Mihajlovic: “mai a Palermo”

 Scritto da il 16 maggio 2010 alle 10:30
Mag 162010
 

Solita conferenza stampa pre gara per Sinisa Mihajlovic in vista dell’ultimo impegno di campionato contro il Genoa di Gasperini. tante argomentazioni toccate dal tecnico serbo ma una ha fatto particolarmente rumore su specifica domanda di una collega argentina. Mister andrebbe mai al Palermo come Zenga? “Io al Palermo? Mai io non faccio queste cose….tutto il rispetto possibile alla società ma ho un modo di comportarmi che non mi porterebbe mai a Palermo. Potrei anche morire di fame ma sia a Palermo o al Milan non andrei mai”


Tanti i temi poi affrontati dalla risalita in campionato al raggiungimento del record di punti: “Siamo stati bravi ed è stata un’impresa a cui io ho sempre creduto a differenza di altri che adesso salgono sul carro dei vincitori. La vittoria a Torino contro la Juventus supportata dal successo contro il Bologna in casa ha dato l’autostima giusta e la grinta necessaria per cominciare la risalita”
“Sono contento di aver scritto con i ragazzi una stagione importante…in un club c’è bisogno della convergenza di intenti da parte di tutti società, giocatori, allenatore, stampa solo cosi si può costruire qualcosa di importante. Vedere il proprio nome accostato ai successi di quest’anno è un onore per il sottoscritto. Abbiamo vinto a Torino contro la Juventus, battuto la Lazio a Roma, massacrato l’Inter in casa, abbiamo beccato tre punti con la Fiorentina…insomma”
“Sono dispiaciuto per Leonardo e ci tengo a dirlo…lui oltre ad essere un mio caro amico e prima di tutto un grande allenatore preparato e un esempio da seguire per tutto il movimento calcio. Insomma una persona che il calcio italiano perde e difficilmente ritroverà”
“L’Inter vince lo scudetto, ma ho sempre detto questo. La rimonta della Roma è stata importante ma solo l’Inter poteva perderlo cosi come quando vinsi lo scudetto con la Lazio lo perse la Juventus o lo perse la Lazio quando il Milan di Zaccheroni si prese il tricolore”
“Volete la formazione? Camapgnolo, Alvarez, Silvestre, Terlizzi Capuano…anche se voglio far giocare Marchese che è un ragazzo eccezionale che mi ha dimostrato tanto in allenamento….a centrocampo Ricchiuti, Biagianti e Ledesma in avanti Mascara, Lopez e Martinez ma farò entrare Russo o inizialmente o a partita cosi non rompe più le palle” – e giù di risata – anche se voglio far fare un altro spezzone di gara a Barrientos che sarà importante per noi nella prossima stagione”

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu