgio, nostro capitano e rappresentante del sito in quel di Latina, e lo immagino stanco, disfatto, senza voce, spettinato, magari con una bottiglia di spumante italiano in mano, già quasi vuota. Giorgio, adesso ti vogliamo a Bologna, faremo una colletta per il biglietto. La tua presenza accompagnata dal nostro grido di battaglia ” cu joca joca basta ca si vinci” sta portando bene, come e quanto la mitica sciarpa al collo di Marcolin. Riguardo ai commenti sulla partita, chi potrebbe farli meglio di Giorgio? A proposito, sei tornato a casa o sei ancora a festeggiare fuori casa? In attesa delle interpretazioni e commenti alla partita del nostro Giorgio, mi permetto di scrivere la mia impressione sul match di oggi nel quale ho visto una formazione finalmente libera sotto l’aspetto mentale, sicura nella sua forza, compatta e unità nel volere il risultato e con la mentalità che questa categoria richiede.
    Penso che sia tardi per pensare ai play off, ma la matematica non preclude nulla se non coltivare una speranza che avrebbe dell’impossibile, ma come tutte le cose impossibili e’ bello sognare, magari con un briciolo di nostalgia per quello che poteva essere e non è’ stato.adesso pensiamo a finire questa stagione, partita dopo partita, e si vedrà. Per ora continuiamo a pensare di stare a +3 dalla zona retrocessione, con partite difficili dagiocare, 3 delle quali con squadre di alta classifica. Riguardo ad oggi, avrei anche firmato per un pareggio, in quanto pensavo di trovare una squadra con la fame in corpo che ci avrebbe messo sotto sia a centrocampo che sulle fasce. Vuoi il modulo di Juliano, vuoi la nuova voglia del nostro collettivo, così non è’ stato e i nostri hanno mostrato una intesa incredibile e i fraseggi instradati sembravano quelli di una squadra di seria a di media classifica. Buone le scelte di Marcolin, sebbene quella di Capuano per Rosina mi abbia allarmato perché a mio parere avrebbe provocato un arretramento del baricentro rossazzurro, pericoloso a far da roccaforte al vantaggio esiguo. Per fortuna che la voglia di vincere e la mancanza di forze nell’avversario, hanno avuto il sopravvento e i 3 punti in carniere hanno coronato una prestazione che avremmo voluto vedere in tante altre occasioni sciupate. Bene le fasce, ottima la prestazione di Castro, forte la difesa, con un Ceccarelli che è’ riuscito a far diventare maestoso anche Sauro. Adesso godiamoci questa vittoria per me insperata, per pensare già da domani al nuovo avversario, con la convinzione che in quella di venerdì ci accompagnerà la spinta di Giuseppe dalla mitica curva sud. Un caloroso saluto a colori rosso e azzurri, come le nostre maglie vittoriose in terra pontina.

  12. Ip Address: 91.253.118.148

    Ottimo come semprect a napoli.

  13. Ip Address: 213.118.194.217

    Giá bella disamina Catanese a Na….concordo con te…

  14. Ip Address: 79.3.142.11

    Buonasera raga’!
    Oggi finalmente liberooooooo!
    Come vi capisco Catanese a Napoli e Roma!

    Iniziamo dal mattino.
    Mi son fatto due panini con due bottigline d’acqua e alle 10,30 son partito per Latina.
    Trovato lo Stadio facilmente perche’ c’era il percorso per gli “ospiti” con le indicazioni stradali.
    Dopo aver mangiato un panino, sostando la macchina vicino alla Stadio del Latina, mi sono avvicinato al campo.
    Alle 13,30 se non piu’ tardi, e’ stato aperto lo Stadio.

    Una volta dentro alla “gabbia”, il settore ospiti dei tifosi del Catania si riempiva.
    Ad occhio e croce eravamo piu’ di 100. Chi proveniva da Catania con l’aereo e chi con la macchina.
    Alcuni tifosi venivano anche da Roma.
    Mi hanno detto che, quelli di Catania, sono partiti a mezzanotte per arrivare a Latina.
    Ho parlato, prima della partita con alcuni di loro, se conoscevamo in Nostro sito qualcuno mi ha detto si pero’ ci passava raramente.
    Prima che inizia la partita , vedo il Presidente Pulvirenti attraversare il campo da gioco, e’ chino con la testa senza guardarci e viene apostrofato come un uomo di m….a da moltissimi Nostri tifosi.
    Io sinceramente non lo dico.
    Poi passa Cosentino alias job18 o 24, con un’altra persona, che ride
    Viene giu’ il settore ospiti con epiteti da non raccontare ed io, finalmente, pronuncio un “vafa….lo”!
    Quando ci vuole ci vuole!
    Inizia la partita, siamo piu’ di 150, canti dei tifosi per il Catania a non finire fino alla fine della partita, vedo un Catania carico e voglioso, azioni da gol sia del Catania che del Latina.
    Segna il Catania, con Maniero, un abbraccio collettivo fra noi tifosi, io ho abbracciato uno “grosso grosso” tifoso del Catania che quasi mi stringeva, sono piccolino.
    Bel primo tempo del Catania ma anche del Latina.
    Inizia il secondo tempo, segnano loro con Doudou veramente un bel gol.
    E’ il piu’ pericoloso dei suoi.
    Segniamo un altro gol ed e’ veramente l’apoteosi, segna Sciaudone.
    Poi dopo il gol, piano piano ci difendiamo con dieci uomini in difesa.
    Vedo Gillet ,”fransua” chiamato da noi tifosi, tirare la palla lontano dalla porta il piu’ possibile.

    Vedo arretrare il Catania al limiti della porta e qualunque giocatore del Catania manda la palla in avanti alla “carlona” come si diceva un tempo.
    Vinciamo finalmente contro una squadra che non e’ affatto scarsa.

    Hanno Valiani, uguale al Nostro Rosina ma piu’ alto e tosto.
    Hanno quel Doudou che fa paura in attacco.
    Un’altro che vorrei segnalare, se non sbaglio, e’ Bidaou, fa delle belle diagonali.

    Questa e’ stata una delle piu’ belle giornata della mia vita perche’…..oggi e’ il mio compleanno!

    Notte a tutti i pazzoidi per il Catania.

  15. Ip Address: 82.125.98.23

    Grande Giorgio…….sei il nostro portafortuna……..ma adesso ti devi fare tutte le partite del catania !!!!! 😆

  16. Ip Address: 213.118.194.217

    Auguri Giorgiooo buon complenno!!!! Gran bel regalo ti hanno fatto i ragazzi…

  17. Ip Address: 82.49.89.84

    Giorgio, Finalmente hai scritto. Ero preoccupato, e non mi andava di andare a letto senza saperti al calduccio del tuo tetto. Bello il tuo riassunto e le tue impressioni. L’anno prox mi farò la tessera e vedremo di vivere qualche emozione insieme. Adesso vado a nanna tranquillo e sereno, non prima di farti i migliori auguri per il tuo compleanno, certo che quelli fatti a te da tutta la squadra sono i migliori.

  18. Ip Address: 91.253.185.135

    Buon compleanno giorgione.

  19. Ip Address: 151.19.136.232

    Giorgio sei un esempio per tutti i tifosi… tanti auguri e forza catania46

  20. Ip Address: 82.125.98.23

    Una osservazione :per venire fuori dai periodi neri ….. abbiamo messo Neri alla preparazione atletica 🙄

  21. Ip Address: 151.74.139.97

    Grande Giorgio,
    Bellissima la descrizione della tua giornata al seguito del Catania, buon compleanno.

  22. Ip Address: 94.162.95.245

    Giorno a tutti,il pensiero alla ternana,solo battendola potremo pensare alle partite finali con la forza dei nervi distesi,occorre concetrazione efame,ancora fame di vittoria.di ieri,consentitemelo oltre la gioia del successo mi porto con me la commozione nnell’aver letto l’entusiasmo prima e dopo evento di giorgio,così vero e pulito da riconciliarci tutti con la essenza del gioco del calcio,la passione delle persone perbene come giorgio.

  23. Ip Address: 94.37.245.118

    Mi sono svegliato e la prima cosa che ho fatto è stata prendere il telefono e accedere al sito x leggere i commenti di Giorgio. Giornata memorabile per te. Buon compleanno anche se in ritardo….

  24. Ip Address: 212.14.141.173

    Buongiorno a tutti. Grande Catania. Ora pensiamo alla partita di venerdì contro la Ternana.

  25. Ip Address: 95.235.29.227

    Buongiorno raga’!

    Ciao a tutti! 😉

    GRAZIE A TUTTI PER GLI AUGURU DI COMPLEANNO CHE MI AVETE DATO! 😆

    Notte meravigliosamente bella.e serena!

    Oggi un’altra giornata da dedicare agli affari domestici e non.

    Ciao vale, sarebbe bello andare ogni volta a vedere le partite del Catania ma non posso perche’ ho attorno a me figli e figlie che hanno bisogno di me e di mia moglie.

    Buona giornata a tutti!

  26. Ip Address: 95.235.29.227

    Scusatemi “AUGURI” 😳

  27. Ip Address: 79.47.201.197

    Buon compleanno Giorgio. Un abbraccio a tutti e sempre FOZZA CATANIA

  28. Ip Address: 37.227.113.111

    Buongiorno a tutti , e auguri a Giorgio

  29. Ip Address: 82.49.89.84

    Buongiorno ragazzi, anche io come voi mi sono alzato bello arzillo e tosto, anche se dovevo andare a lavoro, ma mi sono ricordato che incontrerò il mio collega avellinese….non so se mi spiego! La temperatura qui è’ primaverile, ma è’ estate già nel mio cuore. Sembra che ci siamo lasciati i momenti bui alle spalle, ma restiamo viglili e concentrati per la prossima. Un caro saluto a tutti voi e forza Catania.

  30. Ip Address: 95.235.29.227

    Salve raga’!

    Ciao filippo 46 (grazie! 😀 ), Mexxican (grazie! 😀 ) e Catanese a Napoli! 😉

    Mexxican, ho visto che mi hai chiamato sul cell.. Mi trovavo al CAF e non potevo risponderti “preso dalle scartoffie”. Ti chiamo stasera! 😉

    Catanese a Napoli, grazie per gli auguri di compleanno! 😀
    Volevo dirti fai bene a scrivere che dobbiamo stare sempre con i piedi per terra e pensare alla salvezza perche le altre squadre mica dormono.
    E’ si e’ proprio la primavera e l’estate dentro la Nostra anima rosso e azzurra! 😆

    gius65, grazie mille per gli auguri di compleanno! 😀
    Perplesso, grazie anche a te per gli auguri! 😀

    Grazie Catanese a Roma! 😀
    Grazie “one”! 😀
    Grazie Simone dal lontano Belgio! 😀

    Grazie a tutti, cuori rosso e azzurro, per gli auguri e scusatemi se mi sono dimenticato qualcuno! 😀

    Un solo grido: Cu joca joca Basta ca su VINCI!!! :mrgreen:

  31. Ip Address: 95.235.29.227

    Dinmenticavo.

    Sulla tragedia nel canale di Sicilia.
    Stiamo assistendo alle varie tragedie degli emigranti che muoiono in mare.
    La politica italiana e europea a questi morti non gli “fotte niente”. :mrgreen:
    Non sono competente se mettere uno sbarramento di navi vicino alla costa libica oppure andare li e frenare questa avanzata della povera gente che hanno loro paese
    distrutti.
    Sono solo un piccolo idiota che assiste a questi sbarchi senza fare nulla, perche’ nulla posso fare.

  32. Ip Address: 217.200.202.203

    Si ha ragione ct anapoli, non so voi, ma io ho una marcia in più e sorrido anche se siamo nel giorno più. detestato della settimana da quando, oltre 30anni fa, avevo alla prima ora trigonometria… si, dai dai dai catania.

  33. Ip Address: 217.200.202.203

    Ps non sei affatto idiota giorgio, una tragedia immane che pesa su un Europa incomprensibile, come se spread deficit fossero al centro del mondo e non la stessa persona umana.

  34. Ip Address: 91.253.134.52

    L’OCCHIO DEL GABBIANO – G. SPINESI: “Catania, a Latina super prestazione. Bravo Marcolin a crederci. Livorno vacilla e per i play off…”
    20.04.2015 10:04 di Redazione ITA Sport Press
    articolo letto 743 volte

    L’ex calciatore del Catania, Gionatha Spinesi, prosegue la sua collaborazione con Itasportpress.it curando la rubrica “L’occhio del Gabbiano”.

    Quando la scorsa settimana ho tracciato il cammino del Catania verso i play off, qualcuno in città mi ha dato del matto. La mia analisi ottimistica post derby col Trapani sulla squadra etnea nasce dal fatto che per più della metà della mia vita l’ho passata sui campi respirando l’aria dello spogliatoio. Molte volte dovendo affrontare Milan, Juve o Inter, ci dicevamo prima di cominciare la partita che bisognava provare a vincere. Se si entra in campo cercando di ottenere il minimo, quindi un pareggio, si perdeva al 100%. Voglio dire: se il Catania, squadra fortissima, adesso che sta bene fisicamente non punta al massimo, ovvero ai play off, rischia di ottenere il minimo, la salvezza. Questo lo sa bene Marcolin e la società. Con Dario ho avuto il piacere di parlare mercoledì scorso e sono sicuro che ci proverà visto che è un grande allenatore e sono certo che presto troverà una panchina in Serie A. Il Catania deve fare corsa sul Livorno, come scritto sette giorni fa. La squadra amaranto come ho previsto è stata fermata dal Frosinone e adesso a Perugia non vincerà. Il Catania invece batterà una Ternana nettamente inferiore dal punto di vista tecnico e tra l’altro si presenterà al Massimino con una difesa a pezzi visto che ci saranno molti squalificati. Poi Bologna e subito dopo la madre di tutte le partite ovvero quella col Livorno in casa. Il Catania battendo il Livorno sarebbe dentro i play off. Dopo ci divertiremo. Torniamo all’attualità: a Latina in campo ho visto solo il Catania. I nerazzurri hanno sofferto molto la determinazione degli avversari che sorretti da una ottimale condizione fisica e una soglia alta di attenzione, hanno imbrigliato i pontini. Tolta la traversa nel primo tempo che è venuta da una conclusione dalla distanza, il Catania ben disposto da Marcolin ha dominato l’incontro. Equilibrio tattico e grande agonismo le chiavi che sono servite per aprire il caveau del Latina. E dire che la squadra nerazzurra aveva messo sotto fior di squadre in casa qualche settimana fa dunque non era certamente il Varese come organico. Adesso cinture allacciate e smanettare sul gas per questo sprint play off . Vedendo anche come stanno le altre squadre, il Catania metterà paura a tutti.

    Un abbraccio

    Gionatha

  35. Ip Address: 217.200.202.203

    Mexxican sempre sul pezzo, bravo, spinesi è uomo di calcio, lo apprezzo come calciatore e come uomo, ha spessore, tuttavia il discorso appare se noi le vinciamo tutte, se gli altri le perdono tutte, salviamoci prima, non è ancora tempo di voli pindarici, umiltà e concentrazione, battiamo la ternana, il resto per ora, sono e rimangono parole.

  36. Ip Address: 83.103.74.19

    se finisse oggi il campionato 4 squadre del nord andrebbero il Lega Pro

  37. Ip Address: 94.160.185.206

    Personalmente a Giorgio da Napoli vorrei, per primo, formulare gli auguri di buon onomastico per il prossimo 23 aprile. Lo so perchè il mio nipotino si chiama Giorgio e festeggeremo l’onomastco il prossimo 23. Auguri a Giorgio, al Catania ed a tutti i tifosi.

  38. Ip Address: 91.253.195.228

    ESCLUSIVA – CARPI, ds Giuntoli: “Per la A squadra confermata e io resto al 100%. Contro la Juve forse a Modena o Parma col Catania no”
    20.04.2015 15:44 di Redazione ITA Sport Press
    articolo letto 245 volte

    La festa è vicina per il Carpi e lo spumante è in frigo. A Frosinone sabato prossimo potrebbe arrivare la matematica promozione in Serie A in caso di successo. Il ds del Carpi Cristiano Giuntoli è intervenuto ai microfoni di Itasportpress.it per parlare dell’obiettivo promozione ormai quasi raggiunto ma anche di mercato. “Io credo che difficilmente otterremo la matematica certezza della Serie A a Frosinone ma siamo ormai vicini alla meta. Un anno fantastico che ci proietta in un palcoscenico diverso. Merito in primis dei calciatori, poi dell’allenatore, dello staff tecnico e della proprietà. Per la prossima stagione confermeremo tutto l’assetto e cercheremo di respingere le offerte che perverranno.

    Mio futuro? Al 100% resterò a Carpi. Mi vengono i brividi se penso al giorno di Carpi-Juventus anche se ci sarà un problema stadio che stiamo cercando di risolvere. Abbiamo dei contatti con l’amministrazione comunale di Carpi e se per il “Cabassi” non dovesse arrivare l’autorizzazione andremo a Modena o a Parma”.

    Ipotesi trasferimento con il Catania all’ultima giornata se arrivo in massa di tifosi etnei? “Non credo, anzi dico proprio di no a questa ipotesi anche se immagino benissimo che con un Catania a caccia dei play off potrebbero sbarcare a Carpi 20 mila tifosi. Non sarebbe giusto andare a Modena o Parma per una questione di etica perché daremmo un vantaggio al Catania che giocherebbe di fatto in casa. I soldi facili dal botteghino a discapito della regolarità del campionato non ci interessano. Il Carpi in A è un sogno che si avvera e una favola tutta da leggere, inoltre un club così piccolo nel massimo campionato dà credibilità al nostro calcio”

  39. Ip Address: 91.253.228.164

    ESCLUSIVA – Catania-Ternana, doppio ex Silvestri: “Rossazzurri nel limbo. Con la Ternana conterà la testa e farò il tifo per…”
    20.04.2015 16:59 di Marco Carmanello
    articolo letto 529 volte

    Cristian Silvestri, che ha vestito la maglia del Catania dal 2005 al 2009, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Itasportpress.it per analizzare l’attuale momento della squadra etnea, reduce da quattro vittorie consecutive, che affronterà venerdì alle 19 al Massimino la Ternana, squadra in cui tra l’altro l’ex difensore romano ha militato all’inizio della sua carriera.

    Silvestri, dopo la vittoria a Latina il Catania è diventato a tutti gli effetti un candidato per i playoff, oppure deve prima pensare a salvarsi aritmeticamente?

    “Sono del parere che prima va raggiunta la salvezza, un traguardo assolutamente alla portata perché ci siamo quasi. Una volta raggiunto questo primo obiettivo si potrà pensare di guardare avanti anche perché, classifica alla mano, la zona playoff si può raggiungere. La squadra etnea è nel limbo, è giusto guardare sia avanti che dietro”.

    Venerdì al Massimino arriva la Ternana, squadra in cui lei ha militato in passato: che partita si aspetta?

    “Sarà una gara dura ed equilibrata, la posta in palio diventa importante. Tra le due penso che il Catania sia più lanciato e più in forma, conteranno molto la testa e le motivazioni dei giocatori”.

    Essendo un doppio ex della sfida per chi farà il tifo?

    “Spero che entrambe le squadre raggiungano i loro obiettivi, ma per venerdì farò il tifo per i rossazzurri perché a Catania ho molto amici e ho lasciato un pezzo di cuore”.

  40. Ip Address: 2.226.180.6

    Auguri buon compleanno al nostro “napoletano”. Io non li conto più. Bene. Oggi ho litigato con miei “conterrasnei” siracusani. Ho scoperto che sono gemellati col palermo. Terribile. Nel pulman per Palermo una ragazza mi ha attaccato dicendomi che non sono siracusano. E’ vero. Io mi sento catanese. Figlio della lava. Alla faccis dei cucchi. Ciao ragazzi. Vorrei interloquire con ognuno di voi, perché i vostri commenti sono tutti competenti e meriterebbero un dibattito. Il Carpi in A è una cosa bella. Sono giovatori italiani che portteranno linfa muova al calcio dei “mercenari”. Una cosa voglio dire sulla vendita di Dybala: ma è giusto parlarne col campionato in corso? Zamparini pensa ai soldi e il prossimo anno dovrà lottare per non retrocedere, farà la fine del Catania quando ha fatto cassa cedendo i campioni. Noi li aspettiamo anche se alla fine ci piacerebbe affrontarli in A.

  41. Ip Address: 2.226.180.6

    Ps Condivido il giudizio negativo contro un’Europa che pensa più ai soldi che agli uomini. E’ terribile assistere impotenti a queste tragedie. Una preghiera per questi nostri fratelli sfortunati è la sola cosa che ci resta da fare.

  42. Ip Address: 95.235.29.227

    Buonasera raga’!

    Ciao ciao lino (grazie! 😀 ), ri-ciao gius65, Mexxican e Catanese a Roma! 😉

    Vi racconto alcuni frammenti della partita di ieri.
    Ieri prima di entrare nello Stadio di Latina, c’erano due signori, uno era medico.
    E’ stato nello staff medico del Catania con Lo Monaco e l’altro non so.
    Parlavano che con Lo Monaco i giocatori dovevano rigare dritto perche’ li seguiva dappertutto.
    Uno di questi Barrientos, una sera si era regalato una serata balorda cioe’ era ubriaco.
    Poi sempre questi signori, su una mia domanda, mi hanno detto che la Societa’ Calcio Catania e’ stata venduta, non mi hanno detto a chi.
    Lo scritto e per il momento non mi sbilancio.

    Quando, prima della partita di ieri pomeriggio Latina-Catania, diedero la formazione del Catania non capii un “cassio” chi giocava e mi dissi: chi joca joca basta che si vince.
    I Nostri tifosi facevano un baccano a non finire con canti e applausi per i Nostri giocatori e fischi alla formazione locale con epiteti da non scrivere.
    Durante la partita vidi al centro della difesa del Catania uno grosso con spalle larghe che gioco’ benissimo.
    Prendeva tutti i palloni alti con grande zuccate e credetemi c’era il loro centravanti che non so come si chiama non gli ha fatto toccare il pallone.
    Ho appreso stamattina che era Sauro.
    Il vituperato Sauro che anche io lo mandato a quel paese.

    Buona serata a tutti!

  43. Ip Address: 95.235.29.227

    Grazie paoloilcaldoct! 😆

    Anche io gli anni non li conto piu’ perche’ sembra che il tempo stia passando velocemente! 😕

    Ebbene si, sono napoletano tifoso del Catania dagli anni 60′ e quando gli amici e parenti e anche i figli dicono che ti ha fatto il Catania una magia?
    Gli rispondo sempre che mio nonno Angelo mi ha procurato questa magia! 😆

    Sul Carpi e sul Palermo vedo solo i loro risultati e stanno andando benissimo.
    Su Zampadilegno, per ora non lascia il Palermo ma primo o poi tornera’ nel suo Friuli.
    Zamparino ha fatto sempre questo cioe’ vendere i migliori e sostituirli con bravi giocatori.
    Negli anni e’ stato piu’ bravo del Nostro Presidente perche’ lui si che capisce di calcio mentre il Nostro…..senza Lo Monaco ha perso la trebisonda! 😥

  44. Ip Address: 217.200.203.6

    Paolo ciao, i siracusani sono infinitamente migliori di quanto un gemellaggio con i rosa, lascerebbe intendere, gli stessi palermitani nella media sono davvero piacevoli, il guaio è.che idioti di minoranza si intestano amicizie, inimicizie, simpatie odii in nome e per conto di intere comunità, è. una logica che a me, catanese con i nonni del fortino, non piace affatto, onore a te rossazzurro dentro non contro qualcosa o qualcuno ma per una idea di amore chiamata calcio catania.

  45. Ip Address: 217.200.203.6

    Giorgione tu per me sei catanese, nonimporta dove sei nato, sei rossazzurro, a me basta questo.

  46. Ip Address: 80.183.58.6

    Augurissimi Giorgio !

  47. Ip Address: 79.52.105.200

    Buonasera ragazzi,faccio gli auguri al caro giorgio e mi scuso per il ritardo 😉

    Non so se il catania sia stato venduto veramente,ma se così fosse da un lato mi dispiacerebbe,mentre dall’altro……….

    Vabbè lasciamo perdere,attendiamo la fine del torneo e poi si vedrà!

    Buona cena! 😀

  48. Ip Address: 217.200.203.6

    Elefante, si vende dal notaio, tranquillo, la spa calcio catania non può essere per ora oggetto di compravendita, i motivi non sono riassumibili in un post, pensa a finaria, contollante wind yet e catania, pensa chi era in attivo e chi in passivo, pensa per non fallire cosa viene dato in garanzia, si pensiamo a finire bene, ciao e buona a cena a te.

  49. Ip Address: 31.159.27.247

    Buonasera ragazzi, sempre bello leggervi ed apprendere tante cose che possono spiegare i silenzi, le teste basse, le chiusure. Chi vivrà vedra’ dice il proverbio, ma ci sarà tempo per le spiegazioni ed i confronti, per ora ritengo più opportuno pensare solo al calcio giocato o, meglio ancora, a fare punti pesanti. Giuseppe, schiarisci la voce che venerdì si avvicina.

  50. Ip Address: 95.235.29.227

    Buonasera raga!

    Grazie elefante rossoazzurro e Mongibello! 😆

    Ri-ciao gius65, e’ vero mi prendono per un catanese alcuni amici (con l’accento napoletano 😆 ), mentre quando mi trovo nel settore ospiti dei tifosi catanesi mi prendono per uno estraneo.
    Facendo la faccia tosta mi avvicino ad alcuni di essi e gli spiego la mia storia. 😀

    gius65, tu oppure Catanese a Napoli cercate di chiudere il sito di “joe” stasera perche’ devo uscire.
    Quella lucina che avevo messo per il Catania e’ diventata piu’ luminosa.
    Sara’ perche’ ha vinto il Catania? 😀

    Notte a tutti i pazzoidi per il Catania!

  51. Ip Address: 151.74.139.97

    Ho fatto casino con i post e ho scritto nel penultimo.
    Ripeto il mio concetto anche qui.
    vista la partita velocemente in differita; come promesso non le vedrò più in diretta visto che porta bene; come la sciarpa di Marcolin.
    Continuiamo questo rito, ottimo.
    Ho visto una squadra che atleticamente è trasformata, secondo me la ricetta sta tutta qui, sono gagliardi sotto il profilo atletico e ogni cosa viene più facile.
    Speriamo che la freschezza atletica mostrata adesso sia di buon auspicio per raggiungere la quota salvezza prima possibile.
    Play off? per me, scoop giornalistico e fantaclassifica.
    Ma se dovessero arrivare, magari all’ultima giornata, sarebbe clamoroso.

  52. Ip Address: 37.227.112.103

    Questa e l’Italia Scontri Atalanta-Catania, ai 56 tifosi etnei multe tra i 200 e i 300 euro per la rissa del 2009
    20.04.2015 21:24 di Andrea Carlino
    articolo letto 355 volte

    Tre anni a Claudio Galimberti, il “Bocia”, contro i sei che erano stati chiesti dal pm. È una parte della sentenza del giudice Maria Luisa Mazzola per i 143 ultrà, 87 bergamaschi e 56 catanesi, imputati nella maxi inchiesta sul tifo violento coordinata dal pm Carmen Pugliese che aveva chiesto una condanna a 6 anni) per un totale 120 anni e 7 mesi di reclusione, e 56 catanesi per una somma di 45 anni e 9 mesi.

    Il giudice Mazzola ha comminato anche 47 anni, 10 mesi e 10 giorni di reclusione, più tre multe da 10 mila euro l’una per tre supporter orobici che hanno partecipato alla rissa con danneggiamenti e lancio di oggetti prima di Atalanta-Catania (23 settembre 2009), più multe da 200 euro a 41 catanesi (sempre per quella rissa) e da 300 euro ad altri 15 tifosi siciliani. Le multe sono le uniche pene per i supporter del Catania, tutti assolti, invece, dal danneggiamento del bus dell’Atb che li aveva portati allo stadio e poi, di ritorno, all’aeroporto.

    Da segnalare inoltre che la Corte d’Appello di Brescia ha bocciato l’istanza con cui i legali dei tifosi del Catania (a processo con gli atalantini) alla vigilia della sentenza intendevano ricusare il giudice, Maria Luisa Mazzola. Cinque dei 56 tifosi catanesi finiti a processo nell’ambito dell’inchiesta del pm Carmen Pugliese sul tifo violento a Bergamo dovranno pagare 1.300 euro alla Cassa delle ammende.

  53. Ip Address: 95.238.99.55

    Giorno a tutti,si la chiave di svolta è nel cambio di passo della squadra,assurdo non avere dato ascolto a sannino,questa serie b,qualità da c2 anni 90,era alla nostra portata..ha ragione ct a na,pensiamo a finire bene,non siamo ancora salvi,con la ternana tocca a me,ed a peppe61…vero??,intanto farò sentite al mio amico ct a napoli,l’urlo del Massimino, promesso.

  54. Ip Address: 31.157.11.164

    Grazie Giuseppe, ci conto. Cercherò di collegare il telefonino ad un altoparlante esterno così allorche’ mi chiamerai, terrò sveglio (vista l’ora) tutto il palazzo facendo più di quello che loro fanno quando segna il Napoli. Ciao Perplesso, ti ammiro per questo sacrificio, o meglio “fioretto” che ti sei promesso di non guardare le partite del catania in diretta. Purtroppo sono riti scaramantici che, come diceva il filosofo Croce, ” io non ci credo ma lo faccio”. Anche io ne ho parecchi prima della partita, ma non posso raccontarli pena l’arrivo di una ambulanza con camicia di forza al seguito. Ciao Giorgio,io è’ dal 1990 che sono a Napoli per lavoro e anche a me, come te, capita la stessa cosa: qui dicono che ho l’accento siciliano, poi vado a Catania e mi guardano strano e dicono che ho preso quello napoletano. Il brutto che sono nato a catania e mi sento un catanese doc ” fino all’uggnia re’ peri” . Mah ! Auguro buona Giornata a tutti voi e forza Catania !

  55. Ip Address: 37.227.48.192

    Buongiorno a tutti CATANIA, l’attacco è bello perché è vario
    21.04.2015 07:40 di Emanuele Costa
    articolo letto 150 volte

    Se il Catania è riuscito a rivitalizzare la classifica e a tirarsi fuori dalle sabbie mobili della zona playout, lo deve principalmente a due fattori: la difesa blindata (solo due gol subiti nelle ultime quattro gare, con due occasioni in cui la porta è rimasta inviolata) e l’attacco particolarmente prolifico (10 gol segnati nelle stesse quattro partite, quasi un quinto di quelli messi a segno nell’intera stagione). Entrambi, particolarmente il primo, sono segnali di una nuova maturità raggiunta dalla formazione di Marcolin: il secondo, tuttavia, sembra ancora più impressionante se soppesato insieme alla straordinaria chimica di squadra che il Catania, dopo un lungo periodo negativo, sta finalmente trovando.

    I numeri lo certificano: i tiri creati dall’attacco rossazzurro stanno salendo vertiginosamente: se nelle quattro vittorie consecutive le conclusioni messe a referto sono ben 48 (media secca di 12 a partita), un’analisi più accurata dei dati ci dice che 35 di esse (17,5 a partita) sono avvenute nelle due ultime due gare, contro Trapani e Latina. Lo stesso discorso vale per i tiri nello specchio della porta: 24 nelle quattro vittorie (media di 6 a partita), ma ben 19 nelle ultime due, con una average accuracy che sale dunque dal 38 al 54%. Le reti seguono, per forza di cose (anche se nel calcio i numeri dicono molto ma non tutto), lo stesso trend: 4 nelle prime due vittorie, 6 nelle due seguenti.

    Un attacco che sta dimostrando, dunque, di poter essere vario e difficilmente decifrabile per gli avversari: si va da Emanuele Calaiò – che in stagione ha messo a segno 17 reti e 9 assist – ed è attualmente il capocannoniere della Serie B a Riccardo Maniero, Pichichi in coabitazione che da quando è arrivato a Catania ha già gonfiato la rete 4 volte, fornendo anche 2 assistenze (dati ‘Transfermarkt’). Ai due pilastri del reparto offensivo rossazzurro vanno aggiunti anche Alessandro Rosina, fondamentale in tutta la stagione con le sue 7 reti, i suoi 8 assist, il suo moto perpetuo e i movimenti a spaccare le difese avversarie; un ritrovato Lucas Castro, autore di 4 gol e 2 assistenze; infine, gli inserimenti di centrocampisti e difensori, che come in una macchina perfetta stanno finalmente prendendo ritmo.

    L’unica, possibile, nota stonata del meraviglioso concerto rossazzurro è che nelle quattro gare prese in considerazione nessuna rete è arrivata dalla panchina, gettando qualche ombra sulla capacità degli uomini rossazzurri di entrare a gara in corsa (o anche, dicono i più maligni, sulle capacità dell’allenatore Marcolin di azzeccare i cambi). Critiche ingenerose, forse, che si possono però anche trasformare in lodi se si considera piuttosto il dato come un indice di come Dario Marcolin sia in grado di selezionare gli uomini più in forma da mandare in campo dal primo minuto, rischiando anche in certe occasioni (come a Latina, dove Calaiò si è accomodato in panchina per lasciare spazio a Castro) ma avendo finora ragione.

    Adesso al Massimino arriva la Ternana, che ha una difesa di livello lievemente inferiore alla media, visto che subisce 1,13 reti a gara; il Latina, ad esempio, prima della gara di domenica aveva una media di gol subiti per gara di 0,97. Con la partita di venerdì arriverà l’ennesimo banco di prova per la formazione rossazzurra, e per il suo reparto offensivo: una prestazione che dirà molto di dove le ambizioni del Catania potranno arrivare in questa stagione.

  56. Ip Address: 217.200.203.0

    Ah ah catanese a napoli, intanto buona giornata, sai perché me la rido, perché è unico parlare con un catanese tifoso del catania innamorato del catania e di catania, qualità che ovviamente apprezzo tantissimo, ma con chiaro accento napoletano.. non dico ovviamente di chi scrivo 😎

  57. Ip Address: 80.116.248.249

    Buongiorno raga’!

    Ciao gius65, Catanese a Napoli e Mexxican! 😉
    Ciao vale, tu vivi in Francia?

    Stamattina cielo azzurro con un po di foschia, c’e’ un po di vento e la temperatura e’ un po’ fredda.

    Catanese a Napoli, bellissimo scritto! 😀
    Allora non capita solo a me queste cose. Ti dico che quando mi avvicino ai tifosi catanesi loro mi guardano con sospetto per dire “chi cassio e’ questo”?.
    Me la rido un po’ perche’ non e’ facile avvicinarmi ai catanesi avendo un accento napoletano.
    Mi siedo sempre vicino a loro e non mi metto mai da solo, poi parlandogli del Catania a poco a poco si aprono con me. Poi mi vedono cantare e sbattere le mani come loro e sembra che li conquisto.
    Poi ci sono le nuove generazioni di tifosi catanesi che non conoscono i vecchi giocatori del passato.

    Raga’ sembra che la Ternana abbia molti infortunati in difesa ed ho letto il lamento del loro allenatore.

    Comunque sempre piedi a terra e “Cu joca joca Basta ca su VINCI”!!!

    Buona giornata a tutti!

  58. Ip Address: 188.103.198.47

    Carusi, dopo la tristezza di questi giorni, considerando un europa piccola piccola per la quale le vite umane valgono ben poco, voglio tornare a parlare di calcio. Adesso spero che venerdì si faccia bottino pieno con una Ternana rimaneggiata. Importantissimo è non sottovalutare l’impegno, quindi niente pensieri di fantacalcio ccu playoff et similia. Avete visto com’è finita a Montella contro la cloaca d’Italia? Una squadra lotta per l’europa e l’altra fogna per non retrocedere (un vero peccato che abbiano vinto) eppure…. Quindi occhio vivo e impegno a mille.

  59. Ip Address: 217.200.203.0

    Ciao Pietro Paolo, la fiorentina non è nuova a queste improvvise sbracate con le pericolanti, vedi la scorsa stagione con il sassuolo, un colpo per di Francesco, ieri luca toni di casa letteralmente a Firenze, montella sa stare al mondo.. è vero in ogni caso che sottovalutare la ternana sarebbe errore drammatico, quindi tutti concentrati, fame ed umiltà.

  60. Ip Address: 80.116.248.249

    Salve raga’!

    Ciao pietro paolo e ri-ciao gius65! 😉

    pietro paolo, scusami se ti chiedo dove abiti, per caso vivi in Francia?
    Scrivendo di questi giorni di tragedie, a me pare che l’Europa “ce l’ha piccolo”! :mrgreen:

    Raga’, lo studio di “joe” deve chiudere per restauro. Ho fatto volare la Nostra “lucina” che brilla per il Catania il piu’ alto possibile, adesso si trova nel cielo azzurro.

    Buon appetito a tutti!

  61. Ip Address: 31.157.248.234

    Dici bene pietropaolo, non bisogna sottovalutare nessun impegno. In cadetteria, si corre, si suda e si lotta in tutti i campi e le gare che sembrano più semplici, si rilevano trappole micidiali (vedi Avellino a Varese). Pertanto, occorre che la squadra riesca a mantenere gli stimoli necessari per non afflosciarsi sul più bello. La ternana non potrà disporre di Mammarella e di popescu assenti per squalifica, quindi Marcolin dovra’ effettuare le scelte migliori, con un pensiero anche al Bologna di lunedì venturo. Il dubbio sarà chi sacrificare dei 4 avanti rossazzurri o lasciarli tutti scalando Castro o Rosina a centrocampo al posto dello squalificato Sciaudone e se schierare in difesa i 4 classici o in ottica Bologna far rifiatare uno tra del prete, Ceccarelli o Mazzotta prevedendo la conferma di sauro o belmonte ormai arruolabile e scalpitante in panchina. Personalmente, con le difficoltà in difesa ternane, vorrei gli avanti classici tutti in campo, ma immagino che Marcolin sia un po’ più prudente del sottoscritto. Vedremo, ma che importa: cu joca joca, basta ca si vinci. Un caro saluto a tutti voi.

  62. Ip Address: 91.253.190.171

    UFFICIALE – PARMA, club all’asta: si parte da 20 milioni
    21.04.2015 15:29 di Marco Carmanello

    Attraverso un comunicato sul proprio sito ufficiale, il Parma Football Club ha comunicato che da oggi la società è a tutti gli effetti in vendita. Prezzo di base per l’asta 20 milioni di euro, con le offerte attese entro il 6 maggio 2015, data in cui il club ducale dovrà avere un nuovo proprietario. Di seguito il comunicato del club:

    “In data odierna il Giudice Delegato dott. Pietro Rogato, con il parere favorevole del comitato dei creditori, ha autorizzato i curatori fallimentari dott. Angelo Anedda e dott. Alberto Guiotto a procedere con la vendita dell’azienda sportiva del Parma FC. La vendita, che avverrà con procedure competitive, prevede la raccolta di offerte vincolanti entro il 6 maggio 2015. Il prezzo base di gara è stato fissato in euro 20 milioni. Qualora, entro il termine indicato, non venissero presentate offerte valide, nuove procedure di gara potranno essere effettuate – in successione – nei giorni 12 maggio 2015, 18 maggio 2015, 22 maggio 2015 e 28 maggio 2015. Per ciascuna gara successiva alla prima, il prezzo base sarà inferiore del 25% rispetto al precedente. Le manifestazioni d’interesse potranno essere presentate da società di capitali italiane o estere. Le modalità di presentazione delle offerte e i dettagli della procedura di vendita sono descritte nel Disciplinare di Gara che sarà consegnato ai soggetti interessati. Ai medesimi soggetti saranno messe a disposizione la documentazione e le informazioni rilevanti mediante la predisposizione di una virtual data room, il cui accesso sarà disciplinato da specifico regolamento. L’invito a manifestare interesse sarà pubblicato sul sito internet ufficiale di Parma FC: http://www.fcparma.com“.

  63. Ip Address: 91.253.190.171

    CATANIA, la forza del gruppo alla base della ritrovata serenità. E spunta una foto con un ex eccellente… (FOTO)
    21.04.2015 16:57 di Andrea Carlino
    articolo letto 282 volte

    Quanto conta il collettivo in uno sport di squadra? Tanto, tantissimo, soprattutto in una situazione difficile. E Il Catania lo sa bene. I rossazzurri si stanno risollevando dopo mesi difficili tra contestazioni e cocenti sconfitte. E la foto postata dal difensore rossazzurro Raffaele Schiavi sul proprio profilo Instagram con tanti compagni di squadra (e anche ex come Bergessio) certifica la forza di un gruppo ritrovato rafforzata dalle ultime vittorie. E se tutti si rema dalla stessa parte, senza personalismi, nessun traguardo è precluso…

  64. Ip Address: 91.253.142.76

    ESCLUSIVA – TERNANA, Tesser: “Attraversiamo un buon momento e a Catania proveremo a fare l’impresa. Temo il pubblico e i due bomber”
    21.04.2015 18:51 di Redazione ITA Sport Press
    articolo letto 263 volte

    La Ternana di mister Tesser da quattro partite non subisce gol e non perde da un mese in campionato. L’ultimo ko contro la capolista Carpi conferma che la squadra umbra attraversa un buon momento. Venerdì test importante a Catania contro una squadra forte e in netta ripresa. Attilio Tesser, ex calciatore del club etneo, analizza in esclusiva ai microfoni di Itasportpress.it il match del “Massimino”: “Sarà per noi una partita molto importante in chiave salvezza visto che la classifica dice questo. Cercheremo di fare l’impresa ma ci mancano molti difensori e poi troviamo un avversario che sta benissimo sia a livello atletico che mentale. Anche noi abbiamo inanellato risultati importanti nell’ultimo mese ma sappiamo benissimo che non è facile battere un Catania che avrà dalla sua parte il sostegno dei tifosi, e io ne so qualcosa, e poi un organico di grande qualità. Temo anche il peso offensivo visto che Calaiò e Maniero sono cecchini infallibili dentro l’area di rigore. Vista in tv la squadra di Marcolin non ha punti deboli. Detto questo sono felice di tornare a Catania, città bellissima dove ho vissuto per qualche anno e ogni volta che ritorno ho sempre ricordi positivi”.

  65. Ip Address: 217.200.201.238

    Sera a tutti, letto i post, resoconti interessanti, prepariamoci a questa battaglia sportiva, mancherà sugli spalti giorgione talismano infallibil. ma ci sara’ gius che promette massimo impegno e collegamenti col sito tramite “la voce di napoli..”, con l’apporto di peppe61, che scrive poco ma è tifoso vero, poi ovvio cu jocajoca basta ca si vinci, buona serata amici miei.

  66. Ip Address: 82.49.89.84

    Prima di andare a letto, non posso che augurare una splendida notte a tutti voi zeppa di sogni ricchi di gol rossazzurri. Spengo la lucina adesso più brillante la lascio accesa

  67. Ip Address: 79.51.216.107

    Buonasera raga’!

    gius65, il testimone passa a te. Io e gli altri del sito soffriremo da lontano come al solito.
    Fai il tifo anche per noi lontani! 😉

    Notte a tutti i pazzoidi per il Catania.

  68. Ip Address: 79.51.216.107

    Ciao Catanese a Napoli
    Ti ricordo che il sito e’ chiuso per restauro.
    Ho fatto volare la lucina del Catania fuori dal sito e adesso e’ accanto alla luna! 😉
    Adesso la puoi vedere perche’ il cielo e’ pulito dalle nuvole! 😆
    Bye bye!

  69. Ip Address: 79.53.155.107

    Buongiorno raga’!

    Vedo che ancora non ci siete stamattina! 😯

    Stamattina giornata piena di sole e la temperatura e’ buona.

    Buona giornata a tutti!

  70. Ip Address: 79.53.155.107

    Dal sito Ufficiale del Catania:

    martedì 21 aprile 2015

    Prospetto disciplinare aggiornato
    Squalificato per una giornata: Daniele Sciaudone.
    Diffidati: Luca Ceccarelli, Lorenzo Del Prete, Michal Chrapek, Gonzalo Escalante e Norbert Gyomber.

    Prossime partite:

    Ven.24/04 h.19 Catania-Ternana
    Lun.27/04 h.20:30 Bologna-Catania
    Sab.02/05 h.15:00 Catania-Livorno
    Sab.09/05 h.15:00 Brescia-Catania
    Sab. 16/05 h.15:00 Catania-Cittadella
    Ven.22/05 h. 20:30 Carpi-Catania

  71. Ip Address: 82.49.89.84

    Buongiorno giorgio, non avevo ricordato il restauro, in effetti quando sono entrato c’era un poco di trambusto, tanta roba vecchia buttata a terra: piani di lavoro aerobico di ventresca, poster di leto, parastinchi di Rolin, bottiglie vuote delle birre consumate da Monzon, il cronometro di Sannino però l’ho riposto in un cassetto…….magari se ritorna lo trova lì. C’era anche la famosa macchina del ghiaccio, ho chiamato Saretto , il barista rra vanedda ra cucchiara gli serviva per gli aperitivi, ci stavano pure pezzi di muro della recinzione di torre, diventati preziosi come quelli del muro berlinese e delle maschere utilizzate allo stadio dai sosia di Mr job h 18. Purtroppo il mitico striscione della Nord non l’ho trovato. L’elenco delle residue partite che hai elencato e’ oramai striminzito e ci aspetta un finale di campionato al cardiopalma iniziando da venerdì .buona giornata a tutti

  72. Ip Address: 37.227.20.58

    Buongiorno a tutti

  73. Ip Address: 37.227.20.58

    CATANIA, ag. Calaiò: “Emanuele dà sempre il massimo. Playoff? C’è una speranza, ma meglio essere concreti”
    22.04.2015 10:46 di Andrea Carlino
    articolo letto 191 volte

    Ai microfoni di TMW, l’agente di Emanuele Calaio, il fratello Umberto, analizza il momento dell’attaccante rossazzurro: “Quello che sta facendo è ciò che ha fatto anche in altre piazze. Se da palermitano è andato a giocare al Catania vuol dire che il suo modo di fare è stato apprezzato anche dalla tifoseria catanese, con la quale quella del Palermo, si sa, ha una certa rivalità. Ma da professionista Emanuele dà il massimo per i colori del Catania. Catania? La classifica è talmente corta che ci si può ritrovare invischiati in diverse situazioni. Però quel briciolo di speranza di trovarsi all’ultima giornata a giocarsi i playoff ci può stare. Ma è meglio essere concreti e pensare alla salvezza”.

  74. Ip Address: 37.227.20.58

    Grande Emanuele !!!!!!!

  75. Ip Address: 37.227.20.58

    PARMA, Lodi: “Quando ero a Catania Leonardi mi chiamava sempre. Mi sono fidato e adesso…”
    22.04.2015 11:19 di Andrea Carlino
    articolo letto 56 volte

    Il centrocampista del Parma Francesco Lodi è stato intervistato dai microfoni di “Sky Sport” per il documentario “Alza la testa-Parma Doc”. Queste le sue parole in merito alla situazione dei ducali: “Mentre ero a Catania, il direttore Leonardi mi chiamava un giorno sì e l’altro no per farmi venire al Parma, io sapevo della situazione economica del club, ossia che non c’era una grande liquidità, però non sapevo che c’erano tutti questi problemi, perchè altrimenti potevo scegliere di starmene a Catania o di andare da un’altra parte. Però conoscendo Leonardi, che ho avuto ad Empoli quando ero giovane, mi sono tranquillamente fidato delle sue parole. Il problema è nato dopo quando ho firmato il contratto che mi ha chiesto di venirgli incontro sulle cifre e di non chiedere quello che percepivo in precedenza. Io ho risposto che essendo in prestito per un anno potevo tranquillamente andargli incontro, l’importante era il riscatto in caso di salvezza e dopo ci saremmo sistemati. Su questo ho ricevuto rassicurazioni e sono andato via tranquillo. Poi con il passare del tempo ho iniziato a capire che le cose qua erano particolari, perchè facevamo fatica anche a comprare l’acqua”.

  76. Ip Address: 93.46.7.107

    buongiorno signori,dopo parecchie settimane di assenza ritorno tra voi,chi si rici,sauta a iatta?
    ricordate cosa vi dissi a fine calcio mercato? che l’arma in più sarebbe stata Castro,felice di non essermi sbagliato….
    cmq un pò per scaramanzia,un pò per non farmi prendere da troppe illusioni,io ai play-off non ci credo….
    baciamo le mani

  77. Ip Address: 37.227.20.58

    Bentornato !!!

  78. Ip Address: 217.200.203.34

    Giorno a tutti, qua siamo, in attesa, come ogni vigilia importante, scrive giusto dan Brown, io direi di battere laternana, giocarcela col Bologna e poi comu finisci si cunta, ma la salvezza va ancora guadagnata e dopo 2anni di antispasmina non ci credo se non la vedo. Saluto mexxican, giorgione ed il mio amico ct a napoli.

  79. Ip Address: 79.53.155.107

    Salve raga’!
    Ciao Catanese a Napoli, Mexxican, gius65 e bentornato dan brown! 😉

    Catanese a Napoli, dimenticavo di dirti che “o liotru” in ceramica e’ stato impacchettato benissimo e portato in un magazzino protetto da guardie giurate rosso e azzurri! 😆
    Peccato per Mister Sannino veramente mi piaceva.
    E collegandomi a lui “pelato”, pelato e’ anche il Prof. Neri il nostro preparatore atletico. 😀

    gius65, dobbiamo essere come S. Tommaso e cioe’ “se non vedo non ci credo”!

    Buon appetito a tutti!

  80. Ip Address: 82.49.89.84

    Ciao Giuseppe, ti saluto anch’io con molto piacere. Giorgio, Ecco perché non ho trovato il liotro, mi stavo preoccupando. Stai pensando di andare a Bologna? Se fossi in te ne approfitterei per andare dai tuoi nipotini e poi credo che anche qualche altro nostro amico del sito vive da quelle parti. Allora ? Dai, che porti fortuna. Bentornato Dan Brown, felice di leggerti ancora.

  81. Ip Address: 79.53.155.107

    Ciao Catanese a Napoli.
    Non posso andare a Bologna perche’ ho 4 nipotini giu’ che con mia moglie dobbiamo cercare di fare i nonni “sitter”.

    E’ stato veramente un miracolo che sono andato a Latina per la partita del Catania.

    Non ci posso andare! 😥

  82. Ip Address: 82.49.89.84

    Capisco, Giorgio, hai fatto anche troppo visto i tuoi impegni familiari. Non sapevo che i nipotini stavano giù, per questo pensavo che magari avresti fatto un pensierino per fare un salto in Emilia. Però che bel compleanno. Te lo ricorderai per tanto tempo. come si dice…..”stanco ma felice”.

  83. Ip Address: 37.227.70.250

    Giorgio , se però perdiamo a Bologna la colpa e tua (scherzo)

  84. Ip Address: 91.253.74.74

    Petizioneper giorgio aBologna

  85. Ip Address: 91.253.217.68

    Ospite negli studi di Sportitalia nel corso della trasmissione Calcio€Mercato, l’ex amministratore delegato del Catania Pietro Lo Monaco ha parlato della situazione dei rossazzurri e di un suo possibile ritorno ai piedi dell’Etna.

    Per il Catania è fattibile l’obiettivo playoff? “La squadra viene da quattro vittorie consecutive, hanno 7 punti di distacco dall’ultima posizione utile per i playoff, e , restando soltanto 6 partite alla fine del campionato, non è un obiettivo facilissimo da raggiungere, però bisogna provarci. Certo questo non cancella quanto è accaduto, resta un rammarico veramente enorme“.

    Lo Monaco è stato poi interrogato su un possibile ritorno a Catania: “Con Pulvirenti finita per sempre? Credo che lo dica la storia, il 21 maggio saranno tre anni che sono andato via. Poi nella vita non si può mai pronosticare quello che succederà domani, non possiamo saperlo“.

    L’ex ad etneo parla di “atto dovuto” in merito all’addio al club rossazzurro: “Se sarei disposto a “perdonare” Pulvirenti? Sono discorsi che non mi sono proprio posto, l’unica cosa certa, che non ho mai nascosto, è che a Catania sono stato 10 anni, abbiamo costruito un qualcosa di enorme, per me ciò che è stato realizzato è come un figlio. Quando sono andato via non ci sono certo rimasto benissimo, ma era un atto dovuto, bisognava farlo. Mi dispiace soltanto che la situazione per il Catania sia precipitata“.

  86. Ip Address: 91.253.217.68

    Certo che quando si sentono suonare le campane vuol dire che la chiesa e vicina

  87. Ip Address: 217.200.202.241

    Non è. escluso che sia vero ciò che scrivi.

  88. Ip Address: 91.253.217.68

    Il tempo ci dirà che cosa sta accadento all’interno della società

  89. Ip Address: 151.74.139.97

    Si dice in giro, voci, quindi col beneficio del ragionevole dubbio, che vi siano due cordate di imprenditori e altro, che avrebbero intenzione di presentare un’offerta al Presidente Pulvirenti a fine stagione per l’acquisto della società ( ammesso che Egli voglia vendere) e pare che una di queste abbia intenzione di affidare tutto proprio a Lomonaco come factotum visto i suoi trascorsi brillanti in casa Catania.

    Per me sarebbe un ottima faccenda, abbiamo già dato , la nostra dose di sventura l’abbiamo già pagata e con interessi altissimi.

    Ma può darsi che Pulvirenti non voglia passare proprio la mano e allora il discorso sarebbe diverso, nel senso che Lomonaco non avrebbe di certo più alcuna chance di ritornare all’ombra di TdG.

  90. Ip Address: 91.253.217.68

    Il catanese Giuseppe Russo particolarmente motivato a fare bene venerdì sera

    Giuseppe Russo, centrocampista catanese della Ternana, altamente motivato a fare bene contro la squadra della sua città venerdì sera e pronto ad esultare in caso di gol. Lo si evince da alcune dichiarazioni rilasciate al Corriere dell’Umbria:

    “Se dovessi segnare contro la squadra della mia città, esulterei: senza eccessi, ma lo farei di sicuro. Io indosso la maglia della Ternana e voglio dare tutto per i colori che rappresento, come sempre fatto in carriera. Purtroppo ho giocato solo nel vivaio dell’Atletico, poi sono andato subito a Crotone e, più avanti, sono tornato in Sicilia, ma con le maglie di Messina e Paternò″.

    “È sempre difficile essere profeti in patria: però ho girato tanto e mi sono levato grandi soddisfazioni, come le promozioni con Verona e Gallipoli e anche la salvezza dell’anno scorso in una piazza prestigiosa come Terni, dove sono tornato con entusiasmo”.

    “Ora sto bene fisicamente e sogno di partire titolare a Catania, ma sono pronto a dare il massimo anche partendo dalla panchina. Ci attende una partita complicata, contro una squadra costruita per stravincere il campionato e rivoluzionata a gennaio per lo stesso motivo: fino ad un mese fa, il Catania non ha girato, non so per quale motivo”.

    “Ora, però, vogliono agganciare in extremis il sogno playoff, dando continuità al loro recente poker di vittorie: noi cercheremo di impedirglielo, per continuare nella striscia positiva di risultati. Sulla carta non siamo favoriti, anche perchè siam molto rabberciati, ma nel calcio non si sa mai: d’altronde, quest’anno, abbiamo già ottenuto molti successi meritati e insperati su campi difficili…”.

  91. Ip Address: 82.49.89.84

    Come ho scritto sempre, andare avanti con umiltà, sudore e sacrificio, onorando la maglia. Il pubblico, da parte sua, non li lascerà soli. Ancora una vittoria sarebbe un fantastico regalo per andarci a giocare tutto contro Bologna e Livorno. Vai magico liotro facci sognare.

  92. Ip Address: 79.53.155.107

    Buonasera raga’!

    Ciao o ri-ciao Catanese a Napoli, Mexxican, gius65 e Perplesso! 😉

    Catanese a Napoli, i nipotino adesso sono 4 al Sud ed uno al Nord precisamente a Formigine vicino a Modena.
    Facciamo io e mia moglie i nonni sitter Sud e Nord!
    La partita che ricordo volentieri prima di Latina-Catania e’ stata quella di Napoli.
    Sul 2 a 0 facemmo 2 a 2!
    Bellissime partite! 😀

    Mexxican, se si perde a Bologna non e’ colpa mia, ma del Catania! 😆
    Vediamo di salvarci poi sapremo chi comanda nella Nuova Societa’ Calcio Catania.

    gius65, Purtroppo come leggi non ci posso andare! 😥

    Perplesso, Lo Monaco e’ in causa con la Societa’ Calcio Catania ed in primis con il Presidente Nino Pulvirenti per svariati ……..non so quando.
    L’arrivo di Lo Monaco sarebbe un “de profundis” per Nino.

    Notte a tutti i pazzoidi per il Catania!

  93. Ip Address: 79.23.100.63

    Giorno a tutti,ho letto le dichiarazioni di russo,catanese della ternana,si vede che si è formato con l’Atletico, esulti pure se ce la fa a segnare,è un professionista,anche della banalità. quanto a lo monaco,è indubbio che otto anni di serie a sono dovuti a sue scelte strategiche e sua gestione di uomini e spogliatoio ma pensò ad un certo punto di essere il dominus assoluto quando il titolare,purtroppo per lui e per noi dopo,era ed è pulvirenti.lo monaco o meno è impensabile proseguire con cosentino a.d,a meno che sia diverso dal dipendente già ora potere e figura del tatuato,cosa affatto da non escludere.come saggiamente ricorda ct a napoli è tempo di campo e di una salvezza che va conquistata a tutti i costi e che ancora non si è raggiunta,quindi tutti a sostegno per la maglia e per la nostra città, buona giornata amici.

  94. Ip Address: 79.46.31.16

    Buongiorno raga’!

    Ciao gius65! 😉

    Adesso pensiamo a salvarci e poi scriviamo una petizione popolare per mandare a far…..lo job18 h! :mrgreen:

    Stamattina cielo nuvoloso e la temperatura e’ buona.

    Buona giornata a tutti!

  95. Ip Address: 91.253.127.50

    Buongiorno a tutti , giusto prima la salvezza , poi ………….. Si vedrà ci sarà tanta carne al fuoco tra chiacchiere e smentite per il resto ci joca joca basta ca si vinci

  96. Ip Address: 91.253.127.50

    CATANIA, le ultime verso la Ternana. Stadio Massimino “bollente”. Il match report (GRAFICO e PDF)
    23.04.2015 07:51 di Andrea Carlino
    articolo letto 350 volte

    Il Catania all’attacco della Ternana (venerdì ore 19 con diretta scritta su ItaSportPress dalle 17). La squadra di Marcolin, reduce da un filotto vincente di quattro partite, vuole continuare a mietere successi e conquistare per la quinta volta di fila i tre punti (non succede dalla stagione 1953/54). Contro gli umbri il tecnico rossazzurro metterà in campo una formazione spregiudicata così come accaduto contro il Trapani.

    Spazio al 4-3-1-2 con la contemporanea presenza in campo di Rosina, Castro, Calaiò e Maniero. Out Sciaudone per squalifica: il suo posto sarà preso da Rosina che arretrerà in mediana così come fatto nel derby. In porta confermatissimo Gillet. In difesa sugli esterni agiranno Del Prete e Mazzotta mentre al centro si ricompone la coppia centrale formata da Schiavi (pienamente ristabilito dall’infortunio) e Ceccarelli. Sauro, Capuano e Belmonte siederanno in panchina pronti a subentrare in caso di necessità. In mediana con Rinaudo ci saranno Coppola, autore di una buona prova a Latina e Rosina. In attacco Castro agirà sulla trequarti alle spalle della coppia formata da Calaiò e Maniero.

    Previsti al Massimino non meno di 18mila spettatori (record stagionale malgrado l’orario scomodo in giorno feriale) con coreografia speciale da parte della Curva Nord.

  97. Ip Address: 79.46.31.16

    Ciao Mexxican! 😉

    “chi joca joca basta ca si vinci”! 😆

  98. Ip Address: 79.49.46.136

    Buogiornpo a tutti!

    Stamattina ho comprato il biglietto per la partita con il Bologna.

    Mexxican, per caso vieni anche tu? Se si, fammi sapere…..

    C’è qualcun altro ?

    Saluti rossazzurri a tutti!

  99. Ip Address: 217.200.202.221

    Bravo mongibello, venerdì sera ti passo il testimone e cu joca joca basta ca si vinci.

  100. Ip Address: 79.46.31.16

    Ciao Mongibello! 😉

    Il testimone a te! 😆

    100 post! 😀

  101. Ip Address: 79.46.31.16

    giovedì 23 aprile 2015

    Miracolo, Martinho! 😛

    Catania-Ternana: 21 rossazzurri a disposizione di mister Marcolin

    Questi gli atleti a disposizione di mister Marcolin:
    Portieri –
    1 Gillet, 22 Terracciano.
    Difensori –
    24 Capuano, 45 Ceccarelli, 18 Del Prete, 43 Mazzotta, 28 Parisi, 15 Sauro, 5 Schiavi.
    Centrocampisti –
    19 Castro, 20 Chrapek, 42 Coppola, 8 Escalante, 6 Martinho, 39 Odjer, 25 Piermarteri, 21 Rinaudo.
    Attaccanti –
    9 Calaiò, 7 Maniero, 10 Rosina, 34 Rossetti.

  102. Ip Address: 82.49.89.84

    Buona giornata ragazzi. La tensione cresce ma finalmente buone notizie con Il recupero di martinho su tutti. Giochiamo un poco: della ternana temo Avenatti, un marcantonio sgusciante sul quale dovranno lavorare Ceccarelli sulle palle alte e schiavi sullo stretto. Altro giocatore temibile sarà viola, funambolo alla viviani, sul quale dovranno attaccarsi i centrocampisti per non farlo ragionare. Dobbiamo riuscire a bloccare le sue iniziative e così a mio parere bloccheremo le loro possibili iniziative. Si potrebbe ipotizzare anche un 4-2-3-1 cioè’
    Gillet
    Del prete, schiavi, Ceccarelli, Mazzotta
    Rinaudo, coppola
    Maniero, Rosina, castro,
    Calaio.
    Che ne pensate? Ovvio comunque cu joca joca basta ca si vinci.
    Giorgio mi raccomando, ah! Tifa pure per me .
    Bravo Mongibello, lunedì saremo tutti con te spiritualmente presenti .

  103. Ip Address: 82.49.89.84

    Nel post di prima ho scritto qualche cacofonia, scusatemi, dovuta allo stress pre partita e ad un poco di mal di testa primaverile. Giuseppe, tieni duro, che domani devi tifare anche per me dalla Sud.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu