Milan – Catania 4-0

 Scritto da il 6 novembre 2011 alle 22:37
Nov 062011
 

Dopo alcuni risultati positivi, il Catania scivola a San Siro. Vincenzo Montella, ai microfoni di Sky Sport, prova a dare una spiegazione alla caduta dei rossoazzurri in casa dei campioni d’Italia: “Noi abbiamo determinate caratteristiche, Ricchiuti ha giocato per cercare di giocare in velocità ma non ci siamo riusciti – ha dichiarato Montella – . Noi abbiamo i nostri demeriti, non abbiamo messo in campo la giusta aggressività, ma il Milan ci ha trattato da grande squadra, giocando al massimo della concentrazione. Naturalmente, sbloccando il risultato ad inizio partita, tutto è diventato facile per loro, anche perchè sono stati molto attenti e concentrati. Il fallo di mano di Zambrotta? Credo che non sia importante ai fini del risultato, va interpretato l’episodio ma non credo sia opportuno commentare da parte mia. Il Milan dopo il doppio vantaggio ha cercato di tenere palla e di non esporsi. Il nostro errore più grande è stato quello di giocare ai loro ritmi, consentendo loro di utilizzare la loro abilità tecnica. Anche guardando il numero di falli delle due squadre si capisce il fatto che noi siamo stati poco aggressivi, e di conseguenza poco fallosi. Lanzafame bravo a proporsi ma meno bravo difensivamente? Lui per caratteristiche è più attaccante che difensore, avevamo preparato la gara per coprire Lanzafame con un difensore in fase di non possesso, ma nel primo tempo abbiamo sofferto molto da quella parte.

Sul Catania: “Non credo che oggi fossimo in campo in maniera particolarmente offensiva, è mancata la concentrazione giusta, non abbiamo messo quell’aggressività necessaria; loro ci hanno affrontato concentrati al massimo e quando c’è questa distanza il campo lo testimonia”.

Sugli episodi: “Non mi piace commentare o trovare giustificazioni nelle decisioni arbitrali, chi esprime il massimo è capace anche di reagire a eventuali torti. Dovevamo essere più bravi e basta”.

Su Maxi Lopez: “Per fortuna al Catania devo pensare solo ad allenare, al mercato non penso io”.

Su Bergessio: “Scelgo lui perché penso possa essere più utile di un altro, sono solo scelte, nient’altro”.

Sulla classifica: “Devo lavorare alla giornata, la nostra classifica ci piace e vorremmo migliorarla; il nostro campionato vero inizierà dopo la sosta, da lì in poi avremo delle risposte effettive”.

Sull’approccio: “Non riesco a darmi una spiegazione del perché non siamo noi stessi dall’inizio; è stata una partita che ci deve servire da lezione”.

Sui cambi: “Quando si perde chi non gioca è sempre il più forte; Maxi Lopez ha avuto il suo spazio e il suo tempo. Non cambierei nulla di quello che ho fatto”.

Adrian Ricchiuti:

dopo i quattro gol subiti a San Siro contro il Milan, “Abbiamo provato ad opporre resistenza, ma sono molto più forti di noi”.

Maxi Lopez:
“Io al Milan? Non c’è nulla di vero per ora, continuo semplicemente a lottare per guadagnare il mio posto da titolare qui a Catania”, ha dichiarato la punta degli etnei, seguita anche dal Napoli e dalla Fiorentina.
“Io ora sono un giocatore del Catania, vediamo a gennaio – continua -. Sono pronto per il grande salto ma percentuali non ne do, “Chiedete al Milan” .  Contro un Milan in splendida forma: “Difficile giocare contro una squadra così forte. Abbiamo sbagliato e bisognerà rivedere gli errori commessi durante i 90′ minuti. Personalmente accetto le scelte del mister anche se non giocare dal primo minuto dispiace parecchio. Resto sereno e penso alla partita col Chievo fra 15 giorni.”

 

Nicola Legrottaglie esprime amarezza.
“I rossoneri, che secondo me vinceranno il campionato, sono stati più forti di noi – ha dichiarato Legrottaglie – . Giornata da dimenticare ma secondo me meglio perdere una partita 4-0 che quattro 1-0. Forse ci sentivamo troppo bravi e abbiamo peccato di concentrazione e presunzione. Non è che ti va sempre bene e puoi rimontare ogni avversario, però nel primo tempo se facevamo uno dei gol che abbiamo sfiorato magari riaprivamo la partita. Il Milan ha sfruttato ogni occasione e i nostri errori. Loro non davano nessun punto di riferimento mentre noi non siamo stati bravi a riaprire la gara. Non resta che fare mea culpa ammettere che oggi non c’eravamo ma non bisogna fare drammi. Non siamo diventati scarsi oggi e non eravamo fenomeni prima. La sconfitta col Milan non fa testo, questa non era la partita che dove dire quanto è forte il Catania. Adesso per noi inizia il campionato vero contro tre squadre alla nostra portata. In questo caso capiremo se veramente siamo cresciuti”

  23 Commenti per “Milan – Catania 4-0”

  1. Ip Address: 82.57.88.158

    buongiorno amici rossoazzurri e andata cosi restiamo con i piedi x terra e andiamo avanti forza catania sempre

  2. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti…..
    Ciao Angelo, non doveva andare cosi con un secco 4-0 ma un punteggio più masticabile tipo 2-1.
    il risultato non cambiava di certo sono sempre 3 punti persi, ma con dignità secondo me è quello che ci è mancato contro il Milan….. lottare su ogni pallone in 11 ???? ma ahimè c’era solo uno che lo facevo: il Sig. Bergessio.
    Che tutto questo serva da lezione per poter affrontare con il giusto atteggiamento le prossime partite……

  3. Ip Address: 95.247.103.31

    Buongiorno a tutti gli amici rossazzurri,ciao Angelo e Joe.Pian pianino la “rabbia” sta sbollendo.Comunque,la sosta ci farà bene,adesso pensiamo al Chievo.

  4. Ip Address: 79.35.152.219

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao angelo, joe e peppe58!!! 😉 😉 😉
    Brutta partita dei Nostri!!! 😐 😐 😐
    Adesso verranno le squadre come noi, sperando che siamo migliori di loro.
    La classifica la vedo cortissima, compresa la Nostra squadra in due punti ci sono 8 squadre quindi i Nostri devono rialzarsi e pedalare forte!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Buona giornata a tutti!!!

  5. Ip Address: 85.41.235.41

    Piedi per terra e pedalare….. fino alla salvezza, poi vedremo dove si può arrivare.

  6. Ip Address: 95.247.103.31

    Buona sera a tutti gli amici rossazzurri,eh,eh,eh, :mrgreen: dopo le quattro cotolette milanesi,abbiamo avuto tutti un’indigestione, perciò siamo assenti? ❓ :mrgreen:
    Bando alle ciance,purtroppo,ancora la squadra ha qualche residuo mentale che attanaglia i rossazzurri in due occasioni: le trasferte,anche se escludendo Genova e Milano,quest’anno non ci possiamo lamentare, e poi, il calo di tensione dopo una bella prestazione,però,come si dice; “Roma non è stata fatta in un giorno”.Montella avrà modo di analizzare e correggere certi errori che la squadra ha insiti nel proprio dna,a prescindere dalle scelte degli uomini.Ieri,oltre alla delusione della sconfitta,mi ha fatto male la prestazione di Lopez,un giocatore irriconoscibile,mi dispiace,perchè ho sempre apprezzato le sue qualità,però,è diventato inguardabile,a questo punto,spero che il Milan cerchi veramente di prenderlo,forse sarebbe la cosa giusta per lui e per il Catania.

  7. Ip Address: 95.247.103.31

    Joe,quando entro nel sito,devo fare f5 per vedere i commenti aggiornati.

    ESCLUSIVA ITASPORTPRESS- MILAN, Van Bommel dice sì a Braida per l’ex compagno del Barça Maxi Lopez
    07.11.2011 17:36 di Redazione ITA Sport Press
    Nuovi sviluppi per quello che sembra ormai il primo colpo annunciato della prossima campagna acquisti invernale, ovvero il trasferimento dal Catania al Milan della punta Maxi Lopez. Dopo le dichiarazioni dell’ad rossonero Adriano Galliani di questa mattina sul gradimento della punta argentina, adesso la redazione di Itasportpress, ieri presente a San Siro, ha scoperto che il ds Ariedo Braida ha chiesto al centrocampista olandese Mark Van Bommel un giudizio tecnico di Maxi Lopez. L’ex del Bayern Monaco infatti ha vinto una Champions League con il biondo centravanti nativo di Buenos Aires nella stagione 2005/06 con Frank Rijkaard in panchina. A precisa domanda del dirigente milanista Van Bommel ha risposto in modo positivo su Maxi Lopez. Questa è ormai una strategia di mercato consolidata nel club di via Turati. Galliani infatti prima di acquistare qualcuno prende sempre informazioni con i propri giocatori. L’ex Andrea Pirlo ad esempio diede l’assenso per Antonio Cassano. Tornando a Maxi Lopez però c’è da dire che l’avventura in maglia blaugrana non fu esaltante e si concluse al termine della stagione del trionfo europeo. Il Milan intanto ha messo le cose in chiaro con il Catania: Maxi Lopez verrà preso solo in prestito con diritto di riscatto.

  8. Ip Address: 82.57.88.158

    ciao peppe58 certo che quattro cotolette sono dure da digerire pero passera anche questa e come si dice dalle nostre parti cu casca e si susi non si chiama cascata forza catania sempre iu ci criru 😈 😈

  9. Ip Address: 95.247.103.31

    Ciao Angelo,hai ragione,e poi, ‘nuatri,’cascamu ‘sempri ‘additta ‘comu e ‘iatti. :mrgreen:

  10. Ip Address: 95.247.103.31

    ESCLUSIVA TMW – Spinesi: “Maxi Lopez può fare il vice-Ibra”
    07.11.2011 14.53 di Marco Conterio

    “Adesso vivo qua, seguo un progetto legato alle scuole calcio ed ho anche aperto una ditta di caffè”.
    Gionatha Spinesi, grande ex attaccante degli etnei, commenta a Tuttomercatoweb.com quella che è una voce importante sul mercato del Milan: il possibile trasferimento di Maxi Lopez in rossonero a gennaio. “Gli auguro tutto il bene del mondo, mi farebbe piacere per lui, se veramente fosse così”.
    E’ pronto per una piazza simile?
    “Non so se è pronto, anche i grandi campioni a volte hanno steccato in determinate piazze, non rispettando le attese quindi è tutto da vedere e può misurarsi con un esame simile”.
    Eventualmente arriverebbe come vice-Ibra.
    “Può essere un ‘vice’ Ibrahimovic, è vero: ha grande fisico, copre bene la palla, ha bisogno di giocare come unico riferimento in avanti per esprimere al meglio le sue potenzialità. Giocando a due, può far fatica, ma con Robinho potrebbe trovare la giusta alchimia”.
    Chiudiamo col tuo presente e col tuo futuro.
    “Sono rimasto a vivere a Catania, adesso stiamo realizzando un centro di scuole calcio. Sto aprendo una ditta di caffè. Mi sto creando l’alternativa di vita, ma sto facendo anche il corso da allenatore con l’obiettivo di iniziare anche quest’avventura. Però sono sereno, comunque andrà”.

  11. Ip Address: 95.247.103.31

    ahi,ahi sinisa,vedi,la maledizione ha colpito anche te. :mrgreen:

    Il colloquio Corvino-Mihajlovic è terminato: Sinisa rifiuta le dimissioni, esonero inevitabile.
    Delio Rossi intanto è in viaggio verso Firenze…

    Mentre Corvino è riunito in sede con Gianfranco Teotino e Vincenzo Guerini, secondo ‘Lady Radio’ il tecnico di Rimini starebbe per arrivare nel capoluogo toscano.
    Sono ore concitate, queste, in casa Fiorentina. Secondo alcune indiscrezioni riportate da ‘Firenzeviola.it’, infatti, il direttore sportivo viola Pantaleo Corvino ha avuto un vertice societario in sede con Gianfranco Teotino e Vincenzo Guerini per discutere la posizione del tecnico Sinisa Mihajlovic.

    Secondo ‘Radio Blu’, l’incontro con l’allenatore sarebbe terminato con un nulla di fatto. Al tecnico serbo sarebbe stata proposta la possibilità di presentare le proprie dimissioni, proposta declinata da Mihajlovic. L’unico epilogo possibile, a questo punto, pare l’esonero.

    Stando a quanto riferito dall’emittente ‘Lady Radio’, l’ex allenatore Delio Rossi avrebbe in programma un viaggio a Firenze nel prossimo weekend per incontrare la dirigenza viola e sottoscrivere il contratto che lo vedrà subentrare in panchina all’allenatore serbo.

    La posizione di Mihajlovic sembra dunque ormai sempre più traballante e appesa a un filo dopo la sconfitta di ieri sul campo del Chievo. La squadra stenta a trovare una propria identità e nelle prossime ore potrebbe arrivare l’ufficialità dell’esonero per l’attuale allenatore.

  12. Ip Address: 95.247.103.31

    Può mai avere la testa per giocare bene?????? 👿 👿 👿

    Il Milan sulle sue tracce? Fosse per Maxi Lopez sarebbe già a Milano! “Sono pronto per il club più grande al mondo”! E Galliani e Lo Monaco non smentiscono…
    L’attaccante del Catania commenta le voci di mercato: “A chi non piacerebbe giocare nel club più grande del mondo? Sarebbe un onore”. Lo Monaco e Galliani non smentiscono…
    07/nov/2011 13.18.00 Catania, Milan, Maxi López C’è un detto che dice “Chiusa una porta si apre un portone”… e la sensazione è che Maxi Lopez lo conosca molto bene. L’estate scorsa aveva già trovato un accordo con la Fiorentina, sembrava pronto al salto in una piazza importante, peccato che alla fine non se ne sia fatto nulla, con buona pace anche per il Catania che era disponibilissimo a cederlo.

    Oggi la ‘Galina de oro’, nonostante un inizio di stagione non proprio esaltante, si riscopre protagonista del mercato, sulle sue tracce c’è addirittura il grande Milan. Le voci sono iniziate a circolare con insistenza nel corso degli ultimi giorni, l’argentino viene visto come un ottimo elemento per sostituire numericamente Cassano.

    Qualora i rumors dovessero diventare un qualcosa di più importante Maxi Lopez sarebbe prontissimo a parlarne, così come ammesso al termine della gara proprio contro i rossoneri: “A chi non piacerebbe giocare nel club più grande del mondo? Sarebbe un onore, io mi sento pronto al grande salto. Quante possibilità ci sono che la cosa si faccia? Non lo so, io non ho procuratori, il Milan deve parlare col Catania, vedremo a gennaio”.

    Maxi Lopez al Milan ritroverebbe giocatori che conosce bene: “Ho conosciuto Van Bommel e Zambrotta a Barcellona, adesso però sono concentrato sul lavoro voglio tornare titolare”.

    Anche le parole di Pietro Lo Monaco, pronunciate in mattinata davanti alla sede della Lega fanno pensare che l’affare non sia impossibile: “Maxi è un giocatore da grande squadra – ha detto l’amministratore delegato del Catania – Non starebbe male al Milan, ma non so quali siano le strategie di mercato dei rossoneri”.

    E sulla sponda Milan, è Galliani a pronunciarsi sul tema: “Ho letto questa storia. Maxi Lopez è un ottimo giocatore, uno da Milan. Ma credo che tutti gli attaccanti del Real Madrid, del Barcellona lo siano: ci sono tantissimi attaccanti bravi in Europa. Staremo a vedere cosa accade, ci sono diverse ipotesi. Vediamo anche come sta Cassano, ma prenderemo un prestito magari con diritto di riscatto per tenere il posto ad Antonio. Del Piero? Non scherziamo…”

  13. Ip Address: 95.247.103.31

    Comunque,spero che questa eventuale trattativa vada in porto per buona pace di tutti.
    Ciao a tutti,a presto. 😉

  14. Ip Address: 95.247.103.31

    Dimenticavo,buon compleanno ad Almiron!!!!! 😆 😆

  15. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Peppe,
    io ancora non ho smaltito la rabbia di ieri per la sconfitta, perchè il Milan è la squadra che mi sta più antipatica in assoluto…. per non dire di peggio …..quindi mi fa doppiamente più male :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  16. Ip Address: 85.41.235.41

    per me Ha ragione Chiarezza ohhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh Almiron e Lodi non possono giocare assieme, si pestano i piedi.

  17. Ip Address: 95.247.103.31

    Joe,che Almiron e Lodi non possono giocare assieme,non lo condivido,ti chiedo,nei 14 punti fatti dal Catania,Lodi e Almiron hanno demeritato?? i giudizi da molti addetti ai lavori sono sembrati più che favorevoli e poi,le loro prestazioni sono sotto gli occhi di tutti,oppure abbiamo dimenticato partite come quelle contro l’Inter,la Fiorentina e la Lazio,dove tutti e due i giocatori sono stati nella classifica dei migliori.Una partita giocata male da tutta la squadra e con una delle compagine più forti in Italia,non deve pregiudicare quello che di buono si è fatto fino adesso,compreso Lodi e Almiron.

  18. Ip Address: 95.247.103.31

    Mihajlovic esonerato
    Fiorentina su Delio Rossi
    FIRENZE, 07 novembre 2011
    Giornata frenetica per i viola: in serata è arrivata la notizia che era nell’aria: via il serbo, in arrivo l’ex tecnico di Lazio e Palermo. Ripresa degli allenamenti fissata alle 14

    Sinisa Mihajlovic, 42 anni. Lapresse Sinisa Mihajlovic non è più il tecnico della Fiorentina. Al suo posto è stato ingaggiato Delio Rossi. In serata è dunque arrivata la notizia dell’esonero dopo una giornata frenetica in cui i vertici viola hanno lavorato dalle prime ore del mattino per stabilire le linee guida. La comunicazione ufficiale dell’arrivo di Rossi è attesa fra pochi minuti. Domani alle 14 ci sarà la ripresa degli allenamenti.

  19. Ip Address: 95.247.103.31

    Joe,devo fare sempre f5 per aggiornare i commenti.
    Vado,buona cena e buona serata a tutti. 😉 😉

  20. Ip Address: 82.57.88.158

    ciao joe non e che lodi e almiron si sono pestati i piedi ma tutta la squadra si e pestata i piedi :mrgreen: :mrgreen:

  21. Ip Address: 82.57.88.158

    joe che succede mi devo registrare di nuovo ❓

  22. Ip Address: 82.57.88.158

    catania la sosta arriva nel momento giusto certo ci voleva questa sosta

  23. Ip Address: 95.246.106.142

    a Corner alla trasmissione di Angelo Patanè hanno detto ke Lopez a gennaio va al Milan in prestito kn diritto di riscatto e El Sharawy viene a Catania in prestito anche lui!

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu