Un errore da terza sconfitta

 Scritto da il 29 Settembre 2019 alle 21:41  Aggiungi commenti
Set 292019
 

     

Aspettavamo di vedere questo Catania impegnato contro una squadra che lotterà sicuramente per la serie B e la prova del campo ha arriso alla Reggina che, spinta dal suo presidente che già da mercoledì sera aveva caricato l’ambiente e da circa 12.000 spettatori, è scesa in campo con l’imperativo di battere il Catania.

Sicuramente il forfait di Silvestri giunto durante il riscaldamento, ha privato il reparto difensivo del difensore centrale al momento più esperto.

Infatti, dopo soli due minuti di gioco, il pacchetto difensivo combinava un patatrac lasciando solo Carrozza libero di silurare l’incolpevole Furlan.

Il gol rompe l’equilibrio e chiama il Catania a rimboccarsi le maniche per ottenere il pareggio, ma difficile farlo quando indossi la camicia già a mezze maniche e risultano evidenti i problemi anche  in avanti, atteso che per tutto il primo tempo l’estremo difensore Guarna è stato chiamato solo una volta ad una parata impegnativa su bel tiro di Mazzarani.

Troppo poco per una squadra che aspira alle prime posizioni in classifica e con una rosa ampia e di qualità a disposizione (parole di dirigenza ed allenatore).

Abbiamo così capito la misura di questa squadra assemblata per la stagione in corsa che può solo sperare ad un posto che potrebbe assicurare un piazzamento per i play off ma oltre il quinto posto.

Così come il reparto avanzato sembra poco incisivo perché affidato ad una sola punta centrale senza che questa possa avvalersi di centrocampisti che accompagnano l’azione, la difesa manca di un centrale che comandi il reparto e prenda sotto la sua ala Mbende che oggi ha fatto quello che ha potuto, ma appare sbandato senza un centrale chioccia che gli suggerisca i movimenti e tutto ciò che si deve fare.

Certamente rispetto a Potenza e Monopoli dove la squadra è crollata specialmente sul piano mentale, stavolta la squadra ha retto sino al novantacinquesimo ma ha mostrato, come detto in precedenza, i suoi limiti.

Più quadrata la squadra di mister Toscano sebbene non appaia al momento una supercorazzata del girone perché anche lei dovrà combattere sino alla fine contro avversarie tenaci e ben strutturate, in un girone dove l’equilibrio pare la parola d’ordine che sta caratterizzando questo inizio di stagione.

Spiace che si esca battuti da questo Granillo perché anche nei minuti finali il Catania, malgrado tutti i limiti esposti, ha gettato sul prato verde anche il cuore ed un golletto, anche in mischia e fortunoso, avrebbe potuto permetterci di pareggiare un incontro che tuttavia la squadra granata avrebbe ed ha meritato di vincere.

Ritorniamo a casa con la terza sconfitta in sette partite che sicuramente non fa morale, in attesa di recarci tra sette giorni a Terni per un’altra partita da brividi.

Ai microfoni mister CAMPLONE ha confermato le previsioni della partita che  non era affatto facile. Nel primo tempo, continua dicendo che la squadra è stata timorosa, ma l’essere rimasti in partita sino al 90′ è comunque una piccola nota positiva per il futuro. Ha assicurato che farà rivedere questa partita ai suoi calciatori, per fargli notare l’atteggiamento del primo e quello del secondo tempo. Ha ricordato che domenica c’è un’altra gara importante. La Reggina è una formazione allestita per vincere il campionato ed ha meritato la vittoria. Peccato perché ero a corto di alternative ma nonostante questo abbiamo retto l’urto.

Anche il difensore ESPOSITO si concede ai microfoni affermando che in partita la squadra è apparsa timorosa e loro avevano tanto agonismo.  Nel secondo tempo è stato messo più cuore e continua dicendo che rispetto alle altre trasferte questa è stata diversa perché combattuta sino alla fine, sebbene la Reggina è una squadra di spessore.

Fa male più della sconfitta, ascoltare le solite parole di circostanza che servono solo a ripetere dei dischi che sentiamo  da più di quattro anni.

Forse è meglio stare in silenzio e riflettere sugli errori. Vale per tutti, tifosi esclusi.

  63 Commenti per “Un errore da terza sconfitta”

  1. Ip Address: 5.90.139.234

    Bella disamina raggio ma io anche come tifoso non ho più la forza di parlare….la situazione è nera…e domenica dobbiamo giocare a ….terni……b notte in tutti i sensi

  2. Ip Address: 151.38.228.41

    Complimenti per l’articolo scritto da raggio libero, sempre preciso , noi puntualmente ogni qualvolta dobbiamo dimostrare la propria maturità il Catania invece mostra tutte le sue fragilità sembra un copione scritto da oramai sette anni , la cosa più preoccupante è la difesa siamo messi veramente male eppure noi tifosi c’è ne siamo accorti già alla prima di campionato

  3. Ip Address: 93.46.56.84

    Ossia dobbiamo essere soddisfatti per aver perso solo per uno a zero? Non ho parole

  4. Ip Address: 151.38.193.218

    Buongiorno a tutti ❤️💙

  5. Ip Address: 79.26.193.20

    Si sapeva che sarebbe finita così ed affermare di essere quasi soddisfatti di perdere solo per uno a zero, da la misura di come lo scoraggiamento è evidente. Speriamo a Terni di perdere solo per 2-0 .

  6. Ip Address: 194.230.155.197

    Questa volta non me la sento di andare contro la squadra è l’allenatore!
    Con un pizzico di fortuna un golletto si poteva fare.
    Non é che la Reggina ci abbia asfaltato. Purtroppo i nostri limiti sono quelli che sappiamo. Ma almeno é sembrato che il carattere stia crescendo.
    La sensazione che siamo da 5 posto in giù é giusta.

  7. Ip Address: 2.45.152.98

    La lega Pro è la nostra dimensione attuale e per i prossimi anni (soddi non cinnè) per cui i falsi proclami di inizio anno sono solo fumo negli occhi, basta illuderci questa è la triste realtà non c’è spazio per i sogni!

  8. Ip Address: 5.88.99.173

    La Reggina vista fino in questo momento somiglia al Trapani dell’anno scorso con dei buoni giocatori ed un buon allenatore ma nulla di più e non è da considerare ammazza campionato. A breve anche loro così come la Ternana andranno incontro a delle sconfitte con squadre più o meno blasonate come già successo al Bari, Catania e Catanzaro che ha perso le ultime due trasferte consecutive. Il Catania visto ieri conferma che nel corridoio di sx esiste un grosso problema che ha già procurato due sconfitte ma non è detto che Campione non riesca a mettere una pezza fino a quando non avrà a disposizione quei giocatori che assicurano più capacità offensiva che per lui rappresenta la sua migliore arma. Da 4 partite a causa dei pesanti infortuni non riesce a schierare i due centrali che sembrano più affidabili e neanche Sarno, Catania e Rossetti per fare esprimere la squadra con il modulo che preferisce ed in virtù di questo credo che sia prematuro dare per scontato che il Catania sia già spacciato. Ricordiamoci che fino alla prima giornata di campionato tutti davano per scontato che il Bari fosse già in serie B e solo dopo 7 giornate oggi gli stessi parlano di Reggina e Ternana. Mi auguro che tutte queste previsioni somigliano a quelle già fatte per il Bari e se così non fosse sono già vaccinato dai 22 anni di purgatorio per rivedere il Catania in A (1984/2006), spero solo di riuscire a resistere fisicamente per altri 17 anni.

  9. Ip Address: 93.46.56.84

    Si è vero la Reggina non ci ha asfaltato ma la costante è che quando incontriamo squadre che giocano a calcio perdiamo sempre. Ok è ora che metta in moto il mio fluido magico a Terni vinciamo 1 a 0 rete di di piazza al 17 min primo tempo. Ciao a tutti

  10. Ip Address: 79.26.193.20

    Vincenzo auguro a te, a me ed a tutti di vederlo in B prima dei 17 anni da te citati anche perché non so, se saranno 17, di poterlo vedere salvo il buon Dio mi possa concedere di vivere ancora a quella data.
    Ieri e’ caduto il Catanzaro contro una sontuosa Casertana che reputo al momento meglio assemblata della nostra, ma si e’ Ripresa la Ternana ed il Bari e pure la Reggina.
    Tu dici giustamente che il corridoio di sx ha dei problemi, ma dimentichi la difesa ed anche l’attacco che non riesce a tirare in porta per poco peso dei propri avanti ma anche perché palle davanti non ne arrivano. A dx Calapai e’ un buon cursore ma poco incline a difendere e degli assenti assenti a parte Silvestri che esaltiamo perché il migliore solo in questa rosa, i titolari c’erano tutti ad esclusione di Sarno che comunque fin quando è stato impiegato non e’ Sembrato in forma, salvo il fortunoso gol segnato su papera del portiere contro il Francavilla.
    Saporetti spero che si riprenda ma affermare che sia il centrale che può sostituire Aya mi sembra quanto meno azzardato da quello che abbiamo sinora visto e comunque tra i due preferisco mille volte Mbende.
    Speriamo di conquistare il quinto posto così si può affermare candidamente che l’obiettivo è stato raggiunto (si raggiunge comunque anche col decimo posto) .
    Poi passiamo ad analizzare in quella fase gli episodi sfortunati ed amen arrivederci all’anno prox, l’anno del derby con il Palermo che se poi salirà in B determinerà la sconfitta totale della società sotto tutti i punti di vista, senza alibi e giustificazioni.

  11. Ip Address: 82.51.34.71

    Premesso che la squadra è incompleta. Premesso che questi sono i giocatori a disposizione. Premesso ca soddi non c’è ne sono ed eventualmente se ne parla a gennaio per poter sistemare la squadra (sempre soldi permettendo), parliamo di campo e di come il Mister Camplone la fa giocare. 1) Al netto degli errori che si possono commettere in una partita, la squadra ha avuto ben 88 minuti+5 per almeno pareggiare. 2) A prescindere dai moduli, in questa squadra nessuno salta l’uomo, ne a centrocampo nelle sulle fasce. Se salti l’uomo gli attaccanti si possono girare ed attaccare la porta. Di Piazza nello specifico quando gioca con la porta davanti riesce a fare buone cose, ma non riceve quasi mai la palla, non può andare al centrocampo riconquistare palla e poi ripartire, dovrebbe corre il doppio di quello che fa per cui al 70 è già spompato. 3) Il centrocampo composto da Lodi che gioca da fermo e lo sappiamo, Welbeck, (uno dei migliori) riconquista i palloni a centrocampo, Dall’Oglio doveva essere quallo che saltava l’uomo, ma gioca Rizzo altro giocatore fermo e che non salta l’uomo. Ma dal centrocampo non arrivano nemmeno un trio in porta, tranne qualcuno che va in tribuna. 4) Gli esterni (ma non cinnè tranne Lele Catania) neanche loro saltano l’uomo, si affidano a lanci dentro l’area che sistematicamente i centrali avversari acchiappano e sovrastano le nostre punte che non la prendono MAI! 5) Le punte in squadra, e non ci scodiamo che sono solo due, hanno delle caratteristiche precise, non sono grandi saltatori di testa, ma sono ottimi con la palla a terra. Ora il caro Mister Camplone che ordini da in campo? Lanciare la palla o giocarla a terra? Se da come ordine il primo cioè giocare con la palla a terra non ha capito nulla dei giocatori in rosa, se invece il suo dettame di gioco è palla a terra perché non lo fanno? Perché vediamo sistematicamente questo pallone lanciato e che non prendiamo mai? Che allenamenti fanno a TDG? Io vedo anche delle responsabilità precise di Camplone, al netto della squadra incompleta. Aveva promesso un gioco all’attacco ad inizio campionato, un gioco aggressivo, ma ad oggi abbiamo visto solo confusione in campo e poche idee di calcio!

  12. Ip Address: 79.26.193.20

    Il problema secondo me è che mister Camplone il Catania non lo aveva visto mai giocare in questi anni di C e si era illuso che uomini come Biagianti Lodi e marchese fossero dei mostri in serie c e che fosse solo colpa dei suoi predecessori.
    Appena arrivato, ha fatto proclami a dx e sx inculcandoci la sua mentalità vincente ed
    il suo gioco simile a quello di Zeman e Galeone (quedt’ultimo ai tempi di Pescara poteva contare su immobile, verratti e Inzaghi ).
    Adesso gettato nella mischia del girone c da serio aziendalista si sta arrampicando sugli specchi per non andare contro la società.
    Credo che se potesse tornare indietro a Catania non ci sarebbe venuto.

  13. Ip Address: 84.227.169.140

    Possiamo dire che nonostante gli allenamenti i nostri giocatori sono mediocri?
    Dunque parliamo parliamo ma sempre questi sono i giocatori. E come sembra l‘allenatore ancora non é riuscito a fare capire il suo modo di giocare. Vediamo se mai ci riuscirà!
    Altra domanda e se é l‘allenatore quello mediocre?

  14. Ip Address: 5.90.96.92

    Ma può essere che è sempre l’allenatore che fa cagare? Non sarà mai che è la squadra non adatta, o cmomunque non all’altezza degli obiettivi prefissati? Il gol preso dopo 2 min dal ct non è altro che un banale errore difensivo da scapoli/ammogliati. Sonond’accordo con Raggio, io mi sono rotto di sentiee sempre le stesse cose. Colpo dell’ammucco ad Avellino, per il resto il.solito Catania, con giocatori che non riescono a fare la differenza tra l’essere una squadra da pimato e una da anonimato. Ma i responsabili non sono loro, ma chi la squadra l’ha creata

  15. Ip Address: 2.45.152.99

    le squadre si fanno in estate, a gennaio puoi cambiare un giocatore, sempre se ci riesci, ma non si può pretendere di correggere un campionato, ti può andare bene una volta…….

  16. Ip Address: 5.88.99.173

    Catanese quando i tre giocatori erano con Galeone dimostravano che anche se ragazzini avevano buoni piedi e sono diventati campioni dopo. Oggi Campione ha in rosa Biondi che anche in ruoli non di sua pertinenza dimostra che ha i fondamentali per diventare un grande giocatore, idem Welbek e Dall’Oglio che presidiano bene la loro zona. Nessuno di loro però ha le caratteristiche per risolvere i problemi del corridoio sinistro che sono molto seri ed indirizzano puntualmente lo svolgimento dell’intera partita. I tecnici del Potenza, Monopoli e Reggio hanno capito che quello è il corridoio per mettere in tilt tutta la difesa e demolire l’aspetto psicologico di tutta la squadra e ci sono riusciti. Campione non ha un sostituto di Pinto e neanche di un mediano sinistro che potrebbe tamponare la situazione e la società farebbe bene reintegrare subito Marchese che fino a prova contraria non ha commesso nessuna indisciplina o insubordinazione nei confronti della società ed allenatore limitandosi solo ad esercitare un suo diritto di non accettare la risoluzione del contratto.
    Sarno è importante per la squadra non per i gol che non ha mai fatto ma perchè attrae un paio di difensori e può inventarsi una giocata in qualsiasi momento con il solo Lodi diventiamo prevedibili e chiunque attaccante metti avanti si trova in difficoltà. Catania personalmente lo farei giocare sempre.

  17. Ip Address: 151.38.51.235

    Ma se noi ogni campionato che da sette anni a questa parte viviamo sempre con lo stesso film qualcosa vuol dire? Un’annata la colpa dei DS , pol l’allenatore poi i giocatori un’altro anno la colpa della stampa che è di parte purtroppo anche i tifosi , gli unici che non sbagliano mai chi sono? Bhooooo la verità è che siamo ancora in lega pro-la

  18. Ip Address: 79.26.193.20

    L’esterno di sx che faceva le due fasi lo avevano e si chiamava Porcino. Mandato via perché in prestito e non voluto o potuto (per i soldi) tenerlo, fu preso Ciancio e quando l’allenatore Si accorse che non era cosa, (ricordo i suoi passaggi in orizzontale intercettati dagli avversari che poi andavano in porta) a gennaio richiamo’ Marchese in quel ruolo anche perché Baraye non era idoneo per la fase difensiva.
    Quindi in due righe di questo post già tre errori commessi da Lo Monaco.
    Quest’anno, votato al risparmio, ha preso giocatori che non avevano mercato e che si accontentavano di tetti stipendiali inferiori a tante altre di serie c inserendo qualche scommessa tipo Mbende e Welbek.
    Non quindi una rosa costruita ma raccattata con uomini senza mercato vecchi e nuovi, qualche giovane del vivaio a far colore e delle scommesse tanto per gradire. Risultato? Una squadra senza capo ne’coda e senza alcun progetto alla distanza.
    Si sarebbe dovuto costruire partendo dal punto fermo della difesa. Calapai/Aya, Mbende/Bogdan Bergmamelli e Porcino . Questa una difesa seria oppure comprare a blocco i migliori centrali della c e farli giocare insieme . Soldi non ce ne sono ? sperperati tutti? Allora accontentiamoci del sesto posto e basta, senza prendere in giro nessuno.
    Arrivederci al prox anno di C che sarà più duro di questo.

  19. Ip Address: 84.227.169.140

    Qualcuno ha detto che la C é l’habitat del CT! Sembra proprio vero

    Mexxican qui c’é gente che crede che siano ancora in A il grande CATANIA, che non hanno niente a che fare con la C!

    E QUESTI NON SIAMO NOI TIFOSI

    Noi abbiamo capito dove siamo!

  20. Ip Address: 151.38.51.235

    D’accordo con te jamajama , ancora c’è gente convinta che nel Catania c’è il mago merlino……….

  21. Ip Address: 5.88.99.173

    Le dichiarazioni di quest’anno sono state che la società non ha le risorse per competere con quattro squadre ed il mercato è stato fatto con questa ottica e nessuno oggi potrà dire di essere stato preso in giro. Inoltre, dopo la stanchezza manifestata dal proprietario è facile intuire che il prossimo anno la rosa a livello di nominativi subirà un ulteriore impoverimento e da quinti passeremo al 7/8/9 nella classifica delle società più ricche e chi chiede garanzie per il futuro fa finta di non capire in quanto ormai tutto è chiaro. Rimane da decifrare se l’impoverimento della rosa a livello nominale coinciderà con i risultati del campo; fino ad ora ed anche in passato pare che non ci sia la certezza di questo automatismo infatti Catanzaro e Bari si trovano più o meno nella stessa posizione del Catania e di milioni ne hanno spesi tanti e tante altre squadre che hanno speso meno si trovano anche loro nelle stesse posizioni. Il calcio è uno sport molto complesso e non misurabile con i calcoli che si fanno in estate, è un gioco di squadra dove esiste un tecnico che coordina ed esistono anche gli avversari.
    Mi permetto di fare osservare che con l’attuale ramificazione strutturale di questa società la C non può essere considerata come suo habitat naturale ma rappresenta la causa della progressiva debilitazione che a lungo andare la porterà al collasso.

  22. Ip Address: 2.38.241.34

    Buon pomeriggio, mi ero astenuto dal commentare la vittoria con la Cavese perché una partita vinta anche con largo punteggio non può delineare la concretezza di una squadra. Dimostratosi con la Reggina che ancora il cambio di regime non si sia concretizzato. Premetto che non sono un grande intenditore di tattiche calcistiche , però il mio pensiero rimane uguale nell’idea che in questa categoria le capacità tecniche sono relative alla compattezza del gruppo e alla freschezza fisica( vedesi l’anno scorso la Juve Stabia ) squadra non menzionata come pretendente alla promozione ma poi rivelatesi irraggiungibile e non ditemi che Fabio Caserta sia un genio del calcio. Infatti in questo inizio campionato di serie B dove la tecnica probabilmente fa la differenza la Juve Stabia si trova in grossa difficoltà. Ora dico senza polemica: ma se ognuno di noi che nella vita facciamo svariati mestieri e con una grande passione per il calcio, riusciamo a intuire come disporre una squadra quale giocatore sia valido e chi è un brocco,io non capisco come delle persone che hanno giocato ad alti livelli , vivono da sempre nell’ambiente calcistico hanno anche ottenuto un patentino per allenare,non riescano ad avere chiare le dinamiche e le difficoltà di una squadra? Per concludere anche io penso che il Catania non abbia una rosa tanto competitiva da fare la differenza in questo campionato, ma da necessità virtù, sperando che recuperando gli infortunati Camplone riesca a dare concretezza e cinicità alla squadra e magari a dicembre si possa fare qualche innesto opportuno dove ci siano delle evidenti difficoltà. Invece l’aspetto che mi preoccupa maggiormente ogni anno è la preparazione atletica , non vedo mai una squadra corta aggressiva pressante che metta in difficoltà gli avversari. )

  23. Ip Address: 84.227.169.140

    Se il capotreno é stanco vada a riposarsi!

    Fabio hai perfettamente ragione. Ma a gennaio, come sempre, compreranno giocatori rotti per fare il salto di qualità!

    E non cerchiamo colpevoli se no ci stanchiamo anche noi😱😱

  24. Ip Address: 84.227.169.140

    Il Catania dei ‘nonni’ è già in crisi di gioco e di risultati. Dev’essere terribile interrogarsi già alla settima giornata se licenziare un allenatore che non sembra il primo colpevole, ma che di responsabilità ne ha indiscutibilmente tante anche lui ed è ormai in discussione dopo la sconfitta esterna a Reggio Calabria. Camplone è sembrato trasfigurato nello sguardo nel post partita, come se un oceano in tempesta lo scuotesse da dentro: impossibile non provare umana empatia per lui, anche da parte del tifoso rossazzurro più infuriato per una situazione che si sapeva che sarebbe stata dura, ma non così dura.

    LICENZIARLO? – La domanda che oggi si pongono tutti i tifosi del Catania, e forse anche la società dopo questa terza sconfitta esterna, è: Camplone da tenere o da mandare via? Contro la Reggina a tratti sembrava un Catania che aveva fatto solo un allenamento insieme e non a lavoro da luglio. Al Granillo è stato toccato uno dei punti più bassi del Catania di questi anni (e ce ne sono stati anche di più bassi negli ultimi quattro in C). Sembra che Camplone non abbia dal punto di vista tattico la situazione in pugno. Sembra che la squadra non lo segua fino in fondo. Il Catania sembra un’accozzaglia di giocatori che insegue un’idea di gioco senza avere caratteristiche fondamentali e soprattutto caratteriali.

    SENZA IDEE – Questo Catania non ha più continuità: vince in casa più per i singoli (Lodi su tutti) e perde fuori senza mostrare una identità e anche un’anima. La squadra deve avere una compattezza e due fasi: una offensiva e una difensiva e i giocatori devono avere anche grinta, capacità di stare in campo, capacità di aiutarsi. Ma nel Catania non si vede niente. Camplone ha le sue idee e vuole andare avanti, ma pur se è una brava persona non sembra in questo momento essere al centro del progetto. Camplone è un uomo che sa di calcio con delle idee affascinanti, figlio del calcio offensivo di Galeone e pertanto non si discute tutto ciò, però il Camplone di Catania sembra in confusione e lontanissimo da trovare una soluzione tattica. Alla settima giornata di campionato dopo tutto un precampionato insieme, stare ancora qui a cercare di trovare un qualcosa che possa dare una parvenza di squadra che abbia un senso, sembra difficile. Si fa fatica a immaginare a un Catania che possa svoltare in fretta.

    RESPONSABILITA’ – Camplone ha le responsabilità e anche tante perché è l’allenatore della squadra e perché non riesce a dare un senso alla squadra e trasmettere almeno fino ad oggi le caratteristiche che vanno al di là del gioco. Ma non dobbiamo dimenticarci che anche la società ha le sue colpe: un mercato insoddisfacente di giocatori sul viale del tramonto che sono stati accolti con benevolenza legati alla difficoltà economica del Catania di investire sul mercato. Ma elementi che non sono da Catania quindi la società non ha operato bene. Ci si aspetta che l’ad Pietro Lo Monaco dia un senso al suo ampio ruolo operativo sul piano tecnico che per il momento non ha dato frutti dal giorno del suo ritorno a Torre del Grifo.

    TIFOSI MERITANO DI PIU’ – Se la dirigenza propenderà per l’allontanamento di Camplone chi potrebbe prendere il suo posto? In ogni caso al di là del sostituto, per il Catania sarebbe un tremendo fallimento societario di trovarsi alla settima giornata di campionato dovendo buttare nel cestino il progetto estivo. A vedere il Catania di oggi verrebbe da dire che sarebbe anche ora di farlo, ma vediamo se Camplone avrà ancora un po’ di tempo. Certo immaginare un Catania che cambia in pochi giorni rispetto a quello che si è visto a Potenza, Monopoli e Reggio Calabria appare un po’ difficile.

    Colpevole il tecnico, la squadra ma dunque anche la società visto che la qualità dei giocatori del Catania non è eccelsa a livello tecnico e caratteriale. Qualità media e siamo generosi nel definirla tale. Non si possono fare queste figure in Serie C. I tifosi meritano qualcosa di totalmente diverso rispetto alla pochezza che stiamo vedendo.

  25. Ip Address: 37.161.43.44

    Vincenzo se i giocatori del Catania fossero così bravi come te che difendi l’indifendibile, staremmo in serie A ad inseguire l’Inter…..scherzi a parte jancu è u sali!!

  26. Ip Address: 151.38.178.87

    👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻 Bravo cataneseanapoli iancu ie u sali

  27. Ip Address: 5.88.99.173

    CataneseaRoma se vai a leggere il post numero 5 del 26 Settembre 2019 alle 12:03 ti rendi conto che non cambio idea ogni settimana a secondo il risultato ottenuto. Avevo messo nel conto la sconfitta a Reggio l’indomani della vittoria per 4 a 0 con la Cavese mettendo il dito nella piaga del corridoio sx che nella nostra squadra non funziona. Questo non significa affatto difendere i giocatori ma avere le idee chiare dove questi possono arrivare in questo momento.

  28. Ip Address: 37.161.43.44

    Vincenzo te hai le idee chiare, il problema che loro non hanno le idee chiare, anzi non hanno idee proprio.

  29. Ip Address: 91.253.247.197

    Dichiarazione di Adriano Galliani a Rai sport: i 60 presidenti delle squadre della lega Pro sono da premiare per l’impegno economico a fondo perduto che mettono a disposizione per la gestione delle squadre, poiché non c’è assolutamente riscontro tra investimenti e ricavi.

  30. Ip Address: 79.26.193.20

    Caro Vincenzo magari i problemi fossero solo sulla corsia sx! Col Monopoli il gol e’ Venuto dal tiro di Carriero, Vasquez e Giosa ci hanno colpito di testa su calcio d’angolo dalla dx ed anche il terzo ed il quarto gol del Monopoli sono venuti dalla dx. Tutta la difesa è debole.
    Dal tuo ultimo commento, veramente pessimista ma realista hai elencato alcune difficoltà economiche della società che porta al classico “chista ie a zita accontentiamoci”.
    credo però che un oculato ds come una attenta massaia, può fare un bel pranzetto con poco.
    RICORSO AI PRESTITI . Avvalendosi di buoni rapporti con società di primo piano potrebbe acquisire a costo zero qualche buon elemento . STRADA NON PERCORRIBILE PERCHÉ QUESTA DIRIGENZA NON INTENDE VALORIZZARE GIOCATORI NON SUOI.

    RICORSO AGLI SVINCOLATI pericoloso perché si deve conoscere il loro stato fisico e mentale ma questo è il mestiere dei dirigenti e NON PARE CHE SINORA ABBIANO VISTO LUNGO;

    SONDARE I CAMPIONATI ECCELLENZA ma per scegliere bene devi conoscere la categoria, INFATTI GLI ISGRO’ LI SCOPRONO GLI ALTRI

    RICORSO AL VIVAIO sfruttando meglio Torre del Grifo mediante un lavoro di scouting che vada oltre la provincia catanese ASSISTIAMO INVECE AL VIVAIO TUTTO DI RAGAZZI DELLA PROVINCIA.
    Quindi l’anno prossimo avremo probabilmente anche Foggia e Palermo con magari la Juve Stabia e Trapani con le squadre del girone che non sono riuscite a salire in b. Apposto siamo.
    Chista ie a zita? Megghiu ristare singol

  31. Ip Address: 84.227.169.140

    Se sarebbe solo il corridoio sinistro..,,,,,,, credo che i problemi sono molto di più

  32. Ip Address: 151.38.178.87

    Infatti!!!!!!!

  33. Ip Address: 92.78.140.181

    Vincenzo, tu dici bene: il corridoio sinistro è il problema principale. Non è l’unico, ma è il più facile da individuare e aggredire per i nostri avversari. Le tue analisi sono sempre molto azzeccate, sia per quanto riguarda la rosa che la società. Ma allora mi domando e dico, perché questi problemi non li nota anche chi nel Calcio Catania ha le competenze necessarie per potervi rimediare?
    Detto ciò, sono convinto che a Terni sarà tutta un’altra storia. Questo campionato di serie C è talmente pazzo da poterci riservare molte sorprese.
    Buonanotte e fozza Catania.

  34. Ip Address: 5.88.99.173

    Catanese quando si segna o si prende un gol esiste sempre un colpevole ed uno bravo a segnare. Quando trattasi di errore di piazzamento da calci piazzati la lettura diventa facile tipo quelli che hai citato della parte dx o zona centrale. Questi gol sono inevitabili e succede in tutte le famiglie ed è difficile stabilire dove finiscono i meriti del’autore del gol e dove iniziano i demeriti del giocatore che non l’ha marcato bene. Altro discorso è quando le azioni pericolose iniziano ed arrivano quasi sempre dallo stesso corridoio e la partita di Potenza, Monopoli e Reggio dicono che tanti gol presi con palla a terra arrivano dalla parte sinistra. Evidentemente Calapai e tutto l’asse dx con palla a terra, anche con difficoltà, riescono a fare meglio di Pinto e tutto l’asse sx. A dx siamo meglio messi in quanto esistono alternative per lo stesso Calapai e mediani mentre a sx non esiste un sostituto di Pinto ed i mediani tipo Lama non sono in condizioni di aiutarlo. Se a questo aggiungi che il gioco di Campione amplifica lo stress difensivo e che dall’inizio del campionato solo una volta ha potuto schierare i due centrali che sembrano più affidabili la conclusione è facile da immaginare, cioè partite già compromesse appena iniziate.
    Per il resto tutto ciò che hai scritto risolverebbe solo in minima parte la situazione perché in ogni caso un buon giocatore anche se arrivasse a costo zero o prestito secco lo devi pagare con uno stipendio adeguato al suo valore mentre l’unico modo per fare quadrare i conti della società è diminuire drasticamente l’ammontare degli stipendi. Il settore giovanile è un argomento interessante ma richiede troppo tempo per avere i primi ritorni ed inoltre prima si deve investire. L’impoverimento nominale della rosa secondo me è una strada inevitabile ma resto sempre dell’idea che questo complica ma non azzera la possibilità di successo.

  35. Ip Address: 84.227.169.140

    Sempre i soldi sono il problema😂😂 e questo si sa. Purtroppo a questo problema non esiste rimedio. Noi purtroppo non possiamo aiutarli!
    Vediamo come va a finire

  36. Ip Address: 5.88.99.173

    Jamajama scrivo la spontanea riflessione dopo aver letto il post numero 24.
    Se la qualità dei giocatoti del Catania non è eccelsa, anzi, con eccesso di generosità viene definita media come si può ipotizzare che qualcuno in questo momento abbia il problema se licenziare o meno Campione ? con quella premessa pretendere più di quello che hanno fatto fino ad ora allenatore e giocatori è ragionevole ?

  37. Ip Address: 151.34.130.92

    Buongiorno a tutti ❤️💙 Modifiche nel Cda del Calcio Catania.Pulvirenti rientra in società nelle vesti di consigliere al pari dell’ avv Gitto. Che vuol dire????

  38. Ip Address: 5.88.99.173

    Mexxican vuol dire che dopo aver scontato la pena di ineleggibilità per ricoprire cariche sociali è rientrato nel CDA e risparmia così di pagare un compenso. Vuol dire anche che per il momento ritiene più utile per la società che Franco dovrà rimanere Presidente e nello stesso tempo di essere vicino alla società. Niente di particolare, normale amministrazione.

  39. Ip Address: 79.26.193.20

    Ma e’ “Normale “ amministrazione che un presidente del cda ed un proprietario non rispondono alla piazza?
    Ammesso che i problemi siano solo sul lato sx (e non credo che sia così ) e li non ci stanno assenti per infortunio, vuol dire che ci hanno raccontato frottole sulla bontà della rosa ? Io penso di sì. Anche Camplone ha sempre affermato che la squadra è a posto in termini qualitativi e quantitativi ed ora di rimangia tutto?
    Poi per favore non mi parlate dell’assenza di Saporetti, meglio Mbende a sto punto.
    Vorrei essere ottimista e vedere un po’ di sole a Terni, ma non ce la faccio proprio

  40. Ip Address: 151.34.130.92

    Concordo con te catanesenapoli non si capisce più nulla , ad iniziare di chi comanda ? Bho!!!!! Poi la figura di Franco mai visto 😡ha gente che entra e gente che esce nel CDA tipo centro commerciale, e si proprio non si capisce più nulla e niente a monte ., figuriamoci a valle…..:.

  41. Ip Address: 2.45.152.98

    la squadra è lo specchio della società…..entrambe sembrano un pugile “suonato” , la sensazione è che si vive alla giornata, della serie domani è un altro giorno e si vedrà (società e squadra). Non c’è da stare tranquilli.

  42. Ip Address: 5.88.99.173

    Catanese per il lato sx fino a quando c’era Marchese esisteva un sostituto di Pinto, messo fuori rosa ora non ci sta più nessuno ed è stato un grossolano errore aprire una procedura nei confronti di Marchese per qualcosa che non esiste. Errore aggravato dal fatto che non si è provveduto a prendere uno svincolato e sperare su Noce per un ruolo molto delicato.
    Riguardo al resto se per piazza intendi solo che una “parte” di tifoseria non accetta la realtà di questa società con tutti i suoi risvolti ormai chiaro a tutti, ignorarli forse per la società rappresenta la strada migliore per non legittimare un tribunale del popolo che anche nello sport non è mai consigliabile.
    Speriamo che a Terni succeda qualcosa che ci faccia gioire.

  43. Ip Address: 79.26.193.20

    Vincenzo sai meglio di me che “i maccarruni incunu a panza” . Una nuova sconfitta provocherebbe che quella parte dei tifosi, come la chiami tu, si espanda a macchia d’olio lasciando squadra e società da soli. Sino ad ora la stragrande parte della tifoseria si sta schierando solo per la squadra ma una nuova sconfitta con perdita di posizioni in classifica porterà anche i fedelissimi della società a ripensarci.
    Non credo che sia la cosa migliore ignorare perché potrebbe apparire a chi domanda spiegazioni, che il silenzio conferma i dubbi in tema di solvibilità economica della società ed inoltre può anche apparire un gesto di superiorità che acuirebbe le problematiche.
    Spero quindi che il proprietario, col cuore in mano, spieghi in qualche trasmissione come stanno le cose . Lo scorso anno lo fece e quindi potrebbe rifarlo.

  44. Ip Address: 84.227.169.140

    Vincenzo non é quello che dico io, é quello che fa LoMo da quando siamo in C alla faccia che non ci sono soldi! Prende un allenatore ed é sempre la colpa dell‘allenatore ( che ha preso lui) ma mai la colpa di LoMo!
    Come dice CTaNA la maggior parte dei tifosi non é dalla parte della volpe ed il gatto!

    Le cose le vediamo come LoMo e suo compare fanno e disfanno a piacimento loro!

  45. Ip Address: 5.88.99.173

    Catanese ma cosa dovrebbe dire il proprietario oltre a quello che tutti già sanno ? sentite le parole di Lo Monaco prima, durante e dopo la campagna acquisti che non avrebbe fatto follie e così si è comportato. Non esiste giorno dove qualcuno non scrive che per portare avanti la baracca si fanno sacrifici, arrivano le dichiarazioni del proprietario che dice di essere stanco ed ancora una parte di tifosi usando una dialettica forte chiede quello che nessuno oggi può garantire.
    Parli di cuore in mano ma per venire incontro alle aspettative ci vuole la valigia in mano piena di soldi ed il proprietario oggi l’unica cosa che potrebbe dire è “da tifoso Vorrei ma non Posso” cioè quello che tutti hanno capito da tempo.
    Supponiamo per un attimo un altro scivolone a Terni e che la protesta si allarga a tal punto fino ad arrivare allo scontro frontale. Fammi capire dopo tale scontro gli eventuali benefici per la squadra e tutto il resto dei tifosi e se la situazione potrà essere migliore da quella attuale.

  46. Ip Address: 5.88.99.173

    Jamajama ti rispondo con questa mia riflessione. Ammiro la fermezza di quei tifosi che per seguire il loro Nobile e Genuino istinto Morale hanno deciso di non andare più allo stadio fino a quando il gatto e la volpe faranno parte di questa società. Hanno rinunciato senza alcuna contropartita a qualcosa che gli piaceva senza fare chiasso. Onore a Loro.
    Chi non ha trovato la stessa forza, ed io sono uno di questi, abbiamo accettato di convivere con i compromessi guardando più al futuro rispetto al passato cercando sempre di scegliere il male minore.

  47. Ip Address: 84.227.169.140

    Vincenzo belle parole!
    Ma credi veramente che questi due sono il male minore?
    Purtroppo Non ci sono alternative, ma se sono il male minore…….

    Ed il futuro con questi due sembra nuvoloso!

  48. Ip Address: 94.162.194.149

    VI RICORDATE LA MALEZIONE DEL FUORI CASA DI DUE ANNI FA EBBENE E TORNATA COME AL SOLITO..FUORI CASA TUTTE SCONFITTE..POI IN CASA TUTTE VITTORIE ALTISONANTI..STESSO COPIONE..STESSA TRAMA GIA’ VISTA COME UN FILM DI ALBERTO SORDI ANNI 70. LE COLPE???? EBBENE I CAMBI DI ALLENATORE NON SERVONO PIU’ AD RINSAVIRE UN AMBIENTE GIA’ SATURO DI PROCLAMI.. DELLE PUNIZIONI DI LOMO, I SILENZI STAMPA NEANCHE..LE SCUSE NEMMENO…E LE PROMESSE NEANCHE..ALLORA LA COLPA E UNA SOLA LA DIRIGENZA CHE IN QUESTI DANNATI ANNI DI SERIE C..CAUSATA DAL SIG PROPRIETARIO PULVIRENTI CHE ADESSO E ENTRATO NEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN PUNTA DI PIEDI…CHISSA’ PERCHE’…LE SCELTE NON AZZECCATE DI GIOCATORI ORMAI SUL VIALE DEL TRAMONTO CHE NON SERVONO PIU’ NEANCHE A CUCIRE LA CALZA..E IL SOLITO GIOCO LATITANTE FUORI CASA CHE LA DICE LUNGA DI UNA DISFATTA ANNUNCIATA DI FINE CAMPIONATO ..CERTOE A QUESTO PUN TO FARSI UN ESAME DI COSCIENZA…. E MOSTRARE LA LEALTA ALLA CITTA’ DI CATANIA..CHE NON MERITA ANCORA DI FINIRE UN ALTRO ANNO NELL’OBLIO DI UNA SOCIETA’ NON ALL’ALTEZZA DI METTERE IN CAMPO UNA SQUADRA COMPETITIVA, COME HANNO FATTO IL LECCE E LA JUVE STABIA..QUI LE COSE VANNO AVANTI DA ANNI E LE COLPE LO SAPPIAMO TUTTI DI CHI SONO INUTILE CERCARE ALIBI..E ALZARE LA VOCE DEL COMANDANTE A CUI L’AMBIENTE GIA’ DEPRESSO NON FA CAUSA…ANZI..SE SI VA AVANTI COSII LA NAVE AFFONDA GIA’ PRIMA DI FINE ANNO…SIGNORI SIAMO SENZA UN PRESIDENTE CHE PRENDE CON DECISIONE IL COMANDO..INVECE QUI COMANDA UN AMMINISTRATORE DELEGATO..COME SEDUTO SUL TRONO A DECIDERE NEL BENE E NEL MALE..MA UN PRESIDENTE DOVREBBE PARLARE LUI E DECIDERE COSA FARE DI QUESTA SOCIETA’ E SQUADRA..INVECE SEMBRA CHE NON ESISTE UN DAVIDE FRANCO…E NON SI CAPISCE PERCHE’..NON PARLI LUI..INVECE DI LOMO..CHE A QUANTO PARE E SUL VIALE DEL TRAMONTO IN ARRIVO DI PENSIONE..E NO SIGNORI QUI SI STA GIOCANDO CON I SENTIMENTI DEI CATANESI …IL TEMPO E PASSATO DAL SALVATAGGIO DELLA SQUADRA A CUI LOMO SI FREGIA DI AVERLA SALVATA..OK..ADESSO PRENDA UN DECISIONE…LA FACCIA FINITA…QUI NON CENTRANO I ALLENATORI..MA LE SCELTE ORCHESTRATE DALLA SOCIETA’…A CUI NON SI SA CHE PESCI PRENDERE DI NOTTE..ADESSO ATERNI SARA’ L’ENNESIMO PROCLAMO DI VENDETTA… DI VEDREMO..DEL ASSUMERSI LE RESPONSABILITA’…COME AL SOLITO..MA ORMAI SI EVINCE UNA COSA LE CHIACCHERE NON FANNO VINCERE LE PARTITE….SARA’LENESIMA MALEDIZIONE DEL FUORI CASA…A CUI SI ASSISTERA’ MESTAMENTE A QUESTO CAMPIONATO…CHE GIA’ SI SA COME ANDRA’ A FINIRE…E ALL’ORIZZONTE SI VEDE LA FINE.

  49. Ip Address: 2.38.241.34

    Buona sera, sarò lento nel capire, ma dopo che Pulvirenti decida di vendere la squadra, bisognerà trovare un acquirente disposto a sborsare una cifra corrispondente al valore della società e investire ulteriori somme per rilanciare il progetto tecnico. E siccome non sarà facile come vendere qualcosa su Subito.it dovremmo rimanere nel limbo in attesa di qualche personaggio serio e coraggioso che abbia a cuore la causa. Signori miei sempre secondo me allo stato attuale e difficile fare calcio in lega Pro ed è fuorviante paragonare piazze come Castellammare,Reggio, Catanzaro ecc realtà minori con meno stress e pretese con Catania, dove purtroppo le pretese sono giustamente elevate.

  50. Ip Address: 79.37.54.78

    Lucida e fredda analisi Zupino, di chi oramai non crede più a questa società.
    Io non credo che la strada migliore del patron sia quella del silenzio. I tifosi vogliono sapere quali i budget annui che può permettersi in Catania e per quanti anni ancora, qual’e la situazione Finaria il cui collasso trascinerebbe il Catania mell’oblio, chi è il direttore per il Catania se proprietario o dirigente, se il patron ha avuto un colloquio con i calciatori epurati e le altre cose che i giornalisti e tifosi intendono chiedere.
    Qui si sta facendo come il gambero e se quest’anno arriveremo sesti, il prox decimo e quello ancora ci salveremo a stento.
    NON SI VEDE FUTURO e questo il problema che stiamo vivendo.

  51. Ip Address: 5.90.141.212

    Caro ct a na da quello che ho sentito oggi finaria sta in brutte acque un esempio i supermercati forte come diceva sabato la sicilia non pagano i dipendenti da 3 mesi mi sembra che il capotreno sta facendo tutto x non vendere con la scusa che nessuno ha…..soldi di questo passo vedrete che il fallimento del calcioct sarà…..vicino b notte

  52. Ip Address: 84.227.169.140

    Sono proprio queste le cose che ci fanno girare le scatole a noi tifosi! Dopo dicono che dobbiamo solo tifare come dei babbi!

    Qualche pensiero per il futuro ce lo facciamo anche noi e vediamo solo il muro eretto dalla societa.

  53. Ip Address: 91.253.54.98

    Buongiorno a tutti, non so perché non vengono pubblicati i miei commenti, comunque auguro a tutti un in bocca al lupo .

  54. Ip Address: 5.88.99.173

    In linea teorica nel 2019 con tutte le informazioni e tecnologia a disposizione si ha la possibilità di conoscere e partecipare in modo consapevole delle vicende che ruotano attorno alla propria squadra e consentirebbe di formulare critiche con basi solide. Risulta evidente che ancora siamo molto lontani da questo fantastico traguardo e questa lontananza dipende quasi sempre quando si hanno informazioni parziali oppure quando per scelta si preferisce leggere solo le notizie che gli interessano.
    Chi contesta la presenza di Davide Franco gli sfugge che Pulvirenti a seguito delle famose vicende è stato inibito svolgere attività imprenditoriali ed ancora per un altro anno non potrà assumere la carica di Presidente. Chi contesta l’utilità di Franco significa che non ha le notizie necessarie per conoscere fino in fondo cosa vuole dire procedura concorsuale, concordato ed aziende in crisi che invece per lui rappresentano il pane quotidiano. Dopo lo Tsunami che si è abbattuto verso la Finaria grazie alla competenza di Franco la società è ancora viva ma questo non significa definitivamente guarita. Chi contesta e chiede garanzie di budget pluriennali gli sfugge che a fine agosto i dipendenti Fortè hanno fatto una manifestazione sindacale per ritardi degli stipendi e non è da escludere che quei soldi sono serviti forse per pagare scadenze del calcio Catania per evitare punti di penalizzazione. Con questa situazione e non conoscendo come andranno gli affari in futuro è ragionevole chiedere garanzie o programmi a largo respiro ?
    Le notizie oggi sono a disposizione di tutti e chi parla di epurazione ha la possibilità di conoscere cosa pensa Pulvirenti con le dichiarazioni fatte ieri ad una emittente catanese che fanno capire che conosce da vicino la vicenda ma anche che Biagianti e Bucolo sono consapevoli di aver commesso un grave errore. Basta cercare e si trovano tutte le notizie e risposte che arrivano puntualmente dalla bocca della proprietà nel modo oggi più usato.

  55. Ip Address: 84.227.169.140

    Perché fare questo sforzo? Esiste Vincenzo!! 😂😂😂🤙🤙🤙🤙
    E grazie a lui vedo le cose anche da un altra direzione!
    Ma resto della mia opinione che non sarebbe male avere un altra proprieta! Se sia migliore….

  56. Ip Address: 5.88.99.173

    Fabio, escludo al 99;99% che la mancata pubblicazione di quello che scrivi dipende da cause diverse da quelle tecniche. Controlla se hai connessione internet quando clicchi invio oppure sbagli a cliccare la casella giusta “Invia commento” con quella che c’è scritto “Il tuo commento”. Sono certo che non ci sono altri motivi e spero di continuare a leggerti.

  57. Ip Address: 151.18.102.205

    Buon pomeriggio a tutti ❤️💙 non riesco a capire come da una parte Franco e company hanno salvato il mondo del calcio, invece dalla parte stiamo facendo la corsa del gambero 🍤iniziata sette anni fa e ancora siamo qui, ora per qualcuno è normale e per tanti no , oggi ho ascoltato l’intervista del proprietario del calcio Catania ha dato delle buone assicurazioni a tutto l’ambiente, anche se personalmente dubito, il tempo sarà galantuomo

  58. Ip Address: 5.90.138.179

    Se il capotreno vende solo il catania senza tdg vedrete che l’acquirente si…trova certo deve chiedere cifre ragionevoli altrimenti l’intento del capotreno è quello del….fallimento non si scappa il calciocatania non può essere questo dove è chiaro che si sta rischiando il barile …..il capotreno ormai è game over….fine un saluto a tutti

  59. Ip Address: 5.90.138.179

    Scusate Carusi un ultima cosa ma circa una settimana fa plm ha detto in un intervista con le lacrime agli occhi che il calciocatania doveva pagare di tasse 700 mila euro D accordo ma se siamo arrivati a questo disavanzo la colpa è solo ed esclusivamente del capotreno….se non hai più soldi vendi cosa sta aspettando…..cosa ….il fallimento ? Oppure qualche buon samaritano che gli fa un lascito?Carusi il capotreno deve vendere senza tdg e vedrete che catania….respira b serata

  60. Ip Address: 79.37.54.78

    Anche io oggi ho ascoltato le parole del patron in una radio locale , finalmente il proprietario ha parlato dopo tanti mesi di silenzio assoluto.
    Ovviamente con voce calma ha spiegato il suo punto di vista in merito alla squadra ed anche lui e’ Convinto che questa rosa sia valida e casomai si interverrà nel mercato invernale. Difende ovviamente k’operato di Tutti e lascia uno spiraglio per una ricomposizione con gli epurati.
    Racconta che nessuno si e’ Fatto avanti per il Catania e conferma che chi lo vuole acquisire deve essere un gruppo serio che ama il Catania . Riguardo lo scorporo sembra esserci un punto contrattuale con il comune di Mascslucia che lo impedirebbe ma continua affermando che visto che il debito ancora in essere con le banche è stato spalmato in 20 anni, un gruppo serio si dovrebbe fare carico di poterlo assolvere perché se no e’ Un tornare indietro.
    Ovviamente ciascuno di noi si è fatto la sua idea ma io vedo una campagna acquisti estiva condotta in maniera approssimativa vuoi per le risorse, vuoi per i contratti triennali incautamente stipulati e vuoi per la poca conoscenza dei campionati di eccellenza .

  61. Ip Address: 5.88.99.173

    Catanese oltre al vincolo destinazione d’uso dell’immobile rilasciato dal comune di Mascalucia ne esiste un altro previsto dal Capitolato Credito Sportivo che trascrivo qui di seguito con un copia incolla: “Rimane, comunque, impregiudicato per l’ISTITUTO FINANZIATORE il diritto di disporre, durante il corso del rapporto di mutuo, accertamenti e controlli circa lo stato delle opere finanziate ai fini della verifica dei presupposti inerenti
    il mantenimento del mutuo”. In altri termini se venisse scorporata l’attività sportiva da TDG cadrebbe il presupposto per mantenere in vita il mutuo e bisogna rimborsare.

  62. Ip Address: 79.37.54.78

    Ecco . Perfetto. Grazie delle dritte Vincenzo. Quindi il calciocatania e Torre del Grifo uniti per la vita e anche per la morte. Quindi un milione l’anno che dovrà essere tolto al budget del Catania per onorare il mutuo . Allora il Catania deve ricorrere ai prestito ed ai mercati minori e agli svincolati. Non può permettersi nessun giocatore dal mercato gestito da procuratori.
    Spero che prendono in direttore sportivo che conosca l’eccellenza

  63. Ip Address: 5.88.99.173

    Catanese esatto uniti per la vita ed anche per la morte e che necessariamente si dovrà operare per l’impoverimento nominale della rosa. Non centrata la considerazione che quel milione di euro di mutuo annuale viene sottratto alla squadra;TDG con le sue attività che fra l’altro sembrano in espansione riuscirebbe lo stesso a pagare quella cifra anche senza la squadra di calcio del Catania. Il buco nasce dall’attività della squadra e solo con un drastico impoverimento della rosa si riuscirebbe a pareggiare.

 Lascia un commento

ATTENZIONE: I contenuti dei commenti rappresentano ESCLUSIVAMENTE il punto di vista dell'autore. Nei commenti e' vietato compiere o indurre a compiere qualsiasi tipo di reato, ed e' vietato Danneggiare, lesionare in alcun modo i diritti altrui. E che il commento non abbia contenuto razzista o sessista, non sia offensivo, calunnioso o diffamante. La Redazione si riserva il diritto di rimuovere i commenti che violino le precedenti regole a suo insindacabile giudizio. Gli IP sono registrati ed utilizzati in caso di controversie per intraprendere percorsi legali contro i molestatori.


(Richiesto)

(Richiesta. Non sarà pubblicata)

Question   Razz  Sad   Evil  Exclaim  Smile  Redface  Biggrin  Surprised  Eek   Confused   Cool  LOL   Mad   Twisted  Rolleyes   Wink  Idea  Arrow  Neutral  Cry   Mr. Green

su
giu