RASSEGNA STAMPA

 Scritto da il 3 marzo 2010 alle 10:02
Mar 032010
 

LA SICILIA

Mascara senza il posto fisso ‘ Mi interessa solo il Catania ‘


 

MASSANNUNZIATA – Quando gioca, la gente si aspetta gol come quelli contro Palermo e Udinese, nella stagione scorsa. Se va a dare man forte in difesa, Mascara diventa utile, ma se non segna, diventa quasi un problema. ‘ Peppino Playstation ‘, tuttavia, ha numeri dalla sua parte: assist importanti come quello per Spolli contro il Bologna. Anche il gol al Parma o la prestazione di Roma, giusto per citare le recentissime partite offerte agli esteti della serie A. Perchè, allora, viene sempre messo in discussione? Perchè – per una fetta di tifosi – non è l’idolo indiscusso della stagione passata? L’interessato non sa la prende più di tanto e rilancia senza colpo ferire: ‘ Se il Catania vince 4 – 0 ogni partita senza di me, posso rimanere in tribuna a soffrire. Faccio parte di un gruppo, non sono un giocatore autonomo ‘ .

Qualcosa da rimproverarsi, in questa stagione? Il suo gol spettacolare l’ha firmato a Firenze, se di puro spettacolo vogliamo parlare.

‘ Mi scivola tutto via, come ho detto, a gesti, dopo il gol al Parma. Nessun problema con la gente, con i compagni e con la società’.

Ma lei è scontento per qualcosa, per le sue prestazioni?

‘ Mai, perchè so che, alla fine di ogni partita, quando esco dal campo, ho dato tutto ‘.A proposito di società, quando rinnoverà il suo accordo con il Catania?’ Aspetto, senza fretta. Sono qui. Se la società deciderà di continuare la discussione e di allungare l’accordo, bene. Altrimenti posso anche partire, essere ceduto. Comunque, stiamo parlando, senza impedimenti ‘.

CORRIERE DELLO SPORT

‘ Catania, puoi contare su di me ‘
 
CATANIA – ‘ Barrientos vai a lavorare ‘ . La vocina camuffata che aleggia in sala stampa, a Massannunziata, è quella di Mascara, leader dentro e fuori dal campo della formazione rossazzurra. Era l’occasione che il ‘Pintu’ attendeva, perchè ancora il numero 10 del Catania non parla bene l’italiano e le interviste rappresentano per lui una sorta di tortura, alla stregua degli esercizi in piscina che per mesi, nell’ottica di un recupero veloce, è stato costretto a fare dal professor Alfredo Cazzetta, l’esperto che lo ha seguito. Giusto il tempo di un saluto e il ‘Pitu’ si dilegua nello spogliatoio, ma il ragazzo argentino aveva già raccontato cosa si attende dal futuro e cosa ha provato quando, la settimana scorsa, è stato schierato nella gara che la Primavera rossazzurra ha pareggiato contro i parigrado della Roma. ‘ E’ stata una bella sensazione – riferisce Barrientos – perchè era da tanto tempo che mi aspettavo di giocare. Per me è stato come rinascere di nuovo ‘.
Ma ha mai pensato di dover smettere?

‘ No, non l’ho mai pensato. Semmai lavoravo e pensavo al ritorno, che speravo potesse essere il più veloce possibile ‘.

Manca tanto al ritorno in prima squadra?

‘ Io penso che non manchi tanto. Nella partita che ho giocato sabato con la Primavera ho avuto buone sensazioni. E dire che non stavo bene, ero stanco, perchè durante la settimana avevo fatto tanto lavoro sulla forza. Però ho reagito bene: a breve potrei dare il mio contributo al Catania ‘.

Addirittura in questo campionato?

‘ Sì, penso di potercela fare. Chiaro, decide il mister, ma io sono ormai praticamente pronto ‘.

GAZZETTA DELLO SPORT

 

Llama: «Mi salvo con il Catania Poi Juve, Inter o Fiorentina»

L’ esterno argentino «Qui sto benissimo, ma vorrei giocare in una grande»

CATANIA Su e giù per l’ antica fascia. Quella che ha dato i natali ad un illustre predecessore. Dove prima scorazzava Manuel Vargas oggi sfreccia Cristian Llama. La saetta argentina sta costruendo a Catania la sua nuova identità. Occhi azzurri e sguardo affilato, l’ argentino col cognome più tagliente del calcio italiano, ha trovato in questo campionato la giusta collocazione. Spazio In Sicilia era arrivato nell’ estate del 2007, ma solo quest’ anno è riuscito a ritagliarsi lo spazio che merita e nella posizione più consona. Il nuovo Vargas rossazzurro ha già segnato 2 gol. La prima rete a Marassi con la Samp (1-1) con una magistrale punizione ad effetto affermando di essersi ispirato a Mihajlovic: «Ho fatto come quelli del dopolavoro, ho studiato i tiri di Sinisa su YouTube». Ma il suo allenatore l’ ha subito stoppato: «Storari è riuscito a toccare la palla calciata da Llama prima che finisse in rete. Quando io segnavo su punizione, il pallone il portiere lo vedeva solo la sera a Domenica Sprint». Considerazione Cristian vive vicino al mare («l’ elemento che mi attira di Catania, più dell’ Etna, io patisco il freddo») insieme a Micaela la fidanzata argentina che ha scelto 5 anni fa e che fra qualche mese gli darà un figlio: «Ci sposeremo in estate, speriamo di fare una grande festa che unisca salvezza e matrimonio». Tornando ai gol, il secondo lo ha realizzato sabato con il Bari (4-0), un gioiello da 20 metri. Dall’ inizio del campionato Cristian provava con tiri da lunga distanza, con risultati modesti. «Da quando è arrivato Sinisa (non dice mai Mihajlovic, ndr) sento di avere più considerazione e questo ha fatto crescere la fiducia in me stesso». Ambizioni L’ anno scorso, alla fine di una stagione in cui aveva giocato poco, «minacciò» di andar via se non gli avessero concesso lo spazio che meritava. Ora che è titolare inamovibile, spera lo stesso di andar via: «Ma per altre ragioni, mi piacerebbe andare in un grande club. Una legittima aspirazione, credo. Prima però devo completare l’ opera e aiutare il Catania a salvarsi. Qui sto bene, non vorrei essere frainteso. E comunque non ho preferenze, da bambino sognavo l’ Inter o la Juve, ma andrebbe bene anche la Fiorentina». Giusto per rimanere in tema con Vargas: «Anche se a me il paragone non garba. Precisiamo, Vargas mi piace come calciatore, ci siamo conosciuti qui a Catania. Ma abbiamo caratteristiche differenti. Il mio preferito, se proprio vogliamo trovare un modello, è Ryan Giggs, l’ ala sinistra del Manchester». La tigre Diversi tatuaggi ricoprono gambe e braccia di Llama. Uno però merita attenzione, la tigre che lancia uno sguardo aggressivo dal suo polpaccio sinistro: «Si chiama Pietro, sì come il nostro direttore Lo Monaco. Perché quando venne a prendermi in Argentina mi mostrò una foto dei giocatori del Catania e mi chiese di indovinare l’ elemento che li caratterizzava tutti: “Io azzardai, timido, il fatto che nessuno di loro ha la barba?”. E lui “macché, la cattiveria”. Ecco perché mi sono tatuato la tigre. E quando sono arrabbiato parlo con Pietro». Allora, attenti a Llama. LA SCHEDA O CRISTIAN LLAMA 23 ANNI CENTROCAMPISTA Pendolare sulla corsia sinistra Cristian Llama, esterno sinistro del Catania, è nato a Lomas de Zamora (Argentina) il 26 giugno ‘ 86. Cresciuto nell’ Arsenal de Sarandí, fu acquistato dal Catania nel 2007, poi in prestito al Newell’ s Old Boys. Nel 2008 torna a Catania. Quest’ anno per lui 22 gare e 2 gol. SAYA

LA REPUBBLICA

 

CALCIO, LAZIO; MIHAJLOVIC: E’ TIMOROSA, DA TIFOSO SONO PREOCCUPATO

“Contro la Fiorentina ho visto una Lazio mi è un po’ timorosa e da tifoso sono preoccupato”. Lo ha detto, Sinisa Mihajlovic, allenatore del Catania, intervenendo ad una trasmissione in una radio romana, Radio Incontro.”La Lazio non ha giocatori abituati a lottare in ogni partita per l’obiettivo della salvezza e questo naturalmente è un problema che si aggiunge, ha detto l’ex difensore biancoceleste. “La contestazione del pubblico nei confronti del Presidente Lotito non aiuta la squadra. Paradossalmente per la Lazio ora è meglio giocare in trasferta che all’Olimpico”, ha evidenziato il tecnico che ha smentito di esser stato vicino alla Lazio. “Non ho mai parlato con Lotito e non sono mai stato contattato dalla Lazio. E’ tutta un’invenzione dei giornali. Non c’è mai stato nessun tipo di contatto”.

 

  10 Commenti per “RASSEGNA STAMPA”

  1. Ip Address: 151.33.40.205

    buongiorno popolo rossazzurro.

    Dalle dichiarazioni dei nostri attori in campo notiamo che Peppe Mascara ha capito di non essere piu’ un intoccabile e questa potrebbe essere una buona notizia nel momento in cui il nostro mascarinho a fronte della possibilita’ di finire in panchina incominci a giocare come sa perche’ quando lui lo fa e’ in grado di fare la differenza in campo.
    Detto questo rimango dell’idea che non si possono fare processi a uno come Mascara perche’ lui ha dato sempre tutto in campo per la maglia, gli auguro di potersi togiere ancora tante soddisfazioni con i nostri magici colori e lo sostengo con tutte le mie forze.
    Per il Pitu mi sembra ovvio dire che aspettiamo il suo rientro in campo perche’ tutti vogliamo vedere se veramente e’ancora il calciatore che costrinse l’allora allenatore dell’under 20 argentina a mettere in panchina un certo lionel messi a favore di Barrientos.
    Su Llama c’e’ poco da dire, e nell’ordine delle cose che un professionista voglia migliorare nel corso della sua carriera e in questo momento il Catania non e’ una grossa societa’, la sua voglia di fare il salo di qualita’ e’ umana e giusta, aspettiamo conferme pero’ anche da lui.
    Per finire Il buon Sinisa. Lui ha lasciato il cuore a Roma giustificata la sua dichiarazione d’amore verso la Lazio anche perche’ sono convinto che lui abbia la sensazione (e la convinzione) che il Catania si salvera con molto anticipo (e anche la mia sensazione), imparera’ con il tempo ad amare anche Catania e tutto il popolo Rossazzurro …

    Un solo grido :”FORZA CATANIA!”

  2. Ip Address: 77.205.56.230

    Ciao Catanista ed a chi verrà dopo.
    Capisco la tua disamina ma per vari motivi non la condivido in pieno…..Voglio credere a quello che dice Pulvirenti…dopo la salvezza di quest’anno programmeremo per l’Europa, bene sono sicuro che con il livellamento in giù che c’è in Italia, il Catania ha già una squadra che per il prossimo anno può lottare per l’Europa, dico lottare non che c’è la faccia…..come ho condiviso la partenza di Vargas non condivido la partenza di Llama, Martinez o Izco o qualsiesi altro giocatore….l’unico che metterei sul mercato ma solo ad un prezzo adeguato è uno tra Biagianti e Carboni specialmente il primo..per me uno Carboni è la fortuna del Catania, poi Plasmati e qualcun’altro minore..il rientro di Catellani e Antenucci ed solamente un mediano con tre palle!!!! ed io sono convinto che ne vedremmo delle belle…poi fondamentale LEGARE MIHAJLOVIC con un contratto di ferro!!!

  3. Ip Address: 79.23.97.44

    BUON GIORNO A TUTTI GLI AMICI
    RIPRENDIAMO IL DISCORSO SU ALCUNI GIOCATORI DELLA NOSTRA SQUADRA.
    Mascara: E’ un giocatore stimato e apprezzato da tutta la nostra tifoseria, un giocaore che ci regalerà ancora soddisfazioni, c’è da dire però che quest’anno ha steccato diverse partite, ultima in ordine di tempo quella con la Roma dove lo abbiamo visto poco, sia ben chiaro nessuna croce al nostro pupillo ma se si trova in un momento in cui i suoi bioritmi sono a passeggio mi sembra giusto che in campo scendano quelli più in palla. Se domenica gioca, mi auguro che possa smentirmi con una magistrale gara.
    Secondo il mio modesto pensiero, entro breve firmerà il rinnovo e se Barrientos comincerà a giocare, a fine stagione sarà ceduto per fare cassa e lasciare spazio a El pitu.

    Llama: Che sia un giovane in forte crescita non sono certamente io a scoprirlo, ma è ancora troppo presto per montarsi la testa. Adesso deve solo pensare a migliorare ancora di più e partecipare dando il massimo, alla salvezza della nostra squadra, i grandi club possono aspettare.
    Infine una piccola parentesi su LO MONACO, è un ottimo professionsta nel suo settore mi auguro solo che non ci prenda più per i fondelli, non ho e non abbiamo dimenticato che l’anno scorso quando Barrientos è stato operato ha voluto precisare che l’intevento riguaardava solo la pulizia del ginocchio e che in due mesi il giocatore sarebbe stato pronto per il campionato.
    AMO CATANIA E IL CATANIA

  4. Ip Address: 85.41.235.41

    buongiorno popolo rossazzurro…
    un saluto a tutti i tifosi del catania nel mondo….

    Catanista, Chiarezza, Beppe………

    tutti siamo utili ma nessuno è indispensabile, nel calcio gioca quello che è più in forma e non per il nome o cognome…..

    i giocatori sono umani hanno alti e bassi, quando sono sotto la media bisogna incitali incoraggiarli più di cosi non si può fare, e devono accettare di andare in panchina per il bene del gruppo…..

    riguardo a Llama è fisiologico ambire a giocare in una grossa squadra, le sue dichiarazione non mi sorpendone a fatto….

  5. Ip Address: 151.33.40.118

    ciao chiarezza
    Sono stato frainteso … se ben ricordi varie volte all’inizio di questo campionato, anzi gia’ dalla prima amichevole giocata in turchia, affermai che la squadra era competitiva per la parte sinistra della classifica, e solo per una serie di “fattori negativi” (non ultimo la mancanza di p… di atzori) la squadra era finita in fondo alla classifica.
    Con l’avvento in panchina di Sinisa ( DA BLINDARE SUBITO CON UN PLURIENNALE) e’ avvenuta la svolta di ordine psicologico, il Catania finalmente ha fatto vedere di che pasta e’ fatto … la societa’ e’ di primissimo livello, ma non ancora all’altezza per potere competere con le squadre che vanno per la maggiore. Se ben ricordi ho sempre affermato che gia’ da quest’anno potevamo ambire all’europa attraverso la coppa italia, purtroppo Sinisa non ci ha creduto e a roma abbiamo perso il treno.
    Come te sono convito anzi stra-convinto che gia’ dal prossimo anno il catania confermando i migliori e con un paio di giocatori giusti possa tranquillamente giocarsi l’europa come fa il cagliari o altre …d’accordo con te sul mediano (menegazzo), un’altro attaccante (pavone) e i ritorni di catellani e antenucci, ci vorra’ secondo me un’ulteriore sforzo in difesa nel settore sinistro del campo per avere l’alternativa a capuano sempre che la societa’ non decida di puntare su marchese.
    Secondo me Peppe Mascara verra’ ceduto, llama no su Martinez o qualche dubbio.
    Altro non so dirti staremo a vedere…
    D’accordo anche con la disamina di beppe (ciao fratello) e con joe(ari-ciao)…

    MASSIMA FIDUCIA NELLA SOCIETA’.

    UN SOLO GRIDO :”FORZA CATANIA!”

  6. Ip Address: 77.205.56.230

    Vedi Joe si è vero ambire ad una grossa squadra..ma dal 2012(credo) Con le nuove norme dell’uefa che una squadra si debba mantenere solo con i suoi ricavi…il Catania di diritto può essere tra le prime 8 in Italia, voglio dire che città come Siena, Livorno, Empoli, Chievo e tutte quelle che hanno un bacino d’utenza piccolo sono destinate alla serie B….noi già abbiamo (grazie a Lo Monaco) i bilanci a posto ed un parco giocatori ottimo, vedi i vari nazionali…ed in più con una media eta di 25 anni…ripeto tutti devono restare, uno o 2 ingaggi mirati e avanti in Uefa!! Llama resta a Catania e basta!!!Il Catania è la sua Fiorentina…..e cosi per tutti!!!!

  7. Ip Address: 77.205.56.230

    Mario so bene quello che dici…anzi sei stato tu a convincermi che eravamo da 10 posto in su….ma “u picuraru” al quale io dal primo giorno non ho creduto, ammacchiau tuttu!!

  8. Ip Address: 151.33.40.118

    vittorio

    il tuo discorso non fa una piega e mi trova completamente d’accordo con te … sappi che oltre al centro sportivo il catania sta lavorando anche al nuovo stadio grazie alle nuove leggi e al credito sportivo.
    Quando avremo una struttura da 35000 posti solo per il calcio ( per me va bene), allora sono sicuro ce la giocheremo con tutte…

  9. Ip Address: 77.205.56.230

    Una buona notizia per noi….Martinez oggi non parte titolare almeno cosi dicono i giornali sudamericani come anche Andujar…
    si rifaranno a Cagliari!!!

  10. Ip Address: 87.20.45.165

    Buonasera a tutti i tifosi rossazzurri del pianeta (e zone limotrofe. Non si sa mai!!).

    Un caloroso saluto ai componenti della New Star!!

    Ho letto da qualche parte che Barrientos ha dichiarato un suo possibile impiego in questo campionato. Io a dir la verità speravo proprio di vederlo giocale già da questo mese. Peccato!!
    Però forse è meglio così! Giocare a guarigione assoluta per evitare eventuali ricadute.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu