Una partita da non perdere

 Scritto da il 12 gennaio 2014 alle 18:15
Gen 122014
 

atalantacatania

Una partita che non si doveva perdere, e si è persa. Una partita che si poteva non perdere, per come si è giocato, ma che si è perso lo stesso.

Ecco la sintesi di Atalanta-Catania. Un Catania senza dubbio migliore delle ultime prestazioni in trasferta, un Catania che per tutto il primo tempo sembra una squadra ritrovata, che controlla gli avversari, che crea ma…che non segna. Appunto. Quando nel secondo tempo, e ci sta, cresce l’Atalanta, caliamo noi, ecco l’episodio che mette la partita nelle mani dei bergamaschi.

Ha giocato bene infatti il Catania nel primo tempo. Sta in campo meglio, pressa alto, manda in confusione gli avversari. Lo schieramento è il solito. Funziona bene la fascia destra, con Barrientos e Peruzzi. Più confusione a sinistra, invece dove si muovono Castro e Biraghi. Lodi in mezzo al campo. Già, Lodi. Quanto faccia bene il suo ritorno si vede anche oggi. Lodi ha geometrie e tempi e, fondamentalmente, sbaglia un passaggio ogni 5, non ne azzecca 1 su 5 come un altro giocatore, erroneamente acquistato in estate per sostituirlo, e che evidentemente è di “altro livello” rispetto al regista di Frattamaggiore. Lodi, soprattutto, è allenatore in campo, si vede come detta a Frison da dove far ripartire il gioco, come detta i passaggi ai centrali.

Il punto è che il Catania macina gioco, tiene quasi costantemente il pallone nella metà campo avversaria, non rischia quasi nulla (se non un tiro svirgolato da Brienza dopo oltre mezz’ora e un colpo di testa, in solitudine ma fuori specchio, di Brivio nel finale). Un indicatore netto della giustezza dell’approccio rossazzurro alla partita sono i 4 corner conquistati nei primi 15 minuti.

Però non si fa gol: prodezze dell’esordiente Sportiello dopo appena 7 minuti su tiro a giro di Barrientos dalla destra del limite dell’area; e al 31° su tiro di Lodi indirizzato sotto la traversa dal vertice sinistro dell’area. Nel mezzo, l’occasione più nitida: contropiede favorevolissimo, palla precisa di Bergessio che mette Castro solo davanti al portiere, ma Lucas sbaglia il primo controllo se l’allunga, permette a Sportiello di uscire e abbrancare.

La netta supremazia catanese, quindi, produce solo i complimenti dei commentatori.

Nel secondo tempo, mentre la nebbia comincia ad avvolgere lo stadio “atleti azzurri d’Italia”, l’Atalanta rientra più determinata. E noi o un po’ più stanchi o un po’ meno concentrati… o un po’ più annebbiati. Sta di fatto che, sia pur senza che noi si sparisca dal campo come avvenuto in altre trasferte, il baricentro delle azioni si sposta nella nostra metà campo.

Tatticamente noto che ci si affida più a calci lunghi si cerca meno Lodi. Ma d’altra parte avanti c’è solo Bergessio, il pressing alto non si fa più. Sugli spioventi vincono i difensori atalantini che, adesso, hanno il tempo per ragionare e impostare. Moralez e Brienza, prima tenuti dietro dalla spinta dei nostri, si propongono di più. Infatti, al 10’ del secondo tempo, slalom dal limite di Bonaventura che entra in area e tira un bel diagonale: Frison si conferma ragazzo reattivo, si distende e manda in corner. Sul calcio d’angolo Stendardo incorna, Lodi blocca la palla a Frison battuto: la stoppa sul palo, con l’anca, poi gli rimbalza sul braccio, sembra il “nuca, tibia” di Fantozzi, comunque il pallone non entra anche se lo stadio invoca il rigore.

Ma il rigore arriva dieci minuti dopo. Azione di Moralez che supera Rolin, stavolta, e serve in area Bonaventura, che si gira e viene goffamente pressato da Biraghi. Un po’ cerca l’atalantino il fallo, un po’ è ingenuo il nostro difensore, comunque, per me, il rigore c’è. E Denis lo trasforma.

De Canio fino a quel momento passivo, toglie Biraghi e mette Leto. La mossa non ha grandi effetti: Leto è generoso ma irruento, si creano mischie, ma è evidente che la fluidità del nostro gioco è saltata e per l’Atalanta è facile difendersi. A coprire la posizione lasciata libera da Biraghi dovrebbe pensarci Plasil. Ma, invece, Barrientos perde una palla inutile, giochicchiando sull’out, e Moralez si invola da solo sulla fascia che era di Biraghi (ahi! ma quanti gol abbiamo preso da lì?). Sembra la fotocopia del gol preso da Kakà: stavolta Moralez scarta Rolin si accentra e fa secco Frison. Partita finita.

E’ vero:  la riapre Leto, segnando a 2 dal termine (nel frattempo De Canio mette dentro Boateng per Izco) ma in realtà la nostra pressione nel finale è convulsa e non continua, anche se su una palla sporca di Bergessio, Boateng si trova solo davanti la porta. Ma la palla è alta, lui è tutto decentrato e sta indietreggiando, e la manda sopra la traversa.

Una partita che non si doveva perdere, e si è persa. Si può dare la colpa, sì, agli “episodi”. Ma a me non piace questo modo di ragionare. Perché si è perso allora?

Perché se con Lodi si è ritrovata geometria e qualità a centrocampo, in attacco si resta poco concreti. E questa partita mette chiaramente a nudo il problema: il nostro “tridente” è tale solo a parole. Barrientos non è un match winner e nemmeno un goleador. Fa belle giocate, ogni tanto inventa, ma da solo non riesce a produrre azioni da gol. E a sinistra, siamo molto lontani dall’aver colmato l’assenza di Gomez. Castro gioca in ruolo non suo e forse è troppo responsabilizzato. Leto non è abbastanza veloce per quel ruolo, secondo me, e comunque mostra di doversi ancora adattare al nostro campionato. Bisogna intervenire sul mercato, non cercando difensori, ma ali veloci e centrocampisti con il vizio del gol, che si inseriscano costantemente: Plasil non va quasi mai dentro l’area, e Lodi o costruisce o attacca. Gli inserimenti a turno di Almiron e Izco che comunque portavano via un difensore o aprivano la difesa, quest’anno ce li sogniamo.

Intanto, partite come questa, per salvarsi, non si dovrebbero perdere, mannaggia!

  69 Commenti per “Una partita da non perdere”

  1. Ip Address: 94.195.186.168

    Siamo nelle mani di un incapace. O forse di due…

  2. Ip Address: 87.21.65.59

    Vero, era una partita da non perdere, non sono un allenatore ma notavo che da meta del primo tempo abbiamo giocato in 10 contro 11 Il sig. Castro non funziona più come l’anno scorso è troppo scarso e speravo che il de canio lo sostituiva con Leto o Boateng invece il ns. caro allenatore manco buono per la primavera, gli stava bene cosi…..
    Caro Pulvirenti ma cosa aspetti a mandarlo via a calci nel sed……re, questo ci fa andare dritti in serie B
    Oggi se c’era un altro Mister si vinceva alla grande :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  3. Ip Address: 79.42.25.81

    E invece si e’ perso. E questo dimostra che i giocatori che abbiamo sono insufficienti ancor di più’ se dobbiamo fare tanti più’ punti per salvarci.cosa aspetta il presidente a mandare via de canio? Non sembra all’altezza.e soprattutto non e’ un vincente.

  4. Ip Address: 87.21.65.59

    Ciceri, gli altri si fermano ma noi non approfittiamo adesso vorrei vedere contro la Fiorentina cosa facciamo :mrgreen: :mrgreen:
    Presidenti questa ci affossa altro che salvezza, ha paura di fare i cambi cosa aspetta cosa!!!!!! lo sa solo lui BESTIA BESTIA

  5. Ip Address: 67.242.203.211

    Una sconfitta che sa di rabbia perche’ specialmente nei primi 45 minuti la nostra squadra ha dominato l’incontro e ,diciamecelo chiaro,la squadra avversaria non era assolutamente granche’Ma con gli elogi e i se e ima non si cotruisce la salvezza.Chiudamo il girone d’andata con solo 13 punti che[se non sbagllo[ e’ il minimo conseguito dalla squadra con Pulvirenti presidente.A proposito,abbiamo ottenuto con questa partita,anche un record poco invidiabile….10 sconfitte consecutive in trasferta…..Nonostante tutto e tutti,SEMPRE FORZA CATANIA

  6. Ip Address: 82.145.211.19

    De Canio ie ncretinu!!!!! Castro doveva essere sostituito ad inizio secondo tempo, l’atteggiamento aggressivo degli ultimi 5 minuti doveva venire molto prima!!!! Leto va schierato dal 1°minuto e bisogna far giocare di più a boateng!!!! De Canio si ncretinu arricogghiti i pupi, hai buttato via tre punti fondamentali, adesso mi raccomando mercoledì in coppa ah…….

  7. Ip Address: 37.226.116.66

    Solo Maran ci può salvare

  8. Ip Address: 82.145.211.19

    Ie SANT’AITA…….

  9. Ip Address: 79.27.46.83

    sant’aituzza penzici tu 🙄 🙄

  10. Ip Address: 151.18.210.171

    E’ vero, il mister poteva gestire meglio i cambi, Castro ha fatto un errore madornale oltre ad essere irriconoscibile rispetto allo scorso anno; il fallo da rigore si poteva evitare ecc. ecc. Tutto questo non è altro che girare il coltello nella piaga, fa male vedere (si fa per dire, con quella nebbia) dopo un ottimo avvio di gara, la squadra subire un avversario sicuramente alla nostra portata e farsi trafiggere come polli. Rimane il fatto che siamo troppo leggeri in avanti e il solo bergessio non potrà risolvere i nostri problemi e finché non si prenderà qualcuno che sappia inquadrare la porta e buttarla dentro continueremo a disquisire inutilmente incolpando a questo e a quello.

  11. Ip Address: 93.65.192.113

    Peccato. Sembrava l’occasione giusta con l’Atalanta in confusione per tutto il primo tempo.
    E’ inutile insistere su Castro o Leto in quella posizione a sinistra. Regaliamo campo e gioco agli avversari. In epoche andate Zenga, Mialo e Simeone riuscirono ad inventare per sopperire il mancante, oggi il Sig. De Canio pare far giocare senza fantasia. Poi anche BUFFON in porta per l’Atalanta… Mah… Peccato, sembrava l’occasione giusta. E’ assai dura.
    P.s.: Anche se può sembrare uno sproposito: pare che nel calcio si tiri in porta anche da fuori area. AAA: Cercasi gol.

  12. Ip Address: 95.233.230.61

    siamo messi male,ma proprio male…. 😥 🙁

  13. Ip Address: 95.233.230.61

    ciao a tutti

  14. Ip Address: 151.54.85.128

    Bellissimo articolo disamina perfetta.

    La fascia sinistra, lasciata libera dall’uscita di Biraghi è stata colmata con una mossa a sorpresa che oserei definire una delle famose Decaniate, ovvero Plasil esterno basso di sinistra ( un tempo terzino sinistro). Si becca il 2 a zero e si perde ancora una volta.

    La squadra gioca bene perché Lodi la fa giocare bene! il primo tempo se Castro si ricorda di cosa faceva in Argentina, si va in vantaggio ma Lucas sbaglia uno stop elementare e si fa anticipare, peccato.

    Reputo, da tifoso, che il problema maggiore della nostra squadra sia DeCanio, un tecnico che non sa guidare questa squadra, sebbene la formazione sia quella giusta, perché composta da nove undicesimi dagli stessi dello scorso anno, ovvero NON HANNO bisogno di lui; quando ci mette la sua mano, il Mister, mi pare sia un po cassariato…..
    Peccato, perché il primo tempo doveva concludersi in vantaggio.

    Adesso la Fiorentina, senza Lodi però…..riavremo Guarente? Ahi ahi ahi
    Speriamo che giochi Rinaudo al posto di Lodi e che DeCanio non ci metta sette o otto partite per capire che giocatore sia.

    Che amarezza ragazzi, si poteva abbandonare l’ultimo posto, invece siamo sempre li.

  15. Ip Address: 5.87.187.84

    De canio intervistato se la ride e parla con la camomilla ,ma e dopato??’ 🙁 incredibile la sua flemma ,insomma io lo dicevo siccome e il piu’ silurato della A poco importa se viene esonerato . lo avevo detto io che la maledizione fuori casa continua ancora e sono 10 adesso. solita sinfonia soliti passaggi e sparacchi in porta ,ci vuole una bestia in attacco e si continua a prendere e a perdere tempo prezioso ma sto biraghi chi e’??
    solo guai. Si gioca bene il primo tempo e poi sbracamento e errore puntuale e perdita della partita e un copione trito e ritrito non se ne puo’piu’ di un comportamento simile.Adesso con la fiorentina altra sconfitta con ala solita gente ,soliti giocatori e geometrie fallimentari. dateci maran lui non era il colpevole.

  16. Ip Address: 93.65.192.113

    Commento nuovamente per
    – una provocazione: mercato di riparazione MASCARA e SPINESI
    – secondo ravvedimento operoso: GASPARIN

  17. Ip Address: 151.54.64.208

    10 sconfitte esterne su 10 stiamo battendo tutti i record negativi.

  18. Ip Address: 79.49.168.220

    Per mancanza di decisione e di personalità il nostro allenatore ci ha fatto perdere la partita.
    L’ Atalanta è veramente poca cosa ed il nostro allenatore con l’immobilismo che lo contradistingue ha provveduto alla rianimazione.
    All’inizio del secondo tempo bisognava cambiare Castro che era stato assolutamente inguardabile con Leto per dimostrare di volere vincere la partita.
    il mancato intervento del nostro allenatore e lo spostamenti di Maxi Morales in avanti hanno determinato un rinculo della nostra squadra ed un avanzamento conseguenziale degli avversari
    La frittata era fatta.
    Pulvirenti,caccia De Canio subito senza ulteriori tentennamenti.
    Per salvare la serie “A” si deve vincere anche in trasferta, rischiando, e non giocando con paura per arrivare al massimo al pareggio.
    Ricorda Sinisa,Zenga e Simeone.
    Sono un vecchio abbonato di tribuna “A” avanti con gli anni e non voglio assolutamente che la mia squadra del cuore perda la categoria.
    Mille volte meglio il ritorno di Maran, anche se è evidente che in estate ha commesso dei gravissimi errori.
    Il solo recupero condizione della squadra non è un credito inestinguibile a favore di De Canio che già ha dimostrato di essere un perdente.
    Fuori De Canio e sempre forza Catania.

  19. Ip Address: 141.0.10.41

    Catania, De Canio: “Senza i recuperi non possiamo fare di più”
    12.01.2014 18.27 di Alessandra Stefanelli
    articolo letto 4114 volte
    Ai microfoni di Sky Sport è intervenuto il tecnico del Catania Gigi De Canio: “Lo spirito è quello
    di una squadra che ha bisogno di risultati per giocare con più entusiasmo. Sarei felice di
    riavere a disposizione Alvarez, Almiron e Bellusci perché servono loro per fare un ritorno
    all’altezza”.

    chistu ie cretinu fotti!!!!
    zu ninu mannalu a casa…….

  20. Ip Address: 87.21.65.59

    Qui leggo sempre con chi perdiamo: ” è poca cosa ” 😈 😈
    allora noi siamo meno di poca cosa, purtroppo la verità è questa, siamo troppo leggeri in avanti non abbiamo un attaccante esterno, allora perchè sempre CASTRO ma de canio l’ha castrato bene, non sa più giocare, mandatelo in panchina.
    Io vedopiù naturale un Leto sulla destra e un Barrientos sulla sinistra
    De Canio mettiti gli occhiali :mrgreen: :mrgreen:

  21. Ip Address: 93.46.35.158

    un saluto a tutti i fratelli Catanisti, scrivo il mio primo commento su questo sito e son felice di iniziare a fare parte della famiglia 🙂 secondo me Capuano sarebbe meglio di Biraghi, e spero che al più presto questo pseudo allenatore lo caccino via!!!!!! ha fatto scendere un sacco di squadre e lo hanno preso per il Catania? ma sono IMPAZZITI??????????????? CI VUOLE UN ALLENATORE MOTIVATORE DELLA SQUADRA UNO ALLA SINISA, C’E’ ZOLA COSA ASPETTANO A PRENDERLO????? DE CANIO VIA SUBITO E URGE IMMEDIATAMENTE UN SECONDO GOMEZ E UN’ATTACCANTE KE NON SBAGLI UN GOL O LA VEDO NIURA KE PIU NIURA NON SI PUO!!!!!!!!!!

  22. Ip Address: 79.25.30.136

    Nella nebbia bergamasca, rischiando di vincere abbiamo continuato a perdere. oggi tutti credo abbiamo capito che non era la giornata di castro. Tornare dagli spogliatoi ancora con lui in campo, non depone bene per il tecnico che, con la sua solita flemmatica calma, continua col suo poco incisivo serafico operare. Cambiare tecnico ? Per chi? Chi ci sarebbe libero sul mercato, visto che il buon mihalovic si è accasato a Genova? A parte Cosmi, non credo ci siano tecnici cazzuti alla portata degli etnei. Gli errori sono stati fatti in estate, sia in campagna acquisti dove sono stati super valorizzati anonimi calciatori (freire, monzon) dato super fiducia a speranze e ritorni (leto, Lopez, boateng,keko,castro,) contato ancora sull’esperienza di vecchietti (Almiron, legrottaglie) che nella preparazione di precampionato con particelle facili vinte dilagando e con l’unico scontro diretto (Cagliari ) finito non al meglio. Peccato, ci aspettavamo di più sia noi tutti che, ne sono sicuro, anche la dirigenza. Ma siamo ancora in tempo. Dobbiamo crederci e lottare sino alla fine sia sul campo che sui corridoi dell’Hilton, magari trovando quella punta di peso che altri hanno portato a casa loro, i cui risultati stanno consentendo a queste squadre di lottare in serie A per traguardi migliori del nostro? Il calcio e’ strano: puoi giocare bene quanto vuoi, ma se non butti dentro la palla, non vinci. Regola numero 1. La regola numero 2 e’ quella di non fare errori e pasticci in difesa. Dobbiamo quindi imparare la lezione e lavorare sulla testa più’ che nelle gambe, perché vedo che è’ lì ‘ che abbiamo i veri problemi. La fortuna però’ ci situa nel senso che le dirette concorrenti per la salvezza hanno perso o non vinto. Adesso la viola al Massimino da affrontare senza Lodi, ma è’ proprio nelle difficoltà’ che dobbiamo trovare la forza di reagire, chissà’, magari con un gol di Castro, come lo scorso anno.

  23. Ip Address: 141.0.10.41

    iai raggiuni joe!!!!!!!!

    ma la societa deve prendere un attaccante serio !!!
    ma su questo ci mette del suo come alsolito non voli nesciri soddi e questa notizia e la prova:

    MERCATO: Rescaldani, il Velez chiede due milioni di euro
    12-01-2014
    ORE 20.10
    Catania a caccia di rinforzi per il reparto offensivo. C’è ancora tempo per reperire sul mercato
    giocatori funzionali alle esigenze del Catania. Tanti i nomi sondati dalla società etnea, uno dei
    più caldi è, allo stato attuale, quello di Ezequiel Rescaldani. ll Velez Sarsfield ha deciso di
    privarsi del giocatore, in quanto non ha rinnovato il contratto in scadenza, e numerosi club,
    italiani, spagnoli ed inglesi, hanno già avanzato sondaggi e proposte concrete. Tra questi
    figura il Catania. Il Velez dà al cartellino di Rescaldani una valutazione pari a 2 milioni di euro,
    cifra che gli etnei non sono intenzionati a sborsare interamente. Più facile trattare sulla base
    di un prestito oneroso con diritto di riscatto prefissato. Ad oggi, comunque, nessuna società
    ha dato lo sprint decisivo per assicurarsi il diritto alle prestazioni sportive della punta
    argentina. ( TuttoCalcioCatania.net )

  24. Ip Address: 141.0.10.41

    mercoledi chissu ni fa peddiri co siena………..

  25. Ip Address: 141.0.10.41

    menomale ca u milan vinci 2a1………

  26. Ip Address: 31.191.159.37

    Brucinate sconfitta del Catania nella sua miglior partita esterna. Partita equilibrata nel complesso, sbloccata solo da un episodio ingenuo e d’inesperienza di uno dei nostri. Gravissimo e determinate il secondo e decisivo gol, nato dal solito vizio di uno dei soliti (leggi Barrientos) che in quel frangente di partita pensava bene di dribblare due avversari invece di smistare di prima e perdeva malamente la palla che dava inizio al contropiede letale. Contrariamente all’opnione prevalente non ho visto Decaniate degne di nota, anzi, considerando il materiale a disposizione (scarsino davvero), ha operato i cambi giusti al momento giusto e ridisegnato la squadra in modo efficace, la quale ha tentato con grinta e convinzione di riprendere la partita fino all’ultimo. A mio modo di vedere la squadra ha confermato i progressi di gioco della partita con il Bologna e mi pare ovvio che non si può chiedere, avendo perso tutte le trasferte, di andare subito a fare sfracelli fuori casa. Al tecnico si può rimproverare,oggi e in generale, che trasmette poco durante la partita. In sintesi oggi si poteva vincere, ma abbiamo perso..ma abbiamo giocato. E’ solo se continueremo a giocare ogni partita potremo sperare di recuparare, in attesa dei necessari rinforzi alla rosa.

  27. Ip Address: 151.54.85.128

    Se avessimo avuto Bellusci e Almiron non avremmo perso.
    Ma a chi la vuol dare a bere?
    Bellusci non è mai stato determinante, Almiron dello scorso anno e di quest’anno é lontano parente di quello di due anni fa.
    Dovrebbe essere mandato a casa DeCanio, questa e la verità, con lui si va direttamente in B, ficchiamocelo in testa, se lo ficchi nella zucca anche Pulvirenti.
    E’ una rovina questo tecnico, le sue sparate sono una testimonianza di arresa e di rovina.

  28. Ip Address: 151.27.227.71

    Non sono antidecaniano, ma il Deca mi sta cominciando a ricordare pericolosamente Baldini. Ma non credo che PLV pagherebbe un terzo stipendio. Non so se dopo Lodi possa essere realistico un ritorno di Maran

  29. Ip Address: 151.27.227.71

    ecco ci manca anche che il Sassuolo trovi 3 punti contro un Milan che la partita l’ha venduta direttamente a … Berardi

  30. Ip Address: 79.13.46.203

    …….’a pessimu!

    Era una partita facilmente gestibile… ingenuità di Biraghi…..era davanti al giocatore atalantino, gli aveva già coperto la porta, che bisogno c’era di fare la scivolata….Mah!
    Castro, l’hanno visto persino i ciechi che non era in giornata….. De Canio …no! 🙁
    Non è neanche in grado di assumersi le responsabilità, anzi, dice che gli mancano Alvarez, Bellusci ed Almiron…. Mah!
    Intanto Berardi ha annichilito il Milan che vinceva 2 a 0 e perde 4 a 2. Sul 2 a 0 qualunque altra squadra si sarebbe seduta…..il Sassuolo no. I giocatori hanno le palle…. gli occhi della tigre. Mah!

  31. Ip Address: 5.86.32.175

    domenica vedrete la fiorentina di montella che e dura da battere ,se non vinciamo montella se la ride sotto i baffi , allora fischiate a piu’ non posso e sciopero del tifo per convincere o zu ninu a licenziare de canio che lo difende a spada tratta.
    Ripeto maran non era colpevole e i fatti gli danno ragione , avra’ avuto qualche colpa naturale ma il disastro e dovuto a scelte scellerata di acquisti sbagliati,della dirigenza.

  32. Ip Address: 79.13.46.203

    Quindi, contro la Fiorentina senza Peruzzi e senza Lodi.
    Plasil oggi non è che mi sia piaciuto tanto!
    Come diceva Peppe 58, che saluto affettuosamente, nel secondo tempo avrebbe dovuto inserire Keko a destra, Barrientos a sinistra e mettere fuori quel cane morto di Castro……ma ci vuole uno scenziato? Mah!

    Non mi ricordo chi, ma qualcuno ha scritto che Capuano è meglio di Biraghi. Personalmente ho qualche dubbio. Penso che a Capuano in serie B lo metterebbero in panchina.

  33. Ip Address: 37.226.116.66

    Intanto il Sassuolo ha vinto 4-3con il Milan

  34. Ip Address: 37.226.116.66

    Non ho parole buonanotte

  35. Ip Address: 87.21.65.59

    Mexican, siamo fottu………ti
    Con tanta amarezza devo dire che non abbiamo squadra non abbiamo allenatore
    Meglio che mi fermo qui :mrgreen: :mrgreen:

  36. Ip Address: 151.54.64.208

    Sassuolo batte Milan 4-3 e fa la Storia , Storico Successo per il Sassuolo che chiude a Quota 17 punti il girone di Andata in zona Salvezza, il Milan chiude il Girone di Andata a Quota 22 punti. ufficiale siamo gia in b.

  37. Ip Address: 151.18.220.215

    Pulvirenti ha ammesso, con il ritorno di Lodi, di aver commesso parecchi errori. Ora, se vuole correre ai ripari, dato che siamo alla frutta, deve aprire i cordoni della borsa e riprendere Gomez che, come dice Vagliasindi, verrebbe di corsa. Inoltre dovrebbe dare il benservito a tutti i rami secchi, far ritornare Maran (tra i due mali meglio il minore) non lasciare scappare Alvarez e ovviamente prendere una punta di peso. Queste, secondo il mio modesto parere, potrebbero essere le soluzioni per poter risalire la china nel più breve tempo possibile, è inutile girarci attorno. Utopie? non credo, tutto dipende sempre e soltanto da una cosa: il vile denaro.

  38. Ip Address: 95.235.31.71

    Buongiorno raga’!!!

    Notte agitata e boccone amaro stamattina.
    Leggo che ha vinto il Sassuolo contro il Milan, siamo proprio a posto!!!
    Non so che Santi pregare la sera.

    Anche se triste buona giornata a tutti!!! 😥

  39. Ip Address: 212.14.141.175

    Penso che ormai tutti abbiano capito che De Canio ci porterà alla rovina. Come si fa a dire che non si poteva fare di più perche mancavano Almiron- Bellusci e Alvarez .
    La squadra ha giocato discretamente ma finchè non abbiamo nessuno che sia capace di metterla dentro. Non si può giocare un campionato avendo come attaccante vero un solo giocatore : Bergessio. Boateng e Keko sono troppo giovani e mancano di esperienza. I nostri centrocampisti tirano poco in porta ma per vincere bisogna segnare.

  40. Ip Address: 95.235.31.71

    Ciao Angelo!!! 🙁

  41. Ip Address: 82.145.217.214

    buongiorno a tutti pari!!!!!!
    sembra il destino che ci stia andando in contro!!!!
    e increbibile,ieri ho visto la sintesi il sassuolo sembrava il bercellona!!! pero il milan ha avuto anche sfortuna oltre ad avere una difesa scarssissima,e questo ha fatto danno pure e sopratutto a noi!!
    non ho parole………..
    DeCanio si ncretinu!!!!!!!
    AleV scusami se contraddico un tuo parere,ma decaniate se ne sono viste tante ieri,e i cambi si azzeccati ma li doveva fare molto prima per dare piu spinta e no agli ultimi minuti dove la fretta ti fa fare solo errori,almeno io la penso cosi………

  42. Ip Address: 79.27.46.83

    un saluto a tutti i fratelli rossazzurri purtroppo questo e un anno nero e se il catania cela fara a sbrogliare questa matassa si salva altrimenti amen 😥 😥

  43. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno a tutti…..
    Ogni domenica è una sofferenza è ora di smetterla con i proclami ci vogliano i fatti, mai una vittoria fuori casa, subito un gol il Catania non ce la fa a risollevarsi :mrgreen: :mrgreen: giocatori senza grinta….

  44. Ip Address: 79.27.46.83

    ciao joe ora ci tocca la fiorentina 🙄 🙄

  45. Ip Address: 95.239.196.167

    Quante partite si dovranno perdere per capire che Castro non è il sostituto di Gomez.
    Quante partite si sono perse per capiere che Andujar non era quello dello scorso anno.
    Quante partire si sono perse per capiere che Legrattaglie era l’ombra delle passate stagioni.
    Quante partite si sono perse per capiere che il greco non era il sostituto di Lodi.
    Il 31gennaio è vicino, lo ricordo al presidente, nella vita a tutto si può rimediare.

  46. Ip Address: 82.145.217.70

    Ciao Angelo, prima della fiorentina bisogna pensare al Siena!!!! Se decanio tralascia la partita di mercoledì allora si ni po scappari di Catania!! Vanificherebbe tutto quello che è stato fatto lo scorso anno e non è piacevole……….
    Quindi mercoledì spero faccia sto sforzo se gli riesce…..

  47. Ip Address: 2.198.174.235

    l’anno prossimo prepariamoci al derby con il Trapani e il Palermo volera’ in A …… CHE FIGURA DI M….A !!…….

  48. Ip Address: 212.14.141.175

    Sono d’accordo con quanto scritto da homer, aggiungo anche che Almiron non è quello degli anni passati sia per età che per acciacchi, e che molti acquisti estivi si sono rivelati inutili (Monzon- Freire- Guarente- Tachsidis).
    Siamo a quasi a metà gennaio è l’unico arrivo e quello di Rinaudo, altro centrocampista.
    Si risolva una volta per tutte la situazione di Max Lopez. Se Andujar va via si trovi un buon sostituto (non certo Bizzari Genoa anni 36) ci sono tanti giovani vedi Sportiello.
    Ma occorre subito un attaccate che la sappia mettere dentro, non aspettiamo troppo per poi ritrovarci con un pugno di mosche .

  49. Ip Address: 141.0.8.117

    CATANIA, ultimatum a De Canio
    13.01.2014 12:47 di Redazione ITA Sport Press Twitter: @ItaSportPress
    Decima sconfitta esterna. Sei i gol fatti e ben ventisette quelli subiti. Il cammino in trasferta del
    Catania in questo girone di andata è stato a dir poco disastroso. La sconfitta di Bergamo ha
    rimesso in discussione la panchina dell’allenatore Gigi De Canio che finora la società ha
    sempre confermato rinnovandogli la fiducia. Ma il tecnico nativo di Matera, portato a Catania
    da Sasà Monaco, ha i giorni contati. Secondo quanto appreso da Itasportpress.it, in caso di
    eliminazione in Coppa Italia contro il Siena mercoledì prossimo e poi un passo falso in
    campionato domenica prossima con la Fiorentina, costringerebbero la società a esonerare De
    Canio. La società etnea tiene in allarme sempre Mimmo Di Carlo sempre che non vada prima al
    Livorno ma esclude un ritorno di Maran. Questo quanto trapela da Torre del Grifo in queste
    ore, ma in una stagione così tribolata dove non ci sono più certezze, la sorpresa è dietro
    l’angolo.

  50. Ip Address: 141.0.8.117

    L’OCCHIO DEL GABBIANO – G. SPINESI: “Catania acquista giocatori di A. De Canio, dimentica il
    4-3-3 con questi elementi e passa al…”
    13.01.2014 11:49 di Redazione ITA Sport Press Twitter: @ItaSportPress
    L’ex calciatore del Catania, Gionatha Spinesi, prosegue la sua collaborazione con
    Itasportpress.it curando la rubrica “L’occhio del Gabbiano”.
    Nessun punto in trasferta nel girone di andata. L’ultima fermata esterna lascia come al solito
    tanta amarezza ai tifosi rossazzurri che dopo Bologna si aspettavano la svolta della squadra
    anche lontano dal Massimino. A Bergamo hanno visto tutti un buon Catania nel primo tempo,
    ma poco cinico, e uno decisamente opaco nella ripresa e molto fragile. Su quest’ultimo aspetto
    ci torno. La squadra ha sfruttato nel primo tempo l’ansia dell’Atalanta aggredendola e
    giocando con autorevolezza. Gioco più fluido fino ai 16 metri dalla porta avversaria quando
    nessuno ha avuto la lucidità di battere il giovane Sportiello. Nella ripresa invece al primo gol
    subito, l’11 di De Canio si è sbriciolato mostrando quella consueta fragilità mentale e
    lasciando negli spogliatoi la spavalderia dei primi 45 minuti. Ma sarebbe riduttivo pensare che
    sia solo un problema psicologico a mettere in ginocchio il Catania. Ha sbagliato chi pensava
    che Lodi fosse il salvatore della patria e che potesse colmare tutte le lacune tecniche della
    squadra. Al Catania manca una punta d’area di rigore che sappia far gol.
    Bergessio ha estro però sfrutta le sue potenzialità solo nella trequarti (e non in area) con
    movimenti e dribbling, ma non è un ariete o una prima punta. Ha bisogno, come avveniva
    l’anno scorso con Gomez e Marchese, di avere il supporto degli esterni che creavano la
    superiorità (con cross in area) e i movimenti dei centrocampisti che si inserivano. Così fa
    fatica senza esterni e non si può obbiettivamente pensare di vedere il Catania della scorsa
    stagione con questi giocatori.
    Con questi uomini in organico il Catania deve dimenticare il 4-3-3. De Canio deve mettersi in
    testa che per vincere bisogna attaccare e fare gol quindi secondo me bisognerebbe passare al
    4-3-1-2 modulo che prevede un trequartista (Barrientos) e due punte: una sarebbe Bergessio e
    l’altra bisogna acquistarla. Per me le soluzioni italiane sono Ardemagni, Caracciolo e Floro
    Flores anche per ritrovarseli il prossimo campionato qualora malauguratamente, e tocchiamo
    ferro, dovessimo retrocedere in B. Nessuno dei giocatori attuali, soprattutto quelli argentini,
    accetterebbero di giocare in B e il Catania sarebbe tutto da rifare. Ma non voglio pensare a
    simili scenari catastrofici.
    Bisogna che tutti si mettano in discussione in questo momento, dal presidente al
    massaggiatore perché non tutto è perduto, ma non si possono commettere gli errori fatti in
    estate non rafforzando adeguatamente la squadra in questo mese dove impazza il mercato. Ero
    d’accordo con Pulvirenti quando affermò a novembre che sarebbero arrivati giocatori rodati e
    con esperienza in Serie A, adesso però a parte Lodi, è arrivato Rinaudo, che ha esperienza in
    Portogallo, e leggo che altri argentini o giovani italiani sono nel mirino del club etneo. Se si
    vuole salvare il Catania la dirigenza ha l’obbligo di acquistare elementi con esperienza in A in
    grado di inserirsi subito e trascinare la squadra. De Canio non ha saputo dare la scossa ma tra
    infortuni e problemi tecnici non ha potuto trasmettere il suo pensiero tattico alla squadra che
    non ha ancora una propria identità.
    Un abbraccio
    Gionatha

    gionatha allenala tu sta sqadra!!!!Anch’io barrientos lo vedo piu trequartista…….

  51. Ip Address: 79.27.46.83

    CATANIA – Non che sia mai stato in discussione. Almeno non da parte della società, ufficialmente. Tuttavia la sconfitta di Bergamo aveva dato il via alle voci sul possibile ritiro della fiducia a De Canio, allenatore del Catania. Così non è. Il tecnico resta sulla panchina dei rossazzurri e già mercoledì dirigerà la squadra nell’ottavo di finale contro il Siena. L’ufficializzazione della conferenza stampa di presentazione della gara, programmata per le 12 di martedì, ne è conferma. 🙄 🙄

  52. Ip Address: 212.14.141.175

    Mi chiedo perchè aspettare. Via de Canio. Un allenatore che giustifica la sconfitta dicendo cher non poteva fare di più perchè mancavano Alvarez – Bellusci e Almiron e non ammette le sue colpe e da CACCIARE.
    Vorrei infine fare una domanda a tutti gli amici del sito sul caso Max Lopez.
    Conosciamo tutti la sua vicenda personale e considerato che a tutt’ oggi è un giocatore del Catania, non esiste anche a termine di regolamento o legge una possibilità di citare per danni Icardi?

  53. Ip Address: 82.54.30.167

    Buongiorno a tutti pari….se così si può dire!

    Condivido in toto il post n. 37 di C-18.

    Il resto, come dice il buon vecchio amico Chiarezza, su tutti chiacchiri e tabaccheri di lignu!

  54. Ip Address: 151.54.85.128

    Simeone ci salvò giocando con due vere punte, Lopez e Bergessio,
    Oggi spacciamo Castro e Barrientos per punte e mettiamo Plasil terzino sinistro.
    Si fosse cominciato con Bergessio e Leto magari avremmo fatto del male ai bergamaschi.
    Spinesi ha ragione, in caso di discesa in B ( e fino ad ora mi pare che i presupposti ci siano tutti ) si sfalderebbe tutto.
    La società non so se abbia soldi per poter comprare certezze che diano una scossa.
    Le altre squadre parlano di nomi come Giovinco, Borriello gente navigata insomma, noi recriminiamo il mancato passaggio di un giovanotto di belle speranze come Centurion, che non ha dimostrato nulla, in un ruolo tra l’altro dove abbiamo Keko e Boateng, assurdo.
    Ma una vera punta da dieci gol nel girone di ritorno, perché no? Presidente, qualcuno che ci faccia gol, da affiancare a Bergessio, che prende botte da orbi e senza Gomez non ha i rifornimenti che aveva in passato.

  55. Ip Address: 151.54.85.128

    Mangi bello ciao.
    Purtroppo Gomez non verrà mai, non possiamo permettercelo.
    DeCanio é sicuro al suo posto….. Come potrebbe fare peggio di quanto ha fatto finora? Cosa deve fare di peggio rispetto a quanto fatto vedere fino ad oggi?
    Punta di peso? Costano tanto e soldi mi pare che non se posano spendere.
    Alvarez? Secondo me non rinnova perché se si scende in B se ne va senza problemi, come dargli torto? Ma in campo da l’anima.
    Quindi, vere e proprie utopie.
    Peccato

  56. Ip Address: 5.85.217.32

    Ci vuole il ritorno di Maran

  57. Ip Address: 82.145.217.126

    Ma cosentino chi fini fici???? Ma una conferenza stampa quannu a fa????? E bonanno unni sunniti iu a cogghiri cozzuli ie pateddi ???? Qui ci vorrebbe una bella contestazione!!!!!! Basta si sta rovinando tutto….

  58. Ip Address: 82.145.217.126

    La società sembra assente!!!! Deve ritornare gasparin……

  59. Ip Address: 5.85.217.32

    Ho zu petruu

  60. Ip Address: 92.135.91.155

    avevo registrato la partita è solo oggi lo vista e mi chiedo per darmi delle risposte principazlmente a me stesso e se poi qualcuno gli interessassero …………..

    1) Ma siete sicuri che con Lodi il Catania sia cambiato? e faccio 2 esempi che potevano cambiare in meglio questa sfortunata stagione e dico non solo per i punti persi, ma anche quello che ne è scaturito in seguito, errore di Legrottaglie col Genoa errore di Leto col Verona come ieri l’errore madornale (tecnico) di Castro e non parlo dell’espulsione di Legrottaglie a Cagliari dove il Catania era passato in vantaggio.bene ne ho parlato. solo con questi risultati non eravamo in crisi nera con tutte le conseguenze che ne sono venute in seguito a cio’.

    2) Tutti a parlare male di Castro senza chiedersi è Castro che ha deciso di giocare al posto di Gomez o è la società ancor prima di De Canio? ed allora perchè martorizzarlo?

    4) Caro Perplesso sono d’accordo che Gomez non voglia tornare a Catania ma mi chiedo prima quanto è stato pagato Gomez dal Metalist e se lo stesso Gomez sappia questo prezzo ed è li il vero problema , perchè anche se prendesse 1.5 di euro all’anno cosa sono in confroto di una salvezza, NIENTE di NIENTE e per parlare di Alvarez altro bistrattato ed insultato a più non posso da quasi il 99% dei cosidetti tifosi da tastiera, oggi tutti lo apprezzano, io a tempi non sospetti sia a lui che ha izco ho sempre creduto, certo non sono ne Lampard ne Maicon ma se solo gli altri giocatori avessero minimamente la loro caparbietà ed attaccamento alla magli saremmo dietro Juve e Roma ee non scherzo.

    5 Ma ora dopo tante partite mi sono convinto e lo dico sempre con la chiarezza, per me il vero problema è uno solo abbiamo un giocatore simbolo? che non c’è più che si impegna corre e sbatte ùa non è più lui troppi errori , assist filtranti MAI abulico per molto tempo ed in più rallenta molto il gioco, Barrientos è chiaro che cerca il contratto della sua vita ed andare via ma se continua cosi resterà o passera al Messina con Lo Monaco, certo non dico che lo faccia apposta ma un giocatore quando non è sereno mai è poi mai riuscirà a dare quello che vuole.

    5) Con la venuta d

  61. Ip Address: 92.135.91.155

    con la venuta d
    alla prossima puntata 🙂 🙂 🙂 🙂

  62. Ip Address: 2.198.175.138

    Società inesistente ed arrogante. Un silenzio assordante. Un allenatore inconsistente. A Livorno dopo contestazione al Presidente via l’allenatore (qui tutto tranquillo??!!). Il Sassuolo strapazza il Milan. La samp con Sinisa si trasforma. Il Bologna sostituisce un buon Pioli con un esperto in Salvezze. Noi prendiamo un esperto in RETROCESSIONI E OSSERVIAMO PASSIVAMENTE!. Si sapeva: una rondine (la vittoria col Blogna privo di Diamanti) non fa Primavera. Io ci vedo e la vedo nera…cme tutti i tiosi veri si ma Incazzatissimi….

  63. Ip Address: 79.27.46.83

    Nessun punto in trasferta nel girone di andata. L’ultima fermata esterna lascia come al solito tanta amarezza ai tifosi rossazzurri che dopo Bologna si aspettavano la svolta della squadra anche lontano dal Massimino. A Bergamo hanno visto tutti un buon Catania nel primo tempo, ma poco cinico, e uno decisamente opaco nella ripresa e molto fragile. Su quest’ultimo aspetto ci torno. La squadra ha sfruttato nel primo tempo l’ansia dell’Atalanta aggredendola e giocando con autorevolezza. Gioco più fluido fino ai 16 metri dalla porta avversaria quando nessuno ha avuto la lucidità di battere il giovane Sportiello. Nella ripresa invece al primo gol subito, l’11 di De Canio si è sbriciolato mostrando quella consueta fragilità mentale e lasciando negli spogliatoi la spavalderia dei primi 45 minuti. Ma sarebbe riduttivo pensare che sia solo un problema psicologico a mettere in ginocchio il Catania. Ha sbagliato chi pensava che Lodi fosse il salvatore della patria e che potesse colmare tutte le lacune tecniche della squadra. Al Catania manca una punta d’area di rigore che sappia far gol.

    Bergessio ha estro però sfrutta le sue potenzialità solo nella trequarti (e non in area) con movimenti e dribbling, ma non è un ariete o una prima punta. Ha bisogno, come avveniva l’anno scorso con Gomez e Marchese, di avere il supporto degli esterni che creavano la superiorità (con cross in area) e i movimenti dei centrocampisti che si inserivano. Così fa fatica senza esterni e non si può obbiettivamente pensare di vedere il Catania della scorsa stagione con questi giocatori.

    Con questi uomini in organico il Catania deve dimenticare il 4-3-3. De Canio deve mettersi in testa che per vincere bisogna attaccare e fare gol quindi secondo me bisognerebbe passare al 4-3-1-2 modulo che prevede un trequartista (Barrientos) e due punte: una sarebbe Bergessio e l’altra bisogna acquistarla. Per me le soluzioni italiane sono Ardemagni, Caracciolo e Floro Flores anche per ritrovarseli il prossimo campionato qualora malauguratamente, e tocchiamo ferro, dovessimo retrocedere in B. Nessuno dei giocatori attuali, soprattutto quelli argentini, accetterebbero di giocare in B e il Catania sarebbe tutto da rifare. Ma non voglio pensare a simili scenari catastrofici.

    Bisogna che tutti si mettano in discussione in questo momento, dal presidente al massaggiatore perché non tutto è perduto, ma non si possono commettere gli errori fatti in estate non rafforzando adeguatamente la squadra in questo mese dove impazza il mercato. Ero d’accordo con Pulvirenti quando affermò a novembre che sarebbero arrivati giocatori rodati e con esperienza in Serie A, adesso però a parte Lodi, è arrivato Rinaudo, che ha esperienza in Portogallo, e leggo che altri argentini o giovani italiani sono nel mirino del club etneo. Se si vuole salvare il Catania la dirigenza ha l’obbligo di acquistare elementi con esperienza in A in grado di inserirsi subito e trascinare la squadra. De Canio non ha saputo dare la scossa ma tra infortuni e problemi tecnici non ha potuto trasmettere il suo pensiero tattico alla squadra che non ha ancora una propria identità.

    Un abbraccio

    Gionatha

  64. Ip Address: 79.27.46.83

    Decima sconfitta esterna. Sei i gol fatti e ben ventisette quelli subiti. Il cammino in trasferta del Catania in questo girone di andata è stato a dir poco disastroso. La sconfitta di Bergamo ha rimesso in discussione la panchina dell’allenatore Gigi De Canio che finora la società ha sempre confermato rinnovandogli la fiducia. Ma il tecnico nativo di Matera, portato a Catania da Sasà Monaco, ha i giorni contati. Secondo quanto appreso da Itasportpress.it, in caso di eliminazione in Coppa Italia contro il Siena mercoledì prossimo e poi un passo falso in campionato domenica prossima con la Fiorentina, costringerebbero la società a esonerare De Canio. La società etnea tiene in allarme sempre Mimmo Di Carlo sempre che non vada prima al Livorno ma esclude un ritorno di Maran. Questo quanto trapela da Torre del Grifo in queste ore, ma in una stagione così tribolata dove non ci sono più certezze, la sorpresa è dietro l’angolo.

  65. Ip Address: 94.161.147.201

    MONTELLA CHE PARE TIZIANO FERRO DA FACCI VUOLE VINCERE E PERCHE’ NON DARGLI TORTO, CON LA SQUADRA CHE CI RITROVIAMO E UN ALLENATORE CAMOMILLA ,VA SUL VELLUTO. dI CARLO E UN ALTRO SILURATO CONTINUO INSOMMA E IL SOLITO RITORNELLO DI ALLENATORI CHE ORMAI HANNO IL PALLINO DEL’L ESONERO

  66. Ip Address: 151.54.85.128

    Gomez non può tornare a Catania perché il Metalist non lo da in prestito, giustamente direi, e ha uno stipendio troppo alto.
    La min…..ta é stata darlo via a sei milioni di euro a una squadra che doveva fare la Champions e che poi è stata cacciata via.
    Lui, dal canto suo, andando in Ucraina doveva sapere che andava in un campionato con poca visibilità e al freddo russo, abituato a Catania al sole e al mare in mezzo ai connazionali.
    Peccato per lui, peccato per noi.

  67. Ip Address: 91.252.148.206

    Su canale5 stanno parlando di Maxi Lopez del suo divorzio e della sua nuova storia ….

  68. Ip Address: 212.14.141.175

    Codivido quanto detto da Peppe61, dov’è la Società. Ha parlato solo De Canio e sappiamo le c……te che ha detto. Abbiamo bisogno di rinforzi soprattutto in attacco ma chi sta conducendo la campagna di gennaio ? E’ stato chiesto al Genoa Centurion che però non poteva essere preso in quanto aveva già giocato in due squadre diverse. Rescaldani attualmente interessa almerno a tre o quattro altre squadre , addirittura sembra che sia stato chiesto il giovane brasiliano Matos alla Fiorentina e mi chiedo. 1) di giovani ne abbiamo già due Boateng e Keko ci srve un attaccante di esperienza 2) la cosa assurda è poi quella di chiedere un attaccante alla Fiorentina che già si trova priva di Gomez e Rossi. Ma……. non ho parole. 😈

  69. Ip Address: 188.103.188.206

    Bello vedere che tanta gente qui si è ravveduta e comincia a capire che la vittoria col bologna sia stata più un caso che altro. Che De Cantro sia buono solo a farsi esonerare adesso è chiaro a tutti. Che Lodi non fosse il salvatore della patria è palese per chiunque. Che i veri giocatori che hanno contraddistinto il Catania della scorsa stagione fossero Gomez e MARCHESE (che su questo sito su scuddanu tutti), cosa che ripeto fin dall’inizio, lo dice anche Spinesi. E adesso? Io sono per Cosmi, è uno che sa come farsi valere, sia umanamente che tatticamente. E poi forse (e adesso tutti mi prenderanno per pazzo) sarebbe il caso di mettere Barrientos in panchina, tanto per quello che fa in campo…
    Ci fate caso, sembra un giocatore di una nazionale africana, di quelli che cercano di fare sempre il dribbling supecchiu per farsi notare da qualche squadra europea nella speranza che lo comprino, fottendosene della sua nazionale e delle tattiche dell’allenatore di turno. Già lunedì scorso ho notato che pur di non passarla a Plasil, Barrientos la palla se la portava anche in tribuna. Il problema è però: chi ci mettiamo al suo posto, che abbiamo una caterva di scarsoni ca l’auttri squattri ne volunu mancu arrialati?
    Semu pessi

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu