Moriero alla guida del Catania

 Scritto da il 1 marzo 2016 alle 23:47
Mar 012016
 

Moriero

Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver sollevato dall’incarico di conduzione tecnica della prima squadra il signor Giuseppe Pancaro, al quale vanno i ringraziamenti del nostro club per il lavoro svolto e per l’impegno profuso. La conduzione della prima squadra viene affidata al signor Francesco Moriero.

Curiosità su Francesco Moriero ( wikipedia )
Leccese, centrocampista, 280 presenze in A e 80 in B,  con il Lecce, l’Inter ( ha vinto una Coppa Uefa )  e il Napoli,  può vantare anche 8 presenze in nazionale e due gol contro il Paraguay nel 1998

A novembre 2006 allena l’Africa Sports National, campionato di calcio Ivoriano. Rientrato in Italia nel 2007 diviene allenatore del Lanciano, serie C1. L’esperienza dura solo un anno, la squadra abruzzese, penalizzata di 8 punti, finisce in zona play-out e con Moriero nelle ultime 7 gare non realizzerà nemmeno un gol, concludendo al terzultimo  posto, retrocedendo in Serie C2.

Il 9 giugno 2008 diventa allenatore del Crotone,  Lega Pro Prima Divisione,  il 21 giugno 2009 ottiene la promozione in Serie B. Il giorno seguente alla promozione, di comune accordo con la dirigenza, lascia il club.

Il 24 giugno 2009 diventa allenatore del Frosinone,  con contratto biennale, esonerato dopo 7 mesi.  La squadra si trova in lotta per evitare la retrocessione;  Il 25 aprile 2010, a seguito della pesante sconfitta 4-1 subita a Bergamo dall’AlbinoLeffe che manda il Frosinone ai margini della zona retrocessione, è esonerato.

Il 27 settembre 2010 è ingaggiato dal Grosseto, sostituendo l’esonerato Luigi Apolloni, nella speranza di risollevare la squadra del presidente Camilli dai bassifondi in classifica. Il 13 gennaio 2011, a seguito della sconfitta esterna con l’Atalanta 2-0, col Grosseto a un punto dalla zona retrocessione, è stato esonerato.

Il 27 settembre 2011 è chiamato al Lugano per sostituire Alessandro Pane; chiude la stagione al 5º posto, non ottenendo la promozione in Super League.

Il 27 giugno 2012 torna al Grosseto, con contratto annuale. Il 1º ottobre 2012 è esonerato. Con Moriero il Grosseto era ultimo in classifica, ottenendo in 7 gare una sola vittoria, 4 pari, 2 sconfitte.

L’11 febbraio 2013 è richiamato sulla panchina toscana, arrivando a fine campionato ultimo in classifica, retrocedono in Lega pro. Il 30 maggio rescinde il contratto.

Il 30 giugno 2013 è ingaggiato dal Lecce, squadra della sua città natale, con contratto annuale e opzione per il 2°  anno in caso di promozione in Serie B. Debutta il 4 agosto 2013 in Lecce-Santhià 3-0, 1º turno di Coppa Italia. 6 giorni dopo la squadra è eliminata dalla competizione dopo la sconfitta 4-0 col Parma. In campionato l’inizio è tremendo: le prime 4 gare vengono tutte perse dai giallorossi, battuti 2-1 dalla Salernitana, 2-1 dall’Aquila, 4-1 dal Benevento, 2-1 dal Catanzaro; a seguito di questo risultati, viene  esonerato il 24 settembre.

Il 1º luglio 2014 è ingaggiato dalla squadra che nel precedente campionato sancì il suo esonero, il Catanzaro. Il 9 novembre successivo è esonerato dal presidente Giuseppe Cosentino.

L’11 novembre 2015 diventa mister del Martina, ultimo in classifica, sostituendo l’esonerato Giuseppe Incocciati. Il 13 novembre decide di abbandonare immediatamente l’incarico a causa delle vicissitudini societarie della società pugliese.

Speriamo bene….

  56 Commenti per “Moriero alla guida del Catania”

  1. Ip Address: 5.90.12.189

    Un curriculum da….. brividi!! Non c’era di meglio?? Mah! Cosa dire…decisamente meglio cambiare allenatore, non penso che possa fare peggio di quel cocciuto incompetente di Pancaro ( o, almeno, lo spero per il bene del nostro Catania!!!)

  2. Ip Address: 151.35.85.236

    Buon giorno a tutti! Cominciamo la giornata con nuovo allenatore.La Redazione ha dettagliatamente e puntualmente ha fatto conoscere il relativo curriculum.Come pensavo,non esaltante! Ricordavo la sua origine pugliese ed il suo peregrinare fra diverse squadre di medio livello,tra ingaggi ed esoneri.Il mio amico Filippo se lo ricorderà di più perché è stato,fra. l’ altro ,nella sua città di residenza ,Grosseto. Certo,il suo compito sarà difficilissimo! Avrà poco tempo e dovrà fare in fretta,! La similitudine che mi viene più a tiro e’ quella di Daniele nella fossa con i leoni ! Mi auguro( pur essendo scettico) che i giocatori gli diano tutto l’aiuto necessario e che si cominciano a svegliarsi e a riscattarsi ,! Tutti noi auguriamo buon lavoro!

  3. Ip Address: 62.2.176.13

    Buongiorno a tutti

    Sarò prevenuto. Ma questo ha avuto tanti esoneri……………….

    Io la vedo nera. Anzi nerissima

    Come sempre ciao a tutti e FORZA CATANIA

  4. Ip Address: 2.238.18.189

    Io la vedo meno nera adesso abbiamo un allenatore scarso,prima eravamo senza allenatore,anzi peggio avevamo una persona messa li per fare danni e ce l’ha fatta

  5. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno a tutti….
    Peggio di Pancaro non può fare.
    In ogni modo è un allenatore appena al di sopra della mediocrità…
    Speriamo che i giocatori lo aiutano.
    Casco dalla sedia :mrgreen: :mrgreen:

  6. Ip Address: 87.21.141.114

    Buongiorno raga!

    Caro Armando questa volta mi ha fregato la Redazione sul curriculum di Moriero.

    Raga la penso come joe peggio di Pancaro non potra’ fare.

    Speriamo bene.

    Buon appetito a tutti!

  7. Ip Address: 87.21.141.114

    Di nuovo io raga!

    Copia e incolla da ct……..net

    Ecco la missione di Moriero da qui all’8 maggio
    By Daniele Di Frangia on 02/03/2016

    Prima giornata etnea per il nuovo tecnico rossazzurro Francesco Moriero. Il tecnico leccese sbarcato a Catania e a Torre del Grifo conoscerà la sua nuova squadra e potrà valutare i giocatori col primo allenamento.

    Non ci saranno Castiglia e Plasmati ancora ai box mentre si spera di recuperare Ferrario. Per Moriero il tempo sarà poco e bisognerà dunque sfruttarlo al massimo.
    PUBBLICITÀ
    inRead invented by Teads

    L’ex ala della Roma e dell’Inter prende una squadra attualmente ai playout con 25 punti, obiettivo salvarla l’8 maggio. In due mesi Moriero si gioca tutto, nove partite, cinque in casa, quattro fuori.

    La missione parte dalla Puglia e da Martina Franca, squadra penultima che ha riacceso la speranza battendo il Catanzaro. Catania che affronterà poi la Juve Stabia in casa e l’Akragas all’Esseneto. Il secondo derby arriverà il 24 marzo al Massimino col Messina mentre dopo la sosta i rossazzurri affronteranno la sfida sulla carta più semplice ancora in casa con la Lupa Castelli Romani.

    Il 17 aprile match proibitivo a Benevento mentre Melfi in casa e Paganese fuori saranno probabilmente decisive per la salvezza. Si chiuderà l’8 maggio in casa contro la Fidelis Andria. Niente tabelle ma la missione è ufficialmente partita.

  8. Ip Address: 62.19.9.118

    Ho l’impressione che questo allenatore a differenza di altri, ha avuto il coraggio di raggio di accettare un contratto sono a fine stagione ( pi na cattata e pasta) mentre gli altri presumo volevano più soldi e garanzie di un contratto per la prossima stagione. Il curriculum a mio avviso non conta nulla, il campo e li a giudicare il lavoro di allenatori e giocatori, solo pancarrè pensava che ammiccassimo alle sue fesserie del dopo partita ( cose che dicevo da mesi)…e allora buon lavoro…come si chiami si chiami ..è uno che accetta queste condizioni nazioni penso che abbia voglia di mettersi in gioco imbocca al lupo …mister..

  9. Ip Address: 92.78.132.65

    Carusi, perdonate il mio disappunto, ma ho l’impressione che abbiamo preso qualcuno che… è peggio di Pancaro. Questo ha collezionato cinque esoneri, dico cinque! e due retrocessioni su otto panchine in Italia. Unica nota positiva: la promozione con il Crotone, che a questo üunto sa di misterioso…
    Cioè, trovatemi un altro allenatore italiano così scarso!
    Mi sento demoralizzato, non ho parole.

  10. Ip Address: 151.68.43.15

    Amici carissimi,per come la penso io,dopo aver riflettuto , credo che Moriero , di esperienza non manca ,ma,indubbiamente non è stato mai un allenatore dotato di carisma e fortuna e,dubito fortemente che possa scuotere i nostri dormienti giocatori. Sono più che certo che le sorti della nostra squadra stanno nelle mani,anzi nelle gambe e nella testa dei nostri giocatori. I mezzi c’è l’hanno ,bisogna avere la volontà di salvare la categoria! Il cambio del tecnico serve fino ad un certo punto,,non illudiamoci troppo,amici.l nostri calciatori,supposti superiori tecnicamente,debbono farci vedere di che pasta sono fatti!

  11. Ip Address: 2.238.18.189

    Io credo che il cambiamento porterà bene,Moriero è vero ha collezionato tanti esoneri ma è anche stato richiamato e ha vinto un campionato che non è poco,fare peggio di Pancaro è impossibile,gia dalla prossima prevedo una vittoria scacciacrisi

  12. Ip Address: 5.170.250.52

    ciao a tutti, ricordiamoci che al peggio nn c’e’ mai fine!!!!!!!!!!!!!!!!!!1speriamo in bene, 2 ci vuole un miracolo, 3 siamo nelle mani dei giocatori, alla fine loro scendono in campo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  13. Ip Address: 87.21.141.114

    Buonasera raga!

    Raga noi dobbiamo sperare che ci vada bene e poi giustamente come scrive dany 81 sono i giocatori che vanno in campo.

    Io i giocatori del Catania li ho visti giocare dal vivo ad Ischia e non sono da buttar via tutti. Vero che alcuni giocatori non erano ne carne e ne pesce.
    Li giocavano senza un gioco di squadra decente, Moriero ci puo aiutare con schemi di gioco e alzare il ritmo della gara.
    Ricordiamoci che Pancaro con Bastianoni ci ha fatto perdere alcuni punti.

    Buona serata a tutti!

  14. Ip Address: 82.55.190.79

    Speriamo che il nuovo allenatore risolva, almeno in parte, i nostri problemi. Cambio indispensabile, ma i giocatori hanno il ruolo principale. Comunque l’interrogativo più grosso rimane il destino della società. Un abbraccio e buona nottata a tutti.

  15. Ip Address: 90.194.21.247

    Io vedo il bicchiere mezzo pieno: Pancarrè se n’è andato (tardi, lo so), e abbiamo trovato qualcuno che a Catania ci veniva. Adesso bisogna lavorare sulla testa dei giocatori, o forse sul deretano, che se non si svegliano a pedate in quel posto bisogna prenderli.

  16. Ip Address: 92.78.132.65

    carusi, vorrei essere ottimista come voi, ma proprio non ci riesco. È vero, la società è un disastro, ma la città, il parco giocatori e soprattutto la tifoseria meritavano sicuramente di meglio rispetto a moriero. Il ricordo della “grandiosa” esperienza con un altro grande collezionista di esoneri come de cantro è ancora troppo fresco per poter sperare in risultati migliori. Mi auguro di sbagliarmi, ma ho paura che la situazione possa solo peggiorare con questo qua.
    Boh, vedremo. Intanto buonanote a tutti

  17. Ip Address: 62.2.176.13

    Buongiorno a tutti

    Non ci sono soldi dunque……………. Esiste solo PULVIRENTI a Catania dunque……………….

    Chi non é disperato non viene a Catania. E dopo 5 esoneri Moriero é disperato………………….

    Da lontano non si percepisce bene quello che succede. Ma in 3 anni HO capito che a Catania non esiste uno ma dico uno che ha il coraggio di prendere il CATANIA.

    La speranza é l’unica cosa che ci é rimasta

    Forza Catania e vi saluto a tutti

  18. Ip Address: 82.49.81.73

    Dalla foto che puntualmente ha postato la Direzione, mi sembra uno che senza occhiali non ci vede ad un passo, mister Magoo , per chi come me ha tanti anni sul groppone e ricorda i cartoni animati degli anni 60. Speriamo se li metta e con quelli riesca a ricompattare il gruppo e qui convengo con parecchi di voi nel dire che solo i giocatori vanno in campo. I nostri sono di un livello più che decoroso per questa serie e l’aver giocato partite in maniera sciatta e senza mordente, mi fa pensare che volevano far fuori il vecchio mister. Il dubbio è’ se l’oggetto dei loro mal di pancia non sia l’allenatore ma la società stessa ed allora la musica già da domenica sarebbe uguale. Qui siamo, ad un bivio, non si tratta di schemi o di interpretazioni tattiche, domenica sapremo se il mancato impegno sia dipeso dall’allenatore o ci siano sotto altri elementi che meritano attenta riflessione.

  19. Ip Address: 82.49.81.73

    Presentazione di Moriero alle 11,30. Non essendoci portato il preparatore atletico, la Società ha messo a disposizione del nuovo tecnico il sig. petralia, vecchia conoscenza per i nostri colori essendo già stato il preparatore atletico ai tempi di Marino. Un bravo preparatore, ne avevamo bisogno almeno di questo che fu messo da parte per accogliere il Maestro Ventrone . Un ritorno al passato che fa ben sperare

  20. Ip Address: 151.34.35.134

    Buon giorno a tutti ! Sono molto d ‘accordo con l ‘amico Catanese a Napoli ,perchè si vedrà presto cosa frulla nella testa dei nostri giocatori . Era idiosincrasia nei riguardi dell’ allenatore oppure malessere per la questione societaria ‘? Certo , però ,se il problema era una di queste due cose,non si comprende come mai ,la squadra abbia potuto disputare quelle,cinque o sei partite iniziali nella maniera più sorprendente che mai! Per cui amici,ci sono degli interrogativi ai quali noi non potremo mai rispondere! Retrosceni, fatti nascosti, rivalità, tutte cose che noi non sapremo mai! Io non vedo il bicchiere ne mezzo pieno,ne mezzo vuoto ! Vivo alla giornata! Perchè il Catania,adesso, è come una barca in mezzo ad un mare in tempesta! Basta un soffio di vento più forte per farla affondare! Io spero , con tutto il cuore, che il mare si possa calmare presto. Però ,sempre Forza Catania!

  21. Ip Address: 62.19.10.141

    A mio avviso pancarrè aveva perso le redini della squadra da tempo, basta ricordare che due settimane fa ha fatto fuori tutto in un colpo i due terzini, facendo poi giocare Parisi fuori ruolo a sax invece che a dx e altre te te stupidaggini l’ultima della quale sostituire un terzino con un terzino quando stai perdendo in casa a 15 minuti dalla fine, in 3 categoria anche Pippo u girataro passa almeno a un 4 2 4. Ritengo quindi che l’importante è riportare tranquillità nello spogliatoio, in lega pro le squadre stanno tutte la basta vincere due partite consecutive e sei già fuori dalla mischia…squadroni in questa categoria non ce ne sono una più scarsa dell’altra…basta un po di testa e di impegno e puoi vincerle quasi tutti…domenica mi gioco il 2. …nessuno può far peggio di mister ” sempre soddisfatto”

  22. Ip Address: 79.47.31.46

    Cari amici peggio di pancarrè non si può fare,i giocatori per questa categoria ci sono,non vi era gioco schemi,adesso vediamo cosa succede prima di condannare il nuovo allenatore.Speriamo sempre che vi siano persone o gruppi che possano interessarsi al calcio Catania come società.Forza Catania sempre

  23. Ip Address: 95.247.11.57

    Salve raga!

    Speriamo raga.

    Copia e incolla da ita…..press

    Catania News
    Catania, Moriero: “Questo è un top club come Inter e Roma, voglio intensità e umiltà. Sarà un’esperienza indimenticabile”

    Rivivi la presentazione in conferenza stampa del tecnico leccese, che prende il posto di Pancaro sulla panchina rossazzurra
    di Redazione ITASportPress, 3 marzo 2016, 11:25

    E’ il giorno di Francesco Moriero. A Torre del Grifo Village, il Catania presenta in conferenza stampa l’allenatore leccese, che risponde alle domande dei giornalisti e degli operatori dell’informazione.

    Ecco le prime parole del nuovo tecnico rossazzurro: “La fiducia e la stima va conquistata. Non appena sono stato chiamato ho preso la macchina e ho fatto nove ore di strada per venire qui. Ho la voglia di mettermi in discussione in una piazza importante. Allenare a Catania è uno stimolo per tutti gli allenatori, è un punto di arrivo. So di poter fare bene e voglio fare uscire la squadra da questa situazione. I giocatori hanno valori importantissimi, li conoscono tutti. Ho avuto Calil, Russotto, Nunzella e Lupoli, sono ragazzi dalle grandi qualità umane e tecniche. Sanno che voglio una squadra che deve scendere in campo sempre per vincere. Mi aspetto che diano qualcosa in più sia mentalmente che fisicamente. Mi devo conquistare la riconferma, facendo bene con la mia personalità e le mie idee. Voglio far tornare la gente allo stadio”.
    PUBBLICITÀ
    inRead invented by Teads

    “È una squadra costruita per giocare a calcio, costruita con criteri importanti. Dobbiamo diventare più squadra e lavorare di più sotto il profilo caratteriale. Secondo me questo vuole il tifoso del Catania, che ne capisce di calcio. Ne usciamo solo con la voglia di lavorare, esiste solo il Catania. Dobbiamo remare tutti dalla stesa parte. Non ho problemi di modulo, si può giocare 4-3-3 o 4-2-3-1, l’importante che la squadra si blocchi. In questa piazza ci vogliono gli attributi e i giocatori hanno dimostrato di averne. Non ho la bacchetta magica, ma sappiamo che il 100% non basta. Dobbiamo dare il 200% e preparare le partite che restano come se fossero le gare della vita”.

    “Abbiamo bisogno di un cambio di passo, la squadra mi è sembrata propositiva. Vedo il calcio a ritmi alti. Con me ci vuole intensità, ho pochi giorni per poter valutare, ma ho bisogno di uomini veri e di gente che dia tutto per il Catania. Siedo in una panchina in cui si sono seduti grandissimi allenatori, il Catania equivale per me a un top club. Ci vuole gente che corre e sacrificio, preferisco uno che ha meno qualità e che aiuta il compagno, al posto di quello che ha più qualità ma che non mi dà nient’altro. Non sono un fenomeno, ma ne capisco di calcio. So di poter dare qualcosa al Catania, le esperienze negative mi hanno fortificato”.

    “Siamo in un momento in cui non bisogna sbagliare niente e cercare di fare le cose più semplici possibili. I giocatori devono avere l’umiltà, ci vuole concretezza. La Lega Pro è un campionato difficile e aperto con giocatori importanti. Andremo a Martina Franca per imporre il nostro gioco. Non bisogna più scherzare, vogliamo i tre punti. Gli avversari devono avere paura dei miei giocatori e per farlo ci vuole gioco di squadra”.

    “Io faccio l’allenatore e non devo andare dietro alle chiacchiere. Ho fatto esperienze importanti, come a Catanzaro. Ma non guardo il mio passato, anche se ho fatto una carriera importante da giocatore. Sono convinto dei miei mezzi, ho fatto di tutto per volere il Catania che, ripeto, è un top club come Inter e Roma. Per me questa è una chance importante. Ho visto negli occhi dei giocatori la voglia di togliersi da questa situazione”.

    “Musacci? Se mi dimostra che entra nelle mie direttive, ovvero che gioca veloce e verticalizza, allora avrà spazio. A me non piace il fraseggio, bisogna arrivare in porta con meno passaggi possibili. A prescindere dal modulo ci deve essere intensità, il possesso palla non deve essere sterile e serve per colpire gli avversari”.

    “Pancaro e i giocatori hanno fatto grandi cose nonostante la penalizzazione e quando le cose non vanno bene si cerca di capire dove sta il problema. Ho vissuto la stessa situazione a Grosseto e so che non è facile. Ci sta un calo all’interno del campionato, non si possono vincere tutte. Adesso basta pensare al passato, azzeriamo tutto e portiamo entusiasmo. Abbiamo bisogno della gente e di riconquistare la fiducia dei nostri tifosi. Chiedo di poter lavorare tranquillo per il bene mio e della squadra, domenica comincia il campionato”.

    “L’esordio in Nazionale fu al Massimino e tengo con me il ricordo e l’affetto. Il destino è strano, spero sia un’avventura indimenticabile e di questo ne sono convinto. Pancaro è un amico, so cosa sta passando e presto lo contatterò. Molte volte la sofferenza fortifica, come nel mio caso. Ora sta a me inculcare la mia mentalità alla squadra e confermare quello che so fare”.

    “Non ho visto i giocatori scarichi, è impossibile esserlo se giochi a Catania. Nel calcio non esiste la paura. Ci vuole un po’ di fortuna, oltre all’umiltà, per uscire dalla situazione. La medicina è quella di azzerare tutto. Ora c’è un nuovo tecnico, con nuove idee”.

    “Il campo di Martina Franca è brutto, soprattutto se dovesse piovere. Ecco perché ci vuole intensità, perché se andiamo lì e siamo leziosi potrebbe essere dura. E’ una prova importante per i miei ragazzi di dimostrare che hanno capito la lezione, è la partita perfetta per questo. Bisogna correre più degli avversari che hanno degli stimoli quando affrontano il Catania”.

    “Bombagi è un giocatore importante che fa entrambe le fasi. Non so se ha i 90 minuti nelle gambe, sono arrivato ieri. Si è allenato benissimo, ha carattere e ha grandi piedi. Da Russotto e Calderini voglio di più, discorso identico per Calil. In campo vanno i calciatori ed è il momento che si prendano le loro responsabilità. Se fosse per me scenderei anche domani mattina in campo, ma questo non è possibile (ride, ndr)”.

    Buona giornata a tutti!

  24. Ip Address: 95.247.11.57

    Ancora io raga!

    Catania, ecco la composizione dello staff di Moriero

    Il Catania cambia, non solo in panchina. Oltre alla nomina di Francesco Moriero come nuovo allenatore – che verrà presentato oggi, alle 11.30, nella sala stampa di Torre del Grifo – ci sono novità rilevanti anche per ciò che concerne lo staff tecnico.

    Come riportato su Twitter dal giornalista di Repubblica Alessandro Vagliasindi, infatti, c’è un nuovo preparatore atletico: si tratta di Giovanni Petralia, che sostituisce Ruben Scotti. Per Petralia è un ritorno, lui che ha già preparato il Catania dell’era di Pasquale Marino.

  25. Ip Address: 95.247.11.57

    Sempre io

    Bonanno: “Chi vuol bene al Catania si stringa attorno alla squadra”
    By Simone Vicino on 03/03/2016

    La conferenza stampa di presentazione di Francesco Moriero è stata preceduta da un breve intervento del direttore generale del Catania Pippo Bonanno. Ecco le sue parole:

    “Mi premeva fare un invito rivolto a tutti. Ricordiamoci da dove è partito il Catania. Le difficoltà che abbiamo attraversato nel mese di giugno erano su livelli inimmaginabili e grazie all’aiuto di tutti, stampa e città, ci siamo tirati fuori da una situazione incredibile”.

    “Questo è un momento delicato. Chi vuole bene al Catania deve stringersi attorno alla squadra. Se poi adesso siamo qui, a presentare un nuovo allenatore, significa che qualcosa dal punto di vista tecnico non ha funzionato”.

  26. Ip Address: 95.247.11.57

    Solo questo ed ho finito raga.

    Pitino: “Volevamo dare una svolta, ci è mancata cattiveria. Moriero ha grande carica”

    Nel corso della conferenza stampa di presentazione di Francesco Moriero, è intervenuto anche il direttore sportivo del Catania Marcello Pitino. Ecco le sue parole, riprese da Catania46.net.

    “Dopo aver costruito un gruppo importante, ci trovavamo in una situazione delicata, che non credevamo di dover affrontare. Ci è mancata un po’ di cattiveria, quella che avevamo avuto ad inizio campionato. Questo ci sta penalizzando”.

    “Ai giocatori abbiamo detto che c’è stata un po’ di superficialità, quindi si è deciso di dare una svolta cambiando allenatore e staff tecnico. Per quelli che erano i rapporti che si erano creati, non è stata una decisione a cuor leggero, Pancaro aveva fatto un lavoro importante. Ma bisogna essere realisti e guardare avanti”.

    “Non è stata una decisione preparata, ci siamo presi un giorno in più per decidere al meglio e non per problemi di comunicazione come ha detto qualcuno. Abbiamo scelto l’allenatore prima che per le qualità tecniche per quelle umane. Moriero ha grande carica”.

    “Il suo contratto? Noi ci sentiamo sempre in discussione, è il lavoro che facciamo a giudicarci. Il mister mi ha detto di voler venire a Catania indipendentemente dal contratto, questo ci ha colpito. Ai giocatori non è mancata la determinazione. C’è stata, però, un po’ di superficialità”.

  27. Ip Address: 62.19.10.141

    Ho letto l’intervista, mi piace quello che ha detto, spero abbia l’aiuto di tutti per metterlo in pratica. Anche a me, non piace il calcio lezioso, niente chiacchiere, tocchi tocchetti e tocchetti inutili con il risultato che sei sempre a centrocampo e come perdi palla ti bruciano vero mister pancarrè…( tutti a cercare di imitare il barca, ma a differenza degli altri quei tocchetti servono a preparare tagli e verticalizzazione) vero mister soddisfatto del possesso palla. Moriero da quello che ha detto mi sembra più concreto

  28. Ip Address: 62.2.176.13

    Ciao a tutti

    Tra il dire e il fare c’é di mezzo il mare……………….. 😆 😆

    come detto prima speriamo bene!

  29. Ip Address: 151.37.100.187

    Non mi aspettavo nulla di diverso di quello che ha detto Moriero nell’intervista.Cosa d’altro poteva dire? Piazza importante,la città merita ben altro,si aspetta di trovare uomini agguerriti, ecc………..Cose scontate! Importanti e serie saranno le cose ,che speriamo,lui possa dire dopo le partite. In verità ,sento un certo rispetto per lui ,per aver avuto il coraggio di cimentarsi in un compito così difficile e nello stesso tempo provo una certa pena . Speriamo che anche i nostri giocatori abbiano almeno un minimo di orgoglio e si siano ravveduti dopo le figure vergognose che fino ,adesso hanno fatto. Io,rimango,sempre nella mia convinzione che almeno due terzi della responsabilità di questa così brutta situazione di classifica sia da attribuire ad i giocatori . Buona serata agli amici!

  30. Ip Address: 82.59.162.165

    Ciao Armando, come ho già detto, l’allenatore è importante soprattutto per il rapporto che riesce a creare con i giocatori e la società (ovviamente deve dimostrare anche delle capacità tecniche). I giocatori sono i principali artefici nel bene e nel male. L’allenatore deve, indipendentemente dai valori tecnici dei singoli, mandare in campo sempre i più motivati e corretti. Specialmente in lega pro, non servono i fuoriclasse o peggio ancora i presunti tali. Buona nottata a tutti

  31. Ip Address: 95.247.11.57

    Buonasera raga!

    Diamoci a noi un po di speranza e al Mister un po’ di fiducia, tutto qui.

    Sogni rosso e azzurri a tutti!

  32. Ip Address: 151.43.18.69

    Buon giorno a tutti. Lungi da me cercare di polemizzare,in questo momento,e poi,proprio con te,caro Filippo,ma mi premere scrivere qualche cosa. Conosco bene quali sono i compiti di un allenatore ! Sono senz’altro fondamentali per l’economia di una squadra e di una SANA SOCIETÀ .Scusami ,ma stiamo parlando del CATANIA,di una Società allo sbando dove,francamente ,non esistono interlocutori di riferimento e non ci sono veri responsabili. Insomma è una situazione del tutto anomala! Chi allena una squadra di una Società fantasma ha solo dei veri amici : i giocatori Per me,poi rispetto( cl mancherebbe! ) tutte le altre idee,ma insisto nel dire che le più grosse responsabilità sono a carico dei nostri signori. I fatti futuri potranno anche smentirmi . Spero che siano eventi positivi,in tal caso,sarei felice di fare ammenda ,peri li bene del nostro Catania .Scusatemi,ma ritengo,penso a ragione,che questo sito abbia tanto successo perché è la libera espressione del pensiero del tifoso catanese.

  33. Ip Address: 151.43.18.69

    Mi correggo. : Non mi premere. ma mi preme

  34. Ip Address: 95.235.92.177

    Buona mattinata a tutti speriamo positivo e forza Catania sempre,solo il tempo ci dira cari Armando e Filippo se era l’allenatore pancarrè o la situazione societaria,a me adesso come tutti voi mi basta salvare il titolo e la categoria poi si vedrà ciao a tutti coloro che scrivono in questo sito.

  35. Ip Address: 151.34.133.149

    Certamente ,caro avvilito, è quello che vogliamo ,con tutto il cuore tutti ! Sanare la Società e salvare la categoria! SI diceva per parlare tra amici e per distrarci! Buona mattinata.

  36. Ip Address: 151.68.117.109

    Cari amici,rompo il lungo silenzio per un motivo che mi sembra molto importante per tutti i tifosi catanesi. Oggi ricorre il ventesimo anniversario della scomparsa del Presidentissimo cav. ANGELO. MASSIMINO ! Quello che ha rappresentato per il Catania e per la città di Cataniia tutti noi tifosi rosso azzurri lo sappiamo bene ! Una bandiera! Non occorre ricordare i suoi meriti e non occorre ricordare il grande amore che ha sempre avuto per i colori etnei! Proprio ,in questo periodo così buio ,è più grande il rammarico per non averlo vicino ! Credo però ,che il Suo ricordo,ci dia quel conforto ,del quale adesso non possiamo fare a meno! Buona serata,amici!

  37. Ip Address: 82.53.137.178

    Grazie Armando per aver ricordato il Presidente Massimino. Un abbraccio a tutti.

  38. Ip Address: 87.19.154.59

    Buonasera raga!

    Grazie caro Armando a ricordarci il Nostro Presidente Angelo Massimino.
    Che riposi in pace.

  39. Ip Address: 87.19.154.59

    Salve raga!

    Caro Armando e a tutti.
    Qui possiamo scrivere opinioni diverse questo e’ bello del calcio e di altre cose.
    Noi dobbiamo pensare con la nostra testa e con il nostro cuore ed esprimerci per quello che pensiamo.

  40. Ip Address: 5.87.159.108

    notte a tutti

  41. Ip Address: 87.19.154.59

    copia e incolla dal sito ufficiale del Calcio Catania;

    venerdì 4 marzo 2016
    Verso Martina Franca-Catania: 22 rossazzurri a disposizione di mister Moriero

    la sfida al Martina Franca, in programma domenica 6 marzo alle 14.00

    Questi gli atleti a disposizione di mister Moriero:

    Portieri
    Bastianoni, Liverani, Logofatu.
    Difensori
    Bergamelli, Ferrario, Garufo, Nunzella, Parisi, Pelagatti.
    Centrocampisti
    Agazzi, Bombagi, Di Cecco, Di Stefano, Musacci, Pessina, Russotto.
    Attaccanti
    Calderini, Calil, Falcone, Felleca, Gulin, Lupoli.

  42. Ip Address: 87.19.154.59

    Inchiesta ‘I treni del gol’, slitta ad aprile l’udienza preliminare per mancata notifica

    Dopo il rinvio da gennaio a marzo, ora l’udienza è stata rinviata ad aprile.
    di Redazione ITASportPress, 4 marzo 2016, 11:52

    Slitta ancora l’udienza preliminare scaturita dall’inchiesta “I treni del Gol” relative alla compravendita di alcune partite del campionato di Serie B 2014/15. Tra i coinvolti anche l’ex presidente del Catania Nino Pulvirenti e l’ex amministratore delegato Pablo Cosentino. Dopo il rinvio da gennaio a marzo, ora l’udienza è stata rinviata ad aprile.

    Il primo rinvio era stato causato dalla mancata notifica a Nino Pulvirenti, questa volta a non essere stato informato è stato Fabrizio Milozzi.

    Ad aprile si dovrà risolvere pure la situazione delle parti civili: nella lista figurano la Lega Serie B, diverse associazioni di consumatori, cinquantasei abbonati dello stadio Massimino e alcuni scommettitori.

  43. Ip Address: 82.49.81.42

    Buondì a tutti. Certo che è’ veramente assurdo che associazioni di consumatori appoggino le pretese di scommettitori incalliti anziché occuparsi dei problemi afferenti i mutui , il mercato del lavoro, la disoccupazione che dilaga. E poi questi signori scommettitori hanno in tasca la bolletta della giocata ? E perché non prendersela con chi si è’ fatto comprare, sempre ammesso che la tentata combina sia poi sfociata in effettivo e consumato imbroglio. Da quello che vedo non ci sono i presunti corrotti e da quel che ho visto in campo la penso così perché risulta che tra l’altro quei numeri di maglia erano calzati anche da gente che non ha giocato. Ma dove stavano questi lagrimosi scommettitori Quando coinvolti nelle nefandezze del calcio scommesse si trovavano invischiate e condannate squadre come l’Atalanta, il Bari , e la Juventus solo per citarne alcune? Il Catania da fastidio, è sempre stato così !

  44. Ip Address: 82.49.81.42

    Riguardo al nostro Catania, con un pensiero rivolto al nostro ,presidentissimo da venti anni in cielo aspetto con fiducia la partita di domenica per verificare la volontà dei nostri di tirare calci ad un pallone,

  45. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno a tutti….
    Grande MASSIMINO, sei rimasto sempre nel nostro cuore.

  46. Ip Address: 5.86.199.91

    buona sera a tutti , vi leggo sempre ho poco da scrivere mi auguro che da domani possa cambiare qualcosa almeno sul campo ……………….

  47. Ip Address: 95.245.223.88

    Buongiorno raga!

    Vi ricordo che la partita inizia alle 14 a Martina Franca.

    Speriamo che il Direttore d’orchestra, il Mister, cambia musica per i nostri ragazzi.
    Ho letto che se piove a Martina Franca il campo sara’ pesantissimo.

    Forza Cataniaaaaaaaaaaaaaaaa!

    Buona domenica a tutti!

  48. Ip Address: 151.68.126.70

    Caro Giorgio , sono sempre cocciuto ! Oltre che il Direttore dell ‘ orchestra ,già cambiato ,speriamo ,sempre,musicalmente parlando .che cambiato pure,forse,lo spartito della musica ,i suonatori siano più intonati e che ritrovino quel vigore smarrito da lungo tempo! Si debbono scuotere ,qualunque stato di campo trovino! Forza Catania !

  49. Ip Address: 79.17.35.4

    Incidenti a Foggia: no questo non è il calcio. Quei delinquenti devono essere cacciati via dai campi di calcio. Per il resto forza Catania e vinca il migliore, sportivamente e civilmente.

  50. Ip Address: 87.10.89.79

    Come prima più di prima :mrgreen: :mrgreen:

    Tic Toc in difesa e palla alla viva il parroco….

  51. Ip Address: 151.31.5.250

    Squadra inguardabile e mentalmente già retrocessa.

    Giocatori che perdono tutti tutti i contrasti, non arrivano mai primi sulle palle vaganti, lenti e statici.
    Non un allenatore, ci vuole Sant’Agata

  52. Ip Address: 5.90.77.57

    Giorgio 47 …quanti sono i punti persi per la scelta di Panaro? Gli stessi persi contro Ischia e casertana…riguarda i goal presi

  53. Ip Address: 95.234.203.48

    Dovrebbero andare tutti in ritiro fino alla fine del campionato.

  54. Ip Address: 151.37.111.229

    Non ci sono parole! Sono mentalmente e fisicamente già retrocessi ! Altro che Moriero! Dovrebbero giocare i ragazzi ,se esiste ,ancora una squadra primavera!

  55. Ip Address: 79.36.98.209

    Poveri noi tifosi inguardabili,che pena e ora? Cosa scrivere no ho parole ciao a tutti

  56. Ip Address: 79.17.35.4

    Una partita incommentabile …

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu