Olio, olio olio minerale

 Scritto da il 3 aprile 2012 alle 07:30
Apr 032012
 

Andando su e giù, da spettatore, per tanti campetti di piccoli o grossi centri siciliani e per diversi stadi di città anche importanti, mi è capitato di sentire incitare la quadra del cuore con gli slogan più strani. Per esempio, come abbiamo potuto ascoltare recentemente, durante le partite di Champions League, i tifosi napoletani identificano il loro sviscerato amore per la squadra con il nostalgico sentimento che dichiara il soldato alla sua bella lontana intonando “O vita, o vita mia”. Molto armonioso è il coro di incitamento dei tifosi del Verona al Bentegodi, ma un antico coro che mi è rimasto impresso nella memoria l’ho ascoltato a Leonforte, grosso centro della provincia di Enna, notorio per la sua produzione di belle pesche, nel quale i sostenitori locali ripetavano a più riprese: “olio, olio olio minerale per battere la Leonfortese ci vuole la Nazionale.

Ho visto Catania – Milan e durante la gara ho avvolto rapidamente il nastro della memoria perché più volte mi è ritornato in mente con insistenza quel coro, però, riveduto e corretto :

“olio, olio olio minerale per battere il Catania ci vuole la Nazionale.”

Il Milan in campo aveva una formazione degna di una Nazionale, ma non è bastato lo stesso per avere la meglio su un Catania, che in questo momento è in grado di dare filo da torcere a qualunque squadra, e ciò non è andato giù al pelato più potente e prepotente del calcio italiano.

Per prima cosa il Dottor Adriano Galliani dovrebbe sempre avere la sportività, cosa che ha ad intermittenza, di riconoscere i meriti degli avversari, anziché continuare a strillare come un invasato ogni qual volta pensa di avere subito il reato di “lesa maestà”. Dove sta scritto che se Galliani e il Milan decidono di vincere a Catania perché è importante per la corsa scudetto debbano per forza di cose riuscirci ?

Mi hanno detto che il plenipotenziario rossonero, presentatosi davanti alle telecamere, abbia detto che per commentare la partita sarebbe bastato il “ferma immagine” della rete evitata da Marchese sulla linea. Sono perfettamente d’accordo con lui, infatti è uno strumento del quale mi avvalgo, ma a “mente fredda”. Soltanto che, se ci fosse stata la moviola in campo, al Milan sarebbe potuta andare anche peggio. I diversi fotogrammi dimostrano che il pallone ricacciato fuori da Marchese era per tre quarti dentro, ma non aveva oltrepassato del tutto la linea di porta e, regolamento alla mano non era gol, mentre la rete di testa Gomez appare regolarissima, perché se il guardalinee non sanziona subito (come è avvenuto) il millimetrico fuorigioco di rientro di Bergessio la rete non può essere annullata, dal momento che Gomez scatta nettamente dietro il difensore. Ma mentre Galliani continua a lamentarsi della presenta rete negata al Milan, non mi pare che il nostro Presidente Pulvirenti o il nostro tecnico Montella si siano lamentati della rete annullata a Gomez più di quel tanto. Rete che, all’improvviso, come per magia, è sparita dai commenti televisivi.

In ogni caso non si può assolutamente paragonare il pallone messo in rete da Muntari e ricacciato fuori, un metro dopo aver varcato la linea di porta, con un balzo prodigioso da Buffon con un pallone salvato sulla linea, ci vuole una maggiore serenità di giudizio. La campagna mediatica messa in moto dal Milan dopo questo episodio dubbio di Catania, che nonostante i disperati tentativi di dimostrare il contrario, dubbio non lo è affatto perché il pallone non aveva varcato per intero la linea di porta, e questo lo sanno bene anche i dirigenti del Milan, mi sa di poca sportività e di tentativo goffo e meschino di mascherare le evidenti preoccupazioni di non farcela. Piuttosto pensi il Milan a fare qualche consistente voto a Sant Ambrogio perché per superare il turno a Barcellona ci vorrebbe più di un grosso miracolo. Il Barcellona vale molto di più di una compagine Nazionale, non solo conta in organico più di mezza rappresentativa spagnola campione d’Europa e del Mondo, ma si avvale di uno dei giocatori più forti di tutti i tempi, se non il più forte. Secondo il mio giudizio obiettivo, da sportivo, le possibilità che Ibrahimovic e compagni possano passare il turno sono vicine allo zero. Per il bene dell’Italia calcistica spero di sbagliarmi, ma se il Milan non è riuscito a farcela con il “piccolo Barcellona” non vedo come possa riuscirci con quello vero, quello grande.

Al di là del brioso, emozionante e giustissimo pareggio fra Catania e Milan, l’ultimo turno di campionato ha fatto registrare qualche grossa sorpresa che ha fatto saltare il banco di tanti pronosticatori. Se in qualche modo era nell’aria la sconfitta della Lazio a Parma, ha dell’incredibile la mancata vittoria casalinga del Lecce contro un Cesena ormai retrocesso. Gli uomini di Cosmi, con molta probabilità, hanno letteralmente buttato via le poche speranze di salvezza facendosi fermare sul pari da una squadra che ha giocato in modo sportivamente onesto ma senza grande foga agonistica. Adesso per i salentini l’ultima spiaggia si chiama Fiorentina, che ospiteranno alla penultima di campionato, ma per alimentarla dovranno arrivare al confronto diretto a non più di -3, ovvero dovranno recuperare due punti sui gigliati e per farlo dovranno cominciare a non perdere da sabato, quando ospiteranno la Roma. Meno eclatante, ma pur sempre una sorpresa, appunto, è la sconfitta interna della Fiorentina per opera del Chievo Verona. Quella di Delio Rossi è una compagine che appare allo sbando: senza gioco, senza idee e molle dal punto di vista atletico. Alla luce dei risultati ottenuti aver mandato via il buon Sinisa è stato un atto di grande autolesionismo. La terza sorpresa della giornata è venuta da Bologna dove il Palermo, privo di Miccoli e Balzaretti, ha conquistato la prima vittoria esterna della stagione (prima o poi doveva succedere) e con essa la quota salvezza (che resta ferma a 39 punti).             Logica la vittoria della Roma sul Novara, prevedibile quella del Cagliari sull’Atalanta e logica la sconfitta di un Udinese in vistoso calo (pesa enormemente la cronica assenza di Isla e pesano ancor di più quelle recenti di Basta e Benatia) sul campo del Siena. Mentre l’Inter, nonostante la rocambolesca vittoria per 5 – 4 ha confermato di essere una squadra piena di problemi e totalmente inaffidabile. In serata c’è stato l’attesissimo confronto fra Juventus e Napoli che, dopo un primo tempo equilibrato, ha visto nella ripresa il dominio assoluto della vicecapolista. A questo punto posso dire di averci azzeccato tre settimane fa quando ho pronosticato tre vittorie consecutive della Juventus con il Catania che avrebbe riaperto il campionato. Quindi la smetta il Milan di lamentarsi e pensi a tenere a bada la Juventus con la forza del gioco e non con polemiche puerili e inutili, che mal celano un’ evidente paura nei confronti di una squadra avversaria la quale nelle ultime tre gare ha segnato ben dieci reti senza subirne alcuna. Io ho il grosso vantaggio di tifare solo per il Catania e ciò rende sereno e obiettivo qualsiasi giudizio sulle altre squadre. A proposito del Catania, dopo il pareggio di Napoli noi tifosi del abbiamo provato l’ebbrezza dell’ottovolante, ci stiamo divertendo, ormai ci siamo abituati e dopo la gara con il Milan abbiamo veramente dimostrato che la classifica di alta quota non ci spaventa, anzi ci esalta e da lassù non vogliamo più scendere. Le tre grandi incontrate in successione, Lazio, Napoli e Milan hanno capito a loro spese che non è facile avere ragione di questo Catania.

Pertanto, anche noi possiamo ben cantare : olio, olio olio minerale…

  24 Commenti per “Olio, olio olio minerale”

  1. Ip Address: 79.41.37.135

    Buongiorno raga’!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo parzialmente coperto e temperatura mite.
    Bravo Tino per l’articolo.
    Non stiamo sognando, a Verona per vendicarci della sconfitta in casa se e’ possibile vincere!!!

    Buona giornata a tutti!!!

  2. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti…. ciao Giorgio

    Come è bello ricevere i complimenti da Guardiola 😉 😉 😉 😉
    adesso sanno che c’è una squadra con il nome CATANIA….

    BARCELLONA, Guardiola: “Il Milan ha trovato difficoltà sabato contro un forte Catania”
    03.04.2012 09:44 di Redazione ITA Sport Press

    Il Milan stasera cercherà di fare l’impresa al Camp Nou contro il fortissimo Barcellona. Nel clan catalano c’è massima attenzione e la squadra di Guardiola ha visto e rivisto la partita contro il Catania di sabato scorso del Milan. Proprio il tecnico azulgrana ieri in conferenza stampa ha ammesso di aver visto la squadra di Allegri in difficoltà al Massimino ed ha spiegato il perchè. “Non è facile fare bene a Catania, una squadra che gioca bene ed è allenata da un tecnico preparato come Montella”.

  3. Ip Address: 95.250.103.214

    Ciao Prof. Ciao Giorgio, un saluto a tutti gli assenti e un buon giorno rossazzuro a tutti. Mi sono chiesto: Se avessimo avuto Carrizzo dall’inizio del campionato avremmo avuto almeno 5-6 punti in più e avremmo avuto la quasi certezza dell’Europa? Pazienza, vedremo di arrivarci lo stesso ma mi sembra molto ma molto difficile. Comunque vada a finire ci resterà la gioia di aver disputato un campionato stellare prendendoci tante soddisfazioni. Speriamo per il prossimo anno di arrivarci e penso che, vista la costante crescita che c’è stata nel corso di questi anni, dovremmo arrivare a salire qualche altro gradino. Ora sotto con il Chievo, come dice Giorgio dobbiamo vendicare la partita dell’andata e prenderci i tre punti.
    Un saluto e Forza Catania.

  4. Ip Address: 94.165.170.172

    Buongiorno a tutti.

    Prof, scusami ma la correzione è d’obbligo. Il coro che tu citi nell’articolo (avendolo sentito anch’io da altre parti), non è esattamente così; ad esempio a S. Cataldo in provincia d’Agrigento i tifosi gridavano: Olio,petrolio, benzina e minerale per battere S. Cataldo ci vuol la Nazionale … Per il resto articolo pienamente condivisibile e piacevole da leggere che dimostra ancora una volta che il nostro pensiero è coincidente in tutto e per tutto.

    Ciao Joe, ho sentito l’intervista di Guardiola su Sky e la sensazione provata è stata di enorme soddisfazione alle sue parole di elogio verso il Catania, che dire: siamo diventati internazionali grazie al grande duo … 😆 😆 😆

    Forza Catania!

  5. Ip Address: 95.250.103.214

    Ciao Joe
    scusami ma siccome ho scritto il post a rate quando l’ho iniziato ancora non avevi postato. Sono anche io soddisfatto delle parole di Guardiola allenatore della squadra che mi piace di più di tutte, dopo il nostro Catania.
    Ciao a tutti.

  6. Ip Address: 79.41.37.135

    Salve raga’!!!
    Ciao joe, Al46 e Mario!!! 😉 😉 😉

    Bravo Nicchi!!!
    Bravo Guardiola per averci menzionato, siamo sulla bocca di tutto il Mondo.

    Ci voleva Nicchi (il capo degli arbitri) per capire che non era gol!!!!
    Ma per piacere!!! :mrgreen: :mrgreen: 😈 😈

    MILANO – Così il presidente dell’AIA, Marcello Nicchi, sul goal non goal di Robinho che tanto ha fatto parlare l’addì rossonero Adriano Galliani: “Su quello di Muntari in Milan-Juve c’è poco da discutere, l’abbiamo visto tutti, io ero allo stadio, è stato un errore anche grossolano e la prima cosa che abbiamo fatto è studiare come sia potuto accadere. È come quando un portiere sbaglia un intervento, un attaccante un gol, o una zolla diventa decisiva – ha spiegato il presidente dell’Aia -. L’episodio di Catania, invece, è diverso. Il gol di Robinho non c’era, nessuno può dimostrare che era gol. Si parla di una cosa che non esiste, la palla non era entrata, lo sostengo con forza, quello non era gol”

    (fonte dichiarazioni: gazzetta.it)

  7. Ip Address: 79.41.37.135

    In Italia si parla e si scrive solo del gol non dato al Milan, leggete la dichiarazione del dirigente fiorentino:

    La Fiorentina contro i fischietti «Col Milan non saremo vittime» (La Gazzetta dello Sport)

    “La protesta dell’a.d.Mencucci: «Con il Chievo due errori a nostro danno»

    “Da Milano, uscita dell’assemblea di Lega, si alza intanto quella dell’ad Mencucci: «Non vorrei che qualcuno dimenticasse i due errori arbitrali fatti a nostro danno, e non vorrei che contro il Milan fossimo la vittima sacrificale. Il loro gol a Catania era sacrosanto ma non vogliamo ritorsioni per questa situazione. Siamo sempre stati zitti ma ora non vorremmo pagare per la nostra signorilità».

    Che para…o!!! :mrgreen: :mrgreen: 😈 😈

  8. Ip Address: 79.42.25.69

    Buongiorno a tutti,Tino,l’ottimo articolo da te pubblicato,mi trova in sintonia per un buon 95%. :mrgreen:

    Lo slogan da te citato,devo ammettere che,non lo conosco e non mi affascina più di tanto 😳 :mrgreen: se dovessii cantarlo o sentirlo per il Catania,non mi farebbe un piacevole effetto,magari sarò strano io,ma cosa ci posso fare? :mrgreen:

    Questa mia opinione sullo slogan,non inficia minimamente la bontà dell’articolo,che sia chiaro 😀

    Invece,per quanto riguarda le sorprese di alcuni risultati della passata domenica calcistica,mi ha sorpreso la sconfitta dei viola,però,non mi dispiace,e la vittoria del Palermo,che come tu hai fatto notare,seppur con assenze più o meno importanti,è riuscito a fare il colpo a Bologna.

    Mi ha sorpreso anche,la sconfitta dell’Udinese,ma dopo la prestazione di Siena,i friulani,sembrano in caduta libera e se il Catania,avrà la possibiltà di rincorrere il sogno europeo,penso che la corsa la si debba fare proprio sull’Udinese,anche se da domenica prossima rientreranno alcuni giocatori convalescenti da infortuni per i bianconeri,
    mentre per ciò che riguarda il Lecce,d’accordo con te al 100%.

    Non riapro la querelle Milan,onde evitare conati di vomito solo al pensiero di zio Fester :mrgreen:

    Anche se non sono salito sull’ottovolante,’ahù,’ammia ‘mi ‘gira ‘à ‘testa :mrgreen:
    mi sto divertendo lo stesso con l’autoscontro,’ù ‘ncoccia’ncoccia ‘và, ‘inchia ‘de ‘ncucciati ‘cà ‘ccì ‘resumu ‘ò ‘napuli ‘e ‘ò ‘Milan :mrgreen:

  9. Ip Address: 2.12.185.222

    Buongiorno a tutti pari

    Caro Prof alcune annotazioni sul tuo esauriente articolo, Riguardo olio etc etc….
    negli annni 60 si cantava , pero’ come dice Mario per il ns. Catania, la rete di Gomez era in fuorigioco inutile negarlo, sarei come Galliani, alle partite di Napoli Lazio e Milan aggiungerei anche quella di Torino che senza l’epulsione di Motta………..non so come finiva,
    Ma visto che si dice lo avevo detto , mi sembra tu o qualcun’altro tempo fà mi diceva a quest’ora con i punti persi il Catania era in lotta per la Champion’s, ebbene si a quest’ora eravamo per la champion’s dicevo cosa ha il Catania il meno di tutte le squadre ad eccezione di Juve e Milan? Con il Napoli 4 punti con La lazio 4 punti è mi lamentavo con l’Inter 4 punti 2 regalati colpa di Andujar ? Con la Roma e l’Udinese vedremo, solo con Juve e Milan un miserabile punto? con la Juve colpa di Andujar con il Milan? ho messo Andujar solo perchè io nel bene e nel male difendo sempre i ns. giocatori e quando un tifoso catanese ne prende uno di mira sono ….azzi amari per lui vedi Sardo ma ci sono quelli che hanno le palle è vanno avanti, vedi Izco e Marchese, ma facendo un attenta analisi di quello che sta succedendo in questo momento, alla fine spero che non perdiamo l’8 posizione , perchè io sempre positivo ed ottimista dell’Europa ho paura, Lo Stadio!! 5/11° di giocatori da cambiare , etc etc!! Certo l’idea è favolosa ma……prima vorrei sentire un Lo Monaco che la smetta è dica la verità sulla sua situazione
    “io continuo ha dire che resta)” ed il programma di Pulvirenti, cioè non solo dire il ns. obbiettivo è L’Europa, ma cosa farebbe se si raggiungesse, per esempio sa che con l’Europa servono non più 5 giocatori medi buoni , ma di livello ? ed allora parliamo di 20Ml e poi potrebbe vendere Gomez o Barrientos ultimamente in calo? o Lodi? ecco molte incertezze mi fanno pensare che per l’Europa io ci credo ma che ancora non siamo pronti, anche se è molto vicina , senza contare il calcio scommesse che potrebbe mandare la Lazio a ………….etc etc…
    Riguardo Juve e Milan per lo, scudetto mi fanno una antipatia tale che non me ne frega niente, sono 2 squadre con una dirigenza entrambe cosi vergognosa che mi danno il volta stomaco, che si ammazzassero tra di loro, ladri!!

  10. Ip Address: 79.42.25.69

    Gazzetta dello Sport Magic Ecco il segreto del Catania Una difesa che va all’attacco
    CATANIA, 3 aprile 2012
    Legrottaglie, Marchese e Spolli: 8 reti sinora. E con Carrizo hanno chiuso la porta.

    Nicola Legrottaglie, 35 anni: 4 gol stagionali.
    Ansa La Miglior difesa va all’attacco. E quella del Catania non solo è riuscita nell’ultimo periodo a mettere i conti a posto, ma i gol oltre a non prenderli o a subirne pochi sa anche farli. Basta pensare che più di un quinto delle reti messe a segno dalla squadra di Montella è farina del sacco della retroguardia. Su un totale di 39 gol all’attivo, ben 8 portano la firma di 3 difensori. Il capocannoniere dei terzini è Nicola Legrottaglie con 4 centri, seguono Marchese e Spolli con 2 realizzazioni ciascuno. Ma non è una novità, l’anno scorso il neopalermitano Silvestre ne mise assieme addirittura 6. Tornando a Spolli, i suoi gioielli li ha scolpiti nelle ultime 2 partite, portando così a casa 2 punti pesantissimi con i pareggi di Napoli e quello di sabato scorso contro il Milan.

    Carattere — Spolli nella sfida al Diavolo è riuscito prima ad arginare Ibrahimovic, almeno in parte e poi a trovare l’inzuccata dell’1-1. Ma a commento delle sue 2 prodezze offensive si schermisce: “I miei gol contro Napoli e Milan sono il frutto del lavoro della squadra che gioca allo stesso modo sia in casa che in trasferta. Una delle migliori qualità di questo gruppo sta proprio nel fatto che non ci arrendiamo mai. Prova ne siano proprio questi ultimi pareggi, in special modo quello del San Paolo dove eravamo sotto di 2 gol e siamo riusciti a rimontare quando forse tutti ci davano già per spacciati”. Il Catania di reti ne ha incassate 38, una in meno di quelle realizzate, in generale ben 10 squadre hanno fatto meglio in A, ma se prendiamo in esame l’ultimo periodo si nota che la situazione è nettamente migliorata: appena 6 gol subiti in altrettante partite. Buona parte del merito va al portiere Carrizo arrivato col mercato invernale e che è riuscito a salvare molte volte il risultato, fino all’ultima gara contro il Milan, finendo per trasmettere sicurezza all’intero reparto.

  11. Ip Address: 2.12.185.222

    Ciao Beppe tutti sempre addosso ad Andujar, faccio solo notare che premettendo che di Carrizo ne sono entusiasta, anche Andujar dopo che Montella sia passato al 4-3-3 nelle ultime partite stava facendo bene, ma sono contento che sia andato via è che sia venuto Carrizo!! solo per la verità!! e poi io non dimentico mai , Martinez gol alla Roma ed Andujar rigore parato al Genoa, che tradotti vogliono dire salvezza!!

  12. Ip Address: 176.207.107.37

    Ciao me frati Peppe.

    Ciao Vittorio, troppi se e troppi ma …

    “I se non fanno storia: sono masturbazioni della memoria” … 8) 8) 8)

    Riguardo ad Andujar, niente a che vedere con Carrizo!

    Forza Catania!

  13. Ip Address: 87.11.96.245

    Ciao Vittorio,sono di corsa,su alcune cose,lo sai,non saremo mai d’accordo,di Andujar,sono più le cose negative che positive,almeno per me.

    Ciao me frati Mario,concordo al 100%

  14. Ip Address: 2.12.185.222

    A me Mario dici i se ed i ma, ora che apertamente, tu mi parli d’Europa? quando solo pensavi alla salvezza!!!! certo che in questo sito la verità è come la roulette a dove si ferma la pallina, ed ha proposito ti ricordo cosa mi rispondevate quando affermavo che il Catania era d’Europa!! i se ed i ma non, sono una mia masturbazione mentale!!, mai ho detto SE ,io ho solo detto sempre PECCATO un’altra occasione persa,poi la retorica ed giudizi a posteriori non mi appartengono

  15. Ip Address: 79.41.37.135

    Salve raga’!!!

    Non so se e’ vero comunque ve la comunico questa notizia.

    ESCLUSIVA- CATANIA, senti il ds del Genoa Capozucca: “Io a Catania? Mi mettete in difficoltà…” CONFERMATE INDISCREZIONI ITASPORTPRESS, SARA’ LUI IL SUCCESSORE DI LO MONACO

  16. Ip Address: 95.239.51.55

    BUONASERATA A TUTTI FRATELLI DELLA COSTA ROSSAZZURRA COMPLIMENTI TINO BELLA DISAMINA CIAO CHIAREZZA CONCORDO CON TE NEL TUO POST N.11 FORZA CATANIA SEMPRE 😉 😉

  17. Ip Address: 128.67.242.165

    Vittorio, non puoi assolutamente dire che io ho sempre parlato di salvezza, ci sono i miei articoli che parlano per me.
    Ho sempre affermato che il progetto prevedeva una crescita costante e con il tempo avremmo fatto grandi cose, cioè tutto il contrario delle cose che tu mi contesti: fratello ma come fai a fare certe affermazioni.
    Ti ripeto: ho sempre detto che a me non piace perdere nemmeno quando gioco a scopa, perchè immodestamente mi ritengo di essere un vincente in buona parte delle sfide che ho intrapreso nella mia vita, figurati se m’accontento di un Catania che lotta per la salvezza.
    Non ho assolutamente intenzione di accapigliarmi con te che ritengo un amico (anche se virtuale), oltre che una persona concreta, quindi non te la prendere a male se in alcune cose il mio modo di vedere e differente dal tuo…
    Un abbraccio fratello!

    Forza Catania!

  18. Ip Address: 87.6.98.18

    Un caro saluto a tutti i tifosi. Impegni di lavoro mi hanno tenuto lontano dal computer e leggo solo adesso i vostri post. Mario io sono stato a San Cataldo un paio di volte ma mai allo stadio, pur essendo non distante da Agrigento, mi pare però che sia in provincia di Caltanissetta. Comunque, probabilmente il coro è quello che indichi tu, il mio era solo un pretesto per evidenziare quando in questo momento è forte il nostro Catania.

  19. Ip Address: 87.6.98.18

    Con molta probabilità non ho molti elementi sufficienti per poter definire il lavoro svolto da Capozucca a Genova, ma i risultati ottenuti quest’anno non sono incoraggianti. In poche parole i risultati sono disastrosi e mi sembra quasi impossibile far peggio di quanto fatto. In sintesi Capozucca… non mi sembra assolutamente la testa giusta per il futuro Catania.
    Una buona serata a tutti.
    A domani.

  20. Ip Address: 87.6.98.18

    Scusate, un’ultima cosa. Riguardo al post n.10 di Peppe glielo spieghiamo al giornalista della gazzetta magic che Spolli col Milan non ha segnato di testa?
    Di nuovo un caro saluto a tutti.

  21. Ip Address: 128.67.242.165

    Caltanissetta giusto… il coro era per la Sancataldesse dove giocava all’epoca un carissimo amico mio.

    Buonaserata a tutti.

  22. Ip Address: 2.12.185.222

    Mario io parlavo d’Europa già dopo Novara dove il Catania si a pareggiato all’ultimo minuto, tu ed altri e non solo Beppe eravate scettici e mi prendevate per visionario, ora sicuramente hai sempre creduto che il Catania potesse andare in Europa con una crescita graduale,” che non vuol dire niente” ma eri felice se una squadra che si dovesse salvare perdeva, e se non mi sbaglio un giorno che Joe affermafa che il Parma (mi sembra) avesse vinto con la Lazio , io gli dissi, meno male siamo a 3, punti meno, ora se tu avessi letto bene il mio post, non puoi assolutamente negare che Andujar il primo anno a Catania è stato considerato il miglior giocatore della squadra e che poi ha meritato sempre una sufficienza diciamo scarsa e sono d’accordo, ma che sia un brocco ed ora Carrizo che mi sta entusiasmando, e dicevo pure bnon lo crociffiggiamo alla, prima papera che già è avvenuta, ma ha tutti capitano , da 2 anni Buffon fiteva e si vedeva, non lo hanno buttato ed è tornato quello di prima, prima di affossare qualcuno uno prima di tutto deve sapere cosa gli succede fuori e dentro il campo, è poi io affosso solo gli allenatori, e quando dico che parlo sempre prima e non dopo, me ne devi dare atto, ancghe se continui a non accettare che da quando, Montella ha abbandonato il suo 3-5-2 il Catania è un bel vedere!! è finalmente l’hanno smessa con quei cross per Gomez e Barrientos!! ed ha capito che con il suo gioco , senza punti di riferimento adesso attaccano centralmente con Lodi che è un piacere a vederlo!!
    Riguardo ad accapigliarsi con te mai potrei farlo, ma le seghe mentali , sicuramente io non li faccio!!

  23. Ip Address: 151.61.72.158

    10 100 1000 LO MONACO TUTTA LA VITA

  24. Ip Address: 151.61.72.158

    😀

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu