Una Viola appassita

 Scritto da il 9 marzo 2012 alle 19:03
Mar 092012
 

Il 7 novembre 2011, all’indomani dell’immeritata sconfitta per 1-0 subita sul campo del Chievo Verona la Fiorentina licenziava il tecnico serbo Sinisa Mihajlovic e affidava la panchina a Delio Rossi.

In quel momento la Fiorentina non giocava male, occupava in classifica il 12° posto e contava 12 punti in dieci gare disputate alla media (facile il conto) di 1,2 punti a partita.

La differenza reti era di + 1 con dieci reti segnate e nove subite.

Il nuovo allenatore era accolto con fanatico entusiasmo popolare e ritenuto un mago, un “vero salvatore della Patria” in grado di riportare in alto la bandiera viola e di far dimenticare subito il mai amato Mihajlovic.

Sedici gare dopo, alla vigilia di Catania – Fiorentina, la squadra viola gioca peggio di prima e pur recuperando tutti i calciatori infortunati durante la gestione Mihajlovic, con 32 punti occupa in classifica la stessa posizione, ha mantenuto pressappoco la stessa media punti a partita e ha quasi la stessa differenza reti, 0 per la precisione, con 27 reti segnate e 27 subite.

Ci si chiede, ma allora a cosa è servito il cambio dell’allenatore ? Domanda banale e risposta scontata : a niente.

La Fiorentina è questa, la sua dimensione, per questa stagione è questa.

Se prendiamo in esame la classifica che occupavano tutte le squadre alla decima giornata, al momento del licenziamento di Mihajlovic e la confrontiamo con quella attuale, dopo la 26^ giornata, salta subito all’occhio un qualcosa di apparentemente strano: la graduatoria è quasi la stessa. Ebbene, pur considerando in via di assestamento una graduatoria dopo sole dieci giornate, nei primi quattro posti ci sono sempre le stesse identiche squadre di allora: Milan, Juventus, Lazio e Udinese, pur in ordine leggermente differente. La Roma settima era e settima è adesso, il Catania con quattordici punti occupava la stessa posizione che occupa attualmente, a precedere, come adesso, Cagliari, Atalanta, Genoa e Fiorentina. Poco sopra la zona retrocessione stavano Bologna e Parma, proprio come adesso e gli ultimi tre posti erano occupati già dalla giornata precedente dalle stesse squadre di ora : Lecce 18° Novara 19° e Cesena che con soli 3 punti chiudeva il gruppo.

Unica eccezione l’Inter, allora al 16° posto dopo aver vinto il recupero con il Genoa e il Palermo, allora quinto e due punti avanti rispetto il Catania e ora nono e un punto indietro.

Cosa significa tutto questo ? Significa che i valori sono questi e non cambieranno più fino alla fine del campionato e non sarà il punto in più o il punto in meno conclusivo a stravolgerli, magari qualche piccola posizione si modificherà per casuali incroci di calendario, per urgenti motivi di classifica di qualche squadra più motivata che avrà l’annuale e consueto “disco verde” da parte di qualche formazione senza obiettivi e stimoli, l’anno scorso è successo al Bologna precipitato con un finale disastroso dal decimo al sedicesimo posto, ma sostanzialmente la classifica non cambierà.

L’incredibile retrocessione della Sampdoria dell’anno scorso, per quello che è l’andazzo del campionato italiano, costituisce un’insolita anomalia, poiché  negli ultimi anni il nostro campionato non fa riscontrare scossoni notevoli.

La stessa miracolosa salvezza ottenuta dal Catania di Mihajlovic due stagioni orsono prese forma e consistenza già nelle prime giornate del girone di ritorno quando la squadra abbandonò decisamente le ultime tre posizioni.

A questo punto del campionato i giochi sono ormai fatti, mancano solo piccoli dettagli.

In primo luogo sciogliere il dubbio su chi vincerà il titolo, tenendo presente che non è assolutamente vero quello che afferma qualche mal informato giornalista il quale asserisce che nella storia del calcio italiano nessuna squadra ha mai vinto lo scudetto pareggiando 13 volte, come ha fatto la Juventus fin adesso. Dal 1953-54 ad oggi, con minor numero di partite in campionato (34 o addirittura 30) l’evento si è verificato ben otto volte (Fiorentina 1955-56; Juventus 1966-67; Fiorentina 1968-69; Juventus 1977-78 con addirittura 15 vittorie 14 pareggi e una sola sconfitta nelle 30 gare totali; Inter 1979-80; Verona 1984-85; Milan 1992-93 con 14 pareggi e Juventus 1996-97 sempre con 14 pareggi) e in considerazione che le partite totali saranno 38 lo scudetto si potrebbe benissimo vincere anche con 16 pareggi ! Con altre 9 vittorie e 3 pareggi la Juventus arriverebbe a 82 punti, gli stessi identici punti che consentirono al Milan di vincere lo scudetto l’anno scorso. Del resto il campionato italiano è equilibratissimo, gli interessi economici hanno prevalso sulla voglia di far spettacolo e la maggior parte delle squadre punta per prima cosa più a non perdere più che a vincere.

L’anno scorso ho avuto modo di scrivere che su dieci partite di campionato italiano, solitamente quattro sono squallide e quasi inguardabili, tre-quattro accettabili e non più di due-tre avvincenti ed emozionanti.

Avvincente è stato il posticipo fra Inter e Catania, noioso e mediocre è stato il recupero fra Cesena e Catania. Così, tanto per rifarmi la bocca, ho rivisto il filmato di Inter – Catania abbinandolo a quello di Pescara – Sassuolo 3-2.

Ancora aperta la questione scudetto, aperta la lotta per il  terzo posto fra Udinese, Lazio e Napoli, rimane un posto per l’Europa, in lotta con Roma e Inter ci sarebbe anche il Catania, quello del primo tempo di San Siro, non quello svogliato e poco determinato di Cesena.

Ma se la classifica alla decima già era quella…

Ci si chiede fino a che punto il Catania, ormai virtualmente salvo, crede veramente di poter raggiungere il prestigioso traguardo europeo e fino a che punto vuol veramente raggiungerlo ?

Ne sapremo di più dopo il doppio confronto casalingo con Fiorentina e Lazio.

Domenica il Catania ospita una squadra che è la sbiadita copia della formazione che lottava in alto alcuni campionati fa. La Fiorentina vista quest’anno è una squadra appena passabile, a tratti scialba e veramente appassita, soprattutto fuori casa dove ha vinto solo una volta e conquistato appena 8 punti in tredici gare.

In rosa i viola (che bisticcio di colori) hanno due soli fuoriclasse e quattro giocatori di alto livello, poi una serie di giocatori assolutamente normali o mediocri.

I due fuoriclasse sono Jovetic, che a Catania non giocherà perché infortunato e Montolivo che quest’anno non ha reso come dovuto per la querelle legata al contratto. I  quattro giocatori di alto livello, a mio avviso, sono il portiere Boruc, Behrami, che è squalificato, Nastasic, anch’egli squalificato e Cerci, che però è troppo discontinuo e indisciplinato.

La Fiorentina si presenterà dunque a Catania depotenziata senza Jovetic, Behrami e Nastasic, ovvero al Massimino arriverà una squadra mediocre, magari molto motivata e intenzionata a far punti, ma che rimane pur sempre una formazione mediocre.

A questo punto dipende dalle intenzioni del Catania, a parità di rendimento il Catania dovrebbe vincere e, secondo le mie particolari previsioni, dovrebbe andare in rete Barrientos (del resto lo meriterebbe dopo lo “scippo di Firenze”).

Ad un Catania determinato la Fiorentina non può fare paura perché ormai è una Viola molto appassita.

 

 

 

  28 Commenti per “Una Viola appassita”

  1. Ip Address: 85.41.235.41

    Tino, troppo bella sta viola appassita 😀 😀 😀
    domenica ci damo quattro coppa ……

  2. Ip Address: 79.44.7.158

    Scusate, sono costretto a intervenire, la Fiorentina fra i fuoriclasse ha pure Vargas, col fatto che sta spesso fuori me ne sono dimenticato. A domani.

  3. Ip Address: 2.38.136.220

    Buonasera a tutti, belli e brutti!!
    Joe….eccomi!!!! 😀 😆 :mrgreen:
    Chi ha tempo non aspetti tempo…si, ma il tempo dov’è?? 🙄
    Ho sbirciato velocemente le pagine precedenti ed ho registrato il consueto scambio di opinioni su Montella tra gli amici del sito (almeno qui da noi le discussioni rivestono carattere di assoluta cordialità, da altre parti questi toni spesso latitano… 🙄 ), per un attimo torno anch’io sull’argomento e dico che se i media danno spazio e riscontro a Montella i motivi possono solo essere due:

    1) O hanno ragione giornalisti ed addetti ai lavori;
    2) O, avidi di nuove notizie da scrivere, stanno preparando il terreno per cambi alla guida tecnica di piazze più altisonanti di quella di Catania;

    Anch’io sono contento della classifica attuale ma ho visto appassire quattro gigli, i nostri meritatissimi quattro punti persi, senza un motivo che mi abbia convinto del tutto.
    A Milano dominiamo, passiamo due volte, sperperiamo di tutto fino a farci raggiungere e finiamo col ringraziare Pazzini dello svarione.
    A Cesena dominiamo già 11 contro 11, guadagnamo la superiorità numerica e per settanta minuti non ne approfittiamo e perseguiamo nello sperpero.
    Se oggi avessimo inanellato i 39 punti che meritavamo forse anche io e Chiarezza saremmo più contenti e soddisfatti (mai avidi…) ed invece siamo lì fra Inter e Chievo ovvero fra il paradiso e l’inferno.
    Ripeto, sono contento ma non appagato.

    Lo Monaco: Questa squadra è di livello medio-alto.

    Gino Astorina: Ma chi cci succiuriu! Dove sono finiti gli undici leoni di San Siro? Ieri al Manuzzi si sono presentati per l’allenamento settimanale, i lontani parenti dei rossazzurri che hanno fatto tremare l’Inter meno di tre giorni fa. E dire che si era messo tutto di «calata»…..

    Che dire, mi sento come il bimbo di fronte la macchina delle palline colorate ma senza la monetina….felice, si,…ma quanto mi piacerebbe quella pallina…….

  4. Ip Address: 94.164.222.174

    Prof, come al solito ottima disamina: puntuale, precisa esaustiva …

    Il nome non deve ingannare nessuno, Domenica sarà di scena a Catania una squadra mediocre, tenuto conto anche delle assenze pesanti che loro avranno.
    Dalla parte nostra sappiamo tutti il valore del Catania che è decisamente più alto del nostro avversario Domenicale… Come al solito tutto dipende da noi: non possiamo certamente avere paura di questa Fiorentina! La classifica parla chiaro, ma, anche il diverso livello di gioco fra le due squadre fa pendere la bilancia dalla parte Rossazzurra.
    Da questo si capisce perchè non solo il tifoso Catanese vede favorita la propria squadra ma, anche la maggioranza dei cosidetti “osservatori neutrali”…

    Forza Catania!

  5. Ip Address: 79.52.19.139

    Buonasera raga’!!!
    Mettiamoci il cuore in pace l’A.D. Lo Monaco se ne andra’!!!
    Secondo i giornalai andra’ al Torino e pensare che lo vedevo Presidente di qualche squadra perche’ gli andra’ stretto il vestito di Direttore Sportivo.

    CATANIA, LO MONACO VERSO L’ADDIO A FINE STAGIONE

    Solo la maglia raga’, sogni rossoazzurri a tutti e forza Catania!!!

  6. Ip Address: 79.51.179.79

    BUONASERA A TUTTI FRATELLI DELLA COSTA ROSSAZZURRA BELLA DISAMINA TINO MOLTO ATTENTA E CURATA RICAMBIO IL SALUTO CON AFFETTO A PEPPE58 E UN BUON PRANZO PER DOMANI CU STA CANNI DI CAVADDU :mrgreen: :mrgreen:

  7. Ip Address: 79.51.179.79

    PEPPE FORZA CATANIA SEMPRE 😉 😉 😉

  8. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti…..
    Marcello sono d’accordo con te speriamo di riprenderci con la Viola……
    ma stiamo molto attenti perchè è sempre una partita difficile loro lotteranno fino alla fine per non perdere, quindi non partiamo sparati che ogni partita ha una storia a se.

  9. Ip Address: 87.6.27.3

    Buongiorno raga’!!!
    Qui Napoli e dintorni, cielo coperto con forte raffiche di vento e temperatura freddina
    Ciao joe!!!
    Vero attenti alla Fiorentina anche se ci sono alcuni squalificati!!!

    Buona giornata a tutti!!!

  10. Ip Address: 31.190.98.96

    Buongiorno carusanza Rossazzurra…

    Mi chiedo e vi domando: chi potrebbe mai essere contento dello sperpero, in special modo noi, che mai siamo stati abituati a cotanta grazia?
    Il detto dice: chi si contenta gode… ma noi, incontentabili per indole, possiamo affidarci a queste banalità da mezzi falliti?
    Non c’è mai una via di mezzo: o bianco, o nero … ma esiste anche il grigio … le tonalità dei colori se non sono apprezzate rischiano di farci passare per daltonici.
    Francamente per mia natura sono uno di quelli ai quali non piace perdere neanche una partita a scopa ma, quando anche questo dovesse accadere mi rendo conto che nel mezzo esiste anche la possibilità che questo avvenga.
    l’imprevedibilità del calcio la conosciamo tutti e se la palla non entra in rete ai voglia di dominare una partita, chè, la squadra avversaria tira una volta in porta e vince … dopo, ai voglia di dire: non meritavamo di perdere.
    Così succede che la nostra squadra giochi due partite esterne, una di gran spessore tecnico contro un’avversaria sulla carta fortissima. L’altra di minor valore rispetto alla prima contro un avversario di levatura decisamente inferiore (per non dir scadente).
    Rispetto all’avversario incontrato la partita precedente (quello più forte), tutti dalla partita contro il Cesena ci aspettiamo un Catania arrembante e vincente ma questo non accade; però pur giocando una partita al piccolo trotto la squadra crea una occasione da gol dietro l’altra.
    In tutte e due le partite (seppur in modo differente), la squadra dimostra sul campo di essere superiore alla squadra avversaria in tutto e per tutto. Accade però che in tutte e due le partite delle quali parliamo il Catania sciupi in malo modo la possibilità nell’una di chiudere la partita, nell’altra di segnare una rete … così entrambe finiscono in parità. La sensazione che rimane ai tifosi è quella del bicchiere mezzo vuoto, dell’occasione perduta: sensazione che personalmente mi accompagna dopo la partita del Meazza e ancor più dopo Cesena … e allora cosa ci resta da dire o da considerare senza passare per incontentabili o al contrario da tifosi che capiscono la differenza che esiste fra il dire e il fare? Niente!
    Ognuno rimanga nelle sue posizioni iniziali senza per questo dovere in alcun modo pensare che la ragione sta sempre e inevitabilmente tutta da una parte perchè non capire che esiste sempre una ragione che ci da torto ci porterà sempre e inevitabilmente ad essere una persona perennemente insoddisfatta!

    Forza Catania!

  11. Ip Address: 87.13.145.116

    Buongiorno a tutti,Tino,concordo con Mario sull’articolo. 😉 Ciao Angelo 😉 oggi,niente carne di cavallo,troppo maltempo,stò a casa,mi accontendo del coniglio al forno :mrgreen:

    Oltre a dire che condivido i post di me frati Mario 😉 non capisco,a volte esce prepotente la mia ignoranza e allora,faccio discorsi come questo:

    come si possano addossare colpe a Montella,sulle occasioni da gol sbagliate,ammesso e non concesso tutto quando,quelle che mancano sono solo le finalizzazioni mancate,il resto,è aria fritta.Si fossero messe nel sacco,metà delle occasioni avute in ambedue le trasferte,con una classifica diversa,chissa,quali osanna,e no,troppo facile,biosogna avere equilibrio analitico.Se la squadra,a Milano,ha dato lezione di calcio e solo per qualche errore individuale(Carrizzo prima e Seymur dopo)l’Inter,è potuta pervenire al pareggio,mi dispiace,a prescindere sostituzioni,moduli e chi più ne ha più ne metta,tutto questo,lascia il tempo che trova.Ancor di più,per quanto riguarda Cesena,quando una delle così dette grandi,pareggia,o vince,una partita giocando male,allora si dice,che quella squadra,ha la mentalità da grande,ha carattere e che solo le grandi squadre,riescono a fare risultato,pur giocando male,se questo succede al Catania,allora,abbiamo la mentalità da provinciale,si pensa solo alla salvezza e Montella,ne è,il responsabile principale.
    Bene,allora preferisco tenermi la mia ignoranza,che a volte,può dare più soddisfazioni della “sapienza”. :mrgreen:

  12. Ip Address: 79.51.179.79

    BUONGIORNO FRATELLI DELLA COSTA ROSSAZZURRO CIAO CATANISTA60 QUELLO CHE AI SCRTTO E SACROSANTA VERITA FORZA CATANIA 😉 😉

  13. Ip Address: 31.190.98.96

    Ciao Me frati Peppe, Ciao Angelo… :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  14. Ip Address: 79.51.179.79

    BRAVO PEPPE58 TI APROVO 😉 😉

  15. Ip Address: 79.51.179.79

    PER ADESSO VI SALUTO VADO A FARE LA SPESA BUONA GIORNATA A TUTTI 😉 😉 😉

  16. Ip Address: 87.13.145.116

    Sorpresa Montella ora l’aeroplanino è diventato top gun (La Repubblica – Firenze)

    “I viola a Catania sfidano il tecnico del momento

    “A Roma lo rimpiangono, De Laurentiis gli lancia messaggi E l’Inter pensa a lui

    “In fondo è stato Lo Monaco a dargli carta bianca nel ridisegnare una squadra che sotto la sua guida ha trasformato in veri punti di riferimento giocatori che sembravano persi nel mega archivio dei fenomeni mancati e appassiti. Gente tipo Legrottaglie. O il mitico Almiron, che a Firenze ricordiamo a fatica e senza alcuna nostalgia. Ma ai nomi vanno abbinate anche le idee. E a Catania queste non mancano. La più innovativa, sicuramente, è stata quella di mettere Lodi davanti alla difesa. Sì, una mezzala coi piedi buoni che in caso di necessità aveva giocato anche da seconda punta. Un bel rischio, ma anche un messaggio chiaro: il Catania vuole giocare a pallone. Un messaggio chiaro ai tifosi, che magari non sognano chissà cosa ma si divertono con la loro squadra in campo. Per la Fiorentina versione emergenza una sfida non facile. Se non altro la bella mezz’ora di Parma aiuta a crederci, anche se mezz’ora non sempre basta per uscire a testa alta dal campo. E questo Delio Rossi lo sa bene.

    Ciao me frati Mario,grazie a Dio,ho risolto quello che sai,al più presto ci vedremo. 😉

  17. Ip Address: 87.13.145.116

    CATANIA NEWS

    CATANIA, LO MONACO VERSO L’ADDIO A FINE STAGIONE
    09.03.2012 20:10 di Redazione ITA Sport Press articolo letto 1236 volte

    E’ più che mai in bilico la permanenza a Catania dell’amministratore delegato, Pietro Lo Monaco. Il divorzio dal presidente Antonino Pulvirenti sembrava cosa fatta la scorsa estate ma poi la querelle ebbe un finale da libro cuore. Ma oggi l’addio del plenipotenziario dirigente di Torre Annunziata appare sempre più possibile. Da Torino arrivano segnali importanti sul futuro di Lo Monaco che Tuttosport ha accostato al club granata. Il direttore, artefice principale della grande favola del Catania in serie A, ai microfoni di Itasportpress.it non ha smentito l’ipotesi di un addio a fine stagione ma si è limitato a rispondere che “sono chiacchiere ma nella vita nulla si puo’ prevedere…”. Insomma nessuna smentita secca di Lo Monaco. Oggi una voce raccolta da Itasportpress in ambienti vicini alla società conferma che a fine stagione Lo Monaco toglierà il disturbo. Sarebbe per il Catania una gravissima perdita.

  18. Ip Address: 212.195.241.127

    Buongiorno a tutti pari!!
    Ancora cu Montella u voli mezzu munnu!! e io sono doppiamente felice, fossi ca so pigghia L’Inter u prossimu annu accussi fà u triplete!!

    Ma parlando seriamente, credete che io non sia soddisfatto del Catania o posso augurare a Montella di andare male perchè mi è antipatico? Penso che sia Beppe che Mario pensono che parli per partito preso contro Montella, non è vero assolutamente, forse voi leggete i miei post e subito leggete quello che vi piace, senza mai leggere veramente o è colpa mia che non mi so’ esprimere dovutamente!!

    Ma faccio Chiarezza una volta per tutte, dicendo cosa non mi piace di Montella e perchè lo reputo un modesto allenatore!! o come dite voi “INESPERTO”..

    E dall’inizio dell’aano che dico che quest’anno il Catania con l’innesto di Almiron , Legrottaglie e Barrientos( Il quale Barrientos è stato inserito in formazione da Lo Monaco, sfido chiunque a dire il contrario, per Montella era acerbo per la serie A ha fatto un salto di qualità pazzesco, dopo una preparazione con certi schemi e allenamenti a tal proposito inizia il campionato, è li le prime incertezze di Montella di punto in bianco cambia e iniziano gli esperimenti col suo 3-5-2 😐 😐 Lanzafame terzino , Potenza centrale Catellani preferito a Lopez……………….e cosi via,Barrientos in panchina , vengono anche dei successi importanti Inter e Napoli e meno male se no a quest’ora eravamo in fondo la classifica, il Catania forte dei suoi giocatori riesce anche a giocare bene e farci sognare, ma come nelle favole, quando il sogno e li per li per diventare realtà, succede sempre qualcosa che ci fa svegliare e dire……………ma picchi???? ora caro Beppe sono d’accordo con te i gol non li fà Montella ma i giocatori ed allora mi chiedo, o meglio vi chiedo mi spiegate perchè 7 volte su 10 Montella sbaglia i cambi? se volete e me lo chiedete posso fare una lista intera di tutto il campionato, ma la faccio semplice le ultime due partite!!!

    Ma ora passo alle cose più importanti di Montella, come sempre Mario appassinato e mai scettico sul duo Lo Monaco Pulvirenti, difende sempre a spada tratta Lo Monaco, già Mario te lo dicevo l’anno scorso, Lo Monaco col suo fare è diventato sempre più arrogante e per me si sta facendo terra bruciata intorno, quest’anno ha preso solo giocatori in prestito e qualche giovane di belle speranze , penso che siano scarsi, se no è colpa di Montella? parlo di Keko, Paglialunga su tutti gli altri, continua a parlare a sproposito, dileggittimando Pulvirenti 😐 😐 chi è che ha parlato dei 50 punti? U TO PRESIDENTI ARROGANTE!! per poi una settimana dopo mette tutti sul mercato, e incomincia a parlare di Europa e poi Montella se vuole va via e poi Montella non va via nemmeno se venisse inginocchio ………..litiga oramai con quasi tutti i giocatori,ora rispettandolo sempre per quello che ha fatto in passato, mi chiedo e ti chiedo perchè invece di dire vedremo? non dice resto a Catania al 100% ho un progetto da finire con IL MIO PRESIDENTE!!

    Perchè aquando mancano ancora tantissime partite per un campionato che ancora puo’ essere da sogno, lui per primo, li Montella è un signore, alimenta un calciomercato senza fine, mette in dubbio sia la sua presenza che quella di Montella e incomincia a voler vendere Gomez, Andujar, Barrientos non rinnova con Ledesma e cosi via? qual’è il suo scopo? aspetto risposte serie e non ………..lui è fatto cosi, perchè se no è fatto male, sta destabilizzando il Ns. AMORE e li non transigo…….OCCHIO PRESIDENTE

    Ciao Marcello lassannu i pallini io dico che sono come un ammalato di colesterolo davanti un piatto di ostriche!!!! Voglio ma non posso

  19. Ip Address: 212.195.241.127

    Ora lancio un quiz chi sarà il sostituto di Almiron? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    Per me……..

    ————–Carrizo
    Motta—Legrottaglie—Spolli—-Marchese
    —-Izco—–Seymour—-Lodi
    Gomez——Bergessio—Barrientos

    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: Non ho messo Ricchiutello perchè non mi fido della Fiorentina, vuoi vedere che lo mette Montella?

  20. Ip Address: 31.190.165.91

    Ciao Vittorio, ti rispondo con quello che avevo già scritto.

    … e allora cosa ci resta da dire o da considerare senza passare per incontentabili o al contrario da tifosi che capiscono la differenza che esiste fra il dire e il fare? Niente!
    Ognuno rimanga nelle sue posizioni iniziali senza per questo dovere in alcun modo pensare che la ragione sta sempre e inevitabilmente tutta da una parte perchè non capire che esiste sempre una ragione che ci da torto ci porterà sempre e inevitabilmente ad essere una persona perennemente insoddisfatta!

    Forza Catania!

  21. Ip Address: 212.195.241.127

    E io ti rispondo come sempre, caro Mario, chi si contenta gode, io non mi accontento anzi peccato, aspetto la risposta delle mie vere domande abbiamo perso o stiamo per perdere un’occasione meravigliosa per quest’anno?
    ed in più sono preoccupato per il prossimo anno , con tutti i giocatori da cambiare o riscattare,
    Portiere sei convinto che riscattando Carrizo siamo a posto?*
    Terzini, li vogliamo comprare o riscattiamo Motta?
    Mediana direi siamo a posto ma un vero incontrista c’è l’abbiamo
    Centrocampo e attacco Gomez resterà? Llama tornerà come prima? Barrientos resisterà la società a tenerlo?

    Ora tutte queste sono mie supposizioni anche se reali con il continuo esternare di Lo Monaco, e se facevi più attenzione al mio post precedente, più di Montella mi preoccupa Lo Monaco, ma sapendo già la tua risposta non l’aspetto!!

  22. Ip Address: 212.195.241.127

    A supporto di quello che dico, ieri sono stato per certuni blasfemo, quando affermo che il Catania punto in più punto in meno doveva essere con Lazio ed Udinese, guardate la classifica Catania 7 sconfitte Udinese e Lazio 6 questa grande differenza non c’è , ed allora ? il Catania ha fatto accontentandosi per vari motivi e li non mi uscite la solita tiritera :mrgreen: :mrgreen: 11 pareggi!!! Se una squadra nasce dalla difesa, allora siamo ………………….

  23. Ip Address: 94.164.71.216

    Vittorio,

    chi di noi è in grado di ipotecare il futuro? Perchè continui ad affrontare argomenti che non hanno nessun fondamento di verità ma sono solo illazzioni giornalistiche che lasciano il tempo che trovano? Francamente non riesco a capire quale tipo di ragionamento ti può portare a credere che tutto quello che leggi sia reale e le conseguenze che trai da queste letture siano vicine alla verità. Non ti sfiora il dubbio che alla fine tu possa sbagliarti clamorosamente?

    Lo monaco è un grande Direttore, sui comportamenti ho avuto sempre grandi riserve. Credo che se deciderà di lasciare Catania il Presidente sia in grado di trovare un sostituto all’altezza.

    Per me l’unica persona insostituibile nel Catania è solo lui il nostro grande Nino…

    Forza Catania!

  24. Ip Address: 2.38.136.220

    Buongiorno a tutti. Belli e brutti!!
    Ragà, non vi accapigliate, domani la strampalata Fiorentina ci darà l’opportunità per sciogliere il dubbio su ogni eventuale crisi d’identità, speriamo che i nostri ragazzi e Montella sappiano cogliere la chance.

  25. Ip Address: 2.2.120.229

    Finalmente d’accordo Mario

    Un grande Presidente u restu su chiacchieri ie tabbaccheri i lignu!!

    Ciao Ciao Marcello io non mi accapiglio e poi con chi, con Mario e impossibile, diciamo che io sonono più realista del Re, e mentre sonoi felice del Catania, non mi accontento, e mi dispiace, ma vedo che come me e te e qualcun’altro, la pensano come me, anche Lo Monaco, Pulvirenti e udite udite anche Montella!! anche se lui come sempre quando vince è merito suo quando non vince è colpa dei giocatori che non realizzano 😐 😐 😐

    Catania, Montella recrimina: “Avremmo dovuto vincere”

    mer, 07 mar 21:44:30 2012

    Recrimina Vincenzo Montella. Il tecnico del Catania considera il pari di Cesena un’occasione persa: “Abbiamo avuto diverse palle gol nitide, in molti casi e’ stato bravo Antonioli. Avremmo potuto essere piu’ veloci, giocare piu’ in verticale per sfruttare la superiorita’ numerica e invece non e’ accaduto spesso. Abbiamo sbagliato l’ultimo passaggio

  26. Ip Address: 2.2.120.229

    Se notate Montella stesso afferma quello che dicevo io, giocare in verticale, e non quei cross di M…………

    Ora sotto con la Fiorentina a cui manca mezza squadra, ancora siamo in tempo a rimediare e raggiungere la Roma o quanto meno distaccare il Palermo!!

  27. Ip Address: 79.51.179.79

    CHIAREZZA TI QUOTO L’ULTIMO POST UN SALUTO ROSSAZZURRO 😉 😉 😉

  28. Ip Address: 79.44.7.158

    Buonasera a tutti i tifosi, scusate il momentaneo silenzio. Oggi scuole chiuse, potevo approfittarne per colloquiare un po’, invece gli imprevisti…

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu