Lo Monaco si è dimesso

 Scritto da il 23 aprile 2012 alle 12:16  1 Commento »
Apr 232012
 

Mi sono già dimesso da tre mesi. Il 30 giugno andrò via. Fino alla fine del campionato lavorerò per il futuro del Catania. Abbiamo espresso Continua a leggere »

Alla ricerca dei Talenti

 Scritto da il 4 febbraio 2012 alle 21:04  46 Commenti »
Feb 042012
 

La Sensibilità Psichica è il terzo organo della luce ed è ciò che i tibetani hanno chiamato “terzo occhio” e svolge una funzione d’integrazione, che se sviluppato dona Continua a leggere »

Zitti parla Lo Monaco

 Scritto da il 5 settembre 2011 alle 11:28  25 Commenti »
Set 052011
 

Lo Monaco, ha parlato della stagione che verrà :

Mi auguro che la nostra squadra raggiunga lo scudetto annuale, quello della permanenza. Ottenere il sesto scudetto consecutivo e valorizzare qualche Continua a leggere »

LO MONACO: MAXI LOPEZ ANDRA’ VIA A GIUGNO

 Scritto da il 8 ottobre 2010 alle 17:08  4 Commenti »
Ott 082010
 

LOPEZ LASCERA’ CATANIA” -Pietro Lo Monaco ammette che a fine stagione sarà quasi impossibile trattenere l’attaccante argentino e il Napoli è una delle possibili destinazioni, almeno stando alle voci di mercato. Continua a leggere »

Silenzio : parla Lomonaco …

 Scritto da il 14 settembre 2010 alle 22:41  33 Commenti »
Set 142010
 

“Datemi un arbitro di sinistra”. All’ironia del premier Silvio Berlusconi, che dopo Cesena-Milan aveva criticato l’operato del direttore di gara con una battuta a sfondo politico, l’amministratore delegato del Catania, Pietro Lo Monaco, replica sullo stesso registro in vista dell’anticipo che sabato sera opporrà a San Siro gli etnei ai rossoneri. Continua a leggere »

Parla Lo Monaco

 Scritto da il 28 giugno 2010 alle 19:05  Commenti disabilitati su Parla Lo Monaco
Giu 282010
 

Parla l’amministratore delegato del Catania.

Uno dei piu’ grandi esperti calcio del nostro paese, l’amministratore delegato del Catania Pietro Lo Monaco, ha ora il difficile compito di costruire una squadra in grado di raggiungere per il quinto anno consecutivo la salvezza dopo essere tornata dopo 23 anni di purgatorio nella massima serie. Lo Monaco, come si legge su ‘Il Giornale’, dopo la disfatta ai Mondiali fa il punto sul calcio italiano: “Abbiamo cultura e radici talmente profonde che esprimiamo comunque un prodotto di valore. In questo momento abbiamo problemi seri, la sconfitta della nazionale è pure del sistema calcio. La situazione è drammatica… Produciamo un prodotto che sta diventando avariato, sfatto. Con ragazzi superpagati, neanche si sa perché prendano tanti soldi. Non è ammissibile che il 75-80% delle risorse vada ai giocatori, generando povertà, nel sistema, non ricchezza. Le casse non si rimpinguano e così tutto tende a morire, tanto più senza la produzione di talenti all’altezza”.

Lo Monaco prova ad ipotizzare una soluzione: “Prendiamo esempio dalla Spagna. Anni fa è stata attraversata da una crisi profondissima, era senza soldi. È partita dalla rifondazione dei vivai. Per cultura e radici, non siamo da meno”. Poi sul problema degli stranieri, visto che nell’ultima stagione il Catania aveva 11 argentini, un polacco, un giapponese, un uruguayano e uno slovacco, dice: “Si compra all’estero perché i giovani italiani costano troppo. Un ragazzino per evitare che emigri viene aggredito da una valanga di agenti e dirigenti, così perde di vista il valore dei compensi, è qui che si formano soggetti non all’altezza, a tutti i livelli serve un tetto agli stipendi”.

Petrus in Sudamerica……

 Scritto da il 7 aprile 2010 alle 15:44  31 Commenti »
Apr 072010
 
Catania, non c’è respiro per l’ad Lo Monaco nel tour in Sudamerica, ecco i primi nomi

Dopo la vittoria nel derby col Palermo che è valsa la quasi certezza di poter partecipare al prossimo campionato di Serie A , la dirigenza del Catania sta pensando a rinforzare l’organico disponendo di una cifra considerevole da spendere superiore ai 10 milioni di euro. Continua a leggere »

su
giu