LE PAGELLE DI CATANIA LECCE

 Scritto da il 15 febbraio 2011 alle 08:21
Feb 152011
 

DAL PARADISO ALL’INFERNO, ANDATA E RITORNO… 

Grazie a due magie uscite dai piedi del centrocampista rossazzurro Francesco Lodi, che con due punizioni dal limite dell’area, distanziate l’una dall’altra di pochi minuti, evita al Catania una pericolosissima sconfitta che si stava concretizzando al Massimino a favore del Lecce. La squadra di Simeone disputa una delle più brutte gare di questo campionato e il tecnico argentino ci mette del suo non schierando fra i titolari quel Lodi che nei minuti finali lo salva da una sconfitta che stava per concretizzarsi. La sorte forse ha voluto dare una mano alla squadra rossazzurra, che in passato forse aveva accumulato un po’ di credito con la dea bendata. Si può dire che “finisce bene quel che finisce bene”.

Andujar: 5,5– Parte bene con una respinta di piede su Grossmuller sullo 0-0, poi solita incertezza in qualche uscita,tra cui il cross che permette a Jeda di mettere in rete di testa da dentro l’area piccola. Non ha responsabilità sulla rete di Munari. Nel complesso sembra più intraprendente che in altre occasioni, sfiora la sufficienza.

Schelotto: 7- Da qualche tempo non si ammirava un esterno di destra che sappia fare sia la fase difensiva sia quella d’attacco. Il giocatore rossazzurro è capace di saltare l’uomo e di proporsi con personalità in fase offensiva. Anche in fase di ripiegamento la sua efficacia rende la sua fascia di competenza, zona off-limit,per chi staziona da quelle parti. Ha fiato e corsa, tranne per una sola volta,è sempre preciso nei cross. L’azione offensiva leccese non si sviluppa quasi mai sulla fascia di sua competenza.

Silvestre: 6- Raggiunge la sufficienza grazie alla quarta marcatura in campionato, che ha dato il momentaneo vantaggio al Catania. Commette un grave errore sul gol di Jeda, sbaglia il tempo in elevazione sul cross  di Munari,calcola erroneamente la traiettoria del pallone,consentendo in collaborazione con Andujar il pareggio leccese. In qualche occasione commette alcuni errori di leggerezza in fase di disimpegno.

Spolli: 5,5- La grinta e la voglia c’è, combatte con chiunque gli capita dalle sue parti,ma non sempre è efficace. Spesso si fa anticipare dall’avversario, a volte arriva anche in ritardo su alcuni palloni alti e si ci mette anche qualche rinvio sbilenco. Tutta via in certi frangenti della gara riesce a chiudere qualche ripartenza avversaria ma non senza qualche difficoltà. Non è ancora il miglior Spolli.

Capuano: 5,5- Pronti via e sbaglia un appoggio che per poco non consente al Lecce di passare in vantaggio. Riesce ad avere una buona occasione per mettere la palla in rete ma perde il tempo e colpisce debolmente consentendo una facile parata a Rosati. Da lì a poco si fa male ed è sostituito da Terlizzi.

Sciacca: 5- Simeone lo piazza davanti alla difesa come play-maker basso e gli affida le chiavi della regia di centrocampo (Ledesma era impegnato a coprire Schelotto e ricucire tra i reparti), però il ragazzo non ha l’esperienza e l’acume tattico per svolgere con sufficiente risultato questo ruolo. Mette tanta buona volontà ma nulla più, ha avuto uno o due spunti di rilievo e poi si è spento limitandosi a qualche passaggio elementare,in certi casi ha anche sbagliato qualche appoggio per troppa confidenza,facendo diventare pericolosa l’azione degli avversari. Deve anche capire che prima di imparare a correre, bisogna saper camminare. 

Ledesma: 5,5- Si è dovuto prodigare a una gara di contenimento, il suo compito è stato quello di fare sentire sicuro il compagno di destra Schelotto. Era lui che doveva presidiare in copertura quando l’esterno rossazzurro si spingeva in avanti. Aveva anche il compito di ricucire tra attacco e centrocampo senza perdere di vista Vives. In fase propositiva non si è visto quasi mai, e per stanchezza a volte ha sbagliato qualche facile appoggio ma è perdonabile,visto il gran lavoro che ha fatto,continua a essere sotto la sufficienza.

Gomez: 6,5- L’argentino riesce a fornire una prova di buona densità, non sempre riesce ad essere molto incisivo ma mette apprensione alla retroguardia avversaria. Con Schelotto riesce spesso a dialogare e scambiare buone combinazioni, anche quando viene dirottato a sinistra,riesce a essere pungente,salta spesso l’avversario riuscendo a fare ripartire l’azione della squadra,peccato che trova poca collaborazione da parte di Ricchiuti e Llama.

Ricchiuti: 5- Si dovrebbe fare un annuncio a “Chi la visto”, che non regge i novanta minuti,è a conoscenza di tutti,ma che ieri non ha neanche iniziato la partita è stata una sorpresa. Gioca un solo pallone fornendo un buon assist a Maxi Lopez e poi più nulla sino al triplice fischio. E’ sembre stato estraneo alla gara, non si comprende il perché della mancata sostituzione da parte di Simeone.

Llama 4,5- Solo una discesa sulla fascia che procura l’ammonizione ha donati, poi si limita a tirare i calci d’angoli e i calci di punizione,nell’ultimo tiro in uno di questi,prima dell’intervallo,esce il cross per la rete di Silvestre. Non riesce a saltare mai l’avversario e durante la gara sembra quasi distratto e fuori condizione.

Lopez: 6,5- Continua nella sua battaglia, quasi personale,ad affrontare da solo le difese avversarie. Combatte con caparbietà rincorrendo e pressando gli avversari, chiama e cerca collaborazione in questo ma con scarsi risultati. Splendida una sua girata, spalle alla porta, che sfiora il palo alla destra di Rosati solo per pochissimi centimetri. Su assist di Ricchiuti, sbaglia un gol all’altezza del dischetto del rigore calciando debolmente. Per il resto, lotta su ogni pallone e nella foga commette alcuni falli a volte evitabili.

Terlizzi: 5.5- Torna dopo due mesi di assenza per sostituire l’infortunato Capuano ed è collocato sulla sinistra con una difesa a tre,dopo qualche minuto, sbaglia un passaggio vicino al vertice dell’area di rigore rossazzurra propiziando una favorevolissima occasione per i leccesi. Nella fase difensiva più volte è messo in difficoltà dalle veloci incursioni degli avversari. Sul primo gol salentino, ha parte di responsabilità,in certe occasioni cerca di far ripartire l’azione dai suoi piedi e spesso ci riesce. Perché non giocava una gara da circa sessanta giorni e i non perfette condizioni fisiche (ha giocato con due infiltrazioni) , forse chiedere di più sarebbe stato troppo,comunque ben tornato.

Lodi: 8.5- Nell’azione del pareggio del Lecce, non riesce a chiudere su Grossmuller,ma non era lui che doveva trovarsi lì. Da lì in poi, i palloni che gli arrivano tra i piedi li gioca con maestria geometrica e acume tattico. Verticalizza con precisione e trova in Gomez e Lopez, ottimi collaboratori come punti di riferimento. Con due calci piazzati dal limite dell’area, riesce a prendere per i capelli la squadra rossazzurra che da li a poco stava per finire all’inferno. Una domanda nasce spontanea, perché è stato sostituito a Bologna e messo in panchina inizialmente contro il Lecce?

Morimoto: 5,5- Entra nel pieno della disperazione dei compagni, mette molta vivacità con la sua mobilità nella zona avanzata del Catania ma non riesce ad essere efficace. Solo nel finale riesce a essere pericoloso sfiorando la rete.  

Allenatore, Simeone: 5- Non dimostra molta lucidità tattica, già a Bologna era stata incomprensibile ai più la sostituzione di Lodi,dopo che quest’ultimo aveva interpretato nel migliore dei modi i suoi compiti. Contro il Lecce schiera una squadra abbastanza spregiudicata con un 4-2-3-1, Schelotto terzino destro ma spostato dieci metri più avanti,così facendo la difesa è diventata a tre. In questo modo sacrifica Ledesma a un lavoro massacrante, quest’ultimo ha il compito di coprire Il compagno di fascia e nel contempo chiudere lo spazio a Vives e Oliveira,ne esce che Pablo diventa il terzino al posto del compagno ma con risultati mediocri. E’ vero che la squadra sembra più cattiva agonisticamente, però non si sono visti miglioramenti per ciò che riguarda il gioco,anzi a volte sembra che i reparti siano scollati tra di loro e la squadra non riesce a essere compatta.

Schiera Sciacca come regista di centrocampo con scarsi risultati, il ragazzo di librino non ha il passo e le caratteristiche del metronomo e ci si aspetta che Simeone queste cose le conosca,invece lascia Lodi in panchina privando per un tempo il Catania dell’unico giocatore che può fare la differenza in mezzo al campo. Per altro Lodi, come dimostrato con i due gol realizzati,possiede nei suoi piedi qualità tecnica e precisione di notevole spessore e se il Catania oggi non si trova nel girone invernale dantesco,Simeone l’ho deve soprattutto a lui. L’allenatore rossazzuro continua a proporre colpevolmente l’evanescente Llama e non sostituisce un Ricchiuti che è rimasto nascosto per tutta la gara. Si spera che questa vittoria dia un po’ più di serenità e lucidità a tutti, soprattutto al tecnico etneo nelle sue scelte.

Arbitro Romeo: 6- Cerca di tenere la gara su ritmi accettabili facendo giocare e fischiando poco, ma non sempre i giocatori l’ho assecondano. Abbastanza equo nelle decisioni e nelle distribuzioni dei cartellini. Bravo a percepire che il fallo, che da li a poco porterà il 2-2 dei rossazzurri fosse stato commesso al limite dell’area e nel fallo commesso su Lopez,per il 3-2 rossazzurro,non si lascia condizionare dalle proteste dei giocatori del Lecce. Alcune decisioni, rivelatasi decisive, appaiono dubbie viste le immagini televisive. A fine partita espelle Giacomazzi per proteste e annota il tecnico salentino De Canio.

  30 Commenti per “LE PAGELLE DI CATANIA LECCE”

  1. Ip Address: 79.53.103.203

    Buongiorno a tutti gli amici del sito,forse Lodi per quello che ha fatto avrebbe meritato un dieci,però sarebbe stata la perfezione,allora meglio lasciare un pò di spazio per il futuro.comunque brutta gara disputata dal Catania ma i tre punti erano troppo importanti.Simeone deve ancora trovare la giusta quadratura della squadra,speriamo che arrivi il transfert di Bergessio e che gli infortunati possano essere al più presto disponibili,soprattutto,Biagianti e Carboni,da loro il mister potrà avere una grossa mano d’aiuto.Per il resto penso,che i voti rispecchiono nella maggior parte,l’andamento della partita.

  2. Ip Address: 79.53.103.203

    A più tardi. 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆

  3. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiono popolo rossazzurro…..
    un saluto a Peppe e a quelli che verranno dopo di me…..

    pagelle in linea con l’andamento della partita ed è ovvio che Lodi si merita di più perchè ci ha tolto le castagne dal fuoco.

    personalmente voglio il recupero di Llama, Capuano, Ledesma con un rendimento simile a quello della scorsa stagione allora si che non ce n’è per nessuno.
    con questi giocatori al meglio possiamo salvarci alla svelta.

  4. Ip Address: 79.42.103.23

    Giorno Raga quoto sia Peppe sia Joe a cui rivolgo un saluto…sicuramente non abbiamo fatto una grandissima partita pero i ragazzi hanno gettato il cuore oltre ostacolo e abbiamo vinto e alla fine importante erano i 3 punti…il problema pero e segnare facendo azione perche effettivamente segnamo poco apparte i 3 goal contro il lecce e soprattutto segnamo su punizione con un Lodi straordinario…premetto che firmerei subito che vinciamo tutte le partite 1-0 con un calcio di punizione…ma sappiamo che la realta e ben diversa e sicuramente devono registrare al meglio i meccanismi difensivi perche nel occasione del primo goal subito contro il lecce non si puo far saltare uno come jeda che e piccolino lasciato solo a neanche 3 metri dalla porta…ma comunque simeone sara sicuramente che accorgimenti effettuare dove intervenire per rendere questa squadra ancora migliore… e speriamo che questo benedetto transfer arrivi…sulle pagelle anche qui mi trovo d accordo forse avrei dato un 6 pieno a terlizzi considerando il fatto che rientrava dopo un paio di partite non disputate e costretto ad adattarsi in una zona di campo non sua e tutto sommato disputando una discreta partita…ma e una mia personalissima opinione…poi volevo dire al caro fratello Giorgio sei un SIGNORE…gente anche che si prende i nick degli altri …oggi per curiosita sono entrato e ho letto di tutto e di piu davvero quel sito ormai e in declino…qui c e aria sempre fresca e pulita…e sempre un piacere discutere con chi frequenta questo sito secondo il mio modesto parere il migliore fra tutti…magari saremmo pochi…ma come si dice meglio pochi ma buoni…FOZZA CATANIA SEMPRE…

  5. Ip Address: 79.13.102.49

    Ciao Joe,concordo con te,se i giocatori che tu hai citato,più il recupero di Biagianti,Carboni e Izco,(però quello dello scorso anno)aggiungiamoci Bergessio,allora penso che la salvezza sarebbe l’obbiettivo minimo,che poi era quello programmato dalla società,cioè la salvezza senza patemi d’animo e migliorare la classifica dello scorso campionato.Però inutile stare qui a recriminare,quello che è fatto è fatto,adesso bisogna guardare avanti,a partire da Napoli.

  6. Ip Address: 90.1.145.151

    E con questo chiudo dopo aver salutato gli amici a dopo la partita del Napoli!!

    PER ME MERITANO TUTTI 10 , a meno che non volete vincere la champion’s

    E da mesi che dico che in questa squadra mancano Izco-Carboni-Biagianti!!!!
    Per Mascara per Catania è stato un grande e gli auguro di perdere, come ho già previsto 💡 💡 domenica, ma di andare avanti e vincere , della bandiera mi ni futtu!! ma io al suo posto avrei fatto altrettanto, anzi è stato un signore nad avere aspettato fino a gennaio il rinnovo del contratto, sono professionisti e tra due anni smette!!!

  7. Ip Address: 79.42.103.23

    Catania, il programma di lavoro in vista del Napoli
    15.02.2011 13:04 di Redazione ITA Sport Press articolo letto 47 volte

    Nessuna seduta di allenamento è prevista per oggi a Torre del Grifo per il Catania. Il gruppo agli ordini di Simeone si ritroverà domani per preparare il match di domenica sera al San Paolo contro la vice capolista Napoli. Prevista una doppia seduta per un lavoro tecnico-tattico e anche atletico. Sarà l’occasione anche per valutare lo stato degli infortunati come Capuano, Biagianti e Izco. Giovedì pomeriggio allenamento a porte aperte previsto per le 15. Venerdì pomeriggio sessione a porte chiuse, così come la rifinitura del sabato mattina.

  8. Ip Address: 79.13.102.49

    Ciao AlfioCt1946,hai ragione sul fatto che bisogna iniziare a segnare su azione,anche perchè non sempre ti capita di avere due punizioni dal limite e per di più realizzarli tutti e due.Penso che Simeone deve ancora sciogliere molti dubbi su quale modulo e uomini mandare stabilmente in campo,certo gli infortuni non lo aiutano,però oltre la grinta deve anche cercare di avere le idee chiare e al più presto.La mia non è una critica,ma visto che le partite iniziano ad assottigliarsi,bisogna non perdere troppo tempo,anzi meno male che quelli che stanno dietro di noi fino ad oggi stanno peggio.Per quando riguarda altri siti,io non so di specifico a quale ti riferieci,però ti posso dire che io prima scrivevo su un sito abbastanza frequentato e ci collaboravo anche,poi in questo sito si è iniziato a parlare non solo del Catania,ma anche di tante altre cose non inerente all’argomento del calcio.Qualcuno ha anche pensato che con gli insulti o improperi le discussioni fossero più idonee,ho pensato che forse era arrivato il momento di dileguarmi e quando mi è arrivato l’invito di Joe ho voluto constatare e subito dopo ho accettato con piacere di fare parte di questo sito.Joe sta facendo un lavoro straordinario per ampliare al meglio questo sito d’informazione e intrattenimento per i tifosi rossazzurri,piano,piano,stiamo crescendo nella struttura e spero ben presto anche nei numeri di visitatori,ma spero che i toni e l’intelleto culturale e civile rimanga quello che c’è attualmente,se no come dici tu,meglio pochi ma buoni.
    N.B.oltre a esserci la pagina su facebbok del nostro sito ho anche creato un gruppo di ForzaCatania46,se ti capita facci una capatina.

  9. Ip Address: 79.13.102.49

    Ciao chiarezza,per quando riguarda l’impegno,forse come dici tu meriterebbero tutti dieci,e pur non volendo vincere la Champions,penso però,che quando si dà un voto bisogna analizzare la gara in tutta la sua performance,compreso tecnica e tattica.Comunque pur di arrivare al più presto alla salvezza,mi accontenterei di vittorie come quella di domenica scorsa,poi l’anno prossimo si pensa. :mrgreen: :mrgreen:

  10. Ip Address: 79.42.103.23

    Si Peppe grazie dell invito :D…Condivido pienamente quello che hai detto e sottolineo e risottolineo e sottoscrivo in particolare questa tuo pezzo del post se mi permetti:Joe sta facendo un lavoro straordinario per ampliare al meglio questo sito d’informazione e intrattenimento per i tifosi rossazzurri,piano,piano,stiamo crescendo nella struttura e spero ben presto anche nei numeri di visitatori,ma spero che i toni e l’intelleto culturale e civile rimanga quello che c’è attualmente,se no come dici tu,meglio pochi ma buoni. Una buona giornata Peppe a te a tutti Quelli che scrivono qui…FOZZA CATANIA SEMPRE…

  11. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Alfio e Chiarezza che invito ogni tanto di cambiare il nick siamo -14 😀 😀
    grazie ragazzi per il complimento Bravi anche voi mi sarebbe piaciuto essere di più ma è una promessa che entro 2/3 mesi saremo in tanti…..

    tornando alla partita di domenica sono fiducioso che il catania a Napoli farà risultato perchè la squadra ha sempre reso bene contro i Big lo lasciano più spazio per giocare non si chiudono in difesa come le piccole squadre quindi nei spazi il catania gioca bene….

    —————————————————-FORZA CATANIA SEMPRE——————–

  12. Ip Address: 87.11.152.121

    Buon pomeriggio raga’!!!
    Come dice AlfioCt1946 (che saluto) qui c’e’ aria pulita!!!
    Alfio ti ringrazio delle belle parole che hai scritto ma ho la pelle dura e fino a quando si riducono i “pirloni” da quel sito non me ne vado.

    Rispetto quello che ha scritto peppe58 su Mascara.
    Ma io non sono d’accordo, perche’ Mascara, ci ha regalato delle memorabile giornate di calcio al Nostro Catania.

    Dell’intervista a Mascara su GMP si evince quello che noi abbiamo sempre scritto cioe’ di giocare come faceva Sinisa.
    Speriamo che ci riprendiamo con quel gioco ma gli infortuni ci condizionano tutto.
    Forza Catania!!!

  13. Ip Address: 79.13.102.49

    Napoli, test contro la Primavera: in gol Mascara e Lucarelli
    Allenamento atletico e palestra per chi ha giocato a Roma
    14.02.2011 20:10 di Francesco Caputo

    Seduta pomeridiana oggi per il Napoli al centro tecnico di Castel Volturno. Allenamento atletico e palestra per chi ha giocato a Roma, lavoro più intenso per gli altri uomini della rosa che hanno disputato una partita a campo intero contro la Primavera (finita 4-0 con doppiette di Mascara e Lucarelli). Domani seduta pomeridiana.
    Fonte:TuttoNapoli.net

  14. Ip Address: 79.13.102.49

    La serie A riscopre Lodi
    Mancino d’oro di Catania
    Specialista dei calci piazzati : sa far gol e mandare in rete i propri compagni. Un affare da 13 crediti che domenica troverà la squadra che tifava da bambini, il “suo” Napoli

    Francesco Lodi, una doppietta contro il Lecce. Ansa

    CATANIA, 15 febbraio 2011 – La storia di Francesco Lodi non è una favola, somiglia piuttosto ad una di quelle sceneggiate tanto care alla sua terra. Nato 27 anni fa a Napoli, Lodi è riapprodato nel massimo campionato un paio di settimane addietro quando il Catania l’ha prelevato dal Frosinone per poco più di mezzo milione di euro. Il grande pubblico della A lo ha scoperto all’improvviso un paio di giorni fa, fra il 35’ e il 40’ del secondo tempo di Catania-Lecce. Due punizioni sudamericane con vittoria incorporata e tanti saluti al Lecce che in quel momento era avanti di un gol. Lacrime di commozione, dedica al piccolo Francesco che a fine mese compirà un anno ed era in tribuna insieme alla mamma. Ventisette anni fra un mese, Lodi la A l’aveva conosciuta ad Empoli e poi a Udine, ma non era riuscito a gustarla fino in fondo. A Empoli era ancora troppo giovane e raccontano che non aveva acquisito la mentalità del professionista.

    campione d’europa — Eppure il suo talento è evidente fin dall’inizio, tanto che Francesco bazzica quasi tutte le nazionali minori fino al titolo di campione d’Europa con l’Under 19 nel 2003. Specialista sui calci piazzati: 4 gol su punizione nel 2007-2008 col Frosinone e l’anno dopo ad Empoli realizza 12 reti, di cui 6 su rigore. Domenica sul 2-2, cioè dopo il primo gol su punizione, quando l’arbitro ha assegnato un altro piazzato al Catania, tutto lo stadio ha invocato a gran voce il suo nome, ma chissà quanti avrebbero scommesso sul bis: “Per me è stata una gioia immensa proprio perché quel pubblico merita il massimo. Sono stato accolto benissimo e mi piacerebbe tornare presto in campo per dare altre soddisfazioni ai miei nuovi tifosi”.

    il suo derby — Destinato a far dimenticare Mascara, lo specialista dei calci piazzati, finito a Napoli e di cui Lodi ha ora preso il posto. E guarda caso domenica il Catania ritroverà il suo vecchio capitano e si presenterà col suo nuovo biglietto da visita, marchiato Lodi, vecchio tifoso partenopeo: “Tornare al San Paolo proprio in questo momento sarà un’emozione straordinaria. Ho grande entusiasmo e trovo il Napoli più forte degli ultimi tempi. Parliamo della squadra della mia città e del mio cuore, ma il Catania è già dentro di me. Perché questa avventura appena iniziata mi emoziona: non sarà una gara come le altre. Tornerò a tifare Napoli da lunedì, adesso voglio onorare la maglia numero 10 rossazzurra, proprio nel tempio del più grande numero 10 di tutti i tempi. Ho già giocato molte volte da avversario, a Napoli: l’ultima in B, col Frosinone. Finì 1-1 e segnai. Allo stadio ci saranno tutti i miei parenti, immagino: il bimbo no, in notturna ancora non è il caso”.
    Francesco Caruso.Fonte:Gazzetta dello sport.it

  15. Ip Address: 79.13.102.49

    Mutu nei guai: spuntano telefonate con malvivente

    15-02-2011 19:05
    Intercettate alcune conversazioni tra il giocatore della Fiorentina e un criminale romeno: “Solo uno scambio di battute”

    “Non è una telefonata d’affari ma solo fra persone che si conoscono da dieci anni e risale ad almeno due o tre anni fa”. Si giustifica così Adrian Mutu, attraverso il suo procuratore Pietro Chiodi, dopo le indiscrezioni provenienti dalla Romania secondo cui l’attaccante della Fiorentina sarebbe stato intercettato mentre parla con un malvivente di Costanza, Nuredin Beinur.

    “Si tratta di una sola telefonata all’interno di un migliaio – precisa Chiodi – e in quella conversazione ci sono solo scambi di battute fra persone che si conoscono da tempo e non chiama in causa le indagini che riguardano direttamente quella persona. Il fatto che sia uscita questa cosa è solo frutto di una curiosità giornalistica che circonda Mutu da sempre e in particolare nel suo Paese”.

    A seguito delle registrazioni telefoniche, il calciatore Adrian Mutu è stato iscritto nel dossier a carico di Erchin e Nuredin Beinur, due malviventi di Costanza accusati di corruzione, tangenti e violenza. In una delle telefonate, l’attaccante della Fiorentina si lamentava di aver dovuto pagare il conto al ristorante di Nuredin Beinur, ricevendo le scuse di quest’ultimo per l’accaduto.

    Nella stessa conversazione i due, scrive il quotidiano Romania Libera, discutono la possibilità di offrire un’intervista in Turchia per la quale Mutu chiede 50.000 euro, ma anche l’opportunità di ricevere una villa da parte di una delle conoscenze di Beinur in un villaggio turistico per lanciarne l’immagine. “Date una casa gratuita a Mutu in questo villaggio e venderete le ville molto più velocemente”. Questa l’idea di Beinur trasmessa telefonicamente a Mutu, a quanto risulta dalle intercettazioni.

    Redazione Datasport (AGM Datasport)

  16. Ip Address: 82.54.219.82

    Ciao Peppe, cosa c’è di nuovo al riguardo del ns. Catania ?????

    eh ci pensavo oggi per loro è un giorno di riposo niente allenamenti quindi giornata di riposo stavolta meritata dopo una vittoria…..

    bergessio sempre non si sa !!!!!
    aspettiamo con fiducia passi concreti…

  17. Ip Address: 87.11.152.121

    Buonasera raga’!!!!
    Vi annuncio che domenica sera vado al S.Paolo di Napoli per vedermi il Nostro Catania. Ho risolto alcuni problemi familiari.
    Purtroppo senza tessera del tifoso, ancora non mi arriva, non posso entrare nel settore ospiti ma con la domanda e la ricevuta del bonifico tento di entrare.

    Vi inviero’ tutti i dettagli della partita.
    Gia’ i capelli mi si “arrizzano” i capelli!!!

    Notte a tutti!!!

  18. Ip Address: 82.54.219.82

    bravo Giorgio sei un vero tifoso del catania….
    io non l’ho mai messo in dubbio
    onore a te

  19. Ip Address: 87.1.34.195

    Buongiorno raga’!!!
    joe, sempre tifoso del Catania dagli anni 60°!!!

    Qui Napoli e dintorni, giornata grigia e piovosa.

    Volevo correggere la dicitura “gia’ i capelli mi si “arrizzano i capelli” in “gia’ mi si arrizzano i capelli”, scusatemi!!!

    Speriamo che sia la settimana che arrivi questo benedetto transfert a Bergessio.
    Devo andare a fare la spesa, meno male che l’elenco delle cose da comprare e’ piccolo.

    Buona giornata a tutti!!!

    Forza Catania!!! 😈 😈 😈

  20. Ip Address: 79.23.106.13

    Buongiorno a tutti gli amici del sito,sono in cerca di notizie per il nostro Catania su tutto il web,ho pescato questa su Lodi,ma sono appena all’inizio,a dopo. 😆 😆 😆

  21. Ip Address: 79.23.106.13

    ops,ho dimenticato la notizia :mrgreen: :mrgreen:

    ESCLUSIVA TMW – Ag. Lodi: “A giugno si vedrà se Catania o Empoli”
    Intervista di Raffaella Bon
    16.02.2011 11.22 di Andrea Losapio articolo letto 164 volte

    Due grandi punizioni hanno deciso il match salvezza contro il Lecce, dopo un inizio di stagione difficile a Frosinone. Francesco Lodi è già un idolo a Catania ed è al momento in comproprietà fra siciliani ed Empoli. TMW ha parlato col suo procuratore, Bruno Carpeggiani: “Sta dimostrando il suo valore, speriamo possa continuare così. Il futuro? A giugno si vedrà, c’è tempo. Deve solo pensare a confermarsi”.

  22. Ip Address: 79.23.106.13

    Catania, Simeone: “Il calcio italiano lo trovo cambiato. In futuro tornerò all’Estudiantes”
    16.02.2011 09:19 di Antonino Bulla,

    Il tecnico del Catania, Diego Pablo Simeone, ha fatto un primo bilancio della sua esperienza al Catania parlando ad una nota radio argentina. Il “Cholo” si è soffermato pure sul torneo di Clausura argentino che è iniziato nello scorso fine settimana e ha dichiarato che in futuro vorrebbe tornare ad allenare l’Estudiantes di La Plata. “Dopo la vittoria con il Lecce si respira un clima più sereno – ha affermato Simeone – Adesso c’è entusiasmo tra i giocatori come è normale che sia dopo una vittoria ottenuta con tanto sacrificio. Avevamo perso otto delle ultime dieci partite e abbiamo dovuto preparare una gara ogni tre giorni. Nella seconda settimana di lavoro ho dovuto fare a meno inoltre di moltissimi giocatori infortunati e ho diretto gli allenamenti con gli uomini contati. Attraverso i video e la pratica in campo stiamo cercando di migliorare in quei reparti e in quelle situazioni di gioco dove ancora commettiamo errori. A poco a poco stiamo riuscendo ad avere una nostra fisionomia. I risultati positivi sicuramente serviranno in questo percorso di crescita. Il fatto di aver trovato molti argentini in squadra mi ha aiutato molto. Tanti di loro li conoscevo già ma devo dire che con tutti si è instaurato un ottimo rapporto. Rispetto a quando giocavo io in Italia devo ammettere che qualcosa è cambiato. La maggior parte delle squadre utilizzano oggi il 4-3-3, il 4-3-1-2 oppure il 3-4-1-2. Quando giocavo io invece quasi tutti adottavamo il classico 4-4-2. La scelta di Catania? Non ho esitato ad accettare la loro proposta perchè era molto allettante. Avevo ricevuto pure un’offerta dal Racing ma ho accettato la sfida di salvare il Catania. Sorpreso dalle dimissioni di Sabella? Il tecnico dell’Estudiantes aveva fatto molto bene e non so cosa è successo per arrivare a questa decisione. L’Estudiantes ha comunque una formazione molto competitiva. Ormai da quattro anni lotta sempre per traguardi importanti. E’ un club in continua crescita e parte da favorita pure per questo Clausura. Se avrei accettato la panchina dell’Estudiantes? Il Pincha è la squadra più importante che ho allenato nella mia carriera. Adesso penso al Catania ma in futuro sono certo che tornerò ad allenare l’Estudiantes. Veron a rischio senza Sabella? Sebastian è un grande giocatore e chiunque lo allenerà non può non farlo giocare. Lui è un vincente e sarà ancora una volta il trascinatore della squadra”.
    Fonte:ItaSportPress

  23. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti….
    Ciao peppe, ha ragione Lo Monaco basta che un giocatore si mette in luce ed ecco il suo procuratore incomincia voli pindarici, non avere più i piedi per terra “il mio assestito si merita una big, vedo una grande squadra per Lodi” ma se fino a ieri giocava con il frosinone ????? è non era nessuno !!!!!!

  24. Ip Address: 93.46.32.20

    Buongiorno a tutto il popolo rossazzurro
    Procuratori=rovina dei giocatori
    per me questa è la sintesi giusta..
    Che ne pensate? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    Questi ragazzuoli che giocano a calcio, sottolineo giocano, hanno bisogno del procuratore perchè hanno troppi impegni e non hanno le palle di gestirsi da soli e parlare loro con le società
    Questo è il mio pensiero

  25. Ip Address: 88.49.102.71

    Un saluto veloce a tutti dal lavoro.
    Ho bruciato il PC e dispero di recuperare i dati….. 👿 😳
    Vi abbraccio tutti specialmente Joe che ho abbandonato mio malgrado…..
    Unica coincidenza beneaugurante è che il mio silenzio è coinciso con la vittoria del Catania, se così fosse sparirò per sempre…. 😆
    FORZA CATANIA SEMPRE!!SQUADRA E CITTA’!!

  26. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Marcello, non sparire che abbiamo bisogno di te 😈 😈
    il catania vincerà ancora e ancora……

  27. Ip Address: 87.1.34.195

    Ehila’!!! Marcello!!! 😉 😉 😉
    Come scrive joe non scomparire di nuovo!!! 🙁 🙁 🙁

    ESCLUSIVA ITASPORTPRESS- S.Etienne, il presidente: “Il transfer di Bergessio? Problema tra Catania e Fifa per noi è omologato”
    16.02.2011 13:53 di Redazione ITA Sport Press articolo letto 195 volte

    Si attendono novità importanti in questo fine settimana per ciò che concerne il transfer della punta del Catania, Gonzalo Bergessio che scalpita in attesa del suo debutto in maglia rossazzurra. Il presidente etneo, Antonino Pulvirenti ha affermato domenica scorsa dopo la partita col Lecce che si tratta solo di un cavillo burocratico legato alla presentazione di un documento. Intanto in Francia il patron del Saint Etienne, Bernard Caiazzo, raggiunto telefonicamente dalla redazione di Itasportpress.it si è così espresso in merito alla vicenda. “Ci sorprende che Bergessio non giochi ancora col Catania. Lo apprendiamo solo da voi del mancato arrivo del transfer. Quello che posso dire è che il trasferimento per quanto ci riguarda è stato omologato dalla federazione. Evidentemente se esiste un problema per il mancato arrivo del transfer, questo è un affare che riguarda solo il Catania e la Fifa”

    Dai Calcio Catania, datti da fare!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  28. Ip Address: 88.49.102.71

    Ciao Joe, ho l’hard disk in camera di recupero, speriamo bene, documenti, foto, articoli, etc….. 🙄 🙄 🙄
    Ciao Giorgio, non me ne vado affatto, questo è il miglior sito esistente sul web che tratta del Calcio Catania in maniera equilibrata e costruttiva, come potrei!!!!???
    Un abbraccio a tutti e a prestissimo!!

  29. Ip Address: 79.23.106.13

    Buon pomeriggio a tutti gli amici del sito,ho appena letto le dichiarazioni di Simeone e mi fa piacere che nell’intenzione c’è la voglia di trasmettere stimoli e personalità ai giocatori.Sappiamo che non sarà facile a Napoli,ma nella cattiva eventualità di una sconfitta, preferisco perdere 3-0 giocandomela,che 1-0 e soffrendo per 90 minuti.Poi non è detto che se me la gioco non posso vincerla,il calcio,come sappiamo,non è una scienza esatta.

  30. Ip Address: 76.99.118.2

    i love it

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu