Tachtsidis al Catania

 Scritto da il 19 luglio 2013 alle 16:11
Lug 192013
 

Tachtsidis

Il Calcio Catania S.p.A. comunica di avere acquisito a titolo definitivo con accordo di partecipazione i diritti alla prestazioni sportive del calciatore Panagiotis Tachtsidis, nazionale greco classe 1991, e contestualmente di aver ceduto al Genoa Cfc, a titolo definitivo con accordo di partecipazione, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Francesco Lodi.

  256 Commenti per “Tachtsidis al Catania”

  1. Ip Address: 79.4.15.37

    Benvenuto a Tachtsidis :sciarpa: :sciarpa:

    So che si allena da una settimana con il Catania, potevano annunciarlo prima 😉 😉 Mistero della vita 😳 😳

  2. Ip Address: 79.4.15.37

    Dopo Antenucci ecco Sciacca 😉 😉

    TERNANA: è fatta per Sciacca
    19.07.2013 16:04 di Andrea Carlino

    Come riporta il blog del giornalista di Sky, Gianluca Di Marzio, la Ternana ha chiuso per Fabio Sciacca, centrocampista classe 1989 del Catania. Nel weekend i dettagli verranno risolti, la Ternana lo preleverà in prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino.

  3. Ip Address: 79.4.15.37

    fosse vero 🙂 🙂

    ESCLUSIVA TMW – Catania, il Norwich chiede Maxi Lopez: le cifre
    19.07.2013 16.30 di Antonio Vitiello Twitter: @AntoVitiello

    Il Norwich vorrebbe fare spesa in Italia e starebbe puntando l’attaccante del Catania Maxi Lopez. L’ex Samp è in uscita e potrebbe accettare la proposta del club inglese. Secondo quanto appreso da TMW il Norwich offrirebbe un contratto triennale al giocatore e 4 mln al Catania di Pulvirenti.

  4. Ip Address: 79.52.19.183

    Salve raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao joe!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    L’accordo che hanno fatto il Genoa e il Catania, non ci ho capito niente, Taxi e’ nostro definitivo oppure e’ in comproprieta’?

    Quindi come diceva Bergessio e scriveva “Mongibello” questo e’ un giocatore piu’ forte di Lodi.

  5. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno a tutti pari

    Ciao Joe, se il Catania accettasse 4 ml per Lopez sarebbe una pazzia alla grandissima potenza, Lopez è uno dei primi centravanti che ci siano in Italia e dico in Europa e dico nel mondo, analizza bene chi è, arriva a Catania e ci salva dalla serie B, poi trova UNO SCARSO (ma culutu) allenatore e lo mette in panchina e ha anche …….problemi familiari? io non ci credo, va al Milan riserva e tutte le volte che gioca fa abbastanza bene, ma riserva e lui deve giocare sempre per entrare in piena forma la sua struttura lo richiede l’anno scorso alla Samp. s’infortuna ma rientra alla fine e quello visto contro il Catania mi dimostra che è tornato quello di prima, per me Lopez deve restare e se vuole veramente andare via minimo 9ml u restu su chiacchiari ie tabbaccheri i lignu, e vedrai che se resta fa minimo 15 GOL col Catania attuale se al posto di Bergessio c’era lui faceva 20 gol 😆 😆 😆

    Ciao Giorgio sia Genoa che Catania hanno fatto una semplice operzione di scambio al 50% definitivo, e questo è ha favore del Catania per vari motivi

    1) Tachtsidis, è molto più giovane di Lodi e se ingrana da Catania non lo sposta nessuno
    2) Lodi andando a Genoa nelle mani di Preziosi oggi c’è e domani parte e se fa un ottimo campionato e Preziosi lo vende il Catania prende il 50% del suo valore
    3 Lo stesso dicasi per Tachtsidis, solo che se lui riesce resta a Catania, se va male il Genoa non prende un euro.
    Comunque dopo la partenza di Lodi per me incompatibile con Almiron vedrai che sarà un bel Catania più equilibrato e poi i gol su punizione li faranno Monzon pricipalmente Almiron e Barrientos :ciao: :ciao: :ciao: :ciao:
    2

  6. Ip Address: 79.4.15.37

    Chiarezza, io sono un ammiratore di Lopez fino a quando non si è barricato in albergo a Milano aspettare a Gagliani :incavolato: :incavolato: :incavolato:

    Questo individuo ha detto che non vuole più giocare con il Catania !!!! in Italia non lo vuole più nessuno… si è sputtanato con la Sampdoria
    Allora è meglio cederlo e rimpiazzarlo con un altro attaccante per fare sfiatare Bergessio….

    Secondo me il Catania ci ha guadagnato con l’affare Lodi-Taxi…

  7. Ip Address: 79.52.19.183

    Salve raga’!!!
    Ciao joe e Chiarezza!!!
    Vabbe’ raga’ su Lodi, avete ragione voi.
    Anche a me piace tanto Max ma la moglie e’ una testarda, vuole stare vicino alle grandi citta’.

    Vedendo l’allenamento del Catania in diretta live, innanzitutto devo fare un cazziatone a Cosentino con le dita nel naso perennemente.

    I calci piazzati di Gomez sono spaventosamenti mediocri, Taxi gia’ gioca nelle partitelle ma quello che ho visto meglio in palla e’ stato Leto.

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  8. Ip Address: 79.35.45.171

    buonasera joe chiarezza giorgio e tuttu u restu da cumacca
    Il Calcio Catania S.p.A. comunica di avere acquisito a titolo definitivo con accordo di partecipazione i diritti alla prestazioni sportive del calciatore Panagiotis Tachtsidis, nazionale greco classe 1991, e contestualmente di aver ceduto al Genoa Cfc, a titolo definitivo con accordo di partecipazione, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Francesco Lodi. solo catania tutto il resto e noia :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: :salve:

  9. Ip Address: 82.145.216.57

    Buona sera a tutti pari nessuno escluso.
    Carusi si maxi resta (cosa difficile per colpa della consorte) con questo Barrientos ispirato e al 100% sarebbe un attacco atomico!!!!! Mi ricordo quel Catania – Brescia 5-2 di coppa Italia Barrientos assist a tinchite a Lopez e gli fece fare una doppietta…… Comunque se si vende il Catania deve prendere il giovane brasiliano Adryan, e troppo forte, e così siamo a posto…… Buonanotte fratelli rossazzurri…..

  10. Ip Address: 79.35.45.171

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao giorgio anche oggi e sabato e dobbiamo fare spesa forza catania sempre :catania: :sciarpa: :catania: :sciarpa: :salve:

  11. Ip Address: 79.35.45.171

    MASCALUCIA (CT) – Prima giornata di allenamento insieme ai compagni per il nuovo acquisto della mediana rossazzurra, Panagiotis Tachtsidis. Il giovane mediano greco è sceso questo pomeriggio in campo con la maglia numero 7, non assegnata lo scorso anno e che torna sulle spalle di un rossazzurro dopo esser appartenuta nella stagione 2011/2012 a Davide Lanzafame.

    :catania: :salve: :sciarpa: 😆 :catania:

  12. Ip Address: 79.35.45.171

    CATANIA – Così Fabio Aveni, capocannoniere della Primavera rossazzurra nella scorsa stagione, ufficializza la sua partenza da Torre del Grifo ad altra realtà: “Porterò sempre nel cuore tutto di te, dall’ambiente che ti circonda a quella tifoseria straordinaria che hai, dai compagni unici che mi hai fatto conoscere a soprattutto l’emozioni che mi hai regalato. Per 5 anni sei stata la mia seconda casa, la mia seconda famiglia, mi hai fatto crescere: GRAZIE CATANIA! ”

  13. Ip Address: 79.35.45.171

    Flickr.com
    Sebastian Leto, neo-rossazzurro

    Acquisti
    Gyomber d (Dukla Banská Bystrica), Leto c (svincolato), Freire c (svincolato), Monzon d (O.Lione),Tachtsidis c (Genoa)

    Rientri da prestiti
    Paglialunga c (Hercules), Maxi Lopez a (Sampdoria), Moretti c (Modena), Antenucci a (Spezia), Morimoto a(Al Nasr), Lanzafame c (Honved), Catellani a (Sassuolo), Martinho c (Hellas Verona), Fedato a (Bari), Llama c (Fiorentina), Donnarumma a (Como).

    Cessioni
    Salifu c (Fiorentina f.p.), Martinho c (Hellas Verona p.), Fedato a (Bari p.), Ricchiuti c (f.c.), Potenza d (f.c.), Marchese d (f.c.), Augustyn d (f.c.), Calapai d (Modena p.), Paglialunga c (Real Saragozza d.), Moretti c (Spezia p.), Lodi c (Genoa)

    Organico attuale: 35 elementi
    PORTIERI: Alberto Frison, Mariano Andujar, Pietro Terracciano, Giuseppe Messina, Giuseppe Ficara

    DIFENSORI: Pablo Alvarez, Ciro Capuano, Nicolas Federico Spolli, Nicola Legrottaglie, Giuseppe Bellusci, Alexis Rolin, Erik Cabalceta, NORBERT GYOMBER, FABIAN MONZON

    CENTROCAMPISTI: Fabio Sciacca, Marco Biagianti, Julio Mariano Izco, Cristian Llama, Sergio Bernardo Almiron, Pablo Cesar Barrientos, Keko, Lucas Castro, SEBASTIAN LETO, FEDERICO FREIRE, PANAGIOTIS TACHTSIDIS

    ATTACCANTI: Takayuki Morimoto, Mirco Antenucci, Gonzalo Ruben Bergessio, Souleymane Doukara, Edgar Cani, Maxi Lopez, Maks Barisic, Andrea Catellani, Alfredo Donnarumma, Bruno Petkovic.

    ALLENATORE: Rolando Maran

    Oggi giocherebbe così
    (4-3-3): Andujar; Alvarez, Spolli, Legrottaglie (Bellusci), MONZON; FREIRE, Almiron, Izco; Barrientos, Bergessio, Gomez (Castro).
    solo catania tutto il resto e noia :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve:

  14. Ip Address: 79.56.155.118

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    E’ vero dobbiamo fare la spesa per forza il sabato!!! :piangere: :piangere: :piangere:

    Qui Napoli e dintorni, cielo azzurro e temperatura buona.

    Buona giornata a tutti!!! :catania: :catania: :catania:

  15. Ip Address: 79.56.155.118

    Salve raga’!!!

    Antenucci alla Ternana (Antenucci ha avuto sempre l’orticaria per stare a Catania, ma va fanc…o)

    Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver ceduto i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Mirco Antenucci a titolo temporaneo, con opzione per l’acquisizione a titolo definitivo con accordo di partecipazione, alla società Ternana Calcio.

  16. Ip Address: 79.56.155.118

    Copia e incolla da talksport.co.uk

    Norwich City are lining up a shock move for former Barcelona striker Maxi Lopez, according to sources in Italy.
    Canaries boss Chris Hughton has already brought in six new recruits this summer, including Dutch duo Ricky van Wolfswinkel and Leroy Fer, and he is now eyeing Lopez.
    The 29-year-old was regarded as one of the most promising forwards in world football when he joined Barcelona in 2005 but he left the Nou Camp two years later to join FC Moscow.
    He switched to Catania in 2010, but has been sent out on loan to AC Milan and Sampdoria, where he netted four goals in 17 league outings last term.
    And he could now end up in England, with Hughton considering offering the Argentinian a three-year deal. Lopez, who has also spent time at River Plate, Mallorca and Gremio, is valued at around £3.5m.

    In italiano

    Norwich City sono in fila una mossa shock per l’ex attaccante del Barcellona Maxi Lopez, secondo le fonti, in Italia.
    Capo Canarie Chris Hughton ha già portato a sei nuove reclute di questa estate, tra duo olandese Ricky van Wolfswinkel e Leroy Fer, e ora sta guardando Lopez.
    Il 29-year-old è stato considerato come uno degli attaccanti più promettenti del calcio mondiale, quando si unì a Barcellona nel 2005, ma ha lasciato il Camp Nou due anni più tardi per unirsi FC Mosca.
    Passò a Catania nel 2010, ma è stato inviato in prestito al Milan e Sampdoria, dove mise a segno quattro gol in 17 partite di campionato la scorsa stagione.
    Ed ora poteva finire in Inghilterra, con Hughton considerando offrendo l’argentino un contratto di tre anni. Lopez, che ha anche trascorso del tempo in River Plate, Maiorca e Gremio, ha un valore di circa 3,5 milioni di sterline.

  17. Ip Address: 82.145.208.190

    Ciao Giorgio, anche sciacca andrà alla ternana in prestito ormai sono in accordo e lunedì ci sarà l’ufficialità, anche Aveni e stato ceduto in prestito al aquila per fargli fare esperienza se no si rischia di bruciare il ragazzo che promette molto, buona fortuna ad Aveni……….
    Oggi amichevole a Torre del Grifo, non ricordo il nome della squadra, con la novità della diretta streaming sul sito ufficiale del calcio Catania!!!!! Da non perdere…… :sciarpa:

  18. Ip Address: 79.56.155.118

    Ciao Matteo!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    La squadra si chiama Megara Augusta!!!

    Alle 17 tutti davanti al “nostro piccolo schermo”, sarebbe il PC!!! :sciarpa: :catania: :sciarpa: :catania: :sciarpa: :catania:

  19. Ip Address: 79.35.45.171

    auguroni a bergessio buon compleanno :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  20. Ip Address: 79.35.45.171

    leto e bergessio in golllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  21. Ip Address: 79.35.45.171

    ancora leto in gollllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll :catania: :catania: :catania: :catania:

  22. Ip Address: 79.35.45.171

    5 a 0 e vaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  23. Ip Address: 79.56.155.118

    Ciao Angelo!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    L’ha partita la stai vedendo?

  24. Ip Address: 79.35.45.171

    14 gol li stanno massacrando 😆 😆 😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania:

  25. Ip Address: 79.35.45.171

    no ma sto seguendo i risultati in diretta ciao giorgio anche perche non so il sito :ciao: :ciao: :ciao:

  26. Ip Address: 79.56.155.118

    Angelo devi andare nel sito del calcio catania e poi registrarti. E’ facile farlo.

  27. Ip Address: 79.56.155.118

    gran gol di Freire

  28. Ip Address: 79.35.45.171

    e vaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii con il 15esimo :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania:

  29. Ip Address: 79.35.45.171

    se continua cosi ne fanno piu di venti 😆 😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  30. Ip Address: 79.56.155.118

    Angelo, sono 18 i gol!!!

  31. Ip Address: 79.56.155.118

    Minkia Dougara!!! 20 a zero!!!

  32. Ip Address: 79.35.45.171

    li anno letteralmente stracciati :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :salve: 😆 😆 :catania: :catania:

  33. Ip Address: 79.56.155.118

    24 a zero!!!

  34. Ip Address: 79.35.45.171

    mamma do carmine 22 e ancora non e finita 😆 😆 😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania:

  35. Ip Address: 79.35.45.171

    giorgio sono rimasto indietro 😆 😆 😆 :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa:

  36. Ip Address: 79.56.155.118

    Finita la partita, 25 a zero!!!
    Ciao Angelo, buona serata a te e a tutti!!!
    :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania:

  37. Ip Address: 79.35.45.171

    ciao giorgio un temporale si e abbattuto su megara augusta 😆 😆 😆 :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  38. Ip Address: 79.35.45.171

    Catania – Megara Augusta 25-0: Pioggia di goal sotto il sole :catania: :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: 😆 😆

  39. Ip Address: 79.35.45.171

    Maran: “Scioltezza in campo e spettacolo sulle tribune”
    In conferenza stampa Mister Maran: “Bellissima cornice di pubblico. I miei giocatori sono stati sciolti anche se il lavoro è stato abbastanza pesante. Leto, Freire ottimi giocatori, Calbaceta e Barisic orgoglio per la società. Adesso tanto lavoro tattico.

  40. Ip Address: 79.35.45.171

    MASCALUCIA – Conferenza stampa post partita di Rolando Maran, ai microfoni dei cronisti:

    Cosa ha visto in questo test contro il Megara?
    “Abbiamo fatto 25 goal ma non è mancato lo spettacolo, veniamo da un periodo da doppie sedute e tanto lavoro fisico, c’è stata la voglia di fare bene da parte di tutti. La cosa importante e che abbiamo visto pregevoli giocate e siamo stati sciolti.

    Leto ha giocato un’ottima partita, un volto nuovo in squadra?
    “Oggi possiamo notare che i ragazzi appena arrivati sono di ottima qualità. E’ vero che abbiamo visto ottime giocate fatte da tutti i giocatori.

    Il 4-2-3-1 con Almiron vertice alto?
    “Si già abbiamo provato un pò di schemi, ma l’idea mia è proprio quella di cambiare tanto durante la partita. Siamo partiti con il vertice alto. Questo non preclude di cambiare. Lavorerò su entrambe le soluzioni.

    Ha detto giorni fa: “Meglio non parlare di Tachtsidis” oggi che sceso in campo cosa possiamo dire?
    “Ha dimostrato personalità anche l’anno scorso alla Roma, deve mettersi a disposizione e ha grande voglia di cominciare. Impereremo a conoscerci e posso dire che mi piace tanto.

    Organico completo?
    “Con l’arrivo di monzon ci sono più alternative ma l’oranico è questo. Monzon ancora deve sistemare alcume cose burocretiche, per questo non è sceso in campo.

    Freire in posizione avanzata?
    “Ci sarà un campionato lungo dove tutti troveranno spazio. Ho una squadra competitiva. E’ un giocatore mobile e tecnico ma ancora è presto lo conosco poco.

    Barrietos più centrale?
    “Si sta destreggiarsi bene dentro il campo. Gioca sia centrale che laterale, già l’anno scorso avevamo provato questa variante.

    Barisic e Calbaceta?
    “Sono due ottimi giocatori ed è bello vederli qui con noi. Vogliono ritagliarsi uno spazio ed è importante perchè è un motivo di soddisfazione per tutti sopratutto per il lavoro svolto dallo staff della Primavera.

    Tifosi sugli spalti?
    “Al di là della gara dei goal fatti la cosa positiva è l’attaccamento dei tifosi alla squadra. Un punto di partenza per conquistare partita dopo partita tutti insieme.

    Prossima settimana di allenamenti?
    “Abbiamo lavorato sulla quantità e adesso viene il lavoro tattico. Faremo test più impegnativi e andremo in crescendo come partite.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia 😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve:

  41. Ip Address: 79.46.0.107

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Qui Napoli e dintorni, cielo parzialmente nuvoloso e temperatura calda.

    Buona domenica a tutti!!! :catania: :catania: :catania:

  42. Ip Address: 82.145.209.1

    Buongiorno e buona domenica a tutti pari. Ieri nella fitta pioggia di gol si è notata una lieta sorpresa le giocate di Freire!!!!!! Un bel giocatore, comunque su i media del 25 a 0 non ne parla nessuno perché devono dare spazio alle solite grandi che oltretutto anno preso anche gol!!!!!! Fratelli vi saluto.

  43. Ip Address: 82.145.209.1

    A dimenticavo ciao Giorgio sai ti devo dare una brutta notizia, hanno chiuso il sito Rojadirecta per violazione dei diritti sportivi.
    Questo è un brutto colpo……

  44. Ip Address: 79.35.45.171

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: e buona domenica ciao giorgio

  45. Ip Address: 79.35.45.171

    CATANIA – Come di consueto proponiamo a tutti i lettori rossazzurri la rassegna stampa con le notizie più importanti presenti oggi nelle edicole nazionali e non. Gli articoli riportati sono stralci degli originali, non volti a sostituirsi a questi, pertanto invitiamo ad approfondire i contenuti presenti acquistando i giornali in rassegna.

    Gomez, le solite magie Leto ci mette i muscoli (La Gazzetta dello Sport)

    I tifosi rossazzurri riempiono le tribune di Torre del Grifo

    “Pioggia di gol sotto un sole cocente. Le 25 reti rifilate all’Augusta Megara fanno sognare i tifosi rossazzurri, che ieri hanno «assaltato» le tribune dell’impianto centrale di Torre del Grifo già un’ora prima del calcio d’inizio, sfidando il gran caldo e dando le spalle al mare, nonostante la giornata prefestiva. La prima uscita stagionale ha subito messo in gran luce Leto. Grande fisicità, controllo palla, potenza, gol e assist. Un giocatore completo, da Catania, come il presidente Nino Pulvirenti aveva preannunciato alla presentazione dell’ex Panathinaikos. Leto mostra già una grandissima intesa con i compagni di reparto e in particolare con i connazionali Bergessio, Gomez e Barrientos. Apprezzabili le veloci giocate, nonostante il carico di lavoro sia ancora sulle gambe del gruppo di Maran. «Abbiamo fatto 25 gol – ha commentato il tecnico – e non è mancato lo spettacolo. Veniamo da un periodo di doppie sedute e tanto lavoro fisico, c’è stata la voglia di fare bene da parte di tutti. La cosa importante è avere visto pregevoli giocate ed esserci sciolti. Leto e Freire? Ottimi giocatori. Calbaceta e Barisic? Orgoglio per la programmazione. Adesso ci aspetta tanto lavoro tattico». Nel primo tempo (da 40’), formazione composta da molti titolari.

    Catania show a Torre del Grifo Batte Megara Augusta 25 a 0 (Blog Sicilia)

    “Finisce 25 a zero l’amichevole del Catania con il Megara Club Augusta, formazione che milita nel campionato regionale di Prima Categoria.

    “Gara a porte aperte, tanti i tifosi sugli spalti a Torre del Grifo. Domani giornata di riposo per la squadra rossazzurra. La nuova seduta di allenamento è in programma per lunedì.

    Catania, goleada a Torre del Grifo, 25-0 al Megara Augusta (Sicilia Today)

    “Venticinque reti in ottanta minuti di gioco, molte di pregevolissima fattura, tutte realizzate cercando sempre giocate efficaci, curate e divertenti: il Catania si presenta cosi’ ai suoi tifosi in occasione della prima amichevole stagionale contro il Megara Augusta a Torre del Grifo. I mattatori sono stati Doukara, Bergessio e Leto, autori rispettivamente di 6, 5 e 4 gol. Tripletta per Freire, due reti per Barisic, timbrano il cartellino anche Gomez, Barrientos, Almiron, Legrottaglie e Cabalceta. “Dopo tante doppie sedute, serviva una sgambata, questo test ovviamente non da’ indicazioni dal punto di vista tecnico, era importante esprimersi in maniera sciolta ed e’ stato fatto”, il commento a fine gara del tecnico Rolando Maran. Domenica riposo, lunedi’ ad ora di pranzo appuntamento per una nuova settimana di lavoro in ritiro.

    Catania: 25 gol al Megara Augusta (Notiziario Italiano)

    “Venticinque gol e alcuni lampi di bel calcio per il Catania nella prima amichevole stagionale, disputata oggi nel centro sportivo di Torre del Grifo con i dilettanti del Megara Augusta. In evidenza i neoacquisti Leto (4 gol) e Freire (3), autori di giocate pregevoli e parsi già a loro agio nel dialogo con i compagni. A segno anche Doukara (6), Bergessio (5), Barisic (2), Barrientos, Gomez, Almiron, Legrottaglie e Cabalceta. Maran ha puntato sul 4-2-3-1. Assenti Maxi Lopez, in permesso, e Monzon.

    Catania a valanga nel primo test match (Live Sicilia)

    “Finisce 25-0 contro il Megara: in evidenza Doukara (6 gol), Bergessio (5) e il nuovo acquisto Leto (4)

    “Davanti ad una tribuna gremita al limite della capienza, il Catania gioca al tiro a segno contro il Megara (squadra di Prima Categoria), tempestando di gol il malcapitato portiere ospite. Nel primo tempo Maran schiera Frison in porta, Alvarez, Spolli, Bellusci e Capuano in difesa, Almiron e Izco sulla linea mediana, poi Leto, Barrientos e Gomez a supporto dell’unica punta Bergessio. Pur non forzando, e con una temperatura di oltre 30 gradi, il Catania corre e gioca, schiacciando gli avversari e finendo il primo tempo sul punteggio di 12-0, grazie ai gol di Bergessio (5), Leto (4), Gomez, Barrientos ed Almiron, gli ospiti soffrono molto le accelerazioni di Leto a destra e Gomez a sinistra che spesso si inseriscono finendo col concludere personalmente, o mettendo Bergessio in condizione di segnare. Nel secondo tempo altra formazione, Terraciano in porta, Calbaceta, Le Grottaglie, Rolin e Gyomber in difesa, Sciacca e Tachtsidis centrali, poi Barisic, Freire e Catellani dietro all’unica punta Doukara: Anche qui Maran conferma il 4-2-3-1, ed il risultato è quasi uguale, infatti nel secondo tempo sono 13 le reti messe a segno dal Catania, con Doukara (6 gol), Freire (3 gol), Barisic (2 gol), Le Grottaglie e Calbaceta 1 gol; in evidenza Freire, che fa male nei suoi inserimenti centrali, e Tachtsidis che cerca già di dare un’impronta di gioco al centrocampo, cercando spesso gli scambi e fraseggi con le ali e al centro.

    Udinese sconfigge QPR, il Catania ne fa 25 (Focus Calcio)p> “Ne fa addirittura 25 il Catania, contro una formazione che milita nel campionato di prima categoria (quello che viene dopo la promozione), ovvero il Megara Augusta. Queste formazioni e la lunghissima lista dei marcatori: Catania Primo tempo (4-2-3-1): Frison, Alvarez, Spolli, Bellusci, Capuano, Almiron, Izco, Leto, Gomez, Barrientos, Bergessio. Catania Secondo tempo (4-3-3): Terracciano, Cabalceta, Rolin, Legrottaglie, Gyomber, Sciacca, Tachtsidis, Freire, Catellani, Barisic, Doukara. Marcatori: 7′ Leto, 9′ Bergessio, 11′ Leto, 13′ Gomez, 16′ Barrientos, 22′ Leto, 24′ Bergessio, 28′ Bergessio, 30′ Leto, 33′ Bergessio, 38′ Bergessio, 40′ Almiron, 42′ Legrottaglie, 44′ Doukara, 49′ Barisic, 51′ Doukara, 52′ Freire, 56′ Doukara, 58′ Doukara, 61′ Doukara, 65′ Freire, 67′ Doukara, 68′ Freire, 69′ Cabalceta, 79′ Barisic.

    Catania, i nuovi già in forma. Contestato Maxi Lopez (Repubblica)

    “Venticinque reti contro i dilettanti del Megara Augusta. Bene Leto (poker), Freire e Tatchtsidis. Rovina l’atmosfera uno striscione contro l’attaccante, peraltro assente nell’amichevole

    “Tutti contenti, eccetto Maxi Lopez. Il primo test amichevole del Catania, a Torre del Grifo contro i dilettanti del Megara Augusta, ha messo in mostra i nuovi gioielli di Maran: Leto, Freire e Tatchtsidis (assente Monzon alle prese con il trasloco dalla Francia), già in forma campionato, ma ha anche registrato un fuori programma. Uno striscione offensivo indirizzato all’attaccante argentino “Lopez, uomo di m…”, ha parzialmente rovinato il clima di festa respiratosi a Torre del Grifo, dove in 1.400 hanno assistito alla “prima” uscita dei rossazzurri. Un gesto isolato ma da stigmatizzare, non percepito dal diretto interessato (non convocato per l’amichevole), additato da una parte della tifoseria di essere “fuggito” da Catania in attesa del possibile trasferimento al Milan, di un anno e mezzo fa.

    Catania: 25 gol in amichevole, show di Bergessio (Calciomercato.com)

    Catania: il precampionato inizia con 25 gol al Megara (Golsicilia)

    Maran trae le prime indicazioni, bene Leto e Freire

    “Il risultato finale (25-0) non fa testo. L’amichevole di oggi contro il Megara Augusta, formazione che milita in Prima Categoria, serviva a Rolando Maran per fare il punto della situazione dopo i primi nove giorni di lavoro e verificare la tenuta fisica dei giocatori e, in seconda battuta, a iniziare a provare qualche schema abbozzato nei giorni scorsi in allenamento. Il Catania ha giocato i due tempi con due diverse formazioni e con altrettanti moduli differenti.

    Il Catania fa 25 gol al Megara Augusta in amichevole a Torre del Grifo (Lavika)

    “Grande entusiasmo a Torre del Grifo con la tribuna coperta gremita di tifosi rossazzurri che hanno voluto assistere alla prova dei propri beniamini sfidando anche il caldo torrido di luglio Ben 25 reti nella prima partita del Catania nel ritiro pre-campionato a Torre del Grifo. Non contava il risultato contro il Megara Club Augusta, formazione di Prima Categoria, ma serviva di più saggiare la condizione dopo una settimana di duro lavoro e c’era molta curiosità nel vedere i nuovi arrivati. Maran può ritenersi soddisfatto: buone indicazioni, soprattutto da Leto (poker) e Freire (tris), ma anche Doukara si conferma in palla durante la preparazione estiva e firma ben 6 reti. Grande entusiasmo a Torre del Grifo con la tribuna coperta gremita di tifosi rossazzurri che hanno voluto assistere alla prova dei propri beniamini sfidando anche il caldo torrido di luglio.

    Catania, che indigestione di gol Leto diverte, Doukara ne fa 6 (La Gazzetta dello Sport)

    “«Scioltezza in campo e spettacolo sulle tribune». Così a fine partita il tecnico del Catania, Rolando Maran. La prima uscita stagionale contro i siracusani del Megara, salutata da migliaia di tifosi sugli spalti del centro sportivo di Torre del Grifo, è stato un buon test. Specie nel primo tempo, quando in campo c’erano i titolari, il Catania ha fatto vedere le cose migliori. Pregevoli le giocate strappa applausi del nuovo arrivato Leto, apparso in grande forma e dall’ottima intesa con i connazionali Bergessio, Gomez e Barrientos, anch’essi effervescenti. La festa rossazzurra è stata completata nel secondo tempo dalle 6 reti di Doukara. Alla fine, 5 centri per Bergessio che ieri festeggiava il suo 29esimo compleanno, 4 per Leto, 3 per Freire, 2 per Barisic, 1 per Gomez, Barrientos, Almiron, Legrottaglie e Cabalceta

    Commenti solo catania tutto il resto e noia :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve:

  46. Ip Address: 79.35.45.171

    MASCALUCIA (CT) – Sulle tribune presenti “tutti”, per il “tutto esaurito”. Assenti dal campo Andujar, Morimoto, Castro, Biagianti, Alvarez, Petkovic, Cani, Llama, Lopez, Monzon, Keko, Donnarumma. Per motivi che svariano dal permesso, alle ragioni burocratiche, alle opportunità fisiche di non forzare determinati giocatori. Il Catania gioca la sua prima amichevole stagionale contro il Megara Augusta, formazione di prima categoria.

    Spettacolo nel primo tempo. Quando Maran mette dentro una formazione, almeno in attacco, molto simile a quella possibile, titolare, la prossima stagione: Almiron, Izco; Leto, Barrientos, Gomez, Bergessio. Il giocatore più atteso è anche il più celebrato. Prima rete ufficiale, proprio a firma Leto (ne segnerà quattro). Ed i tifosi immaginano già gli sfracelli che il numero 11 rossazzurro potrà combinare in campionato visto che, di prima categoria o no, un portiere non prenderebbe mai tiri come quello che, incocciando sul palo, e sbattendo poi in faccia allo stesso portiere, apre le marcature della sfida ed il computo ufficiale del tabellino marcatori della “pre-temporada”. Applausi che si ripetono quando a concedere il bis è Barrientos. Stessa traiettoria, stessa classe, ma qualche metro più avanti rispetto al limite dell’area. Stavolta non c’è bisogno della deviazione facciale dell’estremo difensore. Dodici reti nel primo tempo, cinque le mette a segno Bergessio, nessuna di classe, tutte di sostanza, da centravanti puro. Mentre Gomez pare non voglia finire sul tabellino dei marcatori (solo un goal) giusto per non coltivare vane illusioni né acuire la nostalgia quando avverrà quel che tutti (i dirigenti) si augurano avvenga: la cessione. Cinque più quattro, nove, Barrientos, Gomez, a chiudere Almiron. Applausi all’ingresso in campo, applausi all’uscita dal campo.

    Maran, che ha schierato il 4-2-3-1 nel primo tempo, bissa anche nel secondo. In campo altri tre nuovi acquisti: Freire alle spalle della prima punta, nel ruolo ricoperto nel primo tempo da Barrientos, Catellani e Barisic esterni, a supporto di Doukara. In mediana c’é Tachtsidis, esterno destro Gyomber (nonostante sia un centrale), come Cabalceta a sinistra. Sotto un sole sempre più cocente, a riaprire le marcature pensa Legrottaglie. Quindi si apre lo show di Doukara, spettacolare tanto quanto e concreto tanto quando Bergessio, poco nel primo, molto nel secondo e fondamentale aspetto: di reti ne fa sei, assurgendo a protagonista, almeno per il tabellino. Il numero 10, “strappato” a Lopez (per lui uno striscione offensivo esposto in tribuna), deve aver fatto bene all’attaccante di passaporto francese. Gran parte del meritio e dei goal messi a segno da Doukara vedono Barisic e Freire impegnati in un prezioso lavoro di rifinitura. Mentre Tachtsidis svaria per tutto il fronte del campo, andando gestire ovunque palloni, Freire manda in tilt la difesa a suo di dribbling mettendo a segno anche due reti, come il più ordinato Barisic che percorre incessantemente la corsia sinistra. Reti di pregevole fattura per il neo arrivato argentino, che stupisce con un pallonetto, un dribbling ed una conclusione di prima intenzione sotto la traversa, probabilmente la rete più bella della giornata.

    Termina 25-0, 12 reti nel primo tempo, 13 nel secondo, 15 di marca argentina. Pubblico contento, maglie e pantaloncini piovono dal campo verso la tribuna, non molte ma abbastanza per scatenare l’entusiasmo dei tanti tifosi rimasti fino al fischio finale, ma non certo il gran numero che aveva fatto registrare il tutto esaurito al fischio iniziale. Ottime impressioni, più sulla qualità dei giocatori che del gioco. Per curare il gioco, e badare al collettivo, ci sarà tempo, e si comincerà dalla prossima settimana, come da programmi di Maran. A questa amichevole il Catania non chiedeva nulla più che un bagno di folla ed entusiasmo per alleviare la fatica che l’attende nelle prossime settimane. Entusiasmo che i tifosi a loro vola hanno visto ricaricarsi grazie alle splendide giocate dei volti vecchi e nuovi, in particolare, dei nuovi, Freire e Leto, già favorevolmente presentatisi al pubblico che presto imparerà anche la perfetta pronuncia del cognome “del greco”, o del “numero 7″, insomma, di Tachtisdis, “Pana” per gli amici e per il tecnico. Ma per questo c’è tempo, quest’oggi contava solo tornare a gridare: “Gool” ed emozionarsi insieme.

    :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania: :salve: :salve:

  47. Ip Address: 79.35.45.171

    Fallito Quagliarella, il Norwich punta Maxi Lopez (Calcio Web)

    “Fallito almeno per il momento l’assalto a Fabio Quagliarella, il Norwich continua a cercare attaccanti nel campionato italiano: secondo quanto riporta ‘Talksport’, il manager Chris Houghton avrebbe deciso di puntare su Maxi Lopez, 29enne centravanti argentino rientrato al Catania dopo la poco brillante parentesi alla Sampdoria. Per Maxi Lopez, che non rientra nei piani di Rolando Maran, il Norwich sarebbe disposto a sborsare 3,5 milioni di sterline. Per il giocatore pronto invece un triennale.

  48. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno a tutti pari. :salve: :salve:

    Ciao Matteo come va?

    Angelo già in forma campionato? ieri a come ti espimevi sembrava che il Catania stesse vincendo la finale Europea 😆 😆 , ma è cosi che si fa, ci vuole entusiasmo anche nelle cose facili, grande Angelo :catania: :catania:

    Ieri ho visto la partita è ne sono rimasto favorevolmente impressionato, ma a parte Leto e Freire che sono ottimi giocatori molto tecnici soprattutto Freire (questo se si ambienta sarà la vera sorpresa dell’anno, ha una visione di gioco impressionante, ma aspettiamo li voglio vedere in impegni seri, dicevo chi mi ha sorpreso sono stati 3 giocatori che non conoscevo, Barisic Calbaceta, e Gyomber quest’ultimo darà filo da torcere a tutti in difesa, il resto li conosciamo, mi è piaciuto nel primo tempo la solidarietà dei giocatori in campo. :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  49. Ip Address: 79.35.45.171

    grazie chiarezza anche tu sei un grande quando ti esprimi e parli del nostro catania un abbraccio sincero forza catania sempre :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: :catania: :catania:

  50. Ip Address: 79.46.0.107

    Salve raga’!!!

    Ciao Angelo e Chiarezza!!!
    Veramente Leto e Freire mi sono piaciuti un sacco ma giustamente vediamoli contro le squadre piu’ forti.
    Il Catania non e’ mai partito cosi forte da quanti anni lo seguo, mi ha impressionato parecchio la facilita’ di arrivare in rete.

    Non mi e’ piaciuto quel striscione contro Max, se uno non vuole giocare con il Catania e’ meglio che se ne vada pero’ senza offenderlo.

    :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  51. Ip Address: 212.195.241.127

    Ciao Giorgio
    Il Catania è una realtà di serie A , parte dei pseudo tifosi sono da serie DILETTANTISTICA, vedi Roma e Napoli contro Osvaldo e Cavani che hanno fatto la fortuna dei loro club, :salve: :salve:

  52. Ip Address: 79.46.0.107

    CIao Chiarezza!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Mi sa che hai ragione tu cioe’ siamo piu’ forti dell’anno scorso e pensa 25 gol il Catania nelle amichevoli estive non li ha fatti manco contro la comunita’ montana dei monti pallidi!!!

    La stampa argentina ci esalta, ho controllato questi siti che scrive mon….ca…a, e’ tuttio vero!!!

    Di seguito la rassegna stampa “Argentina”. Non manca nessuna delle maggiori testate sportive nazionali: Fox Sport, Tyc Sports, Telam, Yahoo, Olé.com e non solo:

    Insólito: el Catania goleó al Megara Augusta con 15 tantos de jugadores argentinos (Mundo D)

    En su preparación para el Calcio, el equipo italiano superó 25 a 0 al un equipo amateur. El cordobés Bergessio metió cinco.

    “Catania, con 15 tantos argentinos, goleó este sábado al Megara Augusta, un equipo amateur, por 25-0, en un amistoso preparatorio para la competencia oficial, que se celebró en su complejo deportivo Torre del Grifo. El ex Lanús Sebastián Leto, flamante adquisición del equipo siciliano, se presentó con cuatro goles, mientras que Federico Freire, que llegó de Vélez Sarsfield, se anotó con otros tres. (trad. Leto, roboante acquisto, si è presentato con quattro goal, mentre Freire ne ha messi a segno tre). Cinco convirtió el cordobés Gonzalo Bergessio, mientras que Pablo Barrientos, Alejandro Gómez y Sergio Almirón hicieron un gol cada uno. Pablo Alvarez, Nicolás Spolli, Mariano Izco completaron la legión argentina del Catania, que hoy no contó en cambio con Maximiliano López ni Luciano Fabián Monzón, con permiso para ausentarse.

    ‘Goles para todos’: el Catania ‘criollo’ no se apiadó y venció a un amateur ¡25 a 0! (Playfutbol)

    “En un amistoso de pretemporada, el conjunto de Sicilia no tuvo piedad con el Megara Augusta, (trad. in un’amichevole di pre-campionato il Catania non ha avuto pietà del Mergara Augusta). un equipo amateur que poco pudo hacer frente al elenco de los argentinos, que en 80 minutos tuvo 15 goles ‘albicelestes’. Gonzalo Bergessio hizo cinco, Sebastián Leto cuatro, Federico Freire tres y Sergio Almirón, ‘Papu’ Gómez y el ‘Pitu’ Barrientos uno cada uno. De esta manera, el conjunto de la Serie A tuvo un juego que de amistoso no tuvo nada. (trad. Così facendo la squadra etnea ha fatto una partita che di amichevole non ha avuto niente).

    ¡Catania ganó 25-0! (Tyc Sports)

    El elenco italiano destrozó al humilde Megara Augusta en un amistoso, donde anotaron todos. Bergessio hizo cinco, Leto aportó cuatro y Freire gritó tres, mientras que también mojaron Barrientos, el Papu Gómez y Almirón.

    Quince tantos argentinos en la goleada del Catania (Telam)

    “Catania, con 15 tantos argentinos, goleó al Megara Augusta, un equipo amateur, por 25 a 0, en un amistoso preparatorio para la competencia oficial, que se celebró en su complejo deportivo Torre del Grifo.

    Catania ganó 25-0, con 15 goles de sus jugadores argentinos (Canchallena)

    Fue ante Megara Augusta, un equipo amateur; marcaron Bergessio (5), Leto (4), Freire (3) y uno marcaron Barrientos Papu Gómez y Almirón

    Es un abuso… (Ahoradeportes)

    El Catania, el cuadro más argentino de Italia, le hizo 25 goles al Megara Augusta, (trad. Il Catania, la squadra più argentina d’Italia, ha messo a segno 25 goal al Megara Augusta). un equipo amateur. De ese número, 15 fueron hechos por futbolistas nacidos acá, marcaron: Bergessio (5), Leto (4), Freire (3) y uno Barrientos, Papu Gómez y Almirón.

    “El equipo de azul y bordó, donde militan 13 argentinos, se aprovechó de un rival amateur para humillarlo en una goleada tremenda.(trad. La squadra azzurra e bordeaux, dove militano 13 argentini, ha approfittato di una formazione dilettantistica per infliggerle una goleada tremenda). Fue 25 – 0, en un partido que no resiste ningún análisis. Quince del total de goles fueron hechos por futbolistas argentos. En la planilla de anotaciones se detalla: Bergessio (5), Leto (4), Freire (3) y uno Barrientos, Papu Gómez y Almirón. Era en el marco de un amistoso, pensando en la nueva temporada del fútbol italiano. El partido se celebró en el complejo deportivo Torre del Grifo.

    Catania goleo en amistoso con 15 tantos argentinos (Yahoo.com.ar)

    ¡La metieron todos! (Ole.com)

    “Catania le ganó 25-0 al Megara Augusta y 15 goles fueron argentinos: cinco de Bergessio, cuatro de Leto, tres de Freire, uno de Almirón, uno de Papu Gómez y otro de Barrientos. Ya es reconocidísimo que el Catania apuesta por jugadores argentinos y vaya si esta vez le dio rédito tener entre sus filas a varios de ellos entre sus filas. (trad. E’ arcinoto che il Catania sia sempre stato molto interessato a giocatori argentini, ed anche questa volta è stato proficuo aver in organico vari giocatori argentini). Es que el elenco italiano está preparándose para el comienzo de la temporada y en un amistoso ante el Megara Augusta se impuso por 25-0. ¡Sí! ¡25-0! Y la noticia más llamativa, obvio, es que de esos 25 goles, 15 fueron argentinos. Fueron cinco gritos de Gonzalo Bergessio, cuatro de Sebastián Leto, tres de Federico Freire, uno de Sergio Almirón, uno de Papu Gómez y otro de Pitu Barrientos.

    Sin piedad: Catania le hizo ¡25! a un equipo amateur (Fox Sport)

    En su preparación para la Serie A TIM, los de Sicilia apabullaron al Megara Augusta. Entre los argentinos hicieron 15 goles.

    “Bergessio clavó 5 tantos. Leto y Freire en su debut marcaron 4 y 3, respectivamente.

    Sin piedad, Catania le hizo 25 goles (La Manana Neuquem)

    “Los partidos de preparación suelen enfrentar a equipos de poderíos dispares. Pero como no se juega a ganar o morir, es poco común lo que se dio en el amistoso de pretemporada en el que Catania no tuvo piedad con el Megara Augusta. (trad. Nelle partite del pre-campionato si è soliti affrontare squadre meno competitive. Però non si gioca alla vivere o morire. E’ perciò insolito che in un’amichevole durante il ritiro il Catania non abbia avuto pietà del Megara Augusta). El equipo amateur poco pudo hacer frente al elenco de los argentinos, que en 80 minutos tuvo 15 goles albicelestes y terminó ganando por 25 a 0. Gonzalo Bergessio hizo cinco, Sebastián Leto cuatro, Federico Freire tres y Sergio Almirón, Papu Gómez y el Pitu Barrientos uno cada uno.

  53. Ip Address: 79.46.0.107

    Soogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  54. Ip Address: 95.238.43.135

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao giorgio stamattina la bottega la apro io 😆 😆 con una notizia che ancora mi da euforia
    CATANIA – La notizia, aiutata anche dal fuso orario, ha fatto in fretta il giro del mondo. Ovvero, dall’Italia è atterrata nei telegiornali della mattina sportiva sudamericana. Venticinque goal in un’amichevole, e di questi ben 15 a firma argentina. Più dell’ottavo posto conseguito lo scorso anno, mettendo sotto l’Inter, la goleada al Megara Augusta fa tanto parlare del Catania in terra argentina e non solo. A saperlo, si sarebbe potuto organizzare più spesso incontri del genere. Col rischio però, di non trovare più uno “sparring partner” disposto a correre il rischio di beccare una ventina di reti circa in ottanta minuti. :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: solo catania tutto il resto e noia :ciao: :ciao:

  55. Ip Address: 79.35.157.201

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo, stamattina hai aperto tu!!! 😆 😆 😆 :ciao: :ciao: :ciao:

    Qui Napoli e dintorni, cielo sereno con un po’ di foschia e temperatura calda.

    Buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  56. Ip Address: 95.238.43.135

    Gioco e tanti gol Con Sebastian Catania sorride (La Gazzetta dello Sport)

    “L’argentino si è integrato con i connazionali Segna e costruisce occasioni per gli altri

    “Catania a trazione anteriore, anzi argentina. La prima uscita stagionale dei rossazzurri, seppur giocata contro i dilettanti del Megara Augusta, ha dato molti spunti a Maran. Dei 25 gol fatti ai siracusani, ben 15 sono stati realizzati da argentini. Quelli realizzati nel primo tempo, hanno avuto sempre un unico denominatore comune, Leto. Il potente attaccante sudamericano ha sempre contribuito nelle azioni da gol, partecipando alle geometrie che poi hanno portato lo stesso giocatore a realizzare il poker, ma assai attivo quando a rete sono andati Bergessio, Gomez o Barrientos. La gente sugli spalti lo osanna, in squadra potrà vantare l’appoggio dei tanti connazionali, ma a prescindere dai tanti sostenitori, lo spazio in campo, Sebastian Leto, lo prenderà attraverso la classe e la potenza che lo ha contraddistinto, nel primo test stagionale.

    Antenucci alla Ternana, Sciacca anche (La Sicilia 21.07.2013)

    “Leto, Freire, Monzon e Tacksidis. Nei nomi e, particolarmente, nelle caratteristiche dei giocatori che il Catania ha fin qui inserito in organico, risultano visibili le linea-guida della sua azione di mercato, che si è fin qui sviluppata lungo due direttrici: l’incremenento, in quantità oltre che in qualità, delle risorse a disposizione sulla linea dei trequarti, anche in vista della possibile partenza di Gomez (Leto e Freire) e la compensazione delle partenze di Marchese e Lodi (Monzon e Tachtsidis). Tachtsidis, inutile ribadirlo, è giocatore che poco o nulla sul piano tecnico-tattico somiglia a Lodi, ma di sicuro è elemento di cifra tecnica considerevole, che ha già dimostrato sul campo, e alle dipendenze di un tecnico di alto profilo come Zeman, di sapersi bene integrare in una linea di metacampo a tre (abbiamo più volte evidenziato il fatto che il ragazzo, con la maglia giallorossa, in non poche occasioni sia stato proposto tra Bradley e Pianjc), anche se il meglio di sé riesce a darlo quando può agire a protezione della linea difensiva e sfruttare le sue leve (non è velocissimo, il greco, ma ha una progressione incredibile e, in più, riesce a inquadrare bene la porta dalla distanza) per rilanciare l’azione

    Primi test convincenti in amichevole per Catania e Palermo (Resapubblica)

    “I tifosi di calcio sanno benissimo quale valore attribuire alla partite amichevoli precampionato. Il 25-0 nella gara di ieri pomeriggio giocata dal Catania a Torre del Grifo contro il Megara Club Augusta, squadra di Prima categoria e per giunta a corto di preparazione, non ha, ne può avere nessun significato. Quello che conta al momento è capire quale sarà il feeling fra i tifosi e la squadra. Nessun dubbio può nascere in proposito, la tribunetta era stipata all’inverosimile. Per questo primo test, il tecnico rossoazzurro Rolando Maran ha schierato due diverse formazioni, nei due tempi a disposizione. Quello che si è evidenziato è il modulo che la squadra adotterà lungo tutta la stagione: un 4-2-3-1 e cioè con 4 difensori in linea, 2 mediani a centrocampo con il doppio compito di supportare la difesa e dare il “la” per le azioni offensive, poi 3 trequartisti-fantasisti a supporto dell’unica punta. Vogliamo dare i nomi a questi numeri? A disposizione del tecnico di Rovereto attualmente vi sono ben 30 giocatori, numero destinato a diminuire. Le scelte definitive, comunque, spetteranno al tecnico, ma anche al “mercato”. Due nomi per ogni pedina da mettere in campo. Sulla fascia destra Alvarez o Cabalceta, sulla fascia sinistra Capuano o Gyomber. Per i 2 ruoli di centrale sono in 4 a disposizione: Bellusci, Spolli, Rolin e Legrottaglie. In mediana Izco, Almiron, Tachtsidis e Sciacca. Per il 3 a supporto dell’unica punta il meglio del potenziale catanese: Leto, Barrientos, Gomez, Barisic, Freie, Catellani. Le punte, l’indiscutibile Bergessio e Doukara.

    Catania, in Europa senza Lodi (Sport Café 24)

    Dopo l’ottavo posto dell’anno scorso, l’Europa non è più un sogno. Intanto sul mercato, Lodi lascia il posto a Tachtsidis mentre Maxi Lopez potrebbe essere solo di passaggio

    “Ogni anno, il Catania ha dimostrato di essere una squadra solida in grado di migliorarsi stagione dopo stagione. Dopo la gioia per l’ottavo posto raggiunto l’anno scorso, è lecito pensare che Antonio Pulvirenti punti più in alto per il prossimo anno. Magari l’Europa. Il mercato della squadra allenata da Rolando Maran si sta pian piano delineando come tutti i pezzi di un puzzle che vengono collocati al loro posto. Partiamo dalla notizia probabilmente più importante. Catania e Genoa si sono rese protagoniste di una scambio alla pari. Lodi, il Catania valuta offerta InterIl Presidente Preziosi, per i suoi 10 anni di presidenza, ha voluto regalarsi il centrocampista Francesco Lodi. In cambio, al club etneo arriva il greco Panagiotis Tachtsidis dopo una stagione giocata nella capitale. Dopo l’addio del difensore Giovanni Marchese che si è trasferito anche lui al Genoa dopo la scadenza del contratto, il club siciliano si è assicurato il suo sostituto direttamente dall’Olympique Lione. Il club catanese, dopo giorni di trattative, ha chiuso l’operazione per assicurarsi Fabian Monzon, terzino mancino classe ’87. Monzon è stato acquistato per 3,3 milioni di euro e ha firmato un contratto triennale fino al 2017.

    Monzon: terzino sinistro col vizio del gol (Blogosfere)

    “Globetrotter del calcio, ha giocato in Argentina, Spagna, Francia e Brasile. Scopri le sue peculiarità.

    “A Catania, succursale del campionato argentino non farà fatica ad ambientarsi. Stiamo parlando di Luciano Fabian Monzon, terzino sinistro classe ’87, proveniente dal Lione, ma nell’ultima parte di stagione in Brasile col Fluminense. Nei piani di Maran dovrà sostituire Marchese, già ceduto al Genoa, ma le sue qualità gli permettono di essere ancora più funzionale per il gioco catanese e non è escluso che possa favorire un cambio di modulo. Esterno dotato di buona corsa, dribbling, capace di coprire l’intera fascia e di giocare sia in una difesa a quattro, sia in un centrocampo a cinque. Bravo in proiezione offensiva, negli anni è migliorato anche nei ripiegamenti. In carriera ha già vestito le maglie di Boca Juniors in patria, Betis Siviglia in Spagna, Nizza e Lione in Francia, oltre al già citato Fluminense in Brasile. Proprio dall’esperienza francese emergono alcune indicazioni molto interessanti. 😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: :salve: :ciao: :ciao:

  57. Ip Address: 95.238.43.135

    Dopo le emozioni e i risultati di un’annata da incorniciare, da oggi, i giovani rossazzurri saranno nuovamente in ritiro a Torre del Grifo, già pronti per il primo allenamento della stagione che si svolgerà – con grande probabilità – già l’indomani. Nelle splendido resort nato per accogliere i giocatori della prima squadra e quelli del settore giovanile, i dirigenti, il mister Giovanni Pulvirenti ed i collaboratori dello staff tecnico riceveranno i convocati della Primavera 2013/14.

    Per la stagione che avrà inizio a breve, gli atleti che saranno chiamati a far parte della rosa sono quelli delle classi 1995 e 1996, ma é consentita la partecipazione di un numero massimo di quattro “fuori quota” classe 94, di cui non più di uno senza limiti di età solo nella fase a gironi.

    Possiamo dunque certamente considerare del gruppo i 95 reduci della splendida stagione 2012-13, a partire dai “titolarissimi” Addamo, Gallo, Garufi, De Matteis, e ancora Ficara (portiere aggregato alla prima squadra in attesa dell’arrivo di Andujar), Bonaventura, Cannone, Mozzicato, D’Ancora, Canale e Floridia, tutti protagonisti di quegli Allievi che sfiorarono una clamorosa semifinale alle fasi nazionali nella stagione 2011-12.

    Sempre dagli Allievi, ma dalla stagione appena conclusa a un passo dalla fase finale nella seconda gara dei play-off, “salgono” in Primavera tutti i 96 e cioè: Cosentino, Costanzo (il portiere ha già esordito in Primavera a soli 16 anni nella precedente stagione, giocando 4 partite fra coppa e campionato), Capuano, Marino, Provini (già capitano Allievi), Bozzanga, Agatino Napoli, Nappo, Sessa, Vaccaro, Compagno (l’eroe del derby Allievi vinto a TdG), Di Grazia (capocannoniere con 19 reti), Di Mauro e Rossetti.

    Confermato naturalmente il talentino greco-australiano Katsetis già in prima squadra sotto età (essendo un 96) sin dalla seconda parte della passata stagione, difficilmente sarà chiamato in causa uno dei protagonisti del 2012-13, quel Barisic (95) secondo cannoniere della squadra, oggi impegnato meritatamente nel ritiro della prima squadra. A Catania però é arrivato il trequartista croato classe 1995 Mirko Livaja, fratello del più noto Marko, che certamente vestirà la maglia della Primavera. Non sarà invece più rossazzurro, dopo la parentesi della seconda parte della stagione, quel Marciano (95) di cui tutti i presenti ad una seduta di allenamento della prima squadra a porte aperte ammirarono senso della posizione e presenza in campo.

    In una squadra giovane normalmente rivestono un peso importante i fuori-quota forti della loro esperienza pregressa. Chiusa certamente la parentesi per il portiere Messina, vero protagonista di tutte le giovanili, e il centrale costaricense Cabalceta, ambedue 93 e impegnati nel ritiro della prima squadra, ugualmente si tirano fuori dai giochi due dei 94, ovvero Aveni, cannoniere di tutte le giovanili rossazzure chiamato in Nazionale Under 19, destinato certamente ad una squadra di Lega Pro e forse anche Serie B, e il croato Petkovic, anch’egli in ritiro con la prima squadra, dopo aver esordito in Serie A nell’ultima partita della scorsa stagione.

    Avuta notizia che fra i 94 il catanese Simone Caruso sarà certamente uno dei convocati, potrebbe essere necessario individuare un’altro giocatore di esperienza fra i vari Brugaletta (capitano della scorsa stagione), Franchina, Maran (figlio dell’allenatore della prima squadra), Diop e Zekovic. Senza nulla togliere al fatto che altre risorse in prova o successivamente individuate possano sempre aggregarsi alla squadra sino alla scrematura della rosa definitiva.

    Naturalmente, forza ragazzi, e buon rossazzurro a tutti!
    :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: 😆 😆

  58. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno a tutti….
    Un saluto ad Angelo, Giorgio, Chiarezza, Matteo ( come va !!!! tutto apposto )

    Mi sa che quest’anno abbiamo una squadra ancora più forte della scorsa stagione :sciarpa: spero che ci sarà da divertirci e lottare per qualcosina in più 😉 😉
    Magari un posto in Europa League :sciarpa:

  59. Ip Address: 217.201.253.65

    Buongiorno a tutti :salve:
    Ciao Joe, Giorgio, Matteocifalotu (era ora che tornassi tra noi), Chiarezza , Angelo e tutti gli altri… 😉 :salve:

    Qui in Romagna bella giornata di sole leggermente ventilata..

    ForzaCatania….. tutto il resto è noia ….

  60. Ip Address: 82.145.211.134

    Buongiorno a tutti pari, amici tutto a posto, mi sono preso un lungo periodo di pausa, adesso quando posso scriverò.
    Me frati Pippo come a situazioni a fascisti a festa ?? Au viri ca ast’annu n’avemu dui a Verona!!!!!!

  61. Ip Address: 82.145.209.67

    CATANIA: mercoledì alle 17 amichevole a porte
    chiuse
    22.07.2013 16:38 di Andrea Carlino
    articolo letto 246 volte
    Altra amichevole per il Catania. I rossazzurri
    scenderanno in campo, Mercoledì 24 luglio,
    presso Torre del Grifo Village, sede del ritiro
    precampionato alle ore 17.00 (a porte chiuse)
    e giocheranno contro la Rappresentativa
    Siciliana, una selezione di calciatori siciliani
    delle principali categorie dilettantistiche

    Sicuro faranno la diretta streaming sul sito ufficiale……. Buon pomeriggio a tutti specialmente a chiddi ca stanu a moddu a mari!!!!!! Arricriativi…..

  62. Ip Address: 79.35.157.201

    Salve raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao joe, Mongibello e matteocifalotu!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  63. Ip Address: 79.30.197.250

    MASCALUCIA – Conferenza stampa questo pomeriggio a Torre del Grifo, ai microfoni dei cronisti Alberto Frison:

    Hai imparato meglio il Siciliano o Argentino?
    “Meglio il siciliano anche se nello spogliatoio si parla spagnolo.

    Impressioni sulla citta di Catania?
    “Impressioni sicuramente positive. Ambiente, cuore caldo della città, dei tifosi. Sono molto calorosi e ci danno molto affetto anche fuori nelle trasferte. Sono cresciuto dal punto di vista caratteriale. Sono sicuro di essere in una grande società che fa crescere i giovani. I miei compagni mi hanno aiutato molto.

    Balotelli è stato l’avversario più forte per te l’anno scorso?
    “Tutti gli attaccanti, nel campionato italiano, sono bravi Balotelli è uno dei più forte. Sfortunatamente quella gara dove ci ha visto difronte è stata persa da noi. Talenti ce ne sono tanti e noi ci dobbiamo preparare bene.

    Cosa cambia per te il rinnovo di contratto di Andujar?

    “So che devo lavorare tanto. Per me non cambia nulla. Adesso siamo Io e Mariano Andujar, che ha dimostrato anche l’anno scorso di essere un ottimo portiere. Terracciano ci ha salutato ma sono stato bene con lui.

    Come prepara Frison queste giornate di ritiro?
    “Cerco di lavorare seriamente in questi giorni di ritiro e quando verrò chiamato in causa cercherò di fare del mio meglio.

    Obiettivo personale per questa stagione?
    “Giocare quante più partite possibili. E’ stato molto importante esordire in serie A sia per quanto l’aspetto umano e caratteriale.

    Cosa è cambiato nella preparazione rispetto l’anno scorso? Impressioni su questi primi giorni di ritiro?
    “Conosco bene il preparatore dei portieri, la preparazione è sempre basata sui parametri giusti e corretti. Stiamo lavorando bene abbiamo lavorato molto sulla forza tutti insieme. Le impressioni sono positive, ci sono stati alcuni giocatori nuovi. Si stanno integrando bene. Si impegnano bene e tutti l’obiettivo è quello di andare avanti in questa direzione.

    Giudizio tecnico sui nuovi acquisti?
    “Ottimi. Chi viene a Catania fa bene perchè c’è l’ambiente giusto e cerchiamo di lavorare per prepararci bene.

    Mercato, balletto portieri. Fino a quanto può influire su Frison questa situazione di mercato generale?
    “Se c’è o non c’è il giro dei portieri non mi interessa al momento, per questo ci pensa il mio procuratore.

    La partita più emozionante giocata da te l’anno scorso?
    “La partite più emozionante è stata quella contro il Milan a San Siro. Anche le partite successive ho dato un contributo alla squadra. Bella situazione perchè mi ha dato carica e emozione. Mi sentivo responsabile.

    Commenti buonanotte a tutti solo catania tutto il resto e noia :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: :ciao: :ciao:

  64. Ip Address: 62.211.236.205

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao giorgio joe chiarezza mongibello matteocifalotu una buona giornata a tutti forza catania :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: :ciao: :ciao:

  65. Ip Address: 79.9.142.109

    BUongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:

    Ciao Angelo!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    Buona giornata a tutti!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  66. Ip Address: 82.145.216.68

    Buongiorno a tutti pari fratelli rossazzurri. Ciao Giorgio e Angelo,

    ORE 20.23 – Autori: Livio Giannotta, Igor
    Pagano e Donato Giannotta
    Radio Studio Italia, in collaborazione con
    TuttoCalcioCatania.net, ha ascoltato in
    ESCLUSIVA il noto giornalista di Sky Peppe Di
    Stefano, intervenuto nel corso della
    trasmissione ‘Universo RossoAzzurro’. Queste
    le sue dichiarazioni più significative:
    “Il mercato è fatto di tanti nomi, trattative
    spesso anche nascoste. Il Catania si è mosso
    con largo anticipo, l’assenza di Lodi è pesante
    ma Tachtsidis potrebbe fare bene, è giovane e
    mi piace tantissimo. Leto è straordinario,
    potenzialmente il giocatore più forte del
    Catania. Freire è una scommessa che farà
    bene tra i tanti argentini presenti. Maxi Lopez
    andrà via sicuramente, nelle prossime ore
    arriveranno offerte importanti dalla Turchia
    ma lui vorrebbe rimanere in Italia. Bellusci
    lascerà Catania in caso di mancato rinnovo e
    mi aspetto che Rolin giochi più spesso. Non è
    scontato che Gomez vada via, ci sono
    difficoltà fiscali che bloccano il suo passaggio
    all’Atletico Madrid, ma in ogni caso il Catania
    ha già il sostituto, Leto, senza dimenticare la
    presenza in organico di Castro. Gomez
    sarebbe andato all’Inter se fosse rimasto
    Stramaccioni. Bergessio? Qualche sirena c’è
    stata ma io penso che rimarrà in Sicilia, è
    troppo importante per la squadra di Maran.
    Sciacca andrà alla Ternana in prestito con
    diritto di riscatto. Probabilmente due tra
    Morimoto, Cani e Doukara andranno via.
    Vedremo cosa succederà con Llama. Il
    Catania lavorerà prevalentemente sul mercato
    in uscita”.

  67. Ip Address: 79.9.142.109

    Ciao matteocifalotu!!! :ciao: :ciao: :ciao:

  68. Ip Address: 79.9.142.109

    Copia e incolla da La Sicilia

    «Catania più forte
    ma il nostro mercato
    non è ancora finito»
    Altri partenti in prestito o in comproprietà, ma daremo uno sbocco ai Primavera: aggregati Petkovic e Barisic, appena convocato dalla Slovenia A. Bene la campagna abbonamenti
    Lunedì 22 Luglio 2013Serie A,pagina 16e-mailprint

    Concetto Mannisi
    Il sorriso è smagliante e l’umore sembra decisamente buono, ma tutto ciò non ha niente a che vedere con l’amichevole con il Megara Augusta di sabato pomeriggio. Anzi, se provi a parlare di questa partitella, Nino Pulvirenti cambia subito argomento e precisa che «la cosa più bella di sabato è stata la grande affluenza di tifosi: tremila persone si sono assiepate sugli spalti e in ogni strapuntino libero; se a questi aggiungiamo quelli rimasti fuori, beh, credo che siano stati almeno in quattromila coloro i quali hanno voluto salutare la prima uscita del nuovo Catania».
    «Sì – prosegue il presidente – tutto ciò non può che farci piacere. E se si pensa che si trattava di un sabato pomeriggio di un giorno tipicamente estivo, beh, confesso che il piacere aumenta».
    Forse anche per questo la squadra ha risposto a suon di gol.
    «Forse. Oppure no…. Io dico che l’atmosfera era comunque quella giusta e che alla fine anche i giocatori hanno voluto fare la loro parte».
    Lo ammetta, non vede l’ora di ritrovarsi in campo per la prima giornata di Serie A.
    «Diciamo che abbiamo acceso i motori e che ci stiamo preparando agli appuntamenti che ci attendono».
    Quasi quasi le dispiace avere centrato l’anno scorso quell’ottavo posto che le impedisce di partecipare alle prime fasi della Coppa Italia….
    «Neanche per idea! L’ottavo posto è un risultato di prestigio che ci teniamo stretto e il fatto che non dovremo giocare la Coppa Italia alla fine potrebbe rivelarsi un vantaggio. Al limite faremo qualche amichevole in più».
    Pensa al Memorial Massimino?
    «Il memorial non credo che verrà più riproposto, ma dopo Ferragosto organizzeremo una partita di un certo livello per presentare la squadra alla città. L’avversario? Abbiamo dei contatti, potrebbe essere una squadra straniera, ma saprete di più fra un paio di settimane».
    Sta bene! Tanto lei sa perfettamente che l’argomento che più “tira”in questo momento è quello legato al mercato.
    «Argomento che interessa non poco anche noi. Nel senso che abbiamo una “rosa” abbastanza corposa e che è nostro intento arrivare all’inizio del campionato con un gruppo di circa 24 giocatori».
    Chi andrà via?
    «Ci sono dei giovani che è giusto si ritaglino i loro spazi: fare panchina a Catania non avrebbe senso e, allora, troveremo la soluzione per fare acquisire loro ulteriore esperienza. Magari con la formula della comproprietà, oppure con quella del prestito».
    Situazioni che potrebbero interessare quali atleti?
    «Da Keko a Sciacca, da Doukara a Catellani fino a Çani».
    Non ha citato né Maxi Lopez né Morimoto. E neppure Gomez….
    «Giocatori affermati, che non hanno bisogno di presentazioni. Certo, adesso la nostra rosa è qualitativa e ci sarà da sgomitare, motivo per cui se qualcuno volesse delle garanzie, beh, potrebbe trovarle altrove, perché noi cercheremo di accontentare tutti. Ciò, però, partendo dal presupposto che non possiamo depauperare il nostro patrimonio. Maxi Lopez? Ci sono offerte dall’Inghilterra e dalla Spagna, ma non si va ancora al sodo. Morimoto? Per lui si sono mossi dagli Emirati, ma anche dal Giappone: restiamo in attesa. Gomez? Beh, per il Papu è diverso: lui sa di essere un giocatore importante che, se richiesto, potrebbe andare via; ma non è scritto da nessuna parte che vada via e lui, che si sta allenando come se dovesse restare a Catania per tutta la stagione, se dovesse rimanere con noi non ne farebbe un dramma. Un altro anno qui, nel nostro campionato, non potrebbe fargli che bene».
    Voi, d’altra parte, vi siete già messi al sicuro con Leto. Anche se….
    «Innanzitutto non possiamo non gioire vedendo come lavora Leto: la sensazione è che sia un giocatore pienamente recuperato e che potrà fare molto bene. Detto ciò, potremmo fare ancora qualcosa, ma prima una premessa».
    Faccia pure.
    «Quest’anno è nostra intenzione garantire uno sbocco in prima squadra ai ragazzi della Primavera, altrimenti il lavoro che stiamo svolgendo con il settore giovanile non avrebbe senso. Insomma, aggregheremo Petkovic e Barisic, quest’ultimo fresco convocato dalla Nazionale A della Slovenia – e qualcosa vorrà dire… – poi se servirà ci muoveremo ancora, ma senza frenesie. Magari prenderemo un difensore».
    Ma col tempo che passa non teme di vedere sfumare i suoi obiettivi?
    «Sappiamo come muoverci. Fino a questo momento abbiamo preso tutti i giocatori che seguivamo. Sarà così anche in futuro».
    A proposito di nuovi acquisti: Monzon?
    «E’ in Brasile per risolvere alcuni intoppi burocratici con il suo vecchio club della Fluminense. Niente di grave: fra giovedì e venerdì sarà di nuovo con noi».
    Catania più forte di quello dell’anno passato, allora?
    «Più forte, più completo, quindi in grado – ed è un valore – di esprimere concetti tattici diversi. Ciò anche se devo ricordare – e lo farò fino alla nausea – che l’unico giudice rimane il campo e che l’obiettivo primario di questa società resta sempre e comunque la salvezza».
    A proposito, in un momento in cui impazza il mercato, ha dato un’occhiata ai movimento delle rivali? Magari al Parma di Cassano….
    «Niente affatto, anche perché il mercato è ancora lungo. Certo, il Parma con Cassano ha fatto un bel colpo, ma, mi dispiace per il mio amico Ghirardi, alla fine anche i Ducali faranno parte delle dodici società che dovranno battersi per garantirsi la salvezza».
    Abbiamo aperto con i tifosi, chiudiamo con loro: che ci dice della campagna abbonamenti?
    «Che va meglio di quella dello scorso anno, ma che non vi darò riferimenti numerici. I report dell’anno scorso, in certi momenti, hanno un po’ depresso la tifoseria. Stavolta i conti ufficiali li faremo alla fine».

    22/07/2013

  69. Ip Address: 82.145.216.68

    Barrientos provato sulla trequarti: è il lui il
    nuovo faro dei rossazzurri?
    Domenica 21 Luglio 2013 22:37
    Schierato sabato come regista offensivo, con
    la partenza di Lodi potrebbe diventare il
    “cervello” degli etnei.
    Scritto da Giorgio Coco
    Twitter: @Giorgio__Coco
    L’amichevole giocata sabato pomeriggio a
    Torre del Grifo, nonostante un avversario
    sostanzialmente inesistente, ha potuto fornire
    degli spunti interessanti per quello che sarà il
    Catania 2013/2014. Durante il primo tempo,
    mister Maran ha schierato la squadra con il
    4-2-3-1, modulo che lo scorso anno ha
    regalato tante soddisfazioni alla formazione
    etnea. Il nuovo arrivato Leto, però, ha
    convinto il tecnico ex Varese a provare nuove
    soluzioni tattiche in attacco, senza rinunciare
    al fondamentale apporto del tridente argentino
    della scorsa stagione. La scelta di posizionare
    Barrientos sulla trequarti e l’ex Liverpool sulla
    destra ha dato ottimi riscontri e l’allenatore
    trentino, nelle prossime settimane, valuterà
    seriamente se accentrare o no il Pitu a partire
    dal prossimo campionato, lasciandolo
    svariare per tutta la trequarti etnea. L’ex San
    Lorenzo, soprattutto nel finale della scorsa
    stagione, ha dimostrato di poter fare da
    cerniera tra centrocampo e attacco, ripiegando
    quasi all’altezza della linea difensiva in fase di
    copertura, per poi dettare i tempi alla
    manovra, specialmente quando la squadra era
    orfana di Lodi. Con la partenza del regista
    italiano e un modulo con due uomini a
    protezione della difesa, l’argentino potrebbe
    garantire una partecipazione costante alla
    fase d’impostazione, con una libertà di
    movimento che gli permetterebbe la
    conclusione dalla distanza con più frequenza.
    Diventerebbe il punto di riferimento in campo
    per gli uomini di Maran, capace dell’assist o
    la giocata vincente, senza far mancare il
    proprio contributo in fase di ripiegamento.
    Qualora Gomez dovesse lasciare la Sicilia,
    scalpitante Lucas Castro sarebbe pronto a
    colmare il vuoto lasciato sulla corsia di
    sinistra, andando a formare, così, un attacco
    che avrebbe poco da invidiare a quello delle
    squadre di medio-alta classifica. Una
    soluzione, questa, tra le tante a disposizione
    di mister Maran, che potrebbe risultare, però,
    la trovata vincente del prossimo campionato
    del Catania.

  70. Ip Address: 62.211.236.205

    CATANIA – Il video del loro primo singolo, la cover di “Ti pintaron pajaritos”, ha sommato oltre 9000 visite su Youtube. Un risultato tanto inatteso da valere i ringraziamenti (sorpresi) di Nicolas Spolli su twutter e curiosi e “Fan”. Per i “Papu y los Vulcanos” il successo travalica il mondo del calcio per sfondare anche nel mondo dei “video virali” che impazzano sul web. Ne ha parlato anche la stampa sportiva argentina, sull’onda dei 25 goal segnati al Megara che hanno acceso i riflettori su Torre del Grifo. Un gioco, nato per passare i momenti “lenti” del ritiro pre-campionato, che sta facendo divertire e sorridere molti. E non solo in Argentina. A Catania, sempre via twitter, c’è già chi prevede un futuro musicale per il gruppo formato da Spolli, Gomez, Castro ed Alvarez: “il tour di tutte le piazze della città e per finire un mega concerto al Massimino”. Intanto, dopo “Ciudad Magica”, tutti aspettano ormai il terzo video, sarà quello della consacrazione?

    Guarda i video de “Papu y los Vulcanos”

    Rassegna stampa

    “Papu y los Vulcanos”, la banda musical de los argentinos de Catania (Canchallena)

    “Papu Gomez, Nico Spolli, Pata Castro y Pablo Alvarez grabaron dos temas musicales que ya son furor en la Web

    “Papu y los Vulcanos”, la banda de futbolistas que hace furor (Ovacion)

    Papu Gómez, Nicolás Spolli, Pablo Álvarez y Lucas Castro, jugadores del Catania de Italia, formaron un grupo musical y con sus publicaciones en YouTube, la rompen. “Papu y sus Vulcanos” es la banda que formaron cuatro argentinos que juegan en el Catania de Italia. Alejandro Papu Gómez es el líder del grupo y junto a Nicolás Spolli, Pablo Álvarez y Lucas Pata Castro graban covers y los publican en la red de videos YouTube. Hasta el momento, acumulan más de 9000 visitas en el video de “Te pintaron pajaritos”, canción de moda entre los jóvenes. Los futbolistas pasan su tiempo en Europa divirtiéndose con la novedosa iniciativa que tuvo gran aceptación por parte de sus fanáticos.

    La banda de Catania (Ambito)

    “No sólo de fútbol vive el hombre. También lo hace de la música. En Catania, Alejandro Gómez, Nicolás Spolli, Pablo Álvarez y Lucas Castro formaron un grupo musical que pegó el salto en Internet y ahora es furor en Catania, pueblo italiano donde juegan al fútbol. Los argentinos crearon “Los Vulcanos” para despuntar el vicio de la música. Subieron algunos videos a youtube y la respuesta no tardó en llegar. Cerca de 10.000 personas los vieron y escucharon cantar temas del grupo nacional “Tan Biónica”. “Gracias a todos por hacer que nuestro video de Youtube llegue a más de 9 mil visitas…. #pajaritosenelaire (Papu y los Vulcanos)”, escribió el defensor Spolli en su cuenta de Twitter.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia 😆 :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: :ciao:

  71. Ip Address: 62.211.236.205

    CATANIA – Come al solito “all’ultimo momento”, o quasi. Circa 4.200 gli abbonamenti sottoscritti da Giugno alla chiusura della scorsa settimana. Quasi mille nella sola giornata odierna. La prima fase della campagna abbonamenti si appresta a chiudere col botto. Già superata quota 5500. Resta tempo fino a giorno 26 Luglio per i vecchi abbonati, di esercitare il diritto di prelazione con sconti annessi, e per i nuovi abbonati che potranno approfittare del “mese rossazzurro” e sottoscrivere l’abbonamento con un particolare sconto (circa 15%) proprio fino al 26 Luglio. Siamo e meno quattro.

  72. Ip Address: 62.211.236.205

    Mille Catania senza Lodi Nuovi registi per Maran (La Gazzetta dello Sport)

    Gli acquisti Freire e Tachtsidis assicurano qualità al reparto di centrocampo, che ha in Almiron e Barrientos i suoi leader

    “Biagianti e Castro pronti a disputare una stagione da protagonisti. Sciacca in gruppo

    “Cambia pelle il Catania a centrocampo. Archiviati i ricordi legati a Ciccio Lodi, in questi giorni di ritiro, per il tecnico Rolando Maran, solo problemi di abbondanza e qualità. La provocazione è d’obbligo, poiché gli uomini di mercato Cosentino e Bonanno, hanno ingaggiato giocatori che hanno identiche caratteristiche rispetto a chi non veste più la maglia rossazzurra. Sotto questo aspetto Federico Freire ed il nazionale greco Panagiotis Tachtsidis, rappresentano sicurezza e poliedricità sulla mediana. Conferme L’amichevole contro i dilettanti del Megara Augusta ha dato riscontri più che positivi. Benché l’avversario non fosse, dal punto di vista tecnico, all’altezza del Catania, il primo test stagionale ha fornito ottimi elementi al tecnico di Rovereto. Il mercato della società del presidente Nino Pulvirenti ha regalato gol, ma anche ordine e brio a centrocampo. Sebbene l’allenatore pare sia orientato su due moduli, 4231 ed il 433, lo spazio in campo per l’ex romanista chiuso da De Rossi, Tachtsidis ed il mancino dal tocco raffinato e ordinato Federico Freire, potrebbe esserci in virtù di una buona intesa e visione di gioco, da offrire agli arieti in avanti. Entrambi infatti, si sono fatti notare dal tecnico per la facilità di mandare nello spazio il pallone, non disdegnando di calciare in porta. Freire agisce come un vero regista offensivo.

    Nel Catania sempre più multietnico l’Argentina fa sempre la parte del leone (La Sicilia 22.07.2013)

    “Un Catania sempre più multietnico dopo il ritorno in serie A nel terzo millennio. Sembrano lontani gli anni Ottanta dei brasiliani Luvanor e Pedrinho. Dal 2006, con il nuovo corso avviato dal patron Pulvirenti e un calcio ormai globalizzato, è lunga ed ampia la lista di stranieri che ha vestito la maglia rossoazzurra. ARGENTINA SUPER. Il «carico» più grosso è stato quello degli argentini che continuano a fare la parte del leone. Si potrebbero comporre quasi due squadre con i calciatori argentini ingaggiati in sette stagioni sull’asse Catania-Buenos Aires. Il primo in assoluto è stato Mariano Izco e il centrocampista argentino è ancora oggi il veterano di una colonia che si è sempre più ingrandita lasciando il segno sui successi della formazione etnea. Nella stagione 2006-2007, che segna il ritorno nella massima serie, gli stranieri in rosa sono cinque. Due argentini (Izco e l’oggetto misterioro Garcia, zero presenze), il brasiliano Cesar e il ghanese Edusei, volti già noti nel nostro campionato. La novità assoluta è l’attaccante Morimoto, nuovo talento del calcio giapponese. Non è la prima volta in Italia di un calciatore con gli occhi a mandorla (da Miura a Nakata), ma rappresenta una ventata di esotismo e curiosità. ARRIVA L’URUGUAY. La stagione successiva Lo Monaco torna ancora dall’Argentina con i difensori Silvestre ed Alvarez e l’esterno Llama, oltre al portiere Bizzarri che sbarca in Sicilia dopo una lunga militanza in Spagna. L’affare d’oro è Jorge Martinez, centrocampista uruguaiano del Nacional. Il Malaka farà grande il Catania (22 gol in 89 partite). Anche Silvestre, che arriva dal Boca Juniors, diventa un pilastro. I flop sono Inacio Pià e Babù. Sono ancora gli acquisti tra Buenos Aires e il mar de La Plata a regalare soddisfazioni al Catania. Al nucleo storico si aggiungono Carboni e Ledesma. Due acquisti agli antipodi. Ezequiel Carboni, centrocampista di combattimento, è scoperto nel Salisburgo dopo un’esperienza al Lanus dove è tornato ed allena le giovanili. Ledesma, dopo cinque stagioni al Boca Juniors, è il grande colpo dell’estate 2008. Un punto di riferimento negli schemi tattici di Zenga, nonostante i problemi di pubalgia. Dopo quattro stagioni il ritorno al Boca.

    :catania: :sciarpa: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: :ciao:

  73. Ip Address: 217.201.191.152

    Buongiorno a tutti. :salve:

    Ciao Angelo, Giorgio, Chiarezza, Joe e me frati Matteo 😉
    Sì , caro Matteo …..a fici a festa…..iavi quattru iorna caso sugnu in pensione….

    Ottima campagna finora. Direi di essere soddisfatto!

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  74. Ip Address: 62.211.236.205

    Catania: asta per Maxi Lopez (Calcio News 24)

    “Si è mosso sensibilmente il mercato per Maxi Lopez, che sembrava ad un passo dal Torino ed invece potrebbe sbarcare in Premier League o nella Liga spagnola. Cercato dal Norwich, l’attaccante del Catania piace anche al Valencia e al Malaga: la società partenopea pregusta l’ipotesi di un’asta per il calciatore argentino, ma intanto valuta la possibilità di acquistarne un sostituto o di promuovere un giovane per rimpiazzarlo. Per ora si punta sulla linea verde, poi si vedrà. :catania: :catania: :catania: :catania: :ciao: :ciao:

  75. Ip Address: 79.9.142.109

    salve raga’!!!
    Io mi gioco al lotto i numeri dei moduli che si presta a far giocare il Mister la squadra del Catania.

    I moduli sono il 4-2-3-1 ed il 4-3-3, cioe’ 42-31-4-33.
    Ci metto 1 Euro su tutte le ruote e su quella di Napoli pure 1 Euro!!! 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆

  76. Ip Address: 79.30.129.253

    giorgio sei forte 😆 😆 😆 😆 :catania: :catania: :sciarpa:

  77. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno a tutti pari

    Ciao Giorgio qui c’è una lotteria che se vinco sono 120 ml , mi gioco i tuoi numeri e se vinco mi compro il Catania e ti faccio vicepresidente, agli acquisti Joe relazione con la stampa Angelo, solo che con Joe che vuole sempre comprare, rischiamo il defoult 😆 😆 😆 😆 😆 😆

    Ma parlando seriamente abbiamo una squadra migliore dell’anno scorso, speriamo che troppi galli nel pollaio……………..

  78. Ip Address: 79.9.142.109

    Caio Angelo (mi e’ venuto cosi) e Chiarezza!!! :salve: :salve: :salve:
    Chiarezza, ci metto sempre 1 Euro sulle giocate, sono un pensionato, pero’ se……..vinco mi basta un po’ di soldini per stare bene.

    Grazie per il vicepresidente, mi basta anche come “porta acqua” per il mio e Nostro Catania!!! 😆 😆 😆

    Per i vari moduli, senza Lodi, abbiamo la possibilita’ di avere piu’ copertura in mediana e liberare la fantasia di Barrientos e dei vari Gomez, Leto, Castro e Freire.
    Mamma mia!!! Abbiamo una batteria di giocatori bravissimi.

    Come giustamente dice il Presidente il campo sara’ l’unico giudice pero’ sognare si puo’!!! 😆 😀 🙂 😆 😛 🙂
    :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania:

    P.S.
    Ho fatto il sugo con il basilico fresco (preso dalla piantina che ho sul balcone) e come pasta gli spaghetti).

    Buon appetito a tutti!!!

  79. Ip Address: 82.145.209.180

    Carissimo Pippo a prima ca ni viremu e naturalmente mangiata o ristoranti prima per festeggiare e subito dopo partita do Catania!!!!! Auguri per la tua nuova “vita” un’ora iai tuutttu u tempu ca voi per to poesiii!!!
    Ciao chiarezza mi hai fatto venire in mente i tempi della all star t’arruvoddi?!?! Iucativillu iera u to vice allenatore, ma Catanista unni ie??? Mario se ci sei batti un colpo……….
    Giorgio cercherò anch’io di giocarli macari acchiappare bonu….. 🙂 😉 🙂 😉 :sciarpa:

  80. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno a tutti…..

    Auguri a Pippo 😉 😉 un saluto a Matteo, Angelo, Giorgio, Chiarezza a me piace il rinnovamento e che ci posso fare ❓ ❓ comprare e vendere nello stesso tempo…

    Un altro giocatore ceduto :ciao: :ciao:
    Il Carpi FC 1909 comunica di aver raggiunto un accordo con il Calcio Catania per il prestito con diritto di riscatto e controriscatto della compartecipazione di Edgar Cani. Il centravanti albanese, classe 1989 con 12 presenze e 4 reti con la maglia della nazionale d’Albania, ha già raggiunto i compagni nel ritiro di Brentonico.

  81. Ip Address: 82.145.209.29

    Carusi notizie fresche

    UFFICIALE-AVELLINO, arriva il portiere del
    Catania, Terracciano
    23.07.2013 16:35 di Redazione ITA Sport
    Press
    articolo letto 109 volte
    Come anticipato alcuni giorni fa dalla nostra
    redazione, il portiere del Catania, Pietro
    Terracciano sarebbe andato all’Avellino. Oggi
    è arrivata la conferma. L’A.S. Avellino ha
    ingaggiato in prestito con diritto di riscatto
    dal Catania il portiere Pietro Terracciano(23).
    Lo annuncia oggi il sito del club irpino
    asavellino.com.

    UFFICIALE, Çani al Carpi
    23.07.2013 16:54 di Andrea Carlino
    articolo letto 134 volte
    Con una nota apparsa sul sito ufficiale, il
    Carpi FC 1909 comunica di aver raggiunto un
    accordo con il Calcio Catania per il prestito
    con diritto di riscatto e controriscatto della
    compartecipazione di Edgar Cani. Il
    centravanti albanese, classe 1989 con 12
    presenze e 4 reti con la maglia della nazionale
    d’Albania, ha già raggiunto i compagni nel
    ritiro di Brentonico

  82. Ip Address: 82.145.209.29

    Ciao Joe, scusa non mi compariva il tuo post e ho dato pure io la notizia di cani…….
    Purtroppo, per loro, li dobbiamo cedere questi esuberi, adesso spero che tocchi a maxi Lopez………….

  83. Ip Address: 82.145.209.29

    UFFICIALE: Catania, dall’Arzachena arriva
    Cappai
    23.07.2013 17.16 di Simone Lorini
    Attraverso il sito ufficiale della Lega Serie A si
    apprende del tesseramento da parte del
    Catania di Roberto Cappai , attaccante classe
    ’89 che il club etneo ha pescato dai dilettanti
    dell’Arzachena (serie D).

    Inkia neo acquisto di spessore ee questo………

  84. Ip Address: 79.9.142.109

    Buonasera raga’!!!
    Matteo ci metto pure questa notizia!!!

    Dal Carpi arriva Samba Nabila (Senegal) classe 1992, difensore centrale per 100 centomila Euro. 😯 😯 😯

    Buona serata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  85. Ip Address: 82.145.216.30

    CATANIA, preso Samba Nabila dal Carpi
    23.07.2013 17:23 di Redazione ITA Sport
    Press
    articolo letto 32 volte
    Il Catania ha tesserato due giovani: si tratta
    di Roberto Cappai, attaccante classe ’89
    proveniente dall’Arzachena, club di serie D che
    ha siglato 15 gol nello scorso campionato e
    del difensore classe 92 Samba Nabila, ex del
    Varese dove ha collezionato 15 presenze in B
    nella stagione 2011. Il senegalese è arrivato a
    titolo definitivo dal Carpi.

  86. Ip Address: 212.195.241.127

    E vai Joe :catania: :catania: :catania: dentro Cappai Nabila e fuori Ricchiutello Cani ie chiù ni avi chiù ni metti……………

    Ciao Matteo Lopez deve restare e vendere Bergessio per una cifra da 9 a 10 ml, il prossimo anno non li prendiamo più, Lopez se resta con il gioco che vuol fare Maran e la rabbia in corpo che ha fa come minimo 16 gol ie tu rici l’allenaturi della All Star mi l’avu scuddatu :ciao: :ciao: :ciao:

  87. Ip Address: 82.145.208.205

    Ciao chiarezza, purtroppo maxi non resterà perché non lo vuole lui o chissà chi, e sta facendo un errore immenso sapendo che a Catania esploderebbe di nuovo sopratutto si metterebbe in vista per i mondiali sia per l’Argentina che per l’Italia!!!! Ma contento lui………….

  88. Ip Address: 79.30.129.253

    CATANIA – Così Fabio Sciacca sul proprio profilo twitter, in una foto che lo ritrae pronto a firmare un nuovo contratto: ”Finalmente inizia la mia nuova avventura.Poche ore e raggiungerò i miei nuovi compagni in ritiro.voglia di far bene“. Andrà alla Ternana: “Me ne hanno parlato un gran bene contento e soddisfatto della mia scelta… FORZA FERE!”.

  89. Ip Address: 79.30.129.253

    MASCALUCIA – Consueta conferenza stampa pomeridiana a Torre del Grifo, ai microfoni dei cronisti, Sergio Almiron
    Le prime impressioni su questo ritiro?
    “Molto positivo, sono arrivati giocatori di qualità ed era quello che ci aspettavamo. Siamo una squadra più completa quest’anno. Tachtsidis è un giocatore giovane che ha fatto bene l’anno scorso alla Roma. Si deve adattare alla nostra tattica, ai nostri movimenti. Ma sarà facile perchè gli diamo una mano al 100%. Motivazione c’è tanta, sin dal primo allenamento.

    Dubbi sulla tua permanenza a Catania?
    “No mai avuti, la società sapeva bene le mie intenzioni. Sono contento del rinnovo. Spero di curare più gli infortuni e cercare di dare qualcosa in più alla squadra.

    Pensato mai di andare via?
    “Malinteso sicuramente. Tre settimane prima della fine del campionato c’è stato il rinnovo del mio contratto. Interessi da parte di altri ci sono stati ma nulla di più.

    Con l’assenza di Lodi cosa cambia?
    “Non cambia molto, Lodi è stato un ottimo giocatore importante per il gruppo. La sua assenza non ha inciso in passato, così come non ha inciso se mancava qualcun’altro. E’ il gruppo la nostra forza no il singolo giocatore.

    Sovraffollamento a centro del campo, credi che ci posso essere problemi secondo te?
    “Porta solo benefici. Devo pensare al gruppo. Se stanno bene giovani meglio di me è giusto che giocano. Io chioccia? È presto.

    Ambizioni della squadra?
    “E’ più forte rispetto all’anno scorso. Ma anche le altre squadre si sono rafforzate. Cerchiamo di fare meglio dell’anno scorso anche se è difficile.

    Quanto è importante la Coppa Italia?
    “Sicuramente importante. Arriviamo con più energie partendo dagli ottavi. Abbiamo un buon gruppo. La voglia è sempre al massimo.

    Prima doppietta contro il Chievo vuoi superare il record?
    “Non mi interessa molto, la cosa più importante è dare una mano e vincere quante più partite possibili.

    Il tuo goal più bello e la tua esperienza alla Juventus?
    “Il mio goal più bello è stato quello contro la Juventus. Cagni mi diceva che se continuavo a tirare male non potevo mai segnare. Mi sono allenato tanto e ho fatto il goal più bello. Alla juve è stato molto corto il tempo anche se mi sono allenato con grandi campioni. I loro consigli mi hanno fatto crescere tanto. Cerco di dare ai giovani la mia esperienza alla Juventus.

    Maran è stato confermato, cosa pensi?
    “Importante perchè ci conosce molto. Noi pian piano conosciamo meglio lui e sappiamo cosa vuole e come deve giocare. Sarà più facile capirlo. Ha fatto esperienza l’anno scorso in serie A e sarà più semplice per lui quest’anno.

    La partita che sentite voi dopo il Palermo?
    “Inter. Perchè abbiamo perso malamente. Non vorrei più perdere contro di loro. Se avessimo vinto potevamo raggiungere un traguardo importante.

    Battere io le punizioni?
    C’è barrientos, Alvarez, Gomez vedremo chi calcia meglio. :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  90. Ip Address: 79.9.142.109

    Buonasera raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    L’estrazione del lotto di stasera non ci ha portato fortuna raga’!!! :piangere: :piangere: :piangere: 😳 😳 😳
    Vabbe’, alla prossima!!! :incavolato: :incavolato: :incavolato:

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania:

  91. Ip Address: 72.226.121.41

    Stasera siamo tornati dalle vacanze anche se per noi pensionati ,le vacanze non finiscono mai….in ogni caso,,siamo molto contenti perche’ abbiamo trascorso sette meravigliose giornate al sole torrido della Florida ma quello che e’ certamente piu’ importante l’abbiamo trascorso in compagnia della famiglia di mia figlia e sopratutto in compagnia dei gemeliini [3 anni]Per quanto riguarda ll CATANIA,ho notato che non ci sono grandi novita’ ma che c’e’ una grande euforia.Io purtroppo non posso essere presente allo stadio se non in spirito ma invito tutti a sostenere i nostri giocatori nel miglior modo possibile.Gomez ancora non e’ stato ceduto e speriamo che resti….SEMPRE FORZA CATANIA

  92. Ip Address: 79.30.129.253

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao giorgio chiarezza joe mongibello matteocifalotu salvatore grasso buona giornata a tutti forza catania sempre :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: :ciao: :ciao:

  93. Ip Address: 79.30.129.253

    CATANIA – Lodi per Tachtsidis. Passiamo dal calciomercato al campo. Il primo dato da metter subito sul tavolo riguarda i goal. Tachtsidis non calcia né punizioni né rigori, quindi non segna quanto Lodi, neanche lontanamente. Detto ciò, va anche evidenziato qualche altro dato, rilevante.

    Lodi
    Francesco Lodi è arrivato a Catania nel Gennaio del 2011, a poco meno di 27 anni. Dal Frosinone, serie B. Alle spalle, 18 presenze in serie A con l’Empoli, in giovanissima età, utilizzato come esterno offensivo. Quindi la 19^ ed unica, con l’Udinese. Arriva a Catania per rilanciarsi, lasciando il Frosinone dove concorreva per non retrocedere in serie C. Inizia a giocare da regista puro soltanto la stagione seguente, con Montella. Da allora in avanti colleziona 70 presenze, 15 goal e 14 assist in campionato. Più altre quattro presenze e due reti in Coppa Italia.

    Tachtsidis
    Panagiotis Tachtsidis arriva a Catania nel Luglio del 2013, all’età di 22 anni. Proviene dalla Roma, una delle otto squadre che nell’ultimo campionato di serie A hanno chiuso davanti al Catania. Con la maglia giallorossa gioca 27 gare mettendo a segno una rete e fornendo due assist nella sua stagione di esordio assoluto nel massimo campionato italiano, reduce dall’esperienza in serie B con l’Hellas Verona (39 presenze e tre reti, compresi play-off). Gioca da sempre nel ruolo di regista, in cui ha esordito da professionista a soli 16 anni nell’AEK Atene, a 18 in Europa League, a 21 nella nazionale Greca (dopo aver percorso tutta la trafila delle giovanili).

    Se Lodi è certamente più affermato ed acclamato, rispetto al suo erede, Tachtisidis ha dalla sua un’esperienza maggiore e sorprendente vista anche la giovane età e la differenza di età col suo “avo”. Vista la carriera finora percorsa dal regista greco, i margini di crescita per la sua consacrazione in serie A non mancano ed, al di là della complicata esperienza con la Roma, potrebbe proprio esser Catania la terra giusta per riuscire ad affermarsi nel massimo campionato italiano dopo le splendide premesse poste nella stagione 2011/12 con la maglia dell’Hellas Verona

    Nello scambio, un giocatore prossimo ai 30 anni va, un giocatore che va per i 23 arriva. Così giovani ed affermati, di registi, se ne trovano pochi, o nessuno. Tachtsidis Classe 1991, un anno più “vecchio” di Verratti: il giocatore che al Pescara, Zeman, lanciò nella stratosfera del calcio mondiale, fino al PSG. Dalla serie B alla vittoria del campionato francese, da protagonista. Qullo stesso Zeman che, avendo incontrato Tachtsidis in quella stessa stagione, in serie B, da avversario, lo volle con sé al suo arrivo a Roma; disse a Sabatini: “Portami Tachtsidis e ne farò un campione”. Impresa non riuscita al boemo, per svariati motivi, adesso tocca a Maran..

    Commenti solo catania tutto il resto e noia :sciarpa: :catania: :sciarpa: :catania: :salve: :ciao:

  94. Ip Address: 79.30.129.253

    MASCALUCIA (CT) – Sabato 27 luglio alle 17.00, a Torre del Grifo, Catania-Ragusa. Gara a porte aperte. Lo comunica la società rossazzurra mediante il proprio sito ufficiale.

  95. Ip Address: 79.9.142.232

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:

    Ciao Angelo mattiniero!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Angelo, ma sul sito ufficiale del Catania non c’e’ l’amichevole contro il Ragusa!!! 😯 😯 😯

    Qui Napoli e dintorni, cielo azzurro con foschia e temperatura calda!!!

    Buona giornata a tutti!!! :catania: :catania: :catania:

  96. Ip Address: 79.30.129.253

    giorgio si vede che ancora la devono inserire un abbraccio rossoazzurro :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  97. Ip Address: 79.30.129.253

    Catania, tre partenze (La Sicilia Web)

    “Il portiere Terracciano passa all’Avellino, l’attaccante Cani va al Carpi, il centrocampista Sciacca firma per la Ternana (foto Galtieri): tutti i trasferimenti sono a titolo temporaneo. Ricchiuti trova squadra: accordo annuale con l’Entella.

    Tre movimenti in uscita in casa Catania. La società rossazzurra ha ufficializzato la cessione del portiere Pietro Terracciano all’Avellino. Il trasferimento è a titolo temporaneo con opzione per il riscatto a favore della società irpina e diritto di controriscatto per il club etneo. Parte anche l’attaccante Edgar Cani. La punta albanese passa al Carpi, neopromosso in B, in prestito con diritto di riscatto e controriscatto della compartecipazione. Il centravanti, classe ’89, quattro presenze in A con la maglia etnea nello scorso campionato, ha già raggiunto i nuovi compagni nel ritiro di Brentonico. L’ultima cessione, in ordine cronologico, è quella di Fabio Sciacca. Il centrocampista catanese ha firmato oggi il contratto che lo lega alla Ternana ed è partito per raggiungere la comitiva umbra nel ritiro di Santa Cristina Val Gardena. Sciacca passa ai rossoverdi in prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino. Ha trovato una nuova squadra anche Adrian Ricchiuti, appena svincolatosi dal Catania dopo la scadenza del contratto. Il centrocampista argentino, reduce da quattro stagioni in rossazzurro, si è accasato all’Entella, formazione che prenderà parte al prossimo campionato di Prima Divisione: contratto annuale.

    Terracciano passa all’Avellino l’organico è ancora da sfoltire (La Sicilia 23.07.2013)

    “Le dichiarazioni che il presidente Pulvirenti ha rilasciato, ieri, in esclusiva al nostro giornale sono servite a chiarire, oltre allo stato delle trattative che riguardano Gomez e Maxi Lopez, ovvero i giocatori che, più degli altri, sono coinvolti nel mercato in uscita, le linee lungo le quali si svilupperà l’azione della società da qui al 2 settembre, quando il sipario calerà (ore 23) sulla solita estenuante fase uno del calciomercato. ORGANICO DA SFOLTIRE. Con Andujar, che da ieri pomeriggio ha avviato la preparazione dopo l’appendice di vacanze di cui ha goduto per gli impegni con la Nazionale, e con Morimoto, se e quando si metterà a disposizione di Maran, sono trentaquattro (Terracciano è appena passato all’Avellino, Sciacca sta per andare alla Ternana), al momento, i giocatori in organico. Troppi, decisamente. Da qui la necessità di sfoltire, fino ad arrivare a una rosa di non più di ventiquattro giocatori, due per ruolo, mediamente. Piazzati Sciacca e Terracciano, sono dati in uscita Doukara, Keko, Cani, Catellani e Llama oltre, si capisce a Maxi Lopez e Morimoto. MAXI TRA SPAGNA E INGHILTERRA. Pulvirenti ha ammesso che Maxi Lopez è seguìto con interesse sia in Spagna sia in Inghilterra, anche se ha escluso che, al momento, ci sia una trattativa in corso. L’interesse del Norwick sarebbe, comunque, piuttosto concreto e non è da escludere, se le parti riusciranno davvero a sedersi attorno a un tavolo, che un’intesa possa essere raggiunta. Il mercato italiano? Dopo la pressione del Torino, non sembra essersi mossa foglia. C’è chi ipotizza l’interesse del Genoa di Preziosi che, mai come quest’anno, è venuto a fare la spesa a Catania e arriva a considerare la possibilità che l’attaccante argentino possa entrare in un gioco di scambi, con lo stesso Genoa, che ha ritrovato da poco Gilardino ma che sta provando a riprendersi Borriello dalla Roma. Che c’entra, direte, Maxi Lopez? Difficile dirlo, ma chi ricorda le parole, pronunciate tempo addietro da Pulvirenti sull’interesse che il progetto Catania al momento suscita anche su giocatori che rientrano nel giro della Nazionale, si fa già cullare dai sogni…

    Carpi, arriva Cani dal Catania (Europa Calcio)

    “I neo promossi in Serie B del Carpi hanno annunciato l’arrivo a titolo temporaneo di Edgar Junior Çani, attaccante albanese classe ’89 proveniente dal Catania, club che l’ha preso nella scorsa finestra di mercato invernale dopo che il ragazzo aveva rescisso con il Polonia Varsavia. Ricordiamo che il giocatore ha già giocato in Sicilia, tra le fila del Palermo.

    Catania: Cani ufficiale al Carpi (Il Corriere dello Sport)

    “L’attaccante si trasferisce in Emilia con la formula del prestito con diritto di riscatto e controriscatto della compartecipazione

    “Sfoltire la rosa è una delle priorità del Catania in questa fase del mercato. Qualcosa si muove, oggi un altro tassello ha trovato sistemazione in Serie B. Si tratta dell’attaccante albanese Cani che è passato al Carpi, club neopromosso in cadetteria.

    Catania: Terracciano – Avellino, Cani – Carpi affari fatti (Blitz Quotidiano)

    “Due movimenti in uscita in casa Catania. La società rossazzurra ha ufficializzato la cessione del portiere Pietro Terracciano all’Avellino. Il trasferimento è a titolo temporaneo con opzione per il riscatto a favore della società irpina e diritto di controriscatto per il club etneo. Parte anche l’attaccante Edgar Cani. La punta albanese passa al Carpi, neopromosso in B, in prestito con diritto di riscatto e controriscatto della compartecipazione. Il centravanti, classe ’89, quattro presenze in A con la maglia etnea nello scorso campionato, ha già raggiunto i nuovi compagni nel ritiro di Brentonico

    Catania, due movimenti: ceduti Terracciano e Cani (Ansa)

    “Due movimenti in uscita in casa Catania. La società rossazzurra ha ufficializzato la cessione del portiere Pietro Terracciano all’Avellino. Il trasferimento è a titolo temporaneo con opzione per il riscatto a favore della società irpina e diritto di controriscatto per il club etneo. Parte anche l’attaccante Edgar Cani. La punta albanese passa al Carpi, neopromosso in B, in prestito con diritto di riscatto e controriscatto della compartecipazione.

    Terracciano dal Catania all’Avellino (Tuttosport)

    Il giocatore passa dai rossazzurri agli irpini in prestito

    “Tramite una nota sul proprio sito ufficiale il Catania ha comunicato che il giocatore Pietro Terracciano andrà per la prossima stagione in prestito all’Avellino.

    Catania, ceduto Terraciano all’Avellino (Calcionews 24)

    Il portiere si trasferisce in prestito

    “Operazione in uscita per il Catania: la società rossoazzurra ha infatti ufficializzato la cessione del portiere Pietro Terraciano all’Avellino, società neo promossa in Serie B. Il giocatore arriva in Campania in prestito con diritto di riscatto. Giovane portiere classe ’90, Terraciano ha collezionato soltanto due presenza con il Catania; ha giocato anche nella Nocerina e, in prestito, al Milazzo.

    Catania, UFFICIALE: Terracciano all’Avellino (Calciomercato.it)

    Il club irpino ha annunciato l’arrivo del portiere dal club siciliano

    “Pietro Terracciano passa dal Catania all’Avellino: il club irpino ha annunciato oggi di aver chiuso l’operazione con i siciliani per l’arrivo in prestito con diritto di riscatto del portiere 23enne.

    Carpi, UFFICIALE: arriva un attaccante dal Catania (Serie B News)

    “Continua l’ottima campagna acquisti del neo promosso Carpi che, dopo essersi rinforzato in difesa con l’acquisto di Pesoli, ha rimpolpato anche il proprio reparto offensivo. Dal Catania arriva infatti l’attaccante albanese Edgar Cani, come comunicato dalla stessa società romagnola attraverso questa nota apparsa sul proprio sito: “Il Carpi FC 1909 comunica di aver raggiunto un accordo con il Calcio Catania per il prestito con diritto di riscatto e controriscatto della compartecipazione di Edgar Cani. Il centravanti albanese, classe 1989 con 12 presenze e 4 reti con la maglia della nazionale d’Albania, ha già raggiunto i compagni nel ritiro di Brentonico”.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia :catania: :sciarpa: :sciarpa: :catania: 😆 :salve:

  98. Ip Address: 82.145.209.146

    Buongiorno a tutti pari nessuno escluso!!!!
    Altro portiere che va via

    UFFICIALE, Pro Patria: ecco il portiere Messina
    dal Catania in comproprietà
    24.07.2013 13:03 di Andrea Carlino
    articolo letto 293 volte
    La Pro Patria ha ufficializzato l’arrivo di un
    nuovo portiere. Si tratta di Giuseppe Messina,
    numero uno classe ’93 ex Milazzo. Il giocatore
    arriva dal Catania con la formula della
    comproprietà.

  99. Ip Address: 217.201.88.62

    Buongiorno a tutti….. :salve: :salve:

    Caro Matteo ‘nazionale mangiata o ristoranti è d’obbligu!

    GRazie per gli auguri, Joe! 😉
    FOrza Catania! :sciarpa: :sciarpa:

  100. Ip Address: 79.46.30.157

    Salve raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo e Matteo!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Angelo, ho visto l’allenamento di ieri, Scaltriti l’ha annunciata la partita di sabato contro il Ragusa.

    Ciao Mongibello!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Ti faccio anch’io gli auguri ma non ho capito il perche’.

    Forza Catania sempreeeeeeeee!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  101. Ip Address: 79.30.129.253

    ciao mongibello per gli auguri mi associo a joe e giorgio forza catania 😆 :sciarpa: :catania: :salve:

  102. Ip Address: 79.30.129.253

    Operazione taglio (e cucito), adesso l’attacco
    Il Catania ha già definito nove cessioni, in tutto tredici addii. Prossime quelle di Sciacca e Aveni. Ma il Catania che sfoltisce non è un Catania che svende né che rinuncia al proprio futuro. Lo testimoniano le formule delle cessioni. Tanto è stato fatto, tanto c’è ancora da fare, valutando anche la questione rinnovi, esuberi e primavera. Quanti attaccanti da piazzare!

  103. Ip Address: 79.30.129.253

    CATANIA – In maniera spedita procede l’operazione sfoltimento della rosa. Completato l’organico titolare, o comunque un organico che permettesse a Maran di sperimentare il modulo desiderato e poi, in caso, cambiar uomini e non viceversa, il Catania si dedica a rendere meno caotiche le sedute di allenamento nel corso di questo affollatissimo ritiro precampionato. Una squadra che cresce non lo fa solo in qualità, ma anche in quantità. Dall’abbinamento e la proporzione, nei reparti, di queste due componenti, viene fuori la competitività della squadra. Rispetto allo scorso anno, senz’altro migliorata, a meno di cessioni eccellenti. Almeno una, tra le tante minori, potrebbe arrivare.

    Intanto, facciamo il punto su come è stata condotta la delicata operazione di sfoltire i ranghi senza rinunciare ai propri investimenti né alla possibilità di poter contare, in futuro, su giovani che oggi non avrebbero spazio al Catania, ma che un domani, costruendo la propria esperienza altrove, potranno o potrebbero tornar utili alla causa rossazzurra che sempre bisogno ha di forze fresche e motivate. Tutto è iniziato già in estate quando, fatto salvo il contratto di Marchese, quattro giocatori sono andati in scadenza senza che venisse loro rinnovato il legame con i colori rossazzurri: Blazej Augustyn (difensore), Adrian Ricchiuti (centrocampista), Alessandro Potenza (difensore), Amidu Salifu (centrocampista, non riscattato).

    E’ stata quindi la volta dei ritorni, alcuni attesi, altri inattesi, altri ancora poco desiderati. Inevitabili le considerazione su dove, come e chi piazzare altrove. Francesco Fedato (attaccante, è rimasto a Bari, in comproprietà), Martinho (attaccante, è stato riscattato per metà dal Verona), Luca Calapai (difensore, compartecipazione al Modena), Mario Paglialunga (centrocampista, a titolo definitvo al Real Saragozza), Maikol Negro (attaccante, a titolo definitivo alla Nocerina), e quelle più recenti: Pietro Terracciano (portiere, all’Avellino, in prestito con opzione per il riscatto a favore della società campana e diritto di controriscatto), Mirko Antenucci (attaccante, alla Ternana, in prestito con opzione per l’acquisizione a titolo definitivo con accordo di partecipazione), Federico Moretti (centrocampista, allo Spezia, con opzione per il riscatto della metà a favore della società ligure e diritto di controriscatto), Edgar Cani (attaccante, al Carpi, prestito con opzione di riscatto e controriscatto della compartecipazione). Prossimi alla definizione Fabio Sciacca (centrocampista, alla Ternana, in prestito), Fabio Aveni (attaccante, al Perugia, in prestito). Una sola cessione “inattesa”, Francesco Lodi.

    Resta da definire il futuro di altri giocatori attualmente in organico, anzi, solo degli attaccanti: Souleymane Doukara, Andrea Catellani, Alfredo Donnarumma e Takayuki Morimoto, probabili partenti, ma anche quello di Sergio Keko (attaccante) e Norbert Gyomber (difensore) che chiedono spazio ed a Catania difficilmente potranno trovarlo. Infine, quello, ben più complicato, di Maxi Lopez, che tra l’altro andrà in scandeza. E chi non ha un contratto per l’anno seguente, non gioca. Occhio quindi alle situazioni di Giuseppe Bellusci e Pablo Alvarez (difensori) oltre che di Marco Biagianti (centrocampista), specie in settori dove il Catania si è parecchio rafforzato ed anzi, conta qualche possibile “esubero”.

    Nel Catania che vuol prima far spazio, per poi rafforzare anche le retrovie, non è detto che alcuni giovani, come Keko e Gyomber, possano restare a fronte di mancati rinnovi. Finché non c’è una firma sul contratto, le intenzioni restano parole ed i fatti dicono altro. Specie per Keko, potrebbe dir molto la cessione o meno di Alejandro Gomez all’Atletico Madrid, attesa in estate, che ancora non si concretizza. In ogni caso, con soluzioni interne o colpi pronti dall’esterno (e probabilmente dall’estero, ancora), il Catania sfoltirà prima ed ritoccherà poi ancora un po’, con qualche “occasione” o “scommessa” (potrebbero essere alcuni Primavera) l’organico a disposizione di un sempre più felice Rolando Maran.

    😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :ciao: :ciao: :salve: :salve:

  104. Ip Address: 82.145.208.190

    Carusi partita del Catania Live streaming sul sito ufficiale!!!!!

  105. Ip Address: 79.4.15.37

    Ciao ragazzi…..
    Che noia senza le partite del Catania
    Domenica avremo il calendario :sciarpa: :sciarpa:

  106. Ip Address: 79.46.30.157

    Ciao Matteo e joe!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Visto la partita, sul sito ufficiale, e’ finita 10 a 0.

    Mi sembrava un triangolare cioe’ due squadre del Calcio Catania e quello della rappresentativa in maglia gialle.

    Mah,, non ci ho capito una sega!!! 😯 😯 😯

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  107. Ip Address: 79.46.30.157

    Oops!!! In maglia gialla!!! 😳 😳 😳

  108. Ip Address: 79.30.129.253

    MASCALUCIA – Conferenza stampa di Mister Rolando Maran nel dopo gara Catania – Rappresentativa Dilettanti:

    Indicazione dopo questo test?
    “Positivo perchè nonostante il caldo e la fatica del lavoro fatto fino ad oggi sulle siamo stati ordinati in campo. Ritmi lenti sicuramente ma non era semplice. E’ stata una partita più complessa rispetto alla scorsa, Barrientos si deve accentrare come richiesto e Tachtsidis deve giocare di più per conoscerlo meglio. Con i nuovi innesti si ha alzato il tasso tecnico e anche quello fisico.Avere un aspetto fisico più importante da dei vantaggi.

    Due nomi più gettonati per il calciomercato Gomez e Lopez oggi sono stati i migliori marcatori, cosa possiamo dire su di loro?
    “L’importante che lavorano bene, devo avere la forza giusta di scendere in campo. L’impegno c’è. Lopez è un giocatore che si è messo subito a disposizione. Sta facendo bene quello che gli chiedo.

    Leto e Castro perchè assenti?
    “Mancavano diversi giocatori non solo loro due, per diversi motivi, vari affaticamenti dovuto al carico di lavoro. Domani sono tutti disponibili. E’ una cosa normale in questa prima fase. Freire, ade esempio, si è sentito affaticato ed è uscito anzitempo.

    Un giocatore che la sta meravigliano in questo ritiro?
    “Con i giocatori che già conosco mi trovo bene, ma se devo menzionare qualcuno, Almiron perchè sta lavorando veramente bene. Barisic e Cabalseta si stanno muovendo bene e si stanno mettendo in mostra bene. E’ un orgoglio per tutti e stanno assimilando bene il ritiro.

    In prospettiva Monzon cosa può dare?
    “Credo che può dare un tasso tecnico e fisico alla squadra. Appena finisce le procedurte spero di allenarlo presto.

    Impronta tattica con il 4-2-3-1 sembra il modulo di partenza?
    “Avevo deciso di partire a priori con entrambi i moduli, ma penso di far assimilare meglio questo che è più nuovo rispetto a quello vecchio.

    Oggi è uscito il calendario della Coppa Italia, un pensiero che vi stuzzica?
    “Intanto oggi me lo sono guardato per bene, perchè è motivo di soddisfazione e va sottolineato Giocare la Coppa Italia a Gennaio è il segno del buon lavoro svolto l’anno scorso. Ci vogliamo provare.

    Cosa si aspetta da Rolin?
    “Mi aspetto che il suo progetto di crescita continui. Mi aspetto che si fa trovare pronto.

    Commenti solo catania :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: :salve:

  109. Ip Address: 79.30.129.253

    MASCALUCIA (CT) – Col precedente di 25 goal affibbiati al Megara non sarà stato facile trovare una squadra dilettantistica disposta a scender nuovamente nell’area di Torre del Grifo, pur priva dei tifosi ma contro il “matador” Catania. L’amichevole del mercoledì, la seconda del precampionato, ha visto i rossazzurri fronteggiare così una rappresentativa siciliana dilettantistica con indosso la maglia del “Chievo Verona”, o comunque in veste molto simile. Catania in campo col 4-2-3-1 sempre più nelle intenzioni del mister e nelle corde del gruppo. Frison, Alvarez, Rolin, Legrottaglie, Capuano: Almiron, Tachtsidis; Barisic, Barrientos, Gomez, Bergessio. Il primo tempo si chiude con sei reti: tripletta di Gomez e reti di Barisic, Bergessio che mette lo zampino anche nell’azione, autogol, che porta al quattro a zero. Nell’intervallo partitella in famiglia per riscaldare i muscoli della formazione che da lì a poco sarebbe scesa in campo.

    Secondo tempo con in avanti Maxi Lopez e Catania nuovamente avanti per la settima volta proprio con la prima, nuova rete rossazzurra dell’attaccante argentino. Così in campo: Frison, Gyomber, Bellusci, Spolli, Cabalceta, Freire, Izco, Keko, Doukara, Donnarumma, Lopez. A metà secondo tempo dentro nuovamente Tachtsidis per Freire. Al 20° da segnalare la traversa di Lopez e la doppia parata del portiere Sanfilippo sulle ribattute di Doukara. Sempre Lopez raddoppia il parziale della seconda metà e quindi lo triplica con un pregevole colpo di tacco ispirato, per la seconda volta, dall’assist di Keko. Nel finale rete di Donnarumma.

    Ancora assenti Biagianti e Monzon. Mancano anche Sciacca, Leto e Catellani. Test interlocutorio verso il più probante, ma lungi dall’esser orientativo, contro il Ragusa, Sabato, a porte aperte. Di fronte ad una squadra strutturata e meglio organizzata, il Catania dovrà concentrarsi sulle trame tattiche, quelle annunciata al centro della settimana di ritiro che adesso è solo a metà del suo corso. :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  110. Ip Address: 79.30.129.253

    CATANIA – “In ogni gara, hanno diritto di giocare in casa le Società cui è stata attribuita la posizione di ingresso in tabellone contrassegnata dal numero più basso“. Questo si legge nel regolamento della Coppa Italia 2013/2014 inerente (anche) i quarti di finali. Elenco alla mano, ecco gli esiti del sorteggio pubblicati quest’oggi dalla stessa Lega Serie A: 1 Milan, 2 Napoli, 3 Roma, 4 Catania, 5 Fiorentina, 6 Juventus, 7 Lazio, 8 Udinese.

    In virtù di tale sorteggio, il Catania, superando i quarti di finale, andrebbe ad incontrare la vincente del ramo del tabellone che ha, come testa di serie (squadra col numero sorteggiato più basso) la Fiorentina di Montella, sorteggiata col numero 5. Ma in virtù del miglior sorteggio, numero 4 (come chiarito), il Catania andrebbe eventualmente a giocare in casa la gara unica contro la formazione viola. Un bel vantaggio per il cammino dei rossazzurri, a cui quest’anno arride anche la fortuna oltre che il merito di esser entrati tra le prime otto squadre d’Italia e quindi tra le teste di serie della Coppa Italia.

    Ricordiamo, il Catania entrerà in gioco il 9 Gennaio, al quarto turno. Incontrerà, al Massimino, una tra Pisa, Termoli, Salernitana, Teramo, Siena e Livorno. Quindi l’eventuale incontro con la Fiorentina, sempre al Massimino, se la viola riuscirà a battere la qualificata tra MAtera, Sudtirol, Empoli, Reggina, Carpi, Crotone, Latina e Chievo.

    Commenti tutto il resto e noia solo catania buona serata a tutti :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: 😆 😆

  111. Ip Address: 109.115.27.107

    ESCLUSIVA TMW – Catania, offerta per Iniguez: 2 milioni all’Argentinos Jrs.
    24.07.2013 18.44 di Marco Conterio

    Il Catania, secondo quanto raccolto da Tuttomercatoweb.com, ha fatto un’offerta di 2 milioni di euro per Gaspar Iniguez. Classe 1994, è un centrocampista centrale, ‘volante’ alla Lodi dell’Argentinos Jrs. Nazionale Under 17 argentino, la socità di Buenos Aires sta valutando la proposta che ritiene, ad oggi, più bassa rispetto alla richiesta.
    Ho controllare il valore del giocatore su transfermarkt.it Valore di mercato: 1.500.000 € ❓ ❓ ❓
    Altra notizia sembra che il Papu Gomez piace al Milan :incavolato: :incavolato:

  112. Ip Address: 79.52.19.115

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo, stamattina apro io!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    Qui Napoli e dintorni, cielo parzialmente coperto e temperatura calda.

    Buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  113. Ip Address: 79.22.45.215

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao giorgio Stampa: Spagna, Italia, Ucraina, tutti vogliono Gomez.. anche Pulvirenti!
    Papu Gomez nuovamente al centro dell’interesse del calciomercato. In un sol giorno, dopo settimane di silenzio, si fanno sotto Metalist, Milan, Roma. Nell’odierna rassegna stampa, le proposte ed i sondaggi prodotti sull’attaccante. Gli ucraini offrono come contropartita un difensore. Ma Pulvirenti resta scettico, e speranzoso..
    :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: :salve:

  114. Ip Address: 79.22.45.215

    MERCATO ROMA Ghirardi (ag. Fifa): “Gervinho? Non ha convinto, meglio Gomez del Catania” (Gazzetta Giallorossa)

    “L’agente Fifa Giorgio Ghirardi ha espresso un suo giudizio sul mercato in entrata e uscita della Roma. Ecco le sue parole: De Rossi ritorna ad allenarsi con la Roma. Garcia lo vuole tenere. Che succederà? “Ci sono due motivi che portano alla conferma del giocatore. Il primo motivo riguarda la stima di Garcia che ha definito De Rossi uno dei migliori registi al mondo. Il secondo motivo riguarda l’ingaggio elevato del giocatore. Però un po’ di dubbi sulla sua permanenza comunque rimangono” […] E’ in arrivo Gervinho, che ne pensa del calciatore africano? “All’Arsenal non ha convinto e penso che in quel ruolo andrebbe meglio un giocatore come Papu Gómez del Catania”.

    Pulvirenti: «Gomez via? Non è detto» (Calcio News)

    “Nonostante se ne parli sempre meno, il futuro di Alejandro Gomez è ancora fortemente in bilico, visto che la dirigenza del Catania attende offerte concrete per il Papu, il quale piace ancora all’Atletico Madrid, anche se gli spagnoli da tempo non si muovono. Per questo motivo, il presidente rossoazzurro Antonino Pulvirenti, come si legge stamani sul Corriere dello Sport, fa capire che Gomez potrebbe anche restare nell’attacco del Catania: «Non è scritto da nessuna parte che il ragazzo, che ha delle richieste, debba lasciare Catania», ha detto Pulvirenti in merito al futuro del fantasista argentino, per il quale si profila dunque una permanenza in Sicilia.

    Catania, c’è anche il Metalist su Gomez (Europa Calcio)

    Un’altra pretendente per l’argentino

    “Si allontana l’Atletico Madrid, si avvicina il Metalist Charkiv (?) per Alejandro Papu Gomez, argentino classe ’88 del Catania. Secondo Sky Sport, il club ucraino avrebbe offerto agli etnei 6 milioni di euro più bonus per il fantasista, che è oggetto del desiderio anche dell’Inter.

    Milan, spunta l’idea Gomez per l’attacco (Milan Live)

    “condo quanto riportato da Tuttomercatoweb.com, il Milan sarebbe interessato ad Alejandro Gomez del Catania. Adriano Galliani in questo momento si trova a Milano a cena con Pablo Cosentino,vicepresidente del Catania, ed è probabile che abbia chiesto informazioni su “El Papu“. Il fantasista argentino piace molto agli spagnoli dell’Atletico Madrid ed agli ucraini del Metalist Charkiv. Il suo cartellino viene valutato attorno ai 10 milioni di euro.

    Catania, il Metalist offre 6mln di euro per il Papu Gomez (TMW)

    “Nuove voci in merito al futuro di Alejandro Gómez (25), attaccante argentino in forza al Catania. Sul Papu – riporta Sky Sport – c’è anche il Metalist, società che nelle ultime ore ha offerto sei milioni di euro al club etneo per acquistare l’ex San Lorenzo de Almagro. Sulle tracce di Gomez c’è da tempo l’Atletico Madrid di Diego Pablo Simeone. Catania, ecco l’offerta del Metalist per Gomez (Calciomercato.it)

    L’esterno argentino potrebbe finire in Ucraina dopo i tentativi dell’Atletico Madrid

    Il suo futuro sembrava targato Inter, tanto che a Milano lo avevano già avvistato mentre cercava la nuova casa: il ‘Papu’ Gomez però è ancora a Catania e il suo addio non sembra così vicino. Dopo l’Atletico Madrid, anche il Metalist sembra avergli puntato gli occhi addosso: stando a quanto riporta ‘Sky’ il club ucraino avrebbe offerto sei milioni di euro.

    Catania, Torsiglieri nella trattativa Gomez? (Calciomercato.it)

    Il difensore argentino potrebbe arrivare dal Metalist

    “Non cessa l’interesse del Metalist per il ‘Papu’ Gomez: secondo quanto riporta ‘Sky Sport’ nella trattativa potrebbe rientrare anche il difensore argentino Torsiglieri, che negli anni scorsi era stato seguito dagli etnei.

    Milan, spunta l’idea Papu Gomez… (TMW)

    “Ci pensa l’Atletico Madrid e lo ha chiesto il Metalist, ma Alejandro Gomez – attaccante del Catania – continua a riscuotere consensi anche in Italia. In questo momento è in corso una cena tra il vice presidente del Catania Pablo Cosentino, l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani e Nelio Lucas del fondo d’investimento Doyen Sports. Non si sta parlando molto di mercato, ma sul tavolo delle idee e delle possibili operazioni magari di metà agosto, ecco il Papu Gomez. Una possibilità. Una nuova idea per il Milan, ancora tutta da sviluppare. Attenzione però alle sirene dalla Russia…

    Atl.Madrid, Berta: “Gomez difficile, ma piace a Simeone…” (TMW)

    “L’Atletico Madrid e il Papu Gomez. L’attaccante del Catania è uno dei nomi al vaglio dei Colchoneros, ma la pista non è calda come sembra. “Gomez è un ottimo giocatore, ma il Catania dà una valutazione alta che ad oggi non rientra nei piani dell’Atletico Madrid. Anche se Simeone lo conosce e lo stima moltissimo, tant’è che tutte le volte che ne parla lo elogia, ma in questo momento non cerchiamo un giocatore nel suo ruolo”. Così a TuttoMercatoWeb.com il responsabile del mercato dell’Atletico Madrid, Andrea Berta, ex dirigente di Parma e Genoa tra le altre. “Dire di no a priori – prosegue Berta su Gomez – sarebbe un errore, ma è un’ipotesi difficile. Poi il mercato è aperto ad ogni soluzione, anche se puntiamo solo ad un centrocampista da inserire in un gruppo già consolidato”.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia 😆 😆 :sciarpa: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve:

  115. Ip Address: 79.22.45.215

    CATANIA – Dopo un periodo di relativa calma torna a riaccendersi il calciomercato vero o presunto attorno al Catania. Tre nuovi nomi, Iniguez, Verre e Sampirisi, muovono il conto dei giocatori accostati al Catania fino a quota 89. Ormai è prossimo l’ingresso nella decina che porterà al doppio zero. In extremis se ne aggiunge anche un altro, Torsiglieri.. 90!

    L’elenco dei giocatori accostati al Catania in questa sessione di calciomercato

    Difensori: Tito (serie D), Avelar (Cagliari), Grillo (Siena), Beltrame (Juventus), Biraghi (Inter), Vitale (Napoli), Roncaglia (Fiorentina), Piccini (Fiorentina), Lulic, Bottinelli (San Lorenzo), Buffarini, Fabianini (Atl.Rafaela), Mesbah (Milan), Morleo (Bologna), Rivas (Verona), Kelic (?), Rubin (Torino), Rojo (Sporting Lisbona), Vangioni (River Plate), Iberbia, Camporese, Silvestre (Inter), Pisano (Cacharita), Pucino (Varese), Izquierodz (Lanus), Cahais (Racing Avellaneda), Basanta (Monterey), Monzon (Fluminense), D’Ambrosio (Torino), Becker (Rosario Central), Contessa (Andria), Ghoulam (Saint Etienne). Verre (Udinese/Roma), Sampirisi (Genoa), Torsiglieri (Metalist).
    Centrocampisti: Kurtic (PA), Calello (Siena), Bellomo (Bari), Rodrigo Javier de Paul (Racing), Farina (Racing), Duncan (Inter), Fossati (Ascoli), Elizari (Quilmes), Ruiz (San Lorenzo), Moralez (Atalanta), Biondini (Atalanta), Scaglia (Brescia), Razzotti (Velez), Cirigliano (River Plate), Pulzetti (Bologna), Lertora (Godoy Cruz), Rojas (Olimpia), Freire (Velez), Colazo (Boca Juniors), Botta (Inter), Miño (Boca Juniors), Mirko Livaja (Adriatic Split), Tachtsidis (Genoa), Veron (San Lorenzo). Iniguez (Argentinos Jr).
    Attaccanti: Scocco (NOB), Bianchi (Torino), Ardemagni (Modena), Nico Lopez (Roma), Immobile (Genoa), Russell (Dundee), Beric, Belotti (Albinoleffe), Troianiello (Sassuolo), Altidore (Az Alkmaar), De Luca (Atalanta), Julian Benitez, Gomez, Garritano (Giovanili Inter), Obi (Inter), Seferovic (Fiorentina), El Hamdaoui (Fiorentina), Longo (Inter), Pinilla (Cagliari), Palcic (Luka Koper), Fredes (Independiente), Chiricò (Lecce), Stevanovic (Torino), Adryan (Flamengo), Pizzini (Independiente), Litteri (Ternana), Cappai (Arzachena).

    :salve: :salve: :ciao: :ciao: :catania: :catania:

  116. Ip Address: 79.22.45.215

    Andar via da Catania? Notoriamente porta male, anche se si tratta di un semplice prestito. Sì, perchè guardando alla storia recente dei prestiti effettuati dalla società etnea si scopre come praticamente tutti non sono poi riusciti a sfondare nel calcio che conta. Ripercorriamo dunque alcuni dei più importanti casi di prestiti “da Catania, verso ignoto” delle ultime annate.

    Ed incominciamo col caso Antenucci. La sua è l’emblema delle storie di prestiti, un lungo peregrinare che iniziò già nell’ormai lontano 2008. Allora venne acquistato dal Catania e subito girato in prestito al Venezia. 6 gol e subito ritorno a Catania, ma i minuti da “titolare” scarseggiano e già a gennaio 2009, Mirko è costretto a fare le valigie, direzione Pisa. Naturalmente in prestito, nuovamente sfortunato. Torna a Catania a giugno, ma per ripartire immediatamente, direzione Ascoli, il suo giro di prestito più fortunato (24 reti in B). Torna a Catania l’anno successivo ma, dopo un inizio scoppiettante condito dal gol alla prima giornata contro il Parma, Antenucci non riesce a sfondare e già a gennaio è costretto a rifare le valigie. Direzione Torino, stavoltà in comproprietà. Vi rimarrà un anno e mezzo, con tanti gol, ma sempre di proprietà del Catania rimarrà il suo cartellino, e a giugno 2012 Urbano Cairo non riesce a riscattarlo. Ritorna così a Catania, ma nell’ultimo giorno dello scorso mercato passa allo Spezia. Naturalmente in prestito e altrettanto naturalmente a fine stagione torna in Sicilia. Storia di pochi giorni fa è la sua nuova destinazione: Ternana. Naturalmente in prestito.

    Altro habituè del giro di prestiti è Moretti. Acquistato dal Catania nel luglio 2009, sostanzialmente sarà solo di facciata un giocatore della compagine rossoazzurra. Già il successivo anno fece le valigie, direzione Ascoli (comproprietà). Bella esperienza per Moretti, e il Catania lo riscatta. Ma all’ultimo giorno del mercato 2011 lo cede in prestito in B, al Grosseto. Qualche infortunio di troppo e ritorno a Catania nel giugno 2012. Ma per poco: lo attende infatti un nuovo prestito, Modena, dove diventa uno dei giocatori leader. Torna a Catania lo scorso giugno ma, nonostante la partenza di Lodi, non riesce ad entrare nei pensieri di Maran. E così, nuovo mercato e nuovo prestito. Stavolta allo Spezia. E la storia continua…

    Abituato a rifare spesso la valigia è anche Catellani. La sua storia catanese inizia nel 2008, quando Lo Monaco lo preleva dalla Reggiana. Ritiro estivo col Catania e poi valigie, direzione Modena. Vi rimarrà un anno e mezzo, ovviamente in prestito. Nel 2010 torna a Catania, ma solo per pochi giorni: ad attenderlo è infatti l’altra squadra del modenese, il Sassuolo. Una buona stagione che gli vale il ritorno a Catania, dove, un po’ a sorpresa, viene confermato in rosa per tutta la stagione. Ma non riesce a fare il salto di qualità e spesso viene criticato. Così a fine annata se ne torna a Sassuolo, nuovamente in prestito. Storia di questi giorni è il suo nuovo ritorno a Catania, per restarci?

    Un altro giocatore che sta diventando protagonista di questa nostra rubrica, è Fabio Sciacca. Per lui sono solo due le esperienze di prestito. Oltre quella che si appresta a vivere a Terni, per lui c’è stata l’esperienza di Grosseto da gennaio al giugno del 2012. Insieme a Keko, ovviamente in prestito.

    Storie di prestiti anche per Taka Morimoto. Anche lui ha nel suo palmares una doppia storia di prestiti. La prima a Novara (in realtà un diritto di compartecipazione, poi non esercitato dai piemontesi), l’altra all’ Al-Nasr di Zenga e l’eterno amico Mascara. Entrambe le esperienze sono naufragate e Morimoto è attualmente a disposizione di Maran. In attesa di prestito.

    Altra storia è quella di Maxi Lopez. Anche per lui doppia esperienza in prestito. La prima, la più importante, al Milan dal gennaio 2012, la seconda, quella che era partita meglio, alla Sampdoria nella scorsa stagione. Ambedue esperienze finite male, nonostante storie di alberghi, mogli e mal di pancia.

    Storia di prestiti è anche quella di Lanzafame, ora in altre faccende affaccendato (vedi scommesse). Acquistato dal Catania nel 2011 in compartecipazione dal Palermo, passerà un’annata a rincorrere il posto da titolare. Senza riuscirvi. E così nella scorsa annata iniziò il suo giro di prestiti: prima al Grosseto, poi addirittura in Ungheria, dove viene ricordato più che altro per essersi fatto espellere in seguito ad un litigio in campo con un compagno. Adesso, come già detto, per lui ci sono altre storie diverse dai prestiti.

    Come non ricordare un altro componente (si fa per dire) della rosa etnea di questi anni, Donnarumma. La sua è una storia di triplo-prestito, molto fortunata. Per la prima volta venne mandato in prestito a Gubbio, serie C1, nel 2010. 5 gol in 25 presenze, promozione in B e occhi puntati su di lui. Ma al ritorno a Catania non riesce a farsi confermare a lungo. La seconda esperienza è a Lanciano. A fermarlo è qualche infortunio di troppo, ma si dimostra uno dei migliori giocatori della rosa. Il Lanciano, inoltre, festeggerà la promozione in serie B. L’effetto “talismano” non riesce l’anno seguente a Como, ma il “prestato” Donnarumma segna ben 14 gol. Che però non gli varranno quasi sicuramente una riconferma a Catania in questa annata.

    Prestiti in questi anni sono avvenuti anche per Llama (Newell’s e Firenze), Paglialunga (Hercules), Calapai (Barletta), Martinho (Cesena), Augustyn (Vicenza), Dica (Iraklis e Manisaspor), Polito (Pescara e Grosseto), Gazzola (Avellino e Ascoli). In tanti poi sono andati verso l’allora succursale Milazzo. Gli unici prestiti rientrati trionfalmente si chiamano Alvarez (due volte in prestito in Argentina) e Andujar. Ma a loro sono legate altre vicende.

    :salve: :salve: :salve:

  117. Ip Address: 72.226.121.41

    Manca un mese esatto all’inizio del campionato e tutte le squadre cercano di rafforzarsi e quindi i nomi si sprecano.La nostra squadra cerchera’ di ripetere le prodezze dell’anno scorso ma come dice anche Maran non sara’ facile.GOMEZ non ha ancora lasciato il CATANIA cosi’ come MAXI ma il mio timore e’ che il partente possa essere BERGESSIO che reputo l’unico giocatore veramente essenziale nel gioco dei rossoazzurri.Tornando al Papu,ritengo veramente inconcepibile l’offerta di 6 milioni di euro per la sua cessione ……Si vede che solo i giocatori del CATANIA non meritano una valutazione decente……SEMPRE FORZA CATANIA

  118. Ip Address: 217.202.139.113

    Buongiorno a tutti :salve:

    Ciao Joe, Giorgio, Matteo, Angelo, Chiarezza e Salvatore (hai fatto buone vacanze?) 😉

    Ragazzi, viringrazio per gli auguri che sono dovuti al fatto che dal 19 di questo mese sono in pensione. 😉

    Adesso speriamo che le uscite dalla rosa del Catania non siano dolorose. Mi associo alle preoccupazioni di Salvatore, perché anch’io credo che Bergessio sia fondamentale per la nostra squadra.
    Vedremo!
    Rosso comeil fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  119. Ip Address: 79.52.19.115

    Buon pomeriggio raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Salvatore e Mongibello!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Mongibello, almeno tu c’e’ l’hai fatta , mio cognato deve aspettare gennaio 2014 per andare in pensione ed e’ scoperto da questo mese di Luglio fino a Dicembre.
    Non prendera’ manco un centesimo!!!

    Buon prosieguo di serata a tutti!!!

  120. Ip Address: 212.195.241.127

    Ciao Mongibello e auguroni per la tua prossima vita da “pensionato” 😆 😆 😆 vuol dire che adesso avrai più tempo per stare con noi 😆 😆 😆
    Riguardo Bergessio voglio fare le mie considerazioni, premettento che anch’io ho una stima profonda sia come giocatore ma soprattutto come uomo, dicevo
    Bergessio ha 29 anni in Europa su 122 partite ha fatto solo 32 gol di cui 1/3 l’anno scorso, a Catania su 75 partite solo 27 gol non sono pochi ma neanche molti anzi per una punta ed una squadra come il Catania col 4-3-3 sono insufficienti, ed allora se qualcuno offre 8-10 milioni ed un buon contratto al giocatore io ed è solo la mia idea lo venderei di corsa, ma dubito che qualcuno offra quella cifra e penso che se Cosentino e Pulvirenti convincono Lopez a restare lo daranno anche a 5-6 milioni.
    Per Maxi Lopez potrei fare lo stesso discorso fatto per Bergessio la differenza sta che Bergessio viene da un ottimo campionato Maxi Lopez invece da 2 anni catastrofici ed allora la ho Cosentino è veramente bravo ho il Catania non prende più di 4-5 milioni.

  121. Ip Address: 212.195.241.127

    Qualche HHHH in più non guasta 😳 😳

  122. Ip Address: 79.22.45.215

    MASCALUCIA – Conferenza stampa questo pomeriggio a Torre del Grifo, ai microfoni dei cronisti Giuseppe Bellusci:

    Resoconto del ritiro?
    “Positivo, abbiamo tutti voglia di iniziare la stagione. Si spera che rimanga lo stesso entusiasmo fino alla fine.

    Cosa ti aspetti da questa stagione?
    “Mi aspetto una conferma importante da parte mia, sia l’anno con Montella e Maran ho giocato abbastanza e adesso voglio giocare di più.

    Quanto mi manca il fresco, costi benefici di torre del Grifo?
    “Preferiamo rimanere qui, tardo pomeriggio iniziamo gli allenamenti. Siamo a casa, conosciamo tutti e abbiamo ognuno la nostra camera. Solo vantaggi. Il caldo fa da padrone ma è normale e nel ritiro ci sta.

    Un parere su Monzon?
    “Ancora deve arrivare, hanno fatto tutto ma ancora deve fare delle visite, ne parlano un gran bene, come ne parlano bene di Leto, di Freire e di tutti i nuovi arrivati. La società ha operato bene sul mercato come ha sempre fatto in questi anni. Siamo due ruoli differenti.

    Siete sempre in quattro in due posti?
    “Si è sempre così in ogni squadra ci sono quattro centrali che si giocano il posto. Io sono un centrale di difesa. Se mi viene chiesto mi adatto come terzino. Ma sono casi estremi. Io preferisco il mio ruolo naturale.

    Calbaceta, secondo te ti somiglia e cosa ne pensi di lui?
    “E’ un giocatore forte, mi rivedo in lui anni indietro, giocatore aggressivo espolivo, un giovane di grande prospettive così tutti e tre che sono venuti dalla primavera.

    Il campionato è migliorato?
    “Si sicuramente la serie A è migliorata, la Fiorentina e la Juventus che hanno preso grandi giocatori, il Napoli ha perso Cavani e ha preso Higuain. Affrontare questi campioni sarà impegnativo e ambizioso. Mercato diverso dagli altri anni, è un segnale positivo, il campionato italiano si è ripreso da anni di buio. La soluzione migliore è avere uno stadio di proprietà

    Dove il Catania arriverà?
    “Il primo obiettivo è la salvezza, riconfermare la stagione passata è il nostro obiettivo. Certo che si può migliorare.

    Obiettivo personale?
    “Giocare più partite possibili e limare ad esempio le ammonizioni esagerate dell’anno passato. Limitare gli errori il più possibile. Sono più maturo.

    Difesa a tre o a quattro?
    “Preferisco una difesa a quattro dove posso giocare al centro destra, mio ruolo naturale, ma anche con la difesa a tre mi trovo abbastanza bene.

  123. Ip Address: 79.52.19.115

    Salve raga’!!!
    Ciao Chiarezza!!!
    Ma no!!! Le H servono dappertutto!!! 😆 😆 😆

    Abbiamo preso un ragazzo dalla giuve mentre il figlio del Mister Maran sara’ nostro definitivamente.

    24/07/2013 Catania Prandoni Gianluca Juventus Temporaneo
    24/07/2013 Catania Maran Gianluca Mezzocorona Definitivo

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  124. Ip Address: 79.22.45.215

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao giorgio che vieni dopo Alejandro Gomez, attaccante del Catania, nelle prossime ore potrebbe svuotare il suo armadietto e salutare i compagni per andare in Ucraina. Il Metalist sembra assai deciso a chiudere la trattativa col club etneo per avere il Papu. Il Catania, come anticipato questa mattina dalla nostra redazione, ha respinto la prima offerta del sodalizio ucraino che poneva come formula lo scambio alla pari con il difensore argentino Torsiglieri. Il Catania vuole solo contanti per Gomez e comunque non meno di 9 milioni di euro. Il Metalist Charkiv, del giovanissimo quanto ricco presidente Oleksandr Yaroslavsky, per il momento ha offerto 6,5 milioni più bonus. Il Catania riflette, ma secondo quanto appreso da Itasportpress.it, ha detto ancora no. Si tratta ma la fumata bianca potrebbe arrivare nelle prossime ore. L’interesse del club ucraino è di poter utilizzare Gomez già nel play off di Champions League con il Paok Salonicco (gara di andata 30/7 e rit 7/8). Al giocatore andranno circa 2 milioni di euro a stagione per 4 anni. Il ds del Metalist, Krasnikov Yevgeniy Alekseevich è in contatto continuo con il vice presidente del Catania, Pablo Cosentino. Tutto puo’ succedere nelle prossime ore. Si attendono sviluppi. :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: :catania:

  125. Ip Address: 79.22.45.215

    MASCALUCIA (CT) – Marcia di avvicinamento alla sfida di sabato pomeriggio contro il Ragusa, nuovamente a porte aperte. Il Catania riabbraccia, oltre a Morimoto (aggregatosi solo a metà settimana) anche Leto, Biagianti e Catellani, precauzionalmente a riposo negli ultimi giorni. Nell’amichevole che ha animato la partitella odierna, rete decisiva di Bergessio: sempre più in alto nella classifica a punti. Differenziato per Castro.solo catania tutto il resto e noia 😆 :sciarpa: :catania: :salve:

  126. Ip Address: 82.55.239.7

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    Qui Napoli e dintorni, cielo azzurro con foschia e temperatura calda.

    Buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  127. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno a tutti……

    6 milioni mi sembrano pochi, cavolo vale almeno il doppio

    Metalist, il Papu Gomez dice sì: la situazione
    Articolo pubblicato venerdì 26 luglio 2013 alle 00:16 – Calciomercato, Catania.
    gomez

    Alejandro Gomez ha detto sì al Metalist. Il club ucraino, ne abbiamo parlato nei giorni scorsi, ha presentato un’offerta da 6 milioni di euro più bonus per il fantasista argentino che ha accettato la destinazione. Adesso si sta limando l’ingaggio, ma l’operazione va verso la chiusura.

  128. Ip Address: 79.22.45.215

    Metalist, pressing su Gomez: offerto un super contratto (Europa Calcio)

    “Il Metalist non si arrende e rilancia per l’esterno offensivo del Catania, Alejandro Gomez. Infatti, secondo SkySport, il club dell’est ha offerto anche un super contratto all’argentino per coinvincerlo al trasferimento, dopo aver offerto 6 milioni di euro più bonus agli etnei. Gomez darà una risposta entro 48 ore, ma pare che possa essere positiva.

  129. Ip Address: 79.22.45.215

    SAMPIRISI PER LA FASCIA DESTRA? (La Sicilia 25.07.2013)

    Dopo aver rinunciato a Pucino (si può considerare un rossazzurro mancato, il terzino del Varese, sul quale la società etnea sembrava aveva puntato con convinzione) il Catania ha, probabilmente, individuato nel ventunenne Mario Sampirisi, nativo di Caltagirone, cartellino del Genoa, l’esterno destro sul quale puntare per creare un’alternativa ad Alvarez nel corso della stagione ed evitare, così, che Maran sia costretto a rinunciare all’apporto di Izco sulla linea centrale.

  130. Ip Address: 79.22.45.215

    “Caccia ad un difensore. Il Livorno ha chiesto Alexis Rolin al Catania, una richiesta diretta di Stefano Capozucca al vice presidente rossoazzurro Pablo Cosentino. Il Catania ci pensa, si è preso qualche giorno per riflettere. Poi Rolin potrebbe anche cambiare maglia e magari trasferirsi in Toscana, dove viene valutato anche il profilo di Leandro Rinaudo, svincolato dopo l’esperienza al Napoli. Capitolo Silvestre: è un’idea del Catania, con il Genoa non c’è ancora l’accordo, che però si potrebbe più avantii. Da stabilire modi e tempi, nuovi aggiornamenti nei prossimi giorni. Il Grifone vuole il difensore dell’Inter, il Catania resta vigile. A caccia dell’occasione…solo catania tutto il resto e noia :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: :ciao:

  131. Ip Address: 79.22.45.215

    Maran e l’imbarazzo dei moduli tattici (Lavika)

    “Un Catania dai mille volti tattici si appresta a svolgere l’ultima tranche di ritiro a Torre del Grifo, per poi partire in direzione Novara con due amichevoli da giocare: l’una con la squadra di casa, l’altra col Varese. Mister Maran da questa stagione avrà modo di scegliere più moduli tattici e plasmarli in base alle necessità del momento, questo grazie agli acquisti mirati effettuati per ogni reparto in questa stagione. Il tecnico rossazzurro, così, potrà passare agevolmente dal classico 4-3-3, oramai cavallo di battaglia della squadra etnea, a un 4-2-3-1 fino ad arrivare addirittura al3-5-2. Già dalla scorsa stagione qualche esperimento del genere a campionato in corso era stato effettuato, ma con uomini che si adattavano a mala pena al ruolo anche se poi in campo davano il massimo. Grazie alla duttilità dei nuovi arrivati il passaggio da uno schema tattico ad un altro potrebbe anche avvenire a partita in corso. Freire darà nuova linfa alle giocate dei rossazzurri dato che fungerà da regista puro ed è da lui che passeranno tutti i palloni che dovranno essere recapitati al reparto offensivo. Tachtsidis non farà altro che emulare il De Rossi della Roma, ottimo nella fase mediana di rottura del gioco e bravo negli inserimenti in avanti e soprattutto nei tiri da fuori: lui e il regista argentino andranno a ricoprire quei ruoli che lo scorso anno erano di Lodi e Almiron. Importante sarà anche l’apporto del terzino sinistro che dovrà fare la doppia fase, di spinta e recupero, non lasciando mai scoperta la difesa e cerando allo stesso tempo di creare sovrapposizioni importanti sulla fascia nella proposizione: ruolo adatto a Monzon che ha fatto già vedere di che pasta è fatto ai tempi del Nizza. In fase avanzata ci sarà, infine, Leto che insieme a Barrientos, o Castro, e Bergessio, dovrà dare quel tocco di estro al reparto offensivo.

    Il Catania ‘albiceleste’, quel pezzo di Pampa sotto l’Etna (Blog Sicilia)

    “Quattordici a nove. Non è il risultato di una stravagante ed esagerata partita di calcio, ma sono i numeri del Catania: 14 sono gli argentini in squadra e se record non è poco ci manca. Tutto ha inizio nel 2006-2007, anno in cui la società etnea ritorna in Serie A ingaggiando dal Nuovo Mondo il centrocampista Mariano Izco (nella foto). Negli anni, grazie alle intuizioni dell’ex ad Pietro Lo Monaco, gli argentini sono sempre aumentati fino a raggiungere il considerevole numero a due cifre. Quest’anno, poi, dopo la riorganizzazione societaria, in cabina di regia è finito un dirigente argentino, Pablo Cosentino, che oltre ad occuparsi di mercato è di fatto il numero due del Catania che ha provveduto ad arricchire la colonia con l’acquisto di Paulo Freire, Lucaino Carlos Monzon e Sebastian Leto. Qualche giorno fa, ironicamente, un tifoso del River Plate ha twittato dicendo che si aspettava che il Catania si iscrivesse nel campionato albiceleste. Una battuta è vero, ma che porta a chiedersi perché i calciatori argentini siano così attratti dal club rossazzurro. Lo Monaco prima e Cosentino oggi sanno perfettamente che in Sudamerica si possono pescare talenti straordinari a prezzi accessibili anche per una cosiddetta ‘provinciale’. Gli argentini, rispetto agli altri sudamericani, hanno però una capacità di adattamento unica. C’è chi sostiene che il credo tattico adottato laggiù (4-4-2 con il rombo) sia molto simile a quello adoperato da tanti allenatori europei, ma probabilmente esiste una componente ambientale quasi misteriosa che lega l’Argentina al Catania. :sciarpa: :salve: :catania: :ciao:

  132. Ip Address: 217.202.189.195

    Buongiorno a tutti. 😉 :salve:
    Ragazzi, grazie ancora per gli auguri… 😉
    Caro Chiarezza, il tuo discorso su Bergessio non fa una grinza ed io condivido pienamente . Però , converrai con me che purtroppo a Bergessio non abbiamo alternative valide. C’è un Lopez che non vuole rimanere a Catania e che da un paio d’anni gioca veramente male. Altre punte che possano garantire il vuoto di Bergessio non ce ne sono in :sciarpa: giro, a meno che non si paghino fior di quattrini. Per noi è di un valore inestimabile…..lo terrei stretto stretto ….
    A riguardo le ” h” …..meglio abbondare….. .bisogna essere brillanti nella vita… 😉

  133. Ip Address: 82.55.239.7

    Ciao Mongibello!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Un’altro portiere che se ne va’!!!

    Giuseppe Messina alla Aurora Pro Patria in comproprieta’!!

    L’aAurora Pro Patria, se ho capito bene, se la passava male economicamente, che ci fa’ un siciliano a Busto Arsizio? Boh!!!

  134. Ip Address: 79.22.45.215

    MASCALUCIA (CT) – Si giocherà un’ora prima, sotto il sole cocente delle 16, l’amichevole tra Catania e Ragusa in programma sabato, a Torre del Grifo, ed aperta al pubblico. :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  135. Ip Address: 79.22.45.215

    auguroni a llama e nato benjamin forza catania sempre :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: 😆 :salve: :ciao:

  136. Ip Address: 82.55.239.7

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  137. Ip Address: 82.55.239.7

    Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver ceduto alla società Bassano Virtus 55 Soccer Team, a titolo definitivo con accordo di partecipazione, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Gianluca Maran.

    Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver ceduto a titolo temporaneo il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Fabio Aveni all’A.C. Perugia Calcio.

  138. Ip Address: 72.226.121.41

    Ieri circolava la nptizia piu’ o meno attendibile che Silvestre potesse tornare al CATANIA[Io personalmente sono contrario alle minestre riscaldate ma tutto e’ possibile….]Con il ritorno di Matias,il CATANIA potrebbe schierare una formazione che recita cosi’…….Andujar,Alvarez,Monzon,Silvestre,Spolli,Almiron,itzico.Castro,Leto,Barrientos,Bergessio.Una formazione tutta argentina e questo e’ un evento che mai si e’ verificato in Italia.Io personalmente ricordo che l’inter era zeppa di stranieri e che qualche volta Materazzi era il solo italiano ma tutti gli altri provenivano da diverse nazioni calcistiche.Personalmente non ho niente contro gli argentini che hanno fatto la fortuna della nostra squadra ma che hanno anche trovato fortuna a CATANIA.SEMPRE FORZA CATANIA

  139. Ip Address: 79.23.40.91

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao giorgio buona spesa 😆 Pitu: “Cantare nei Vulcanos? Mi vien meglio fare gli assist”
    Pablo Barrientos in conferenza stampa: “Non sarà facile fare meglio dell’anno scorso, nè come squadra né come collettivo, ma ne abbiamo i mezzi e la voglia. L’obiettivo resta la salvezza, per cominciare. Il 4-2-3-1, non ho ancora gli spazi, vedremo che intenderà fare il mister, a me basta giocare titolare”. :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  140. Ip Address: 79.23.40.91

    MASCALUCIA (CT) – Nei giorni scorsi ha già parlato ai tifosi, attraverso il sito ufficiale. Per Pablo Barrientos, alias “Pitu” (il “puffo”) è arrivato il momento di rispondere, stavolta in sala stampa, alle domande di giornalisti e tifosi partecipanti alla rubrica “Fai la tua domanda a..”

    “Non so se quella posizione in cui mi ha schierato il mister, dietro la punta, sarà quella definitiva. Ancora non riesco a trovare gli spazi giusti. Vedremo più avanti cosa vuole il mister e se il mister pensa che in quella posizione possa far bene. Ancora è presto per dire se mi troverò o meno bene. Potrei cambiare opinione quindi per adesso non mi esprimo. Basta che il mister mi metta nell’undici titolare, gioco ovunque. Maran è stato molto importante nella mia piena ripresa.

    “Mondiale? In nazionale c’è già un gruppo consolidato. Ed io non ci sono. Non mi hanno mai chiamato quindi.. non mi do molte speranze. Non c’è mai stato nessun contatto. Non so in che ruolo potrebbe schierarmi Sabella.

    “Spero sempre di migliorare. Se non sarà così non sarà colpa mia. Mi alleno sempre, tutti i giorni per far bene. Le dichirazioni del presidente, i suoi complimenti, sono importantissimi per me. Abbiamo un grande gruppo. Cercheremo di migliorare quel che abbiamo fatto lo scorso anno ma l’obiettivo, come l’anno scorso resta la salvezza. Il Catania ha fatto benissimo sul mercato finora, mi auguro che adesso parli il campo.

    “Il San Lorenzo? Ho parlato con loro. Un giorno mi piacerebbe tornare in Argentina e specialmente nel San Lorenzo. In Argentina vorrei giocare solo nel San Lorenzo.

    “Il goal a cui sono più affezionato? Quello contro il Lecce. Ha cambiato la mia carriera.

    “Higuain, Tevez..? Senza subbio aumentano il tasso tecnico del campionato italiano. Sono fortissimi. Credo lo dimostreranno. Tevez ha fatto sempre benissimo. Higuain ha fatto goal in tutte le manifestazioni. Anche Leto può rientrare in questa cerchia di giocatori importanti. Ha avuto un infortunio grave ma è stato uno dei migliori argentini in Europa. Adesso l’abbiamo qui a Catania, sicuramente farà benissimo.

    “Freire? E’ un ottimo giocatore. Si vede quando calcia, ha una visione di gioco importante. E’ molto giovane. Il Catania può contare su di lui. Ha tutto, per essere, un giorno, un giocatore importantissimo.

    “In questo Catania ruberei l’intelligenza di Morimoto. Ha tutto. Non ha avuto la fortuna di segnare molto ma è uno di quelli che mi piace di più. E poi, la velocità di Messi. Devo nascere un’altra volta per essere più veloce.

    “Segnare è sempre fantastico ma la caratteristiche che ho mi rendono più facile mettere un compagno nelle condizioni di segnare.

    “Cantare nei “Vulcanos”? No, no. Faccio il tifo per loro.

    “Ricchiuti? E’ un mio amico, un po’ mi manca. Nei momenti più brutti che ho vissuto qua è stato sempre al mio fianco, è più un fratello che altro.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: 😆 :salve: :salve:

  141. Ip Address: 95.245.224.122

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Stamattina spesa un po’ lunghetta!!! :piangere: :piangere: :piangere:

    Qui Napoli e dintorni, cielo azzurro con qualche nuvoletta e temperatura calda.

    Buona giornata a tutti!!! :catania: :catania: :catania:

  142. Ip Address: 95.245.224.122

    Copia e incolla da M…o C…..a

    Il Papu, ci sara’ nell’amichevole contro il Ragusa?

    MASCALUCIA (CT) – Ore decisive per il futuro di “Papu” Gomez. Richiesto dagli ucraini del Matalist, l’attaccante argentino valuta la possibilità di lasciare Catania. Indicazioni utili per comprendere lo stato delle trattative e delle reciproche intenzioni, sarà l’amichevole di questo pomeriggio contro il Ragusa, anticipata alle 16. Si è soliti, nel calcio, risparmiare minuti sulle gambe e possibili imponderabili contrattempi fisici ai giocatori in procinto di esser venduti ad altro club. Gomez scenderà in campo contro il Ragusa? Vederlo o non vederlo potrebbe significare non tanto.. ma già qualcosa.

  143. Ip Address: 95.245.224.122

    Trattative (La Gazzetta dello Sport)

    Il Catania ha quasi chiuso per il mediano Iniguez (Argentinos Jrs, affare da 1,5 milioni) e manda Gomez al Metalist.

  144. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno a tutti pari

    Io a questa storia dei 6ML più bonus non ci credo proprio troppo rispetto per Pulvirenti, che tutto ha meno che del cretino, ed allora penso che “o………..o…………..a miglior intenditore poche parole”.

    Ciao Giorgio
    Sai se oggi passano la partita in streaming ?

  145. Ip Address: 212.195.241.127

    Ma a proposito me cumpari Lux unni si…. :salve: :salve: :salve: insieme a tutti gli altri.

  146. Ip Address: 79.23.40.91

    Stampa: Ore decisive per il futuro del “Papu” Gomez
    Sarà davvero Ucraina? L’offerta economica convince il Papu ma la firma e l’esecutività del trasferimento ancora non arriva. Nell’odierna rassegna stampa, il riepilogo della trattativa che potrebbe portare l’argentino lontano da Catania. Sono ore decisive per il futuro del Papu Gomez.

  147. Ip Address: 95.245.224.122

    Salve raga’!!!
    Ciao Angelo e Chiarezza!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    Chiarezza, la partita la fanno vedere in streaming sul sito ufficiale del Calcio Catania.
    Io ho dovuto fare l’iscrizione a “Livestream” . Tu prova senza l’iscrizione su questa piattaforma e se te la chiede falla perche’ e’ gratis. Gli devi anche indicare la tua E-Mail.
    Ti avvisano sempre che c’e’ un filmato sul sito tramite una mail.

    Oggi c’e’ la partita contro il Ragusa (ho letto sul Corriere di Ragusa che ancora mancano molti giocatori) alle 16.

    Secondo me Lux stara’ nella foresta nera per aver un po’ di fresco.
    Gli altri non lo so, comunque ci siamo sempre noi veterani… 😀 😀 😀

  148. Ip Address: 212.195.241.127

    Merci beaucoup cher Giorgio’ :ciao: :ciao: :ciao:

  149. Ip Address: 158.148.160.2

    Buongiorno a tutti pari :salve:

    Ciao Giorgio, Chiarezza, Angelo, Joe, Matteo, Mario, Lux, insomma, tutti. 😉

    Spero che Pulvirenti ci regali un attaccante.

    Forza Catania………sempre…. :sciarpa:

  150. Ip Address: 95.245.224.122

    Ciao Mongibello!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Ma guarda che ne abbiamo tre di attaccanti e cioe’ Bergessio, Max Lopez e Doukara.

    Se parte Max e Doukara avremo anche sicuramente un attaccante.

    Ciao Chiarezza, e’ un dovere!!!! :salve: :salve: :salve:
    Alle 16 mi collego e ti faccio sapere il link!!! 😯 😯 😯

  151. Ip Address: 95.245.224.122

    15.38 Gomez c’è. A dispetto delle voci che lo vorrebbero presto in Ucraina, Papu in campo per il riscaldamento.

  152. Ip Address: 95.245.224.122

    Formazione Catania 4-3-3) Frison, Alvarez, Bellusci, Spolli, Capuano, Almiron, Tachtsidis, Izco, Barrientos, Leto, Gomez.

  153. Ip Address: 95.245.224.122

    http://new.livestream.com/calciocataniachannel/events/2282549

    Chiarezza per te il link !!!

  154. Ip Address: 95.245.224.122

    Vedo le immagini forte e chiaro!!!
    Angelo ci sei?

  155. Ip Address: 212.195.241.127

    Anch’io forti e chiare e Gomez o 10 ML minimo o nisba

  156. Ip Address: 95.245.224.122

    o.k. Chiarezza!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Angeloooooooooooooo!!!

  157. Ip Address: 79.23.40.91

    Mercoledì prossimo all’interno il centro sportivo “Torre del Grifo”, si terrà l’amichevole tra Catania ed Akragas. Ne dà annuncio la società agrigentina tramite un comunicato sul proprio sito web. La partita avrà inizio alle 17 e sarà a porte chiuse.

  158. Ip Address: 79.23.40.91

    ragazzi presente :catania: :catania: :catania: :catania:

  159. Ip Address: 95.245.224.122

    Angelo, la stai vedendo la partita?

  160. Ip Address: 95.245.224.122

    palo del Catania

  161. Ip Address: 79.23.40.91

    giorgiooooooooooooooooooooooooooo siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  162. Ip Address: 95.245.224.122

    Angelo, allora ci sei riuscito?

  163. Ip Address: 95.245.224.122

    2 gol di Leto

  164. Ip Address: 79.23.40.91

    golllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll golllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllldai letooooooooooooooooo :catania: :catania: :catania: :catania:

  165. Ip Address: 79.23.40.91

    golllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll gollllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll golllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  166. Ip Address: 95.245.224.122

    ho capito Angelo l’ha stai vedendo!!! 😆 😆 😆

  167. Ip Address: 79.23.40.91

    pitu spettacolo :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  168. Ip Address: 79.23.40.91

    e vaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania: :catania:

  169. Ip Address: 212.195.241.127

    Certo che se fosse stata una partita vera Bellusci già aveva 4 ammonizioni 🙄 🙄 🙄 ie un pazzu…… 😆 😆 😆 😆 Buon allenamento ma Monzon? Capuano poveretto fa quello che puo’ Tachidis deve ancora prendere la forma e macchinoso,ma promette bene, Pitu nella nuova posizione e senza Lodi da coprire è illuminato
    Ora vediamo il secondo tempo ma Bergessio su vinnenu?

  170. Ip Address: 95.245.224.122

    3 gol Leto e uno Gomez!!!

  171. Ip Address: 212.195.241.127

    Certo che è pieno di pseudo tifosi che fischiano a Lopez
    da me si vede a scatti e voi?

  172. Ip Address: 79.23.40.91

    chiarezza anche da me si vede a scatti

  173. Ip Address: 95.245.224.122

    Adesso Chiarezza e Angelo si vede bene, ma a tratti a scatti.
    Chiarezza ma tu non scrivi?
    Mi sto’ bisticciando con Pippo che c’e’ l’ha con Max!!!

  174. Ip Address: 79.23.40.91

    giorgio sto seguendo i tuoi bisticci 😆 😆 😆

  175. Ip Address: 79.23.40.91

    mannaggia si e bloccato :incavolato: :incavolato: :incavolato:

  176. Ip Address: 95.245.224.122

    A me no Angelo!!! 😆 😆 😆

  177. Ip Address: 79.23.40.91

    mi sono perso qualcosa ❓

  178. Ip Address: 79.23.40.91

    a segnato max ❓

  179. Ip Address: 95.245.224.122

    Si ha segnato anche il Max, stiamo a 10 a 0!!!

  180. Ip Address: 95.245.224.122

    E’ finita 10 a 0!!!
    Il 31 Luglio contro l’Akragas a TDG!!!

    Ciao Angelo e Chiarezza, buona serata!!! 😆 😆 😆

  181. Ip Address: 79.55.88.76

    giorgio mi stavo divertendo purtrppo per il troppo caldo che fa qua si e spento il pc sul piu bello mannaggia comunque sono contento lo stesso per la prestazione dei ragazzi buona serata a tutti ciao chiarezza alla prossima forza catania sempre :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: 😆 😆 :ciao:

  182. Ip Address: 79.55.88.76

    MASCALUCIA (CT) – Il caldo c’è. Il Catania pure. Ed anche Gomez, ancora ben lontano dalle fredde latitudini ucraine. Se cautela imporrebbe di preservare il giocatore in procinto di essere ceduto, la trattativa col Metalist è ancora lungi dall’essere conclusa. Gomez resta, per ora, e per il piacere dei tifosi, un giocatore del Catania, titolare nel 4-2-3-1 che Maran cala sul campo per la terza volta consecutiva seppur con uomini diversi e ruoli diversi. C’è Leto prima punta, come ai tempi dei 15 goal col Panathinaikos prima dell’infortunio. Manca Castro, come anche Monzon, sulla trequarti destra va il jolly Izco, mentre il centrocampo è composto dalla coppia omogenea Almiron – Tachtsidis col mediano greco particolarmente volenteroso, progressivamente sempre più al centro della manovra e capace di leggere gli inserimenti dei compagni, e servirli. Barrientos, diero le punte, si scambia spesso la posizione col greco, prediligendo il gioco sulla sinistra, con Gomez che, in tale situazione, avanza dentro l’area.

    Il tempo di prendere confidenza con campo, temperatura ed avversario, 19′, che il Catania passa in vantaggio e raddoppia con Leto. Due colpi di bravura, il primo ad anticipare l’uscita del portiere, il secondo con un mpallonetto, preciso, per vanificarla. Soluzione corretta e riuscita, pubblico in visibilio. Ma non come in occasione del terzo goal che vede Barrientos assoluto protagonista, prender palla a centrocampo, saltare cinque avversarsi, involarsi in area, servire Gomez sulla corsa per il goal del tre a zero. Termina sul 4-0 grazie alla tripletta di Leto, che arriva su rigore. Il secondo tempo ricomincia con Tachtsidis riconfermato al centro della mediana, stavolta a tre, Capuano e Alvarez, come Izco, Andujar, Almiron e Gomez riconfermati. Il 4-3-3 dura fino all’ingresso di Catellani, Gyomber e Barisic. Passano appena 3′ ed arriva il goal che sblocca le marcature nel secondo tempo, a firma Catellani, su assist di Barisic. Come nel primo, il raddoppio arriva un giro di lancette dopo, su pregevole assist di tacco di Lopez sempre per Catellani, doppietta. E’ quindi la volta di Lopez, che raccoglie fischi ed applausi ed ai tifosi sembra come chiedere “un po’ di tempo”. Chiude i conti una splendida doppietta di Donnarumma e la rete di Doukara.

    Risultati positivi, al di là di quanto detto dal tabellino (10-0), per Leto prima punta, Tachtsidis regista. Il 4-2-3-1 convince più di quanto non faccia, con questi uomini a disposizione, il 4-3-3. E’ così che la squadra riesce a tenersi più alta e pericolosa in campo e consentire a Tachtsidis di servire in verticale i compagni, diminuendo la distanza tra reparti ed aumentando così la percentuale di efficacia. Gli applausi per Leto non sono una casualità. Come non è una casualità averlo visto prima punta stante l’assenza di Bergessio. Il Catania che cerca equilibri ha un altro punto di forza sul quale poggiarsi.

    Vedi il tabellino

    Commenti solo catania tutto il resto e noia :sciarpa: :sciarpa: :salve: :catania: :catania: :ciao: 😆 😆

  183. Ip Address: 79.55.88.76

    MASCALUCIA (CT) – Estratti dalla conferenza stampa di Rolando Maran

    “Gomez? Quando non ci sarà più, se non sarà più con noi, provvederemo. Gomez non lo consiglierei a nessuno, perché vorrei tenermelo io, detto questo, lo consiglierei a tutti. Tachtsidis deve inserirsi in un sistema già rodato. Giorno dopo giorno si inserisce meglio. Sta mettendo impegno e mostrando grande capacità di immagazzinare i nostri concetti. Lopez? Sta lavorando serenamente. Non l’ho visto mai turbato. Potrebbe giocare anche in coppia. ”Monzon dovremo inserirlo velocemente. Spero da lunedì di averlo a disposizione.

  184. Ip Address: 79.55.88.76

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: buona domenica a tutti i nostri ragazzi stanno dando segnali positivi abbiamo una squadra piu che competitiva forza catania sempre 😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :catania: :salve: :salve:

  185. Ip Address: 95.245.223.190

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Angelo!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    Qui Napoli e dintorni, cielo un po’ nuvoloso e temperatura calda!!!

    Buona domenica a tutti!!! :catania: :catania: :catania:

  186. Ip Address: 79.55.88.76

    Ri..tiro e Re..tweet, Torre del Grifo si vive così..
    Una settimana, l’ennesima, di tweet rossazzurri. Il ritiro di Torre del Grifo vissuto e raccontato dai giocatori attraverso il loro social network preferito. Capuano parla argentino. Andujar sempre con una mate da sorseggiare. Castro descrive la giornata tipo di un “Vulcanos”, Legrottaglie fa i provini per entrare nella band che si prepara ad un nuovo singolo, con l’incognita Gomez. Ed intanto Bellusci..

  187. Ip Address: 79.55.88.76

    MASCALUCIA (CT) – Che lingua si parla nello spogliatoio del Catania? “Un abrazo y siempre vigente de Catania!!!“, se a scriverlo non è un argentino, ma Ciro Capuano, poco altro c’è da aggiungere alla risposta. Ed un’altra settimana di ritiro è trascorsa. Un’altra settimana raccontata da twitter, su twitter, dai giocatori rossazzurri. Un’altra settimana fatta di calcio ma soprattutto di curiosità e piccole evasioni dal quotidiano correre sotto il sole e prender a calci un pallone. Resterà una settimana indimenticabile per Christian Llama, che racconta via twitter la nascita del proprio secondogenito, con tanto di foto del travaglio, della sala parto e del post, con “visita specialistica” della sorellina al neonato fratellino. Mentre in casa Llama si festeggia, in casa Castro, ovvero nella stanza condivisa con Rolin, si fa baldoria.

    I “Los Vulcanos”, capitanati da Papu Gomez, allargano la band e preparano nuovi pezzi dopo il successo planetario del primi due singoli. Spolli, Andujar, lo stesso Rolin (l’infiltrato uruguyano), Bergessio, Alvarez ed anche il neo arrivato Federico Freire entrano nel gruppo, delle dimensioni ormai della banda comunale di Mascalucia. Studio prove camera di Rolin, con buona pace di chi vorrebbe riposare. O di chi, non riuscendoci, ha deciso di unirsi al gruppo che, nel breve, conta nell’ingresso dell’extracomunitario, Legrottaglie, già “provinato”, come “Yayo” Almiron, cimentatosi nei bongi poi reclamati da Alvarez.

    Chi non è ancora entrato nel gruppo, scaccia la noia con passatempi più classici, vedi Bellusci: “Grande pesca con Cani Keko Catellani e Donnarumma vince il sottoscritto…ma mi viene da chiedere il mare di Catania e pieno di tracine?“. La briscola non va più di moda, ma Bellusci continua a vincere in qualunque hobby si cimenti. Ed in settimana ecco anche il rientro dalle ferie per Mariano Andujar, puntualmente ritratto in sala mensa con crostata ed immancabile “mate”, la cui importazione, in Sicilia, negli ultimi otto anni è progressivamente cresciuta fino a livelli da “container”. Si riaffaccia su twitter anche Frison, un semplice “Buongiorno”.

    E poi c’è Nicolas “tweet” Spolli, con le sue valanghe di tweet. Di notte sogna la formazione dei NOB anno 2018: “Andújar, Izco, Spolli, Rolin, Monzón; Almiron, Castro, Pitu, Papu, Leto, Bergessio” quindi anche un emiro come presidente. Nel primo pomeriggio si dedica alla rivalità con l’ex San Lorenzo, Bergessio, ai tempi in cui Spolli festeggiava ed il “Toro” meno. Dopo l’allenamento, spazio per la “nuova arrivata”, la “Pantera Nera“, chiamasi così il Porsche Carrera ancora con la targa di prova parcheggiato nel posteggio di Torre del Grifo in attesa della prima libera uscita.

    Infine, “Pata”, Lucas Castro, con due video. Nel primo racconta la giornata tipo(clicca qui) del “Vulcanos” fuori dal campo, poi, di sera, con la banda, riprende la piazza a calzone trasformata in “Vulcano” (clicca qui), con una candela accesa nel comignolo, al tavolo della cena. E se i “Vulcanos” temono l’uscita dal gruppo della “voce”, Papu Gomez, verso una carriera da solista in Ucraina, è tempo di veri saluti per Fabio Sciacca, che va alla Ternana: “Finalmente inizia la mia nuova avventura.Poche ore e raggiungerò i miei nuovi compagni in ritiro.voglia di far bene“, come per il portiere della primavera Messina (Pro Patria) e l’attaccante Aveni (Perugia) che saluta entrambi.. via facebook.. loro sono ancora ragazzi, ma presto apriranno anche loro un account twitter, come tutti i loro colleghi.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: 😆 :ciao:

  188. Ip Address: 95.245.223.190

    Salve raga’!!!

    Tutti ar mare,
    tutti ar mare
    a mostra’ le chiappe chiare,
    co’ li pesci,
    in mezzo all’onne,
    noi s’annamo a diverti’. 😆 😆 😆 😀 😀 😀 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 8) 8) 8)

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :catania: :catania: :catania:

  189. Ip Address: 95.245.224.194

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:

    Qui Napoli e dintorni, cielo nuvoloso e temperatura calda.

    Buona giornata a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  190. Ip Address: 79.3.44.210

    Buongiorno a tutti. :salve:
    Ciao Giorgio, Angelo, Joe, Matteo, Chiarezza, Salvatore e …….tutti gli altri.. :salve:
    Qui in Emilia, cielo coperto con nuvole che hanno appena fatto cadere qualche scroscio d’acqua…..ma sembra che volga verso il bel tempo.

    Che dire: dopo una settimana di vacanza in Romagna, si rientra a casa con la voglia di vedere ormai la nostra squadra con organizzazione e schieramenti di giocatori ben definiti. Sono sempre dell’idea che un attaccante di un certo valore debba essere preso. Maxi Lopez non vuole rimanere e parte dei tifosi, questa sua presa di posizione, non la condivide.

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare! :sciarpa:

  191. Ip Address: 212.195.241.127

    Buonasera a tutti pari
    1 Fiorentina Catania
    2 Catania Inter
    Sono contento li dobbiamo affrontare subito e scipparici a testa :diavolo: :diavolo: :diavolo:

  192. Ip Address: 95.245.224.194

    Buonasera raga’!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

    Ciao Angelo, Mongibello e Chiarezza!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    In salita le prime giornate del Catania e se non sbaglio l’ultima di campionato in casa con la Roma :sciarpa !!! :incavolato: :incavolato: :incavolato:

    Vabbe’ raga’ sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  193. Ip Address: 95.245.224.194

    Pardon, l’ultima di campionato in casa contro l’Atalanta!!! 😳 😳 😳

  194. Ip Address: 212.195.241.127

    Ciao Giorgio
    Le pseudo grandi è meglio affrontarli fin da subito , sono ancora in rodaggio e si possono facilmente sorprendere, io sono contento e poi iniziare il campionato battento lo SCIENZIATO è il massimo :catania: :catania: :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  195. Ip Address: 95.245.224.194

    Ciao Chiarezza!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Lo scritto perche’ sono squadre sulla carta forte, vedi la Roma contro di noi l’anno scorso, e’ anche vero che ad inizio campionato nessuna squadra e’ perfetta quindi…..hai ragione!!! :salve: :salve: :salve:

    Notte notte Chiarezza!!! :catania: :catania: :catania:

  196. Ip Address: 109.115.217.164

    buona sera a tutti….
    Ciao Angelo, Giorgio, Chiarezza, Mongibello, Matteo…..
    Un calendario difficile :incavolato: speriamo bene, tanto è uguale le dobbiamo incontrare tutte prima o poi …..

  197. Ip Address: 87.1.41.78

    Buonanotte a tutti. :salve:

    Sono d’accordo, agli inizi sono tutte da rodare, pertanto è possibile fare qualche colpaccio! :incavolato:

    Salutoni a todos! :catania:

  198. Ip Address: 72.226.121.41

    Non si puo’ assolutamente commentare il calendario perche’ tutto dipende dalla condizione fisica delle squadre e ancora in ogni caso,manca ancora un mese.Ricordo che l’anno scorso dopo tre partite avevamo conquistato 4 punti..ebbene io sarei contento se i rossoazzurri conquistassero lo stesso bottino nel campionato a venire.SEMPRE FORZA CATANIA

  199. Ip Address: 79.42.158.111

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao joe, Mongibello e Salvatore (tornato da Miami (Florida)?) :ciao: :ciao: :ciao:
    Saluto Angelo in ritardo stamattina!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    Che c’e’ frega raga’ se e’ duro l’inizio del campionato!!! :bizzarro: :bizzarro: :bizzarro:

    Nel proposito degli acquisti, il Nostro Presidente a Sky ha detto che arrivera’ un’altro difensore sudamericano, chi sara’ mai?

    Qui Napoli e dintorni, cielo nuvoloso e temperatura caldissima!!! 8) 8) 8)

    Buona giornata a tutti!!! :catania: :catania: :catania:

  200. Ip Address: 79.42.158.111

    Salve raga’!!!
    Scoperto il giocatore sudamericano che “probabilmente” viene a Catania.

    E’ un’altro giocatore che ha o ha avuto problema ai crociati.

    Copia e incolla dal sito ufficiale del velezsarsfield.com.ar

    21 luglio | CALCIO : Gino Peruzzi

    Dichiarazione ufficiale
    Come riportato all’inizio della settimana viaggiato in Inghilterra e Ordonez Baldomar manager a fianco del giocatore Gino Peruzzi far avanzare i negoziati sul trasferimento di quest’ultimo a quel paese Club Sunderland. Dopo aver accettato i principali termini contrattuali, si è sottoposto il giocatore la visita medica appropriata, che è dettagliato nella presente relazione.

    Come riportato all’inizio della settimana viaggiato in Inghilterra e Ordonez Baldomar manager a fianco del giocatore Gino Peruzzi far avanzare i negoziati sul trasferimento di quest’ultimo a quel paese Club Sunderland.

    Dopo aver concordato i principali termini contrattuali, si è sottoposto alla visita medica il giocatore corrispondente.

    In essa, i professionisti coinvolti trovato all’indomani del legamento lacerato sofferto Peruzzi lo scorso aprile, in occasione della partita giocata contro Olimpo in Copa Argentina, e ha spinto l’assenza di partite ufficiali per un periodo di tre settimane.

    Per ottenere ulteriori informazioni sulla lesione e la sua successiva evoluzione, in contatto con il Dr. Ricardo Coppolechia che ha dato risposta alle vostre esigenze.

    A questo, il Club ha chiesto il permesso di Sunderland aver effettuato una valutazione finale Gino Peruzzi nella Villa Stuart Sport Clinic della città di Roma, che è diretto dal professor Pier Paolo Mariani rinomato.

    Questa valutazione era di essere la raccomandazione del Prof. Mariani un’area specifica del muscolo di recupero di lavoro positivo.
    Nel frattempo, il campus di Sunderland e si era trasferito a Hong Kong per disputare alcune partite internazionali, per cui le autorità inglesi club ha annunciato l’intenzione di firmare il contratto per il ritorno del suo presidente, nel corso di questo settimana.

    Entourage del nostro club torna in Argentina Domenica, anticipando che Gino Peruzzi viaggiare di nuovo in Inghilterra nei prossimi giorni.

    Invece ad oggi, gli inglesi del Sunderland non lo vogliono piu’ acquistare.

    CARTA D’IDENTITA’

    Nome: Gino Peruzzi Lucchetti

    Nato il 9 giugno 1992

    a Corral de Bustos

    Nazionalità: argentina (in possesso di passaporto comunitario)

    Club: Velez Sarsfield

    Piede preferito: destro

    Altezza: 1.78 mt

    Peso: 66 kg

    Valore di mercato (Transfermarkt.it): 3 milioni

    Agente: EUROSTAR Management AG

  201. Ip Address: 79.42.158.111

    Raga’ , Peruzzi, e’ un terzino destro cioe’ riserva di Alvarez!!!

  202. Ip Address: 79.2.77.237

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao giorgione Più equilibrio, andata più complicata, finale da sprint
    Forse Fiorentina-Catania si giocherà di Lunedì. Il riscatto contro l’Inter alla prima in casa. Marchese mancherà l’appuntamento al Massimino. La Juventus arriva il 23 Marzo. Dalla 10^ alla 14^ sfide complicate, specie all’andata in cui il Catania incontrerà in trasferta cinque delle sette squadre classificatesi davanti a lei lo scorso anno.
    :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: :catania: :catania:

  203. Ip Address: 79.2.77.237

    Un inizio brusco, come lo scorso anno, meglio così. Per due ragioni. Anzitutto per caricare ancor più il gruppo verso le prime due gare del campionato, le prime due prima della sosta, di fatto un vero “pre-campionato” all’interno del campionato stesso. Montella prima e Mazzarri poi, la Fiorentina e la nuova Inter, Gomez e Belfodil. Seconda ragione, quella fisica. Meglio, si dice, incontrare le grandi squadre ad inizio torneo, quando la condizione fisica è ancora approssimativa e meno netto emerge il divario col resto delle contendenti. Gli esempi di Milan, Inter la scorsa stagione confortano. Si comincerà ancora una volta in trasferta. E’ il quarto anno consecutivo. Dopo Verona, Roma e Parma, stadi in cui il Catania mai aveva vinto (vincerà a Parma, nel recupero della prima giornata), si va al Franchi, altro stadio in cui il Catania non ha mai conquistato tre punti. Ci si va con l’ottimismo di chi non perde alla prima di campionato dall’anno 2010/11, fuori casa contro il Chievo. Entrambe le sfide si giocheranno in notturna, per mitigare la calura estiva. Con i viola c’è già stata una “prima volta alla prima”, proprio al Franchi, nel campionato 1954-55, vinsero i padroni di casa per 2-1. Ma attenzione, il Catania potrebbe esser l’ultima squadra ad esordire in campionato. La Fiorentina chiederà di posticipare l’incontro al 26 sera per l’impegno in Europa League che dovrà affrontare il 22 Agosto. Quindi l’Inter. Quella sfida dal sapore di rivalsa per l’una e l’altra compagine. La sconfitta 2-3 al Massimino non è ancora stata cancellata, neanche dalla soddisfazione d’aver messo sotto in classifica l’Inter di Stramaccioni. Lo stesso dicasi per l’Inter di Mazzarri, costretta dal Catania persino ai preliminari di Coppa Italia. Dimostrare di esser superiori ai rossazzurri sarà il primo compito della nuova gestione tecnica. Si chiuderà così il “precampionato”, un vero “campionato nel campionato” composto dalle due gare prima della sosta che preluderà all’impegno con la prima neopromossa. Il Livorno, che il Catania affronterà in trasferta. Terza giornata. Nella passata stagione, gli etnei avevano affrontato Sampdoria, Torino e Pescara nelle ultime tre gare d’entrambi i gironi. Stavolta la divisione sarà più equilibrata. Sassuolo al Massimino all’ottava, Verona alla sedicesima. Riscontro di un calendario comunque abbastanza equilibrato anche in presenza di grandi sfide condensate in poche giorni, specie nel girone d’andata, che ricalcano il leitmotiv della stagione scorsa. Parliamo del trittico Juventus-Napoli-Udinese, col doppio turno esterno all’andata, complicato dall’impegno infrasettimanale a Torino, interno al ritorno, con l’infrasettimanale contro il Napoli, al Massimino. La gara più attesa, quella con la Juventus, non per ragioni di prestigio ma di rivalsa, si giocherà il 23 Marzo 2010 al Massimino. Un altro doppio turno, interno all’andata, ed esterno al ritorno, cadrà prima della seconda sosta, chiudendo la fase due del campionato con la settima giornata. Al Massimino si giocherà contro Chievo Verona e Genoa. La prima, sfida ad una “bestia nera” pur sconfitta l’anno scorso, la seconda segnerà il ritorno a Catania di Lodi, non di Marchese, la cui squalifica, patteggiata e relativa alla vicenda scommesse, si esaurirà il 18 Ottobre, ovvero una settimana e mezza dopo l’incontro del Massimino. Prima del doppio impegno, il “derby” del presidente Pulvirenti contro la Lazio che, nella passata stagione, proprio all’Olimpico, eliminò il Catania alla Coppa Italia per vendicarsi del 4-0 patito al Massimino all’andata con un beffardo 2-1 in rimonta (ancor più beffarda sarebbe stata la vittoria del Catania, col fortunoso goal di Izco). Pausa per le nazionali, si riprende col “derby delle due isole”, il solo della stagione ed anche il solo “derby” insieme a quello delle “Due Sicilie” rimasto al Catania dopo la retrocessione in serie B del Palermo. Si giocherà a Trieste, forse-chissà. Ma dopo Fiorentina e Lazio in trasferta, sarà a volta di Juventus e Napoli, incontri impegnativi in trasferta che si chiuderanno con l’ultima fatica del 2013, a Roma. Poi, l’ultima sosta prima di un girone di ritorno da vivere tutto d’un fiato. Di contro in casa, all’andata, gli etnei sfideranno le due milanesi e l’Udinese. Guardando le sette squadre che hanno chiuso la scorsa stagione nei primi sette posti, incontreranno il Catania alla 1^, 5^ entrambe fuori casa, quindi alla 10^ e 11^ ancora in trasferta, alla 14^ in casa, infine 17^ in trasferta. Cinque su sette. Per questo il girone più complicato sarà probabilmente l’andata, con un numero di gare esterne di alto spessore. In particolare, le cinque sfide dalla 10^ alla 14^ che opporranno il Catania a quattro formazioni “superiori”, secondo la classifica dello scorso torneo, in particolare Juventus e Milan (squadra ancora imbattuta dal ritorno in A), ed al Torino contro cui i rossazzurri, in Piemonte, sono allergici alla vittoria. Finale tutto sommato agevole, considerando le prestazioni di Sampdoria, Roma, Bologna ed Atalanta nelle ultime stagioni. Bando alle chiacchiere, è ora di cominciare.. tra una ventina di giorni anzi, forse uno in più.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia 😆 :catania: :sciarpa: :salve:

  204. Ip Address: 79.42.158.111

    Ciao Angelo!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    A TMW

    Il Catania sta lavorando per l’acquisto a titolo definitivo e sulla trattativa il vice presidente Cosentino ai nostri microfoni ha detto. “E’ un’operazione molto complicata e difficile ma ci proveremo”. Così come per Monzon, servirà tempo per trovare l’intesa. Certo con l’ex del Lione a sinistra e Peruzzi a destra, sarebbe un Catania stellare che potrebbe puntare con più convinzione all’Europa. Vai Cosentino!!!

  205. Ip Address: 79.2.77.237

    Catania, Gomez ha accettato il Metalist (TMW)

    “Alejandro Gomez dice si al Metalist. Il Papu ha sciolto le riserve e si è convinto ad accettare la proposta della società ucraina. Gomez ha fatto sapere a chi gli sta vicino di aver preso in considerazione la proposta e ha risposto positivamente. Al Catania, salvo ripensamenti, vanno 7 milioni di euro. Altri sviluppi e aggiornamenti in serata.

    “Papu” Gomez ha scelto il Metalist (Pianetagenoa1893)

    “Alejandro Gomez ha scelto il Metalist mettendo fine al tormentone di mercato che in queste ultime ore aveva anche coinvolto il Genoa dato che alcuni rumors avevano avvicinato la società rossoblù al giocatore argentino. Secondo quanto riporta in esclusiva Tmw il “Papu” ha quindi sciolto le riserve e si è convinto ad accettare la proposta della società ucraina. Gomez, si legge su tuttomercatoweb.com, ha fatto sapere a chi gli sta vicino di aver preso in considerazione la proposta e ha risposto positivamente. Al Catania, salvo ripensamenti, vanno 7 milioni di euro.

    IL PAPU IDEA INTERESSANTE (Canale Genoa)

    “utto confermato. La notizia è escita nella tarda mattinata e non ci ha sorpreso affatto : ne stavamo parlando in redazione pochi minuti prima. Da catania confermano assolutamente tutto assicurando che il Genoa ha chiesto a che punto sono le trattative riferite al Papu Gomez. Atletico Madrid prima, Metalist dopo, hanno presentato offerte concrete ma evidentemente se il Papu è ancora in italia un motivo c’è. Pulvirenti ha dichiarato “Gomez andrà all’estero siamo tutti rassegnati. Il Genoa? Timido tentativo” La nostra idea è che il Metalist non abbia concretizzato i famosi 7 mli di euro promessi e da qui l’uscita del “timido” interesse del Grifone non certo presentato stamattina ma bensi – ci dicono da Catania – qualche giorno fa. Forzatura per spingere gli Ucraini verso la chiusura della trattativa? Chissà.

    Gomez-Metalist: ore decisive (Blog Sicilia)

    “Sul fronte delle trattative, oggi potrebbe essere la giornata decisiva per il passaggio del Papu Gomez agli ucraini del Metalist che avrebbero offerto 6 milioni di euro per assicurarsi l’esterno rossazzurro. Per quanto riguarda le operazioni in entrata, il club etneo ha messo a segno un colpo in Croazia, definendo la trattativa con lo Slaven Belupo per avere il 16enne centrocampista Stjepan Ostrek, già nazionale under 16. Il calciatore è stato ingaggiato in prestito oneroso: operazione da 50 mila euro, e altri 200 mila già fissati per il riscatto. Sembra essere sfumato il clamoroso ritorno di Matias Silvestre, messo fuori dall’Inter perchè non rientra nei piani del nuovo tecnico Mazzarri. Il centrale argentino, che è assistito dal fratello del vice presidente del Catania Pablo Cosentino, è infatti sempre più vicino al Milan in cerca di un sostituto di Bonera out per più di tre mesi dopo la frattura della rotula rimediata nell’amichevole con il Valencia.

    Offerta dalla Russia per il Papu Gomez: risposta entro stasera (Fantagazzetta)

    “A lungo inseguito dalle big italiane, ora il Papu Gomez sarebbe in procinto di lasciare lo Stivale, a fronte di un’offerta non da poco proveniente dalla Russia. L’ha confermato lo stesso presidente Pulvirenti: l’argentino partirà da Catania e andrà all’estero. Secondo quanto riportato da Tuttomercatoweb l’offerta del Metalist è concreta: 7 milioni di euro per assicurarsi le prestazioni dell’argentino, del quale manca ancora il sì definitivo. La risposta di Gomez si conoscerà in serata e sarà molto probabilmente positiva: il Papu potrebbe dunque salutare Catania dopo tre belle stagioni, condite da 16 gol.

    Commenti mi dispiace che gomez se ne va penso che gia abbiamo un degno sostituto forza catania sempre :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: 😆 😆

  206. Ip Address: 79.2.77.237

    CATANIA – Secondo quanto emerge sui quotidiani toscani, la Fiorentina chiederà presto alla Lega Serie di posticipare l’esordio interno contro il Catania a Lunedì 26 Agosto, serale, in ragione degli impegni dei viola in Europa League. Fiorentina-Catania potrebbe così essere, salvo approvazione degli organi competenti, l’ultima partita della prima giornata di campionato.

  207. Ip Address: 79.2.77.237

    Montella mette in guardia la sua Fiorentina: “Prima gara insidiosa, il Catania gioca a memoria” (Goal.com)

    “Montella non si fida dell’agevole inizio di campionato per la sua Fiorentina

    “Il tecnico viola ha commentato il sorteggio del calendario di Serie A, che consegna alla sua squadra il Catania all’esordio e la trasferta sul campo del Genoa al secondo turno. Inizio abbordabile sulla carta per la Fiorentina di Vincenzo Montella. Il tecnico viola ha commentato l’esito del sorteggio del calendario di Serie A, mantenendo comunque alta la concentrazione dei suoi, per non affrontare le prime due gare con scarsa concentrazione. Interventuo direttamente sul sito ufficiale gigliato, l’ex Catania tiene alta la guardia: “Sulla carta ad alcuni potrebbero sembrare partite semplici, quelle di inizio stagione, ma la prima è invece già una partita insidiosa. Il Catania è squadra rodata, si conoscono a memoria e sviluppano un gioco brillante”. 😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania:

  208. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno a tutti….

    Siamo pronti con il calendario nuovo e la prima partita del ns. Catania :sciarpa: :sciarpa:
    Nella classifica cliccare su calendario o andare direttamente sulla pagina “calendario”

    Buona visione a tutti

  209. Ip Address: 79.42.158.111

    Grazie joe, sei un tesoro!!! 😆 😆 😆

  210. Ip Address: 82.145.209.31

    Buongiorno a tutti pari amici
    Buono l’inizio del campionato, noi partiremo avvantaggiati per aver fatto una super preparazione sotto il sole infuocato dell’Etna e ad agosto farà molto caldo specialmente a Firenze, fattosta che Montella già sta soffrendo perché lo sa benissimo, anche lui fece il primo ritiro di Torre del Grifo e sa che aiuta ad inizio campionato con quelle temperature………..
    Se arriva Peruzzi sicuro parte Alvarez e con l’innesto di un altro terzino per la panchina e un esterno sinistro di spessore (Adryan ) abbiamo uno squadrone di cui tutti si devono spaventare!!!!! Ps adryan si può comprare con i soldi che arriveranno dalle cessioni di Gomez, Alvarez e Maxi Lopez…………………

  211. Ip Address: 82.145.209.31

    Ciao Joe, ma la prima giornata si gioca in notturna, li vuoi fare morire i giocatori ahahahah ah ah ah…..
    ….. Ma è normale che non vedo subito il mio commento dopo averlo Inserito???
    A volto me lo fa vedere subito e a volte addirittura dopo un ora………

  212. Ip Address: 79.4.15.37

    Ciao Matteo,
    correggo subito l’orario, per i commenti non è normale ma certe volte dipende dal server 😉 😉

    Giorgio dai un occhiata al calendario se tutto apposto ( senza errori )
    grazie
    Sembra che Nino ci vuole fare un regalo questa sera PERUZZI :sciarpa: :sciarpa:

  213. Ip Address: 212.195.241.127

    Carusi siete incorreggibili 😆 😆 😆

    Ciao Matteo , ma mu spieghi picchi namu a vinniri a Alvarez? e poi pi cui, unu ca javi i legamenti rutti? :piangere: :piangere: :piangere: Peruzzi se lo prendono e per guarirlo alla clinica Torre del Grifo e poi un buon campionato e via plusvalenza 😀 😀 riguardo a Maxi con la testa a posto lo preferisco mille volte a Bergessio, e non parlo col cuore ma con il cervello (se c’è ne ho uno 😕 😕 😕 ) 😀 😀 Bergessio se si ripete senza Gomez m’inginocchiero e gli chiedero’ scusa mille volte, ma ne dubito. Anzi ora ti faccio la mia formazione se partono Gomez e Lopez.

    ————-Andujar
    Alvarez—–Bellusci—-Spolli—-Monzon
    ———Tachacidis—–Almiron
    –Izco——Barrientos—Castro
    ———–Bergessio o Leto

    Freire per Almiron—– Biagianti x Tachacidis questi sono i 14 che Maran utilizzerà spesso e attenzione a Gyoberg o comu si chiama sarà la rivelazione 2013 2014 :ciao: :ciao: :ciao:

  214. Ip Address: 212.195.241.127

    Dimenticavo alcune considerazioni, leggendo i vari giornali mi viene da ridere come sono di parte, prendiamo il Napoli già parlano di scudetto e forse lo vinceranno pure, ma non certo per il calciomercato, presi Higuain e perso Cavani dov’è il miglioramento? hanno perso l’anno scorso pure Lavezzi e ora hanno Callejon un giovane di belle speranze………..ma tutti dicono che si è rinforzato, La Juve presi Llorente e Tavez il primo si dovrà ambientare il secondo un pazzo, Conte ancora più pazzo se vende Vucinic e cambia gioco di squadra per i due arrivati l’Inter e Roma scherzi a parte, per me l’unica che si è veramente rinforzata e la Fiorentina e meno male che hanno Montella, ma se da qui alla fine del Calciomercato cedono anche il solo Ljalic o quadrato si ponu ittari a mari
    Il miglior mercato fino ad ora l’ha fatto il Catania Leto e Monzon nel giro della Nazionale Argentina Freire troppu fotti se s’ambienta ne vedremo di belle e quel giovane Gyomber……nun ci ne pi nunnu :catania: :catania: :catania:

  215. Ip Address: 79.2.77.237

    Serve il salto di “Quantità”
    L’essenziale è stato garantito: Dare al tecnico i giocatori giusti, nei ruoli giusti, per lavorare fin dalla seconda settimana di ritiro sul modulo, sulle proposte di gioco sulle peculiarità dei singoli e del collettivo che, vecchie o nuove, esordiranno in serie A poco dopo la metà di Agosto. Tutto nei tempi, se non stabiliti, comunque utili. Co…

  216. Ip Address: 79.42.158.111

    Buonasera raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Matteo, joe (caro non ho tempo, magari stanotte quando tutti dormono. Adesso sto’ facendo lo spezzatino e sono anche in ritardo, managgia).
    Ciao Chiarezza!!! :ciao: :ciao: :ciao:

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :catania: :catania: :catania:

  217. Ip Address: 79.2.77.237

    un caro saluto ai presenti e anche agli assenti comunque utili. Con l’arrivo di Tachtsidis, tutti ruoli dell’ipotetico quanto più probabile undici titolare che già frulla nell’immaginario di Maran, sono stati coperti. Al partente Marchese, è posto rimedio ingaggiando Fabian Monzon a titolo definitivo, Lodi è stato sostituito col giovane ma più “esperto” Tachtsidis (sin dai 16 anni titolare come regista nell’AEK, ndr), a centrocampo è giunto Freire (andava via Salifu) ed ha rinnovato Almiron, in attacco come in difesa, seppur a fronte di nessuna partenza, Maran potrà contare su due volti nuovi e combattivi: Sebastian Leto, attaccante ex Panathinaikos e Norbert Gyomber, talentuoso difensore slovacco, bloccati entrambi già dalla scorsa primavera.

    Più che nuovi acquisti, è il tempo delle cessioni questo. Smaltire l’organico per garantire a chi avrà poco spazio, la possibilità di giocare altrove, ed ai prescelti per far parte della rosa defiitiva, di allenarsi, prender riferimento e confidenza sul campo solo con i compagni che avranno al loro fianco durante gli impegni della stagione. Senza tralasciare di considerare come, quando in ritiro si è troppi, e chi è “di troppo” sa benissimo quale sia la propria condizione, non si rema più tutti nella stessa direzione e quindi o di fatica ce n’è bisogno di più o la fatica finisce col sentirsi di più. Sfumature comuni ad ogni ritiro che si rispetti, la cui tempestiva cura rientra però nelle voci ad elenco che fanno di una possibile buona stagione, una stagione al di sopra delle aspettative. E comunque, meno che altrove, il Catania percepisce, per la serietàriprovata di molti elementi “di troppo”, questo patema.

    Finito di lavorare, in ingresso, per l’undici titolare, si lavorerà per la panchina. Settore determinante per il salto di “quantità”. Vedi l’anno scorso, quando l’assenza obbligata dei titolari ha spesso costretto Maran ad adeguare il modulo ai giocatori disponibili per mantenere alto il livello di competitività. Esperimenti spesso riusciti che hanno evidenziato tanto i meriti del tecnico quanto la disponibilità di giocatori come Izco e Bellusci, adattati a terzini destri od esterni del centrocampo a cinque, Castro arretrato a centrocampo, Salifu impiegato in quasi ogni ruolo della mediana, Barrientos dedito a compiti di regista e di raddoppio in fase difensiva e così via. Ma se cambiando gli uomini e spostando le pedine si è riusciti a colmare determinate lacune altre, come l’assenza di un vice Bergessio capace di bucare la rete, hanno privato la squadra della possibilità di far “qualcosa di più” anche quando a disposizione c’era un “uomo in meno”.

    Né Doukara né prima ancora Morimoto hanno segnato una sola rete nella scorsa stagione, coppa e campionato, quando gli è stata porta l’occasione di scendere in campo per sopperire all’assenza del bomber rossazzurro. Tanto che Maran, ha anche deciso di applicare la strategia “cambia gli uomini sposta le pedine” pure in attacco, all’occorrenza, piuttosto che insistere sul giocatore sbagliato ma nel posto giusto. Perciò, sfoltita la folla di futuri panchinari, ci si occuperà di irrobustire anche questo settore, dando a Maran la “quantità” giusta per poter persino “gestire” la qualità senza perdere efficacia. Basti ricordare il periodo di calo fisico e fisiologico di tanti giocatori (da loro stessi ammesso), spremuti all’osso, che tanti punti ha strappato via alla classifica.. anche negli ultimi minuti. La priorità, evidente, è un vice Bergessio capace di metter il titolare in allarme. Per ora Maran ha in rosa Maxi Lopez, Morimoto, Doukara, Donnarumma, ma per diverse ragioni, di questi potrebbe non rimaner nessuno. Potrebbe esser Leto?

    In porta, Andujar è adeguatamente coperto da Frison. In difesa la fascia sinistra è completa, numericamente, come la zona centrale che anzi, vede qualche esubero a meno di considerare Bellusci o Izco terzino destro e compensare così l’assenza di un vice Alvarez, rintuzzata in questo modo la stagione scorsa. Non c’è, a centrocampo, un regista naturale che possa giocare nella medesima posizione e con le medesime prerogative di Tachtsidis, Almiron e Biagianti, Izco e Freire sono invece accoppiate omogenee e competitive. In avanti tutti i ruoli, a parte la prima punta, sono più che coperti da Keko, Catellani, Castro, Leto, Gomez, Barrientos. Completata la squadra, tutto quel che arriverà d’adesso in avanti, se di valore, sarà un plusvalore.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  218. Ip Address: 87.1.18.236

    Buonasera a tutti… :salve:

    Ahahahahah! Chiarezza, grande… mi fai spaccari dde risati….. 😆

    Sai che condivido tutto quello che ha scritto, soprattutto la formazione o i 14 giocatori che verranno presumibilmente utilizzati più di tutti?

    Comunque mi aspetto un buon campionato, senza patemi.

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare! :sciarpa:

  219. Ip Address: 79.16.37.145

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Qui Napoli e dintorni, cielo azzurro con un po’ di vento e temperatura quasi fresca.

    Buona giornata a tutti!!! :catania: :catania: :catania:

  220. Ip Address: 82.54.30.84

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: Genoa, blitz su Gomez (Il Secolo XIX)

    “n blitz all’ultimo momento per cercare di strappare il Papu Gomez al Metalist. Enrico Preziosi ci prova, contattando il vicepresidente del Catania, Cosentino, ma il collega Pulvirenti ha frenato il tentativo: «Debole da parte del Genoa. Sono comunque rassegnato a perdere Gomez, andrà all’estero in questi giorni». Intesa con il Metalist per 7 milioni: l’ultimo passo è il sì dell’ala argentina. A cui il Grifone si aggrappa sperando in un rifiuto anche se, ieri sera, l’assenso al trasferimento era vicino. Fino all’ufficialità i rossoblù restano comunque pronti all’inserimento perché il primo obiettivo di mercato è proprio nel ruolo di Gomez, un esterno offensivo da mettere a disposizione di Liverani.

    Il Catania cede Gomez al Metalist (Calcio News 24)

    “Il Catania saluta ufficialmente Alejandro Gomez, è il quale è appena diventato un nuovo giocatore del Metalist. Il fantasista argentino lascia la formazione rossoazzurra dopo tre stagioni importanti, si trasferisce presso la formazione ucraina a titolo definitivo, in cambio di un assegno da circa 7 milioni di euro. È atteso l’annuncio ufficiale, sia da parte del Catania che da parte del Metalist.

    Catania: Pulvirenti tiene Maxi Lopez (Il Corriere dello Sport)

    “Intanto è vicino l’addio a Alejandro Gomez: il giocatore finirà agli ucraini del Metalist

    ” Potrebbe essere oggi il giorno dell’addio a Alejandro Gomez: il giocatore finirà agli ucraini del Metalist. L’accordo tra le due società è stato raggiunto sulla base di 7 milioni. La partenza del Papu potrebbe portare nuovi ingressi. Sul mercato restano ancora Catellani e Maxi Lopez, anche se sul biondo argentino Pulvirenti ha ribadito: «Per ora è con noi: qualcosa è in ballo, ma c’è anche la possibilità che il ragazzo resti a Catania».

    Genoa, si muove per il Papu Gomez. Troppo tardi? (Fantagazzetta)

    “Il Genoa inserisce la quarta e prova a superare la concorrenza del Metalist sul Papu Gomez. Al centrocampista del Catania sta facendo una corte serrata e, pare, ricambiata il Metalist, tanto che il presidente Pulvirenti avrebbe detto “Sono rassegnato a perdere Gomez, andrà all’estero in questi giorni”. La squadra ucraina avrebbe offerto 7 milioni di euro per il gioiellino argentino. Il Genoa però si è mosso contattando il vice di Pulvirenti, Cosentino, e pare abbia intenzione di rimanere alla finestra pronti all’inserimento fino a quando il Papu non avrà detto “sì”.

    Gomez passa ai saluti (La Sicilia 30.07.2013)

    “Il Papu saluta e se ne va? L’avventura del fantasista argentino al Catania, dopo tre stagioni nelle quali, oltre a confermare le buone referenze che l’avevano accompagnato al suo arrivo, ha dato un notevole contributo alla squadra rossazzurra (Simeone, Montella e Maran, i tre tecnici che l’hanno seguito in rossazzurro), sembra ormai al capolinea: centosei partite, sedici gol, Alejandro Gomez, a meno di sorprese dell’ultimora, sembra davvero ad un passo dal Metalist, formazione ucraina, che su di lui ha scelto di investire, per giocarsi al meglio le proprie chance pure sul fronte europeo (la formazione di Karkhin è impegnata nei preliminari di Champions League). GOMEZ AL METALIST, OGGI L’ANNUNCIO? Sulle prime piuttosto distanti, le posizioni delle due società sarebbero riuscite a trovare un punto di convergenza. L’interesse del Metalist ad assicurarsi le prestazioni del giocatore sarebbe venuto a collimare, insomma, con quello del Catania, impegnato ad assecondare il legittimo desiderio del ragazzo di trovare uno sbocco professionale adeguato alle sue potenzialità e, nello stesso tempo, a iscrivere un’altra plusvalenza in bilancio. La disponibilità della società ucraina ad alzare in qualche modo l’offerta avrebbe, poi, fatto il resto. Manca l’ufficialità, è vero (potrebbe arrivare in giornata), ma l’impressione è che la triennale esperienza del Papu con la maglia rossazzurra del Catania si sia davvero conclusa. Se così dovesse essere, Gomez saluterebbe il Catania dopo quasi tre anni dall’inizio della sua carriera in rossazurro e lo farebbe, ed è un particolare non trascurabile, lasciando in eredità l’immagine di un ragazzo serio, dentro e fuori dal campo (e qui basti leggere dichiarazioni appena rilasciate al settimanale argentino Clarin) e il ricordo di un atleta bravo, leale e generoso.solo catania tutto il resto e noia :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  221. Ip Address: 82.54.30.84

    CATANIA – Sabato 10 agosto alle 21.00, allo Stadio “Bruno Nespoli” di Olbia, gara amichevole Cagliari-Catania, lo rende noto il Calcio Catania mediante il proprio sito web ufficiale. Sarà la prima amichevole contro una formazione militante nella medesima categoria programmata per questa stagione. Lo scorso anno il Catania aveva affrontato Il Chievo Verona.

  222. Ip Address: 82.54.30.84

    Peruzzi si accorda col Sunderland, niente Catania (Calcio News 24)

    Lo scorso martedì doveva essere il giorno delle firme per il passaggio del difensore argentino Gino Peruzzi al Sunderland. Ci sono stati però dei problemi nel formalizzare il contratto ed il calciatore ha fatto ritorno in Argentina, dove ha rilasciato alcune dichiarazioni piuttosto piccate contro il Vélez per via del suo mancato trasferimento ai Black Cats. Adesso, tutto sembra rientrato e Peruzzi si dovrebbe accasare, come previsto, al Sunderland per una cifra intorno ai 5 milioni di dollari. Spazzato via dunque il presunto interesse da parte del Catania. «Tutto è a posto adesso. Io voglio il meglio per il Vélez e per me. Dire di no alla proposta del Sunderland non è giusto. Per fortuna siamo arrivati ad un accordo e ora devo pensare a fare le cose bene con la mia nuova maglia,» le parole di Peruzzi riportate da Olé.

  223. Ip Address: 82.145.210.154

    Buongiorno a tutti pari.
    Joe non mi fa mettere commenti, ieri ne ho messi 5 ma non li vedo!!! Dove sono finiti???

  224. Ip Address: 80.181.168.80

    Ciao Angelo e Matteo!!! :salve: :salve: :salve:
    Matteo, qualche post l’ho visto e gli altri non so!!! 😯 😯 😯

    Ho seguito quasi indiretta la presentazione della squadra (stavo cucinando).
    Su Gino Peruzzi, il Presidente ha detto che dopo cena era “incapace di intendere e di volere”, quindi ha detto una cazzata della sorpresa per i tifosi.

    Mah!!! 🙄 🙄 🙄
    Leggendo il post di Angelo, Peruzzi e’ stato venduto agli inglesi. Aggiungo per 5 mln di Euro comunque fuori dalle tasche del Catania.

    Buon pomeriggio a tutti!!!

  225. Ip Address: 82.54.30.84

    Pulvirenti: “Main sponsor. Monzon. Gomez al Metalist. 10.000 abbonati. Nazionale”
    Il presidente Pulvirenti a tutto tondo: “Gomez andrà al Metalist, massimo domani. Monzon è in Argentina, deve ultimare la concessione del permesso di soggiorno. La nazionale verrà a Catania, ma non so quando. Il nostro obiettivo per il prossimo anno è migliorare. Stiamo facendo bene le cose, lo testimoniano i circa 10000 abbonati. Prossima settimana speriamo ci chiudere per il main sponsor”.

  226. Ip Address: 82.54.30.84

    CATANIA – L’intervento del presidente Pulvirenti alla conferenza stampa di presentazione della prima squadra

    “Ringrazio il rettore per aver voluto continuare questa tradizione. Volevo fare due riflessioni. Da questo anno mi sono interessato più profondamente alla società. Ho constatato la grande considerazione che questo club ha a livello internazionale. Me ne accorgo quando frequento i palazzi del nostro calcio. E’ dovuto a fattori importanti di cui non ci rendiamo conto noi che li viviamo giorno dopo giorno, ma che hanno gran rilievo agli occhi altrui. Anzitutto dico, la serietà di questa società, che si riflette sui numeri. Siamo una delle tre sole società con i bilanci in attivo. Dopo la Juventus siamo la società che ha investito maggiormente nelle strutture. Io ne sono orgoglioso, dovete esserlo anche voi.

    Abbonati
    “L’anno scorso avevamo fatto 8770 tessere, siamo a quasi 10.000 e manca ancora quasi un mese. E’ un ottimo risultato che va oltre i numeri. Siamo grati alla tifoseria.

    Migliorare
    “L’anno scorso abbiamo chiuso ottavi, e con la Primavera alle final Eight. Affrontiamo un nuovo campionato, rafforzati. Abbiamo cercato sempre di migliorarci, come squadra, per migliorare i risultati. Da cinque anni a questa parte riusciamo sempre a migliorare la nostra posizione di classifica. Far meglio dell’ottavo posto è difficile. Siamo una piccola realtà e le squadre che ci stanno davanti hanno ricavi sette volte i nostri. Parliamo di miglioramento patrimoniale quindi, tecnico, anche dal punto di vista del settore giovanile. E se ci riusciremo anche in classifica.

    Monzon, permesso di soggiorno
    “Monzon deve ricevere il permesso di soggiorno, per questo non è ancora arrivato. E’ tutto a posto, una questione di giorni, burocratica.

    I Nuovi
    “Tachtisidis è giovane, abbiamo grandi aspettative su di lui. Di Leto abbiamo già detto tanto. Poi c’è Freire. Manca Monzon, che è ancora in Argentina, poi Gyomber. Manca Barisic perché convocato con l’U19. Il nostro obiettivo è portare i nostri ragazzi a ridosso della prima squadra. Ringrazio per questo il settore giovanile.

    Gomez al Metalist
    “Gomez è prossimo all’approdo al Metalist, nei prossimi giorni si concretizzerà il passaggio. Monzon deve ricevere il permesso di soggiorno, per questo non è ancora arrivato. E’ tutto a posto, una questione di giorni, burocratica. La nostra laurea anche l’anno prossimo sarà la salvezza.

    Stadio nuovo
    “A Catania l’impianto sportivo va rifatto. Il caso del Friuli di Udine è diverso, si parla di ristrutturazione. Noi dobbiamo aspettare la legge sugli stadi”.

    Peruzzi”
    Sorpresa? No, avevo bevuto troppo quando mi hanno fatto l’intervista. Peruzzi? Ma secondo voi un giocatore come Peruzzi, richiesto dal Manchester, verrebbe a giocare a Catania? Smentisco, non ero capace di intere e di volere”.

    Main sponsor
    “Sul Main sponsor non abbiamo novità. Spero entro la prossima settimana di chiudere. Abbiamo contatti con diverse aziende”.

    Debutto al Massimino e Nazionale
    “Il 17 od il 18 il debutto al Massimino. L’avversario non lo conosciamo, anche perché c’è il primo turno di Coppa Italia. Il nostro ingresso in Coppa e Gennaio potrebbe essere un buon viatico per un risultato prestigioso. L’Italia al Massimino tornerà, ma non penso per una partita di cartello. Non la programmo io però. Qualcosa sarà fatta sicuramente.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia 😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: :salve:

  227. Ip Address: 212.195.241.127

    Buonasera a tutti pari

    Quando leggo queste cose m’incazzo e sono felice di non vivere più a Catania :diavolo: :diavolo: pseudo tifosi che non meritano una società come il Catania, INGRATI come hanno dimenticato che eravamo con un piede e mezzo in SERIE B e grazie a lui ci siamo salvati :diavolo: :diavolo:

    CATANIA, Maxi Lopez fischiato dai tifosi
    31.07.2013 15.07 di Redazione ITA Sport Press per itasportpress.it articolo letto 116 volte
    Non c’è più feeling tra i tifosi del Catania e l’attaccante Maxi Lopez. Il giocatore argentino è stato fischiato da alcuni sostenitori rossazzurri al suo arrivo oggi al Palazzo dell’Università di Catania prima della conferenza stampa di presentazione della squadra. Applausi per i giocatori rossazzurri che scendendo dal bus percorrevano a piedi un breve tratto di strada, ma quando si è intravista la sagoma del biondo attaccante sono arrivati i fischi. Maxi Lopez da tempo è considerato uomo mercato. Ma trattative veritiere o non, non devono mai compromettere il rapporto di una tifoseria con chi indossa ancora la maglia della propria città. Va ricordato anche che Maxi Lopez fu determinante nella salvezza del Catania nella stagione 2010/11 segnando da gennaio a maggio ben 11 gol in 17 partite.

  228. Ip Address: 82.54.30.84

    CATANIA – Queste alcune delle dichiarazioni della conferenza di presentazione della squadra rilasciate dal tecnico etneo. “Abbiamo un gruppo di ragazzi che vogliono stupire. Vogliamo tutti migliorare ciò che abbiamo fatto nello scorso anno. La società ci ha aiutato tanto. C’è una gran voglia di ritornare al Massimino e farvi gioire tutti.

    😆 :sciarpa: :catania: :sciarpa: :catania: :salve:

  229. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno a tutti…

    A vaia presidente Peruzzi era una bufala ❓ ❓ ❓ dopo aver bevuto ti metti a sparare cazzate 😳 😳 😳
    Comunque ricordati che almeno un terzino dx ci vuole e anche un attaccante :incavolato: :incavolato:

    Matteo non sei sulla lista dei moderati, manco quella dei blacklist, ne quella dello span….
    non ti so spiegare perchè non ti fa postare, ma tu da dove posti dal cellulare ❓ ❓
    intanto per ieri vedo solo 2 post e non 5.

  230. Ip Address: 212.195.241.127

    E vai joe un terzino e un attaccante, ma chi? anzi se come penso Cosentino riesce a vendere Bergessio a 8ML di attaccanti c’è ne servono 2, ma allora mi chiedo e Lopez? lo vendiamo pure ed allora c’è ne servono tre e cosi via, ma seriamente penso che Maran quest’anno rivoluziona tutto è fa bene, noi abbiamo già un Leto che toglierà il posto a Bergessio (spero che parta) ma ripeto a 8ML o in prestito oneroso 2,5 Ml con diritto di riscatto a 7 ml in casa restano Leto e Lopez poi Castro Barrientos Freire e anche Doukarà che mi sta piacendo, oggi ho visto la partita semplicemente una tortura giocare con minimo credo 34°, poi a dx abbiamo sia Bellusci che Izco , non spenderei mai soldi per un terzino dx, io la penso cosi :ciao: :ciao:

  231. Ip Address: 95.251.153.160

    Salve raga’!!!
    Non ho seguito tutta la partita solo quella del primo tempo, eravamo un po’ imballati per la verita’.
    Il secondo tempo lo vedro’ in nottata. :incavolato: :incavolato: :incavolato:

    I fischi a Max anch’io come Chiarezza non li capisco, almeno se non lo vogliono applaudirlo stiano in silenzio.

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  232. Ip Address: 82.145.208.169

    Io scrivo da Smart Phone!!!!! Infatti 2 dei 5 sono stati pubblicati e gli altri tre non si sappi chi fini ficinu??? B-) B-) B-) di cui uno avevo risposto a chiarezza…

  233. Ip Address: 82.145.208.169

    Questo avevo postato ieri con risposta a chiarezza

    Ciao Pippo, Giorgio, Angelo, Joe e per ultimo chiarezza che gli devo spiegare perché Alvarez sarà venduto, Peruzzi non è rotto ma hai tempi hanno sbagliato i medici inglesi e infatti la seguente visita fatta a villa stuart hanno confermato che il ragazzo non era rotto!!!! Quindi se viene preso non sarà un acquisto da panchina perché primo e nel giro della nazionale e si avvicina il mondiale e secondo quello che dicono di lui sono solo cose buone cioè è forte!!!!!!! Quindi se fai uno +uno quanto fa????? Fa che Alvarez non vuole stare in panchina mancu si Cia s….Ki e quindi la società si muoverà per cederlo perché c’è le ha le offerte.
    Questo è un mio punto di vista attenzione………
    Maxi Lopez non ci vuole restare a Catania Levatevelo dalla testa e troppo condizionato dalla moglie e da i recenti strascichi, quindi ci servirà un bomber che possa sostituire a bergessio e fini da storia………………

  234. Ip Address: 82.145.208.169

    Ciao Pippo, Giorgio, Angelo, Joe e per ultimo chiarezza che gli devo spiegare perché Alvarez sarà venduto, Peruzzi non è rotto ma hai tempi hanno sbagliato i medici inglesi e infatti la seguente visita fatta a villa stuart hanno confermato che il ragazzo non era rotto!!!! Quindi se viene preso non sarà un acquisto da panchina perché primo e nel giro della nazionale e si avvicina il mondiale e secondo quello che dicono di lui sono solo cose buone cioè è forte!!!!!!! Quindi se fai uno +uno quanto fa????? Fa che Alvarez non vuole stare in panchina mancu si Cia s….Ki e quindi la società si muoverà per cederlo perché c’è le ha le offerte.
    Questo è un mio punto di vista attenzione………
    Maxi Lopez non ci vuole restare a Catania Levatevelo dalla testa e troppo condizionato dalla moglie e da i recenti strascichi, quindi ci servirà un bomber che possa sostituire a bergessio e fini da storia………………

  235. Ip Address: 95.238.45.51

    Ciao a tutti.. :salve:

    Ciao Matteo, ora i post i manni a dui a dui! 😉

    Mi piacerebbe che Maxi Lopez restasse a Catania giocando come sa e con lo stesso impegno del primo anno che è venuto a Catania. Però abbiamo capito che vuole andar via, quindi, …..aria. Come diceva Lo Monaco: “non si può trattenere il vento.”

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  236. Ip Address: 151.47.95.99

    ciao pippo, a forza di inserire u commento u raddoppiauuu ah ah ah ah ah……..
    la mia e una teoria che pare fondata su maxi lopez infatti oggi non ha giocato!!! io penso che pulvirenti sa quello che deve fare e se lo convince a restare, con l’auspicio che non faccia il coglione ,pulvirenti sara un grande.
    Staremo a vedere…………………………….. :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa:

  237. Ip Address: 109.115.180.112

    Buonasera a tutti….
    Chiarezza è meglio che Bergessio rimane con noi, concordo con pippo non vedo la presenza di Maxi visto che se ne vuole andare a giocare con una big ❓ ❓ forse Acireale :incavolato: :incavolato:

    Sono d’accordo con te su leto sarà un valore aggiunto in questa stagione :sciarpa:

    Matteo ti ho messo sul sito un programma per postare dal cellulare fammi sapere se va bene ……
    un saluto a Angelo e Giorgio e salvatore e FORZACATANIA :catania:

  238. Ip Address: 87.7.27.48

    Buongiorno raga’!!! :salve: :salve: :salve: :salve:

    Qui Napoli e dintorni, cielo azzurro con qualche nuvoletta, forte vento fresco e temperatura buona.

    Buona giornata a tutti!! :catania: :catania: :catania:

  239. Ip Address: 82.145.208.127

    Buongiorno a tutti pari!!!!!

  240. Ip Address: 82.145.208.127

    Ciao Giorgio, Joe.
    Ok Joe sembra che funziona il programma…..

  241. Ip Address: 82.54.30.99

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore :catania: ciao matteocifalotu joe mongibello giorgio chiarezza salvatore grasso Nel segno di Leto, buon segno

    Una gara complicata, anche dal caldo, oltre che da un avversario competitivo più del previsto. Sono le giocate di Leto a sbloccare il risultato e divertire, superando le difficoltà contingenti. Convince sempre più il 4-2-3-1. Prima di Biagianti e Petkovic. Tachtsidis dimostra buona personalità.
    :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :salve: :salve:

  242. Ip Address: 82.54.30.99

    MASCALUCIA (CT) – Akragas, ancora tu? Terza amichevole in tre anni, contro la formazione agrigentina, ascesa al campionato di serie D. E’ la prima a Torre del Grifo dopo le due giocate al termine della stagioni 2011/2012 e 2012/2013 all’Esseneto di Agrigento. E’ la quarta stagionale per il Catania delle 45 reti fatte e zero subite. E’ l’ultima contro una formazione dilettantistica, l’ultima della prima fase di ritiro. Da giorno 3 Agosto, sfida al Novara al Piola, si comincia a far sul serio. Questo mercoledì invece, è ancora buono per metter fiducia nella testa e minuti di corsa nelle gambe: nonostante il caldo, nonostante la cornice svuotata dal pubblico.

    C’è Biagianti, è la novità. Finora il capitano del Catania non era mai stato utilizzato da Maran,causa acciacchi vari. Il posto al fianco di Almiron, quello occupato da Tachtsidis nelle precedenti amichevoli, è suo. Ma dovrà sgomitare perché rimanga suo. Come concorrenza impone. Leto giostra dietro Bergessio, scambiandosi rispetto alle precedenti uscite con Barrientos, a destra. E’ l’esperimento di Maran, che insiste sul 4-2-3-1. Mancano Freire e Castro, acciaccati, Gomez e Monzon, uno in partenza l’altro ancora in arrivo, Morimoto, Lopez, Llama.

    L’Akragas corre, tanto. Nonostante il caldo. Mostrandosi come l’avversario più ostico finora affrontato. Più del Ragusa, che della serie D, a differenza della formazione agrigentina, non è novizio. Impegnati così anche i difensori, per la prima volta. Servono le letture acute in diagonale di Legrottaglie per allontanare i veloci attaccanti agrigentini dall’area di rigore, per il resto occorrono i falli di Almiron, Barrientos ed Alvarez. Se al 5° la prima occasione goal della gara è appannaggio degli ospiti (diagonale poco a lato) non è un caso, ma non lo è neanche il goal di Leto che porta gli etnei in vantaggio. L’ottava segnatura stagionale, un preciso dritto all’angolino dopo aver recuperato un pallone da lui stesso perso nel tentativo di assist per Bergessio. Il Catania capisce di dovers impegnare più del previsto e del preventivato per dar all’amichevole oltre al valore giusto anche la giusta differenza di valori in campo.

    Col passare dei minuti emerge uno dei temi curati da Maran. Le movenze da prima punta di Leto emegono con meraviglia, e la posizione dietro Bergessio permette al “Toro” di tenere alta la difesa dando spazio al nuovo numero 11 di prender palla, puntare l’area, trasformarsi a tutti gli effetti nella seconda prima punta offrendo una soluzione alternativa a Bergessio sui cross o cercando il tiro, od a seconda dell’occorrenza assurgere a uomo assist per i compagni. Duttilità preziosa per il Catania e molto pericolosa per gli avversari che difficilmente riescono ad intuire le intenzioni del rossazzurro che entra in tutte e tre lereti della prima frazione. Prima una palombella pregevolissima che s’infila morbida sul palo opposto a quello del calcio, quindi un’altra, ma che serve da assist per la correzione a rete di Bergessio. Sulle giocate di Leto il Catania esce dall’impasse “calda” di un’amichevole più complicata del previsto. E’ il segno che è un buon segno per il Catania del futuro. Alle spalle del settore offensivo, particolarmente generosa la prestazione di Biagianti ed Almiron. Giornata storta per Barrientos.

    Nel secondo tempo si torna al 4-3-3, senza Leto. Ritmi bassi, funzionali allo spazio concesso a Keko, motorino della fase offensiva, mentre in condizioni di non possesso è 4-4-2 per i rossazzurri, con Barrientos sulla linea dei mediani. Metà tempo meno indicativa, ma utile per veder in azione Tachtsidis, che dimostra ottima personalità nel far girare perbene la palla a metà campo, sia in fase di impostazione che di attesa. Senza i guizzi mostrati nel primo tempo, calura e fatica pregressa limitano l’azione del Catania mentre l’entusiasmo sprona l’azione dell’Akragas. Poco incidono gli ingressi di Doukara, Gyomber e Petkovc, anch’egli alla prima amichevole stagionale. Superato il 30° le idee si annebbiano e l’unico obiettivo per il Catania pare esser la doccia. Ancora un sussulto, la rete di Almiron che inchioda portiere e risultato sul 4-0. Nel finale dentro anche Donnarumma, ultimi 10′ col 4-2-3-1, il modulo che convince di più, finora. Nel finale rete anche per Doukara, l’ottava, che serve a riavvicinare Leto, a quota nove, attualmente miglior marcatore del precampionato rossazzurro.

    Commenti solo catania tutto il resto e noia 😆 :sciarpa: :sciarpa: :catania: :catania: :ciao:

  243. Ip Address: 82.54.30.99

    Gomez, siamo ai saluti Al Catania 7 milioni (Live Sicilia)

    “Inutile girarci troppo attorno. Alejandro Gomez è, ormai, un ex giocatore del Catania. Manca soltanto l’annuncio ufficiale che avverrà al massimo nella giornata di domani e, dopodiché, l’attaccante argentino andrà a rimpolpare l’ambiziosa rosa della terza formazione d’Ucraina del Metalist. La “compagine dell’est” (passateci la poco aulica considerazione) è pienamente in corsa per la qualificazione alla fase finale della Champions League (nemmeno quarantotto ore fa il Metalist ha sconfitto a domicilio il Paok Salonicco nel terzo turno preliminare). Questa mattina, lo stesso Nino Pulvirenti ha confermato che Gomez ha già chiuso la valigia. I termini dell’accordo verranno resi noti al momento dell’ufficialità del passaggio del Papu da Catania a Charkiv (città del Metalist): le due società, alla fine, si sarebbero incontrati a 7 milioni di euro o poco più. Il Metalist ne aveva proposti 6, il Catania ne chiedeva almeno 9.

  244. Ip Address: 82.54.30.99

    Ardemagni, si fa sotto il Catania (Europa Calcio)

    Il club del presidente Pulvirenti torna all’assalto dell’attaccante ora all’Atalanta

    “Dopo l’ottima stagione passata al Modena, Matteo Ardemagni è tornato a vestire la maglia dell’ Atalanta. Varie squadre di serie A si stanno interessando a lui: fra queste c’è il Catania, che secondo la Gazzetta dello Sport avrebbe offerto ai bergamaschi 1,5 milioni di euro per la comproprietà. I siciliani valutano l’intero cartellino del giocatore 4 milioni.

    Per Matteo Ardemagni si fa avanti il Catania: 1,5 milioni per la metà (Bergamonews)

    “Nuova puntata per la telenovela estiva che riguarda Matteo Ardemagni: sul bomber milanese sarebbe ripiombato il Catania, pronto a strapparlo alla concorrenza di Palermo, Livorno, Newcastle e Stoke City al più presto. Patron Pulvirenti ha deciso che l’attacco del suo nuovo Catania (che sta per diventare orfano di Gomez, promesso sposo del Metalist) sarà affidato ai gol dell’ex Modena, che lo scorso anno in Emilia ha segnato la bellezza di 25 gol. Ma l’Atalanta non ha intenzione di fare sconti: volete Ardemagni? Staccateci l’assegno da 4 milioni di euro che chiediamo da settimane. Assegno che però nemmeno il Catania sembra disposto a firmare, tant’è che l’ultima notizia parla di una trattativa che si potrebbe intavolare sulla formula della comproprietà per 1,5 milioni.

    Catania, ecco la strategia per Ardemagni (Calciomercato.it)

    La societa’ rossazzurra punta alla comproprieta’ dell’attaccante: presto l’incontro con l’Atalanta

    ” Il Catania torna alla carica per Ardemagni: come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, la società rossazzurra vorrebbe il giocatore in comproprietà (offre 1,5 per la metà) ma l’Atalanta valuta l’attaccante 4 milioni. Presto ci sarà un incontro tra le parti.

    😆 :sciarpa: :salve: :catania:

  245. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno a tutti….

    Ciao Angelo, Giorgio, Matteo son content ma si dovrebbe anche vedere meglio il sito sul cellulare 😉 😉

    Riguardo Peruzzi, sky ancora conferma la trattativa con il Catania ❗ ❗

  246. Ip Address: 82.54.30.99

    Tre motivi per dire “Ciao” al “Papu”
    Tre motivi per cui il Catania ha ceduto all’offerta “non irrinunciabile” del Metalist, dicendo così addio al “Papu” Gomez. Una prima ragione, storica. Una seconda, relativa al rischio di trattenere il giocatore un altro anno. Ed infine, alcuni precedenti che inducono a cogliere l’occasione…

  247. Ip Address: 82.54.30.99

    Il mercato in entrata per il Catania, sembra già aver dato a Maran una rosa completa e più competitiva, con una percentuale argentina che cresce sempre più con l’inserimento in società dell’ex agente sudamericano, Cosentino.

    In uscita il pezzo più pregiato è “Papu” Gomez, promesso all’Atletico Madrid del Cholo Simeone, ma per varie questioni, più economiche che altro, destinato altrove. Dopo i timidi tentativi dei madrileni non andati in porto, ci si poteva aspettare una permanenza a sorpresa, che avrebbe significato un gruppo offensivo da primi cinque posti sulla carta. Dalla scorsa settimana però, si è fatta sempre più viva l’ipotesi di una squadra ucraina, partecipante ai preliminari di Champions, il Metalist che avrebbe posto sul tavolo del Catania un’offerta non superiore agli 8 milioni, oltre ad un quadriennale da 2mln a stagione per il giocatore.

    Riannodiamo il discorso. Alejandro è stato uno dei migliori esterni offensivi del campionato italiano, condendo la sua stagione con dribbling e tunnel ubriacanti, con assist e 8 gol. Pur essendo stato uno dei migliori giocatori del campionato, sul mercato nessuna squadra si è mai resa disponibile a un’offerta pari al valore che la piazza di Catania gli attribuisce. Il mercato sembra sempre più tirato, si cercano affari dell’ultimo momento, low cost o scadenze di contratto. La Juventus ad esempio ha rifatto il suo attacco spendendo solo 9 milioni, prendendo a parametro zero Llorente e a 9 mln l’over 30, Tevez. Lasciando andare gli obiettivi più costosi, Jovetic e Cavani.

    A Catania accade lo stesso, avendo preso a zero, Leto e Freire. Ma sicuramente il valore del Papu non si discute per quello che ha fatto vedere nelle stagioni in Italia, sopratutto alle difese avversarie, per conferma chiedere alla difesa della Roma. Forse sembra più in controtendenza l’Inter, capace di spendere 10 milioni più Cassano per il franco-algerino Belfodil, sicuramente giovane, ma niente di più di altri colleghi. Per non parlare del difensore ex Juventus, Sorensen classe 92, ma già l’hanno scorso dopo una decina di partite mediocri con i bianconeri veniva valutato 12/14 mln. La madre degli “sce..icchi” è sempre incinta, verrebbe da dire, ma il Catania non può aspettare che arrivi lo sce..icco di turno. Perché?

    Una delle motivazioni che impone una prima riflessione riguarda il fattore storico, cioè che ogni giocatore che andato via da Catania per una bella somma ha sempre perso il suo valore, vedi Vargas venduto a 12 mln alla Fiorentina e ora cerca la propria dimensione non superando il valore di 3mln. Discorso ancora più pesante per il Malaka Martinez, venduto a 12 alla Juventus e già dopo 6 mesi era già un giocatore senza valore. Che il Catania si “accontenti” di 7 mln di euro o giù di lì, non è quindi poi una follia. Da qui, anche una seconda riflessione.

    Se la società ha deciso di rinunciare a “Gomez” anche a fronte di un’offerta “non irrinunciabile” è perché probabilmente crede che il giocatore abbia già raggiunto il picco della valorizzazione possibile a Catania. A differenza di quanto ritenuto due stagioni fa, quando di goal in serie A difatti ne fece solo la metà degli 8 con cui si presenta oggi sul mercato. Trattenerlo un’altra stagione, nello stesso campionato, con una concorrenza più agguerrita, consterebbe maggior rischio di svalutazione che possibilità di ulteriore valorizzazione, oltre a limitare quella di giocatori come Leto e Castro, sui quali il Catania punta molto. Bisogna guardare al futuro, ma senza dimenticare il passato. Terza ed ultima riflessione: Ricordare Lopez? Dopo gli 11 goal nei primi quattro mesi col Catania fu trattenuto anche davanti a somme sopra i 10 milioni, si disse fosse stata la mossa giusta, allora, ma oggi?

    Per cui.. è stato bello, ma adesso: Ciao Papu!

    :catania: :catania: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: :ciao: :ciao:

  248. Ip Address: 212.195.241.127

    Perfettamente d’accordo su questo, solo che io avrei tenuto Gomez e dato via Bergessio, sempre che qualcuno lo voglia.

    Tre motivi per dire “Ciao” al “Papu”
    Tre motivi per cui il Catania ha ceduto all’offerta “non irrinunciabile” del Metalist, dicendo così addio al “Papu” Gomez. Una prima ragione, storica. Una seconda, relativa al rischio di trattenere il giocatore un altro anno. Ed infine, alcuni precedenti che inducono a cogliere l’occasione…

    Ricordare Lopez? Dopo gli 11 goal nei primi quattro mesi col Catania fu trattenuto anche davanti a somme sopra i 10 milioni, si disse fosse stata la mossa giusta, allora, ma oggi?

    :ciao: :ciao: :ciao: :ciao:

    Ciao Matteo Alvarez in panchina non lo tiene nessuno, per altre cose aspettiamo e vedremo. :ciao: :ciao: :ciao:

  249. Ip Address: 82.145.210.16

    Ciao chiarezza, io sulla questione Gomez ho un presentimento e cioè che tutto sto tempo perso per l’ufficialità dell’operazione forse vuol dire che i 7 mln sono veramente pochi e stanno cercando di convincere qualche contropartita tecnica di cui io penso sia un centrocampista forte Cha si chiama Torres!!!!!! Spero sia così, allora l’affare e giusto……..
    Su peruzzi, Di Canio a detto che non lo vuole perché non ha bisogno di giocatori che hanno avuto problemi fisici, il Catania può affondare il colpo!!!!!!! Vedremo.

  250. Ip Address: 80.181.178.213

    Salve raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao joe, Angelo, Chiarezza e Matteo!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Veramente Taxssis (cosi viene chiamato , se ho sbagliato correggetemi) e’ forte, ieri mi ha impressionato favorevolmente.

    La questione Gomez anche se sono 7 mln di euro, il Catania ci guadagna sempre, purtroppo dobbiamo vendere per coprire la spesa per Monzon e forse Gino Peruzzi .
    Come ha scritto “Matteo”, Di Canio vuole solo giocatori pronti mentre noi siamo quelli che possiamo aspettare e farli “resuscitare”.
    Sembra che il prezzo sia calato a 3,5 mln di euro.

    Buon pomeriggio a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  251. Ip Address: 80.181.178.213

    Nel proposito Max me lo terrei sempreeeee!!!

  252. Ip Address: 82.145.209.42

    Ciao Giorgio, penso che andrà via anche biagianti, ma staremo a vedere, fiducia alla società…..

  253. Ip Address: 72.226.121.41

    Il CATANIA ha concluso la prima parte della preparazione e quindi ora emigrera’ nel Nord e affrontera’ in amichevole avversari decisamente piu’ competitivi di quelli affrontati fino ad ora.Non desidero essere il pompiere o cucca come direbbero i miei paesani ma certo che l’entusiasmo[che e’ parte integrante di una compagine se si vuole andare sempre piu’ avanti]suscitato dalle prime esibizioni dei nostri giocatori e’ forse spropositato.Si,abbiamo fatto 50 goals con avversari decisamente inferiori e quindi per avere ulteriori conferme,attendiamo di misurarci con squadre piu’ alla nostra portata.Se non sbaglio,ci attendono ora novara,varese e cagliari.Anche Leto che tutti considerano gia’ un messia,ha bisogno di misurarsi con realta’ piu’ concrete……SEMPRE FORZA CATANIA

  254. Ip Address: 80.181.178.213

    Salve raga’!!!
    Ciao Salvatore e Matteo!!! :ciao: :ciao: :ciao:
    Tutti l’abbiamo capito che il Catania si deve misurare con squadre parigrade piu’ o meno.
    Pero’ gli altri anni manco vincevamo , con molti gol, contro le cominita’ montane o simili.
    Siamo in attesa di queste partite, pero’ mai giudicarle all’inizio perche’ le squadre trovano la “quadratura del cerchio” verso Ottobre o Novembre.

    Matteo mi sa che Biagianti ha molti rivali in questo momento nella squadra.

    Notizie di calciomercato.
    Sembra Doukara in partenza per la Croazia!!! 😯 😯 😯

    Buon pomeriggio a tutti!!! :catania: :catania: :catania:

  255. Ip Address: 212.195.241.127

    Buona serata a tutti

    Ciao Matteo te lo dicevo si nun sunu rutti ni pigghiamu 😀 😀 😀 anche se ci credo poco, come Pucino e tutto il resto, noi tifosi sappiamo chi arriva solo quando la società lo comunica è per il 99% sono giocatori di cui nessuno ne aveva mai parlato, e credo che solo cosi si fanno i veri affari, io ho visto tutte le partite di preparazione ed i giocatori che ho apprezzato di più e ci metto la mano sul fuoco che saranno una rivelazione sono Freire e Tachisidis o comu si chiama, non mi va di chiamarlo “Taxi” anche se è più facile i due mi hanno impressionato per la velocità che hanno , ora Giorgio ride quando dico velocità, io parlo di un’altra velocità quella del pensiero, ancora gli deve arrivare la palla e sanno cosa debbono fare , e poi sempre passaggi filtranti in avanti e mai quei stucchevoli passaggi laterali che adesso quasi tutte le
    squadre fanno, BRAVI e forti. U restu vu cuntu rumani. :catania: :catania: :catania:

  256. Ip Address: 80.181.178.213

    Salve raga’!!! :salve: :salve: :salve:
    Ciao Chiarezza, mi sto’ abituando al tuo modo di pensare cioe’ non correre per niente ma far correre il pallone, capito mi hai?
    In questo menziono anch’io Freire.
    Mentre Barrintos passeggia ma da il pallone al bacio.
    Che dire di Leto, leggo ancora le parole del Presidente “vedrete vedrete che giocatore e'”!!!

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu