Ok della Covisoc al Catania

 Scritto da il 12 luglio 2015 alle 01:45
Lug 122015
 

curva-nord-catania

Il Calcio Catania 46 a seguito della presentazione regolare, seppur con leggero ritardo della documentazione e della fideiussione per l’iscrizione alla serie B edizione 2015/2016.
Arriva anche il definitivo ok della Covisoc  riguardo la situazione finanziaria ed amministrativa, evitando anche una penalizzazione di punti, merito al lavoro svolto dall’Amministratore Unico Carmelo Milazzo.

Resta solo da attendere la sentenza della giustizia sportiva nella seconda settimana di agosto per sapere il nostro campionato di competenza.

  114 Commenti per “Ok della Covisoc al Catania”

  1. Ip Address: 79.23.143.50

    Buona domenica a tutti. Un grazie di vero cuore ai Signori Milazzo e Buonanno e agli altri che tra mille difficoltà sono riusciti in tale compito. Si deve a loro e a quanti hanno collaborato se il Carania46 vive ancora. Adesso attendiamo le decisioni della giustizia sportiva. la sola che può impedirci di partecipare al campionato di B. Sarebbe stato più semplice per la stanza dei bottoni emettere sentenze in capo ad una società priva di garanzie e di credibilità finanziaria, adesso per loro sarà più difficile, in relazione, tra l’altro, alle situazioni economiche di parecchie altre società che non navigano in buone acque. Teniamo duro ragazzi. Il primo passo, ma importantissimo e’ stato fatto.

  2. Ip Address: 91.253.217.238

    Buongiorno a tutti e buona domenica

  3. Ip Address: 87.17.18.180

    Buongiorno raga’!

    Ciao Catanese a Napoli, mexxican (che verra’ dopo) e Giuseppe anche lui scrivera’ appena possibile!

    Caro Catanese a Napoli ci sta deliziando con i tuoi commenti.
    “Perle” di storia da non dimenticare.

    Spero che i poteri forti non ci tritano come una salsiccia sarebbe una vergogna.

    Buona domenica a tutti!

  4. Ip Address: 87.17.18.180

    Ciao Mexxican! 😉 😉

    Giuseppe ti ho inviato i numeri dei cellulari dei nostri amici su Whatsapp ancora non mi hai inviato l’ok!

  5. Ip Address: 62.18.76.169

    Ok inviato giorgione caro, buona domenica a tutti. Informazione di servizio, matteocifalotu ed io abbiamo unito, con l’aiuto di giorgio, i numeri mobili per creare nostro gruppo WhatsApp. Chiunque apprezzi lo spirito del sito può dare disponibilità e sarà inserito.Degli utenti abituali o storici, molti sono già inseriti avendone dato consenso, un paio mancano. Il gruppo sarà creato da Matteo,a cui ho trasferito tutti i numeri a disposizione.ps la sesta manca il tuo, ad esempio.. bene, tenuto conto che i due catanesi erano ieri a mare, beccati al rientro, simo Belgio è feste feste, vado alla scogliera picchi c’è cauru ma leggo per sapere se altri intendono partecipare. Sempre a sostegno!

  6. Ip Address: 2.44.112.199

    Buon bagno nella mitica scogliera, Giuseppe, quanti ricordi che affiorano alla mia mente dei quali quegli scogli rimarranno silenti spettatori. Buon bagno anche agli altri e per coloro i quali rimangono come me a casa, l’ augurio di trascorrere questa assolata domenica accanto al frigorifero, tra fette d’anguria , gelati multi gusti e succulente grigliate di carne o pesce. Buona domenica a tutti.

  7. Ip Address: 94.34.35.139

    quanti ricordi al bellatrix, meta preferita quando non si entrava a scuola, vero Catanese a Na?? 🙂

    Ringrazio vivamente chi si sta impegnando per tenere alto il morale della truppa e chi si prodica per fare di questo gruppo un’entità che va oltre le classiche chiacchiere da bar (dove non si legge la gazzetta naturalmente).

  8. Ip Address: 94.34.35.139

    buona domenica a tutti i bagnanti del sito e a quelli un pò più sfigati che abitano lontano dal mare.

  9. Ip Address: 62.18.52.21

    Confermo la creazione del gruppo su WhatsApp, serve ad unire maggiormente in un momento complicato per la vita del nostro catania 1946, iscrizioni aperte, vi indicheremo come fare, ringrazio Matteo e Giorgio per la collaborazione e, ovviamente, saluto chi ha già aderito, siamo tanti ed è una gioia. Vado perché mia moglie mi uccide stavolta…

  10. Ip Address: 91.253.162.242

    CASO CATANIA, già 2400 le richieste di risarcimenti danni da parte dei tifosi

    12.07.2015 09:27 di Andrea Carlino
    articolo letto 822 volte

    aA

    Foto

    “Sfonda il tetto delle 2 mila adesioni l’azione collettiva del Codacons in favore dei tifosi del Catania e degli scommettitori danneggiati dallo scandalo delle partite truccate”. Così in una nota dell’associazione dei consumatori aggiorna sull’iniziativa.

    “Sono finora 2.379 i tifosi che hanno deciso di intervenire nell’inchiesta aperta dalla Procura sul caso del Catania calcio, utilizzando i moduli pubblicati dal Codacons – prosegue la nota -. Questo significa che un enorme numero di cittadini potrà entrare come parte offesa nel procedimento e ottenere un risarcimento danni. I tifosi non sono più disposti a subire le prese in giro del calcio italiano e hanno deciso di passare alle vie di fatto. Invitiamo tutti i tifosi del Catania a seguire il loro esempio e scaricare sul sito http://www.codacons.it i moduli per la costituzione di parte offesa”.

  11. Ip Address: 82.145.219.29

    Buongiorno a tutti pari!!!!
    Creato gruppo whatsapp!!!
    Manca ancora qualcuno che cercherò di inserire in qualsiasi modo possibile!!!!!!!!!!! In tutti i casi priorità del sito al 100×1000!!!!! Perplesso aspettiamo il tuo passo per inserirti nel gruppo con immenso piacere , Sandrone quando metterai a posto il telefono non esitare!!!!! Adesso vi saluto e buona domenica a tutti pari!!!

  12. Ip Address: 2.226.180.6

    Ma sta cosa del Codacoms non mi convince. Non è che sul bagnato ci piove. Pensiamo a difendere il ns Catania e non a specularci. Io ho speso un sacco di soldi per 10 anni di abbonamenti. Mi sono divertito e voglio continuare a divertirmi, nonostanti i colliri. Bene il lavoro dei dirigenti, da loro possiamo ripartire. Ciao a tutti. S’è girato il vento di levante fastidioso.

  13. Ip Address: 91.253.162.242

    July 2015 12:34 IP: 5.169.168.136 Permalink

    (@SportSicilia) ha twittato alle 0:31 PM on Dom, Lug 12, 2015:
    Caso Catania: nessuna prova di dazione di soldi a giocatori delle squadre avversarie, i risultati come possono essere stati alterati ? A.V.

  14. Ip Address: 91.253.162.242

    Buona appetito a tutti

  15. Ip Address: 62.18.77.60

    La domanda di vagliasindi, opportunamente riportata da mexxican, coglie la questione principale sulla quale ci confronteremo nei prox giorni. Ps paolo, ti aspettiamo, su WhatsApp il clima è.da non perdere con giorgione in grande spolvero.

  16. Ip Address: 80.181.167.156

    Ciao Giorgio, fammi sapere come fare per iscriversi al gruppo su WhatsApp. Un abbraccio e buona domenica a tutti.

  17. Ip Address: 82.145.208.80

    Giusto Paolo quello che scrivi…..
    Filippo 46 se hai contattato telefonico con qualcuno di noi e fatta!!! Se no invialo via mail a Joe

  18. Ip Address: 82.145.208.80

    Anch’io ho sempre comprato le partite in payxviev e non mi sento di chiedere nessun rimborso!!! Certo, mi sento preso in giro per quello che è successo ma non me ne importa niente, anzi così facendo si crea un danno in più alla società e non mi sembra il caso in questo momento, e puntualizzo, la codacom chiede per ogni richiesta 1€ ad iscrizione, ci lucrano pure loro?????

  19. Ip Address: 2.44.112.199

    Innanzitutto complimenti i per la creazione del gruppo ma il sito deve rimanere, in quanto ci permette di avere visibilità anche all’esterno. Al gruppo manca ancora qualcuno degli storici frequentatori, tra cui paoloilcsldo che invito perdonalmente, in considerazione della stima che ho maturato nei suoi confronti per i suoi interventi e post sempre puntuali ed efficaci. A nome di tutti ti aspettiamo. Nel gruppo appena reato possiamo condividere anche immagini, freddure, voci, foto che vi permettono di conoscerci meglio e stare più uniti.riguardo la conservicom e le richieste di danni, ma mi facciano il piacere, adesso saltano tutti fuori come gli avvoltoi.

  20. Ip Address: 62.18.70.206

    Buon pomeriggio, come sempre arriva puntuale e preciso il post di ct a napol, aggiungo solo che ll’iniziativa del codacons oltre che inopportuna, ha basi giuridiche fragiline.

  21. Ip Address: 141.0.14.238

    L’invito vale per tutti quelli che voglio fare parte del nuovo gruppo whatsapp, in particolare chiedo a perplesso di farsi avanti che ti aspettiamo tutti.
    Volevo invitare in modo particolare pure un amico storico a cui tengo parecchio che è catanista60!!!amico mio il mio numero c’è l’hai e se hai whatsapp non esitare!!!

  22. Ip Address: 47.53.240.172

    Sono andato a frugare sul sito della codacons nella cui domanda di risarcimento parla di sette dirigenti del Catania coinvolti. Ma oltre a cosentino, Pulvirenti e dello carri, mi volete spiegare di quali altri dirigenti del Catania parlano? Ovviamente la domanda non la faccio vedere a mia moglie, visto che mi accusava di dedicare troppo tempo al Catania a scapito delle passeggiate fuori porta.

  23. Ip Address: 2.226.180.6

    Mi dispiace amici non ho whatsapp, ma solo la mail che vi scriverò in un prossimo post. Non sono sui social. Sono un po’ all’antica tra le risate degli amici. Ma per me parlare in questo sito è materia di arricchimento e sfogo. Non lo abbandoniamo, perché avremo visibilità esterna. Vi stimo tutti come fratelli. Paolo.

  24. Ip Address: 62.18.70.206

    Sei uno di noi Paolo, non preoccuparti, le cose importanti le scriviamo qui, il collegamento serve perché molti di noi, esempio simone belgio ed io, si vedono e sentono spesso, o come con ct a napoli c’era già da diversi mesi la consuetudine di sentirsi tre quattro volte a settimana, così con Matteo si è deciso ieri di unire i numeri, importante in questo momento ritrovarsi e restare uniti, il sito rimane la base di tutto, sia chiaro.

  25. Ip Address: 47.53.240.172

    Ciao Paolo, anche io come te ero all’antica, ma poi mio figlio mi ha girato, spiegandomelo, il suo cellulare tecnologico per lui ormai vecchio e devo dire che adesso non posso farne a meno. Non ultimo, sono riuscito a condividere immagini ed emozioni con alcuni amici di questo sito che arricchiscono il mio vissuto quotidiano. Facci un pensierino, ti aspettiamo.

  26. Ip Address: 91.253.221.92

    Cari amici e fratelli rossazzurri a presto mi unisco anch’io devo aspettare il mio nuovo i Phone,

  27. Ip Address: 62.18.74.176

    Ti aspettiamo mexxican caro, non ricordo dai tempi di scuola, oltre trenta anni fa, di aver conosciuto in un colpo solo tante persone genuinamente semplici e ricche di valori come accadutoin q uesto sito, grazie, rigorosamente rossazzurro, a ciascuno di voi per aver dato un gioia in più alla mia domenica ed una decina di motivi in più, se mai ce ne fosse bisogno, di urlare forza catania!!

  28. Ip Address: 87.17.18.180

    Buonasera raga’!

    Prima di buttarmi in vasca , foto su whatsapp a tra poco, Filippo46 ti cercava matteocefalotu.
    La mia Email e’: [email protected]

    Dammi il tuo numero di cellulare, sempre se mi autorizzi, che lo passo a Giuseppe e lui lo da a Matteo.

    Mexxican e sandrone, ho passato il vostro numero di cellulare al gruppo, appena possibile potete comunicare con noi wharsapp.

    Vado! La vasca piena d’acqua mi aspetta!

  29. Ip Address: 94.34.28.8

    chiedo cortesemente a Joe se è possibile togliere la foto che ritrae Cosentino….non lo voglio vedere più nenache in cartolina. Alla fine dei conti, se ci pensate bene, è lui la causa di tutti i mali, per le sue scelte scellerate siamo finiti prima in serie B e poi ultimi in classifica, ed il nostro ex presidente e primo tifoso, a suo dire, per togliersi dalla cacca ha regalato soldi a chicchesia……..sparite pugno di farabutti!!

  30. Ip Address: 62.18.50.141

    Sintesi azzeccata e richiesta di ct a roma alla quale mi associo, cosentino è la pagina più orribile della storia recente del ca lcio catania.

  31. Ip Address: 151.18.70.148

    Buonasera a tutti i tifosi rossoazzurri. Se non erro la Covisoc voleva gli sitpendi pagati e tutte le annesse pendenze pagate al 30 aprile di quest’anno. Percio’ avendo regolarizzato tutto questo entro il 10 luglio (mi pare), almeno sul piano economico,grossi problemi non ce ne sono..Grazie al Sig. Milazzo che in pochissimi giorni ha fatto,di buono, quello che i suoi predecessori hanno distrutto in altrettanto tempo..Aspettiamo solo da dove,come e quando si ripartira’.
    Sera Giorgione! Hai fatto bene, siccome mi sento un po’ come quello che scrive e tifa dal ‘Montana’ (Stati Uniti), per me,purtroppo tifoso da tastiera e’ importante un collegamento tecnologico, percio’ mi organizzero’ quanto prima, grazie a chi ha ideato questa iniziativa. La rosea( che recupero dal bar del paesello) la uso per accendere il barbecue o in inverno il riscaldamento 😉 Un’altra mia opinione,sentivo il dovere di esprimerlo, al Calcio Catania non avrei chiesto un euro di danno (codacons),se mai ne avrei dato 10.

  32. Ip Address: 79.23.143.50

    Bravo Ssndrone, ci sono scandali che avrebbero bisogno di più attenzioni da parte della codacons. Oramai tutti che girano con la maschera di monatti dal lungo becco, per paura del contagio e danno addosso agli untori di turno, feroci paladini di battaglie già perse in partenza. L’unica battaglia logica per debellare questo fenomeno, sarebbe quella di ritornare al totocalcio dei bei tempi, con un montepremi da dividere tra tutti i tredici/dodici risultati realizzati nella settimana. Ma l’erario statale rinuncerà a questa felice entrata? No, come non rinuncia agli introiti della nicotina, Liquori e perché no, prostituzione e un domani anche la droga.

  33. Ip Address: 82.145.218.40

    Mexxican e Sandrone e tutti gli altri vi aspettiamo non preoccupatevi c’è sempre il sito, da qui non si scappa!!!

    CATANIA, il Frosinone fa sul serio per Lodi
    12.07.2015 16:49 di Andrea Carlino Twitter: @acarlino85
    Il Frosinone continua a lavorare in vista del campionato di
    Serie A. Secondo quanto riportato da Sky Sport il club
    ciociaro avrebbe avviato i primi contatti con il Catania per
    riportare in gialloazzurro il regista Francesco Lodi , che
    nella stagione 2007/08 fu trascinatore del club laziale con
    20 reti. Il centrocampista ha ancora un anno di contratto a
    cifre abbastanza elevate che potrebbero spingere i
    rossazzurri a lasciarlo partire per abbassare il monte
    ingaggi.

    Un carissimo amico mio lo ha incontrato in un supermercato di Catania e gli a chiesto se resta e lui gli risponde no me ne scappo!!! L’amico mio ci ni rissi na carrettata…… Meglio che se ne va sto cesso…….

  34. Ip Address: 62.18.50.141

    Sandrone, ti aspettiamo a bracc ia aperte, quanto all’iniziativa del codacons, ascoltato il parere di un legale… beh ha fondamento giuridico esile, sol che si pensi che un risarcimento civile del genere in atto non si basa sul alcuna sentenza penale. Nel nostro caso mancano in atto addirittura i rinvii a giudizio, pertanto il primo grado deve ancora iniziare. È solo bieca pubblicità.

  35. Ip Address: 62.18.50.141

    Ps condivido matteo, scappi via lodi…eventualmente il sig due retrocessioni di fila.. Abbiamo bisogno di uomini veri, come lo furono gGennaro monaco o Lorenzo stovini, o il gabbiano, non di topi che fuggono…

  36. Ip Address: 82.145.218.40

    Se spinesi torna a giocare e un grande!!!!! Autru ca Maniero…..

  37. Ip Address: 82.145.218.40

    Buona notte Rossazzurra a tutti pari!!!!

  38. Ip Address: 87.17.18.180

    Buonanotte a tutti i pazzoidi per il Catania 🙂 !

  39. Ip Address: 94.164.78.113

    oggi ho avuto il piacere di conoscere telefonicamente Giuseppe un altro pazzoide rossazzurro come me , piano piano conoscerò a tutti quanti .Per il resto noi siamo il calcio Catania …………………….i vari dirigenti vanno e vengono e verranno ricordati soltanto per quello che fanno

  40. Ip Address: 79.3.71.187

    Buonasera a tutti….
    Mi dispiace ma purtroppo la foto del Cosentino non si può più togliere, perchè è inserita in un articolo su i motori di ricerca, questo danneggerebbe il ranking del sito…..

  41. Ip Address: 91.253.11.116

    Joe non problem !!!!! Non ci facciamo fare altri danni

  42. Ip Address: 91.253.11.116

    Buona notte a tutti quelli che sono pazzoide del calcio ⚽ Catania

  43. Ip Address: 79.23.143.50

    Buongiorno a tutti. Oggi è’ il 13 di luglio è un silenzio innaturale ancora aleggia attorno al calciocatania. Nelle stanze della Federazione Palazzi starà già sfogliando pagine e pagine di intercettazioni, letto e riletto verbali di interrogatori, si sarà fatto un quadro della situazione? Avrà avviato i primi contatti con Tavecchio e Abodi? Staranno questi ultimi studiando le penalità o aspetteranno anche di avere in mano l’altro materiale della procura di Cremona? Chissà chi losa. Una città intera aspetta quella sentenza e magari arriverà nei giorni di agosto, quando mancheranno solo pochi giorni utili per costruire una squadra e pensare ad una razionale assemblaggio della rosa, in relazione alla categoria cui ci faranno accomodare. Inoltre. Dovrebbe pure essere stilato il tabellone per la coppa Tim che prevede già nella prima decade di agosto i primi incontri. Inoltre la serie A dovrebbe partire in anticipo essendo previsti gli europei a luglio.

  44. Ip Address: 95.245.219.170

    Buongiorno raga’!

    Ciao Catanese a Napoli e mexxican che verra’ dopo! 😉

    Speriamo in una buona settimana!

    Buona giornata a tutti!

  45. Ip Address: 82.145.216.215

    Buongiorno a tutti pari!!!!! Attendiamo…..

  46. Ip Address: 91.252.90.11

    Buongiorno a tutti, siamo tutti in attesa di qualche notizia

  47. Ip Address: 212.14.141.176

    Buongiorno a tutti. Il tempo passa e il Catania è l’unica squadra che a tutt’oggi non può svolgere nessuna attività in attesa delle decisioni di procura e federazione. Ora CATANIA non è una piccola cittadina o paese (senza offesa per le piccole cittadine o paesi ) ma una delle tra le prime dieci città d’Italia per abitanti. Meritiamo rispetto e pertanto si decida subito.

  48. Ip Address: 79.12.101.113

    Buongiorno a tutti,Catanese a Napoli ti dico che certamente quando si saprà dove il Catania giocherà,ci daranno una deroga per calcio mercato, per potersi muovere.Bisogna vedere cosa rimarrà a parte la categoria,e poi l’allenatore,il preparatore atletico e dei portieri,il direttore sportivo ecc..ecc…
    Sembra un incubo ma è realtà,traditi da una persona che non credevo arrivasse a tanto.Leggere o sentire in tv che parlano di tutte le società che vendono e comprano,risultati delle partite precampionato e altro,e non poterli confrontare con il nostro CATANIA 46 mi piange il cuore.Ha ragione Alberto che pretendiamo rispetto,ma loro hanno il coltello dalla parte del manico…Saluti a tutti i pazzi del calcio Catania

  49. Ip Address: 91.252.236.76

    CATANIA, mercato in uscita con Moggi protagonista

    13.07.2015 10:12 di Redazione ITA Sport Press
    articolo letto 504 volte

    aA

    Foto

    Inizia una nuova settimana calda per il Catania. La dirigenza etnea è concentrata sul mercato in uscita visto che è prioritario abbassare il monte stipendi. Per la punta Riccardo Maniero si è raffreddata la pista Salernitana anche se potrebbe essere solo questione di tempo. Il ds granata Fabiani ha già parlato con Alessandro Moggi (tra i due da molto tempo c’è ottimo feeling), e la conclusione dell’operazione potrebbe arrivare nei prossimi giorni. Maniero a Catania percepisce uno stipendio di 350 mila euro. Capitolo Francesco Lodi: il Frosinone non ha chiamato nel week end appena trascorso a Torre del Grifo ma lancia segnali da lontano. Anche in questo caso l’agente del calciatore è Alessandro Moggi che segue anche l’attaccante del Catania, Emanuele Calaiò.

      

  50. Ip Address: 95.245.219.170

    Salve raga’!

    Ciao solo la maglia il (MEXXICAN), Joe (il nostro benefattore 😉 ), Matteocifalotu, Alberto, avvilito ma non sconfitto! e Giuseppe che verra’ dopo! 😉

    avvilito ma non sconfitto, leggo sul sito ufficiale del Calcio Catania che gli Organigramma sono in aggiornamento!
    Speriamo non all’infinito!

  51. Ip Address: 212.14.141.176

    Anche per il mercato in uscita tutti aspettano la decisione in quale campionato giocherà il Catania in modo da poter avere giocatori con prezzo abbassato .

  52. Ip Address: 82.53.36.105

    ci fanno aspettare a lungo,non vedo l’ora di sapere………..

  53. Ip Address: 82.145.209.214

    Carusi ultim’ora : oggi al Palazzo degli elefanti ci sarà un incontro tra sindaco bianco e la cordata di imprenditori locali!!! Non mi chiedete a che ora perché non me l’hanno detta….

  54. Ip Address: 62.18.52.229

    Giorno a tutti,so che Matteo ha avuto inizio settimana niente a male, io appresso agli operai per manutenzione grondaia.. Un film…. torniamo al catania, leggo il post di Matteo, non ci resta che aspettare così come aspettiamo il nuovo cda del catania con perinetti nuovo dg, ipotesi possibile… Ma pensarci prima…. mah!!

  55. Ip Address: 82.145.209.214

    Attenzione Giuseppe, Perinetti viene solo se c’è un progetto serio e la affermato pure questo tu già lo sai , speriamo che chi prende il Catania progetti cose serie e che in futuro portino i suoi frutti…… Attendiamo

  56. Ip Address: 141.0.14.130

    Secondo me Gasparin con un buon progetto tornerebbe volentieri e io ne sarei contento!!!

  57. Ip Address: 2.226.180.6

    Buon pomeriggio. Caldo, caldo a Palermo si mori. Non vedo l’ora di finire e tornare alla civiltà.
    Vi ricordate Peppe Mascara? Io non lo dimenticherò mai. Ora dovrebbe allenare il Siracusa, non so. Ma sarebbe un allenatore ideale, forse. Cmq io lo stimo sempre. Non dimenticherò mai il suo gol da centrocampo. A proposito il ns Barrientos ne ha segnato uno col s. Lorenzo. Rimpiango anche lui, come Berghessio, Marchese, Biagianti, Gomez. L’innominabile li fece fuori tutti. Sparisci miglia lontano da Ct !!!!!!

  58. Ip Address: 2.226.180.6

    Ho controllato Mascara non può allenare, farà il secondo. Io lo prenderei ora nel calcio Catania . che ne pensate?

  59. Ip Address: 141.0.15.111

    BIANCO: proseguono contatti con figure imprenditoriali per acquisto Catania
    Catania NewsFocusPrimo Piano
    di Redazione – 13 luglio 2015

    Enzo Bianco ha avviato diversi contatti ricevendo già i primi no, ma ci sono altri gruppi potenzialmente interessati

    Il sindaco Enzo Bianco si sta muovendo in prima persona per il futuro del Calcio Catania. La proprietà ha dato il benestare alla cessione, ma non si conosce ancora la categoria in cui militerà la formazione rossoazzurra nella prossima stagione. Questo aspetto rappresenta un’incognita per gli imprenditori potenzialmente interessati, ma i contatti con varie figure imprenditoriali (catanesi e non solo, anche piste estere) proseguono. In alcuni casi Bianco ha ricevuto l’indisponibilità a trattare, ma questa settimana si discuterà con altri gruppi imprenditoriali per capire se esistono presupposti reali per intavolare una trattativa. Valutando anche la possibilità di una scissione di Torre del Grifo Village, i cui costi di gestione graverebbero eccessivamente sulle casse societarie.

  60. Ip Address: 141.0.15.111

    Ciao Paolo lo visto anch’io il gol del pitu da centrocampo, quello di mascara e più bello perché lui ha tirato al volo…..

  61. Ip Address: 212.14.141.175

    Mentre noi aspettiamo il verdetto su tuttomercatoweb danno l’Entella in serie B al posto del Catania retrocesso. L’assurdo è che mentre noi non possiamo muoverci , tutti gli altri acquistano e vendono compreso il Teramo che se non sbaglio è inquisito come il Catania.

  62. Ip Address: 141.0.14.83

    E ma L’entella con quale criterio e stato “ripescato”?? Con la formula dei bigliettini all’arbitro??? Secondo me non ha criterio se ripescano L’entella, il Brescia ha i requisiti giusti per essere ripescato e non la squadra di Chiavari senza storia e 4 iatti misi a dritta!!!

  63. Ip Address: 79.23.143.50

    Vi dico la verità? Che ripeschino l’entella o il Brescia o vattelappesca, non me ne frega proprio niente. Aspetto soltanto che qualhe imprenditore serio anche non siciliano od estero rilevi il cslciocstsnia46 per ripartire da dove vorranno e piano piano ( meglio se velocemente) risalire. Di mascara che allena è’ una scommessa, anche se i grandi giocatori non sono mai stati grandi allenatori. Però chissà!

  64. Ip Address: 2.226.180.6

    Certo Matteo quello di Mascara è unico da “Clamoroso al Cibali”, che a momenti crollava. Torna Mascara!

  65. Ip Address: 94.34.28.8

    un profilo che a me piace è quello di GATTUSO, sicuramente non sarebbe un’aziendalista, come tanti ne sono passati da CT.

  66. Ip Address: 141.0.15.182

    CataneseRoma anch’io vedrei bene Gattuso concordo e sanguigno al 100 %….

  67. Ip Address: 141.0.15.182

    UFFICIALE – CATANIA, Gillet al Mechelen
    13.07.2015 18:40 di Redazione ITA Sport Press
    articolo letto 454 volte

    Seconda cessione importante per il Catania dopo quella di Lucas Castro al Chievo. Ceduto in Belgio, come anticipato la scorsa settimana dalla nostra redazione, il portiere Jean François Gillet. Questo il comunicato del Calcio Catania. Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver ceduto il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Jean François Gillet al KV Mechelen. La cessione avviene a titolo temporaneo, con opzione per il riscatto a favore della società belga. In precedenza, come noto, ceduto a titolo definitivo all’AC ChievoVerona il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Lucas Nahuel Castro, già in ritiro con il club veneto.

  68. Ip Address: 141.0.15.182

    Comunque ieri Crasto in amichevole dicono che si è scatenato a fatto pure una doppietta….. Sulu a Catania fiteva….

  69. Ip Address: 141.0.15.182

    STOVINI (Esclusiva): “Catania, sogno il ritorno! Secondo me sarà Lega Pro”
    Catania NewsEsclusiveEx RossoazzurriFocusIntervistePrimo Piano
    di Redazione – 13 luglio 2015

    Lorenzo Stovini sulla possibilità di tornare in Sicilia e l’inchiesta ‘I treni del gol’

    Igor Pagano ha avuto il piacere di sentire telefonicamente, in esclusiva per “Universo RossoAzzurro”, Radio Studio Italia e TuttoCalcioCatania, l’ex difensore del Catania Lorenzo Stovini. Piacevole chiacchierata con chi è rimasto fortemente legato ai colori rossoazzurri della Sicilia. Con Stovini si è parlato della possibilità di un ritorno ai piedi dell’Etna e di quali conseguenze potrebbero comportare per il Catania gli sviluppi dell’inchiesta ‘I treni del gol’:

    “Io sono in forma, mi sto allenando e tornerei subito a giocare per il Catania se si presentasse l’occasione. Per me sarebbe un sogno calcare nuovamente l’erba del ‘Massimino’ indossando la casacca rossoazzurra. Se ritengo possibile che il Catania non retroceda ma subisca solo punti di penalizzazione come accadde nel 2007 alla Reggina? Me lo auguro, ma secondo me è più probabile che si paghi un prezzo caro con la squadra retrocessa in Lega Pro. Penso che vi siano altre figure, anche di altre squadre, coinvolte nella vicenda”.

  70. Ip Address: 79.23.143.50

    Che Gillet sia andato via, non mi strappo di certo i capelli. Non dimentichiamo che abbiamo un grande portiere che risponde al nome di Terracciano. Sperando che rimanga, visto che ha estimatori in primis ad Avellino. Stovini dice che vuol tornare? Anche spinesi si era offerto, almeno per giocare 30 minuti. Staremo a vedere

  71. Ip Address: 141.0.15.182

    Catanese a Napoli concordo, capace ca c’ammiscau iddu a malatia a Pulvirenti di accattarisi i pattiti!!! Spinesi senza pensarci 2 volte lo prenderei assieme a stovini…..

  72. Ip Address: 85.47.151.122

    Secondo me c’è bisogno di facce nuove. Bisogna chiudere col passato ( con tutto il rispetto per Stovini, Spinesi, Baiocco e Sottil) l’era Pulvirenti è finita. Se così non fosse non sarebbe un progetto credibile agli occhi dell’Italia calcistica.

  73. Ip Address: 95.245.219.170

    Buonasera raga’!

    Ciao Alberto, avvilito ma non sconfitto, Matteocifalotu, Giuseppe, paoloilcaldoct, Catanese a Napoli e Roma (presi 😀 ), e benvenuto a Catanese a Siderno! 😉
    Ciao anche a sandrone che sicuramente scrivera’! 😉

    Nulla sarà più come prima raga’! 😥

    Il sito del Calcio Catania “ha parlato” pardon scritto finalmente! 😡

    Castro e Gillet via!
    Questo significa che la societa’ puo vendere e incassare i soldi che ci servono per risalire! 😥

    Come leggerete nel sito ufficiale del Calcio Catania c’e ancora come allenatore Marcolin con il suo secondo nello staff tecnico.
    Il resto ci manca tutto anche il d.s.Buonanno

  74. Ip Address: 95.245.219.170

    Pardon Bonanno! 😡

  75. Ip Address: 62.18.56.57

    Sera a tutti, parliamo di calcio, dato che dove so io vengo distratto e perdo il filo… devono andare via tutti, proprio tutti, hanno fatto letteralmente schifo, e quella schifezza col cittadella non la ricordo neanche quando abbiamo perso col gravina. Quanto a Pulvirenti, lui ha fatto il casino, lui lo risolve, cerchi un acquirente e se ne vada, ripeto, anche prima di ammettere di avere provato a taroccare partite.. puah!!, i suoi atteggiamenti sono stati incivili verso una piazza innamorata dei propri colori… vadavia,non mi importa che è complesso vendere, cavoli suoi, conta ricominciare con una storia pulita, la nostra maglia è storia di un amore puro.

  76. Ip Address: 95.245.219.170

    Vero gius!

    Notte a tutti i pazzoidi per il Catania!

  77. Ip Address: 79.23.143.50

    Concordo Giuseppe, lui che era il primo tifoso e saltava come un grillo a bordo panchina, mangiandosi le unghie dalla sofferenza, ha come la lava del nostro vulcano distrutto tutto senza pietà. Da tutti potevo aspettarmelo, ma da lui no. Invece ha provocato un cataclisma dal quale ci riprenderemo, ma ci vorrà tempo. Se lo sono mangiato, spolpato come un pollo allo spiedo quei personaggi senza cuore ed anima e lui ignaro pupo nelle loro mani a regalar quattrini ricavando solo numeri pezzottati assegnati a giocatori riserve o comparse che per me nulla sapevano. E noi adesso sembriamo il popolo palestinese errante senza patria e domani. Che fini ca ci fici fari!

  78. Ip Address: 37.227.39.210

    Iscriviti Accedi

    La Sicilia redazione sport ha aggiunto 4 nuove foto.

    11 minuti fa ·

    Altre opzioni

    Domani su La Sicilia raccontiamo l’esito del vertice di oggi a Palazzo degli elefanti coordinato dal sindaco Bianco con una dozzina di imprenditori interessati a trattare l’acquisto del Catania. Cosa è venuto fuori. Chi c’era. Le condizioni poste. Il futuro dell’operazione.
    Intanto domani assemblea dei soci del club di Pulvirenti con il riassetto societario e la programmazione in attesa di iniziare la stagione.

  79. Ip Address: 37.227.39.210

    Notte a tutti quelli pazzoidi che soffrono come me per il calcio ⚽ Catania

  80. Ip Address: 141.0.14.103

    Che dire, gli ultimi 2 post di Catanese a Napoli e Giuseppe dicono tutto e condivido al 100×1000!!!
    Catanese da Siderno benvenuto…..

  81. Ip Address: 141.0.14.103

    Buona notizia mexxican, io ho saputo che uno di quei imprenditori a rifiutato quello che gli è stato proposto è siccome si parlava di cordata si sono ritirati, vedremo domani……

  82. Ip Address: 2.226.180.6

    Io mi sto consolando coi gol di Martinez e Mascara. Il cucchiaio all’inter ve lo ricordate. Altro che Pirlo! Il dribling di Martinez in area, da antologia. Per ora mi resta questo. Torna Mascara. Ma sapete che non ha il tesserino di allenatore? Almeno così mi hanno detto gli amici.

  83. Ip Address: 141.0.14.103

    Paolo me lo ricordo, l’Inter era appena tornata dalla finale vinta intercontinentale, ci spaccammu u culu!!!! Secondo me Mascara ormai non tornerà più nella società sia da dirigente o allenatore…… Buonanotte a tutti pari……

  84. Ip Address: 82.145.216.75

    Buongiorno a tutti pari!!!

  85. Ip Address: 151.74.146.100

    Ciao a tutti.
    Ieri sera ho avuto il piacere di conoscere telefonicamente Matteo, cosa graditissima e poi virtualmente tramite wattup anche tutti gli altri amici del sito.
    Occasione gradevole, uniti nel segno della speranza di veder rinascere la nostra amata squadra di calcio anche se, diciamolo chiaro, la strada è in salita e piena di insidie.
    Per giorni e forse anche per un mese intero non avremo occasione di parlare di calcio estivo ne giocato, questo fa tanto male.
    Intanto prendiamola così con goliardia, in fondo resta solo questo.

  86. Ip Address: 79.36.98.199

    Buongiorno a tutti,leggo i vostri post ,leggo i giornal e aspetto come tutti voi,certamente tutti noi uniti a dire forza Catania46

  87. Ip Address: 91.252.233.217

    Buongiorno a tutti gli amici del sito

  88. Ip Address: 87.16.3.131

    Buongiorno raga’!

    Ciao Matteocifalotu, Perplesso, avvilito ma non sconfitto e mexxican!

    E’ si Perplesso dobbiamo ancora attendere! 😡

    Buona giornata a tutti!

  89. Ip Address: 87.16.3.131

    Salve raga’!

    Interessante questo articolo:

    SFERRAZZA (Corte Giustizia Federale): “Illecito e frode sportiva, ampie delucidazioni sul tema”

    di Redazione – 13 luglio 2015

    Riportiamo un ampio estratto pubblicato sulla Rivista di Diritto ed Economia dello Sport relativamente ad un tema che riguarda da vicino il Catania
    Combine ufficialmente accertate o tentate? Chi avrebbe venduto le partite incriminate? Situazione che verrà chiarita nelle sedi competenti, ma già dalle sole intercettazioni rese pubbliche sembra emergere un quadro poco rassicurante per il Catania. Si resta in attesa che la giustizia sportiva faccia il suo corso, accertando precise responsabilità di tutti i soggetti che figurano tra gli indagati nell’inchiesta ‘I treni del gol’. Per conoscere meglio le tematiche generali che riguardano l’argomento, riportiamo un ampio estratto di quanto pubblicato sulla Rivista di Diritto ed Economia dello Sport a cura dell’avvocato Mauro Sferrazza, componente della Corte di Giustizia Federale:
    ILLECITO SPORTIVO ASSOCIATIVO
    L’elemento essenziale del reato di cui trattasi è l’accordo associativo il quale crea un vincolo permanente a causa della consapevolezza di ciascun aderente all’associazione di far parte del sodalizio e di partecipare, con contributo causale, alla realizzazione di un duraturo programma criminale. “Sotto un profilo ontologico, è sufficiente un’organizzazione minima perché il reato si perfezioni, e che la ricerca dei tratti organizzativi non è diretta a dimostrare l’esistenza degli elementi costitutivi del reato, ma a provare, attraverso dati sintomatici, l’esistenza di quell’accordo fra tre o più persone diretto a commettere più delitti, accordo in cui il reato associativo di per sé si concreta».
    Pertanto, «ai fini della sussistenza della “societas scelerum”, nei termini previsti dall’art. 416 c.p., è sufficiente il semplice coagulo delle volontà accompagnato (per non restare nel campo delle mere intenzioni) da un minimo di struttura organizzativa e volto alla realizzazione di una serie indeterminata di reati, il quale, stante la sua autonomia, rimane perfezionato anche nell’ipotesi che i c.d. reati-fine non vengano realizzati, concretandosi, in diversa ipotesi, un concorso materiale di reati». Ne consegue, quindi, che l’associazione per delinquere sussiste per il solo fatto della esistenza di un permanente vincolo associativo a fini criminosi, indipendentemente dalla effettiva commissione degli illeciti e dalla partecipazione agli stessi di tutti gli associati.
    In tal ottica, per dimostrare l’effettiva esistenza di una associazione finalizzata alla commissione di una pluralità di condotte criminose che rivestano rilievo anche nell’ambito disciplinare-sportivo occorre avere riguardo a numerosi elementi, quali: il tempo da cui opera il sodalizio; la stabilità dell’assetto dell’organizzazione; la frequenza e la reiterazione dei contatti e delle telefonate; il carattere allusivamente criptico del linguaggio usato nel corso delle conversazioni; i rapporti di conoscenza, specie se consolidata, tra gli interlocutori; l’affidamento insorto tra gli “associati” sulle informazioni attese o ricevute; l’idoneità o non equivocità dei mezzi diretti allo scopo alterativo delle gare; la ramificazione degli interessi dei sodali nell’ambiente delle scommesse; la consapevole ripartizione dei compiti tra gli stessi.
    FRODE SPORTIVA
    Il delitto di frode sportiva «si consuma nel momento e nel luogo in cui si verifica la promessa o l’offerta di un vantaggio indebito o la commissione di ogni altra condotta fraudolenta, e non in quello dell’accettazione di tale promessa od offerta». E’, dunque, «sufficiente che l’offerta o la promessa corruttiva vengano portate a conoscenza dei partecipanti. Non è invece richiesto né che l’offerta venga accettata o la promessa accolta, né tantomeno che il risultato della competizione sia in alcun modo alterato: ciò che rileva unicamente è che vi sia stato il pericolo di ledere il bene giuridico tutelato».
    ILLECITO SPORTIVO ex art. 7 CGS
    L’ordinamento federale considera illecito sportivo «il compimento, con qualsiasi mezzo, di atti diretti ad alterare lo svolgimento o il risultato di una gara o di una competizione ovvero ad assicurare a chiunque un vantaggio in classifica costituisce illecito sportivo». Le conseguenti sanzioni sono aggravate «in caso di pluralità di illeciti ovvero se lo svolgimento o il risultato della gara è stato alterato oppure se il vantaggio in classifica è stato conseguito», mentre «le società e i soggetti di cui all’art. 1, commi 1 e 5, che commettono direttamente o che consentono che altri compiano, a loro nome o nel loro interesse, i fatti di cui al comma 1 ne sono responsabili».
    Com’è evidente, l’oggetto della tutela è, in generale, rappresentato dal leale e corretto svolgimento delle competizioni sportive: si tenta di impedire che condotte fraudolenti alterino il predetto bene giuridico. In particolare, invece, la disposizione prevede «tre ipotesi di illecito consistenti: a) nel compimento di atti diretti ad alterare lo svolgimento di una gara; b) nel compimento di atti diretti ad alterare il risultato di una gara; c) nel compimento di atti diretti ad assicurare a chiunque un vantaggio in classifica. Tali ipotesi sono distinte, sia perché così sono prospettate nella norma, sia perché è concettualmente ammissibile l’assicurazione di un vantaggio in classifica che prescinda dall’alterazione dello svolgimento o del risultato di una singola gara. Infatti, se di certo, la posizione in classifica di ciascuna squadra è la risultante aritmetica della somma dei punti conseguiti sul campo, è anche vero che la classifica nel suo complesso può essere influenzata da condizionamenti, che, a prescindere dal risultato delle singole gare, tuttavia finiscono per determinare il prevalere di una squadra rispetto alle altre».
    Le condotte finalizzate all’alterazione dello svolgimento e/o del risultato delle gare sono considerate illecito anche nel caso di mancato conseguimento del risultato “combinato”. La frode sportiva, dunque, è illecito di attentato che «prescinde dal realizzarsi dell’evento cui l’atto è preordinato». In altri termini, l’ipotesi delineata dall’art. 7 CGS configura un illecito in ordine al quale non è necessario, ai fini dell’integrazione della fattispecie, che lo svolgimento od il risultato della gara siano effettivamente alterati, essendo sufficiente che siano state poste in essere attività dirette allo scopo.
    Ciò non toglie che l’illecito, «come ogni altra azione umana contemplata da un precetto, per avere valenza sul piano regolamentare ed essere produttivo di effetti disciplinari, deve avere superato sia la fase della ideazione che quella così detta ‘preparatoria’ ed essersi tradotto in qualcosa di apprezzabile, concreto ed efficiente per il conseguimento del fine auspicato». Perché possa configurarsi un illecito sportivo, cioè, occorre che lo stesso sia provato oltre ogni dubbio.
    Laddove non possa dirsi sussistere la prova del concorso di un determinato soggetto nella commissione dell’illecito sportivo o il medesimo illecito sportivo non risulti dimostrato, la condotta del tesserato potrebbe comunque rivestire rilievo ai sensi e per gli effetti della norma di cui all’art. 1 CGS, secondo cui «le società, i dirigenti, gli atleti, i tecnici, gli ufficiali di gara e ogni altro soggetto che svolge attività di carattere agonistico, tecnico, organizzativo, decisionale o comunque rilevante per l’ordinamento federale, sono tenuti all’osservanza delle norme e degli atti federali e devono comportarsi secondo i principi di lealtà, correttezza e probità in ogni rapporto comunque riferibile all’attività sportiva». Non vi è dubbio, infatti, che intrattenere una fitta rete di contatti, telefonici e non, nella prospettiva dell’alterazione dello svolgimento e/o del risultato di una gara costituisce, quantomeno, sicuramente la violazione, di rilevanza non marginale, dei fondamentali principi di lealtà, probità e correttezza.
    Se viene accertata la responsabilità diretta della società, il fatto è punito, a seconda della sua gravità, con le sanzioni di cui alle lettere h), i), l) dell’art. 18, comma 1, salva l’applicazione di una maggiore sanzione in caso di insufficiente afflittività. Se, invece, viene accertata la responsabilità oggettiva43 o presunta della società44 il fatto è punito, a seconda della sua gravità, con le sanzioni di cui alle lettere g), h), i), l), m) dell’art. 18, comma 1, CGS.
    Recita l’art. 18, comma 1, CGS, intestato «sanzioni a carico delle società»: «Le società che si rendono responsabili della violazione dello Statuto, delle norme federali e di ogni altra disposizione loro applicabile sono punibili con una o più delle seguenti sanzioni, commisurate alla natura e alla gravità dei fatti commessi:
    1. a) ammonizione;
    b) ammenda;
    c) ammenda con diffida;
    d) obbligo di disputare una o più gare a porte chiuse;
    e) obbligo di disputare una o più gare con uno o più settori privi di spettatori;
    f) squalifica del campo per una o più giornate di gara o a tempo determinato, fino a due anni;
    g) penalizzazione di uno o più punti in classifica; la penalizzazione sul punteggio, che si appalesi inefficace nella stagione sportiva in corso, può essere fatta scontare, in tutto o in parte, nella stagione sportiva seguente;
    h) retrocessione all’ultimo posto in classifica del campionato di competenza o di qualsiasi altra competizione agonistica obbligatoria; in base al principio della afflittività della sanzione, la retrocessione all’ultimo posto comporta sempre il passaggio alla categoria inferiore;
    i) esclusione dal campionato di competenza o da qualsiasi altra competizione agonistica obbligatoria, con assegnazione da parte del Consiglio federale ad uno dei campionati di categoria inferiore.
    Diversa e distinta fattispecie è quella di cui all’art. 7, comma 7, CGS che prevede il c.d. obbligo di denunzia e così dispone: «I soggetti di cui all’art. 1, commi 1 e 5, che comunque abbiano avuto rapporti con società o persone che abbiano posto o stiano per porre in essere taluno degli atti indicati ai commi precedenti ovvero che siano venuti a conoscenza in qualunque modo che società o persone abbiano posto o stiano per porre in essere taluno di detti atti, hanno l’obbligo di informarne, senza indugio, la Procura federale della FIGC».
    In altri termini, se alcuno dei soggetti di cui al già ricordato art. 1, commi 1 e 5, CGS46 non ha posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento o il risultato di una gara o di una competizione ovvero ad assicurare a chiunque un vantaggio in classifica, ma sia a conoscenza («in qualunque modo») che altri, siano essi società o tesserati, abbiano adottato o stiano per adottare comportamenti volti allo scopo predetto ha l’obbligo di denunziare i fatti alla Procura federale e, in difetto, rimane soggetto alla suddetta sanzione, seppur non risponde dell’illecito sportivo a titolo principale.

  90. Ip Address: 87.16.3.131

    Copia e incolla da cal…..ca…com

    “Io Presidente? Nessuno me lo ha chiesto, ma ciascuno faccia la sua parte”

    di RedazioneInterviste 13/07/2015 8:22

    er Pianeta Catania, Fabio Pagliara risponde in merito alle voci giornalistiche che lo vorrebbero accostato alla presidenza etnea.

    “IO PRESIDENTE DEL CATANIA? LUSINGATO, DA CATANESE E DA DIRIGENTE SPORTIVO, DALLE VOCI CHE MI RIGUARDANO: NESSUNO ME LO HA CHIESTO, MA CIASCUNO FACCIA CON UMILTA’ LA PROPRIA PARTE”

    Intervistato da Paolo Di Caro per “Pianeta Catania”, Fabio Pagliara, Segretario Nazionale Fidal ed ex dirigente rossazzurro, risponde in merito alle voci giornalistiche che lo vorrebbero accostato alla presidenza del Calcio Catania.

    Da stamane alcune testate hanno fatto rimbalzare il nome di Fabio Pagliara come possibile Presidente di rinnovamento in una fase transitoria per il Catania Calcio, in tandem con un Direttore Sportivo del calibro di Perinetti. Abbiamo voluto chiedere allo stesso Fabio, amico e fra i fondatori di Pianeta Catania, manager sportivo fra i più importanti d’Italia, quanto ci fosse di vero in questi “rumors”.

    Fabio, allora sarai il prossimo Presidente del Catania?
    “Davvero? nessuno me lo ha chiesto. Almeno fino ad oggi.
    Sono davvero lusingato del fatto che si associ il mio nome a progetti di rilancio del calcio a Catania.
    Io al momento lavoro, con amore e passione, per la Federazione Italiana di Atletica Leggera, con grandissima soddisfazione.
    Nei giorni scorsi sono intervenuto sulla vicenda Catania per ribadire come sia fondamentale costruire su basi solide un progetto innovativo e che coinvolga i tifosi, gli sportivi, le forze sane di Catania. Un progetto serio è più importante dei nomi, almeno per quel che riguarda l’aspetto gestionale: altro discorso riguarda gli investitori, sui quali bisogna lavorare presto e bene”.

    Niente Catania nel tuo futuro, dunque?
    “Nella vita mai dire mai, occorrerebbe capire bene una serie di variabili, studiare e valutare attentamente la situazione. Nei giorni scorsi ho lanciato scherzando l’hastag ‪#‎ciascunofacciailsuo‬; ecco, credo che tutti dovremmo essere disponibili a fare ciascuno la propria parte, se serve alla causa e se richiesto.
    Per questo sarei disponibile a fare la mia parte in caso di coinvolgimento generale di vari soggetti chiamati a dare il proprio contributo, di idee, di soluzioni gestionali, di innovazione, coinvolgendo, se possibile, le altre realtà sportive catanesi.
    Il calcio rappresenta molto per i Catanesi e ritengo finalmente rispettoso nei confronti di tifosi e sportivi un percorso che punti alla qualità delle scelte. Per quel che mi riguarda, Catania è la mia Città, che rappresento anche facendo nel migliore dei modi il mio lavoro per uno sport nobile e di tradizione come l’Atletica.
    Mi auguro, per questo, che si arrivi in tempi celeri a una soluzione che soddisfi in pieno le ambizioni della Città e dei sostenitori rossazzurri, con un assetto proprietario e dirigenziale all’altezza e capace di rilanciare l’immagine, pesantemente compromessa, della Catania sportiva. Lo merita la città, lo meritano i tifosi.#ciascunofacciailsuo”.

  91. Ip Address: 212.14.141.175

    Buongiorno a tutti.
    Varese ufficialmente fallito.
    Tuttosport dà tutti i big del Catania in uscita. Però non risultano trattative certe. Tutti aspettano le decisioni della procura e lega.

  92. Ip Address: 82.145.219.74

    Buon pomeriggio a tutti pari!! Perplesso e un onore aver parlato al telefono con te, come abbiamo un attimo di tempo in più ci facciamo una bella chiacchierata…….
    Notizie per il momento sono sempre le stesse, adesso do un occhiata se trovo qualcosa, sempre ammucciuni do me capu…..

  93. Ip Address: 82.145.219.74

    Bravo Giorgio, veramente interessante l’articolone che hai postato così ci schiariamo un po’ le idee, sono comunque solo ipotesi…..

  94. Ip Address: 82.145.219.74

    Allora, notizia fresca fresca da fonti mie, la cordata imprenditoriale e composta da imprenditori catanesi, siciliani e nazionali e sono pronti ad rilevare il 60%della società da subito, il restante 40%sarà a disposizione dell’azionariato polare cioè dei tifosi!! Parole dette da Bianco!!!! Attendiamo nuove…. E soprattutto conferma….

  95. Ip Address: 62.2.176.13

    Ciao ragazzi e pazzi del Catania

    Dunque se ho capito bene. Pulvirenti ha confessato.
    Fino a meta agosto non si sa dove il Catania gioca.
    A Catania non esiste nessuno che puo rilevare il Calcio Catania.

    Ragazzi ma in una grande citta come Catania non esiste nessuno che abbia le palle (o sia tifoso pazzo) per comprare il Catania?

    So che non é facile. Ma un TIFOSSISSIMO del Catania con soldi?

  96. Ip Address: 82.145.219.74

    Ciao Jamajama, io sono tifosissimo ma mi mancuni i soddi!!! Ci possiamo unire tutti e c’è lo compriamo noi!!!!

  97. Ip Address: 82.145.219.74

    CESSIONE CALCIO CATANIA: imprenditori chiedono disponibilità gruppo Pulvirenti
    CalciomercatoCatania NewsFocusPrimo Piano
    di Redazione – 14 luglio 2015

    Esclusa, almeno per il momento, la pista estera per l’eventuale acquisto del Catania

    Possibile il concretizzarsi della cessione della proprietà del Calcio Catania? Il sindaco Enzo Bianco ha avviato contatti con una quindicina di imprenditori che operano a livello locale e nazionale ricavando impressioni positive. C’è la disponibilità di una cordata d’intavolare una trattativa per l’acquisizione del Catania che considera anche l’inserimento dei tifosi nel capitale del club (azionariato popolare), mentre si allontana la pista estera. Adesso la palla passa al gruppo Pulvirenti, con il quale si discuterà l’eventuale passaggio di consegne. Qualcosa si muove in città, attese novità nei prossimi giorni

  98. Ip Address: 82.145.219.74

    Il Catania sulla scia della Spagna, Bianco e l’azionariato popolare In evidenza

     by Alessandro Fragalà  on 14 Luglio 2015  in Catania   Stampa   Email
    Il sindaco di Catania Enzo Bianco le sta provando veramente tutte. L’obiettivo è trovare uno o più acquirenti interessati a rilevare il Catania: le difficoltà enormi. Dopo i no ricevuti da numerosi imprenditori, il primo cittadino etneo ha deciso di provare altre strade.

    Tutte le possibilità, però, hanno un denominatore comune: bisogna aspettare l’esito del processo sportivo. A prescindere da questo, però, l’ultima idea del sindaco ha qualcosa di rivoluzionario, almeno per l’Italia. Ieri a Palazzo degli Elefanti ha riunito, ancora una volta, i maggiori imprenditori catanesi per proporgli una soluzione completamente nuova.

    Il 60% del Catania agli imprenditori; il rimanente 40% ai tifosi, ai cittadini, in pratica, come avviene in Spagna, all’azionariato popolare. Soluzione, che si sta tentando anche a Parma, altro club nella bufera ma per guai economici, che ha lasciato una quota societaria ai tifosi i quali potranno acquistare delle azioni ed entrare nel cda della società.

    Si tratta di percorsi mai battuti finora in Italia, quindi molto, molto difficili da mettere in pratica visto che oltre ad essere un Paese di santi, navigatori e poeti siamo anche un popolo di allenatori e nelle assemblee dei soci chissà cosa accadrebbe…

    Storicamente, poi, le ‘cordate’ in Italia non hanno avuto degli sviluppi felicissimi: spesso o si sono spezzate ancor prima di cominciare o si vanno sbriciolando a percorso già avviato.

    Quello che occorre individuare, quindi, è almeno un azionista follemente innamorato del Catania o del calcio, colui che continuerebbe comunque l’ipotetico percorso che si sta cercando di delineare in queste ore.

    La strada, pertanto, è ancora molto lunga perchè dopo il via libera degli imprenditori, ci vuole quello più importante da parte dell’attuale proprietà del Catania. Il gruppo Pulvirenti ha deciso di vendere, ma non di svendere: se trattativa ci sarà, quindi, sarà alle condizioni della proprietà rossazzurra.

    A questo punto una domanda sorge sportanea: ma Pulvirenti vuole realmente vendere o è solo una mossa per assecondare l’opinione pubblica nella certezza che nessuno possa acquistare il Catania? I dubbi restano e resteranno, anche perchè in qualsiasi caso i tempi di una cessione societaria non saranno poi così brevi.

    Fermo restando che da parte di tutti i possibili acquirenti esiste la ferma volontà di attendere il pronunciamento della giustizia sportiva: la categoria di appartenenza, infatti, influisce in modo determinante sul prezzo della società e sul patrimonio giocatori.

    Nel frattempo non arrivano novità sul fronte del riassetto societario. L’assemblea dei soci dovrebbe riaffidare l’incarico di amministratore unico a Carmelo Milazzo, in attesa di nominare un nuovo presidente e un amministratore delegato.

  99. Ip Address: 62.18.57.250

    Il tempo è bello… quasi quasi non è accaduto niente vero Pulvirenti? Devi andartene, senza se e senza ma,l’esproprio merita, altro che vendere… bravo Matteo a riportare correttamente la notizia… ma che stampa…. la stessa che ha tollerato sto schifo putrido che ci ha rovinato un sogno…. io non dimentico, siate maledetti.

  100. Ip Address: 62.2.176.13

    Ciao Matteo e Giuseppe

    Grazie adesso capisco un po………..

    Giuseppe la stampa Catanese per dire la verita fa cagare. Mai una parola ad aiutare il Calcio Catania. Mai contro le squadre “pulite” del nord.

    La gazzetta spara sempre contro il Catania.

    Ma la stampa a Catania ha le palle o no? Hanno paura? e di chi?

  101. Ip Address: 212.14.141.175

    Reggina e Unione Venezia non iscritte a Lega Pro. Andando avanti così e considerato che ancora di molte squadre non sono stati controllati i bilanci finisce che rimaniamo in B (Magari fosse vero).

  102. Ip Address: 79.23.143.50

    Ciao Jamajama, ma davvero leggi quel giornale rosa dal titolo che richiama la gazzella dei carabinieri? Risparmiali sti soldi.

  103. Ip Address: 82.145.209.18

    Ciao Alberto, non ci illudiamo, Pulvirenti la fatta grossa e oltretutto alla Lega di serie b a fatto perdere un grosso sponsor e stiamo pur certi che saranno duri!!!! Io spero non troppo……

  104. Ip Address: 82.145.209.18

    La cacchetta dello sport sevvi forse Sulu po fantacalcio……

  105. Ip Address: 82.145.209.18

    Ecco qualche nome…..

    CORRIERE DEL MEZZOGIORNO: “Catania, ecco chi tra gli imprenditori sondati”
    Catania NewsPrimo Piano
    di Redazione – 14 luglio 2015

    Emergono alcuni nomi di imprenditori sondati dal sindaco di Catania

    Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, nell’ottica di cedere la società Calcio Catania appartenente al gruppo Pulvirenti in attesa delle sentenze che emetterà nel mese di agosto la giustizia sportiva, tra i vari imprenditori sondati dal sindaco della città etnea Enzo Bianco figurerebbero D’Addio, Torrisi, Sciacca, Ontario e Bartolini, con la supervisione del numero uno di Confindustria Catania, Domenico Bonaccorsi di Reburdone: l’idea sarebbe quella di andare oltre il cinquanta per cento delle azioni, tenendo in considerazione la possibilità per la restante quota di minoranza di un azionariato diffuso.

  106. Ip Address: 82.145.209.18

    Questa è più completa……

    flashnews24)CATANIA-Fra gli imprenditori sondati dal sindaco Bianco ci sono D’Addio, Torrisi, Sciacca, Ontario e Bartolini, con la supervisione del numero uno di Confindustria Catania, Domenico Bonaccorsi di Reburdone: l’idea è quella di andare a quasi il sessanta per cento delle azioni, tenendo in considerazione la possibilità per la restante quota di minoranza di un azionariato diffuso.Voci vorrebbero un impegno diretto di Fabio Pagliara, segretario generale della Fidal (Federazione italiana di atletica leggera),e dirigente negli anni dei Gaucci, catanese che sarebbe pronto a portare con sé Giorgio Perinetti, ex direttore sportivo del Palermo. Prima di qualsiasi rivoluzione societaria, si attende però che la giustizia sportiva faccia il proprio corso, e quindi bisognerà aspettare concretamente qualche settimana.(flashnews24)

  107. Ip Address: 82.145.209.18

    Au a unni siti a mari?!?!?!

  108. Ip Address: 82.145.209.18

    CDA CATANIA. ECCO LE POSSIBILI NOMINE…
    Scritto da Daniele Sicilia   
    Martedì 14 Luglio 2015 15:50
    Dopo i primi giorni di bufera, adesso in casa Catania a tenere banco è il futuro societario del club etneo che nei prossimi giorni potrebbe vivere un primo cambiamento con la nomina del nuovo Cda. Il 15 luglio, infatti, scadrà il contratto dell’attuale amministratore unico, Carmelo Milazzo, ed è presumibile che una prima riorganizzazione potrebbe vedere volti nuovi nei ruoli di comando. 
    Secondo quanto raccolto dalla redazione di Catanista ad essere confermati potrebbero essere proprio Milazzo, con il ruolo però di amministratore delegato, e Pippo Bonanno che potrebbe tornare ad essere ufficialmente il direttore sportivo del club, rendendo ufficiale il lavoro iniziato da oltre una settimana. Il vice presidente potrebbe essere ancora una volta Angelo Vitaliti, mentre i volti noti sarebbero il direttore tecnico ed il presidente. Il primo potrebbe essere una vecchia conoscenza del calcio rossazzurro, quel Davide Baiocco già ad un passo dall’incarico prima dello scoppio del caso ‘i treni del gol’, mentre il numero uno del Catania potrebbe essere un uomo integerrimo e di spessore, un avvocato siracusano vicino a Pulvirenti. Attesa dunque fino a domani o al massimo giovedì, con i protagonisti che nel frattempo stanno valutando le condizioni proposte.

    fonte: catanista.eu

  109. Ip Address: 82.145.209.18

    Catania iscritto in B una formalità, cosa aspetta la Procura Federale? Via ai deferimenti…
    14.07.2015 15.10 di Claudio Pasqualin
    Fonte: (Testo raccolto da Alessio Alaimo)

    Catania iscritto in serie B, ma non è una notizia perché è solo una formalità che doverosamente è stata espletata. Ma il Catania è destinato a non fare il campionato di serie B. La Lega ha saggiamente ritenuto opportuno rinviare l’inizio del torneo, essendo ancora possibili delle variazioni di organico. Altra squadra che la B dopo averla conquistata sul campo rischia di non vederla proprio è il Teramo, che sarà probabilmente deferita con l’accusa di illecito sportivo. Comunque per definire l’organico del torneo bisognerà aspettare le sentenze sportive. Dobbiamo augurarci che la Procura Federale si superi rispetto ai tempi che dimostrava ultimamente. Tempi incompatibili con le esigenze di celerità. Qualcuno accusava la giustizia sportiva di essere sommaria nel nome della rapidità, ma i verdetti sostanzialmente potevano essere condivisibili. Ora il requisito della rapidità sembra essere svanito. Quando ci saranno i rinvii a giudizio delle inchieste di Palazzi e per le squadre coinvolte nel caos, sarà tutto più chiaro. E anche la Lega Pro è destinata a subire una falcidia, può essere l’occasione per arrivare ad una riduzione del numero di squadre.

    Seguendo il criterio della riammissione, la sensazione è a che fare la serie B sarà la Virtus Entella, che sembra avere le possibilità economiche per affrontare un campionato di questo tipo. Ma al di là di chi e cosa, c’è da augurarsi che la Procura Federale decida per i deferimenti, potrà farlo sulla scorta degli atti ricevuti da Cremona: li ha già avuti, non si capisce cosa aspetti per cominciare a deferire. Poi tutti i deferiti avranno ampio diritto di difendersi. Tra i deferiti ci saranno il Catania e il Teramo, per le altre bisognerà aspettare Palazzi. Fare nomi oggi sembra pericoloso. In attesa della Giustizia Sportiva..

  110. Ip Address: 212.14.141.175

    Un altro giorno passato e niente nuove tranne il fatto che molte squadre non saranno iscritte in Lega Pro.
    Certo che oltre ai processi sportivi che per ora sembrano interessare solo il nostro Catania, sarebbe utile capire se ci sono altre squadre coinvolte e se tutte le squadre sono in regola. Leggo che il Como attualmente ha una rosa di soli 10 giocatori ( ma la Società ha i soldi per la B?) Non è che penalizzano il Catania e poi ci ritroviamo con campionati falsati per situazione come quella del Parma?

  111. Ip Address: 2.226.180.6

    Ho letto l’articolo della Sicilia e la “disponibilità” al 60% degli imprenditori, ma … e qui casca l’asino: solo dopo che si saprà il campionato di competenza. Come dicono i romani “e sti c…” e dov’è il rischio, l’amore per il Catania. A questi signori interessano i soldi. Vogliono investire sul sicuro. Ma che vadano a quel paese! Non rischiano. Questi sono gli imprenditori nostrani. Nel bene o nel male Pulvis ha mostrato più attaccamento. Sono sconcertato. Deluso, inc….
    Ve lo dico io chi ama veramente il CT: noi, i ragazzi delle curve i picciotti che si fanno il sedere per abbonarsi. Lancio un # e cioè #chiamaveramenteilcatania. Buona serata dal sempre più avvilito vs Paolo.

  112. Ip Address: 141.0.14.178

    Ciao Paolo, concordo, questi sciacalli tanto cercando di fiutare l’affare a quanto pare anche perché prima della sentenza non si muovono!!!!…….

  113. Ip Address: 141.0.14.178

    Alberto vedrai che così facendo ridurranno le squadre sia in b che il lega Pro!!! Molte squadre spariranno………

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu