LE ILLAZIONI E LA CAPACITA’ DI SMENTIRLE…

 Scritto da il 10 gennaio 2012 alle 12:07
Gen 102012
 

Il tifoso Catanese deve imparare a trovare un equilibrio di giudizio. Lo dico, perché non si può passare dal facile entusiasmo all’abbattimento totale secondo un risultato positivo o meno della squadra. Non è la prima volta che Montella sbaglia formazione. La differenza fra questa e altre partite disputate dal Catania quest’anno è, che le altre volte il nostro giovane tecnico aveva corretto la formazione in corsa con risultati sorprendenti. Quest’altra purtroppo, i cambi non sono serviti a ottenere l’effetto sperato. Ho notato che il mister ha deciso di insistere su un modulo, pur non avendo in rosa giocatori che gli permettano di sfruttarlo a dovere, e tante volte (purtroppo), schierando giocatori fuori ruolo. Avviene allora che questi si trovino così completamente spaesati, quindi Montella continua a commettere errori che lasciano qualche perplessità. Penso che questi errori siano dovuti alla sua giovane età e all’esperienza ma credo anche, che questi non si ripeteranno in futuro, in special modo Domenica con la Roma.

La sana critica, quella costruttiva si deve fare. Quando un errore è evidente questo, si deve rimarcare, non accetto però la critica a prescindere. I luoghi comuni secondo i quali le formazioni sono dettate dalla società, in special modo dal nostro AD. E’ chiaro che se un calciatore non fa più parte dei progetti della società (quale sia il motivo, non è cosa che ci interessi), l’allenatore non può che prenderne atto. Così com’è chiaro che la società (da quello che si sente in giro), sta lavorando sul mercato per mettere il tecnico nelle condizioni di applicare il modulo che lui predilige, e allora ha senso continuare a dire che la formazione è fatta da Lo Monaco? Critichiamolo con costrutto quando è giusto, lodiamolo se porta a casa un bel risultato e non dimentichiamo che il Catania quest’anno non è più la vittima sacrificale di turno quando va a giocare fuori dalle mura amiche come succedeva fino all’ultimo campionato. Ieri Montella ha sbagliato clamorosamente e, a parte gli errori nello schieramento iniziale, la squadra è parsa a tutti abulica e poco reattiva, quasi fosse ancora in vacanza. A prescindere da tutto, credo che Montella sia l’allenatore con il quale il Catania può iniziare un ciclo…

 

Non sono mai stato una persona troppo ottimista, mi piace stare con i piedi per terra: diciamo che sono molto realista! Mi piacciono i fatti alle chiacchiere, e di pettegolezzi il mondo del calcio è pieno … eppure, da quando il Catania è nelle mani di Nino Pulvirenti, il realismo che mi ha sempre accompagnato nelle mie vicende terrene, ha lasciato il posto a un velato, ottimismo, cronico … non è difficile capire il perché di tanto ottimismo riguardo alle vicende della nostra amata squadra. Chi ha la bontà di non farsi incantare dalle sirene-petulanti del mondo giornalaio che segue giorno dopo giorno le vicende dell’Italia pallonara, capisce perfettamente che parlando della nostra piccola realtà (sic!) alle chiacchiere si sono sempre sostituiti i fatti!

Sono veramente colpito (ma non troppo), da come i nostri capaci dirigenti, abbiano giorno dopo giorno portato avanti un discorso di programmazione. Dalle nostre parti se non è utopia attuarlo, è certamente una cosa da far tremare i polsi anche al più sfrenato ottimista … come le formichine che, giorno dopo giorno, mettono da parte le provviste che serviranno a tutta la comunità per andare avanti nei mesi più duri dell’anno; così il Catania, mettendo da parte i proclami sensazionalistici, è riuscito a capitalizzare al massimo il capace lavoro dei suoi dirigenti. Negli anni, ha messo da parte il giusto capitale che presto porterà il Catania a diventare una formazione emergente nel calcio nazionale prima, e in quello internazionale dopo. Questi dirigenti hanno dimostrato a tutti che non è necessario spendere tanto per emergere ma, investire il giusto con acquisti mirati, andando a pescare giovani per lo più sconosciuti alle masse e dando il via a una tendenza che sta prendendo corpo nel calcio italiano. Partendo dal centro sportivo, vero fiore all’occhiello della nostra amata società, (che oltre ad essere anche centro polifunzionale, spazio aggregativo per tutti i Catanesi e non e per tutti quelli che abbiano voglia di fare sport con preparatori di livello). Servirà come vera e propria casa del calcio Catania e farà crescere giovani campioni fatti in casa. Il prossimo passo alla crescita esponenziale del Catania porterà alla costruzione del nuovo stadio di proprietà, quindi: “Discorso programmazione ai massimi livelli!”.

Chi ha avuto la bontà di leggermi in tutti questi anni sa che da sempre sono stato uno dei sostenitori ad oltranza del “grande duo”. A loro, ho affidato le chiavi del mio cuore rossazzurro, capendo da subito che il Catania era finito nelle mani giuste e che con il tempo, loro mi avrebbero regalato quelle soddisfazioni che, nemmeno nei miei sogni più ambiziosi e sfrenati pensavo di potere un giorno realizzare… nella vita le certezze non esistono, solo due cose sono sicure: un giorno siamo venuti al mondo un altro; dovremo lasciarlo. Per il resto io mi affido da sempre al mio istinto e quello, poche volte mi ha tradito. Ebbene, il mio istinto mi dice che presto saremo in Europa. Lasciamo stare le dichiarazioni di Pietro Lomonaco che parlano solo di salvezza, oramai è chiaro a tutti che l’asticella si è alzata, e di molto. Non è difficile capire dai rumors attuali di mercato come, il Catania, stia cercando di completare la rosa. Come stia cercando di mettere Montella nelle condizioni di applicare il modulo che preferisce, secondo le formazioni che il Catania va ad affrontare nelle giornate che verranno. Se il nostro Ad ha in serbo colpi tipo Ilsinho, state certi che il Catania alla fine di questa sessione di mercato lascerà con la bocca aperta tutti in primis quelli che a Catania amano sparare a zero su tutti e su tutto senza chiedersi mai il perché di tanta stupidità da parte loro… sia come sia, a prescindere dalle partenze o dagli arrivi, credo che il futuro del Catania sia ben tracciato e sarà un futuro luminoso a dispetto di quanti non vedono l’ora che la nostra amata squadra ritorni nel limbo nel quale eravamo prima dell’avvento dei nostri capaci dirigenti.

 

A SOSTEGNO DI UNA FEDE: ”FORZA CATANIA!”

  53 Commenti per “LE ILLAZIONI E LA CAPACITA’ DI SMENTIRLE…”

  1. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti…..
    Prima di tutto, un augurio grande come uno stadio a Mario “BUON COMPLEANNO”

  2. Ip Address: 87.6.107.245

    Carissimo Mario 😉 è vero,com’è vero quello che scrivi……..a volte mi soffermo su certi post critici nei confronti di Montella,oppure di Lo Monaco,perchè,dire che la formazione la fa il nostro amministratore delgato,leggo questo in molti siti compreso il nostro,significa criticare ambedue in modo pregiudiziale,ma ognuno è libero di pensarla come vuole,allora mi viene in mente pensare,è facile metabolizzare e mettere da parte le cose buone e mettere in evidenza,anche se in minor parte,quelle brutte,uno schiaffo,farà sempre più rumore di dieci carezze.

    Io voglio stare dalla parte di chi sostiene un progetto,come sottolinea il tuo articolo e se durante il percorso ci sono degli errori,è giusto evidenziarli,non trascurando le cose positive,soprattutto se queste ultime sono in maggioranza.

    Questo non significa non porre critiche,se sono finalizzate a una crescita generale,perchè tutti sappiamo dire che la società deve alzare l’asticella,deve crescere e fare il salto di qualità,ma noi tifosi,l’abbiamo alzata l’asticella?
    Per certi aspetti certamente si,per altri,abbiamo ancora molta strada da fare.

  3. Ip Address: 87.6.107.245

    Apprendo adesso del tuo compleanno Mario,AUGURONI!!!!!!!
    Happy Birthday MARIOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    ciao a presto.

  4. Ip Address: 83.103.74.22

    Buon compleanno Mario, auguroni infiniti! 😉

  5. Ip Address: 87.18.140.46

    Buon compleanno Mario e con buona salute!!! 😉 😉 😉

  6. Ip Address: 79.13.112.163

    buongiorno a tutti amici rossazurri un saluto affettuoso a peppe58 giorgio joe chiarezza catanista60 e tutti gli altri ciao mario buon compleanno perso una partita se ne vince unaltra forza catania sempre 😈 😈 😈

  7. Ip Address: 87.18.140.46

    Ciao angelo!!! 😉 😉 😉
    Tutto a posto?

    Che vinca o perde il Catania sempre al suo fianco sono!!!

    Forza Catania!!! 😀 :mrgreen: 😥

  8. Ip Address: 87.18.140.46

    Copia e incolla da ole’, giornale sportivo argentino.

    BOCA
    ¿Hay ocho?

    Los dirigentes están esperanzados en contar con Pablo Ledesma. “El técnico lo tendrá pronto”, revelaron desde el club. Todo pinta para que el volante del Catania regrese.

    Así como confían en tener al uruguayo Santiago Silva esta semana en la pretemporada de Tandil, los dirigentes también son optimistas con respecto a la situación de Pablo Ledesma, volante del Catania de Italia.

    La operación la dan en un 90% cerrada y, de esta forma, Ledesma, que ya había mostrado sus ganas de volver al club, dejaría las tierras italiana y llegaría al país en estos días. “El técnico lo tendrá pronto en Tandil”, dice la dirigencia. ¿Puede dormir tranquilo Julio Falcioni? ¿Hay ocho nomás?

  9. Ip Address: 92.135.90.56

    Buongiorno a tutti pari,

    Caro Mario auguroni e che l’anno nuovo ti riservi tutte le gioie che vuoi e che ti meriti!!
    Ora a parte le banderuole che vanno dove tira il vento e che negano pure l’evidenza, continuo a pensare che essere veri tifosi sia quello per primo di non avere il paraocchi a prescindere, io critico Montella dalla partita contro il Novara, pareggiata all’ultimo minuto, quindi non mi si puo’, penso dare dell’incoerente, poi uno degli allenatori più sopravvalutati e culuti degli ultimi 20 anni ma stimato dagli “allenatori da scrivania” facendo visita a Torre del Grifo affermava:
    Questo centro porterà al Catania 8-10 punti in più in classifica 😯 😯 😯 😯
    Almeno 4 per ora dove sono? Ora qualcuno in giro affermava che il Sig Montella ne valeva il doppio sia di Mihajlovic che di Simeone ed allora i punti dove sono?
    Stiamo perdendo punti a tinchitè per le sue scelleratezze e genialate e anche se sono certo al 100% della salvbezza ti dico che se con La roma non cambia registro , non dico il Modulo tanto lui qualunque sia il modulo gioca sempre con il 6-3-1 😐 😐 ma gli interpreti, cioè i giopcatori;, lo vuol capire che i più forti devono giocare!!!!! Lopez con Bergessio vicino alla Simeone stava per pareggiare a Bologna prima del secondo gol, ed il Catania era in 10, è tutto dire, ma il genio mi leva Gomez alla fine del primo tempo!! Ma lassamu peddiri.
    Tutto il vantaggio che avevamo dopo la partita con il Palermo se le mangiato solo per le sue decisioni!! ora è facile criticare Alvarez ed i giocatori, ma Izco e Marchese quando mai sono stati esterni con compiti difensivi e di attacco? MAI
    Alvarez puo’ giocare sia a dx che a sx perchè al centro e Spolli? altro caso? molti casi si susseguono, per non parlare di Catellani ex pupillo dico ex perchè dopo il gol del pareggio a Parma, il giocatore si era caricato, ma lui che fà toglie Gomez e fà entrare Biagianti( tenedo in campo il duo delle meraviglie al rallentatore, Lodi Almiron, perchè? e Catellani mortificato in panchina!!
    Riguardo la società sai come la penso, quando dicevo occhio presidente avevo ragione al 100% e solo l’amore di Pulvirenti per il Catania ha salvato ikl sig. Lo Monaco, ma conoscendo un po di cose dai miei amici catanesi, tui dico ancora che Lo Monaco sta esagerando!!!!
    Le prossime due partite saranno fondamentali per Montella e forse anche per Lo Monaco, nessuno ancora sa quello che è succeso tra Lo Monaco e Andujar, siete certi che Pulvirenti non lo sappia? per oggi basta coser avevo detto di non parlare più di Montella fino alla scoperta della formazione che schiererà contro la Roma…ma :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: queste mie righe servono a mettere certi paletti a chi poi dirà…………….Joe conosce la storia del carro :mrgreen: :mrgreen:

  10. Ip Address: 92.135.90.56

    Ciao Angelo ricambio il saluto è bentornato!!

    A proposito il Benevento in serie A :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  11. Ip Address: 94.167.44.63

    :mrgreen:
    :mrgreen: :mrgreen:
    :mrgreen: :mrgreen:
    :mrgreen: GRAZIE :mrgreen:
    :mrgreen: A :mrgreen:
    :mrgreen: TUTTI :mrgreen:
    :mrgreen: :mrgreen:
    :mrgreen: :mrgreen:
    :mrgreen:

  12. Ip Address: 94.167.44.63

    Vittorio, Vittoriooo … 😆 😆 😆

    Bentornato Angelo!

  13. Ip Address: 88.49.102.71

    Ciao a tutti, belli e brutti!!
    MARIO, BUON COMPLEANNO!!!! 😀 😀
    Ne approfitto di pochi minuti di pausa da lavoro per ribadire che anch’io quando critico Montella critico il tecnico pensando e sperando che nulla e nessuno possa mai aver influenzato le proprie scelte tecniche e tattiche.
    E’ vero, caro Peppe58, che Montella abbia qualche atleta in meno da gestire ma non possono essere definiti “grana in più da sorbire”, le assenze di Ledesma, quasi mai convocato, Andujar, più dannoso che utile in questa stagione e Spolli, che ha collezionato ad oggi più assenze per infortunio e squalifica che buone prestazioni.
    La questione Lopez, invece, a mio avviso non si pone in quanto i rumors di mercato hanno influito positivamente sulle prestazioni del nostro attaccante che, a meno che Montella non abbia subito influenze particolari, e non ci credo, si è nuovamente guadagnato il posto da titolare a dispetto di un ottimo Bergessio.
    Alla fine voglio essere anch’io ottimista come Mario, e lo sono, il progetto Catania va sempre sposato e sostenuto in toto; ripeto il mio umile pensiero che mi vede coinvolto in un logico desiderio di crescita mentre ancora oggi, nonostante i dieci punti in più dalla terzultima ma con una classifica talmente corta da rischiare di vederti sbattuto all’inferno in un paio di giornate di campionato, non mi fa stare ancora del tutto tranquillo.
    Niente carri e niente critiche a prescindere ma una semplice e personalissima analisi di ciò che è nutrendo la speranza in quanto di meglio potrebbe ancora essere.
    FORZA CATANIA SEMPRE!!SQUADRA E CITTA’!!

  14. Ip Address: 85.41.235.41

    Non mi toccate a Chiarezza 😀 😀 😀 😀

    il carro è sempre pronto 😆 😆 😆 lubrificato messo a nuovo in garage…

  15. Ip Address: 151.76.188.193

    😛 😀 😮 AUGURI, MITICO MARIO, AUGURI DI BUON COMPLEANNO;
    ALTRI 50 ANNI SON PASSATI, ABBULANU COMU PRUVULIGGHIA O VENTU; TI VULENA MANNARI NA BELLA CASSATA CHINA CHINA DI CANNILI, MA NA CHIU’ RANNI CI NNI IEVUNU SULU NA TRENTINA; O FRATUZZU, U SACCIU, I CANNILI SU PICCA, MA NA TRUVAI AUTRU, PPI TIA NON C’ABBASTUNU I CANNILI RI S.AITA E L’AMICU MONTI NON VOLI CA FAZZU SPISI PAZZI.
    ACCUNTENTI DI STU AUGURIU; SCASSU MA BONU!!!!!
    U SCIAMPAGNI CIù METTI TU!!
    A U G U R I!!!!!!

    MENTRI CI SI, SALUTIMI BEN, GIORGIO E TUTTI L’AMICI ROSSAZZURRI.

  16. Ip Address: 151.76.188.193

    FOZZA CATANIAAAAAAAA!!!!!!!!!

  17. Ip Address: 85.41.235.41

    Guarda che c’è ❓ ❓ ❓ ORESTE 😀 😀 😀 😀
    grazie per il saluto 😉 😉 😉

  18. Ip Address: 31.190.197.200

    Me frati Oresti
    a cuntintizza ca mi runa u to’ salutu
    megghiu di tanti festi
    u cori m’a ghingutu.
    u privilegiu d’essiri to’amicu
    tutti l’urati passati a ciddiari
    inchiunu l’anima, e tu ricu
    ca iù li passu sempri a riurdari.
    tu si lu veru amicu
    n’cristianu di sustanza
    picchissu iu tu ricu
    senza ruluri’panza.
    Ammenzu a tanta genti
    tu potti pisu e valintizza,
    senza iuncìri nenti
    u tò riordu potta cuntintizza.
    caru me frati Oresti
    nuddu po diri nenti
    picchi’ la to’ parola e comu na carizza
    mi inchi e mi sulleva a menti.
    La tò prisenza potta la sustanza
    la tò parola pisa n’da me vilanza
    ppi tuttu chissu ne me’pinseri aresti
    Me frati rossazzurru, Oresti …

  19. Ip Address: 79.56.100.63

    Buon compleanno Mario, anche se noi non ci conosciamo, comunque abbiamo in comune il mese di nascita.
    Durante la scorsa stagione calcistica ho postato tutti i miei interventi su un altro sito, ma chi ha avuto modo di leggerli sa bene che il loro contenuto è molto simile a ciò che scrive Mario in questo articolo. Anche se noi non ci conosciamo personalmente entrambi siamo tifosissimi del Catania ed entrambi leggiamo reciprocamente i nostri articoli.
    Al tuo intervento vorrei aggiungere che non soltanto i tifosi del Catania devon imparare a trovare un equilibrio di giudizio, ma tutti i tifosi italiani.
    Il termine “tifoso” è stato coniato da Gianni Brera e indica gli appassionati di calcio che hanno nei confronti della loro squadra una sorta di epidemia, un po’ come il tifo.
    Tutti i mediterranei siamo parecchio umorali e in fin dei conti dire che il Catania a Bologna è stato bruttissimo è fare sana critica. Anch’io come te, pur essendo più realista del re credo che la nostra squadra un domani, spero non lontano, possa approdare in Europa. Un abbraccio.

  20. Ip Address: 92.135.90.56

    Ho visto su varie tv romane, quello che dicono sul Catania e Catania, male!!!
    Ora dimentichiamoci di Montella, Andujar e tutti pari!! l’adrenalina già mi sale a mille e per sabato sera cu joca ioca basta ca joca a mille e vincemu!!! 😈 😈 😈

  21. Ip Address: 2.199.64.140

    buona sera a tutti, volevo rispondere a chi accenna delle piccole critiche su montella… io dico ( ma e’ solo un mio pensiero) che per me montella e’ il miglior allenatore che abbiamo mai avuto, si anche piu’ di sinisa, vi spiego….. montella ha preso una squadra che sulla carta e’ molto piu’ scarsa del catania di sinisa ricordiamoci che qualche hanno fa c’era il miglior alvarez che viaggiava a mille a l’ora llama che forse ha fatto la sua miglior stagione prima dell’infortunio martinez idem mascara che faceva opere d’arte con il pallone e aveva 10 polmoni morimoto che il suo goal a partita in corso lo faceva e poi ancora silvestre capuano biagianti che riusciva a fare 10 partite di fila e poi la grande esplosione di maxi ecc

    Ma dopo subentro’ il distruttore dei giocatori ovvero GIANPOLLO e solo montella e’ riuscito a risollevare dall’oltre tomba certi ormai calciatori finiti, facendo vedere gioco schemi ecc, il fatto o il problema e’ che montella e’ veramente bravo e’ intelligente ma purtroppo per il tipo di gioco che vuole fare ha delle pedine che stonano e che spesso steccano,(nn sto qui a fare i soliti nomi) ma in primis maxi lopez che nn e’ adatto a questo tipo di gioco ma bensi’ ci vuole un attaccante stile cavani o suazo o bergessio gente che corre ‘ che attacca e difende che nn da punti di riferimento e che in un fazzoletto di campo si giri quando si trova spalle alla porta e la mette dentro ma purtroppo per venderlo bisogna metterlo in bella mostra e sta bloccando il catania e montella ne inizia a pagare le conseguenze

  22. Ip Address: 79.51.211.221

    buongiorno a tutti amici rossazzurri catania bergessio bum bum in allenamento forza catania sempre 😆 😆 😆

  23. Ip Address: 79.51.211.221

    max lopez non trova posto in altre societa per ora forse rimane fino a giugno 😀 😀 😀 forza catania sempre

  24. Ip Address: 79.51.211.221

    discussioni in famiglia llama attacca ledesma sei una persona disgustosa vai via senza neanche salutare ledesma andra sicuramente al boca juniors

  25. Ip Address: 79.51.211.221

    vedremo se finalmente ci sara suazo in campo contro la roma forza catania sempre 😈 😈

  26. Ip Address: 87.1.34.176

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao angelo!!! 😉 😉 😉

    Qui Napoli e dintorni, cielo sereno e temperatura freddina.

    Llama accusa Ledesma di non aver saluto prima della partenza per Buenos Aires!!!

    Ledesma (che a me piaceva) dopo un gol, con le mani fece il verso dell’oca, se non sbaglio, ci fece capire troppe chiacchiere sul suo conto.
    Diciamo che non voleva sentire critiche e per questo assomiglia ad Andujar.

    E’ andato anche lui via e zio Lo Monaco ci avra’ perso molti soldini.

    Buona giornata a tutti!!!

  27. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Angelo, Giorgio…..
    ma Ledesma mica è stato ceduto ancora risulta un giocatore del catania.

  28. Ip Address: 87.1.34.176

    Ciao joe!!! 😉 😉
    Se come scrivono, Ledesma e’ in scadenza di contratto a Giugno 2012 ,andra per il momento in prestito al Boca.

    Cristian Llama twitteó quejándose por la actitud de un compañero del Catania. Termina diciendo PL y la alusión a Pablo Ledesma es inevitable. ¿Será?

    La discusiones por twitter se han puesto de moda y el fútbol no está ajeno. La polémica es alrededor de la salida de Pablo Ledesma del Catania. Cristian Llama, otro de los argentinos del equipo italiano, publicó en su twitter: “Viniste a llorar adelante de tus compañeros por tus problemas, el grupo te bancó y vos pagás yéndote sin saludar. Sos un asco de persona PL”.

    Si bien el jugador no aclaró más, por las iniciales y el mensaje, pareciera que el destinatario es Pablo Ledesma. Wanda Nara, esposa de Maxi López, otro de los argentinos en el Catania, se metió en la charla y preguntó “si será para tanto” pero siempre sin nombrar al jugador involucrado.

    Ledesma todavía no contestó y habrá que ver qué vía elige para hacerlo. ¿Lo seguirá por twitter?

  29. Ip Address: 87.1.34.176

    Internacional
    Maxi López for export.

    Mirá todos los goles de Maxi López en el 2011.

    http://www.ole.com.ar/futbol-internacional/Maxi-Lopez-for-export_3_620367963.html

  30. Ip Address: 87.1.34.176

    BOCA
    Saludo de despedida

    Ledesma, prioridad para Falcioni, está en el Catania.

    Ledesma, prioridad para Falcioni, está al caer.

    Ledesma viaja entre hoy y mañana para sumarse a Boca. Un compañero, vía Twitter, lo cuestionó.

    Se decía en todos los canales que Pablo Ledesma estaba camino a la Argentina, para sumarse a Boca. En realidad, él seguía en Italia, sin desesperarse, a la espera de alguna novedad. Recién entre hoy y mañana se subirá a un avión. Sin embargo, por más que él aguardara tranquilo, a su alrededor se armó tremendo escándalo de (no) despedida…

    “Viniste a llorar adelante de tus compañeros por tus problemas, el grupo te bancó y vos pagás yéndote sin saludar. Sos un asco de persona, PL”, publicó Cristian Llama, compañero de Ledesma en Catania, en su Twitter. Inmediatamente, recibió comentarios y consultas de todo tipo. “¿Qué pasoooó, Cris?”, preguntó Wanda Nara, esposa de Maxi López, otro de los argentinos del equipo. Y cuando el escándalo estalló, Llama borró esas publicaciones. “No estoy al tanto, esas cosas no me interesan”, respondió Ledesma, cuando Olé lo consultó por ese cuestionamiento.

    Más tarde, cuando un hincha de Boca salió en defensa de Ledesma, Llama reapareció y terminó de confirmar a quién se refería. “Me alegro por él, yo no estoy hablando futbolísticamente! Hablo del gesto que tuvo con sus compañeros! Y punto”.

    Como no juega desde octubre y sigue entrenándose separado del plantel, no fue problema para Ledesma conseguir el permiso de Catania para viajar a la Argentina antes del fin de semana. Una vez acá, según confirmó su representante Fernando Hidalgo, le harán la revisión médica y definirán las condiciones del pase. Para ser el 8 que busca Falcioni…

    Commenti!!!

    Comentarios

    Juan
    11/01/2012 09:55

    1 0

    DENUNCIAR

    BIEN POR CHOCOLATE….PARA QUE MERDA UN VOLANTE. SI ESTAMOS CUBIERTOS. ES MAS NECESARIO UN LATERAL BUENO CON LLEGADA.- FUERA DE CLEMENTE NINGUNO SIRVE. DONDE HAY UN REEMPLAZO PARA LOS LATERALES.???? MALA INCORPORACION.

    dadoparada
    11/01/2012 09:45

    4 0

    DENUNCIAR

    Seja bem vindo Ledesma! E que com ele venha outro defensor e o 9 aguardado! E Olé?! Vcs nao tem outra foto de Pablito, não? É sempre a mesma…., bah!

    Tincho.
    11/01/2012 09:45

    4 4

    DENUNCIAR

    El 8 que busca Falcioni? y Rivero que carajo es? Hizo un gran campeonato, espero que lo siga manteniendo, y Ledesma viene de no jugar que espere afuera…

    armando
    11/01/2012 09:41

    8 1

    DENUNCIAR

    Ledesma es un gran jugador, pero ahora necesitamos delanteros uno por afuera y un 9 goleador y que se peleen el puesto con los que tenemos, porque en BOCA hay que ganar por GOLEADA todos los partidos.Les dejo un abrazo desde CORDOBA.

    bostapura
    11/01/2012 09:39

    12 1

    DENUNCIAR

    Llama? Quien llama? Quien es??????? Si Falcioni pidio un volante es por algo , no va a regalar el invicto en el torneo y necesita recambio para la copa,se rompe alguno y juega nadie, Pablo sabe lo que es Boca………y? llama? Quien es Llama?????

    Matias
    11/01/2012 09:37

    6 7

    DENUNCIAR

    Que paso con Jesus Mendez? q era el mejor del torneo cuando se lo compramos a central? y Matias Gimenez? esta el burrito, esta battaglia, erbes, colazo… hace falta un 8???

    Tino
    11/01/2012 09:33

    24 0

    DENUNCIAR

    Tenes razón XENEIZE, el problema de Mouche es que quiere terminar él la jugada tenga o no ángulo de tiro, conclusión es un (como decíamos antes) MORFON

    guandanaira
    11/01/2012 09:31

    8 1

    DENUNCIAR

    Cristian Yama: ex jugador que cuando en 2008 fue comprado por ñuls, aparecio posando con la del canaya para un videíto porno *** casero. acá la imagen http://losdeltablon.com/media/1/20080129-cristian_llama.jpg

    chocolate
    11/01/2012 09:30

    14 2

    DENUNCIAR

    BOCA NECESITA UN TRES ATRAS DE CLEMENTE POR CUALQUIER COSA QUE LE PUEDA PASAR. PARA QUE LEDESMA? IGUAL LO BANCO… PERO EL MEDIO ESTA CUBIERTO JC.

    Franck
    11/01/2012 09:28

    12 2

    DENUNCIAR

    Es…. Cristian EN LLamas! anda put.o arrepentido, que le chupaste la pij.a y te quedaste con ganas de despedirte de pablito. o pablito te clavo un clavito??

  31. Ip Address: 79.56.100.63

    Buonasera a tutti i tifosi del Catania io mi astengo dal mio “comentario” e faccio a Ledesma i migliori in bocca al lupo e mi tengo stretto Llama.

  32. Ip Address: 79.56.100.63

    Al Boca credono che Ledesma sia un campione, a Catania l’ha dimostrato solo a tratti, a noi non servono più le polemiche ci servono i punti. Capitolo chiuso.

  33. Ip Address: 79.51.211.221

    buonasera a tutti ciao professore approvo il tuo post n.33 forza catania sempre 😀 😀

  34. Ip Address: 2.38.143.72

    Buonasera a tutti, belli e brutti!!
    Il Ledesma giunto a Catania era un giocatore dalla tecnica sopraffina buon carattere e dalla intelligenza tattica non comune, il Ledesma dopo l’infortunio è un atleta che ha perso la propria identità e tutte le qualità che aveva mostrato precedentemente.
    Tra lui e Sciacca ho sempre preferito Sciacca, quest’ultimo è stato dato in prestito ergo…. 🙄 🙄
    Ho sentito di Frison del Vicenza, per me è un ottimo portiere in prospettiva con una grande qualità ovvero quella di non abbandonare mai lo sguardo verso il pallone anche a distanza ravvicinata; nessuno si aspetti le uscite alla Castellazzi, quello è il suo grande difetto. Forte fra i pali debole in uscita.
    A tal proposito mi sorge un dubbio ed un quesito mi pongo: come mai Andujar dopo tanti anni con il medesimo preparatore, Marco Onorati, non ha fatto miglioramenti in questo fondamentale?
    Colpa del portiere o del preparatore?
    Chi ricorda l’atleta Onorati, io ricordo il suo debutto a Catania quando subentrò a Sorrentino, aveva proprio nelle uscite il suo fondamentale migliore.
    Leggo, come credo anche voi, da più parti le aspettative in merito a Ilsinho e Jo Alves (più il primo che il secondo….).
    Capisco che si attende di concretizzare e monetizzare la cessione di Lopez per agire sul mercato ma se l’offerta inglese del Fulham parla di prestito con riscatto non immediato, perchè dare a Montella i nuovi atleti l’ultimo giorno di mercato?
    Ovviamente io parlo da profano a da assoluto ignorante dei complicati meccanismi di mercato; in fondo se Galliani tira la corda fino all’ultimo per Tevez rischiando di perderlo a favore degli odiati cugini nerazzurri il motivo sarà sempre quello:
    “SENZA SODDI NUN SI CANTA MISSA…”

  35. Ip Address: 79.13.101.235

    Buona sera a tutti,ciao Marcello,rispondo un pò tardi,impegni mi tengono lontano dal sito,alla tua riflessione su un passaggio di un mio precedente post.

    -“Penso anche,che in questo momento,Montella,abbia qualche grana in più da “sorbire”,vedi i casi Ledesma,Andujar,e per ultimo Spolli,almeno così si dice”.-

    Possibilmente sono stato poco chiaro,intendevo dire che,una cosa è gestire gli infortuni o squalifiche(riferito a Spolli) che rientrano nella normalità dell’attività calcistica,un’altra,se ci sono tensioni con la società,nel caso di Andujar,su di lui,con me sfondi una porta aperta,anche se ritengo Campagnolo inadeguato come sostituo,su questo mi sono già espresso.
    In ultimo,voci di corridoio,dicono che fra Spolli e la società si profila lo stesso andamento come il caso Ledesma,avere in “rosa” tre giocatori in rotta con la società e non solo,vedi caso Llama che critica pubblicamente Ledesma,non porta certo tranquillità nello spogliatoio,però,questo non voleva essere una giustificazione per ciò che riguarda gli errori commessi domenica scorsa dal nostro tecnico e dai giocatori.
    Indubbiamente situazioni del genere,possono pesare nell’economia gestionale durante l’arco del campionato.

    Detto questo,Marcello,io la penso come Mario,sono convinto,che Montella possa aprire un ciclo con il Catania,dovrà crescere anche lui,questo è innegabile,però intravedo in Vincenzino delle qualità tecnico-tattiche,che magari altri più navigati non hanno,se non sbaglio,sono già 10 le panchine saltate in serie “A”,con qualche nome abbastanza noto.
    Montella,dovrà ancora acquisire tanta esperienza e il Catania mi sembra la società giusta affinchè assieme possono intraprendere una strada di continua crescita.
    Per chiudere,a dispetto dello scorso anno,quando vedo la partita in tv nel divano di casa,quanto meno non mi addormento e quelle poche volte(purtroppo)che vado allo stadio non mi annoio.
    Marcello,interloquire con te,è sempre un piacere. 😉

    Infine,volevo fare un distinguo fra la situazione di Lopez e quelle di Ledesma,Spolli e Andujar.
    L’agente di Lopez,un giorno dice che Maxi vuole andare via e un giorno che potrebbe restare a Catania,ma nessuno dei due ha mai detto,che nel caso di proposta di rinnovo,rifiuterebbero,facendo rischiare un perdita alla società,mi sembrano situazioni abbastanza lontane per poterle accostare ai quattro giocatori.
    Marcello,interloquire con te,è sempre un piacere,ciao a presto.

    Un saluto particolare a, Angelo,Mongibello,Giorgio,Joe e un abbraccione a Mario.

  36. Ip Address: 79.13.101.235

    Marcello,scrivevo mentre postavi…… :mrgreen:

  37. Ip Address: 79.13.101.235

    Marcello,ho appena letto il tuo ultimo post,per quanto riguarda Onorati,anch’io ricordo le buone qualità nella gestione dell’area di rigore(anche Sorrentino non scherzava in questo senso) e ti posso dire,che quando ho assistito a qualche allenamento,il lavoro sulle uscite viene fatto in tutte e tre i lati dell’area di rigore,laterali e centrali.
    Penso,che ogni portiere abbia le proprie qualità o difetti nelle uscite,sono caratteristiche che hai o non hai,se li hai,lavori per migliorarle,se non le hai,quanto meno,lavori per cercare di ridurre al minimo gli errori,almeno,questa è la mia piccolissima esperienza.Condivido in toto il tuo pensiero su Ledesma,anche se con molto dispiacere,perchè sono sempre stato innamorato delle doti tecniche di questo giocatore,mentre un pò meno per ciò che riguarda Sciacca,mio personalissimo pensiero,penso che gli farà bene farsi le cosidette ossa nel campionato di serie “B”.
    Per quanto riguarda al mercato,non mi esprimo,perchè ormai sono convinto,che i meccanismi attuali del calciomercato sono incomprensibili a noi “comuni mortali”.

  38. Ip Address: 79.13.101.235

    Catania, Ledesma in Argentina
    Torna al Boca Juniors dopo 4 stagioni nella societa’ etnea
    11.01.2012 19.10 di Matteo Bursi articolo letto 1413 volte
    Fonte: ANSA

    foto ANSA (ANSA) – CATANIA, 11 GEN – Visite mediche per Pablo Ledesma in Argentina. Il centrocampista ha lasciato ieri Catania ed e’ tornato in patria per accordarsi con il Boca Juniors, formazione nella quale ha militato per cinque anni prima di trasferirsi in Italia. In rossazzurro da quattro stagioni, Ledesma e’ in scadenza di contratto e non ha trovato l’accordo per il rinnovo con la societa’ etnea. Nel campionato in corso, l’argentino ha disputato solo due spezzoni di partita contro Juventus e Novara.

  39. Ip Address: 92.135.220.165

    Lopez Rifiuta il Fulham è aspetta il Milan, Lo Monaco s’infuria, l’accordo era 500.000 il prestito per 6 mesi più il diritto di riscatto obbligatorio per 8,5 ml :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: Lopez spero che resti, anche se penso che parta, e non capisco perchè!!! 😐 😐 Notizia su radio radio Roma!!

    Ledesma non è che vada a Turilifu, va al Boca Juniors, squadra dove è cresciuto e con la quale ha raggiunto la Nazionale Argentina, ancora non ho capito se a parametro zero, se si Lo Monaco ha fatto un flop!!

    Portiere io spero fino a che non se lo prende il Palermo? Viviano!!

    Su Ilsinho Pulvirenti ha detto siamo ai dettagli, ❓ ❓ ❓ per me incomincio a dubitare, sento cifre che il Catania mai si è sognato, ma se fanno uno sforzo……sarebbe stupendo!! Le cifre 6.500.000 + l’ingaggio e pendono 3,500,000 con la sua ex squadra Russa 🙄 🙄

  40. Ip Address: 82.48.144.17

    Buonasera a tutti i tifosi fissassero ovunque nel globo terrestre.
    Pepe, grazie per i saluti, che ricambio. Anch’io spero di poterti incontrare presto. Magari insieme a Mario e in un bar, davanti ad una granita e una briocvhe e dopo poco allo stadio a veder vincere il Catania.

    Tornando alla nostra benamata squadra, è evidente che vi siano problemi tra la società e alcuni giocatori e questo non giova a nessuno, purtroppo.
    Comunque, prepariamoci a sabato poter la Roma.
    Forza Catania.

  41. Ip Address: 79.52.19.43

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao angelo!!! 😉 😉 😉
    Stamattina apro io la “bottega” anche se con ritardo.

    Qui Napoli e dintorni, cielo sereno e temperatura un po’ da brrrrrrrrrrr!!!!

    Ieri ho visto un po’ la Roma giocare, hanno un buon schema di gioco e arrivano dritto in porta con i giocatori che hanno.
    Quindi se il Catania gioca come a Bologna sono “azzi acidi”!!!
    Quindi Mister Montella deve cambiare un po’ modulo e mettere i giocatori in forma e battaglieri e che con il “pupone” non si scherza!!!

    Buona giornata a tutti!!!
    Forza Catania!!!

  42. Ip Address: 79.52.19.43

    Frison, valigie in mano: esordio a Catania domenica

    VicenzaToday » Sport
    Frison, valigie in mano: esordio a Catania sabato
    Sarebbe questione di ore il passaggio del portiere al Catania. Si discute sulla cifra per la cessione della comproprietà, ma l’accordo di massima sarebbe già stato trovato
    di Redazione 11/01/2012
    Frison, valigie in mano: esordio a Catania domenica

    Sarebbe ormai solo questione di ore il passaggio di Alberto Frison al Catania. La società rosso azzurra e il Vicenza stanno discutendo sulla formula della cessione che dovrebbe essere quella della comproprietà con la metà del cartellino del portiere che sarebbe valutata un milione e ottocentomila euro.

    Annuncio promozionale
    Ricevi le notizie di questa zona nella tua mail. Iscriviti gratis a VicenzaToday !

    Frison dunque approderebbe da subito alla corte di Vincenzo Montella, e lascerebbe quindi scoperto un ruolo dove è sempre stato titolare inamovibile per tutta la stagione. A sostituirlo secondo le voci che si sono rincorse nella giornata odierna potrebbe arrivare il giovane Carlo Pinsoglio attualmente secondo portiere del Pescara, cartellino di proprietà della Juve, che rientrerebbe in un elaborato scambio che coinvolgerebbe anche Fausto Rossi, che la Juve stessa girerebbe agli abruzzesi e uno, o forse due, primavera della Juventus che la società bianconera avrebbe intenzione di girare al Vicenza in prestito“

    Potrebbe interessarti: http://www.vicenzatoday.it/sport/alberto-frison-catania-mercato.html
    Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/VicenzaToday/212021655498004

    Potrebbe interessarti: http://www.vicenzatoday.it/sport/alberto-frison-catania-mercato.html
    Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/VicenzaToday/212021655498004

  43. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti….
    Voglio giocare la Champions 😀 😀 😀 😀 😀

    IL SOGNO DI MASCARA SI E’ INFRANTO SUL MURO DELLA REALTA’
    12.01.2012 00:00 di Marco Platania

    C’eravamo lasciati così il 31 gennaio 2011: “Niente trucchi, Mascara è andato via davvero”. Catania piangeva l’addio del capitano di mille battaglie, migrato a Napoli per respirare le inebrianti esalazioni europee, preferite ampiamente alle emissioni di gas della sua Etna. Notti magiche che solo la Champions League poteva regalare al ‘folletto di Caltagirone’, esile ma ambizioso fin da quando tirava calci a un pallone nell’assolato entroterra siculo. A 31 anni l’ultimo treno che passa sui binari della vita non fischia ma sibila. Il suono si fa sottile e acuto, ignorarlo significherebbe rimpiangerlo, assecondarlo è d’obbligo. L’assordante richiamo partenopeo ha estirpato ogni radice, ha asciugato ogni lacrima e ha giustificato ogni rimorso. Mascara ha lasciato la sua Catania perché la vita, a volte, ci riserva delle belle sorprese, custodite dentro un pacco che sta a noi scartare altrimenti resta lì, sul tavolo delle ipotesi, pronto a bussarci alla porta dei ricordi fra venti o trent’anni quando, stagionato, si sarà già trasformato in rimpianto. Lasciammo Mascara con poche ma significative parole: “Auguri Mascara, Catania non smetterà mai di volerti bene”.

    LA SFERA GIRA…

    La sfera emozionale, in quanto tale, gira e rotola come un pallone, ruotando attorno all’orbita dei sentimenti. Appena un anno fa i tifosi etnei suddividevano equamente il loro stato emotivo: mentre un occhio, tra il corrucciato e il malinconico, lasciava scivolare qualche lacrima, dall’altro una ruga momentanea preannunciava un sorriso nel ricordo di un campione che aveva fatto la sua epoca e che partiva alla volta della gloria. Qualche settimana fa, ma in termini differenti, lo stato d’animo “combattuto” si è riproposto. In occasione di Napoli-Catania, Mazzarri schierò Mascara dal primo minuto: una parte del pubblico gli tributò applausi, l’altra lo fischiò. Perché nel film catanese, sceneggiato dalla tifoseria rossoazzurra, Mascara muove sentimenti contrastanti da “odi et amo”. Nel film napoletano, invece, Aurelio De Laurentiis, non c’è spazio per i sentimenti, per questo la favola risulta incompleta poiché mancante del secondo tempo.

    RITORNO AL FUTURO CHIAMATO “SALVEZZA”

    Solo una stagione (solare non agonistica) ai piedi del Vesuvio, ora il presente si chiama Novara. Riparte dalla provincia del calcio, dalla matricola che con tanto ardore ha realizzato il doppio salto di categoria in due anni e che adesso chiede al tandem Mascara-Caracciolo, di fare gli straordinari per mantenerla. A Catania era venerato come un Dio e sarà lo stesso a Novara perché ‘Topolinik’ ha bisogno di sentirsi importante e il ruolo di “corista” assegnatogli da Mazzarri, proprio non gli si addiceva. Mentre i ‘tre tenori’ cantavano a squarciagola con acuti dettati da parabole impossibili, dribbling ubriacanti e acrobazie circensi, Mascara se ne stava a guardare, voce di un coro di cui facevano parte Josè Sosa, poi andato via, Chavez e Cristiano Lucarelli. L’arrivo di Goran Pandev e, soprattutto, quello del cileno Eduardo Vargas, hanno messo la parola “fine” alla favola azzurra dell’attaccante, che ha avuto giusto il tempo di accarezzare quella gloria per cui aveva rinunciato alla sua terra e alla sua gente. Ha preferito tradire il suo dna per guadagnare prestigio e coltivare sogni e, perché no, per arricchire il conto in banca. Tutto lecito trattandosi dell’ultimo (presunto) contratto professionistico della sua carriera. Le favole sulla terra si possono scrivere, vedi per esempio il gol-vittoria di Henry in Arsenal-Leeds, tornato ai ‘Gunners’ dopo cinque anni di lontananza; ma sono destinate a finire. Quella di Henry durerà solo un per un bimestre, potrà aggiornarla, arricchirla, scrivere nuove pagine ma la sua realtà si chiama U.S.A. ;quella di Mascara, invece, è durata un anno e di picchi, a dire il vero, ce ne sono stati pochissimi. Tutto è iniziato, come di consueto, con una conferenza stampa ma si è concluso in sordina, senza lieto fine. Adesso la realtà si chiama Novara, una piazza che il calcio l’ha più o meno inventato, fondata nel 1908 assieme all’Inter e tornata nella massima serie dopo 55 anni di purgatorio. Lo scenario, però è ben diverso: la continuità cromatica potrebbe trarre in inganno. Mascarinho vestirà ancora una casacca azzurra, come avvenne con la Nazionale di Marcello Lippi e come è stato nell’ultima stagione a Napoli. Non più il calore del sud o il sole, fedele compagno durante gli allenamenti: dopo Ragusa, Battipaglia, Avellino, Salerno, Palermo, Genova (forse la più meridionale delle città del nord), Catania e Napoli, Mascarinho riscalderà con le sue giocate una piccola realtà del nord Italia, una piazza che forse gli assomiglia più di quanto immaginiamo. Mascara è piccoletto, è di poche parole, è riservato, è un po’ come Novara insomma. Noi, anche stavolta, gli auguriamo il meglio perché anche se la sfera emozionale gira e rotola come un pallone, quando un sentimento è reale si ferma. Speriamo soltanto che anche senza Champions League, anche senza il suo vecchio popolo catanese che lo acclamava come un re, Mascara possa riscrivere la sua favola. Catania se lo augura perché significherebbe dare un senso al suo addio di un anno fa. Il sogno non deve solo accarezzarlo, deve abbracciarlo. Ma si chiamerà, ancora una volta, salvezza. Già, proprio come ai vecchi tempi.

  44. Ip Address: 85.41.235.41

    Ma chi è stu Alberto Frison, che film ha fatto 😉 😉 😉

  45. Ip Address: 85.41.235.41

    Catania, verso il sì all’offerta del Fulham per Maxi Lopez
    12.01.2012 10.42 di Marco Conterio

    Arrivano novità importanti dall’Inghilterra. Secondo le ultime dei tabloid d’Oltremanica, il Catania dirà sì all’offerta del Fulham per Maxi Lopez. Ecco le cifre: prestito oneroso con un diritto di riscatto fissato ad 8 milioni di euro circa. I Cottagers sono da lungo tempo a caccia di un centravanti e, visto che in Italia i tanti club interessati vanno man mano defilandosi, la soluzione trovata per il futuro dell’argentino sembra proprio quella che porta a Londra.

  46. Ip Address: 85.41.235.41

    Izco:’Possiamo mettere in difficoltà la Roma’ – Lodi:’Gara importante per noi e per i nostri tifosi’

    Dimenticare la falsa partenza nel nuovo anno solare, riscattandosi presto e bene: il Catania ha le idee chiare. Le conferme giungono dalle parole di Mariano Izco e Francesco Lodi. “A Bologna non eravamo in giornata, c’è stato un calo collettivo. Dobbiamo lasciarci alle spalle la sconfitta e pensare alla Roma, una grandissima squadra: sarà difficile ma ce la giochiamo, possiamo mettere in difficoltà i giallorossi. Il mister ci ripete sempre che il modulo non conta tanto quanto l’atteggiamento e noi contro le grandi riusciamo ad offrire prestazioni importanti. Totti? Un giocatore fortissimo, dovremo essere bravi a fermarlo”. Il numero 10 e capocannoniere rossazzurro aggiunge: “Possiamo e dobbiamo migliorare i buoni risultati del 2011, la battuta d’arresto va archiviata. Il mercato non m’interessa, riguarda la società: io sto bene qui, gioco in una squadra forte e Catania non è certamente una piazza secondaria. Pensiamo già alla prossima sfida, una gara importante per noi e per i nostri tifosi; me ne sono reso conto l’anno scorso, quando centrammo il record di punti con una bella vittoria: al secondo gol quasi venne giù lo stadio. Totti e De Rossi sono due campioni ma ci sono anche altri elementi molto validi come Lamela, Bojan e Pjanic, in grado d’inventare giocate che cambiano la gara, proprio come sanno fare i nostri… sarà una bella sfida”. Riscaldamento con e senza palla, sessione dedicata ai tiri in porta, esercitazioni tattiche specifiche in vista del confronto con la Roma ed una briosa partitella con gol di Maxi ed Almiron, nel programma d’allenamento svolto oggi pomeriggio a Torre del Grifo. Lanzafame in palestra. Pablo Ledesma in Argentina, per sostenere le visite mediche in vista di un possibile trasferimento al Club Atletico Boca Juniors. Giovedì alle 15.00 allenamento a porte chiuse.

  47. Ip Address: 79.52.19.43

    Ciao joe!!! 😉 😉 😉
    Alberto Frison e’ il portiere del Vicenza!!!
    Si dicono tante cose in questo periodo ma detto da un giornale locale mi fa un po pensare!!!

  48. Ip Address: 2.38.143.72

    Buongiorno a tutti, belli e brutti!!
    Occhio perchè Alberto Frison è un signor portiere con grande prospettiva. Anche lui deve migliorare nelle uscite, ma ha solo 23 anni e tanta voglia di arrivare, a differenza di chi crede di meritare il Real o il Manchester….
    A me personalmente piace molto.
    Credo che riguardo ai portieri conti molto il parere del preparatore e se a Bologna (non a Milano o Torino…) ha giocato Campagnolo vuol dire che la fiducia in Kosicky non è poi così condivisa. Le ragioni di mercato, ovviamente, lasciano spazio alle dichiarazioni di Lo Monaco che pur di monetizzare, devo dire giustamente per molti aspetti, debba fare di necessità virtù e lasciare che anche il carbone brilli di luce propria.
    In sostanza: di un portiere abbiamo certamente bisogno; Frison è pronto, allenato e desideroso di mettersi in mostra, a Campagnolo il compito ingrato, ma necessario, di fargli da chioccia.
    Ho detto la mia.

  49. Ip Address: 79.52.19.43

    Ciao Marcello!!! 😉 😉 😉
    Non lo conosco sto Frison ma se scrivi che e’ forte ci credo!!! 😉 😉 😉

    Copia e incolla da il Corriere della Sera.
    gen
    12
    Calcio e tv: è nato lo spettatore competente

    C’è una grossa novità che fa discutere. Parlo delle partite in tv sparse per tre o quattro giorni,a orari anche tre volte diversi nello stesso giorno, pranzo-pomeriggio-cena. A me va bene perché permette di vedere molte più partite che mi interessano. Ma io faccio questo lavoro, ho una moglie paziente e non esco molto di casa. Non so che effetto faccia in generale. E’ chiaro che perde forza la giornata di campionato come evento, come pacchetto complessivo di storie e risultati. Una cosa è un grande film, altra è quel film a puntate. Sta però cambiando completamente il nostro modo di guardare il calcio. Quindici anni fa poteva vedere calcio solo chi andava allo stadio. Non c’erano le pay tv e la Rai non trasmetteva un minuto di campionato. Oggi si possono vedere in diretta le partite di tutti i campionati più importanti del mondo. Ogni giorno. Questo ha portato forse assuefazione, ma ha soprattutto creato un nuovo tipo di tifoso: lo spettatore competente. Oggi molti sanno tutto, la conoscenza del calcio si è moltiplicata in modo quasi esponenziale. Questa raggiunta competenza ha creato discussione, si è saldata con la Rete, è diventata scienza. E’ rimasta la vecchia fede nella propria squadra davanti alla quale ognuno va d’isitnto, ma si è aggiunto un bisogno continuo di informazione e di visione diretta delle cose. Quello che era cominciato una trentina di anni fa con gli album di figurine e poi con il Fantacalcio, è diventato oggi testimonianza attiva, scambio, nuovo divertimento. Le scommesse hanno finito per dare anche un motivo pratico alla nuova competenza. Sapere di più fa rischiare di meno. Oggi è davvero come se tutti giocassero a calcio.
    11 [Esplora il significato del termine: gen 12 Calcio e tv: è nato lo spettatore competente C’è una grossa novità che fa discutere. Parlo delle partite in tv sparse per tre o quattro giorni,a orari anche tre volte diversi nello stesso giorno, pranzo-pomeriggio-cena. A me va bene perché permette di vedere molte più partite che mi interessano. Ma io faccio questo lavoro, ho una moglie paziente e non esco molto di casa. Non so che effetto faccia in generale. E’ chiaro che perde forza la giornata di campionato come evento, come pacchetto complessivo di storie e risultati. Una cosa è un grande film, altra è quel film a puntate. Sta però cambiando completamente il nostro modo di guardare il calcio. Quindici anni fa poteva vedere calcio solo chi andava allo stadio. Non c’erano le pay tv e la Rai non trasmetteva un minuto di campionato. Oggi si possono vedere in diretta le partite di tutti i campionati più importanti del mondo. Ogni giorno. Questo ha portato forse assuefazione, ma ha soprattutto creato un nuovo tipo di tifoso: lo spettatore competente. Oggi molti sanno tutto, la conoscenza del calcio si è moltiplicata in modo quasi esponenziale. Questa raggiunta competenza ha creato discussione, si è saldata con la Rete, è diventata scienza. E’ rimasta la vecchia fede nella propria squadra davanti alla quale ognuno va d’isitnto, ma si è aggiunto un bisogno continuo di informazione e di visione diretta delle cose. Quello che era cominciato una trentina di anni fa con gli album di figurine e poi con il Fantacalcio, è diventato oggi testimonianza attiva, scambio, nuovo divertimento. Le scommesse hanno finito per dare anche un motivo pratico alla nuova competenza. Sapere di più fa rischiare di meno. Oggi è davvero come se tutti giocassero a calcio.

  50. Ip Address: 85.41.235.41

    All’arbitro Paolo Tagliavento, della sezione A.I.A. di Terni, la direzione di Catania-Roma

    Sarà il signor Paolo Tagliavento, della sezione A.I.A. di Terni, l’arbitro della gara Catania-Roma, valida per la diciottesima giornata del Campionato Serie A Tim 2011/2012, in programma sabato 14 gennaio alle 20.45 allo stadio “Angelo Massimino”. Con lui gli assistenti Nicola Andrea Nicoletti (Macerata) ed Elenito Giovanni Di Liberatore (Teramo). Quarto ufficiale il signor Andrea Gervasoni, della sezione di Mantova.

  51. Ip Address: 79.52.19.43

    Flash di zio Petrus!!!!
    😯 😯 😯 😯 “Non credo che faremo operazioni in entrata, abbiamo una rosa molto ampia e cercheremo di fare qualcosa in uscita” Non capisco, prima dice che comprerà un giocatore da far gola alle big e adesso??? 😯 😯 😯

    😯
    😯 😯 😯
    😯 😯 😯 😯 😯

    😯 😯

    La mia formazione per sabato prossimo!!!

  52. Ip Address: 79.55.46.64

    buonasera amici rossazzurri ciao giorgio mi fa piacere che la bottega lai aperta tu e come dice l’amico joe che il catania abbia le idee chiare contro la roma forza catania sempre 😈 😈

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu