Qui comando io

 Scritto da il 25 settembre 2012 alle 08:00
Set 252012
 

“Qui comando io, questa è casa mia” recitava un vecchissimo ritornello e dopo la quarta di campionato questo ritornello calza a pennello per alcune situazioni calcistiche.

Cominciamo dalla situazione per noi più bella: il pareggio del Catania, costretto a giocare per tutta la partita in dieci uomini a causa dell’espulsione di Alvarez, avvenuta  dopo soli ottantotto secondi di gara.

Ebbene, il forte e stellare Napoli non è riuscito a passare, anzi nel finale Gomez per ben due volte ha sfiorato la rete della clamorosa vittoria, fermato da De Sanctis e dal palo esterno.

Alla luce di come è finita la partita possiamo dire che il nostro difensore ha fatto bene, meglio l’uomo in meno che un probabile 0-1, con Cavani che sarebbe stato solo davanti al nostro portiere, ma se il Catania avesse perso povero Alvarez…

I rossazzurri, fin adesso, possono ben dire al Massimino “Qui comando io”, perché sono imbattuti e se non si distraggono come nel finale della scorsa stagione «regalando» vittorie sarà dura per tutte le squadre portare via punti da Catania.

Chi conta in casa meno di niente è l’inter, battuta clamorosamente da un Siena, che non si vuol rassegnare a una retrocessione quasi certa a causa della penalizzazione.

Per le due milanesi è notte fonda: entrambe hanno perso le prime due gare casalinghe e chiaramente non sono in grado di lottare per il vertice.

Peggio ancora dell’Inter ha fatto il Milan che ha perso meritatamente tre partite su quattro.

Si può ben dire che in casa rossonera c’è da stare poco…allegri.

Come avevo previsto presentando la quarta giornata di campionato la Juventus, delle quattro squadre sempre vittoriose, è stata l’unica a fare il poker ed è rimasta da sola in testa.

In questo momento, oltre il Napoli, non si vedono squadre in grado di impensierirla.

Andiamo al secondo “Qui comando io” e lo spendiamo per il presidente del Palermo Maurizio Zamparini. Il povero Sannino, dopo essere stato ingiustamente licenziato, ha affermato in maniera semplice: «Con il suo giocattolo Zamparini può fare quello che vuole».

Appunto, con il suo giocattolo Zamparini può far ciò che vuole, compreso provare l’emozione di una retrocessione. Del resto Zamparini ha “rinforzato” la sua squadra acquistando Giorgi, Morganella e il portiere Ujcani, tre ex giocatori del retrocesso Novara.     Comunque Sannino può ancora sperare di essere richiamato, visto l’inizio di Gasperini.

Il “Qui comando io” più sconcertante arriva dalla Sardegna, o meglio da Miami da dove un altro pezzo del «trio delle meraviglie» ha ordinato ai tifosi del Cagliari di recarsi allo stadio non tenendo conto delle chiare disposizioni delle «porte chiuse», costringendo il Prefetto a non far svolgere l’incontro.

Il gesto di Cellino, che è gravissimo e senza precedenti, determinerà l’inevitabile 0-3 a tavolino. Mi dispiace per i simpaticissimi tifosi isolani, ma oltre alla sconfitta a tavolino ci sono gli estremi per infliggere alla squadra anche un punto di penalizzazione.

A questo proposito il presidente della Lazio Lotito ha vinto il “Pinocchio d’oro” dichiarando durante un’intervista a «Domenica Sprint» che se fosse capitato alla Lazio non avrebbe presentato reclamo.

Ci hanno creduto proprio tutti…Lotito poteva risparmiarsi questo sfoggio che ai tanti è apparso come una forma di ipocrisia.

Comunque non ci sarà tempo di pensarci troppo perché domenica sera si ritorna a giocare con l’anticipo fra la Fiorentina di Montella, fresca di suicidio in quel di Parma, e l’imbattuta capolista Juventus.

La striscia di imbattibilità in campionato dei bianconeri si è allungata e ha toccato quota 44.

Prima o poi si interromperà, ma l’istinto mi dice che anche a Firenze potrebbero farla franca.

L’incontro più importante della giornata si disputerà al San Paolo, dove il Napoli ospiterà la Lazio. Prevedo una vittoria degli uomini di Mazzarri con la Lazio che potrebbe perdere anche il terzo posto a vantaggio della Sampdoria, se riuscirà a segnare almeno due reti all’Olimpico, o della Roma che vincendo, con i tre punti di Cagliari, arriverebbe a quota 10 scavalcando, in caso di vittoria del Napoli, gli odiati cugini.

Sulla “pazza” Inter preferirei non esprimermi, ma in trasferta funziona e a Verona, se non ha subito contraccolpi psicologici della bruciante sconfitta contro il Siena, potrebbe ritornare alla vittoria.

Per il resto il Genoa dovrebbe vincere facile contro il Parma, mentre hanno l’aspetto di pareggio Siena – Bologna e Udinese – Torino.

Mercoledì sera probabilmente salterà un’altra panchina.

Il Milano ospita il Cagliari e in caso di mancata vittoria per Allegri, salvato dal turno infrasettimanale, non ci dovrebbero essere più appelli.

Dall’altra sponda una sconfitta del Cagliari potrebbe far ripensare a Cellino “Qui comando io” e potrebbe significare il benservito per Ficcadenti.

In Pescara – Palermo rischia il Palermo, ma non Gasperini, semplicemente perché è stato appena assunto e, generalmente Zamparini ha la pazienza di aspettare tre partite.

Per i cugini rosanero si tratta di una gara bruttissima perché il Pescara fisicamente sta bene e tecnicamente non è inferiore alle altre squadre che lottano per la salvezza, manca solo di esperienza. Il Palermo potrebbe subire la foga agonistica dei biancoazzurri che difficilmente perderanno la loro terza gara interna all’Adriatico.

Insomma il Palermo dovrà stare molto attento ai colpi di Caprari e Quintero perché mercoledì, se il Siena dovesse battere il Bologna ( e potrebbe verificarsi, anche se il pareggio appare il risultato più probabile) potrebbe trovarsi all’ultimo posto in classifica.

Per chiudere ritorniamo al Catania che disputerà la seconda gara casalinga consecutiva ospitando la coriacea Atalanta.

È necessaria una vittoria e per ottenerla bisognerà segnare.

Dopo le cinque reti nelle prime due gare i rossazzurri nelle due successive sono rimasti a secco. Diciamolo subito non sarà facile per il Catania superare l’Atalanta, ma si gioca al Massimino e non ci sono alternative.

“Qui comando io, questa è casa mia”.

 

  43 Commenti per “Qui comando io”

  1. Ip Address: 95.234.192.47

    Buongiorno raga’!!!
    Buon commento Prof.!!! 😉 😉 😉
    Qui Napoli e dintorni, cielo coperto e temperatura mite.

    Forza sempre Catania!!!

    Buon giornata a tutti!!!

  2. Ip Address: 79.56.100.103

    Un caro saluto a tutti i tifosi frequentatori del sito.
    Scusatemi al posto di domenica sera si ritorna a giocare volevo scrivere domani sera si ritorna a giocare.
    Al momento della composizione dell’articolo non ero al corrente della decisione del Giudice Sportivo su Cagliari – Roma, decisione dolorosa, ma inevitabile.
    Aspettiamo con pazienza l’evolversi degli eventi, per intanto ho l’mpressione che la Juventus non perderà nemmeno a Firenze, staremo a vedere.

  3. Ip Address: 95.238.195.210

    Salve rag!!!
    Copia e incolla da La Sicilia.
    P.S. Mi piace molto Astorina!!! 😀 😀 😀

    IL SUPERTIFOSO
    di Gino Astorina

    Se stavolta è il «San Pa(o)lo» a salvare De Sanctis.

    l derby dei vulcani non poteva essere più infuocato, azioni? Colpi di
    tacco? Serpentine? No! Ppo cauru. Non so come lo hanno
    battezzato questo anticiclone i meteorologi, ma il mio vicino di
    seggiola mi ha detto: “ora capisciu comu si senti na masculina n’ta
    larigghia”. In tribuna B dei tifosi si spalmavano creme abbronzanti con
    protezione 50. Non vorrei sbagliare ma credo di aver visto al posto dei
    seggiolini due o tre sedie sdraio.
    Si comincia, il sestetto arbitrale non ha neanche il tempo di abbiare un
    colpo ai microfoni di: “sa-sa, prova 1,2,3, prova”, sburugghiari i
    banneri, addumari a lavagnetta luminosa, che succede? Il severissimo
    Bergonzi pensa bene di rinfrescare l’aria prendendo una decisione da
    fari agghiacciari u sangu! Ancora le lancette dei minuti del suo
    cronografo non avevano superato per la seconda volta il numero dodici
    e pensa bene di mandare in anticipo il rossazzurro Alvarez negli
    spogliatoi reo di aver sfiorato lo stuntman Cavani. Per il magazziniere
    del Catania un completino in meno da lavare perché il terzino non ha
    avuto neanche il tempo di mettere la maglietta dentro i pantaloncini.
    Per fortuna gli etnei non hanno accusato il colpo e il primo tempo
    finisce senza troppi sussulti. Si va al riposo a reti inviolate. Quando si
    rientra in campo per la ripresa, assistiamo ad un’esibizione da etoile da
    parte del direttore di gara non so quanti cartellini gialli sventola sotto il
    naso dei calciatori, addirittura in tribuna m’puvureddu si st’ava
    ammazzannu scivolando dalle scale, si gira di scatto mettendo mano al
    cartellino rosso pensando ad una simulazione.
    Grazie alla segnalazione di uno steward che gli fa notare che la caviglia
    nel frattempo gli era diventata quantu a na ciaramedda, evita la sicura
    espulsione del povero malcapitato. Girandola di sostituzioni, non so se
    per una strana compensazione ma la lavagnetta del quarto uomo
    continuava a segnalare solo l’ingresso di
    Castro senza far uscire nessuno dei siciliani,
    dagli spalti è partito un: “Va bbeni accusì,
    senza fari i piliddusi! ”. Niente, era segnato
    che il Napoli doveva avere il vantaggio
    dell’uomo in più. Ci avviamo ai minuti finali
    e Mazzarri comincia a fare Mazzarri, si
    lamenta, si fa u cucchiaru, si toglie la giacca,
    suggerisce le punizioni a favore. Gomez prima brucia i guanti di De
    Sanctis e dopo pochi secondi lo supera con un tiro a girare ma il San Pa
    (o) lo alla sua sinistra lo salva. Finisce la partita e sono contenti tutti, i
    partenopei per il punto strappato al Massimino, i rossazzuri per non
    aver ceduto nulla, il Signor Bergonzi per aver ricevuto da Equitalia la
    direzione di una agenzia: “Uno cchiù fiscali di iddu unni u trovunu? ”.

  4. Ip Address: 79.33.41.95

    buonasera fratelli dal cuore rosso e azzurro ottimo commento prof un bel titolo la cantava milva “Barrientos giocherà, è fondamentale per noi. Gli altri? da valutare..”
    Il tecnico del Catania, Rolando Maran, parla alla vigilia della sfida contro l’Atalanta: “Barrientos giocherà. Ci sono tanti acciaccati da valutare. Faccio fatica a pensare alla gara contro il Bologna, sono gare tutte importanti. La classifica potrebbe cambiare ma il nostro obiettivo resta la salvezza”.

  5. Ip Address: 79.33.41.95

    “Barrientos giocherà, è fondamentale per noi. Gli altri? da valutare..”
    Il tecnico del Catania, Rolando Maran, parla alla vigilia della sfida contro l’Atalanta: “Barrientos giocherà. Ci sono tanti acciaccati da valutare. Faccio fatica a pensare alla gara contro il Bologna, sono gare tutte importanti. La classifica potrebbe cambiare ma il nostro obiettivo resta la salvezza”.
    😉 😉 😉

  6. Ip Address: 79.33.41.95

    MASCALUCIA (CT) – Ma non dovevamo rivederci sabato? Sorprese del turno infrasettimanale. Mercoledì di nuovo in campo, alla vigilia nuovamente mister Maran in sala stampa. Con ancora gli echi del pareggio contro il Napoli alla porta, il tecnico del Catania risponde alle domande di cronisti e tifosi partecipanti alla rubrica Fai la tua domanda a..

    Sui 14 giocatori impiegabili a partita finora ne abbiamo visto in campo 16 di quelli rimasti in rosa. Ci sarà modo in queste due partite di metter alla prova qualche volto nuovo?
    (domanda suggerita da Andrea Finocchiaro e Salvo di Giovanni)

    “Bellusci dal primo minuto devo valutare. Rolin? Potrebbe sta crescendo di settimana in settimana. Vedremo sono tutti pronti.

    Abbiamo visto Biagianti in difetto più che altro di serenità nella sfida contro il Napoli. Cosa succede?
    (domanda suggerita da Salvo Simone Taormina e Dario Zanghì)

    “Biagianti l’ho cambiato per una questione tattica.

    Maran finora ha mostrato un Catania bravo ad attendere l’avversario ma, forse per aver affrontato tre su quattro delle squadre più competitive del torneo, dedito più a ripartire in velocità che a fraseggiare e presidiare la metà campo avversaria. Cosa ritiene ci sia di vero?

    “Abbiamo finito la partita in crescendo ed è un segnale importante. Sono segnali che dobbiamo mettere a frutto.

    “Il Catania arriva da una consapevolezza che quando fa le cose con la catteveria e voglia giusta fa belle prestazioni e riesce a sfidare nel meglio tutti. Sarà più difficile di domenica questa gara. L’avversario si copre bene dà poca velocità di manovra, dobbiamo sfuttare bene le situazioni.

    “Devo vedere e decidere, dipenderà come stanno i miei giocatori, siamo ad inizio stagione e giocare fa solo bene. Ci siamo messi a 5 dietro e potrebbe verificarsi. Tutti danno un grande contributo per il cambio di modulo. Le partite sono tutte difficili, Atalanta e Bologna, sono squadre per la salvezza sono partite bene entrambe e sappiamo della difficoltà. Abbiamo giocato in 10 e abbiamo tirato in porta tutto il tempo.

    “Non è stata brillante contro la fiorentina Non dovevamo subire reti e lo abbiamo fatto dobbiamo proseguire su questa strada. Ci porterebbe a un buon bottino e ci darebbe una spinta notevole. Bergessio e gli esterni? Tutta la squadra deve riuscire ad accompagnare l’azione e giocare un gioco corale.

  7. Ip Address: 79.33.41.95

    MARCHESE: CATANIA SENZA LIMITI (Il Corriere dello Sport)

    “«Siamo una squadra capace di tutto. Ora sotto con lAtalanta»

    “Evidentemente il Napoli gli porta bene. E stato infatti proprio contro i partenopei, lanno scorso, che Giovanni Marchese ha realizzato il suo primo gol in Serie A. Come se non bastasse, domenica pomeriggio, ancora contro i campani, per di più col Catania in inferiorità numerica già dai primi minuti di gioco, il ragazzo di Delia ha sciorinato una prestazione monstre?? che possiamo considerare la sua migliore -nonostante il buon debutto stagionale contro la Roma- di questo primo scorcio di campionato. «Dite? A me non è sembrato di essere andato poi così male nelle altre partite – sorride Marchese- certo, siamo ancora in un momento della stagione in cui giocatori dalle mie caratteristiche fisiche possono non avere una certa continuità. Ma delle precedenti prestazioni sono abbastanza soddisfatto».

    Alvarez squalificato un turno Il terzino destro sarà Bellusci (L’Eco di Bergamo)

    “Ancora non sono emerse indicazioni riguardo alla formazione che affronterà i nerazzurri. Di certo mancherà Alvarez, espulso domenica e appiedato per un turno dal giudice sportivo. Al suo posto, nel ruolo di terzino destro, pare scontata la conferma di Bellusci, già inserito a gara in corso contro il Napoli per ricomporre la linea difensiva. Impossibile per il resto prevedere se Maran adotterà o meno un mini-turnover, considerando che poi domenica (ore 15) gli etnei saranno impegnati a Bologna in un’altra gara delicatissima per la zona salvezza.

    Catania, è finito il tour de force ora viene il bello (La Gazzetta dello Sport)

    “Ben cinque punti dopo il ciclo terribile iniziale Maran sorride e pensa ad Atalanta e Bologna

    “L’occasione è propizia. Il pareggio, che somiglia molto a una vittoria, del Catania col Napoli darà slancio ulteriore ai rossazzurri che, già domani sera, avranno la possibilità di misurarsi ancora in casa con l’Atalanta, ancora di fronte a un pubblico che, appena qualche ora fa, spingeva la squadra in attacco nel finale che hamesso i brividi al Napoli. Classifica Cinque punti in quattro giornate, la classifica (per buona pace del presidente, che domenica aveva criticato i giornalisti disfattisti) è più che positiva. Il Catania, anzi, per dirla con la parole di Rolando Maran, ha da «rammaricarsi per le mancate vittorie contro Roma e, appunto, Napoli, per come si erano messe le gare». Insomma, potrebbe essere un campionato migliore del precedente, perché l’inizio è stato positivo, fatta eccezione per la partita di Firenze, l’unica missione fallita dal Catania che ha sbagliato, per stessa ammissione di giocatori e tecnici, l’approccio al match.

    L’ATALANTA CERCA IL TRIS 10ELODI (La Gazzetta dello Sport)

    “CATANIA-ATALANTA DOMANIore 20.45 al Massimino Denis in campo per la terza vittoria di fila. Maran confida nella vena di Gomez

    “Bellusci dovrebbe rilevare lo squalificato Alvarez, A centrocampo ballottaggio tra Izco e Biagianti […] Gomez sfortunato con il Napoli (palo all’ultimo istante), ha mezzi e voglia per rifarsi contro l’Atalanta. Izco o Biagianti devono dare continuità ed equilibrio alle due fasi di gioco e non sarà semplice […] È Sergio Almiron il miglior centrocampista di Maran in questo primo mese di Serie A. L’ex viola ha una media del 6,5. In calo invece Lodi (5,63), insufficiente nelle ultime due gare. Cigarini è stato decisivo contro Milan (gol) e Palermo. Raimondi (da 7 domenica), infatti, ha segnato su un angolo battuto proprio dal regista. Bergessio vive un periodo positivo: 6,33 di media nelle prime 4 giornate. Ancora meglio Gomez: il suo bilancio dice 6,5 e contro il Napoli si è meritato un bel 7. Tra i nerazzurri è sempre Denis il finalizzatore principe. La scorsa stagione ha segnato 16 volte, in questa finora ha fatto un gol al Cagliari […] Schelotto è recuperato, per Lucchini si deciderà oggi: è comunque pronto Stendardo. Davanti De Luca che si gioca una maglia con Bonaventura. Cigarini sta molto bene e ha il piede caldo: un assist e un gol. Per Ferri partita non facile: avrà un brutto cliente come Gomez dalle sue parti

    😈 😈 😈

  8. Ip Address: 79.33.41.95

    un saluto al sempre presente giorgio 😉 😉

  9. Ip Address: 79.33.41.95

    Alter ego, la rubrica più irriverente del web

    Ce.. rvantes
    Ma anziché invitarli tutti all’inagibile IS Arenas, perché Cellino non ha invitato tutti i tifosi del Cagliari nella sua casa di Miami.. certo più sicura e capiente? Effettivamente la partita avrebbe potuto giocarsi.. anche in USA.

    Cagliari – Roma
    Una partita da Over finita Game Over..

    Il tavolino
    Il Cagliari rischia adesso lo 0-3 a tavolino, sempre ammesso che questo superi le prove di staticità disposte dalla prefettura per approvarne l’agibilità.

    La stagione fredda
    Zamparini rassicura Gasperini: “Non lo esonero per tutta la stagione”… naturalmente si riferisce l’autunno.

    Fantacalcisticamente parlando
    Troppa severità dopo la sconfitta di Firenze. L’associazione “Vittime del 4.5 di Gomez al Fantacalcio” concorda.

    Aiuti dall’alto
    Sul finale di gara il Napoli ha scelto bene a che (De) Sanctis votarsi

    Antidoping
    Dopo i complimenti a reti unificate rivolti al Catania, Walter Mazzarri è stato sottoposto alla prova antidoping.

    Penso positivo
    I risultati della prova antidoping hanno evidenziato la positività del tecnico al “siero della verità”.

    Che sorpresa
    Al Massimino l’obiettività di Mazzarri nel commentare la partita sorprende più della prestazione del Catania.

    Killer istinct
    Alvarez rivisita in chiave tutta personale l’indicazione di Maran: “Proviamo ad eliminare la minaccia Cavani sin da subito”.

    A’capa
    Non si sa ancora cosa sia passato per la mente ad Alvarez al momento del fallo d’espulsione, in compenso si sa cosa gli sia passato sotto il naso: pallone prima, Cavani poi.

    Stagione venatoria
    Pandev, Hamisk ed Insigne protestano contro l’apertura della stagione venatoria simulando più e più volte l’abbattimento a colpi d’arma da fuoco in piena area di rigore.

    Dolce notte
    Mazzarri in settimana fa riposare tutti i suoi titolari. Ed alla domenica però dimentica di svegliarne un paio.

    Croce Rossa Palermo
    La Croce rossa internazionale ci ha diffidato dal continuare a “sparare” battute a raffica sul Palermo.

    Orgoglio terrone
    Al netto della penalizzazione del Siena, Palermo sarebbe la squadra più a Sud.. della classifica di serie A.

    Busillis
    Ma Zamparini cambia prima allenatore e poi idea o prima idea e poi allenatore?

    Il Catania?
    Mai una volta fosse merito del Catania. La ragione? Nel corso della gara, i telecronisti incensano tanto il Napoli che finiscono per annebbiarsi loro stessi la vista.

    Pole & the gang
    A fine partita De Sanctis abbraccia il palo colpito da Gomez come neanche una ballerina di “pole dance”

    Palo, maledetta asta!
    Catania – Napoli si chiude con l’Hasta la vista, peccato.. avremmo potuto salutarci con Hasta la victoria!!

    Erba sintetica
    San Siro è sintetico: “Squadra di casa non vince”

    Ca..vani
    Tutti gli sforzi del Napoli per passare in vantaggio sul Catania sono stati (Ca)vani!

    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  10. Ip Address: 85.41.235.41

    Buonasera a tutti,
    un saluto a Giorgio; Prof, Angelo…..

    Il Catania affronterà l’Atalanta, spero in una vittoria dopo la prestazione eccellente contro il Napoli, la formazione non m’interessa più di tanto 😉 😉 😉 ma voglio 11 leoni in campo.

    ——————————————–FORZACATANIA—————————————

  11. Ip Address: 79.13.101.249

    Buon pomeriggio a tutti,ai sempre presenti Angelo e Giorgio 😉 😆

    Con gli ottimi articoli di Tino,gli impareggiabili post di Giorgio e Angelo e i variegati commenti del resto degli amici,certo che non ci si può annoiare 😉 😉 😆 😆

    Io scrivo poco,ma vi leggo spesso con piacere.Tino,sul tuo articolo ci si può sbizzarrire per fare più e varie riflessioni,ma mi voglio soffermare su alcuni punti,anche su “suggerimento” di alcuni commenti sui vari siti e qualche trasmissione sportiva.

    Primo:
    l’espulsione di Alvarez,quasi,quasi,sta passando per un gesto eroico,addirittura,qualche tifoso vorrebbe addossare la colpa a Spolli prima e Legrottaglie dopo,per avergli passato la palla,almeno che si mettessero d’accordo su chi glie la passata :mrgreen: per me,l’intervento di Alvarez rimane un gesto tecnico molto superficiale.Io,ho sempre avuto una grande stima di questo giocatore,ma sinceramente,in queste prime gare non mi sta impressionando più di tanto,anche se non ho colpevolizzato il sombrero che ha subito a Roma da un ragazzino di 19 anni,però,sappiamo che potrebbe fare meglio di quello che ha fatto fin’ora.

    Secondo:
    Zamparini,finite le aree destinate alla costruzione dei sui centri commerciali,forse pensa che è arrivato il momento di lasciare Palermo,spero lo faccia dopo averlo portato in serie “B” :mrgreen:

    Terzo:
    Cellino,sbandiera ai quattro venti di non essere mai stato inquisito in 21 anni di nessun tipo di reato,ma la sua ultima uscita prima della gara contro la Roma,poteva fare più danni di tutto quello che hanno fatto gli altri,perchè si potevano scatenare atti di violenza e a questo punto,spero gli diano anche qualche punto di penalizzazione,mi dispiace solo che,ne ha tratto vantaggio la Roma,come se tutti quelli che gli vengono elargiti ogni anno non bastassero.

    Quarto punto:
    le prestazioni del Catania.Il calcio è come il mondo,è bello perchè è vario :mrgreen: ognuno di noi ha la possibilità di pensare quale squadra preferirebbe schierare in campo,convinti che sarebbe la scelta megliore per una eventuale vittoria del Catania,a volte ci azzecchiamo,a volte no,questo ci da modo di interloquire e scambiere opinioni l’uno con l’altro e magari ci si arricchisce di tante cose,anche se non sempre le opinioni degli altri non sono condivisibili,l’importante è rispettarle e questo il bello di questo sito.

    Adesso vorrei scendere in qualche dettaglio tecnico,magari andando a cercare il “pelo nell’uovo”.Domenica scorsa,contro il Napoli,dopo l’espulsione di Alvarez,avrei inserito subito Izco al posto di Biagianti,per cercare di non fare schiacciare la squadra troppo indietro,però,alla fine,visti i risultati in termini di punti e tecnici,i fatti hanno dato ragione a Maran,che ancora non riesce a convincermi del tutto,però,il problema sarà mio :mrgreen:

    La rosa del Catania quest’anno è molto competitiva,perchè,un anno in più con gli stessi giocatori,è un valore aggiunto,oltre agli acquisti ben mirati,Maran,spero sia un tecnico molto duttile,penso che si può sbizzarrire con più moduli,esempio,io,non disdegnerei un 4-3-1-2 con questi giocatori:

    Andujar-
    (la scelta di titolare,è caduta su di lui),domenica,tranne quel pallone che gli è sfuggito,mi è piaciuto nella scelta dei tempi quando doveva accorciare sugli inserimenti in area dei giocatori napoletani.

    Rolin (Bellusci) Spolli-Legrottaglie-Marchese-

    Castro-Lodi-Almiron-

    Barrientos

    Bergessio-Gomez-

    Questa potrebbe essere una delle tante ipotesi,indubbiamente,dovrebbero essere provate in allenamento.

    Comunque,spero che domani si riesca ad ottenere i tre punti e poi via a sbancare Bologna :mrgreen:

    L’unica cosa che mi preoccupa per domani sera,potrebbe essere la troppa euforia dei ragazzi,quasi sempre,dopo un’ottima prestazione,ci hanno regalato qualche delusione,spero che riescano a smentire quasta “statistica” :mrgreen:

    Auguro una buona serata a tutti 😆 😆

  12. Ip Address: 79.33.41.95

    un saluto a joe e peppe58 felice di legerti 😉 😉

  13. Ip Address: 79.33.41.95

    ESCLUSIVA ITASPORTPRESS- Catania-Atalanta, l’ex di turno Cantarutti: “L’Atalanta non farà le barricate, Catania affidati a Rolin. Maran e Gasparin due professionisti”
    25.09.2012 15:54 di Antonino Bulla

    Aldo Cantarutti, ex centravanti del Catania dal 1981 al 1984, con un passato anche nell’Atalanta, ha parlato in esclusiva ai microfoni di Itasportpress.it sulla partita di domani sera che vedrà di scena al Massimino i rossazzurri di Maran contro i neroazzurri di Colantuono. “La squadra del Catania non è stata cambiata rispetto allo scorso anno – ha commentato Cantarutti – In questo inizio di campionato ha fatto ottime prestazioni, confermando quanto di buono aveva fatto lo scorso anno. Anche domenica ha tenuto testa al Napoli. Credo che i tifosi rossazzurri si toglieranno quest’anno belle soddisfazioni. In più in rosa adesso c’è anche un gran bel giocatore come Rolin che conosco personalmente. L’ho visto giocare qualche anno fa in Sud America e già allora mi sembrava un ottimo elemento. Ancora non è stato impiegato in campo ma anche lui sono certo che darà il suo contributo. Conosco bene anche Maran e Gasparin. Rolando è alla prima esperienza in Serie A però ha dimostrato negli anni nelle categorie inferiori di essere un buon allenatore, non vedo dunque perchè non possa fare bene anche nella massima serie. Gasparin è un serio professionista. Tende ad accentrare tutto su di lui e se riuscisse a dare qualche responsabilità ad altri potrebbe giovargli sia a lui che a tutto il Catania. Dal punto di vista professionale comunque non si mette in discussione, è un dirigente preparato e capace. L’Atalanta di Colantuono? Dal mio punto di vista è una squadra che si equivale al Catania. Anche l’Atalanta è ben allenata e ha alle spalle una società molto solida. Così come il Catania anche i bergamaschi potranno dire la loro in questo campionato. Che partita mi aspetto domani? Credo che l’Atalanta non verrà a Catania a fare le barricate. Colantuono è un tecnico che non si accontenta e farà comunque la sua partita in uno stadio come il Massimino dove comunque è difficile giocare per chiunque”.

    😈 😈 😈

  14. Ip Address: 95.238.195.210

    Buonasera raga’!!! 😉 😉 😉
    Ciao Prof. Angelo, joe e Peppe58!!! 😉 😉 😉
    Peppe come Bergessio “tengo” anche per Alvarez.
    Ho visto mille volte l’azione del fallo di Alvarez e credimi non e’ un giocatore “cretino” ma intelligente.
    Il fallo e’ volontario su Cavani lo doveva fare perche’ non aspettandosi il passaggio di Lagrottaglie, dico il “signor” Cavani entrava in porta.
    Domani sera un’altra partita da “brividi”!!! 😯 😯 😯
    Come scrivo sempre oltre a prendere dei buoni giocatori, il Catania deve prendere degli uomini intelligenti.
    L’Atalanta ha subito pochissimi gol, il suo “faro” e’ Cigarini e da non dimenticare Denis quindi i Nostri devono essere molto ma molto intelligenti senza fare errori specialmente in difesa.

    Sogni colorati di rosso e azzurro a tutti!!!

  15. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti…..

    Al termine di un’intensa seduta d’allenamento, svolta nel pomeriggio a porte chiuse a Torre del Grifo e preceduta dalla conferenza pre-gara, il tecnico del Catania Rolando Maran ha convocato 22 giocatori. Rossazzurri in ritiro a Torre del Grifo da stasera, in vista della sfida in programma domani alle 20.45 allo stadio “Angelo Massimino” contro l’Atalanta Bergamasca Calcio, gara valida per la quinta giornata del girone d’andata del Campionato Serie A Tim 2012/13.

    Questi gli atleti a disposizione:
    Portieri –
    21 Andujar, 1 Frison, 34 Messina.
    Difensori –
    14 Bellusci, 33 Capuano, 6 Legrottaglie, 12 Marchese, 5 Rolín, 3 Spolli.
    Centrocampisti –
    4 Almiron, 28 Barrientos, 27 Biagianti, 19 Castro, 13 Izco, 10 Lodi, 24 Ricchiuti, 30 Salifu, 8 Sciacca.
    Attaccanti –
    9 Bergessio, 35 Doukara, 17 Gomez, 15 Morimoto.

  16. Ip Address: 85.41.235.41

    PALERMO, CLAMOROSO: VIA GIORGIO PERINETTI, AL SUO POSTO L´EX CATANIA LO MONACO
    Secondo il noto opinionista di Sky Gianluca Di Marzio, il presidente Maurizio Zamparini avrebbe deciso di fare fuori dopo il tecnico Giuseppe Sannino anche il direttore sportivo Giorgio Perinetti. A sostituire il direttore generale dopo pochissimi mesi di lavoro dovrebbe essere l´ex DG del Catania Pietro Lo Monaco: “Pietro Lo Monaco al Palermo. Maurizio Zamparini ha deciso di dare le chiavi del club all’ex direttore di Catania e Genoa – scrive Di Marzio sul suo blog – Per questo, proprio nelle ultime ore è arrivato l’ok definitivo. Tra giovedì e venerdì, il presidente sarà l’annuncio dell’arrivo di Lo Monaco e ne comunicherà la carica ufficiale. Difficile che possa convivere col direttore Giorgio Perinetti, la cui posizione verrà comunicata sempre dallo stesso Zamparini. Dopo aver fatto le fortune del Catania e l’addio amaro al Genoa, Lo Monaco si prepara a una nuova avventura. Zamparini dà un’altra scossa al suo Palermo: ha scelto Lo Monaco”.

  17. Ip Address: 79.53.87.176

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao joe e Angelo !!!
    Cielo grigio e temperatura mite.

    Stamattina il mio PC va a carbonella, managgia!!!

    Buona giornata a tutti!!!

    Forza Catania sempre!!!

  18. Ip Address: 188.11.150.193

    Buongiorno a tutti,ciao Joe e Giorgio 😆 😆

    Giorgio,ritornando sul fallo di Alvarez,ma solo per scambiare piacevolmente le nostre opinioni 😉 ,a prescindere se il passaggio di Legrottaglie sia sbagliato o no,lui mi è sembrato impreparato,anche nel modo come era posizionato,ha mio avviso ha sbagliato il piede con la quale doveva prendere il pallone,ma sai,le nostre impressioni dalla televisione,a volte danno un’immagine diversa di quella che realmente si svolge in campo,perciò,niente di strano che io mi stia sbagliando :mrgreen: 😉 .Comunque,come ho già detto ieri,stimo il giocatore,ma può fare meglio.

  19. Ip Address: 188.11.150.193

    Dimenticavo,Lo Monaco a Palermo????? durerà da Natale a S.Stefano,ahahahah.

    Ragazzi,chi ha visto la partita di ieri? cosa ve ne è sembrato? Tutti i commentatori ad elogiare Montella,la Juventus,pur ottenendo un buon pareggio,non è apparsa come di consueto e quì il prof ci ha azzeccato,dicendo che i bianconeri non avrebbero perso a Firenze,allora faccio una domanda agli amici del sito,fino a dove arrivano i meriti della Fiorentina,che a detta dei commentatori a fatto un’ottima partita e dove i “demeriti” della Juventus? se di demeriti si può parlare.

  20. Ip Address: 188.11.150.193

    E.C. quando dico che il prof. ci ha azzeccato,mi riferisco solo alla non sconfitta della Juve e non alla prestazione. :mrgreen: :mrgreen:

  21. Ip Address: 87.18.13.158

    Salve raga’!!!
    Ciao Peppe58!!! 😉 😉 😉
    D’accordo con te su Alvarez, non ha avuto un felice controllo di palla ma, per me, sara’ rimasto sorpreso del passaggio di Lagrottaglie.

    Ieri non ho visto la partita Fiorentina-Juve, ma come ho letto dalle cronache di vari giornali on-line la Fiore meritava di piu’.

    Forza Cataniaaaaaaaaaaaaaaa!!!

  22. Ip Address: 188.11.150.193

    Corriere dello sport stadio.it

    E’ di Montella il calcio più bello.
    La Fiorentina è una squadra imperfetta perché priva di un centravanti vero, ma ruba l’occhio, incanta ed esalta la sua gente
    mercoledì 26 settembre 2012

    la Fiorentina sta giocando il calcio più bello di tutto il campionato. Non è la squadra più forte, Juve, Napoli, Roma, Inter e anche il Milan hanno un organico più dotato, ma nessuna di queste riesce a dare spettacolo con continuità come ha fatto la squadra di Montella. Cinque partite, non una sbagliata sul piano del gioco. Strepitosa in casa contro l’Udinese, bella e convincente a Napoli (lo ha detto perfino Mazzarri), di nuovo entusiasmante col Catania, per un tempo (il primo) dominio a Parma e poi ieri una ripresa straordinaria di fronte alla Juve («ai punti ha vinto la Fiorentina», parole di Carrera).

    Quando non ha vinto (Napoli, Parma e Juve) ha sempre dato la netta sensazione di poter ottenere qualcosa di più (a Napoli almeno il pareggio) o molto di più (a Parma e con la Juve la vittoria). E’ una squadra imperfetta perché priva di un centravanti vero, ma ruba l’occhio, incanta ed esalta la sua gente.

    L’uomo non lo apprezzo,ma come allenatore continuo a pensarla come sempre,è un buon tecnico.

  23. Ip Address: 86.214.97.111

    buongiorno a tutti pari
    se stasera vinciamo, lo spero vivamente e ne abbiamo le capacità, siamo a 8 punti cioè come la Fiorentina, ma già avendo incontrato fuori casa Roma e Fiorentina e Napoli in casa cioè 3 squadre sulla carta dati nei primi 6 posti, poi col Napoli in 10 per 91 minuti.
    Ieri Fiorentina= juve, incomprensibile Conte , Vucinic, Marchisio in panchina 😯 😯 Giovinco inutile come Giaccherini, Pirlo sostituito e Juve ai minimi storici, ma la GRANDE Fiorentina? primo pericolo? sempre Jovetic traversa fine primo tempo , vari tiri da fuori inutili, Buffon mai una parata ed allora? per me FRONZOLI e sempre FRONZOLI poi il genio toglie Lialjc e Jovetic per Tony 😯 😯 e la Juve allo sbando ringrazia, :mrgreen: :mrgreen: Ha quanto danno ha fatto il Barcelona, tutti ora si sentono di fare lo stasso gioco, io a scansi d’equivoci e da anni che dico che il Barcelona è per i suoi non tifosi la squadra più noiosa d’Europa, ma almeno loro hanno Iniesta, Massi e Xavi e Messi segna sempre!!!! E si divertono :mrgreen: :mrgreen:

  24. Ip Address: 79.33.41.95

    buonasera fratelli dal cuore rosso e azzurro ciao giorgio joe chiarezza peppe58 perme il miglior calcio lo gioca il catania quando si trova in sintonia e spero che stasera sia cosi e anche per tutto il campionato forza catania sempre 😈 😈

  25. Ip Address: 79.33.41.95

    Sfida tra aspiranti “grandi” giocata sui “piccoli” attaccanti
    Catania ed Atalanta scenderanno in campo questa sera con formazioni rimaneggiate solo in minima parte. Per Colantono conti con l’infermeria, Maran deve dedicarsi a quelli con squalifiche e forze in difetto dopo il largo dispendio profuso contro il Napoli. Attenzione ai piccoli sguscianti nerazzurri De Luca e Moralez. Presentazione e probabili formazioni..

  26. Ip Address: 79.33.41.95

    inShare
    digg
    CATANIA – Presentazione e probabili formazioni di Catania – Atalanta

    Qui Atalanta: col “Moralez” alto

    C’è entusiasmo a Bergamo dopo l’ennesimo positivo inizio di stagione della squadra di Colantuono. Una squadra, quella neroazzurra, che ha subito davvero pochi cambiamenti rispetto a quella dello scorso anno, e che anche in questa stagione proverà a sciorinare lo stesso buon calcio offerto nelle annate passate. In tutto questo, le scottanti questioni delle vicende calcio-scommesse sembrano essere passati, anzi mai esistiti. Non era facile, complimenti.

    I conti in tasca: Colantuono

    Tecnico ex Catania ben preparato e spesso sottovalutato. L’11 che proporrà al Massimino vedrà in porta il buon Consigli; in difesa, da destra a sinistra agiranno Ferri, Stendardo, Manfredini e Brivio; a centrocampo i quattro dovrebbero essere Cigarini, Cazzola, Raimondi e Moralez; in avanti ballottaggio tra Bonaventura e De Luca, con quest’ultimo favorito, ma potrebbe anche essere spostato in avanti Moralez, dando spazio all’acciaccato Schelotto; punta centrale l’insostituibile Denis, anche per via delle contemporanee cessioni di Tiribocchi e Gabbiadini.

    Attenzione a… (+ sguardo a media-voto)

    Consigli: Portiere para rigori, portiere decisivo. Un’equazione davvero importante per il n.1 atalantino che proverà a ripetersi anche contro il Catania. Ma non sarà facile con Bergessio, Gomez, Lodi e Co.

    Cigarini: Autentica bandiera del centrocampo neroazzurro, toccherà. A Bergamo sta vivendo una nuova giovinezza dopo gli anni bui di Napoli. Occhio anche ai suoi calci piazzati.

    De Luca: Messo da parte da Colantuono in questo inizio di stagione, Catania potrebbe essere per lui occasione di rilancio. Giocare proprio in quello stadio da lui tanto sognato quest’estate, sarà uno stimolo in più.

    Media voto effettiva: 1) Consigli 6,75. 2) Raimondi 6,50. 3) Manfredini 6,33.

    Qui Catania: Napoli già in archivio

    Dal numero 1 al numero 11, tutti concentrati i giocatori del Catania per questa sfida. Importante, fondamentale, non rinviabile è la vittoria. Per riprendere il bel cammino.

    Rossoazzurri alla riscossa (+ sguardo a media-voto):

    Izco: Per un Biagianti decisamente in ombra, c’è un argentino scalpitante. Izco sa’ che quella contro il Cagliari potrebbe essere l’occasione della sua stagione: una prestazione positiva e la maglia da titolare non gliela toglierà più nessuno.

    Marchese: Questa contro l’Atalanta potrebbe essere la partita giusta per esaltare le sue caratteristiche. Probabilmente Colantuono si coprirà un po’, dunque spazio anche all’offensiva di Giovanni.

    Bergessio: Due gol contro il Genoa e più nulla. Troppo poco per dire che questa sarà la stagione giusta per la maturità di Gonzalo. Ci smentirà contro l’Atalanta?

    Media voto effettiva: 1) Bergessio 6,63. 2) Almiron 6,50. 3) Gomez 6,50

    Le probabili formazioni di questa sfida:

    Catania 4-3-3: Andujar; Bellusci, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Almiron, Lodi; Barrientos, Bergessio, Gomez.

    Atalanta 4-4-1-1: Consigli; Ferri, Stendardo, Manfredini, Brivio; Raimondi, Cigarini, Cazzola, Moralez; De Luca, Denis.

    “Mister, posso entrare?”:

    Catania: Ecco la tripletta “catanese” da noi proposta: Salifu, Morimoto, Castro. Salifu, fino ad ora poco utilizzato da mister Maran, potrebbe essere l’elemento giusto per rintuzzare fin da centrocampo gli assalti atalantini. Morimoto è apparso in netta crescita negli allenamenti della scorsa settimana, potrebbe essere la volta giusta per vederlo in campo magari con le vesti di vice-Bergessio. Castro, infine, è la solita carta utilizzata da Maran nel secondo tempo, e anche questa volta ci sarà spazio per lui.

    Atalanta: Questa invece il terzetto che potrebbe inserire Colantuono: Bonaventura, Schelotto, Scozzarella. Bonaventura potrebbe essere utilizzato per far rifiatare uno tra Moralez e De Luca dando quel tocco di imprevedibilità in più alla squadra bergamasca. Schelotto è reduce da un breve infortunio e ha voglia di riconquistarsi una maglia da titolare. Scozzarella è un autentico jolly, utilizzabile in diverse zone del campo: tornerà utile uno come lui a mister Colantuono.

    Assenti certi:

    Keko, Terracciano, Alvarez per il Catania; Marilungo, Bellini, Capelli, Peluso, Ferreira Pinto, Radovanovic, Carmona, Biondini per l’Atalanta.

  27. Ip Address: 79.33.41.95

    inShare
    digg
    CATANIA – Il Catania domenica ha sfoderato una prestazione di impegno e orgoglio che ha fatto innamorare ancor più il pubblico ai suoi beniamini, e tutto ciò fa presagire una buona cornice di tifosi anche per il turno infrasettimanale contro L’Atalanta, che si presenterà al Massimino con gli stessi punti dei rossazzurri ma con la consapevolezza di averne meritati 7 sul campo, togliendo i 2 di squalifica.

    La formazione bergamasca così come il Catania ha lasciato sostanzialmente invariata la propria rosa, visto l’ottimo campionato dell’anno passato, riuscendo a trattenere i pezzi pregiati, come Denis e Schelotto e mostrandosi più determinata, rispetto al Catania, nell’accaparramento delle prestazioni calcistiche del talentino De Luca, tanto caro a Maran.

    L’Atalanta in quattro partite ha raccolto una sconfitta alla prima giornata contro la Lazio, un pareggio e due vittorie consecutive contro Milan e Palermo, che sottolineano l’ottimo momento dei nerazzurri , andati a segno tre volte e con al passivo solo due gol. Il fulcro del gioco è sicuramente Cigarini, che detta i tempi alla squadra e riesce a far partire i contropiedi velenosi con Schelotto e Maxi Moralez che sfruttano al massimo in questi frangenti la loro velocità.

    Mister Colantuono, affronterà la sua ex squadra (stagione 2003-2004) per la decima volta, fino ad oggi i precedenti non sorridono all’allenatore romano che ha vinto una sola volta in un derby Palermo – Catania nel 2008, ha pareggiato 5 volte e perso per ben 3 alla guida dell’Atalanta.

    Oltre all’allenatore sono quattro gli ex sponda bergamasca. Schelotto, sei mesi a Catania dopo i problemi avuti con il Cesena, Stendardo, Manfredini e Ciro Polito che si è detto molto legato a Catania e se parasse un rigore non esulterebbe. Non ci sono ex atalantini fra le fila del Catania ma un giocatore rossazzurro sarà molto legato alla parola Atalanta, ed è Morimoto che segnò il suo primo gol in Italia nell’esordio proprio contro l’avversario di Mercoledì sera.

    Se il bottino di Colantuono contro il Catania non è brillante, quello della sua squadra al Massimino è atroce, due vittorie, 10 pareggie ben 12 sconfitte, spesso non riuscendo a segnare nemmeno un gol, appunto in ben 15 di queste partite i nerazzurri sono rimasti all’asciutto di reti.

    Nel 4-4-2 della dea, il Catania dovrà dare molto occhio alle folate dei laterali, tenendo sotto scacco Moralez e soprattutto il bomber Denis che vuole riprendere a segnare come la stagione passata. Gli etnei dovranno affrontare una partita complicata dopo aver speso molto contro il Napoli avendo giocato in dieci.

    La partita del mercoledì servirà a ottenere prima di tutto punti salvezza, ma visto il campionato altalenante di tutte le squadre a parte la Juventus, potrebbero essere punti da mettere in cascina per poter aggredire la classifica corta che si sta venendo a formare dietro la capolista bianconera.

    e con questo vi saluto ci sentiamo dopo la partita forza cataniaaaaaaaaaaaa 😈 😈

  28. Ip Address: 79.56.100.103

    Un caro saluto a tutti gli amici tifosi.
    Sono rientrato in tempo per vedere Pescara-Palermo (tiferò per il Pescara) e per augurrvi una buona serata, speriamo con la vittoria del Catania.

  29. Ip Address: 2.224.195.250

    piu’ rivedo l’azione Alvarez Cavani e piu’ mi convinco che Cavani e’ caduto come abbattuto da un tir in corsa …

  30. Ip Address: 87.18.13.158

    Salve raga’!!!

    Formazioni Ufficiali

    Catania 4-3-3: Andujar, Bellusci, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Almiron, Gomez, Bergessio, Barrientos. In panchina (Frison, Messina, Rolin, Capuano, Biagianti, Salifu, Sciacca, Ricchiuti, Castro, Morimoto, Doukara). Allenatore Maran

    Forza Cataniaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!! 😈 😈 😈

  31. Ip Address: 79.33.41.95

    palermo caput mi dispiace per gasparini

  32. Ip Address: 79.33.41.95

    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  33. Ip Address: 79.33.41.95

    gol gol golllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll gollllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll gollllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll gollllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll gollllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll golllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll gollllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll gollllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll nonostante la papera di andujar siamo in vantaggio golllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll forza cataniaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa 😈 😈 😈 😈 😈

  34. Ip Address: 79.33.41.95

    da un errore di andujar e nata una grande vittoriaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa grande spolli grande berrientos grande cataniaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa 😈 😈 😈 😈

  35. Ip Address: 79.33.41.95

    chi bella cosa na jurnata e soleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee 😈 😈 😈

  36. Ip Address: 87.18.13.158

    Buonasera raga!!!
    Seguendo la Webcronaca, Angelo,non hanno scritto che c’era la papera di Andujar ma Izco ha perso la palla nell’area di rigore.
    Comunque abbiamo battuto una forte Atalanta e messo in saccoccia altri tre punti!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!!

    Forza Catania sempre!!!

  37. Ip Address: 82.55.67.159

    Agitato, preoccupato, fino all’ultimo secondo :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    comunque Grazie ragazzi per i tre punti ma abbiamo sofferto tanto 😉 😉 😉 😉

  38. Ip Address: 188.11.150.193

    Ciao Angelo,visto che alla fine hai esultato una volta in più degli avversari?? ahahah 😉 😆 Una vittoria sudata ma meritata,grazie soprattutto a pregevoli azioni individuali.Su andujar,posso dire che fino alla papera,lo stavo elogiando e meritatamente con mio figlio.ho notato un bel cambiamento sui tempi delle uscite,ma anche un certo modo di dare sicurezza a tutta la difesa,forse il cambio dei preparatori dei portieri gli è servito? Per ciò che riguarda la “papera”,questi sono errori che possono capitare,negare l’evidenza sarebbe da sciocchi :mrgreen: :mrgreen: almeno per ciò che mi riguarda.

    Sulla partita,ho visto molti FRONZOLI :mrgreen: :mrgreen: ,soprattutto nel primo tempo,tant’è vero,che la papera di Andujar nasce dai tanti FRONZOLI :mrgreen: :mrgreen: ,Maran dovrà lavorare molto per eliminarli,Montella ha lasciato un grande difetto,quello di cercare di far giocare a calcio la squadra :mrgreen: :mrgreen:

    Bene,Angiluzzu,ti auguro una buona notte e anche a tutti quelli che verranno dopo 😉 😆

  39. Ip Address: 188.11.150.193

    Buona notte anche a te Angelo e a Joe 😉 😆

  40. Ip Address: 188.11.150.193

    Ad angelo lo avevo già salutato :mrgreen: volevo dire Giorgio :mrgreen: 😉

  41. Ip Address: 82.55.67.159

    Hai ragione Peppe… C’è qualcosa che non mi convince nel gioco della ns. squadra :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Buona notte anche a te…

  42. Ip Address: 79.33.41.95

    buonanotte peppe e sogni rosso e azzurri a tutti 😈 😈 😈

  43. Ip Address: 87.18.13.158

    Ciao Angelo, joe e Peppe!!! 😉 😉 😉
    Angelo, avevi ragione, la papera di Andujar, poco fa ho visto la sintesi.
    Vabbe’ l’importante era vincere!!! 😆 😆 😆
    Sosteniamo sempre i Nostri ragazzi nella buona e nella cattiva sorte, un errore ci puo’ sempre essere.

    Notte raga’!!!

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu