Leto in gruppo, corsa per Barrientos

 Scritto da il 27 febbraio 2014 alle 00:07
Feb 272014
 

barrientos--corsa

Dopo un approfondimento in sala video, Catania nuovamente in campo a Torre del Grifo: nella prima fase della seduta, i rossazzurri hanno svolto le esercitazioni tattiche predisposte da mister Maran e dai suoi collaboratori. In seguito, agli ordini del professor De Bellis, corsa con frenate e ripartenze, per incidere positivamente sulla reattività. Infine, partitella da area ad area conclusa sull’1-1: per gli arancioni a segno Rinaudo, per i bianchi Petkovic. Note liete del pomeriggio, il rientro in gruppo di Leto ed un segnale di graduale ripresa per Barrientos, che ha inanellato alcuni giri di corsa a bordo campo. Differenziato per Almiron e Frison. Bergessio, costretto “ai box” dalla squalifica, segue un programma di lavoro individualizzato per giungere alla forma migliore in vista della sfida al Cagliari.

  27 Commenti per “Leto in gruppo, corsa per Barrientos”

  1. Ip Address: 79.27.46.52

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro Attacco a pezzi.. da ’90
    Maran farà di tutto per recuperare appieno Barrientos e Leto, ma dovrà anche considerare la possibilità di affrontare il Genoa col tridente dei giovani ‘pezzi da ’90′: Keko, Petkovic e Fedato. Se non dall’inizio, hanno ottime probabilità di trovar spazio a partita in corso. Sempre che venga confermato il 4-3-3. L’opzione 3-5-2 va considerata. 😉 😉

  2. Ip Address: 79.27.46.52

    Alla ripresa, Maran ha meno attaccanti a disposizione di quanti ne avesse il suo “predecessore-successore” quando, proprio nella settimana di preparazione alla sfida del Ferraris, si sentì costretto a schierare il 5-4-1 che consegnò l’amor proprio della squadra alla (ver)gogna. Si riparte da qui: No al 5-4-1. Sarebbe un altro passo indietro: Maran lo sa.

    Ma chi schierare in attacco? Come schierare l’attacco? Gli allenamenti sono iniziati lunedì senza Leto, Castro, Barrientos e con Bergessio squalificato. Il tridente titolare è a pezzi. Esclusi Castro e Bergessio, speranze di recupero solo per Leto e Barrientos: ma tre settimane di stop per l’uno e due per l’altro si farebbero comunque sentire in campo.

    Sin dall’inizio od a gara in corso, più che probabile un avvicendamento. Soluzione che andrà provata in allenamento: Keko (1991) a destra (in quella posizione fece gol al Parma, ndr), Fedato (1992) a sinistra, Petkovic (1994) al centro. In alternativa, anche Boateng (1994). Sarà un attacco “a pezzi” da 90, se l’allenatore non vorrà rinunciare al 4-3-3.

    Diranno qualcosa di più i prossimi allenamenti. Contro la difesa a tre ed il centrocampo a quattro del Genoa, Maran potrebbe anche decidere di tornare al 3-5-2: facecendo di tutto per recuperare almeno ‘quei due’ in attacco. Squadra molto simile a quella vista contro il Parma: dove la miglior difesa è stata l’attacco. Con l’attacco a pezzi da ’90 la regola funzionerà lo stesso? 😉 😉 😉

  3. Ip Address: 79.27.46.52

    fatemi capire che cosa dovete moderare ❓ ❓

  4. Ip Address: 151.74.163.236

    era prevedibile che sarebbe accaduto, basta una squalifica e un paio di infortuni, il tutto condito anche da una buona dose di sfortuna, che non abbiamo attacco;
    si deve vincere, per vincere bisogna fare un gol più degli altri, la difesa tiene discretamente, bisognerà vedere chi avrà l’arduo compito di giocare in attacco.
    staremo a vedere.
    affrontare una squadra di A come il Genoa, con un attacco di ragazzini non è, almeno sulla carta, la ricetta giusta per salvarsi.
    Ma la società ha ritenuto opportuno non correre ai ripari a gennaio, secondo me ( nessuno si offenda) commettendo un grosso errore di valutazione che speriamo non sia pagato caro.
    La speranza è che l’ardore e la freschezza atletica dei vari Fedato, Keko, Boateng e Petkovic possa fare un miracolo.

  5. Ip Address: 79.27.46.52

    Stampa: Emergenza attacco, c’è Leto

    Tante assenze nel reparto offensivo. Maran ritrova Leto, dopo tre settimane di stop. Probabile l’impiego come prima punta. Ma chi sostituirà Castro? Keko e Fedato per un posto. Potrebberp aver spazio entrambi se non recuperasse Barrientos. Condizioni non ottimali per un attacco che al meglio del suo potenziale non segna in trasferta da più di 270′.

  6. Ip Address: 79.27.46.52

    Pericoli maggiori:
    Gli etnei dovranno fare molta attenzione alla velocità di Konatè e Fetfatzidis visto che la difesa etnea soffre spesso i giocatori veloci, soprattutto se affiancati da una prima punta come Gilardino che anche quest’anno trasforma in oro tutti i palloni in area di rigore.

    Dicono i tifosi avversari:
    In giro per i social e i forum i tifosi del grifone sono molto contenti dell’andatura della propria squadra, che sta offendo prestazioni di una squadra che non demorde mai, ma nonostante questo alcuni supporters pensano che la propria squadra possa un po’ rilassarsi già contro il Catania, che a detta di molti avrà gli occhi rossi per la sconfitta con il Chievo che costringerà gli ospiti a fare punti. Come sempre il più temuto è l’ex Lodi, anche grazie alle contemporanee assenze di Castro,Bergessio e Barrientos che fanno dormire sogni tranquilli a molti scrittori genoani.

  7. Ip Address: 87.10.34.142

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao angelo e Perplesso!!!
    Perplesso, adesso i nostri giovani hanno la possibilita’ di giocare e spero che ci diano un grande aiuto.

    Buona giornata a tutti!!!

  8. Ip Address: 93.46.5.134

    Andujar21
    Peruzzi2,Spolli3,Rolin5,Alvarez22
    Izco13,Lodi10,Rinaudo15
    Keko26,Petkovic32,Fedato7
    In quanto il giovane tridente possa preoccupare tutti i tifosi a me non preoccupa perché sono tre ottimi giovani che a mio avviso potrebbero dare anche di più dei veterani specialmente facendo reparto insieme,cmq io penso che se giocherebbe il 32 segnerebbe e farebbe un partitone.

  9. Ip Address: 151.74.163.236

    Infatti, ribadisco la mia speranza sui giovani anche se non hanno verve realizzativa.
    La voglia di giocarsi la chance potrebbe essere decisiva, speriamoci con convinzione.

  10. Ip Address: 79.27.46.52

    il tridente puo preoccupare la magior parte dei tifosi in quanto possono pensare che anno meno esperienza ma nel calcio mai dire mai largo ai giovani forza catania 😉 😉

  11. Ip Address: 151.54.13.253

    E’ indubbio che quando si tratta di giovani ci si deve andare con i piedi di piombo per buttarli nella mischia per non bruciarli. E’ anche vero però, che da altre parti non hanno tutte queste difficoltà a farli giocare se sono ritenuti validi alla causa.
    Per capire se un giovane può essere all’altezza o meno, non vi è altra maniera che quello di metterlo in campo per testarne l’adeguatezza alla categoria.
    E’ anche vero però che bisognerebbe metterli in campo in una struttura di squadra che possa in qualche modo “aiutarli” a mettersi in evidenza se ne hanno le capacità per farlo quindi, sarebbe stato meglio se non ci fosse stata questa emergenza per metterli in campo e stato più logico e più utile alla causa schierarli separatamente nel momento giusto e non tutti insieme.
    Quindi, non credo proprio che Maran metterà in campo una linea d’attaco fatta da soli ventenni che per quanto bravi possano essere non hanno l’esperienza giusta per affrontare una partita fondamentale come quella di Genova …

    Forza Catania!

  12. Ip Address: 79.18.0.57

    Perche’ vi state preoccupando che adesso non abbiamo attacco ma quando mai

    l’abbiamo avuto? Quindi abbiate fede anche senza attaccanti si puo’ giocare e

    risparmiare. Un caro saluti a tutti i credenti e non.

  13. Ip Address: 151.54.13.253

    ***sarebbe stato più logico e più utile alla causa schierarli separatamente, nel momento giusto, e non tutti insieme.
    Quindi, non credo proprio che Maran metterà in campo una linea d’attaco fatta da soli ventenni che per quanto bravi possano essere, non hanno l’esperienza giusta per affrontare una partita fondamentale come quella di Genova …

  14. Ip Address: 79.27.46.52

    Andujar: “Atteggiamento sbagliato mai più”

    Mariano Andujar parla ai microfoni della stampa: “Possiamo sbagliare giocate, passaggi mai più l’atteggiamento come successo a Verona. Nessun timore per il clima di domenica, giochiamo contro il Genoa non contro i suoi tifosi. Leto si è allenato bene, speriamo che possa far la differenza, come anche Lodi..”

  15. Ip Address: 79.27.46.52

    MASCALUCIA (CT) – Il portiere del Catania, Mariano Andujar, parla ai microfoni della stampa nella mezzora che lo divide dal terzo allenamento della settimana. Il gruppo lavora il previsione della trasferta di domenica, contro il Genoa.

    Cosa non ha funzionato a Verona che deve funzionare col Genoa?
    “Non abbiamo avuto la giusta cattiveria. Oltre che al profilo tecnico avremmo dovuto giocare bene anche sotto l’aspetto agonistico. Abbiamo giocato meglio ma non abbiamo raccolto niente. Può capitare, non credo sia un effetto della sconfitta contro il .chievo Non deve capitare più, possiamo sbagliare passaggi, giocate ma non atteggiamento.

    Come hai vissuto la panchina?
    “Sono sempre rimasto molto sereno. Anche se non giocare non poteva farmi felice. Non ho creato alcun problema. Lo so io e sanno tutti come sono andate le cose. Ho sempre lavorato bene, sono rimasto perché avevo voglia di riprendermi il posto. Ho sempre avuto la volontà di tirar fuori il Catania da questa situazioni. Ho aspettato la mia occasione e l’ho avuta.

    Il Napoli..
    “Chi dice che passato al Napoli non ho più motivazioni non capisce nulla. Ho rinunciato a Benfica, Estudiantes e Napoli per restare al Catania. Tengo a questo gruppo, alla squadra. La mia famiglia sta bene qui.

    Le critiche ti hanno mai condizionato?
    “Se non credessi in me per primo, nessuno potrebbe credere in me. Credo sempre che le cose miglioreranno di giorno in giorno, ed io con loro. Continuerò a far di tutto per portare avanti la causa del Catania.

    Perin ed il Genoa
    “Perin è un buon portiere. Gli auguro un grande campionato, ad eccezione della gara di domenica. Al Ferraris ho già giocato, ho giocato anche in altri stadi. I tifosi non fanno gol quindi non avremo paura né niente. Affrontiamo il Genoa, non la sua tifoseria.

    Lodi
    “Lodi può esser sempre determinante. All’andata come avversario non è stato determinante. Speriamo lo sia domenica per noi.

    Leto
    “Leto si è allenato sempre molto bene anche quando non è stato convocato. Se c’è qualcosa che non manca in noi è l’approccio agli allenamenti e la voglia di migliorare. Speriamo faccia il meglio per noi.

    A Giugno l’addio..
    “Non voglio parlare ancora del mio addio, mancano tanti mesi. Credo che una parte di pubblico abbia molti pregiudizi su di me. Penso di non esser valutato con lo stesso metro degli altri, allo stadio almeno. Fuori dallo stadio invece le persone sono sempre state molto gentili e disposte a darmi una mano. Sono contento, sto bene qua. Non si può piacere a tutti.

    Nazionale e salvezza
    “A Catania voglio far bene per salvarci. Il mondiale è a Giugno, manca tempo. L’obiettivo è esserci ed esser anche titolare. Per adesso pensiamo solo a salvarci. Il mondiale è importante per un calciatore, ma per adesso i pensieri a Catania sono altri.

  16. Ip Address: 79.27.46.52

    MASCALUCIA (CT) – Almiron, Barrientos, Bergessio e Frison a parte: seguono carichi di lavoro individualizzati. Col ‘Pitu’ in forte dubbio anche per la sfida contro il Genoa, sale l’attenzione su Keko e Fedato. Proprio i due giovani attaccanti esterni sono stati i protagonisti della sfida in famiglia sostenuta questo pomeriggio contro la formazione Primavera (che prepara il derby col Palermo). Due tempi da 35′. Doppietta per Keko e Fedato, in gol anche Rinaudo. Nella doppia seduta odierna, Sebastian Leto si è allenato con i compagni in mattinata ed ha svolto lavoro differenziato nel pomeriggio.

  17. Ip Address: 87.10.34.142

    Buonasera raga’!!!

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! 😉

  18. Ip Address: 2.156.123.234

    E che Dio c’è la mandi buona

  19. Ip Address: 82.145.217.66

    Buongiorno a tutti pari!!
    Ecco qual’era la Mia paura!!!! Un mezzo attaccante abbiamo, comu u babbu si fa squalificare e finenu l’attaccanti!!!!!! A VIRU IANCA……….. Mi dispiace ma così la penso…..

  20. Ip Address: 87.7.26.162

    Buongiorno raga’!!!!
    Ciao angelo, Mexxican e matteocifalotu!!! 😉
    Dopo delle belle giornate di sole, adesso il cielo e’ nero e inizia a piovere.

    Che pensare dei ragazzi del Catania? Ci vorrebbe una bella impresa a Genova!!!

    Buona giornata a tutti!!!

  21. Ip Address: 91.255.46.81

    Buongiorno a tutti ,a quanto pare in squadra ci dovrebbe essere inserimento di Leto e che sia la volta buona per lui e per noi che dopo tanta attesa ci faccia vedere le sue qualità .A questo punto della stagione si ci aggrappa a tutto – sempre forza CATANIA

  22. Ip Address: 79.19.41.180

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro Curiosità: Ricominciare da Leto
    L’attaccante potrebbe tornare titolare nuovamente al Ferraris. Proprio dell’argentino l’ultimo gol in trasferta del Catania: che non segna da più di 270′. Allarme Gilardino, contro il Catania ha perso solo due volte, mai in casa ed ha segnato ai rossazzurri con tutte le maglia indossate finora. Prima da ex per Lodi, che a Genova ha segnato più che a Catania.

  23. Ip Address: 79.19.41.180

    No Goal
    Negli ultimi quattro incontri di campionato, a Genova, ha vinto la squadra che ha segnato per prima. Anche perché l’avversaria non ha mai segnato.

    Precedente
    Lo scorso anno il Catania ebbe la meglio sul Genoa per 0-2.Il successo mancava dal 3-1 della stagione 2003/04 in serie B. Prima di allora, nel massimo campionato, il Catania era riuscito a battere il Genoa nel lontano 1967/68.

    Andata
    La gara d’andata terminò 1-1, fu la prima partita della gestione Gasperini che ha risollevato il Genoa dalla medesima condizione del Catania alla posizione di metà classifica attualmente occupata.

    Leto
    Sebastian Leto tornò titolare, e come centravanti, l’8 Dicembre 2013 a Marassi, contro la Sampdoria. Vista l’indisponibilità di Bergessio l’accaduto potrebbe ripetersi contro il Genoa domenica prossima.

    Leto 1
    Sebastian Leto è l’ultimo giocatore del Catania ad aver segnato in trasferta. Mise a segno la rete del 2-1 in casa dell’Atalanta, a tempo quasi scaduto ed in sospetta posizione di fuorigioco.

    Leto 2
    Sebastian Leto ha segnato due reti in questo campionato. Sostituirà Gonzalo Bergessio che ne ha segnate tre.

    Bergessio
    Il Genoa, insieme al Siena, è la squadra alla quale Gonzalo Bergessio ha segnato di più in carriera: 5 goal. Sarà un sollievo per i genoani non averlo di fronte.

    Lodi
    Lodi giocherà la sua prima partita da ex contro il Genoa. Con la maglia rossoblu, dieci presenze e tre gol. Dal suo ritorno a Catania, una sola rete. Non segna in trasferta con la maglia del Catania da più di un anno.

    Trasferta
    Il Catania, insieme al Cagliari, è l’unica formazione del campionato a non aver ancora vinto una trasferta in tutta la stagione.

    Tre
    Il Genoa ha perso solo tre gare in casa, contro Napoli e Fiorentina nei primi due mesi di campionato. Da allora, l’unica sconfitta è arrivata nel derby con la Sampdoria.

    Tre
    Il Genoa non vince in casa da tre turni, l’ultima squadra a cadere a Marassi è stata l’Inter di Mazzarri lo scorso Gennaio.

    Marassi
    In casa il Genoa ha segnato 15 reti subendone 14. Nelle ultime sei gare interne ha raccolto tre pareggi, due vittorie, una sconfitta.

    Undici
    Sono undici i rossoblu andati in rete finora. Undici sono anche le reti segnate dal solo Gilardino.

    Allarme
    Sono sei le reti messe a segno da Alberto Gilardino nei 15 incontri giocati contro il Catania. Ha sempre e solo segnato nelle gare casalinghe e con tutte le squadre con cui ha affrontato il Catania: Milan, Bologna, Fiorentina. Allarme!

    Gilardino
    Giocando contro il Catania, Gilardino ha perso solo due gare sulle quindici giocate.

    Ex
    A Marassi sarà la prima da ex rossazzurro per Giovanni Marchese, il terzino sinistro saltò la sfida del Massimino per squalifica. Finora ha giocato 16 partite col Grifone, fornendo tre assist. Altro ex della gara sarà il portiere genoano Bizzarri.

    solo catania tutto il resto e noia 😉 😉

  24. Ip Address: 212.14.141.175

    Buongiorno a tutti.
    Leto non mi sembra uno che si danna a correre. Allora meglio puntare sui giovani e speriamo in un pò di fortuna.

  25. Ip Address: 91.255.16.209

    La mia proposta e di dare un bonus da 10000€ a Leto per ogni goal che fa,che ne pensate?

  26. Ip Address: 151.74.163.236

    Direi che l’impegno non gli manca, anzi a volte cercando di strafare, si imbroglia i piedi e si autodribbla, ma la voglia la mette, questo non può negarsi.
    Vorrebbe strafare ma quando capita una stagione no, in una squadra dove non ti ritrovi, una squadra che ha difficoltà tutto diventa complicato.
    Ricordo la prima di campionato a Firenze sembrava un mostro.
    Non è diventato brocco tutto in una volta, purtroppo è annata no anche per lui.
    A volte il contesto della squadra e la società fa diventare campione o brocco un giocatore. L’esempio del Malaka è emblematico, qui era un fuoriclasse , altrove e diventato nessuno.
    Ma Leto,a mio parere, a calcio ci sa giocare altro che.

  27. Ip Address: 79.19.41.180

    28-02-2014

    ORE 14.57

    Archiviato l’esito del sondaggio proposto da TuttoCalcioCatania circa il sostituto dello squalificato Gonzalo Bergessio in attacco secondo i tifosi rossoazzurri. La maggioranza dei votanti, un po’ a sorpresa, darebbe fiducia a Bruno Petkovic. Il calciatore croato classe 1994, messosi in evidenza durante la settimana di lavoro a Torre del Grifo, è stato preferito a Sebastian Leto e Francesco Fedato, rispettivamente seconda e terza scelta. (TuttoCalcioCatania.net)

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu