Lentini ! …… speriamo di corsa

 Scritto da il 8 marzo 2018 alle 10:33
Mar 082018
 

Dopo la stentata vittoria casalinga contro il Siracusa, occorre ripeterci con la Leonzio sabato pomeriggio. Ripeterci! Parlo del risultato, ovviamente, ma qualcosina o qualcosona va fatta in termini di uomini da impiegare in campo.

Non possiamo e non vogliamo sostituirci al tecnico livornese, ma si può azzardare (e sperare) che qualche segnale dal rettangolo verde durante la sfida col Siracusa sicuramente l’avrà captato e fatto suo.

Indubbiamente, la presenza in campo dell’autore dell’ultimo gol decisivo sarà scontata e questa magari a discapito di Ripa che, per sfortuna, abilità del portiere avversario o per minore lucidità offerta in partita, dovrebbe accomodarsi in panchina dal primo minuto.

Che dire di Manneh: un ragazzo giovane e di prospettiva che, se impiegato al centro accanto a due centrocampisti di qualità ma di poca corsa, in particolare nei recuperi, potrebbe offrire più garanzie di altri.

Queste le due variabili da poter inserire, elementi che sono riusciti sabato a cambiare le sorti di un match che aveva offerto, prima del gol, solo tre occasioni malamente sciupate.

Inutile che ci scervelliamo, tanto le scelte le dovrà effettuare Lucarelli e speriamo non ci sorprenda ancora, mettendo in campo uomini lenti e compassati perché la Sicula Leonzio non aspetta che questo, facendo della   velocita’ la sua arma migliore. Squadra veloce che compensa con la rapidità dei suoi esterni le mancanze tecniche e che con  mister Diana, subentrato a   Rigoli dalla diciottesima di campionato, sta giocando un calcio propositivo, prendendosi anche qualche soddisfazione contro squadre più blasonate.

L’attuale tecnico bianconero non si e’ discostato dal modulo tattico del precedente coach, continuando ad optare per il modulo 4-3-3 ma facendo osare di più la squadra anche in campi esterni, ammesso che il Massimino rappresenti quello amico.

Tuttavia, per la squadra di Lentini, il terreno del Cibali possiamo dire che tornerà stadio esterno in quanto e’ stata data piena agibilità alla nuova casa dei bianconeri e, pertanto, il Catania sarà chiamato ad inaugurare sabato la struttura contro i padroni di casa.

Come si schiererà la squadra ospitante che sicuramente vuol festeggiare nel miglior modo possibile il debutto con i propri sostenitori? Il tecnico Diana non si scosterà probabilmente dal suo 4/3/3, schema che ha avuto il coraggio di presentare anche contro il Lecce al Massimino ed i risultati gli hanno dato ragione. Senza dimenticare, peraltro, che questa formazione si esalta contro le squadre di testa, come dimostrano i 4 punti su sei conquistati col Trapani, i tre all’andata contro gli etnei ed il Matera ed il punto strappato proprio alla prima della classe a Catania.

Il mister lentinese ha preso in mano la squadra dopo l’addio di Rigoli occorso dopo il tracollo interno con la Paganese, debuttando alla diciottesima di campionato a Reggio Calabria, portando via l’intera posta per 3/0. Il raffronto dei risultati fra i due tecnici e’ quasi in pareggio, con leggera prevalenza dell’ex Rigoli, avendo conquistato 15 punti (tre contro il Catania) su sedici partite mentre per Diana i punti raccolti sono 16 in diciotto incontri.

Per la prima sfida nel nuovo stadio, ci aspettiamo Narciso in porta, Squillace, Gianola, Camilleri ed Aquilanti in difesa, a centrocampo, vista la squalifica di Marano, il suo posto potrebbe essere assegnato a Patermann o D’Angelo poi Esposito e Davi’ ed in avanti Bollino, Lescano ed Arcidiacono.

Uomini più pericolosi per Pisseri sono Marano con sette reti (ma assente sabato per squalifica ) e Bollino ed Arcidiacono con sei.

Una cosa abbiamo imparato dalle due sfide già sostenute con i nostri vicini di casa, sia nella partita di coppa che quella interna di campionato: a Lentini dobbiamo correre e non certo passeggiare. I giocatori lenti, compassati e che pensano troppo prima di passare la palla, sarebbe il caso di lasciarli in panchina, almeno per una volta.

  25 Commenti per “Lentini ! …… speriamo di corsa”

  1. Ip Address: 151.34.135.22

    Buonpomeriggio a tutti. Ottima sintesi quella fatta da raggio libero , purtroppo il Catania oltre al non gioco , anche la tenuta atletica lascia a desiderare difatti siamo sempre lenti e macchinosi , spero soltanto di rimediare alla deludente prestazione dell’andata , con una bella vittoria ❤️💙

  2. Ip Address: 151.34.135.22

    L’ultima volta che il Catania ha giocato a Lentini
    11 marzo 1995 – 11 marzo 2018. Quasi fosse uno scherzo del destino, a 23 anni esatti di distanza dall’ultima volta, il Catania scenderà in campo allo stadio “Angelino Nobile” di Lentini. Diversa la categoria – allora Campionato Nazionale Dilettanti, oggi Serie C – diversa anche la denominazione sociale dell’avversario – allora Società Sportiva Leonzio 1909, oggi Sicula Leonzio – , ma identico il teatro della sfida: il seppur recentemente rinnovato impianto lentinese.

    PUBBLICITÀ

    L’11 marzo 1995, Leonzio-Catania valeva per la ventiseiesima giornata del Girone I del Campionato Nazionale Dilettanti. I rossazzurri, guidati in panchina da Angelo Busetta, arrivavano alla partita reduci dal successo interno sul Messina e avevano assoluta necessità di conquistare la vittoria per rimanere sulla scia del Milazzo capolista, distante un solo punto. Privo del suo miglior attaccante, Beppe Mosca – rimasto in panchina per infortunio – Busetta schierò in campo, tra gli altri, il compianto Vincenzino Del Vecchio, Pasquale Marino, Massimo Drago e Maurizio Pellegrino, quest’ultimo subentrato a gara in corso.

    Il Catania vinse 1-0, battagliando e soffrendo contro un avversario che impose un contesto di gara più consono al proprio modo di giocare. La partita infatti – descrivono le cronache dell’epoca – fu caratterizzata da elevati contenuti agonistici e da poche giocate rilevanti a livello tecnico: fattore che sfavorì il Catania, che tra le due era la squadra che poteva vantare il maggior tasso qualitativo. La rete decisiva fu firmata al 49’ da Mimmo Crisafulli, il quale appoggiò in porta il pallone con un tocco di destro ricevendo una spizzata di testa del capitano, Angelo Sciuto.

    «Devo ammettere che ho sofferto questo pomeriggio e ho tirato un sospiro di sollievo soltanto quando quella meravigliosa azione di Sciuto ha messo in condizione Crisafulli di appoggiare in rete», dichiarò Busetta a fine partita allo storico cronista del quotidiano “La Sicilia” Carmelo Gennaro. Un successo sofferto, come detto, ma prezioso, dato che ai rossazzurri fu necessario per rimanere accodati al Milazzo, capace nel frattempo di strapazzare l’Agropoli con un netto 3-0.

    Il resto è noto: i rossazzurri riuscirono a scavalcare i mamertini in classifica vincendo nello scontro diretto qualche settimana dopo e vinsero il campionato, centrando il ritorno tra i professionisti. Domenica il Catania ritornerà a Lentini: in questi 23 anni tanto è cambiato, ma l’obiettivo rimane il medesimo. Provare a vincere per inseguire.

  3. Ip Address: 151.36.154.202

    Ottimo articolo, Raggio Libero!
    Speriamo che Lucarelli o qualcuno del suo entourage leggano ciò che hai scritto!

  4. Ip Address: 93.46.56.84

    Scusa Jama ma è stato aperto un nuovo post quindi ti rispondo qui. Come immaginavo non hai risposto alla mia domanda.Allora io non ho mai difeso l’operato di lomo anche perché non so fare il suo mestiere non mi è simpatica come persona ma per il nulla che posso capirne giudico il suo lavoro rapportato ai mezzi che ha a disposizione, ti rinnovo per l’ultima volta la domanda sperando di aver scritto tutto chiaramente. Conosci qualcuno allo stato attuale capace di fare meglio? Parlo con te perché ti leggo e ti reputo una persona educata con cui si può discutere tranquillamente senza essere offesi nel pieno rispetto delle opinioni altrui, che tu mi creda o meno tifo Catania da oltre 5o anni tanto per chiarire ok? Allora per ciò che riguarda il mio pensiero al posto di lomo io personalmente non ho nomi da fare mi piacerebbe uno alla Gasparri, ma esiste? Per ciò che riguarda l’allenatore mi sono indignato e l’ho scritto qui con lomo per non averlo sostituito e di nomi di allenatori che conoscono bene la categoria potrei dirne molti, per cui è giusto lamentarsi quando le cose non vanno bene ma bisogna anche proporre alternative se no diciamo sempre le solite cose

  5. Ip Address: 93.46.56.84

    Gasparin pardon colpa della tastiera moderna :mrgreen:

  6. Ip Address: 62.2.176.13

    Ciao Gaetano

    Purtroppo non conosco nessuno. E come te non credo che riuscirei a farlo io. Ma come hai scritto tu Gasparin era bravo ed educato. Con modi assai belli. Uno cosi mi sarebbe piaciuto vereamente (dopo é un altra cosa se avrebbe fatto altrettanto bene).

    Purtroppo come dicono tutti questa é la zita. Ma il modo di LoMo a me non piace. E il suo modo spocchioso di parlare ancora meno.

    Ma come ho detto altre volte. Diamo a Cesare quello che é di Cesare. E niente più.

    Ciao Gaetano spero che hai afferrato quello che volevo dire. La lingua italiana per me é un po difficile (quando devo scriverla).

  7. Ip Address: 93.46.56.84

    :mrgreen: Idem per me avevo 4 in pagella Comunque ci siamo chiariti e la penso come te

  8. Ip Address: 178.39.222.16

    Gateno
    Ti racconto una partita tra CT-Thun al massimino. Noi senza documenti e non ci volevano vendere i biglietti ( io con i miei figli e nipoti figurati che casino…….) gridi imprecazioni etc. Arriva Gasparin e chiede cosa succede. Io gli spiego che vengo da zurigo e non sapevo che servivano i documenti. Lui vede i miei figli e nipoti con le maglie del CT! E ci fa entrare tutti senza pagare nessun biglietto. Una persona squisita!

    Ciao Gaetano

  9. Ip Address: 87.16.136.83

    Jamajama, oggi fai unactrasferta di 500 km, chiedi una maglia e nemmeno te la danno. Motivo? I magliette su cuntati . Comunque il Catania lo teniamo nel cuore e magliette o senza magliette non cambia nulla.

  10. Ip Address: 5.90.125.57

    Bravo ct a na plm non ha il cuore 🔴 💙 questo gli manca….

  11. Ip Address: 62.2.176.13

    Verissimo CTaNA e Aurelio

    Ma in momenti cosi si vedono le differenze delle persone………………

    FORZA CT

  12. Ip Address: 151.34.44.92

    Buonpomeriggio a tutti ❤️💙

  13. Ip Address: 94.163.223.138

    Catania NewsDerbyFocusPrimo Piano
    SICULA LEONZIO – CATANIA: Settore Ospiti, alle 17.30 mille biglietti venduti
    Di Redazione – 9 marzo

    Prosegue a gonfie vele anche la prevendita dei biglietti per il Settore Ospiti dello stadio “Angelino Nobile”. Secondo informazioni raccolte da Igor Pagano, in collaborazione con la redazione di TuttoCalcioCatania.com, alle 17.30 di oggi, venerdì 9 marzo, sono già mille i biglietti venduti ai tifosi rossoazzurri che assisteranno alla partita Sicula Leonzio – Catania a Lentini. Meno di 200 tagliandi disponibili dunque, ma ormai non ci sono dubbi: il settore riservato ai sostenitori etnei sarà interamente esaurito domenica.

  14. Ip Address: 93.46.56.84

    😛 gufo antilecce prevede vittoria del Catania e sconfitta del Lecce a Cosenza quindi siamo a -1 la serie B è vicina

  15. Ip Address: 151.34.18.70

    Gufa Gaetano , anche se due sconfitte mi sembrano un po’ difficile però ………….. mai dire maiiii

  16. Ip Address: 93.46.56.84

    Mexxican non deve sembrarti difficile ciò che è sicuro Catania a – 1 la B è vicina
    :mrgreen:

  17. Ip Address: 151.34.18.70

    Vabbè Gaetano se lo dici okk😉. La B è vicina…..

  18. Ip Address: 178.39.222.16

    Gaetano the dreamer👀👀

  19. Ip Address: 151.34.63.171

    Ciao jamajama

  20. Ip Address: 62.18.4.190

    Buona domenica a tutti e speriamo che lo sia fino alla fine. Come vada per il Lecce noi dobbiamo pensare solo al nostro cammino in quanto non deve sfuggirci il fatto che il Trapani sta a due soli punti da noi. Quindi forza e coraggio, andiamoci a prendere questi tre punti a lentini con la consapevolezza che ancora nulla e’ stato deciso finché la matematica non ci abbandona.

  21. Ip Address: 151.34.63.171

    Buonpomeriggio e buona domenica a tutti ❤️💙

  22. Ip Address: 5.90.166.46

    B notte mexican purtroppo siamo al buio non capisco gli altri carusi tutto questo ottimismo siamo alle solite gioco latitante …..giocavamo praticamente in casa …..nende amuninne a cuccare…..

  23. Ip Address: 151.34.120.170

    Ciao Aurelio purtroppo siamo in mezzo alla strada………non riescono a fare due passaggi non abbiamo un gioco ne idee persi altri due punti

  24. Ip Address: 151.34.120.170

    Purtroppo non solo alcuni tifosi sono convinti , ecco l’Intervista di Lucarelli: “Con questa convinzione vinceremo il campionato”
    Il Catania pareggia a Lentini, ecco le dichiarazioni di Cristiano Lucarelli al termine della gara.

    PUBBLICITÀ

    “È sembrata più una partita di rugby che di calcio, su un campo così è difficile giocare. Non mi spiego le rincorse della Sicula Leonzio per giocare su questo terreno, non rende merito ai grandi sforzi prodotti dalla dirigenza bianconera. Della prestazione sono contentissimo, quello che ho visto sotto il profilo caratteriale rafforza in me la convinzione che vinceremo il campionato”.

    “Temevo molto questa partita dal punto di vista caratteriale, avevo la sensazione di un qualcosa preparato a tavolino. La risposta dei ragazzi sotto questo profilo è stata eccellente, ai giocatori ho detto di non tenere la testa bassa perché con questa convinzione vinceremo il campionato. Siamo ancora pienamente in corsa, sono convinto che tutto si deciderà all’ultima curva”.

    “Manneh? Ha fatto una buona prestazione, pensavo che su questo terreno di gioco si potesse trovare meglio rispetto agli altri. Le occasioni principali le abbiamo create noi, compreso il palo di Ripa”.

  25. Ip Address: 151.47.59.26

    Continuano” imperterriti” le convinzioni surreali di Lucarelli ! Ma come si fa a dire ancora cose così sciagurate ? Quale campionato vuole vincere ? Quello delle balle più grosse ? Scusatemi ,ma non ne posso più di sentirlo commentare così !

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu