Maccarruni in agrodolce

 Scritto da il 25 settembre 2017 alle 16:09
Set 252017
 

Sicuramente non sarei voluto essere nei panni di mister Loseto al termine dell’incontro di sabato scorso. Perdere nei minuti finali su rigore dopo essere riuscito ad imbrigliare un Catania rischiando peraltro di passare in vantaggio se la traversa non si fosse sostituita a Pisseri, è dura da digerire ma, come diceva il grande Vujadin Boskov: “ la partita dura finché arbitro non fischia”, è così è stato.  Un canovaccio sabato, con le dovute proporzioni, simile a quello andato in onda poco prima della partita degli etnei, tra Spal e Napoli. Anche lì si sono viste le difficoltà della squadra partenopea nell’affrontare squadre chiuse a riccio.

Così pure al Massimino, si è capito subito il tema tattico predisposto dai pugliesi, volto ad erigere un autentico muro  umano dalle parti del portiere Maurantonio, sfruttando poi le ripartenze veloci, esaltate dalla difficoltà di recupero dei centrocampisti e difensori rossazzurri. Un tema che stava dando ragione al tecnico ospite che ha “rischiato” di andare pure in vantaggio se la dea bendata non ci avesse benedetto. Non è la prima squadra a scendere in campo a Catania con questo piglio e non sarà l’ultima. Necessario, quindi, trovare alternative valide a questi atteggiamenti super difensivisti ad oltranza.

Cosa  fare? Non siamo certo noi i titolari della scienza esatta, atteso che mister Lucarelli ha le carte in regola e l’esperienza necessaria per trovare le contromisure adeguate, ma da tifoso, e solo da quello, ritengo che al momento i due centrocampisti affiancati a Lodi, cioè Biagianti e Caccetta, non abbiano ancora il passo e la velocità per contrastare i veloci contrattacchi delle formazioni ospiti. Non potrebbe essere più proficuo, in questi casi, un modulo che preveda i tre attaccanti con una difesa a quattro, tale da  evitare le ripartenze avversarie?

In mezzo al campo, con la squadra sbilanciata in avanti, o metti degli stantuffi che corrano recuperando gli avversari, oppure devi tenere i difensori arretrati non facendoli partecipare all’azione di attacco. Inoltre, per sfruttare i cross dalle fasce, in area deve esserci un marcantonio di centravanti forte di testa, attaccante al momento non pervenuto nell’undici rossazzurro……. O forse ci sarebbe, e risponde al nome di Correia ma, stranamente, anche ieri non entrato in campo o meglio, pronto ad entrare poco prima del gol su rigore, ma giustamente richiamato in panchina ad avvenuto vantaggio.

Di agro, in questo inizio stagione, mancano i gol delle prime punte, uno spartito che si sta ripetendo e che poteva interrompersi se quella bordata dal limite dell’area calciata da Curriale fosse finita in rete,  ma cosi non è stato.

Solo quel tiro da parte della punta etnea, unito al diagonale di Russotto, le due sole occasioni per tutto l’arco dell’incontro, troppo poche per farci stare tranquilli, come il non trovarsi al momento giusto vicino al secondo palo per depositare la palla in rete con facilità.

Per la mole di lavoro espletata in partita, due sole occasioni da gol sono un indicatore poco felice quando si incontrano squadre votate alla difesa ad oltranza. E quante ne vedremo ancora all’opera in partite casalinghe che useranno la stessa tattica dell’Andria, come già avvenuto contro il Fondi e ancor prima con l’Akragas e con la Sicula Leonzio in coppa.

Sabato ci e’ andata comunque bene perché si è vinto contro un avversario ostico su un rigore netto dopo che ce ne è stato negato uno in precedenza per un tocco furbo sul piede di appoggio di Russotto da parte di un difensore avversario. Il nostro Lodi non si è fatto pregare ed ha calciato con forza il pallone alle spalle del pur bravo estremo avversario, facendo esplodere di gioia il Massimino ed andando a festeggiare insieme ai ragazzi della curva nord. Un gol dal sapore deciso come una pasta al forno appena tolta dal fuoco che emana un profumo che ti spinge a chiudere gli occhi per gustare quella pietanza meglio e più intensamente, sentendoti sazio e soddisfatto già ai primi morsi perché si sa che “i maccarruni incunu a panza”.

Un gol che sblocca quella partita mantenendoci saldamente al secondo posto di quella classifica dominata ancora dal Monopoli, atteso da noi sabato 10 ottobre. Prima di allora però ci aspetta il Cosenza e quella è un’altra partita da non sbagliare e da vincere assolutamente.

  52 Commenti per “Maccarruni in agrodolce”

  1. Ip Address: 151.37.81.155

    La Redazione con un articolo carico di ragionamenti assai logici e con spirito di sottile umorismo , ha sintetizzato il momento che vive la nostra squadra ! Cercasi giocatori più abili sotto portare e più risolutivi! Forse ci sarebbero ma il tecnico etneo forse non ha ancora abbastanza coraggio per utilizzarli Ad esempio Correia ! Visto che qualcuno ,come Ripa non trova ancora la giusta forma ,perché non utilizzarlo per almeno mezza partita ? Nella partita di domenica e,penso in quasi tutte le partite prossime , servono giocatori guizzanti e veloci che si sappiano smarcare ! Ha ragione la Redazione quando scrive che il centro campo deve essere aiutato nei veloci contropiedi avversari ! Aspettiamo le prossime mosse di Lucarelli ! Bisogna sbagliare meno possibile per non avere rimpianti dopo !

  2. Ip Address: 195.31.204.114

    ESCLUSIVA TMW – Sampdoria, corsa con Atalanta e Benevento per Bogdan
    25.09.2017 11.59 di Luca Esposito
    Fonte: Luca Bargellini
    ESCLUSIVA TMW – Sampdoria, corsa con Atalanta e Benevento per Bogdan Secondo le ultime indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, tre squadre di Serie A sarebbero sulla tracce di Luka Bogdan, difensore centrale classe ’96 di proprietà del Catania. Lo stopper di nazionalità croata piace a Sampdoria, Atalanta e Benevento che lo stanno seguendo nel campionato di Serie C.

  3. Ip Address: 195.31.204.114

    Ancora una volta complimenti a raggio libero per l’articolo

  4. Ip Address: 78.13.57.143

    Quanto scritto dalla Redazione coincide al 100% con la mia opinione.. Lo scrissi l’altro giorno che l’unica cosa che temo è che Lucarelli fa passare troppo tempo per convincersi a fare le scelte coraggiose e riesce a farlo solo quando si trova con le spalle al muro (vedi squadra messa in campo contro il Lecce completamente diversa rispetto alle partite precedenti).
    Speriamo bene e Forza Catania

  5. Ip Address: 178.39.222.16

    Siamo alle solite. Io correia l’ho visto giocare 10 minuti. Lucarelli lo allena. Se non lo mette ancora dentro un motivo ci sarà.

    Date tempo a questa squadra. Ma i nostri attaccanti si devono svegliare!

    Saluti a tutti
    Forza Catania

  6. Ip Address: 79.26.7.74

    Poche ore fa l’esonero del tecnico del Cosenza Fontana. A breve l’annuncio del suo sostituto. Tra i papabili Drago, Galderisi o D’angelo lo scorso anno all’Andria. Quindi contro di noi debutterà il nuovo mister. Tanto per cambiare altra partita della vita degli avversari che vorranno rivalutarsi agli occhi del nuovo allenatore .

  7. Ip Address: 78.13.57.143

    Jamajama le mie perplessità su alcune scelte fatte da Lucarelli hanno basi solide come per esempio aver messo in campo, sin dal primo minuto, a Caserta Fornito arrivato a Catania il mercoledì ed aveva fatto un solo allenamento con i nuovi compagni. Non esiste un allenatore al mondo che fa giocare un calciatore arrivato tre giorni prima con una rosa lunga come quella del catania che lui stesso aveva dichiarato di avere 24 giocatori titolari.
    Come vedi sotto l’aspetto “tecnico” non esiste un motivo valido per avallare quella scelta.
    Forza Catania

  8. Ip Address: 78.13.57.143

    Catanese se si arriva a cambiare un allenatore dopo 5 giornate significa che il Cosenza come squadra qualche problema l’avrà. Il cambio sicuramente darà più determinazione ai calciatori ma i problemi in tre giorni neanche il mago Zurlì li potrebbe risolvere con un colpo di bacchetta magica. Abbiamo anche visto che il Catania riesce a giocare meglio di rimessa quindi sono fiducioso.
    Forza Catania

  9. Ip Address: 2001:b07:645a:c57c:902a:d51d:13d4:5810

    Come la maggior parte di voi, condivido pienamente il pensiero di Raggio Libero. Buona nottata a tutti

  10. Ip Address: 95.234.43.238

    Commento di Raggio Libero Cher non fa una grinza. Complimenti, hai spiegato in modo esaustivo quelle che sono le carenze del Catania.
    Anche Vincenzo ha centrato una palese defaillance che ha riguardato Lucarelli quando ha fatto giocare Fornito dopo 3 giorni dal suo arrivo….
    Forza Catania!

  11. Ip Address: 151.37.73.145

    Cari amici,magari sarà presto esprimere alcuni giudizi ,però, le perplessità su Lucarelli ,su alcune scelte cominciano a nascere ! E non vorrei ,come dice Vincenzo, che il coraggio il tecnico lo cominci avere un po’ troppo tardi ! Quest’anno se si resta indietro sarà difficile recuperare ! Molto preoccupante il fatto che malgrado i punti fatti soltanto tre o quattro giocatori siano i punti fermi della nostra squadra ! Russotto,Lodi,Pisserl , forse Bogdan ! Gli attaccanti ? Latitano ,e questo è in problema cronico del Catania ! Sappiamo che Russotto è un giocatore bravissimo ,ma non dobbiamo dimenticarci che in passato ha mancato di continuità ! Quindi cerchiamo nella rosa ampia che abbiamo delle alternative E facciamolo alla svelta ! Le perplessità sollevate da Jama Jama sono anche le mie! E’ un azzardo farescendere in campo un giocatore dopo tre giorni di allenamento ! E il problema Correia ? Starà male ,però stava per farlo scendere in campo negli ultimissimi minuti prima che su segnasse il calcio di rigore ! Insomma ,mai come in questa stagione, con una squadra fornita datanti elementi di primo ordine, le scelte dell’ allenatore sono.,assolutamente fondamentali ! Lucarelli ,del quale tutti abbiamo parlato bene , deve dare dimostrazione di avere acume e sopratutto coraggio ,quel coraggio ,invocato anche da Vincenzo ! Purché non sia troppo tardi ! Buona giornata !

  12. Ip Address: 2001:b07:645a:c57c:8c45:f740:30b0:2c3e

    Ciao Armando, un po’ più di coraggio e tempestività nei cambi. Buona giornata a tutti

  13. Ip Address: 78.13.57.143

    Un discorso è allenare una squadra che ha gli uomini contati e l’allenatore riesce ad ottenere il massimo così come ha ben fatto Lucarelli a Messina, altro discorso è riuscire a gestire una rosa lunga formata da tre o quattro elementi di caratura superiore ed il resto tutti con un buon livello tecnico. L’allenatore in quest’ultimo caso ha il dovere, anzi l’obbligo, mettere in campo gli uomini più adatti ed in forma del momento e prendere decisioni coerenti e non come quella di fare giocare Fornito a Caserta, scelta non definibile come tecnica ma di tutt’altra natura. Pertanto non bisogna essere coraggiosi ma semplicemente svolgere il proprio compito con umiltà cercando di ottenere quei risultati che tutto l’ambiente chiede.
    Forza Catania

  14. Ip Address: 151.82.69.190

    Buongiorno a tutti ❤️💙Ora la Testa a Cosenza ……. dove a quando pare la squadra locale è in difficoltà , senz’altro non bisogna sottovalutare l’avversario , si può e si deve portare a casa l’intera posta in palio

  15. Ip Address: 151.37.115.68

    Il destino del Catania ! Spesso abbiamo dovuto incontrare squadre che giocavano per la prima volta con un nuovo allenatore ! Quindi,aspettiamoci a Cosenza difficoltà maggiori ! Perciò , Ci aspettiamo da Lucarelli scelte più idonee di quanto non abbia fatto fino ad ora!

  16. Ip Address: 5.90.191.210

    La squadra sta andando ma mi sembra chiaro che le punte si devono svegliare turbo sarebbe utile ma x ordini superiori non deve giocare plm non si smentisce mai come x la storia del cibali….paga troppo e unni vuole giocare ….a la plaia mah sti cose solo a catania b serata

  17. Ip Address: 2001:b07:645a:c57c:5573:a8e7:4952:5c39

    Per coraggio intendo imporre, se necessario, la propria volontà anche quando non coincide con quella degli altri………. (ovviamente mi riferisco a Lucarelli principale artefice e responsabile del gioco e dei risultati della squadra)

  18. Ip Address: 178.39.222.16

    Lucarelli é un dipendente del CT (LoMo) e ho detto tutto!
    Lucarelli non é ne Mihajlovic ne Montella.

    Spero che riuscirà a non avere paura del suo stesso coraggio!

    Fornito l’anno scorso giocava a CT, dunque non si puo parlare di giocatore nuovo.

    Saluti a tutti Forza CT

  19. Ip Address: 151.35.69.90

    Amici,se sì comincia a pensare che nel Catania faccia tutto Lo Monaco ,allora ogni discorso cade ! LoMonaco fa tanto,ha diretto la campagna acquisti,ha scelto i giocatori ma la responsabilità tecnica compete a Lucarelli ! Che ci sta a fare allora ! Nessun allenatore ,per quanto non di primo ordine, si adatterebbe a rinunciare a i suoi minimi compiti tecnici ! Neanche di fronte ad Amministratori delegati di grande personalità come il nostro LoMonaco ! Non scherziamo , gli schemi tattici e la scelta di chi gioca ( sono. sicuro ) sono di Lucarelli ! Se un giocatore è in forma lo vede il tecnico e valuta lui cosa è in grado di fare ! Dietro di lui , è logico c ‘ è L M ,ma credo che da il suo parere è niente altro ! Buona notte a tutti !

  20. Ip Address: 151.35.69.90

    Scusate , da il suo parere. …… e niente altro

  21. Ip Address: 5.90.191.210

    Mi spiace armando non è cosi plm…nel calcio catania purtroppo…è il comandante in 2a b 🌃

  22. Ip Address: 151.35.28.184

    Sono stupito,caro Aurelio ,della tua assoluta sicurezza ! Allora,mi permetto di dire,che se le cose dovessero andare male ( speriamo,naturalmente di no ) mandiamo via Lo Monaco,piuttosto che Lucarelli ! Comunque resta un mio parere ,e di sicuro c’ è soltanto la morte !

  23. Ip Address: 78.13.57.143

    Per coraggio io invece intendo avere umiltà e forza di rivedere la proprie idee quando non ci sono segnali incoraggianti vedi partita vinta contro l’Andria. Leggendo quanto dichiarato da Lodi nel dopo partita che riporto tra virgolette “Anche chi è entrato dopo ha dato il proprio contributo. Biagianti e Caccetta sono più portati a difendere che ad offendere, ma Di Grazia e Mazzarani hanno fatto bene anche quando sono entrati” in pratica tra le righe Lodi dice esattamente quello che pensiamo tutti e cioè che in casa contro certe squadre bisogna aumentare il potenziale offensivo, lo dice uno che vive tutti i giorni nello spogliatoio e non la Stampa o Noi, quindi se la volontà di Lucarelli sarà quella di non voler prendere atto di questi segnali, a mio avviso un bel giorno ci risveglieremo in modo brusco.
    Leggendo vari post si insinua che alcuni giocatori non vengono utilizzati per ordini superiori e che Lucarelli dovrebbe avere il coraggio imporsi: se tale insinuazione fosse vera mi chiedo perchè contro il Lecce ha giocato Esposito e non Semenzato ? Lucarelli ha forse ricevuto l’ordine di utilizzare Marchese come centrale e non come esterno ? oppure di mettere in cantina Biagianti e quando ancora era pieno di muffa farlo giocare contro il Lecce ?
    Affermare che Fornito a Caserta non era un nuovo giocatore è come dire che il sole sorge dal Nord perché la preparazione l’aveva fatta altrove, giocava con un modulo ed allenatore diverso dell’anno scorso e per finire tutta la difesa e la linea mediana a Caserta era completamente diversa. In campo i giocatori con cui aveva giocato erano tre o quattro Pisseri compreso.

  24. Ip Address: 5.90.191.210

    Scusa armando ma purtroppo plm fa anche lui la formazione basta vedere quello che è successo a caserta devi pareggiare e chi entra mazzarani e ripa che non si reggono in piedi poi entra turbo a cose fatte ti sei scordato che un mese fa si erano scontrati proprio sulle scelte fatte dal mister? Poi è arrivata la pace perché sono arrivati i punti e tutto è finito in fumo. Fidati plm sta dappertutto come dio nel bene e nel male….purtroppo b notte e forza ct

  25. Ip Address: 78.13.57.143

    La partita persa a Caserta è l’altra faccia della medaglia della partita vinta con l’Andria con l’aggravante che a Caserta oltre allo stato confusionale sono emersi anche i limiti caratteriali del nostro tecnico e non mi riferisco alle dichiarazioni post partita.
    Dalla partita contro Akragas, con classifica alla mano non inferiore alla Casertana, abbiamo vinto in scioltezza con un punteggio tennistico senza Lodi e Russotto mettendo in campo come esterni Esposito e Marchese (quest’ultimo ha fatto una partita perfetta e due gol nascono da suoi assist) Biagianti come mediano ed inserendo Bucolo, Manneh e Mazzarani, quindi il tecnico aveva delle indicazioni ben precise, invece nonostante le dichiarazioni di facciata (24 titolari) non modifica di un millimetro le sue intenzioni e decide in modo provocatorio e spacca spogliatoio utilizzare Fornito arrivato tre giorni prima. Pensate per un attimo cosa avrà pensato il buon Marco rimanendo in panchina a Caserta e cosa avranno pensato Marchese o Esposito. L’ironia della sorte (per nostra fortuna) ha voluto che proprio Biagianti, Marchese, Esposito insieme a Lodi, Russotto e Pisseri hanno salvato la panchina al tecnico contro il Lecce.
    La partita a Francavilla l’ha vinta Russotto e Lodi insieme al solito Pisseri ed al calcio di rigore procurato da Biagianti mentre quella persa a Caserta porta la firma del nostro tecnico sia per lo stato confusionale e per avere utilizzato il suo ruolo in modo difforme all’incarico ricevuto.
    Anche a me piacerebbe vedere in campo Ze Turbo però mi rendo conto che con il 3.5.2 è difficile da collocare, con il 4.3.3. invece inserito a dx o sx potrebbe diventare fatale.
    Speriamo che questi risultati fin quì ottenuti abbiano schiarito le idee e che prevalga il buon senso.
    Forza Catania

  26. Ip Address: 62.2.176.13

    Caro Vincenzo
    se ti ho capito bene Lucarelli non capisce un tubo……… Non lo so ancora ho visto poche partite per dare un giudizio.
    Quello che dopo tanit anni di LoMo so è che questo é come il prezzemolo. Si mette dentro dapertutto……………..
    Ma se é vero quello che dici tu (che Lucarelli non capisce un tubo) LoMo perché lo ha preso?
    …………………. vediamo le prossime partite e speriamo che ci sbagliamo in Lucarelli!

    Saluti a tutti e forza CT

  27. Ip Address: 5.90.191.210

    Scusate amici volevo ricordare una cosa anche perché la pazienza ha un limite turbo non viene impiegato perché nel 352 non ha spazio il problema è che le punte sono spuntate mi chiedo ma fino a quando? Ripa è un mese e mezzo che sta a catania curiale 2 che dobbiamo aspettare natale per vedere i gol di questi signori….e poi mi dite che plm non fa la formazione?pure i ciechi hanno capito che turbo deve giocare ma cui dobbiamo aspettare?b giornata

  28. Ip Address: 78.13.57.143

    Jamajama ieri scrissi che un discorso è allenare una squadra con i giocatori contati dove l’allenatore è costretto a mettere in campo gli stessi uomini ed in quel caso come a Messina Lucarelli ha saputo ben motivare i calciatori. Altro discorso è allenare una squadra con una rosa lunga dove ci sono tre o quattro giocatori di altra categoria ed il resto tutti di un buon livello tecnico, dove necessita un turnover continuo e mirato per provare a vincere tutte le partite e fin quì purtroppo ha dimostrato che è andato in confusione. .

  29. Ip Address: 78.13.57.143

    Ze Turbo non ha lo stesso ruolo di Curiale o Ripa quindi con il 3.5.2 per vederlo in campo devi togliere Russotto e francamente al momento quest’ultimo oggi è insostituibile. Con il 4.3.3.invece sarebbe utilissimo a dx o sx. L’unico che potrebbe sostituire Curiale o Ripa è Rossetti. Mettere Ze Turbo in un ruolo non adatto significherebbe bruciarlo.
    Il problema che le punte sembrano spuntate dipende da altri fattori, cioè che non arrivano palloni giocabili. Curiale sabato ha ricevuto solo due palloni, con il primo ha severamente impegnato il portiere e con l’altro è stato trattenuto in modo vistoso dentro l’area (quello era un calcio di rigore sacrosanto). Russotto riesce a fare quelle cose perchè quando in forma fa la differenza da solo.

  30. Ip Address: 79.26.7.74

    Oggi bella e accesa discussione. Io in passato ho già scritto di Caserta perché c’ero in quello stadio. Una partita che il Catania non ha voluto giocare, questo il mio pensiero perché non hanno mai cercato di passare la linea del centrocampo. Punizione di Lodi dalla sua mattonella diventata un bel passaggio per il portiere. La squadra era in tilt ed il tecnico non poteva farci nulla. Che l’impiego di Fornito sia stato una risposta a lo Monaco per aver cambiato le carte in tavola mandando in tribuna da Silva? Chissà magari mi sbaglio ma di una cosa sono certo: quella partita i nostri calciatori non l’hanno voluta vincere. Le esternazioni del tecnico erano a mio parere giuste e hanno avuto il merito di ricompattare lo spogliatoio. Penso che sia Lucarelli a fare la squadra ma sicuramente dei segnali, come è normale, il direttore li lancia. L’ultima partita a mio parere i cambi sono arrivati in ritardo e Ze Turbo lo vorrei vedere specialmente in situazioni come sabato scorso quando il risultato non si sblocca. Va be ragazzi per ora godiamoci le tre vittorie di fila e speriamo che sabato arrivi anche la quarta.

  31. Ip Address: 5.90.191.210

    Scusa vincenzo mi chiedo ma avere una punta forte in panchina che non viene impiegato allora a che cosa serve se curiale e ripa ancora stanno in carenza di fiato che cazzecca u modulo turbo ha giocato 5 minuti a caserta sia a dx che a sx ….incontenibile per favore catanese a napoli confermerà non sto dicendo di farlo giocare sempre ma di provarlo qualche volta dall inizio tutto qua 👋 e studia poco i moduli qua bisogna buttarla dentro…e basta fozza ct

  32. Ip Address: 93.37.176.254

    E ora la grana stadio. Il sindaco e la sua squadra devono dare gratis lo stadio e non pensare di specularci. E se il Catania decide di giocare fuori? Non scherziamo. La città è il Catania, e Catania è il Catania, capito? Stadio gratis e stop!

  33. Ip Address: 5.90.187.13

    Ma plm dopo un mese prima va a braccetto col sindaco e poi ci sciarria. Dico ma queste condizioni dello stadio già esistevano plm dove stava ora si ricorda che deve pagare? Mi astengo nel dare un giudizio ma se plm aveva capito che i costi erano elevati ci doveva pensare prima no a campionato in corso.ormai a catania succede di tutto….anche questo fozza catania

  34. Ip Address: 78.13.57.143

    Aurelio credo di aver già risposto avendo scritto che le punte “sembrano” spuntate, se non segnano non significa che sono scarsi o in ritardo di condizione ma dipende dal tipo di gioco che esprime la squadra che genera poche palle giocabili per loro.
    Ze Turbo a mio avviso è fortissimo ma con un modulo più offensivo con il 3.5.2.non toglierei Russotto per lui. Con questo modulo i gol li debbono fare tutti e fino ad oggi bene o male siamo il secondo attacco del campionato quindi da qualunque parte arrivano va bene.

  35. Ip Address: 62.2.176.13

    le poche palle giocabile questo é vero. Ma i nostri attaccanti stanno anche abbastanza fermi. Se si muovono di più puo anche succedere che qualche pallone in più arrivi………
    Guardate per esempio Mertens (vero gioca in un 433) ma questo si muove talmente tanto che i centrocampisti non lo vedono per il troppo movimento…………
    Vincento credo che ti ho ben capito Lucarelli e bravissimo a motivare i giocatori meno bravo a fare trovare una manovra…………. qui sta il problema di tanti allenatori. Trovare una manovra come fa per esempio Sarri e difficile. Ma con i giocatoir buoni si troverà anche la manovra.

    Diamo il tempo che serve e finché riesce a vincere giocando non cosi bene lo possiamo accettare e speriamo che quando il CT gioca bene………………..

    Forza CT

  36. Ip Address: 78.13.57.143

    Catanese i cocci iniziano a trovare la giusta collocazione, mettere in campo Fornito in quella partita è stata una chiara risposta a Lo Monaco come per dire: hai voluto Fornito eccolo in campo sin dal primo minuto mettendo in secondo piano che viene pagato per vincere con la migliore formazione. Questo gesto non lo perdono ed ho scritto subito che il tecnico come uomo mi ha deluso perchè ha usato il suo ruolo non per il bene del Catania ma per esternare il suo peggiore lato caratteriale.
    I giocatori non sono carne da macello e non sono neanche stupidi, capiscono meglio di Noi se sono state fatte scelte ingiuste e queste influiscono sull’aspetto mentale e rendimento ed in quella partita si vedeva chiaro che erano frastornati dando l’impressione da te ben percepita.
    Continuo il mio sfogo ed aggiungo che con le dichiarazioni post partita Lucarelli ha completato l’opera distruttiva già iniziata prima e contro il Lecce con un piede dentro ed uno fuori mette in campo gli scarti di Caserta convinto che non potevano fare così bene e con l’eventuale sconfitta avrebbe potuto dare un’altra risposta a Lo Monaco dicendo: hai visto che con Esposito ed i tuoi vecchietti Biagianti e Marchese cosa succede ? Scusate ma è quello che penso perché se il tecnico fosse stato convinto che avrebbero potuto fare bene perché non li ha messi in campo a Caserta ?
    Lo spogliatoio l’hanno ricompattato Russotto ed i Senatori che anziché legarsi al dito le dichiarazioni post partita (vedi esternazioni verso Lodi) hanno dimostrato l’affetto che hanno verso questi colori giocando contro il Lecce una partita superlativa riportando così la serenità all’ambiente.
    Dobbiamo dire grazie a loro se oggi possiamo ancora sperare ed ovviamente spero anche di poterlo dire a Lucarelli se riuscirà ad essere più sereno facendo le scelte più idonee.
    Non parlerò più di Caserta mi sono sfogato, ora forse potrò digerire quella sconfitta.
    Forza Catania

  37. Ip Address: 5.90.120.194

    Carusi qua se plm non paga col monopoli non si gioca a vedere come stanno le cose….di plm mi fido poco lo conosciamo tutti….b 🌃

  38. Ip Address: 62.2.176.13

    e avanti con le comiche catanesi…………

    e sempre di mezzo il prezzemolo LoMo

    Chissà chi ha ragione adesso????????????????

    Forza CT e saluti a tutti

  39. Ip Address: 151.82.107.205

    Buongiorno a tutti si avvicina il fine settimana Cosenza Catania è alle porte……… si sta parlando più di questa storia stadio che della partita di sabato sera, spero che la squadra non si distrae come fece a Caserta ,poi da domenica si riparlerà di nuovo della questione stadio che secondo me è una roba da terzo mondo

  40. Ip Address: 5.169.21.115

    Se fosse così ed anch’io la penso come te Vincenzo é grave però che un’allenatore anteponga il suo orgoglio al bene della causa quest’anno dobbiamo assolutissimamente centrare la promozione questa categoria oltre a non essere consona alle ambizioni di una piazza importante come Catania non porta soldi alle casse della società.Non vorrei quindi che le convinzioni di Lucarelli possano col tempo distruggere la squadra

  41. Ip Address: 78.13.57.143

    Riguardo allo stadio/comune nessuno ha torto e nessuno ha ragione, ognuno cerca di tirare l’acqua per il proprio mulino. L’unica cosa certa è che Lo Monaco mira ad ottenere una concessione pluriennale, ciò significa che nella società ci sono programmi a lunga durata e vorrebbero bloccare il prezzo ora che siamo in C. Lasciamolo lavorare in pace, compresi i fuochi d’artificio, perchè tutto ciò che non va al comune restano per la squadra.
    Forza Catania

  42. Ip Address: 5.90.120.194

    Scusa vincenzo la concessione per lo stadio già era pluriennale plm è chiaro che vuole risparmiare come il discorso delle tasse sulla pubblicità che non vuole pagare ma su non mi risulta che in altre società di serie c succedono queste cose ma poi perché ora…tra laltro mi sembra di capire che il comune vuole alzare il prezzo dell affitto perché adesso plv ha detto che i soldi ci sono….non vedo perché il comune deve ancora stringere la cinta…..carusi plm è furbo ….molto furbo….fozza ct

  43. Ip Address: 62.2.176.13

    Azz LoMo vuole risparmiare i soldi da dare al commune! Dunque deve essere il contribuente a pagare le cacate che ha fatto il suo presidente? Questo qua é veramente un comico di primo ordine. Dica al suo president di sganciare i soldi!
    Adesso che i tifosi vengono allo stadio e non sono contro il CT (come diceva LoMo) sta cercando un altro colpevole il commune!

    Aurelio LoMo non é furbo é uno che mette zizania. Non riceve i soldi dei abbonati allora vuole che i soldi delle tasse dei catanesi vadano a lui oh pardon al CT

    Forza CT

  44. Ip Address: 62.2.176.13

    A seguito delle recenti dichiarazioni dell’Assessore allo Sport del Comune di Catania Valentina Scialfa, il Presidente Davide Franco osserva: “La cortesia da me naturalmente usata nei confronti dell’Assessore, che mi ha contattato più volte esponendo il punto di vista dell’Amministrazione Comunale a proposito della questione relativa all’utilizzo dello stadio “Angelo Massimino”, non può e non deve lasciare spazio alla confusione: sulla vicenda, il Calcio Catania si esprime esclusivamente per mezzo delle parole dell’Amministratore Delegato Pietro Lo Monaco ed attraverso le sue decisioni, così come del resto è sempre accaduto, accade ed accadrà con riferimento ai temi che riguardano operatività, programmi e scelte del club, delegate alla esclusiva competenza dell’AD con specifica delibera degli organi sociali. Nella nostra realtà aziendale, infatti, non c’è spazio per sovrapposizioni di ruoli e funzioni, ed essendo stato chiamato in causa dall’intervento dell’Assessore Scialfa, ritengo opportuno ribadire che la posizione del Calcio Catania sulla questione stadio è quella dell’Amministratore Delegato Pietro Lo Monaco; ci auguriamo, inoltre, che le dichiarazioni “altamente qualificate” del consigliere comunale Niccolò Notarbartolo non coincidano con la voce del Comune di Catania. Quest’ultima ipotesi sarebbe grave anche perché, a fronte della disponibilità al dialogo più volte garantita e concretamente assicurata, il consigliere comunale in questione, almeno secondo quanto è dato leggere, si è permesso di dire che il nostro comunicato è “abbastanza violento”, sol perché traspare una logica fermezza, e di adombrare addirittura l’eventualità che il Calcio Catania possa dire menzogne. Questa è senza dubbio una pesante offesa alla società ed all’Amministratore Delegato del Calcio Catania, che pure nella nota diffusa lunedì ha fatto riferimento a conteggi documentati e precisi. Mi auguro che si possa trovare un’intesa sul tema stadio, infine, ma proprio per contribuire in tal senso ricordo all’Assessore che l’interlocutore, in merito, è Pietro Lo Monaco”.

    di Redazione ITASportPress, 27 settembre 2017, 18:57

    PADRONE LoMo

  45. Ip Address: 78.13.57.143

    Aurelio non esiste alcuna convenzione pluriennale per lo stadio tra comune e società, vedi intervista rilasciata dall’assessore Scialfa, mentre Lo Monaco oggi spinge per averla ovviamente al minore costo possibile. Lo Monaco fa gli interessi della società e Bianco quelli del comune il resto sono fuochi d’artificio per arrivare al tavolo delle trattative ognuno con le proprie ragioni, entrambi però sanno che nessuno dei due (per le loro carriere) si potrà permettere il lusso di non fare giocare il Catania al Massimino, quindi un accordo lo dovranno trovare.
    L’imposta sulla pubblicità Bianco non potrà mai cancellarla e Lo Monaco non potrà rifiutarsi di pagarla, quindi vai tranquillo che il nocciolo della questione non è questo.

  46. Ip Address: 62.18.108.152

    Mi associo ad Aurelio nel senso che Ze Turbo lo vedrei bene subentrare nella ripresa per schiacciare gli avversari con la sua prestanza fisica e velocita, quando gli schemi servono poco. Con l’andria cambi tardivi e meno male che il rigore ha messo le cose a posto. Purtroppo si tira poco in porta e la scorsa partita solo il tiro di curriale e quello a giro di Russotto. Troppo poco. Le squadre contro di noi si chiudono e dobbiamo essere abili a trovare i varchi ma mantenendo la lucidità di ritornare in difesa perché non sempre potrà salvarci la traversa. Sono sicuro che il Cosenza vorrà fare bella figura davanti i propri tifosi ed attaccherà lasciandoci gli spazi per ripartire. Speriamo bene sabato. Riguardo lo stadio credo le questioni sono due da parte della societa: spuntare un contratto pluriennale di affidamento totale, corrispondendo meno al comune ma facendosi carico la società del mantenimento del campo adesso di competenza del comune ma non effettuato come si dovrebbe e privando anche così al comune di indire eventi non concordati (partita del rugby a novembre)

  47. Ip Address: 5.90.120.194

    Ok x lo stadio vincenzo tieni presente che il comune lanno scorso ha preteso solo 1500 euro a partita e sinceramente mi sembra poco comunque ora pensiamo al cosenza con la speranza che i carusi facciano una buona partita b serata a tutti

  48. Ip Address: 78.13.57.143

    Aurelio hai detto bene pensiamo al Cosenza e portare a casa i tre punti, il discorso stadio facciamolo sbrigare a loro, Bianco e Lo Monaco hanno entrambi l’interesse di chiudere questa vicenda prima possibile e troveranno sicuramente un punto d’incontro.

  49. Ip Address: 5.169.237.93

    Giuste le considerazioni di Vincenzo. E se non trovano l’accordo meglio che se ne scappano da Catania

  50. Ip Address: 78.13.57.143

    Catanese se non trovano l’accordo Bianco è meglio che si ritira e Lo Monaco rimarrà un re senza trono e senza corona.

  51. Ip Address: 195.31.204.114

    Intanto per la partita COSENZA – CATANIA (Esclusiva): alle 19.00 di oggi, giovedì 28 settembre, oltre 200 biglietti venduti nel Settore OspIti❤️💙

  52. Ip Address: 2001:b07:645a:c57c:5cda:2ec4:6383:f57b

    I Tifosi del Catania sono unici, encomiabili……….. Buona nottata a tutti

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu