TANTA VOGLIA DI LEI

 Scritto da il 22 Gennaio 2020 alle 18:47
Gen 222020
 

Mancava da tanto una vittoria in campionato, precisamente dall’otto  dicembre contro il Rende. Ci teneva Lucarelli ed anche i rossazzurri, quelli rimasti, coloro che hannopreferito giocarsi le loro chance ancora sotto le falde dell’Etna e che probabilmente fino a fine stagione vedremo ancora indossare la nostra maglia.

Speravano che arrivasse e avevano voglia di riabbracciarla i pochi spettatori presenti ma anche i tanti collegati ai supporti audiovisivi e finalmente è arrivata.

Già’ dalle prime giocate si è visto un Catania compatto e coeso, privo di primedonne e con combattenti anziché figurine da incollare sugli album dei ricordi.

Più grinta che qualità ma, del resto, non dimentichiamo in che serie giochiamo….. per il quinto anno di fila!

Schierati con il solito modulo ma con Mbende e Curcio al posto di Esposito e Barisic, i nostri hanno dato prova di carattere, tenendo il pallino del gioco, sebbene poco incisivi in attacco per i noti limiti realizzativi, se si esclude un tiro al volo di Curcio che ha chiamato l’estremo difensore avversario Tonti ad un grande intervento dopo venti minuti di gioco.

Bene la prova di questo nuovo acquisto rossazzurro che sembra abbia trovato da subito il feeling con i compagni e possieda interessanti doti tecniche.

Dopo altri 11 minuti, su azione di calcio d’angolo bella imbeccata di Mbende sulla quale vola ancora una volta Tonti a mano aperta a deviare in angolo.

Quando meno te lo aspetti, azione di alleggerimento degli irpini che conquistano una punizione sulla quale si avventa Zullo di testa e chiama Furlan ad una parata importante ma la respinta spinge il pallone vagante verso la linea di porta dove si lancia lo stesso Zullo calciandolo in rete al quarantesimo.

L’immeritato vantaggio, spinge gli etnei alla riscossa immediata che arriva allo scadere del primo tempo per merito di Curiale che si gira sottoporta ed insacca riportando il risultato in parità, tra gli applausi dei pochi presenti vuoi per l’orario quasi proibitivo in un giorno feriale, ma principalmente per la scelta delle curve di disertare ancora gli spalti.

La ripresa vede gli immediati cambi disposti da Lucarelli di Sarno e Barisic per Biondi e Curiale che aveva rimediato un colpo,  lanciandosi sul portiere in uscita.

Sembra che al Catania manchino energie e all’undicesimo della ripresa, un applaudito Curcio lasciava il posto al rientrante Mazzarani ma il Catania non riusciva a pungere, anzi era l’Avellino a credere nel colpaccio ma le conclusioni a rete dei campani risultavano imprecise.

Al settantesimo Lucarelli prova a rivoluzionare il modulo inserendo Esposito per Di Molfetta e Vicente per Biagianti, passando così al modulo 3/5/2.

I fatti gli danno ragione, perché il Catania torna a farsi nuovamente pericoloso e, su calcio d’angolo,  conquistava un calcio di rigore che con freddezza Sarno trasformava spiazzando il portiere. Nell’occasione, al minuto trentasette della ripresa, Parisi veniva allontanato dal campo dall’arbitro Paterna e così L’Avellino era costretto a disputare gli ultimi scampoli del match in dieci uomini.

Vittoria meritata tutta cuore e grinta ma non dimentichiamo che la partita importante rimane quella societaria che, al momento, non sembra offrire quella fumata bianca che attendiamo con trepidazione.

Ma non è che si pensi che presiedere una squadra di calcio sia una carica eterna?

La storia insegna che anche i Re non lo sono ed anche i Papi si dimettono.

 

  13 Commenti per “TANTA VOGLIA DI LEI”

  1. Ip Address: 158.148.95.152

    Buona sera a tutta la redazione bravo raggio libero ottima disamina

  2. Ip Address: 151.82.191.211

    Purtroppo non ho visto la partita, per motivi lavorativi, un grazie va a raggio libero per l’analisi della partita comunque ottima vittoria che fa morale per la classifica e non solo ……

  3. Ip Address: 79.47.3.207

    Bello vedere un Catania lottare su ogni palla. Peccato che non abbiamo una vera prima punta perché i palloni in area arrivano
    Comunque almeno per una sera non pensiamo ai problemi societari .

  4. Ip Address: 130.25.23.111

    Regina – Francavilla 1:2 . La Reggina nelle ultime 4 partite a smarrito il bel gioco?
    Bari-S. Leonzio 1:0 l’armata pugliese vince, sì ma soltanto con un misero gol con la cenerentola Leonzio.
    Questa è la lega Pro.

  5. Ip Address: 95.246.93.44

    Benissimo Raggio Libero. Sì, hai detto benissimo!

    Nessuno è eterno quindi è bene che Pulvirenti passi la mano. Lui e Lo Monaco devono lasciare il pallino ad altri.
    Parlando del Catania si può senz’altro dire che almeno corrono, che hanno sempre fatto la partita e certi giocatori che in un primo tempo erano risultati impacciati, vedi Mbende, adesso sembrano altri giocatori.

    Ottimo comunque, tre punti che ci volevano come il pane e che portano un po’ di morale.

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare.

  6. Ip Address: 130.25.57.42

    Ogni giorno che passa la società rimette soldi questo è un dato certo, l’altro dato certo è che la proprietà non è in condizioni di poter rifinanziare la società. Proprietà e dirigenti (nessuno escluso) hanno dichiarato che con sforzo potranno al massimo completare questo campionato. Pertanto non esiste un minimo dubbio che hanno interesse a vendere ma è anche naturale che per lasciare il pallino qualcuno deve essere in condizione di raccoglierlo: Quel pallino non è stato assegnato da un conclave ma è stato comprato con tanti milioni di euro consegnati a Gaucci e tantissimi altri milioni di euro sono stati immessi dentro la società. E’ comprensibile l’ansia dei tifosi ma bisogna tenere presente che per vendere necessita un compratore in condizioni di pagare e che non si tratta di cessione di una bottega di generi alimentari.

  7. Ip Address: 62.2.176.13

    con questi presupposti non é che possono dettare legge! Se non si sbrigano a vendere; il CT andrà in fallimento il prossimo anno? O credono più tempo passa e più soldi gli saranno offerti?

    Se hanno l’acqua alla gola……………… non credo proprio che possano fare loro il prezzo!

    E allora se non vendono prossimo anno cosa sarà? Trovano loro I soldi o cosa?

    Come sempre un mistero dietro all’altro

  8. Ip Address: 130.25.57.42

    Jamajama il prezzo che si avvicina al reale valore di una società è il Patrimonio Netto che risulta dai bilanci pubblici. Durante le trattative possono esserci sconti o rivalutazioni ma quando una società è arrivata al capolinea è follia pretendere una cifra superiore al Patrimonio Netto.
    A mio avviso invece esistono le condizioni per uno sconto ma nella misura ragionevole per rendere l’operazione blindata ed inattaccabile dai creditori della Finaria e Meridi. In altri termini allo stato attuale la Finaria non potrà permettersi il lusso di abbattere il prezzo oltre il dovuto ed è interesse anche del compratore che l’atto di vendita diventa inattaccabile e senza sorprese future.
    La società ha chiuso il bilancio al 30 giugno 2019 con circa 5 milioni di euro di perdita quindi l’importo dell’operazione dovrebbe avvicinarsi al Patrimonio Netto che risulta al 1 luglio 2019 ridotto dalle ulteriore perdite subite fino alla data dell’atto. Come vedi c’è poco spazio per la fantasia e non esiste un largo margine per trattare; chi vende è consapevole che ogni giorno che passa la cifra diminuirà e chi compra non potrà pretendere uno sconto indecente che metterebbe in pericolo la stessa operazione e che ovviamente non potrà mai essere accettata dal venditore per non addossarsi ulteriori guai oltre quelli già esistenti.

  9. Ip Address: 91.253.134.197

    Carissimo Vincenzo,queste cose le potresti ripetere 100 volte ,chi non ci vuol sentire non sente, oppure è completamente sordo.

  10. Ip Address: 151.18.216.149

    Vincenzo ha ragione Fabio, ormai sono mesi che lo ripeti.. Almeno non si può dire che non hai pasienza 😀

  11. Ip Address: 151.18.216.149

    E come quando dovevo vendere io la vespa, la gente mi contattava e nemmeno 500 euri mi volevano dare.. Poi la vai a cercare tu, e ne vogliono più di mille.. Co culu di l’autri su tutti puppi..

  12. Ip Address: 79.43.254.227

    Saluto tutti e sempre forza Catania46,un grazie aVincenzo che ci facilita a comprendere determinati meccanismi ,speriamo che prima che termini il campionato cedono il calcio catania,mi sa che loro aspetterano se riescono a vincere la coppa italia per avere l’ultima speranza,come ci descrime vincenzo ogni giorno che passa vanno in negativo.
    Vedere lo stadio vuoto è bruttissimo,però è il frutto di ciò che la società dei due compari hanno combinato soprattutto negli anni passati.

  13. Ip Address: 93.46.56.84

    Infatti io mi sono ripromesso di non dire più nulla riguardo la società ognuno ha le sue idee io dico semplicemente forza Cataniaaa a proposito sicuramente abbiamo vinto perché l’avellino è una squadraccia strano che nessuno lo abbia detto

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
su
giu