Una questione organizzativa

 Scritto da il 16 gennaio 2014 alle 14:54
Gen 162014
 

Staff-Catania

Non capisco nulla di calcio (che però non venitemi a dire che è una “scienza”!) e, ormai da molti anni, vivo a centinaia di chilometri da Catania.

Non so nulla quindi di retroscena e di cosa effettivamente accada entro le mura di Torre del Grifo, anche se la grande esposizione mediatica che ormai c’è su tutto, mi fa pensare che non ci siano infondo chissà quali fatti da conoscere.

So qualcosa di organizzazione, però, e di come si gestiscono i gruppi e vorrei provare a interpretare i fatti che sono noti, che riguardano la nostra amata squadra, per cercare di dare un senso a questo campionato che ci ha lasciato finora, negativamente, stupefatti.

Non era e non doveva essere così questo campionato. Per una squadra come la nostra l’ottavo posto era il frutto di una crescita costante, non (non avrebbe dovuto essere) una estemporanea conquista come fu (per dire) il posto in Europa conquistato dal Livorno che l’anno dopo lo pagò e retrocesse. Lottare per la salvezza certo,  era scontato, ma ritrovarsi ultimi con il peggiore gioco espresso di tutta la serie A? e con un organico che  sulla carta (la carta non fa gol,  e su questo siamo d’accordo) non appariva così male?

Io immagino che le cose hanno cominciato ad andare male nel ritiro. Squadra atleticamente impreparata, si è detto (e si è visto: nelle prime partite i nostri non correvano). Approccio molle al campionato,  si è detto pure. Immaginiamo che una parte (o tutto, o una maggioranza) dello spogliatoio si “imponga” a Maran e si faccia un ritiro leggiu leggiu.  Tutti – tecnico compreso – si accoccolano sugli allori della stagione precedente e dei complimenti. Un’altra parte della società (giocatori, dirigenti, tecnici) forse capisce la parata, forse vuole vedere dei cambi di formazione, convince Pulvirenti che bisogna correre ai ripari prima che sia tardi.

Avviene il cambio in panchina, ma i risultati non cambiano. Forse c’è una parte di squadra e di società che a sua volta non si ritrova con De Canio, che è affezionata a Maran, che non capisce il tecnico materano. Poi, certo, ci sono infortuni, sfiga, risultati, problemi di mercato e di cuore, che complicano tutto. Così, visti i risultati, adesso si torna indietro e si richiama Maran.  Contemporaneamente, c’è una lista di uscenti che guarda caso corrisponde alla squadra schierata ieri  (e se è così, e se ci sto indovinando anche solo in parte, ha ragione un tifoso che, con una metafora, ha descritto la partita di ieri con l’immagine di De Canio che ha caricato una pistola permettendo agli “uscenti” di tirare il grilletto).

Queste cose (che sono da parte mia solo pura immaginazione ) se anche in qualche modo corrispondessero alla realtà, non che significhino che ci sono dei “buoni” e dei “ cattivi”.  Fa parte della vita avere idee diverse, avere incomprensioni, non capirsi, mandarsi al diavolo, rendere meno di quel che si può se non si ha fiducia nel capo. Sono convintissimo  che tutti nel Catania siano in grande buona fede e sinceramente affezionati a colori e ambiente.

Ma, e qui viene la questione organizzativa del titolo, forse l’errore del Presidente è consistito – non nell’aver chiamato tizio o caio,  che fino a prova contraria sono professionisti e fanno bene il loro lavoro (ora pensiamo con nostalgia a Lo Monaco, ma anche lui ne ha prese bufale sul mercato,  e anche Gasparin ha sbagliato acquisti) – ma nell’aver accorciato la “catena di comando” della società.

Ancora nelle notizie che filtrano oggi, verrebbe fuori che il ritorno di Maran è stato deciso,  ma non tutti in società erano d’accordo. Bene,  non è questo il problema, perché anzi le divergenze di opinioni sono il sale della vita.  Ma dal punto di vista organizzativo, se l’ultima decisione deve essere sempre del capo, è bene che quest’ultimo si metta nelle condizioni di farsi portare le opzioni A e B e poi scelga. Altrimenti la sua autorevolezza si indebolisce, perché è egli stesso una parte del gioco delle idee diverse, non ne sta al di sopra. La figura del direttore generale (o come la si vuol chiamare) in qualsiasi team è importante perché è colui che media tra il capo (che ha il potere dell’ultima parola) e le diverse idee degli altri uomini.

Ci deve anche essere chi fa la faccia feroce e chi poi, più paternalisticamente, abbissa le cose. Altrimenti tutto cortocircuita nella stessa persona, e tutti hanno l’illusione di poter fare cambiare l’idea al capo. Non dimentichiamo che l’Inter di Moratti era famosa perché ogni giocatore si sentiva in diritto di andare a piagnucolare dal presidente che aveva il cuore tenero. Quando c’è stato uno come Mourinho che prendeva su di sé tutte le decisioni impopolari, ma facendo anche capire che poi gliele raccontava lui le cose al presidente, l’Inter ha vinto.

Ora, non illudiamoci. Dopo la caduta del Fascismo, il grande filosofo italiano Benedetto Croce disse: “ieri, dicevamo….”  Voleva dire che considerava il Fascismo una parentesi della storia d’Italia e finita tale parentesi tornava tutto come prima (evidentemente lui pensava che prima fosse meglio). Noi non possiamo dirlo perché non è vero e non è mai vero. Non è che tornato Lodi in campo e Maran in panchina siamo tornati a giugno 2013 e alla squadra dell’ottavo posto.

Le cose cambiano e la vita avanza e non si ripresentano mai uguali a sé stesse anche se lo sembrano. E noi sempre ultimi siamo. Per esempio, io insisto con il dire (e per la verità immodestamente dico la stessa cosa che dice uno come Spinesi) che per il 433 il Catania non ha gli interpreti.

Maran, il Presidente, i giocatori, i tifosi, nessuno si illuda che si possa riprendere semplicemente il discorso da dove lo abbiamo lasciato. Abbiamo 27 punti da fare.

  65 Commenti per “Una questione organizzativa”

  1. Ip Address: 95.234.194.224

    Ciao Morra!!! 😉

    Bel commento e come spieghi ci manca un collettore tra Presidente e squadra.

    Ma adesso ci serve qualche acquisto in avanti che la butti dentro.

  2. Ip Address: 79.4.15.37

    Non c’è due senza tre, adesso il presidente chiama a Gasparin 😉 😉

    Mi fido più di Maran che di un tecnico nuovo, ma Cosmi non mi dispiaceva….

    Adesso occhio al mercato, un esterno alto sinistro e una punta, forza Catania.

  3. Ip Address: 195.66.9.200

    intanto spero che oggi i tifosi diano un segnale di affetto a Maran: oramai non c’è spazio per latri ripensamenti ed è importantissimo che Maran si dedichi al suo lavoro senza riserve mentali e sentendo la fiducia dell’ambiente.

  4. Ip Address: 87.7.39.43

    Bentornato a Maran. Troppo tardiva la sostituzione di De Canio… però possiamo farcela!

    Ho messo meno 25 perché secondo me dovrebbero bastare per la salvezza!

  5. Ip Address: 79.27.46.83

    ciao joe e morra bravo meglio di cosi non potevi descrivere la tua disamina certo adesso maran avra bisogno di lavorare con tranquillita e non avere la pressione di tutto lambiente 😉 😉

  6. Ip Address: 79.27.46.83

    ciao mongibello forza catania 😉 😉

  7. Ip Address: 79.27.46.83

    L’ex ad del Catania, Sergio Gasparin raggiunto dai microfoni di Tuttomercatoweb.com, ha commentato il ritorno di Maran sulla panchina etnea. “Innanzitutto in bocca al lupo a Maran di cuore ed al Calcio Catania. Tutti conoscono il mio rapporto con Maran e non può che farmi piacere il suo ritorno a casa”.

    Si prospetta un compito difficile per lui
    “Sicuramente un compito difficile per lui ma ha tutte le qualità e le caratteristiche per vincere questa sfida”.

  8. Ip Address: 79.27.46.83

    Il Catania, in questo momento difficile deve fare i conti non solo con il mercato in entrata e in uscita ma anche con i rinnovi contrattuali. La dirigenza non vuole che si ripeta la vicenda Marchese, terzino passato al Genoa a parametro zero, ma intanto due elementi della rosa non rinnoveranno e lasceranno il club a fine stagione. Si tratta di Pablo Alvarez e Sergio Gontán Gallardo meglio conosciuto come Keko. Non ci sono per entrambi segnali di incontri con gli agenti i quali hanno dichiarato che a fine stagione i rispettivi giocatori svestiranno la maglia rossazzurra.

  9. Ip Address: 93.46.19.181

    DAI CHE CE LA FAREMO, OTTIMISMO A PARTIRE DALLA TIFOSERIA E SOPRATTUTTO DAI GIOCATORI!!!!!!!!!!!!!!! NON SIAMO UNA SQUADRA BROCCA SIAMO UNA GRANDE SQUADRA E ORA DI FARLO VEDERE A TUTTI!!!!!!!!!!! RIALZATEVI E FATEVI VEDERE!!!!!!!!!!!!! FORZA CATANIA DAL PROFONDO DEI NOSTRI CUORI SI DEVE ALZARE IL GRIDO DOMENICA, DOBBIAMO ESSERE NOI GLI ARTEFICI DELLA NOSTRA VITTORIA MENTALE!!!!!!!!!!!!!!!!

  10. Ip Address: 79.4.15.37

    Non c’è solo il Bologna sulle tracce di Sergio Floccari (32). L’attaccante è in scadenza con la Lazio e lascerà la formazione di Reja entro fine mese, i contatti con i felsinei sono stati continui fino a poche ore fa ma l’accordo non è arrivato. Per questo – rivela Sky Sport – è tornato alla carica il Catania riaffidato a mister Maran, l’offerta del club etneo è imminente ma sullo sfondo c’è l’interesse del Sassuolo. I neroverdi hanno fatto un primo sondaggio in attesa di valutare se lanciare o meno l’assalto all’ex Parma.

  11. Ip Address: 95.234.194.224

    Buonasera raga’!!!

    E’ vero diamo fiducia, noi tifosi, all’allenatore e ai giocatori , perche’ “il qualcosa” che e’ andato “storto” ci sara’ ancora e spero che il Mister almeno ci metta lo “scotch”!!!

    Spero anche che Maran organizzi in meglio il gioco di squadra e la tenuta atletica..
    E’ vero anche che qualcosa si e’ sbagliato negli acquisti e cessioni, anche se quasi tutti eravamo d’accordo che, sulla carta, tutti erano bravi ma sul campo non e’ stata la stessa cosa.

    Della squadra titolare del campionato scorso ne mancano solo due anzi tre, Marchese, e’ andato via lui non rinnovando, Gomez, per me grande perdita ma se la societa’ non lo vendeva se ne andava lui e Biagianti che nel Livorno nell’ultimo periodo sta giocando poco per infortunio.
    Abbiamo recuperato quasi tutti gli infortunati, mancano solo Alvarez ,Almiron e Bellusci, ma quante volte abbiamo giocato senza loro e abbiamo vinto.

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! 😛

  12. Ip Address: 79.27.46.83

    bellusci sara convocato contro i viola mi raccomando non fari o solitu to

  13. Ip Address: 151.54.85.128

    Io aggiungerei un aspetto molto importante; la nostra è l’unica squadra di A e forse anche di B che non ha un direttore sportivo, è vero che Lomonaco e Gasperin presero bufale ma presero anche ottimi giocatori, ma in ogni caso avevano idea della squadra, capivano cosa andava e cosa non andava, questo è indubbio.
    Invece quest’anno la totale mancanza di un progetto tecnico ha portato alla debacle della squadra, per dirne una si sono tolti due giocatori che insieme avevano fatto 15 gol e ne avevano fatti fare con i loro assist altrettanti almeno, e non si sono rimpiazzati.
    Risultato: senza gioco e organizzazione, nei calci da fermo abbiamo abbiamo ridere, Bergessio senza rifornimenti e confusione assoluta.
    Magari sta tutta qui la spiegazione del fallimento.

  14. Ip Address: 79.23.42.175

    Buonasera a tutti. Ciao Angelo (complimenti sempre presente insieme a Giorgio), Giorgio, Joe, Perplesso, Catanista, Matteocifalotu, Lux, Chiarezza, Salvo, Joe, Morra (bravo! Bell’articolo!), insomma, a tutti pari. :mrgreen:

    Speriamo che il ritorno di Maran, oltre a dare una scossa ai tifosi, che più o meno sono quasi tutti contenti di questa scelta, dia una scossa anche allo spogliatoio, anche i giocatori ne hanno bisogno, ultimamente sembravano tutti apatici, senza voglia di lottare. Partivano con l’idea di essere sconfitti già in partenza.

    Forza Catania!

  15. Ip Address: 151.46.91.80

    Forza mister,ben tornato.. era ora!!! ben tornato anche a bellusci,che dopo il grave infortunio si e’ ripreso. Forza catania possiamo farcela.

  16. Ip Address: 67.242.203.211

    Sono stato sempre contrario alle minestre riscaldate e quindi non dovrei essere d’accordo col ritorno di Maran ma questa volta penso che sia stata l’unica soluzione possibile.Paradossalmente [a dimostrazione di quanto le cose possano essere strane]la nostra squadra[;almeno limitatamente al campionato] nelle ultime due partite aveva mostrato dei miglioramenti anche di gioco ed e’ stata invece la coppa italia che e’ stata fatale al troppo freddo tecnico di Matera.Adesso non si possono aspettare miracoli da Rolando ma credo che la salvezza[se si riuscira’ a sfatare il tabu’ trasferta ] non e’ un traguardo impossibile,specje con i 3 punti.Non e’ stato acquistato finora un giocatore in attacco e finora solo due centrocampisti[sia pure di valore’ ] sono le novita’.Siamo d’accordo che non e’ facile ma il tempo comincia a stringere…….SEMPRE FORZA CATANIA……..

  17. Ip Address: 212.14.141.175

    Buongiorno a tutti. Bentornato Mister . Ora spero che la squadra si svegli. La salvezza non è impossibile. Spetta al Presidente o che per esso dare quei rinforzi che servono: una punta che faccia gol, un esterno e un difensore.
    Leggo che a fine stagione non rinnoverrano Alvarez e Keko, invece sarebbe opportuno fare di tutto per trattenerli. Infatti vorrei ricordare che tra giocatori in partenza a gennaio e quelli a fine stagione ci sarebbe poi da rifare quasi mezza squadra ( consideriamo in uscita Alvarez- Keko-Max Lopez- Capuano- Legrottaglie -Almiron- Freire- Andujar- Plasil- alcuni per età altri perche non rientrano nei piani della Società)Inoltre c’è da considerare i prestiti e la cessione di quache atro giocatore (Barrientos- bergessio). la situazione non appare allegra.

  18. Ip Address: 79.27.46.83

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro ciao pitu buon compleanno ti auguro di fare tanti gol e salire al piu presto in classifica la nostra amata squadra 😉 😉

  19. Ip Address: 188.103.188.206

    pensate solo quanto tempo abbiamo perso ccu de cantru che poteva essere utilizzato in maniera costruttiva con un Cosmi o un Delneri… Je uora c’è a pasta squarata.
    Boh, comu finisci si cunta.

  20. Ip Address: 94.161.147.38

    Buonagiornata a tutti i tifosi rossazzurri

  21. Ip Address: 95.247.125.151

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao angelo, vivact, salvatore grasso, alberto, pietro paolo e Mexxican!!!

    Notte insonne e anche l’altra notte ho dormito poco.
    Mia moglie mi ha detto “ma che cacchio hai che sei cosi nervoso” da due giorni!!!

    Raga’ il ritorno di Maran e’ la cosa “piu’ logica” che poteva fare il Presidente.

    Pensate se veniva uno nuovo, siamo nel mese di Gennaio, e si lamentava come De Canio per gli infortuni e compagnia bella.

    Ora ci serve solo uno che e’ micidiale sottoporta!!!

    Buona giornata a tutti!!! 😉

  22. Ip Address: 195.66.9.200

    @Giorgio47

    per essere micidiali sotto porta occorre entrare in area e costruirle le azioni da gol: la nostra squadra azioni da gol ha cominciato a costruirne in quantità accettabile praticamente solo con il Verona e nelle ultime due partite di campionato.
    Occorre gioco sugli esterni, movimenti senza palla, inserimenti che portino via i difensori, altrimenti puoi avere in squadra Paolo Rossi, ma con tre difensori addosso non si fa gol

  23. Ip Address: 95.247.125.151

    Ciao Morra!!! 😉
    Vabbe’ un esterno che salta l’avversario.
    Insomma caro Morra, sulla carta, ce li abbiamo e sarebbero Castro, non lo riconosco piu’ come il campionato scorso e Leto.
    Nella partita che ho visto contro il Siena quello piu’ positivo mi e’ sembrato Leto, veramente bravo ma va disciplinato.
    Ci dimentichiamo di un sostituto di Bergessio, se si rompe un’altra volta chi lo sostituisce?

    Spero che il Presidente parli con Maran che puo’ indicargli i giocatori che vuole e che siano pronti all’uso.

    Speriamo!!! 😯

  24. Ip Address: 151.74.173.215

    Buongiorno a tutti.

    Le considerazioni di questo articolo, (ottimamente scritto), mi trovano concorde al 100%.

    In cor mio spero che le stesse siano state fatte dal nostro Presidente, il quale ha già fatto retromarcia su scelte fatte in estate dimostrando così che una sana, personale, autocritica è stata fatta, e che non è disposto a retrocedere senza colpo ferire.
    Con l’avvento di Maran, ha dato un colpo di spugna al recente passato e, (cosa più importante), ha fatto la mossa giusta non cambiando tanto per cambiare ma richiamando alla guida della squadra un allenatore che aveva fatto così bene l’anno prima è sopratutto “gradito” alla maggioranza dello spogliatoio.
    Non resta altro da fare che “limare” dove c’è da limare, e “rimpinguare” dove c’è la necessità di farlo.
    La rimonta è possibile, a patto che tutti, e dico “tutti”, remino dalla stessa parte e che chi non vuole farlo venga ceduto senza altri indugi.
    La serie A è un bene prezioso e non si può buttare a mare quanto di buono è stato costruito in questi anni, (non solo per “interessi personali”) ma, anche e sopratutto, per “Amore della maglia!”

    Forza Catania sempre!

  25. Ip Address: 212.14.141.175

    Ragazzi qualcuno mi sa dire chi attualmente si sta occupando della campagna di rIparazione? Tutte le altre squadre si stanno rinforzando il tempo vola.

  26. Ip Address: 95.247.125.151

    Salve raga’!!!
    Ciao Catanista60 e alberto!!! 😉
    alberto, so dirti solo svegliamoci da questo brutto sogno e “preghiamo”!!! 😯

    Copia e incolla da La Sicilia giovedi 16 Gennaio 2014.

    il
    supertifoso

    GINO ASTORINA

    ALLA FINE
    U’ POKER
    ADDIVINTAU
    “SBINDATA”

    Ci putevumu fari risparmiari sta juta
    e sta tunnata, pigghia l’apparecchiu,
    joca, fatti a doccia in fretta e furia
    torna all’aeroportu prima ca macari
    l’Etna accumencia a sbuffari e arristati
    cca. Siamo capricciosi, comu a ddi
    picciriddi ammizzigghiati, che agli
    occhi dei loro papà, sono i migliori al
    mondo, ma che visti con quel distacco
    dovuto, diventano indisponenti ed
    antipatici.
    Niente di personale ed escludo anche
    i passeggiatori del Cibali s’intende.
    Una sola cosa da obiettare: «Su
    avevuru sta ‘ntinzioni, nu putevuru
    riri». Mi spiego meglio, non è un
    dramma uscire a primu coppu dalla
    Coppa Italia, infatti non è stata la prima
    volta e non sarà neanche l’ultima,
    ma ca ci facemu fari macari un gol di
    testa a quel calciatore del Siena ca è
    due centimetri cchiù cuttu di Rosina,
    mi pari un poco esagerato.
    Se poi i toscani, addirittura ci calunu
    u poker, l’esagerazione addiventa
    «sbindata». E dire che tutto era cominciato
    nel migliore dei modi, a soli
    4 minuti dal fischio d’inizio, Leto riprende
    una palla ribattuta dalla barriera
    toscana e con una fucilata insacca
    per il vantaggio etneo, sguardo
    d’intesa fra gli spettatori e annacata di
    testa come per dire: «oggi ni facemu
    na passiata». Non è stato proprio così,
    Paolucci, con tanto di: «baci, vi
    porto nel cuore, si vi fazzu avviriri il
    portafogli ho la foto dell’elefante, anche
    a Siena mangio solo masculini
    da magghia e cozzuli da playa… » alla
    prima occasione utile (servita su un
    vassoio d’argento da Andujar) non si
    è fatto pregare, infilza l’argentino con
    uno spiedo ad uso angus.
    Serpeggia del malumore in tribuna,
    tant’è vero che un signore comincia
    a suggerire a De Canio una serie di
    mosse da effettuare. Man mano che il
    tempo passa, il suggeritore pur perdendo
    l’uso di una corda vocale, allarga
    le sue competenze e da al tecnico
    rossazzurro, una serie di orari di partenze
    di treni, aerei e di località da
    raggiungere per stabilire la nuova residenza.
    Si era offerto di accompagnarlo
    gratis in macchina.
    Finisce il primo tempo, i più ottimisti
    speravano di non arrivare ai supplementari
    perché avevano promesso
    alla moglie che avrebbero pensato
    loro alla cena. Il secondo tempo ha
    inizio ed il solista, ormai afono, lascia
    il posto al «Coro del Massimino» che a
    gran voce invita buona parte degli
    atleti in mutande di: «trovarsi un’occupazione
    che si confacesse alle loro
    attitudini», qualcuno indicava anche
    l’edilizia. La ripresa ha visto il Siena
    confezionare altre tre reti, dando la
    possibilità a chi aveva la preoccupazione
    di arrivare tardi per cena, di farisi
    a spisa e arrivatu a casa, macari
    d’addumarisi u fucularu! Se questo è
    un brutto sogno, speriamo di svegliarci.
    Ma prima di nuatri i jucaturi.

  27. Ip Address: 79.27.46.83

    L’ex calciatore del Catania, Gionatha Spinesi, prosegue la sua collaborazione con Itasportpress.it curando la rubrica “L’occhio del Gabbiano”.

    “Intanto vorrei ringraziare tutti i tifosi del Catania che ieri mi hanno mandato moltissimi messaggi di stima e affetto sia per sms che su muri e social, dopo il mio pezzo su Itasportpress.it chiedendomi di allenare il Catania. Sinceramente non nascondo che mi sarebbe anche piaciuto poter contribuire a raggiungere la salvezza guidando la mia ex squadra, ma devo dire che sono felice del ritorno di Rolando. Ho stima di Maran perché è un gran signore e un ottimo tecnico. Rolando sono sicuro che stavolta in tante cose farà di testa sua e non si farà condizionare da nessuno nelle scelte. Credo che il suo ritorno sia importantissimo per ripartire e raggiungere la sospirata salvezza. Io Maran ho sempre detto che non l’avrei mai esonerato perché so che aveva capito quale era il vero problema del Catania e stava risolvendolo. Adesso si volta pagina anche se domenica ci sarà un avversario difficilissimo da superare. La Fiorentina va affrontata con grande determinazione senza lasciargli spazi per le ripartenze. Io scenderei in campo con un 4-3-1-2 ma preferisco astenermi da giudizi tattici perché mi fido di Maran. Mi dispiace umanamente per De Canio ma il Catania è nel mio cuore e non vorrei più rivederlo così brutto come contro il Siena”

    Un abbraccio

    Gionatha

  28. Ip Address: 79.27.46.83

    Catania-Fiorentina, probabili formazioni: Biraghi titolare, pronto Rinaudo
    Lodi assente per squalifica. Il terzino sinistro ritrova la fiducia di Maran. Ancora out Alvarez. In attacco non ha convinto fino ad ora Castro: scalpitano Leto e Keko per sostituire il fantasista argentino. Inamovibile Bergessio

    Davide Campagiorni17 Gennaio 2014

    La sfida di domenica contro la Fiorentina si presenta come uno spartiacque fondamentale. Quasi un’ultima spiaggia per il Catania, che in ottica salvezza ha bisogno di ben 27 punti. La fatidica soglia salvezza si aggira infatti intorno a quota 40.

    Vietato sbagliare quindi per gli uomini ora guidati dal tecnico Rolando Maran, subentrato a De Canio dopo la batosta rimediata in coppa Italia contro il Siena. Intanto la squadra si allena a porte chiuse: massima concentrazione e voglia di riscattare una stagione opaca tra i giocatori. Di fronte un avversario rinvigorito dalle operazioni di mercato appena concluse e che potrà contare in attacco su Matri dal primo minuto contro i rossazzurri.

    QUI CATANIA. Rinaudo sostituirà Lodi, assente per squalifica. Biraghi ritrova la fiducia di Maran e si candida per un posto da titolare. Ancora out Alvarez. In attacco non ha convinto fino ad ora Castro: scalpitano Leto e Keko per sostituire il fantasista argentino. Inamovibile il bomber Bergessio. Bellusci è tornato ad allenarsdi, ma difficilmente sarà della gara. Lo squalificato Peruzzi verrà quindi sostituito da Rolin, con Legrottaglie leggermente favorito su Gyomber per il ruolo di centrale a fianco di Spolli.

    QUI FIORENTINA. Un Matri in più, già dal primo minuto. Recupera anche il capitano Pasqual. Anderson non potrà ancora essere arruolato per la sfida del “Massimino”, ma ci sarà invece Aquilani. Più Tomovic che Roncaglia a destra.

    PROBABILI FORMAZIONI

    Catania (4-3-3): Frison; Rolin, Legrottaglie, Spolli, Biraghi; Izco, Plasil, Rinaudo; Castro (Keko-Leto), Bergessio, Barrientos

    Fiorentina (3-5-2): Neto; Tomovic, G. Rodriguez, Savic; Cuadrado, Aquilani, Pizarro, B. Valero, Pasqual; Joaquin, Matri.

  29. Ip Address: 87.6.106.85

    Buon pomeriggio a tutti gli amici rossazzurri.

    Purtroppo per mancanza di tempo sono poco presente,cerco di leggervi nel miglior modo possibile,ma non sempre mi riesce,doveroso il complimento all’articolista.

    Le opinioni di tutti sono rispettabilissime,anche se alcune mi trovano distanti dal condividerle,ma questo,è il sale del confronto e allora cerco di postare qualche striminzita riflessione che possa abbracciare il discorso in linee generali di questo sfortunato(sin qui) campionato della nostra squadra.

    Ogni tifoso si sente di poterci credere,ma dobbiamo anche avere coscenza della realtà,io più che crederci ci spero,non perchè sono pessimista,ma perchè i numeri sono aperti a qualsiasi possibilità,ad una possibile salvezza,ma anche a una malaugurata retrocessione(tocchiamoci le cosidett…P….).

    Il ritorno di Maran,o perlomeno l’esonero di De Canio,segna solo un’altra tappa di questo campionato,una tappa che doveva essere anticipata prima delle festività natalizie,come la maggior parte dei tifosi(ogni tanto bisognerebbe sentire l’umore della piazza,senza nessun condizionamento) e non solo,sperava si verificasse,per cercare di “ristimolare”la squadra alla ripresa del campionato,ma la scelta societaria,è stata quella che tutti conosciamo,insistere su un tecnico che non ha fatto mai presa con la squadra e neanche con la tifoseria, e che strada facendo,si è confermata sempre più una decisione disastrosa.

    Sui media,specialmente quelli locali e nelle opinioni della maggior parte dei tifosi,piovono svariati aggettivi per qualificare l’atteggiamento del presidente e della società,da: “incoerente/i” a (riferito al ritorno di Lodi e Maran) a “intelligente/i”,per essere ritornato/i sui propri passi.

    Io invece penso che,fino ad oggi,stia regnando un pò di confusione,oltre alle strategie di gestione,forse ancora peggio nei ruoli dirigenziali.
    Fino allo scorso anno,ruoli e compiti ben definiti e portati alla conoscenza di tutti e in pompa magna con ottimi risultati.
    Quest’anno,tanto è cambiato e i risultati dicono in peggio.

    Cosa fare adesso,io,con un pò di presunzione un’indicazione ce l’avrei,tornare ad avere quell’umiltà che tanto negli anni questa società ha decandato e che quasi tutti i tifosi anno condiviso,ma che in questa prima parte di campionato la società ha perso.

    Vorrei anche esprimere un mio pensiero sul lato tecnico.

    Maran,con il suo ritorno,ha si un compito difficile(di cui in parte anche lui ne è responsabile),ma ha anche una possibilità,quella di smentire tutti quelli che hanno affermato(io in primis nella prima parte del campionato scorso),che la squadra giocava a memoria sull’impostazione di Montella.

    Mi spiego meglio,oggi il Catania,ha una buona squadra,a mio modesto parere superiore alle prime sei che ci stanno davanti,perciò,con molte chance di salvarsi,sta a Maran trovare la ricetta giusta nella mente dei giocatori e nell’impostazione tattica della squadra,lasciando perdere il 4-3-3,o sistemi fantascentifici,deve solo adattare i giocatori nei ruoli dove essi possono produrre il meglio delle loro caratteristiche e da l’ ne esce anche il sistema di gioco,

    Morra dice nel suo articolo,”non venite a dirmi che il calcio è una scienza”,ha ben ragione ad affermarlo,nel calcio le cose semplici spesso sono le migliori,perciò,a Maran non resta che mettere in atto le proprie capacità tecnico-tattiche e cercare di portare in salvo questa squadra,però,a tutto questo,non deve mancare un “ingrediente” fondamentale,l’apporto concreto,intelligente e umile della società.

    Per finire,sono sicuro che non potrà e non mancherà l’ultimo ma non meno importante ingrediente,il tifoso,che per amore della maglia continua a dire(giustamente),io “CI CREDO”,magari a volte tralascinado qualche sprazzo di realtà,sperando che in cuor prorprio nel raggiungimento dell’obbiettivo.

    Un grosso in bocca al lupo a Maran,gli auguro di trovare i giusti equilibri affinche possa portare il Catania alla salvezza.

  30. Ip Address: 87.6.106.85

    Ho dimenticato di modificare il nik

  31. Ip Address: 87.6.106.85

    Ciao Angileddu 😀 😉

  32. Ip Address: 87.6.106.85

    Se la formazione postata da Angelo dovesse essere confermata domenica,mi sembra la scelta giusta,anche perchè,viste le defezioni,difficile immagginare altri scenari tattici,ma la cosa più importante,spero che Maran riesca a farla nella testa dei giocatori,perchè adesso,soprattutto loro,devono dimostrare che questa salvezza la vogliono,come hanno voluto il ritorno di Maran(penso che la sconfitta con il Siena sia stato l’ultimo messaggio alla società).

  33. Ip Address: 87.6.106.85

    Un saluto a tutti a presto.

  34. Ip Address: 195.66.9.200

    A me sta bene tutto, di calcio capisco poco, ma – e al di là delle prestazioni – definire “fantasista” il buon Castro è offendere il calcio 🙂

  35. Ip Address: 95.252.128.207

    Buon pomeriggio raga’!!!
    Ciao Peppe58……..IO CI SPERO e Morra&Barlassina!!! 😉

    ANGELO MASSIMINO OGGI AVREBBE COMPIUTO 87 ANNI
    Che brutto compleanno lassù per il “presidentissimo”!!! 😐

    Che riposi in pace.

  36. Ip Address: 95.252.128.207

    13:25 | 16/01

    http://www.calcionews24.com/catania-stipendi-ingaggi-scadenza-euro-362842.html

    Catania, tabella: ingaggi e scadenze
    Maxi Lopez e Lodi i più pagati, alle loro spalle un trio tutto straniero

    CATANIA INGAGGI – Maxi Lopez (con Lodi) il più pagato, nonostante da tempo fuori rosa. In casa Catania questa la situazione di ingaggi e scadenze contrattuali.
    Maxi Lopez 800mila 2015
    Lodi 800mila 2014
    Leto 600mila 2017
    Barrientos 600mila 2015
    Bergessio 600mila 2015
    Plasil 500mila 2014
    Legrottaglie 500mila 2014
    Spolli 500mila 2016
    Almiron 500mila 2015
    F. Rinaudo 400mila 2014
    Andujar 400mila 2015
    P. Alvarez 400mila 2014
    Capuano 400mila 2014
    Monzon 400mila 2017
    Peruzzi 400mila 2017
    Biraghi 300mila 2014
    Bellusci 300mila 2016
    Izco 300mila 2017
    Guarente 300mila 2014
    Castro 300mila 2017
    Rolin 250mila 2016
    Frison 200mila 2017
    Boateng 200mila 2014
    Freire 150mila 2017
    Keko 150mila 2014
    Ficara 100mila –
    Cabalceta 100mila 2016
    Gyomber 100mila 2017
    Petkovic 100mila 2018
    Dati ufficiosi

  37. Ip Address: 79.4.15.37

    Buon pomeriggio a tutti…..
    Sul calcio mercato nessuna novità per il nostro Catania 😉
    Ma ho la sensazione che la società sta facendo delle trattative senza dare nessun riferimento.
    Per fare 27 punti bisogna vincere 9 partite, quindi ci vogliono rinforzi per puntare alla salvezza.

  38. Ip Address: 88.66.44.28

    concordo con Joe
    per fare 27 punti bisogna vincere 9 partite di consequenza con sti chiari di luna in attacco ci vogliono rinforzi
    non sono pessimista ma mi sembra difficile che cosentino riesca a scovare un buon attaccante
    buonasera a tutti

  39. Ip Address: 95.252.128.207

    Buonasera raga’!!!
    Ciao joe e lux!!! 😉
    lux, gli acquisti per quanto riguarda l’estero e’ Cosentino mentre per l’Italia e’ Buonanno.

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! 🙂

  40. Ip Address: 151.47.166.66

    Il presidente ha fatto un’altra marcia indietro, non ci è dato sapere se l’ha fatto per risparmiare un terzo ingaggio o perché la ragione ha prevalso sull’orgoglio; in ogni caso va bene così.A questo punto si deve risolvere il problema dell’attacco, e credo che si stia adoperando in questo senso, ma come fare se in questo momento la nostra piazza non è appetibile? Non credo che qui in Italia ci sia un giocatore veramente bravo disposto a vestire la casacca rossazzurra, se non accompagnato da una barca di soldi e conoscendo i limiti della società ho paura che ci dovremo accontentare di qualche scarto. Una soluzione ci sarebbe, così come ha fatto con Lodi e Maran, potrebbe riprendere Gomez; è vero gli costerebbe tantissimo, ma avremo la sicurezza di avere il calciatore giusto al posto giusto e sopratutto contento di ritornare a casa.
    P.S. Speriamo che Maran non rimette AnduJar tra i pali.

  41. Ip Address: 79.27.46.83

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro ciao giorgio buona spesa qui modena e dintorni piove a dirotto buonagiornata a tutti 😉 😉

  42. Ip Address: 79.27.46.83

    visto che tra i pali andujar a dimostrato la sua bravura secondo me restera buono buono in panchina

  43. Ip Address: 88.66.5.73

    si ma dove sta la differenza Giorgio
    si mancunu i sghei ci si attacca al tram in ogni caso

  44. Ip Address: 79.35.157.173

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao angelo ( spesa normale stamattina) e C-18!!!

    Giornata nuvolosa stamattina.
    Si avvicina la partita di domenica, gia’ i pochi capelli che ho sono dritti come antenne!!! 😐

    Buona giornata a tutti!!! 😉

  45. Ip Address: 88.66.5.73

    Caro Nino ma quante scelte sbagliate
    scenderemo in serie b lo so giá
    e sarà solo colpa tua
    hai ripreso maran
    ma come dice che non li allenava bene
    preparazione precampionato disastrosa
    a demotivato la squadra
    tattiche sbagliate
    e mo lo riprendi
    au arrusbighiati hai combinato un casino
    a voler fare di testa tua
    butta fuori stu cosentino
    metti in squadra gente motivata che ama catania
    che so Spinesi Baiocco dai loro le chiavi della squadra
    tanto peggio di cosí
    au stu cosentinu ti ha prosgiugato le quatro lirette che ti trovavi in cassa
    e che manco puoi recuperare visto che sti pesudo giocatori che abbiamo non li vuole nessuno MANCU ARRIALATI U VO CAPIRI O NO

  46. Ip Address: 88.66.5.73

    pseudo

  47. Ip Address: 82.145.209.49

    buongiorno a tutti pari.

    CATANIA, ritorno di fiamma per Edu Vargas
    18.01.2014 09:08 di Redazione ITA Sport Press Twitter: @ItaSportPress
    Ritorno di fiamma per il Catania che pensa all’attaccante ex Napoli, Edu Vargas. Il cileno era
    già nel mirino del club etneo l’anno scorso. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport il
    Catania, sfumata la pista per Sergio Floccari della Lazio, ha fatto un’offerta al Napoli per il
    prestito di Edu Vargas. Un colpo a sorpresa che potrebbe aiutare Maran, appena tornato sulla
    panchina degli etnei, nella ricerca del miracolo che porti la squadra alla salvezza dopo una
    prima parte della stagione disastrosa.

  48. Ip Address: 82.145.209.49

    ESCLUSIVA – R. OVELAR: “Catania, sono pronto per i gol salvezza”. La scheda e i goals (Video)
    18.01.2014 09:24 di Redazione ITA Sport Press
    articolo letto 101 volte
    L’attaccante Roberto Ovelar 28enne del Juan Aurich (formazione che milita nella Serie A
    peruviana), potrebbe essere una buona opportunità per il Catania che cerca un’alternativa a
    Bergessio. Il calciatore paraguaiano, soprannominato “El Bufalo”, munito di passaporto
    comunitario, ha segnato più di 70 gol in Sudamerica ed ha il temperamento giusto per
    ambientarsi subito alle pendici dell’Etna. Ovelar ha concesso una intervista esclusiva a
    Itasportpress.it dove manifesta un forte gradimento per il Catania. “Sarei felicissimo di
    indossare la maglia rossazzurra perché è una squadra piena di sudamericani e con un pubblico
    molto caloroso come quello sudamericano. Vedo spesso in tv la Serie A e molte volte ho visto
    le partite del Catania. Il mio agente ha portato a Catania il difensore Nicolas Spolli e sarei
    anche felice di giocare con l’argentino che sta facendo benissimo. Verrei con tanta umiltà ma
    con la convinzione di poter contribuire a suon di gol alla salvezza della squadra siciliana. Ho
    maturato tanta esperienza in Sudamerica e non avrei problemi a fare il vice Bergessio potendo
    fare la prima e la seconda punta”. L’operazione Ovelar dal punto di vista economico è
    vantaggiosa per il Catania che prenderebbe un valido attaccante, con spiccato senso del gol,
    con la formula del prestito con diritto di riscatto.
    CARTA D’IDENTITA’
    Nome: Roberto Ovelar Maldonado
    Sito: http://www.robertoovelar.com/
    Facebook: Roberto Ovelar Página Oficial
    Twitter: @RobertoOvelarM
    Nato a San Isidro de Curuguaty il 8 dicembre 1985
    Età: 28
    Altezza: 1,80 cm
    Peso: 83 kg
    Nazionalità: Paraguay
    Ruolo: prima punta/seconda punta
    Soprannome: El Bufalo
    Procuratore: per l’Italia è Stefano Barattin
    CARATTERISTICHE TECNICHE
    Roberto Ovelar è un attaccante paraguaiano (con passaporto italiano) che gioca in Perù, con la
    maglia del Juan Aurich, ha siglato 17 reti in trentacinque partite ed in carriera ha sempre
    militato in Sudamerica con le maglie di Cerro Porteno, San Martin de Porres, Cruz Azul, Alianza
    Lima e Unitersidad Catolica. Ovelar è una prima punta dotato di un fisico possente che può
    adattarsi anche come seconda punta, dotato di una discreta tecnica di base ed abile anche nel
    gioco di sponda. Buon spunto in accelerazione e bravo anche nel colpo di testa.
    CARATTERISTICHE
    ATTACCO 8
    DRIBBLING 7,5
    VELOCITA’ 8
    FISICITA’ 8,5
    POTENZA TIRO 8
    DATI STATISTICI
    2006-2007 Cerro Porteño 32 (10)
    2008 San Martín de Porres 26 (11)
    2009 Cruz Azul 5 (1)
    2009-2011 Alianza Lima 54 (24)
    2012 Universidad Católica 15 (5)
    2013 – Juan Aurich 35 (16)

  49. Ip Address: 82.145.209.49

    questi sono i link dei video.

    CHE GOL OVELAR !!!!
    GOL A GRAPPOLI DI EL BUFALO

  50. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno a tutti…..
    Ciao Matteo, il giocatore Ovelar ha solo manifestato un suo gradimento di giocare a Catania, ma non c’è nessuna trattativa in corso 😉 😉

  51. Ip Address: 79.35.157.173

    Salve raga’!!!
    Ciao lux e mattecifalotu IO CI CREDO-27!!! 😉

    lux, rispetto la tua opinione ma, non per difendere il Presidente oppure Mister Maran, ma e’ stata l’unica “logica decisione” sul cambio dell’allenatore.
    Pensa se era uno nuovo veniva con altre idee nel mese di Gennaio.
    Se retrocediamo la colpa o le colpe risale al periodo di preparazione e gli acquisti.

    matteo, di Ovelar e di giocatori non ne capisco molto, so solo che per ambientarsi un sudamericano ci vuole molto sia per l’alimentazione che per l’ambiente circostante dove vivrebbe.

  52. Ip Address: 79.35.157.173

    Salve raga’!!!

    Verso Catania-Fiorentina: 23 rossazzurri a disposizione di mister Maran

    Portieri –

    21 Andujar, 35 Ficara, 1 Frison.

    Difensori –

    14 Bellusci, 34 Biraghi, 33 Capuano, 24 Gyomber, 6 Legrottaglie, 18 Monzon, 5 Rolin, 3 Spolli.

    Centrocampisti –

    28 Barrientos, 19 Castro, 17 Guarente, 13 Izco, 8 Plasil, 15 Rinaudo.

    Attaccanti –

    9 Bergessio, 23 Boateng, 26 Keko, 11 Leto, 12 Lopez, 32 Petkovic.

  53. Ip Address: 82.145.209.32

    si lo so del problema di ambientamento,ma ho solo riportato delle notizie inerenti al mercato e questo ce!!!

  54. Ip Address: 82.145.209.32

    altre notizie non ne vedo.,……..

  55. Ip Address: 82.145.209.32

    a meno che non avete qualche scoop voi……
    io ce lo ,la trattativa per Floccari e saltata e la causa sembrerebbe questione di soddii…..

  56. Ip Address: 82.145.216.27

    trovata quest’altra :

    CALCIOMERCATO CATANIA EDU VARGAS NAPOLI / NAPOLI – Il Catania prova ad inserirsi nella
    corsa ad Edu Vargas. Secondo quanto riporta la ‘Gazzetta dello Sport’, Pulvirenti avrebbe
    chiesto al Napoli il prestito dell’attaccante cileno, conteso anche da Valencia , Santos, San
    Paolo e Corinthians: possibile l’inserimento di Andujar nell’affare come contropartita gradita
    agli azzurri.

    fonte calciomercato.it

  57. Ip Address: 82.145.216.27

    questo non avrebbe bisogno d’ambientarsi.

  58. Ip Address: 79.35.157.173

    Ciao matteo!!! 😉
    Serve uno gia’ pronto per la nostra causa!!!

  59. Ip Address: 2.198.187.113

    anche “una punta sola” (ma che sabbia agire sia da esterno che centrale), ma BUONA e di CATEGORIA !!! Non tanto per prendere qualcuno E ZITTIRE LA PIAZZA…
    PERCHE’ NON INSISTERE PER FLOCCARI O LIVAJA’?
    E’ possibile che i migliori li debba prendere la concorenza???
    UN ULTIMO SFORZO PRESIDENTE, ORA CHE E’ TORNATO MARAN E LA SQUADRA E’ CON LUI.

  60. Ip Address: 79.27.46.83

    Maran, il ritorno: “Sarà un’impresa, ma il Catania si salverà”

    Maran, il ritorno. Un film già visto nella fase iniziale della stagione, ma che adesso si spera possa avere una trama diversa. L’eredità lasciata da De Canio è pesante: la classifica parla chiaro, vietato sbagliare. Nel girone di ritorno i rossazzurri dovranno infatti affrontare 19 “finali”.

    Ostacolo difficile la Fiorentina, non l’avversario migliore visto il momento delicato. Maran è invece fiducioso:” Servono partite del genere per trovare la scossa”. Poi svela alcuni particolari tattici: “Castro provato a centrocampo è una possibile soluzione, così come gli inserimenti di Plasil e dei centrocampisti possono essere un’arma in più”

    Sulla condizione fisica della squadra, Pulvirenti ha additato le colpe al mister ex Varese, che si difende così: “Ho pensato fosse ingiusta l’accusa, ma ho subito chiarito con lui una volta tornato”. L’impresa per il Catania non sarà per nulla semplice, soprattutto domenica, dove l’assenza di Lodi sarà pesante. “La cosa più importante adesso – precisa Maran – è vedere il tipo di reazione dei calciatori. Li ho trovati giù, ma hanno voglia di ripartire”.

    Maran non è nuovo ad imprese in corsa. Già con il Varese e con il Vicenza il tecnico riuscì infatti a dare una linfa vitale al gruppo. “Bisogna essere convinti e trasmettere la volontà di realizzare l’impresa. Anche quest’anno il mio approccio sarà questo”

    Rivedremo il Biraghi di inizio stagione? Il tecnico è fiducioso in tal senso. Pronto inoltre Bellusci, che rientra nella lista dei convocati. “Può già partire dall’inizio” aggiunge Maran.

    Andujar o Frison? “Non mi piace spiegare le scelte, Andujar ha la mia fiducia, ma giocherà Frison”. Keko e Leto entrabi titolari? “Non importa – conclude il mister – l’importante tutti siano pronti anche a subentrare”
    Smarca poi le domande sul mercato, pensando soltanto alla sfida di domenica.

  61. Ip Address: 91.252.254.209

    Buona fortuna Mister sappiamo che l’eredità lasciata da quel incapace e pesante noi staremo a tuo fianco in queste 19 finali

  62. Ip Address: 79.27.46.83

    formazione anti fiorentina frison bellusci rolin spolli biraghi . izco rinaudo plasil . barrientos bergessio leto

  63. Ip Address: 2.193.237.203

    ok questa formazione di Angelo 27, è l’unica sensata proponibile….ma ATTENZIONE: i rientri di Lodi e Maran sanno di riconoscimento di ERRORI DI VALUTAZIONE DA PARTE DELLA SOCIETA’. Se non si provvede con l’acquisto (subito) degli attaccanti di peso, esperti della serie A (la concorrenza gia ne dispone di diversi), non si va da nessuna parte. Errare è umano perseverare…..

  64. Ip Address: 79.27.46.83

    intanto il livorno e sotto di 2 gol

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu