Stavolta niente fischi

 Scritto da il 1 Settembre 2019 alle 22:03  Aggiungi commenti
Set 012019
 

Vorrei partire dal minuto 39 tanto diverso dal 93 dello scorso anno quando il rigore tirato da Lodi fu accompagnato da una sonora scarica di fischi da parte dei settemila tifosi presenti sugli spalti.

Era il 12 dicembre allora e si giocava la sedicesima giornata con il Catania a quota  ventisette punti che annaspava al terzo posto insieme a Catanzaro  e Trapani, dietro il sorprendente Rende a trenta e la juve Stabia, regina incontrastata, a trentotto.

Quello che non venne digerito allora dai competenti tifosi rossazzurri fu il gioco di una noia mortale, malgrado il  secondo tempo fu foriero di qualche guizzo in più, ma nulla di che.

Stavolta tutto diverso: un Catania ben messo in campo ad aggredire da subito i biancazzurri pugliesi, oggi in inusuale maglia neroverde.

Come ad Avellino, la nostra squadra è partita dominando nel gioco palla a terra, con nove undicesimi dei titolari schierati al Partenio ad eccezione di Biondi, sostituito da Calapai e Welbek al posto di Llama.

Il gioco sempre quello: un martello questo Catania, con Di Molfetta scatenato sulla sinistra e Dall’Oglio e Welbek a protezione di Lodi, stavolta messo sotto pressione da Gigliotti, sempre pronto a marcarlo alto per non lasciargli quegli spazi di cui ha tanto goduto una settimana fa.

Malgrado la pressione, il numero 10 rossazzurro si è saputo ritagliare il suo spazio,  regalando ai colleghi di maglia, palloni invitanti poco raccolti sia da Di Piazza che da Sarno, apparso ancora in ritardo di condizione.

Determinati gli etnei nell’inseguire il vantaggio ma, come spesso accade, in un rovesciamento di fronte, il Francavilla guadagnava un calcio d’angolo sul quale Perez indovinava di testa un buco da cui passava il pallone del vantaggio.

Il Catania comunque non si sfaldava e ricominciava a tessere le sue trame e in una di queste Welbek si lanciava in area avversaria ma veniva atterrato determinando il rigore concesso dall’arbitro dopo tredici minuti dal gol biancazzurro.

Dal dischetto Lodi non perdonava spiazzando Costa e raccogliendo dagli spalti i meritati applausi:  com’è lontano lo scorso campionato.

Stavolta si! Una signora prestazione va incorniciata con i dovuti applausi ed accompagnata dalle bandiere rossazzurre al vento e da cori di giubilo.

Si era vista solo una squadra in campo che malauguratamente aveva subito un gol, ma questo Catania nel quale tutti lavorano e faticano per il bene comune, meritava il pareggio ed era già pronto a ripartire per la rete del vantaggio.

La ripresa iniziava con il Catania propositivo e voglioso di regalare la vittoria ai suoi tifosi, ma al cinquantaduesimo un contrasto dubbio in area tra Saporetti già ammonito e Gigliotti viene ritenuto regolare dall’arbitro, scatenando veementi reazioni dalla panchina pugliese che rimedia due rossi all’indirizzo del tecnico Trocini e di un componente della panchina.

Il Catania, scampato il pericolo, ci crede ma Di Piazza, malgrado una ottima prestazione, non riesce in più di una occasione a insaccare il gol del sorpasso per la bravura dell’estremo avversario.

Ci riesce invece ed inaspettatamente forse l’uomo sino al minuto 64 in difficoltà: il numero 7 rossazzurro che tira un diagonale senza pretese sul quale il pur bravo Costa si lascia sorprendere parando il tiro ma accompagnandolo in porta.

È il ko per i pur volenterosi avversari che accusano il colpo e, malgrado gli sforzi profusi, non riescono a segnare benché in due occasioni andavano vicini al pareggio.

Dopo il vantaggio, valzer di cambi disposti dalle due panchine con Mazzarani a rilevare Di Molfetta e poi Catania e Curiale per Sarno e Di Piazza. Al minuto 74 entrano anche Llama e Marxhese per Dall’Oglio e Pinto.

Proprio l’argentino si segnala per una bella discesa conclusa con un tiro debole e Catania per un bel tiro sullo stretto che si perde alla destra del portiere pugliese.

La partita si conclude dopo sei minuti di recupero e lancia il Catania in testa alla classifica a far compagnia alla Ternana e alla Viterbese, vittoriosa a Bari sulla squadra che doveva ammazzare il campionato.

Non è una questione di uomini: in serie C si gioca con grinta e cuore, soffrendo fino al novantesimo.

Queste le qualità che vediamo in questo Catania firmato Camplone: non sappiamo se riusciremo ad andare in serie B, ma una cosa è certa: questo Catania, se continua così, ci farà divertire.

Difficile stabilire il migliore in campo, ma mi azzardo a segnalare Welbek vero motorino del centrocampo, mentre chiederei più attenzione alla difesa, ancora una volta sorpresa da un tiro da fermo e in qualche altra circostanza.

 

  23 Commenti per “Stavolta niente fischi”

  1. Ip Address: 151.34.93.141

    Concordo con lo scritto di raggio libero quindi complimenti a camplone che è riuscito finalmente a dare un gioco a questa squadra .invece per quando riguarda la difesa neanche a me mi convince più di tanto, comunque staremo a vedere

  2. Ip Address: 95.232.20.117

    Complimenti Raggio Libero. Condivido pienamente il tuo articolo, scritto con la bravura di un navigato giornalista sportivo.
    Il Catania lo vorrei un po’ più cattivo in avanti e più preciso dietro.
    Secondi me anche nei disimpegni dalla difesa è meglio lanciare la palla piuttosto che perderla perché si è marcati e rischiare di subire il gol.
    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  3. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:2487:57d4:df6e:7d27

    Gran bella partita risultato che va stretto al Catania per le troppe occasioni fallite principalmente da di piazza, finalmente la squadra ha un gioco ed è costantemente propositiva. Speriamo sia l’anno buono

  4. Ip Address: 87.21.144.90

    Pur facendo i complimenti a Camplone e tutto il Catania per il gioco espresso, vorrei mettere l ‘accento sulla prestazione pericolosa offerta in difesa compreso l’episodio del rigore non concesso al francavilla che avrebbe determinato la naturale espulsione per doppia ammonizione di Saporetti, al momento anello debole di questa difesa. Speriamo che Mbende entri da subito in condizione perché il Potenza gioca con i cross dalle fasce e la nostra difesa su queste palle non va bene perché anche Esposito non è un grande colpitore di testa.
    Peccato che non sia arrivato un difensore alla bergamelli. Perdere una promozione per la mancanza di un centrale difensivo come si deve, fa male . Direttore pensaci

  5. Ip Address: 93.147.252.96

    Campione pratica un 4 3 3 spregiudicato alla Galeone con mediani con caratteristiche di mezzala e terzini che a turno partecipano attivamente alla manovra offensiva. Sottil e Lucarelli quando hanno tentato di usare il 4 3 3 per non prendere tanti gol mettevano uno schermo alla difesa con mediani di rottura come Rizzo, Biagianti e Carriero ma nello stesso tempo rinunciavano al gioco e le occasioni per segnare si contavano con le dita di una mano. Tutto si sintetizza che le squadre di Campione vincono se segnano un gol in più degli avversari e che subire dei gol rientra nella normalità in quanto è lo stesso modulo che ingloba questo tipo di rischio, vedi gol preso con il Cagliari.
    Dobbiamo solo augurarci di segnare un gol in più degli altri ed abituarci a convivere con questo tipo di problema coscienti che non esiste una soluzione neanche se mettessimo Bonucci al posto di Saporetti, Mbende, Silvestri o Esposito. L’unica cosa che Campione potrà fare è cercare di migliorare i movimenti dei due centrali ancora poco affiatati e con Mbende ed Esposito a disposizione che possa schierare chi ritiene più in forma. Non dobbiamo dimenticare che per la società Esposito era tra i partenti e Campione ha bloccato la cessione ed un motivo ci sarà.
    Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca ovvero se ci piace il bel gioco dobbiamo accettare anche certi rischi augurandoci di segnare un gol in più degli altri..

  6. Ip Address: 2a01:cb19:773:5b00:ad63:e04e:30ee:9ee2

    Ciao …..scrivo solo per manifestare il piacere di rivedere il catania con un gioco un po’ piu’ spumeggiante……..
    Che bella l’azione conclusasi con il tiro di Mazzarani
    Vincenzo
    leggo le tue disamine sempre con interesse

  7. Ip Address: 84.227.169.140

    Fare un gol in più dell avversario vuol dire vincere! D‘accordo con Vincenzo

  8. Ip Address: 87.21.144.90

    Ciao Vincenzo, d’accordo con quello che scrivi solo che non chiedo la botte piena o la moglie ubriaca: mi accontenterei solamente di un centrale di esperienza che sappia comandare la difesa atteso che Calapai non e’ un vero terzino di difesa ma più votato all’attacco, Aya è andato via, Esposito un difensore che era tra i partenti ma non ha trovato collocazione e sto Saporetti un difensore centrale che non mi piace perché lento ed anche ieri stava combinando quel patatrac che poteva costare la sua espulsione e rigore contro.
    Ma un difensore centrale da serie C esperto e che sappia iniziare l’azione palla al piede è così difficile trovarlo? Non la botte piena o la moglie ubriaca ma un semplice difensore alla Bergamelli . Tutto qui .

  9. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:c0e1:60a0:a661:45ca

    Andateci piano con Saporetti se dovessimo giudicare ogni giocatore dopo solo due gare con la certezza di non commettere errori nel giudizio molte squadre resterebbero con pochi giocatori. Saporetti è un signor giocatore dategli tempo

  10. Ip Address: 5.90.252.53

    Sono in sintonia con ct a na bella partita ma non si può dire che la difesa copre a dovere….ma non nei schemi sono i difensori non all altezza del 433.almeno questo lo possiamo dire comunque grande grinta …..Non è poco…b notte

  11. Ip Address: 5.90.252.53

    Su saporetti….diamogli tempo ma su 2 partite non ha…convinto mi spiace…in difesa almeno x ora troppa confusione…comunque fozza ct

  12. Ip Address: 93.147.252.96

    Catanese riguardo Saporetti ho la stessa sensazione di Gaetano. Come gioco aereo è bravo e quando esce con palla a piede lo fa con sicurezza. Entra in difficoltà quando si trova a rincorrere l’avversario che ha ricevuto palla da un lancio lungo o persa da qualche giocatore del Catania; anche uno più esperto se si trovasse nella medesima situazione avrebbe le stesse difficoltà (uno contro uno se l’avversario è veloce con metà campo libero non hai scampo vedi terzo gol della Viterbese a Bari). Esposito fino a quando non si conosceva chi fosse l’allenatore del Catania era in partenza e Campione appena nominato immediatamente l’ha tolto dal mercato in quanto si fida di lui e lo conosce molto bene.
    Calapai come Pinto sono molto bravi a spingere ma non a difendere: entrambi sono l’esempio che non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca, per il gioco di Campione vanno benissimo per alimentare l’attacco ma nello stesso tempo lasciano al loro destino gli altri difensori. Questa problematica la vedremo ogni partita e non è risolvibile aprendo semplicemente il portafoglio ma solo cambiando allenatore e modulo di gioco. Vediamo a Potenza chi gioca personalmente con Mbende ancora non disponibile metterei Esposito e Saporetti.

  13. Ip Address: 5.90.252.53

    Dai Vincenzo saporetti è un po ….lento comunque non pensa nessuno che non possa migliorare ciao

  14. Ip Address: 5.90.252.53

    Carusi mercato chiuso purtroppo x noi la Reggina ha fatto uno squadrone…..spero solo su…carta forza ct

  15. Ip Address: 93.147.252.96

    Riguardo alle critiche nei confronti della difesa Ciccio Lodi ieri sera a corner dice grosso modo quello scritto in precedenza, cioè che non si tratta di uomini e che la fase difensiva va curata con il contributo di tutta la squadra. Campione conosce benissimo che questo è il suo tallone di Achille e per cercare di ridurre rischi (non eliminare) dovrà lavorare verso questa direzione..

  16. Ip Address: 2001:b07:644f:d0c7:ecac:a875:e177:9c4a

    D’accordo con Vincenzo, la miglior difesa é l’attacco.. Avanti così, FOZZA CATANIA

  17. Ip Address: 93.147.252.96

    Sempreforzact come spettacolo e gioco sicuramente sarà un Catania divertente. Scelta molto coraggiosa della società aver scelto come allenatore Campione idem per la Juve con Sarri che grosso pratica un gioco con la stessa mentalità. Una squadra allenata da Allegri che sta vincendo per 3 a 0 neanche il Napoli avrebbe potuto segnare 3 gol in 15 minuti ma con squadre allenate con quella mentalità può anche accadere. L’altra faccia della medaglia è che anche se andassero sotto di 2 gol esiste sempre la possibilità di poter vincere facendo 3 o 4 gol. Questo sarà il rebus ed il divertimento di ogni partita e lo stesso Ciccio Lodi ha ammesso che finalmente si diverte a giocare.
    .

  18. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:4053:a358:1851:57b8

    Intanto il Catania sotto di un gol ha reagito alla grande ha cercato il gol del vantaggio e del 3 a 1 questo è l’atteggiamento che amo non si è mai visto un Catania così propositivo dai tempi della serie A. Prova del nove contro il Potenza che a Terni nonostante la sconfitta ha ben figurato. Per ciò che riguarda la difesa speriamo che migliori per il resto forza Cataniaaa

  19. Ip Address: 151.18.22.40

    Vero, catania che ci diverte e che mette d’accordo più o meno tutti i tifosi, peccato non aver piazzato gli esuberi.. L unica cosa che mi dispiace è la risoluzione contrattuale con brodic, forse mi sbaglio ma per quel poco che ho visto mi sembra un ragazzo capace e con buoni margini di crescita, io per lo meno l avrei mandato in prestito

  20. Ip Address: 62.2.176.13

    quando il centrocampo riesce ad aiutare un po di più la difesa penso che andrà meglio. A me piace meglio cosi, anche se balliamo un po in difesa, ma la davanti ci stiamo divertento.

    Dopo 7/10 partite possiamo dire cosa é meglio. La difesa di granito o l’attacco dinamite :mrgreen: :mrgreen:

  21. Ip Address: 93.147.252.96

    Jamajama hai centrato il vero problema.
    Ho rivisto cento volte l’episodio del presunto fallo da rigore di Saporetti e per fortuna l’arbitro era vicinissimo ed ha visto perfettamente quello che è veramente successo. Saporetti ha gestito quella situazione come un veterano ed è stato furbo a non toccare l’avversario con il piede o con le braccia,ha solo poggiato delicatamente il suo petto nella schiena dell’avversario e quest’ultimo appena sentito il contatto invece di proseguire l’azione si è buttato all’indietro con forza verso Saporetti. L’arbitro non ha dato il rigore per inesistenza del fallo di Saporetti e per fortuna era molto vicino, se fosse stato in posizione meno favorevole sicuramente avrebbe dato il rigore

  22. Ip Address: 62.2.176.13

    Vincenzo
    l’arbitro ha sbagliato in quella situazione……………………………Ad una simulazione del genere si deve dare una carta gialla. E non come ha fatto l’arbitro, proseguire come se niente fosse successo.

  23. Ip Address: 93.147.252.96

    Jamajama quando c’è il semaforo verde e strada libera se freni all’improvviso senza alcuna ragione cerchi di proposito il tamponamento ed è questo quello che è successo domenica. L’arbitro non ha considerato simulazione in quanto il giocatore pugliese non ha simulato ma ha invece valutato l’intenzionalità di voler creare il contatto con Saporetti. L’episodio visto a distanza sembra un rigore netto ma l’arbitro era vicino e non ha commesso alcun errore. Ogni settimana viene pubblicata la lista delle pagelle delle terne arbitrali Top e Flop e la partita di Catania non è stata neanche menzionata. Capisco le proteste di Trocini anche lui molto più distante rispetto all’arbitro e come tutti l’ha valutato in un certo modo. Per chiudere l’argomento rigore si rigore no tutti addosso a Saporetti mentre i veri colpevoli sono Calapai e Dall’Oglio che due contro uno nonostante fossero favoriti dalla linea del fallo laterale che impediva al giocatore pugliese di prendere altre direzioni non sono riusciti a bloccarlo o chiudere la strada dell’unica direzione che questo poteva prendere.

    .

 Lascia un commento

ATTENZIONE: I contenuti dei commenti rappresentano ESCLUSIVAMENTE il punto di vista dell'autore. Nei commenti e' vietato compiere o indurre a compiere qualsiasi tipo di reato, ed e' vietato Danneggiare, lesionare in alcun modo i diritti altrui. E che il commento non abbia contenuto razzista o sessista, non sia offensivo, calunnioso o diffamante. La Redazione si riserva il diritto di rimuovere i commenti che violino le precedenti regole a suo insindacabile giudizio. Gli IP sono registrati ed utilizzati in caso di controversie per intraprendere percorsi legali contro i molestatori.


(Richiesto)

(Richiesta. Non sarà pubblicata)

Question   Razz  Sad   Evil  Exclaim  Smile  Redface  Biggrin  Surprised  Eek   Confused   Cool  LOL   Mad   Twisted  Rolleyes   Wink  Idea  Arrow  Neutral  Cry   Mr. Green

su
giu