Signor Rigoli adesso basta!

 Scritto da il 25 gennaio 2017 alle 09:50
Gen 252017
 

Grazie al rigore concesso dal direttore di gara al Purificato, il Catania è riuscito a pareggiare un incontro che lo vedeva soccombere contro un Fondi ordinato nel quale mancava la punta centrale Albadoro, otto reti in stagione  e un centrocampista di qualità e sostanza come Bombaci.

Malgrado le pesanti assenze, il tecnico rossoblu non avvertiva timori reverenziali e le squadre, dal punto di vista tattico, si ponevano a specchio col 3-5-2 con squadra etnea all’esordio nel suddetto modulo ritenuto più idoneo dal tecnico Rigoli per esaltare le caratteristiche dei nuovi arrivati Ballanzeddu e Marchese. Apparsa per tutti alquanto strana l’assenza tra i titolari della punta Tavarez,  giunta alle falde del Mongibello proprio per ricoprire il ruolo di punta centrale, ma relegata in panchina per far posto al giovane Anastasi, partito quest’anno come quarta alternativa degli avanti rossazzurri ed inserito tre volte da titolare e poi sostituito e quattro volte subentrato dalla panchina.

Vari perché su questa scelta si insinuavano puntuali: forse qualche piccola contrattura avvertita in allenamento? Mistero! Uno dei tanti, comunque, di questa stagione, come quelli che accompagnano le assenze di Russotto e di Di Grazia e, di contro, il perdurare delle apparizioni di Calil mandato in campo in undici dei ventuno incontri disputati  o il mancato rinnovo al pilastro della difesa Bergamelli la cui assenza e’ apparsa subito grave in quel di Castellammare, come purtroppo ancora ricordiamo.

La prima fase del match dava ragione ai locali malgrado le assenze di alcuni titolari, con il nostro centrocampo che mostrava lampanti lacune in fase di costruzione  del gioco con un Biagianti leone ingabbiato dai centrocampisti avversari e Bucolo e Fornito che bisticciavano tra loro con i palloni come due giocatori di briscola, impelagati a decidere se andare liscio o mettere un carico. Del resto cosa si può pretendere da tre centrocampisti bravi interdittori ma privi delle qualità di regia? Per fortuna che mancava il quarto frangiflutti Di Cecco, oramai prossimo  al rientro nel suo ruolo naturale, dopo aver messo le toppe sul  lato destro della difesa, viste le non positive prestazioni in quel ruolo di Nava e Parisi. Quattro frangiflutti difensivi e nessun regista: Altro mistero che il Direttore Lo Monaco ci dovrebbe spiegare.

Infatti, la mancanza di regia è risultata palese anche ai meno avvezzi al gioco del calcio, atteso che chi aveva  palla cercava in tutti i modi di disfarsene non trovando però nessuno pronto a raccoglierla o preferendo talvolta i lanci lunghi alla evviva il parroco. Ne’ dalla panchina si avvertivano rivisitazioni tattiche ma si sa, il freddo inibisce le membra ed anche i muscoli facciali malgrado la protezione che un cappuccio di lana può offrire.

Chiuso nelle maglie avversarie, il povero Anastasi ha potuto fare ben poco mentre dall’altra parte l’ex Calderini ispirato da Tiscione, D’Angelo e Squillace, sembrava avere un conto aperto con i rossazzurri che forse con troppa leggerezza non lo hanno più ritenuto idoneo al progetto ritenendolo il doppione di Russotto, il funambolo della squadra etnea che ha chiuso lo scorso campionato con la qualifica di incedibile che ancora permane….. Giusto Direttore? Mica lo cederemo ad altre squadre magari del nostro stesso girone? Mi fido della Sua competenza e lungimiranza, non ci deluda, sebbene il suo mancato impiego lo ritengo un fosco presagio che spero sia presto smentito.

E come spesso accade, proprio il talentuoso attaccante adesso al Fondi,  ci puniva portando in vantaggio, allo scadere del primo tempo, la squadra di casa esultando rabbiosamente quasi a voler cancellare, con quella gioia, le giornate trascorse all’ombra dell’Etna. Malgrado lo svantaggio, la ripresa, come al solito, iniziava con l’undici del primo tempo ma il Catania, malgrado la buona volontà, non riusciva a tirare in porta e, nell’unica occasione capitata, ci pensava un difensore a ribattere a portiere battuto.

Finalmente il letargo dalla panchina si fermava al minuto 55 ma quando ti aspetti che il cambio interessasse qualcuno dei tre centrocampisti, in particolare Bucolo, nervoso e già ammonito, il mister sostituiva una punta con altra punta chiarendo così che l’assenza di Tavarez tra i titolari era dovuta soltanto a scelta tecnica. Tutto rimaneva così invariato e Tavarez, come il suo predecessore, finiva nelle sabbie mobili dei difensori avversari con Mazzarani più proteso a prendersi palloni a centrocampo che ad appoggiare da seconda punta il barbuto centravanti, come del resto il suo DNA di calciatore gli impone. Finalmente al sessantaduesimo, uno spento Bucolo graziato in precedenza dall’arbitro, lasciava il campo a Di Grazia che dimostrava subito, anche al tecnico che forse non aveva capito, di essere in forma strepitosa e dal suo piede partiva il cross che determinava il rigore per il pareggio definitivo.

La partita si chiudeva con un Fondi teso a cercare nuovamente il gol della vittoria e con un Catania timido e guardingo che interpretava al meglio lo spirito del suo allenatore e chiudeva il match chiuso pavidamente in difesa a far barriera sulla punizione a giro calciata da Tiscione  che sfiorava l’incrocio e non prima di rivedere in campo al novantunesimo minuto Barisic, il cui cambio operato nei minuti finali della gara, può far conquistare al nostro allenatore di diritto il titolo di campione dei cambi in zona cesarini, ma che in definitiva ha solo portato un minuto in più di sofferenza alle nostre coronarie.

In definitiva, un Catania che delude i circa duecento supporter e i cronisti di Raisport ma non più di tanto il mister rossazzurro pronto a cercare di convincerci sulla gagliarda prestazione della sua squadra nella ripresa,  ripetendo oramai a memoria lo stesso monotono disco che oramai ci ha accompagnato per tanti post partita.

Brutto questo Catania malgrado le qualità individuali dei suoi tesserati che probabilmente non sono impiegati secondo le loro caratteristiche. Positive le prestazioni dei neo difensori rossazzurri e da rivedere Tavarez,  magari quando avrà il coraggio il signor Rigoli di affiancargli un’altra punta di ruolo giocando in campo a viso aperto, con cattiveria agonistica e per la vittoria contro squadre alla portata della nostra e non solo sbandierandolo in cattedra, davanti ai microfoni,  nei pre partita.

  44 Commenti per “Signor Rigoli adesso basta!”

  1. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno a tutti….
    Rigoli non mi ha mai convinto, ma anche i giocatori potevano fare di più.
    l’importante è arrivare ai play off e vincere, cosa che mi sembra molto ma molto difficile.

  2. Ip Address: 95.238.12.114

    La disamina di Raggio Libero sull’incontro e sul mister è impeccabile tuttavia vorrei fare notare come la cosa che più mi sconvolge è la lentezza e la pavidità con la quale i giocatori del Catania affrontano il match.
    Non ho ancora visto un incontro giocato fuori casa nel quale il Catania abbia imposto la sua autorità, il suo coraggio, il suo blasone, insomma abbia fatto paura all’avversario.
    Non so se sbaglio, ma per me l’approccio della partita fuori casa è del tutto errata! Giochiamo al rallentatore, pavidi ed impauriti sperando di non prendere gol.
    Non riesco ancora a cancellare i gol presi a Castellamare di Stabia.
    Che vergogna! Che tristezza!

  3. Ip Address: 5.90.229.52

    Concordo con raggio non vorrei che la società si accorga che rigoli non è cosa sua quando è troppo tardi come pancaro l anno scorso …..sveglia….

  4. Ip Address: 79.12.142.163

    Si , concordo con Lino . Squadra pavida e senza idee come il suo sllenatore. La società assente e zitto pure il direttore dopo la partita di lunedì. Apposto siamo

  5. Ip Address: 87.20.61.218

    Buongiorno a tutti ciao joe con rigoli non si va da nessuna parte

  6. Ip Address: 87.7.197.167

    :mrgreen: Ormai l’hanno capito anche i bambini. Rigoli non è in grado di impostare la squadra, che rimane senza idee,nè guioco, né personalità. Con i giocatori che ha in rosa dovrebbe essere tra le prime tre, comprese penalizzazione.
    Da catanese dico anche, vendete Di Grazia al Milan o al Sassuolo. Con Rigoli rischia di perdersi.

  7. Ip Address: 151.37.36.199

    Il titolo del commento della. Redazione è abbastanza esplicativo ! Campione dei cambi agli ultimissimi minuti , Rigoli ha ,ancora,una volta mostrato tutti i suoi limiti! Ma,in allenamento non valuta le condizioni di forma dei suoi giocatori? Non lo capisce e non valuta nel modo giusto le situazioni di gioco delle partite ! Pronto ,nelle interviste a sbandierare la sua pronta volontà vincente ,poi fa di tutto di lasciarla in teoria senza metterla in pratica! No,non ci siamo proprio! Noi,tifosi,facciamo propositi di non accanirci sul tecnico,ma poi combina tanta dissennatezze , che ci strappa dalla bocca critche sacrosanti e che non si possono tacere ! È’ proprio il momento di dire basta! Se lo si vuole lasciare ancora a portare disastri al Catania , almeno si faccia sentire Lo Monaco ! L,A D ha occhi per vedere ! Il Catania entra in campo pavido ! Io ricordo,che in altri tempi,anche se scendevamo in campi polverosi e spelacchiati ,nelle categorie minori ,si giocava con una grinta eccezionale ,una voglia di gioco sempre viva! A Genzano,a Sora ,al Tre fontane,! Con squadre ,forse con meno valori tecnici ,si lottava e si portava a casa la vittoria ,! Il Catania era in sere C , più giù, ma lo spirito era un’ altro ! Mi direte,amici,altri tempi,il calcio era diverso ,pero’. la soddisfazione di essere tifoso del Catania era grande dava calore e non c’era la sofferenza di adesso Voglio concludere scrivendo che ,siamo in lega Pro ,ma quello che adesso manca è quello spirito di alloraed il tifoso ,qualora dovesse tornare,,si sentirebbe meno sfiduciato e depresso

  8. Ip Address: 62.18.108.40

    Ottimo articolo, mha il problema a chi prendere? Chi viene? A questo punto direi ma perché non mettere in gioco l’allenatore della primavera di certo ci facciamo ‘ chiu cumpassa ‘ da non dimenticare con questa società chi viene viene la musica non cambia

  9. Ip Address: 5.90.99.188

    Capisco che trovare un allenatore buono non è facile ma la dirigenza dia una svegliata a stu rigoli il catania 10 anni a questa parte ha giocato col 433 adesso esperimento 352 ….rigoli sveglia b serata

  10. Ip Address: 79.12.142.163

    Ultime notizie da tuttomercatoweb: si sta valutando lo scambio Russotto/Letizia. Chirico ‘ improponibile ci ha messo gli occhi la ternana . Letizia è’ un ‘ala dx 12 presenze di cui 2 per l’intera partita 1 gol . Io alla fine mi terrei Russotto

  11. Ip Address: 5.90.99.188

    Teniamo russotto se impiegato bene è un buon giocatore…sono altri da sistemare….b giornata

  12. Ip Address: 79.12.142.163

    La Sicilia smentisce sul trasferimento di Russotto al Foggia riportando le parole del direttore Lo Monaco. Spero sia vero ma dubito non poco. Sembra invece vicino il passaggio in rossazzurro di Ciccio Lodi in attesa del definitivo sta bene dell’udinese. Arrivasse, avremo il faro del centrocampo, l’uomo d’ordine e di regia che ci manca. Staremo a vedere e buona giornata a tutti

  13. Ip Address: 2001:0b07:645a:c57c:edf1:7340:84a0:9aff

    Cerchiamo di avere “ancora” un pò di pazienza e fiducia. Buon pomeriggio a tutti

  14. Ip Address: 151.37.141.250

    Caro Filippo, tu hai grande saggezza ed io ti ammiro per la pazienza e la fiducia che dimostri in questo periodo caotico del nostro amato Catania, però con la parola ancora hai compreso anche tu che la grande parte dei tifosi e quindi anche coloro che scrivono in questo sito hanno dato già dato tante prove di avere quella pazienza , che si dice, era caratteristica di Giobbe! Il silenzio della Società, qualche notizia frammentaria, la storia precedente ( brutta ) invoglia ad avere cattivi pensieri ! Fai bene a gettare acqua nel fuoco ed a tranquillizzare i tifosi ,però io e te sabbiamo bene , che coloro che hanno portato I COLORI ROSSO AZZURRI a questa situazione cosi dolorosa non meritano stima e ne fiduicia

  15. Ip Address: 151.37.141.250

    Scusate , l errore di battuta sappiamo bene

  16. Ip Address: 94.163.68.171

    Buonasera a tutti come al solito al calcio Catania regna il silenzio , forse Lodi per il resto nulla si parlava di pozzebon ma niente pare che vada al Matera letizia in prestito al Cosenza , siamo qui tutti ad aspettare

  17. Ip Address: 5.90.99.188

    Fidati mexican il catamia resta cosi speriamo con russotto….ormai non è cosa…b 🌃

  18. Ip Address: 79.56.145.57

    Intanto ieri bianchi si è’ svincolato dal Perugia chissà! Adesso per me la priorità bloccare Russotto e rinnovare a Bergamelli con un orecchio al rientro di Lodi che potrebbe essere il regista che ci serve . Pensiamo positivo del resto che dobbiamo e possiamo fare?

  19. Ip Address: 94.163.76.42

    Buongiorno a tutti speriamo che le tue profezie catanese a Napoli, si avverino del resto ci e rimasto la sola speranza

  20. Ip Address: 5.90.99.188

    Oggi tavares ha detto : catania squadra che sognavo corre tantissimo….ma che partita ha visto? Boh….

  21. Ip Address: 151.36.73.133

    Siamo arrivati al puro paradosso! Le dichiarazioni di Tavares sono del tutto visionarie ! Oltre al tecnico che vede altre partite adesso abbiamo anche i giocatori ! Se la situazione non fosse così tragica ,oltre all’incredibilità ,ci sarebbe da fare un’ amara risata ! Tiriamo avanti ! Davvero ci resta solo la speranza,ma almeno quella di continuare il campionato con dignità senza però le barzellette dei giocatori e le cose ,senza senso e monotone che dice L’ allenatore nelle interviste !

  22. Ip Address: 5.90.99.188

    Tavares sarà contento di stare a catania (giocava a cz) ma non dica stupidaggini speriamo ci fa vedere qualcosa di buono domenica qua servono fatti. B serata

  23. Ip Address: 5.169.103.206

    Intanto la partita con il Matera CATANIA-MATERA, la gara si disputerà martedì 7 febbraio
    27.01.2017 16.35 di Andrea Carlino
    CATANIA-MATERA, la gara si disputerà martedì 7 febbraio
    La Lega Pro, vista la comunicazione del Prefetto di Catania in relazione a motivi di ordine e sicurezza pubblica, con la quale si chiede che la gara debba necessariamente essere differita ad altra data antecedente o successiva al periodo decorrente dal 3 al 6 febbraio, in quanto periodo concomitante ai festeggiamenti in onore di Sant’Agata, Santa Patrona della Città di Catania, dispone che la gara del Girone C, Catania-Matera venga posticipata a martedì 7 febbraio, con inizio alle ore 20.45, trasmessa in diretta televisiva da Rai Sport.

  24. Ip Address: 94.167.132.188

    A quando pare è ad un passo Catania, accordo con il Messina per Pozzebon. Si tratta con il giocatore
    Tre contropartite tecniche al Messina.
    di Redazione ITASportPress, 27 gennaio 2017, 17:31
    340

    Secondo quanto riporta Sky Sport, il Catania è molto vicino a Demiro Pozzebon. Accordo raggiunto tra i club per un trasferimento a titolo definitivo, adesso si stanno limando gli ultimi dettagli con il calciatore. Nell’operazione potrebbero essere inserite anche tre contropartite: a raggiungere il Messina potrebbero essere l’attaccante Valerio Anastasi, il centrocampista Gladestony da Silva e il difensore Andrea De Rossi.

  25. Ip Address: 5.90.254.4

    Pozzebon senza un euro buono lodi la vedo dura ancora non si svincola….stiamo a vedere f.za catania

  26. Ip Address: 178.17.7.229

    Sembra che Anastasi abbia rifiutato di trasferirsi a Messina e questo blocca la trattativa. Ci sarà da tessere ancora la tela

  27. Ip Address: 94.163.100.221

    Tanto per cambiare

  28. Ip Address: 91.252.174.64

    Pozzebon e lodi saranno alla fine rossazzurri…se veramente accettano, abbiamo una,signora squadra…ma il problema non è i giocatori…ma l’allenatore..non.è all’altezza…

  29. Ip Address: 5.169.103.206

    Buongiorno a tutti ❤💙, anche all’inizio del campionato avevamo una buona squadra ma durante questi mesi ci siamo accorti che oltre ad avere un allenatore incapace abbiamo visto dei giocatori svogliati, quindi aspettiamo che i nuovi arrivi ma soprattutto bisogna mandare via gli svogliati a partire da Calil ……..

  30. Ip Address: 5.169.103.206

    ESCLUSIVA TMW – Catania, pronto il ritorno di Lodi: firmerà un biennale
    27.01.2017 23.33 di Raffaella Bon
    ESCLUSIVA TMW – Catania, pronto il ritorno di Lodi: firmerà un biennale Francesco Lodi è pronto a tornare a Catania. Secondo quanto raccolto da TuttoMercatoWeb.com, l’ormai ex giocatore dell’Udinese firmerà un contratto biennale.

  31. Ip Address: 151.43.20.202

    Cari amici,aspettiamo fino al 31 del mese ! Se davvero arrivano Lodi e Pozzobon ,qualcosa di significativo è stato fatto .Lodi ,lo conosciamo bene! Potrebbe risolvere i problemi del centro campo e ,naturalmente ,quello dei calci piazzati! Sempre che stia bene e poi dell attaccante ,si dice un granbene e potrebbe far si che l attacco etneo sia meno sterile! Pazienza per la permanenza del tecnico!

  32. Ip Address: 5.90.227.166

    Che peccato si parla di tutto meno che mandare via quello che di calcio ne mastica poco…..rigoli b notte a tutti vediamo domani che succede

  33. Ip Address: 178.17.7.229

    Ragazzi Tavarez e pozzebon secondo voi Rigoli li farà giocare insieme? Il suo pavidovequilibrio lo porterà a sacrificarne uno, vedrete .

  34. Ip Address: 94.160.101.152

    CATANIA NEWS
    Catania, Pozzebon in arrivo in città. Lunedì l’ufficialità
    Il centravanti giallorosso è virtualmente un calciatore del Catania
    di Redazione ITASportPress, 28 gennaio 2017, 22:08
    710

    Demiro Pozzebon è il nuovo centravanti del Catania. Mancano le visite mediche e la firma sul contratto, ma il centravanti, classe 1988, passa dal Messina al Catania. Il giocatore è in arrivo presso la città etnea così come riporta Sky Sport. Domenica le visite mediche. Potrebbe anche essere presente al “Massimino” per la gara contro la Reggina. Al Messina andranno Silva e Anastasi, mentre su De Rossi c’è qualche dubbio visto che il Messina è coperto nel reparto.

  35. Ip Address: 94.160.101.152

    Notte a tutti e sogni ❤💙Domani pomeriggio ci attende una partita insidiosa

  36. Ip Address: 178.17.7.229

    Contenti per l’arrivo di Pozzebon però il Messina ha preso due giovani di prospettiva ecpitrebbecanche andare Barisic se de rossi non sia gradito al tecnico che sicuramente da come galvanizzare i suoi ragazzi a differenza del nostro che sembra li ammosci . Quindi siamo sicuri che pozzebon siano finiti i guai in attacco? Certo se ancora si intestardisce a giocare solo con una punta di ruolo quando la vinciamo una partita? La sua dannata ricerca di equilibrio ci sta portando a pareggiare partite che si potrebbero vincere e a perdere quelle che si potrebbero pareggiare. Questa squadra con un mister più coraggioso e motivatore sarebbe da primi posti .

  37. Ip Address: 151.19.5.89

    Hai perfettamente ragione ,caro Catanese a Napoli , .Dipende tutto dal manico! Puoi avere bravi giocatore ,ma , se chi li guida ha scarse capacità tecniche e sopratutto ,nessuna capacità emotiva , tutto è vano! Come vedi , diciamo tante cose ,poi si finisce ,sempre a sbattere contro questo ostacolo invalicabile. è proprio il caso di scrivere la significativa similitudine “”” la lingua batte dove il dente duole “”” Partita delicata ,oggi, . La Reggina è sempre stata per noi , in qualsiasi serie , molto ostica! Speriamo di poter passare una serata serena, Rigoli permettendo !

  38. Ip Address: 178.39.222.16

    Rigoli con L’Akragas ha vinto 7 partite di fila. Adesso é diventato scarso? Io credo che LoMo non lo fa lavorare come sa! LoMo mette troppo bocca come deve giocare la squadra, dunque non manda via Rigoli, finche questo fa quello che gli dice LoMo!

    Speriamo che tutti e due trovino il modo per fare decollare il CT!

  39. Ip Address: 151.19.105.4

    adesso con mazzarani -russotto-pozzebon Di grazia dovremmo avere un attacco esplosivo resta da vedere se rigoli come mischia le carte, e poi resta da vedere fuori casa come si puo’ riuscire a vincere e battere la maledizione che dura ormai da tempo.

  40. Ip Address: 178.39.222.16

    1:0 Marchese!!!!

  41. Ip Address: 178.39.222.16

    Ancora un campo di patate……..

  42. Ip Address: 178.39.222.16

    2:0 Tabares!!

  43. Ip Address: 178.39.222.16

    Tavares👏👏

  44. Ip Address: 151.31.62.198

    Nonostante Rigoli ci abbia messo del suo per non vincerla, una vittoria importante.
    Tavares ha fatto una partita maiuscola, e Russotto ha dimostrato che se ha spazi è devastante, ma quando si deve manovrare, innamorato della palla com’è è un giocatore normale.
    Speriamo che l’infortunio di Baldanzeddu non sia grave perché mi pare un buon terzino.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu