Primo allenamento settimanale

 Scritto da il 19 febbraio 2014 alle 08:33
Feb 192014
 

Catania46-Lazio

Primo allenamento settimanale,  a Torre del Grifo, in funzione della sfida al Chievo:  dopo aver analizzato con la squadra la gara contro la Lazio. In campo, fase iniziale riservata ad approfondimenti tattici in fase offensiva; successivamente, sessione di defaticamento per i calciatori in campo domenica scorsa,  partitella per gli altri. Programmi individualizzati per cinque giocatori:
Almiron, Barrientos, Frison, Leto e Lodi. Mercoledì alle 15, seduta a porte chiuse.

  20 Commenti per “Primo allenamento settimanale”

  1. Ip Address: 79.7.15.10

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro Chiarite alcune situazioni, sistemati alcuni difetti, il Catania sta tornando la squadra dal volto conosciuto ai tifosi. Col 4-3-3 è tornata l’identità di gioco. Due cambi a centrocampo hanno dato qualità e quantità. Quattro risultati di fila danno coraggio, mai però quanto l’apporto del pubblico. La squadra c’è, adesso, ed è pronta a ‘combattere’. 😉 😉

  2. Ip Address: 79.7.15.10

    Un Catania in salute, mancano solo le reti degli attaccanti puri E per Maran c’è il Chievo battuto all’andata: avanti col tridente

    “Segnano tutti quanti, in casa Catania. Il 33 di Livorno porta la firma di Almiron, che all’ultimo istante bucò la difesa di un avversario diretto che pregustava il sapore di una vittoria pesantissima. Ancora al Massimino, contro la Lazio, è toccato a due difensori (Peruzzi e Spolli) e al centrocampista Izco. Adesso tocca agli attaccanti mettere a repentaglio la porta del Chievo, prossimo avversario dei rossazzurri nell’ennesimo confronto salvezza. Tridente Coincidenza, all’andata, in casa, il Catania piazzò il colpo pieno con i gol di Bergessio e di Castro: due punte spesso incastonate nel tridente tanto caro a Rolando Maran, l’allenatore della rimonta possibile. Due punte, dunque, che vorrebbero ripetersi anche domenica prossima a campi invertiti. Lo stesso tecnico rossazzurro non fa drammi se gli attaccanti restano all’asciutto e rimediano uomini di altri reparti: «Giochiamo così, ormai – ribadisce il tecnico trentino – creando spazi per gli inserimenti di chi arriva dalle retrovie. Spesso piazziamo anche sei uomini in area avversaria, non diamo punti di riferimento alla difesa nemica, e abbiamo una possibilità maggiore di fare centro, visto che in fase di conclusione e non parlo dei calci piazzati possono tentare più giocatori ». Primo acuto All’andata vinse il Catania e fu la prima vittoria in campionato dei rossazzurri, anche la prima di Maran, che da lì a poco sarebbe stato rilevato da De Canio, salvo poi essere richiamato alla base per salvare la baracca. Quella vittoria fece intravedere, in un momento di crisi (la squadra era reduce dai ko di Livorno, prima ancora con l’Inter in casa e con la Lazio all’Olimpico) sprazzi del gioco e dell’atteggiamento tattico e mentale della stagione precedente, durante la quale i ragazzi rossazzurri si trovavano a memoria e con tre tocchi avanzavano fino a ridosso della porta avversaria. Ma poi calò di nuovo il buio. Da un paio di partite il Catania gioca meglio, facendo pregustare ai tifosi antichi sapori di riscatto. 😀 😀

  3. Ip Address: 95.245.183.15

    Buongior4no raga’!!!
    Ciao angelo!!! 😉
    Dopo parecchi giorni di sole, oggi la giornata e’ nuvolosa e fa freddo.

    Buona giornata a tutti!!!

  4. Ip Address: 151.54.102.193

    Se giocano come domenica contro la Lazio,se li mangiano vivi,il Chievo visto nelle ultime 6 partite,è poca cosa,sono destinati a retrocedere insieme al Sassuolo,ed a una tra Livorno e Bologna,da non trascurare le prossime 3 partite per Bologna e Sassuolo,direi proibitive,ad ogni modo,ritengo che il Catania visto all’opera nelle ultime 3 partite,ne farà un sol boccone del Chievo.

  5. Ip Address: 79.7.15.10

    Mariano Andujar e Gino Peruzzi figurano tra i 22 convocati dal commissario tecnico della nazionale argentina, Sabella, per l’amichevole contro la Romania in programma a Bucarest il 5 marzo prossimo.

    Se Andujar è da tempo nel giro della Selecciòn, Peruzzi è la vera grande novità nel gruppo albiceleste. Il laterale destro, protagonista con un gol del 3-1 di domenica contro la Lazio, ha già vestito in passato la maglia della nazionale (4 presenze), ma l’ultima apparizione risaliva al novembre del 2012 (2-1 contro il Brasile a Buenos Aires).

    La nuova convocazione apre uno spiraglio importante per il difensore del Catania in vista del mondiale in Brasile. Peruzzi potrebbe rappresentare una soluzione valida per puntellare la difesa, il reparto meno attrezzato di una squadra che in avanti può vantare fuoriclasse del calibro di Messi, Aguero e Higuain. 😀 😀

  6. Ip Address: 79.3.44.32

    Buongiorno a tutti.

    Angelo, come ti ha già detto Matteocifalotu, con il quale ci vedremo a Verona, non è necessario avere la tessera del tifoso per andare a vedere la partita con il Chievo nel settore ospiti. Pertanto, se vuoi venirci, fammi un fischio, vieni fino a casa mia e da lì andiamo con la mia macchina………..ma firu! Ormai la strada la conosco a memoria! 😀 Per il biglietto basta recarsi presso la Banca Popolare di Verona San Geminiamo e San Prospero e farlo lì. Costa 24 euro, 21 di biglietto e 3 di prevendita. In ogni caso, un abbraccio Angelo! 😀

    A Verona per non perdere! E’ chiaro che se dovessimo vincere non mi dispiacerebbe!

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare.

  7. Ip Address: 79.7.15.10

    ciao mongibello gia in un mio post avevo scritto il motivo per cui non posso venire sono in mutua sarei venuto molto volentieri forza catania comunque e ovunque 😉 😉

  8. Ip Address: 2.156.110.158

    Buongiorno a rutti

  9. Ip Address: 2.156.110.158

    Scusate tutti

  10. Ip Address: 79.7.15.10

    ciao mexxican sei un simpaticone :mrgreen: :mrgreen:

  11. Ip Address: 82.51.92.20

    Caio angelo e Mexxican!!! 😉

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! 😛 😀

  12. Ip Address: 79.27.46.70

    CATANIA – L’unico indizio, l’opinione a caldo del giocatore. “Pitu, è stiramento?”, lui risponde: “Credo di sì” sfilando per la mix zone verso l’uscita dallo stadio. Storia di domenica scorsa, alle 15.00 circa. Eppure, guidano i precedenti. In questi casi: accertamenti medici immediati sono di prassi. Come prassi, negli ultimi casi (Alvarez e Frison), è stata tempestiva comunicazione ufficiale, pubblica: “Indisponibile”.

    Nulla di tutto questo è avvenuto per Barrientos. Pitu, risultata persino aver seguito un programma individualizzato alla ripresa: come Lodi. Niente accertamenti. Indizi che non fanno traboccare il vaso della certezza ma gettano nuova luce sulle possibilità di un recupero più repentino di quanto non ci si aspetti. Ne saprà di più e dirà di più già domani Rolando Maran; più di quanto il giocatore non possa aver compreso a caldo.

    L’allenatore, giovedì, parlerà in conferenza stampa e per il giorno dopo dovrà aver ben chiari dei giocatori sui quali contare per la trasferta di Verona: la squadra partirà venerdì.buonagiornata a tutti fratelli dal cuore rossazzurro 😉 😉

  13. Ip Address: 82.145.216.244

    Buongiorno a tutti pari!!!
    Ciao Angelo, il pitu purtroppo starà fuori un mese causa stiramento e il Catania ha anticipato la partenza, si trova già a Verona………. Fonte televideo RAI pagina 233

  14. Ip Address: 79.27.46.70

    Curioso dato statistico che riguarda il campionato di Serie A. Il Catania figura nella Top 10 delle cosiddette squadre “cattive” della stagione regolare. Rossoazzurri al secondo posto per quanto concerne il numero di espulsioni ricevute dopo 24 giornate, pari a 5 come Roma e Milan, alle spalle di Sampdoria e Atalanta (6). Dietro le squadre citate: Cagliari, Genoa e Udinese (4), Bologna, Inter, Lazio, Livorno, Parma, Sassuolo e Torino (3), Fiorentina, Juventus, Napoli ed Hellas Verona (2), Chievo 1.
    In fatto di ammonizioni, i blucerchiati si confermano al primo posto con 77 cartellini gialli. Dietro, nell’ordine, Livorno (76), Bologna (71), Sassuolo (69), Parma (68), Chievo e Cagliari (67), Genoa (62), Atalanta e Catania (61). Poi tutte le altre: Milan (59), Torino (58), Lazio (57), Udinese (56), Roma (55), Fiorentina (53), Inter (52), Juventus (51), Napoli (47), Verona (40). (TuttoCalcioCatania.net)

  15. Ip Address: 79.55.198.215

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao angelo e matteocifalotu!!! 😉

    Cielo grigio e temperatura fredda!!!

    Buona giornata a tutti!!! 😆

  16. Ip Address: 79.27.46.70

    Ribalta mondiale per Andujar e Peruzzi. Dimostrazione di come il tecnico dell’Argentina guardi al Catania senza preclusioni dovute alle difficoltà situazione di classifica della squadra. Un segnale di miglioramento, anche un incentivo a migliorare per tutti gli argentini in rosa. 😉 😉

  17. Ip Address: 79.27.46.70

    Il portiere e il difensore si prendono l’Argentina Fra parate e gol in rossazzurro ora puntano a Rio

    “A coronamento del buon momento che sta attraversando la formazione rossazzurra, ecco 2 convocazioni per la nazionale. Non quella italiana, ma argentina ed è del tutto normale visto che la maggioranza dei rossazzurri sono di provenienza sudamericana. Si tratta di 2 conferme importanti, ovvero quelle di Mariano Andujar e Gino Peruzzi. Il direttore tecnico dell’Argentina, Sabella ha convocato i 2 etnei per la prossima amichevole in programma mercoledì 5 marzo, a Bucarest, contro la Romania. I due rossazzurri raggiungeranno i connazionali in ritiro lunedì 3 marzo e rientreranno in Italia giovedì 6. Una notizia che come detto arricchisce e se possibile stimola ulteriormente la risalita che la squadra di Maran ha avviato da quasi un mese inanellando 4 risultati utili consecutivi, fino al 31 con la Lazio, che ha visto anche la prima rete di Peruzzi col Catania. Per il difensore è un felice ritorno dopo quasi un anno e mezzo. Un ripescaggio potremmo dire a sorpresa dopo l’ultima presenza vecchia ormai di 15 mesi: novembre 2012 nella partita contro il Brasile. Per il ritorno in nazionale Peruzzi deve «ringraziare» il Catania che appena ristabilitosi dall’infortunio gli ha dato la possibilità di mettersi in mostra facendolo giocare sin dalla gara col Milan. 😉 😉

  18. Ip Address: 79.27.46.70

    CATANIA – Non pensava che sarebbe stato convocato. Questo racconta Gino Peruzzi nel commentare la scelta del commissario tecnico del’Argentina di integrarlo nel gruppo che a Marzo affronterà in amichevole la Romania. Il difensore del Catania spiega:

    “Una convocazione non significa la certezza di giocar il mondiale, ma certo alimenta la speranza. Manca ancora molto prima che la lista per il Mondiale venga compilata. Sono sereno e cercherò di sfruttare al meglio l’occasione.

    “Confesso di esser rimasto molto sorpreso nell’apprendere la notizia. Il Catania non sta passando un bel momento, e non pensavo che nonostante il periodo complicato del club potessi esser preso in considerazione. Sono ovviamente molto felice che il tecnico della nazionale mi tenga in considerazione e lo dimostri anche, convocandomi.

    “In attacco l’Argentina è una squadra di fenomeni ma anche in difesa possiamo contare su giocatori che stanno attraversando uno splendido momento di forma. 😉 😉

  19. Ip Address: 79.27.46.70

    Massimo Marazzina, ex attaccante del Chievo Verona, ha concesso una intervista in esclusiva ai microfoni di “CalcioCatania.Com” per analizzare il momento di Chievo e Catania alla vigilia della partita di domenica al Bentegodi. Marazzina che con i clivensi ha giocato 179 partite realizzando 47 reti tra il 1996 e il 2003, conosce molto bene i tecnici delle due squadre. L’ex bomber dei gialloblù ha giocato infatti con Eugenio Corini proprio al Chievo ed è stato allenato come vice da Rolando Maran nella stagione 1997-98.

    “Non mi aspettavo una classifica così deficitaria per Chievo e Catania, soprattutto per i rossazzurri – ha affermato Marazzina – Sapevo che il Chievo si sarebbe ritrovato a lottare per la salvezza ma non immaginavo anche i rossazzurri immischiati in questa lotta. Le ultime quattro o cinque della classifica dal Bologna in giù, credo che hanno gli stessi problemi. Sono squadre che segnano poco e prendono tanti gol. Chi riesce a migliorare questo trend a fine campionato si salverà.

    Il Catania? Gli etnei con il ritorno di mister Maran hanno trovato quell’equilibrio e quella spregiudicatezza che aveva contraddistinto la squadra nella scorsa stagione. Adesso i rossazzurri stanno bene fisicamente e mentalmente. La netta vittoria di domenica scorsa contro la Lazio è la prova che il Catania crede nell’obiettivo e lotterà sino alla fine.

    Conosco bene sia Maran che Corini. Con Rolando ci siamo sentiti qualche tempo fa. E’ un bravo allenatore e mi ero dispiaciuto per l’esonero di inizio stagione. Il mister conosce bene questa squadra meglio di chiunque altro e sa come esaltare le qualità di ciascun suo giocatore. Con Corini ci ho giocato insieme, anche lui è un tecnico preparato e che lavora con scrupolosità. Diciamo che per la partita di domenica sono personalmente un po’ combattuto.

    Entrambe le squadre sono costrette a fare punti. Spero di vedere una bella partita ma può starci di assistere ad una gara povera di emozioni visto che per tutte e due sarà più importante vincere anche giocando male. E’ uno scontro diretto che vale doppio e non vedo una favorita alla vigilia. La partita la potranno decidere i rispettivi reparti offensivi. Sarà una gara giocata sui nervi e gli attaccanti che avranno più sangue freddo ed autocontrollo

  20. Ip Address: 91.255.124.102

    Buongiorno a tutti ,domenica trasferta delicatissima per noi si spera nel bottino pieno la dove il nostro CATANIA non ha mai vinto in terra clivense chissà proviamo a sfatare questo tabu

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu