Scampagnata laziale

 Scritto da il 1 Dicembre 2019 alle 22:04  Aggiungi commenti
Dic 012019
 

Sicuramente una  settimana difficile quella vissuta dalla squadra che, tuttavia, si è fatta trovare pronta all’appuntamento oggi pomeriggio al  Manlio Scopigno di Rieti.

Contavamo su questa vittoria per bissare il successo di mercoledì scorso in coppa contro il Potenza, dopo il pareggio interno a porte chiuse con i falchetti casertani e così è stato.

Due squadre con problemi interni e di classifica, con le dovute differenze di aspettative, si sono affrontate in uno stadio quasi deserto e le qualità delle rose hanno fatto la differenza, premiando la squadra etnea che, senza strafare, ha comunque avuto ragione dei calciatori di casa con un risultato che poteva essere più largo dei quattro gol segnati, solo se la traversa non avesse fermato i due palloni che su di essa si sono scagliati e se prima Di  Piazza ad inizio partita e poi Catania, sul finire, non avessero mancato due facili occasioni per rendere il risultato più rotondo.

Dispiace per il gol subito che dimostra ancora una volta la vulnerabilità di una difesa, in questa stagione già punita più volte.

Mister Lucarelli, memore della buona prova offerta dai ragazzi a Potenza, propone stavolta anche in campionato il 4/4/2 con Furlan tra i pali, esterni di difesa Calapai e Pinto, difensori centrali Silvestri ed Esposito, a centrocampo interni Dall’Oglio e Rizzo ed esterni Biondi e Mazzarani. In attacco le due Di : Di Piazza e Di Molfetta.

Dai primi minuti si aveva la sensazione della superiorità tecnica della squadra ospite che cominciava ad impegnare l’estremo difensore avversario Addario, quasi abbandonato al suo destino da una difesa che risulta essere la più battuta non solo del girone ma di tutta la serie C, con 39 gol subiti alla data odierna.

Facile quindi anche per il Catania che, come noto, non ha una significativa vena realizzativa, terminare l’incontro con quattro gol all’attivo.

Dopo soli quindici minuti di gioco,  i rossazzurri trovavano il vantaggio con Di Molfetta che, da appena dentro l’area, calciava di precisione alla sinistra del portiere.

Il vantaggio ottenuto, portava gli etnei ad abbassare il baricentro e il Rieti trovava il modo di imbastire qualche manovra ragionata a centrocampo, ma non riusciva ad impensierire la nostra retroguardia se non con tiri dalla distanza, la cui direzione trovava più le curve che la rete mentre il Catania riusciva, su punizione ben calciata da Mazzarani, a colpire la traversa.

Al trentesimo, Granata si avventava su Biondi rimediando il secondo giallo che lasciava gli azzurrogranata in dieci uomini.

L’uomo in più non galvanizzava i rossazzurri che, come un gatto sornione, aspettavano gli avversari nella loro metà campo pronti a ripartire in velocità, probabilmente per evitare infortuni muscolari a causa del breve lasso di tempo trascorso dall’impegnativa sfida del Viviani.

Senza altri sussulti, se non il giallo rimediato da Dell’Oglio, si chiudeva il primo tempo e la ripresa iniziava con l’espulsione immediata di Dall’Oglio che atterrava, al limite dell’area avversaria, un difensore laziale rimediando il secondo giallo e il rientro anticipato nello spogliatoio. Un giallo inutile che deve far riflettere l’impulsivo centrocampista etneo.

Al fine di rafforzare il centrocampo, il tecnico catanese effettuava la prima sostituzione, richiamando in panchina il numero trentadue Mazzarani e gettando nella mischia Biagianti che, da subito, prendeva posizione a centrocampo, dettando i tempi per la manovra rossazzurra che vedeva Biondi  incunearsi in area avversaria e passare il pallone a Di Molfetta che, con un tiro non irresistibile ma preciso, mandava il pallone in rete al minuto quarantanove.

Non passavano che soli venti minuti e Di Piazza serviva il tris calciando in rete un preciso diagonale, ma stranamente l’attaccante non esultava al gol o perché pensava di trovarsi in inesistente posizione di fuorigioco oppure….. non si sa! Sarebbe bello che si chiarisse questa circostanza, benché i compagni lo abbiano coinvolto in maniera completa nei festeggiamenti di circostanza.

Il terzo gol chiudeva di fatto la partita, sebbene il Rieti accorciava le distanze con De Sarno ma ancora Di Piazza,  pochi minuti dopo, colpiva la traversa con una bomba che meritava migliori fortune.

Al settantasettesimo spazio a Curiale e Catania per Di Molfetta e Di Piazza ed il vegliardo Lele iniziava a voler essere della partita e su cross di Barisic si faceva trovare pronto sottoporta  per il tocco del 4/1.

Gioia immensa per Catania che poteva raddoppiare poco dopo, ma il portiere intuiva la traiettoria ribattendo il pallone con  il ginocchio, negando al calciatore la gioia della doppietta.

La partita si chiudeva con tre minuti di recupero concessi dall’arbitro Acanfora che ha diretto il match con giusto equilibrio e personalità.

Ai microfoni, soddisfatto Di Molfetta per la doppia marcatura e per la buona prova offerta dal collettivo che, finalmente, reagisce a tanta sfortuna mentre Lele Catania ha espresso la gioia per aver siglato un gol con la maglia rossazzurra e, come il suo collega, ha apprezzato la vittoria della squadra che si è espressa in maniera eccellente in una partita non facile. Dedica il gol alla sua famiglia che gli è stata sempre vicina.

Complimenti a Lucarelli per aver avuto il coraggio di cambiare il suo iniziale modulo di gioco con l’attuale 4/4/2 che pare più adeguato alle caratteristiche degli uomini attualmente a disposizione.

Adesso diamoci dentro: coppa e campionato ci aspettano per altre sfide.

  38 Commenti per “Scampagnata laziale”

  1. Ip Address: 79.42.197.238

    Finalmente Lucarelli accantona il 3/5/2 e qualche attempato senatore e la squadra risponde con meno grinta di Potenza ma comunque in maniera più convincente pur con tro in avversario decisamente inferiore si rossoblu potentini.
    Andiamo avanti partita dopo partita sperando che gli infortunati cronici tornino arruolabili al più presto in particolare Mbende e Sarno

  2. Ip Address: 151.38.145.189

    D’accordo con raggio libero più che una partita da vincere una bella scampagnata non era questo l’avversario che dovevano avere paura visto che il Rieti e con un piede al gameivrecomunque da dire che questo Catania sembra avere preso coscienza delle proprie capacità, qualcuno mi sa dire che gli è successo a Dipiazza? Che non ha esultato idopo I goll con i suoi compari?

  3. Ip Address: 151.38.145.189

    Game over (scusate)

  4. Ip Address: 62.2.176.13

    Buongiorno a tutti

  5. Ip Address: 91.253.66.93

    Questo Catania ha bisogno del proprio pubblico anche quando gioca male o gli manca mezza squadra

  6. Ip Address: 130.25.57.42

    A turno tutti hanno il diritto delle scampagnate, solo per il Potenza non lo è stata e ci mancava poco anche per il Bari se l’arbitro non avesse regalato quel rigore al 92 minuto.
    Di Piazza neanche dopo il gol a Potenza ha esultato evidentemente ritiene che in questo periodo c’è poco da festeggiare.

  7. Ip Address: 151.36.195.165

    Buongiorno a tutti ❤️💙 accantonata la scampagnata di Rieti, i riflettori puntano tutto su Follieri a La Sicilia: “Voglio il Catania entro dicembre”
    Raffaello FollieriRaffaello Follieri
    CATANIASERIE C GIRONE C02 Dicembre 2019 alle 09:30

    Raffaello Follieri e il Catania, si entra nella settimana chiave. L’imprenditore pugliese, come raccontato ieri da IAM Calcio Catania, è in Italia. A La Sicilia svela altri dettagli della sua strategia: “Gli avvocati delle due parti discuteranno tutti i dettagli dell’operazione. Stiamo discutendo, prima analizzeremo i numeri. Programmare un viaggio a Catania? Arriverò solo dopo la chiusura della trattativa”.E ai tifosi dice: “Vogliamo dimostrare serietà, siamo entusiasti della piazza, spero di portare nuove energie e pure nuove finanze. Ho il piano per entusiasmare i tifosi. Se non ci saranno intoppi spero di rilevare il Catania entro fine anno”. E su Torre del Grifo: “Un centro d’eccellenza a livello europeo”. Infine sul futuro: “Il nostro gruppo fa attività a livello internazionale, le aspettative sono massime: intanto ritornare in Serie A” Follieri: “Bella vittoria a Rieti. Presto incontro con il Catania”

  8. Ip Address: 130.25.57.42

    Al Catania calcio necessitano prima le nuove finanze e poi le nuove energie e tutto dipenderà da cosa metterà nel piatto della bilancia. Se la sua idea è quella di fare aumenti di capitale “Non cash consideration” cioè con apporto di bond senza codice identificativo ISIN come quello che ha effettuato con la Effe 1 Limited, il Catania non l’avrà entro dicembre e neanche dopo.

  9. Ip Address: 151.36.195.165

    Vincenzo che te ne pare di questa vicenda ? Per me la vedo un po’ complessa, meglio lasciare fare al destino. Addirittura nel caso in cui si metterebbe nero su bianco si parla di un Lo Monaco bis 🤔

  10. Ip Address: 130.25.57.42

    Mexxican tutte le operazioni finanziarie importanti sono complesse ma ci sono i mezzi per fare uscire allo scoperto gli imbroglioni e la complessità non la ritengo un problema. Se Follieri avesse veramente i mezzi ed intenzioni serie potrebbe essere una via d’uscita per l’attuale proprietà che sembra di non avere più quella solidità economica che necessita per portare avanti un progetto ambizioso.
    Riguardo a Lo Monaco bis mi viene da ridere pensando a quei tifosi che lo hanno sempre contestato e non ti nascondo che mi divertirei parecchio se tutto andasse in questa direzione.

  11. Ip Address: 91.253.199.100

    Qualcuno è ossessionato da Lo Monaco, credo che qli appaia nei sogni, Ironia. Per quanto riguarda la vicenda aggressione di PLM da conferma della mia idea sulle sanzioni per responsabilità oggettiva. In quanto i personaggi dell’agguato sicuramente ricattavano la società con i soliti cori pro-Speziale. Vicenda (non chiara) ma che non interessa e non beneficia le sorti dei Rossazzurri. Per quanto riguarda la trattativa per la cessione, personalmente non sono tanto entusiasta, poiché un personaggio un po’ ambiguo che ha provato a prendere altri Club senza tanta discrezione sulla scelte. Sembra che voglia prendere una squadra a tutti i costi. Comunque sono fiducioso sugli organi di controllo delle garanzie e dei requisiti necessari. (Precisazione sulle cessione del Milan,che sia stata un’operazione poco limpida non c’è dubbio,ma state tranquilli che Fininvest (figli) non erano più disposti a perdere ulteriori denari e certamente ne sono fuori. E dopo l’acquisizione del fondo Elliot gente come Maldini e Boban non sarebbero entrati in società sé c’era ancora di mezzo Berlusca). Poi per quanto riguarda la buona fede di una proprietà sulla voglia di competere,trovo la situazione della Sicula Leonzio emblematica. Non credo che Leonardi non abbia le capacità e le competenze per fare almeno un campionato dignitoso. Detto questo mi dispiace vedere una squadra siciliana così in difficoltà. Buona giornata a tutti.

  12. Ip Address: 91.252.122.149

    Buongiorno a tutti. Secondo me il Signor Follieri avrebbe le forze per intavolare la trattativa, ma non per mantenerla, nel seno che è troppo glob trotter e sposta capitali qua é là. Arrestato per truffa nel passato. Lo definirei avvoltoio rapace che per natura incombe sulle difficoltà altrui. Il finanziere pare che abbia le idee chiare su come agire a Catania, ma come dite anche voi, ci vogliono fonti certe del suo capitale. Poi si vedrà. Il Catania sembra resuscitato, i calciatori hanno capito cosa? Che se Comprasse Follieri loro rimarrebbero a giocare e guadagnare, sono contento che si stia riprendendo, ma spero che sia per ragioni tecniche perché altrimenti sarebbe da mandarli a calci. È vero che chi lavora ha diritto al salario, ma bisogna anche essere professionisti fino alla fine altrimenti se dovesse saltare la trattativa con Follieri é meglio che cambiano lido dopo il Santo Natale. Buona giornata a tutti

  13. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:5022:46b9:a45a:678a

    Caro Fabio qualcuno si dimentica che plm ha scritto le pagine più gloriose del calcio Catania e ci ha salvato dal fallimento perché lui a differenza di molti pseudo tifosi tendenti al disfattismo aveva veramente a cuore le sorti del Catania ha sicuramente commesso degli errori sicuramente non è una persona simpatica ma ha fatto tanto per il Catania e la storia parla per lui fortunatamente esiste un sondaggio che lo prova perché ultimamente mi sono vergognato di essere catanese ora speriamo che questo compratore abbia veramente a cuore le sorti del Catania e chiunque venga faccia bene spero anche che visto che qualcuno è ossessionato dalla presenza di plm si auspica con la nuova dirigenza arrivino personaggi nuovi e più capaci che è quello che a me da tifoso interessa

  14. Ip Address: 62.2.176.13

    Gaetano
    Sante parole :mrgreen:

  15. Ip Address: 91.252.122.149

    Riguardo lo Monaco
    io personalmente non lo discuto, non dimentico ciò che aveva fatto e ora ditemi una cosa in semplicità se vai in un bel negozio con 50 Euro cosa puoi comprare? ….. se vai con 5mila euro qualcosina la trovi di buono. Ecco come ha dovuto operare in questi ultimi anni. Proviamo ora a dargli 5/10 milioni in mano credete che non farebbe uno squadrone? Saluti

  16. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:8f4:1d76:74eb:30b3

    :mrgreen: uela” jama

  17. Ip Address: 130.25.57.42

    Fabio purtroppo il calcio ormai è questo e per mantenerlo necessitano tantissimi soldi che un imprenditore spesso non ha ed è costretto a rivolgersi agli hedge fund che possono essere definiti tranquillamente Fondi avvoltoi per gli enormi profitti che fanno intervenendo nelle società ed imprenditori in crisi o che hanno fatto il passo più lungo della gamba. Il cinese Li non potendo restituire alla Elliot 30 dei 303 milioni che aveva avuto in prestito ha perso il Milan per soli 30 milioni ed è questa la logica dei loro profitti, infatti ancora piangono i soci della Breda ex controllata della Finmeccanica. Arsenal e Lille stessa sorte del Milan ed anche la stessa Telecom oggi se lo ritrova come azionista importante. Solo gli hedge fund possono pagare ai loro soci rendimenti annuali con due cifre in un periodo che i Bond Governativi hanno tassi negativi. Il calcio portoghese, spagnolo ed inglese è invaso da questi Fondi capaci di acquistare anche una quota del cartellino dei giocatori: Leggendo i trascorsi di Follieri emerge che usa la stessa ingegneria finanziaria di questi hedge fund.

  18. Ip Address: 79.42.197.238

    Personalmente non mi fido di un personaggio che prenderebbe il Catania solo per business dopo aver tentato in precedenza di acquisire il Foggia ed sktre squadre facendosi un po’ di pubblicità a costo zero.
    Vedremo .
    Riguardo al Direttore ho sempre detto che è’ un buon amministratore ma sull’aspetto tecnico riguardo le squadre da lui assemblate non possiamo dire che ha risposto in maniera efficace.
    Per me ha dimostrato di non conoscere il campionato di serie D dove puoi trovare tanti giovani che vogliono emergere e concettualmente non ama giocatori in prestito. Giusto se hai le risorse ma quando non le tieni è una strada da percorrere ed a Catania ne potevano arrivare sei.
    Non parliamo dei giocatori rotti o dei veterani oramai alla frutta.
    In altre piazze con tre mil di euro hanno costruito belle realtà come a Monopoli e Potenza.
    In altra cosa: perché i giocatori a Catania non tengono come da altre parti? Lo deve scoprire perché questo è’ il suo lavoro .

  19. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:d116:9e3:26ea:5e0c

    Cataneseanapoli sicuramente plm non conosce la serie D lui è uno scopritore di talenti sudamericani con le plusvalenze da lui generate è sorto torre del grifo lui secondo me a parte il primo anno della sua gestione ha tentato la risalita al secondo anno e con i punti conquistati in quella stagione sarebbe risultato primo sia nel girone A che nel girone B quell’anno il Catania ha regalato 12 punti a sicula Leonzio e Casertana se non erro e altri punti persi stupidamente poi ha perso ai rigori la semifinale dei playoff ai rigori con la robur Siena e aggiungi la mancata riammissione in B voluta dal sistema corrotto certo errori ne ha commessi su questo non si discute. Riguardo al discorso di pescare giovani promettenti non ti dà la certezza di risalire in B portare esempi come potenza e monopoli a cosa serve? Faranno sicuramente un campionato migliore del nostro ma non arriveranno primi invece il Catania ha bisogno di arrivare primo e’ questo ciò che conta allestire una squadra vincente non è facile in lega pro lo dimostra il Lecce che ha impiegato anni per risalire altre realtà come la Casertana per esempio hanno speso tantissimo e sono sotto di noi o il Bari che neanche a metà campionato dista di ben 10 punti dalla prima purtroppo abbiamo perso per ben due volte l’autobus speriamo nel terzo. Ci vuole il cambio di proprietà e un progetto che allo stato attuale non esiste si galleggia alla meno peggio il disfattismo non porta a nulla di buono supportare la squadra fa meno danni per il momento le ultime due prestazioni il quasi svuotamento dellinfermeria sta cominciando a produrre qualche frutto. Speranza? Rinforzi efficienti a gennaio e playoff e magari il cambio di proprietà con un personaggio serio che ami sposare la causa Catania poi chiunque ci sia al timone plm o pinco pallino che sappia fare il suo lavoro
    .

  20. Ip Address: 130.25.57.42

    Concordo al 100% quanto scritto da Gaetano. Aggiungo solo che se andiamo a guardare i curriculum vitae dei proprietari di tante squadre di serie A e B parecchi non hanno niente da invidiare a Follieri e che Pulvirenti in confronto a loro è solo un boy scout, infatti in modo sciocco ha rischiato la galera ed ha perso una fortuna. Se le aspettative della piazza fossero le stesse di Monopoli, Potenza o Vibonese cento volte Pulvirenti rispetto ad altri.

  21. Ip Address: 151.57.98.25

    Buongiorno a tutti ❤️💙 Folliero è un nuovo personaggio accostato al Calcio Catania sarà vero? Sarà falso? sicuramente qualcosa di vero in questa trattativa c’è , ho qualche dubbio che vada in porto , però aspettiamo e poi vediamo

  22. Ip Address: 79.42.197.238

    Una piccola precisazione: quando il Catania era in serie A il Catania aveva un grande scopritore di talenti sudamericani che non era il direttore bensì quel personaggio ora morto dal nome difficile che iniziava con la C .
    Lui poi chiamava Lo Monaco che lo portava a Catania.
    Quindi anche per il mercato di serie c potrebbe fare così . Affidarsi a dei competenti e non fare tutto lui perché chi troppo fa nulla conclude

  23. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:9582:914a:fe2b:d6b4

    Ma secondo me non ha fatto tutto lui si sarà fatto consigliare da qualcuno ma anche se ti affidi ad un competente non è scontato che vinci il campionato la lega pro è un campionato difficilissimo qui ci sono squadre che se dovessero giocare in B rischierebbero di vincere il campionato il Bari insegna campagna acquisti faraonica e neanche a metà girone di andata e sei già sotto di 10 punti

  24. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:9582:914a:fe2b:d6b4

    Il Catania interviene, con un comunicato stampa ufficiale, in merito alla possibile trattativa con l’imprenditore pugliese Raffaello Follieri.

    Ecco la nota integrale del club rossazzurro:

    Con riferimento agli articoli di stampa apparsi su alcuni quotidiani, l’avvocato Giuseppe Gitto, legale della società Calcio Catania, evidenzia che non è in corso alcuna trattativa con il signor Raffaello Follieri né, tantomeno, vi è in corso alcuna attività di due diligence. L’avvocato Gitto precisa che sono intercorse solo due telefonate con i legali del Follieri e che è stata richiesta dalla società Calcio Catania, prima di avviare ogni trattativa, una evidenza fondi da parte di primario istituto bancario italiano. Il mancato soddisfacimento di questa richiesta impedisce qualsiasi trattativa. 

    IAM CALCIO CATANIA per voi: due strumenti per sapere tutto sul Catania!     

    IL GRUPPO SU WHATSAPP   

    Il Canale dedicato ai TIFOSI del CATANIA.  Entra tramite link di invito (clicca qui) 

    L’APP    

    Ecco TIFO CATANIA, l’app per la tua squadra di calcio

    La Redazione

  25. Ip Address: 62.2.176.13

    Sembra una risposta senzata. Prima la certezza che I soldi ci siano e dopo si puo trattare.

    Ma questi individui sempre a Catania arrivano………………… a Milano gia hanno fatto :mrgreen:

  26. Ip Address: 37.227.216.169

    Vedremo se c’é vero interesse dovrebbero aprire un conto in una buona banca italiana e dimostrare le capacità economiche, a questa richiesta mi sa che Follieri sparisce con tutte le bolle finanziarie che a tra dubbi America paradisi fiscali. Addios amigo ho passia con la tua bella

  27. Ip Address: 130.25.57.42

    Jamajama per il momento è l’unica risposta che si poteva dare. Prima i soldi e poi inizi a vedere cammello.
    Nella lunga storia del Catania solo Gaucci è riuscito a diventare padrone da esterno e tutto sommato va riconosciuto che ha combattuto come un leone per il club. Non ricordo altri individui oltre all’ormai defunto George Vergara che è venuto a visitare la Sicilia mentre si trovava in Italia.

  28. Ip Address: 91.253.105.218

    Buona sera a tutti. Secondo me ci possono essere 2 tipi di acquirente per il Catania, 1: un tifoso rossazzurro che abbia a cuore le sorti della squadra e sia disposto a mettere a disposizione una cospicua somma,ben conoscendo le aspettative della piazza,ma consapevole che la pazienza dei tifosi non è molto lunga. 2: Un imprenditore folle o d’azzardo che proverà a prenderlo soprattutto per un ritorno economico, ma probabilmente inconscio delle difficoltà nel risalire nella massima serie, poiché solo a quei livelli ci sarebbero le prospettive per un eventuale lucro. Per me gentilissimi amici, trovare un acquirente vero e con buoni propositi sarà un po’ difficile. Tutto questo non per pessimismo o simpatia per Pulvirenti, ma per una difficile realtà. In sintonia con Vincenzo, nel ricordare una bellissima esperienza con la famiglia Gaucci al timone della società. Le persone giuste con grinta e folklore che si sono identificati con il calore dei catanesi. Ma quest’esperienza era iniziata da Luciano Gaucci(un folle imprenditore in cerca di riscatto)reduce da una piccola e fredda piazza come Perugia ,ma poi continuata con entusiasmo da Riccardo che riportò il Catania in serie B dopo (14/15 anni per gli smemorati) per poi cederlo in buone mani, cosa non tanto facile. Comunque bellissimi ricordi e tanta nostalgia (altri tempi altro calcio)

  29. Ip Address: 95.252.254.161

    Concordo pure io con il vostro pensiero circa il presunto acquirente del Catania che si è’ squagliato come neve al sole .
    Giusto quello che dice la società: prima vedere i soldi e poi fare vedere cammello

  30. Ip Address: 130.25.57.42

    Fabio non è pessimismo o simpatia per Pulvirenti ma semplicemente Ultra Realismo e piedi per terra. Forse non tutti hanno avuto il tempo di leggere che Ultras significa ed abbrevia Ultra Realista slogan che nasce nel 1860 in Francia per identificare una associazione semi politica con idee realistiche. Gli Ultras degli stadi invece hanno stravolto radicalmente il vero significato. In altri termini sei un ULTRAS DOC del diciottesimo secolo.

  31. Ip Address: 151.36.116.108

    Secondo Vagliasindi ,Follieri avrebbe proposto l’accollo dei debiti del club e del mutuo del centro sportivo ed offerto inoltre la cifra di 6 milioni di euro, di cui 2 milioni alla data del closing, 2 al 20 dicembre 2020, 2 milioni al 20 dicembre 2021. Il Catania ha giudicato la proposta irricevibile ,in quanto non è stata soddisfatta la precondizione di avvio della trattativa, rappresentata dall’invio da parte di Follieri di un’evidenza fondi su primario istituto bancario italiano”

    Prima battuta respinta da Pulvirenti.

  32. Ip Address: 130.25.57.42

    Avevo già intuito che Follieri avesse l’intenzione di veicolare l’operazione tramite la Effe 1 Limited che sulla carta ha un capitale sociale di oltre 40 milioni di sterline. Peccato che una grandissima parte di questo capitale è Non cash consideration ed agganciato a Bond senza codice di identificazione ISIN. e si sconosce pertanto l’emittente e la scadenza otre al fatto che non sono quotati nei mercati regolamentati.
    Il problema della banca primaria italiana Follieri lo potrebbe superare perchè a Londra siamo presenti con le tre Banche più importanti Unicredit, Mediobanca ed Intesa Sanpaolo, addirittura questa ultima ha una branca specializzata per coloro che intendono investire nel mercato immobiliare in Italia e sembra fatta apposta per lui.
    Sta giocando la carta dell’immediatezza motivandola per il mercato di gennaio con la speranza che la tifoseria delusa e cieca faccia la sua parte per indebolire ancora di più la posizione della attuale proprietà.
    Follieri o i soldi “cash” in una di quelle tre banche oppure dimentica la città di Catania.

  33. Ip Address: 62.2.176.13

    Foggia, Hollywood, New York, Vaticano, Loretto, ancora Foggia, Palermo e Catania. No, non è il nuovo tormentone di Giusy Ferreri e Baby K, non fosse altro perché siamo quasi a Natale. Queste sono a grandi linee le tappe dalla vita dell’imprenditore Raffaello Follieri, l’uomo tornato a comparire nelle pagine delle cronache sportive per il tentativo di acquistare il Catania calcio da Antonino Pulvirenti. Un personaggio che ha vissuto una vita sull’ottovolante passando dal toccare il cielo con un dito fino a sprofondare in fondo all’abisso e risalire la china.

    Il cielo lo inizia a toccare nei primi anni 2000 quando, giovane rampate, si trasferisce a New York e finisce subito sulle copertine patinate per il fidanzamento con una delle attrici emergenti di Hollywood come Anne Hathaway che quasi porta all’altare. Sono gli anni in cui Follieri appare come uno di quegli emigranti di successo di cui spesso si legge per alimentare il sogno americano: giri di affari miliardari nella compravendita di immobili, contatti giusti – da Ron Burkle fino ad Andrea Sodano (nipote del Segretario di Stato Vaticano dell’epoca Angelo Sodano) – che gli facilitano gli affari fra Santa Sede e gli USA. Soldi e luci della ribalta, ma anche politica con Follieri che punta Hillary Clinton fra le fila democratiche e John McCain fra quelle repubblicane, perché negli affari, specie quelli di un certo livello, è bene avere amici da ambo le parti. Poi proprio quando era a un passo dall’Olimpo ecco la caduta, fragorosa. Riconosciuto colpevole di truffa per il valore di 2 milioni di dollari fu condannato a 4 anni e mezzo di reclusione nel penitenziario federale di Loretto (anche se la richiesta fu di 250 anni e solo il pentimento di Follieri riuscì a diminuire drasticamente la condanna). Tutto finito, compreso il fidanzamento con Hathaway. Uscito di galera ricostruisce il proprio impero occupandosi di tutt’altro (estrazione, trasporto e commercializzazione di petrolio e gas), vantando soci americani e arabi – di cui però l’esistenza è incerta – e creando un capitale sociale di circa 2 miliardi di dollari stando alle stime di Forbes.

    Fatto il preambolo andiamo a ciò che maggiormente ci interessa: ovvero il suo interesse per il calcio. Il primo tentativo fu due anni fa quando Follieri iniziò a corteggiare i fratelli Sannella proprietari del Foggia prima come rappresentante di un gruppo arabo-americano (a volte solo arabo a volte solo americano), poi in prima persona garantendo che lui – foggiano di nascita – non avrebbe mai voluto prendere in giro la sua città e promettendo la Serie A in tre anni. Alla fine come sappiamo non se ne fece nulla, con Follieri evaporato a inizio gennaio 2018 senza aver mai mostrato i documenti sulla propria solidità finanziaria. Nell’agosto dello stesso anno inizia la lunghissima telenovela con il Palermo di Maurizio Zamparini, una storia durata due mesi e finita con l’allora numero uno rosanero che accusava Follieri di mentire, presentare garanzie false e nessun documento sulle proprie disponibilità finanziarie. Un nuovo tentativo avvenne a inizio 2019, quando la proprietà era del gruppo inglese che poi portò al fallimento del club. Ancora parole parole parole (come cantava Mina), ma un niente di fatto sempre per la mancanza di documenti certificati da parte di Follieri e di offerte concrete e dimostrabili.

    Il resto è storia di questi giorni. Lo Monaco lo chiama in causa, Follieri conferma la propria disponibilità e inizia con le ormai consuete parole, ma senza presentare nulla di concreto a Pulvirenti, con quest’ultimo che nella giornata appena passata prima parla ai colleghi de La Sicilia spiegando di volere “un’evidenza dei fondi emessa da una banca italiana” (Follieri ha parlato invece di “aver depositato il capitale in una banca inglese”) e poi con una nota in cui spiega che non esistono trattative e che Follieri non ha soddisfatto la richiesta di “una evidenza fondi da parte di primario istituto bancario italiano”.

    Se due indizi non fanno una prova, un terzo probabilmente sì. Perché il copione, dopo Foggia e Palermo, pare ripetersi come in un film ripetitivo e con poche variazioni (mi viene in mente Paterson di Jim Jarmusch anche se lì si segue il ripetersi del lavoro di un autista di pullman e non di un ricco faccendiere) anche a Catania. Con la speranza che agli etnei vada meglio che alle altre due grandi piazze del Meridione. O che Follieri smentisca anche San Tommaso presentando i documenti richiesti e avviando il prossimo step per l’acquisto del club. Perché il gioco è bello se dura poco e soprattutto se nessuno si fa male.

    ◾TMW Magazine: Online il nuovo numero! Scaricalo ora!

  34. Ip Address: 62.2.176.13

    Non capisco questo individuo. Perché vuole una squadra di calico? Come sembra non se la puo permettere. Non capisco perché individui del genere fanno queste cose.

    Ragazzi vi domando. Quale é la motivazione di uno cosi? io purtroppo non me lo riesco a spiegare.

    Ci guadagna soldi o cosa?

  35. Ip Address: 151.38.170.48

    Buonasera a tutti ❤️💙 Si jamajama il tuo commento precedente dice tutto chi è questo personaggio, comunque qualche giorno fa scrivevo che questo pseudo magnate era solo un imbroglione ……….

  36. Ip Address: 91.252.71.240

    Scusate ma ci sono notizie su gli infortunati ? 3/4 mancano ormai da mesi. Di Welbeck mi dispiace non aver notizie, oltre rispettare il suo difficile momento a questo punto sembra difficile recuperarlo.

  37. Ip Address: 130.25.57.42

    Jamajama a mio avviso quello che spinge questi personaggi ad entrare nel mondo del calcio è la visibilità mediatica giornaliera che nel caso di Follieri dopo tutta quella pubblicità negativa precedente significherebbe un riscatto. Altri per ragioni diverse vedi Gallo della Reggina, Cairo del Torino, Ferrero della Sampdoria etc etc etc etc che nessuno al mondo saprebbe della loro esistenza e tramite questo veicolo mediatico riescono a lasciare il segno che esistono.
    Follieri potrebbe arrivare al suo scopo mediatico rilevando altri club di C o B con cifre molto modeste ma non troverebbe quelle piazze che trasmettono quella risonanza a cui mira, ecco il motivo dei tentativi per Genova, Foggia, Palermo ed ora Catania. Con un tipo di questo genere per stare ogni giorno sui giornali Torre del Grifo diventerebbe meta di meeting e festini internazionali, campionati di calcio estivi per vip o centro di riabilitazione per gente facoltosa.

  38. Ip Address: 79.43.155.238

    buonaserata a tutti. Fatto il biglietto per Pagani curva ospiti. spero di non essere solo perchè rischierei di trovarmi il settore chiuso e indirizzato a seguire la partita nei settori di casa. Mi auguro di noi.
    per me le motivazioni di Folliwei sono quelle di farsi pubblicita a costo zero.

 Lascia un commento

ATTENZIONE: I contenuti dei commenti rappresentano ESCLUSIVAMENTE il punto di vista dell'autore. Nei commenti e' vietato compiere o indurre a compiere qualsiasi tipo di reato, ed e' vietato Danneggiare, lesionare in alcun modo i diritti altrui. E che il commento non abbia contenuto razzista o sessista, non sia offensivo, calunnioso o diffamante. La Redazione si riserva il diritto di rimuovere i commenti che violino le precedenti regole a suo insindacabile giudizio. Gli IP sono registrati ed utilizzati in caso di controversie per intraprendere percorsi legali contro i molestatori.


(Richiesto)

(Richiesta. Non sarà pubblicata)

Question   Razz  Sad   Evil  Exclaim  Smile  Redface  Biggrin  Surprised  Eek   Confused   Cool  LOL   Mad   Twisted  Rolleyes   Wink  Idea  Arrow  Neutral  Cry   Mr. Green

su
giu