Non siete degni di noi

 Scritto da il 16 maggio 2015 alle 19:08
Mag 162015
 

sconfitta

Via le maglie, un atteggiamento in campo vergognoso,  la rincorsa al pareggio mai raggiunto contro il Cittadella  è stata decisamente da incubo. in due anni una squadra ridotta dalle stelle alle stalle.

Gli errori nella gestione sono clamorosi, ma sono soltanto la punta dell’iceberg. Questa volta la dirigenza rossazzurra non ne ha azzeccata una,  facendo arrivare una serie infinita di mezze cartucce, la montagna partorì il più classico dei topolini. Oggi ci troviamo invischiati nella lotta per evitare i play-out e quindi per non retrocedere.

Una partita caratterizzata dalle dormite della difesa rossoazzurra,  squadra allo sbando senza una linea guida.  I fischi dei tifosi della curva che danno le spalle alla squadra e rendono omaggio al Cittadella con un applauso.  una salvezza rimandata come sempre all’ultima giornata.

Il Cittadella  Vince con un netto 3 -2 senza rubare nulla e dimostra di credere nell’impresa,  infatti, sul risultato del 2 a 2 non ci sta e va a cercarsi il gol della vittoria per aggrappasi ai play-out ed evitare la caduta.

Il Catania, non è ancora al sicuro,  non potrà permettersi di perdere a Carpi per evitare il calvario,  ritiene di risolvere i suoi horror indicendo ancora il silenzio stampa.

Forse l’ultima ammissione di un’annata fallimentare piena di confusione senza mai trovare la giusta soluzione.

  218 Commenti per “Non siete degni di noi”

  1. Ip Address: 84.226.233.114

    Gius 65

    Tu sei un grandissimo tifoso!!

    Purtroppo io no!
    Questa squadra con tutti i dirigenti e quella specie di allenatore mi fanno solo schifo!!

    E mi fermo qui!

  2. Ip Address: 37.118.95.45

    PulviCosentino (e Marcolin). SPARITE E BASTA(come scrivo da 2 anni). Con questi Dirigenti, MAI più abbonamenti….CAPITO PULVIRENTI???Ma penso che ormai….NON CI NI FUTTI NENTI.

  3. Ip Address: 217.200.203.57

    Etneo vado allo stadio per la mia citt, cosa cc…zo devo condividere di sti pezzenti, proviamo a non scassarci la mi…a tra noi che non è giornata. Io condivido chi, questi infami della società, questi mercenari senza pudore, andando a tifare cosa ho condiviso? Lo sai cosa è. la c? quella dobbiamo ancora oggi evitare, tu la vuoi evitare stando a casa, bene, ma non rompere i co….oni a chi si è fatto un culo tanto e ha sopportato sto scempio in diretta. Jamajama, non lo so se sono più tifoso di te, so solo che sono incazzato come un bisonte.

  4. Ip Address: 91.253.167.204

    Concordo in pieno con gius 65 , anche se non sono catanese

  5. Ip Address: 84.226.233.114

    Gius65

    Almeno tu puoi andare allo stadio e gridare la tua rabbia!
    Io a 2000 km posso solo guardare questo squallore e stupirmi del grande pubblico di Catania!

    Questi ominicchi non sono degni del grande pubblico di Catania!

  6. Ip Address: 94.37.232.47

    Amici perchè sollevare polverone su chi è meno o più tifoso dell’altro? come se ci fosse un riferimento o un parametro a cui allinearsi, ognuno di noi interpreta la figura del tifoso come meglio crede e si sente realizzato come tale. Oggi la rabbia è tanta ma farsi il sangue acqua per questi balordi non ne vale la pena. Prendete sotto braccio moglie e figli e futtitivinni!!!

  7. Ip Address: 217.200.203.57

    Jamajama ho capito il tuo punto di vista, scusami la mia rabbia è immensa. Ma io non mollo, non lascio il catania a sti pezzenti per commentare, da catania, seduto in poltrona. Si ct a roma, esco con famiglia, sfantasio e piglio aria, hai ragione.

  8. Ip Address: 84.226.233.114

    Ragazzi buona passeggiata a tutti.

    io mi faccio anche una birretta.

    Gius65 sempre forza CATANIA

  9. Ip Address: 91.253.167.204

    SERIE B, gli ultimi 90′ di paura. Il punto su playoff e playout
    16.05.2015 18:38 di Andrea Carlino
    articolo letto 572 volte

    Ultimi 90′ da paura per molte squadre in Serie B. Oggi, dopo la 40/a giornata, altri verdetti: dopo il Carpi, oggi festeggia la sua prima storica promozione in A anche il Frosinone, vittorioso 3-1 sul Crotone: era dal 1992/93, come riporta Football Data, che la serie B non esprimeva due promosse in A debuttanti assolute: allora furono Piacenza e Reggiana.

    Definite 5 delle 6 partecipanti al playoff, che sancirà la terza promossa in serie A: già qualificate Vicenza, Bologna, Spezia, Perugia ed Avellino. Il sesto posto se lo giocheranno nello scontro diretto di venerdì prossimo Pescara e Livorno: i toscani, con un punto di vantaggio per ora, possono beneficiare di due risultati su 3, gli abruzzesi devono solo vincere.

    LOTTA PLAYOUT – In coda, già sceso in Lega Pro il Varese, oggi tocca al Brescia, addirittura prima di giocare il posticipo a Bari. Salvo all’ultimo istante, con la rete di Caldara ad Avellino, il Trapani di Cosmi.

    Restano otto squadre in lizza per assegnare la terza retrocessione diretta e le due formazioni partecipanti al playout:

    Latina e Pro Vercelli (49 punti), Catania e Ternana (48), Crotone (47), Modena e Virtus Entella (46) e Cittadella (44).

    Due gli scontri “caldi” dell’ultima giornata: Latina-Modena e Crotone-Virtus Entella. Le altre partite interessate saranno Trapani-Pro Vercelli, Carpi-Catania, Ternana-Varese e Cittadella-Perugia.

    Ci sono ben 729 possibili combinazioni di risultato per sancire i verdetti finali sul fondo-classifica, insomma un vero e proprio rompicapo.

  10. Ip Address: 79.46.31.205

    Buonasera raga’!

    Ciao jamajama, peppe61, Gius65, Mexxican e Catanese a Roma! 😉

    Gius65, condivido la tua collera.
    Come Mexxican anche io non sono catanese.
    Sono napoletano e da piccolo mio nonno Angelo, catanese puro, mi trasmise la malattia “rosso e azzurra”, avevo i pantaloncini alla zuava l

    Non mollo il Catania anche se sto male da morire! 😥

    Notte a tutti i pazzoidi per il Catania.

  11. Ip Address: 82.145.219.165

    Salutamu a tutti pari, che dire, io gli occhi li ho aperti 2 anni fa!!!! E qualcuno sa quello che voglio dire!!!!!
    Il progetto sta arrivando al suo fine…….
    Un abbraccio a tutti pari…..

  12. Ip Address: 93.49.209.7

    Gius65. Certamente sono stato poco chiaro e per questo, probabilmente, sono stato frainteso. Mi dispiace.

  13. Ip Address: 86.222.118.225

    Al Pescara hanno esonerato Baroni. ….che cosa penso?….prendiamolo! !!!!!!

  14. Ip Address: 217.200.203.57

    Etneo, non sono lucido, credimi dispiace anche a me, sono a pezzi nelmorale, mia reazione fuori righe dettata da una esasperazione infinita.

  15. Ip Address: 5.86.198.121

    Gius65 . Purtroppo lo è un’intera tifoseria oltre ogni limite di sopportabilità

  16. Ip Address: 217.200.203.57

    Si mexxican, credimi oggi è stato brutto, brutto davvero, e soffro molto.

  17. Ip Address: 94.37.232.47

    fedeli a Marcolin sino alla fine il grande motivatore, ma mi faccia il piacere, cosa ha fatto in questa settimana di ritiro??

  18. Ip Address: 93.39.234.231

    imarcolin dopo Brescia era incazzato….e menomale si è visto quanto li ha scossi, l’ho detto e lo ripeto per me nel calcio ci vuole gente di carattere,allenatori che mangiano in panchina se Vedono che in settimana non lavorano bene anche gente di nome..invece Marcolin è sempre sotto schiaffo..si può perdere ma con ragazzi che sputano l’anima come noi tifosi

  19. Ip Address: 93.39.234.231

    Rosina è da mesi che trotterella in campo senza essere mai decisivo,e guarda caso è intoccabile…basta intoccabili che vagano

  20. Ip Address: 94.37.232.47

    Pietro Lo Monaco, ex ad del Catania, durante un intervista rivela: “Pulvirenti non ne capisce di calcio. Lui ci prova ma non è il suo mestiere, non lo dico per fare polemica ma perchè lo conosco. Catania è una squadra che negli ultimi otto anni è rimasta in A e quando andai via dissi che lasciavo in una squadra in una condizione che solo un demente poteva farla fallire e mi auguro che ciò non avvenga.

    rileggendo adesso questa intervista, marrizzanu i carni…..

  21. Ip Address: 5.86.198.121

    Anche il moderna cambia panchina torna novellino

  22. Ip Address: 5.86.198.121

    E noi…………ESCLUSIVA – CATANIA, nessun ribaltone in panchina
    16.05.2015 21:21 di Redazione ITA Sport Press
    articolo letto 405 volte

    A 90′ dalla fine in Serie B alcuni club hanno cambiato l’allenatore dopo le sconfitte di oggi. Lo ha fatto il Pescara battuto dal Varese e quasi sicuramente anche il Modena superato dalla Ternana. Il Catania sconfitto al Massimino dal Cittadella non farà lo stesso. Secondo quanto raccolto da Itasportpress.it, la dirigenza etnea ha confermato la fiducia a Dario Marcolin che rimarrà anche per l’ultima partita di campionato contro il Carpi. L’ex del Modena rimarrà sulla panchina etnea anche se i rossazzurri dovessero disputare i play out.

  23. Ip Address: 187.61.175.102

    io dicoo ma che cazzooo vanno a fare in ritirooooooooooo..nienteeeeee .anzi per loro e un grosso fastidio perche stanno lontani dalle loro mogli e figli..indegniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii tuttiiiiiiiiiiiiiiii

  24. Ip Address: 151.54.8.82

    Provo a spiegare l’atteggiamento di chi come me preferisce disertare lo stadio da qualche tempo a questa parte, o forse è meglio che racconto circa il mio stato d’animo, la decisione presa di non andare più allo stadio quando ne ho la possibilità.

    Purtroppo ci sono motivazione ben più serie nella vita che ti provocano tristezza o peggio ancora angoscia; nonostante la fede e la passione, il Catania Calcio rappresenta pur sempre una manifestazione sportiva, un evento di svago e come tale a mio parere va trattato, sempre. Ritengo non si debba quando possibile, estremizzare fino all’eccesso un evento sportivo anche se mosso da eccessiva passione come il seguire le vicende della propria squadra del cuore.

    Ora, e veniamo a noi, quando la partecipazione ad eventi come la singola partita porta troppo spesso a sentimenti collerici e di sconforto sportivo, che arrivi addirittura a riversare a casa nei giorni a seguire, il tutto a causa di note motivazioni che hanno fatto si che fossero fallimentari come le ultime due stagioni del Catania, si deve prendere una decisione e porsi una domanda:

    “Ne vale davvero la pena di rovinarsi ogni weekend, essere di cattivo umore, a volte anche scontrosi, soltanto perche si è assistito ad una serie di infinite debacle sportiva della propria squadra del cuore, debacle che qualcuno ha voluto che fosse tale?”

    E visto che chi decide le strategie ha dato modo di vedere di fregarsene alla grande, perché dovrei io provare troppo spesso – per non dire sempre – umiliazione e vergogna per ogni prestazione della squadra?; e poi, un evento sportivo merita partecipazione quando questo è combattuto e incerto; noi da due anni ci prendiamo solo collere e dispiaceri, umiliati in tutti gli stadi d’Italia e oggi, ad esempio, dal Cittadella….
    Così io ho dato la mia risposta alla domanda posta…..

    Cerco di estraniarmi, di prendere tutto con le dovute misure, dando il giusto peso alla manifestazione.
    In definitiva, non riesco a trattare il tutto come un evento sportivo, lo spettacolo offerto da due anni a oggi è penoso, non c’è il divertimento ne la competizione sportiva, insomma per me è arrivato un punto di dire stop.
    Il livello di gioco della nostra squadra è discutibile.
    Siccome non posso contribuire a mutare le cose, le subisco come tali.
    In fin dei conti si parla di calcio e non ne vale la pena di incollerirsi la vita per il calcio giocato, anche se riguarda la squadra del cuore.

    Forse non sono un buon tifoso ma certo lo sono di più di colui/coloro che ci hanno portato fin qui , alla speranza di evitare i play out.

  25. Ip Address: 91.253.1.234

    Sei un ottima perplesso ed un gran signore,hai il tuo modo di tifare che va rispettato. Non condivido ciò che scrivi,e ti assicuro,che mia moglie mia figlia vengono ovviamente sottolineò ovviamente prima di ogni cosa,ma il Catania adesso non va lasciato solo,diversamente opinando si andrebbe allo stadio solo se le cose andassero bene.nulla può giustificare il restare a casa proprio adesso, tu torni allorquando le cose cambieranno..parte debole del tuo post.non così questa è una resa,io non mi arrendo proprio perche’il calcio è parabola di vita e nella vita io non mi arrendo alle difficoltà. Dissento caro perplesso,, ma darei la vita perche’tu potessi compiutamente esprimere le tue idee ,stavolta molto molto diverse dalle mie.

  26. Ip Address: 79.10.61.131

    Come bruni ratti da tempo felici commensali nella cambusa proriera,
    Incuranti degli artigli dell’obeso gatto sprofondato stanco e satollo
    sul morbido cuscino, posto li’ a far da guardia dal vecchio nocchiero,
    ormai pronti a lasciar la nave, il suo desco, il felino e l’equipaggio
    al balenar della burrasca, su quella corda d’ancora sporca dal tempo
    e dal suo scorrere sulla grigia fiancata,
    accalcandosi disordinati l’uno sull’altro, per prima giungere sul suolo amico,
    Così, oggi, ho visto quell’accozzaglia di individui disonorevolmente avvolti nei nostri colori, che impietosamente e disordinatamente correvano su quella striscia verde, l’uno sull’altro, per raggiungere gli spogliatoi, il porto amico. Grandi nomi, enormi speranze , lauti contratti, hanno accompagnato questa nefasta stagione che ancor non ci abbandona. Solo un punticino in due partite dodicimila abbonati, una città intera, un popolo di innamorati da tutt’Italia e financo dall ‘estero chiedevano per cancellare, con un colpo di spugna le delusioni accumulate in due stagioni da incubo, un punticino, per voltare pagina e dedicarsi al domani con l’amaro in bocca per quello che doveva essere e non e’ stato, ma con la speranza di una zolletta di zucchero all’orizzonte. Un punticino, da prendere contro due formazioni non al meglio, prive dei loro attaccanti di spicco, e di altisonanti nomi e pedigree di successi antichi. Un punticino da prendere a tutti i costi magari facendo muro comune, uniti come non mai perché tutti nella stessa barca, appunto dirigenza , a.d., giocatori, addetti ai lavori ,così come nella metafora precedente lo erano i topi, il gatto mammone, il nocchiero e l’equipaggio. Solo il pubblico, i veri innamorati dei nostri colori, sono rimasti al loro posto, come l’equipaggio, loro non abbandonano la nave: prima tutti gli altri, i topi i primi, poi le donne, i bambini, gli anziani, financo i cani prima di loro e magari il gatto mammone e lo stesso nocchiero, magari penultimo. Questo rimane oggi del calcio Catania, un pubblico innamorato dei colori rossazzurri, a cui hanno tolto anche la forza di inscenare pesanti contestazioni ai cancelli e alle porte degli spogliatoi, come ai vecchi tempi, dove però magari si perdeva pure, ma il cuore i giocatori rossazzurri lo lasciavano sul campo, eccome! Questo meraviglioso pubblico, spettatore incallito, ha aspettato trenta minuti prima di far capire a quei trotterellini amorosi il loro disappunto per una prestazione sconcertante e perché no, per dar loro una scossa prima che l’inenarrabile eventualità arrivasse. E puntualmente è’ arrivata: non per una o due volte ma per tre volte, come il gallo che canto’ per Pietro e come fece Pietro, anche noi siamo stati traditi, per tre volte. Tre gol pesanti che minacciano la nostra permanenza in questa serie….che doveva essere impronunciabile ed adesso appare come miraggio di salvezza ai bordi del precipizio nel quale siamo riusciti a salire. Non voglio parlare della partita, non ne vale la pena di fare disquisizioni tecniche ed elucubrazioni tattiche, inutile attribuire insufficienze a volontà , facile prendersela con Marcolin, incauto anche oggi negli inutili cambi e assurdo nel come ha mancato nel caricare l’ambiente ed i giocatori. Per me c’è qualcosa che non va nell’ambiente che circonda i calciatori. Magari non credono più nel progetto e, come la metafora, da buoni professionisti e da incalliti mercenari (attenzione: i mercenari erano uomini d’arme che comunque combattevano con la spada in pugno per i loro signori, cosa che questi nemmeno fanno), si preparano a lasciare la nave che sta per affondare.
    Qualcosa si è’ rotto, stranamente da quando e’ venuta meno la possibilità dei play out. A questo qualcosa, ne’ la dirigenza, ne’ Marcolin, ne’ i giornalisti hanno dato risposte esaustive. Di contro, la società, anziché mandare i propri stipendiati sotto la curva, magari a restituire le maglie ai propri tifosi, come i tifosi del Genoa hanno voluto ed ottenuto, li proteggono con un silenzio stampa che ovatta l’inovattabile e lascia sia i giornalisti che gli stessi tifosi senza risposte. Adesso, rintanati nella buco di Torre del Grifo, nel ritiro casalingo che quella base offre tra saune e piscine, chi gli farà sentire il fiato sul collo della città ? Chi gli farà capire che la categoria va mantenuta? Chi gli dirà che si può pure perdere, ma con dignità sputando sangue dalla bocca e grondando sudore dalla fronte? Cosa dirà loro Marcolin? Cosa farà per caricarli? Come premerà la dirigenza? Niente, il silenzio stampa ci impedisce di sapere. Hanno meno di una settimana per salvarci e salvarsi dal baratro. Che dimostrino tutti loro di che pasta sono fatti. Un punticino, questa volta sarà l’ultima occasione. Ce lo devono, e poi ciascuno per la sua strada , la mia segue solo la maglia rossazzurra, non i personaggi che sono solo di passaggio nel bene e nel male. Col cuore in gola e le lacrime agli occhi, abbraccio a tutti voi del sito.

  27. Ip Address: 2.192.210.132

    Questi due signori hanno distrutto un giocattolo perfetto, volontariamente, per scellerataggine, mai questo fu fatto verso il Catania, mai.
    Ho seguito la squadra in B, in C, nell’era Gaucci, e ovviamente sotto il presidente Massimino, c’erano alti e bassi, come sempre ovviamente.
    Io c’ero l’anno infausto della A del 1983 e tutti gli anni a seguire, ma mai ho provato vergogna come ora.

    Adesso c’è l’arroganza, da due anni solo bassi, unico esempio in Italia e forse anche all’estero, dove in un unico campionato si è avuto un parco giocatori nel girone di andata e un altro altrettanto funesto, nel girone di ritorno, con i risultati sotto gli occhi di tutti.
    E coloro che hanno fatto tutto ciò si preparano a orchestrare anche la prossima stagione…..
    Questo rappresenta l’esempio massimo di impreparazione e di dilettantismo che non ha eguali nel mondo del calcio e forse nello sport in generale.
    Allora per quanto mi riguarda finché ci saranno questi due signori per me il discorso è chiuso; costoro sono mossi da interessi personali, certamente quelli economici dominano la scena.
    Non c’entra vincere o perdere…

  28. Ip Address: 79.10.61.131

    Scusa Perplesso, ti ho letto adesso. Capisco la rabbia, ciascuno è’ libero di pensarla come vuole, ma io i nostri colori non li abbandonerò MAI. Quelli sono scolpiti nella mia pelle nel bene e nel male sono rossazzurro sempre. Imprecherò, gioiremo, piangerò, ma sempre avrò il liotro nel cuore. Ovvio che nella vita ci sono cose più importanti, ma la passione che mi trascino dalla prima partita che vidi da bambino (il famoso clamoroso al Cibali) non mi abbandonerà mai,. Tu fai come vuoi, puoi pure scendere dalla nave che affonda. Io rimango sopra sperando sempre che la falla si ripari e che la burrasca si fermi. Del resto, chi tifa catania, Sabene che questa e’ una fede, una prova di sacrificio. Se si vuol stare tranquilli, si può tifare per la Juve, non trovi? Comunque, penso che la tua rabbia, che è ‘ anche la mia, come di Giuseppe, che ti ha risposto prima, prima o poi ti farà ritornare al tuo amore calcistico, che rimarrà sempre il calcio catania. Ne sono sicuro. Un abbraccio.

  29. Ip Address: 217.200.203.43

    Una domanda, caro perlesso, se andassimo ai play out, scriveresti di stare a casa? Lascia stare società allenatore giocatori, le mie valutazioni uguali alle tue, ma se la pensassimo come te, stadio vuoto.. vuoi lo stadio vuoto, per dar l’alibi a Pulvirenti che la colpa è anche nostra? il tuo disgusto è tale che ti è indifferente giocare in boin lega pro. Hai fatto analisi pacata, ti invito ad un pacato contraddittorio, stiamo a casa e quindi, perplesso, mi manca il quindi, ubi consistam della tua logica, niente stadio e quindi.. pensi che non si abbia nulla da fare il sabato.. Ti sbagli amico mio, proprio perché ti stimo, ti invito a raccontare cosa c’è dopo l’assenza allo stadio, non Funziona perplesso, dal salone dicasa non funziona il discorso, bello lo stile, nulla la prospettiva. Contro Pulvirenti io entro per me stesso. Catanese a napoli, tuo post merita solo un immenso grazie. Buona notte perplesso e notte a tutti.

  30. Ip Address: 95.235.146.169

    …..indegni! Non meritano dei tifosi come noi.

  31. Ip Address: 79.10.61.131

    Già sveglio da un ora, col morale a terra e la testa pesante, mi aspetta la comunione della nipotina, a cui di certo mancherà la brillantezza dello zio. Come Giorgio la settimana scorsa, passerò questa giornata cercando di dimenticare ciò che è accaduto ieri pomeriggio, ma sarà dura. Tento di capire i motivi del la figuraccia cui abbiamo dovuto assistere, ma non trovo spiegazioni . Ripenso alle due ultime partite e ai sincronismi perfetti delle due difese avversarie, sempre in superiorità numerica ed aiutate anche dai centrocampisti e volo con la memoria a quelle nostre imbarazzanti sotto ogni profilo. Difensori sbandati surclassati e sovrastati da gente comune che aveva più voglia e fame. Un centrocampo con la testa altrove con i giovani Odjer e rossetti spariti nel nulla dall’elenco dei convocati senza alcuna motivazione. Precedentemente avevo considerato Marcolin non un grande tecnico, ma un buon motivatore. Mi devo ricredere, anche lui ha perso la testa e a nulla giova incitare dalla panchina quel gruppo assente e avvolgersi il collo in quella sciarpa che bei momenti ha vissuto al collo del suo maestro. Non ha saputo leggere il momento no dei suoi giocatori e decisamente non ha saputo caricare l’ambiente. Questo quello che da dietro si respira ma forse le motivazioni sono altre a noi sconosciute ed i silenzi non fanno che aumentare i dubbi e le paure.

  32. Ip Address: 93.49.209.7

    Gius65, finché ci saranno tifosi come te, capitale umano tanto prezioso quanto raro, Catania potrà sperare. Potrà sperare che disfattisti e gente che rema contro non avranno il sopravvento.

  33. Ip Address: 91.253.108.60

    Ciao etneo,,ce ne siamo tanti,,grazie della tua pacatezza e di avere compreso il mio sfogo non certo rivolto a te.ho il cuore triste ed una immensa rabbia verso pulvirenti uomo mediocre di inesistente spessore,mi sento umiliato e tradito,,non credere,avverto la pesantezza del momento,anche io sarei tentato di staccare e stare alla finestra ma non devo non posso non voglio troppo grande il mio amore a sostegno di una fede.

  34. Ip Address: 91.253.208.77

    Dopo una notte insonnia Buongiorno a tutti

  35. Ip Address: 151.54.8.82

    Premessa:
    Dopo il glorioso ottavo posto in A fu stravolto l’assetto societario, Gasparin andò via disgustato dicendo che si stava creando una situazione che non gli piaceva, ricordo perfettamente queste parole.
    Arrivò l’argentino fotografato col suo compare Leto e il Presidente, ricordo quella foto su La Sicilia..
    Da lì in poi tutta una discesa implacabile, la retrocessione in modo traumatico, dopo un mercato discutibile, la perseveranza di andare avanti con un personaggio che stava dando solo dolori, ricordo le parole del presidente circa il rimpianto di non avergli dato più poteri, ….poi la B , le due squadre in un campionato, la spasmodica ricerca a gennaio di giocatori che fossero adatti alla B, fino ai giorni nostri.
    Questo vuol dire la parole “volontariamente”….possono accadere periodi bui nella storia di ogni società, ma si cerca di reagire, colloquiare coi tifosi, non chiudersi in un riccio, come offesi, insomma, il fallimento in B era prevedibile ad agosto dopo che ci si affidava alla stessa persona che ci aveva affossato in A.
    Invece tutti a credere che saremmo risAliti……in base a che cosa ancora nessuno lo ha spiegato.

    Adesso se dovessimo andare ai play out ovviamente la mia sofferenza sarebbe immensa, ieri non lavoravo, raramente il sabato pomeriggio sono libero, vero, potevo andarci, invece volontariamente sono andato al centro commerciale, col telefono che vibrava nella tasca dei pantaloni ad ogni gol sperando fosse nostro, in attesa di buone notizie, non avevo la forza di vedere la partita in TV, troppa sofferenza, invece ad ogni vibrazione prendevo il telefono e leggevo vantaggi ……ma degli ospiti.

    No, non dico che nessuno dovrebbe andare allo stadio, anzi ho sempre detto che coloro che vanno hanno una forza incredibile, io non ce la faccio a vedere interamente una partita nemmeno in TV figuriamoci in tribuna; da due anni poi ci prendiamo troppa collera e siamo arrivati al punto che diventa masochismo puro; lasciamo perdere che di calcio ne vediamo ben poco, imbottiti di giocatori mediocri, trame di gioco inesistenti, aspetti secondari ma da non trascurare; ne conosco molte di persone, abbonati, che vanno una partita si e altre tre no, per evitare di prendersi collera, come me, disgustati da ciò che si vede.
    È un modo diverso di soffrire, ma respingo con forza che me ne frego, assolutamente no, ripeto che ho assistito a tanti campionati non proprio belli, anche l’anno della A quando scendemmo, ma l’anno dopo si pose rimedio, si cerco di rifondare la squadra per risalire, non si continuò con gli stessi soggetti, capite la differenza?
    Non voglio più andare allo stadio, basta, ogni partita una pena, assistere a spettacoli indecenti proprio perché si è agito in modo che lo fossero, escluso tre, quattro partite, da due anni a questa parte , solo prestazioni imbarazzanti, i fischi li sento; crete siano immeritati quelli sentiti ieri? Perché si è fischiato?

    In ultimo la chicca della settimana scorsa, udite udite, se la salvezza arriverà, il prossimo anno, i soggetti responsabili della creazione della squadra, dal tecnico ai giocatori, saranno sempre gli stessi, già si stanno preparando, stanno affilando le armi, per portarci chissà dove.
    Per me è troppo.

    Un profondo reset, un assetto societario serio e comune a tutte le altre squadre che ci sono in Italia, il benservito alla sciagura Argentina, un addetto stampa che sia tale, che comunichi con la piazza, un piano di ricostruzione della squadra responsabile fatto da un DS con poteri pieni, senza veti o preferenze in base all’agente di turno, scuderie Moggi o Cosentino, credo che sarebbe un buon viatico, ma finché ci sarà la situazione attuale…..lasciamo perdere.

    Mi spiace , se siamo qui la colpa non è del Fato o della sfortuna, è che qualcuno ci ha condotto qui, creando una squadra che merita la posizione che ha.
    Tifiamo tutti e speriamo bene anche se mi pare di aver letto anche io commenti nei post partita che sapevano tutt’altro di incitamento…..
    Perché le prestazioni di Brescia e di ieri?
    La società lo spieghi pubblicamente…….

    Non voglio convincere nessuno, ognuno agisce come vuole, credo che siano modi diversi di intendere il tifo e la passione.
    Non ho staccato la spina, la devozione ai nostri colori la ho ancora al massimo, forse molto di più di altri, sono arrabbiato verso coloro che la gestiscono e soprattutto verso coloro che la indossano e la disonorano ogni domenica, verso quelli che la stanno umiliando negli stadi di provincia di tutta Italia.
    Incontrare il Catania un tempo era oggetto di paura e rispetto, oggi anche i Cittadelliani sono felici perché fanno punti…..
    Ma vadano a…….

  36. Ip Address: 151.47.130.240

    I calciatori venuti a gennaio all’inizio avevano fatto ottime prestazioni, poi con le torture subite durante gli allenamenti, il loro rendimento è scemato fino a raggiungere livelli ridicoli di tenuta fisica. Con l’arrivo del nuovo preparatore atletico, però, le cose sono cambiate in positivo con un evidente cambio di passo dopo qualche settimana dal suo operato. Cinque vittorie di fila non si fanno per caso, purtroppo però dopo questa serie positiva, il nostro allenatore ha incominciato a inanellare errori a ripetizione, sbagliando formazioni, strategie e cambi, col risultato di pessime figure in campo. Poi si sono cominciate a sentire voci di mercato, minacce più o meno velate su rinnovi di contratti accusando sopratutto i giocatori di scarso impegno e rendimendo.
    E’ da una vita che faccio l’operaio, e se il mio datore di lavoro mi accusa di scarso rendimento ingiustamente, possibilmente minacciando il licenziamento, in me subentra la frustrazione, lo scoramento e un senso di ingiustizia che produce nervosismo e opacità mentale con conseguente calo sulle prestazioni. Inutile il bastone, meglio la carota in questi casi, una persona per dare il meglio di se deve sentirsi utile, apprezzato e gratificato, e non parlo solo di denaro, a volte basta una pacca sulla spalla. I giocatori non vanno lasciati soli, la colpa di questo scempio va cercata altrove. Buona domenica.

  37. Ip Address: 91.253.252.141

    C’era una volta il Catania…
    17.05.2015 08:05 di Andrea Carlino
    articolo letto 359 volte

    L’istantanea perfetta della stagione maledetta del Catania è scattata a metà del secondo tempo contro il Cittadella. Sul risultato di 1-2 per i veneti, i tifosi della Curva Nord voltano le spalle al campo e alla squadra rossazzurra. Una dimostrazione concreta della definitiva rottura tra i supporters etnei e la compagine guidata da Pulvirenti e Cosentino.

    Cosa succede al Catania? Non è semplice scriverlo anche per chi vive quotidianamente le vicende della squadra siciliana. Non è difficile però rilevare che i rossazzurri hanno iniziato una discesa agli Inferi senza freni da almeno un anno e mezzo, da settembre 2013 con la gara casalinga contro l’Inter persa per 3-0. Da lì in poi solo sconfitte, esoneri, rivoluzioni fatte e clamorosamente fallite, slogan e tanti (troppi) silenzi che hanno alimentato una ridda di voci incontrollata sul destino della società rossazzurra.

    Il filotto di vittorie tra marzo e aprile aveva alimentato una speranza di acciuffare il treno playoff che poi si è rivelata solo una crudele illusione. E non si erano illusi solo i tifosi (e buona parte degli addetti ai lavori), ma anche la squadra che, dopo la sconfitta di Bologna, ha letteralmente tolto il piede dell’acceleratore con esiti imprevedibili e devastanti: un pari contro il Livorno e due sconfitte di fila contro Brescia e Cittadella. Il maggio catanese rischia di diventare un incubo.

    La paura, neppure tanto nascosta, è che il Catania scivoli addirittura nei playout. Una squadra in evidente calo fisico e psicologico.

    La situazione a 90′ dalla fine è la seguente: restano otto squadre in lizza per assegnare la terza retrocessione diretta e le due formazioni partecipanti al playout. Queste le formazioni ancora in lotta: Latina e Pro Vercelli (49 punti), Catania e Ternana (48), Crotone (47), Modena e Virtus Entella (46) e Cittadella (44). Ci sono ben 729 possibili combinazioni di risultato per sancire i verdetti finali nei bassifondi della classifica.

    Due gli scontri “caldi” dell’ultima giornata: Latina-Modena e Crotone-Virtus Entella. Le altre partite interessate saranno Trapani-Pro Vercelli, Carpi-Catania, Ternana-Varese e Cittadella-Perugia.

    Sarà un venerdì di passione per il Catania? Impossibile scongiurarlo già in partenza, ma anche nell’ipotesi di una salvezza senza i playout sarà necessario resettare tutto e ripartire da zero. Per l’ennesima volta.

  38. Ip Address: 82.145.216.201

    Buongiorno a tutti pari!!
    I giocatori, l’allenatore, non c’entrano Niente!!!! Lo Monaco aveva ragione, la colpa è solo di Pulvirenti che ha programmato tutto con il suo comandante e vero proprietario non ufficiale Cosentino!!!! Vi ricordate quando ci fu la contestazione a Torre del Grifo e ci fu un colloquio chiarificatore con i giocatori???? Bene, Calaiò disse ok noi ci proviamo a mettere il cuore e siamo contenti di chiarire con voi la situazione “ma dovete ance capire che da parte nostra c’è l’impegno ma dobbiamo ascoltare la società per siamo professionisti” !!!! Buona domenica a tutti pari …….

  39. Ip Address: 151.54.8.82

    un ultima annotazione, rispondo così a te, caro Giuseppe e ad altri; rispondo direttamente alle vostre domande:
    non ho mai scritto ne invitato chicchessia e ti invito a smentirmi se dico il falso, di disertare lo stadio, tutt’altro invece, ho sempre scritto che vanno incitati; ho solo scritto che “personalmente” non riesco più ad assistere alle partite del catania perche mi fa troppo male, perché vedere l’agonia di una squadra, di colori che furono nobili solo pochi anni fa mi fa troppo male, perché sono indignato verso coloro che hanno creato questo scempio; perché mi fa male forse molto di più di molti che assistono alle figuracce ogni sabato, l’ho scritto e lo ripeto tutto ciò è stato voluto e architettato con scelte errate da parte di chi ha enormi responsabilità.

    Pulvirenti è intelligente, tanto sveglio e furbo, sa benissimo che la colpa di tutto questo è sua; perché credi che stia zitto? perché si è ammutolito? perche non ha la faccia per parlare e dire cose ovvie, sa benissimo che il catanese non lo ama più, che ha già dimenticato i sette anni di gloria; sa benissimo che l’argentino se lo tiene perché se lo “deve” tenere per forza perché non è stipendiato; dai, sappiamo tutti in città la causa del divorzio con Lomonaco e sappiamo tutti in città perché è arrivato Cosentino.

    Etneo ciao, disfattisti e gente che rema contro io non ne vedo, già la barca va tanto velocemente all’indietro da sola che uscire i remi sarebbe inutile, un insulto; ci hanno pensato altri a farla andare dietro; anche il peggiore dei disfattisti non avrebbe potuto immaginare che saremmo arrivati qui….

    C-18; rispetto il lavoro di operaio moltissimo, frutto di sudore, fatica e con scarso riscontro economico molto spesso.
    Vero ciò che dici ma molto spesso l’improduttività del singolo in un’impresa non viene combattuta con la carota perché è di cattivo esempio verso gli altri ed è economicamente svantaggiosa, sono leggi di mercato non è la mia legge; l’avvicendamento è solitamente la naturale conseguenza.
    poi consentimi, se un operaio fosse pagato quanto uno dei nostri calciatori, dubito che mostri segni di improduttività; credo che sarai d’accordo immagino.

    Catanese a Napoli ciao, no, non scendo dalla nave che affonda benché sai benissimo, tutti sappiamo che il capitano stesso ha creato la falla e la sta facendo affondare, adesso fugge e si nasconde nei meandri della stessa perché non vuole che gli sia detto, anzi da la colpa ai marinai che non si prodigano a far si che l’acqua non entri;
    io non sono sceso affatto, ma getterei a mare il capitano….sbarcherei e andrei su una nave nuova battente stessa bandiera, ma comandata da un capitano serio e responsabile; stare li sopra rischi di affondare e nonostante resti li sopra, non puoi assolutamente farci nulla ne tu ne gli altri marinai nonostante tu ami quella nave, ma devi prendere atto che finche ci sarà chi crea volontariamente falle, questa affonderà sempre e tu ne gli altri marinai potete fare nulla, il suo destino sembra essere quello.

    La tempesta invece no; questa è imprevedibile, quella appartiene al destino, non ha la possibilità di venir comandata dalla volontà umana; quella investiva la squadra degli anni scorsi e ci si prodigava tutti a far si che la nave restasse a galla; su una nave in tempesta anche io mi prodigherei per far si che non affondi, sperando che passi prima o poi;
    ma su una nave dove c’è chi fa gli squarci di proposito è assai diverso, ne converrai.

    Un ultima cosa; nelle mie parole non c’è assolutamente la volontà di ferire nessuno; stiamo molto civilmente confrontandoci tra persone perbene esponendo i nostri punti di vista 😉

  40. Ip Address: 79.41.193.140

    buongiorno a tutti i tifosi rossoazzurri….che dire,viviamo questa situazione da 2 anni e ormai ci ho fatto l’abitudine….incredibile come sia cambiato tutto in così poco tempo,da che lottavamo per l’europa league ,a ora che rischiamo di finire nei playout….ma cosa pensavano di fare,cosa pensano ora???possibile che “loro” non si rendano conto di cosa hanno combinato e dove ci hanno portato???

  41. Ip Address: 82.145.216.201

    Perplesso concordo al 100×1000…….

  42. Ip Address: 2.226.144.69

    Simone Belgio
    17 maggio 2015 alle 09:06
    Ip Address: 93.51.79.110
    Ho visto una partita Falsa…una comica…sn sconvolto amareggiato, vediamo se qualche giornale avrá il coraggio di scrivere Venduta!!!!

    Che schifo…l’unica cosa che conservo con piacere é stato l’aver conosciuto Gius65 e suo fratello Aver conosciuto anche solo telefonicamente Catanese a Na…l’esser riuscito a portare la mia ragazza allo stadio…l’aver riassaporato la farsa e liscia catanese tipica delle nostre curve…

    Per il resto solo amarezza ed incredulitá…ennesima e scandalosa, lampate presa per il culo….

  43. Ip Address: 93.49.209.7

    C-18, apprezzo molto e condivido il tuo post. Grazie. Buona domenica anche a te!

  44. Ip Address: 79.10.61.131

    Ho apprezzato con piacere il garbo negli ultimi post di Perplesso e c-18. Si perplesso, vedo che soffri come me ed affronti tuttavia questo tracollo in maniera diversa da come lo vivo io, da consumato masochista, ma, credimi, sapevo che col cittadella sarebbe stata dura, ma non ce la facevo proprio a non vedere la partita. La differenza tra me e te forse sta nel fatto che tu hai identificato i nostri colori sociali sulla pelle di Pulvirenti e cosentino. Io li considero solo figure di passaggio, meteore nella storia calcistica della nostra città. Forse tra 20-30 anni, sarà riassunto il meraviglioso decennio che abbiamo vissuto e Pulvirenti, come è’ giusto che sia, rimarra’ immortalato, ugualmente al suo a.d. Lo Monaco come artefice di un periodo felice per i nostri colori, sebbene i suoi successivi errori lo portarono a scivolare nel limbo dei tracollatori, cioè di coloro che non seppero mantenere le fortune acquisite, così come i milionari della domenica che sperperano in un battito d’ali le vincite alle lotterie. Di Cosentino rimarranno due scarne righe, come di un procacciatore di calciatori promosso manager, che i tifosi tossazzurri racconteranno ai propri figli in veste di Caronte pronto a traghettare le spoglie dei calciatori rossazzurri dalla serie A a quelle inferiori. Rimarranno le fughe di Gomez, il battito d’ali della gallina bionda, le serpentine Di martinez, la grinta di baiocco e di carbone, il pallonetto vincente di Mascara al Palermo, così, come i loro predecessori Rado, strucchi, buzzacchera, prenna,bicchierai,facchin danova,Calvanese, morra, Mastalli, Barlassina,malaman, crialesi, Sorrentino e cantarutti, scusandomi in anticipo se non inserisco per mera fretta qualcuno che ha comunque lasciato qualcosa più degli altri nei nostri cuori. Non ci sarà posto per i vari Biraghi, andujcar,Frison, Plasil, Monzon, Peruzi, gyomberg, Leto e per gli sltro, anche del passato che ormai mi sfuggono sia per i limiti della mia memoria che per quello che diedero alla nostra maglia. Come vedi, questo è’ ciò che brilla nel mio cuore, gesta che nel tempo riusciamo a ricordare e tramandare a chi verrà dopo di noi, quali tifosi incalliti, al di la della serie e della classifica di militanza. C-18, ho appprezzato molto il tuo post, e credimi, tu da operaio, hai capito l’animo umano meglio di navigati sociologi e manager di razza. Si, il marcio non credo stia nei calciatori, hanno privato il popolo catanese della possibilità di parlar loro per farcapirecome teniamo ai nostri colori. Tuttavia loro scendono in campo e nel silenzio stampa nel quale sono stati ovattati, spero che capiscano che oramai solo un punticino a loro chiediamo, solo un punticino, che facessero questo sforzo!

  45. Ip Address: 94.37.251.215

    a beneficio di tutti invito a rileggere il mio post n. 20. All’epoca poteva sembrare un’affermazione catastrofica, oggi mi sembra molto realistica! Qualcuno forse aveva visto molto lungo…..e non era ancora sbarcato a Catania quel genio di Cosentino.

    Buona Domenica a tutti e godetivi la bella giornata (almento a Roma)

  46. Ip Address: 151.54.8.82

    Catanese a Roma vero; in quelle parole, poche e scarne, c’è tutta la spiegazione del perche siamo in fondo alla serie B….

    il resto possiamo discutere all’infinito, andare allo stadio e fischiare, stare a casa stravaccati sul divano e vedere asetticamente la partita, non fa differenza alcuna.

    La verità sta tutta li; Lomonaco non era uno jettatore quando scrisse quelle cose,avendo vissuto accanto per anni con Pulvirenti conosceva bene il personaggio, ha predetto soltanto quello che sarebbe accaduto quando questi ha pensato bene di far da se.

    Il pranzo è servito.

  47. Ip Address: 87.7.26.4

    Buongiorno raga’!

    Ciao Catanese a Napoli, etneo di ct, gius65, Mexxican, Perplesso,C-18, Matteocifalotu, elefante rossoazzurro, Simone Belgio e etneo di ct! 😉

    Stamattina il tempo e’ buono, per noi triste, e c’e’ un forte vento.

    Bei post di tutti stamattina da leggere in ogni parte.

    In questo caso ci azzecca la canzone di Jarabe de Palo dal titolo “Dipende”.

    Alcune strofe che ho preso sono queste:

    “dipende da che punto guardi il mondo tutto dipende”

    Ognuno di noi ha un punto diverso dagli altri ma il succo e’ quello il Catania ci ha traditi.

    Siamo rimasti solo noi tifosi altro che le cinque componenti di Lo Monaco,

    Catanese a Napoli, so quando e’ brutto con l’animo rosso e azzurro a pezzi festeggiare la Prima Comunione della nipotina.
    Comunque cerca di soprassedere cioe’ rimandando temporaneamente la tua incazzatura per il Catania e goditi la giornata. Auguri per la tua nipotina.

    Non ho altro da commentare.

    Buona domenica a tutti!

  48. Ip Address: 2.226.144.69

    Scusate se insisto…ma parlare di prestazione, di tenuta fisica, e di qualsiasi altra cosa che possa essere inerente ad una partita di calcio…credo che sia superfluo ed inutile, vedendo la partita allo stadio é chiaro come non sia stata una partita di calcio, é srata una farsa…proprio come lo é stata a Brescia, e chissá quante altre sn state cosi. Ma ieri é stata una partita venduta…gli errori di Castro…Mazzotta scandaloso…. altre cose sono successe e viste dalla curva sembrano cosi evidenti…anzi togliamo il sembrano…questa partita é stata venduta. Non ci sono dubbi, quindi fare una disamina tecnica o tattica é inutile, divremmo fare una dusamina societaria invece, che intenzioni abbiano per il futuro…chi é il presidente?? Che funzioni ha Pulvirenti? Perché hanno volutamente e spudoratamente preso per il culo migliaia e migliaia di tifosi. Davvero uno schifo non ci sono parole!!

  49. Ip Address: 82.145.209.152

    Ma forse non avete capito che c’è pure lo zampino di Moggi padre sottotraccia e ne fa movimento il figlio con la collaborazione di Cosentino!! E sinfinocchianu a Pulvirenti per poi acquistare con una cordata la società a minor prezzo possibile!!!! Per me la cosa è lampante, lo so, solo un pazzo può pensare Ste cose, quindi sarò un pazzo e circa da due anni ca mpazziii………
    Non ci staiu capennu chiu nenti…..

  50. Ip Address: 217.200.203.39

    Giorno a tutti, l’onestà intellettuale ela sofferenza autentica che traspaiono nei post di perplesso,sono tali da imporre a ciascuno di noi una seria riflessione, anche perché dalla curva, confermo le impressioni di simone, una farsa atroce sulla Nostra pelle. Le analisi di perplesso e il richiamo di ct a roma, suo post 20,ci inducono senza più dubbio alcuno a ritenere cge qualcosa di grosso osceno orrendo si sia consumato nellasset societario. Sulle risposte, non sull’analisi, divergo da perplesso, in quanto lui non va allo stadio perché altri romanticoni come me vanno lui può avere flebili speranze perché c’è chi va allo stadio, questa è la parte debole di un discorso che rispetto in ogni caso. Ho un’idea del catania identica a catanese a napoli, motivo per cui, prego iddio come voi tuttiche venerdì sera si ponga fine con la salvezza a questo strazio.

  51. Ip Address: 217.200.203.39

    Matteo se sei d’accordo con perplesso, fai come lui, argomenta senza slogans il tuo pensiero e confrontati. perplesso merita stima considerazione e rispetto perché.e’ ‘tifoso del catania, tu parli di Moggi, collaborazione di Cosentino.. Amenità varie, sai di cosa sta. parlando? cconosci i motivi delle scelte di Pulvirenti? Sai di finaria, di come si compone, gli obblighi assunti.. se discuti bene, se succo dei tuoi discorsi è fare confusione per smobilitare male, qui si tifa catania sempre e comunque, parti da qui e spiega con logica soprattutto una cosa, ai playout che faresti, dove saresti e, soprattutto se tiferesti, perché tu a differenza di perplesso, che è patrimonio di questo sito, una parola a sostegno ancora non l hai Utilizzata, e questo ad un curvaiolo come me me, stona un pochino.

  52. Ip Address: 151.54.8.82

    Matteo quello che dici lo pensa tanta gente da tempo; sembra fantacalcio ma siccome pare si stia avverando, magari tutto questo fantacalcio poi non è affatto.

    Ho rivisto spezzoni di partita…..ha ragione Simone, una farsa, una comica….dissento da C-18, le carote gliene darei anche io, ma a vagonate e sulla testa….questi sono giocatori di calcio? ma mi facciano il piacere….

    Sembra stiano provando a perdere…..inutile dire, se non fosse che bisogna essere realisti, pareva che noi eravamo salvi e che stessimo facendo un favore al Cittadella;

    mi spiace, spettacoli del genere, comparsate simili, non meritano di essere visti.

    Siamo in mano a mercenari, gente che ha tradito le proprie sedi a gennaio solo per il vile denaro e costoro non possono avere caro il destino della nostra squadra; esso è affidato a gente che non merita di indossare la casacca rossoazzurra; adesso magari in molti hanno pronto un contratto nuovo chissà dove; i loro Patron, Moggi e altri, già sanno dove collocarli la prossima stagione.

    I guai economici di Pulvirenti? non è d’obbligo tenere la squadra; la svenda, faccia come stanno facendo molte squadre; ma dia ufficialità alla cosa, come ha fatto la Roma, l’Inter e come pare sia in procinto di fare il Milan; perché dice di essere Presidente e maggiore azionista se poi è vittima delle decisioni altrui? se non è così, perche si tiene l’artefice massimo della retrocessione dalla A visto che dice che è un normale stipendiato?

    qualcosa non torna, non Vi pare?
    Possiamo fare mille congetture e ipotesi, la verità la disse Lomonaco, anzi la predisse in tempi non sospetti; molti di noi, me compreso, pensavamo che l’amarezza dettasse quelle parole; invece erano parole dette con cognizione di causa, basate sulla conoscenza e sui fatti;
    la previsione si sta avverando con puntualità impressionante; questi sono i fatti, nudi e crudi; piacciano o non piacciano; poi noi, comuni tifosi, possiamo discutere all’infinito ma restano parole e ipotesi.
    la verità la fa il confronto delle classifiche della A del maggio 2013 e la classifica della B del 2015; fate voi…

  53. Ip Address: 83.225.82.10

    Ma qui il problema non è se andare o no alla stadio per gli eventuali play-out (ognuno reagisce emotivamente ed in coscienza a modo proprio). Il problema è quale strategia attuare NOI TUTTI I TIFOSI VERI, per cacciare via i responsabili dei disastri reiterati. Qualcuno pensa che Pulvirenti dopo aver lasciato col cu..a terra tanti utenti per il fallimento di Windjet, dopo, e dell’Acireale, prima, possa adesso (ammesso che sia ancora il Presidente), solidalizzare con gli 11000 abbonati che gridano a gran voce Cosentino vattene a Casa???NO, NON FARA’ NIENTE A COSTO DELL’ENNESIMO FALLIMENTO…cui ci ha abituati. Qualcuno pensa che la “Risorsa”, soprattutto se “ha messo soldi”, si dimetta, perdendoci di persona???NON LO FARA’ MAI. L’allenatore che abbiamo, che è il più scarso del panorama calcistico professionistico (venendo da 2 esoneri per lui questo piazzamento è gia una conquista), al massimo verrà sostituito da …Pellegrino. ALLORA il mio invito (e di tanti come me), e’ PER IL PROSSIMO ANNO (Lega pro o B che sia)..CON QUESTI DIRIGENTI ZERO ABBONAMENTI (ideale sarebbe NON associarsi nemmeno per pratiche sportive-bussines della Società, A Torre del Grifo). ALMENO SI DAREBBE UN ULTERIORE SEGNALE DI COMPATTEZZA. Un abbraccio a tutti.

  54. Ip Address: 91.253.2.78

    Matteocifalotu , Può essere come scrivi tu , ma se cosentino per come si dice abbia messo del denaro che senso ha buttarla in lega pro ?

  55. Ip Address: 217.200.203.39

    Si perplesso è vero qualcosa non torna. Ieri è.stato uno spettacolo anzi un avanspettacolo penoso tertibilr, si una gara a perdere, assurdo ma vero. Ma veniamo al punto, noi tifosi cosa dovremmo fare? Se si rimane così come siamo, la penso, non da oggi come peppe61, a salvezza o altro.. con il duo, la mia risposta sarà. Fuckoff. Hanno rotto ad una intera tifoseria, vadano via basta.

  56. Ip Address: 217.200.203.39

    Perplesso non inseguiamo le voci di città, ragionamo. Gasparin non firma ibilanci, va via, dobbiamo inventare nuovo modo di fare calcio, tradotto ci stiamo spechiando, tradotto con la. d tradizionale non si può proseguite. Ammissione al concordato di windyet, contestuale arrivo di cosentino. Cosa lega le due cose? Finaria, la contollante spa cc catania e la windyet. I bilanci in attivo del catania subiscono subito uno stop anche prima della retrocessione.. nel frattempo si pagano le rate del concordato, la loro elusione comporterebbe in automatico il fallimento di Pulvirenti. Continuiamo, come fare calcio con i liquidi diciamo non disponibili, con uno che può far risparmiare, amico di procuratori e giocatori, una risorsa, continuo, no.. lascia le voci, fidati, potrei continuare, non voglio neposso. Importante come tifosi è esserci, non te lo scrivo come tifoso perplesso,credimi.

  57. Ip Address: 82.145.219.118

    Gius65 da come scrivi di me si capisce che è da poco tempo che scrivi su questo sito!!!! Io sono stato presente da quando è nato e molti conoscono come la penso del nostro Catania e quanto ci sono attaccato.
    Ognuno è libero di mettere le sue considerazioni e non è tenuto a dare fonti e spiegazioni in merito, perplesso per esempio ha dato le spiegazioni e dubbi che erano parte del mio discorso, lui ha afferrato il mio concetto, il problema è che la realtà in molti non vogliono accettarla o non vogliono afferrarla per paura!!!! Una volta circa un anno e mezzo fa avevo fatto un discorso , un uccellino mi disse certe cose, con un grande amico Catanista60 che saluto, sicuramente sta leggendo, che mi piglio per pazzo e dicevo cose che non stanno ne in cielo e ne in terra!!!!!!

  58. Ip Address: 151.54.8.82

    Ma siamo sempre nel campo delle ipotesi, cioè delle cose sapute e risapute ma mai dichiarate.

    La certezza è il confronto tra le due classifiche di maggio, 2013 e 2015.
    Mai visto nulla del genere!!!

    Poi, dei suoi guai economici, a me come pure penso a voi tutti, non ce ne può fregar de meno.
    Non l’ha detto il medico che deve continuare a possedere il Catania, venda, svenda, regali ma che vadano via entrambi…..ebbene si, anche con la salvezza all’ultima giornata, se questo può aiutarci a liberarci di questa infinita risorsa.
    Insomma, bastano dei proclami per far fare i record di abbonamenti?
    Evidentemente si, il catanese ha la memoria corta, ci abbiamo creduto .

    Io però non ho perdonato la retrocessione dalla A, per me la società ha chiuso con la riconferma dell’argentino a giugno scorso.

    Non lo posso soffrire, si è capito?

  59. Ip Address: 217.200.203.39

    D’accordo matteo un uccellino… Contento, tu, fa niente, sei tu a dover pensare perché io scrivo determinate cose. No non ho fatto alcuna ipotesi, sei fuori strada, se vedere la realtà significa venire qui ohogni tanto, fare cassandra per avvertire di lericoli con l’unica oggettiva finalità, attraverso lovvia critica di sti pezzenti, di mollare il catania, viviamo io e te realtà diverse, non ti seguo proprio. Se avessi letto il mio post, avresti compreso che probabilmente, in ragione non più del mio essere tifoso, potrei aver capito. qualcosa, diciamo così, ma, già, te hai “luccellino”.

  60. Ip Address: 217.200.203.39

    Perplesso su, quando vuoi, sei molto più. profondo, non siamo nel campo delle ipotesi, d’accordo, non ti interessano i guai economici, allo stadio non vuoi andare, vuoi solo che Pulvirenti, vada via, beh, mi pare semplice, troviamo chi acquista il catania e verifichiamo se è acquistabile. se è acquistabile perplesso, li ti voglio, sulla strada degli ogans, per quanto ti stimi, non seguo neppure te.

  61. Ip Address: 82.145.216.178

    Gius65 mi sembri abbastanza convinto!!! Se non la penso come dici tu ti offendi a quanto pare!!!! Non ti preoccupare che leggo quello che scrivi e non mi permetto nemmeno di criticarlo, ma tu invece vedo che critichi sia me sia gli altri….. E poi se l’uccellino parla con me non ci posso fare niente!!!! Magari quell’uccellino che mi racconta tante cose e più tifoso di te!!!!

  62. Ip Address: 217.200.203.39

    Matteo, se puio rispondi: perché cosentino, perché moggi, il rapporto catania spa e la yet, c’è attinenza tra questi dati e la crisi del catania.Sai di finaria, si ono,? sei tu che hai scelto il campo di confronto, tu che ci avverti da due anni,illuminami dai, senza polemica, aiuta me a capire, poi perplesso dice, sono ipotesi, allora vi contradicete, se tu lo sai e per lui sono ipotesi, fatemi capire, grazie.

  63. Ip Address: 217.200.203.39

    Mi da noia la convinzione, matteo, figurati quanto me ne freghi chi sia più. tifoso di chi., dai fai uno sforzo, comincia da finaria e spiega se puoi, no, quale mi offendo, non c’è motivo, dai levati i panni di cossandra e spiegami il tuo amore per la maglia.

  64. Ip Address: 82.145.216.178

    L’unica cosa lo sai qual’è, che Pulvirenti si è circondato da persone che l’hanno prima rassicurato prestando moneta che a Pulvirenti mancava seno andava nella Merda e poi l’hanno fregato in tutti i sensi perché già avevano le idee ben chiare su quello che avevano nelle mani!!!!! Gasparin e andato via perché aveva sgamato tutto!!!!! Finaria e una copertura e Calcio Catania con Wind Jet non hanno legame !!!!! Spiegami una cosa, lo sponsor sulla maglia come mai è una catena di Pulvirenti?????? Qualche altro sponsor si sarebbe fatto avanti con il fallimento in toto di Pulvirenti!????? Pulvirenti non aveva più un euro e se non c’era Cosentino era già fallito…..

  65. Ip Address: 2.226.180.6

    Caro Catanrse a Napoli solo ora sto leggendo i post di ieri sera e oggi. Il tuo di ieri sera era intenso, scritto con grande forza lirica. Ma quei versi iniziali sono di qualche poeta? Se sono tuoi sono bellissimi. Leggendo i post sono confuso e stanco mentalmente. Però una cosa vi voglio dire. Ma cosa intendete alcuni di voi con Cosentino e Pulvirenti via? Questa è crisi societaria. Il calcio di oggi è un’impresa industriale. Dunque perché vada via Pulvirenti occorre che qualcuno acquisti il CT. O no? E chi se lo compra il CT con questi lustri di luna? Guardate Varese, Brescia Parma e altre squadre. Dunque ok contestazione. Bisogna che i dirigenti ci spieghino i loro errori, che non sia solo Marcolin a rispondere. Per il resto la squadra non si abbandona mai. Vi ricordate la Juve? I tifosi si sono compattati nella disavventura societaria. Saluti e forza Catania nonostante tutto.

  66. Ip Address: 217.200.203.39

    Matteo caro, finaria spa, è società controllante di sa cc catania, e spa wind yet, quale copertura.. gasparin va via perché non firma i rendiconti consuntivi, poi c’è l’ammissione al concordato preventivo di wind yet, mi fermo qui, capisco che sei fuori strada ed in perfetta buona fede, ci conosceremo, vieni con me, e capirai, matteo, te lo dico davvero, vuoi la verità, è più semplice di quanto tu possa pensare, ah, ci sono anticipazioni, probabile, su ingaggi di giocatori, c’è crisi di liquidità, vero, non perché. manchino i soldi. Non ti scaldare matteo, amici più di prima.

  67. Ip Address: 217.200.203.39

    Paolo immensamente grazie. Cio, che male, cerco di scriver. da ieri, riassunto nel tuo post.

  68. Ip Address: 217.200.203.39

    Ps Matteo un’ultima coda, se vieni ad avvertirci, prima fatti accompagnare alla quarta sezione civile del tribunale di catania, terzo piano, leggi il fascicolo di ufficio in cancelleria, e poi continui ad illuminarci delle tue verità. Con affetto.

  69. Ip Address: 82.145.216.178

    E vabbuo, sai tante cose….. Io so altre cose…..

  70. Ip Address: 151.54.8.82

    Un tempo il Massimino era lo spauracchio di tutti, adesso il Cittadella ( che

  71. Ip Address: 217.200.203.39

    Matteo, non le conosco per sentito dire, le conosco perché è il mio lavoro.

  72. Ip Address: 151.54.8.82

    Ops.
    Il cittadella si permette di andare in vantaggio tre volte…..nella partita decisiva per la permanenza in B.
    L’atteggiamento della squadra è irritante, quello della dirigenza offensivo, le partite di Lanciano, Entella, Brescia e ieri sono un insulto a una città intera.
    A me basta questo, dal lato sportivo è un fallimento colossale.

    Ricorda Giuseppe che i grandi amori per essere tali devono per forza passare tra alti e bassi altrimenti sono solo…..abitudine …..capisci?

    Non è perché ci si siede in un grado e in mezzo agli amici di sempre significa tenere alla propria squadra….

  73. Ip Address: 151.54.8.82

    Beh almeno sappiamo cosa sia venuto a fare qui la sciagura Argentina, cioè a impedire che Pulvirenti vada in bancarotta.
    Allora perché mai si ostina a dire che è un suo stipendiato?

  74. Ip Address: 82.145.216.178

    Gius65 basta con te ho perso in partenza…… A documenti di tribunale io non ci posso arrivare…..

  75. Ip Address: 217.200.203.39

    Perplesso, capisco che sei, siamo nervosi, ma tu dici capisci a me? Certo che gli amori hanno alti e bassi, non certo che non sono più tifoso di te perché ero con simone allo stadio e postavo le foto, ed allora? Non è una mia tesi, cio che scrivo è ben altro, se vuoi capire bene, se non scrivo in modo chiaro, mi dispiace e chiedo scusa, ma sei tu a fare e disfare, da me hai avuto solo attestati di stima nel rispetto di idee a volte diverse non farmi cambiare idea perplesso sulla sostanza che c’è in temi dispiacerebbe molto, contiamo fino a cento ptima di scrivere, io in primis, tu a seguire, i nervi sono allo scoperto, per me ed intuitivamente per te, dai non costringermi a litigare con te, per favore, tuo e mio.

  76. Ip Address: 217.200.203.39

    Matteo, abbiamo tutti i nervi tesi, se ti sono apparso aggressivo non era mia intenzione, non devi perdere o vincere,, un consiglio, non fare il grillo parlante di cose che non sai e sulle quali puoi essere smentito,sul modo tuo di tifare, conto di essermi sbagliato, almeno spero.

  77. Ip Address: 82.145.216.178

    Ma a come la penso io, permettendo di dire certe cose, Cosentino risulta stipendiato per non fare venire a galla la bancarotta di Pulvirenti e incorrere in casini con giustizia e menate variee!!!!! Ma qualcuno lo conosce a un certo Vitaliti????? Dal mio sentito dire sembra che sia un piccolo azionario della società calcio Catania Spa……

  78. Ip Address: 82.145.216.178

    Figurati Gius65, io non voglio fare il sapiente, e che tengo a CATANIA come lo teniamo tutti qua dentro, non voglio insegnare niente a nessuno…….

  79. Ip Address: 151.54.8.82

    Giuseppe anche io ti stimo tanto.
    Io ho sempre scritto e premesso la parola “personalmente “, il mio modo di sentire la passione per la squadra del cuore della mia città.
    Non ho mai criticato nessuno di questo spazio virtuale bellissimo, non ho scritto niente di niente che si riferisse a te né a Simone, né verso coloro che vanno allo stadio o in giro per l’Italia dietro la squadra…anzi li ho sempre ammirati.
    Tu hai scritto stamane che sono un tifoso da salotto, ma non me la sono presa affatto, ho capito cosa intendevi dire, hai scritto che non condividi il mio modo di pensare, ma non me la prendo affatto, bello confrontarsi, non si possono avere tutti le stesse idee.

    In ogni caso , non mi riferivo a te né a nessun altro, anzi sono stato io ad essere criticato – in senso buono – come colui che abbandona la squadra che affonda, ma poi a parole ho dimostrato che non è così.
    Io intendo così il mio modo personalissimo di tenere alla mia squadra, altri fanno in altro modo, non esiste un metro di tifo, ognuno fa quel che si sente, io faccio in un modo altri fanno in un altro modo, sono punti di vista diversi di vedere le cose.

    Non mi va di giustificarmi, intanto l’ho fatto stamattina, spiegando i motivi della mia diserzione, un atto di profonda confidenza verso conoscenze virtuali, pensaci bene.
    Ti confesso che a vedere questo schifo non tornerei nemmeno se mi ci portassero con la forza, questo spettacolo, questa società , questo modo di giocare per me, per me, non merita più un solo attimo del mio dispiacere. Ho detto basta qualche mese fa è così sarà.

    Non ci si cava un ragno dal buco con questa squadra, questo allenatore questa società.
    Vadano via, i tribunali, le carte, le marachelle, i fallimenti continuano a non interessarmi; mi dispiace abbia lasciato a terra i dipendenti Wind jet , se Devo essere sincero, questo si.
    Se fallisce e gli levano il Catania Calcio? Magari rimpiangerà di non averlo svenduto al primo offerente, sempre ammesso che sia nelle condizioni di vendere.
    Ma sono discorsi che lasciano il tempo che trovano.
    Il fatto che il presidente continui a mentire dicendo altre cose non fa che peggiorare la mia stima nei suoi confronti,

    Tu sai tante cose per tuo lavoro, ma non sempre nei tribunali arriva tutto, forse una parte, la più popolare, ne resta fuori; c’è dell’altro, ma non è questa la sede per discuterne; credo che Matteo si riferisse a qualche altra vocina che diversi uccellini cantano da tempo.

    Non te la prendere, rifletto prima di scrivere, io non me la sono presa affatto per il tifoso da salotto ne per aver abbandonato la nave che affonda.
    Rifletti che sia andando allo stadio sia restando in salotto quelli li, loro,,giocatori, tecnico e dirigenza, non hanno la forza di cambiare nulla, lo schifo c’è comunque sia con lo stadio pieno di gente girata di spalle sia con lo stadio vuoto o con le persone che disertano.
    Il destino avverso spesso non lo si può cambiare.

  80. Ip Address: 82.145.218.26

    CATANIA, l’ex Lo Monaco a ItaSportPress: “Il Massimino da roccaforte a terra di conquista. A Carpi sarà dura”
    17.05.2015 13:17 di Redazione ITA Sport Press
    articolo letto 1960 volte

    L’ex ad del Catania, Pietro Lo Monaco ha detto la sua sulla squadra rossazzurra, ai microfoni di ItaSportPress, dopo lo scivolone interno contro il Cittadella. “Mi è dispiaciuto moltissimo apprendere ieri della sconfitta casalinga del Catania. Purtroppo il Massimino è diventato terra di conquista mentre prima era una roccaforte. Ricordo ancore le parole del ds Daniele Pradè che un giorno mi chiamò e mi disse che sia con la Roma che con la Fiorentina quando dovevano mettere piede al Massimino avevano il terrore per la forza dell’avversario e per l’ambiente sempre caldo. Adesso invece i tifosi voltano anche le spalle ai giocatori e fischiano i propri beniamini…  La sconfitta col Cittadella adesso obbligherà il Catania a fare risultato a Carpi per evitare i play out e non sarà certamente facile visto che la squadra di Castori vuole chiudere bene il campionato”. 

  81. Ip Address: 217.200.203.39

    Chiarito perplesso, la stima e la considerazione massima che ripongo in te, restano immutati. paghiamo tutti, in termini di nervi, io il primo, quello sconcio raccapricciante di ieri, noi discutiamo, anche intensamente, Pulvirenti continua in atteggiamenti assolutamente censurabili sotto il profilo etico morale, termini ate e me noti, oscuri a Pulvirenti. Ho promesso o ad utente di qui, facile pensare a ct a napolima non lui, che stacco per oggi e mi prendo una camomilla. Ci sto cascando malato, perplesso, e non è giusto per meve chi è con me, su questo sei più saggio di me. Stacco, per oggi, saluto te perplesso con stimamai venuta meno, consentimi di avvertire il peso di una sofferenza sportiva molto molto grande, grazie Pulvirenti, non la dimenticherò facilmente.

  82. Ip Address: 82.145.210.244

    Antonino Pulvirenti – Presidente
    Angelo Vitaliti – Vice presidente
    Pablo Cosentino – Amministratore delegato
    Daniele Delli Carri – Direttore sportivo
    Carmelo Milazzo – Responsabile amministrativo
    Giuseppe Franchina – Responsabile pubbliche
    relazioni
    Giorgio Borbone – Segretario generale
    Maurizio Patti – Team manager
    Angelo Scaltriti – Direttore responsabile area
    editoriale
    Saverio Provenzano – Direttore Marketing &
    Commerciale

  83. Ip Address: 151.54.8.82

    Ma si Giuseppe, stacchiamo dai.
    Lo vedi che in fondo in fondo mi dai ragione…..staccare e staccare, sono solo partite di calcio, non ne vale la pena credimi.
    Dai, non ci pensiamo più.

    Certo che leggendo il cda del Catania viene da pensare che il Sig.Franchina , responsabile PR, quest’anno non ha avuto nulla da fare…….:) 🙂

  84. Ip Address: 151.60.136.191

    Sono riusciti nell’intento cioe far fallire il calcio catania,bene ce l’avete fatta complimenti pulvi e co !!!!!!!!!!!!!

  85. Ip Address: 82.145.217.152

    A verità ie perplesso……

  86. Ip Address: 79.27.193.198

    Indegni di averci come tifosi, ma per i nostri colori e la nostra città, nonostante tutto, sarò a Carpi in compagnia di Angelo e Pippo per poter dire alla fine che il sostegno dei tifosi c’è sempre stato e nessuno, almeno da questo punto di vista, può avere alibi!!

    Rimane il fatto che sia Pulvirenti che Cosentino devono andarsene!

    ….per i nostri colori e la nostra città!!!

  87. Ip Address: 2.226.144.69

    La mia opinione Si divide in 3 fasi.

    1) la societá ha avuto dei problemi economici, fino alla vittoria con avellino ci si é lasciati andare credendo che ormai la Lega pro fosse scontata.una volta inalleati i 5 successi consecutivi si é veramente creduto nei playoff.
    2) una volta sfumati i play off si sta cercando di scenderr in Lega pro per i motivi di introiti che ho detto sul punto 1.
    3) c’é un disegno un po piu grande e si ha la sicurezza ( che sfugge a noi comuni mortali) di sapere che il Catania é ormai salvo e quindi si é cercato di fare cassa con le partite di Brescia e Cittadella.

    Una cosa é certa e lampante e ne sono sicuro al 100% ieri contro il cittadella si é perso volontariamente

  88. Ip Address: 37.227.114.103

    PS un grande abbraccio mongibello.

  89. Ip Address: 79.27.193.198

    X Catanese a Napoli

    Complimenti per il post 44 che oltre a condividere in toto in quanto vista l’età ho anch’io dei ricordi simili, ma anche e soprattutto per la qualità del tuo scritto che definire “poetico” è veramente poco.

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  90. Ip Address: 91.252.247.62

    CATANIA, ripresa immediata degli allenamenti verso il Carpi
    17.05.2015 19:01 di Andrea Carlino
    articolo letto 388 volte

    Dopo lo sconcertante e umiliante sconfitta casalinga contro il Cittadella, il Catania riprende gli allenamenti in vista dell’ultima giornata di campionato in programma venerdì sera alle 20.30 a Carpi. Come riporta la società rossazzurra in una nota apparsa sul sito ufficiale, per i calciatori schierati ieri fin dall’inizio del confronto con il Cittadella, defaticamento in palestra; per tutti gli altri rossazzurri disponibili, concluso il riscaldamento, partite a tema. Lunedì è prevista una seduta pomeridiana.

  91. Ip Address: 91.252.247.62

    Ciao Mongibello incrociamo le dita e fai il tifo anche per me , sperando al prossimo campionato che sia meno amaro di questo e di vederci qualche trasferta insieme

  92. Ip Address: 82.145.216.151

    Ciao mbare Pippo!!!!! Ti chiamo in settimana…..
    Avi assai ca non ni sintemu, ma na bella poesia quannu a fai??

  93. Ip Address: 87.7.26.4

    Buonasera raga’!

    Ciao a tutti!

    Ho letto e riletto i vostri post e siamo tutti incazzati neri.
    Io nel periodo nero, ma non “nero” come questa volta, sono stato sui campi dell’Eccellenza del Girone siculo-campano, il Catania allora faceva paura a tutti anche se lo visto perdere a volte.
    Insomma il Catania si puo’ vedere da tutti i punti di vista in questa era moderna, nei campi, nei salotti, a casa, nei Centri Commerciali e adesso anche sui moderni cellulari.
    Per me si rimane sempre tifosi del Catania.

    Il problema pardon i problemi si verificheranno dopo l’ultima partita a Carpi, l’assetto societario, quello tecnico, i giocatori, il mutuo da pagare di TdG e i dipendenti etc. etc.

    Come si dice, “non è nelle stelle che è conservato il nostro destino, ma in noi stessi”.
    Se non ci saranno miracoli “in noi stessi” abbiamo fallito, decide la sorte per noi!
    Managgia! :mrgreen:

    E come scrive Mongibello, che saluto, azzurro come il mare, rosso come il fuoco l’amore per il Catania non si puo’ spiegare.

    Notte a tutti i pazzoidi per il Catania!

  94. Ip Address: 2.226.180.6

    No, non credo nelle dietrologie. Accordi sotterranei, no, ragazzi. Scendiamo coi piedi per terra. Le cause sono in una società in stato di confusione con un presidente debole e con un po’ di debiti. Un A D con troppi poteri. Giocatori non caricati da un allenatore debole e succube. Non usiamo la parola mercenario perché altrimenti dobbiamo dire che tutto il calcio è mercenario. Mi viene in mente Zamparini. E’ un padrone che si vede e si fa sentire. Comanda lui e basta, nel benebe nel male, e poi mette soldi lui e non i suoi collaboratori. Comunque il calcio è davvero strano. Lo è perché ci sono troppi interessi. Ciao a tutti.

  95. Ip Address: 217.200.202.192

    Ottimo paolo.

  96. Ip Address: 79.10.61.131

    Rientrato dalla festa di comunione della mia nipotina, mi riaffaccio sul sito innanzi tutto per ringraziare delle belle parole spese nei miei confronti da paoloilcaldoct e Mongibello. Si, paolo, e’ un fatto innato in me, quando ho i nervi a 1000, mi invento una verve poetica appropriata al caso. E ieri , o pigliavo a calci la tv o trovavo qualcosa da fare sforzando il cervello in altra disputa.
    Comunque, vedo che non sono solo in fatto di nervi. Oggi ho letto dei post molto nervosi. Avete visto come abbiamo i nervi tutti tesi? Sarebbe bastato un piccolo punticino a Brescia , un poco di concentrazione in più contro il Livorno, una tranquilla gestione della partita col cittadella e saremmo qui a pensare alla prossima stagione. Ragazzi, una cosa e’ certa: dai vostri post si capisce come amiamo il Catania, ciascuno a modo suo, Simone con le sue argomentazioni sul tradimento operato, ,Matteo con il suo ricorso all’uccellino di del Piero, giuseppe dalle aule del tribunale. Quasi mi fate sorridere perché sento il vostro amore per la maglia e, nello sciagurato silenzio che ci fanno respirare addetti ai lavori, media, società, ciascuno di noi dice la sua, vi rendete conto di come ci stanno facendo vivere questa nuova settimana di dolore? Ragazzi, dico davvero, non vale la pena scaricare la rabbia uno sull’altro, tanto noi non possiamo cambiare le cose. Con tutto il rispetto per lo monaco, Matteo, io a queste affermazioni rispondo toccandomi i ………capisci a me! , sperando che almeno per questa volta possa sbagliare.

  97. Ip Address: 5.86.14.160

    Bravo catanese a Napoli

  98. Ip Address: 79.27.204.6

    Bello questo confronto civilissimo tra noi tifosi. Complimenti di cuore e buona nottata a tutti.

  99. Ip Address: 217.200.202.192

    Bravo ct a napoli, equilibrato e sensato. Siamo una famiglia virtuale, e come in tutte le famiglie a volte si discute animatamente. Ringrazio ct a roma che mi ha lasciato sfogare tutta la mia amarezza e la mia rabbia accumulata da ieri, ringrazio etneo di ct per aver sopportato la mia frustazione post partita, perplesso che è. rimaneve sarà. parte di questo sito, lui tifa catania come me, ne più ne meno, io lo so perfettamente. Saluti finali ate, ct anapoli, un privilegio averti conosciuto. Forza catania, nonostante loro…..

  100. Ip Address: 79.27.193.198

    Ricambio l’abbraccio Gius65. ..
    Matteo e Mexxican sentiamoci sempre.
    Riprendiamoci da queste amarezze e prepariamoci per un’altra giornata di sofferenza nell’ultima di campionato.

    Astutati vuatri!

  101. Ip Address: 82.145.219.116

    Pippo, astutu iu ca iavi assai con scriveva ndo situ , che ho trovato tante nuove persone, di cui non mi permetto di giudicare ma spero di conoscere meglio……. Buonanotte a tutti pari.

  102. Ip Address: 79.10.61.131

    Buongiorno ragazzi, notti sempre agitate mi aspettano, come questa che ho appena trascorso. Sarà il post abbuffata di ieri? Vorrei sperarlo, ma il motivo haime’ e’ un altro e si chiama calcio catania. Speriamo che questo punticino di dritta o di storta riusciamo a prenderlo, alla partita del Modena e dell’Entella contro il Crotone non mi va di pensare. Vorrei solo che prendessero questo punticino con la forza della disperazione e poi tutti al mare, con lo sguardo rivolto al futuro, e sarà’ quel che sarà’ , come diceva quella canzone.

  103. Ip Address: 87.1.153.80

    Buongiorno raga’!

    Stamattina cielo nuvoloso con un po’ di vento.

    Spero che venerdi, ore 20.30, dopo la partita contro il Carpi, a noi tifosi la “sorte” ci risparmi questo “calice amaro”!

    Buona giornata a tutti!

  104. Ip Address: 87.1.153.80

    Ciao Catanese a Napoli! 😉 😥

  105. Ip Address: 93.39.253.110

    dopo Brescia e cittadella basta…se non prendendo un punticino a carpi con una squadra già con le infradito ai piedi anziché le scarpette vuol dire che veramente non hanno palle e carattere e allora almeno per gli ultimi 90 minuti diano tutto. È facile dare la colpa alla difesa, ma a Brescia e contro il cittadella, le punte non rientrano e al massimo si fermano a centrocampo, i centrocampisti per niente compatibili l’un l’altro vagano per il campo, Rosina trotterella per il campo a mo di farfallina. Venerdì spero non faccia la cazzata di schierare per l’ennesima volta due punte d’aria che non tornano mai in difesa con la farfallina dietro, non ha capito che la squadra non riesce a sostenere questo peso. Marcolin non puoi sbagliare più e menomale che il destino è nelle nostre mani

  106. Ip Address: 217.200.201.242

    Ciao mangusta, io sabato ho visto dei cadaveri, su rosina la vedo come te, dei nostri non mi fido assolutamente, spero nel latina.. con molta vergogna, lo ammetto.

  107. Ip Address: 86.222.118.225

    Se fossi tifoso di un’altra squadra riterrei scontata la logica del biscotto tra carpi e catania……..purtroppo tifo il catania e conosco bene i miei polli…….a questi verrebbe pure difficile di inzuppare il BISCOTTO!!!!!

  108. Ip Address: 87.1.153.80

    Ciao Mangusta, Gius65 e vale!

    Se Gius65 ha visto dei fantasmi in campo figuriamoci a Carpi! 😐

    Rinaudo sara squalificato e noi a centrocampo non abbiamo nessuno che ci possiamo fidare.

    Raga’ speriamo che finisca presto questo secondo anno di inferno per i Nostri colori! 😥

  109. Ip Address: 91.253.246.120

    Buongiorno a tutti pari solo la maglia il resto e noia

  110. Ip Address: 87.1.153.80

    Ciao Mexxican! 😉 😥

  111. Ip Address: 217.200.201.242

    Ciao vale, hai ragione, i nostri sono incapaci a tutto, la vergogna di sabato è indimenticabile ed incancellabile. Ripeto, tifero’latina, la partita al modena non la può mollare… si Europa leaghe…su Pulvirenti aveva ragione lo monaco, è un incapace, con l’aggravante col silenzio, di essersi rivelato rozzo eticamente oltre che col perseverare, un gran presuntuoso.

  112. Ip Address: 79.10.61.131

    Ciao vale, simpatico il fatto che i nostri non riescono a inzuppare il biscotto. Adesso a centrocampo mi piacerebbe vedere forze fresche, tipo Odjer, loro giocheranno di contropiede e un velocista come quel ragazzo mi sta bene. Affrontiamo la partita come a bari, quando tutti ci davano spacciati e invece andammo in vantaggio col ragazzino, scomparso misteriosamente dai convocati da molto tempo, poi raggiunti sul finale solo per l’errore di sciaudone. Si Giorgio, tifare latina, come ci hanno ridotti. Un saluto a tutti e teniamo duro

  113. Ip Address: 86.222.118.225

    ciao Mexican , Giorgio Gius65 e catanese a Napoli, é vero dobbiamo tifare latina in fondo in fondo il siculo almeno come lingua é pur sempre di origine latina 🙄

  114. Ip Address: 82.145.217.89

    Buongiorno a tutti pari!!!!

  115. Ip Address: 82.145.217.89

    Curva Nord: “Pulvirenti parli o chiederemo ai tifosi
    diserzione da abbonamenti e tv”
    Redazione
    La Curva Nord torna ad inviare un messaggio al presidente
    del Catania Antonino Pulvirenti. Come si legge su un
    comunicato a firma del settore portante del tifo etneo,
    diffuso dalla pagina facebook “ Quando Saremo Tutti Nella
    Nord “, la curva ha chiesto al numero uno del club
    dell’Elefante di tornare ad apparire pubblicamente.
    I tifosi chiedono al presidente di indire una conferenza
    stampa prima della fine del campionato, in cui fare
    chiarezza in merito alla situazione e al futuro del club
    etneo. Se ciò non dovesse accadere, riporta il comunicato,
    “noi adotteremo una soluzione drastica, mai applicata
    prima: chiederemo a tutta la tifoseria di DISERTARE LA
    CAMPAGNA ABBONAMENTI, ALLO STADIO E IN
    TELEVISIONE “.
    Un messaggio forte quello della Curva Nord, che poi
    aggiunge: “Dovranno riconquistarsi la nostra fiducia, partita
    dopo partita; con la serietà, con la programmazione, con il
    dialogo e con l’ascolto. Della città e dei tifosi ai quali
    quest’anno, forti degli undicimila abbonamenti sottoscritti
    in bianco, hanno regalato silenzi e umiliazioni in serie “.
    Vedremo nelle prossime ore se il presidente etneo deciderà
    di raccogliere l’invito della curva.

  116. Ip Address: 82.145.217.89

    Vox populi: tra fischi e fiaschi: signori si chiude.
    Concetto Sciuto
    Stagione calcistica finita, almeno al Massimino,
    sicuramente nel peggiore dei modi. Gli ininterrotti fischi che
    hanno accompagnato, per quasi tutti i novanta minuti,
    l’ennesima scialba prestazione di una squadra che non c’è
    più (di quel poco che ne era rimasta), e i meritati applausi
    provenienti dalla curva e dedicati agli avversari a fine gara,
    sono gli ultimi potenti indici di quell’incolmabile voragine
    creatasi, in questi mesi, tra tifosi, squadra e società, tra
    piazza, squadra e società, tra tutto ciò che ruota intorno al
    mondo rossazzuro, squadra e società.
    Fischi e civile protesta, dunque, poi, finita “l’agonia”
    dell’incontro, e messe da parte anche le ultime forme di
    critica, tutti a casa, a capo chino, possibilmente pensando
    ad altro, senza nessun (lecito) sussulto di spontanea
    rabbia, anche perché, ad ascoltare i commenti dei tifosi,
    l’atteggiamento visto in campo e fuori, amaro mix tra
    pressappochismo e tirare a campare, non meritavano certo
    di più.
    Così, si defilano gli ultimi temerari nell’ultimo incontro di
    campionato giocato in casa, e in questo clima quasi
    surreale mestamente si chiude per i tifosi quella che doveva
    essere la stagione della rivalsa, dei sogni rimasti (sempre)
    nei cassetti dei diecimila abbonati che, adesso, poco
    interessa se a salvarci saranno i fatti extra calcistici (leggi
    caso Parma) o la classifica avulsa o uno scatto d’orgoglio
    a … Carpi.
    Già, perché venerdì prossimo si giocherà l’ultimo atto di
    una tragicommedia cui nessuno voleva partecipare, quel
    Carpi – Catania che a settembre tutti immaginavano come
    l’incontro dove avremmo festeggiato la pronta risalta in
    serie A, e dove, invece, ci giocheremo la permanenza in B
    contro una squadra che, quasi beffardamente, festeggerà,
    proprio contro di noi, la promozione. Una formazione, come
    quella emiliana, il cui intero valore commerciale, a inizio
    campionato, era pari a poco più di un paio di stipendi di un
    solo rossazzurro. Con questi numeri, a rifletterci bene,
    mettendo dentro anche la promozione del Frosinone,
    parlare di totale fiasco sembra quasi un atto di benevolenza
    linguistica, meglio, stavolta, seguire il saggio consiglio dei
    tantissimi tifosi che, a loro volta, hanno imparato da altri la
    “giusta” reazione a tutto ciò: il silenzio.
    Fonte foto: calciocatania.it

  117. Ip Address: 79.10.61.131

    Non riesco a capire chi sia il signor concetto sciuto , nisciuto dal nulla nel post di matteo. Purtroppo non vivendo in città, mi scuso, ma non lo conosco. Una e’ cosa certa, quest’aria di smobilitazione, a 4 giorni da quella che potrebbe essere una finale o una semifinale, se le cose andassero male, per me e’ come farsi karakiri da soli. Se le cose andassero male, ma anche se ci salvassimo, ci sarà tempo per i processi, per le lapidazioni, per le lacrime e perché no, dei tetri sogghigni sui volti di qualcuno, ci sarà tempo, signori. Adesso parere personale, per carità, e’ il tempo di tacere e non fomentare fiamme che avvolgerebbero anche noi e tutti coloro che hanno a cuore la storia calcistica del nostro Catania. Ci saranno due mesi da dedicare alle parole, perché di sole parole possiamo parlare. I fatti li dovrebbero fare degli imprenditori disposti a rilevare le quote societarie qualora Pulvirenti volesse interrompere il suo impegno col Catania. Ci sono? Ci saranno? Sino adesso solo voci, e quindi in mancanza di certezze, chista ie a zita. In ultimo, vorrei ricordare che quello degli stipendi nel calcio Catania, succede pure in altre piazze, per non parlare di blasonate squadre di A anche ieri umiliate da squadrette di piccoli comuni. Sono d’accordo che l’ arroganza, incompetenza e superficialità di tutta la dirigenza hanno portato in due anni a questo, ma per adesso, almeno per una settimana, stiamo calmi per proteggere questa categoria a rischio, ma quasi persa se non abbiamo la freddezza di fare quadrato per appena 4 giorni ed eventuali play out. Buon pranzo a tutti

  118. Ip Address: 91.253.152.104

    Bravo Matteo opportuno il richiamo al post della nord, deve parlare, deve chiarire in pubblico contraddittorio molte cose,pura follia pensare che si possa continuare cosi. Si,amici,sabato forza latina,io ai nostri,non li considero proprio se non per maledirli per ciò che ho visto sabato.

  119. Ip Address: 91.253.152.104

    Catanese a Napoli,ciao,tuo post semplicemente perfetto.

  120. Ip Address: 2.198.165.151

    Catanese a Napoli dici bene, quello che scrivi ipoteticamente è corretto.
    Ma la storia recente del Catania, diciamo quella di 24 mesi orsono , ci ha insegnato o che stia in religioso silenzio o che si blateri sguaiatamente durante la settimana , non ha mai influito ne influisce minimamente sulle prestazioni della squadra, sempre puntualmente, regolarmente , penose.

    Quindi possiamo stare zitti o parlare, quando questi nostri giocatori vanno in campo, sono sempre sopraffati da tutti e ovunque.
    È deprimente ma è così.

  121. Ip Address: 79.10.61.131

    Sai, Perplesso, come la penso? Scusami, ma per me e’ drammatico accettare o meglio pensare che le invettive di una intera città, le calorose uscite e prese di posizione di tutti gli abbonati, a loro non fanno ne’ caldo, ne’ freddo. Per me non è’ così. Se così fosse, perché i silenzi stampa? Secondo me hanno vergogna più di noi per quello che succede. Accaduto per la loro superficialità ed arroganza mi ripeto. Superficialità perché hanno pensato che la rosa dell’anno scorso con i super innesti di Rosina e Calaio poteva distruggere il campionato; arroganza perché si sentivano già in serie A da settembre 2014. Hanno cercato di svoltare il cappotto a gennaio offrendo lauti compensi a gente che senza i dobloni non sarebbe mai venuta, sempre nel silenzio della troppa arroganza che non li portava a parlare, a scusarsi con la città, Ora, venuto meno il disvorso dei play off che qualche stimolo ha dato, sull’orlo del precipizio che un grave contraccolpo pregiudicherebbe la solidità economica della società, in uno con la difficile gestione a mio parere di quel centro sportivo le cui partite In uscita superano quelle in entrata in termini di costi di funzionamento e spese fisse, ritengo ipotetico si, ma anche reale, aspettare per le invettive e chiarimenti vari, la fine di questo campionato stringendoci ancora ( e lo dico con la morte nel cuore, credimi,) attorno al nostro Catania affinché non possa nessuno accampare alibi futuri, come fatto da pellegrino al termine di quello sciagurato catania-carpi. Non penso che chi sarà costretto a fare i play out avrà il pubblico di casa contro. Non facciamolo anche noi, e poi, alla fine del dentro o fuori, come va va, scateniamoci con i simposi, i meeting, gli incontri negli studi televisivi e nelle piazze. Ci sarà tempo, ancora una settimana di attesa. Ci ordiamo il fegato da due anni, aspettare una settimana possiamo farcela!

  122. Ip Address: 79.13.46.113

    Buongiorno a tutti.

    Sono d’accordo con Perplesso dove dice: “””……che si stia in religioso silenzio o che si blateri sguaiatamente durante la settimana, non ha mai influito nè influisce minimamente sulle prestazioni della squadra, sempre puntualmente, regolarmente, penose.”””
    La cosa che mi fa ancor di più incavolare è che nessuno di questi pseudo-giocatori abbia un motu d’orgoglio che gli faccia dimenticare di essere parte di una squadra di fantasmi e che gli faccia venire mille energie. Tutti a passeggiare in campo ad aspettare il triplice fischio finale. Niente vergogna?

  123. Ip Address: 2.193.228.102

    Ma io sono convintissimo di ciò che dici e lo sottoscrivo in pieno.

    Ma io non mi fido affatto di questa squadra, dopo la figuraccia di Brescia avrebbero dovuto fare un sol boccone dei patavini, invece a quanto leggo sono stati autori di una prestazione peggiore.
    Questo per dire che le discussioni buone o brutte che siano, i silenzi o altro non influiscono minimamente sull’ardor agonistico dei nostri, insomma sono due cose distinte e separate.

    Loro giocano male a prescindere se si parli o meno di qualunque argomento, questo è il mio pensiero.
    Sono dei disaddatati in questo campionato e lo dimostrano in pieno.

  124. Ip Address: 2.193.228.102

    Mongibello mi ha preceduto ma ha centrato il problema meglio di me 😉

  125. Ip Address: 79.10.61.131

    Si, questa mancanza di orgoglio da parte di blasonati, ben pagati e coccolati giocatori non me lo spiego anche io. Probabilmente ci sono delle cose che accadono e noi non sappiamo. L’unica cosa che dico e ‘ quella che finché la matematica ed il campo non ci condanna, a mio parere occorre ancora pensare al bene della nostra maglia che veder sprofondare nell ‘inferno della pro non ce la faccio e non me la sento, anche perché anche se scendessimo, loro non ci saranno, accasandosi in altre squadre. La collera sarà solo la nostra, non la loro. Per questo dico che a mio parere, non dobbiamo dare alibi a nessuno e soffrire fino alla fine e poi ci sarà tempo per i chiarimenti. Ci sarà una nuova stagione calcistica per disertare lo stadio. Il tempo non mancherà.

  126. Ip Address: 87.1.153.80

    Salve raga’!

    Ciao a tutti!

    Mi trovo concordo con la “Curva Nord”.

    Un comunicato civile come sono stati gli altri tifosi del Catania di non accanirsi contro lo Stadio e altro.
    Mentre in altre citta’ hanno sfasciato tutto.
    Mi piace questo atteggiamento civile e come si dice: TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE!

    Raga’ aspettiamo la fine della partita con il Carpi che sara’ quello che sara’ ma rimane sempre di contestare civilmente con gli argomenti da noi dibattuti da diversi mesi.

    Abbiate pazienza!

  127. Ip Address: 93.67.236.111

    Eccezione alla mia decisione di non scrivere.
    Siamo tutti neri e non per caso. Il nostro disappunto è totale ma, nel rispetto di tutte le posizioni che circolano su questo sito, tra di noi non si dovrebbe litigare.
    Uno dei motivi che non mi fanno più scrivere è conseguente allo schifo che ho sentito dopo aver saputo, prima della partita col Bologna, che un dirigente ha/avrebbe detto ad alcuni giocatori che dall’anno prossimo non rientravano nel progetto tecnico del Catania.
    Mi chiedo, ma si può essere così superficiali da non sapere/capire/immaginare la ricaduta negativa di tale dichiarazione?
    Ma poi di quale progetto tecnico? In B o in C?
    Basta, mi sono proprio rotto.
    Spero che succeda qualcosa finalmente di positivo per il Catania.
    Mi scusi Sig. Marcolin ma ancora ha molto da imparare e se può faccia tesoro di tutti i suoi errori, alcuni veramente grossolani.
    Agli amici tifosi, sinceramente auguro SURSUM CORDA.

  128. Ip Address: 2.194.30.137

    GIUSEPPE ciao,
    Scusa, ma dopo due anni di goffaggini, brutte figure e operazioni maldestre, ancora ti meravigli del dilagante inopportunismo della dirigenza del Catania?????

    Dopo l’Europa League, la serie A cantannu cantannu, anche la salvezza per loro era cosa fatta; loro sono fatti così, vedono sempre prima , con larghissimo anticipo, cosa accadrà nell’immediato futuro.
    Fino a ora ci hanno sem

  129. Ip Address: 2.194.30.137

    Dicevo.

    Fino ad ora ci hanno sempre toppato, vuoi che ci azzeccavano adesso?

    L’unica squadra in Italia che a salvezza non ancora ottenuta, già faceva proclami di chi resta e di chi va via.
    Due più due fa quattro e i nodi vengono sempre al pettine

  130. Ip Address: 79.10.61.131

    Se quello che scrive per sentito dire Giuseppe56 e’ vero, allora quando parlavo di incompetenza e’ un termine molto leggero e poco attanagliato alla dirigenza attuale. L ‘altro termine non voglio dirlo, per non essere scurrile, ma lo avete capito. Un conto sentire giudizi da parte di addetti si lavori o giornalisti, un altro se a farlo e’ la stessa dirigenza. Se questo e ‘ vero, allora ecco spiegate tante cose. Anche su Marcolin, potevano aspettare a darlo già in oartenza. I giocatori non lo ascoltano più. Comunque a mio parere, quelli impiegati sabato, dovrebbero far parte del “progetto ” ( a parte Castro che ha mercato e sciaudone se il bari lo rivuole ) ma la prestazione comunque e’ stata da schifo.

  131. Ip Address: 82.145.219.172

    Ho trovato sta notizia sul web…..

  132. Ip Address: 82.145.219.172

    Pulvirenti non vende, l’acquirente si defila
    Cosentino resta ma autonomia a Delli Carri
    MARCO DI MAURO 18 MAGGIO 2015
    SPORT – A meno di clamorosi colpi di scena legati alla permanenza in serie B, Pulvirenti sarà ancora il presidente del Catania nella prossima stagione. Le due proposte di acquisto sono state bocciate, l’ostacolo è costituito dal costo proibitivo di Torre del Grifo. Cosentino resterà ma con poteri meno ampi, più spazio per Delli Carri, uomo di fiducia di Alessandro Moggi. Da ridefinire i compiti di Diego Caniggia.

      Condividi su Facebook 119  Condividi su Twitter 7
    Tutto resterà immutato all’interno della società Calcio Catania. Naturalmente, salvezza permettendo. Il presidente Antonino Pulvirenti ha deciso di non vendere il club. Per lo meno, non alle condizioni finora proposte dai due diversi gruppi di investitori che, dallo scorso Marzo, avevano avviato i passaggi di rito che precedono ogni trattativa di cessione delle quote societarie. Nelle valutazioni complessive, l’ostacolo è costituito dal prezzo di acquisto di Torre del Grifo, il centro sportivo su cui il Catania ha investito oltre 50 milioni di euro (e sul quale grava un mutuo contratto con il Credito sportivo. Il Catania deve ancora pagarne circa la metà).

    Uno dei gruppi in gioco, secondo le informazioni raccolte da MeridioNews, una volta conclusa l’acquisizione del club avrebbe poi affidato l’incarico di direttore generale a Pietro Lo Monaco. Proprio negli ultimi giorni l’ex dirigente del Catania, che ha già annunciato il suo disimpegno dal Messina (di cui era presidente), secondo la stampa nazionale è prossimo all’acquisto della Ternana, club di serie B.

    Confermatosi alla presidenza del club, Pulvirenti dovrà adesso decidere quali cambiamenti operare a proposito delle cariche dirigenziali. MeridioNews, già lo scorso febbraio aveva riportato la notizia dell’avvenuto passaggio dei poteri esecutivi dall’attuale amministratore delegato Pablo Cosentino al neo-entrato direttore sportivo Daniele Delli Carri. Uomo di calcio molto vicino ad Alessandro Moggi (ex presidente della Gea), che aveva già stretto rapporti col Catania sia in veste di presidente della Gea World (società che valorizza il brand dei club sportivi) sia come procuratore degli attaccanti Calaiò e (poi) Maniero.

    L’avvicendamento, sebbene rimasto ufficioso, è stato testimoniato nei fatti dalle inedite strategie adottate nel mercato di gennaio. Passaggio di consegne successivamente avvalorato dall’esonero del preparatore atletico Gianpiero Ventrone e dall’incarico affidato a Massimo Neri (che proprio alla Juventus, l’ultimo anno della gestione Moggi, aveva sostituito Ventrone). Non tralasciando un altro aspetto: la presenza sempre meno costante di Cosentino a Torre del Grifo, al Massimino e agli altri impegni di squadra e società.

    A questo punto, a meno di clamorosi colpi di scena legati alla permanenza in serie B, Pablo Cosentino dovrebbe restare in carica come dirigente apicale, con facoltà di esprimere l’ultima parola sulle scelte di calciomercato effettuate da Delli Carri. Pulvirenti manterrà il potere di veto, avuto già nelle passate gestioni. 

    Sulle scelte sportive, andrà ridefinita la posizione dell’argentino Diego Caniggia (uomo di fiducia di Cosentino e fratello di Claudio, di cui lo stesso ad del Catania fu procuratore), attualmente direttore dell’organizzazione sportiva. È probabile che Caniggia venga riconfermato nel ruolo di responsabile del reparto sportivo. L’argentino però dovrà occuparsi dello scouting dei giovani e dovrà gestire anche i risvolti delle cessioni temporanee dei sudamericani Leto, Sauro, Spolli, Monzon, Cabalceta e Rolin. Riguardo al resto della programmazione sportiva, che la dirigenza deve ancora tracciare, il mandato verrà affidato a Daniele Delli Carri. L’obiettivo resta la serie A. Primo passo, l’incarico del nuovo allenatore. Poi bisognerà valutare quali giocatori tenere e quali sostituire

  133. Ip Address: 151.46.189.101

    Ah chi erunu beddi ddi periodi ca quannu a squadra faceva schifu inveci di iri o stadiu evumu all’allenamenti

  134. Ip Address: 151.54.8.82

    Catanese a Napoli, non solo è vero ma era scritto su tutti i giornali e sul web.

    C’era l’elenco di chi restava, si diceva che non si sarebbe fatta nessuna rivoluzione ma due o tre innesti mirati in squadra, come allenatore via Marcolin e dentro o Marino o non ricordo chi altro, dopo aver scartato Zeman.
    Insomma è vero, chi ha già il biglietto di uscita perché mai dovrebbe sputare l’anima in campo? Anche senza volerlo sei più svogliato e meno propenso al sacrificio.

    Intanto che si facevano le graduatorie di merito, la squadra non aveva ancora la salvezza matematica in tasca.

    Sull’altra notizia, quella di Matteo, l’ho letta anche io; sono faccende che si sanno da tempo.
    Ecco perché ieri ho scritto diverse volte:” ma quando un acquirente vuole comprare ci vuole un venditore con la CHIARA volontà di vendere”
    Ecco, siamo certi che Pulvirenti voglia vendere? Pare proprio di no.
    Adesso se ne uscirà con un mea culpa orchestrato ad hoc , tante di quelle facce lavate, e poi alla fine della favola, il solito Cosentino che dirigerà tutto e tutti.
    Che bella prospettiva , non c’è che dire.

    Unica protesta? Non fare alcun abbonamento e nessun pagamento pay TV finché l’argentino ufficialmente non se ne va via da Catania.
    Se ha messo soldi, peggio per lui, ma mani in società non ne deve mettere più.
    Ma con quale faccia questo signore si ripresenta alla città e alla tifoseria? Certo che ce ne vuole di faccia……

  135. Ip Address: 217.200.202.225

    Sono dei disadattati… ottimo perplesso, si concordo con chi terrà la linea dura qualora cosentino rimanga al suo posto, basta girare per catania per comprendere come abbiamo superato tutti ogni limite di sopportazione. Giuseppe 56,ben trovato, tranquillo ci siamo confrontati molto vivacemente, nessuno qui intende litigare, siamo qui con il cuore.al catania da matteo a sandrone dai due catanesi a perplesso mangusta mexxican vale simo e la testa calda, gius65…

  136. Ip Address: 212.35.19.138

    Cosentino da me non vede più una lira. Ero a Catania quando hanno giocato contro il Trapani! Io non ci sono andato!

    Ragazzi tutti i nostri discorsi purtroppo non portano da nessuna parte! Cosentino se ne sbatte di noi e della nostra maglia!

    Io a questo soldi non ne do più.

    Quando Cosentino sarà sparito io sarò dinuovo presente! Per il mio Catania. Non quello di Cosentino!!

  137. Ip Address: 91.253.139.65

    Il giornalista Alberto Cerruti allarmato per le difficoltà che incontrano le squadre del Sud Italia

    “Allarme sud per il calcio italiano? Purtroppo sì, la classifica dice questo. Pensiamo al Bari, al Catania e al Cagliari. I sardi hanno la forza di tornare subito in A, così come accadde al Palermo”.

    E’ la riflessione che il giornalista della Gazzetta dello Sport Alberto Cerruti fa attraverso le frequenze di Radio Rai, durante la trasmissione “Radio Anch’io Sport”. A sottolineare il momento particolarmente delicato delle squadre del sud Italia, con il Catania esempio forse più eclatante, considerando il fatto che fino ad appena due anni si parlava di modello rossoazzurro da imitare e fiore all’occhiello del calcio italiano.

    TAGSALBERTO CERRUTIBARICAGLIARICALCIO ITALIANOCATANIAPALERMOSUD

  138. Ip Address: 151.54.8.82

    Finita prima di cominciare la speranza di liberarsi di Cosentino, vera e propria calamità per il Calcio Catania.
    Come Jamajama io non darò più un euro e soprattutto non mi faccio prendere per i fondelli da chi sta cominciando a mettere le mani avanti con l’ennesima presa per il c….o:
    “cosentino resterà ma avrà meno poteri”
    Tradotto in Pulvirentese……
    ” cosentino farà sempre di testa sua ma avrà meno visibilità, così non se la prendono con lui”.
    Bene a sapersi.

  139. Ip Address: 79.10.61.131

    Si, perplesso, concordo con te sul fatto che la dirigenza doveva tapparsi la bocca fino al termine del campionato. Tuttavia, come ho scritto prima, di quelli scesi in campo sabato, a parte Castro che vuole andar via ed ha mercato e l’incertezza di sciaudone in prestito dal bari, gli altri schierati credo che tutti facciano parte dello zoccolo duro per l’anno prossimo, Marcolin a parte. Allora come mai hanno giocato da schifo? Scusami, non capisco ancora.

  140. Ip Address: 78.13.246.228

    Ritorno a scrivere dopo aver smaltito un pò di tossine.
    Quanti punti abbiamo perso per strada in modo incredibile….ecco a cosa serviva conquistare un misero punto, non si chiedeva la luna, solo un punto…..disadattati e irrispettosi!!!!!:

    BASTA UN PUNTO SE…

    In ogni situazione di classifica a 49 punti il Catania sarebbe matematicamente salvo. Se Modena e la Virtus Entella (46 punti) dovessero conquistare i tre punti, a quota 49, infatti, si ritroverebbero, oltre i rossazzurri, Latina, Modena e Virtus Entella. La classifica avulsa in questo caso vedrebbe il Catania con 11, Virtus Entella 8, Modena 7, Latina 2. In caso di vittoria della Virtus Entella sul Crotone e della Ternana sul Varese, di un pari o di una vittoria del Latina sul Modena, la classifica vedrebbe il Catania a 49 punti insieme con la Virtus Entella. In questo caso i rossazzurri sarebbero avanti per la differenza reti negli scontri diretti (5-1 all’andata e sconfitta a Chiavari nel ritorno per 2-0). Potrebbe anche verificarsi un arrivo di massa del Catania a 49 punti con Pro Vercelli, sconfitta a Trapani, Ternana, solo 1 punto a Varese, Entella, Latina e Modena. La classifica avulsa in questo caso vedrebbe il Catania con 17 punti (bottino pieno con il Latina, 2 con il Modena, 3 punti contro la Virtus Entella, 3 Pro Vercelli, 3 Ternana); Virtus Entella 15; Pro Vercelli 13; Modena e Latina 11; Ternana 10.

    E SE SI PERDE?

    Il Catania è salvo anche in caso di sconfitta se Modena e Virtus Entella non vincono (pareggiano o perdono) e la Ternana vince a Varese: Ternana 51; Latina 50; Catania 48; Crotone, Virtus Entella e Modena 47. Se la Virtus Entella pareggia a Crotone, il Modena vince a Latina, Catania sarebbe raggiunto dal Crotone a 48 punti ma per la classifica avulsa (due pari 1-1 al cardiopalma; i rossazzurri sarebbero avanti nella differenza reti con i calabresi che hanno segnato 42 reti, subendone 52, a differenza del Catania che ad oggi ha realizzato 59 reti, subendone una in più). Il Catania è salvo se il Modena e/o la Ternana dovessero perdere: Virtus Entella 49: Catania e Ternana 48, Crotone 47; Modena 46. Se la Virtus Entella dovesse cedere al Crotone e la Ternana perdere a Varese la classifica vedrebbe il Crotone a 50; Modena 49; Catania e Ternana 48; Virtus Entella 46, Cittadella (sempre a 44).

  141. Ip Address: 5.97.48.29

    Secondo me questa dirigenza ha le ore contate , il fatto che dicono che cosentino rimane la dice lunga ……..

  142. Ip Address: 91.253.229.176

    Obiettivamente la permanenza di cosentino è una sfida alla intera città. Su molti aspetti continuo a ritenere dovere di tutti sostenere attivamente i propri colori tuttavia sarei bugiardo nel non ammettere che così stando le cose o aggiustamenti di facciata e non di sostanza è parecchio complicato ipotizzare la mia presenza allo stadio.trovo pulvirenti sempre più insopportabile con un atteggiano ormai penoso e davvero indegno del ruolo pubblico che ricopre.

  143. Ip Address: 78.13.246.228

    Non vorrei essere nei panni di Pulvirenti, da una parte l’incubo dissesto finanziario e dall’altra una città contro, con tutte le sue componenti (o quasi).

    Un caro saluto a Gius65, Ct a Na, Giorgione e tutti gli altri a seguire…..

  144. Ip Address: 93.39.226.204

    La sapete quella del marito che per far dispetto alla moglie si tagliò le palle..

  145. Ip Address: 151.44.196.173

    Buonasera a tutti i tifosi del sito.. Non avendo la competenza la conoscenza,tipo Catanese a Napoli, Roma, Perplesso, Matteo,Paolo,Gius,Mexican,Giorgio ecc..mi scuso se non cito altri altrettanto meritevoli (a quest’ora non sono piu’ lucidissimo e poi devo ancora mangiare 😉 )e sentendomi come dire un po’ il contorno di questo sito non mi resta che ragionare e pensare positivo su ogni singolo post.
    Talvolta ho scherzato con Giorgio poiche lo ritengo una persona di uno spirito invidiabile( Giorgio magari avessi meta’ della forza del mitico Bad.. tuttavia quella che ho potrebbe bastare per girare una scena con botte vere a qualche….dirigente tipo l’innominabile.. 😉 ). Ma perche’ sono qua non essendo ne’ catanese ne’ siciliano?
    Era l’81 avevo 10anni,tornando da scuola perdevo sempre lo scuolabus perche’ andavo dal giornalaio a comprare le figurine,nei paesi di montagna specie nel Maggiorasca era consuetudine dire vuoi le figurine?il Guerin sportivo? allora te li guadagni!!Percio’ tornando a casa percorrevo un sentiero e vicino ad un pino trovai una figurina, era lo stemma del Catania ma quello di 2 edizioni prima mi disse il giornalaio. Da allora mi travolse oggi piu’ che mai!!
    Per finire dico solo che andro’ allo stadio come sono andato a Genova a Chiavari e il prossimo anno spero a Spezia(quest’anno stava male mia moglie) anche con una gamba sola,anche se mi riempono di sputi e insulti. (a Spezia dove non parliamo manco lo stesso dialetto).
    Chiedo chi puo’ vada allo stadio,capisco che oggi 10/20 euro magari sono importanti ma chi puo’ vada allo stadio, non diamola vinta a quei mentecatti che speculano sui club. Il Catania sono prima gli abitanti poi i tifosi che vanno allo stadio o quelli che per motivi geografici la guardano in tv infine quei pochi ma fieri come me che sentono le partite ancora per radio.
    Forza ragazzi e piu’ che mai Forza Catania!!!!
    Buona serata e buonanotte a tutti!!

  146. Ip Address: 212.35.19.138

    Ragazzi

    Se Pulvirenti va via. Chi compra il Catania?

    Io da qui non ho idea (sono a 2000 km e la mia famiglia che abita a Catania tifa Juve)……

    Dunque chi esiste a Catania che puo prendere il Catania??

  147. Ip Address: 91.253.229.176

    CT a Roma ricambio con stima e grazie per avere con pazienza unica ascoltata la mia rabbia e compreso da duomo vero quanto grande fosse la mia amarezza.sandrone tu e Giorgio non nativi di Catania siete il nostro orgoglio,aspettiamo venerdì per liberarci tutti da sto tormento. Poi ciascuno tirerà le somme di una stagione,la seconda, balord ed infame.

  148. Ip Address: 79.46.193.138

    La situazione generale è delicatissima. Continuiamo comunque a sostenere la squadra fino in fondo(anche se non è facile!!) con la stessa passione di sempre. Un caro saluto a tutti in particolare a Catanese a Napoli(Clamoroso al Cibali, c’ero anch’io) e naturalmente anche a Giorgio 47. Buona nottata a tutti

  149. Ip Address: 91.253.234.193

    Sandrone . Ottimo il tuo post . Purtroppo L’amore per una maglia la radiolina , oggi e soltanto uno sbiadito ricordo

  150. Ip Address: 91.253.234.193

    CATANIA, nuova seduta verso il Carpi. Rinaudo squalificato. Prospetto disciplinare aggiornato
    18.05.2015 21:13 di Andrea Carlino
    articolo letto 128 volte

    Il Catania continua ad allenarsi verso la gara di venerdì prossimo contro il Carpi. I rossazzurri, come riporta la società in una nota apparsa al sito ufficiale, hanno svolto esercitazioni tecnico-tattiche con porte laterali ed una sessione di lavoro atletico, completando il programma odierno con una partitella. Martedì, la preparazione proseguirà con una seduta pomeridiana. Mercoledì e giovedì, allenamenti in mattinata.

    Prospetto disciplinare aggiornato
    Squalificato per una giornata: Fabian Rinaudo.
    Diffidati: Emanuele Calaiò, Ciro Capuano, Lucas Castro, Michal Chrapek, Gonzalo Escalante e Norbert Gyomber.

  151. Ip Address: 87.1.153.80

    Buonasera raga!

    Ciao Mangusta,Gius65, vale, Mexxican Catanese a Napoli e Roma (beccati, grazie Roma) 😀 ), Matteocifalotu, Perplesso, Mongibello, GIUSEPPE56, Jamajama, Surus e filippo46 (grazie)! 😉

    Catanese a Napoli, io la Nostra sorte la lascio al “fato”! 😥

    vale, gli abitanti di Latina sono veneti. Li porto’ Mussolini.

    Gius65, il vero orgoglio e’ sandrone!

    Perche’ io sono nato da mamma messinese, per caso, nonno e zie di Catania e la nonna napoletana.
    Insomma sono mezzo siciliano e mezzo napoletano.

    A sandrone gli dedico questa bellissima canzone di Georges Moustaki

    Lo straniero di Georges Moustaki

    (di Bruno Lauzi – Georges Moustaki)
    (Titolo originale: Le Metequ )

    CON QUESTA FACCIA DA STRANIERO

    SONO SOLTANTO UN UOMO VERO

    ANCHE SE A VOI NON SEMBRERA’

    CON GLI OCCHI CHIARI COME IL MARE

    CAPACI SOLO DI SOGNARE

    MENTRE ORAMAI NON SOGNO PIU’

    META’ PIRATA META’ ARTISTA

    UN VAGABONDO UN MUSICISTA CHE RUBA

    QUASI QUANTO DA’

    CON QUESTA BOCCA CHE BERRA’

    DA OGNI FONTANA CHE VEDRA’

    E FORSE MAI SI FERMERA’

    CON QUESTA FACCIA DA STRANIERO

    HO ATTRAVERSATO LA MIA VITA

    SENZA SAPERE DOVE ANDARE

    E’ STATO IL SOLE DELL’ESTATE

    E MILLE DONNE INNAMORATE A MATURARE LA MIA ETA’

    HO FATTO MALE A VISO APERTO

    E QUALCHE VOLTA HO ANCHE SOFFERTO

    SENZA PERO’ PIANGERE MAI

    E LA MIA ANIMA SI SA

    IN PURGATORIO FINIRA’

    SALVO UN MIRACOLO ORAMAI

    CON QUESTA FACCIA DA STRANIERO

    SOPRA UNA NAVE ABBANDONATA

    SONO ARRIVATO FINO A TE

    E ADESSO TU SEI PRIGIONIERA

    DI QUESTA SPLENDIDA CHIMERA E

    DI QUESTO AMORE SENZA ETA’

    SARAI REGINA E REGNERAI

    LE COSE CHE TU SOGNERAI

    DIVENTERANNO REALTA’

    IL NOSTRO AMORE DURERA’

    PER UNA BREVE ETERNITA’

    FINCHE’ LA MORTE NON VERRA’

    IL NOSTRO AMORE DURERA’

    PER UNA BREVE ETERNITA’

    FINCHE’ LA MORTE NON VERRA’

    E’ sottintesa che l’innamorata di sandrone e’ il Catania!

    Notte a tutti i pazzoidi del Catania!

    P.S.
    Non riesco ad andare a letto! 😐

  152. Ip Address: 79.10.61.131

    Grande Sandrone, che belle parole, spero un giorno di conoscerti ! Buongiorno a tutti, ancora sonni poco tranquilli e sogni agitati pieni di complotti, scene kafkachiane degne della sua metamorfosi, con il suo scarafaggio davanti ai miei occhi che aveva le sembianze …………indovinate di chi? Ebbene, proprio lui, la nostra risorsa. Giorgio, bella quella canzone, e poi proprio attagliata a moustacki, il suo aspetto era azzeccato. Come eravamo giovani, quante mie compagne di scuola furono attratte da lui. Peccato, io non ci somigliavo per nulla!

  153. Ip Address: 95.245.181.109

    Buongiorno raga’!

    Ciao Catanese a Napoli! 😉

    sandrone rassomiglia a Moustaki anche fisicamente.

    Stamattina e’ uscita un bella giornata mentre nel Nostro animo rosso e azzurro c’e’ tempesta! 😥

    Buona giornata a tutti!

  154. Ip Address: 91.252.234.183

    Buongiorno a tutti , qui cielo grigio

  155. Ip Address: 95.245.181.109

    Ciao Mexxiican! 😉

    E’ ti pareva che a Varese fosse una bella giornata!
    La settimana scorsa c’e’ stato un alluvione nei dintorni di Varese e tu tutto bene?

  156. Ip Address: 95.245.181.109

    Salve raga’!

    Ci risiamo! :mrgreen:

    Dal Corriere della Sera.

    Calcioscommesse, truccati incontri Lega Pro e Serie D: 50 arresti
    Le squadre coinvolte sono circa una trentina. Scoperta una fitta rete di giocatori, allenatori e dirigenti di società che combinava le partite
    di Giuseppe Toti

    Le squadre coinvolte sono circa una trentina, in maggioranza di Lega Pro, decine gli incontri combinati nei due campionati. I club fanno parte di tutti e tre i gironi della ex serie C: nord, centro e sud. Alcuni di essi sarebbero addirittura impegnati nei playoff per la promozione in serie B e nei playout per rimanere nella categoria anche il prossimo anno; altri ancora invece avrebbero anche una storia calcistica di un certo prestigio. Coinvolte nel giro di partite truccate sarebbero, tra le altre: Pro Patria, Barletta, Brindisi, L’Aquila, Neapolis Mugnano, Torres, Vigor-Lametia, Santarcangelo, Sorrento, Montalto, Puteolana, Akragas; San Severo. Il lavoro dei magistrati della Procura Antimafia di Catanzaro ha portato alla luce, nel corso di questi mesi, una fitta rete di giocatori, allenatori e dirigenti di società che si è rivelata essere particolarmente attiva – assieme a personaggi appartenenti a due distinte organizzazioni criminali – nel combinare le partite, alterandone i risultati, e nell’investire il denaro nei circuiti illegali delle scommesse, in Italia e in diversi paesi esteri.

  157. Ip Address: 151.97.133.178

    Vi leggo spesso, scrivo pochissimo, ma stavolta non ce la faccio a trattenermi. Le notizie di stamattina mi fanno capire molto bene quale Catania ha in mente Cosentino, e se finiremo in Lega Pro sarà più chiaro perché sia accaduto. Da almeno due anni (ma forse anche da prima) molti giocatori hanno un rendimento troppo incostante per essere vero. Indolenza? Scarso attaccamento alla maglia? Voglia di staccare la spina? Mah…

  158. Ip Address: 79.10.61.131

    Ciao Alessandro, i tuoi dubbi sono quelli di tutti noi. Benvenuto

  159. Ip Address: 95.245.181.109

    Salve raga’!

    Benvenuto Alessandro! 😉

    Come scrive Catanese a Napoli tutti noi del sito “pazzi per il Catania” abbiamo questi dubbi.
    Comunque facciamo terminare il campionato e poi…………….possiamo scrivere tutto quello che ci ha avvelenato questo campionato.

    Crotone-Catania sospetti per una combine! Spero che sia una cazzata.

  160. Ip Address: 5.97.48.29

    Ciao Giorgio qui tutto okk è stato peggio il fine settimana !!!!

  161. Ip Address: 151.54.151.80

    Tratto dall’edizione odierna della “Gazzetta dello Sport” dove si pone in evidenza il crollo della difesa rossazzurra nelle ultime partite.

    “Dopo quel filotto di 15 punti, il Catania non solo non è stato più capace di vincere, ma è riuscito nell’impresa di incassare ben 7 gol da due squadre, Brescia e Cittadella, che si possono ormai considerare in Lega Pro, i lombardi matematicamente, i veneti quasi.”

    “La squadra di Foscarini peraltro 3 reti non le aveva mai realizzate, al massimo 2. E il Catania che sembrava aveva risolto i suoi annosi problemi difensivi di colpo è stato capace di tornare al punto più basso della stagione incassando 7 gol nel giro di 180 minuti e, come detto, contro avversari tutt’altro che equipaggiati.”

    Leggendo queste statistiche, una parte di esse poiché ne esistono altre dove il Catania degli ultimi due anni ha il record negativo, viene da riflettere.
    Ma ci rendiamo conto con chi abbiamo a che fare ? ecco verso quale squadra, tecnico e giocatori, poniamo le nostre speranze e la nostra fiducia da sabato scorso fino alla prossima e decisiva partita…..

    È davvero assurdo tutto ciò.
    Rileggo le parole di chi ha sabato scorso ha visto una squadra passeggiare, talmente vogliosa di non vincere, addirittura avanzando anche sospetti di combine.
    Io personalmente su questa squadra non ci spero, l’unica salvezza al Catania la possono dare i risultati favorevoli di altre gare oppure che il Carpi gli regali un punticino; ma sperare sulle nostre forze mi pare eccessivo.
    Alzi la mano chi ha fiducia in una prova di orgoglio di undici smidollati in casa della capolista ?
    E ancora leggo che stanno cercando il tecnico nuovo, De Zerbi si dice…….

  162. Ip Address: 91.253.48.142

    CALCIOSCOMMESSE, spunta anche Catania-Crotone!
    19.05.2015 13:15 di Redazione ITA Sport Press
    articolo letto 507 volte

    Ci sarebbe pure una partita del Crotone al centro delle mire della ‘cupola’ del calcio. Il match di Serie B in questione è Catania-Crotone dello scorso 16 febbraio. Un membro del cartello del ‘calcio sporco’ punta 21mila euro sulla vittoria dei siciliani. Gli andrà male, perchè la partita terminerà sul risultato di 1-1. Un risultato inaspettato, dovuto – spiegherà uno degli artefici della tentata combine – al fatto che, all’ultimo momento, erano venuti meno i finanziatori della frode. L’inchiesta ‘Dirty soccer, coordinata dal sostituto procuratore della Dda di Catanzaro Elio Romano, ha determinato l’arresto per frode sportiva e truffa, aggravati dalla modalità mafiosa, di 50 persone. Un’indagine che evidenzia la permeabilità dei principali campionati di calcio alle mire di un’associazione che puntava a pilotare le gare e a lucrarci sopra per mezzo delle scommesse online.

    (ilVelino/AGV NEWS)

  163. Ip Address: 91.253.243.156

    Ciao perplesso e benvenuto Alessandro, nessuna fiducia in questi signori che indecorosamente vestono il rossazzurro,,alé odio le dietrologie ma qualcosa di strano è accaduto e sta accadendo,troppo orribile la prova col cittadella,troppe anomalie troppe situazioni non chiare..ho la nausea..io che vivo di calcio Catania sono stanco esasperato addolorato,altro adesso è inutile.

  164. Ip Address: 79.10.61.131

    Faccio bene che non compro i giornali. Caro Perplesso, secondo me non c’era bisogno di leggere la stampa per giudicare la prova dei giocatori di casa ( volontariamente non li chiamo rossazzurri). Bastava andare allo stadio, ovviamente per chi stava in città o soffrire ai televisori o con le radioline. Bla,bla,bla, così molti giornalisti, nessuno che spieghi effettivamente cosa succede, a onor del vero anche perché chi dovrebbe parlare non parla, ma per me è’ la vergogna che non li fa parlare. Anche tutti noi abbiamo dubbi atroci che ci tormentano. Io, da parte mia, voglio tenermi i nervi nello stomaco cercando di non implodere, e aspettare ormai un miracolo forse più del Latina che da parte dei nostri. Dopodiché, ma solo al termine dell’ ultimo play out, eventualità ormai quasi alle porte, sia che si concludono positivamente o negativamente, ognuno di noi prenderà le sue giuste decisioni, nel pieno rispetto della libertà individuali. Io ovviamente parlo per me, non voglio che questa dirigenza possa accampare alibi per aver lasciato la squadra da sola, in questo gravissimo momento.

  165. Ip Address: 95.245.181.109

    Salve raga’!

    Mexxican, e’ vero ho visto in TV e manco il salvagente ti salvava! 😕

    Ciao Gius65 e Perplesso! 😉

  166. Ip Address: 91.253.48.142

    Tutto questo il venerdì , poi il sabato c’è stata la doccia fredda del Massimino

  167. Ip Address: 82.145.210.190

    Buongiorno a tutti pari, il Sig lodato dice che sa una chiacchierata con Pulvirenti e venuto fuori che non cambierà nulla nell’assetto societario, sarà vero???

  168. Ip Address: 91.253.48.142

    O sarà falso …… Chi lo sa? Sabato sapremo qualcosa in più

  169. Ip Address: 95.245.181.109

    Povero Mexxican, come ti capisco! 😥

    Ciao Matteocifalotu! 😉

    Lo sapremo dopo la partita di venerdi! 😯

  170. Ip Address: 91.253.48.142

    Magari questo fine settimana sarà meglio !!!!!! Incrociamo le dita

  171. Ip Address: 91.253.48.142

    Calcioscommesse, Catania-Crotone bolla di sapone
    19.05.2015 15:13 di Redazione ITA Sport Press
    articolo letto 42 volte

    “Sospetti su Catania-Crotone”. Diceva così il lancio di una agenzia di stampa a proposito della vicenda Calcioscommesse che sta scuotendo il calcio italiano e che vede al lavoro diverse procure. I tifosi rossazzurri che hanno letto quei titoli si sono per un attimo spaventati. Solo per un attimo però. Perché poi bastava andare a leggere i fatti della vicenda per tornare ad essere sereni. Anche più di quanto non lo fossero già tutti quelli che si ricordavano quella partita, finita 1-1 con un gol dei catanesi su rigore a tempo praticamente scaduto di Castro. Un match che dall’andamento non sembrava affatto “addomesticato”, viste le tante ammonizioni e l’espulsione di Suciu e le traverse colpite da Mazzotta e Maniero. Il match tra l’altro è stato contrassegnato da ben tre rigori non concessi agli etnei.

  172. Ip Address: 79.43.30.232

    ma castro non aveva segnato di testa?

  173. Ip Address: 82.145.216.16

    Infatti io mi ricordo che il gol fu su azione….

  174. Ip Address: 91.253.48.142

    Il rigore fu all’andata , con ciano al 96′

  175. Ip Address: 93.51.37.18

    Per rispondere a Perplesso ( che saluto) sulla presunta combine con il Cittadella..

    Ti posso dire come Castro ha volontariamente sbagliato il tiro da posizione favorevole a due passi dal portiere( ero vicinissimo all’azione e si é visto benissimo)cioé invece di dare l’effetto a rientrare ha aperto il piedone verso l’esterno.
    Dopo pochi minuti al limite dell’aria piccola sulla linea di fondo invece di mettere un pallone teso in mezzo o rasoterra o a mezza altezza, o anche rasoterra verso il centro dell’area, lo stesso Castro ha sparato il pallone fortissimo altissimo verso la Tribuna A.
    Dalla mia posizione non avevo notato dallo stadio in diretta ma sul gol del 2-1 Sauro si preoccupa inspiegabilmente di tenersi alle spalle il giocatore del cittadella, su un pallone che onestamente stava andando abbastanza lento verso il centro dell’area e lui avrebbe avuto tutto il tempo di intervenire e spazzare il pallone anche in scivolata, come per esempio subito dopo il gol del nostro 2-2…si sia subito tentato di far procurare al Cittadella un calcio di rigore con un volontario quanto plateale e devo dire che ai fini del gioco sarebbe stato anche inutile ( e per questo sono ancora piu convinto del dolo) fallo di mani in area nostra (l’arbitro in quel caso ha sorvolato).
    Come in occasione del 2-3 Mazzotta che
    Si trovava a pochi passi dal pallone abbia intenzionalmente smesso di correre…per poi riprendere non appena la palla finiva nei piedi del giocatore avversario…per non parlare di tutto l’atteggiamento della squadra…giocatori liberi sulle fasce che siatematicamente non venivano servite, optando invece su piccoli lanci dalla trequarti avversaria fin dentro all’aerea di rigore che erano inutili, difficili e nella titalitá dei casi respinti o conquistati dalla difesa avversaria…

  176. Ip Address: 91.253.48.142

    Egregio Simone , tutti i nodi arrivano al pettine

  177. Ip Address: 2.232.106.105

    Caro Mexxican…cu stu Catania onestamente cascanu macari i cappiddi…autru ca nodi!!

    Un saluto

  178. Ip Address: 217.200.201.227

    Invito tutti a leggere attentamente il post175di simone, da qui parte la mia angoscia, io dal 1975,che vado allo stadio, non avevo visto mai nulla di simile, ripeto, questa squadra ha qualcosa di strano.. ci. che rip orta simo è tremendamente vero,purtroppo.

  179. Ip Address: 79.10.61.131

    Si, questo atteggiamento è’ strano, i dubbi ci rodono ed almeno io non riesco a capire cosa c’è sotto. Se a Brescia potevo ipotizzare che volevano chiuderla al Massimino per prendere l’abbraccio dei tifosi (?) ora non capisco. Per questo ancora una volta io penso che non dobbiamo dare loro alibi, come disertare lo stadio in caso di play out. Poi che spieghino o se ne vadano tutti, coi pupari in testa.

  180. Ip Address: 82.145.209.23

    Magari sono ordini di scuderia??

  181. Ip Address: 82.145.209.23

    Giuntoli (ds Carpi): “Con il Catania daremo il massimo, ma
    qualcuno non ci sarà”
    Simone Vicino
    Il Carpi si prepara ad affrontare l’ultima gara del suo
    fantastico campionato. Avversario il Catania di Dario
    Marcolin, che al “Cabassi ” cercherà punti salvezza. Il
    direttore sportivo dei biancorossi, Cristiano Giuntoli,
    assicura che, nonostante il club emiliano abbia raggiunto la
    promozione già da settimane, la partita con i rossazzurri
    sarà giocata con il massimo impegno.
    “Abbiamo 5-6 giocatori fuori e ci sono tanti ragazzi che
    meritano questo palcoscenico – ha dichiarato Giuntoli nel
    corso della trasmissione televisiva “ Sport Qui “, in onda
    sull’emittente TvQui – ma cercheremo di fare, come sempre,
    il massimo. Rischieremo anche di perdere magari, ma non
    ci interessa, faremo il massimo con i giocatori che abbiamo
    a disposizione “.
    Qualcuno dei protagonisti della cavalcata promozione non
    ci sarà, qualche altro è in forse: “ Abbiamo perso qualche
    pezzo – ha ammesso il dirigente del Carpi -. Bianco si è
    fatto male qualche giorno fa, Lollo è ingessato, qualcun
    altro ha dei problemi e non giocherà. Mbakogu ha paura di
    farsi male, ci sono tante cose da tenere in conto“.
    Giuntoli è sicuro: “Quelli che andranno in campo, giovani o
    vecchi che siano, daranno il massimo. Se il nostro
    massimo non basterà, vincerà il Catania, viceversa
    vinceremo noi. Ciò che è certo, però, è che giocheremo al
    massimo delle nostre attuali possibilità

  182. Ip Address: 5.97.48.29

    Oramai in un sistema così marcio non credo più a nulla, ne a tutte ste false dichiarazioni come ha quei falsi attori

  183. Ip Address: 37.227.134.61

    Tradotto in pillole il Carpi molla,vediamo stile disaddati se riescono a non fare altre figure di merda,il primo che deve sparire è marcolin ,invitosi gli altri a spalummare di corsa.. di corsa, in parolone..vergognosi.

  184. Ip Address: 93.39.234.188

    Mi pare di capire che il carpi in linea con quanto ha fatto fino ad adesso manderà in campo gente motivata indipendentemente dal nome….ragazzini che si hanno giocato poco e si vogliono mettere in mostra sono più pericolosi di gente appagata…quindi i ns non si aspettino regali e giocano…non hanno scuse a partire da marcolino

  185. Ip Address: 79.10.61.131

    Comu finisci si cunta , ma spiramu Cca cuntamu bona.

  186. Ip Address: 151.54.151.80

    Ciao Simone, ciao a tutti.
    Io vorrei chiedere a proposito di ciò che ha scritto Simone, vorrei chiedere a Matteo una delucidazione circa le sue parole di qualche giorno fa.

    Matteo quando scrivi che Calaió disse, in occasione dell’incontro con parte della tifoseria a TdG, che loro ci avrebbero messo il massimo impegno ma poi c’erano ordini della società…..che tipo di ordini? Cosa volevano dire secondo te le parole di Calaió ?

  187. Ip Address: 79.10.61.131

    Ciao a Perplesso, forse mi ricordo male? Quando ci fu quel pseudo incontro con alcuni supporter che premevano per un incontro, fu autorizzato ed uscirono dall’allenamento Capuano e Calaio a parlare con i tifosi. Se non ricordo male, i calciatori dissero che per loro non c’era problema che si facessero gli allenamenti a porte aperte, ma loro dovevano eseguire gli ordini della dirigenza. Se è’ così, è’ anche normale. Del resto, non penso proprio che avrebbero detto che la dirigenza li invitava a perdere! Comunque, con la rabbia che teniamo, stiamo facendo film su film. Ma poi, se le cose stavano così, perché comprare giocatori a gennaio caricandosi di nuovi e onerosi contratti ?

  188. Ip Address: 217.200.203.21

    Perplesso, ct a napoli prima del terzo gol del cittadella, chi era dietro me e simone, almeno trenta secondi prima badate bene, ha detto, “stanno scalando in difesa per farli segnare”, casualità.. Perché dopo il rigore, un mani in area nostra….. non è stata solo una delle prestazioni horror, c’è stato il diverso, il di più che ha scosso i miei nervi e quelli di tanti altri… no tanto non quadra…

  189. Ip Address: 82.145.216.26

    Ciao perplesso, in merito a quelle parole che disse Calaiò, lui rispose alla domanda di fare tutto il possibile per giocare con il cuore, lui rispose che cercano sempre di farlo il possibile e che dovete capire che noi vi ascoltiamo e non ci nascondiamo perché scendiamo in campo perché Siamo professionisti e dobbiamo ascoltare anche quello che ci dice la società…… Queste parole mi ricordo…… Può essere che le ricordo male?!?! Se qualcuno le ricorda meglio mi corregga….

  190. Ip Address: 95.245.181.109

    Buonasera raga’!

    La partita Crotone -Catania fini 1 a 1.
    Per il Catania segno Calaio e su rigore segno Ciano del Crotone negli ultimi minuti.

    Notte a tutti i pazzoidi per il Catania.

  191. Ip Address: 151.54.151.80

    Ok grazie.
    Catanese a Na, io non voglio assolutamente dire che si vendano le partite, però anche altre persone che conosco e che erano allo stadio hanno detto di paurose défaillance viste sabato da giocatori professionisti come i nostri.

    Mi viene da ridere questa fissa degli allenamenti a porte chiuse…..ma a chi fa paura il Catania? chi sarebbe questo osservatore, questa spia , che viene addirittura a scoprire i misteri e le tecniche innovative che applicano durante gli allenamenti…..probabilmente sono rimasti con la testa in serie A quando magari con allenatori di ben altro spessore era giusto fare così. Ma adesso, quest’anno …… Ma mi facciano il piacere.

    Rispondo alla tua ultima domanda; la cervelloticitá della conduzione societaria e tecnica del Catania di questi ultimi due anni non permette molto spesso, per non dire sempre, di decifrare le mosse che spesso appaiono incomprensibili o contraddittorie.
    Mettiamola così, potrebbe essere che molti degli argentini andati via lo hanno fatto perché non avevano più alcuna intenzione di misurarsi nel campionato di B; sembra un paradosso ma nessuno sa in effetti come sia andata. È vero che si sono sobbarcati nuovi oneri e contratti, ma hanno venduto, piazzato in prestito liberandosi si altri contratti ben più onerosi. Di certo Leto prendeva di più di Maniero, o Peruzzi di Del Prete immagino.
    Chissà…

    Io ho giocato in uno sport di squadra da giovane, in serie B , puramente dilettantistico, e ricordo che a fine campionato, quando eravamo rilassati, giocavamo per il piacere di giocare ma mai e poi mai ci scordavamo le basi, puoi ritirare la gamba, puoi cercare il colpo ad effetto, il gol sensazionale invece della giocata più semplice, ma non ti scordi dei fondamentali e soprattutto non ti metti in condizione di fare brutte figure ne verso il tuo pubblico ne verso la società alla quale appartieni; insomma la competizione e l’agonia o non sono all’estremo ma ci sono sempr, eccome.
    Ecco cosa stia succedendo in seno alla società è impossibile saperlo, certo che chi sa che deve andar via perché non rientra nei programmi futuri magari si risparmia e gioca con il freno a mano tirato, ma può essere che giochi contro la società? Mah…..onestamente mi pare difficile che questo accada.
    E se dovesse accadere, o se qualcuno come ha detto Marcolin ha già staccato la spina, perché ripresentarlo col Cittadella? il tecnico ha l’obbligo di mandare in campo i più motivati, gli ultimi a mollare, invece ha mandato gli stessi zombie di Brescia.
    La verità è che il film lo stanno facendo loro, società, tecnico e giocatori, si stanno come divertendo a farci soffrire fino all’ultima giornata…..vediamo se ci lasciano le penne a furia di fare schifo……

  192. Ip Address: 2.192.206.189

    http://catania.meridionews.it/articolo/33882/scommesse-flussi-anomali-su-catania-cittadella-ricevitoria-dellacese-tante-le-giocate-sospette/

    Leggete qua,
    Senza parole.
    Le parole e le impressioni di Giuseppe e Simone parrebbero avere fondamento

  193. Ip Address: 91.252.125.97

    Il Catania spa è controllato da fin aria spa che ne gestisce il pacchetto di maggioranza,fin aria controlla windjet.da due anni pulvirenti si affida a cosentino per evitare la figura tradizionale di ad,fare calcio con investimenti innovativi e l’apporto dei fondi ,da due anni windjet è in concordato preventivo..fate vobis,la variabile è il rendimento della squadra,, perche mai oltre cinquanta giocatori in due anni si macchiano di prestazioni indecorose..già perche’..notte .

  194. Ip Address: 82.145.217.45

    Perplesso che ti devo dire, la situazione sta diventando sempre più complicata……..

  195. Ip Address: 82.145.217.45

    Notte a tutti pari….

  196. Ip Address: 95.238.43.49

    Buonasera a tutti.

    Sono rimasto impietrito sulla passeggiata in aerea di rigore di Sauro sul gol del 2-1.
    Per me con tanto “dolo”……..se così fosse sono tutti disonesti….peccato mi sto disinnamorando del calcio e dell’amore per la mia squadra del cuore.

    Ora, che non credano di passeggiare a Carpi perché loro ancorché rimaneggiati hanno voglia di far bella figura ……e poi i giovani corrono!

    Dopo l’ennesimo pantoprazolo per la gastrite che mi fa soffrire, auguro a tutti Voi la buonanotte….. 🙁

  197. Ip Address: 79.10.61.131

    Il mistero si fa più fitto, del resto le argomentazioni sono valide e non possono essere sottovalutate. Cerchiamo di lavorarci a tasselli : società , giocatori, giocatori e società . Chi vuole tutto questo? La società? E perché vuol retrocedere? Qual’e’ il movente ? Se si scende si perde economicamente, non possono essere offerte garanzie a banche o società e quindi non mi trovo.
    Giocatori? E perché ? Hanno stretto un patto con gli argentini lontani? Vogliono essere lasciati liberi al termine della stagione? Patto di solidarietà con quei calciatori che saranno messi alla porta? Non credono più al progetto? Certo che i nuovi arrivati sapevano dove stava il catania, allora perché sono venuti? Calo di forma? Ma se ci sono errori anche nei piccoli passaggi ed errori di base come dice perplesso, cosa c’entra il calo di rendimento? Fanno quadrato attorno a Marcolin già messo alla porta? Ma sono professionisti, sono abituati al cambio di allenatore. mah!
    Società e giocatori? Mi sembra un quadro poco reale !
    Di certo noi qui a fare congetture in attesa di quel punticino . Ragazzi, mi fa male la testa, vado a dormire …..spero!

  198. Ip Address: 79.10.61.131

    Buon giorno ragazzi. Si preannuncia qui una giornata calda,ma forse a catania lo sarà di più in tutti i sensi. Già siamo a mercoledì e venerdì si avvicina. Pare che molte agenzie di scommesse abbiano tolto la partita tra carpi e catania. In questo clima di insinuazioni, dubbi, richieste di chiarimenti, scuse pubbliche, silenzi irritanti, la partita sembra essere passata in secondo piano. Purtroppo sarà quella a decidere le sorti di un intero campionato, una sola partita per rimanere nel purgatorio dell’attuale categoria o per precipitare nel baratro della lega pro dove la concorrenza sarà spietata e più importante il blasone e più difficile la risalita, come Juve Stabia, Lecce, Reggina possono confermare. Un punto per non sprofondare, contro una squadra che vuol fare bella figura ma priva di qualche elemento di spicco. Se Alla fine del campionato 2012/13 qualcuno mi avesse detto che nel 2015 ci saremmo giocati la salvezza in b con il neopromosso carpi, mi sarei fatto una risata a crepapelle!!!!

  199. Ip Address: 212.14.141.173

    Buongiorno a tutti.
    Dopo la vergognosa partita col Cittadella dobbiamo aspettare i risultati di venerdì per essere sicuri di restare in B.
    I giornali odierni oltre allo scandalo delle partite truccate e degli arresti accennano anche a indagini su partite di alcune squadre di B ovvero: CATANIA- CROTONE- BRESCIA E LIVORNO.

  200. Ip Address: 151.54.98.83

    Verissimo, nemmeno il nemico più ostico avrebbe potuto sperare in un declassamento così repentino e umiliante per la nostra squadra.

    Leggevo la Sicilia di ieri e le considerazioni del giornalista che girava attorno all’argomento principale, ovvero la struttura societaria, arrivando alla fine quasi a giustificare la permanenza di Cosentino come un obbligo di riscatto il suo, dopo due stagioni fallimentari.
    La sua pese za viene considerata se non ovvia direi…..naturale.

    Il giornalista riporta – evidentemente avrà le sue informazioni per scrivere con tanta sicurezza – come il mercato sarà nelle mani di Cosentino e del suo staff, di fantomatiche offerte a Caniggia dalla serie A – probabilmente visti i fuoriclasse portati a Catania – e del fatto che non c’è alternativa a Cosentino ne al vertice societario ne come AD.

    Si ha l’impressione che la società abbia affidato a lui, Al Sig Lodato, di far sapere alla collettività quali siano le intenzioni societarie in vista del prossimo campionato – si spera di serie B e senza code – e che è meglio che la piazza si cominci a rassegnare e ad abituarsi a tollerare la presenza di Cosentino finché Pulvirenti sarà in vetta fittizia alla società questo Dignore dovrà per forza stare al suo posto ( come se non l’avevamo già capito).

    Nessuna critica, nessuna argomentazione, nessuna statistica penosa circa la gestione dell’argentino, solo un mero e scarno resoconto della situazione – che definire penosa sarebbe un complimento – circa la situazione attuale del Catania e l’impossibilità che questa cambi almeno nei tempi brevi.

    Un inanellare di situazioni e argomentazioni, una serie di scusanti ovvie – chissà da chi fornite Ahahaha – per cui non c’è nessun acquirente possibile della società e che questa resterà saldamente nelle mani del presidente attuale, il quale si circonderà oltre che della nota sciagura, anche di un’altra figura straniera, finanziatore anche lui, già presente al vertice di Taormina tra i grandi, quelli rimasti tali e noi che di contro, annaspiamo per evitare i play out in B.

    Sono finiti i tempi quando i giornalisti erano obiettivi e si dava pane al pane e vino al vino, oggi si fanno portavoce succubi di situazioni che definire ridicole sarebbe paradossale.

    Ma io so già come finirà:
    – ci salveremo bene, per forza, il Carpi ha già annunciato che giocherà per onor di firma e nonostante la scarsezza dei nostri un punticino lo porteremo a casa.

    – poi le proteste termineranno perché si acquisirà qualche giocatore di nome, del tipo Calaio e Rosina dello scorso anno,

    – nel frattempo il presdiente parlerà per bocca, anzi per penna , di Lodato;

    – si registrerà qualche nuovo slogan e il catanese tifoso passerà sopra anche a questo dannato anno.

    – non si raggiungeranno magari gli 11.000 ma un buon numero di abbonamenti sia allo stadio sia in paytv e tutto come prima, volemoci bene per la causa comune;

    – la maledizione Argentina resterà al suo posto al comando del suo giocattolo e si aspetterà l’inizio del campionato.

    E poi……che Dio ce la mandi buona, perché alla prima sconfitta i cori contro di Pulvirenti, di Cosentino etc etc…..silenzio perché si parlerà a fine campionato……la squadra è fortissima ma non si capisce che cosa la affligge……..silenzio stampa….etc etc……stesso film già visto.

  201. Ip Address: 95.235.32.115

    Buongiorno raga’!

    Stamattina ancora una bella giornata.

    Le vostre paure sono anche le mie! 😥

    Buona giornata a tutti!

  202. Ip Address: 82.145.211.195

    Buongiorno a tutti pari, ieri ho visto un po di Criscitiello, lui parlando di calcio scommesse a menzionato che ci sono alcune partite strane anche in b e che il Pm calabrese non ha avuto il tempo di far scattare in corso perché l’inchiesta che è partita ieri e molto grossa!!!! Quindi aspettiamoci altri colpi di scena……. Iancu e sali finu……..

  203. Ip Address: 2.192.206.189

    L’unica domanda seria che mi sarei aspettato era:

    ” come si può far condurre il mercato a un individuo che in due anni ci ha portato a una retrocessione e a una quasi retrocessione?”

  204. Ip Address: 93.47.62.60

    signori miei…aggiorniamoci da solo.chi di speranza sta disperato muore ..andiamo a documentarci su che cosa sono questi fondi di investimenti privati che acquistano calciatori poi li prestano alle società in difficoltà e talvolta anche non …tenendole poi strette per i coglioni. È un gioco pericoloso è un po’ come il matrimonio o aprire un melone può uscire rosso ma anche bianco …logico che nessun dirigente tratti questo argomento, meno logico che nessuno dei nostri giornalai e opponesti televisi con le loro mille trasmissioni tratti l’argomento.. Per concludere una società sana i giocatori se li compra ie basta, il resto è caos

  205. Ip Address: 217.200.203.62

    Torniamo all’antico, post 200di perplesso assolutamente da condividere, lucido, attento, efficace, beh, per aver mollato.. Perplesso caro.. lo so che brucia… perplesso ate come a noi tutti, il tuo è un modo, intelligente, di proteggerti dalla delusione, ma tu si tifusu perplesso, e da sta malattia.non si guarisce, non gius, è proprio giuseppe chevti stringela mano.

  206. Ip Address: 37.227.3.100

    Buon pomeriggio a tutti

  207. Ip Address: 91.252.75.237

    ESCLUSIVA- CARPI, ds Giuntoli: “Catania non si aspetti regali o squadra in vacanza. Castori con noi in A”
    20.05.2015 15:32 di Redazione ITA Sport Press
    articolo letto 111 volte

    Il Carpi ha ottenuto quattro promozioni in sei anni: l’ultima in casa con il Bari e automaticamente in A, per la prima volta nella sua storia e con 4 giornate d’anticipo. La squadra di Castori però negli ultimi 180’ minuti ha fatto male perdendo con Perugia e pareggiando in casa con il Lanciano. Il ds Cristiano Giuntoli ai microfoni di Itasportpress.it spiega il motivo: “Abbiamo accusato la stanchezza dopo un anno intero senza pausa ma anche infortuni e squalifiche ci hanno fatto perdere qualche elemento importante. Mi sento di escludere che la squadra abbia mollato dopo la festa promozione perché conosco il valore di questi ragazzi. Col Catania vogliamo chiudere bene il campionato davanti ai nostri tifosi facendo una buona gara. Non abbiamo regalato punti a nessuno e non lo faremo neanche venerdì. Onoreremo l’impegno fino al 90’ minuto e non guardiamo la classifica dei nostri avversari che cercano punti salvezza” Chiusura con domanda d’obbligo sul futuro di Castori. “Il mister resta con noi –conclude Giuntoli-. Escludo al 100% ribaltoni”

  208. Ip Address: 79.10.61.131

    Caro perplesso concordo col tuo post, salvo che quasi dai per scontato il pareggio. Io me lo auguro, ma se i nostri entrano in campo con questa certezza che io non ho proprio, saranno cavoli amari, augelli senza zucchero.

  209. Ip Address: 217.200.202.254

    Caro catanese almeno che. quei disadattati, impropriamente giocatori di calcio, si buttano la palla dentro o creano a fantasia altre oscenità, cosa nella quale sono campioni, il carpi ha rivalità col Modena molto accesa e l’ambiente, cui di noi non frega nulla, amerebbe inguaire il Modena. Una squadra normale il pareggio lo prende ridendo e cantando, noi da due anni non abbiamo nulla di normale.

  210. Ip Address: 93.47.60.210

    Venerdì potta iacqua

  211. Ip Address: 217.200.202.254

    Meglio si vagnunu… indegni dei nostri colori.

  212. Ip Address: 91.253.104.100

    PARMA, Lodi può tornare al Catania e poi…
    20.05.2015 17:44 di Emanuele Costa
    articolo letto 584 volte

    Il caos societario che ha investito il Parma potrebbe avere non poche ripercussioni anche sul futuro di Francesco Lodi, centrocampista che in questa stagione ha vestito la maglia dei ducali ma che a fine stagione tornerà a Catania. Il club etneo infatti lo aveva ceduto ad agosto 2014 con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Il futuro nebuloso del Parma non consentirà al centrocampista di Frattamaggiore di continuare a vestire la maglia gialloblù. Di conseguenza, come detto, Lodi tornerà alle pendici dell’Etna anche se i legali di liquidazione del club ducale gestiranno la situazione. Lodi non vuole giocare in Serie B e potrebbe accettare l’offerta del Frosinone, suo ex-club (il Catania prelevò il mediano proprio dai ciociari nel 2011), neopromosso in Serie A e desideroso di creare una squadra che sia all’altezza della salvezza. L’esperienza e la classe di Lodi potrebbero tornare a fare la differenza?

  213. Ip Address: 151.54.98.83

    Ci speriamo caro Catanese a Napoli, ci speriamo, altrimenti che dobbiamo fare?
    La paura l’abbiamo tutti, poi se Marcolin schiera Sauro o Capuano altro che fifa…..ma speriamo.

    Lodi a catania non potrebbe tornare perché non avrebbe dove giocare visto che il suo posto è preso da Rinaudo……sono doppioni, quindi che vada al Frosinone.

  214. Ip Address: 94.34.31.94

    signori mancano soltanto 48 h.

    Io Lodi lo riprenderei di corsa, sempre se vuole rimanere.
    Ma che film ha fatto Rinaudo?? La lega Pro è piena di giocatori come lui e noi abbiamo speso un capitale per beneficiare delle sue prestazioni…mha!! e poi doppione di Lodi?? vuol dire che io non capisco un cazzo di calcio.

    saluto gli amici

  215. Ip Address: 151.19.232.234

    Buonasera a tutti i tifosi rossoazzurri. Ciao Gius l’orgoglio del Catania ,quello dei tifosi veri come te, siete voi che entrate sempre al Massimino e subite dal vivo tutte le angherie dei vari artisti..Io mi sono arrogato il diritto di detestare dirigenti allenatori,giornalisti solo avendo visto mezza volta lo stadio,chiuso,perche’ era un giovedi,ed ho sbagliato perche’ per attuare cio’ bisogna aver dedicato almeno una domenica o altro giorno al Catania dentro al Massimino. Almeno una volta nella vita vorrei entrarci.Buonasera Catanese a Napoli, per me sarebbe un onore conoscere tifosi catanesi come te (se mi permetti ti posso dare del tu?) che approfondisci sempre argomenti sportivi come pochi. Ciao Giorgio, sono le persone speciali come te che fanno diventare speciale il Catania Calcio 😉
    Sono impazzito, nonostante tutto mi aspetto ancora un pareggino tra 2 sere!!
    Poi via le transenne dalla torre e chi deve andare giu’ ci andra’..spero..
    La Lega pro l’hanno fatta diventare un enorme servizio igienico pubblico,andarci e’ come rimanere impigliati in una rete,cercare il buco e non trovarlo perche’ non c’e’ e non si ha niente per poterlo fare. Il prossimo campionato sfatero’ un altro mito della caverna..Le partite voglio vederle anche io..Gia’ mi immagino gli interventi della coniuge…Buona serata e notte a tutti!! Ahh Forza Catania!!!

  216. Ip Address: 95.239.53.101

    Mah! Non so cosa pensare!

    Ciao Sandrone!

    Comunque, biglietto alla mano sono pronto sia a bagnarmi che a vedere quel mucchio di traditori guidati da Marcolin, Cosentino e Pulvirenti!

    Non sono degni!

  217. Ip Address: 79.49.90.161

    Buonasera raga’!

    Ciao a tutti!

    Noi tifosi del Catania siamo in questo momento come Calimero.
    Se la prendono tutti con noi (le squadre piccole e le cossidette grandi) perchè siamo piccoli (come squadra) e neri (noi tifosi)……e’ un ingiustizia pero’!

    Notte a tutti i pazzoidi per il Catania!

  218. Ip Address: 93.151.224.40

    Salve a tutti fateci caso dopo la sconfitta inspiegabile contro l’Inter da 2 a 0 a 2 a 3 del campionato 12\13 questa squadra non è più stata la stessa avevamo dominato il primo tempo x poi sparire nella ripresa da li siamo solo precipitati inesorabilmente dopo che l’ottavo posto era già stato acquisito da tempo……forse aleggiava già la figura di quel porco di Pablo cosentino……non ho parole x descrivere quello che eravamo e quello che siamo diventati

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu