Stadio

 Scritto da il 18 febbraio 2010 alle 12:43
 

Angelo_Massimino.jpg

Informazioni

Lo Stadio “Angelo Massimino” di Catania, detto anche stadio Cibali dal nome del quartiere catanese nel quale è collocato, è lo stadio polisportivo che ospita le partite casalinghe del Calcio Catania. Dal 2002 è dedicato ad Angelo Massimino, il presidente che guidò i rossazzurri a più riprese tra il 1969 e il 1996.

Fu costruito nel 1937 e inaugurato il 27 novembre in occasione della partita di Serie C tra ACF Catania e il Foggia, che si concluse 1-0 per i padroni di casa. Da subito battezzato Cibali, nel 1941 fu dedicato a Italo Balbo, salvo poi riassumere il primo nome alla caduta del Fascismo.
Sin dal 1960, dopo la seconda promozione in Serie A, la dirigenza del Catania inizia ad avanzare l’ipotesi di lasciare l’impianto per costruire un nuovo stadio in località Pantano d’Arci. L’accusa principale rivolta al Cibali era (ed è tutt’ora) che la pista d’atletica impediva la visione della partita. Sulla rivista il Catania calcio del febbraio 2002 vennero addirittura elencati 20 buoni motivi per cui lo stadio fosse inadeguato. In ogni caso, sono state realizzate decine di progetti, ma ancora non è stata posta neanche la prima pietra del nuovo stadio.
Ristrutturato nel 1991 e poi nel 1997, ha ospitato due partite della Nazionale (nel 1998 contro la Slovacchia e nel 2002 contro gli Stati Uniti), alcune gare di vari sport e la manifestazione di chiusura delle Universiadi estive del 1997 e le gare principali dei Giochi Mondiali Militari nel 2003. È dotato di pista d’atletica a 8 corsie, di un campo di allenamento (il Cibalino), un campo di pallavolo (il PalaSpedini, dove giocarono sia la Paoletti che l’Alidea, che hanno vinto rispettivamente lo scudetto maschile e femminile di pallavolo), un campo esterno di pallacanestro (il PalaSpedini esterno) e vari uffici.

La capienza dello stadio è alquanto incerta. Dopo l’ultima ristrutturazione, con l’aggiunta del settore ospiti e il rifacimento della Curva Sud, si sono perse molte zone utili. Negli anni sessanta, in Serie A, si arrivava ai 35.000 tifosi sugli spalti. Oggi ci sono tre versioni sulla capienza. La prima (la più probabile, sostenuta anche dall’Almanacco del Calcio Panini) sostiene che sia di circa 21.000 spettatori. La seconda sostiene che l’Angelo Massimino possa arrivare a 26.806. La terza, sostenuta dal sito ufficiale del Catania, arriva a contare 30.000 posti seduti e 40.000 in piedi. Parlando di dati concreti, tra il 2000 e il 2006 il numero massimo di paganti (compresi gli abbonati) si è raggiunto il 14 settembre 2002 (Catania-Genoa 3-2) con circa 23.200 persone.

La piantina dello stadio Angelo Massimino di Catania

Come raggiungere lo stadio

In auto
Dall’autostrada A18 Messina-Catania, usciti al casello di S. Gregorio girate subito a destra per “Catania Centro“. Proseguite fino all’uscita per “Catania Ovest”.Vi ritroverete sulla circonvallazione che percorrerete fino all’ incrocio con via San Nullo, scendete a sinistra, proseguite poi per via Casagrandi, girate a sinistra in via Cibele e arrivate a Piazza Bonadies. Scendete a destra per via Cantone e arriverete allo stadio di Piazza Spedini.

Dall’autostrada A19 Palermo-Catania seguite la segnaletica per la Tangenziale ovest e uscite allo svincolo “Misterbianco – Catania circonvallazione“. Lasciatevi alle spalle la zona commerciale di Misterbianco ed immettetevi sulla circonvallazione. Girate a sinistra all’incrocio con via San Nullo, scendete a destra, proseguite poi per via Casagrandi, girate a sinistra in via Cibele e arrivate a Piazza Bonadies. Scendete a destra per via Cantone e arriverete allo stadio di Piazza Spedini.

In treno
– Scendete alla fermata “Catania centrale“. Prendete la metropolitana e scendete alla stazione “Borgo“.A piedi arrivate in via Etnea, scendete fino a Piazza Cavour, girate a destra per via San Nicolò al Borgo, proseguite dritto per via Cesare Beccaria fino al semaforo. Svoltate a destra e arriverete allo stadio dal lato di via Cifali.

In autobus
– Da piazza Giovanni XXIII (Stazione centrale FS), esiste la linea diretta “Stazione Centrale – Stadio” ed è il citybus “4-7” il capolinea è esattamente davanti all’uscita della stazione. La frequenza è di 10 minuti. I biglietti si possono acquistare presso l’edicola all’interno della stazione e l’arrivo sarà a Piazza Spedini, davanti lo stadio.

In aereo
– Voli diretti ogni giorno da tutte le maggiori città europee per l’aeroporto Fontanarossa di Catania. Da li proseguite in autobus, con la linea 457 fino alla stazione centrale, oppure in taxi fino a piazza Spedini.

Una fotografia dello stadio catanese scattata dal satellite

Lo stadio Angelo Massimino visto dal Satellite

su
giu