LE PAGELLE DI BARI CATANIA

 Scritto da il 12 aprile 2011 alle 07:45
Apr 122011
 

SPRECATO UN MATCH-BALL DAI ROSSAZZURRI!!

Più che un punto guadagnato, forse sono due punti persi per il Catania visto domenica al S. Nicola. La partita non offre in sè stessa emozioni particolari se non le due occasioni da rete sprecate dal Catania e nel finale la rete annullata al Bari, che per un attimo aveva buttato nello sconforto più nero i tifosi rossazzurri presenti nello stadio barese e quelli a casa davanti al televisore. Pochino per il Bari che voleva tenere ancora acceso il lumicino della speranza per una probabile salvezza e per il Catania che voleva chiudere in anticipo il discorso salvezza. Qualche giocatore rossazzurro, Lodi e Ricchiuti, ci mette del suo non entrando completamente in partita e qualcun altro sprecando delle ghiotte occasini, vedi Lopez e Bergessio. Infine visto come poteva finire se Valeri non fosse intervenuto a difesa del non impeccabile portiere del Catania, è un punto che muove la classifica e non è per niente male.

ANDUJAR: 4,5 – Assieme a Carboni è responsabile del gol subito dal Catania, non prende in tempo la posizione sul cross che ne scaturisce il vantaggio barese ad opera di Gazzi. Dimostra di non essere attento e concentrato in quelle poche occasioni che viene chiamato in causa, riesce a farsi scappare dalle mani anche le palle più innocue che spiovono in area di rigore,degno di nota è l’intervento su Rivas,peccato fosse del tutto involontario,infatti il portiere etneo ha sbagliato l’intervento e fortunatamente la palla è andata ad impattare sul suo piede ed è stata poi raccolta dall’argentino. Forse il portiere della nazionale biancoceleste, il prossimo anno, ha bisogno di esplorare altri lidi.

ALVAREZ: 7 – Per buonissima parte della gara abbiamo ammirato l’Alvarez dello scorso anno, un gladiatore in campo che mette tanto agonismo e attenzione nei suoi compiti. Vince alla grande la sfida con il norvegese Huseklepp non concedendogli nemmeno quasi l’aria per respirare. Nella ripresa, quando dalle sue parti arrivano Rivas prima e Ghezzal dopo, ci mette delle toppe laddove può, ma non avendo il dono dell’ubiquità, qualcosina nel finale dalle sue parti è costretto a cedere. Tecnicamente il suo voto sarebbe 6,5 ma mezzo punto in più lo merita per come sa interpretare le partite sia in casa che fuori casa, spirito agonistico invidiabile, alcuni compagni dovrebbero prendere esempio da lui.

TERLIZZI: 6 – Dopo una lunga assenza nella presenza dei titolari, il buon Terlizzi ripaga Simeone con una prestazione attenta e professionale. Ci mette molta attenzione nel curare gli equilibri della difesa, a volte sbaglia qualche lancio ma è efficace nei suoi interventi a protezione dell’area di rigore rossazzurra. Assieme al collega di reparto Augustjn ha il compito di tenere a bada Rudolf e riesce meglio lui che il compagno.

AUGUSTYN: 6 – Partita dai due volti del polacco, nel primo tempo riesce ad andare in affanno anche quando affanno non ce n’è. Si deve dividere con Terlizzi la marcatura di Rudolf che non è certo un fulmine di guerra, però fa fatica quando gli capita dalle sue parti e spesso se lo perde. Un po’ meglio nella ripresa, quando riesce a fare qualche buon anticipo. Il difensore del Catania in carriera nasce centrale, poi viene adattato in più ruoli nella difesa rossazzurra e qualche volta anche come centrale di centrocampo. Non è che con tutto questo sballottamento il giocatore polacco stia perdendo la cognizione di quale sia veramente il suo ruolo? Comunque, per l’impegno profuso si guadagna la sufficienza, anche se non del tutto meritata.

MARCHESE: 6 – Partita senza infamia e senza lode, però sta confermando un rendimento abbastanza accettabile, cerca di sfruttare le ripartenze stando però molto attento nella fase difensiva. Solo in qualche rara occasione l’Alvarez barese lo mette in difficoltà, anche perché l’aiuto di Bergessio dà un sostanziale supporto alla sua prestazione. Nel complesso della gara non sfigura di certo.

CARBONI: 5,5 – Stavolta stecca la partita, gravissimo l’errore nel gol di Gazzi, lo vede partire ma perde il tempo concedendogli la possibilità di andare in marcatura. Il Vichingo sembra stanco, spesso sbaglia i tempi nelle chiusure, a volte sbaglia gli appoggi più facili ai compagni, nella ripresa fa un po’ meglio ma non riesce ad andare sugli standard di cui ci ha abituati. Sembra la brutta copia di quello visto contro il Palermo e in tantissime altre partite, forse avrà anche pesato il primo vero caldo della stagione, ma una partita sotto tono del centrocampista rossazzurro ci può anche stare.

LODI: 5 – Sembra impacciato nei movimenti e confuso nel trovare i ritmi giusti, come spesso accade, il giocatore etneo fuori casa assume una posizione più difensiva rispetto a quando gioca tra le mura amiche. Non riesce a dare le due fasi che gli chiede Simeone, forse si carica di troppe responsabilità nel cercare di essere molto presente nella fase di copertura,perdendo terreno e lucidità. Nella sua zona staziona Bentivoglio e seppur il giocatore barese non sia in una delle sue migliori giornate, lui si preoccupa più del dovuto nel controllare il suo avversario,lasciando che ne risenta il suo compito nella regia del gioco. Nel secondo tempo Simeone, giustamente, lo lascia negli spogliatoi per dare spazio a Schelotto.

LEDESMA: 6 – Inizialmente,assieme ad Alvarez, commette un’ingenuità che per poco non permette a Rudolf di andare a rete dopo appena pochi secondi dall’inizio della gara. Poi piano piano esce fuori con grinta e tanta voglia di fare, che in certi momenti lo porta a strafare e a non essere preciso nel controllo di alcuni palloni, dei tre di centrocampo sicuramente è quello che più di tutti riesce nel suo compito. Nel secondo tempo fa meglio del primo e quando Simeone passa a un centrocampo con i due davanti alla difesa riesce a portare a compimento il suo lavoro,chiudendo dove c’èra da chiudere con efficacia. La sua condizione psicofisica è in fase crescente.

RICCHIUTI: 5 – Non entra in partita, cerca di darsi da fare ma non è proprio giornata. Sbaglia le cose più facili, passaggi che fino a domenica scorsa neanche ci sognavamo che potesse sbagliare. Non c’è la solita grinta e lucidità nel creare superiorità numerica tra le linee avversarie. Non riesce a mettere pressione ad Almiron, anzi, a volte viene messo in mezzo tra Gazzi e Almiron, perdendo terreno e scomparendo dal fulcro dell’azione. Forse anche lui con il primo caldo ha chiesto un giorno di ferie.

BERGESSIO: 6 – Non fosse stato per la ghiotta occasione sprecata nel secondo tempo,avrebbe sicuramente meritato un punto in più. Viene collocato nella zona di centro sinistra con il compito di supportare Lopez nella fase d’attacco e di contenere le eventuali proposizioni di Masiello e Bentivoglio. Riesce discretamente a fare il doppio compito e in alcune occasioni mette anche in ambascia il difensore del Bari Belmonte, nel primo tempo un suo tiro di destro finisce di poco a lato. Nella ripresa Gillett gli nega la gioia del gol deviandogli in calcio d’angolo un bel tiro di sinistro, poi spreca il gol della possibile prima vittoria esterna del Catania in questa stagione, che avrebbe potuto mettere la parola fine al discorso salvezza per i rossazzurri.

MAXI LOPEZ: 6,5 – Anche lui per certi aspetti vale lo stesso discorso di Bergessio, l’occasione sbagliata gli abbassa il voto in pagella, però si vede che è in forma. Il gioco della squadra nel primo tempo non lo aiuta molto, però quando va in possesso palla riesce a fare salire la squadra, lo si vede spesso tornare a difendere sulle palle inattive per il Bari o rincorrere gli avversari per mettergli pressione. Oggi non trova la collaborazione di Ricchiuti, però riesce,con una magia tecnica in 40 centimetri di campo,a soggiogare due difensori biancorossi,ristabilendo la parità del risultato e siglando la rete del 1-1. Nell’azione che porta Lopez tutto solo d’avanti a Gillet, il giocatore etneo conquista il pallone vincendo il duello fisico contro Rossi, cerca più la precisione che la forza, gli va male buttando il pallone addosso all’estremo difensore barese.

SCHELOTTO: 6,5 – Forse avrà pesato il piccolo acciacco accusato in settimana che gli sarà costata la panchina iniziale, ma quando viene messo in campo nel secondo tempo non sembrava che venisse da un recupero di un precedente malanno. Quando prende palla è quasi incontenibile ma non tutti i suoi compagni hanno la stessa verve, ci fosse stato il Ricchiuti della settimana scorsa forse la sua prestazione ne avrebbe giovato. Sia Parisi che Gazzi vanno in affanno quando l’esterno etneo traduce in azione offensiva le sue sgroppate sulla fascia. Riesce a mettere due-tre palloni molto insidiosi in area avversaria, ma non trova quasi mai un compagno in area per finalizzare l’azione. Era riuscito a siglare la rete del 2-1, ma in chiara posizione di fuorigioco.

GOMEZ: 5,5 – Non riesce più ad essere decisivo per questa squadra, nel secondo tempo viene chiamato a sostituire un evanescente Ricchiuti, nella speranza che possa dare velocità e fantasia alla manovra d’attacco del Catania, ma tranne quella deliziosa verticalizzazione che mette Bergessio davanti a Gillet, nulla più. Come ormai di consueto riesce a fare molto fumo e niente arrosto. In qualche occasione si intestardisce nel volere cercare a tutti i costi la porta senza mai centrarla e facendo irretire qualche compagno. Poteva essere la gara del suo rilancio ma ha fallito l’occasione. Inspiegabile l’involuzione di questo ragazzo.

CAPUANO: S.V. – Gioca pochissimi minuti di gara dopo un lungo stop che lo ha visto lontano dai campi di gioco, non fa segnalare nulla degna di nota.

SIMEONE: 5,5 – Inizialmente imposta la gara con un atteggiamento tattico dai due volti, tipo: voglio vincere la partita ma senza rischiare più di tanto. L’iniziale esclusione dagli undici titolari di Schelotto a favore di Ledesma questo dice. Il Cholo però nella ripresa si accorge che forse osando un po’ c’erano tutte le caratteristiche per aggiudicarsi la gara e complice le prestazioni negative di Ricchiuti e Lodi, effettua due cambi che potrebbero cambiare le sorti della gara, Schelotto prima e Gomez dopo rilevano i due compagni non in giornata. Schelotto imprime una certa valenza alla prestazione del Catania, mentre deludono le aspettative su Gomez. Dopo le due occasioni sprecate malamente dai due attaccanti etnei, il Bari si rifà sotto nei minuti finali e Simeone, forse spaventato di una probabile ennesima sconfitta fuori casa, inserisce Capuano al posto di Bergessio che aveva speso tanto e cerca di portare a casa almeno il punto sin lì guadagnato dai suoi giocatori. Il tecnico del Catania ha tutte le intenzioni di volere imprimere una certa personalità a questa squadra anche fuori casa, forse qualche giocatore ha insito nel proprio D.N.A. il fatto che perda personalità lontano dal Massimino, fatto sta che non ha ancora saputo trasmettere la grinta e la cattiveria agonistica in una gara che il Catania avrebbe potuto e dovuto vincere. L’impressione che si è avuta, è che il Catania si sia accontentato del pareggio.

  73 Commenti per “LE PAGELLE DI BARI CATANIA”

  1. Ip Address: 92.135.192.187

    Meno male che ognuno vede e provvede, caro Giuseppe ci sono altri professionisti “Giornalai sempre” che la pensano diversamente!!!
    Ad Andujar danno tutti la sufficienza 😀 😀 😀 😀

    BARI-CATANIA – Migliori per la Gazzetta dello Sport: Gazzi (7) e Maxi Lopez (6.5). Bene anche: Gillet, Rivas, Rudolf (6.5); Alvarez (6.5). Peggiori in campo: Alvarez, Huseklepp (4.5), Ghezzal (5); Bergessio (5). Migliori per il Corriere dello Sport: Gazzi (7) e Maxi Lopez (6.5). Premiate anche le prestazioni di: Rudolf, Gillet (6.5); Schelotto, Carboni (6.5). Male: Belmonte (5) e Lodi (5).

    Gazzetta dello sport

    BARI: GILLET 6.5, MASIELLO 5.5, ROSSI 5, BELMONTE 5, PARISI 5.5, BENTIVOGLIO 6, ALMIRON 5, DONATI 5.5, GAZZI 7, ALVAREZ 4.5, RIVAS 6.5, HUSEKLEPP 4.5, GHEZZAL 5, RUDOLF 6.5

    CATANIA: ANDUJAR 6, ALVAREZ 6.5, AUGUSTYN 5.5, TERLIZZI 6, MARCHESE 6, LEDESMA 6, CARBONI 5.5, LODI 5.5., SCHELOTTO 5.5, RICCHIUTI 5.5, BERGESSIO 5, LOPEZ 6.5

    Corriere dello sport

    PAGELLE E TABELLINO DI BARI-CATANIA / BARI – Al ‘San Nicola’ il Catania spreca l’opportunità di chiudere il discorso salvezza, mentre il Bari, dopo la vittoria di Parma, fallisce la possibilità di alimentare il miracolo. Un punto utile solo per gli etnei. Le reti portano la firma di Gazzi e del solito Maxi Lopez.

    BARI

    Gillet 6,5 – Sulla rete di Maxi Lopez è battuto da distanza ravvicinata, le altre volte in cui viene chiamato in causa si fa trovare pronto.

    Masiello 5,5 – Discreto in fase difensiva non riesce a trovare spazio e a spingere come vorrebbe sulla fascia.

    Belmonte 5,5 – Qualche distrazione di troppo, vedi occasione da gol, in cui avrebbe potuto far meglio.

    Rossi 5,5 – Come il suo compagno di reparto, non sempre è impeccabile. Una disattenzione potrebbe costare la rete del 1-2.

    Parisi 6,5 – Il gol contro il Parma sempra aver galvanizzato il difensore che disputa una buona gara.

    Bentivoglio 6 – Cerca di dare il suo contributo in mezzo al campo, ma non incide.

    Almiron 5,5 – La velocità, i dribbling e le giocate spumeggianti viste lo scorso anno solo solo un lontano ricordo. A tratti inesistente. Dal 70′ Donati 5,5 – E’ in difficoltà nei contrasti.

    Gazzi 6,5 – Bravo ad anticipare la difesa del Catania in occasione del goal, disputa una gar di spessore anche a centrocampo.

    Alvarez 5 – Mutti gli concede un posto da titolare dopo il gol vittoria a Parma, l’honduregno non ripaga a dovere. Dal 61′ Rivas 6 – La sua freschezza porta vivacità alla manovra, trova anche il gol allo scadere, annullato poi per il fallo di Ghezzal su Andujar.

    Huseklepp 5,5 – Non si è ancora ambientato nel campionato italiano e si vede, nell’attacco dei biancorossi a volte appare spento. Dal 70’ Ghezzal 6 – In 20 minuti si vede solo nell’occasione del fallo sul portiere ospite che costa l’annullamento della rete di Rivas.

    Rudolf 6 – Qualche conclusione degna di nota e molto movimento. Colpisce la traversa su cacio di punizione.
    All. Mutti 6 – Sta riuscendo nell’obiettivo di rendere dignitosa una retrocessione quasi certa al suo arrivo.

    CATANIA

    Andujar 6 – Incolpevole sul colpo di testa di Gazzi che porta in vantaggio i galletti, è un po’ impreciso nella ripresa.

    Alvarez 6,5 – Al contrario dell’omonimo barese risulta uno tra i più attenti.

    Augustyn 5,5 – Roudolf è una vera spina nel fianco la lui si difende bene.

    Terlizzi 6 – Svolge il compito affidatogli da Simeone, non sbaglia nulla.

    Marchese 6 – Buona gara sia in fase di copertura che in fase propositiva.

    Carboni 5,5 – Disattendo e sorpreso in occasione del goal, soffre troppo.

    Lodi 5 – In campo lo si vede pochissimo così la sua partita dura solo un tempo. Dal 46’ Schelotto 6 – Meglio del suo compagno di reparto, riesce a portate vivacità nella ripresa.

    Ledesma 6 – Buona gara, lotta sempre in mezzo al campo e sostiene la manovra

    Ricchiuti 5 – Sbaglia in diverse occasioni e spesso assente dall’azione. Dal 59′ Gomez 5,5 – Non riesce ad essere pungente.

    Bergessio 5 – Gli capitano due nitide occasioni da rete, ma le fallisce entrambe. Dal 81′ Capuano sv.

    Maxi Lopez 6,5 – In occasione del gol è aiutato da un po’ di fortuna, ma poi fallisce la doppietta ipnotizzato da Gillet.

    All. Simeone 6,5 – Intuisce le difficoltà di Lodi e Ricchiuti e indovina i cambi.

  2. Ip Address: 88.45.219.230

    amici rossazzurri buongiorno,
    nel ribadire l’occasione persa di chiudere già da domenica il discorso salvezza , le pagelle di Giuseppe mi trovano complessivamente d’accordo facendo poche eccezioni:
    gomes : 6,5 la sua gara è stata onestissima, entra e subito si propone con velocità e verticalizzazioni, suo l’assist a bergessio che da solo vale il voto, ha personalità e non manca di coraggio sulle conclusioni.
    lopez : 7 fa il goal ed è un anima dannata in campo, esempio per tutti i compagni.
    simeone : 6,5 legge bene la partita, tenta di vincere e in ultima ratio protegge il risultato.
    FORZA CATANIA
    8) 8)
    giampiero

  3. Ip Address: 79.2.48.144

    Buongiorno a tutti,certo che Simeone è stato veramente bravo ad intuire le difficoltà di Lodi e Ricchiuti e ha anche indovinato i cambi.Per caso c’è qualcuno che ha visto la partita e non si era accorto che Lodi e Ricchiuti erano rimasti negli spogliatoi???,…indovinato i cambi???? e che fà,per sostituire loro due oltre a Schelotto e Gomez,tatticamente c’erano altre soluzioni???? ma per favore,anche le cose più semplici e normali si riesce a farli diventare speciali.Io continuo a vederla a modo mio,per quanto riguarda Andujar,se in una partita,prende un gol con il 50% di responsabilità,fa una sola parata e con l’aggravante che la sbaglia e la palla non entra perchè gli sbatte nel piede,si fa scappare tre palloni innocui dalle mani e viene graziato dall’arbitro che gli fischia una punizione a favore,sull’ennesima papera, dovrebbe meritare la sufficienza?? Allora è proprio vero,oggi il gioco del pallone è fatto di atletica,la tecnica è andata a farsi benedire.Se qualcuno vuole andare a vedere il rendimento di Andujar quest’anno,vada a rivedersi tutti gli highlights e il pareggio di Argentina USA 1-1,con rete statunitense al novantesimo su errore del portiere rossazzurro.
    Ciao Giampiero,come ben sai le pagelle sono soggettive,la tua valutazione su Gomez,è un modo diverso di interpretare la prestazione di un giocatore ed è giusto così,se tutti la pensassimo allo stesso modo sarebbe una noia.Su Lopez,che come è specificato nel voto,pesa l’errore del mancato gol,ma di fatto quello che dici tu è la stessa cosa che riporta la disamina del voto.Su Simeone,invece la penso un tantino diversamente,cioè,ci sta tutto quello che dici tu,però ritengo la partita contro il Bari di non difficile lettura,e se da un lato è condivisibile l’ingresso di Capuano per cercare di non ritornare con l’ennesima sconfitta esterna,ci si può anche chiedere se non era il caso di rischiare Morimoto al posto di Bergessio e cercare la vittoria,anche perchè se ci hai fatto caso,con l’ingresso di Capuano,il baricentro del Catania si è abbassato e gli ultimi dieci minuti abbiamo sofferto.Comunque il giudizio di una partita fa storia a se,solo a fine campionato si può verificare quello che si è fatto di buono e quello no.

  4. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno popolo rossazzurro….
    ciao Vittorio e Giampiero,

    spero che il Mariano si riscatta nella partita contro la Lazio ci vuole tutta la sua bravura 😈 😈 ma non solo lui vorrei avere anche una risposta positiva su Gomez, Lodi, Ricchiuti, Carboni e Bergessio….

  5. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Peppe, aggiungo che abbiamo bisogno dello sforzo di tutto il collettivo dell’orgoglio di battersi a fondo, di fare l’impossibile per vincere….

  6. Ip Address: 88.45.219.230

    ciao joe e peppe.
    peppe il baricentro si è abbassato ad arte, simeone temeva l’effetto del “goal mancato goal subito..” e non voleva tornare a bocca asciutta a casa. poi se hai letto i miei post io non sono affatto convinto della bontà del tecnico ma sono prontissimo a ricredermi.
    joe domenica occorre una prova di carattere di tutti. confido sulla carica psicologica diversa quando si gioca in casa. vinciamo e chiudiamo la pratica.
    FORZA CATANIA
    8) 8)
    Giampiero

  7. Ip Address: 79.2.48.144

    Giampiero anch’io la penso come te su Simeone e anch’io sono pronto a ricredermi,mancano sei partite,a me non dispiace del tutto,però se potessi scegliere cercherei qualcosa di già affermato nel nostro campionato. Se poi la società crede nella bontà della crescita di questo tecnico,vuol dire che accetteremo la decisione e saremo a fianco della società.

  8. Ip Address: 88.45.219.230

    d’accordissimo con te peppe. presidenza e dirigenza sino a quando mi permetteranno di godere della scala del calcio che conta hanno per me sempre ragione.
    FORZA CATANIA
    8) 8)
    Giampiero

  9. Ip Address: 79.2.48.144

    Catania, Maxi Lopez: “Non è detto che io vada via”
    TuttomercatoWeb.
    Maxi Lopez (27) frena, il futuro può attendere. L’attaccante del Catania ha fatto capire di non essere interessato al mercato, ma solo ed esclusivamente alla salvezza della compagine etnea. “E chi ha detto che vado? I discorsi sul futuro non riguardano il sottoscrit­to, ma la società – ha dichiarato Lopez a Il Corriere dello Sport – C’è un obiettivo da raggiungere e fin quando la matema­tica non ci darà conforto, parlare di mercato sarà fuori luogo”.

  10. Ip Address: 79.2.48.144

    Reja pensa già a Catania
    Il tecnico della Lazio: “Al Massimino troveremo una bolgia, sarà una sfida decisiva. Non sarà facile conquistare la Champions: dovremo superarci”

    ROMA – “Sono molto soddisfatto per il risultato contro il Parma, ma guardo già avanti. Sappiamo di avere un calendario molto difficile, ma conterà solo la condizione fisica e mentale, non il fattore casalingo. Non sarà facile conquistare la Champions: dovremo superarci”.

    Edy Reja si gode il successo contro il Parma, che ha riportato la Lazio al quarto posto, ma pensa già ai prossimi sei impegni di campionato che vedranno la sua squadra impegnata per ben quattro volte in trasferta, a cominciare da quella di domenica prossima a Catania. “È un campo difficile – ha ammesso ai microfoni di ‘Lazio Style Radio’ – troveremo una bolgia. D’ora in avanti saranno tutte sfide difficili, soprattutto il trittico contro Inter, Juve e Udinese, ma già contro il Catania sarà decisiva”.

    A dare un pizzico di serenità in più al tecnico biancoceleste è il ritrovato Hernanes. “È un giocatore molto importante per noi – ha aggiunto Reja – Ha dei momenti in cui si assenta, ma è normale visto che non si è mai fermato. I tifosi vorrebbero vederlo sempre in campo, ma per sfruttarlo al massimo lo devo avere al top della condizione. Fuori casa ci sono meno spazi e ritmi alti, e per questo il brasiliano (7 dei suoi 8 gol li ha fatti all’Olimpico) fa più fatica. Ma ha grandi capacità tecniche ed è spesso decisivo”.

    Intanto la difesa della Lazio ha ritrovato anche un Muslera in grande spolvero, dopo qualche polemica di troppo. “Di solito è poco impegnato, grazie alla difesa – ha concluso – ma ha dimostrato grande sicurezza contro il Parma, con una parata decisiva. Gli ho ribadito la mia totale fiducia e lui mi ha risposto alla grande. Floccari? L’ho messo dentro perchè tiene palla meglio di Zarate, sono contento che si sia sbloccato dopo tanti piccoli problemi”.

  11. Ip Address: 95.234.193.89

    Salve raga’!!!
    Come dico sempre per me le pagelle sono soggettive cioe’ possono essere diverse dagli altri.
    Se Bergessio che ha preso dai giornali un 5 e altri un 5,5, segnava sul passaggio di Gomez sicuramente gli davano 7 tondo tondo!!!

    Comunque pensiamo ha vincere contro la Lazio (non sara’ facile) e fare un gran passo in classifica alla facciaccia di alcuni tifosi di altre squadre che ci vedono sprofondare nelle sabbie mobile della Serie B!!!

    Forza Catania!!! 😈 😈 😈

  12. Ip Address: 92.135.192.187

    Joe mi puoi rispondere tu o chi vuole, cosa si vorrebbe di più del Catania,
    Europa? impossibile manca lo stadio e poi per finire come Livorno o Samp meglio di no;
    Giocatori più Italiani come dicevi in un vecchio post? Chi Giovinco Candreva? 🙄 🙄 🙄 😕 😕 😕 o Schelotto scommetti che per 3 partite al Catania l’Atalanta chiederà più di 3 milioni per la metà 😉 😉 😉
    Il Catania a metà classifica? ancora ci possiamo arrivare,
    O forse vuoi che il Catania vinca fuori casa, si anche a me piacerebbe, ma fino a che è forse 5 in classifica nelle partite casalinghe…….bene mi turo il naso è sono contento lo stesso e come dice Giampiero, ringrazio società e giocatori tutti incominciando da Sciacca eterno infortunato!! ecco li ti ricordi Joe ed anche tu Catanista, la mia VERA critica che facevo lo scorso anno al Catania, era proprio questa, l’aspetto medico del Catania, nun si sapi mai nenti!! ora debbo andare, ma joe voglio che mi rispondi seriamente cosa cerchi ? cosa vuoi? cu ti ci mannau? siamo al 13° posto a 7 giornate dalla fine a 6 punti dalla terzultima ma a 6 punti dal 10° posto, o no? ed allora rilassati e goditi questo finale di campionato….;; 😉 😉 😉 😉

  13. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Vittorio,
    per l’Europa hai gia risposto te, manca lo stadio.

    sono per il rinnovamento voglio giocatori italiani + argentini:

    Lopez, Spolli, Silvestre, Alvarez, Ledesma, Llama, Almiron basta cosi

    Biagianti, Schelotto, Lodi, Diamante, Parolo, Poli, Dossena

    portiere: Sorrentino
    con questa squadra saro molto rilassato 😀 😀 😀

  14. Ip Address: 92.135.192.187

    Joe tu dai i numeri!!!!!!!!!!!!! 😮 che ? 😕 😕 😕 😕 😕 😕

    Schelotto, Diamante, Parolo, Poli mettiamo 21-25 milioni???? poi non dire che Lo Monaco ha torto quando dice che sul muro, sono solo “Chiacchere e tabbaccheri i lignu” ma di tutti quelli che tu nomini non ne cambierei uno con il ns Gomez!!!!poi quando Lo Monaco a Gomez lo venderà a 14 milioni dirai 😉 😉 😉 bravo il direttore, lo stesso che a tolto Andujar al Benfica e che bene o male gioca in Nazionale!! a differenza di Sorrentino, e per mettere un po di Chiarezza passata, il padre di Sorrentino era un carissimo amico mio!! come molti altri dello stesso livello. 😉 😉

    Io quest’anno ho solo una paura, troppe critiche, troppe contestazioni, troppe cose non vere ( non parlo con te Beppe58), ma con Giuseppe Siciliano, come si fa a dare 4,5 ad Andujar, quando in tutti i giornali nazionali nessuno a parlato della papera che tu dici!!! e la media è stata un bel 6, dicevo tutte queste critiche, anche allo stadio e cosi via fgaranno incazzare qualcuno, che ci saluterà, cioè Lo Monaco, Occhio Presidente!!!!

  15. Ip Address: 88.45.219.230

    un attimo joe con questa squadra si va subito in europa… 😀 😀
    meno male che ci pensa il buon Pietro il grande a fare le cose per bene…
    😀 😀
    giampiero

  16. Ip Address: 88.45.219.230

    vittorio ma joe scherzava!!! figurati… mentre Lo monaco non andrà via… almeno sino a quando ci sarà Pulvirenti…
    giampiero

  17. Ip Address: 151.33.41.35

    Buon pomeriggio a tutti.

    Sono d’accordo con Chiarezza (scusa Vittorio sono affezionato al tuo vecchio nick) 🙄 il voto dato ad Andujar e’ troppo basso un 5,5 andava bene…
    : mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: avrei dato mezzo voto in piu a Maxi, Bergessio, Marchese…
    Riguardo a Lo monaco, lui non andra’ mai via da Catania a meno che Nino non venda la Societa’; quando avremo lo stadio di proprieta ” il grande Duo” puntera all’Europa e l’anno prossimo saremo fra le prime dieci: accetto scommesse!

  18. Ip Address: 151.33.41.35

    Ho dimenticato di pronunciarmi sul voto dato a Simeone, secondo me, e’ troppo basso.
    L’unica colpa sua e’ quella di avere una squadra spuntata in avanti ed e’ per questo che ha pensato bene di coprirsi per guadagnare un punto(con Capuano) che rischiare di tornare a mani vuote anche da Bari.
    Questo punto alla fine potrebbe essere decisivo ai fini del risultato finale.

    In pagella gli do’ un bel 6,5… 8) 8) 8)

  19. Ip Address: 95.234.193.89

    Salve raga’!!!
    Infatti Mario, Bergessio meritava almeno un 6. Chi ha visto le ultime due partite di Bergessio anche se sbaglia troppo e’ sempre presente nei tiri in porta.

    Poi mi domando come mai Morimoto non giochi manco scampoli di partite, forse i familiari avranno problemi in Giappone? Spero di no.

    Comunque Mario, peppe58 e chi domenica si reca al Massimino tifate forte anche per noi!!! 😈 😈 😈

    Il deferimento al Catania se vi ricordate sono le 800 Euro che lessi su Repubblica quindi………nessun problema di penalizzazione.

    Forza Catania!!!

  20. Ip Address: 151.33.41.35

    Ciao Giorgio,
    quando sono allo stadio uno dei miei pensieri primari e’ sempre rivolto a chi e’ lontano ma, con il cuore su trova in mezzo a noi allo stadio. Domenica quindi, tifero’ anche per te, fratello rossazzurro … 😉 😉 😉

  21. Ip Address: 151.33.41.35

    Il Catania sale in cattedra…verso l’Europa

    Il Catania è stato scelto come simbolo di sviluppo calcistico in ambito europeo… Questa la strada tracciata che aprirà i battenti alla prima edizione dell’International Football Camp, corso di formazione in Scienza Applicata al Calcio in programma da lunedì 11 a venerdì 15 aprile nell’accogliente, moderna e funzionale cornice del Centro Sportivo del Calcio Catania Torre del Grifo Village.

    Il prestigioso corso, riservato agli studenti in Scienze Motorie ed ai tecnici in possesso di certificazioni FIGC o equivalenti, è inserito nell’ampio programma della manifestazione “International Week of Football”, organizzata dalla Scuola dello Sport del Coni Sicilia in partnership con il Comitato Regionale Sicilia della Federazione Italiana Giuoco Calcio – Lega Nazionale Dilettanti e con le Università di Greenwich e Palermo.

    Questa mattina al Grand Hotel Villa Itria di Viagrande, conferenza stampa d’apertura dove sono intervenuti il Presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo Andrea Cardinaletti, l’Amministratore Delegato del Calcio Catania Pietro Lo Monaco, il Presidente del Comitato Regionale Sicilia della Federcalcio Sandro Morgana, il Presidente del Coni Sicilia Vincenzo Massimo Costa, il Presidente del Coni Palermo Giovanni Caramazza, il Presidente del Coni Catania Giuseppe Crisafulli, il Presidente del Corso di Laurea in Calcio dell’Università di Greenwich Professor Monem Jemni, il Professor Antonino Bianco dell’Università di Palermo ed il Coordinatore Didattico Scientifico della Scuola dello Sport Professor Antonio Palma.

    “Per noi e’ un grande riconoscimento – afferma Lo Monaco – siamo stati scelti ed e’ un passo…anzi il primo passo verso l’Europa. Essere scelti per un progetto cosi importante ci lusinga molto e ci da lo stimolo in più per continuare la strada intrapresa. Il Centro Sportivo e’ stato il passo fondamentale oltre al mantenimento speriamo della Serie A….Lottiamo ogni giorno contro ogni diffidenza…ma al Sud si può creare qualcosa di importante e il Catania sta dimostrando tutto questo.”

  22. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Catanista60,
    secondo te ha fatto bene Simeone a togliere Bergessio chi dava fastidio alla difesa del Bari erano sempre in 3 a marcarlo e mettere Capuano al posto suo con il risultato di abbassamento del baricentro, avanzamento del Bari nella ns. area di rigore con il pericolo di beccare un goal ????

    io che non sono un allenatore avrei messo Morimoto al posto di Bergessio…. con la voglia di vincere la partita.

  23. Ip Address: 92.135.192.187

    Ciao Catanista, hai ragione anch’io preferisco il mio vecchio nick!! 😉 😉
    pero’ do ragione a Joe anche io avrei fatto entrare Morimoto, anzi per dirla con il mio vecchio cuore incazzato con Lo Monaco per quello che ha fatto a Gennaio 👿 👿 👿 avrei fatto entrare Barrientos o meglio Mascara, vuoi vedere che vince lo scudetto? sarei contento per lui, no per il Napoli o meglio De Laurentis e Mazzarri , in ogni caso il prossimo anno gioca la Champion’s auguri!!

  24. Ip Address: 85.41.235.41

    Catania, arriva Cyterszpiller: si parlerà della stagione 2011/12 con Lo Monaco
    12.04.2011 10:53 di Redazione ITA Sport Press

    Sbarcherà nelle prossime ore a Catania l’agente argentino Jorge Cyterszpiller che cura gli interessi di molti giocatori rossazzurri. Il noto impresario argentino, ex agente di Diego Maradona, (i due nella foto) incontrerà l’ad etneo Pietro Lo Monaco per definire il futuro di alcuni calciatori in scadenza di contratto. I due però dovranno anche valutare chi dovrà rimanere ai piedi dell’Etna anche la prossima stagione. Certo l’addio di Carboni, che ha deciso di tornare a casa, e anche quello di Ledesma che vorrebbe trovare nuovi stimoli in altre piazze. Bisogna capire le intenzioni del portiere Andujar richiesto dal Boca e nelle ultime ore anche dall’Estudiantes. Incerta la situazione per quanto riguarda il laterale Llama e la mezzala Izco. L’ad Pietro Lo Monaco intanto, dopo aver rimandato in extremis il suo viaggio in Argentina, previsto per lo scorso mese di marzo, per seguire la squadra rossazzurra in un momento delicato del campionato, ha previsto di partire per il Sudamerica fra qualche giorno appena la quinta salvezza in serie Asarà in cassaforte.

  25. Ip Address: 85.41.235.41

    Chiarezza Mascara verrà ceduto la prossima stagione….
    il Napoli non lo vuole più !!!!
    mi dispiace per te 😉 😉 😉

  26. Ip Address: 85.41.235.41

    MERCATO, Maxi Lopez lascerà il Catania
    12.04.2011 19:28 di Redazione FV Fonte: RadioBlu

    Ancora ai microfoni di Radio Blu, l’ad del Catania, Pietro Lo Monaco ha voluto precisare la situazione dell’attaccante argentino Maxi Lopez: “Per Maxi vale lo stesso discorso fatto per Silvestre. A fine stagione, con tutta probabilità, andrà a giocare in una grande squadra”.

    Il tuo amico incomincia a sbandierare prima che finisce il campionato 😯 😯 😯

  27. Ip Address: 79.2.48.144

    Buona sera a tutti,Bellissimo riconoscimento quello della manifestazione dell’ “International Week of Football”,questi sono grandi risultati per una società come il Catania.Giorgio, se domenica vado al Massimino(dipende se sono di turno o no), tiferò anche per tutti voi che siete lontano dalla vostra terra,come dice Mario,allo stadio il pensiero va anche a voi.

  28. Ip Address: 95.234.193.89

    Salve raga’!!!
    Grazie Mario e peppe58 per il tifo che farete per noi lontani!!! 😉 😉 😉

    l’A.D. Lo Monaco sta gia’ pensando agli addii di alcuni nostri pilastri.
    Mi dispiace molto per gli addii di Silvestre, Max e Carboni che vuole ritornare in Argentina.
    Qualche volta fantastico con i giocatori che abbiamo ceduti.
    Se eravamo un po’ piu’ ricchi” giocavano ancora con noi i vari Vargas, Martinez, Mascara e forse Barrientos.

    Un 4-3-3 con in porta:
    Bizzarri, grande!!! Ma fetentone!!! Che cacchio e’ andato a fare nella Lazio?!!!
    Alvarez, Silvestre, Spolli, Vargas.
    Carboni, Biagianti, Barrientos.
    Martinez, Max, Mascara(non buttatemi pietre).

    Allenatore Sinisa Mihailovic

    Minchia raga’!!! Sicuramente eravamo nella seconda fascia!!!
    Purtroppo i sogni restano nel cassetto e la realta e’ diversa.

    Comunque e ovunque forza Catania!!! 😈 😈 😈
    Notte a tutti!!! 😉 😉 😉

  29. Ip Address: 151.33.47.64

    Carusi, carusi ma quannu scrivu chi’ie non mi pozzu capiriii? ahhh? 8) 8) 8)

    Ho detto che non condividevo la scelta di Simeone di togliere Bergessio per capuano ma, la capivo … anch’io avrei fatto entrare Morimoto.
    C’e’ da dire pero’ che noi non abbiamo la responsabilita’ della squadra e poi il Cholo non mi sembra uno che abbia paura di rischiare … ha solo optato per una scelta prudente. Purtroppo ormai per noi tutti e diventata veramente dura accettare l’abulia da trasferta del Catania questo e quello che ci fa stare veramente ma, che piaccia o no, abbiamo portato a casa un punto d’oro questo alla fine e quello che conta…

  30. Ip Address: 95.234.193.89

    Calcio mercato
    Scegli la squadra Tutti i trasferimenti

    * Acquisti

    Catania
    Data trasferimento Ordina per Data trasferimento Nome giocatore Ordina per Nome giocatore Tipo di trasferimento Ordina per Tipo di trasferimento Squadra di provenienza Ordina per Squadra di provenienza
    31/01/2011 Mascara Giuseppe Definitivo Napoli
    31/01/2011 Lodi Francesco Partecipazione Empoli
    31/01/2011 Campo Marco Rientro prestito Taormina
    31/01/2011 Randis Alessandro Rientro prestito Belpasso
    31/01/2011 Cosenza Salvatore Rientro prestito Vittoria
    31/01/2011 Indelicato Agatino Rientro prestito Vittoria
    31/01/2011 Schelotto Ezequiel Temporaneo Cesena
    31/01/2011 Bergessio Gonzalo Temporaneo Saint Etienne
    28/01/2011 Ianni Bruno Temporaneo Raffaele Nicastro
    28/01/2011 Gentile Pierluigi Rientro prestito Giarre
    15/01/2011 Stella Stefano Rientro prestito Trecastagni
    13/01/2011 Di Pasquale Giuseppe Rientro prestito Milazzo
    31/08/2010 Bria Mario Temporaneo Sambiase
    31/08/2010 Notaro Marco Temporaneo Pianopoli
    31/08/2010 Alves De Lima Raphael Martinho Definitivo Monte Alegre
    31/08/2010 Rossi Marco Definitivo Verona
    24/08/2010 Negro Maikol Francesco Definitivo Pescina
    02/08/2010 Lasagna Fabrizio Definitivo Paganese
    02/08/2010 Gomez Alejandro Dario Definitivo Arsenal
    29/07/2010 Lanzolla Nicola Definitivo Monopoli
    24/07/2010 Benci Rocco Definitivo Hinterreggio
    24/07/2010 Carrozza Antonio Definitivo Rossanese
    05/07/2010 Marchese Giovanni Definitivo ChievoVerona
    29/06/2010 Capece Giorgio Partecipazione Ascoli
    29/06/2010 Margarita Salvatore Partecipazione Ascoli

    Scusa joe, sono andato sul sito della Lega calcio Serie A e come vedi Mascara e’ passato definitivamente al Napoli. Secondo me non ritornera piu’ a giocare con il Catania.

    Notte tranquilla a tutti!!! 😀 😀 😀

  31. Ip Address: 78.13.58.90

    Buonasera a tutti.
    Volevo scrivere ieri ma ho preferito una pausa di riflessione ed atteso un giorno per mantenere la mente sempre più fredda; non che questo mi riconduca a conclusioni che mi soddisfino del tutto ma quantomeno a vedere le pagelle mi conforta che quanto da me detto a caldo non fosse del tutto difforme da ciò che ho sempre pensato.
    Sostengo e condivido le pagelle in toto.
    Vittorio, scusami, ma piuttosto che sbandierare le pagelle dei quotidiani nazionali, mi dai una buona ragione per cui Andujar domenica avrebbe meritato la sufficienza? Apprezziamo le testate giornalistiche solo perchè condividono per l’occasione le nostre idee e dimentichiamo il fango che buttano settimanalmente su Catania e sul Catania?
    Giampiero, perdonami, ma Gomez, eccezion fatta per l’assist a Bergessio, credi davvero possa essersi espresso con sufficienza dopo i reiterati tentativi di tiro in porta da ogni parte del campo tutti, ovviamente, andati a farsi benedire? Hai visto le facce dei compagni al terzo tentativo del “Papu”? Per me questo già basta.
    14 milioni per Gomez Vittorio?!!???!! 😯 😯
    Se ciò avverrà mi impegno già adesso a pagare la cena a te e Joe ed il ristorante lo scegli tu!! 😉 😉
    Come volevasi dimostrare Lopez e Silvestre sono già promessi ad altri ed io dovrei fare a meno di parlare di rinnovamento?
    Il Bari è ultimo in classifica, meritatamente, era senza 5 attaccanti ed abbiamo rischiato di perdere la partita al fotofinish grazie anche all’ennesima papalata di Andujar che, botta o non botta, aveva il sapone sui guanti pure in tale circostanza. Se non vinciamo queste partite con che spirito possiamo pretendere di raccogliere successi fuori dalle mura amiche? E con quali squadre ancora?
    Domani arriva Cyterszpiller e si parlerà di cessioni da parte del Catania…. 👿 👿
    Unico ritocco alle pagelle, a mio modestissimo parere: Mezzo voto in più a Ledesma viste le prestazioni del tutto deludenti dei compagni di reparto e che sono andati via via spegnendosi, a differenza di Pablo che continuava a coprire ogni angolo di campo, costringendo Simeone a correre ai ripari con Capuano.
    Non mi piacciono i carri, non amo fare il chianciulino e sono pronto a difendere Marchese e Izco solo perchè vestono degnamente i nostri colori ma a difesa dell’indifendibile, personalmente, non mi ci vedo…
    Amo il nostro Catania e domenica mi sgolerò ancora per sostenerlo, ma se dobbiamo pensare che questa squadra senza Lopez e Silvestre (o meglio senza sostituti all’altezza) ci porterà l’anno prossimo verso traguardi più ambiziosi facendo affidamento sul “Papu” e sull’ “Arqueroe” allora sarà bene che incominci a prenotare già da subito l’ennesimo elettrocardiogramma…… 😉
    Saluti a tutti e buonanotte!!

  32. Ip Address: 79.18.0.228

    Buongiorno a tutti,sono appena entrato,prima ancora di andare a vedere gli organi d’informazione sportiva,leggo con piacere e approvazione il post di Marcello,che comunque sono sempre motivati da analisi che danno una logica al concetto da lui espresso,condivido in toto.

  33. Ip Address: 79.18.0.228

    A Catania si pensa già al futuro e… due big non ne faranno parte: “Silvestre e Maxi Lopez partiranno”
    L’amministratore delegato del Catania annuncia due importanti movimenti in uscita. Il club etneo, nella prossima stagione, dovrà fare a meno di due big come Silvestre e Lopez.
    12/apr/2011 20.12.00,Gol.com

    Quello che vedremo l’anno prossimo, sarà un Catania privo di quelli che nelle ultime stagioni sono stati due tra i trascinatori della squadra etnea: Silvestre e Maxi Lopez.

    Ad annunciarlo è stato l’ad del Catania, Pietro Lo Monaco che, intervistato ai microfoni di Radio Blu, ha fatto il punto sulla situazione: “Silvestre merita palcoscenici importanti, difficilmente riusciremo a trattenerlo, penso che questo sarà il suo ultimo anno a Catania. Il suo prezzo? Lo stabiliremo nelle sedi opportune, posso dire solo che ci sono due o tre squadre che lo vogliono”.

    Maxi Lopez oggi non ha escluso la possibilità di rinnovare con il club siciliano, Lo Monaco però è chiaro: “Per lui vale lo stesso discorso fatto per Silvestre. Maxi Lopez ha il diritto di andare a giocare in una grande squadra e a fine stagione partirà”.

  34. Ip Address: 79.18.0.228

    Serie A, il punto sulla salvezza: ecco i “punti facili” PDF Stampa E-mail
    Scritto da TuttoBari.com
    Mercoledì 13 Aprile 2011 01:05
    Serie A, il punto sulla salvezza: ecco i

    In un campionato ideale, le squadre che ristagnano a metà classifica, senza più obiettivi, dovrebbero continuare ad onorare la maglia fino al novantesimo minuto dell’ultima giornata. Ma sappiamo che non sempre è così, almeno in serie A. Il Bologna, eroico tutta la stagione è del tutto sparito non appena superata la soglia dei 40 punti; ilCagliari, squadra forte e solitamente orgogliosa, lancia segnali di sazietà (e contro il Brescia in fondo si è visto); il Genoa, domenica prossima contro le stesse rondinelle vorrà prendersi l’ultimo decisivo punticino per andarsene in vacanza (salvo l’eccezione derby, naturalmente): la salvezza di Brescia, Cesena, Chievo, Lecce, Parma e Samp passa attraverso gli inevitabili cali di concentrazione di queste tre compagini. Alla lista delle squadre “in vacanza”, qualcuno aggiunge anche il Palermo che si è fatto raggiungere in pieno recupero e in superiorità numerica, ma in realtà bisogna considerare che è tutta la stagione che i rosanero hanno di questi crolli, imputabili più alla tenuta psicologica della squadra in generale, che all’aria primaverile e alla anonima posizione in classifica. Quanto alla Fiorentina, anch’essa piuttosto svuotata, è una piazza che non può permettersi di fare regali e Mihajlovic vorrà lottare fino alla fine per giocarsi qualche chance di riconferma.
    E allora, escludendo il Bari che ormai gioca il suo personale (e surreale) campionato solitario, vediamo quali saranno i “punti facili”(sia chiaro, in teoria) per le candidate alla salvezza:

    Brescia 30 pti
    Per Iachini, c’è da sudare. Il Genoa, domenica non sarà ancora salvo e, come detto, vorrà i tre punti decisivi. Poi Milan, Samp, Catania, Cesena: non si scherza. Calendario velenoso per le rondinelle. La Fiorentina all’ultima potrebbe rivelarsi una boccata d’ossigeno tardiva. La prima candidata a seguire il Bari in B, al di là del suo attuale punteggio.

    Cesena 31 pti
    Incognita biancorossa a parte, per Ficcadenti c’è da puntare al bottino pieno conBologna e Cagliari. E l’ultima contro il Genoa non sarà decisamente una finale. Arrivare alla trentottesima giornata con 40 punti? Il calendario strizza l’occhio: si potrebbe fare.

    Parma 32 pti
    L’avevamo diagnosticato: tipico complesso da “grande decaduta”. Difficile togliersi dal fango quando davanti hai gente che si sente più adatta ai palcoscenici dellaChampions che a segnare il golletto decisivo in mischia al novantesimo. ComunqueGhirardi può ben sperare: anche il Parma avrà le sue brave sfide contro Bologna eCagliari (e anche Palermo). Se poi Colomba tirasse fuori la partita della stagione anche solo contro una tra Inter, Udinese o Juve, potrà tranquillamente tagliare il traguardo dei 40 punti. Ma che fatica…

    Samp 32 pti
    La sconfitta contro il Lecce, confermiamo una nostra precedente analisi, non pregiudica ancora niente. La finale vera sarà contro il Brescia, tra tre settimane. Intanto c’è da non deprimersi troppo contro il Milan (sarà dura) e da vincere al San Nicola (non ci pronunciamo, ma qualcosa ci dice che sarà dura anche qui). Unica partita leggermente più accessibile contro il Palermo. Cavasin ha un calendario veramente molto duro, forse troppo, per questa squadra così poco “cattiva” sotto porta, in attesa del miglior Pozzi.

    Lecce 34 pti
    I giallorossi si sono mangiati Parma e Samp in un colpo solo. Ci vogliono ancora sei punti: I primi tre sono di quelli “facili” da non perdere: il Cagliari, subito. E poi qualcosa tra Genoa, Chievo e Bari si potrà rosicchiare. Dobbiamo ammetterlo, il Lecce la sua finale a Marassi l’ha vinta. Se batte anche i sardi in casa, è praticamente fatta.

    Catania 36 pti
    Il famoso “punto di platino” di Lo Monaco, rimediato al San Nicola, in realtà è una mezza sconfitta. Gli uomini di Simeone psicologicamente hanno fatto un pesante passo indietro, Prossimi scontri diretti? Solo uno, importante, col Brescia. Di partite facili? Solo una, col “solito” Cagliari. Ma se proprio quel giorno Cossu e compagni non volessero fare regali, per gli etnei sarebbe durissima arrivare a quaranta punti. Di fatto, per ora, il Catania va considerato molto più a rischio di altre.

    Chievo 36 pti
    I “punti facili” per i clivensi vogliono dire Bologna, già domenica prossima e Palermoall’ultima giornata. In mezzo non mancano match complicati, contro big a caccia diEuropa. Solo uno scontro diretto, in casa contro il Lecce. Per Pioli, nonostante la sconfitta di domenica scorsa, le chance salvezza restano altissime.

    Genoa 39 pti
    Continuiamo a prenderlo in esame, per scrupolo, ma ormai è fatta. Ballardini vuole i tre punti contro il Brescia. Lo deve alla sua calda tifoseria. Poi, tutti in passeggiata a Nervi.E magari la domenica, spazio ai Boselli, ai Rodriguez, ai Polenta. E il derby alla giornata 36 potrebbe avere un sapore molto particolare.

    Ricapitolando, alla luce di questa nostra ottica maligna e sicuramente infondata dei”punti facili”, vediamo più avvantaggiate Cesena, Parma, Lecce e Chievo. Più complicata invece la situazione di Brescia, Samp e Catania. Troppo malfidenti?
    Sicuramente. Allora diciamo pure che abbiamo scherzato e che siamo certi che tutte le squadre di serie A giocheranno per vincere da qui fino all’ultimo triplice fischio della stagione. Salvo qualche piccola distrazione, qualche fortuito colpo di sole, di tanto in tanto…

  35. Ip Address: 79.18.0.228

    RepubblicaSport.
    CALCIO, CATANIA; LO MONACO: CON LAZIO SARA’ GRANDE GARA

    “Guardiamo al bicchiere mezzo pieno, abbiamo un buon vantaggio sulle dirette concorrenti ma dobbiamo continuare a lavorare fino alla fine e giocarcela bene. La task force di Lotito? Non so a cosa si riferisse”. Lo ha detto l’amministratore delegato del Catania, Pietro Lo Monaco. “Noi non temiamo niente e nessuno, e affronteremo la partita coscienti che di fronte a noi avremo la quarta forza del campionato, un’ottima squadra con un grande organico. Dovremmo giocare come sappiamo ma chi viene a Catania deve sapere che non gioca solo contro la squadra ma contro tutta la città e mi auguro che anche la Lazio troverà l’adeguata accoglienza sportiva”.

  36. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti….

    mettono il Catania più a rischio retrocessione!!!!!

    io non penso proprio che è cosi abbiamo 36 punti basta fare altri 4 punti è siamo salvi….
    i primi punti bisogna farli con la Lazio in casa, non bisogna sbagliare perchè adremmo a complicare le cose….

    ma è anche vero che abbiamo un calendario molto difficile, ma ce la possiamo fare siamo più abituati a lottare fino all’ultimo secondo….
    Marcello grazie per la cena 😉 😉

  37. Ip Address: 151.33.45.68

    Buongiorno a tutti.

    Voglio partire con l’articolo postato da Peppe58 tratto dal Sito tuttobari.com.
    Al di la del fatto che questo signore che scrive non ha la bacchetta magica, e tutto quello che dice e’ assolutamente opinabile. Al di la del fatto che credo sia un po’ troppo prevenuto nei confronti della nostra squadra. Vorrei capire come questo signore pensi e asserisca, che il Catania dovrebbe perdere quasi tutte le partite che rimangono ancora da giocare e vincere solo quella contro il Cagliari (sempre a detta sua e se la squadra sarda vorra’ concederci questo privilegio)… perche’ questo ha detto in sintesi: il Catania non arriva nemmeno a 40 punti, cioe’ se siamo fortunati arriviamo a 39.
    Lasciando da parte le trasferte ancora da giocare (nelle quali fin’ora non siamo stati fulmini di guerra, ma non e’ detto che il Catania le debba per forza perdere tutte). Vi rendete conto che in casa il Catania non teme nessuno? Capite che delle tre partite anche se ne vinciamo una e pareggiamo le altre due siamo salvi? e anche nella malaugurata ipotesi di fare soli 3 punti in tre partite casalinghe arriveremmo a 39 punti (ma perdendo tutte le altre).
    La classifica attuale vede il Catania e il Chievo a 36 punti
    ILCatania incontrera’ nell’ordine;

    Lazio (incasa),Juventus (fuori), Cagliari(Casa), Brescia (fuori), Roma (casa), Inter (fuori). Bastera’ al Catania non perdere contro la Lazio e, vincere contro il Cagliari e anche pareggiando(ma non ci credo) a Brescia chiudere definitivamente il discorso con un pareggio (ammesso poi che contro le rondinelle non si possa vincere). Ma sempre nella malaugurata ipotesi della sconfitta a Brescia contro la Roma in casa possiamo almeno fare un punto. Quindi nell’ipotesi piu’ negativa il Catania otterrebbe tre punti Perdendo fuori contro la Juve, il Brescia e l’Inter e pareggiando in casa contro la Lazio, il Cagliari e la Roma… Secondo me il Catania fara’ da un minimo di 6 ad un massimo di 8 punti. Classifica finale 42-44 punti.

    Chievo (in maiuscolo le partite in casa) BOLOGNA, Roma, LECCE, Juventus, UDINESE, Palermo. I Clivensi quanti punti faranno? diciamo 4-5? ok …
    40-41 punti

    Lecce 34 incontrera’: CAGLIARI, Genoa, Chievo, NAPOLI, Bari, LAZIO. Vogliamo dare al Lecce 5-6 punti? vanno a 40.

    Parma 32 incontrera’ : INTER, Udinese, PALERMO, Bologna, JUVENTUS, Cagliari. Quanti punti fara’ il Parma? diciamo 6-7? 39 punti.

    Sampdoria 32 incontrera’ nell’ordine: Milan, Bari, BRESCIA, Genoa, Palermo, ROMA. Vogliamo dare alla Samp 6-7 punti come al Parma? 39 punti.

    Cesena 31 incontrera’ nell’ordine: BARI, Bologna, MILAN, Cagliari, BRESCIA, Genoa. Vogliamo dare al Cesena 6-7 punti? 38 punti.

    Brescia 30 incontrera’ nell’ordine: Genoa, MILAN, Sampdoria, CATANIA, Cesena, FIORENTINA. Vogliamo dare al Brescia 7-8 punti? 38 punti.

    Come vedete fratelli Rossazzurri anche se io sono di parte vedo il Catania fuori da tutti i discorsi salvezza e credo anche il Chievo.
    Per me la lotta salvezza e’ un discorso che vede coinvolte le squadre che vanno da 30 a 32 punti anche perche’ visto il calendario e gli scontri diretti i punti in palio sono sempre quelli e, qualcuna dovra’ cedere qualcosa a un’altra, quindi per me, ritornando all’articolo del giornalaio barese: “su sulu chiacchiri e tabaccheri di lignu!”
    8) 8) 8)

  38. Ip Address: 79.18.0.228

    Ciao Mario,ho postato quell’articolo solo a titolo “informativo”,per il resto lo reputo fazioso e forse con un pò d’invidia.Penso che il Catania si salverebbe anche con 39 punti,anche se sono convinto che arriverà a non meno di 42.

  39. Ip Address: 151.33.45.68

    Ciao Peppe…

  40. Ip Address: 88.66.61.123

    Ciao Mario speriamo che i tuoi conti tornano

  41. Ip Address: 151.33.45.68

    Ciao Lux:”viri c’accattai i bicchieri”… :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  42. Ip Address: 85.41.235.41

    MERCATO, Maxi operazione con il Catania
    Rassegna stampa a cura di Simone Bernabei
    13.04.2011 09:45 di Redazione FV Fonte: Tommaso Loreto per La Nazione

    Secondo quanto riporta La Nazione, il mercato estivo della Fiorentina potrebbe portare ad una sorta di rivoluzione. Accantonando il discorso rinnovi, i casi che potrebbero riguardare delle partenze sono quelli di Vargas, Gilardino, Boruc e Frey. Sul bomber è forte la pressione della Juve, sul peruviano del Bayern. Corvino ha così preso contatti col Brescia per Zoboli e soprattutto col Catania per Alvarez, Silvestre e Maxi Lopez.

  43. Ip Address: 151.33.45.68

    … e quattr’i scupa! 😯 😯 😯

  44. Ip Address: 88.45.219.230

    un saluto agli amici rossazzurri.
    catanista e peppe ho letto anch’io quell’articolo ma non ho dato grande peso. non occorre essere mago o avere la bacchetta magica per fare due conti. la squadra che in questo campionato esaurito la sua missione, fra le prossime avversarie del catania, è il cagliari l’affrontiamo in casa e i tre punti dovrebbero essere ns. ricordo un cagliari catania di gaucci memoria con unica vittoria fuori casa del catania in quella stagione e ci salvammo… altri tempi. lazio juve roma inter giocheranno per vincere e secondo me contro le romane possiamo andare a punti, il brescia lo incontreremo fuori fra 4 turni se nel frattempo perde tre scontri su 4 potremmo trovare una squadra allo sbando e cmq a mio parere andiamo a punti . a essere pessimisti facciamo 6 punti e se volete sapere come la penso io ne facciamo 9.
    Marcello ciao, riprendo un solo momento quanto detto su gomes in occasione del voto. ti invito a riflettere su cosa si sarebbe detto se contro il bari sarebbe arrivata la vittoria con un goal di bergessio su assist di gomes.
    relativamente ad andujar non ti pare di esagerare definendolo un portiere saponetta?
    FORZA CATANIA
    8) 8)
    Giampiero

  45. Ip Address: 151.33.45.68

    Ciao Giampiero, hai recepito in pieno quello che volevo trasmettere agli amici.
    Riguardo a quello che ha detto Marcello su Andujar, forse l’appellativo dato da da lui e’ un po’ pesante.
    Mettiamoli cosi: diciamo che Mariano dovrebbe farsi comprare dalla Societa’ un paio di guanti nuovi … 😉 😉 😉

  46. Ip Address: 88.45.219.230

    ciao Catanista.
    😀 😀
    ecco cos’era… del resto pulvirenti i guanti se li compra a mariano non è costretto a comprarli al resto della squadra… 😀 😀 riprendendo una barzelletta che girava ai tempi del grande Massimino.
    te che sei ascoltato su questo sito prova a dare un pò di entusiasmo al resto della compagnia.
    FORZA CATANIA
    8) 8)
    giampiero

  47. Ip Address: 151.33.45.68

    In fondo caro Giampiero ognuno ha il suo modo di vedere le cose, ognuno di noi cerca di trasmettere qualcosa all’altro.
    La cosa veramente importante e’ di mantenere il filo della discussione sui binari del reciproco rispetto e, questo qua da noi e’ sempre esististo.
    Poi relativamente alle persone (non parlo degli amici presenti sul sito) che vedono sempre nero Einstein diceva:
    “Due cose sono infinite, la stupidita’ umana e l’universo; Ma non sono sicuro della seconda!”

    Adesso scappo ci sentiamo…
    Forza Catania!

  48. Ip Address: 88.66.61.123

    Giampiero se facciamo 9 dicasi nove punti mi autofustigerò come i monaci nel medioevo

  49. Ip Address: 88.45.219.230

    comincia a comprare la frusta… ma usala per cose più sfiziose…
    ::D D
    giampiero

  50. Ip Address: 88.66.61.123

    in caso contrario quannu calu a Catania mi aspetto ca mi putti a fari na mangiata di pisci e cozzuli a capu mulini :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  51. Ip Address: 88.66.61.123

    a zotta pè cosi sfiziusi già c’è iavi na vita
    da quando sono diventato maggiorenne :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  52. Ip Address: 85.41.235.41

    Quant’è bello il carro di Chiarezza 😀 😀 😀
    Si monta in carro si monta in carro si monta in carro e in campagna si va 😯 😯 😯

  53. Ip Address: 88.66.61.123

    manca una cosa per salire su questo ominoso carro la certezza matematica della salvezza perché senò sono solo discorsi che lasciano il tempo che vogliono …. o no

  54. Ip Address: 92.135.192.187

    Spero vivamente che i giocatori del Catania domenica contro la Lazio diano una lezione di abnegazione, attaccamento alla maglia e come dice Lo Monaco arrivare a metà classifica è un dovere per loro è non un favore per noi, visto e considerato, ed io sono d’accordo, che abbiamo la squadra più forte dell’era Pulvirenti o meglio ancora degli ultimi 35 anni!! 😉 😉 i

    Mi sapete dire se sia Giampaolo che Simeone abbiano mai potuto schierare questa formazione?

    ——–Andujar
    Alvarez–Silvestre–Spolli–Capuano
    –Izco—Carboni (Ledesma)—-Biagianti
    -Gomez(Mascara)—Ledesma (Ricchiuti)–Llama
    ————Lopez
    Io credo di no, e con tutto questo siamo a soli 6 punti dal 10° posto 🙄 🙄 🙄 🙄

  55. Ip Address: 85.41.235.41

    LO MONACO VENDE TUTTO 😀 😀 😀 😀 😀 😀
    Catania, Lo Monaco apre alle cessioni: “Via tutti per offerte serie”
    “Quest’anno mi vendo anche i piedi dei tavolini. Restano solo Biagianti e Llama”
    13.04.2011 17.22 di Fabrizio Zorzoli Fonte: Itasportpress.it

    L’amministratore delegato del Catania, Pietro Lo Monaco ha attirato su di sé tutte le attenzioni mediatiche presentandosi questo pomeriggio alla conferenza stampa nella struttura di Torre del Grifo. In effetti la società etnea ha precisato che i giocatori prima della gara con la Lazio, in programma domenica prossima, non risponderanno alle domande dei cronisti. Queste le parole di Lo Monaco raccolte da Itasportpress.it. “Dopo la gara di Bari, dove secondo me abbiamo buttato al vento due punti, ci concentriamo sulla Lazio, una avversaria forte ma che possiamo battere – chiosa il dirigente etneo -. Sarebbero tre punti salvezza decisivi per la nostra stagione. Non mi interessa stabilire traguardi e tabelle, anzi questo modo di pensare induce i giocatori a rilassarsi”.

    “Catania del futuro? Intanto faccio una premessa: molti parlano sempre in modo errato di una squadra composta solo di argentini, cosa non vera perché da Mascara a Sciacca a Biagianti, il Catania ha avuto sempre calciatori italiani. La prossima stagione rimarranno in maglia rossazzurra solo Marco Biagianti e Christian Llama gli altri sono tutti in discussione. Non ripeterò l’errore della scorsa sessione del calciomercato estivo quando rifiutai molte offerte. Quest’anno mi vendo anche i piedi dei tavolini se mi formuleranno proposte serie e importanti. Vale per tutti Lopez in primis. Tornerà dal Sassuolo Catellani e probabilmente anche gli altri giocatori di nostra proprietà che giocano in club professionistici. Sono tutti monitorati e potrebbero rientrare”.

  56. Ip Address: 85.41.235.41

    FINO IERI DICEVA: un punto di platino adesso cambia tutto 😈 😈

  57. Ip Address: 88.66.61.123

    e il nostro caro direttore una ne dice e cento ne pensa
    o viceversa dipende dalla situazione :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  58. Ip Address: 79.18.0.228

    Ciao Joe,che il punto di Bari sia di platino non c’è discussione,visti i pareggi di Brescia,Cesena e la vittoria del Lecce,ma questo non significa che non si sia sprecata una opportunità.Solo che se lo dice qualcuno di noi,per qualcuno passiamo per quelli che non siamo mai contenti,se lo dice Lo Monaco,è verità.Se Lo Monaco dice,rispondendo alla domanda di un giornalista,sull’esonero di Giampaolo,La squadra si è appiattita,con Simeone speriamo di ritrovare quello spirito che si è perso,qualcosa vorrà pur dire.Se Pulvirenti dice: sono felicissimo se raggiungeremo la quinta salvezza consecutiva,anche se ci aspettavamo qualcosa in più,vorrà pur sempre dire qualcosa.In conclusione,non lo dicono chiaramente in società,ma un minimo di rammarico c’è per non avere disputato una stagione diversa da quella che si aspettavano .Allora fa bene Lo Monaco a mettere tutti in discussione(anche se mi sembra più una provocazione),perchè, è vero che la squadra di quest’anno sia una delle più forti in questi cinque anni,ed è per questo che forse ci si aspettava un pò tutti qualcosina in più.Però l’importante è raggiungere al più presto la salvezza,i conti si faranno alla fine,e dal risultato la società saprà sicuramente programmare la prossima stagione.

  59. Ip Address: 79.18.0.228

    Scusate per qualche errore di grammatica, o sintassi,ma ho scritto di premura 😕 😕 😕 😕

  60. Ip Address: 79.18.0.228

    La società etnea, il prossimo anno, punterà molto in primis su Catellani, di ritorno da Sassuolo, Moretti, grande campionato ad Ascoli, ma soprattutto Barrientos che sarà il giocatore in più della prossima stagione.

    Attenzione però ai molteplici giovani, anche di proprietà del Catania, in giro nei vari campionati minori: uno su tutti Maikol Negro, attaccante brevilineo della Nocerina di Auteri. Il giocatore 22enne quest’anno ha totalizzato 13 reti trovando la sua dimensione dopo le 7 reti della passata stagione in Seconda Divisione Lega Pro e l’apprendistato nel campionato di Prima Divisione, con le difficoltá del caso col Pescina Valle Giovenco. Col Celano ha agito spesso da esterno nell’attacco a tre, col Pescina quasi sempre da seconda punta. Cresciuto nelle giovanili del Torino, Negro ha collezionato in Lega Pro 93 presenze in 5 anni realizzando complessivamente 21 reti. Il giocatore e’ in comproprietá tra la societá di Pulvirenti e Citarella. Negro e’ molto apprezzato da Lo Monaco che ha seguito personalmente i suoi progressi: un talento vero Negro inseguito gia’ da club come il Torino. Stesso discorso per Donnaruma, attaccante cresciuto e maturato nel vivaio del Catania, oggi a Gubbio: anche Donnaruma ritornerà alla base dopo la notevole e positiva esperienza nella società di Gigi Simoni.

    Discorso di prospettiva anche per Lasagna…numero dieci e autentico trascinatore del Milazzo dei miracoli di Venuto.

  61. Ip Address: 79.18.0.228

    Nell’articolo precedente ho dimenticato di citare la fonte,però siccome è concorrente,la cito per metà :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: catanis…….

  62. Ip Address: 85.41.235.41

    Peppe, ma il tavolino senza gambe può stare dritto 😉 😉 😉
    Lo Monaco è incazzato per il non rendimento della squadra in generale….

    ma poteva evitare in questo momento a fare certi dichiarazioni di vendita…..
    ha perso la pazienza 😈 😈

  63. Ip Address: 92.135.192.187

    Il prossimo anno andiamo in B 😥 😥 😥 😥 battute x battute 8) 8) 8) 8) 😯 😯 😯 😀 😀 😀 😀

  64. Ip Address: 85.41.235.41

    io non ci credo …..neanche in una parola di quel che ha detto Lo Monaco 😉 😉 😉

  65. Ip Address: 79.18.0.228

    Joe,penso che voglia tenere alta la tensione della squadra,almeno fino alla certezza di salvezza avvenuta.Che poi ci sia un pò di delusione per come sta finendo questo campionato,Pulvirenti l’ha detto dopo la vittoria nel derby,che questa squadra potesse fare dipù l’ha detto a chiare lettere e non solo dopo il derby.Però ormai è andata come è andata,e riuscire nell’ennesima salvezza è sempre un traguardo importantissimo,significa che si è sempre parte integrante del calcio che conta.

  66. Ip Address: 85.41.235.41

    se mi arriva una buona offerta…. vendo il mio carretto siciliano 😯 😯 😯

  67. Ip Address: 151.33.46.145

    e iu’ cci mettu u sceccu … 😆 😆 😆

  68. Ip Address: 79.18.0.228

    Carusi, ‘iu a pozzu puttare a zotta??? 😆 😆 😆

  69. Ip Address: 92.135.192.187

    Amici il carro è pronto macari Lo Monaco rici chiacchieri ie tabbaccheri i lignu, allora è certo il prossimo anno vende tutti e scappa ca cassa, anzi no arrivano per la gioia di me frati Lux tutti da serie c e re dilettanti, ro Milazzu arriva Lasagna e do carrapipi arriva pasta o funnu…ie dell’Ascoli Moretti chinnu ra birra ed il pranzo è servito; ritorna Catellani e vendiamo a Lopez, appoi si c’è na promessa di 16 anni da primavera direttamente in prima squadra …..Ma mi faccia il piacere diceva a bonanima di Toto’!!!!!
    Occhio Marcello che se è questo il rinnovamento semu pessi 😥 😥 😥
    e poi i pagelli u prossimo annu non supereranno u 4 🙄 🙄 🙄

  70. Ip Address: 79.18.0.228

    Vado,auguro una buona serata a tutti!!!!! 😆 😆 😆 😆 😆 😆

  71. Ip Address: 151.33.46.145

    Cari amici, lo monaco(siccomu e troppu spettu), vendera’ il giusto e comprera’ altrettanto … 8) 8) 8)
    Peppe: Pottila a zotta va…

  72. Ip Address: 78.13.58.90

    Buongiorno a tutti….e poi scappo.
    Torno adesso da Roma dove i Laziali sono abbastanza convinti….speriamo di farli tornare piuttosto delusi.
    Amico Chiarezza, tu sai bene a quale rinnovamento mi riferisco e, credimi, continuo a sostenere le mie idee nonostante i giorni che passano con sempre più convinzione.
    Le parole di Lo Monaco mi deludono ma non mi meravigliano, uno perchè ha ammesso di aver commesso un errore e ciò per un presuntuoso ed arrogante come lui è già tanto, due perchè se dovesse davvero (ma non ci credo) vendere pure i piedi dei tavolini tanto varrebbe promuovere da subito la primavera e giocare il campionato a Torre del Grifo, i tifosi rimasti ci starebbero pure larghi.
    A quel punto i coniugi Pappalardo si godrebbero davvero la Spa ed il nuovo centro commerciale Calcio Catania.
    La prospettiva è talmente spettrale quanto inverosimile.
    In sostanza: Caz..te dei muretti=caz..te del Direttore.
    Se voleva essere uno sprone ai propri atleti per guadagnarsi l’impegno e l’attaccamento alla maglia tanto valeva rivolgersi a Meluzzi o Morelli (anche se le singole sedute di tali illustri prof. costano €.200,00…avrà fatto due conti e si nni pintìu…)
    Giampiero, ho detto saponetta (da ex portiere di basso livello me lo sono sentito dire anch’io senza per questo cadere in depressione..) perchè quest’uomo non ne blocca più una nemmeno durante il riscaldamento. Sul gol annullato al Bari se non avesse subito la carica dopo aver perso palla forse anche tu gli avresti rivolto un vaff…
    Basteranno i guanti nuovi, carissimo catanista, o è da ritenersi davvero necessario, in questo caso, l’intervento dello psicologo?
    Mi auguro che dopo le ennesime “chiacchiri e tabbacchieri ‘i lignu” di Lo Monaco alle quali, sinceramente, non presterò più troppa attenzione, prevalgano l’impegno durante la preparazione della gara in settimana di tecnico ed atleti e che domenica i ragazzi ci stupiscano ancora una volta con una vittoria sonante al di là dei pronostici.
    Un abbraccio a tutti!!
    FORZA CATANIA SEMPRE!!SQUADRA E CITTA’!!

  73. Ip Address: 78.13.58.90

    Ciao Joe, dimenticavo, mi ringrazierai per la cena soltanto dopo che l’avrò pagata e, sinceramente, mi sento in una botte di ferro.
    Mi sa che l’occasione per una circostanza di tale natura andrà condivisa per un motivo decisamente più credibile….probabilmente saremo in tanti e pagheremo “alla romana”. 😉 😉

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu