L’intervista e le prospettive

 Scritto da il 30 gennaio 2013 alle 19:11
Gen 302013
 

Castro

Intervistato sulle pagine del “Corriere dello Sport”, Rolando Maran afferma:…” Catania? sicuramente un sogno, perché trovarsi in mezzo a squadroni così quotati è qualcosa di grandioso. Ma anche una sorpresa, perche stiamo oggettivamente facendo un campionato sopra le righe. Qualcosa di straordinario: il calore della gente, la partecipazione, l’entusiasmo. La Società è forte e gestita da persone estremamente  preparate, il Centro Sportivo è efficiente, la squadra di grande qualità. Primo pensiero alla salvezza, poi penseremo a divertirci. L’umiltà e la consapevolezza saranno armi fondamentali…”

Chi avrebbe potuto descrivere meglio “il momento magico” che sta vivendo la squadra catanese e i suoi sostenitori ? Il Mister parla di: “sogno”, afferma di trovarsi in mezzo  a “squadroni quotati”, di “squadra di grande qualità” e  di un campionato “sopra le righe”. E ancora,..” La società è forte e gestita da persone estremamente preparate, il Centro sportivo è efficiente…come a voler ribadire che tutto ciò non e frutto del caso, ma di una programmazione che ha già raggiunto un primo obiettivo che, al di la dei risultati futuri, si identifica con il tanto agognato “salto di qualità”  E ora ? Siamo con le ginocchia immerse in un guato che non si trova, a momenti, al centro del letto del fiume, ma che è spostato più verso la riva opposta.

Per ripetere le espressioni di Mister Maran, un Catania che con “ umiltà e consapevolezza dei propri mezzi”, potrà essere in grado di raggiungere l’altra riva del fiume, anche se potrà essere  seriamente ostacolato da correnti improvvide lungo il suo cammino. I giocatori del Catania, hanno  dimostrato, nei fatti, che, quando iniziano a “menar la danza”, ovverossia, cominciano ad imporre il proprio gioco, sotto la regia di Mister Maran, la “collaborazione attiva” di chi viene chiamato a dare il proprio contributo in corso d’opera, e, soprattutto, quando lo stadio in cui si gioca si chiama Massimino, se la giocano con tutti, fino al 95’.

Se è vero che “l’appetito vien mangiando”, i giocatori rosso azzurri, trovano nella  loro eccezionale  tenuta atletica, l’aperitivo che serve da catalizzatore per le loro straordinarie imprese, e nella voglia di  condurre in porto positivamente il risultato finale, l’amaro da servire agli avversari, da qualche tempo, anche in campo esterno.

Mister Maran, non a caso, nella sua intervista, sottolinea la forza della Società e la grande qualità della squadra, infatti la prima condizione costituisce il presupposto fondamentale perché  si possa realizzare  la seconda che è veramente forte nei suoi componenti.

Da qualche domenica a questa parte, la nostra squadra, e non a caso, è sotto i riflettori delle rubriche sportive sia televisive che giornalistiche.  Finalmente le meritate luci della ribalta per coloro i quali interpretano,  il calcio nuovo, per essere chiari, quello Aziendale, nella forma più “sana” e “corretta” possibile, con un occhio ai “rendimenti” sportivi ed economici e con l’altro proiettato verso le aspettative future. In un mondo del Calcio nel quale le “casse societarie” vanno sempre più depauperandosi, o consigliano di non concedersi sperperi che offenderebbero la dignità dei sempre più che non sanno come sbarcare il lunario, l’Azienda Catania, ha saputo guardare al futuro e procedere ad acquistare a prezzi di mercato, quei “dipendenti” la cui età e, naturalmente, i cui mezzi tecnici, possono, o quanto meno si spera, assicurare continuità ai risultati raggiunti.

Vero, è più facile raggiungere grandi risultati che mantenerli, ma è anche vero che, se i risultati arrivano per fatto episodico, la “teoria” regge, ma se i risultati sono suffragatati da quanto è stato fatto, ad oggi, dal Calcio Catania  il discorso è diverso. E’ proprio il lavoro certosino, che da qualche anno a questa parte è stato fatto dal Calcio Catania, a fare scaturire gli esiti di oggi, non a caso nella squadra ideale di domenica scorsa figurano Gomez e Barrientos e soprattutto,  crediamo sempre più possibile “sognare” perché abbiamo un allenatore che alla proverbiale prudenza, associa ipotesi di fatica per il “divertimento” futuro, infatti dichiara dalle colonne del quotidiano “La Sicilia” Mancano cinque punti per arrivare alla permanenza virtuale, poi vorremmo continuare a divertirci e a … faticare.

Quale domani ?  In molte occasioni il nostro futuro, solo in parte dipende da nostre scelte, perché  molteplici sono i condizionamenti a cui  la vita ci sottopone.

Andando al sodo, noi pensiamo che tanto dipende da scelte societarie (fatte in base alle capacità economiche, alle disponibilità strutturali e capacità imprenditoriali  a tutto tondo) e dai tempi di realizzazione degli obiettivi da raggiungere. Tante volte, abbiamo letto i cartelli posti ai bordi delle strade in via di rifacimento, che recitano: “Stiamo lavorando  per voi” cioè, a nostro avviso, solo strada facendo, avuto l’esito sperato dei risultati agognati, si potrà stabilire qual è la soglia dell’obiettivo al quale si vuole o si può puntare.

Breve riferimento agli anni trascorsi. Probabilmente il continuo avvicendarsi degli allenatori ha rallentato il raggiungimento di qualche obiettivo. Probabilmente, l’anno scorso, i risultati negativi delle ultime tornate sono da mettere in relazione alla impossibilità di sostenere eventuali traguardi migliori? Non è una eventuale “accusa” rivolta al Presidente, ma potrebbe, scientemente, significare che i tempi per affrontare problematiche più complesse, ancora non erano mature. Saluti

 

  44 Commenti per “L’intervista e le prospettive”

  1. Ip Address: 95.239.52.97

    CIAO SARETTO CONCORDO IN TOTO IL TUO ARTICOLO La formula magica è “Pitu, Pata.. Papu”
    Analisi del rendimento dei rossazzurri ottenuto analizzando i voti assegnati dai maggiori quotidiani nazionali e locali.Contro la Fiorentina Barrientos, Castro e Legrottaglie i migliori. Izco irrompe in zona podio, Gomez supera Maran. Bergessio è terzo.
    :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  2. Ip Address: 95.239.52.97

    inShare
    digg
    CATANIA- Pitu e Pata top di giornata, mentre il Papu non molla la vetta. Il migliore in campo nell’ultimo incontro, secondo i quotidiani, è risultato essere il Pata Castro con la media del 7, merito sicuramente del gol vittoria che ha arricchito una prestazione sino a quel momento sufficiente, ma nulla più. In seconda posizione segue Barrientos con la media del 6,9 e Legrottaglie con 6,8, anch’essi entrati nel tabellino rispettivamente come marcatore ed assist-man.

    Il picco di Castro è dovuto alla Sicilia che lo ha premiato con un 7,5, stesso voto che il quotidiano locale attribuisce per altro al pitu Barrientos, autore di una delle sue migliori partite da quando è a Catania.

    In classifica generale il 6,42 di media ottenuto da Gomez, per altro autore dell’assist su calcio piazzato per il pareggio di Legrottaglie, permette all’argentino di mantenere la vetta della classifica, seguito sempre dall’ottimo Maran distante pochi centesimi di punto. Al terzo posto resta saldo Bergessio, assente domenica per squalifica, mentre al quarto posto Marianito Izco sorpassa Lodi che da sabato prossimo potrà riprendere il suo posto in mezzo al campo

    Gomez – 6,4011

    Maran- 6,401

    Bergessio – 6,2889

    Izco – 6,2474

    In coda alla classifica generale restano sotto la sufficienza Alvarez, Bellusci e Capuano, mentre Barrientos è tornato ad avere una media complessiva poco superiore al 6.

    Nelle votazioni di giornata, voti sotto la sufficienza anche per Spolli, autore di un probabile fallo da rigore su Toni, a testimonianza di un reparto difensivo che ha sofferto il possesso palla e gli attacchi viola con le due traverse di Cuadrado e Ljajic su tutte.

    In difesa spicca sicuramente Legrottaglie con una media del 6,7, picco stagionale finora per lui, mentre una nota di merito va anche ad Andujar che ha compiuto un ottimo intervento sulla conclusione di Cuadrado ed ha ottenuto sin qui appena 3 insufficienze in 22 partite, sinonimo di una stagione sicuramente positiva.

    Da sottolineare anche l’esordio stagionale di Potenza che ha ricevuto un paio di 6 e la terza partita consecutiva di Ricchiuti che era in odor di cessione ad inizio Gennaio ed invece l’assenza di Lodi gli ha concesso l’ingresso a gara in corso ed un buon contributo alla causa. La gara con la Fiorentina è stata anche l’ultima stagionale di Paglialunga, anch’egli schierato nelle ultime tre partite con buone votazioni, che è stato ceduto e rientrerà nella prossima stagione.

    Le votazioni di giornata più strette riguardano proprio i tre difensori, che sono sotto la sufficienza anche nella classifica generale. Infatti Tuttosport attribuisce 5 sia a Capuano che ha sofferto e non poco il velocissimo Cuadrado sia a Bellusci autore di una prestazione con qualche sbavatura. Invece Alvarez ha preso il medesimo voto dalla Gazzetta dello Sport, con la motivazione della mancata marcatura di Migliaccio in occasione dello 0-1,

    Votazioni contrastanti invece per Izco che viene premiato dalla Sicilia come uno dei migliori con voto 7, mentre gli altri quotidiani non vanno oltre al 6. Il centrocampo rossazzurro ha infatti sofferto parecchio nella prima frazione ed è uscito fuori alla lunga complice l’espulsione di Aquilani, il calo atletico della Fiorentina o di contro l’ottima condizione fisica dei ragazzi di Maran che in questo 2013 stanno correndo a perdifiato sino al 90esimo ed oltre, anche Genoa e Roma ne hanno fatto le spese.

    Riepliogando i migliori tre sono Castro, Barrientos e Legrottaglie con le seguenti votazioni medie 7 –6,9 – 6,8.; mentre Alvarezi e Capuano si posizionano in coda con la media del 5,7

    I singoli della Giornata.

    Gazzetta dello sport. Podio per Castro, Barrientos, Legrottaglie. Il peggiore: Alvarez

    Tuttosport. Podio per Castro, Barrientos, Maran il peggiore: Bellusci,Capuano

    La Sicilia. Podio per Castro, Barrientos, Izco. Il peggiore: Vari giocatori con 6

    Corriere. Podio per Castro, Barrientos, Legrottaglie Il peggiore: Spolli,Capuano,Alvarez

    Repubblica. Podio per Castro, Barrientos, Legrottaglie Il peggiore: Biagianti,Alvarez,Bellusci

    Capitolo arbitro. Giudizi non molto positivi sull’arbitro Celi, anche se per motivi opposti. Infatti la Sicilia evidenzia la notevole disparità di cartellini (ben 6 rossazzurri ammoniti), pur accennando al rigore non concesso per fallo di Spolli su Toni. Questo episodio viene invece sottolineato maggiormente dalla Gazzetta che dà all’arbitro il voto 5. Si parla poco del rosso ad Aquilani visto che l’ex romanista ha sicuramente esagerato con le proteste dirette verso Celi.

    Allenatore. La scelta di giocare a specchio imitando il modulo della Fiorentina era già trapelata in settimana e col senno di poi non è stata azzeccata, visto che nel primo tempo il centrocampo rossazzurro era in balia degli uomini di Montella e sulle due fasce Cuadrado e Pasqual hanno vinto i loro duelli rispettivamente con Capuano ed Alvarez. Nella ripresa il tecnico rossazzurro è ragionevolmente tornato con la difesa a 4 sacrificando Alvarez a destra ed ha comunque sofferto in mezzo al campo vista la facilità con cui i giocatori viola arrivavano al tiro da fuori area. Alla lunga però l’ha spuntata Maran, grazie ad un gruppo di ragazzi generosissimo che ha saputo soffrire ed ha chiuso la gara in crescendo atleticamente al contrario di una Fiorentina che ha giocato solo il primo quarto d’ora della ripresa. Le votazioni del tecnico oscillano tra il 6 della Gazzetta ed il 7 di Tuttosport

    Mondocatania non si discosta dai vari quotidiani e premia anche lui Castro, Barrientos, e Maran, sottolineando l’immarcabilità del Pitu, lo splendido gesto tecnico del Pata ed i cambi in corsa di Maran che ancora una volta riesce nella ripresa a recuperare e rimontare il risultato del primo tempo. Non è la prima volta quest’anno, anzi….

    :sciarpa: :salve: :catania: :ciao:

  3. Ip Address: 95.239.52.97

    Articolo del: 30 gennaio 2013, a cura di: Redazione

    MASCALUCIA (CT) – Seconda seduta settimanale in vista della sfida contro il Napoli. Sfide incrociate con la Primavera. Un’ora circa di gioco e sette reti. Tripletta di Castro, doppietta di Lodi, in goal anche Barrientos e Salifu. Domani alle 11 seduta a porte chiuse.
    :sciarpa: :catania: :salve:

    😆 😆

  4. Ip Address: 95.239.52.97

    MASCALUCIA (CT) – Un sospiro di sollievo. Giuseppe Bellusci potrà tornare ad allenarsi. I risultati della risonanza magnetica effettuata ieri hanno escluso la presenza di lesioni a seguito del dolore che ne aveva causato l’uscita dal campo contro la Fiorentina. Il difensore torna a disposizione di mister Maran che conta di riavere in gruppo, presto, anche Gomez: ancora differenziato a scopo precauzionale per l’argentino. Poche speranze per Almiron, che dovrebbe saltare anche l’appuntamento del San Paolo. :sciarpa: :salve: :salve: :catania: :ciao:

  5. Ip Address: 95.239.52.97

    BUONA SERATA A TUTTI :ciao: :ciao: :catania: NDO CORI :sciarpa:

  6. Ip Address: 87.19.163.226

    Nell’augurare a tutti una buona serata mi complimento con Rosario che nel suo articolo ha messo bene in risalto la nostra (come squadra) attuale situazione.
    Secondo me nessuna squadra che alla fine si classificherà al terz’ultimo posto arriverà a quota 36, ma è giusto mantenere sempre lo spirtio combattivo come se per noi si trattasse ancora di gare utili per la salvezza.

  7. Ip Address: 93.46.47.64

    La cosa che più mi piace, a questo punto e con questi risultati, e che nessuno si è ubriacato.Tutti con i piedi a terra, la testa sulle spalle e…convinti che occorre pedalara. Questi si rivelano i presupposti necessari per prenderci altre soddisfazioni. A che livello? Prima aspettiamo che piova e poi apriremo l’ombrello.Buona notte a tutti ed un saluto particolare a Salvatore Grasso. :salve: :ciao: 😉 :catania: :sciarpa:

  8. Ip Address: 79.9.144.159

    BUonasera raga’!!! :salve: :salve: :salve:

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  9. Ip Address: 82.60.37.46

    Buonasera a tutti….
    Siamo coerente che il Catania non lotta per la salvezza, ormai è salvo 😉 😉
    Per me rimanere nei primi dieci è già un miracolo, tutto quello che verrà in più è oro colato. :sciarpa: :sciarpa:

  10. Ip Address: 79.49.90.90

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Qui Napoli e dintorni, cielo grigio con pioggerellina e temperatura da brrrrr!!!

    Buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  11. Ip Address: 88.53.188.210

    Buongiorno a tutti gli amici :catania: :catania:

    Rosario,complimenti per l’articolo e voglio evidenziare un piccolo passaggio a mio avviso molto importante,”umiltà e consapevolezza”,soprattutto la prima,per la seconda,e su questo insisto,già lo scorso anno la squadra iniziò ad avere più fiducia nei propri mezzi,l’esperienza di Montella come giocatore qualcosa ha portato,però,Maran,sta facendo ancora meglio in termini di acquisizione di consapevolezza,oltre alle qualità tecnico-tattico che,sto scoprendo in questo allenatore.

    Un’altra cosa importante,sempre a mio modesto parere,e di questo ne do atto a Vittorio,il gruppo coeso,per dirla alla Lotito.
    Quest’anno,sto vedendo molta più serenità degli anni passati,di questo penso sia merito anche di Gasparin,ma nello spogliatoio è il tecnico e il suo staff a dovere creare le migliori condizioni di un gruppo.

    Una buona giornata a tutti :catania: :catania: :catania: :salve: :salve: :ciao: :ciao: :ciao: :ciao:

  12. Ip Address: 93.46.40.182

    Buon giorno a tutti. Mi manca stamattina il meteo di Napoli, forse è troppo presto. Comunque Giorgio, qui c’è il sole accompagnato da qualche velo di nuvole e… anche un po di freddo.” Ma quannu si fannu l’unnici è u sulu quaria, pari primavera”. Nel mio terrazzo, le margherite rosa, mia moglie ha il pollice verde, sono in bella mostra e la tartaruga che ho trovato 30 anni fa, se continua questo sole, uscirà dal letargo, scusate, sto andondo oltre il seminato. Con sincero affetto, Saretto :salve: :ciao: :catania: :sciarpa:

  13. Ip Address: 93.46.40.182

    Giorgio, stavamo postando in contemporanea. :ciao:

  14. Ip Address: 93.46.40.182

    Ciao Peppe58, il gruppo è più unito. Consodera un anno in più di conoscenza, in termini di pregi e difetti personali, e poi…Gasparin. Si possono ottenere ottimi risultati, fissando regole ben precise e facendole rispettare da tutti, senza alzare troppo la voce. Il ritorno ed il rendimento di Andujar e di Alvarez(che ha ampi margini di miglioramento e che si impegna anche in un ruolo non suo a costo di fare magre figure) in seno al gruppo la dice lunga. Cordiali saluti

  15. Ip Address: 95.239.52.97

    buon giorno a tutti fratelli dal cuore :catania: qui modena e dintorni cielo nuvoloso temperatura sui 8 gradi nelle ore piu calde buon proseguo di giornata a tutti forza catania :sciarpa: ://../-//.: :salve: :ciao:

  16. Ip Address: 95.239.52.97

    un caro saluto a giorgio pippuzzu58 saretto e tutti quelli che vengono dopo Stampa: Izco non si accontenta, Legrottaglie prevede 1-1
    La rassegna dei quotidiani in edicola e delle maggiori testate nazionali e locali: Si avvicina la sfida del San Paolo, il Catania si prepara potendo contare sui ritorni di Lodi e Bergessio. Izco non vuole accontentarsi, per Nicola Legrottaglie andrebbe bene anche un pari. A Napoli suona l’allerta.
    :sciarpa: :sciarpa: 😆 😆 :catania: :catania: :ciao: :ciao:

  17. Ip Address: 95.239.52.97

    Tifava per il Napoli ora vuole batterlo (La Gazzetta dello Sport)

    “Col Catania nello stadio diMaradonadopola squalifica «Un’emozione speciale, Diego mi ha fatto sognare»

    “Lodi non parla da oltre un mese, da quando le voci di mercato sono diventate assordanti. Inter, Milan, Roma, Juve… Tutte a informarsi su prezzo, possibilità di pescare dal Catania, assicurandosi il proprio fantasista.Maa chiudere a chiave Lodi al Torre del Grifo Village è stato proprio il presidente Antonino Pulvirenti: «Nessuno dei big si muove, almeno fino a giugno, poi si vedrà. Ma a gennaio non cederemo chi ha giocato di più, semmai daremo spazio a coloro che hanno messo piede in campo molto di rado». Così, Lodi, ha dovuto rinviare i sogni di gloria a fine stagione. Qui sto bene Ma il ragazzo campano, quando ha parlato di Catania e del Catania, è sempre stato onesto con se stesso e con i tifosi: «Qui sto bene, mi trattano come una persona speciale, e io vorrei ripagare società, comapagni, tifosi, con prestazioni all’altezza delle aspettative». Negli anni passati, quando ha incrociato il Napoli, Lodi ha sempre sperato in un gol speciale, da 3 punti, mai realizzato in A, dopo il centro che fece con la maglia del Frosinone, in Serie B. Chissà che contro il Napoli, nell’anticipo di gala (si gioca sabato alle 20.45), non possa coronare un sogno personale, firmando, di fatto, un rientro indimenticabile dopo tre turni di punizione.

    Catania, sogno Europa Izco:«A Napoli non avremo paura» (Il Giornale di Sicilia)

    “Le vittorie contro Roma e Fiorentina hanno lanciato la squadra di Maran. Ma scoppia il «caso» Marchese

    “Rifiutandosi di giocare contro la Fiorentina, Marchese ha praticamente deciso di rompere i rapporti con il club e potrebbe essere ceduto. In partenza anche Augustyn, Potenza eRicchiuti.

    Sul binario di partenza anche Augustyn, Potenza e Ricchiuti. Il difensore ha rifiutato fin qui le destinazioni proposte, ma davanti alla prospettive di non giocare potrebbe accettare anche di scendere di categoria. Potenza ha confermato tornando a giocare contro la Fiorentina di essere in buone condizioni atletiche e fisiche, dopo un anno lontano dai campi in seguito ad un brutto infortunio. Anchelui potrebbetrovare sistemazione in serie B, come Adrian Ricchiuti. Il centrocampista argentino,sempregeneroso e utile sul piano tattico, è in scadenza di contratto. Anche lui accetterebbe una buona squadra di seconda serie e, al limite, un club di punta in Prima Divisione.Manon è da escludere che, alla fine, senonsi troverà un’offerta adeguata resti fino al terminedella stagione.Ascoraggiare, infatti, alcune società di B è l’alto costo dell’ingaggio, che il Cataniasarebbecomunquedisposto a corrispondere in parte. Sul fronte acquisti, invece, la società di Torre del grifo non sembrainteressata adaltre operazioni che potrebbero anche causare una rottura dei perfetti equilibri interni. L’organico è forte e compatto, infatti, e la squadra di Maran è andata ben oltre ogni rosea previsione. Settimainclassifica, conalcune vittime eccellenti sul suo percorso, ultime Fiorentina e Roma, la salvezza è ad un passo e l’Europa vicina.

    Izco ed il Catania, un amore infinito (La Sicilia 30.01.2013)

    «Il pubblico credeva poco in me, ma adesso avverto l’affetto L’Europa? Un sogno (im)possibile. Prima dobbiamo salvarci»

    “«Il modulo? Che sia tridente o 4-2-3-1 non importa, ci adattiamo a qualsiasi soluzione»

    “C’è un Mariano informale, che parla di salvezza e, poi, si vedrà. Un Mariano privato, meno ingessato, che prende in giro gli amici, sfoderando quando meno te l’aspetti il termine «camurriusu», con una cadenza siciliana sorprendente. Il giocatore è cresciuto. Dai primi passi incerti in Italia incerti, da gregario che sapeva correre e poc’altro, fino all’elemento essenziale che dà al Catania i tempi giusti per aggredire gli spazi e fare filtro a centrocampo. È cresciuto anche l’uomo. Nel look, intanto: dai capelli improbabili alla pettinatura e al vestiario ricercati. Dal «sì» o «no» durante le interviste impossibili, ai concetti ampiamente spiegati in salastampa, soprattutto dopo le recentissime vittorie della svolta, come quelle di Genova e con la Fiorentina. Insomma, arrivano i «7» in pagella con tanto di motivazioni legate a finezze, impegno, corsa: «Però, mi manca il gol. Mi manca, anche se lo cerco con insistenza, quando sono a due passi dalla porta. Magari, prima o poi, riuscirò a fare centro». Un peccato veniale, per un centrocampista che si fa in quattro per aiutare i compagni, che lotta pallone su pallone per dare al Catania l’impronta della squadra rivelazione, più rivelazione, della stagione passata. Così, ecco il nuovo Izco. Il giocatore che si «scopre» quando gli chiediamo di osare: «Parliamo sempre di salvezza e io sono d’accordo sul traguardo da tagliare in men che non si dica. Però, visto che sono qui dal primo anno in Serie A della gestione Pulvirenti, spero in cuor mio che accada qualcosa di straordinario. Qualcosa che possa legare questo gruppo alla storia». Insomma: Europa, arriviamo, magari alla fine della stagione, ma arriviamo. È un sogno, ma oggi se ne può parlare, perché il Napoli è un impegno relativamente lontano, mentre il successo sulla Fiorentina è ormai in archivio. Izco la chiama «classifica bellissima», semplificando ogni concetto, ma lancia il monito ai compagni: «Non ci montiamo la testa, perché poi perdi due partite e ti ritrovi indietro. Ecco, restiamo sereni, passo dopo passo». Ma il Napoli ha punti deboli? Forse, anzi certamente: «Andremo lì per giocarcela, per fare risultato, per confermarci il Catania visto e ammirato negli ultimi tempi».

    Chievo e Catania: incroci pericolosi (Rai Sport)

    “croci pericolosi. Chievo e Catania sfideranno nel prossimo turno rispettivamente Juventus e Napoli, pretendenti allo scudetto. Per entrambe la definizione sorpresa del campionato non è più adatta. Nella storia della Serie A, infatti, veneti e siciliani hanno già scritto pagine importanti. In questa stagione poi le due provinciali stanno regalando gioie inaspettate ai loro tifosi. Il Catania è a ridosso della zona Europa League mentre il Chievo ha dieci punti di vantaggio sulla terzultima. Il tutto senza spendere cifre folli e con due tecnici giovani e debuttanti nella massima serie. Tra Maran e Corini ci sono soltanto sette anni di differenza e un curriculum da giocatore del secondo decisamente migliore. Per il resto sono molti simili, look compreso. Corini da quando è arrivato in gialloblu al posto di Mimmo Di Carlo ha vinto 7 partite su 16 perdendole 5 con una media punti di poco superiore al punto e mezzo. Maran ha tenuto più o meno la stessa percentuale in tutte le 22 gare giocate finora. Insomma Catania e Chievo sono andate oltre ogni più rosea aspettativa e forse anche per questo il patron dei clivensi Campedelli ha avallato tante operazioni di mercato.

    Onofri: “Catania avversario ostico per il Napoli” (Radio CRC)

    ” A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Claudio Onofri, ex allenatore:“Solo le grandi squadre sanno capitalizzare al meglio nel momento di sofferenza. Hamsik e Cavani sono due fuoriclasse e questo fa sì che la squadra di Mazzarri pur non essendo all’apice della forma fisica, riesce a vincere e accumulare punti. Il Napoli si pone come candidata prima nella lotta per il titolo. Pensavo che con due competizioni da disputare ed un organico inferiore rispetto ad altre squadre di serie A il Napoli non riuscisse a trovare le motivazioni giuste ed invece è lì che lotta per il titolo. Complimenti a De Laurentiis, Bigon e Mazzarri. Il Catania sta facendo un campionato straordinario e sorprendente per cui sabato sera ci sarà un’altra partita difficile per il Napoli. Gli azzurri però sono favoriti perché giocatori come Hamsik e Cavani in giro non ce ne sono. Cavani non è il Vucinic della situazione perché anche quando non è in giornata, dà una mano in difesa, a centrocampo ed è per questo che è straordinario”.

    Legrottaglie al Boggio Lera: “Ragazzi, curate fisico e anima” (Live Sicilia)

    “Foto ed autografi per il “professore” Nicola Legrottaglie, che oggi è salito in cattedra al Liceo scientifico Boggio Lera per parlare di prevenzione ai tumori, stili di vita sani, ma anche di fede. Sul prossimo impegno del Calcio Catania a Napoli, il difensore rossazzurro si è sbilanciato: “Finirà in pareggio: 1 a 1”

    “Alla domanda su quale sia stato il gol più bello della sua carriera, Nicola Legrottaglie non ha dubbi: “Ho giocato nei club più importanti d’Italia, ho vestito la maglia della nazionale, ma il gol più bello è stato sette anni fa, quando ho conosciuto un amico carissimo che conoscete pure voi, il suo nome è Gesù. In lui – ha aggiunto- ho trovato un modello. Da lì – ha continuato- ho iniziato a credere e fidatevi, una volta che si crede, tutte quelle regole sul mangiare bene, sul volersi bene, sullo stare in salute, vengono di conseguenza. Il vero consiglio che lascio a voi – ha concluso- è seguire Gesù”. Ma stamani c’è stato spazio pure per commentare l’ottimo stato di salute che sta vivendo il Calcio Catania. A chi gli chiede se è lecito pensare all’Europa, lui risponde senza tentennamenti: “Sono venuto a giocare qui per lasciare il segno. Chi pensa in grande fa cose grandi”. Sul prossimo impegno di Napoli, Legrottaglie si è lasciato andare pure ad un pronostico: “Finirà 1-1”.

    Izco prevede un Catania spavaldo al San Paolo: “Anche il Napoli ha punti deboli, vogliamo fare punti” (Goal.com)

    “Il centrocampista del Catania è convinto che la squadra di Maran potrà far male anche alla compagine allenata da Walter Mazzarri.

    “Il Catania non ha alcuna intenzione di fermarsi dopo la bella vittoria casalinga contro la Fiorentina. Il prossimo avversario che gli etnei vogliono battere è il Napoli di Mazzarri, che verrà affrontato sabato sera allo stadio San Paolo. Ecco quanto affermato in conferenza stampa dal centrocampista argentino Mariano Izco.

    Lo stile Juventus (La Gazzetta dello Sport)
    In questi giorni è stata ricordata la scomparsa dell’Avvocato Agnelli. E di fronte a certi atteggiamenti è inevitabile fare paragoni. Sono e sarò sempre juventino ma lo stile non c’è più. Conte e Marotta non avrebbero mai detto quelle parole se ci fosse stato l’Avvocato. Se dopo Catania dissero che a fine stagione gli episodi si compensano è inammissibile sentire certe dichiarazioni dopo episodi sfavorevoli. William Staccarini

    Finalmente Conte ha cambiato approccio. Dopo Lazio-Juve non si è lamentato del rigore non concesso per fallo su Vucinic all’inizio del match (netto) e si è presentato ai microfoni con un carico di ironia. E’ stato simpatico, divertente, spiritoso e sorridente.Deve far così. Anzi, tutti dovrebbero usare le armi dell’ironia. Tanto gli arbitri sbagliano (e Banti l’altra sera è stato pessimo) e continueranno a sbagliare. Deve essere la Juvea tutelarsi manifestando la propria insoddisfazione nelle sedi istituzionali. Le sceneggiate si ritorcono contro.Plauso alnewdeal di Conte.

    Commenti tutto il resto e noia :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: :ciao:

  18. Ip Address: 79.49.90.90

    Salve raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Peppe58, Saretto e Angelo!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Saretto, le nuvole se ne sono andate e c’e’ un po’ di sole. 😀 😀 😀

    Sul calciomercato, Blandi argentino sembra che costi molto per le Nostre tasche,
    eppure e’ un buon giocatore da quello che scrivono i tifosi del Boca.
    Stasera chiude finalmente il calcio mercato!!! :incavolato: :incavolato: :incavolato:

  19. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno a tutti pari

    Ora viene il bello? Sabato a Napoli il Catania deve giocare come se avesse 20 punti in classifica, perché la partita sarà fondamentale per il suo cammino in questo campionato, il mese di febbraio e febbraio ci diranno finalmente quelli che siamo, perché dobbiamo affrontare :

    2 Feb, 20:45 Napoli-Catania Serie A
    10 Feb, 15:00 Atalanta-Catania Serie A
    17 Feb, 15:00 Catania-Bologna Serie A
    24 Feb, 15:00 Parma-Catania Serie A
    Marzo
    3 Mar, 15:00 Catania-Inter Serie A
    10 Mar, 15:00 Juventus-Catania Serie A
    16 Mar, 18:00 Catania-Udinese Serie A
    30 Mar, Lazio-Catania Serie A

    Terribile 😐 😐 😐 😐

    Allora invito tutti a lasciare perdere le critiche alla prima sconfitta che inevitabilmente arriverà, e stare tutti uniti per non scialacquare tutto il buono fatto fino ad ora, con critiche fine a se stesse solo perché vedendo la classifica di oggi si pensi che siamo in Europa
    Ma sempre uniti con Giocatori, Allenatori, e società

    :catania: :catania: :catania:

  20. Ip Address: 95.239.52.97

    ciao vittorio ben detto concordo con te forza catania sempre :sciarpa: :salve: :catania: :ciao:

  21. Ip Address: 79.49.90.90

    Bravo Vittorio alias Chiarezza!!! 😆 😆 😆

    Forza Catania sempreeeeeeee!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  22. Ip Address: 95.239.52.97

    inShare
    digg
    CATANIA – Sarà il Sig. Gianpaolo Calvarese della sez. di Teramo a dirigere Napoli-Catania. Assistenti sono stati designati il sig. Nicola Andrea Nicoletti della sez. di Macerata ed il sig. Andrea Padovan della sez. di Conegliano. Quarto ufficiale il sig. Gianluca Vuoto della sez. di Livorno. Assistenti addizionali il sig. Luca Banti della sez. Livorno ed il sig. Massimiliano Irrati della sez. Pistoia.

    Il fischietto teramano ha già diretto il Catania in questa stagione. Al Massimino, contro il Parma, i rossazzurri si imposero 2-0 grazia alla rete di Gomez, in apertura, e di Bergessio quando, all’80°, i ducali erano già da circa 20′ con l’uomo in meno, rosso a Benalouane.

    In tutto due i precedenti A, giocati tutti in casa. Entrambi vinti. Nel 2011/2012 diresse Catania-Novara 3-1, il 26 Febbraio 2012. A segno andarono Bergessio, Gomez e soprattutto Marchese, autore della seconda rete, su pregevolissima conclusione al volo suggerita da calcio d’angolo. Il goal della bandiera per i piemontesi lo mise a segno Rubino.

    Contro il Varese nell’edizione 2010/2011 della Coppa Italia, la gara unica al Massimino terminò 4-3 a favore degli etnei dopo i tempi supplementari. Decisiva la rete di Spolli al 116′. Le altre reti furono di Pesce ed Antenucci, quindi Eusepi, Morimoto, Frara su rigore e quindi Eusepi per il pari che valse i supplementari.

    Nessun precedente col Napoli in serie A.

    In serie A finora ha diretto 16 partite: 8 vittorie interne, 5 pareggi, 3 vittorie esterne. In questa stagione ha diretto nove gare di serie A, sei vittorie interne, tre pareggi, nessun successo esterno. Quattro rigori assegnati (3-1), due espulsi (0-2)

    😉 :sciarpa: :salve: :catania: :ciao:

  23. Ip Address: 93.46.35.66

    Ciao agli amici,Joe, Angelo, Giorgio, Tino, Peppe58,Chiarezza,Salvatore e altri. U catanisi lisciu rici: “oramai dda pagghia mi cuccu” e ju mi sentu lisciu. Cioè :Acquisita la certezza del risultato sperato, mi sento tranquillo e sereno.Perchè ad inizio campionato,il mio risultato ambito era una tranquilla salvezza. Per quanto si verificherà in futuro, fermo restando il passato, prenderò otto della realtà con la massima imparzialità.Personalmente credo che nello sport in genere “Che vinca il migliore” è un assunto che mi piace tanto. Quando si perde, anzicchè cercare giustificazioni puerili, bisogna solo attrezzarsi per migliorare le proprie prestazioni. In questo senso,personalmente, preferisco il Rugby al Calcio.Forse perchè e meo “inquinato” dal … denaro. Solidali sempre, compatti come una roccia, facciomo fronte unico perchè il nome del :catania: e della :sciarpa:

  24. Ip Address: 93.46.35.66

    siono sempre rappresentati al meglio. Angelo, le tue rubriche mi affascinano. :salve: 😉 :catania: :sciarpa:

  25. Ip Address: 95.239.52.97

    grazie saretto anche i tuoi articoli mi fanno lo stesso effetto 😆 😆 :salve: :sciarpa: grande catania sempre :catania:

  26. Ip Address: 95.250.99.144

    Buon pomeriggio a tutti gli amici :catania: :catania: :salve: :ciao: :ciao:

    Ragazzi,vero è che,una eventuale sconfitta non deve deprimerci e scatenare critiche a prescindere,penso anche che noi tifosi abbiamo ormai acquisito la consapevolezza che la squadra non lotta per la salvezza,ma sappiamo anche che non sarà facile conquistare un posto al “sole”,cioè in Europa.

    A questo punto del campionato,io da tifoso,spero ad un quinto posto,ma sarei soddisfato anche a toglierci qualche bella soddisfazione e concludere il campionato a testa alta,senza assistere a quel declassamento psico-tecnico a cui abbiamo assistito negli anni precedenti,compreso quello scorso.

    Dico anche che,la “critica” ad una eventuale sconfitta.o a una brutta prestazione,fa parte del gioco,se il “gioco” è assente da pregiudizi.

    Per quanto mi riguarda,penso che ormai mi conoscete bene,anche quando si vince,ci trovo sempre qualcosina da ridire,però,mettendo sempre avanti i pregi delle cose fatte ottimamente e comunque,l’obbiettivo è quello di avere dei confronti.

    Oggi ho letto che,dalla visite mediche sono state escluse complicazioni per Bellusci,perciò,dovrebbe essere degli undici.

    Vista l’assenza di Alvarez,è scontata la sua presenza a destra e mi sbaglierò,ma ho la senzazione che domenica vedremo in campo Marchese.

    Io metterei in campo questa formazione:

    4-2-3-1

    Andujar

    Bellusci-Legrottaglie-Spolli-Marchese(Rolin)

    Salifù-Biagianti

    Izco-Barrientos-Gomez

    Bergessio.

    Questa è la più fantasiosa,ma a mio avviso,più concreta con la difesa bloccata,ma senza snaturare la classe e fantasia.

    Oppure,sempre stesso sistema,ma con qualche variazione negli uomini.

    Andujar

    Bellusci-Legrottaglie-Spolli-Marchese(Rolin)

    Izco-Biagianti

    Barrientos-Lodi-Gomez

    Bergessio.

    Anche questa non mi sembra da buttare,comunque,con questo schieramento,senza possesso palla,si può passare tranquillamente ad un 4-5-1,non dimentichiamo che il Napoli,per certi aspetti assomiglia al Catania,cioè,predilige il gioco con le ripartenze,perciò,magari possiamo fargli del male con le loro “stesse armi”.

    :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :ciao: :ciao: 😉 😀

  27. Ip Address: 95.250.99.144

    Ciao Angelo 😉 😉 :ciao: 😀 😀 :sciarpa: :sciarpa: scrivevamo in contemporanea ciao vado 😉 :ciao: :sciarpa:

  28. Ip Address: 95.239.52.97

    Il Catania è al completo nella sede ufficiale del calciomercato a Milano. Da poco si è unito alla delegazione già presente in mattinata, anche l’ad rossazzurro Sergio Gasparin. L’esperto dirigente di Schio ha subito dato una informazione di mercato importante in esclusiva ai microfoni di Itasportpress.it. “Stiamo lavorando molto in uscita e qualcosa già è vicina alla chiusura. Invece posso anticipare che non cederemo Giovanni Marchese. Resta con noi fino a giugno al 100%” :salve: :salve: :sciarpa: :ciao: :ciao:

  29. Ip Address: 95.239.52.97

    In attesa degli ultimi colpi
    Ultime ore infuocate della sessione invernale del calciomercato 2013. Una ‘finestra’ di mercato che ha portato in dote alla formazione rossazzurra due elementi: la punta albanese Edgar Cani e il difensore slovacco Gyomber, disponibile da luglio. In queste ultime ore di trattative, la chiusura è prevista per le ore 19, non si attendo ‘colpi’ clamorosi. Il nome più caldo è quello del giovanissimo attaccante della Roma Nico Lopez. Altrettanto difficile, attendersi ‘cessioni illustri’. In tal senso,c’è curiosità per le situazioni riguardanti Marchese (domenica spedito in tribuna punitivamente), Almiron (seguito da Genoa e Torino) e Lodi (possibile un ritorno di fiamma delle milanesi?). Probabile, invece, uno sfoltimento della rosa e delle operazioni ‘minori

    ACQUISTI
    Cani a (svincolato, definitivo), Gyomber d (Dunkla, definitivo)

    CESSIONI
    Morimoto a (Al Nasr, temporaneo), Lanzafame c (Budapest Honvéd temporaneo), Paglialunga (Hercules, temporaneo)

    ORGANICO ATTUALE
    PORTIERI: Andujar, Frison, Terracciano

    DIFENSORI: Potenza, Spolli, Rolin, Legrottaglie, Marchese, Bellusci, Augustyn, Alvarez, Capuano.

    CENTROCAMPISTI: Almiron, Sciacca, Lodi, Biagianti, Izco, Castro, Barrientos, Gomez, Ricchiuti, Salifu.

    ATTACCANTI: Bergessio, Cani, Keko, Doukara.

    Ore 16

    – E’ braccio di ferro tra Fiorentina e Catania per il giovane attaccante della Roma Nico Lopez. Nato a Montevideo il primo ottobre 1993 Lopez nel corso di questa stagione, appena due spezzoni di partita, ha realizzato una rete proprio ai rossazzurri di Maran alla prima giornata.

    – Inter…rossazzurra: Dopo Schelotto un altro ex rossazzurro alla corte di Stramaccioni. Dalla Lazio ecco Juan Pablo Carrizo

    – Pista Livorno per Blazej Augustyn
    :catania: :sciarpa: 😆 :ciao: :salve:

  30. Ip Address: 95.239.52.97

    I pensieri di buona parte dei tifosi sono ancora rivolti alle probabili dinamiche dell’ultimo giorno della sessione invernale di mercato, ma da domani mattina, in avvicinamento al nuovo weekend, si punterà ad elaborare la “bolletta” vincente.

    Per la quarta giornata di ritorno del campionato di serie A, ancora una volta il Catania sarà presente in uno degli appuntamenti più importanti e, quindi, meno facili da giocare, sebbene il Napoli sia comunque nettamente favorito nell’anticipo di sabato sera al “San Paolo”.

    Facile riscontrare un pronostico piuttosto univoco sulla sfida tra rossazzurri e partenopei, come esplicato del resto dalle quote sui risultati fissi: 1.45 quella per il successo degli uomini di Mazzarri, il pareggio vale 4.00 mentre il colpaccio della truppa di Maran paga 7 volte e mezzo la somma giocata.

    Si prevede inoltre una partita dal gol facile, con la quota 1.78 per la giocata “Goal” e 1.70 per l’Over 2,5, mentre l’Over 3,5 pagherebbe il 270% della puntata. Diverse opzioni appaiono comunque basate sul presupposto di una partita nettamente favorevole al Napoli: tra queste spicca il 2 netto attribuito all’eventualità che il Catania chiudesse la gara senza segnare.

    I consigli di Golsicilia.it:

    1H 2.30

    Over 3,5 2.70

    Minuto primo gol 0-15 2.80

    Somma gol finale 4 3.90

    Squadra ospite primo gol 3.25

    Risultato esatto 3-1 8.00

    Parziale/finale 2/1 25.00

  31. Ip Address: 95.239.52.97

    CATANIA – Si gioca di sabato, in anticipo, la sfida tra Napoli e Catania, due tra le squadre più in forma in quest’inizio del girone d’andata. I partenopei incalzano la Juventus e tenteranno, sospinti dal solito calorosissimo pubblico, di accorciare ulteriormente le distanze mentre gli etnei, forti di tre vittorie di fila, non vorranno sfigurare sul campo della vice capolista. Si annuncia quindi una gara aperta, nella quale i singoli potranno fare la differenza.

    Il Catania arriva alla sfida di Fuorigrotta con una formazione rabberciata da squalifiche, infortuni e defezioni di altra natura. Incertezza sulle condizioni di Bellusci e Legrottaglie, molto probabile l’assenza di Almiron che fa il paio con quella di Marchese, in rotta di collisione con la società. A completare il quadro si aggiunge l’indisponibilità di Alvarez e Castro, appiedati dal giudice sportivo. Emergenza quindi, soprattutto in difesa, dove gli uomini a disposizione restano in pochi.

    Tenendo conto della situazione proponiamo un 3-4-3 con gli esterni di centrocampo incaricati di coprire le incursioni dei padroni di casa in fase di non possesso.

    Confermiamo quindi in porta Andujar e schieriamo la difesa a tre affidandola alle “cure” dell’esperto Spolli. Rolin per sostituire sia Bellusci che Legrottaglie, confidando che almeno uno dei due recuperi.

    A centrocampo recuperiamo Lodi, che ha scontato i tre turni di squalifica, e nel caso di defezione di Almiron, schieriamo Izco affiancandolo al giovane Salifu ed a Biagianti, per dare consistenza ad un reparto che dovrà fare da diga alle iniziative partenopee. E’ un’occasione importante per il giovane prelevato dalla Fiorentina per dimostrare le sue qualità e giocarsi le sue chances in questa seconda parte di stagione. Per il fiorentino Biagianti si tratta di una gara in cui dovrà dimostrare di meritare la fiducia concessagli dalla società e da mister Maran.

    Fondamentale, nel reparto avanzato, il recupero di Gonzalo Bergessio, “centroboa” dello schieramento etneo che ingaggerà il solito duello personale con i centrali di difesa napoletani. L’assenza dell’argentino si è fatta sentire domenica sebbene Castro non abbia per nulla demeritato, rendendosi anche protagonista nel finale di partita. Per coadiuvare le iniziative del “Toro” ci affidiamo ai due “gioiellini” Gomez e Barrientos, garanzie di qualità sebbene non sempre associata a continuità di rendimento.

    :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: 😆
    Catania(3-4-3) Andujar 6.5, Bellusci 6 (Rolin s.v.), Legrottaglie 6.5 (Rolin s.v.), Spolli 6.5, Izco 7, Salifu s.v. (Almiron s.v.), Biagianti 6, Lodi s.v., Barrientos 7.5, Bergessio s.v., Gomez 6.

    A disposizione: Frison s.v., Terracciano s.v., Potenza 6, Capuano 6, Ricchiuti 6.5, Almiron s.v. (Salifu s.v.), Keko s.v., Doukara s.v. :ciao: :ciao:

  32. Ip Address: 92.139.118.219

    Ciao Beppe

    Le tue formazioni sono ottime, ma io oserei nel primo tempo a mettere paura al Napoli facendo un piccolo cambiamento ma credo fondamentale, poi sul 2 a 0 per noi :catania: :catania: :catania: :catania: schiererei la tua formazione

    ——————Andujar

    Bellusci-Legrottaglie-Spolli-Marchese(Rolin)

    ————–Izco——-Lodi (Biagianti)

    ——-Castro-Barrientos-Gomez

    —————-Bergessio.

    Io Castro in questo momento non lo toglierei :catania: :catania: :catania: :catania:

  33. Ip Address: 85.41.235.41

    Da sta mattina che sono attaccato al pc per il calcio mercato 😳 😳 😳
    non abbiamo venduto nessuno delle scartine :incavolato: :incavolato: :incavolato:
    E non abbiamo comprato manco una mezza cartuccia :diavolo: :diavolo: :diavolo:
    l’unica squadra che non ha fatto nessun movimento è il Catania :ciao: :ciao:

  34. Ip Address: 85.41.235.41

    Chiarezza Castro è squalificato 🙁 🙁 🙁 non può giocare…

  35. Ip Address: 79.47.107.87

    ciao Joe,appunto non ho messo Castro :incavolato: :incavolato: :incavolato:

    Comunque,penso che l’acquisto dell’ultim’ora del Catania,si chiama Marchese :incavolato: :incavolato: :sciarpa: :sciarpa:

    Una buona serata a tutti gli amici,a presto 😉 :salve: :ciao: :ciao: :ciao: :catania: :catania: :sciarpa:

  36. Ip Address: 79.47.107.87

    Vittorio,con Castro squalificato,la pensiamo allo stesso modo :incavolato:

  37. Ip Address: 92.139.118.219

    MIIIIIIIINNNNNKKKKIIIIAAAA 😳 😳 😳 😳 😳 😳

  38. Ip Address: 95.239.52.97

    chiarezza se leggevi il mio post n.31 avresti visto che castro e alvarez sono sono squalificati un caro saluto e un abbraccio 😆 :sciarpa: :catania: :ciao: :ciao:

  39. Ip Address: 79.49.90.90

    Buonasera raga’!!!

    Chiuso il calcio mercato finalmente!!! :diavolo: :diavolo: :diavolo:
    Certamente qualcuno ci e’ rimasto male perche’ non abbiamo preso nessun big.
    Leggendo in altri siti scrivono contro Gasperin che non e’ buono a fare nulla.
    Io la penso in modo diverso, lasciare la rosa intatta e’ gia’ molto. Dispiace solo per Paglialunga che e’ stato lui ad andarsene e per giunta nella Serie B spagnola.

    Abbiamo preso altri due giovani, Marciano Paolo classe 95 Pro Vercelli, terzo ai TMW (tuttomercatoweb) premiato come dei migliori giovani, si scrive e si parla di un bravissimo giocatore, Emiliano Tortolano del Latina classe 1990 passato in prestito al Sorrento.

    Comunque e ovunque forza Catania sempreee!!!

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  40. Ip Address: 87.19.163.226

    Un caro saluto a tutti gli amici.
    Impegni di lavoro mi hanno costretto a stare fuori tutta la giornata, appena il tempo per cenare e leggere i vostri graditi commenti.
    Una buona serata a tutti.

  41. Ip Address: 93.46.47.225

    Buona notte a tutti. Fine della bolgia infernale.Tanti :salve:

  42. Ip Address: 95.246.44.96

    Buonasera a tutti Voi…..

    Ciao Angelo, Joe, Giorgio, Chiarezza, Prof., Saretto, Peppe, Catanista, Matteocifalotu, Lux…. ecc. ecc.

    Tutto risolto con Marchese?

    Ragazzi, la partita con il Napoli sarà durissima… :piangere:

    Sogni rossazzurri a tutti….

  43. Ip Address: 2.224.195.250

    :salve: a tutti f.lli di maglia

    leggo sempre e di corsa….lavoro troppo ….e fitness alla sera obbligatorio

    dopo il trionfo di Genova … :catania: ho ripreso la voce solo il martedì

    trasfertista perenne… a Bergamo la prossima presenza :sciarpa:

    – msg. per Marc :ciao: – Bon Jovi prossimamente a San Siro unica data italiana e presenza obbligatoria
    nel frattempo Ben Harper ha pubblicato il nuovo cd “get up” in USA
    e Joe Bonamassa al più presto tornerà in tour

    http://www.youtube.com/watch?v=_Aud7AwGGb4

  44. Ip Address: 79.55.152.92

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve: :salve:
    Qui Napoli e dintorni, cielo coperto e temperatura freddina!!!

    Buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu