Stregati da Campagnacci

 Scritto da il 18 aprile 2016 alle 22:22
Apr 182016
 

moriero6

 Diciamolo francamente: Ci aspettavamo di uscire sconfitti dal Vigorito  di  Benevento, sognando al massimo magari in un pareggio e contando sulla  vittoria piena della Casertana a Monopoli. Come ci siamo  ridotti! Desiderare le sfortune altrui per sperare di mantenere questa categoria. Povero liotro come ti hanno ridotto.

Malgrado le disavventure di questa annata disastrosa più che sfortunata, anche con il lasciapassare delle autorità preposte all’ordine pubblico, una sessantina di cuori rossazzurri  accompagnati da uno striscione sul quale era scritto “tutti via da Catania”, a torso nudo hanno torturato  le proprie corde vocali cercando di svegliare dai torpori degli ultimi incontri quella massa umana  in maglia bianca .

Come a Foggia, mister Moriero ha messo in campo una formazione molto abbottonata con i terzini di ruolo Garufo e Nunzella al loro posto e con tre centrali a presidiare l’area  dalle sfuriate giallorosse trascinate da un pubblico che occupava tutti i posti disponibili in curva e sulle tribune. A centrocampo le dighe Castiglia e De Cecco ad ispirare Russotto schierato a centrocampo con Calil  e Calderini punte avanzate.

Da subito il Benevento prendeva l’iniziativa scontrandosi però sulla diga posta  in campo dal tecnico rossazzurro pronta a recuperare palloni per creare qualche veloce ripartenza guadagnando solo qualche calcio d’angolo e due buone occasioni sulle quali interveniva tempestivo il portiere Gori considerato forse il migliore del girone. Il primo tempo si  chiudeva a reti inviolate ed un sospiro di sollievo dei tifosi etnei presenti e di  quelli davanti  agli schermi accompagnava la nostra squadra negli spogliatoi. Al termine dell’intervallo, un Benevento più intraprendente scendeva in campo con i rossazzurri oramai latitanti in avanti, quasi timorosi di prendere palla  e ripartire come avvenuto nella prima frazione di gioco. Gli innesti di  Plasmati  per un evanescente Calil e di Falcone per Calderini non riuscivano a creare alcun miglioramento alla manovra e l’uscita anticipata di un nervoso Russotto per Bombaci consentiva più di accelerare un arretramento del baricentro della nostra squadra anziché fornire energie e vitalità per cercare di affondare in profondità nell’area beneventana.

Con il cronometro che lentamente scandiva lo scorrere dei minuti, Auteri giocava i suoi cambi come vedremo decisivi,  cercando di premere in fase offensiva.  Entravano in campo così Vitiello per De Falco ed Angiulli e Campagnacci per Troiani e Marotta e proprio questi due ultimi entrati si dimostravano decisivi con Angiulli folletto imprendibile e  Campagnacci che all’ottantunesimo con un preciso diagonale fulminava Liverani sino a quel momento apparso puntuale e sicuro.

Il castello difensivo posto in essere da Moriero era stato abbattuto. Il Benevento ed i suoi tifosi sorridono sognando la serie B mentre i difensori di quel bastione ,adesso rudere,  stremati e sfiniti non hanno neppure la forza di reagire. Non ci credevamo di uscire con punti pesanti da quel campo e così è stato e sembra che Foggia  non abbia insegnato nulla.

Impostare una partita tutta in difesa per 90 minuti è un onere troppo pesante per una squadra che oggi poteva avere qualche possibilità se avesse giocato con un centrocampo più propositivo e votato ad accompagnare gli avanti anziché spendere tutte le energie nella fase difensiva. Tuttavia, rispetto alla trasferta di Foggia o contro la Lupa, si è vista una squadra più motivata sebbene la fase offensiva anche stasera sembra essere diventata il tallone di Achille di questa formazione pigra e senza idee quando si trova nella metà campo avversaria.

Adesso al Massimino attenderemo il Melfi per il classico spareggio per i play out che dovrà essere affrontato con la consapevolezza che i tre punti saranno determinanti ed unico risultato che potrebbe consentirci di affrontare la delicata trasferta di Pagani con più tranquillità.

Mister Moriero per quell’incontro  chiede l’aiuto del pubblico e spero che ci sia . Questa categoria va mantenuta con le unghie e con i denti lottando tutti uniti sino al termine della stagione sperando che ci porti la salvezza .

Poveri noi come siamo caduti in basso o, meglio, come ci hanno ridotto.

  21 Commenti per “Stregati da Campagnacci”

  1. Ip Address: 45.47.210.50

    Non credo di esagerare nell’affermare che ieri si e’ visto’forse il miglior Catania del 2016.Purtroppo il risultato non ci e’stato favorevole ma finalmente (almeno nel primo tempo) non si e’notata tutta quella differenza di punti in classifica tra le 2 squadre.Si e’visto un Catania propositivo che non rinunciava alla fase offensiva e che non e’riuscito a trovare la via della rete solo perche’il nostro centroavanti ha rinunciato a giocare..Adesso, e’d’obbligo proseguire con la stessa intensita’e stessa determinazione.L’apporto dei tifosi diventa determinante o meglio ancora decisivo.E’necessario lasciar da parte tutte le critiche e rinviarle a quando il torneo sara’finito.Sono fiducioso che I mei concittadini sapranno riempire il nostro stadio e.aiutare la nostra squadra a superare questo difficile momento, SEMPRE FO4ZA CATANIA!!!!
    SEMPRE FORZA CATANIA!!!!

  2. Ip Address: 79.33.145.163

    Buongiorno a tutti. Si, adesso vorrei vedere lo stadio pieno almeno contro il Melfi. Tre punti in più oltre ad essere pesanti in classifica, potrebbero consentirci di acquisire morale e farlo perdere proprio al Melfi. Spero che i tifosi decidano per un armistizio e che si riversino al Massimino in massa. Questa categoria va difesa sul campo, per le critiche il tempo non mancherà.

  3. Ip Address: 151.36.176.164

    Senz’altro il gioco del Catania è stato il migliore espresso in queste ultime partite ,però l’ attacco si mostra ancora leggero e Calil è sempre l’ombra di se stesso. Però si è visto che la squadra ha messo volontà e più grinta. Con la prima in classifica non si poteva fare meglio! Piuttosto ,una nemesi che la nostra si porta sempre dietro,è quella che il giocatore avversario che entra in campo ,fresco di energie ,è quello che segna il goal decisivo .La mia memoria non mi inganna. Succede sempre ,in tutte i nostri campionati. Campagnacci ha fatto quello che ha voluto,libero da ogni marcatura ! Un solo errore e siamo stati puniti dal’ ultimo entrato! Domenica ,però i tifosi debbono andare in massa allo stadio e stringersi attorno alla squadra , ! Mi ripeto? Così sarà giustificata la nota della Redazione,che ,dico gentilmente ,me lo dice sempre anche se parlo di altro,

  4. Ip Address: 79.33.145.163

    Buongiorno a tutti. Per la prossima contro il Melfi vorrei vedere il Massimino pieno. Questa partita vale una stagione e sul campo, almeno su quello dobbiamo salvarci. Ho appreso del punto di penalizzazione inflitto al Martinafranca per ritardi negli stipendi, nulla a carico del Catania, ciò vuol dire che i soldi li hanno presi e dalla prestazione a Benevento si è’ capito pure. Ieri il Foggia ha battuto l’Akragas e rimane appaiato al Lecce al secondo posto in classifica.

  5. Ip Address: 178.39.222.16

    Ciao a tutti

    E tutto vero quello che scrivete! Ma per me dopo 3 anni cosi siamo precipitati neö ridicolo!!

    Dopo 13’000 persone allo stadio e queste prestazioni, questi hanno la faccia di chiedere al tifoso!

    No questi si devono togliere dalla merda da soli.

    Io le partite non li guardo più! Mi hanno disgustato.

    Vi abbraccio tutti e spero che si salvano.

  6. Ip Address: 5.86.79.89

    Buonasera a tutti. Catania, nominato nuovo CDA: Davide Franco nuovo presidente, Bonanno AD
    Il Catania ha un nuovo Consiglio di Amministrazione. Come era già trapelato nelle scorse settimane, il club si è dotato di un nuovo organigramma. Davide Franco è il nuovo presidente, Giuseppe Bonanno il nuovo amministratore delegato mentre a Pierluigi Mancuso va la carica di consigliere. Ecco il comunicato: Oggi pomeriggio, nella sede sociale di Torre del Grifo, si è riunita l’Assemblea dei soci del Calcio Catania S.p.A.; la stessa ha provveduto a nominare il nuovo Consiglio di Amministrazione, nelle persone di: – Davide Franco, Presidente – Giuseppe Bonanno, Amministratore Delegato – Pierluigi Mancuso, Consigliere

  7. Ip Address: 151.37.18.137

    Buon giorno. Va bene c’ è un nuovo consiglio di amministrazione ,però la proprietà ,fatto predominante,non cambia. Ed allora? Siamo alle solite! Per quanto riguarda la partecipazione dei tifosi allo stadio. ,domenica prossima ,vedo che i pareri sono discordanti. Ed allora ,penso che ogni vero tifoso catanese dovrebbe agire secondo la propria coscienza. C ‘ e ‘ stanchezza e delusione ,però il tifoso ,in questa occasione,così particolarmente delicata ,deve ascoltare il suo cuore ,e agire di conseguenza!

  8. Ip Address: 178.39.222.16

    Ciap Armando

    Mi ritengo un vero tifoso! Però mi sono rotto a farmi premdere per il culo.
    Questi prendono soldi senza fare niente. Sapevano dove venivano! Il ladro ancore é al suo posto e non vuole andare via. E sento che dovrebbe venire un messicano! Ma questi mi prendono per il culo?!

    Dunque cosa dobbiamo fare? Tifare? Tifare chi?

    Ti saluto

  9. Ip Address: 151.37.113.217

    Caro jamajama,ti capisco perfettamente ! Tu sei indignato e ti senti preso in giro e hai tutto il diritto di manifestarlo( ci mancherebbe! ) ,come d’altronde ,anche molti altri tifosi. Ma ,vedi, quando tu dici che quesi giocatori ,dovrebbero trarsi da soli da questa porcheria,in fondo ,questi stessi sanno che sono pronti ad andare a giocare in qualche altra squadra ,e nella stessa porcheria rimane ,purtroppo, la nostra povera squadra. Il fatto incontestabile rimane ,che i giocatori nel bene e più nel male rappresentano il nostro Catania e che ,magari,turandosi il naso,devono essere sostenuti! Il Catania ,nostra squadra del cuore deve salvare la categoria!

  10. Ip Address: 91.252.176.238

    Buongiorno a tutti , ciao jamajama e armando , prima o poi questo incubo dovrà finire

  11. Ip Address: 95.250.139.197

    Si ragazzi, importante salvare sul campo la categoria e visto il crollo psicologico e fisico dei ragazzi impegnati domenica contro il Melfi, partita ritengo decisiva per tutt’e due le squadre, è’ necessario che i tifosi sostengano la squadra riempendo il Massimino. Finita la partita in attesa di quanto faranno Catanzaro e Monopoli, ci sarà tutto il tempo per eventuali critiche . Un saluto a tutti

  12. Ip Address: 178.39.222.16

    Penso che ricominciare da zero farebbe bene a tutti!

    Purtroppo mi hanno portato a pensarla cosi.

    Tutti via! Tutto nuovo! Solo i tifosi!!!!!!

  13. Ip Address: 2001:0b07:02ee:12bd:4c56:cfcf:1b87:a3db

    Si sono d’accordo che i calciatori vanno sostenuti,ma questi non devono passeggiare in campo,come hanno fatto in questi mesi è chiaro che in campo ci sono anche gli avversari e a volte l’impegno non basta per vincere,ma perlomeno il tifoso è consapevole che la squadra ha dato tutto.Per al prossima partita voglio 11 leoni in campo,i soldi li hanno presi per cui non ci sono scuse devono dare il 101%,sperando che basti per vincere

  14. Ip Address: 151.57.10.165

    Hai perfettamente ragione Gaetano, i giocatori,domenica prossima, non hanno scuse ! Si debbono meritare il sostegno che, ne sono sicuro, avranno dai tifosi catanesi. il coraggio ,la grinta,l ‘ impegno, cose che hanno fatto vedere raramente Logico ,che debbono curare bene la parte difensiva ,perchè il Melfi non starà a guardare . Per loro ,sarà una partita considerata dell’ultima speranza, ! Ricordo le tante partite che la nostra squadra ,in tempi più felici,in altri campionati superiori ,ha giocato con tanto orgoglio! Vi rammentate,amici, in serie A , a Bologna quando abbiamo costretto alla retrocessione il Chievo ? E a Catania ,che abbiamo costretto al pari ,la Roma che lottava per lo scudetto ? Sicuramente altri tempi , ma l’ orgoglio e la grinta ,che abbiamo messo in campo allora ,debbono esseri gli stessi domenica! Io ,almeno me lo auguro! Buona giornata a tutti .

  15. Ip Address: 2.156.50.84

    Buonpomeriggio a tutti ,

  16. Ip Address: 5.168.204.58

    Buonasera a tutti. Si, condivido orgoglio e grinta con la testa rivolta al di là della metà campo di competenza ma occhio ai contropiede del Melfi che su quelli imposterà la partita. Grinta e determinazione ed un Massaimino stavolta con parecchi spettatori dovrebbero essere forieri della vittoria. Pure per 1-0 ma basta che si vinca

  17. Ip Address: 151.19.49.108

    Cari Amici, vorrei chiedere a qualcuno di voi e forse ,tu Catanese a Napoli mi puoi dare una risposta Ultimamente Sportube ,dove noi vediamo le partite di Lega Pro ,vuole che chi vuole vedere le partite live si deve registrare. Una novità. La cosa nasconde qualche insidia? Di carattere economica? Voi vi siete registrati ? Vi sarò grato se mi potete dare una risposta Grazie e forza Catania!

  18. Ip Address: 45.47.210.50

    Rispondo dallAmerica al caro amico Armando e desidero assicurarlo che io ho visto (forse potre dire purtroppo…) quasi tutte le partite della nostra squadra e non ho avuto bisogno di registrarmi.L’unico problema e’quello di informarsi in tempo quando il Catania giochera’perche’ogni settimana e ‘ diverso sia il giorno che l’orario.E in ogni caso SEMPRE FORZA CATANIA

  19. Ip Address: 93.56.76.13

    Domani partita da dentro fuori ( purtroppo ) notte a tutti con il CATANIA nel cuore

  20. Ip Address: 5.170.24.62

    cavolo nn fanno vedere la partita su sportube, bisogna registrarsi,fatto cio’ nn si vede niente ma andate a quel paese!!!!!!!!!!!!!meglio almeno nn consumo giga x niente…………

  21. Ip Address: 94.162.80.192

    Buonpomeriggio a tutti finalmente i tre punti ……. Contavano solo quelli Dany 81 anch’io ho avuto problemi con Sportube non si vedeva un caxxxxx

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu