Serie A, ultimo atto. Da lunedi sarà rifondazione

 Scritto da il 17 maggio 2014 alle 17:31
Mag 172014
 

Ultima-di-serie-A

Il Catania si appresta a salutare la Serie A domenica pomeriggio. Tra i tanti scherzi del destino si incrociano dati singolari. In primis l’avversario; l’Atalanta che nel 2006 ottenne la promozione nella massima categoria assieme ai rossazzurri, sarà al contempo l’ultima duellante prima di cadere nell’inferno della B. L’ideale giro di boa degli etnei, poi, coinciderà con un match contro una bergamasca, esattamente come quell’Albinoleffe che fu l’ultimo ostacolo prima dell’infinita gioia ai piedi dell’Elefante. Come se non bastasse, la promozione del Catania avvenne nell’estate dei campionati del mondo poi vinti dall’Italia in Germania, otto anni prima dei mondiali che gli Azzurri si apprestano a disputare, stavolta in Brasile. Ultimo dato, questo per i maniaci della scaramanzia, l’allenatore che ci riportò in A era Pasquale Marino, iniziali PM, mentre colui al quale spetta l’ingrato compito di traghettarci in cadetteria è mister Maurizio Pellegrino che, nell’assurdità del caso o fato che dir si voglia, ha le iniziali inverse MP.
Finita la parentesi delle coincidenze, che serve se non altro a sdrammatizzare il momento nerissimo dei tifosi catanesi, da lunedi, a prescindere dal risultato di domani, sarà tempo di ricostruzione. Nelle ultime ore trapelano segnali di riconferma dell’ottimo Pellegrino, che a meno di dietrofront inaspettati guiderà il team etneo anche nella prossima stagione. Come accade ad ogni retrocessa che si rispetti, il toto-mercato è già iniziato anche dalle parti di Torre del Grifo. In tanti sembrano ad un passo dall’addio, ma tolti i soliti nomi già da tempo lontani dalla piazza, non è detto che si assista tra luglio ed agosto ad uno smantellamento generale. Ad ogni modo Pulvirenti, Cosentino e Pellegrino avranno nelle mani una patata bollente, leggasi costruzione di una rosa che sappia affrontare al meglio il difficilissimo esame della Serie B per risalire in dodici mesi senza se e senza ma. Domani in campo potremmo vedere già qualche indicazione sul Catania che verrà, ed in tal senso le convocazioni dei Primavera Lovric, Garufi, Aveni e Caruso oltre che degli abituè Cabalceta e Petkovic, fungono già da segnale di una progettualità che prevede un rinnovamento forte, all’insegna del senso d’appartenenza. Tutto è pronto per gli ultimi novanta minuti di Serie A, dunque, con la speranza che si tratti di un rapido arrivederci e non di un’ennesima agonia lontano dall’Olimpo del calcio italiano. Incrociamo le dita e affidiamoci a tutte le scaramanzie del caso, in attesa di riveder presto quella A gigante al centro della curva, con un popolo festante attorno.

  28 Commenti per “Serie A, ultimo atto. Da lunedi sarà rifondazione”

  1. Ip Address: 79.0.45.44

    Buonasera raga’!!!
    Come al solito non faccio pronostici per domani per i nostri ragazzi.
    Certamente ci manchera’ Barrientos e come al solito non si sa se e’ infortunato oppure no.

    Notte a tutti!!! 😉

  2. Ip Address: 2.193.238.239

    Il Catania … La seconda squadra della Sicila si appresta a lasciare la serie A. Domani ultimo atto della sceneggiata durata 10 mesi al Cibali. Quel piccolo stadio di provincia si giocherà Catania Atalanta. Noi tutti speriamo che i colori roses azzurri possano rimanere il più a lungo possibile in serie B.. Memori delle vostre gesta di quest ultimo anno non disperiamo che possiate ripetervi …e coronare il nostro sogno … Cioè vedervi retrocedere anche l’anno prossimo
    Adesso vi lascio mie prodi senza di voi non saprei come fare siete sieteeeeeeee
    Uno sBBBBBBBBBBallooooooooo 🙂

  3. Ip Address: 95.233.230.210

    tutti al palermo?

    CATANIA, CESSIONI PER GYOMBER, MONZON ED ALVAREZ

    “La Gazzetta dello Sport” rivela che tre giocatori del Catania sarebbero vicini all’addio, dopo la retrocessione in B. Gyomber piace a Palermo, Udinese e Parma. Anche Spolli rischia di salutare, per andare a Palermo. Il West Ham si sarebbe fiondato su Alvarez, in scadenza di contratto. Infine, sembra che anche Monzon sia sul punto di lasciare.

  4. Ip Address: 79.12.43.213

    per adesso sono solo supposizioni aspettiamo ancora un po e poi vedremo chi andra veramente al palermo buonaserata

  5. Ip Address: 94.160.166.51

    Intanto l’ex mister del Catania (Simeone ) e campione di Spagna ,inattesa della finale coppa campioni per fissare un bis che sarebbe clamoroso

  6. Ip Address: 2.156.66.222

    Buonanotte a tutti

  7. Ip Address: 151.54.96.168

    Inutile mentire, le squadre pronte per risalire immediatamente mantengono l’ossatura della squadra di A, vedi Palermo e Juve di Dechamps, e anche altri esempi degli anni scorsi.
    Il Palermo ha saputo trattenere giocatori di categoria, Sorrentino e Hernandez in primis, veri lussi per la B, e alla fine i valori escono fuori, è scritto nella storia della B.

    Noi ci stiamo preparando a smantellare, il che non è giusto, ben sapendo che sono solo voci, ma….”occhio!
    Primo perché alcuni giocatori sono veramente ottimi per la B, Gyomber etc, secondo la retrocessione si applica anche a coloro, i giocatori, che ci hanno portato in B, loro hanno giocato male e ci hanno fatto retrocedere, adesso siano retrocessi anche loro, si diano da fare per risollevarsi.

    Troppo comodo andare adesso a giocare in serie A , nei campionati esteri, troppo comodo, Il purgatorio ci sia anche per loro, troppo comodo, Lomonaco docet, chi non sputa l’anima per restare in A precipita in B con la squadra.

    Ma mi tendo conto che con Pulvirenti e Cosentino questo è un discorso troppo difficile, impegnati come sono a fare soldi e monetizzare la discesa in B e prendere adesso qualche giovanotto di belle speranze a poco prezzo sia di acquisto, prestito secco meglio, e con ingaggi bassi spacciandolo per fuoriclasse.

    Ne vedremo delle belle, il lupo perde il pelo ma non il vizio.

    Quest’anno dobbiamo stare in campana, noi tifosi, dobbiamo fare tesoro della passata stagione quando ci smantellarono la squadra in estate e noi zitti come pecoroni a subire i movimenti scellerati del duo dirigenziale, e anche a gennaio muti muti a sperare.

    Dobbiamo stare in campana, far capire che o allestiscono una squadra giusta o abbonamenti nisba…..dare carta bianca una seconda volta agli attori della B è masochismo puro.

    E assodato che nella costruzione della squadra hanno dimostrato incapacità , finora hanno dimostrato questo, e come tali, come dilettanti, vanno trattati ma soprattutto…..sorvegliati.
    Ricordiamoci che le loro mosse strategiche di mercato, di loro due, Pulvi-Cosentino, con i loro proclami, le svendite, le richiamate, la spasmodica ricerca di giocatori gratis, sono stati la vera tragedia per la nostra squadra.
    La memoria va rispolverata quotidianamente, io non perdono la B.
    Porto rancore ps pecore per l’argentino e anche per chi, adesso, lo ha riconfermato potenziandone i ruoi, vero e proprio scandalo.

  8. Ip Address: 95.247.10.15

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao angelo, Mexxican e Perplesso!!! 😉

    Auguri al “nostro” Simeone che ha vinto lo scudetto spagnolo!!! 😀

    Almeno in questi otto anni il Catania a lanciato nel calcio allenatori e giocatori che erano sconosciuti ai piu’.

    Stamattina e’ uscita una bella giornata di sole e la temperatura e’ un po’ caldina.

    Buona domenica a tutti!!!

  9. Ip Address: 95.247.10.15

    Affio rosanero, come ce l’hai piccolo!!!

  10. Ip Address: 82.145.208.240

    Buongiorno a tutti pari!!!

    Auguri al CHOLO!!!!!!!

    altro nome daggiungere alla lista:

    CATANIA, contatti con Panucci
    18.05.2014 08:56 di Redazione ITA Sport
    Press Twitter: @ItaSportPress
    Tramite il suo blog ufficiale, il collega ed
    esperto di calciomercato Alfredo Pedullà ha
    svelato di un contatto tra Panucci e il
    Catania: “Christian Panucci vorrebbe allenare.
    Se arrivasse una proposta prima del Mondiale,
    si sgancerebbe anche dalla Russia
    rinunciando al ruolo di collaboratore di
    Capello. La situazione è molto fluida,
    recentemente ci sono stati contatti con il
    Catania che gli ha proposto un eventuale
    ruolo nello staff, ma forse non quello di
    allenatore capo. Tra l’altro il club siciliano è
    molto contento del lavoro di Maurizio
    Pellegrino, potrebbe anche decidere di andare
    avanti con il tecnico subentrato a De Canio. E
    vedremo se con Panucci ci saranno altri
    contatti”.

  11. Ip Address: 79.26.107.37

    buon giorno a tutti

    CATANIA sorridi: hai il 67,6% di possibilità di tornare in A al primo tentativo
    16.05.2014 15:00 di Redazione ITA Sport Press Twitter: @ItaSportPress

    Il Catania dopo otto anni di Serie A nella prossima stagione sarà ai nastri di partenza del torneo cadetto. Un’annata davvero brutta per la società del presidente Antonino Pulvirenti che però può anche sorridere visto che le statistiche gli danno una mano. Le retrocesse hanno il 67,6% di possibilità di festeggiare il ritorno in Serie A il prossimo anno. In 46 edizioni su 68, infatti, almeno una delle squadre retrocesse dal massimo campionato è risalita l’anno successivo dal dopoguerra ad oggi. Dall’analisi emerge, inoltre, che l’en plein non si è mai verificato, ossia in nessun caso tutte le squadre retrocesse in una stagione sono poi ritornate nella massima serie l’anno successivo. La statistica si abbassa notevolmente, infatti, se prendiamo in esame i casi in cui almeno due squadre siano riuscite nell’impresa: questo è successo solamente in 9 occasioni per una percentuale del 13%.

    Le uniche tre volte in cui tre squadre centrarono la promozione l’anno successivo alla retrocessione della Serie A si sono verificate a cavallo degli anni ’80 e ’90. Nel 1989 a gioire furono Verona, Cremonese e Ascoli, nel 1993 Piacenza, Udinese e Atalanta mentre nel 1999 toccò a Torino, Venezia e Piacenza.

  12. Ip Address: 95.238.99.132

    Buongiorno a tutti e scusate per l’intrusione, ma vedo che anche su questo sito qualcunoi ricicla spazzatura di provenienza ItaSportPress; pertanto ripubblico su questo sito quanto ho già pubblicato sul blog di Andrea Aidala ( Rossazzurro).
    .
    Desidero segnalare un caso di disinformazione on line, frutto di un’eclatante ignoranza in calcolo delle probabilità. L’articolo che segue è tratto dal sito ItaSportPress.

    CATANIA sorridi: hai il 67,6% di possibilità di tornare in A al primo tentativo

    16.05.2014 15:00 di Redazione ITA Sport Press Twitter: @ItaSportPress

    Il Catania dopo otto anni di Serie A nella prossima stagione sarà ai nastri di partenza del torneo cadetto. Un’annata davvero brutta per la società del presidente Antonino Pulvirenti che però può anche sorridere visto che le statistiche gli danno una mano. Le retrocesse hanno il 67,6% di possibilità di festeggiare il ritorno in Serie A il prossimo anno. In 46 edizioni su 68, infatti, almeno una delle squadre retrocesse dal massimo campionato è risalita l’anno successivo dal dopoguerra ad oggi. Dall’analisi emerge, inoltre, che l’en plein non si è mai verificato, ossia in nessun caso tutte le squadre retrocesse in una stagione sono poi ritornate nella massima serie l’anno successivo. La statistica si abbassa notevolmente, infatti, se prendiamo in esame i casi in cui almeno due squadre siano riuscite nell’impresa: questo è successo solamente in 9 occasioni per una percentuale del 13%.
    Le uniche tre volte in cui tre squadre centrarono la promozione l’anno successivo alla retrocessione della Serie A si sono verificate a cavallo degli anni ’80 e ’90. Nel 1989 a gioire furono Verona, Cremonese e Ascoli, nel 1993 Piacenza, Udinese e Atalanta mentre nel 1999 toccò a Torino, Venezia e Piacenza.

    Mio commento
    Prendendo per buoni i dati, la probabilità a posteriori calcolata è palesemente falsa, anche nell’ipotesi che la storia del passato si ripeta nel futuro.
    Infatti le squadre retrocesse sono 3 e la statistica considera che il Catania possa essere quella che risale: e le altre due ? Bisogna moltiplicare il valore calcolato di probabilità a posteriori per 1/3, ottenendo il 22,55 % Inoltre bisogna aggiungere 2/3*(9/68)=8,82% di ulteriore probabilità ( risalgono 2 squadre su 3) ed infine 3/68=4,41% (3/3), per un totale di 35,78 %, poco più della metà del valore segnalato ( 67,6 %) sul sito.
    Se questa è l’accuratezza con cui si pubblicano notizie su quel sito, meglio starne alla larga !
    PS La presenza dell’attuale paracadute, prima assente, aumenterà significativamente la probabilità di risalire, per Catania e Bologna. Ma questo non è possibile calcolarlo !

  13. Ip Address: 79.36.41.114

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro presenti e non auguri al cholo grande protagonista

  14. Ip Address: 151.54.96.168

    La risalita immediata non si fa con la statistica e con la matematica, si ottiene affidandosi a gente esperta e a giocatori di categoria e anche al di sopra della categoria, una panchina lunga e una programmazione affidabile e seria.
    Auspicabile che il catania si vesta di queste componenti e faccia fare il lavoro a veri professionisti del settore e della categoria.
    Lo speriamo di cuore tutti, vivamente.
    E siamo certo che lotteremo per la A.
    Non si può andare a giocare su campetti di B senza imporre il gioco nostro.
    Mentalità in primis e materiale umano di prim’ordine.

  15. Ip Address: 93.96.99.188

    Ciao Perplesso. Riguardi il precedente post sono d’accodo con te ma quando dici che ci hanno smantellato la squadra in estate…permettimi di dire che ci hanno smantellato il lato sinistro della squadra. E poi hanno lasciato i rimanenti giocatori e i cexxi che hanno acquistato abbandonati al loro destino. Come gli alunni in una classe senza insegnante, come finirebbe? A schifìu.

    Non mi ha convinto Pulvirenti quest’anno, ci sono cose che non riesco a comprendere, secondo me non ce la conta giusta per certi versi. Fiducia a lui comunque per tutto il bene che fatto in questi dieci anni (non scordiamoci Lo Monaco pero’). Vedremo.

    Buona domenica a tutti.

  16. Ip Address: 31.188.127.255

    Buongiorno a tutti il Torino per risalire in serie A ci ha impiegato tre anni .Poi arrivo’ mister Ventura e oggi il Torino può centrare l’Europa , detto questo voglio dire se non ci affida a gente esperta difficilmente si potrà parlare di risalita soppratutto con le scommesse

  17. Ip Address: 79.54.123.4

    Buon pomeriggio a tutti i cari tifosi catanesi. Serie b? la societa’ retrocede i tifosi no! Catanesi inimitabili! Ale’ Catania sempre comunque e ovunque!

  18. Ip Address: 94.160.145.251

    Bergessio a tu x tu cosa è riuscito a sbagliare mhaaaa

  19. Ip Address: 94.160.145.251

    Fine primo tempo 0-0

  20. Ip Address: 79.26.107.37

    fedato,troppi passaggi sbagliati

  21. Ip Address: 2.156.112.122

    Lodi 1-0

  22. Ip Address: 2.156.112.122

    Palo di Fedato raddoppio sfiorato

  23. Ip Address: 37.227.195.98

    Vittoria del Catania per 2-1 sull’atalanta che così sale a quota 32 punti,stessi punti conquistati dai rosanero la scorsa stagione , le coincidenze avvolte ci azzeccano

  24. Ip Address: 79.26.107.37

    che vergogna quelli striscioni in curva nord,a favore di speziale e de santis…..purtroppo una città bella come catania,con gente fantastica,viene rappresentata in italia e nel mondo da quattro deficienti….non cambierà nulla….. 👿

  25. Ip Address: 93.46.8.75

    Pellegrino confermato

  26. Ip Address: 79.43.7.156

    Il Catania lascia la massima serie con tre vittorie di fila e tanto rammarico. Ci avessimo provato prima a svegliarci, magari contro il Sassuolo e Chievo, per non parlare della partita contro il Torino e il Cagliari ecc,ecc,ecc. Si ri parte da Pellegrino, dunque, vedremo cosa accadrà alla rosa, quali i cambi e quali gli arrivi e le partenze. Secono me la dirigenza dovrebbe trattenere Frison, i giovani Rolin e gyomberg, unitamente a Bergessio ed Izco. Bene i giovani della primavera, ma non dimentichiamo che l’errore della mancanza di punte non ripetiamolo. Per risalire dovremo segnare un gol in più degli avversari. Per il centrocampo, vedo oggi gli interni lenti e, senza Barrientos, si vede che la squadra e senza idee. Staremo a vedere. Adesso non rimane che ascoltare le notizie del calciomercato, con la speranza di non soffrire troppo. Buonasera a tutti gli amici rossazzurri.

  27. Ip Address: 93.150.197.106

    Affio…che le tue parole …siano di auspricio per una risalita migliore della vostra…dimenricavo…spero che un tir carico di merda ti prenda ti faccia..cesso

  28. Ip Address: 37.101.96.249

    bastava vincere una partita in piu’ ed eravamo salvi invece no, la vergogna resta e i colpevoli la fanno franca

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu