Regalo di Natale

 Scritto da il 28 dicembre 2017 alle 11:48  Aggiungi commenti
Dic 282017
 

Altra bella vittoria in trasferta ottenuta con una prestazione superba, sebbene nel finale si sia subito un evitabile gol, comprensibile ed accettabile per quello che il campo ha offerto nei novanta minuti.

Malgrado l’assenza del centrale Bogdan non al meglio, sostituito da Marchese, con Semenzato dirottato sulla fascia sinistra, il Catania è sceso in campo con l’atteggiamento giusto ed avvalendosi anche stavolta del modulo  3/5/2 che aveva offerto ampie garanzie nel precedente incontro a Rende. L’assenza di Lodi e Russotto, ha privato la squadra etnea dei punti di riferimento, ma questo e’ stato avvertito più dagli avversari (che perdevano gli elementi da tenere sotto stretta osservazione), favorendo il centrocampo rossazzurro composto da Fornito, Biagianti e Mazzarani con Curiale e Ripa a destreggiarsi tra la difesa rossoblu. Con umiltà il nuovo Catania operaio messo in campo da mister Lucarelli, ha preso da subito le misure agli avversari facendo intendere che non si sarebbe accontentato del pareggio, spinto alla ricerca dei tre punti anche da un pubblico amico che, con un tifo assordante, accompagnava ogni azione dei nostri. Dopo pochi minuti di studio, la superiorità tecnica in campo si palesava evidente e portava al gol Fornito, lasciato libero per concludere in gol da pochi passi dalla porta. Il vantaggio acquisito non appagava ancora i rossazzurri che, dopo appena 16 minuti dal primo gol, si ripetevano costruendo l’azione del 2-0 con Mazzarani, bravo a defilarsi per lasciare a Curiale il compito di battere, con un tiro forte e preciso, l’estremo avversario per la seconda volta. La prima frazione di gioco si concludeva con il Catania in vantaggio meritatamente per due a zero e la ripresa iniziava con gli stessi ventidue in campo. La musica era sempre quella dai colori rosso e azzurro accompagnata dai cori degli almeno sessanta impavidi provvisti di tessera del tifoso ( ma non si parlava una volta di rendere libere le trasferte?) che hanno scelto di accompagnare la squadra anche per questa esterna. Al sessantaduesimo minuto Curiale, spostato a destra, vincendo un contrasto, riusciva a servire alla perfezione Ripa al centro dell’area, pronto a smarcarsi e farsi trovare davanti alla porta per il suo terzo gol consecutivo. Era questo il momento di risparmiare le energie evitando contrasti pericolosi e cartellini gialli, uno dei quali sventolato a Marco Biagianti, costretto pertanto a guardare la prossima sfida dalla tribuna.

Il Catania, appagato, abbassava il baricentro pensando più a difendersi che ad attaccar briga, consentendo così al Fondi di segnare il gol della bandiera con un preciso diagonale di Galasso che si andava ad insaccare  alla destra di Pisseri.

Malgrado il gol subito, il Catania, con tredici gol al passivo, si conferma quale difesa meno battuta non solo del girone, ma anche la seconda dei campionati professionistici, insieme al Napoli e al Renate, dietro il Pisa a quota 12 gol subiti.

Adesso il calendario ci oppone alla Casertana, squadra che alla seconda di campionato si regalò una vittoria inaspettata sui rossazzurri ma che adesso naviga in acque pericolose e che sarà priva della prima punta Alfageme, secondo capocannoniere del girone dietro proprio a Curiale, fermato per l’espulsione beccata nell’ultimo vittorioso incontro dei campani contro il Catanzaro per 2-1, con reti di Turchetta e D’Anna.

Malgrado le assenze di Biagianti per squalifica e degli infortunati Lodi e Russotto, si spera nel recupero di Bogdan perché questa un occasione ghiotta per conquistare tutta la posta in palio e sfruttare la perdita dei punti che inevitabilmente si verificherà per il Lecce, il Trapani o se pareggio per entrambe, dallo scontro al vertice che si disputerà venerdì sera tra la squadra granata ed i salentini primi in classifica, con la speranza che sia proprio il Lecce quella che li perderà.  Sicuramente entrambe le formazioni lotteranno per vincere, in quanto anche un pareggio, con la probabile vittoria degli etnei il giorno dopo, porterebbe questi a ridosso dei salentini ad un solo punto di distanza. Anche il Trapani, più degli stessi giallorossi, sarà chiamato alla vittoria, per sperare ancora di tallonare sia gli stessi pugliesi che i cugini rossazzurri. Un pareggio potrebbe non accontentare le due formazioni, entrambe più portate ad attaccare anziché a difendere.

Tuttavia, come vada o non vada a Trapani, noi dobbiamo fare il nostro ed imperativo è abbattere i falchetti e continuare con la nostra striscia positiva, in attesa del big match dopo la sosta e di qualche pedina giusta dal mercato di riparazione.

La Casertana arriva al Massimino dalla vittoria interna contro il Catanzaro per 2-1 e con un bottino di 18 punti che la vede relegata al quintultimo posto. Sinora per lei in questa stagione fuori casa solo una vittoria contro il Cosenza e quattro i pareggi con Andria, Fondi, Sicula Leonzio e Juve Stabia. Zero punti sempre fuori le mura amiche contro Matera, Lecce, Trapani e Catanzaro alla prima di campionato, sconfitta vendicata dalla vittoria di sabato alla prima del girone di ritorno. La squadra allenata da D’Angelo si affida al 4/3/2/1 ma talvolta anche al 3/4/1/2 e questo potrebbe essere lo schema che il tecnico rossoblu potrebbe adottare allo scopo di frenare gli assalti etnei o addirittura un 3/5/2 a specchio per compensare la forzata assenza del suo goleador. Ipotizziamo quindi Cardelli  tra i pali, Rainone (che mister D’Anna spera di recuperare per sabato), Polak e Lorenzin difensori centrali, esterno a sinistra D’Anna e a destra Finizio. Centrocampo con Carriero, De Rose, Rajcic e in avanti Turchetta e Padovan quest’ultimo proveniente dal vivaio della Juventus che prima della partenza per Catania in allenamento ha segnato tre reti, chiamato a sostituire Alfageme.

Inutile dire che l’assenza di Alfageme sarà pesante per i rossoblu, ma i nostri non dovranno minimamente sottovalutare l’impegno, anzi dovranno triplicare le forze per cancellare quella sconfitta patita alla seconda di andata al Pinto. Avanti a braccare il Lecce. Noi ci saremo sino alla fine.

  34 Commenti per “Regalo di Natale”

  1. Ip Address: 151.35.16.3

    La Redazione, come di consueto ha tratteggiato molto bene l’ ultima partita del Catania ! Non dobbiamo cullarci affatto per l’ assenza del loro migliore attaccante ! Faranno le barricate e quindi dobbiamo giocare con molta pazienza, non avendo fretta di sbloccare il risultato ! Abbiamo il vantaggio di giocare conoscendo già il risultato del big mach del giorno prima e quindi si può giocare con serenità ! Siamo consapevoli che sarà una partita difficile ,però sappiamo che Ripa sta in buona forma e Curiale non sta perdendo un colpo ! Fondamentale la vittoria ed è davendicare la sconfitta della partita dell’ andata ! Sempre forza Catania!

  2. Ip Address: 87.7.151.56

    In attesa del risultato di venerdì prepariamoci alla partita di sabato per la quale mi auguro di vedere un Massimino stracolmo. Speriamo che il duo Curiale -Ripa non si fermi e continui a regalarci reti e a farci sognare . Poi affiliamo le armi per affrontare il Lecce a casa sua, ma ci sarà tempo perché la sosta arriverà e meno male perché potranno recuperare gli infortunati . Aspettiamo qualcosa dal mercato che sicuramente arriverà . Forza liotro avanti così

  3. Ip Address: 178.39.222.16

    Buonasera a tutti

    Io spero che vince prima il Trapani e poi ovviamente il CT!!!!

  4. Ip Address: 151.43.66.174

    Complimenti ha raggio libero , sempre preciso nei suoi articoli, e dopo il regalo di Natale , speriamo nei botti di capodanno iniziando da Trapani per poi finire al Massimino , con ogni probabilità sarò presente anch’io allo stadio e non vedo l’ora di vedere il Catania visto che sono sceso per le festività natalizie ne approfitto ❤️💙

  5. Ip Address: 151.43.66.174

    Saluti a jamajama

  6. Ip Address: 151.43.66.174

    Lo Monaco a Ultima Tv: “Per Lecce ci sarà già qualche nuovo acquisto in rosa”
    Intervenuto nel corso della trasmissione di Ultima Tv “Catania Social Club”, l’amministratore delegato etneo Pietro Lo Monaco ha espresso alcune considerazioni sul momento della squadra rossazzurra e sul calciomercato.

    PUBBLICITÀ

    MERCATO – Pensiamo a sfruttare questa finestra di mercato. Abbiamo le idee chiare, ciò che abbiamo intenzione di fare è già delineato, ci sono tutte le intese. Qualcosa faremo, qualcuno inevitabilmente andrà via per avere l’opportunità di mettersi in mostra. A Lecce vedrete qualche nuovo acquisto in rosa, da vedere poi come lo vorrà utilizzare l’allenatore se dal primo minuto o partendo dalla panchina.

    CAMPIONATO – Stiamo ragionando da squadra, ci siamo perfettamente calati nella categoria. Questo esalta alcune nostre individualità che sono da categoria superiore. Certo, ci sono sempre margini di miglioramento, ma le prestazioni della squadra nonostante le tante assenze ci confortano. Stiamo facendo un ottimo campionato, in linea con il nostro obiettivo, il raggiungimento della Serie B. Il Lecce ha perso solo contro di noi, ha inanellato una striscia di 14 risultati utili consecutivi e sta mantenendo un grande ritmo. Noi però siamo lì, attaccati con le unghie e con i denti, e proveremo a farlo fino alla fine. Poi si tireranno le somme.

  7. Ip Address: 5.90.113.99

    Oggi ripa ha dichiarato di aver paura di essere ceduto non capisco ora che segna….unico neo di fondi ho visto con i miei occhi negli ultimi 15 minuti non si reggeva in piedi….il mister ha preferito sostituire curiale mah…va bene così basta che siamo vincenti speriamo che il trapani domani vince così possiamo fare un pensiero alla b b 🌃 forza catania

  8. Ip Address: 151.36.71.193

    Capitan biagianti si e fatto ammonire apposta per non rischiare la squalifica contro il lecce FOZZA CATANIA

  9. Ip Address: 178.39.222.16

    Mexxican tifa anche per me!!!!!!

  10. Ip Address: 178.39.222.16

    1:1 il Trapani non é riuscito a vincere!

  11. Ip Address: 151.35.154.53

    Cari amici ,il risultato va bene per noi! Mi ha impressionato molto il Lecce ! Giocatori al di là della categoria e poi la cosa che mi ha colpito di più è la caratteristica che diversi giocatori tirano da lontano ( vedi anche il gol di Mancosu ) ! Cosa che preoccupa un po’ dato che i nostri giocatori,invece,non lo fanno quasi mai ! Speriamo di arrivare al confronto diretto con un solo punto di distacco! Buona serata a tutti !

  12. Ip Address: 151.19.47.171

    Buona sera a tutti ❤️💙 non vedo l’ora che arrivi domani aveva un bel po che non vedevo il Catania al Massimino domani in solo risultato….1 fisso

  13. Ip Address: 151.19.47.171

    Oggi ho avuto il piacere di essere presente alla presentazione del libro “antologia racconti sul calcio Catania “di cui anch’io ne faccio parte degli autori , come tanti che frequentano questo sito

  14. Ip Address: 151.19.47.171

    Ciao jamajama, certamente farò il tifo per te e per tutti coloro che frequentano questo sito e si trovano fuori sede come me

  15. Ip Address: 87.7.151.56

    Sono d’accordo con Aurelio. Il Lecce è una squadra matura che, con Liverani in panchina, ha migliorato anche in difesa con Cosenza un baluardo difficile da saltare e quando non ci riesce con le buone usa le cattive. Anche il Trapani una gran bella squadra che ieri doveva vincere e non c’è riuscita per la bravura dei salentini che nel finale hanno rischiato di vincere. Ma noi siamo la. Oggi la vittoria sulla casertana ci porterebbe a -1 per andare poi a Lecce dopo la sosta a giocarci le nostre carte. Strappare un pareggio in Puglia sarebbe importante anche per il morale, ma per adesso pensiamo a battere la casertana . Il nostro Mexxican sarà della partita e sono sicuro che si sgolerà anche per noi .

  16. Ip Address: 178.39.222.16

    Il Lecce adesso sembra un osso duro…… speriamo di non rimpiangere i punti persi per strada!

    Ragazzi vi saluto e forza CT!

  17. Ip Address: 151.19.59.140

    Buongiorno a tutti ❤️💙
    Catania-Casertana, le probabili formazioni: Lucarelli punta su Ripa-Curiale
    Questo pomeriggio, con calcio d’inizio programmato per le ore 14.30, Catania e Casertana si sfideranno allo stadio “Angelo Massimino” con l’obiettivo di chiudere al meglio il 2017. I rossazzurri, vincendo, si porterebbero a una sola lunghezza di distanza dal Lecce, reduce dal pari di Trapani.

    PUBBLICITÀ

    Catania, scelte obbligate

    A causa di infortuni e squalifiche, Cristiano Lucarelli è costretto a rinunciare a ben cinque giocatori: Blondett, Bogdan, Biagianti, Rossetti e Russotto. Le possibilità di scelta del tecnico rossazzurro sono limitate, anche in ragione delle non perfette condizioni fisiche di alcuni elementi a disposizione, da Djordjevic a Ripa e Curiale. Partiranno dalla panchina, smaltiti i rispettivi acciacchi, Lodi e Di Grazia.

    Il Catania si schiererà così nuovamente con il 3-5-2. Davanti a Pisseri, il terzetto difensivo formato da Aya, Tedeschi e Marchese, con Esposito e Semenzato a presidiare le corsie esterne. Bucolo davanti alla difesa, accanto al mediano catanese Mazzarani e Fornito. In attacco la coppia Ripa-Curiale, reduce da cinque gol realizzati nelle ultime due partite.

    Casertana senza Alfageme

    C’è un’assenza piuttosto rilevante tra le fila dei falchetti ed è quella di Alfageme, cannoniere della squadra con 7 reti. A rilevare la punta argentina al centro dell’attacco sarà l’ex Foggia Padovan. Per il resto, Luca D’Angelo pare orientato a confermare lo schieramento piuttosto mobile proposto nelle ultime settimane, con un’alternanza tra difesa a tre e a quattro nel corso della partita. Ecco il riepilogo delle probabili formazioni:

    Catania (3-5-2): Pisseri; Aya, Tedeschi, Marchese; Esposito, Mazzarani, Bucolo, Fornito, Semenzato; Ripa, Curiale.

    Casertana (4-3-1-2): Cardelli; Finizio, Rainone, Polak, D’Anna; De Rose, Rajcic, De Marco; Carriero; Padovan, Turchetta.

  18. Ip Address: 151.19.59.140

    Certamente , catanese a Napoli speriamo di chiudere con i botti, ciao jamajama mi hanno detto che da quelle parti c’è molta neve ❄️ saluti

  19. Ip Address: 82.53.45.222

    Oggi conta solo vincere e speriamo che cosi sia,lo stadio oggi dovrà essere pieno e tifare tutti per la nostra maglia,si tifa anche per coloro che non possono esserci perchè fuori sede o impossibilitati,oggi solo e soltando forza Catania 46 sempre.Anche GIORGIO 47 farà il tifo da lassù saluti alla sua famiglia a volte la figlia legge i nostri messaggi.
    Auguri a tutti i tifosi Rossoazzurri.Speriamo che oggi Ripa e Curiale ci facciano gli auguri sul campo.

  20. Ip Address: 178.39.222.16

    No no Mexxican qui a Zurigo pioggia e freddo ma niente neve.

    Un grido FORZA CT

    Divertiti Mexxican

  21. Ip Address: 178.39.222.16

    0:2 siamo messi male!!!!!!!!!!!!

  22. Ip Address: 178.39.222.16

    Anzi malissimo!

  23. Ip Address: 93.37.176.254

    Anticipo quello che si scriverà su questa brutta sconfitta. Si chiama ansia da prestazione questa brutta partita che non ho visto perché lontano. Somiglia al tonfo dell’atalanta contro il Cagliari stesso nervosismo, stessa ansia. Abbiamo chiuso male ma non perdiamo la fiducia il campionato è lungo e vince chi ha più serenità e giocatori affamati. Ora si riparte con la forza e il tifo nostro che non mancherà. Certo c’è da fare qualche aggiustamento in vista di gare all’ultimo respiro dove tutte le squadre lotteranno per un motivo o un altro. Siamo ancora secondi e il Lecce è là e un passo falso lo farà prima o poi. A leggervi dopo il post di Raggio, che ringrazio per lo spazio concesso. Buon anno rossazzurro a tutti.

  24. Ip Address: 93.46.56.84

    Questa squadra detiene il record delle occasioni sprecate

  25. Ip Address: 5.90.171.84

    Paolo il caldo stai sognando i sogni b finiscono oggi b anno

  26. Ip Address: 82.53.45.222

    Che delusione.!!!!!!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  27. Ip Address: 93.46.56.84

    Concordo Aurelio basta illusioni

  28. Ip Address: 2001:b07:645a:c57c:3510:9b84:a68f:131b

    Abbiamo perso tristemente l’ennesima occasione………

  29. Ip Address: 151.37.100.227

    Basta con le illusioni ! L’ allenatore non c’ è, la squadra negli appuntamenti importanti non esiste ,pensando ai fasulli play off mi viene la nausea ! Si aspettano le crisi del Lecce ? Siamo noi in crisi e mettiamoci un pietra sopra ! Io la vedo così !

  30. Ip Address: 178.39.222.16

    No no ragazzi

    La nostra squadra é umana e dunque sbaglia!
    Il Lecce ha perso solo contro di noi e sottolineo SOLO.
    Il Lecce é a 4 punti noi dobbiamo vincere la e sperare.
    E si sa chi di speranza………

    Ragazzi buon anno!!!!!!!

  31. Ip Address: 94.37.7.186

    Qualcuno dovrebbe spiegare a questo allenatore che esiste un abisso tra giocare in casa e fuori casa e che se un modulo va bene fuori casa non significa che vada bene in casa. In passato “giocando in casa” i limiti di questo 3 5 2 erano evidenti ed abbiamo vinto facile facile solo con il Bisceglie guarda caso con il modulo 4 3 3 e con l’Agrakas. Tutte le altre partite o sono state vinte con molto sofferenza o fortuna, oppure pareggiate o perse con tanto di meriti degli avversari. Questa sconfitta è la fotocopia di quella subita con il Leonzio, sono stati fatti quasi gli stessi errori, mettendo in campo il duetto Curiale Ripa che per loro istinto si accentrano e regalano due uomini agli avversari che si impadroniscono del centro campo. Se Di Grazia ha giocato significa che era disponibile ed anche Lodi poteva giocare almeno 45 minuti quindi il 3 5 2 proposto da Lucarelli non era l’unico modulo possibile per via degli infortunati ma di una sua scelta tecnica.
    Il Catania non potrà salire in B in forma diretta perchè ha dimostrato che quando gioca in casa l’allenatore utilizza i giocatori come se dovessero giocare fuori casa, cioè di rimessa e dovendo vincere e fare la partita si sbilancia, Lucarelli pensa che con il 3 5 2 la squadra è più coperta, invece giocando in casa di fatto si sbilancia e saremmo molto più coperti in difesa con il 4 3 3 cioè con 4 difensori e tre attaccanti che non permettono di liberare uomini della difesa avversaria per rafforzare il loro centrocampo. Ecco perchè il Catania ha raccolto in casa gli stessi punti del Francavilla ed appena 2 punti in più del Catanzaro, con questa media possiamo solo sperare di arrivare secondi o terzi che corrisponde al valore tecnico del nostro allenatore.
    Questa squadra aveva tutte le carte in regola per stare sempre al primo posto ma purtroppo non sempre viene schierata come dovrebbe, quindi la nostra classifica viene sacrificata da questo handicap, avete visto la vivacità di Manneh ? se l’allenatore cerca scuse per via degli infortunati perchè non farlo scendere in campo sin dal primo minuto ?
    Ogni volta che al Massimino c’è una bella cornice di pubblico e la gente si aspetta una vittoria arrivano le docce fredde.

  32. Ip Address: 93.37.176.254

    Avete presenti le difficoltà recenti del Palermo in casa? La stessa cosa: una questione di testa e basta. A meno che non si tratti di due squadre diverse cosa impossibile: sono gli stessi uomini. Perciò aspettiamo a dare giudizi affrettati. Capisco le delusioni delle sconfitte ma siamo in C un campionato difficilissimo specie per chi ha il DOVERE DI VINCERE A TUTTI COSTI. TRANQUILLI CI CLASSIFICHEREMO PRIMI.

  33. Ip Address: 178.39.222.16

    Paolo il tuo entusiasmo é commovente. Ma credo che Vincenzo ha visto giusto.

  34. Ip Address: 94.37.7.186

    paoloilcaldoct, vorrei essere fiducioso come te però stento parecchio a farlo perchè quello che ho appena scritto lo ripeto dall’inizio del campionato quindi non trattasi di un giudizio affrettato o sfogo per l’amarezza della sconfitta. Hai ragione che gli uomini sono gli stessi ed è impossibile che coesistono due squadre però se questi uomini vengono utilizzati in modo non coerente proprio perchè siamo in C sembrano due squadre diverse. A mio avviso la questione di testa non riguarda i giocatori ma dell’allenatore.

 Lascia un commento

ATTENZIONE: I contenuti dei commenti rappresentano ESCLUSIVAMENTE il punto di vista dell'autore. Nei commenti e' vietato compiere o indurre a compiere qualsiasi tipo di reato, ed e' vietato Danneggiare, lesionare in alcun modo i diritti altrui. E che il commento non abbia contenuto razzista o sessista, non sia offensivo, calunnioso o diffamante. La Redazione si riserva il diritto di rimuovere i commenti che violino le precedenti regole a suo insindacabile giudizio. Gli IP sono registrati ed utilizzati in caso di controversie per intraprendere percorsi legali contro i molestatori.


(Richiesto)

(Richiesta. Non sarà pubblicata)

Question   Razz  Sad   Evil  Exclaim  Smile  Redface  Biggrin  Surprised  Eek   Confused   Cool  LOL   Mad   Twisted  Rolleyes   Wink  Idea  Arrow  Neutral  Cry   Mr. Green

su
giu