Un po’ di cifre

 Scritto da il 17 maggio 2012 alle 08:24
Mag 172012
 

Lasciamo perdere quello poteva essere e non è stato, il Catania ha concluso la sua sesta stagione consecutiva in serie A all’undicesimo posto ed ha migliorato il record dei punti portandolo a 48. Ad un certo punto ci si è illusi che almeno l’ottavo posto potesse essere mantenuto, non è stato così, pazienza. Le cifre finali dicono che il piazzamento ottenuto dal Catania è giusto, analizziamone alcune :

PUNTI IN CASA : Juventus 45, Udinese 43 e Milan 41, il Catania è dodicesimo con 32 punti frutto di 9 vittorie 5 pareggi e 5 sconfitte, il che significa che il fattore campo è stato buono, ma il Massimino non è stato quel “fortino inespugnabile” che ci si aspettava.

PUNTI FUORI : Juve e Milan 39, Lazio 26, il Catania è soltanto quattordicesimo con 16 punti frutto di sole 2 vittorie, di ben 10 pareggi, questo significa che, pur occupando la 14^ posizione fuori casa la squadra è stata un avversario ostico per tutti poiché è tornata a “mani vuote” solo 7 volte su 19.

RETI SEGNATE IN CASA : Juventus 40, Napoli 39 e Roma 39, il Catania occupa il dodicesimo posto con appena 24 reti segnate.

RETI SUBITE IN CASA : Milan 11, Juventus 12 e Udinese 13, stavolta il Catania è quarto, in compagnia di Atalanta e Chievo con sole 15 reti subite.

Le cifre ci dicono che fra le mura amiche la squadra ha tenuto una condotta prudente, spesso ha segnato sfruttando le “palle inattive”, tolta la gara contro il Genoa (4-0) non ha mai vinto con più di due reti di scarto, ma non ha mai subito l’avversario oltremisura.

La mancanza di un gioco d’attacco efficace ha portato, però a ben cinque sconfitte interne.

RETI SEGNATE FUORI : Milan 38, Juventus e Lazio 28, il Catania occupa il quinto posto con 23 reti segnate.

RETI SUBITE FUORI : Juventus 8, Bologna 19, Fiorentina 21, in questa graduatoria il Catania è disastroso perché con ben 37 reti subite occupa la 18^ posizione. Le cifre ci indicano che la squadra fuori casa ha sempre giocato la sua partita, le ha prese, ma ha saputo ben replicare segnando la bellezza di 23 reti.

DIFFERENZA RETI . Juventus + 48, Milan + 41 e Napoli + 20, il Catania con -5 si colloca, ancora una volta in dodicesima posizione.

Come si può notare la dodicesima posizione è quella che ricorre di più ed è proprio quella che il Catania occupa nella classifica dei punti conquistati sul campo, non dimentichiamo che l’Atalanta ha scontato 6 punti di penalizzazione.

Ad inizio torneo mi ero sbilanciato dicendo : Catania dall’ottavo al dodicesimo posto, e in ogni caso ben sopra il Palermo, avevo visto benissimo, anche se la squadra alla fine, pur facendo bene, ha fatto il “minimo” del pronosticato.

I pronostici si possono anche sbagliare, per esempio durante l’anno, quando non ci credeva quasi nessuno, ho “intuito che la Juventus avrebbe vinto lo scudetto e il Milan sarebbe finito al secondo posto. Da subito avevo indicato Cesena in B con Giampaolo in panchina e dopo quindici partite non avevo dato più nessuna speranza nemmeno a Novara e Lecce, ma ho clamorosamente sbagliato sul Napoli che davo con facilità al terzo posto, invece gli azzurri si sono fatti battere a Bologna e, da un terzo posto sicuro, sono finiti a 3 punti dall’Udinese e solo al quinto posto.

Avrei preferito sbagliare il pronostico del Catania con la squadra al sesto o settimo posto, ma evidentemente l’organico del Catania alla fine non valeva di più del posto che ha conquistato.

Un po’ di cifre per quanto riguarda anche gli arbitri. La mia personalissima classifica ha visto al primo posto Daniele Orsato di Schio, mentre per il secondo anno consecutivo il peggiore della mia classifica è stato Gianluca Rocchi di Firenze. Ho preso in considerazione soltanto gli arbitri con almeno sei gare dirette, ecco la mia graduatoria completa:

1)      Orsato con la media di 6,5

2)      Damato

3)      Guida

4)      Peruzzo

5)      Brighi

6)      Valeri

7)      Celi

8)      Bergonzi

9)      Romeo

10)  Tagliavento e all’ultimo posto Gianluca Rocchi con la media di 4,5, ma a Rocchi questa mia classifica non interesserà più di tanto e continuerà con le solite direzioni.

 

  85 Commenti per “Un po’ di cifre”

  1. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno a tutti pari,
    Ciao Prof, hai ragione alla fine la matematica si dice non è un opinione, e le statistiche mi trovano d’accordo sul 12° posto in classifica perchè è solo il 12° posto, vedi Atalanta,, io ero uno di quelli che all’Europa ci credeva solo che qualcuno in alto ha deciso altrimenti, con una ragione logica che mi trova d’accordo, il salto nel buoio , con relative consequenze………………
    Ma analizzando bene il campionato si evince che sia stato di una mediocrità allucinante, molte squadre al di sotto delle loro capacità effettive, molti errori arbitrali, ho letto che il Catania in una classifica senza errori, avrebbe 5 punti in meno, anche se queste sono solo supposizioni, ma l’abbandono totale alla voglia d’Europa, gia era stato deciso a Gennaio, cessioni di Lopez e Ledesma ed aggiungerei Andujar , il quale con la difesa a quattro stava incomincianto a giocare bene come nell’era Zengae lo stesso Alvarez, per sostituirli con Ebagua, Seymour Carrizo e Motta, senza offesa ma è stata una minkiata solenne ma non contento, l’imponderabile, Lo Monaco, brutta razza l’invidia, va fuori di testa col presidente e da li incominciano i problemi………almeno per me!! senza contare le cappellate di Montella fino all’ultimo, perche le cifre non diranno mai come il catania abbia lasciato 18 dico 18 punti a tre squadre come Cagliari, Chievo e Bologna , senza contare il Lecce in casa……………

  2. Ip Address: 212.195.241.127

    Tanto per fare “chiarezza” su quello che ho postato prima, le cappellate di Montella e Lo Monaco, avvallate dal Presidente che ora si trova a rifondare il tutto!!

    ROMA – “Non è scontato che Montella vada via. La questione allenatore non è una nostra priorità”. Il presidente del Catania Antonino Pulvirenti non dà per già fatto l’addio dell’Aeroplanino alla panchina della squadra siciliana, anzi. “Io parto dal presupposto che Montella è il nostro allenatore anche la prossima stagione. Poi – aggiunge Pulvirenti ai microfoni di Tele Radio Stereo – ci sarà un momento in cui parlerò con lui, ora non posso prevedere di cosa parleremo. Non so se mi chiederà di andare via, valuterei tutto solo se mi dicesse una cosa del genere. Di sicuro mi deluderebbe, perchè a gennaio per esempio abbiamo studiato una strategia di mercato legata anche alla prossima stagione, e se volesse andarsene ancora una volta dovremmo ricominciare da capo, con un nuovo allenatore. Ma prima di valutare ogni cosa dovrò parlarci, ora la priorità è ufficializzare la nuova struttura societaria, con il nuovo Amministratore delegato”. “E sia chiaro che non ne faccio una questione personale – continua Pulvirenti – Ho buoni rapporti con i dirigenti della Roma. Però ovviamente penso al mio Catania, devo fare gli interessi del mio club. Ora penso all’assetto societario. Partendo dal presupposto che Montella sarà l’allenatore del Catania anche l’anno prossimo”.

  3. Ip Address: 95.235.30.59

    Salve raga’!!!
    Ciao Prof!!! 😉 😉 😉 Molto buono il commento!!!
    Ciao Chiarezza!!! 😉 😉 😉
    Siamo soli oggi!!!
    Iniziero’ a postare quelli veritieri, se no non c’e’ trippa per gatti!!!
    Almeno Almiron rimane!!!

    Almiron, rimpianto Europa «Catania, si può fare di più» (La Sicilia)

    “Abbiamo incontrato il centrocampista argentino, protagonista di una stagione positiva

    “Quattro gol da incorniciare: «Segnare non è, per me, un’ossessione»

    “«Ho cominciato a ritmi blandi, ma non avevo sostenuto la preparazione. Poi penso di essermi espresso al meglio, nel finale di stagione ero acciaccato». I complimenti a Buffon, che gli parò un tiro impossibile, immagine esemplare di fair play

    Questa volta il voto me lo dò io. Sergio Almiron, sul bus che riporta il Catania a casa, dopo il doppio impegno con Akragas e Atletico Campofranco, prende carta e penna e scrive: 6.5. Severo con sé stesso, modesto, talmente timido e riservato da sembrare persino scontroso. Non lo è, chiaramente, l’argentino che ha animato le due fasi di gioco a centrocampo. E che merita il dieci e lode per il gesto di fair play in occasione dei complimenti a Buffon che, in Catania-Juve, gli parò un titolo impossibile. Almiron chiude la sua stagione con dichiarazioni, raccolte in esclusiva, che riassumono anche il progresso di un gruppo arrivato al record di punti e, a un mese dalla fine del campionato, persino in zona Europa League. Intanto tracciamo un bilancio personale dell’annata agonistica. «Il campionato non è iniziato al meglio, almeno è quel che penso di me. A metà stagione credo di avere dato il massimo e mi sentivo davvero bene. Nel finale ho accusato una flessione». A bloccarla è stato qualche acciacco. «Sì, è stato un problema prevalentemente fisico, ma non avevo sostenuto la preparazione atletica. Se ricordate ho saltato tutto il periodo estivo». Lei aveva cominciato da centrale, poi si è spostato sulla fascia sinistra. «In effetti ero arrivato a Catania per agire da playmaker, ma subito ho verificato che forse non avrei potuto rendere al meglio in quella posizione, giusto per il ritardo di preparazione atletica. Quindi, d’intesa con il tecnico, mi sono spostato sulla fascia sinistra e credo che i risultati siano stati apprezzabili […] Rimarrà in rossazzurro? «Sicuramente». Almiron, quale sarà la componente da migliorare nel corso della stagione ventura? «Principalmente il livello di cattiveria agonistica».

  4. Ip Address: 95.235.30.59

    Meno male un’altro che rimane!!!

    CATANIA, Lodi:”Faccio fatica ad accettare il Palermo”
    16.05.2012 21:45 di Manuela Puglisi

    Da oggi ufficialmente va in archivio la stagione rossazzurra. Concluso il triangolare in terra agrigentina, lo staff tecnico etneo ha proclamato il ” rompete le righe”. A soffermarsi davanti ai microfoni della stampa è stato Francesco Lodi, pedina fondamentale dello scacchiere del Catania nel corso di questa stagione, indubbiamente un elemento su cui molte società vorrebbero puntare:”Il mio futuro? Vediamo che succederà, sono un giocatore del Catania. La stagione è finita e adesso voglio riposarmi. Ho un contratto con il Catania, e sto bene qui. Il Presidente e la società sanno le mie intenzioni, aspetto una loro chiamata in modo da fare due chiacchere. L’interesse del Palermo? Se la notizia è stata riportata sui giornali, vuol dire che qualcosa di vero c’è, ma non con me, ma con il mio procuratore. Sono un giocatore del Catania e faccio fatica ad accettare un trasferimento al Palermo.”

  5. Ip Address: 95.235.30.59

    ESCLUSIVA TMW – WyScout, Cyterszpiler: “Andujar può tornare in Italia”
    17.05.2012 13.23 di Alessio Alaimo articolo letto 326 volte

    “Andujar? Ha tanti estimatori, anche in Italia. Potrebbe tornare”. Parla così a TuttoMercatoWeb Jorge Cyterszpiler, agente Fifa che cura gli interessi del portiere dell’Estudiantes di proprietà del Catania.

    L’intervista completa sarà online a partire dalla mezzanotte all’interno della rubrica “A tu per tu”.

  6. Ip Address: 95.235.30.59

    ESCLUSIVA TMW – Catania, Negro torna e potrebbe restare
    17.05.2012 13.17 di Gianluca Losco articolo letto 507 volte
    Fonte: Raffaella Bon

    Secondo le ultime indiscrezioni di mercato, raccolte dalla redazione di TuttoMercatoWeb, Maikol Negro (24), attualmente in prestito alla Nocerina, dovrebbe far ritorno al Catania, club che detiene il cartellino dell’attaccante. Inoltre, se dovesse essere Nicola Salerno il nuovo diesse del club etneo (come anticipato sempre da TuttoMercatoWeb), Negro potrebbe anche rimanere, dato la grande stima del dirigente verso il giocatore

  7. Ip Address: 95.235.30.59

    corrieredellasera.it

    Serie A: i dieci momenti migliori della stagione

    9

    MONTELLA SEMPRE IN VOLO – Giocatore d’attacco, allenatore d’attacco. L’equazione non fa una grinza. Il Catania “argentino”, allenato dall’ex centravanti della Roma scudettata, è stata una delle più belle sorprese del torneo: salvezza conquistata con largo anticipo, gol e spettacolo. E l’ex aeroplanino ha già dispiegato le ali: destinazione Roma, cavallo due volte di ritorno, visto che già lo scorso anno aveva traghettato i giallorossi nel dopo Ranieri. Ora gli toccherà prendere il testimone da Luis Enrique. Attento Vincenzino, a Roma la luna di miele dura sempre meno.

  8. Ip Address: 85.41.235.41

    Buon pomeriggio a tutti…..

    un saluto a Chiarezza e Giorgio, sembra che Montella viaggia verso la Rometta a 1.5 milione all’anno è da fessi non accettare tale offerta da noi prendeva 500.000 euro 😉 😉
    Auguri e buona fortuna, spero che la società trovi uno con le palle con un contratto almeno di 3 anni per portare avanti il progetto Catania.

  9. Ip Address: 85.41.235.41

    Calciomercato: per arrivare a Montella si ‘sacrifica’ Josè Angel

    da Romagiallorossa.com — 17 maggio 2012 alle 16:01

    L’ipotesi di girare almeno un paio di giocatori al Catania in cambio di Vincenzo Montella, prende sempre più corpo in casa romanista. Infatti l’ultima indiscrezione di mercato parla di un possibile trasferimento all’ombra dell’Etna per Josè Angel, che ha convinto ben poco la dirigenza giallorossa nella stagione appena trascorsa. Il terzino di Gjion è sotto controatto fino a giugno 2016 e la formula del prestito appare la via più percorribile. Si era parlato anche di un interessamento del Barcellona, cosa che però non ha trovato conferma

  10. Ip Address: 95.235.30.59

    Il Messaggero di Roma.

    Roma, ecco come cambia con Montella
    Novità in difesa e in attacco

    ROMA – Antonino Pulvirenti, presidente del Catania, continua a tenerlo bloccato («Da qui non si muove», ha ribadito anche ieri) ma la firma di Vincenzo Montella con la Roma dovrebbe arrivare nel giro di pochi giorni. In attesa dell’ufficializzazione dell’accordo, proviamo a spiegare come giocherà la (seconda) Roma dell’Aeroplanino. L’allenatore di Castello di Cisterna predilige, da sempre, il 4-3-3, cioè lo stesso modulo che – di fatto – è stato utilizzato da Luis Enrique, ma i due sistemi di gioco pur essendo nei numeri uguali sono molto diversi nella sostanza. Perché esistono molti 4-3-3: c’è, ad esempio, quello purissimo in verticale di Zdenek Zeman, quello a sviluppo orizzontale del Barcellona targato Pep Guardiola e quello con il trequartista di Luis Enrique.

    Il 4-3-3 di Montella (che nella sua esperienza a Catania ha proposto in alcune occasioni anche il 3-5-2) parte da un’accurata fase difensiva: quattro uomini in linea davanti al portiere, con i due centrali in stile armadio e i due esterni pronti, a seconda di dove si sviluppa l’azione avversaria, a fare la diagonale interna diventando così il terzo centrale. In fase di possesso palla, uno dei due esterni rimane bloccato dietro in modo che la linea difensiva sia composta sempre almeno da tre elementi per evitare che la squadra, in caso di perdita di pallone, sia facile ostaggio dei contropiedei avversari. Rispetto al modulo di Luis, insomma, cambia completamente in fase di possesso palla il lavoro dei due esterni, che con l’asturiano sono proiettati costantemente all’attacco e quasi sempre posizionati nella metà campo avversaria. E con Luis il terzo difensore centrale non è mai uno dei due esterni ma il centrocampista centrale, tipo De Rossi, e mai uno tipo Rosi o Josè Angel.

    Gli esterni di difesa. La posizione dei due esterni di difesa chiama direttamente in causa i due attaccanti laterali: Montella li vuole rapidi, abilissimi nell’uno contro uno, cioè in grado di saltare l’uomo per offrire la palla-gol. Difficilmente, di conseguenza, l’intermedio di centrocampo va a fare la sovrapposizione sull’attaccante esterno. Traduzione: l’attacco è più affidato ai giocatori che al gioco. Un’altra differenza tra il calcio di Luis e quello di Montella va rintracciata nella posizione (e nelle caratteristiche) dell’attaccante centrale, vertice alle spalle (trequartista, di fatto) delle due punte esterne con l’asturiano, vertice (centravanti puro) davanti alle due punte esterne con l’Aeroplanino. Un riferimento centrale che sia qualitativamente in linea con gli attaccanti esterni, quindi molto abile tecnicamente. I due attaccanti esterni in fase di non possesso devono partecipare attivamente alla fase difensiva, andando a completare il 4-5-1.
    A centrocampo Montella vuole un centrale di qualità e due intermedi di qualità/quantità. A Catania ha spostato un trequartista, Lodi, nel ruolo di centrale, un po’ quanto fatto da Zeman a Pescara con Verratti. Senza dimenticare che lo scorso anno sulla panchina della Roma, Vincenzo aveva affidato le chiavi del centrocampo ad un altro ex trequartista, Pizarro. Lui in quel ruolo vuole un elemento di spiccata tecnica, uno in grado di far partire o ripartire l’azione in tempi rapidissimi e, preferibilmente, palla a terra.
    Giovedì 17 Maggio 2012 – 08:38
    © RIPRODUZIONE RISERVATA

  11. Ip Address: 95.235.30.59

    Il Messaggero di Roma

    Montella, la Sicilia nel cuore:
    compra casa ad Agrigento

    AGRIGENTO – Forse lascerà il Catania, destinazione Roma, ma non la Sicilia. Il tecnico degli etnei, Vincenzo Montella, ha infatti comprato una villa alla alla scala dei Turchi di Realmonte. L’ex Aeroplanino è stato ricevuto, nel palazzo del Comune dell’Agrigentino, dal sindaco del paese Piero Puccio.
    Giovedì 17 Maggio 2012 – 13:05

  12. Ip Address: 80.117.62.224

    buonasera a tutti fratelli della costa rossazzurra bella disamina prof un saluto a giorgio joe chiarezza e tutti quelli che vengono forza catania il posto di montella lo deve occupare uno di sostanza 😉 😉

  13. Ip Address: 79.10.2.166

    Un caro saluto a Vittorio, Giorgio Joe e Angelo ( in ordine di apparizione) e anche ai tifosi assenti.
    Se Montella vule andare via è inutile tenerlo controvoglia, come contropartita il Catania si deve fare dare Florenzi del Crotone e Montella può (se proprio vuole) anche andare.

  14. Ip Address: 95.235.30.59

    Buona serataraga’!!!
    Ciao Angelo e Prof!!! 😉 😉 😉
    Commenteremo domani?
    Mah!!!

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!!

  15. Ip Address: 85.41.235.41

    Buon giorno a tutti…..

    Montella è pronto per sbarcare a Roma
    18.05.2012 08:52 di Adriano Mazzone
    Fonte: La Gazzetta dello Sport

    Giornata di adii quella di ieri per Vincenzo Montella. L’ex aeroplanino ha salutato tutti, prima nel pomeriggio e poi alla cena di fine stagione, e ha avuto anche un diverbio poco felice con il presidente del Catania, Pulvirenti. L’ormai quasi certo tecnico della Roma della prossima stagione domani sbarcherà a Civitavecchia con parte delle sue cose per trasferirsi nuovamente a Roma dopo uno strepitoso anno passato ai piedi dell’Etna. Domani tornerà anche Baldini dal suo viaggio negli States, e si dovrà aspettare solo una telefonata di Pulvirenti che autorizzi la società giallorossa e l’allenatore a parlare ufficialmente.

    I giochi sono quasi fatti, ma se eventuali problemi dovessero sopraggiungere, Sabatini è in Portogallo ed è pronto a puntare su Villas Boas, ma l’ipotesi al momento sembra remota.

  16. Ip Address: 95.245.224.85

    BUongiorno raga’!!!
    Ciao joe!!! 😉 😉 😉
    Qui Napoli e dintorni, cielo sereno e temperatura buona.
    Anche se un po’ in ritardo per faccenduole casalinghe e non vi auguro buona giornata a tutti.

  17. Ip Address: 95.245.224.85

    MNT- Restare? Il Presidente scherza..!
    MASCALUCIA (CT) – Ultimo appuntamento tra squadra, dirigenza e staff tecnico ieri sera. Come riferisce SKY, il presidente del Catania, nel discorso tenuto davanti ai giocatori, ha affermato: “Ci rivediamo con tutti l’anno prossimo, tranne che con qualcuno, e vi annuncio che l’allenatore della prossima stagione sarà Vincenzo Montella”. Parole alle quali il tecnico campano ha risposto con la consueta ironia, rivolgendosi ai giocatori: “Il presidente ovviamente sta scherzando”.

  18. Ip Address: 95.245.224.85

    Salve raga’!!!
    Io ci credo a PVL!!! 😀 😆 😮
    Perche e’ un tifoso del Catania, e’ il Presidente, ha l’esperienza calcistica maturata in tanti anni magari meno furbo di LM ma se si circonda di gente di esperienza
    nel tenere sempre i bilanci economici in attivo e nel cercare nel mondo giocatori che facciano inalzare il nostro livello tecnico siamo a posto.

    Copia e incolla dal sito calciocatania.it

    ‘Ritroverete una società ancora più forte ed ambiziosa’

    Ultima seduta della stagione… a cena, nella bella cornice del ristorante L’Orso Scuro di Trecastagni, secondo tradizione: dirigenti, tecnici, calciatori, medici e collaboratori al fianco della prima squadra, conclusa un’annata ricca di soddisfazioni sul piano sportivo, si sono incontrati ieri sera per rinnovare l’appuntamento in vista della prossima stagione. Al Presidente Pulvirenti il compito di tracciare la strada e regalare un’altra certezza per il futuro: “A tutti voi il ringraziamento del Catania per l’impegno profuso ed i risultati ottenuti, accompagnato dall’esortazione a proseguire in questa direzione e fare ancora meglio in futuro. Avete meritato le vostre vacanze e noi vi auguriamo di trascorrerle serenamente. Al vostro ritorno troverete una società ancora più forte ed ambiziosa”.

  19. Ip Address: 95.245.224.85

    Copia e incolla da Il Corriere dello Sport

    Commenti su Montella:

    Federico Picconi
    Vi ricordo che Conte quando arrivò alla Juve veniva dalla serie B e l’unica esperienza nel campionato di serie A era stato un esonero all’Atalanta…Montella ha fatto una gtandissima stagione al Catania, perche dovete criticarlo senza averlo nemmeno mai visto?!

    aragorn60

    Evviva evviva, “finalmente” va via un tecnico che aveva delle idee, anche se non sempre condivisibili ed il cui vero difetto era quello di dire in conferenza stampa che la categoria dei giornalisti fa domande insulse e pietose. Ora tutti contenti, arriva una nuova vittima da sacrificare in quanto tempo ? 2 mesi 3 mesi 6 mesi ? Boh, ma tanto tra un pò sarò scarso (se già non lo è) anche Montella.

    FollaJack

    Montella non va bene. L’anno scorso era troppo amico dei giocatori e giustamente non era adatto. Com’è che quest’anno va bene? Ci vuole uno che non abbia riguardi. Vincenzo riparte da Totti e siamo alla frutta di nuovo…

    Alessandro Giovannini

    invece de anna avanti ritornamo indietro

    Massimo Indelicato

    Ma dove prendete queste notizie..tanto per vendere i giornali ?

    Vite74

    Lo hai capito solo ora?
    Io manco leggo gli articoli leggo solo i commenti e mi rotolo dalle risate!!! 🙂

    mexes1

    Se la Roma prende Montella come allenatore non diventerá mai una grande squadra.
    Montano

    gafran

    Per arrivare quinti o sesti è perfetto.Per andare in Champions serviva altro.Ma non era fatta con Villas Boas?

    federicoma

    Ma villas boas no eh?

    emisimo

    bene spero che non sia un’altro anno terribile auguri

  20. Ip Address: 88.64.177.17

    ciao Giorgio scusa ma nel tuo post nr 16 oltre ad informarci che hai sbrigato delle faccende domestiche non auguri buona giornata a tutti ma perché ❓ ❓ ❓ posso capire a me:!: che sono il cattivone del sito 🙄 ma che centrano i buoni del sito:roll: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :
    un saluto a tutti

  21. Ip Address: 95.245.224.85

    Ciao Lux!!! 😉 😉 😉
    Al post 16 avro’ scritto male e non si capisce un tubo ma “buona giornata atutti lo scritto” e’ si capisce anche a te!!!
    Ma quale cattivone!!!
    Dispiace di non averti risposto subito, ti faccio una domanda vengo e mi spiego:
    ma questo cacchio di modulo 4-3-3 se ho capito bene si puo’ giocare in linea orizzontale ma anche verticale ad esempio come il modulo di MNT? Vabbe’ ci sono altri modi parliamo solo di questi due.
    Capito mi hai?

    Buon pomeriggio a tutti (lux anche a te)!!!

  22. Ip Address: 88.64.177.17

    in linea verticale credo di no ma poi dipende dai punti di vista :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: cioe dipende da che angolazione uno guarda sto modulo famoso che ha fatto le fortune del Catania
    cmq per saperne di più dovremmo chiedere a Chiarezza lui si che ne capisce mica come noi a noi ci piace solo che il catania vince poi il modulo credo abbia una importanza relativa dico bene Giorgio :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  23. Ip Address: 2.38.190.87

    Buonasera a tutti! Belli e brutti!
    Un saluto breve, opportuno e tempestivo!
    Commenti? Ma dde che? Direbbe qualche sostenitore di sponda laziale.. :mrgreen: :mrgreen:
    Come direbbe Chiarezza (il più nominato del sito… 😉 ) solo chiacchere e tabbacchiere di lignu…
    C’è davvero poca trippa per gatti e molto fumo da giornalai ma il periodo di consuetudine ci regala sempre questo.
    Caro Tino, dove metteresti De Marco in graduatoria? Pessimo con il Lecce onesto ed equilibrato con l’Udinese.

  24. Ip Address: 79.10.2.166

    Un caro saluto a tutti gli amici del sito.
    Ciao Marcello rispondo subito al tuo post n.23
    Le mie classifiche relative agli arbitri hanno preso in considerazioni i direttori di gara con almeno 6 presenze.(sono 20) Ho pubblicato i primi dieci. Nella mia classifica De Marco è finito 18^ ed ha preceduto Giannoccaro di Lecce e Gianluca Rocchi di Firenze che nella mia personale graduatoria, per il secondo anno consecutivo, è finito l’ultimo. Fra qualche giorno pubblicherò la mia personale graduatoria relativa agli allenatori. Un buona serata..

  25. Ip Address: 79.10.2.166

    Ancora è troppo presto per parlare di nuovo allenatore, prendiamoci una pausa di riflessione, del resto alcuni di noi lo stanno già facendo.
    A tutti una buona serata.

  26. Ip Address: 95.245.224.85

    Yes, ja!!! Lux!!!
    Basta che vinca il Nostro Cataniaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

  27. Ip Address: 95.245.224.85

    Ciao Grande Marcello e Prof.!!! 😉 😉 😉
    Infatti faccio il copia e incolla su argomenti che a me sembrano veritieri.
    Vorrei porvi una domanda a voi due e anche a Lux vengo e mi spiego:
    Gli allenatori del Catania , dalla promozione in Serie A, tolgo Marino, Giampaolo e Atzori avranno pure giocato in qualche serie ma non famosi come Zenga, Mihajovic e Montella.
    E’ possibile che il futuro allenatore del Catania, il Presidente, prenda uno famoso ma ormai ex giocatore?

    A voi la risposta!!!

  28. Ip Address: 2.2.120.214

    Buonasera a tutti pari
    I moduli non valgono niente senza i giocatori adatti, il buon allenatore è quello che già dal ritiro vede la rosa a disposizione e ne sfrutta le caratteristiche , ora le caratteristiche del Catania , squadra ad immagine e somiglianza di Lo Monaco è uno solo il 4-3-3 di Mariniana memoria e cosi negli anni a seguire, ora gli allenatori scarsi, Baldini, almeno lui è un signore, dimissionario Atzori mai visto un allenatore cosi cocciuto e scarso e Giampaolo 😈 😈 non lo hanno capito ,solo che questi allenatori non hanno a parte quache giornalaio che ancora li vanta o almeno li vantava vedi Atzori cosa che non è accaduto con Montella il peggiore dei 4, lui inizia il precampionato con questo modulo che prevede un centravanti di ruolo, ma poi si mette a fare lo scienziato, anche per colpa di qualche infortunio, vedi Potenza 😥 😥 😥 e mi mette in panchina Lopez snaturando il vero asset del Catania, ……………..da li in poi la mia verità la conoscete tutti!! Ora veniamo al presente, per me a questo punto Montella resta, e deve restare perchè ne va della credibilità di Pulvirenti, si sta sbilanciando troppo nel confermarlo, ma troppo troppo se Montella andasse alla Roma farebbe una figura barbina, e gli auguro di non farla, ancora da Lo Monaco deve imparare molto, Lo Monaco intelligentemente affermava ” Mi vendo pure i piedi del tavolino” poi faceva sempre di testa sua e quel piede costava l’ira di Dio, la tecnica di Pulvirenti e diversa, speriamo che sia quella giusta io ne dubito, un poco!!

  29. Ip Address: 95.245.224.85

    Ciao Chiarezza!!! 😉 😉 😉
    Vero i moduli non valgono niente se non hai i giocatori adatti, il problema di PLV e’ proprio questo se ne va MNT deve trovare un allenatore con il gioco diciamo simile.
    Che poi LM e’ piu’ scaltro di PVL e’ vero ma dobbiamo andare avanti senza di lui.

    Sogni colorati di rosso e azzurro a tutti!!!

  30. Ip Address: 95.232.25.177

    Buonasera a tutti! A tutti! A tutti! :mrgreen:

    Se dobbiamo scrivere minchiate scriviamo minchiate!

    Tra i nomi dei probabili successori di Montella, ci sono in tanti: Delio Rossi, Marino, Torrente, Di Carlo, Sottil………… ma non ho visto ancora scritto da nessuna parte nè Giampollo, nè Atzori! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Vuoi vedere che arriva uno dei due? (Accussì ninni calamu direttamenti ‘ndà serie C, senza passari da B). :mrgreen:

  31. Ip Address: 95.245.224.85

    Ciao Mongibello!!! 😉 😉 😉
    Prima di chiudere il PC controllo sempre se qualcuni ha scritto.

    Temo che Montella se ne va, e’ pero’ i tifosi romanisti sono perplessi perche’ dicono una cosa allenare il Catania e un’altra cosa la Roma!!!

    Copia e incolla di un articolo parziale su Montella.

    PLV su Montella.
    “Montella vorrebbe andar via? Non pensavo di trovarmi in una situazione come questa a fine campionato. Mi amareggia moltissimo. Si sono creati anche dei rapporti umani nel corso della stagione. Capisco il disagio di Montella, come uomo, non come presidente. Gli ho detto chiaramente che l’anno prossimo rimane a Catania. Mi sento di dir questo fermo restando che nel calcio le cose possono cambiare. Mi auguro che le cose non cambino e che potremo fare un grande campionato, sempre con Montella.

  32. Ip Address: 95.245.224.85

    Copia e incolla da La Sicilia.

    Il contatto c’è stato, ho detto no”
    Pulvirenti: “Ho ricevuto una telefonata, ma ho risposto che non ho intenzione di parlare della vicenda allenatore”. Nella cena di fine stagione (foto Galtieri), il presidente regala una battuta ai tifosi (“Il mister se ne vuole scappare”) e rassicura la squadra: “Troverete una società ancora più forte ed ambiziosa”. Elogi per Delio Rossi: “E’ una persona seria”

    Prima i saluti alla squadra, poi la partenza per Roma. Vincenzo Montella ha lasciato Catania per trasferirsi nella capitale, dove lo aspetta la panchina giallorossa lasciata libera da Luis Enrique.

    Il tecnico di Castello di Cisterna si è congedato dalla comitiva etnea nella serata di ieri, in occasione della tradizionale cena di fine stagione tenutasi in un locale a Trecastagni, sulle pendici dell’Etna, alla quale hanno preso parte dirigenti, tecnici, calciatori, medici e collaboratori della società.

    Non c’era Pietro Lo Monaco, ormai ex amministratore delegato rossazzurro, che aveva incontrato giocatori e allenatore in separata sede qualche ora prima. Presente, invece, il presidente Nino Pulvirenti, che ha preso la parola per dare garanzie al gruppo sul futuro immediato del club.

    “A tutti voi – ha detto Pulvirenti – va il ringraziamento del Catania per l’impegno profuso e i risultati ottenuti, accompagnato dall’esortazione a proseguire in questa direzione e fare ancora meglio in futuro. Avete meritato le vostre vacanze e noi vi auguriamo di trascorrerle serenamente. Al vostro ritorno troverete una società ancora più forte ed ambiziosa”.

    Ad alcuni tifosi presenti a Trecastagni, Pulvirenti ha regalato una battuta su Montella: “Il mister se ne vuole scappare…”.

    La Roma conta di chiudere per Montella nel fine settimana, in concomitanza con il ritorno in sede del direttore sportivo Sabatini, recatosi in Portogallo per alcune trattative di mercato, e del direttore generale Baldini, di rientro dagli Usa.

    In mattinata, ai microfoni di Radio Sportiva, Pulvirenti ha però ribadito con fermezza la sua posizione: “A livello personale siamo contenti del rendimento di Montella, quel che si è costruito attorno a lui è pura fantasia. Stiamo facendo ipotesi sul nulla, dal mio punto di vista il Catania ha già il suo allenatore per l’anno prossimo”.

    Il Catania, intanto, si muove per cercare l’alternativa a Montella. Il nome in ascesa è quello di Delio Rossi, nei confronti del quale Pulvirenti ha espresso parole di stima: “Io non ho preso in considerazione nessuno, ma non ci sono dubbi che Delio Rossi possa allenare da qualunque parte. E’ una persona molto seria”.

    In serata, Pulvirenti è poi tornato sull’argomento intervendo a RadioRadio: “Su Montella abbiamo costruito una squadra, abbiamo fatto investimenti per accontentare questo allenatore. La cena? Non c’è stato sicuramente un addio, ma un arrivederci perchè comunque andranno le cose dovremo rivederci per forza”.

    Confermati però in contatti diretti con la Roma: “Ufficialmente ho ricevuto una telefonata a inizio settimana e ho detto che in questo momento non ho alcuna intenzione di parlare della vicenda allenatore. Montella mi ha detto ripetutamente che ha un debole per il club giallorosso, ma sa perfettamente che ha firmato un contratto”.

    Contratto che Baldini e Sabatini puntano a sciogliere attraverso l’inserimento nella trattativa di alcuni giovani (Crescenzi, Florenzi, Piscitella).

    18/05/2012

  33. Ip Address: 88.64.177.80

    Buongiorno a tutti e chiunque si affacci in questo sito
    sulla questione allenatore a me personalmente uno come De Rossi non dispiacerebbe affatto anzi a questo punto spero che , Montella venga lasciato libero e al suo posto venga il sopracitato
    un saluto a tutti belli brutti buoni e cattivi 😆 😆 😆
    non ci facciamo mancare proprio niente :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  34. Ip Address: 82.51.92.82

    Ciao Lux!!!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo sereno e temperatura buona.
    Non male Lux come allenatore Delio Rossi!!!

    Buona giornata a tutti (anche a te Lux, va bene cosi?)

    P.S.
    Devo fare la spesa per domenica e la lista e’ lunga, managgia!!! 😥 🙁 😕
    Povero me!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  35. Ip Address: 2.38.190.87

    Buongiorno a tutti! Belli e brutti!
    Giorgio, visto che vai a fare la spesa, sempre se i soldini ci bastano, compra pure un allenatore, una punta che ci fa 15 reti, un portiere, un centrocampista ed un terzino destro.
    Pazienza, domenica ci mangiamo a Montella…. 😉 😉 😆 😆

  36. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno a tutti pari ed in particolare 😯 😯 ai cattivi 😉 😉

    Giorgio nella spesa lascia la punta c’è l’abbiamo , certo senza Montella che non lo vede,(Lopez) 😆 😆 per il resto sono d’accordo con Marcello ma datemi del pazzo ma io sono un nostalgico e non dimentico l’Andujar del periodo Zenga 😉 😉
    Poi se guardiamo seriamente la cosa, penso che a Catania ci sarà la rivoluzione , Spolli 29 anni , Izco 29 anni in scadenza il prossimo anno penso che se avranno richieste importanti diciamo 6 milioni o quasi ci possiamo dire addio, lo stesso dicasi di Gomez sui 10 milioni , mentre penso che Barrientos non avrà molte richieste, e meno male!!

  37. Ip Address: 212.195.241.127

    Capitolo allenatore, magari fosse vero, ma se non dovesse essere lui, mi fido di Gasperin ma una volta fatta la scelta un contratto di 3 anni con penale in caso di rescissione!! 😈 😈

  38. Ip Address: 212.195.241.127

    logicamente parlavo di Rossi Delio

  39. Ip Address: 82.51.92.82

    Ciao grande Marcello!!!! 😉 😉 😉
    Hihihihihi!!!! 😀 😆 😉
    La mia aspirazione piu’ grande e che se rinasco di nuovo, vorrei essere un milionario e di comprarmi la squadra del Catania !!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    Purtroppo non lo sono, managgia!!! 🙁 😕 😐

  40. Ip Address: 2.38.190.87

    Chiarè, l’esperienza di Andujar che a Catania ha mostrato cose buone e meno buone ma che non mi ha mai dato l’impressione di giocare col cuore spero finisca qui, sinceramente ho sempre avuto la personale sensazione che giocasse poco concentrato, quasi con la testa da un’altra parte.
    Mi piacerebbe rivedere Carrizzo che ha fatto alcune papalate (ma quale portiere in carriera non le fa??) ma tantissime prestazioni ad alto livello, Siena per esempio, e mi è sembrato professionista serio ed in fondo credo abbia davvero voglia di indossare nuovamente la nostra maglia.
    Su Lopez ritengo che se proprio non desidera giocare a Catania sarebbe meglio lasciarlo andare piuttosto che assistere alle penose esibizioni degli ultimi dodici rossazzurri….
    Mi sorge spontaneo un pensiero che mi fa ricordare certi pettegolezzi che lo vogliono amante della bella vita piuttosto che del rigore da atleta vero: ma se Montella non lo vedeva, se Allegri nemmeno ‘u taliava e se per giocare era finito al Gremio ed in Russia, forse che il talentuoso attaccante abbia davvero la testa di gallina?

  41. Ip Address: 82.51.92.82

    Ciao Chiarezza!!! 😉 😉 😉
    Veramente pensavo che il Catania, dopo Zenga, Mihajlovic e Montella prendesse un altro famoso giocatore e metterlo in panca.
    Comunque Delio Rossi e’ buono come allenatore.
    Sono d’accordo con te, anche se PVL ha detto che non smantella la squadra, ci sara’ una vera rivoluzione nel formare la squadra.

  42. Ip Address: 2.38.190.87

    Giorgio, c’è sempre il Superenalotto!!
    Io gioco sempre una schedina, al sabato e sempre la stessa; dovessi vincere proveremo insieme a realizzare il tuo sogno, il posto da Amministratore Delegato non te lo toglierebbe nessuno!! 😉 😆

  43. Ip Address: 212.195.241.127

    Hai ragione Marcello sia su Andujar che Lopez solo che loro due sono del Catania ed in questo momento da una potenziale entrata di 12 milioni, se ne entrano 6 per i due è il massimo, invece anche se ha la testa di gallina e ne sono certo, Lopez lo terrei un anno , sono sicuro che è a Milano a fare la riserva della riserva per la moglie e la bella vita!!

  44. Ip Address: 82.51.92.82

    Ciao Marcello.
    Giocando una schedina tanti anni fa feci un tredici ebbene erano 763.000 lire, tanto sudore per nulla e decisi di non giocare piu’, adesso non gioco manco con il grattino.
    Poi c’e’ ne vogliono molti di soldini per comprare una societa’ di calcio.

    Facciamo cosi, nella prossima vita diventiamo grandi giocatori del Catania facciamoci vincere lo scudetto, la Champions League e coppette varie. Dopo tre anni di successi ci venderanno al miglior offerente facendo cosi felice le casse del Catania. Potremo giocare in altri luoghi, Io preferisco la Premier League e tu?

  45. Ip Address: 82.51.92.82

    copia e incolla da Mon.CT (va bene joe?)
    articolo ridotto

    Grande Cantarutti anche come uomo!!! 😀 😀 😀
    Parla della prevaricazione di LM su PVL.

    “C’è sempre un inizio ed una fine in tutto. Credo sia un discorso di ego. Quando non si mette di canto un po’ di egoismo od esibizionismo, che porta alla prevaricazione, succede di dividersi.Credo sia una cosa senz’altro umana. Almeno questo è quello che ho capito, e quel che penso. Dispiace si separino ma credo che tutti siano utili, nessuno indispensabile.

  46. Ip Address: 88.64.177.80

    Ma che succede hanno fatto saltare delle bombole a gas davanti una scuola a brindisi ci sono morti feriti ma razza di bestie circolano in quest#italietta del cacchio
    scusate ma davanti a certe notizie ringrazio me stesso che a suo tempo decisi di andare lontano da quest’amara terra

  47. Ip Address: 82.51.92.82

    Lux!!!
    Siamo al collasso come Italiani e Italia!!!
    Al momento sono morte due ragazze di 16 anni, la Scuola si trova vicino ad un tribunale. Terreno fertile in Italia per i criminali, i terroristi, gli spacciatori (non se ne parla piu’ di droga), i lazzaroni, ladri, imbroglioni , politici corrotti, tratta di schiavi femminili e altro.
    Non c’e’ prevenzione su queste cose eppure con le nuove tecnologie si potrebbe fare moltissimo.
    Che colpe hanno commesso gli studenti? Non lo sparemo mai.
    Che riposino in pace.

  48. Ip Address: 82.51.92.82

    Scusatemi “non lo sapremo mai”

  49. Ip Address: 88.64.177.80

    mi dispiace e adesso il solito tran tran politici bei discorsi e poi si ricomincia dacapo
    un popolo vessato e imbrogliato la libertà si di buttare le cartacce per terra di fare i porci comodi . ma quando si tratta di lavoro tutti a leccare e la chiamano libertà
    ma si parliamo del catania di delio rossi di di di ma per favore basta

  50. Ip Address: 212.195.241.127

    Caro Lux
    Tutto il mondo e paese quando si tratta di stragi e pazzi forsennati,, qui in Francia si sono vissuti momenti terribili negli anni passati e tuttt’ora attentati in Corsica c’è ne sono, poi anche in Germania, vi sono i neonazisti che fanno attentati, certo una persona normale si scandalizza e non ci riesce a credere, ma è il mondo che è cosi, è non da ora!! Ed allora non per mettere la testa sotto il cuscino per non vedere, ma preferisco parlare di delio Rossi, e sono sicuro che mi capisci!!

  51. Ip Address: 88.64.177.80

    a te caro Chiarezza ti capisco al 100% perchè di contro so benissimo che tu capisci il mio stato d’animo con ogni ignobile azione come questa io mi allontano sempre di piú dalla mia terra non riesco a riconoscermi mi sento più straniero che italiano e neanche la nazionale italiana riesce ad farmi sentire italiano mi rimane solo la consapevolezza di essere un catanese e per giunta limitato solo al quartiere di provenienza pensa un pò

  52. Ip Address: 79.10.2.166

    Un buon pomeriggio a tutti i tifosi del sito. Ho appreso da poco la notizia relativa ai fatti di Brindisi e sono rimasto senza parole. Ma cosa aspettano i nostri politici a tentare di riconquistare la dignita?

  53. Ip Address: 79.10.2.166

    Scusate in dignità non ho battuto l’accento, forse perché mi riferivo ai politici italiani…

  54. Ip Address: 80.117.62.224

    buonpomeriggio a tutti fratelli della costa rossazzurra ciao prof quando mai i politici anno avuto una dignita che di questo povero paese che si chiama italia non stanno rimanendo neppure gli occhi per piangere buon proseguo di serata a tutti

  55. Ip Address: 80.117.62.224

    come vedi prof anche io non o battuto l’accento

  56. Ip Address: 2.2.120.214

    Antonio io sono nato, in via Vittorio Emanuele dove c’era all’epoca il cinema all’aperto Eldorado, quanto tempo è passato e anche se da giovanotto ho cambiato quartiere resto sempre legato alla P.zza San Cosimo , dove con le bottiglie dell’olio facevamo i pali per giocare a calcio!!

  57. Ip Address: 80.117.62.224

    ciao chiarezza guarda che combinazione anche io da ragazzo abitai in piazza s.cosimo

  58. Ip Address: 88.64.177.80

    Vittorio io sono nato in via Palermo poi dopo che mi padre e morto per un incidente di lavoro sono andato ad abitare a nesima superiore dai miei nonni li avevano ottenuto una casa popolare dopo che la casa in viale mario rapisardi gli era stata bombardada e poi per me il convitto ad anagni ed e li che ho imparato a giocare al pallone vabe va una infanzia non proprio felice e poi finito il convitto dopo che sono scappato casa popolare al villaggio s agata e poi fuga in germania e vedi come e semplice quattro righe e ti raccontato praticamente tutta la mia vita ciao
    Vittorio

  59. Ip Address: 88.64.177.80

    sai che dico Vittorio io e mia moglie abbiamo intenzione di affitarci un camper e di girare un po per l’europa magari ti vengo a trovare in Francia credo ne valga proprio la pena di conoscerti personalmente

  60. Ip Address: 79.10.2.166

    Vittorio, che emozione apprendere che siamo stati “vicini di casa” io sono nato e cresciuto in una traversa di via Garibaldi, ma allora i quartieri più popolati erano quelli. Catania fino al 1970 è stata una bellissima città, poi…

  61. Ip Address: 79.10.2.166

    Lux, Angelo era la nostra infanzia via Palermo, piazza Niccolò Machiavelli, meglio conosciuta come piazza San Cosimo, Catania la nostra città.
    Oggi è troppo triste pensare a come è ridotta l’Italia.
    Oggi ho accompagnato una mia classe a Giarre dove il giornalista Franco Di Mare presentava un libro. Penso a ciò che è successo a Brindisi e rivedo tante ragazzine della mia classe e in loro rivedo mia figlia e le figlie di tante brave e oneste persone.
    Ormai abbiamo toccato il fondo.
    Una buona serata a tutti, ma ho gli occhi pieni di lacrime.

  62. Ip Address: 88.64.177.80

    e poi cosa e successo ????
    a ora mi ricordo ammazzanu a peri peri e di tannu in poi cangianu i cosi ???

  63. Ip Address: 88.64.177.80

    cioè non ho capito per me catania e sempre stata la stessa . scusa professore mio padre per prendere un posto al comune ha dovuto fare non so ché per un politico della dc e questo giá nel 61 la verità e che le cose a Catania non sono mai cambiate

  64. Ip Address: 2.2.120.214

    Lux quando vuoi ne sarei felice io ora vivo in Bretagna , ma tramite Joe e per email ci possiamo mettere d’accordo!!

    Prof, e Angelo anche voi nel cuore di questa martoriata città? 😉 😉

  65. Ip Address: 88.64.177.80

    allora lasciami organizzare purtroppo non quest’anno per via di mia moglie l’operazione al cuore etc deve ancora recuperare ma se tutto va bene secondo programma l#anno prossimo non dovrebbero esserci impedimenti e si potrebbe fare per davvero

  66. Ip Address: 82.51.92.82

    Buonasera raga’!!!
    E’ si una giornata tragica a Brindisi.
    Vi auguro buona notte a tutti!!!

  67. Ip Address: 80.117.62.224

    buongiorno a tutti non si puo piu dormire qui modena e dintorni ce stata una scossa di terremoto da paura per fortuna senza danni e passata e sono qui a raccontarla buon proseguo di giornata a tutti i fratelli rossazzurri 🙁 🙁 🙁

  68. Ip Address: 80.117.62.224

    catania legrottaglie se se neva montella siamo tutti utili ma nessuno e indispensabile questo e un concetto chiarissimo il catania non modificherebbe le prospettive di crescita.

  69. Ip Address: 80.117.62.224

    mi sono sbagliato ingienti danni nella bassa modenese e un morto causa terremoto 🙁 🙁

  70. Ip Address: 94.160.114.9

    Buongiorno a tutti pari, sono due giorni terribbili , per quello che e’ successo abrindisi non ci sono parole per esprimere il dolore per l’accaduto!!!!!!! Pensate che la scossa si e sentita pure qui a bolzano!!!!! Sono stato poco presente e con l’occasione saluto tutti affettuosamente in particolare i me frati Mario e Pippo…….

  71. Ip Address: 80.117.62.224

    oggi non e un buongiorno per i paesi limitrofi a modena case distrutte 5 morti e 50 feriti una bambina e stata salvata da sotto le macerie

  72. Ip Address: 82.51.92.154

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao Angelo e Mongibello!!! 😉 😉 😉
    Angelo la scossa la sentita anche mia figlia che abita a Formigine.
    Tutto bene e mi fa piacere anche a te.
    Mongibello purtroppo quello che e’ successo a Brindisi e’ colpa dei vigliacchi che se la prende con gente inerme, mentre la scossa di stamattina e’ colpa della natura che che non avvisa dove succede.

    Qui Napoli e deintorni, cielo coperto e temperatura buona.

    Buona giornata a tutti!!!

  73. Ip Address: 80.117.62.224

    ciao giorgio grazie buona giornata anche a te 😉

  74. Ip Address: 95.246.41.86

    Ciao a tutti, ragazzi! 😥

    Ringrazio Giorgio, Angelo e Matteo per i saluti….. e ricambio.

    Purtroppo, già da ieri ero triste per via dell’attentato. Stanotte poi, ci siamo svegliati di soprassalto spaventatissimi per la forte scossa di terremoto e stamattina abbiamo saputo dei morti, dei feriti e dei danni ingenti che ci sono stati.

    Credo che il pensiero è rivolto più alle tragedie che incombono sull’Italia che per tutte le altre cose. Però, pazienza, bisogna guardare avanti, perchè non possiamo fare altrimenti.
    Speriamo che non accadano altre brutte cose. Buona serata a tutti.

  75. Ip Address: 85.41.235.41

    Buon pomeriggio a tutti…..
    La scossa lo sentita anche qui alle 4 del mattino tremava tutto, ma grazie a dio senza danni, è stata di magnitudo 5.9 abbastanza forte.
    tutto apposto…..
    sul fronte allenatore :
    Perché si possa sbloccare la situazione con il Catania c’è bisogno che qualcuno forzi la mano al presidente Antonino Pulvirenti— la cui ultima «sparata» per liberare Montella è stata la comproprietà di Alessandro Florenzi e Andrea Bertolacci — e la persona più indicata a farlo è lo stesso allenatore, che desidera ritornare a Roma più di ogni altra cosa e che non vorrebbe vedere svanire in extremis una possibilità che adesso sente ad un passo.

  76. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Pippo, speriamo che tutto andrà bene, già che tutta l’Italia è messa male con la crisi, ci mancava solo il terremoto…..

  77. Ip Address: 82.51.92.154

    Buonasera raga’!!!
    Vero, ci voleva anche il terremoto per questa malandata Italia.

    Notte a tutti!!!

  78. Ip Address: 79.49.90.216

    Buongiorno raga’!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo parzialmente coperto e temperatura buona.

    Buona giornata a tutti!!!

  79. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno a tutti pari,
    Niente di nuovo a parte le soddisfazioni che mi sono preso con altre squadre, Chelsea il trionfo di un uomo normale, Di Matteo, Pescara il trionfo del bel gioco ieri o visto Samp- Pescara e pensando al ns. Catania mi chiedevo dove potevamo essere con Zeman il quale ora cura anche la fase difensiva .

    Ma aspettiamo e vediamo cosa ci riserva il futuro, credo come sempre cose belle, :mrgreen: :mrgreen:

  80. Ip Address: 212.195.241.127

    Dimenticavo ho visto pure Juve- Napoli, li è tanta l’antipatia che ho per entrambe le dirigenze e Mazzarri che ho cambiato canale!! 😈 😈

  81. Ip Address: 79.10.2.166

    Un buon pomeriggio a tutti i tifosi del sito. Scusate il silenzio di ieri, non mi è stato possibile intervenire.

  82. Ip Address: 80.117.62.224

    buonasera fratelli della costa rossazzurra ogni cosa a un inizio per fortuna a anche una fine buon proseguo di serata a tutti 😉 😉

  83. Ip Address: 79.49.90.216

    Ciao Prof. e Angelo!!!
    C’e una notizia, non so se la sapete, comunque il copia e incolla lo faccio per chi non ha molto tempo da perdere.
    Dal sito ufficiale del CalcioCatania.

    Lunedì 21 Maggio|

    Martedì, alle 17, la presentazione del nuovo Amministratore Delegato Sergio Gasparin

    Il Calcio Catania S.p.A. è lieto di comunicare che martedì 22 maggio alle 17.00, nella sala stampa del Centro Sportivo Torre del Grifo Village, il Presidente Antonino Pulvirenti presenterà ufficialmente ai giornalisti ed agli operatori dell’informazione il nuovo Amministratore Delegato Sergio Gasparin.

  84. Ip Address: 79.49.90.216

    Salve raga’!!!
    Se e’ vera la notizia non ho parole!!! 👿 👿 👿
    Mi fa proprio arrabbiare!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    Un bel “v..f..o”!!! 👿 😈 :mrgreen: 👿 😈 :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Copia e incolla dal Messaggero di Roma.
    Articolo parzialmente ridotto.

    Roma, Montella alla stretta finale
    Il tecnico: a Catania non torno

    ROMA – Vincenzo Montella, nella prossima stagione agonistica, non sarà più l’allenatore del Catania: il presidente Antonino Pulvirenti, insomma, sa che dovrà scegliere un sostituto. Bisogna vedere, però, se l’Aeroplanino riuscirà a diventare per la seconda volta il tecnico della Roma dopo l’addio di un anno fa. Non ci sono dubbi che Franco Baldini e Walter Sabatini abbiano scelto lui come successore del dimissionario Luis Enrique, ma la rigidità del club etneo che sta rallentando il trasferimento potrebbe stancare i dirigenti giallorossi, poco propensi fin dall’inizio a negoziare il via libera per l’allenatore. In Sicilia vorrebbero avere un giocatore in comproprietà e cederne un altro con una valutazione vantaggiosa. Tra oggi e domani, comunque, la stretta finale. Entro 48 ore a Trigoria si aspettano una risposta.
    Montella e la Roma si confrontano ormai da giorni. Vincenzo è sempre in contatto con Sabatini, per seguire le operazioni di mercato (budget di almeno 30 milioni), e sabato ha parlato anche con Baldini. Del contratto: sull’ingaggio che è lievitato su cifre simili a quelle pattuite con Luis Enrique (circa 3 milioni lordi più bonus) sulla durata che sarà di due anni più un anno (o due) di opzione.
    Ma è dal Catania che deve arrivare il sì. In modo chiaro e definitivo. Baldini parlerà oggi, dopo i contatti informali delle ultime ore, con Pulvirenti per sbloccare la situazione. Che però sembra meno complicata di una settimana fa. E’ stato Montella a prenderla di petto, parlando con sincerità al presidente della società siciliana. E mettendolo davanti al fatto compiuto. Senza alcun ultimatum, perché non serve, ha spiegato che, a prescindere dall’epilogo della vicenda, l’anno prossimo non sarà più sulla panchina del Catania. Lì non torna. Per coerenza. Nel giugno scorso ebbe la promessa dell’ad Lo Monaco, ora passato al Genoa, di essere liberato in caso di chiamata di una grande club. Prima della Roma, tanto per fare un esempio, si era mossa la Lazio che lo prenderebbe ancora e che aveva ricevuto la disponibilità del tecnico. Quindi l’Aeroplanino, pur avendo il contratto che scade il 30 giugno 2013, era già pronto a salutare in anticipo, forte proprio dell’impegno preso con Lo Monaco che gestiva l’area tecnica a 360 gradi. Prima del club biancoceleste e di quello giallorosso, sondaggi erano stati fatti pure dall’Inter, dal Napoli e dalla Fiorentina. Questo per dire che l’allenatore era pronto, una volta conquistata la salvezza, a lasciare il Catania.

  85. Ip Address: 80.117.62.224

    ciao giorgio se senevuole andare che senevada senza fare tante storie io non mi strappo i capelli anche perche ne o pochi :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu