VISTA DA UN TIFOSO “LLAMA VOLA”

 Scritto da il 13 marzo 2011 alle 19:37
Mar 132011
 

Piove, piove a dirotto oggi. Cosa ci portera’ questa giornata di calcio non è facile saperlo, mi appresto a viverla con animo contrastato ma in cor mio credo a un risultato che ci consenta di uscire dallo stadio con animo sereno, consapevole del fatto che, la squadra puo’ farcela anche se l’avversario di turno, come noi, fara’ di tutto per vendere cara la pelle.

Entro dentro, l’atmosfera non è delle più calde e, il tempo inclemente non ci concede una pausa. I teloni messi durante la notte sono stati tolti e il campo appare in discrete condizioni anche se con tutta questa pioggia non terrà per molto. Intravedo pozzanghere lungo le linee laterali del campo, mentre i ragazzi trotterellano per il riscaldamento. Con questo campo sarà difficile vedere una bella partita ma, quello che a noi interessa è solo ed esclusivamente la vittoria venga come venga, anche su un tiro sporco, su un‘autorete.

SI PARTE

E’ il Catania che fa la partita, il terreno non permette bei fraseggi e allora si tenta di giocare con i lanci lunghi.

Stranamente vedo Ricchiuti e Gomez a proprio agio loro, che sembrano i meno adatti per caratteristiche fisiche a una partita di questo tipo. Si va avanti alla meno peggio quando Spolli ci fa correre un brivido lungo sulla schiena. Sbaglia un aggancio e da via libera a Maccarone … mentre vedo l’attaccante della Samp andare verso la porta penso al peggio, (lui è abbonato al gol contro di noi pare abbia sempre un conto in sospeso), parte, si defila e tira… accompagno la palla fuori con un sospiro di sollievo. La squadra ci mette tanta buona volonta’ ma i risultati sono scarsi, il buon Ricchiuti tenta la conclusione da fuori ma la palla vola alta sulla traversa : mannaggia!

A dare una mano al Catania viene in aiuto Tissone che si fa espellere in maniera ingenua da Rizzoli per una trattenuta su Gomez che si stava involando in contropiede, secondo giallo per lui e boato da parte nostra come se il Catania avesse segnato.

Il Catania preme ancora di più sull’acceleratore ma non è facile su questo campo. Lodi batte una punizione, vedo Maxi che s’incunea… Gooool! noooo, l’arbitro annulla il gol, le imprecazioni si sprecano in tribuna… prova ancora Carboni dal limite dell’area ma la palla va fuori. Si prosegue, Marchese trova il tempo di stupirmi con un gran tiro al volo dalla sinistra di rara bellezza che mi da il tempo di incazzarmi ferocemente con la sorte, ma che mi permette di apprezzare il gesto tecnico di un ragazzo che non pensavo capace di fare queste cose: Bravo marchese!

FRA UN TEMPO E L’ALTRO…

Scendo le scale velocemente per trovare un po’ di conforto in mezzo agli altri, si chiacchiera. Persone scontente ne trovo a iosa e non mi raccapezzo del fatto di come la massa non riesca a capire come sia difficile giocare su un terreno simile. Vado al chioschetto e tra mille difficoltà riesco a prendere un caffè, mentre al mio fianco ancora sento lamenti; mi dirigo verso la tribuna e vado a sedermi in un posto che sia più tranquillo lontano dagli improperi e dalla mischia.

SECONDO TEMPO

Simeone toglie Gomez per Schelotto e dopo qualche minuto anche Alvarez per Llama, dall’altra parte Guberti lascia il campo per Ziegler. Il Catania cerca di giocare ma la Samp chiude tutti gli spazi. Non riusciamo in alcun modo a essere pericolosi, la confusione regna sovrana in campo e la sensazione d’impotenza inizia a prendermi la gola. Bisognerebbe cercare il gioco sulle fasce in maniera più decisa ma i nostri sembrano poco convinti; in special modo Llama riesce a sbagliare molti palloni e il pubblico inizia a beccarlo… ma come e possibile che la gente non riesce a capire che i giocatori vanno incoraggiati e mai fischiati durante una partita? Penso ancora, ma è mai possibile non riuscire a capire che allo stadio si va solo ed esclusivamente per incitare durante la partita? Andiamo avanti.

Il Catania cerca il gol, Ricchiuti nel frattempo ha abbassato il suo raggio d’azione e cerca di sfondare per vie centrali. E’ il 25’ quando da un suo sfondamento nasce un’azione pericolosa per il Catania, la palla deviata finisce in calco d’angolo. Si va avanti tentoni sul lago Massimino, io sono sempre piu’ sconfortato. Ecco poi la svolta. Angolo per il Catania, batte Lodi, la palla s’invola alta, io la seguo con lo sguardo, arriva a Llama che si coordina , prende la palla al volo di sinistro e… faccio un salto che quasi mi procura una frattura scomposta alla caviglia, salto e grido mentre la speaker dello stadio urla felice : per il Catania ha segnatooo Cristiann… e noi LLLamaaaa… Cristiann… Llammaaaa. Cristiannnn… Llamaaaaa. Mamma mia che bel gol. Vedo il ragazzo correre pazzo dalla gioia e andare vicino al pezzo di tribuna dove noi impazziti saltelliamo contenti, lui si toglie la maglietta e raccoglie le nostre ovazioni, dall’altra parte Simeone parte sparato verso la gradinata, che bello : la quiete dopo la tempesta, e vaiii!

Mi ricompongo a fatica cercando di recuperare quello che rimane del mio povero ombrello, mi siedo. La Samp toglie Poli e mette Biabiany, ma questo non ci preoccupa più di tanto, poca cosa la squadra blucerchiata, incapace di trovare una vera e propria reazione. Llama finalmente sbloccato gioca in tutta tranquillità facendoci vedere a sprazzi il bel giocatore che noi abbiamo ammirato nell’era Mihajlovic. Entra Ledesma per Maxi e trovo ancora il tempo per incazzarmi con Bergessio che fallisce una clamorosa occasione per chiudere la partita. Il Catania parte in contropiede, Bergessio solo davanti a Curci tenta il pallonetto che si spegne nelle mani dell’estremo difensore blucerchiato. Il triplice fischio dell’arbitro azzera la mia paura rimandandomi felice verso casa e, i calciatori escono fra gli applausi di un Massimino soddisfatto per il risultato…

CONSIDERAZIONI FINALI

Non è stata la migliore partita del Catania.

A discolpa dei giocatori c’erano la preoccupazione e il timore palese nel dovere vincere a tutti i costi. Poi il terreno di gioco che non permetteva fluidità alla manovra che il Catania avrebbe voluto sviluppare. Mettiamo in conto anche l’avversario di turno arroccato per tutta la partita sulla difensiva e il dado e tratto. Fra i migliori del Catania metto Marchese che in fase difensiva ha fatto una discreta partita sbagliando per troppa foga tante palle in fase d’appoggio.

Simeone ha trasmesso la giusta carica ai nostri per portare a compimento l’ennesima vittoria in un campionato dove di scontato non c’e’ nulla tranne che l’incertezza del risultato finale.

Adesso andiamo a Udine per affrontare una squadra temibilissima con i due piccoletti lì davanti che fanno veramente paura. Se il Catania troverà, le giuste motivazioni potrebbe anche venirne fuori un risultato impensabile, in questo campionato le sorprese sono sempre dietro l’angolo : io ci credo!

A SOSTEGNO DI UNA FEDE.

UN SOLO GRIDO:”FORZA CATANIA!”

  25 Commenti per “VISTA DA UN TIFOSO “LLAMA VOLA””

  1. Ip Address: 87.13.239.190

    Bravo Mario, disamina perfetta. porta fortuna al ns. Catania….
    speriamo che con la serentà e la tranquillità acquisito con il risultato di oggi, finalmente il ns. Catania si sblocca….

  2. Ip Address: 87.21.102.83

    Buonasera a tutti i tifosi del sito,scrollatomi di dossa una circa due ore di pioggia,anche se l’ombrello mi ha evitato di inzupparmi come un biscotto nel latte,e una bella doccia calda,eccomi a commentare una vittoria del tutto importante e che per una settimana possiamo goderci una classifica un pò meno stressante.Ringrazio chiarezza per l’invito nel gruppo che accetto con piacere,dopo di che cercherò di condividere qualche commento con voi,per ciò che riguarda il campo,visto da vicino,vi posso garantire che ha tenuto benissimo,in questo momento forse è uno dei migliori campi di calcio che ci sono in Italia,ha piovuto tutta la notte e tutta la giornata,i teloni sono stati importanti ma un bel pò d’acqua è passata lo stesso,considerate che sono stati tolti 45″ minuti prima dell’inizio e che il campo ha assorbito per tutta la gara una pioggia non fortissima ma continua.Concordo con chiarezza sulla prestazione di Ricchiuti,oltre a tenere per tutti i 90″,ha fatto una gara,direi,magistrale,consideranto anche il campo pesante,il gol di Llama è stata una perla ma fino a quel momento,meglio non commentare,Lodi in cabina di regia ha svolto un lavora di rara intelligenza tattica e la precisione nei calci piazzati è di notevole caratura.Per quando riguarda la partita in se,concordo con Lux,la squadra come collettivo continua a deludere,nel senso,che non ci sono id ee di gruppo ma iniziative individuali,nel primo tempo è stato imbarazzante,vedere Lopez e Bergessio,statici nelle proprie posizioni senza mai interscambiarsi i ruoli,così facendo hanno facilitato il compito dei difensori avversari dandogli punti di riferimento,la prestazione di Lopez è molto discutibile.Devo fare un plauso alla curva nord,che hanno iniziato ad incitare fin dal riscaldamento e non hanno mai smesso fino alla fine della partita.La vittoria di oggi è frutto di impegno e caparbietà di tutta la squadra,per onor del vero devo anche dire che Marchese ha fatto la sua onesta partita con impegno e concentrazione,certo quando va a crossare non si può guardare,però almeno in fase difensiva è stato abbastanza efficace,nel secondo tempo mi è piaciuto molto Bergessio,quando ha potuto spaziare da una parte all’altra e poi lasciatemi dire una cosa al mio beniamino per professionalità,dedizione alla causa e spirito battagliero,Carboni immenso,momentaneamente mi fermo qui,felice di essermii bagnato ma almeno ho potuto assistere alla vittoria del Catania. 😀 😀 😀

    Mentre scrivevo è stata aperta la pagina dell’articolo nuovo,ho postato nella pagina precedente il mio commento riferito anche a quello degli altri,per non ripetermi nelle considerazioni lo ri posto anche qui.La disamina di Mario in buona parte coincide con quello che è stata la mia impressione della gara.

  3. Ip Address: 87.21.102.83

    Ciao Joe,mi sa che è meglio che aspetti un pò prima di scrivere 😆 😆 😆 se no va a finire che il mio post lo ripetiamo un migliaio di volte,scherzo :mrgreen: :mrgreen:

  4. Ip Address: 151.33.40.166

    Ciao Joe e Peppe

    Inzuppato fradicio, con le ossa e le membra ancora tremolanti, ma felice per la vittoria niente affatto scontata e per i risultati delle altre… finalmente una Domenica serena, in attesa della prossima e difficile gara di Udine.
    Un saluto caloroso e me frati Rossazzurri Matteo e Pippo e un caloroso abbraccio al nostro Simone ambasciatore della new star in Belgio.

    Buona serata a tutti…

    Forza Catania

  5. Ip Address: 87.21.102.83

    Scusate qualche errore di battitura.Adesso farò arrabbiare Mario, :mrgreen: :mrgreen: che saluto,vedendo Simeone per come si sbraccia dalla panchina è ammirabile e a volte fa anche tenerezza,lo dico nel senso buono del termine,però,spero di sbagliarmi,penso che abbia fatto più effetto la sonora strigliata di Lo Monaco,se questa c’è stata, che non quello che ha potuto trasmettere in termini caratteriali Simeone.Voglio dire però una cosa,io non c’è l’ho con Simeone,penso che lui stia facendo tutto ciò che è nelle sue possibilità,però penso che questo non sia abbastanza per cercare di fare uscire fuori le qualità tecniche a questa squadra,io vorrei,come dice Mario,che la caparbietà e l’impegno che si è visto oggi fosse frutto degli stimoli che ha potuto dare Simeone in settimana,così fosse sarebbe meglio,vorrebbe dire che non c’è bisogno del supporto dei dirigenti per poter avere un filo diretto con i giocatori,vuol dire che avrebbe la situazione in mano e da tifoso preferirei che fosse così,ma ho i miei dubbi,continuo a dire che spero di sbagliarmi.In termini tecnici,come ho detto nel post precedente,concordo con Lux e anche Mario penso abbia confermato che non sia stata una bella gara da parte del Catania e non tutto può essere imputabile al campo o all’atteggiamento tattico della Sampdoria,a proposito,attualmente una delle squadre con il più scarso livello tecnico.Comunque oggi si festeggia e si festeggia per tutti,la vittoria nel complesso è strameritata e parte del merito va anche a Simeone,che al cotrario di Giampaolo,che in certe partite sembrava la bella statuina,almeno lui cerca di incitare i propri giocatori.

  6. Ip Address: 151.33.40.166

    Peppe,
    tu mi costringi a stare alla tastiera … 😉 😉 😉
    Dando per buona la tua versione riguardo alla caparbieta’ e l’impegno della squadra rispetto alla strigliata di Lo monaco. Credo che anche contro il Lecce prima e il Genoa dopo abbiamo visto da parte dei nostri, se non il gioco, almeno la “voglia di vincere” che reputo sia tutta dovuta al carattere trasmesso dal tecnico ai nostri ragazzi.
    Vorrei vedere la stessa grinta anche nelle partite giocate in trasferta e vista la serenita’ acquisita per il risultato di oggi credo che a Udine potremo finalmente vedere un Catania piu’ convinto e capace di cercare il risultato : io ci credo!

    Forza Catania!

  7. Ip Address: 87.21.102.83

    Mario come ho detto prima,spero che sia frutto di Simeone quello che hanno dimostrato in termini caratteriali i giocatori,ne sarei contento,ho già spiegato anche le motivazioni,comunque non voglio tenerti molto alla tastiera 😉 😉 😉 ,anche perchè sto per andare e non vorrei lasciare inevasa qualche mia risposta.Chiudo facendo una riflessione per Udine,anche se ancora è presto e ci sarà molto da dibattere sulla vittoria appena conquistata dai rossazzurri,l’Udinese è al dodicesimo risultato utile consegutivo,il prossimo numero è il 13 e non sempre porta bene,ci credo anch’io.Mando un caloroso saluto a tutti voi augurandovi un buon proseguio della serata,eventuali risposte e commenti li leggerò domani.Ciao a presto 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆

  8. Ip Address: 95.245.223.44

    Buonasera o buonanotte raga’!!!
    Grazie a Mario e Peppe58, i nostri inviati dal campo, della cronaca della partita penso la piu’ veritiera. 😯 😯 😯

    Ciao Simone dal Belgio con un abbraccione rossazzurro!!! 😉 😉 😉

    Ogni partita fa storia a se per esempio io a Napoli ho visto due gladiatori come Max e Bergessio mentre Schelotto errori da far paura e un brutto Marchese.
    Mi fa piacere che si sono ripresi perche’ a noi servono tutti validi.
    Simeone leggendo le vostre cronache non e’ che ci a messo validi schemi salvo quelle delle palle inattive che l’anno scorso pure c’erano.
    Forse si’ qualcosa ha insegnato ai giocatori “l’ultimo lo sforzo”!!!
    Cavasin ha dichiarato una fesseria che solo la Samp ha tirato in porta nel primo tempo forse stava pippando una sigaretta.

    Comunque abbiamo una squadra che ci butta giu’ e poi su’, managgia!!!

    A Udine giocheremo il giorno 20 e il primo numero e’ 2!!! 😕 😕 😕

    Mi attacco a tutto raga’!!!
    Notte a tutti e sempre forza Catania!!! 😈 😈 😈

  9. Ip Address: 88.64.187.189

    eheheh Mario in cuor mio lo sapevo che saresti tornato a fare l’articolista della domenica pomeriggio sii adesso ci siamo una buona serata a tutti

  10. Ip Address: 80.180.165.222

    nel catania secondo me è l’attacco che non funziona….
    oggi ha segnato un centrocampista, stavano segnando carboni e Marchese poi arriva Bergessio è sbaglia davanti la porta ❓ ❓
    Lopez non maxi più, volevo vedere al posto suo un Morimoto….

  11. Ip Address: 80.180.165.222

    sala stampa link
    http://video.antennasicilia.it/

  12. Ip Address: 109.52.144.205

    Buona sera a tutti pari!!!!
    Me frati Mario mi era tanto mancato il tuo ARTICOLO, finalmente lo rileggo con molto piacere……….

  13. Ip Address: 95.232.23.153

    Buonasera a tutti i tifosi rossazzurri.

    Mario, con il tuo commento l’ho rivista un’altra volta la partita. Un abbraccio.

    La partita con l’Udinese dobbiamo giocarla senza dare loro la possibilità di ripartenze e senza applicare in modo esasperato la tattica del fuorigioco. Loro sono velocissimi e possono prenderci di sopresa. Semmai dobbiamo cercare noi di fare le ripartenze. Quindi, giocherei abbastanza coprte, fare girare la palla con molto possesso, e mettere in campo sia Ricchiuti che Gomez per cercare di mettere in difficoltà la loro difesa. Poi, ormai sono fissato, un tempo per uno tra Bergessio e Morimoto, ed è preferibile il primo tempo di Bergessio.

    Grazie a Dio son Catanese!! 🙂

  14. Ip Address: 88.64.187.189

    ma quanto sono Cretini quelli di antenna sicilia hanno tolto la diretta
    ma che popolo di imbecilli malaffaristi se potessero cancelerebbero pure i nostri certificati di nascita che schifo

  15. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti…..

    ci aspetta una bella settimana riposante senza polemica e arrabbiature…

    il morale a mille con fiducia, per la salvezza siamo a meno 8 punti dal ns. ambito traguardo 😯 😯 😯

  16. Ip Address: 82.55.101.151

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao joe!!! 😉 😉 😉

    Adesso siamo su’!!! 😀 😀 😀
    Spero che domenica la Nostra squadra non ci mandi giu’!!! 😐 😐 😐

    La speranza e’ la virtu’ dei forti!!! Spero che il Catania lo sia!!! 😈 😈 😈

    Forza Catania!!! 😈 😈 😈

  17. Ip Address: 93.46.40.14

    Buongiorno a tutti
    Discreta partita specie se valutiamo che è stata giocata in un campo reso un pantano dall’abbondande pioggia caduta sulla città
    Ricchiuti piccolo grande uomo, immenso, gran tecnica e visione di gioco, Maxi spesso irritante, sampdoria non pervenuta, ma hanno molte attenuanti dovute alle assenze, ma comunque la nostra squadra per il potenziale che molti le attribuivano all’inizio non ha fatto nulla di eccezionale, oserei dire che partite come quella di ieri dovrebbero quasi essere “normale amministrazione”
    Spero che prima o poi ci si sblocchi in trasferta, credo che non posso essere la prossima, dato che incontriamo la migliore squadra italiana del momento, ma perchè non provare a fare lo sgambetto ai friulani?
    Io ci credo, ci spero.. Le serie prima o poi si interrompono, questi hanno vinto e stravinto con tutti dando spettacolo, prima o pii devono fermarsi.. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    Il catania per me resta e resterà da 11/13 posto

  18. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Peppe,

    oggi i ragazzi sul sito hanno preso un giorno di permesso 😀 😀
    dopo la vittoria sofferta e meritata d’ieri 😈 😈

    —————————————FORZA CATANIA———————————–

    ci salviamo presto !!!!! spero….

  19. Ip Address: 85.41.235.41

    Giudice Sportivo: una giornata di squalifica a Pablo Alvarez – Diffidato Cristian Llama

    Il Giudice Sportivo dott. Gianpaolo Tosel, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A., Eugenio Tenneriello, nel corso della riunione del 14 marzo 2011, ha assunto le decisioni qui di seguito riportate:
    ——————————————————————————–
    SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA: ALVAREZ VALEIRA Pablo Sebastian : per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).
    ——————————————————————————–
    AMMONIZIONE CON DIFFIDA (TERZA SANZIONE) LLAMA Cristian Ezequiel

  20. Ip Address: 85.41.235.41

    Catania tredicesimo, 4 punti di vantaggio sulla ‘zona calda’ – Martedì riposo

    La vittoria di tutti, la vittoria di chi ha sfidato la pioggia in campo e sugli spalti, la vittoria di chi ama il Catania e soffre con il Catania in nome di un indissolubile legame emotivo che prescinde dai risultati, la vittoria di un gruppo che ha lavorato duramente e con lucidità nell’emergenza di una classifica preoccupante alla vigilia di uno scontro diretto: Catania-Sampdoria 1-0 va in archivio, con il primo (splendido) gol stagionale di Cristian Ezequiel Llama, il suo terzo in Serie A dopo i due della scorsa stagione. Il numero 16 è il dodicesimo marcatore rossazzurro in questo torneo, ulteriore riprova della qualità della “rosa” (15 calciatori a segno tra Campionato e Coppa Italia). La squadra allenata da Diego Simeone occupa adesso il tredicesimo posto, +4 sulla ‘zona calda’. Nel gruppo delle otto formazioni in lotta per la salvezza, la più vittoriosa nel girone di ritorno è proprio quella dell’Elefante: tre successi. Con 28 punti in 15 partite, il Catania può vantare il settimo posto nella speciale graduatoria di rendimento in casa. Per Andujar, contro la Samp, settima gara stagionale senza subire gol: non accadeva dal 19 dicembre, diciassettesima giornata, Catania-Brescia 1-0. Oggi a Torre del Grifo primo allenamento settimanale in vista della trasferta di Udine: al “Friuli” non ci sarà Alvarez, ieri ammonito, che sarà squalificato dal giudice sportivo. Seduta essenzialmente defaticante per i calciatori impegnati domenica al Massimino, riscaldamento e partitella per gli altri, programmi individualizzati di lavoro, in palestra, per gli indisponibili. Martedì riposo.

  21. Ip Address: 82.55.101.151

    l Catania vince la Manchester U. Premier Cup
    Scritto da Frank
    Lunedì 14 Marzo 2011 19:33
    Fonte Audio: Radio SIS

    Orgoglio e soddisfazione in casa Catania per la prestigiosa affermazione della squadra Giovanissimi Nazionali allenata da Paolo Riela, capace di vincere il torneo “Manchester United Premier Cup 2011”, riservato alle squadre italiane della categoria classificate al primo posto nei rispettivi raggruppamenti nazionali al termine del girone d’andata ed alle due formazioni dilettantistiche vincitrici del torneo “Lorenz Sport Cup”. Nel triangolare della prima fase, per i rossazzurri, esordio con una meritata vittoria contro il Napoli, 2-1 firmato da Aletta e Di Mauro; quindi il pareggio a reti bianche col Milan. Nei quarti di finale, Catania-Inter 1-0, rete di Di Mauro. In semifinale, Chievo sconfitto per 2-1 grazie ai gol del “solito” Di Mauro e di Bozzanga. Finalissima, Catania-Parma 2-1: Di Mauro “timbra il cartellino” e conquista lo scettro di capocannoniere, a segno anche Sessa e si scatena la grande festa. Quella guidata da Paolo Riela risulta inoltre l’unica squadra imbattuta della competizione. Per la società dell’Elefante, è l’ennesimo momento storico degli ultimi anni, un certificato di crescita dal valore inestimabile. Ai ragazzi va il plauso del Presidente, dell’Amministratore Delegato e di tutti i dirigenti, i tecnici, i calciatori ed i collaboratori del Catania.

    L’ORGANICO DEL CATANIA VINCITORE DELLA ‘MANCHESTER UNITED PREMIER CUP’ – A DISPOSIZIONE DEL TECNICO PAOLO RIELA
    ATLETA CLASSE LUOGO DI NASCITA RUOLO
    1 Aiello Giuseppe 1996 Catania Difensore
    2 Aletta Gaetano 1996 Caltagirone attaccante
    3 Bozzanga Daniele 1996 Catania centrocampista
    4 Buda Angelo 1996 Catania attaccante
    5 Cosentino Gabriele 1996 Catania portiere
    6 Costanzo Giorgio 1996 Catania portiere
    7 Di Bella Manuele 1996 Catania centrocampista
    8 Di Grazia Francesco 1996 Catania centrocampista
    9 Di Mauro Antonino 1996 Ragusa attaccante
    10 Gallucci Martin 1996 Catania difensore
    11 Grasso Pietro 1996 Catania attaccante
    12 Leanza Antonio 1996 Adrano Attaccante
    13 Marino Gaetano 1996 Catania difensore
    14 Napoli Agatino 1996 Catania centrocampista
    15 Nappo Giovanni 1996 San Giuseppe Vesuviano (Na) centrocampista
    16 Perna Stefano 1996 Gela attaccante
    17 Provini Riccardo 1996 Catania difensore
    18 Saitta Moreno 1996 Catania portiere
    19 Sergi Antonio 1996 Catania difensore
    20 Sessa Alfonso 1996 Salerno centrocampista
    21 Valenti Marco 1996 Catania difensore
    22 Napoli Simone Francesco 1997 Catania difensore

    IL MONITO DI FAILLA: ‘VINCERE DUE VOLTE’
    Piedi per terra, sempre e comunque. E la voglia di non distrarsi un attimo, sapendo che l’insidia è dietro l’angolo, intuendo che dietro ogni complimento c’è un carico di responsabilità in più; è la filosofia di lavoro del Responsabile del Settore Giovanile Alessandro Failla, che sprona così i nostri ragazzi: “Bravi davvero, siamo ovviamente felici di questo straordinario successo che rappresenta un premio per tutti. Il Catania Che la festa duri però fino ad oggi, non oltre. Noi da sempre, infatti, vogliamo essere razionali e non umorali. Perciò, restiamo fedeli ai valori, concetti e principi che ci hanno fatto crescere, senza smarrirli nell’euforia del momento. Dimostriamo di saper gestire queste gioie con lucidità ed equilibrio, così vinceremo due volte, riscoprendoci maturi. Primavera e Giovanissimi Nazionali ci hanno regalato larghi sorrisi, nel weekend alle spalle, ma è già tempo di pensare agli scontri diretti fondamentali nei rispettivi campionati”.

    IN INGHILTERRA, CON I MIGLIORI UNDER 15 DEL MONDO
    Grazie a questo straordinario trionfo, il Catania volerà nel mese di agosto a Manchester, rappresentando l’Italia nel torneo Under 15 più importante del mondo, vinto nel 2010 dal Barcelona Fc. Venti squadre e centinaia di giovani talenti si metteranno in mostra in una competizione sempre divertente ed entusiasmante. Un proscenio ideale, negli anni, per ammirare “giovani sconosciuti” del calibro di: Leo Messi, Carlos Tevez, Robinho, Maicon, Diego, Alexis Sanchez, Theo Walcott, Kevin Prince Boateng, Alberto Aquilani, Takayuki Morimoto (con il Tokyo Verdy, nel 2003, votato miglior giocatore del torneo nella prima edizione delle finali mondiali, non a caso il nostro attaccante è molto apprezzato da anni e da un pubblico qualificato come pochi, in Inghilterra), Giovani Dos Santos, Ricardo Quaresma, Fernando Torres, Cesc Fabregas, Andres Iniesta, Gerard Piquè, Xavi Hernandez, Iker Casillas e tanti altri…

    Info: http://www.manchesterunitedpremiercup.com/

    Bravissimi ragazzi etnei!!!

    Notte a tutti!!!

  22. Ip Address: 80.180.18.138

    Maurizio Zamparini ha parlato al Corriere dello Sport delle prestazioni recenti del Palermo, pronosticando altre due sconfitte nelle prossime due gare. ”Perderemo milan e catania”

    SONO D’ACCORDO CON PER LA PRIMA VOLTA AL 100%

  23. Ip Address: 79.1.191.64

    Buonasera popolo rossazzurro!

    Attenzione al vecchio Zampa! Si sta mettendo con le spalle al muro!

    Per il resto, oggi me la sono spacchiàta un po’!! Sai, non tutte le settimane si vince! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  24. Ip Address: 79.55.60.132

    sono contento ci voleva questa bella vittoria sofferta il catania e abbituato ha lottare sempre un saluto e un abbraccio rossoazzurro ha catanista60 e giorgio47 da napoli

  25. Ip Address: 87.21.64.177

    Ciao Angelo è sempre un piacere leggerti!!!!
    ti invito a scrivere più spesso…
    a presto

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu