Tris…c’è’glie

 Scritto da il 8 Marzo 2020 alle 20:49  Aggiungi commenti
Mar 082020
 

Ci speravamo ed è’ arrivata la terza vittoria di fila dopo Picerno e Vibonese, un bottino non male se aggiungiamo i pareggi contro Reggina e Ternana e la precedente vittoria contro la Cavese giunta dopo la batosta col Monopoli.

14 punti in 6 partite media di 2,33 a match è una media lusinghiera di alta classifica ed infatti il Catania sta risalendo come un sottomarino in emersione.

Al comando di Lucarelli, questo giovane Catania si sta ritrovando e lasciate le idee del bel calcio che raramente comunque abbiamo visto in passato, ha vestito i panni della essenzialità e del sacrificio: quello che gli si chiedeva da tempo.

Anche oggi, in un campo veramente in pessime condizioni, la nostra squadra, pur facendo il minimo sindacale e dopo il gol pensando a difendersi oltre il comprensibile contro in Bisceglie davvero in enormi difficoltà, è riuscita a portar via l’intera posta in uno stadio deserto per i problemi sanitari in atto.

Partiti i rossazzurri con il classico modulo 4/2/3/1 le cui caselle venivano affidate al rientrante Furlan con il difesa Calapai, Mbende,Pinto e Silvestri, il centrocampo faceva leva su Vicente e Salandria davanti alla difesa con Curcio in versione regista mentre ai suoi lati agivano un ispirato Capanni in crescendo e Di Molfetta con Belek unica punta in avanti.

Dalle battute iniziali si intuiva la supremazia tecnica e fisica degli etnei, con i nerazzurri in evidente difficoltà tanto da poter essere in svantaggio al settimo minuto di gioco per merito di Vicente che dal limite calciava in corsa riuscendo a centrare la traversa a portiere battuto, graziando il portiere avversario come tre minuti  prima aveva fatto Belek incespicando sul pallone in area su delizioso passaggio rasoterra  di Capanni.

Il Bisceglie provava a reagire prima con un colpo i testa di Gatto e poi con un tiro di Zibert che si perdevano entrambi sul fondo.

La ripresa iniziava con Biagianti al posto di Vicente ammonito nel primo tempo e al secondo minuto Pinto palla al piede ripeteva la medesima azione che aveva portato al gol Mazzarani domenica scorsa, ma Curcio calciava a fil di palo graziando Casadei che al cinquantasettesimo minuto, uscendo alla disperata su Belek, si infortunava alla spalla sinistra ed era costretto a lasciare il posto al suo collega Messina, un giovane portiere dalla leonina capigliatura che doveva inchinarsi su bel tiro di Salandria che, al minuto 63, portava avanti i rossazzurri oggi in maglia gialla.

Due minuti dopo il gol del vantaggio, Lucarelli dava spazio  a Biondi per Capanni, poi era la volta di Manneh per Di Molfetta e nel finale classico Lucarelliano avvicendamento di Esposito per l’unica punta in campo Belek a difendere il minimo vantaggio dell’1-0 che per fortuna bastava per conquistare l’intera posta in palio, benché nei minuti di recupero, un fortunoso rimpallo sulla tibia di Calapai su tiro di Zibert, evitava la beffa finale del pareggio in zona “Bisceglie”.

Adesso si andrà a Bari a porte chiuse, salvo eventuali stop al campionato che potrebbero arrivare in settimana.

 

 

 

  52 Commenti per “Tris…c’è’glie”

  1. Ip Address: 62.2.176.13

    Da quando non guardo più le partite il CT vince………………. Dunque continuo a non guardarle :mrgreen: :mrgreen:

    FORZA CT

  2. Ip Address: 151.34.36.95

    Bravo jamajama anche questo è un gesto d’amore.. Continua così :mrgreen:

  3. Ip Address: 2001:b07:5d2e:3854:88ab:7e22:600:8e63

    Jama mannaggia a te ci potevi pensare prima 😈

  4. Ip Address: 37.163.224.83

    Jaamajama, dai continua così. Bando agli scherzi finalmente un Catania che lotta e gioca da vera squadra per con i limiti che conosciamo. Sparite le prime donne in particolare quella andata a Catanzaro, si stanno ritrovando tutti accanto ad un allenatore che sa fare gruppo. Non so se domenica a Bari si giocherà ma per ora godiamoci questo ritrovato Catania.

  5. Ip Address: 2.35.185.219

    Jamajama la tua volontaria quarantena per l Catania sarà l’asso nella manica di questa stagione. Continua così siamo tutti con te a coccolarti ma nello stesso tempo vigili che la rispetti.

  6. Ip Address: 79.43.85.68

    Tutto giusto, Raggio Libero!

    Andiamo avanti così che stiamo andando bene!

    Sempre forza Catania!

  7. Ip Address: 94.166.151.76

    temo che il blocco del campionato rallenti e grippa le gambe gia’ oliate e sbloccate dei giocatori, proprio adesso che il motore stava andando su di giri, in quinta velocita’, e guardacaso si vince fuori casa che e ed era una maledizione, da anni.bloccare il campionato secondo me e sbagliato perche’ vista l’austerita a cui l’italia sta attraversando da ansie e paure restava da vedere a casa le partite per scacciare noie e panico dettate dal momento negativo nazionale.
    il bari e una squadra tosta, e nella speranza che lucarelli mantiene la quadra dritta con giocatori curiale mazzarani e altri..se vi e la sosta che faccia girare le gambe regolarmente…perche’ sarebbe deleterio buttare al vento queste tre vittorie di fila.

  8. Ip Address: 151.18.98.104

    Buonasera a tutti ❤️💙 complimenti a raggio libero per l’articolo come sempre preciso, dove andremo a finire non lo sappiamo…… però questo Catania targato Lucarelli c’è la sta mettendo tutta , un applauso va a jamajama che sta dando il suo contributo 😃😁😂

  9. Ip Address: 2.35.185.219

    Ormai è chiaro che la Figc non ha alternative e per il bene del Paese e domani dovrà fermare tutti i campionati. Purtroppo non ci sono alternative per fare diversamente e l’interesse primario è tutelare non solo i tifosi giocando prima le partite a porte chiuse ma anche i giocatori, addetti ai lavori e le loro famiglie. Se si blocca il Paese per tutto il resto non esiste una sola ragione per continuare a giocare.
    Se per assurdo la situazione non si normalizzasse in tempo breve che consentirebbe il recupero delle gare e si fermasse tutto fino alla fine maggio il campionato finirebbe cristallizzando l’attuale classifica e sarebbe il primo caso della storia del campionato di calcio italiano. Allo stato attuale è praticamente impossibile fare qualsiasi previsione su come andrà a finire.

  10. Ip Address: 62.2.176.13

    Ragazzi

    vedete che mi sento un po preso per il :mrgreen: :mrgreen:

    Ma per voi e per il Catania faccio questo e di più

    Oggi se mi consentite dico FORZA ITALIA

    ragazzi un forte abbraccio a tutti

  11. Ip Address: 91.253.193.203

    Rimandati i controlli fiscali del 16 marzo e del 12 aprile, il Catania ne trarrà beneficio o è solo rimandato?

  12. Ip Address: 2.35.185.219

    Fabio in termini assoluti il Catania non guadagnerà niente dal rinvio di scadenze ma avrà più tempo per trovare i soldi; questo è l’unico beneficio teorico.

  13. Ip Address: 79.43.85.68

    Ragazzi, teniamo botta e stiamo a casa!

    Sempre Forza Catania!

  14. Ip Address: 2.35.185.219

    Con questa catastrofe umanitaria in corso nessuno oggi è in condizioni di prevedere cosa ci riserva il futuro. I più esposti sono i deboli e già provati da altre malattie mentre per le aziende ed in particolare quelle che già avevano problemi di sopravvivenza come il Catania diventerà molto più difficile superare questo momento.
    L’avvisaglia che qualcosa di molto negativo è all’orizzonte arriva dalle dimissioni di Franco che ha azzerato così la possibilità all’intero Consiglio di compiere atti di straordinaria amministrazione. Fino a quando non si ricomporrà il Consiglio il Catania non potrà essere ceduto e neanche deliberare aumenti di capitale ammesso che ci fosse qualcuno a sottoscriverlo.

  15. Ip Address: 2001:b07:644f:d0c7:3c44:9917:f15e:6e8c

    Ciao Vincenzo, quindi senza una figura che faccia il presidente non si può vendere? Ma si può rimanere senza un presidente? Qualcuno dovrà prendersi la responsabilità per mandare avanti la baracca?!
    FOZZA carusi non molliamo, stamuni a casa e pigghiamu a pirati stu virus

  16. Ip Address: 2001:b07:644f:d0c7:3c44:9917:f15e:6e8c

    Sopratutto mi chiedo e possibile un ritorno di pulvirenti visto che franco ha mollato la poltrona senza spiegazioni?

  17. Ip Address: 2.35.185.219

    Sempreforzact se prima non si ricompone il Consiglio non esistono deleghe per poter fare operazioni di natura straordinaria tipo cessione di società. Trattandosi di un personaggio lontano dal mondo del calcio ma competente su altri fronti, a mio avviso, le ha ben valutate e probabilmente Società e Di Natale dovrebbero conoscere il vero motivo. Anche circa un mese fa un’altro componente del Consiglio si è dimesso e questo fa pensare che non tutti i componenti la pensavano nello stesso modo. Queste dimissioni fanno presagire che molto presto accadrà qualcosa di importante.

  18. Ip Address: 2001:b07:644f:d0c7:3c44:9917:f15e:6e8c

    Quindi se mi dici che presto accadrà qualcosa d’importante.. Ma non si tratta di vendere.. Vuol dire che siamo con un piede nella fossa?

  19. Ip Address: 2.35.185.219

    Sempreforzact di solito quando si verificano dimissioni nelle alte sfere subito dopo succede qualcosa di importante e solo allora si comprendono i veri motivi. Già eravamo con un piede nella fossa anche prima di queste dimissioni e se non si elegge subito un altro Consiglio cadrebbe anche quella speranza di tutti della vendita della società in tempi brevi. Non è da escludere anche la remota ipotesi che potrebbe verificarsi una accelerazione per la vendita, presto lo capiremo presto. Intanto rimaniamo intanati nei nostri bunker ed aspettiamo tempi migliori.

  20. Ip Address: 151.36.36.129

    Buonasera a tutti ❤️💙 veramente difficile in questo momento scrivere o parlare di calcio, purtroppo c’è da affrontare una pandemia , soprattutto c’è da combattere un nemico che nemmeno conosciamo ( Coronavirus) ……… un saluto a tutti quanti , e mi raccomando “stativi e casi”

  21. Ip Address: 79.37.103.155

    Un saluto a tutti,mi chiedo dopo avere accarezzato una nuova serenità da parte della squadra ,adesso la società
    non ottempera alle scadenze del 16 marzo ?
    Se questa è un accelerazione per la cessione della società mi sta bene ,se si torna indietro e si hanno dei punti di penalizzazione no. Si mi direte che vi è la possibilità di non pagare adesso per la legge del covid 19,si ma si destabilizza quello che a fatica si era creato,e non ultimo l’avvicinamento di parte della tifoseria.
    Un caloroso saluto a tutti voi e sempre forza catania46

  22. Ip Address: 79.43.155.154

    Ciao a tutti. Ragazzi parlare di calcio in questo periodo è’ fuori luogo ma avendo appreso che il Catania non ha pagato gli stipendi come previsto il 16/3 mi rende furioso. Spero che sia una notizia infondata o solo un problema legato ai giorni difficili e non ci sia nulla sotto.
    Raccomando di stare per quanto possibile a casa per evitare di essere complici della diffusione di questo brutto virus. Un saluto a tutti

  23. Ip Address: 2.35.185.219

    A mio avviso parlare di calcio o di qualcosa che rende impegnata la mente invece aiuta per non pensare in modo opprimente questo virus che ha avuto la capacità di mettere in crisi tutto il mondo. Fatta questa premessa dico la mia impressione riguardo la notizia del mancato pagamento degli stipendi che è un fatto molto grave e la penalizzazione è quasi certa. Ghirelli ha ragione considerare sciacalli coloro che vogliono cavalcare l’emergenza Covid19 per cercare di nascondere i veri problemi finanziari già esistenti ed inizio anche ad immaginare il motivo delle dimissioni di Franco.

  24. Ip Address: 151.36.48.160

    Vincenzo la penso come te, mi sto guardando tutte le serie TV anche quelle già viste, ho rivisto tutti i gol del nostro catania che si trovano su YouTube e ho finito quei pochi libri da leggere che ho a casa.. Qualunque cosa pur di non guardare il TG che da solo brutte notizie ultimamente.
    Se tu inizi ad immaginare le motivazioni delle dimissioni di franco, faccelo sapere, almeno avrò qualcosa da leggere 😀

  25. Ip Address: 151.36.48.160

    Intanto benvenuto ad astorina, i prossimi chi saranno?? Litterio e salvo la rosa??
    😀 😀 😀

  26. Ip Address: 79.43.155.154

    Il consiglio di amministrazione si compone soltanto di tre persone: Astirins presidente, Ignazio Scuderi e AD Di Natale.
    Spero che contribuisca a facilitare il passaggio di proprietà ….. o no? Che dite?

  27. Ip Address: 2.35.185.219

    Quando una società è in liquidazione come lo è Finaria ha solo due possibilità, rilanciare le attività in crisi ma necessitano tante risorse finanziare oppure come giustamente dichiarato da Astorina vendere le partecipazioni e tra queste c’è anche il calcio Catania. Pertanto visto che non ci sono soldi la vendita è l’unica strada percorribile e verso questa direzione dovrebbe esserci una accelerata. In un momento del genere dove nessuno è in condizioni di prevedere come andrà a finire la faccenda Covid19 l’eventuale acquirente si trova nella sponda più favorevole ma nello stesso tempo per gli stessi motivi dell’ignoto del futuro economico generale chi sottoscrive l’atto di vendita si scarica un poco di responsabilità, ovviamente non tutta. Se esiste un compratore è il momento ideale per vendere anche perchè ogni giorno che passa i conti ed i punti di penalizzazione del calcio Catania potranno solo peggiorare.

  28. Ip Address: 130.25.19.25

    Per quanto riguarda la sospensione degli stipendi non riguarda solo il Catania,non voglio sembrare l’avvocato del diavolo ma in tutta Europa anche i club più prestigiosi stato pensando a ridurre o addirittura chiedere la sospensione o un contributo dello stato per il pagamento degli stipendi. Non avendo entrare e difficile pensare che si possano pagare tutti gli ingaggi. Poi il pensare che Pulvirenti abbia preso la palla in balzo potrebbe sembrare opportunistico ,ma credo che ci saranno altre società che lo seguiranno.

  29. Ip Address: 2.35.185.219

    Fabio nella serie C 4 club su 60 non hanno pagato gli stipendi e la maggior parte del quartetto già prima del Covid19 manifestava grave carenza finanziaria infatti gli stipendi non pagati si riferiscono a mesi antecedenti. La lega ha fatto la sua parte facendo slittare tutte le altre scadenze del 16 marzo ma evidentemente tutto questo è bastato per 56 club ma non per i restanti 4. Il cuore rosso azzurro spera nella clemenza della lega ma chiedere la causa di forza maggiore come diritto sembra un discorso che non regge di fronte ai numeri che dicono che solo 4 club su 60 risultano inadempienti.
    Altro discorso è per il periodo che inizia da marzo 2020 cioè dopo l’entrata delle restrizioni che impediscono l’entrata degli introiti di natura sportiva ed anche di natura commerciale e su questo si dovrà trovare necessariamente una soluzione non solo per la C ma anche per le altre categorie e campionati di tutto il mondo.

  30. Ip Address: 82.59.104.68

    Mancati introiti…….ma se prolungano il campionato alla fine torneranno. Spero che non diano penalizzazioni ma trattandosi di mesi pregressi la cui scadenza era il 16 marzo, si presume che le risorse dovevano già Essere accantonate. Come al solito c’è chi vuol fare il furbo. Poi che lo stato deve risarcire le società di calcio maggiori mi pare un’assurdita.meglio pagare la cassa integrazione agli operai e partite iva che a Ronaldo e compagni

  31. Ip Address: 62.2.176.13

    Lo stato deve risarcire I millionari della serie A? sono d’accordo che lo stato risarcisce o aiuta tutti I giocatori che guadagnano meno di 2000-3000 Euro!

    Ma gli altri credo che se per sei mesi non guadagnano niente non muoiono di fame!

  32. Ip Address: 91.252.205.146

    Il problema stipendi c’è e ci sarà e non lo ha inventato di certo Antonino Pulvirenti. Sicuramente lo Stato italiano non può accollarsi il pagamento degli ingaggi milionari, ma di certo c’è che l’azienda calcio versa ogni anno all’erario oltre un 1 miliardo di euro e di questo se ne deve tenere conto. Anche perché non è certa la data di ripresa delle competizioni e non è certo che anche se si riprenderà a giocare gli introiti saranno uguali alle previsioni. Le conseguenze sociali del post epidemia sono al momento imprevedibili.

  33. Ip Address: 2.35.185.219

    Dopo una partita a porte chiuse la lega In data 10 marzo ha ufficializzato il blocco della serie C e gli stipendi non pagati dalle 4 società si riferiscono ai mesi dicembre 2019 e gennaio febbraio 2020. E’ vero che non è stato Pulvirenti ad inventarsi che tutti i club avranno davanti questo grave problema ma questo inizia per tutti da marzo in poi. Purtroppo i numeri non confermano la causa di forza maggiore e fanno apparire che si è approfittato del momento per cercare di giustificare una carenza di soldi che non dipende affatto dal Covid19 ma da altri problemi già presenti da tempo. Non dobbiamo dimenticare che la società da 9 mesi ha operato con un Patrimonio Netto negativo mai integrato ed in queste condizioni con una perdita che aumenta trovare i soldi diventa molto più difficile.
    A mio avviso è da escludere che lo Stato si faccia carico l’onere per sostenere tutto il sistema, potrà al massimo defiscalizzare qualcosa e la Lega magari chiudere un occhio per qualche inadempienza ma i sacrifici più grossi li dovranno fare Giocatori e Procuratori perchè non credo che in futuro ci saranno Società disposte più a pagare quelle cifre folli.

  34. Ip Address: 37.227.155.41

    Carissimo Vincenzo il mio pensiero di calcio è molto vicino alle tue considerazioni. Per quanto riguarda la vendita della società credo che con questa emergenza ogni trattativa indubbiamente diventa complicata e se dal cambio di proprietà dipendeva il futuro del Catania queste difficoltà spero vengano prese in considerazione per eventuali penalità da infliggere al Catania. Anche se può sembrare che il mio maggior pensiero sia per le vicende calcistiche in realtà sono due settimane che sono a casa senza lavorare e con la preoccupazione di quello che sta succedendo con il gran numero di contagiati e purtroppo con le migliaia di persone decedute. Però credo che sia altrettanto importante distrarsi anche con cose che adesso sembrerebbero banali e fuori luogo, per non farsi prendere dall’ansia e dal terrore che potrebbero portare ad ulteriori disagi.

  35. Ip Address: 2.35.185.219

    Fabio in questo momento difficilissimo dobbiamo trovare la forza, e se non c’è inventarla, per tentare di superare integri fisicamente questo periodo ma anche a livello psicologico che poi alla fine della corsa potenzialmente potrebbe creare più danni dello stesso Covid19. Tecnologia,hobby fai da te oppure qualcosa che nella vita abbiamo sempre desiderato di fare e che non abbiamo mai avuto il tempo per realizzarlo sono argomenti che aiutano come per esempio perfezionare la conoscenza di una lingua straniera. Anche parlare del nostro moribondo Catania ci permette sviare la mente dall’angoscia dei bollettini di guerra che arrivano ogni sera.

  36. Ip Address: 82.59.104.68

    Giusto Vincenzo, per di più che sui in Campania abbiamo appreso che il governatore De Luca ieri ha fatto una ordinanza che estende a tutto il 14 aprile le misure restrittive che qui non prevedono neppure la corsetta sotto casa . Morale? Pasqua in casa e riguardo al calcio credo che il campionato sia finito anche perché occorrerebbe un mese di allenamenti prima di poter affrontare partite ufficiali. Morale? Non so Forse play off e out chissà !

  37. Ip Address: 2.35.185.219

    Cataneseanapoli nonostante i buoni propositi di Gravina e Ghirelli, a mio avviso, non credo che ci si siano più i tempi utili per giocare le restanti partite e poi play off e play out. Il campionato risulterebbe falsato in ogni caso anche giocando tre partite a settimana ed una forzatura in questa direzione comprometterebbe sin dall’inizio il successivo torneo che fra l’altro oggi è impossibile prevedere quali saranno le società sopravvissute. Sarebbe più utile approfittare di questo periodo per dare quella svolta definitiva per rendere questo calcio più gestibile come costi ed alla portata dei proprietari dei club meno fortunati. Come calcio professionistico vedrei bene una serie A a 18 squadre ed una serie B di 60 o 54 squadre suddivisa in tre gironi così come si trova attualmente la serie C. Trasferte meno lunghe e costose per tutti e monte ingaggi per giocatori ed allenatori strettamente collegati alla situazione economica di ogni società con una semplice regola che chi sfora il parametro retrocede d’ufficio a prescindere dal risultato in campo. Fino adesso sono retrocesse le società andate in default con questo sistema si taglierebbe sul nascere la causa principale che determina i fallimenti.

  38. Ip Address: 82.59.104.68

    Vincenzo questa tua idea farebbe sparire di colpo la serie c però non credo che le società di B siamo d’accordo su questa idea. Abbiamo visto le reazioni solo per inserire due squadre in più in questa serie.
    Riguardo la prosecuzione o meno del campionato di c , questa decisione per me sarà figlia di quella della serie A e a caduta della B. Riguardo al Catania, penso che questa stasi forzata non depone bene per avviare un cambio societario a breve

  39. Ip Address: 2.35.185.219

    Cataneseanapoli immagina per un istante se questo Covid19 facesse sparire qualche società di serie A, un quarto della B ed un 50/60% della C. Una C di 30 o 24 squadre aggraverebbe i costi di gestione, ipotizzare una B a 15/16 squadre non gioverebbe neanche ai restanti club e la serie A se perdesse per strada qualche club finalmente otterrebbe quello che da tempo cercava, cioè un torneo a 16/18 squadre. Gran parte delle candidate a sopravvivere della C non hanno nulla da invidiare rispetto alla maggioranza degli attuali club della B sia come storia e come bacino di utenza. Credo che la Lega B non potrà più fare gli stessi ragionamenti del passato ed il vero problema anche per loro sarà il numero delle squadre che rimarranno in vita. L’unica certezza è che la C perderà un numero molto elevato di squadre che la D non potrà mai rimpiazzare per una questione di costi troppo elevati.
    Sono d’accordo con te che sul piano sportivo il Catania è stato fermato sul più bello ma credo anche che possa trarre vantaggio per tutte quelle altre problematiche che conosciamo, scadenze posposte ed una rosa fortunatamente molto più snellita rispetto a prima (esclusi allenatori a sbafo). Cmq sono tutte fantasie ed a giugno vedremo come risolveranno questo problema a prescindere se si riprenderà o meno a giocare.

  40. Ip Address: 2.35.185.219

    E’ già un piccolo passo avanti che Gravina quello che ieri riteneva impossibile ora ammette che necessita riformulare il format della serie C. Ha capito che sarà impossibile avere 60 squadre per formare 3 gironi ed inizia a ipotizzare una C d’elite di 20 squadre e poi formare un altro torneo semi professionista di 40 squadre magari reclutando dalla D tante società per sostituire quelle che spariranno dalla attuale C. A mio avviso Gravina ancora spera che in parte si possa ritornare al passato e forse sta tenendo poco conto che tutti i club non avranno più le stesse risorse di prima e che necessita invece una rimodulazione che procura Risparmi e non maggiori Costi. Una C di 20 squadre per tutto il territorio nazionale costerà sicuramente di più rispetto ad un Girone formato per area geografica. Dai Gravina fai un altro sforzo e vedi di formare una super B di 40 squadre con due gironi e forse converrà anche all’attuale B.

  41. Ip Address: 2.35.185.219

    Per il Catania l’inadempimento degli stipendi nasce dalla pregressa ragione di fondo della società ma non ci sono scuse per Napoli, Genoa, Sampdoria e Torino. Pare che non hanno pagato gli stipendi di febbraio ed i calciatori lo hanno segnalato al loro sindacato. Se per il Catania ci saranno 2 punti di penalizzazione per questi club dovrebbero esser 4 in quanto trattasi di spudorato opportunismo..

  42. Ip Address: 37.227.211.8

    Adesso si comincia a capire la portata dei danni economici che porterà il Covid19 , l’opportunismo/realtà di Pulvirenti sarà un granello di sabbia nell’oceano . Punti di penalizzazione per adesso mi sembra un ipotesi un po’ prematura.E io comunque sempre speranzoso nella cessione della società.

  43. Ip Address: 82.59.104.68

    Io penso purtroppo che la cessione sarà difficile. Oltretutto il Covid ha acuito la difficoltà di aziende e pensare un esborso considerevole per le loro possibilità mi sembra difficile.
    La soeranza è’ l’ultima a morire e quindi auguriamocelo.
    Penso che i campionati finiranno regolarmente snche se si iniziasse a metà maggio perché gli interessi sono enormi . Se non si giocasse. La lega dovrebbe restituire anche i diritti televisivi incassati o da incassare e comunque occorre verificare cosa accadrà anche in ambito Fifa. Vedremo

  44. Ip Address: 2.35.185.219

    Cataneseanapoli concordo con te che con l’attuale situazione la cessione globale della società è divenuta una operazione molto più difficile ma volendo con le spalle a muro esistono altre strade come per esempio scindere ed isolare il ramo aziendale sportivo lasciando al proprio destino la struttura TDG insieme a tutti i guai della proprietà che ha con altre aziende. L’attuale Presidente è un tifoso incallito ed accanito e farà di tutto per salvare il Catania. Non è da scartare quanto dichiarato da Leonardi attuale Presidente della Leonzio che fino a qualche settimana fa aveva sempre smentito in modo categorico un suo interesse ma ora pare che stia pensando solo al ramo sportivo del calcio Catania.
    Per il resto non credo che la Lega abbia il potere di far ripartire o completare il campionato ad ogni costo e dovrà sottostare alle disposizioni del Governo. Non dobbiamo dimenticare che la partita di coppa giocata a Milano ( Atalanta Valencia) con circa 50 mila spettatori ha sicuramente contribuito alla catastrofe della città di Bergamo e quella Spagnola.

  45. Ip Address: 2.35.185.219

    La cordata rappresentata da Pagliara e Pellegrino ha ufficializzato la manifestazione d’interesse per acquistare le quote detenute dalla Finaria per il calcio Catania. Ha informato di tale manifestazione i liquidatori straordinari della Finaria nominati dal Tribunale, la Finaria ed il calcio Catania.
    In pratica ora il pallino passa nelle mani del Tribunale e se non ha delle riserve che ostacolano la cessione delle quote l’operazione si potrebbe concludere subito dopo il loro consenso.

  46. Ip Address: 82.59.104.68

    Appunto Vincenzo mi hai anticipato. Infatti volevo scrivere che il proprietario del Catania o l’attuale presidente non può far nulla perché il passaggio di proprietà passerà dalle mani dei commissari fiduciari del Tribunale di Catania che daranno gli interessi di Finaria di cui il Calciocatania è una costola.
    Riguardo a Leonardi il suo interesse può sorgere in caso di futuro fallimento con perdita dell matricola cosa che speriamo non accada mai.
    Non ci resta che legarci alla manifestazione di interesse della cordata Pagliara/Pellegrino

  47. Ip Address: 2.35.185.219

    Cataneseanapoli la Finaria controlla il calcio Catania che riporta a sua volta un Patrimonio Netto negativo di svariati milioni di euro, pertanto i creditori della controllante non avrebbero alcuna convenienza economica mantenere il controllo della società del Catania. I Liquidatori del Tribunale dovranno solo valutare se la cessione procura alla Finaria danni o benefici e tutto questo dipenderà dalla cifra che ha messo sul piatto la cordata Pagliara Pellegrino che domani forse sapremo con la conferenza stampa.
    Riguardo all’input lanciato da Leonardi non è detto che si possa realizzare solo dopo l’eventuale fallimento “volendo” e con le spalle al muro ci sarebbero altre strade per arrivare allo scopo.

  48. Ip Address: 2.35.185.219

    Con l’accollo di tutti i Debiti pari a circa 50 milioni di euro la proposta di acquisto del Comitato è più che seria e va oltre ogni aspettativa ipotizzabile. Il Calcio Catania non ha voce in capitolo per dire che l’offerta è incongruente; solo la Finaria può esprimere timidamente il suo pensiero, infatti è bene ricordare che si ritrova con Liquidatori nominati dal Tribunale. E’ fuori di ogni logica economica ipotizzare rivalutazioni Immateriali per una società che ha prodotto Perdite per svariati anni così come è pura follia ipotizzare eventuali rivalutazioni Materiali di fronte alla svalutazione subita dal mercato Immobiliare dopo la crisi economica del 2008.
    Spero che quel comunicato congiunto Finaria-Calcio Catania non sia frutto di vera convinzione e che trattasi di una strategia tipo gioco delle parti per rimettersi alle decisioni dei Liquidatori del Tribunale e scrollarsi così parte delle responsabilità. L’offerta del Comitato non danneggia affatto i Creditori della Finaria ed un probabile fallimento del Catania anzi aggraverebbe la loro posizione. Spero che si facciano le dovute e serie riflessioni ed agire di conseguenza.

  49. Ip Address: 82.59.104.68

    Esatto Vincenzo. Non avrei saputo scrivere di meglio rispetto a quanto da te espresso.
    Aggiungo solo che la risposta del Calciocatania arrivata nel momento stesso in cui Pellegrino apriva la bocca in conferenza stampa è’ una mancanza di gusto e di eleganza.
    Potevano aspettare la fine della intervista per rispondere magari dopo aver comunicato ufficialmente alla cordata la loro risposta.
    Io penso, in assenza di altri compratori che converrebbe ai curatori mangiare un uovo oggi anziché sperare nella gallina domani perché si aprirebbero le porte al fallimento che vuol dire perdita della matricola e campionato dilettanti ma anche gettare al vento due milioni di euro e l’accollo dei debiti attuali che non sono pochi e ne gioverebbe anche chi al momento vanta crediti con il Calciocatania e tutti i dipendenti di Torre .

  50. Ip Address: 2.35.185.219

    Cataneseanapoli troppo folle quel comunicato Finaria-Calcio Catania per considerarlo come una seria valutazione tecnica economica. Spero chi di dovere faccia le dovute riflessioni ed agire immediatamente.

  51. Ip Address: 151.36.51.27

    Buonasera a tutti , nel pomeriggio ho ascoltato a tratti la conferenza stampa da parte della cordata……. e devo dire che ho avuto la sensazione che da una parte non si vuole vendere e nemmeno dall’altra parte c’i sia tanta volontà di comprare . Mi è sembrato di assistere ad una farsa

  52. Ip Address: 2.35.185.219

    Con post del 6 febbraio del 2020 delle ore 12,49 dopo le prime parole pronunciate dal nuovo AD Di Natale ho scritto ” Non vorrei che abbia in mente di abbellire il bilancio producendo una ricchezza artificiale con la rivalutazione dei cespiti “. Dopo aver letto questa sera le dichiarazioni rilasciate da Astorina e Di Natale” che il valore della società è di 18 milioni di euro nonostante un Patrimonio Netto negativo al 30 giugno 2019 + altre Perdite sommate fino ad oggi fa supporre che hanno proceduto in tal senso e solo così si giustifica algebricamente come si arriva al valore di 18 milioni di euro. In pratica sono emerse Attività che al 30 giugno 2019 non erano presenti per un ammontare che va da 20 a 25 milioni di euro. Magari tutto questo aiuterà altri argomenti ma sicuramente specialmente in un momento come questo non aiutano la vendita del calcio Catania.
    La vedo molto nera per il calcio Catania !!!!!!

 Lascia un commento

ATTENZIONE: I contenuti dei commenti rappresentano ESCLUSIVAMENTE il punto di vista dell'autore. Nei commenti e' vietato compiere o indurre a compiere qualsiasi tipo di reato, ed e' vietato Danneggiare, lesionare in alcun modo i diritti altrui. E che il commento non abbia contenuto razzista o sessista, non sia offensivo, calunnioso o diffamante. La Redazione si riserva il diritto di rimuovere i commenti che violino le precedenti regole a suo insindacabile giudizio. Gli IP sono registrati ed utilizzati in caso di controversie per intraprendere percorsi legali contro i molestatori.


(Richiesto)

(Richiesta. Non sarà pubblicata)

Question   Razz  Sad   Evil  Exclaim  Smile  Redface  Biggrin  Surprised  Eek   Confused   Cool  LOL   Mad   Twisted  Rolleyes   Wink  Idea  Arrow  Neutral  Cry   Mr. Green

su
giu