Tod’…sziuccu!!

 Scritto da il 10 marzo 2012 alle 17:03
Mar 102012
 

Al Massimino arriva la Fiorentina; alcuni mesi or sono qualcuno pensava che l’avvento di Delio Rossi potesse regalare alla squadra gigliata nuova linfa, inventare miracoli e dare maggior quadratura a questa squadra dimenticando la debolezza della rosa gigliata e quanto la stessa fosse estremamente eterogenea e malamente assemblata.

Eppure sono passati soltanto due anni dall’eliminazione in Champion’s della Fiorentina per opera del Bayern Monaco e quella squadra che lottava ai vertici della graduatoria della massima serie oggi si trova a lottare per non retrocedere.

I Calzolai più famosi d’Italia e veri paladini del Made in Italy, prodotto in parte fra Romania e Cina, ovviamente, hanno da alcuni mesi abbandonato la nave viola con motivazioni che vanno dall’opportunismo imprenditoriale alla disaffezione per il movimento.

Questo oggi è la Fiorentina, unico club che ha una sola punta in organico, Amauri, a digiuno fra l’altro da più o meno un anno e che giunge a Catania priva di Jovetic, determinante nella gara d’andata, Nastasic, attualmente l’uomo più in forma e Behrami atleta di sicuro affidamento nel nuovo ruolo per lui di mastino del centrocampo.

La Fiorentina può disporre fra gli altri dell’evanescente e insoddisfatto Montolivo, di Cerci, atleta dalla disarmante discontinuità, del mitico ex Manuel Vargas, già in predicato di passare in bianconero e mai rassegnatosi all’idea di non essere più andato a Torino.

Ancora una volta si presenterà per il Catania la ghiotta opportunità per fare risultato pieno e provare finalmente a pensare concretamente alla grande.

Ogni tifoso rossazzurro oggi può legittimamente pensare che sia davvero giunto il momento buono. Da mesi osserviamo un torneo di serie A insolitamente compatto ed equilibrato dove squadre come Chievo, Atalanta e Catania sono in grado non solo di dare del filo da torcere alle cosiddette grandi ma, addirittura, le vedono spesso dominare sul campo a dispetto dei budget profondamente differenti e dove la differenza, sovente, la fa il grande colpo del super pagato campione di turno.

Lo scandalo, a mio modesto avviso, è assistere a melodrammatiche e lacrimose emozioni sviluppate sul campo dagli allenatori di cotanti blasonati squadroni che vedono la propria compagine tirare a rete soltanto a cinque minuti dal termine, oppure a deliranti ricorsi alla giustizia per presunti torti arbitrali subiti…. Basta! C’è un limite pure alla decenza!!

Mi auguro che, al contrario delle ultime due gare dove il Catania meritava certamente di raccogliere ben più dei soli due punti inanellati, contro la sciagurata compagine viola i nostri atleti sappiano essere cinici e concreti al momento giusto; mi auguro anche che Montella sia illuminato e traduca i propri cambi in altrettanti eventi contrassegnati dal successo; mi auguro, in sostanza, che il Catania sappia venire fuori alla grande dall’incerto limbo della mediocrità, dove non si è né carne né pesce, dove si è ad un passo dall’afferrare il giocattolo mentre qualcuno ci si oppone dicendo che…non è ancora il momento…

Nessuna battaglia persa, nessun malaugurato episodio negativo e nessun abbandono da parte di presunti campioni o bravi dirigenti ma, attenzione, non indispensabili, potrà mai far venire meno l’amore per questa maglia e per questi colori ma nessuno potrà mai convincermi che la mediocrità sia sinonimo di successo.

FORZA CATANIA SEMPRE!! SQUADRA E CITTA’!!

  68 Commenti per “Tod’…sziuccu!!”

  1. Ip Address: 85.41.235.41

    Buon pomeriggio a tutti…..
    Come dice Marcello, speriamo che domani sia un bel giorno e di cancellare dalla ns. mente la partita contro il Cesena e di guardare al futuro.
    quest’anno il ns. Catania sta facendo più che bene, una classifica che negli anni precedenti era proibitiva, abituati a lottare per una risicata salvezza 😯 😯 😯 😯
    non voglio parlare di Europa perchè non abbiamo neanche le base per realizzare tale obiettivo manca lo stadio e una tifoseria con una mentalità da Europa League….

    ——————————————–FORZA CATANIA—————————————–

  2. Ip Address: 85.41.235.41

    convocati per la Fiorentina
    Portieri –
    20 Carrizo, 1 Kosicky, 29 Terracciano.
    Difensori –
    14 Bellusci, 33 Capuano, 6 Legrottaglie, 12 Marchese, 11 Motta, 3 Spolli.
    Centrocampisti –
    28 Barrientos, 13 Izco, 16 Llama, 10 Lodi, 5 Paglialunga, 19 Ricchiuti, 8 Seymour.
    Attaccanti –
    18 Bergessio, 32 Catellani, 22 Ebagua, 17 Gomez, 7 Lanzafame, 9 Suazo.

  3. Ip Address: 79.44.7.158

    A tutti una buona serata e scusate il momentaneo silenzio, non è dipeso da me.
    Condivido Marcello, del resto integra e ribadisce il mio pensiero. A domani.

  4. Ip Address: 2.2.120.229

    Ciao Marcello
    Tod’ szziccu sensza “u” e quello che penso ogni volta che vedo quei cogli’ one dei Della Valle,.
    Inutile dire che riguardo classifica ed opportunità e uomini sostituibili o meno la pensiamo allo stesso modio, pero’ io domani non mi fido, dalla fine del primo tempo di Milano il Catania fà accademia calcistica, si specchia non so perchè sulla sua indubbia forza, ma davanti non concludiamo, vuoi perchè abbiamo un Bergessio stratosferico in quanto impegno ma troppe volte stanco per la sua generosità e poi diciamolo pure mai è stato un grande goleador, vuoi perchè non abbiamo colpitori di testa ed allora i cross? vuoi per tanti motivi, ma se il Catania gioca con il sangue agli occhi, primi su ogni palla, primi a rialzarsi e primi a crederci, per la Fiorentina non c’è scampo, anche se poi spero che Montella sia illuminato, spero che la partita non sia rinviata, abbiamo molti vantaggi dalla mancanza di uomini importanti da parte loro!!

  5. Ip Address: 2.2.120.229

    Ecco un allenatore italiano, che vedrei bene a Catania e che ne capisce!!

    FIORENTINA, Rossi: “Montella sta facendo bene, Catania è una delle realtà più belle”
    10.03.2012 14.29 di Antonino Bulla per itasportpress.it articolo letto 283 volte
    © foto di Federico De Luca

    Il tecnico della Fiorentina, Delio Rossi, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita di domani contro il Catania. Queste le dichiarazioni del tecnico viola: “Ho visto giocare tante volte il Catania e ha un bel modo di interpretare il calcio, questo è merito dell’allenatore – ha dichiarato Delio Rossi – Montella sta facendo molto bene ed ho sempre detto che il grande allenatore lo fa la società. A Montella manca un po’ di back-ground ma il Catania è una delle migliori realtà del nostro calcio. Domani dobbiamo fare i conti con assenze importanti come quelle di Nastasic, Behrami e Jovetic. Loro giocano con 3 attaccanti e dovrò cambiare qualcosa. Il 4-3-3 come lo intendo io vuol dire coordinare tre giocatori offensivi, che è più difficile rispetto a coordinarne due. Io cerco sempre di mettere in campo una squadra che mi garantisca il raggiungimento del risultato a fine partita. Dobbiamo essere una squadra tignosa e orgogliosa. Ljajic escluso? Può e deve dare molto di più per ritagliarsi posto nella Fiorentina. Cerci? Voglio gente viva in campo. La fiducia è qualcosa che quando ti viene data, devi ripagarla. Il confronto con Mihajlovic? Non mi interessa, io devo solo portare la barca in porto.

  6. Ip Address: 2.38.136.220

    Ciao Chiarè, a proposito dei Della Valle, se sapessi com’era la foto prima della “legittima” censura, avresti sorriso ancor di più… 😉 immagina….cosa ci starebbe al posto del giglio…. 8) ?
    Domani si vince, non c’è trippa per gatti, questa Fiorentina è davvero troppo scarsa, senza quegli uomini determinanti poi…non possiamo avere timore dei gigliati, almeno non adesso.
    Seymour per Almiron mi sembra la soluzione che adotterà Montella anche se a me piacerebbe vedere Ricchiuti da subito, alla Mihajlovic per intenderci, per il resto la squadra è già fatta.
    Ma “comu finìu 2” alias Paglialunga com’è combinato? 😯

  7. Ip Address: 2.159.67.213

    Ciao Marcello, condivido l’articolo fino a questo punto.

    1) … Nessuna battaglia persa, nessun malaugurato episodio negativo e nessun abbandono da parte di presunti campioni o bravi dirigenti ma, attenzione, non indispensabili, potrà mai far venire meno l’amore per questa maglia e per questi colori…

    Su questo siamo in totale sintonia!

    Mi dispiace contraddirti su questo passaggio finale, per me infelice.

    2) … ma nessuno potrà mai convincermi che la mediocrità sia sinonimo di successo.

    Mi dispiace ma non capisco chi sarebbe convinto che la mediocrità sia sinonimo di successo, (usare questo termine per una squadra che va su tutti i campi d’Italia a giocare a calcio mi sembra quantomeno azzardato).

    Chi si accontenta di galleggiare su una linea di mediocrità,( ammesso che l’ottavo posto rappresenti per te la mediocrità) …

    ribadisco che tutti possiamo sbagliare e che i punti persi non sono da addebbitare a Montella o ai presunti cambi sbagliati.
    Tutto questo caro Marcello, te lo dico con assoluta tranquillità chè, (lo sai), rispetto molto il tuo pensiero…

    Forza Catania!

  8. Ip Address: 2.38.136.220

    Ciao Mario, non preoccuparti, non hai bisogno di dover sottolineare la bontà e trasparenza delle tue intenzioni, rispetto il tuo pensiero che arricchisce anche il mio.
    Non so se il passaggio cui ti riferisci sia da definire “infelice” dico soltanto che il mio pensiero, coerentemente con quello che ho sempre pensato è racchiuso in un breve tratto postato ieri e lo ripeto con altrettanta tranquillità:

    “Se oggi avessimo inanellato i 39 punti che meritavamo forse anche io e Chiarezza saremmo più contenti e soddisfatti (mai avidi…) ed invece siamo lì fra Inter e Chievo ovvero fra il paradiso e l’inferno. Ripeto, sono contento ma non appagato”.

    Un torneo estremamente equilibrato come quello di quest’anno rappresenta davvero l’opportunità per tutti, Catania compreso, di ambire a qualcosa di più di una semplice salvezza, seppur tranquilla.
    Dico solo che se non ne approfittassimo quest’anno rischieremmo di veder gioire altre squadre che equivalgono o addirittura sono inferiori al nostro Catania.
    Questo limbo intriso di nulla mi lascia pensare che l’occasione è talmente ghiotta che sarebbe un vero sacrilegio lasciarsela scappare.
    Non pensi possa essere legittima la mia ambizione che, credimi, non vuole essere assolutamente macchiata da avidita?

  9. Ip Address: 2.159.67.213

    Marcello, la tua avidità è uguale alla mia credimi.

    Contesto solo il fatto di prendersela con Montella quando è evidente che il campionato del Catania va ascritto ai meriti dell’aeroplanino.
    mi dirai che la rosa è competitiva e qui sono d’accordo ma, il gioco lo crea e mette in atto l’allenatore. Per me, non abbiamo nulla da rimproverare a Montella perchè la mia sensazione e che lo stesso allenatore non sia pienamente soddisfatto dei punti persi per strada che, (lo ribadisco), non sono stati persi per colpa sua ma per circostanze sfavorevoli…

  10. Ip Address: 2.38.136.220

    Mario, non so se hai visto il Cagliari delle ultime settimane, eppure quel Cagliari ci ha sconfitto al Massimino…. 🙄
    Continuo a mordermi le mani per le occasioni perdute per strada (Chievo, Bologna, Genoa, etc..) e questo non vuol dire necessariamente addossare tutte le responsabilità a Montella ma in parte anche ad esso.

  11. Ip Address: 2.38.136.220

    …e poi dicono la telepatia….

  12. Ip Address: 2.159.67.213

    Appunto: circostanze sfavorevoli … un tiro un gol ect ect … :mrgreen:

  13. Ip Address: 79.51.179.79

    BUONA SERA A TUTTI FRATELLI DELLA COSTA ROSSAZZURRA SPERIAMO CHE DOMANI SIA UNA BELLA GIORNATA DI SOLE FORZA CATANIA SEMPRE 😉 😉

  14. Ip Address: 2.38.136.220

    Ciao Angelo, in questo momento non c’è spazio per ottimistiche previsioni, l’unico dato certo è la vittoria del Catania 😀

  15. Ip Address: 2.2.120.229

    Vedi caro Mario, tu non puoi come fà Montella dire se vinciamo e merito dell’allenatore, mentre se perdiamo o meglio pareggiamo è colpa dei giocatori che non segnano, ti ho fatto delle, domande dirette riguardo Milano e Cesena, Montella ha fatto i cambi giusti per vincere? ti prego dimmi solo si o no!! Dici a Marcello che anche tu sei avido, ma allora perchè ti accontenti, io e dalla partite di Firenze e Roma sponda Lazio che non mi do pace, li più che delle vittorie su Inter e Napoli mi sono accorto che quest’anno il Catania aveva una bellissima squadra, una squadra che con la giusta mentalità vincente, lo ripeto poteva essere lassu in alto insieme ad Udinese e la stessa Lazio ed invece siamo a vedere il bicchiere mezzo vuoto a 6 punti dalla terzultima , poi c’è chi lo vede mezzo pieno e dice che siamo a 5 punti dall’Europa, ma come dice Marcello , semu na squadra senza una giusta collocazione, ne canni ne pisci!!! ed ancora qui si parla di salvezza, ed allora si il Catania sta facendo un gran campionato!!!

    sab, 10 mar 14:11:00 2012

    Il tecnico del Catania vuole evitare cali di concentrazione in vista della partita che i suoi ragazzi affronteranno al Massimino contro la Fiorentina. Nella formazione Viola, conferma per Cerci al fianco di Amauri…

    MONTELLA: “NON SIAMO ANCORA SALVI” – Contro la Fiorentina non sarà affatto facile, questo il pensiero dell’allenatore del Catania. “E’ una squadra con un attacco di prim’ordine – spiega Montella -. Dobbiamo dimenticare le partite precedenti per far bene. Scordarci di Inter e Cesena e di quello che potevamo ottenere. Delio Rossi? E’ un tecnico che non puoi non studiare, quando sei agli inizi della carriera da allenatore. Ha cambiato il modulo dei suoi, ma non penso influirà più di tanto. L’importante è l’interpretazione della gara. Loro fuori segnano poco? Speriamo che i numeri non cambino, anche se nell’ultima trasferta hanno segnato due gol”. La classifica è tranquilla, ma per Montella è ancora presto per accontentarsi: “Non siamo ancora salvi. Siamo certamente tranquilli per via della classifica, non ci accontenteremo, ma dobbiamo affrontare le partite senza smania perché sarebbe controproducente”.

    Ma come senza smania , aggredirli , schiacciarli e mangiarisilli vivi,

    L’altra sera ho visto Apoel-Lyon vedere i ciprioti era uno spettacolo alla morte su ogni palla, possesso palla impressionante un poco di brasilianitecnicamente dotatissimi, i Lionesi erano andati in vacanza, sono stati eliminati!!
    Poi ho visto Manchester u. Atletico Bilbao, con Bielsa in panchina, l’allenatore che ancora prima di Simeone mi sarebbe piaciuto e l’avevo detto a Catania, idem come con i ciprioti………il Manchester ha un piede fuori!! esempi cosi c’è ne sono a bizzeffe, poi in Italia se togli Buffon e altri 3 giocatori la Juve e modesta, ma il suo allenatore ai giocatori glin fa credere di essere il top, risultato lottano per il titolo!!!!

  16. Ip Address: 82.57.27.66

    Buona sera a tutti.Eeeeeeeeeeehhhhhhhh :mrgreen: ciao Vittorio,non ho la palla di vetro :mrgreen: per poter rispondere a tutte le tue domande,scherzi a parte,come l’altro ieri,già tu e Mario,avete disquisito abbastanza e dettagliatamente,come ormai ben sai,sposo in pieno il pensiero di Mario,però,su due cose sono d’accordo con te,la formazione che hai postato nella pagina precedente e che la partita di domani,non è così semplice come può sembrare.

    Per il resto,continuando a rispettare reciprocamente il pensiero da ambo le parti,resteremo lontani su certi concetti di base.Su una cosa vorrei richiamare la tua attenzione,io non ho mai detto,che se il Catania fa bene il merito è di Montella e se fa male,la colpa,è dei giocatori,ho solo evidenziato,che le reti mancate,non possono essere attribuite all’allenatore,come tu stesso hai condiviso.

    Poi,ogni partita ha una sua storia,ci sono state partite,dove la gestione non è stata impeccabile(ritengo pochissime) e,partite dove,non si sono raggiunti risultati migliori per errori individuali(nella maggior parte dei casi),ma come scrivevo qualche giorno fà,a mio avviso,nel computo totale,il tutto va sembre suddiviso in parti uguali e che alla fine,tutto si compensa,ad oggi,mi sento di fare degli elogi,sia al tecnico,che hai giocatori,si poteva fare di più? Certamente,ma nel calcio esistono circostanze variabili e in certi casi,le stesse,avrebbero potuto far fare di meno alla squadra.

    Attualmente,tranne in qualche rara occasione,la penso come la maggioranza degli addetti ai lavori e media sportivi,questo Catania diverte,a prescindere dai risultati. 😆

  17. Ip Address: 87.7.11.192

    Intanto i Meusa perdono 1-0 contro la Rometta 😀 😀 😀 😀 😀 😀

  18. Ip Address: 82.57.27.66

    Ciao Marcello,ho letto adesso il tuo articolo,prima ho voluto rispondere a Vittorio,amche perchè,avevo letto i suoi post nella pagina precedente,penso che me la perdonerai :mrgreen: 😉

    La bontà della struttura dei tuoi scritti,non la scopro certo io e adesso ,prendo spunto di qualche passaggio per scambiare qualche riflessione.

    L’ormai evidente “sbracatura” dei Della Valle,è sotto gli occhi di tutti,però,penso,che non tutta la copla sia dei dirigenti viola,da quel poco che ho potuto seguire le vicende fiorentine,il pubblico toscano e qualche giocatore(vedi Montolivo),non ha voluto accettare,l’eventuale cambio di gestione della società,cioè,ringiovanire e abbassare il tetto ingaggi dei giocatori,ripartendo con un nuovo progetto,tipo Roma,come ultimo esempio.

    Per ciò che riguarda Cerci,come dici tu,la discontinuità di questo giocatore,ha frenato in parte le sue ambiozioni,mentre per Vargas,ci sarebbe da aprire un capitolo a parte,cioè,anche lui affascinato da discoteche e belle ragazze,ha trascurato la vita da professionista,con in mezzo,la separazione dalla moglie,tutto questo,a mio avviso,ha fatto sì,di fermare il suo eventuale salto di qualità.

    Per quanto mi riguarda,Amauri,non ho mai pensato fosse un grande attaccante,anzi,neanche giocatore,ha avuto l’annata felice a Palermo e poi,pufff,con i piedi,ha sempre litigato con la palla,tranne in qualche occasione fortuita,mia personalissima opinione.

    Non condivido il passaggio del tuo articolo,quando affermi mediocre il limbo del Catania,oggi,penso che si possa definire discreta,e si incomincia a intravedere,se è più pesce,o carne,quello che più ti piace sulla griglia :mrgreen: ,per quello che sta riuscendo a fare in termini di gioco e punti,se poi vogliamo soffermarci alle solite dichiarazioni della società,di Montella e giocatori,”prima la salvezza”,non penso che si possa dare oggi molta importanza.

    Palermo,Udinese(Guidolin,fino a un mese fà) e tutti quelli che stanno al momento sotto il Catania in classifica,non fanno altro che parlare dei fatidici 40 punti,facciamoci il conto quali squadre sono rimaste che non parlano di salvezza.

    Comunque,come si dice a Catania,’ò ‘di ‘pizzu,’ò ‘di ‘chiattu,’tutti ‘vulemu,’cà ‘ù ‘Catania ‘vinci ‘ù ‘piattu. :mrgreen: :mrgreen:

    Vado a vedere la partita.Buona cena e buona serata a tutti. 😉 😆

  19. Ip Address: 87.6.27.3

    Buonasera raga’!!!
    Condivido il commento del grande Marcello!!! 😉 😉 😉
    Ma, incosciamente, devo superare il momento del Nostro Catania che gioca bene ma sbaglia troppo in attacco.
    Quindi previsioni non ne faccio ma spero ardentemente che la Nostra squadra vinca e mettiamo altri 3 punti in cascina.
    Spero che domani il vento si calmi e anche la pioggia sul Massimino

    Sogni rossoazzurri a tutti e forza Catania!!!

  20. Ip Address: 2.38.136.220

    Ciao Peppe!
    Ciao Giorgio!
    Grazie ad entrambi per le consuete belle parole che mi lusingano.
    Peppe, la mia idea di mediocre è di chi si trova in una posizione intermedia tra due estremi; oggi il Catania all’ottavo posto ne è appena al di sopra, ne sono lieto e consapevole ma pensa dove saremmo se la combinazione di errori commessi ed eventi sfortunati non ci avessero sottratto almeno sei punti dall’attuale graduatoria.
    Ripeto, non rimprovero nulla a Montella ed ai nostri atleti ma provo, di volta in volta, spero sempre lucidamente, di capire il perchè di questi sperperi immaginando che di ciò facciano ammenda anche mister e calciatori.
    Se Carrizo e Barrientos sbagliano m’incavolo così come quando vedo alcune scelte del mister, a mio modesto avviso, decisamente fuori luogo poichè ogni singolo errore purtroppo si traduce in punti in meno raccolti. 👿
    Se sbaglio torno umilmente sui miei passi e mi ricredo come feci con Simeone e come ho fatto di recente per Giovanni Marchese.
    La sfortuna poi con la nostra squadra si dimostra sempre presente… 🙄
    Poi mi passa e torno a sgolarmi tutte le volte sia allo stadio che sul divano.
    Una cosa è certa, il mio sostegno non verrà mai meno. 😉

  21. Ip Address: 79.51.179.79

    I MEUSA BATTUTI DALLA ROMA COME DICEVO PRIMA SPERIA MO CHE DOMANI SIA UNA BUONA GIORNATA DI SOLE PER IL NOSTRO CATANIA E NOTTE FONDA PER I VIOLA FORZA CATANIA SOGNI ROSSAZZURRI A TUTTI 😉 😉

  22. Ip Address: 82.61.0.88

    O Palermo si manciao u sceccu e si sta cunfunnennu ppa cura 😯 😯 😯 😯 😯

  23. Ip Address: 79.51.179.79

    BUONGIORNO FRATELLI DELLA COSTA ROSSAZZURRA OGGI E UN GRANDE GIORNO CIAO GIORGIO SAI QUELLO CHE DEVI FARE FORZA CATANIAAAAAAAAAAA

  24. Ip Address: 2.2.120.229

    Buongiorno a tutti pari , oggi facciamo viola la Fiorentina!! :mrgreen: :mrgreen:

    Ciao Beppe hai ragione sei troppo preciso ed esaustivo nelle tue disamine 😉 😉 ed è vero che mai hai detto che se vinciamo e merito di Montella e se perdiamo la colpa e dei giocatori, ma chi lo dice tra le righe, leggi con attenzione o meglio ascolta le sue interviste,è lo stesso Montella 😐 😐 😐
    Ma come sempre prima della partita dimendico tutto, e non mi resta che essere di nuovo attaccato a quest’amore e se oggi vinciamo giocando bene con uno scarto di 2 gol attuale distacco tra noi e i viola,faccio un voto scrivero’ 50 volte Montella scusa!! stasera a 38 punti :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  25. Ip Address: 79.44.7.158

    Una buona domenica a tutti i tifosi del Catania. Finalmente le condizioni climatiche ci stanno consentendo un po’ di tregua.
    Ho riletto l’articolo di Marcello e ho riletto i commenti successivi e volevo toccare un punto che in passato ho trattato in maniera ampia.
    La mediocrità, indubbiamente non è un sinonimo di successo, ma nella vita tutto è relativo.
    Ogni enunciato linguistico ha implicito il termine di paragone.
    Se io dico Marco è un ragazzo alto, mi riferisco è alto rispetto alla statura media dei ragazzi della sua età. Marco potrebbe essere alto di statura rispetto ai coetanei, ma diventa un “nanerottolo” rispetto ai cestisti americani.
    L’ottavo posto attuale non è mediocrità, se mantenuto, sarebbe un successo strepitoso, in relazione alle squadre partecipanti in serie A, alle loro ambizioni e al loro potenziale economico. E il Catania ha dimostrato di potercela fare.

  26. Ip Address: 2.38.136.220

    Buongiorno a tutti! Belli e brutti!!
    Ciao Chiarè, che sforzo che fai col copia e incolla…. :mrgreen: :mrgreen:
    Io sono convinto che oggi vinceremo facile, questa Fiorentina non può darci pensieri, almeno se noi giochiamo da Catania ovvero come contro l’Inter nel primo tempo o come contro il Novara dove sembravamo assolutamente consapevoli dei nostri mezzi ed abbiamo saputo trafiggerli solo quando ce n’era bisogno.
    In sostanza, razionali, cinici e volitivi.

  27. Ip Address: 2.38.136.220

    Buongirno Prof., scrivevo in contemporanea.
    Sono anch’io convinto che tutto è relativo, anche, e soprtattutto, il mio pensiero se riferito alla interpretazione degli altri.
    Ribadisco quanto ho scritto nel post n°8, poi…per carità…mi rimetto alla benevolenza degli eventi ed al “Zaloniano” relativismo scevro…. 😆

  28. Ip Address: 79.44.7.158

    Dopo le sconfitte del Palermo e del Chievo Verona il Catania mantiene l’ottavo posto, oggi bisogna rafforzare la posizione ed incrementare la classifica.
    Davanti al Catania, con una partita in più, ci sono l’Inter e la Roma è davvero possibile raggiungerli ? I rossazzurri sono fra le altre cose in vantaggio nei confronti diretti con l’Inter avendo vinto al Massimino e pareggiato a San Siro, ma voi, cari tifosi, pensate sia davvero possibile raggiungere l’Inter che dichiara apertamente di voler andare in Europa ? Peppe, Mario, Vittorio, Marcello e tutto il resto, gradirei una vostra sincera risposta.

  29. Ip Address: 2.38.136.220

    Secondo me si!
    Il paragone fra le due squadre, se riferito all’organico ed al budget, è improponibile ma durante questa stagione può accadere di tutto, anche che l’Udinese vinca il torneo (sinceramente mi farebbe più meraviglia lo vincesse la Juve… 😯 ).
    Ieri l’Inter ha sbagliato il rigore ma ha raggiunto il vantaggio, senza eccellere duranta la gara, soltanto a 5 minuti dalla fine.
    L’inter di fronte aveva il Chievo, non il Real Madrid…..
    L’Inter ha subito contro il nostro Catania per gran parte della gara, ci trovavamo a Milano e noi (almeno fino ad oggi) non siamo il Barcellona.

  30. Ip Address: 2.38.136.220

    Una comunicazione di servizio per Joe:
    Accade, almeno a me, che non si leggano i numeri della classifica relativamente ai punti conquistati, vedo soltanto la prima cifra.
    E’ un problema mio o è di carattere generale?

  31. Ip Address: 79.44.7.158

    Marcello ho riletto il post n.8 e non ci vuole certo un’analisi ermeneutica per capirlo, ho compreso molto bene il tuo pensiero.
    Sono d’accordo pienamente sul fatto che il campionato è equilibratissimo, e sull’occasione irripetibile, ma il punto di fondo è che non considero l’ottavo posto “un olimpo intriso di niente”, lo considero, e lo consideravo ad inizio torneo, il traguardo massimo al quale il Catania può aspirare.
    Anch’io, come tutti voi per il Catania ho gioito e ho pianto, ma mi sforzo di mentenermi quanto più obiettivo possibile ( non è detto che ci riesca), secondo me almeno 7 squadre ci sono superiori, poi… nel prossimo post

  32. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno Prof
    Si anche per me possiamo raggiungere l’Europa, anche se lo temo per il futuro, l’Europa vuol dire entrare in un’altra dimensione, ed io temo che sia a livello squadra, dirigenza e soprattutto tifosi ( intransigenti ed inaccontentabili, tra questi mi ci metto io per primo) potrebbe succedere il patatrac, , pero’ questo vuole anche dire soddi a palate è li la dirigenza non sarebbe restia, :mrgreen: :mrgreen:ma poi? Già come dicevo prima sono preoccupato per il prossimo anno come squadra, se poi aggiungessimo l’Europa? mah, pero’ questo non vuol dire che non ci voglio andare, ma dove giocheremmo? a Palermo?? viri a faccia de meusa!! :mrgreen: :mrgreen:

  33. Ip Address: 212.195.241.127

    Chiarezza -15 cangiai u pc :mrgreen: :mrgreen:

  34. Ip Address: 2.38.136.220

    Sorge spontaneo un mio pensiero e lo esprimo tranquillamente:
    Il periodo contingente di austerity ha coinvolto anche il nostro calcio fatto di lustrini ma anche di certezze precarie.
    La necessità di ricondurre ad una gestione più consapevole dei denari investiti nel calcio ha prodotto un livellamento tecnico al quale soltanto il Milan (ma ancora per poco, vedi la vicenza Tevez…) ad oggi si sottrae.
    Per tale motivo quelle che soltanto un paio d’anni fa definivamo imprese sono divenute fatti all’ordine del giorno.
    Si spiegano così le vittorie del Novara a Milano ed i risultati raccolti da più parti dall’ottima Atalanta, così come i sussulti di fine stagione del Lecce.
    Mi viene in mente l’impresa del Verona del 1985 dove gli stranieri erano soltanto due ma quei due erano realmente dei fuoriclasse e dove i tornei potevano essere vinti dai Garella, dai Fanna e dai Briegel.
    Ecco perchè sono convinto che una squadra come il Catania dall’impianto tecnico e societario ormai consolidato non può non approfittare del momento di assestamento globale a cui stiamo assistendo.

  35. Ip Address: 2.38.136.220

    Professore, ammetto con sincerità, “ermeneutico” me lo sono dovuto andare a cercare so google….. 😉 😉

  36. Ip Address: 79.44.7.158

    Tutti voi parlate giustamente dei punti persi in malo modo (personalmente quelli buttati via in casa contro Chievo e Cagliari mi bruciano molto), ma una squadra che durante un campionato non sciupa punti fa un campionato perfetto, la qual cosa è quasi impossibile. Tutte le squadre hanno sprecato punti e sciupato opportunità.
    A casa Inter, paradossalmente, potrebbero dire che con il Catania hanno buttato via due punti per l’incredibile occasione sciupata da Pazzini allo scadere !
    Il Catania poteva avere anche 6 punti in più è vero, ma io ho il dovere morale di pensare anche ai punti guadagnati: 1 punto con il pareggio di Catellani a Parma allo scadere, 1 punto con il pareggio di Gomez a Novara allo scadere, 2 punti con il bellissimo gol di Barrientos a Lecce a fine gara. Dio mio si tratta di tutti punti guadagnati in maniera meritatissima, ma la ruota della fortuna, per qualche banale coincidenza, sapete a Parma e Novara mancavano pochi secondi, poteva negarci questi punti e magari darci quelli contro l’Inter e due pari con Cagliari e Chievo. La classifica sarebbe rimasta la stessa. A Cesena, no, in quel caso entra in ballo la reale dimensione della squadra che non ha una punta di peso, né ha voluto rischiare più di quel tanto. Certo se sulla panchina del Catania ci fosse stato Zeman o avremmo perso undici contro dieci beccando il gol in contropiede, o avremmo vinto almeno per 5-0. Montella ha preferito non rischiare e mi può andare anche bene.

  37. Ip Address: 79.55.198.119

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao Angelo, Chiarezza, il Prof e Marcello!!! 😉 😉 😉
    Angelo mi faro’ il bagnetto con l’acqua calda all’ora della partita, il nipotino non mi fara’ vedere la partita su Sky perche’ preferisce i cartoni animati.
    Ergo non vedro’ la partita e ne l’ascoltero’!!! 😐 😐 😐
    Per Marcello riguarda all’avviso di servizio per joe, la classifica con punti e non la vedo tutta.
    Spero che i Nostri ragazzi sappiano come sono importanti questi 3 punti e che mandano un “bacione a Firenze” la Fiorentina!!!

    Buona domenica a tutti e forza Cataniaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

    La mia formazione:

    😡
    😈 😈 😈 😈
    😈 😈 😈
    😈 😈 😈

  38. Ip Address: 2.38.136.220

    Ciao Giorgio! Buon bagno!!
    Prof., e se Andujar non avesse lasciato passare il tiro di Krasic,,,, e se a Genova avessimo schierato una squadra differente sin dall’inizio,,,, e se e se ma…, lo so, il fatto certo è che, girala come vuoi, siamo lì ad un passo dal sogno.
    Posso legittimamente pensare che il Catania sia all’altezza di meritarselo?
    Anche forse più dell’Inter?

  39. Ip Address: 79.44.7.158

    Dai Marcello non mi prendere in giro. Non credo che tu abbia cercato il termine su google, come non ho creduto Mario quando mi ha volutamente scritto in maniera errata Chapeu. Comunque, prendo atto che sia tu che Vittorio riteniate la squadra in grado di raggiungere l’Europa e tal proposito diventano allora legittime le critiche che Vittorio rivolge a Montella. Io personalmente non ritengo quest’ organico capace di tanto, anche se la tua perfetta analisi sociologica mi può suscitare qualche rimpianto perchè il momento, come dici tu, è davvero propizio.
    Buona domenica a tuti, devo interropmpere… mia moglie mi sollecita ad uscire.

  40. Ip Address: 2.38.136.220

    Chiarè, con questa società ma soprattutto con questo Presidente io non temo nulla.
    Sono convinto che saprà adeguare l’ atteggiamento di ogni proprio collaboratore, anche senza Lo Monaco.
    Certo, lo stadio è un problema, magari giocheremo a Messina, sempre che il San Filippo non crolli del tutto…. 🙄

  41. Ip Address: 79.44.7.158

    Prima di salutarvi il mio pronostico, stavolta doppio. Se il Catania vuol davvero vincere finirà 4-1 e segnerà anche Barrientos. Se il Catania vuol privilegiare i rapporti amichevoli con la Fiorentina finirà 1-1. Preferisco la prima ipotesi.

  42. Ip Address: 212.195.241.127

    Ciao Marcello proprio ieri parlavo degli scudetti vinti del Verona, Sampdoria e Cagliari, oggi per queste squadre lo scudetto e la Champion’s non penso che più si possa fare, il Dio denaro conta e conta molto!!!
    Prof, d’accordo con te sull’analisi dei punti guadagnati , come all’ultimo minuto con il Novara, ma perchè eravamo arrivati a quel punto? da li le mie incazzature con Montella, per me li abbiamo perso 2 punti :mrgreen: :mrgreen:

  43. Ip Address: 212.195.241.127

    Marcello l’unico in cui credo è solo Pulvirenti, capace ed in più ” diciamo che non sperpera” :mrgreen: :mrgreen:

  44. Ip Address: 79.55.198.119

    Copia e incolla da La Repubblica.

    INCHIESTA
    Calcioscommesse, nel covo dello Zingaro
    “Con 30 giocatori ho truccato i campionati”
    Abbiamo incontrato in Macedonia Ilievski, il superlatitante dell’inchiesta. Dicono che siamo una gang, ma in realtà siamo solo scommettitori, i più forti in Europa. I calciatori mi chiedono di puntare per loro, sono una trentina, il 90% di serie B. Ma nomi non ne faccio
    dai nostri inviati GIULIANO FOSCHINI e MARCO MENSURATI

    KOPJE – “Non avete capito niente. Lazio-Genoa l’ha fatta Sculli, non Mauri”. Sculli? Sicuro? “Sculli. Con gli amici suoi di Genova. Al cento per cento. Anzi no, a un milione per cento. Se volete ve ne parlo. Però non qui, non ora”.

    “Andiamo in un posto più tranquillo, in montagna, dove saremo solo noi. Ho fatto preparare la cena a un mio amico”. Sono le tre e mezza del pomeriggio, a Skopje, e quella che Hristiyan ha in mente è una cena molto, molto lunga.

    Hristiyan è Ilievski, il principale latitante del calcioscommesse. Lo cerca la polizia, e l’Interpol. Secondo la procura di Cremona è la pedina chiave, l’uomo che avvicinava i giocatori di serie A per “fare le partite”, li contattava tramite intermediari, li aspettava in albergo o nei ritiri con le borse piene di soldi, e li convinceva con le classiche “offerte che non si possono rifiutare”. La mattina del primo giugno scorso, mentre Beppe Signori finiva in manette insieme con gli altri complici, lui è scappato dalla sua casa di Cernobbio e si è rifugiato qui, in Macedonia, protetto dalla propria fama e da un manipolo di bodyguard che lo chiamano boss. La strada per arrivare alla “casa dell’amico” è uno sterrato contorto e brullo che prima di arrampicarsi sulla roccia attraversa il quartiere albanese della città. Un incubo balcanico di strade e palazzoni grigi. Se non fossimo dentro la sua Bmw X5 bianca lucente, Hristiyan sputerebbe ad ogni incrocio per il disgusto
    di vedere così tanti albanesi in giro. Ma siamo in macchina, quindi si limita a bestemmiare. Attraverso la tela di un borsello nero accarezza il corpo della pistola, piccolo calibro con intarsi in legno, e poi sibila qualcosa in macedone. La “casa dell’amico” in realtà è un “ristorante privato” chiuso al pubblico ma attrezzato per servire in un ambiente lussuoso una manciata di ospiti particolari: la discrezione si paga in contanti.

    “IL MIO NUMERO FORTUNATO”
    Hristiyan è sterminato: un metro e novanta di altezza, peserà non meno di 110 chili. È un ex agente della polizia speciale macedone: la guerra del Kosovo gli ha lasciato una cicatrice sul viso e un’altra, molto più grande, che parte dal mignolo della mano destra e finisce all’altezza del polso, dove si confonde con l’inchiostro di un enorme “5” tatuato tanti anni fa. “È il mio numero fortunato”, ride alludendo a chissà cosa. Perché, in questa storia, tatuaggi e cicatrici non sono un dettaglio. Anzi. La prima cosa che raccontano ai magistrati i calciatori avvicinati da Ilievski è proprio quel segno profondo sull’arcata sopraccigliare “di quell’uomo brutto”, descritto come “enorme” e “silenzioso”. “Brutto? – ride Ilievski – A me non sembra. Mia moglie dice di no. Certo è mia moglie… Comunque quelle cose di me le ha dette Micolucci. Me la ricordo quella notte, al parcheggio. Lui doveva darmi dei soldi da scommettere su una partita. Ed è vero che non parlavo, perché ero stanco. Ero partito in macchina da Cernobbio ed ero arrivato fino ad Ascoli. Era buio e lui parlava e parlava, e cercava di convincermi ad accettare un pagamento con assegni invece che in contanti. Guardavo davanti e così lui di me ha visto solo la cicatrice… mi spiace che si sia spaventato. Anzi no, non mi spiace. Però dire che il mio ruolo era quello di far paura ai giocatori è ridicolo”.

    “COME TONY MONTANA”
    E allora, qual era il suo ruolo? “Quello di uno che scommette. A me e a Gegic (l’altro latitante di questa storia, ndr) ci hanno chiamato gli Zingari, Gipsy, come se fossimo una mafia. In realtà non siamo zingari e non siamo nemmeno un gruppo. Noi compriamo informazioni e scommettiamo. E basta. Mi chiamano i calciatori e mi dicono: “20mila su questo o su quel risultato”. E io lo faccio facilmente, perché la gente si fida”. Chi sono i calciatori? “Una trentina, 90 per cento di squadre di serie B, il resto di A. I nomi non te li dico, io non sono uno scarafaggio, io gli scarafaggi li schiaccio, come dice Tony Montana (Scarface, ndr). Lo conosci, no?” sorride, si china, solleva l’orlo dei pantaloni per mostrare il volto di Al Pacino che si è fatto tatuare sul polpaccio. “Ho letto Puzo (autore de Il padrino), conosco a memoria Scarface: so come ci si comporta, io”.

    Perché il cuore del calcioscommesse, secondo Ilievski, sono proprio i calciatori: “In Inghilterra non succede, in Italia invece sì: si mettono d’accordo, poi scommettono e vendono le informazioni. Quando le vendono a noi, o quando noi le scopriamo ci puntiamo sopra forte. Altrimenti le vendono a qualcun altro. Alla mafia siciliana, a quella albanese, agli ungheresi oppure a Beppe Signori che è uno dei capi del calcioscommesse in Italia. A tutti. Spesso sono gli stessi dirigenti dei club a mettersi d’accordo. Alla fine dello scorso anno, sono venuto io personalmente in Italia. Era quasi tutto già deciso, chi vinceva lo scudetto, chi andava in Europa, chi finiva in serie B. Quindi è stato un “festival”. C’erano sei squadre che ritenevamo affidabili: Sampdoria, Cagliari, Bari, Lecce, Siena e Chievo. E noi abbiamo fatto un mucchio di soldi”.

    “SONO ANDATO A FORMELLO”
    Sono le otto di sera. Le ciotole con le salse all’aglio e allo yogurt sono ormai relitti al centro del tavolo. Quello che Ilievski ha presentato come “l’amico” sta servendo la carne alla griglia. Hristiyan l’accompagna con grappa macedone, versata da un alambicco di rame. “Un sacco di soldi li abbiamo fatti anche con Lazio-Genoa. È andata così: io cercavo da un po’ di parlare con qualcuno della Lazio, per avere informazioni sicure. Ma non ci riuscivo. Sono andato a Formello, vero, ma lì non ho incontrato nessuno. Però mi hanno detto: “Guarda che la partita è fatta. L’ha fatta Sculli. L’accordo è 1-1 per il primo tempo, poi nel secondo tempo partita vera, anche se alla fine il Genoa ha poi dato i tre punti alla Lazio che doveva andare in Champions” (la circostanza risulta anche dagli atti dell’indagine, mentre Sculli al Quello che “ha detto” è Zamperini? “Non sono uno scarafaggio, io. Il nome di Zamperini non lo farò mai. Gli ho rovinato la vita chiedendogli di trovarmi delle informazioni sul campionato di Serie A e adesso lo difenderò fino alla fine. Non sono come Gervasoni, uno che fa le estorsioni. Dopo la prima parte dell’inchiesta, quest’estate voleva andare da Mauri, “se non mi dà un milione di euro vado a Cremona e racconto tutto”, aveva detto. Quello che so io è che quella dritta era giusta, Sculli ha “fatto” la partita e io ci ho guadagnato un sacco di soldi. E come me mezzo Lazio, inteso come regione, lo sapevano tutti”. Come confermano anche i flussi delle giocate.

    “I SOSIA DI LECCE”
    Ciò che colpisce sono gli aneddoti e i dettagli. Come “la faccia di Bentivoglio” quando Ilievski entrava nella sua stanza d’albergo prima di Palermo-Bari. “Masiello l’aveva costretto a incontrarmi per farmi vedere che la partita era aggiustata. Io gli avrei dato dei soldi per quella dritta, il Bari avrebbe perso quasi certamente e lui avrebbe fatto il colpo. Ma si vedeva da un chilometro di distanza che Bentivoglio se la stava facendo addosso: tremava, era pallido. Mi stavano truffando. E allo stadio si è visto subito. Così mi sono coperto: ho chiamato il mio amico Dan a Singapore (il capo del calcioscommesse mondiale, secondo i pm, ndr) e gli ho detto, “punta sul Palermo”, così siamo andati in pari”. Oppure come il “numero di Erodiani”: il tabaccaio di Ancona, per farsi fare credito su una partita del Lecce si sarebbe presentato al casello autostradale insieme a tre “sosia” di giocatori giallorossi che dovevano garantire la combine: “Me ne accorsi subito, per fortuna, se no andavamo rovinati”.

    Hristiyan interrompe il suo racconto. Il padrone di casa ha messo a tutto volume “Caruso” cantata, al Pavarotti and Friends, da Pavarotti insieme a Dalla. Il viso di Hristiyan si contrae in un’espressione commossa, prossima al pianto, ma senza lacrime. “È la mia preferita”, dice in italiano (e infatti costringerà il padrone di casa a rimetterla una dozzina di volte). “Comunque penso che prima o poi verrò in Italia. Io amo l’Italia. Mi farò un po’ di carcere, lo so. Ma non posso continuare a vivere qui, così. Chiarirò tutto e tornerò a casa mia, a Cernobbio”. Arrivano i dolci. Ma Hristiyan continua a mangiare salsicce affumicate. E a commuoversi per “Caruso”. In carcere un sacco di gente gli farà delle domande, osserva il suo bodyguard. Proprio in quel momento un piccolo scarafaggio decide di attraversare la sala. Hristiyan lo guarda per un attimo. Lo raccoglie delicatamente. Lo mostra ai commensali. Sorride. Poi, lo schiaccia.

    (11 marzo 2012)

  45. Ip Address: 212.195.241.127

    Cosa vuol dire sognare ad occhi aperti e recuperare i punti persi!!!

    Vinecere le prossime due partite Fiorentina e Lazio in casa ed andare a Napoli……..a vincere, il Napoli sperando che elimini il Chelsea e quasi fatta, potrebbe giocare in base al sorteggio i qurti di champion’s il 27 0 28 marzo contro di noi gioca normalmente il 25 o sarà spostata il 24 marzo :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: dove avranno la testa? e poi ci divertiremo col Milan in casa, DAI fatemi sognare!!!! :mrgreen: :mrgreen:

  46. Ip Address: 91.181.122.119

    Buon pomeriggio a tutti!!

    Manca poco piu’ di 1 ora e mezza alla partita…..
    qualcuno sa dirmi se Jovetic è stato regolarmente convocato?
    non che la Fiorentina di questi tempi faccia particolarmente paura, pero’ se Jovetic non gioca la percentuale che la fiorentina non reisca a fare un tiro in porta crescono a dismisura….

    per il resto, chi giocherà al posto di Almiron?

    un abbraccio

    A dopo
    Simone

  47. Ip Address: 79.55.198.119

    Ciao Simo!!! 😉 😉 😉
    Jovetic fuori per infortunio!!! 😆 😆 😆

    Formazioni Ufficiali

    Catania 4-3-3: Carrizo, Motta, Legrottaglie, Bellusci, Marchese; Seymour, Lodi, Izco; Gomez, Barrientos, Bergessio. All. Montella (a disp. Kosicky, Spolli, Capuano, Llama, ricchiuti, Catellani, Ebagua).

    Fiorentina 4-3-3: Boruc, Cassani, Gamberini, Natali, Pasqual, Lazzari, Montolivo, Olivera; Vargas, Cerci, Amauri. All. Rossi (a disp. Neto, Marchionni, Felipe, De Silvestri, Salifu, Kharja, Acosty).

  48. Ip Address: 79.55.198.119

    CATANIA, Pulvirenti: “Lo Monaco vuole andarsene? Ne trovo uno più bravo”
    11.03.2012 14:46 di Redazione ITA Sport Press

    Il presidente del Catania, Antonino Pulvirenti, ha detto la sua ai microfoni di Sky sull’ipotesi di un addio a fine stagione dell’amministratore delegato Pietro Lo Monaco. “lo non so nulla di questa notizia. In ogni caso bisogna ricordarsi che l’ho scelto io… e non vedo il problema al momento. Poi dovesse andarsene ne troverei uno più bravo di lui…”. Il numero uno del sodalizio di via Magenta ha valutato anche le ultime gare della squadra etnea. “C’è il rammarico per le ultime due partite, guardiamo il bicchiere mezzo pieno e guardiamo alla prestazione; siamo speranzosi per il futuro. Massimino è stato il più grande presidente del Catania. Noi guardiamo una partita alla volta, vediamo oggi di fare uno sforzo ulteriore. Non dimentichiamoci di guardarci alle spalle. Montella? Sta facendo bene, è chiaro che mi aspetto che rimanga, ma solo se contento. Barrientos? E’ un giocatore fortemente voluto da Lo Monaco anche quando nessuno puntava più su di lui dopo tutti i problemi al ginocchio; Pietro ha insistito e come al solito ha visto bene. Ha dimostrato di essere un giocatore determinante per lo nostra squadra. Si è scambiato il numero con Zanetti? Sono tutti e due argentini, non credo che dietro ci sia il mercato; poi io non lo so cosa succede nell’Inter

  49. Ip Address: 79.51.179.79

    PER ADESSO NON DICO NIENTE

  50. Ip Address: 2.2.120.229

    GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLca sugnu angelo Mi ni futtu comu jucamu amu a vinciri

  51. Ip Address: 79.51.179.79

    GOALLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL FINALMENTE

  52. Ip Address: 79.51.179.79

    SPERIAMO NULLA DI GRAVE PER MOTTA 😉 😉

  53. Ip Address: 79.51.179.79

    I VIOLA SOFFRONO SULLA FASCIA DESTRA E LI CHE IL CATANIA DEVE PUNGERE FORZA CATANIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  54. Ip Address: 2.2.120.229

    Gomez fuori? entra Catellani? ❓ ❓ ❓ ❓ ❓

  55. Ip Address: 79.51.179.79

    CHIAREZZA AI INDOVINATO IL CAMBIO CON RICCHIUTI

  56. Ip Address: 79.51.179.79

    CHIARE ADESSO DEVI SCRIVERE MENO 12 E COME DICE IL FRATELLO MARIO OGNI PARTITA A UNA STORIA A SE GRANDE PRESTAZIONE DI CARRIZO CHE BELLA COSA NA JURNATA E SOLEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE 😈 😈 😈

  57. Ip Address: 2.2.120.229

    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    Bravo Montella Bravo Montella anche se eravamo stanchi!!! sugnu troppu cuntentu :mrgreen: :mrgreen:

  58. Ip Address: 2.2.120.229

    Angelo chista dell’Europa nun t’aspettavi :mrgreen: :mrgreen: a, più tardi!!

  59. Ip Address: 79.51.179.79

    NO CHIAREZZA NON ME L’ASPETTAVO :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: FORZA CATANIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  60. Ip Address: 85.41.235.41

    Sono contento del risultato 3 punti in saccoccia cambia tutto….

    bravi ragazzi anche se erano stanchi….

    Marcello, Giorgio da me si vede tutta la classifica, provate a cambiare browser scaricate:
    Chrome o firefox

  61. Ip Address: 91.181.122.119

    …e si è qui a commentare nuovamente una vittoria….

    che goduria vedere il catania li’…..

    avanti con fiducia.

  62. Ip Address: 79.55.198.119

    Salve raga’!!!
    Sono uscito fresco fresco dalla vasca da bagno, ho preso un foglio di quaderno coprendo alcuni vostri commenti e con un occhio solo ho iniziato a leggere il post di Chiarezza:
    GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLca sugnu angelo Mi ni futtu comu jucamu amu a vinciri!!!

    Ho continuato con i vostri post e tutti erano positivi per la Nostra vittoria.

    Grande Catania!!!
    Sicuramente erano stanchi i ragazzi e anche loro ma i 3 punti restano a noi!!! 😆 😆 😆
    Riposo fino a martedi e prepariamoci a battere la Lazio.
    Da come leggo Motta si e’ infortunato speriamo che non sia nulla di grave.

    Forza Cataniaaaaaaaaaaaa!!!

  63. Ip Address: 79.55.198.119

    Comunicazione di servizio a joe.
    Ciao joe!!!
    Avevo scritto a Marcello che vedevo la Classifica!!! 😛 😛 😛

    Forza Cataniaaaaaaaaaaaaaaa!!!

  64. Ip Address: 79.44.7.158

    Un caro saluto a tutti i tifosi. Ragazzi, visto, oggi due punti in più li abbiamo conquistati con sacrificio e con un pizzico di fortuna. Mai il Catania è stato così in alto alla 27^.

  65. Ip Address: 79.44.7.158

    Il “trio delle meraviglie ancora in azione” : Cellino vuo licenziare Ballardini e richiamare Ficcadenti, “Zampa di legno” vuol richiamare Mangia (dopo averlo licenziato a Natale vorrebbe licenziarlo di nuovo a Pasqua !) E Preziosi sta cominciando a mugugnare con Marino. Caspita che programmazione !

  66. Ip Address: 79.44.7.158

    Pare che l’associazione allenatori voglia premiare Zamparini, Cellino e Preziosi per il tanto lavoro che offrono ai loro iscritti. Una buona serata a tutti.

  67. Ip Address: 79.51.179.79

    CIAO PROF VERO CHE NON SIAMO STATI MAI COSI IN ALTO SPECIALMENTE CON I MEUSA QUESTA VOLTA E L’ELEFANTE A VOLARE SOPRA L’AQUILA 😈 😈 😈

  68. Ip Address: 2.38.136.220

    Buonasera a tutti! Belli e brutti!!
    Rientro dal campo solo per dirvi che a 38 mi necessita immediatamente un buon antibiotico…. :mrgreen: :mrgreen:
    Saluti a tutti e ci vediamo presto per nuovi commenti.
    Joe poi cambio browser, tanto la classifica è quella e non ce la tocca nessuno. 😛

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu