LE PAGELLE DI FIORENTINA – CATANIA

 Scritto da il 8 marzo 2011 alle 08:44
Mar 082011
 

FIORENTINA-CATANIA 3-0, LE PAGELLE.FLOP SIMEONE

Domenica scorsa il Catania ha collezionato la decima sconfitta fuori casa. I rossazzurri fuori dalle mura amiche hanno saputo conquistare 4 miseri punti con altrettanti pareggi, è la squadra che di tutta la serie A ha fatto peggio, neanche la nuova gestione tecnica di Simeone ha saputo migliorare questo pericoloso handicap, anzi, nella totalità della media punti conquistati, ha fatto peggio di Giampaolo, con la media di 0,87 punti a partita a dispetto dei 1,25 a gara fatti dal tecnico di Bellinzona.

Al Franchi contro la Fiorentina, dopo appena 10” di gara, il Catania è scomparso dal campo, cos’è che scatta nella mente dei giocatori fuori casa, non è dato a capire e neanche lo staff tecnico sembra riuscire a venirne a capo. Se aggiungiamo che contro i viola la squadra ha mostrato poco nerbo e poca convinzione (esempio un contrasto di forza perso nel secondo tempo al limite dell’area catanese da Spolli nel confronto con Bherami, che per poco non causa la quarta rete degli avversari), lo stesso è parso dalla panchina nella gestione della gara.

Forse ai giocatori del Catania bisognerebbe portare esempi come Cesena,vittorioso a Genova contro la Sampdoria, prossimo avversario del Catania, oppure il Brescia che per nulla intimorito dalle polemiche arbitrali in casa partenopea scaturite dopo la sconfitta di Milano, è andato a prendersi un punto più che meritato,sfiorando per ben due volte nel finale la marcatura della vittoria. Eppure stiamo parlando di organici, che a detta dei più quotati esperti, sono inferiori a quelli del Catania, allora diventa fondamentale per la salvezza che all’interno della società si chiedano cosa c’è che non va, anche perché le ultime due vittorie casalinghe non è che siano venute con un gioco lineare e convincente,mettendo sotto l’avversario o giocando un calcio champagne,sono arrivati due successi sofferti dopo essere andati sotto e concedendo un tempo agli avversati e correggendo il tiro in corsa.

La conduzione di Simeone sta lasciando molti dubbi non ci si può appigliare sempre agli infortuni, perché questi c’erano anche nella conduzione precedente, bisogna dirlo chiaro.Non sta riuscendo a venirne a capo, questa squadra sta dimostrando di non avere acquisito quali siano le concezioni del calcio del tecnico argentino,è questo quello che si vede partita dopo partita, la squadra va avanti più per qualità individuali che di gruppo e il tempo a disposizione si sta accorciando sempre di più, se non si vuole rischiare seriamente la retrocessione bisogna che la dirigenza faccia la voce grossa con tutti, a partire dalla conduzione tecnica.

ANDUJAR: 4,5 – Se l’arroganza che mette quando si presenta in sala stampa la trasformasse in umiltà, forse le sue prestazioni potrebbero migliorare, un portiere che fa parte del giro della nazionale (forse si incomincia a capire perché il titolare è Romero e non lui), non può permettersi di fare una buona gara a dispetto di tre negative. Più passa il tempo e più i compagni non si sentono le spalle coperte. E’ colpevole sia nel primo che nel secondo gol dei viola, nel primo lascia passare la palla dentro l’area piccola senza avere l’attenzione di presidiarla, nel secondo,sul tiro quasi senza pretese di Mutu, fa una topica colossale lasciando passare la palla sotto il palmo della mano. Accenna due uscite, una di pugno colpendo la palla in modo sbilenco che arriva sui piedi di Santana e un’altra a terra scontrandosi con il compagno e per poco non gli sfugge la palla. Forse Andujar invece di ribadire al suo allenatore Onorati che lui è il “portiere della nazionale Argentina”servirebbe un bel bagno di umiltà, magari dalla tribuna.

ALVAREZ: 5,5 – Nel primo tempo è lasciato da solo nella fascia sinistra da Pesce, trova grosse difficoltà nel contenere Mutu ma deve vedersela anche con Montolivo e in certe occasioni anche con Comotto, e quando Santana si sposta nella sua zona al posto di Mutu, la sostanza non cambia. Nella ripresa con l’ingresso di Ledesma respira un pochino e si rivede l’Alvarez che conosciamo,riscatta in parte la debacle del primo tempo, presidia con efficacia la sua zone non concedendo più spazi agli avversari e scocca l’unico serio tiro verso la porta viola impegnando seriamente Boruc.

SPOLLI: 5 – Ha il compito di tenere a bada Gilardino e tranne in qualche rarissima occasione, ha sempre la peggio. Mostra poca convinzione, spesso deve ricorrere al fallo per non farsi superare dagli avversari, nel finale di gara perde un contrasto di forza, il quale rispecchia la personalità della squadra, con Bherami, al limite della propria area di rigore concedendo un’azione pericolosa alla squadra viola. In quelle rare occasioni che ha avuto a che fare con Mutu, è stato sempre perdente.

SILVESTRE: 5 – Assieme al compagno di reparto Spolli, è stato asfaltato letteralmente da Mutu e Gilardino.Grave è l’errore che porta al primo gol viola,si lascia anticipare da Gilardino sul primo palo e gli concede la spizzata vincente per Mutu. Sbaglia quasi tutti i tempi di chiusura, perde due- tre duelli in velocità con Mutu e con Vargas e non fa valere in certi casi neanche l’esperienza. Sicuramente una delle sue peggiori prestazioni di quest’anno.

SCHELOTTO: 5,5 – Anche lui,come Alvarez, fa un primo tempo mediocre, mette tanta volontà ma poca efficienza, sbaglia due-tre volte la marcatura su Santana e poi su Mutu, soprattutto nell’occasione del primo gol, si propone poche volte e non è mai preciso nei passaggi o nei cross. Migliora nella ripresa, mette tanta corsa e ne giova la squadra, soprattutto con i nuovi entrati e seppure fa meglio sia nei passaggi che nei cross, non riesce a raggiungere la sufficienza. Si dovrebbe anche capire se la società lo ha preso come esterno alto o terzino, perché è meglio che si definisca quale sia il suo ruolo.

CARBONI: 5 – Come al solito mette tanta voglia e impegno (qualche compagno dovrebbe prendere esempio da lui), riesce a interdire e cerca di recuperare palloni ma stavolta non gli riesce abbastanza bene, non riesce a creare la solita diga davanti alla difesa, però un’alibi gli si può concedere, Pesce e Lodi lo hanno lasciato totalmente da solo. Parte da una sua incomprensione con Lodi l’azione che porta al secondo gol di Mutu.

GOMEZ: 5,5 – Anche qui la situazione incomincia a diventare stucchevole, ci si chiede:” qual è il ruolo di Gomez? E’ stato preso come sostituto naturale di Martinez o è da impiegare dietro le punte?, allora perché viene dirottato a sinistra per poi durante la gara spostarlo più volte in altri ruoli?” Ad inizio campionato impiegato a destra aveva suscitato pareri favorevoli dai più accreditati addetti ai lavori e Simeone si presenta dicendo che lo conosceva benissimo, ma cosa strana il ragazzo rendeva meglio con la gestione di Giampaolo, Gomez non sta riuscendo ad incidere minimamente alla causa del Catania, come nelle ormai recenti partite, è tutto fumo e niente arrosto. Domenica scorsa, durante la gara, quando viene dirottato a centrodestra, riesce a diventare pericoloso, Montolivo e Donadel a quel punto montano una guardia spietata su di lui restringendo il suo raggio d’azione.

LODI: 5 – Sul ragazzo ex Frosinone ci sarebbero da chiarire alcune cose, non può passare da “salvatore della patria” a giocatore inesistente come nella partita contro la Fiorentina. Ma forse non tutte le responsabilità sono da attribuire al giocatore, qua c’è un altro rebus tattico che Simeone dovrebbe chiarire, Lodi non è un incontrista e se in altre occasioni è stato impiegato a sinistra anche con compiti di copertura, bisogna evidenziare che gli altri due erano Ledesma, che seppure non incisivo in fase propositiva lo era meglio in quella difensiva, e Carboni, dando così meno responsabilità al ragazzo e lasciandolo libero mentalmente di occuparsi più della fase d’attacco. Contro la Fiorentina, Lodi non è mai entrato in partita e a tratti è sembrato anche confuso, assieme a Carboni c’è anche una parte di responsabilità sua nell’azione del secondo gol viola. Sbaglia molti passaggi e non dà nessuna efficacia in fase difensiva, suo l’errore che origina l’azione del terzo gol viola, a suo vantaggio la precisione sui calci da fermo che mette dentro l’area avversaria, difficilmente sbaglia un cross, forse sarebbe meglio sfruttare le sue caratteristiche in una posizione a lui più congeniale.

PESCE: 4,5 – Torna in campo dopo un lungo periodo di panchina ma fa rimpiangere la scelta fatta. Non dà nessun contributo alla causa, lascia Alvarez abbandonato a se stesso senza dare mai sostegno nè in fase difensiva nè in quella propositiva. Montolivo lo irride più volte e in certi frangenti della gara gira a vuoto.

BERGESSIO: 5 – Parte discretamente con un buon contropiede e un tiro in porta che però non impensierisce più di tanto il portiere avversario. Certamente non aiutato dal compagno di reparto e non supportato degnamente dai centrocampisti, la difesa viola gli prende le misure domandolo senza difficoltà. In certi frangenti della partita scompare completamente dalla scena, quasi facendo dimenticare che fosse in campo, però a volte te lo vedevi spuntare dal nulla cercando comunque di lottare.

MAXI LOPEZ: 4,5 – Assente ingiustificato, si fa sempre anticipare da Gamberini, continua a fare falli inutili rischiando più volte l’ammonizione. Sui rinvii di Andujar, quando questi sono precisi, non riesce mai a prenderne una, ne di testa ne di piede, spesso si distrae nel rientrare facendosi beccare in fuori gioco. Solo in due occasioni si fa notare, nel primo tempo con un passaggio in area per Bergessio, che tirando oltrepassa tutto lo specchio della porta di Boruc,e nel secondo tempo riesce a liberarsi in area dal suo marcatore e tira in porta sfiorando il palo alla destra del portiere avversario. La sua partita sta tutta qui.

RICCHIUTI: 5,5 – All’inizio della ripresa prende il posto del compagno Carboni. Si vede che non è in perfette condizioni,causa il malanno influenzale che l’ha colpito in settimana, però in certe occasioni è l’unico che riesce a dare consistenza alla manovra del Catania. Non trova l’appoggio dei compagni di squadra e non si può certamente pretendere che da solo possa cambiare le sorti della gara. Comunque riesce di quel tanto a spostare in avanti l’asse offensivo della squadra per cercare di rendere il più possibile pericolosa l’azione dei rossazzurri ma il risultato purtroppo non cambia di molto.

LEDESMA: 6 – Rileva il compagno Pesce, sicuramente fa meglio di quest’ultimo, lotta e corre come un forsennato, riesce a conquistare qualche pallone e copre le spalle a Ricchiuti ma non trova collaborazione dai compagni, forse entra quando ormai è troppo tardi e il risultato è compromesso. In una occasione rischia grosso in uno scontro con un compagno battendo malamente la testa, merita la sufficienza per lo spirito combattivo.

LLAMA: 5 – A 18 minuti dal termine prende il posto di Gomez. Entra in campo ma non riesce a dare una smossa, anzi sbaglia due tre palloni facili. Peccato non avere potuto recuperare efficacemente questo giocatore fino a questo momento.

SIMEONE: 4,5 – Che durante la settimana svolga un lavoro con grande serietà nessuno lo mette in dubbio, ma che sia veramente efficace quello che prepara con la squadra nei giorni precedenti alla gara, qualche dubbio incomincia a serpeggiare nella mente dei tifosi e non solo, viste alcune dichiarazioni di commentatori e cronisti non certo lusinghieri. Che il tecnico del Catania si assuma le responsabilità della pesante sconfitta è il minimo che possa fare, anche se si spera che questo non dia un alibi ai giocatori che non sono esenti da colpe. E’ bene però che Simeone si chiarisca una volta per tutte le idee, deve decidere in fretta come fare giocare la squadra, ancora non si è ben capito che sistema di gioco vuole attuare, quali siano i giocatori che almeno per sette-otto undicesimi sono titolari. Spesso vediamo giocatori fuori ruolo o schieramenti che durante il primo tempo si rivelano non efficaci o addirittura sbagliati, dando un enorme vantaggio all’avversario, non solo psicologico ma anche numerico, sia a livello tattico che di gol.

Arbitro: 5,5– Se escludiamo il gol del 3-0, Celi ha arbitrato una gara piuttosto equilibrata, il compito glielo ha reso più facile il Catania, regalando di fatto la partita alla Fiorentina.

Infine mi permetto di esprimere una mia personale riflessione. Questa squadra non è riuscita ad oggi a dimostrare qualità di gioco, non è riuscita a dimostrare di avere fantasia tecnico-tattica di gruppo ma solo a sprazzi vengono fuori le qualità tecniche dei singoli. Il tecnico argentino è stato chiamato per cambiare in meglio il trend negativo che questa squadra produceva in termini di gioco, perché in termini di punti Giampaolo era in linea con gli obiettivi della società. Si sperava che con l’arrivo del tecnico argentino si potesse aspirare ad una salvezza più tranquilla di quella che si stava prospettando con il tecnico di Bellinzona.

Invece ad oggi possiamo dire che si è passati dalla “padella alla brace”, Simeone ad oggi ha fallito gli obiettivi che a lui sono stati richiesti, cioè cattiveria agonistica, determinazione e cosa ancor più deludente,un gioco che sfruttasse le caratteristiche di questa squadra. Tutto questo ad oggi è stato fallito, con il rischio di andare a lottare fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata di campionato per ottenere la salvezza,nella speranza che arrivi anche quest’anno, forse è arrivato il momento che la società rifletta su cosa vuole fare da “grande”, forse è meglio investire qualche centinaio di migliaia di euro in più e incominciare ad affidarsi a qualche tecnico con maggiore esperienza del nostro campionato e con qualità affermate? E senza nulla imputare più del dovuto a nessuno, forse bisognerebbe iniziare a spostare l’attenzione non solo sul mercato argentino ma anche su quello europeo? Oltre indubbiamente a quello italiano.

  32 Commenti per “LE PAGELLE DI FIORENTINA – CATANIA”

  1. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno popolo rossazzurro…..

    pagelle giuste rispecchiano il valore della squadra in campo!!!!! ma cosi dove vogliamo andare….
    anzi darei 4 a tutti come faceva vedere il cholo nella foto……

    per me questa è la peggior partita dell’anno ….

  2. Ip Address: 82.57.33.223

    Buongiorno a tutti,ciao Joe,assocerei questa partita assieme a quella di lecce come le due prestazioni di questo campionato che hanno fatto vergognare i tifosi rossazzurri.Penso che la società debba prendere seriamente dei provvedimenti nei confronti di tutti,tralasciando per un attimo la posizione di Simeone,che non confermerei neanche a salvezza raggiunta,dichiarando chiaramente,che in caso
    ( tocchiamoci le palle) di retrocessione,tutti i giocatori resterebbero in forza al Catania a disputare il campionato di serie “B”.

  3. Ip Address: 82.57.33.223

    Penso che le pagelle di fatto siano lo specchio di ciò che abbiamo visto domenica,cioè il nulla!!!!!!!

  4. Ip Address: 85.41.235.41

    Riporto il post di Morra che quoto al 100 x 1000

    Morra&Barlassina

    08-03-2011 alle 01:28 #

    Non voglio trovare scuse, anzi come dirò fra un momento i giocatori non ne hanno proprio.
    Ma in ogni commento sulla tenuta della difesa (e quindi ogni paragone fra Simeone e Giampaolo) deve tenere conto che siamo senza centrocampo: Biagianti, Sciacca, Izco, Carboni a lungo fuori, Ledesma non pervenuto, non c’è un incontrista e la difesa è presa da tutte le parti. In difesa stessa, poi, non giocano gli stessi 4 da non so quanto. Gli infortuni sono pesanti quest’anno.

    Ciò detto, comunque, quest’anno sono poco indulgente con i giocatori: è inutile il senno di poi sull’esonero di Giampaolo. A GMP gli aveva voltato le spalle la squadra, a torto o a ragione, insistere sarebbe stato folle.
    Il problema che vedo è di troppa gente che gioca per se stessa, non so se ci sono clan nello spogliatoio, ma ho paura che ci siano problemi che altri anni non ci sono stati.

    Comunque, vi faccio notare: 9 squadre su 18 hanno cambiato allenatore. E credo si possa dire che solo 3 squadre non stano deludendo i loro tifosi, Milan Napoli e Udinese e, ma solo in parte, la Lazio. Per il resto non c’è uno contento di come stiano andando le cose. Viviamo alla giornata, và….

  5. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Peppe,

    la partita con il lecce non ha causato tanto danno come quella contro la Fiorentina al livello di classifica!!!!! poteva anche stare….

    ma adesso siamo in fondo al baratro abbiamo solo un punto dalla terzultima e gli altri concorrenti stanno andando come un missile noi facciamo il passo della tartaruga….. e come ha detto Morra “viviamo alla giornata”
    cosi non va bene….
    Al posto della società Via tutti quei giocatori che non hanno capito cosa vuol dire essere un lottatore …. Io li multerei tutti

  6. Ip Address: 85.41.235.41

    la pensiamo allo stesso modo 😀 😀

    ma non darei tutta sta colpa all’allenatore, ha avuto poco tempo per capire e cambiare il gioco della squadra snaturata dall’ex allenatore….

    la colpa più grande per me ce l’ha la società per risparmiare 2 lire si è affidata per l’ennesima volta a un novellino che ha rovinato un modulo vincente…..
    spero che serva da lezione per il futuro!!!!!

  7. Ip Address: 95.235.33.151

    Buongiorno raga’!!!
    Linea telefonica Adsl non piu’ “Mutu”.

    Io sono leggermente “Mutu”.

    Morra&Barlassina scrive il giusto.
    Ci manca il centrocampo che fa da schermo davanti alla difesa.
    Siamo la stessa squadra dell’anno scorso senza Martinez.
    Abbiamo cambiato alllenatore con Simeone ma i risultati sono sempre piu’ scarsi.
    Le altre piccole avanzano giocando bene vedi il Bari.
    Noi siamo senza uno straccio di gioco quindi in questo momento i piu’ scarsi della Serie A.

    Ma allora oltre che Simeone che ha sbagliato la partita contro la Fiorentina c’e’ anche che i giocatori si sono rammoliti.

    Spero che domenica ci sia un’altro miracolo contro la Samp (sono incazzati anche loro) se no raga’ sono azzi acidi!!!

    Comunque e ovunque forza Catania sempre!!! 😥 😥 😥

  8. Ip Address: 88.66.4.215

    troppi argentini e un direttore che come motivatore lascia a desiderare
    e giocatori da serie ???? ditemelo voi che ne capite così tanto

    almeno corressero manco quello fanno più può anche darsi vogliano essere pagati a km di perccorenza………. e chi lo sa come mai non ci ricaviamo + un ragno dal buco da questi uomini della pelota ….. uhmmm abbiamo voglia di fare formazioni , giustificare questo e quell’altro i fatti parlano un’altra lingua ma come dice saggiamente Morra viviamo alla giornata più di questo non si puòòoooo pace e bene fratelli e che Dio c’è la mandi buona

  9. Ip Address: 85.41.235.41

    DAI LOMO…. UN ALTRO PACCO DA RIFILARE ALLA JUVENTUS!!!!!
    MA IN CONTROPARTITA TECNICA RIPRENDIAMO AL MALAKA PIù SOLDI 😀
    😀

    Juve, è Maxi l’alternativa a Gilardino
    La Juventus, ha già pronto “Il piano B”, la dirigenza bianconera è pronta a fine stagione a dare l’assalto al bomber di Biella, Alberto Gilardino, ma visto la complessità dell’affare e i vari nodi da sciogliere(in primis la soluzione di contropartita tecnica Amauri, poco gradita dalla società viola), avrebbe già individuato l’alternativa valida in Maxi Lopez del Catania. Il giocatore argentino, il cui contratto scade nel 2013, sarebbe molto felice di accasarsi a Torino, per calcare novamente palcoscenici di alto livello, dopo l’esperienza negativa di Barcellona infatti Maxi ha voglia di rifarsi.

  10. Ip Address: 85.41.235.41

    Catania, Spolli: “Bisogna lavorare sulla mentalità”
    Nella zona mista dello stadio Franchi ha parlato anche il difensore centrale del Catania, Nicolas Spolli, che ha commentato la sconfitta subita per 3-0: “Abbiamo giocato bene i 25 minuti, poi con il 2 a 0 non c’è stata reazione. Bisogna lavorare sulla mentalità, non sui reparti singoli. L’aspetto psicologico ci ha giocato un brutto scherzo. Il secondo gol è stato strano. Non mi interessano gli altri risultati, noi pensiamo a noi stessi. Mutu e Gilardino due grandi attaccanti della serie A, sono stati bravissimi”.

    HAI DETTO BENE CARO SPOLLI MANCA ” la mentalità ” …..

    Dimmi, SPOLLI in che squadra gioca la mentalità, ché la compero!!!!

  11. Ip Address: 90.1.214.9

    Aspetto tutti sul carro è con questo chiudo!!
    le pagelle che cosa sono?

    Joe Tu quoti al 100% Morra & barlassina che tra parentesi dice le stesse cose che dico io da mesi e poi critichi Simeone? COERENZA la stessa che predico a Beppe 58 che in tutte le sue form

  12. Ip Address: 90.1.214.9

    de nevvi mi scappau 😉 😉 😉

    beppe 58 che in tutte le sue formazioni schiera e schierava Schelotto martinho e qundo lo fa Simeone non è da Confermare!!!
    Bene amici miei, sono fuori dal pulpito, io credo che abbiamo la migliore squadra come dice Pulvirenti, ma facciamo i catanesi e roviniamo tutto!!

    vinciamo domenica è siamo salvi, chiedere a Samp, Genoa e compagnia

  13. Ip Address: 90.1.214.9

    Ho fatto un giro sugli altri siti, siamo alla frutta!!!ha ragione e me ne dispiace dirlo Lo Monaco, siamo tifosi da tastiera ed io per primo, giudichiamo solo per sentito dire ho vedendo la partita se va bene in Tv o peggio per molti di noi all’estero in streaming, ma dicevo do ragione a Lo Monaco siamo TIFOSI DA SALOTTO o peggio tifosi imborghesiti, ho letto in altri siti, Argentini di merda, e questi sono tifosi? mi ritiro nel mio orticello, chiedo scusa a Lo Monaco e Pulvirenti, ma se penso che siamo a 6 punti dal 13° posto……………e debbo arrendermi!!! per colpa nostra!!!MAI

  14. Ip Address: 151.33.47.235

    buon pomeriggio a tutta la Fratellanza Rossazzurra…

    Troppo pessimismo vedo in alcun post e mi associo a quello che dice Chiarezza.
    innanzitutto vorrei cercare di capire il motivo per il quale Simeone non sarebbe da riconfermare in caso di avvenuta salvezza(cosa della quale non ho nessun dubbio), perche caro peppe58(a proposito grazie per il bentornato), se il Mister otterra’ la salvezza vorra’ dire che ha lavorato bene… e’ vero la media punti e a favore di Giampaura, ma vi chiedo una cosa : quanti di voi sostenevano che con il sig. G non si vedeva nessun tipo di gioco? quanti di voi a guardare le partite del Catania venivano presi da noia mortale? e allora di cosa stiamo parlando?
    E’ vero, hanno giocato da schifo a Firenze, ma anche a Cagliari avvenne la stessa identica cosa e anche allora prima del match i nostri bravi giovanotti si erano lasciati andare a propositi battaglieri dimenticandoli pero’ negli spogliatoi del S. Elia… non mi sento di fare processi a Simeone perche’ ancora reputo non abbia avuto il tempo di sciogliere il bandolo della matassa ingarbugliata che gli ha lasciato in dotazione il sig. Giampaura. Nemmeno io sono contento di come la squadra gioca e in special modo non riesco a capire il perche’ si debbano sempre regalare i primi tempi agli avversari.
    Come ultima cosa vorrei far presente a tutti che il Catania ha in infermeria mezzo centrocampo titolare : e allora di cosa stiamo parlando?

    Forza Catania!

  15. Ip Address: 88.66.4.215

    ma chi si arrende Chiarezza qua nessuno si arrende .
    Ma in campo chi ci va io ? tu ? joe Mario Mongibello , in campo vanno quelli che abbiamo e guarda caso la maggior parte sono argentini poi se c’è qualcuno che offende in modo pesante nè io nè tu ci può fare niente
    ma non per questo non bisogna più criticare e poi qualcuno mi spieghi che vuol dire tifoso da salotto se uno sta all’estero per vivere si deve sentire dire ste cose qua ma stiamo scherzando? oppure uno che non ha i soldi per andare allo stadio deve essere considerato tifoso da salotto ma ci rendiamo conto della deriva di frasi che non hanno nessun contenuto
    tifoso da salotto ma che mi faccia il piacere va il caro direttore
    per chiarire il concetto io amo Catania ed il Catania

  16. Ip Address: 151.33.47.235

    Ciao Lux, Concordo con te…
    delle esternazioni di Lo monaco sui tifosi ne abbiamo tutti pieni le scatole… come dici bene tu,purtroppo la Madre degli imbecilli e’ sempre incinta, quindi i “Detrattori da tastiera” non debbono essere nemmeno presi in considerazione(poveri imbecilli)… Un’altra cosa che non capisco e’ la politica della societa’ sui prezzi allo stadio, tante persone non possono permettersi il lusso di pagare 15 euro in curva sarebbe stato molto meglio se la societa’ avesse provveduto ad abbassare i costi nelle ultime partite, ma a quanto pare da questo orecchio il Sig, lo monaco proprio non ci sente.
    E’ vero quello che si dice a Catania : ” cu iavi a panza china non criri o puureddu!”

  17. Ip Address: 85.41.235.41

    Chiarezza, ho sempre quotato quello che hai detto sulla squadra e quello che hai scritto come formazione e confermo al 100×1000….
    come lo ha ripetuto anche Morra quindi sono d’accordo con tutti due.

    io critico Simeone perchè ho fiducia in lui ma in questo drammatico momento per la ns. amata squadra mi sta deludendo sul piano dei resultati, mi sembrava che faceva meglio di Mihajlovic a Firenze invece ha fatto ridere i polli….. non sarà lui a sbagliare saranno anche i giocatori che durante l’allenamento si comportano bene e nella partita sembrano dei brocchi….
    invece non sono d’accordo con te quando dici anche tu ” questa è la migliore squadra ” ?????

  18. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Mario e Lux,
    Scusate con la fretta di rispondere a Chiarezza, non ho salutato

  19. Ip Address: 151.33.47.235

    Ciao Joe,
    Sicuramente se andiamo a guardare la rosa tutta intera, anche per me e’ la migliore squadra dell’era Puvirenti… che poi giocatori che dovevano essere fondamentali al raggiungimento di una certa classifica(non certo la salvezza), abbiamo deluso, questo fa parte dell’imponderabilita’ del calcio(ma anche della vita)…

  20. Ip Address: 85.41.235.41

    saranno anche buoni giocatori a livello individuale!!!!
    ma come gruppo lo sono per niente…
    la squadra è formato dal gruppo e da un leader che al Catania in questo momento manca.

    la ns. squadra è fatta di tanto fumo niente arrosto. Corri, corri per novanta minuti senza risultato, questo è molto grave tanto vale come ha detto il cronista di sky giocare con 10 uomini in difesa facevamo più comparsa….

  21. Ip Address: 151.33.47.235

    Allora, se parliamo di singoli giocatori, questa e’ la migliore rosa… la squadra indubbiamente in questo momento non appare particolarmente coesa, io non so cosa succede all’interno dello spogliatoio del Catania, se ci siano particolari problemi, giocatori scontenti, gente che vuole andare via o che cerca un contratto migliore; fatto sta che si debbono dare una mossa e in gran fretta. Rischia il Catania ma rischiano anche loro di essere declassati a giocatori di Serie B.
    non lasciamoci trascinare dai sentimenti ma ragioniamo con logica : credi veramente caro Joe che gente come Maxi, Silvestre ect ect vogliano avere nel loro curriculum, nella loro storia personale, una debacle di questo tipo? io credo di no!
    Archiviamo la partita di Firenze e aspettiamo la prossima con fiducia…

  22. Ip Address: 109.54.100.95

    ho la presunzione di sapere che significa che “manca la mentalità”. quest’anno la squadra ha iniziato senza stimoli: l’errore più grosso di GMP è stato quello di parlare solo di salvezza. Va bene dichiarare al ribasso in pubblico, ma temo che questo modo di ragionare si sia diffuso anche nello spogliatoio. risultato: scoglionamento diffuso da parte di un team che, giustamente secondo me, si sentiva al sicuro del rischio retrocessione per qualità, ma senza poter fare altro.
    Quindi deconcentrazione, sufficienza, allenamenti forse fatti alla leggera, gioco moto individualistico con la testa al calciomercato. E oggi siamo qui: uscire dalla sindrome è difficile, a questo punto, aggrappiamoci al fatto che un Po tutte vanno male e che si spera di recuperare infortunati. Comunque la nostra rosa è più completa, non dico più forte, delle avversarie.

  23. Ip Address: 85.41.235.41

    Ho visto giocare il Cesena, il Brescia, il Lecce è a mio discapito devo dire che giocano meglio di noi!!!!

    tolte queste tre squadre chi è messo male ???? il Bari sappiamo che è spacciato allora mi domando sarà il Parma, la Sampdoria ????

    non lo so…. intanto pensiamo a vincere domenica contro una diretta concorrente per la salvezza mi viene strano dirlo ma è LA SAMPDORIA…

  24. Ip Address: 82.57.33.223

    Buon pomeriggio a tutti,mi sento obbligato a rispondere a chiarezza,confermando il modo opposto di intendere il calcio tra lui e me,però stavolta devo invitarti a rileggere bene tutti i miei post,e se parli di coerenza,mi permetto di ricordarti che ho sempre confermato le mie opinioni e quando ho dovuto cambiare idea perchè qualcuno mi ha convinto diversamente l’ho cambiata,solo gli stupidi rimangono sempre della stessa idea.In altre occasioni mi hai ripreso su Ricchiuti,io ho sempre valutato le prestazioni del giocatore pertando quando c’è stato da elogiarlo l’ho fatto,come altrettando nella critica,pertanto mi sento coerente.Continuando sulla coerenza,che mi dai a capire che io non c’è l’ho,quando ho schierato schelotto,l’ho sempre posizionato come esterno alto e se in altre occasioni ho condiviso la scelta di schierarlo come terzino,sicuramente non con i tre di centrocampo di domenica scorsa.Rispondo anche a catanista60,ammesso che io capisca poco di calcio(questo lo sto dicendo io),ho sempre sostenuto che Giampaolo non fosse un allenatore adeguato alla piazza di Catania(anche se fino ad un certo periodo ho sostenuto che era giusto dargli tempo),ma ancora peggio,un tecnico che non ha la flessibilità di adattamento alle caratteristiche dei giocatori e che rimane fossilizzato nelle proprie idee,è un allenatore molto limitato e scusatemi,ma questo l’ho insegnano anche a Coverciano.Non ci vuole la scienza per capire quali sono le qualità e caratteristiche di questa squadra e anche se ogni campionato è diverso dall’altro,sappiamo tutti come Mhjailovic ha saputo sfruttarle,cosa che precedentemente non riusci ad Atzori e peggio ancora ai tecnici successivi a Sinisa,pur trovando la strada spianata.Se vogliamo continuare a parlare di coerenza,sappiamo tutti che nel calcio contano i risultati,e quasi sempre le critiche vanno all’operato del professionista e non alla persona,ad oggi,risultati alla mano,Simeone ha fallito,voglio ricordare un pò a tutti,quali siano state le dichiarazioni della società dopo l’esonero di Giampaolo,ad una domanda di un giornalista a Lo Monaco,del perchè dell’esonero del tecnico,visto che la classifica rispecchiava la linea societaria,la risposta è stata;”la squadra si è appiattita,e ci si aspettava qualcosina in più della salvezza nelle ultime giornate”,questo cosa significa? Che Simeone avrebbe dovuto migliorare non solo il gioco della squadra che latitava,ma anche la classifica,cosa che non è avvenuta,andate a rileggere le dichiarazioni di Di Marzio e non solo,”nel Catania regna la confusione”,se poi vogliamo nascondere la testa dietro ad un dito,è un’altro discorso.Allora,siccome io non ho paura di essere smentito,ad oggi dico che Simeone ha fallito e se questa deve essere la prospettiva futura ho i miei dubbi. Se nelle rimanenti partite,dovesse avere la capacità(e me l’ho auguro per il Catania) di invertire la rotta,in termini di gioco e di punti,sarò il primo ad applaudirlo,fino ad allora rimane una delusione,opinione personale.Per ciò che riguarda il tifoso da tastiera,non mi sento tale,non ho potuto seguire gli ultimi allenamenti da quando il Catania si è trasferito al centro sportivo,sia per motivi di lavoro,oppure perchè l’allenamento è stato fatto a porte chiuse e per ben due volte sono tornato indietro da Torre del Grifo,ma a Massa Annunziata ho potuto seguire di più i giocatori,e vi garantisco che percepisci molto di più che in una partita,in questo caso voglio ribadire tutto quello che ho sostenuto precedentemente e fino ad oggi,non mi rimangio nulla.Alcuni esempi,Ricchiuti che ha messo qualche chilo in più e si vede,altrettando Mascara fin quando era a Catania,Lopez ha qualità superiori a tutto il resto del gruppo,e vi posso garantire che in allenamento i numeri si vedono,nel complesso condivido in pieno quello che è stato detto da molti addetti ai lavori,che questa squadra avrebbe dovuto fare un campionato diverso da quello che sta facendo.Chi mi conosce sa che io sono pro società,però non significa che se ho da muovere delle critiche mi tiro indietro,tanto per ribadire il mio concetto,errori fatti dalla dirigenza in questo campionato:scelta sbagliata del tecnico,da me postato quindici giorni prima dell’inizio del campionato,ancora non scrivevo su questo sito,altro errore,visti i malumori all’interno dello spogliatoio e della tifoseria per il non gioco di Giampaolo,colpevole ritardo nel non intervenire in tempi più brevi,e col senno di poi,Simeone è un’altra scommessa,ancora tutta da verificare.Mi scuso se c’è qualche errore.

  25. Ip Address: 90.12.224.104

    Ciao, Morra come sempre d’accordo!
    Joe se il Cesena, Lecce; Brescia sono sotto di noi un motivo ci sarà, o no?
    Caro Lux quando parlo di tifosi da salotto do ragione a Lo Monaco certo non per noi poverelli d’immigrati 😉 😉 😉 ma per i catanesi che non tifano a prescindere, leggo meglio andare in B e ricominciare senza Pulvirenti e Lo Monaco, e che cazzo grazie a Lo Monaco noi siamo dove siamo, e poi se Pulvirenti fa i soldi anche con il centro sportivo, sono felice per lui e per me, Io il Catania in serie A anni 60-70 lo vissuto ed era emozionante, ma senza professionalità e certezza del futuro, giocatori in prestito o comprati a cambiali, Pres. Marcoccio, Segretario Mineo all Di Bella, Patrozzu di Melo Russo!
    Tifosi, Clamoroso al cibali media 20.000 spettatori scatenati, situazione economica dei catanesi di allora “Comu sempri un puntu pi fari na fiura” Ma tifare a prescindere era una gioia!!

  26. Ip Address: 82.57.33.223

    Simeone, tutto qui? Va più piano di Giampaolo
    Dall’arrivo del nuovo tecnico la media punti si è abbassata. E il Catania non ha ancora vinto in trasferta: solo 4 punti in 14 partite lontano dal Massimino. La classifica ora è più che preoccupante. L’argentino: “E’ colpa mia”
    07 marzo, 2011
    Simeone
    Diego Simeone: in 8 partite, il suo Catania ha collezionato solo 7 punti (foto Ansa)
    Parole Chiave
    07-03-2011 fan club catania diego pablo simeone marco giampaolo sport calcio italiano
    Su SKY.it In Rete
    Il sito del Catania
    Tutti gli articoli sul Catania Le pagelle della 28a giornata

    Guarda le statistiche della serie A

    Dov’è l’effetto Simeone? Dov’è la scossa, la grinta, l’aggressività? Cosa è cambiato dall’addio di Giampaolo? Niente, anzi. Qualcosa è cambiato: la media punti, ad esempio. È peggiorata. Catania, che succede?

    Arrivato per rivoltare una squadra incapace di avere un’identità di gioco soprattutto lontano da Catania, Simeone sta fallendo su tutta la linea. Otto partite e sette punti fatti. È vero, cinque incontri sono stati giocati in trasferta, ma è proprio questo il problema dei siciliani. Simeone ha viaggia alla media di 0,8 punti a partita. In 5 partite lontano dal Massimino ha strappato un solo punto. Poco, pochissimo. Giampaolo, esonerato dopo 22 partite, viaggiava a 1,1 punti a partita.

    Il Catania non ha mai vinto in trasferta quest’anno, collezionando solo 4 punti fuori casa. Ha fatto meglio persino il Bari. La situazione inizia a farsi complicata. La banda argentina agli ordini di Simeone sembra non dare le risposte adeguate proprio sul piano della personalità. Il Cholo ha cercato di togliere alla squadra il peso dell’ennesima trasferta disastrosa: “È solo colpa mia, sono responsabile delle scelte. La partita non è stata buona”.

    È soltanto uno il punto che separa il Catania dal Lecce, terzultimo. I tifosi sono preoccupati. E le parole di Spolli non sono certo rassicuranti: “Siamo stati in partita fino al loro secondo gol, poi siamo calati psicologicamente, cosa inusuale per noi, visto che il carattere è solitamente la nostra forza”. Ecco, lo sanno i giocatori, lo sanno i tifosi, lo sa Simeone. Dov’è la vittoria, Catania? Ma, soprattutto, dov’è la grinta argentina?

  27. Ip Address: 90.12.224.104

    Ho letto proprio ora il Post di Beppe 58, riguardo il tifoso da tastiera non mi riferisco sicuramente a te, ma a quelli che la domenica in altri siti quando il Catania gioca in casa, gettano veleno dalla tastiera invece di essere allo stadio a tifare, Catania e provincia arriva a 800.000 abitanti 20.000 è il minimo per una città che per uno spareggio porto’ 40.000 spettatori a Roma!! Riguardo alla coerenza come fai tu mi sembra un po facile, Metti Schelotto, Lodi e Bergessio è se poi giocano male è colpa di Simeone 😉 😉 Anche per me Simeone è lo detto prima della partita di Firenze è andato in tilt, vediamo si il calcio differente, solo che io avevo detto Schelotto terzino? Quanti gol fa Mutu, il campo mi ha risposto 2!!! Ma non condanno a priori la scelta di Simeone, penso che avrà pensato (Sbagliando) me la gioco per vincere!!

  28. Ip Address: 85.41.235.41

    Adesso che andiamo a criticare Schelotto che è stato secondo me il migliore in campo….
    sappiamo che fare il terzino dx non è il suo ruolo lui è un esterno alto dx, ma Simeone a chi ci metteva al suo posto ???? stiamo giocando tutto il campionato senza terzini sono tutti infortunati Capuano, Augustyn, potenza….. e quelli che scendono in campo non sono all’altezza della situazione.
    ragazzi se non vinciamo domenica siamo alla frutta…..

  29. Ip Address: 94.37.29.50

    Buonasera a tutti!!
    Ho provato a leggere velocemente tutti i Vostri post ma sono certo che qualcosa mi sarà sfuggita, pazienza, ritaglierò in futuro ancor più tempo e proverò a recuperare, per adesso questo passa il governo e 24 ore mi risultano sempre di meno.
    Vorrei dire riconducendomi al primo post di Morra che tra le squadre che non hanno deluso metterei sicuramente il Bologna con i punti sottratti e con il gran gioco prodotto ed inoltre la Lazio, secondo me, sta facendo un campionato decisamente appagante; ricordiamoci che lo scorso anno ha finito il torneo un solo punto sopra di noi mentre oggi è in piena lotta per l’Europa che conta.
    Riconduco tutti i Vostri post ad un semplice concetto che mi rode da inizio torneo: Scelta del tecnico perennemente errata.
    Costantini, chi lo ricorda più, Marino, unica scelta risultata azzeccata ma che ha fatto le sue fortune crescendo insieme al Catania, oggi annovera fallimenti su fallimenti, Atzori, bravo ma poco supportato, non aveva altri attaccanti se non il giovane Morimoto, Zenga, grande motivatore ma fortunato ed opportunista, oggi disperso; Mihajlovic, veniva da un fallimento totale a Bologna (mister x ricordate?), ha trovato motivazioni e fortuna a Catania e sta deludendo a Firenze, Baldini, no comment…., Giampaolo, vedi Baldini ma dalla sua un buon numero di punti ed ora Simeone?….??…..8O 😯
    Mi riconduco al discorso di Morra, la Lazio ha puntato per la salvezza ed il pieno rilancio non su un esperimento ma su un tecnico dalla grande esperienza, magari non troppo televisivo, ma estremamente concreto.
    La Lazio ha comprato Hernanes, in Brasile era già una istituzione, anche qui certezze e pochi esperimenti e non ditemi che Lotito è uno spendaccione come Moratti….
    La crescita del catania deve passare necessariamente da due fattori imprescindibili:
    1) Tecnico di sicuro affidamento.
    2) Atleti su cui puntare con certezza di affidabilità.
    Scusate ma io la penso così. Sono convinto che il Catania in un modo o nell’altro si salverà e tanto mi basta.
    Che nessuno parli più di Europa (Pulvirenti).
    Che nessuno insulti più noi tifosi paganti (Lo Monaco).
    Fino a quando nessuno cancellerà dal cuore la nostra passione noi andremo allo stadio per il nostro Catania, ci incazzeremo oppure urleremo di gioia nell’esercizio del nostro diritto di libertà.
    Che nessuno faccia più proclami pre campagna abbonamenti perchè dalla sedia non ci siamo ancora schiodati, che ci lascino vivere la nostra dimensione così com’è, nessuna aspettativa di crescita per noi tifosi e nessuna aspettativa di crescita per la società.
    Mi rivolgo a chiarezza, sono orgoglioso di essere contribuente DA SALOTTO, ma ti assicuro che l’anno scorso uscivo dal campo senza voce ma felice.
    Saluti a tutti. 👿 👿 👿 👿

  30. Ip Address: 94.37.29.50

    Scusami Giuseppe, il tuo articolo in questo spazio merita il doveroso commento, giusto per lo sforzo che uno fa per redigere… 😉
    Sono in piena sintonia con i voti, anche generosi in alcune circostanze, ma Schelotto merita un 6, risicata ma la sufficienza la merita.
    Non è un terzino destro poichè abbiamo in rosa Alvarez e Potenza (unu ruttu e unu ciuncu..) ma non credo che Lo Monaco abbia deciso di azzardare l’acquisto di un terzo difensore di fascia destra quando non abbiamo nemmeno il ricambio a sinistra…
    E’ un cursore di destra alto, insomma, un’ala destra per dirla in maniera tradizionale, ci siamo imbastarditi con questa ricercata modernità che non sappiamo più chiamare i ruoli con il loro giusto nome!! E che ca…o!!!
    Ha corso da solo sulla fascia destra per novanta minuti coprendo e ripartendo; ne avessimo uno uguale dall’altra parte non staremmo a scervellarci con i numeri e giocheremmo con il tradizionalissimo ma efficace 4 – 4 – 2.
    Mi auguro per il futuro che Simeone mi stupisca non con effetti speciali ma con inimmaginabile semplicità…

  31. Ip Address: 79.26.190.47

    Buongiorno a tutti,ciao Marcello,concordo con te sul tuo primo post e anche sul secondo.Ho tentennato molto nella scelta del voto su Schelotto e non ti nascondo che ero propenso alla sufficienza,solo che alcuni errori del primo tempo mi hanno fatto decidere per un voto inferiore,però nell’analisi del suo voto,come puoi notare,tutto sommato va a suo favore.Comunque concordo.

  32. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno popolo rossazzurro….

    concordo anche io con Marcello su Schelotto ma vedo che li manca quel tocco finale dovuto alla fretta di crossare o di concludere in porta!!!!!

    lo diceva anche Giampaolo con l’ingresso di Llama ala sx si può finalmente praticare il classico 4-4-2…..

    con un centrocampo schierato cosi:

    Schelotto – Carboni – Lodi – Llama.
    ——————-o—————-
    Gomez – Biagianti – Ledesma – Martinho.

    ma a me personalmente piacerebbe proporre la prima soluzione

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu