Primo giorno di scuola

 Scritto da il 11 luglio 2011 alle 22:15
Lug 112011
 

Tre ore e mezza di lavoro in due sedute: in archivio il primo giorno di ritiro, a Torre del Grifo. In mattinata, due gruppi di scena in sala muscolazione prima ed in campo poi; nel pomeriggio, esercitazioni di attivazione, riscaldamento con la palla, cura del possesso, 20′ di corsa agli ordini dei preparatori atletici, manovra e finalizzazione “a meta”, senza porte. Infine, appassionanti sfide 6 contro 5, centrocampisti ed attaccanti opposti ai difensori. Programmi individualizzati per Bellusci, Sciacca e Delvecchio, che si è aggregato ai compagni nel tardo pomeriggio: 25 gli atleti in ritiro, all’appello manca adesso il solo Andujar, impegnato in Copa America. Martedì doppia seduta a porte chiuse, squadra in campo alle 9.15 ed alle 17.00. Mister Montella in sala stampa: “Confermo la piena funzionalità della struttura: Torre del Grifo è una cornice ideale, per il nostro ritiro. Possiamo contare su molti uomini e l’abbondanza, per me, rappresenta un valore aggiunto. Inizialmente lavoreremo sul 4-3-3 e speriamo di poterci esprimere al meglio, la cultura del lavoro di questo gruppo si percepisce immediatamente e ad ogni livello, c’è un grande senso dell’organizzazione. Il nostro obiettivo dev’essere quello di ottenere costantemente il massimo dalle nostre risorse. Catania è una città che vive ogni giorno le sorti della propria squadra, tocca a noi coinvolgere e conquistare i nostri tifosi. Seguiremo il principio di gradualità, negli allenamenti e nelle amichevoli, con riferimento al coefficiente di difficoltà degli impegni. Il pallone sarà sempre l’elemento centrale, nella nostra logica di lavoro, perchè si gioca col pallone, appunto”. Abbonamenti a quota 2711, oggi sottoscritte 526 tessere.

 

 

  2 Commenti per “Primo giorno di scuola”

  1. Ip Address: 79.50.15.158

    bene redazione tanti auguri mister e buon lavoro ha tutta la scuadra forza catania sempre 😀 😀 😀

  2. Ip Address: 79.50.15.158

    una buona giornata ha tutti 😀 😀

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu