LE PAGELLE CAGLIARI-CATANIA

 Scritto da il 14 dicembre 2010 alle 00:04
Dic 142010
 

  

LE PAGELLE

Andujar, 5,5: prende due gol nel palo più vicino a lui,e se nel primo la prodezza di Nenè può dargli qualche alibi, non è esente da colpe  nel secondo,non esce al limite dell’area piccola per intercettare il cross e si fa infilzare nel palo da lui protetto,incolpevole nel terzo. 

Potenza, 5: lasciato da solo nella sua fascia,viene messo in mezzo tra Cossu e Nainggolan, non riesce a contenere le avanzate nella sua zona. Nascono dalle sue parti i cross dei primi due gol del Cagliari,tenta qualche volta di proporsi in avanti ma senza incidere.

Silvestre, 5: si perde Nenè nel vantaggio dei rossoblu,non riesce a contenere Matri quando capita dalle sue parti,non riesce a dare tranquillità e sicurezza al reparto difensivo,sbaglia alcuni anticipi facendosi saltare come un novellino,siamo abituati a vedere ben altro dal difensore argentino.

Terlizzi, 4: Sbaglia su due dei tre i gol subiti,nel primo sale in ritardo facendo sì che non scatti il fuorigioco su Matri, che poi è andato a colpire di testa,propiziando la rete di Nenè. Nel terzo lascia colpire l’attaccante del Cagliari con tutta tranquillità. Perde un pallone a metà campo e rimane lì a guardare,lasciando i compagni in affanno. Oggi l’atteggiamento in campo di Terlizzi è quello che lo ha portato a fare tanta tribuna,il voto è abbondante.

Capuano,4,5: rientra dall’infortunio e fa rimpiangere subito Alvarez,riparte da dove aveva lasciato,il Catania becca i primi due gol su due suoi interventi in ritardo,nel primo gol è in ritardo su Matri, nel secondo si fa anticipare da Nenè e gli consente la doppietta. Insicuro,non riesce a contenere Perico e Cossu quando capita dalle sue parti,in avanti non si vede mai.

Carboni, 5: cerca di darsi da fare fin quando resta in campo ma non riesce a combinare molto,il vichingo non trova il bandolo della matassa e si perde nell’oblio di tutta la squadra. Nella sua zona di campo,a tratti,si aprono delle praterie per i giocatori avversari,si innervosisce nel secondo tempo e viene sostituito.

Ledesma,4,5: non entra mai in partita,è inconsistente nei contrasti,abbandona al suo destino Potenza nella fase di contenimento,sbaglia gli appoggi più facili,non c’è mai in quelle poche ripartenze che il Catania tenta di fare,è la brutta copia del Ledesma delle ultime apparizioni.

Martinho,5,5: forse l’unico del reparto di centrocampo che cerca di creare qualcosa in fase propositiva,ha qualche difficoltà nel contenere le avanzate avversarie,ma gli altri compagni non gli facilitano il compito,dà l’anima per cercare di portare palla avanti e quando si accorge che i suoi tentativi sono vani perde la calma con un intervento in netto ritardo sull’avversario,facendosi espellere,anche se la punizione del sig. Tommasi è eccessiva. Il ragazzo brasiliano senza l’espulsione forse avrebbe meritato la sufficienza.

Gomez, 5: non trova il passo giusto quando gioca dietro le punte,ha una fiammata con un tiro in porta che passa accanto al palo,spostato sulla fascia da Giampaolo,prova qualche spunto,ma non è la giornata giusta neanche per lui,a sua parziale giustificazione,una scarsa collaborazione dei due attaccanti e di Ledesma.

Lopez,4,5: l’attaccante argentino è forse distratto dalle voci di mercato,se nella prima parte di campionato l’ assenza del gol è stata sopperita da ottime prove tecniche,in queste ultime due partite non si sono viste ne l’uno ne l’altro,soprattutto oggi. Sempre in ritardo sulla palla,nascosto dietro le maglie avversarie si fa sempre anticipare e spesso fa falli inutili.

Morimoto,5: prova incolore,sbaglia un controllo a due passi da Agazzi,si dà un gran da fare ma senza costrutto,cade nella provocazione di Ariaudo e si fa espellere scalciando quest’ultimo mentre è a terra.

Antenucci, 5: si muove molto,ma sembra che gli manchi la consapevolezza dei suoi mezzi,sembra quasi insicuro quando si avvicina nell’aria avversaria non riuscendo quasi mai a concludere l’azione.

Izco, 5: il ragazzo sembra avere perso smalto e freschezza atletica che lo hanno contraddistinto in alcune gare dello scorso campionato, è entrato a partita già compromessa,ma non  ha messo niente di suo per farsi notare.

Sciacca, s.v. troppo poco in campo in un finale di partita che non aveva più nulla da chiedere.

Giampaolo, 4,5: non riesce a dare mordente a questa squadra,l’illusione di rivedere la squadra che per 30 minuti ha messo sotto la Juventus è svanita in un batter d’occhio. Il Catania entra in campo con il 4-3-1-2 come il Cagliari,ma sbaglia l’approccio alla gara,il tecnico cerca di rimediare con qualche cambiamento tattico modificando più volte l’assetto della squadra,ma senza risultati. I giocatori del Cagliari hanno subito preso in mano le redini della partita senza che l’allenatore rossazzurro sia riuscito a trovare le contromisure,ma non è riuscito,soprattutto, a trovare nell’intervallo tra il primo e il secondo tempo gli stimoli giusti dei suoi giocatori.  

Arbitro Tommasi, 4,5: non incide sul risultato,ma incide molto sulle decisione disciplinari per il Catania,sorvola su qualche intervento da cartellino giallo dei giocatori del Cagliari,mentre è molto severo nell’espellere i due giocatori del Catania.Si rivela un po’ casalingo nel metro di giudizio.

CAGLIARI: Agazzi sv; Perico 6, Canini 6,5, Ariaudo 6,5, Agostini 6; Biondini 6,5, Conti 6, Nainggolan 6,5; Cossu 6,5 (dal 45′ Lazzari 6); Matri 6,5, Nené 8 (dal 79′ Acquafresca sv).  Allenatore: Donadoni 7

  22 Commenti per “LE PAGELLE CAGLIARI-CATANIA”

  1. Ip Address: 85.41.235.41

    Buon giorno a tutti….
    bentornato Peppe78

    pagelle giuste, ma secondo me un 3 a Giampaolo è più che sufficiente
    sono deluso dall’ immagine di una squadra completamente in balia dell’avversario. aspetto con ansia il suo esonero, in basso più di cosi non si può arrivare…

  2. Ip Address: 85.41.235.41

    Catania, telenovela Plasmati
    14.12.2010 08.45 di Marco Gori
    Fonte: Corriere dello Sport/Stadio
    Come ricorda l’edizione odierna del Corriere dello Sport, ieri, nonostante una camera di consiglio andata avanti per diverse ore, i giudici della quinta sezione della Corte di Giustizia Federale non sono riusciti a prendere una decisione sul caso relativo all’attaccante del Catania, Gianvito Plasmati, che chiede la rescissione del contratto che lo lega al club etneo.

  3. Ip Address: 79.53.36.226

    Buongiorno a tutti,i commenti della maggioranza dei tifosi e quasi univoca,e si associa anche qualche addetto all’informazione,cioè,che lo spogliatoio è diviso,molto probabilmente Giampaolo non ha più le redini della squadra in mano e forse non le ha mai avute del tutto.Certo noi che la vediamo dal di fuori possiami intuire o immagginare quali possano essere gli umori in questo momento all’interno del Catania calcio,forse dopo la conferenza stampa di oggi di Lo Monaco si potrà avere qualche chiarimento,ma ho i miei dubbi,la società come successo in altre occasioni proverà a blindare il gruppo e tenerlo lontano da qualsiasi distrazione nella speranza che si possa ricompattare.Mi auguro che le scelte che farà la società possano rivelarsi quelle giuste,a questo punto metterei tutti in discussione a partire dal tecnico,ma anche a qualche senatore darei solo fiducia a tempo,soprattutto in vista del mercato di gennaio.Rimangono tre partite prima della fine del girone d’andata e seppure con il Brescia potrebbe essere(a questo punto è d’obblico usare il condizionale) alla portata,nelle altre due partite rimanenti,anche se difficili,fossi la società pretenderi il recupero di qualche punto perso per strada solo per negligenza di tutto il gruppo.E’ indubbio a mio avviso che Giampaolo si è giocato parte della sua credibilità di tecnico e a questo punto ha solo da perdere,perchè se dovesse riuscire a migliorare questa situazione e uscire da questo momento di empasse non avrebbe fatto altro che il suo dovere,perchè il Catania ha una classifica che non rispecchia le reali qualità di questi giocatori.

  4. Ip Address: 85.41.235.41

    Giudice Sportivo: Martinho e Morimoto squalificati per una giornata.

    Il Giudice Sportivo dott. Gianpaolo Tosel, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante dell’A.I.A. Eugenio Tenneriello, nel corso della riunione del 14 dicembre 2010, ha assunto le decisioni qui di seguito riportate:
    ——————————————————————————–
    SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA ED AMMENDA DI € 5.000,00 MORIMOTO Takayuki : per avere, al 30° del secondo tempo, a giuoco fermo, calpestato un calciatore avversario a terra, senza conseguenze lesive; infrazione rilevata da un Assistente.
    ——————————————————————————–
    SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA ALVES DE LIMA Raphael: per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco.

  5. Ip Address: 85.41.235.41

    Catania, Lo Monaco: “Nessun giocatore può permettersi di scendere in campo come a Cagliari, bisogna reagire da guerrieri. Giampaolo non si tocca”
    14.12.2010 15:44 di Livio Giannotta
    L’amministratore delegato del Catania Pietro Lo Monaco interviene in conferenza stampa e rilascia le seguenti dichiarazioni raccolte da itasportpress.it: “Il Catania ha fatto quello che doveva fino al match disputato con la Juve. Siamo sempre usciti a testa alta in questo campionato contro qualsiasi avversario. Quella di Cagliari la considero semplicemente una pagina negativa della storia del Catania. Non parlerei di momento difficile. Ci può stare. La partita del Sant’Elia è incommentabile, troppo brutta per aver una parvenza minima di squadra. Sono convinto che avremo una reazione importante, immediata, dimostreremo il nostro valore. Giocatori criticano il modulo di Giampaolo? Mi risulta che lo abbia fatto domenica scorsa soltanto Terlizzi. Le sue parole non fanno testo perché la prestazione del Catania a Cagliari non si può giudicare. Comunque saranno presi i giusti provvedimenti. La lingua non si può usare per fare danno. C’è stata poca lucidità da parte sua nel commentare una sconfitta cocente che speriamo di riscattare. Domenica non si è perso per il modulo. E’ stato sbagliato l’atteggiamento. Nessun giocatore del Catania si può permettere di offrire prestazioni del genere. Problemi di spogliatoio? Abbiamo a che fare con qualche cerebroleso, giocatori che chiacchierano troppo, altri che pensano più ad altro o si fanno pressare dalle voci di mercato. Ci possono essere tante spiegazioni se viviamo una situazione particolare. Come il calo degli abbonati: è stato evidente e conferma che abbiamo perso il fattore Massimino. Quest’anno abbiamo un pubblico da teatro. L’organico è forte ma bisogna ricompattare tutte le componenti e mantenerci a un livello che tenga lontano certi pericoli. Nessuno si può adagiare, tutti devono ambire a crescere. Certamente quella di domenica non sarà la partita dell’anno ma può rappresentare una ripartenza. Contiamo di chiudere il girone d’andata nel migliore dei modi. Giampaolo? E’ il nostro allenatore, l’abbiamo scelto e lo supportiamo. I giocatori del Catania devono sentirsi fieri di stare qui. Si corre il rischio che venga a mancare il senso d’appartenenza. Dobbiamo essere una squadra di guerrieri e io sono convinto che lo siamo. Quando le cose non vanno la responsabilità è di tutti, compresa la società e lo staff tecnico. Evidentemente non abbiamo preparato nella maniera più idonea la partita di Cagliari, ma col Brescia i ragazzi reagiranno alla grande, ne sono certo”.

  6. Ip Address: 85.41.235.41

    ti pareva ????
    troppo fumo niente arrosto caro Lo Monaco !!!!!
    mi aspettavo un altro tipo d’intervento….

  7. Ip Address: 78.13.58.250

    Buonasera a tutti.
    Emerge chiaramente che Lomonaco, come al solito, voglia fare quadrato puntando su alcuni aspetti, fra l’altro i soliti, nulla di nuovo, ormai lo conosciamo bene, trascurando pericolosamente altri particolari che, a mio modesto parere, possono essere determinanti.
    Ogni punto da lui trattato meriterebbe contestazione ma sono troppi e mi limiterò solo ad alcuni:
    -“Non parlerei di momento difficile”; invece proprio questo momento rappresenta uno dei peggiori in assoluto della gestione Pulvirenti, non solo per il non gioco espresso dalla squadra ma dalla immagine di totale disgregazione che emerge a livello di rapporti squadra-guida tecnica; non si spiegherebbero fra l’altro i continui ricorsi a silenzio stampa e provvedimenti ufficiali ed occulti. E’ una bugia inoltre che l’unico a lamentarsi sia Terlizzi, anche qui il direttore ha la memoria corta perchè poche settimane fa aveva messo a tacere Lopez senza però punirlo.
    -“La lingua non si può usare per fare danno”; chi è causa del suo mal pianga se stesso, da quale pulpito direttore! Un presidente che parla d’Europa un dirigente che non intende andar oltre una stentata salvezza (questa, per lui, deve essere la dimensione del Catania) ed ancora stiamo aspettando l’acquisto che ci farà sobbalzare dalla sedia….
    -“Giampaolo? E’ il nostro allenatore, l’abbiamo scelto e lo supportiamo”; disse così anche di Baldini ed Atzori; alla luce della nostra esperienza, quindi, probabilmente anche quest’anno cambieremo allenatore ma un pò di sana autocritica ed un allenatore serio, preparato e ben retribuito no vero sig. Lomonaco?
    -“Quest’anno abbiamo un pubblico da teatro”. Ancora addosso ai tifosi, quest’uomo non si smentisce mai! In poche parole: pochi investimenti di rilievo=riduzione del numero degli abbonati. Se avesse comprato un paio di elementi da salto di qualità sono convinto che in tanti avrebbero sottoscritto l’abbonamento e invece Gomez e Martinho (a giugno non li conosceva nessuno) a fronte della vendita ben ripagata di Martinez.
    E allora caro direttore visto che siamo al teatro lei faccia la maschera che noi, ancora una volta, assisteremo alla farsa.
    Scusate, non sono solito esternare in maniera così diretta e fuori dalle righe il mio pensiero, però….che palle direttore……è diventato veramente noioso! Tutto va bene tranne chi parla, chi critica e noi tifosi.
    Ma siamo seri ed intervenga con energia che il catania ne ha bisogno!
    FORZA CATANIA SEMPRE!!SQUADRA E CITTA’!!

  8. Ip Address: 79.53.36.226

    Buon pomeriggio,parole e frasi scontate, le dichiarazioni di Lo Monaco(che stimo nell’ambito del suo lavoro) sono solo di facciata,perchè se così non fosse sarebbe deludente.Che la società non può mettere in piazza tutto quello che si sono detti giocatori,allenatore e dirigenti,rientra nella norma di una società seria,ma con tutta la stima che ho per l’amministratore del Catania,non può spostare l’attenzione sui mancati abbonamenti e il fatto che non c’è più l’effetto massimino,definendo gli attuali abbonati e i tifosi “giornalieri”un pubblico da teatro.Certo ha anche citato alcuni fatti dell’obrobrio visto domenica scorsa,è li doveva restare il concetto. Il calo degli abbonati ha più cause, ultras che non si abbonano per il fattore tessera e se ogni tanto si pensasse che c’è gente che è in cassa integrazione o che ha perso il lavoro e forse qualcuno di questi non ha più potuto rinnovare l’abbonamento.Certo c’è stato anche l’assuefazione della serie A, finito l’effetto promozione qualcuno si è defilato,ma questo non significa che gli attuali tifosi presenti al Massimino siano da teatro.Manca l’organizzazione del tifo,questo è vero, ma col tempo può anche darsi che i giovani riescano a ricomporre una tifoseria che al momento non è univoca.Potrà magari avere un certa influenza tutto questo,ma le problematiche attuali della squadra dipendono esclusivamente da un problema di gestione dei giocatori e la società questo lo sa, sono d’accordo sul fatto di ricompattare tutto l’ambiente,ma bisogna anche stimolare il tifoso,i giocatori sono gli interpreti, gli attori di questo teatro,e se vogliono un pubblico che si entusiasmi,devono prima emozionarlo.

  9. Ip Address: 85.41.235.41

    è si caro Marcello aggiungo anche questa dichiarazione:

    “Ma si può credere che la Roma voglia Izco? Solo Izco può crederlo. Invece già il solo essere a Catania è il massimo a cui possa ambire. E quindi prende gli atteggiamenti da italiano, da quello che appena lo toccano va a terra.”

    dai direttore sei il massimo a offendere le persone !!!!

  10. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Peppe e Marcello e a tutti quelli che verranno dopo di me….

    ma su l’effetto massimino sono d’accordo con lui.

    ma i tifosi prima da salotto e poi da teatro domani da cinema (Buscemi) !!!!
    ma questo non è normale….

  11. Ip Address: 78.13.58.250

    L’uomo intelligente è quello che sa riconoscere i propri errori.
    Ricordiamoci che Lomonaco ha tollerato in passato scelte tecniche scellerate quali Polito per Bizzarri, Vargas terzino sinistro, adesso Alvarez in panchina e Llama in tribuna, direi anche Barrientos ma ci sono altri motivi dietro la sua esclusione.
    Perchè mettere i prosciutti sugli occhi e non riconoscere che qualche errore lo si stia commettendo?
    A Cagliari mica giocavano i tifosi, quando abbiamo rubato la vittoria al parma in casa i tifosi non erano da teatro, nemmeno quando abbiamo strappato il pareggio in casa col Bologna su autorete senza mai tirare in porta…..
    A me le favole le raccontavano da piccolo ed oggi che sono passate parecchie lune le racconto io, ma quelle vere non quelle da ciarlatano…
    Credo di essere stato colto dalla sindrome di Chiarezza-via Giampaolo…

  12. Ip Address: 79.53.36.226

    Quoto Marcello,tranne sulla parte degli investimenti,stavo scrivendo mentre pubblicavi il tuo post.Per quanto riguarda gli investimenti,penso che dobbiamo valutare anche le riconferme,mi spiego: è vero che è andato via Martinez,ma si è riconfermato Lopez,che durante il mercato estivo se fosse stato messo in vendita a Catania sarebbe successo la “rivoluzione” e forse a ben vedere,visto cosa è riuscito a fare in meno di metà campionato.Alla notizia che Biagianti dovesse lasciare il Catania,tutti a dire che un giovane di qualità stava andando via e che forse sarebbe stato meglio se restasse.Allora facciamoci due conti di cosa in estate si parlava per ciò che riguarda il Catania. Andujar,portiere della nazionale argentina e girone di ritorno strepitoso,Alvarez,riscoperto un grande terzino,Spolli e Silvestre due centrali che poche squadre di serie ha si possono permettere,a sinistra forse l’unico dubbio,Carboni detto il vichingo insuperabile,Mascara il tutto fare,Ricchiuti l’uomo di qualità in più di questa squadra,Izco finalmente venuto fuori alla grande e allora c’era da rimpiazzare l’unica uscita, Martinez.Sosa preferisce il Napoli e sfuma, poi Sousa, dopo l’accordo raggiunto tra le parti i nuovi dirigenti societari argentini giocano a rialzo alzando il prezzo del cartellino e sfuma anche lui,arrivano in entrata,Delvecchio,che a detta di tanti avrebbe dato più vigore al centrocampo,Gomez un giovane talento e Martinho la sorpresa in prospettiva,infine l’allenatore con tanti punti di domanda,ma tutto sommato ben accolto.E non mi si venga a dire che il pensiero della maggior parte dei tifosi non era che questo gruppo potesse fare meglio dello scorso anno,e io per primo ne sono più che convinto.Marcello,i veri problemi di questa squadra li hai illustrati in modo esaustivo e convincente e li concordo,ma a mio modesto parere questa resta una rosa di calciatori di qualità,a presindere dagli investimenti.

  13. Ip Address: 79.53.36.226

    Marcello, è normale che Lo Monaco ha fatto e faccia degli errori,ma come ben m’insegni solo chi non fa niente non sbaglia mai e l’amministratore del Catania lo ha anche ammesso in una trasmissione di antenna Sicilia.Non voglio passare per l’avvocato difensore di Lo monaco,ma solo che condivido i programmi della società,magari non tutte le scelte,soprattutto quella di Giampaolo,ma mi ero ripromesso di aspettare fino alla fine del girone d’andata per fare delle mie personali valutazioni.Comunque a me come tecnico non è mai piaciuto poi sarei felicissimo di essere smentito,ma ho grossi dubbi..

  14. Ip Address: 90.12.229.64

    Io da Lo Monaco mi aspettavo esattamente quello che ha detto!!!
    Ed io resto nel mio piccolo, ma piccolo nell’idea che mi frulla nella testa da 2 mesi!!! OCCHIO PULVIRENTIIIIIIIII, Lo Monaco se ancora non ha avuto l’accordo col Napoli………………………….pensare male è peccato, ma a volte ci si azzecca!!! OCCHIO PULVIRENTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII i soddi su i to, a me De Laurentis non mi piace per niente!!!!!!!!

  15. Ip Address: 78.13.58.250

    Ciao Peppe,
    quando parlo di investimenti intendo tradurre questo aspetto solo ed esclusivamente finalizzandoli ad una crescita della squadra che rappresenterebbe l’unico antidoto a quella, che come tu hai ben definito, è la assuefazione da serie A.
    L’importante è comprendere in quale dimensione deve navigare il Catania.
    O sopravvivenza o Europa, mettiamoci daccordo tutti, tifosi e soprattutto dirigenti.
    Se dobbiamo per sempre lottare affannosamente per non retrocedere basta essere chiari, digeriremmo molto meglio le cessioni illustri e vivremmo serenamente e tranquillamente la nostra passione senza nulla in più a pretendere.
    Sono gli inutili proclami che coltivano in noi certe aspettative e che se finiscono mortificate sfociano in inevitabili illusioni……

  16. Ip Address: 85.41.235.41

    Chiarezza,
    hai letto il post di Marcello.
    è stato colto dalla sindrome di Chiarezza-via Giampaolo 😀 😀 😀

  17. Ip Address: 78.13.58.250

    Ciao ragazzi vado a cena, ci si vede più tardi se ci sarete.
    Ho già individuato il prossimo nick di Chiarezza, tanto Giampaolo ho la netta sensazione che andrà via, sarà forse:
    Chiarezza via Lomonaco? 😆 😉

  18. Ip Address: 85.41.235.41

    ESCLUSIVA TMW – Ag. Ricchiuti: “Sì, può andare al Padova”
    14.12.2010 15.26 di Alessio Alaimo

    Adrian Ricchiuti si prepara a lasciare Catania. Destinazione Padova. La conferma giunge ai microfoni di Tuttomercatoweb dall’agente del giocatore etneo, Giovanni Prete. “Stiamo aspettando gli eventi, sappiamo che interessa al Padova e che la società biancoscudata è quella che si è mossa maggiormente, quindi il passaggio di Ricchiuti a Padova è abbastanza possibile. Il mio socio, Tateo, ha sentito Rino Foschi (il ds del Padova, ndr) e so che a breve si sentiranno nuovamente. Diciamo che ad oggi, le possibiltà di vedere Ricchiuti a Padova sono pari al 70%. Adrian è convinto di aver fatto benissimo a Catania, però in tutte le cose bisogna essere in due. La società etnea investe molto sui giovani e Ricchiuti non è più tanto giovane, quindi la dirigenza catanese vuole valorizzare i giocatori che in prospettiva potrebbero avere maggiore mercato e mi riferisco ai vari Martinho e Gomez”.

  19. Ip Address: 90.12.229.64

    Cari amici Lo Monaco non mi convince più, incomincio a capire le sue frasi ” Tifosi da salotto” 🙁 🙁 come si puo’ giustificare un pseudo ominicchiolo che dice dopo 20 minuti era inutile parlare, tanto avevamo già perso!!!
    Lo Monaco se qualcuno ti vuole…..acqua davanti e ventu d’arreri, ma no chiacchiari e tabbaccheri i lignu!!

  20. Ip Address: 90.12.229.64

    Bravo Marcello mentre tu postavi io scrivevo 😆 😆 😆 😆 Bravo

  21. Ip Address: 78.13.58.250

    Eccoci, leggevo qua e là e mi rendo conto che nei nostri commenti non esistono vie di mezzo:
    Amo Lomonaco, odio Lomonaco.
    Dirigenza che non meritiamo, dirigenza che pensa solo a fare cassa.
    Giampaolo troppo scarso, Giampaolo è il migliore sulla piazza.
    Nella sostanza mi rendo conto fra un commento e l’altro di quanto sia stata assolutamente inutile la conferenza stampa del direttore.
    Hai sbagliato tecnico e la colpa è dei tifosi…pardon..spettatori da teatro.
    Fra l’altro non solo si lamenta del numero ma quelli che ci sono, quelli che in sostanza sono i suoi migliori clienti, li vorrebbe tutti travestiti da ultras e senza voce a fine gara; nella sostanza ha poco rispetto pure per quelli che biglietti e abbonamenti li hanno acquistati…..
    Ma insomma, ma “chistu cchi bboli?”
    I calciatori non si impegnano.
    L’allenatore non si tocca.
    Allenatore e giocatori non si intendono.
    I calciatori che si lamentano a turno, Lopez, Ricchiuti, Alvarez, Terlizzi.
    Per chiarezza (con la c minuscola) si ricordi che non possiamo ambire a null’altro che la salvezza………..
    …………… e la colpa è dei pochi e teatrali tifosi?
    Ma mi faccia il piacereeeeeeeeeeee…….

  22. Ip Address: 95.245.219.12

    Buonasera anzi buonanotte!!! 😕 😕 😕

    Forza Catania!!! 🙄 🙄 🙄

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu