Questa volta la classifica non mente

 Scritto da il 30 novembre 2011 alle 08:59
Nov 302011
 

A volte può capitare che la classifica di un campionato di calcio, soprattutto durante il girone d’andata, non dica la verità e non renda giustizia ad alcune squadre in base al loro gioco espresso. Dal mio punto di vista, stavolta la classifica non mente. Lo scorso turno ha visto la conferma in testa della Juventus, vittoriosa, con un po’ di fortuna e con molto merito, all’Olimpico contro una Lazio che in casa (8 punti in sei gare) non è assolutamente da prime posizioni. La squadra di Conte è tallonata dal Milan che si è sbarazzato fin troppo facilmente di un arrendevole Chievo Verona (veramente poca cosa la squadra di Mimmo Di Carlo, tanto da far aumentare i rimpianti del Catania).

In questo momento Ibrahimovic e compagni sembrano inarrestabili, ma non dimentichiamoci che nelle prime cinque giornate (1 vittoria, 2 pareggi e 2 sconfitte) la squadra di Allegri ha stentato non poco, perdendo il confronto diretto con i bianconeri, quindi il primato della Juventus è più che legittimo e meritato. Come è meritato appare il secondo posto che l’Udinese di Guidolin, implacabile in casa e modesta fuori le mura amiche, occupa insieme al Milan.

Anche il Palermo merita il quinto posto in graduatoria.

Alla pari dell’Udinese, i rosaneri, ridicoli fuori casa, dove hanno ottenuto soltanto uno 0-0 contro la Lazio e cinque sconfitte senza segnare uno straccio di rete, sono riusciti, fin ora, a fare il pieno in casa (sei vittorie in sei gare alla Favorita). E andiamo al sesto posto che, in attesa del recupero di questa sera fra Napoli e Juventus, è occupato da Catania e Roma.

Ebbene, ho letto in questi giorni alcuni commenti espressi dai tifosi etnei che parlano di quattro- cinque punti sciupati e, paradossalmente, si lamentano di Montella. Mi sembra che in queste esternazioni ci sia troppo “tifo” e poca obiettività. Signori miei, teniamo presente che in campo non scende solo la nostra squadra, ci sono anche gli avversari.

Ogni formazione, non soltanto il Catania, durante il torneo ha sempre dei rimpianti, ma tutto non può andare sempre a meraviglia. Finora il Catania ha ottenuto 4 vittorie, 5 pareggi e soltanto 3 sconfitte. Sulle sconfitte di Genova e di Milano, lasciatemelo dire, c’è poco da recriminare.

La sconfitta casalinga con il Chievo Verona poteva e doveva essere evitata e il pareggio ci stava tutto. A parte che è meglio una sconfitta e una vittoria (a Lecce) che due pareggi, il punto sciupato contro i clivensi, a mio avviso, fa il paio con il punto strameritato sì, ma acciuffato allo scadere a Novara.

Per il resto non credo ci sia tanto da lamentarsi: la classifica del Catania è giusta,

Altrettanto giusta mi sembra la classifica della Roma. A proposito, ma siamo tanto sicuri che il nostro Montella a Roma avrebbe fatto peggio? Io credo di no. Pertanto, teniamoci stretto il nostro Vincenzino e pensiamo al pericolo scampato l’anno scorso con Giampaolo in panchina, e a Cesena ne sanno qualcosa.

Classifica veritiera dunque, con l’Inter meritatamente in ritardo, ma destinata a risalire e con le ultime quattro squadre, Lecce, Cesena, Novara e Bologna destinate a soffrire fino all’ultima giornata. Anche se certi discorsi possono apparire prematuri, i valori sono questi, soprattutto se consideriamo che Lecce, Bologna e Cesena l’anno scorso occuparono gli ultimi tre posti in graduatoria prima delle tre retrocesse, e il Novara, privo di Bertani e Gonzalez, è la squadra più debole delle tre neopromosse. Allora stiamo tranquilli e sereni, godiamoci il nostro sesto posto perché stavolta la classifica non mente. Almeno per ora.

Domenica, all’insolita ora di pranzo, arriva il Cagliari al Massimino. I rossoblù del vulcanico presidente Cellino (e dico volutamente di Cellino perché a Cagliari, così come a Genova e a Palermo, gli allenatori sono sempre in discussione con il “trio delle meraviglie” Cellino-Preziosi- Zamparini) hanno bisogno di punti per non correre il pericolo di essere risucchiati in “zona rischio”. Dal suo punto di vista il Catania vuole dare seguito alla bella e meritata vittoria di Lecce e non è disposto a fare regali. Quest’anno l’organico del Cagliari sembra modesto, sufficiente per la salvezza, ma sicuramente inferiore al nostro e, francamente, non si capisce la sostituzione di Ficcadenti con Ballardini. Il rendimento esterno di Conti e soci, in termini di punti, è uguale a quello interno (7 punti in casa e 7 punti fuori). Le prestazioni hanno lasciato molto a desiderare, compresa quella vittoriosa dell’avvio torneo a Roma contro i giallorossi, piegati più dalla sfortuna che dalla bravura del Cagliari. Il problema principale dei rossoblù è dato dalla pochezza in attacco dove, assente Nenè, né Thiago Ribeiro, né Larrivey sembrano impensierire più di tanto. Piuttosto bisogna stare attenti (se giocherà)al veloce Ibarbo.

Un Catania lucido e concentrato non dovrebbe avere problemi a conseguire la quarta vittoria casalinga e raggiungere quota 20 in classifica. Attenzione, però, ci vuole un buon Catania perché i giocatori avversari, legati a Ballardini, lotteranno di sicuro. In caso di sconfitta, infatti Preziosi potrebbe nuovamente cambiare allenatore. “Il trio delle meraviglie” funziona così, ne sanno qualcosa il sempre più spaventato Malesani e l’eterno precario Mangia.

A proposito, qualcuno dice che Cellino stia già pensando al nome del sostituto del prossimo allenatore che assumerà per il prossimo campionato.

  48 Commenti per “Questa volta la classifica non mente”

  1. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti…..

    purtroppo ieri abbiamo preso una scoppola dal Novara una squadra con tanto di riserve!!!!!!
    Sembrava una passeggiata alla villa 😉 😉 😉 Ma OCCHIO al campionato…
    Ormai la coppa del NONNO è andata .

  2. Ip Address: 212.195.241.127

    Ciao a tutti pari…

    Ebbene, ho letto in questi giorni alcuni commenti espressi dai tifosi etnei che parlano di quattro- cinque punti sciupati e, paradossalmente, si lamentano di Montella. Mi sembra che in queste esternazioni ci sia troppo “tifo” e poca obiettività. Signori miei, teniamo presente che in campo non scende solo la nostra squadra, ci sono anche gli avversari.

    Dici bene La Vecchia

    Ma dici pure

    Chievo Verona (veramente poca cosa la squadra di Mimmo Di Carlo, tanto da far aumentare i rimpianti del Catania). 🙄 🙄

    Poi non capisco perchè , non posso dire liberamente il mioi pensiero, Montella è un pauroso, ieri la prova, fatto il gol tutti in difesa 😐 😐 😐 contro un Novara che schierava mezza squadra titolare 😐 😐

    Ciao Mario
    Oggi con più calma ti risponderò

  3. Ip Address: 95.251.52.164

    Buongiorno a tutti gli amici rossazzurri,ciao Joe.
    Tino,complimenti,l’articolo,oltre che trovarmi concorde al 100%,lo trovo ben fatto e piacevole da leggere.

    Per ciò che riguarda la partita di ieri sera,quoto Lux,il Catania ha giocato a ritmi diversi,non dimentichiamoci che in campo c’era,Paglialunga,che non ha mai giocato,Campagnolo(non capisco il senso di tenere Kosicky fuori 😯 ),che quando gioca,almeno una papera la fa,basta ricordare S.Siro,
    Sciacca,Alvarez,Llama e Capuano,(mi è piaciuto),tutta gente che in questo campionato ha giocato poco o niente.Poi,Catellani,mi sbaglierò ma ritengo il giocatore abbastanza limitato,per non parlare di Potenza.Comunque,mi dispiace che siamo usciti dalla competizione ma non mi affliggo,priorità assoluta al campionato.

  4. Ip Address: 95.247.11.81

    Buongiorno raga’!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo nuvoloso temperatura freddina.

    Ieri con il nipotino mi sono visto Catania-Novara.
    Primo tempo eravamo molti leziosi cioe’ dopo il primo gol eravamo alla ricerca del secondo con calma e serenita’, il perche’ non l’ho capito invece di aggredirli.
    Nel secondo tempo vuoi il fiato e i cambi di Tesser, il nostro centrocampo non e’ esistito piu’, invece il Novara con due buone punte Granoche e Maggiorini ci hanno fatto due bei gol.
    La difesa lasciate che ve lo dico e’ proprio una frana!!! 😐 😐 😐
    Dei singoli giocatori non ne voglio proprio parlarne.
    Altro che Coppa Europa!!!

    Pensiamo a salvarci!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Buona giornata a tutti!!! 😀 😀 😀
    Forza Catania!!!!

  5. Ip Address: 95.251.52.164

    Ciao Giorgio, 😉 forse il dispiacere per la sconfitta ti fa essere un pò drastico 😀 penso che quest’anno il Catania possa raggiungere una salvezza tranquilla e chissà,forse regalarci qualche soddisfazione inattesa. ❓

  6. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Chiarezza, Peppe e Giorgio……

    Il dramma del Catania è uno solo Non abbiamo un Portiere degno di questo nome, guardando ieri cosa ha fatto Campagnolo allora dico 100 volte Anjuva 😉 😉

    Ma mi volete dire che fine ha fatto il ns. Ledesma, so che sta bene ma perchè non gioca 💡 💡 💡 💡

  7. Ip Address: 85.41.235.41

    Top Lanzafame, flop Campagnolo.
    Catania-Novara, le pagelle degli etnei
    29.11.2011 23.20 di Tommaso Maschio

    Campagnolo 4,5: Nel primo tempo non viene mai impegnato. Nella ripresa dimostra di essere arrugginito sbagliando in entrambi i gol di Meggiorini.

    Bellusci 5: Nella ripresa balla parecchio e si innervosisce fino all’espulsione finale.

    Spolli 6,5: Un po’ ruvido in certi contrasti contro Meggiorini, ma sempre efficace. Dal 45° Potenza 5,5: Da meno solidità rispetto al compagno a tutta la retroguardia.

    Capuano 6,5: Nel primo tempo le sue discese sono devastanti. Nella ripresa si limita a difendere solamente risultando il più positivo della retroguardia.

    Lanzafame 7: Segna in apertura il gol che … Con i suoi tagli mette sempre in difficoltà la difesa piemontese e nel finale di primo tempo va vicino alla doppietta. Dal 54° Llama 5,5: Più difensivo del compagno tiene la posizione fino alla finale in cui anche lui si fa trovare fuori posizione sul contropiede di Meggiorini.

    Sciacca 6: Buna prova del centrocampista che si fa notare anche per i tiri da fuori che mettono in difficoltà Ujkani.

    Paglialunga 5: Prestazione opaca in mezzo al campo, dove fatica a dettare i tempi della manovra.

    Alvarez 6: Gioca da interno e dimostra una buona gamba dopo il lungo infortunio.

    Barrientos 6: Alterna grandi giocate ad errori da principiante. Sbaglia in diversi casi l’ultimo tocco incaponendosi in azioni personali senza sbocco. Nel finale fallisce il gol della vittorie e cerca goffamente il rigore.

    Maxi Lopez 6: Segna il gol che riporta avanti il Catania, ma per il resto della gara non brilla per lucidità. Ha la testa a Milano.

    Catellani 6,5: Nel primo tempo è devastante in tandem con Capuano. Nella ripresa cala vistosamente, riuscendo comunque a creare qualche problema alla retroguardia novarese. Dal 91′ Keko Sv: Gioca giusto un paio di minuti.

  8. Ip Address: 87.19.168.170

    Buongiorno a tutti i tifosi. Qualcuno ha capito (finalmente) perchè non ha senso criticare Andujcar. Spiacente per la sconfitta, ma saremmo stati eliminati lo stesso a Milano. Fino a quando la Lega non cambierà formula la finale sarà destinata ad essere quasi sempre la stessa e non ci sarà spazio per le squadre medio-piccole.

  9. Ip Address: 212.195.241.127

    ciao joe e Professore
    Joe per le pagelle sai come la penso, chiacchieri e tabbaccheri i lignu Lopez 6 catellani 6,5 😐 😐 😐
    lanzafame top e quel povero Campagnolo 4,5 e la difesa a parte bellusci ma per l’espulsione tutti sufficienti :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    CHIACCHIERI e tabbaccheri i lignu, con internet tutti siamo giornalisti e ci abbuffiamo di pagelle :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Ciao professore
    E chi ti dice che a qualcuno dei pseudi tifosi del Catania non gli stia bene cosi?
    A scanso di equivoci, non sto parlando assolutamente di Beppe 58, a chi vuol capire capisca, è tolga il disturbo……. 👿 👿

    fino a che il Catania non arriva a 14 punti dal terzultimo posto sarò sempre incazzato,

    A più tardi

  10. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Professore,
    Ma la minestra vista ieri è dura da mandare giu…..
    passeggiavano nel campo tutti……spero che ci serve da lezione a non sottovalutare nessuno e soprattutto per giocare con voglia, grinta sempre come fanno tutti.
    adesso vediamo contro il Cagliari e dico attenti che non è come il Novara.

  11. Ip Address: 95.251.52.164

    Buon pomeriggio a tutti gli amici rossazzurri,professore,siccome io sono uno dei principali critici di Andujar,volente o nolente,sono parte in causa.Per quanto mi riguarda,quasi di norma giudico la prestazione e non mi riferisco solo ad Andujar e non parlo di pagelle,che sono un palliativo per disquisire della partita,ma dell’analisi della gara.Penso che un giocatore vada giudicato non solo per la prestazione tecnica ma soprattutto per quella professionale,spesso le brutte prestazioni di Andujar sono state contornate da approcci sbagliati alle gare e dalla troppa sufficienza alle stesse,non penso che sia un portiere scarso ma che abbia qualche limite di troppo si,tipo: le uscite e la mancanza di personalità per comandare il reparto difensivo.
    Tranne in qualche mia ironica battuta,non ho mai caldeggiato la candidatura di Campagnolo,che ritengo il più limitato dei tre in forza al Catania,anzi.
    Avrei preferito sicuramente l’impiego di Kosicky,fors’anche sarebbe potuto servire da stimolo per Andujar e nel contempo si sarebbe potuto vedere,se nel giovane portiere,da tempo nelle fila rossazzurre,ci fossero segnali di prospettiva e crescita,oppure no.
    Sul discorso che saremmo stati eliminati comunque a Milano,questo non è detto,a volte il calcio riserve delle belle,o brutte sorprese,dipende da quale prospettiva si vede la cosa.Sono rammaricato per la sconfitta di ieri,ma non ne faccio un dramma,considerato il massiccio tourn-over effettuato da Montella.La cosa che più mi “preme”,è la partita di domenica prossima,spero arrivi quel segnale di “maturità”,che aspettiamo da tempo,cioè,il sesto posto in classifica,e la vittoria esterna,non deve essere motivo di rilassamento,bensi di continuità.
    Sul discorso dell’organizzazione della Tim Cup,concordo,anche quì,ce una forma di casta che non sarà facile debbellare.

  12. Ip Address: 95.251.52.164

    Per precisare,professore,la mia non è una polemica,ma un modo per scambiare delle opinioni.

  13. Ip Address: 95.247.11.81

    Salve raga’!!!
    Le tue considerazioni su Andujar ( ho capito che non lo magnifico molto) vanno rispettate e sono d’accordo pure io con te, con chiarezza e il Professore. Che non sia il migliore portiere visto a Catania ma teniamocelo stretto adesso!!!

    Raga’, devo comprare un apparecchio per la tachicardia perche’ ad ogni partita che facciamo il mio cuore va a mille!!! 😐 😐 😐
    Come ieri e altre partita il Catania non domina mai, c’e’ in noi sempre il rammarico per gli errori o orrori che facciamo in difesa e in attacco.

    Facciamo meno i presuntuosi e ogni partita sia per la Nostra salvezza!!!
    Come scrivete sulla Coppa Italia sono d’accordo con voi, fatta apposta per la casta.

    Buona serata a tutti!!!

  14. Ip Address: 95.247.11.81

    Scusatemi riscrivo!!! 😐 😐 😐
    Salve raga’!!!
    Peppe58!!! 😉 😉 😉
    Le tue considerazioni su Andujar ( ho capito che non lo magnifico molto) vanno rispettate e sono d’accordo pure io con te, con chiarezza e il Professore. Che non sia il migliore portiere visto a Catania ma teniamocelo stretto adesso!!!

  15. Ip Address: 95.247.11.81

    E dalle, porca miseria, ancora un errore!!! 😐 😐 😐

    Le tue considerazioni su Andujar ( ho capito che non lo magnifichi molto)

  16. Ip Address: 79.53.36.150

    Giorgione,va bene comunque 😆 😆 il concetto si è capito. 😉 😉
    Su Andujar,a prescindere dalla mia critica,quando scende in campo non mi scordo che indossa la maglia della mia squadra del cuore,perciò sono il suo primo tifoso,finita la partita,traggo le mie conclusioni.
    Adesso,sotto con il Cagliari,oltre al fatto che vincere incrementerebbe ancora la nostra classifica,vorrei battere i rossoblu,perchè Cellino mi sta sulle pal………. :mrgreen:

  17. Ip Address: 85.41.235.41

    Giorgio 😉 😉 😉 ma ce hai ❓ ❓ ❓ ❓
    hai bevuto 😀 😀 😀 😀

  18. Ip Address: 79.53.36.150

    Buon compleanno, Donnarumma –
    Giovedì alle 10 Potenza e Ricchiuti in sala stampa

    Defaticamento per i giocatori di scena ieri sera contro il Novara, forza funzionale in palestra, esercitazioni tecnico-tattiche e partitella su campo ridotto per gli altri: Catania al lavoro in mattinata, a Torre del Grifo. La sfida in chiusura di sessione è finita 2-2: a segno Ricchiuti, Donnarumma (oggi compie 21 anni: i più sinceri auguri della grande famiglia rossazzurra), Bergessio e Delvecchio. Differenziato per Suazo. A riposo Izco, fermato da un lieve infortunio muscolare. Giovedì alle 10, in sala stampa, Alessandro Potenza ed Adrian Ricchiuti risponderanno alle domande dei cronisti. Alle 11, allenamento a porte chiuse.

  19. Ip Address: 85.41.235.41

    Peppe, adesso non guardiamo solo Andujar 😉 😉 😉 ma perchè Catellani e Lanciafiamme non sono megliori di sicuro anzi si è comportato bene contro il Lecce

  20. Ip Address: 79.53.36.150

    Joe,non stavo parlando male di Andujar,contro il Lecce,oltre ad avergli dato sette,ho tessuto le sue lodi. Svegliaaaaaaa 😯 😯 :mrgreen: :mrgreen:
    Su Catellani,mi sono già espresso,come anche su Lanzafame.

    A proposito di Andujar,nel sito della lega calcio,nella pagina “media”,c’è il video delle migliori parate della 13^ giornata,c’è Benassi ma non c’è Andujar,penso che la parata su Muriel avrebbe meritato la visione.

  21. Ip Address: 85.41.235.41

    PEPPE, ma Angelo che fine ha fatto ❓ ❓ ❓ ❓
    non si sente più…..

  22. Ip Address: 85.41.235.41

    Ma la visione ce l’ha gia è il portiere della Selección nacional de fútbol de Argentina 🙂 🙂 🙂

  23. Ip Address: 95.247.11.81

    Salve raga’!!!
    Ciao peppe58!!! 😉 😉 😉
    Si caro joe!!! 😉 😉 😉
    Mi son bevuto molta……….acqua e non il vino. E’ che quando scrivo non mi rileggo il tutto!!! 😐 😐 😐
    Porca vacca!!! 🙁 😥 😐

    Nel proposito anch’io noto l’assenza di angelo!!!
    ANGELO DA MODENA OGNI TANTO FATTI SENTIRE!!!! 🙄 🙄 🙄

    Buona serata a tutti!!!!

  24. Ip Address: 87.19.168.170

    Ciao Joe, Chiarezza, Peppe e Giorgio. Scusatemi se non rispondo subito, è già qualcosa che riesco a farlo adesso. I vostri commenti sono moderati e garbati, pertanto nessuna polemica. Io, anche se non insegno matematica, sono abituato a parlare con le cifre. Le cifre mi dicono che ormai Campagnolo può appendere le scarpette al classico chiodo e che sarebbe meglio lanciare un terzo portiere più giovane. Parimenti, le cifre mi dicono che Andujcar, pur non essendo il massimo (non è De Sanctis o Buffon, tanto per intenderci) in serie A ha un rendimento sufficiente.

  25. Ip Address: 87.19.168.170

    Peppe, riguardo Cellino provo la tua stessa sensazione.

  26. Ip Address: 95.247.11.81

    Grazie Professore!!! 😉 😉 😉
    Come e’ buono lei!!! 😀 😀 😀

    Sogni rossoazzurri a tutti!!!

  27. Ip Address: 95.247.11.81

    30-11-2011 Serie A, classifica spettatori stadi: Catania tredicesimo

    ORE 19.40 – Autore: Redazione tuttocalciocatania

    Sempre meno gente negli stadi italiani e più persone davanti alla tv. E’ la situazione del nostro campionato, con i club di A entusiasti per gli incassi da capogiro ottenuti tramite i diritti tv.
    Ecco la classifica media degli spettatori nel massimo campionato italiano, analizzando poi nel dettaglio le presenze dei tifosi rossoazzurri nelle singole partite disputate dal Catania tra le mura amiche (aggiornamento dopo la 12/a giornata):

    1° Inter 56.837
    2° Napoli 42.962
    3° Milan 42.149
    4° Lazio 37.838
    5° Roma 37.112
    6° Juventus 36.084
    7° Fiorentina 22.727
    8° Genoa 20.448
    9° Palermo 19.666
    10° Bologna 19.169
    11° Udinese 16.687
    12° Cesena 16.302
    13° Catania 15.612
    14° Atalanta 14.128
    15° Parma 13.312
    16° Cagliari 11.500
    17° Chievo 11.215
    18° Novara 10.730
    19° Siena 10.545
    20° Lecce 8.154

    Media generale 22.916

    TUTTE LE PARTITE DEL CATANIA NEL DETTAGLIO:

    2 . Catania – Siena 13.223
    3 . Catania – Cesena 12.270
    5 . Catania – Juventus 20.839
    7 . Catania – Inter 19.504
    10 . Catania – Napoli 13.589
    12 . Catania – Chievo 14.248

  28. Ip Address: 79.22.65.135

    ESCLUSIVA ITASPORTPRESS- CATANIA, MAXI LOPEZ potrebbe tornare in Russia. Макси Лопес может вернуться k
    30.11.2011 19:55 di Redazione ITA Sport Press

    Potrebbe essere un gennaio molto freddo climaticamente per la punta del Catania, Maxi Lopez. Il calciatore argentino infatti in procinto di lasciare Catania durante la finestra invernale di calciomercato potrebbe andare al Milan che però nelle ultime ore ha intensificato i contatti con gli agenti di Carlitos Tevez. Se salta l’operazione con il club di via Turati, per Maxi Lopez potrebbero riaprirsi le porte della Russian Premier League. Secondo quanto raccolto stasera da Itasportpress, pare che lo Zenit San Pietroburgo e il Cska Mosca sono interessate al giocatore che a Catania sinora ha trovato poco spazio. Per Maxi Lopez sarebbe un ritorno in Russia dopo l’esperienza con il Fc Mosca dal 2007 al 2009. I club russi sarebbero anche disposti ad acquistare il cartellino senza prenderlo in prestito. Maxi Lopez potrebbe giocare le coppe visto che sia lo Zenit sia il Cska sono impegnate entrambe in Champions League ma non sanno ancora se otterranno la qualificazione agli ottavi di finale. Il campionato russo riprenderà a marzo 2012.

  29. Ip Address: 79.2.33.85

    Buonasera a tutta la rossazzuranza.

    Bene, archiviata la Coppa Italia, che tanto probabilmente non avremmo mai vinto, troviamo il rovescio della medaglia che ci fa concentrare tutte le forze sul campionato. A dire la verità i troppi impegni non hanno mai fatto bene a nessuno, neanche a squadre molto bene attrezzate che giocano anche nelle coppe importanti.
    Finalmente ho visto giocare Paglialunga che, visto quanto abbiamo penato per averlo, mi aspettavo fosse tutt’altro che quel mediocre giocatore in campo ieri sera.

    Maxi Lopez ormai è quasi certo che vada al Milan, addirittura sembra che possa arrivare nelle fila rossonere persino Tevez, quindi tutti e due, se Inzaghi ed El Sharawi (comu minchia si chiama) vadano via (e sembra che sia così). Lo Monaco e Galliani hanno ormai raggiunto l’accordo (si sono incontrati in questi giorni).
    Maxi Lopez poteva anche fare a meno di zittire il nostro pubblico al momento del gol di ieri sera. Io francamente sono molto risentito di questo. Noi a Catania lo abbiamo amato e questa non è stata la giusta riconoscenza. 🙁

    Alla luce di ciò, Catellani da Catania non si muove…. e poi lui non se ne vuole andare (lo so per certo).

    Sogni rossazzurri a tutti.

  30. Ip Address: 79.2.33.85

    Ah, mi unisco agli altri: il Cagliari mi sta pure simpatico per la sua meridionalità, ma Cellino no!!

  31. Ip Address: 79.22.65.135

    Ciao Pippo,

    speriamo di vedere una bella vittoria contro il Cagliari, sarà una partita tosta che bisogna vincere a tutti costi….

  32. Ip Address: 79.13.103.68

    Buongiorno a tutti gli amici rossazzurri. 😆 😆

    MANCHESTER – Dopo il Chelsea, sconfitto dal Liverpool la Carling Cup (la nostra Tim Cup) perde un’altra protagonista eccellente nei quarti di finale. A cadere è il Manchester United, sorpreso 2-1 dal Crystal Palace. La squadra di Championship (la serie B inglese), dopo una battaglia durata 120′, espugna l’Old Trafford e raggiunge i Reds, il Manchester City e i gallesi del Cardiff City nelle semifinali della Coppa di Lega. I Red Devils, che Sir Alex Ferguson manda in campo imbottiti di giovani, vanno sotto nella ripresa subendo il gol di Ambrose al 65′ ma trovano il pareggio tre minuti più tardi grazie ad un rigore trasformato da ‘Kiko’ Macheda. Al 90′ è 1-1, si va ai supplementari dove gli Eagles trovano il colpo della vittoria con Murray.

    Quindi,con tutte le riserve del caso,non ne farei un dramma per la nostra eliminazione dalla coppa Italia.Come dice Mongibello,a questo punto,concentremo tutte le forze per il campionato.

    Per quanto riguarda Paglialunga,Mongibello,io aspetterei ancora un pò di tempo e vederlo ancora qualche altra volta in azione,magari con più continuità.Da quello che ne so io,Paglialunga viene da un brutto infortunio al ginocchio,è stato parecchi mesi fuori dai campi.
    Questo ragazzo (23 anni),è un acquisto che si può accostare a quello di Barrientos,preso con pochi soldi (840.000 euro),si spera che quando sarà recuperato del tutto,possa rivelarsi un’altro colpo del Catania.
    Può fare sia il centrale difensivo,ruolo naturale del giocatore,che il mediano basso alla Carboni,ruolo che gli è stato ritagliato strada facendo e con buoni risultati.
    Fisicamente è già recuperato,adesso deve trovare la condizione atletica e il ritmo partita,poi vedremo.
    Nel complesso,non mi è dispiaciuto nella gara di martedì sera,che ancora sia in ritardo,si è notato,l’avevo già evidenziato quando lo visto giocare con la primavera,però,diamogli del tempo,Barrientos l’abbiamo aspettato per tre anni,lui forse un pò di meno. 😉 😉

  33. Ip Address: 79.13.103.68

    Dimenticavo,la differenza di Paglialunga con Barrientos,oltre alla diversa natura del ruolo e del bagaglio tecnico,
    Barrientos,è costato tre milioni di euro,Paglialunga,840.000 😯 :mrgreen:

  34. Ip Address: 79.13.103.68

    Montella «Il Catania è pronto a rialzarsi» (La Gazzetta dello sport)

    «Ho visto pure segnali positivi Dai, riscattiamoci col Cagliari» E intanto pensa al 4-2-3-1

    “Llama? Manca da troppo tempo per pretendere da uno come lui tutto e subito. Montella è stato chiarissimo: «Lo presenterò in mischia quando sarà totalmente recuperato ». Cambierà modulo, Montella? Forse sta provando qualcosa di nuovo, il 4-2-3-1 o il ritorno al classico tridente offensivo, visto che domenica non avrà Izco in campo.

    Il Catania cambia modulo? Montella valuta le soluzioni (La Sicilia)

    “L’assenza di Izco comporterà qualche cambiamento: «Sto prendendo in considerazione ogni possibile alternativa – ammette il tecnico – proveremo fino alla vigilia del confronto con i sardi, formazione esperta, compatta». Il rientro di Llama si avvicina, l’illustre ex di turno, Suazo, gira ancora a parte

    “Il tecnico ha puntualizzato, a proposito del modulo: «L’assenza di Izco (non è stiramento, fa fede il comunicato ufficiale, ndr) mi farà pensare a soluzioni alternative. Cambiare modulo? Vedremo». Contro il Novara, nel finale, il Catania, che si è intanto presentato quasi subito con il 4-3-3, ha cambiato assetto trasformandosi in 4-2-3-1, cioè con Barrientos dietro Lopez e i due laterali incaricati di salire fino ad affiancare Maxi. Se così fosse, Maxi e Bergessio potrebbero tornare, in qualche modo, insieme, supportati proprio dal «Pitu» o da Gomez. Uno, tra loro, sarà di troppo, perché la squadra diventerebbe molto più del modulo fantasia tanto caro al Milan.

  35. Ip Address: 79.13.103.68

    Paglialunga, finalmente «Era importante partire ma devo arrivare al top» (La Sicilia).

    “Il ragazzo ascolta e ringrazia, dopo aver parlato a lungo con Garcia, suo amico che adesso è al Novara e che ha ritrovato come avversario: «Quest’atto di fiducia lo considero bene augurante per me. Come gioco? Sono un centrocampista, ma mi sono allenato anche difensore centrale, qui a Catania, ruolo che ho anche ricoperto in Argentina all’inizio della mia carriera e, occasionalmente, quando gli allenatori sceglievano di schierarmi qualche metro più indietro, rispetto alla mia solita linea di azione». Il battesimo diventa acqua passata. Da gennaio in poi, tra i nuovi acquisti del Catania, annovereremo anche questo ragazzo dai modi gentili e con il fisico del corazziere.

  36. Ip Address: 87.6.27.186

    Buongiorno raga’!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo parzialmente3 nuvoloso temperatura freddina.

    Al di la’ della piccola mazzata presa meritatamente dal Novara, Domenica all’ora di pranzo avremo il Cagliari squadra per noi sempre ostica.
    Il discorso che vengono con i rincalzi non fa una grinza, tipo Novara, combattere con umilta’, intelligenza e cuore!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Buona giornata a tutti!!!

    P.S.

    Angelo quando scrivi?

  37. Ip Address: 87.6.27.186

    Riprendiamoci il maltolto. Pitu, ti dico..”

    Scritto da Marco Di Mauro Giovedì 01 Dicembre 2011 11:55

    = MASCALUCIA – Alessandro Potenza ed Adrian Ricchiuti “tirano” poco, davanti alle telecamere, nella conferenza mattutina tenutasi quest’oggi, i due etnei rimarcano una peculiarità che è di tutto il Catania, un fondamentale da migliorare già contro il Cagliari.

    Adrian Ricchiuti:: “Non riusciamo a chiudere la partita. Anche contro il Novara l’abbiamo lasciata aperta e con tre tiri abbiamo subito tre goal. Stiamo cercando di migliorare in zona goal. Purtroppo da fuori area abbiamo segnato pochissimi goal. Dobbiamo migliorare sicuramente nella gestione del risultato. Il Novara era alla nostra portata anzi, inferiore.

    “Cerchiamo il prima possibile di raggiungere la salvezza. Quest’anno abbiamo raggiunto la maturità piena. Il Cagliari mi rievoca bellissimi ricordi, ho segnato ed abbiamo vinto in casa. Non ne ho fatto tanti di goal in serie A, contro i sardi ho siglato il primo.

    “Maxi? Per un attaccante far goal è sempre un’iniezione di fiducia. Non entro negli argomenti di competenza del Mister. Il Catania è un collettivo, non c’è un giocatore che spicca più di altri. Siamo trenta giocatori, io sono contento per le mie partite giocate. Per Barrientos sono il primo ad esser contento, so cosa ha passato per tornare a certi livelli. E’ un giocatore straordinario. Gli auguro di raggiungere una grande squadra. L’abbiamo aspettato molto, sa che il capitolo del suo infortunio deve ritenerlo ormai chiuso.

    “Dobbiamo scendere in campo con la stessa carica vista contro il Chievo Verona, togliendo gli errori. Dobbiamo pensare a fare il nostro gioco, cercando di concretizzare di più. Secondo me il Cagliari è inferiore al Catania al livello di singoli, come collettivo no è detto. Noi siamo molto compatti e forti in ogni reparto. Vincere a Lecce significa aver vinto contro una diretta concorrente, adesso non pensiamoci più, dobbiamo pensare a riprenderci quel che abbiamo perso in casa contro il Chievo Verona.

    “Io sono un dipendente della società. Prenderò in considerazione le offerte di altri club solo se la società mi dirà che non rientro più nei loro piani.

    P.S.
    Avviso di servizio per joe!!! 😉 😉 😉

    Il sito non si aggiorna in automatico, pr4ovvedere please!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  38. Ip Address: 85.41.235.41

    Buon pomeriggio a tutti….

    Mancano ormai pochi giorni per vedere il ns. Catania all’opera e per incamerare i 3 punti 😉 😉 😉
    Mettiamo fieno in cascina ragazzi nel girone d’andata, cosi saremo più sereni al ritono….

    ps. Giorgio sto mettendo una cache sul sito per fare viaggiare veloce, ma la devo perfezionare e migliorare…..

  39. Ip Address: 87.6.27.186

    O.K. joe!!! 😉 😉 😉
    Devo andare via!!! 😐 😐 😐 :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: 😕 😕 😕 🙁 🙁 🙁 😡 😡 😡

  40. Ip Address: 79.22.96.16

    Sarà Mauro Bergonzi della sezione di Genova,ad arbitrare
    il match di domenica prossima alle ore 12.30 al Massimino tra Catania e Cagliari. I collaboratori saranno i signori Viazzi e Liberti,mentre ii quarto uomo,è il Sig. De Marco.

    L’arbtro ligure ci porta a qualche piacevole ricordo,visto che l’ultimo precedente con il Catania risale allo scorso 23 aprile, quando al Delle Alpi e cospetto della Juventus, il Catania riuscì a cogliere un punto fondamentale grazie alle reti di Gomez e alla splendida punizione nei minuti recupero concessi da Bergonzi,con Lodi,rispondendo alla grande,alla doppietta del capitano bianconero,Del Piero.

    Sempre lo scorso anno risale il pareggio per 1-1 al Massimino contro il Napoli,con reti di Cavani e Gomez, e la sconfitta al Bentegodi di Verona, all’esordio in campionato contro il Chievo,con le reti di Moscardelli e Pellissier per il Chievo,Ricchiuti siglò quella per i rossazzurri.

    Due campionati orsono,Bergonzi ha diretto Roma-Catania,vittoria dei capitolini per 1-0 grazie alla rete di Vucinic.
    Nello stesso anno,con Atzori in panchina,Bergonzi ha diretto Udinese-Catania,finita 4-2 per i friulani.

    Nella campionato 2008-2009,diresse,Chievo-Catania terminata 1-1: al gol su rigore di Ledesma rispose nel finale di testa l’ex rossazzurro Colucci.

    Nella stagione 2007-08,ha diretto gli etnei in due occasioni:
    a Livorno,i rossazzurri guidati da Baldini vennero sconfitti da una rete di Diamanti,con Polito non esente da colpe.
    In seguito,la sconfitta di Udine sotto la gestione Zenga,con la rete del momentaneo vantaggio di Di Natale,poi ci fu il pareggio di Vargas,il gol definitivo di Quagliarella,diede i tre punti alla squadra bianconera.

    Nella stagione 2006-2007, al primo anno nella massima serie dopo vent’anni e sotto la guida di Marino,Catania,in casa,ebbe la meglio sul Parma per due a zero,grazie alle reti di Spinesi su rigore e al raddoppio nella ripresa di Caserta.
    Sempre con Bergonzi arbitro,altra vittoria al Massimino nella sfida di recupero contro l’Empoli,che consegnò il quarto posto in classifica ai rossazzurri: vantaggio di Caserta, pareggio di Buscè e rete finale di Mascara in rovesciata.

  41. Ip Address: 79.22.96.16

    Buona sera a tutti gli amici rossazzurri,questo giovedì,ormai,è quasi al suo termine,perciò,da domani,a tutti gli effetti,torniamo dentro il campionato,venerdì sera c’è il primo degli anticipi spezzatino della settimana,Genoa-Milan,alle 20:45 ma noi ci concentreremo sulla nostra squadra.

    Ormai,è obbligo archiviare definitivamente la partita di martedì sera,tutta l’attenzione va spostata a domenica alle 12:30,la sfida contro il Cagliari si presenta abbastanza ostica,soprattutto perchè la squadra di Ballardini,subentrato a Ficcadenti quattro giornate fa,non sta attraversando un buon momento,perciò desiderosa di fare punti a tutti i costi.

    Il Catania invece,esclusa la parentesi di coppa Italia,viene dalla vittoriosa trasferta di Lecce e da una classifica abbastanza soddisfacente.Se montella non ha digerito l’eliminazione dalla competizione appendice del campionato,d’altro canto,è soddisfatto per i recuperi di alcuni giocatori fermi ai box da lungo tempo causa infortuni,come Llama,Paglialunga,Sciacca e Biagianti,nello stesso tempo,stanno prendendo sempre più consistenza,le prestazioni di Barrientos e anche Lopez,sembra stia tornando ai fasti di un tempo.

    Però,l’assenza di Izco,sembra stia complicando i piani di Montella,sulla proseguzione del sistema di gioco 3-5-2,il mister,sembra orientato a cambiare,probabilmente,proverà a fare applicare alla squadra il 4-2-3-1,visto nell’ultimo quarto d’ora a Lecce,però,non è da escludere il ritorno al 4-3-3.Fosse per me,il 4-2-3-1 lo preferirei,il mio però,è solo un desiderio da tifoso. 😆 😆

  42. Ip Address: 87.6.27.186

    Buongiorno raga’!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo totalmente grigio e temperatura fredda.
    Cagliari da battere per la Nostra tranquilita’!!! 😀 🙁 😐 :mrgreen:

    Buona giornata a tutti!!! 😀 😀 😀

    P.S.
    Comunicazione di servizio per joe!!! 😉 😉 😉
    La prima pagina porta totale 31 commenti, mentre quando si entra per leggerli 41. Adesso lo aggiorno con F5 o vado sulla freccina.

  43. Ip Address: 80.183.38.81

    buonasera amici rossoazzurri se non ho scritto in questo periodo e perche mi ero chiuso in me stesso purtroppo ho subito un lutto in famiglia adesso devo trovare la forza di reagire ringrazio a peppe58 joe giorgio47 simone che saluto x avere avuto un pensiero x me un saluto a tutti gli amici del sito anche a quelli nuovi forza catania sempre

  44. Ip Address: 82.48.144.25

    Buongiorno a tutti voi amici miei…… e forza Catania!!! :mrgreen:

  45. Ip Address: 82.48.144.25

    Non avevo letto prima, Angelo sono molto dispiaciuto, sentite condoglianze.

  46. Ip Address: 95.232.23.102

    Buonasera a tutti.

    Non ho mai criticato l’operato e le scelte di Montella, però stavolta devo farlo. Questa squadra non può prescindere dall’impiego di Ricchiuti. E’ l’unico in grado di dare profondità alle manovre ed è uno dei pochi che riesce a saltare l’uomo ed è in grado di difendere la palla come pochi. Mi si può dire che non ha i 90 minuti sulle gambe, e di questo sono consapevole, però se ne ha 60 di minuti glieli fai giocare, dopo che ha esaurito le energie lo sostituisci! A quel punto ha già messo in crisi le difese avversarie più di una volta. 🙁

    Dire che sono incazzato è poco. Però adesso voliamo basso, siamo scesi sulla terra anche noi. Speriamo bene!

  47. Ip Address: 79.3.47.125

    ……a buon intenditor poche parole!

    Buonasera a tutti. Gente, ma cosa è successo al nostro sito? Non si aggiorna più! Nessuno scrive per caso? Boh! 😯

  48. Ip Address: 82.61.6.58

    Ciao Pippo,
    premi Ctrl+F5 in contemponanea…
    hanno aggiornato il server, ci sono altre pagine….

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu