Vacca diretto a Catania

 Scritto da il 2 settembre 2015 alle 16:36
Set 022015
 

Vacca

Antonio Junior Vacca ha chiesto alla Reggiana e ottenuto di poter essere ceduto al Catania. Niente Lecce o Foggia ma è stata la società siciliana a corteggiare il regista napoletano. Vacca ha voluto fortemente questo cambio di casacca anche perché il feeling con la proprietà e soprattutto con lo staff tecnico si era incrinato.
Il perno del centrocampo granata ha preferito cambiare aria allettato anche dalle proposte economiche dei siciliani e dalla possibilità di lottare per la serie B.

  14 Commenti per “Vacca diretto a Catania”

  1. Ip Address: 91.252.20.18

    Speriamo che utile alla nostra causa

  2. Ip Address: 91.252.114.146

    CATANIA, tre reti al Gela. Russotto e Calil subito in evidenza. Cronaca e tabellino
    02.09.2015 18:17 di Andrea Carlino
    articolo letto 5075 volte

    Test match per il Catania a Gela contro la formazione locale militante in Eccellenza. I rossazzurri di Pancaro disputano altri 90′ utili per testare le gambe e l’intesa di gruppo. Finisce 3-0 con la squadra di casa che non sfigura contro la formazione etnea più esperta, ma con una condizione atletica ancora da affinare.

    Dopo un primo tempo equilibrato con il Gela che colpisce un palo con Floridia (ex prodotto del vivaio etneo) il Catania chiude in vantaggio grazie alla rete messa a segno da Tortolano su assist di Calderini. Nella ripresa, il tecnico Pancaro mette in campo un’altra formazione con l’inserimento dei neo arrivati Calil, Russotto e Liverani. I primi due si dimostrano subito in palla segnando le altre due reti che chiudono il match. Palo di Barisic, in evidenza Ramos che si candida a contendere il posto a Nunzella sulla fascia sinistra.

    Queste le parole del direttore sportivo Marcello Pitino, prima dell’incontro: “Si tratta di un test match con i giocatori che affronteranno la prossima stagione. Si tratta di un momento indicativo per la prossima stagione. Rispetto alla gara contro il Cesena avevamo detto che sarebbero rimasti 2-3 elementi. Abbiamo azzerato quasi tutto quello che c’era nel passato. Sarà un campionato particolare e cercheremo in tutti i modi di mantenere la categoria. Bastrini è a riposo a scopo precauzionale”

    GELA-CATANIA 0-3

    MARCATORI: 35′ Tortolano, 59′ Calil, 69′ Russotto

    GELA (4-3-3): Pandolfo, Campanaro, Canale (dal 20′ Cosentino), Messana, Runza (dal 46′ Pira), Guerrero (dal 46′ Alabiso), Bonaffini, Satorini (dal 46′ Treppiedi), Nassi, Mincica (dal 58′ Ascia), Floridia. A disp.: All. Pardo

    CATANIA (4-3-3): Ficara (dal 46′ Liverani), Parisi (dal 43′ Lulli), Ferrario (dal 46′ Cabalceta), Bacchetti, Ramos, Russo (capitano), Castiglia (dal 65′ Schisciano), Scarsella (dal 46′ Agazzi), Calderini (dal 46′ Calil), Di Grazia (dal 46′ Barisic), Tortolano (dal 46′ Russotto). A disp.: Ayerega. All. Pancaro.

  3. Ip Address: 91.252.114.146

    ESCLUSIVA – CATANIA, dg Bonanno: “Ingaggi azzerati, acquisti mirati e club più forte”
    02.09.2015 18:41 di Beppe Castro
    articolo letto 325 volte

    La tribolata estate del Catania è avviata verso la conclusione visto che finalmente si parla solo di calcio. La cronaca giudiziaria ha preso il sopravvento per quasi tre mesi e inevitabilmente si è parlato più di tribunali e avvocati che di attaccanti e centrocampisti.

    La nuova governance del club, attualmente nelle mani del patron Nino Pulvirenti, ne è venuta fuori bene abbassando durante la finestra di calciamercato il monte ingaggi del Catania e creando le basi per rendere la società più forte.

    Pulvirenti ha detto che vuole cedere il club, ma al momento non ci sono investitori con idee chiare e con serie intenzioni di acquistare la società. Nel frattempo però il nuovo staff dirigenziale rossazzurro, composto dal direttore generale Pippo Bonanno, dal direttore sportivo Marcello Pitino e dal collaboratore dell’area tecnica, Fabrizio Ferrigno, sta garantendo l’ordinaria amministrazione.

    Il dg Pippo Bonanno, ai microfoni di ItaSportPress.it, evidenzia che la priorità è stata quella di mettere in sicurezza i conti: “Le difficoltà ci sono state, le abbiamo affrontate e ora la situazione è migliorata a livello societario. Possiamo dire che il Catania è uscito dal coma. Abbiamo abbassato il monte ingaggi di 15 milioni circa e non era facile visto che quasi tutti i calciatori ceduti avevano ingaggi molto importanti e per questo motivo abbiamo avuto qualche difficoltà a chiudere le operazioni prima dell’ultimo giorno di mercato. Questo però non basta per poter affermare di essere usciti dal tunnel definitivamente perché qualunque club al mondo dopo due retrocessioni consecutive rischierebbe di scomparire. La sterzata è stata brusca e credo che servirà un pò di tempo prima di poter affermare di essersi rimessi in carreggiata”

    Il mercato non si è ancora chiuso ma che voto si può dare al Catania?

    “Non mi piace dare voti, preferisco che sia il campo a esprimersi. Comunque tutti gli acquisti sono stati fatti in sintonia con il ds Pitino e il collaboratore dell’area tecnica Ferrigno e posso affermare che tra noi c’è grande sinergia e comunione di intenti. Su ogni giocatore abbiamo riflettuto parecchio prima di prenderlo e tutte le scelte sono state prese in sintonia con il tecnico Pippo Pancaro”.

    Qualche rimpianto?

    “No nessuno, la campagna acquisti e cessioni finora è stata in linea con le nostre previsioni”.

    Dove può arrivare questa squadra?

    “L’obiettivo è quello di non soffrire in campionato dopo un’ estate difficilissima per tanti motivi, comunque puntiamo alla salvezza. Siamo il Catania, un club blasonato e storico che per tanti anni è stato in Serie A ma siamo partiti in ritardo e nel calcio per vincere bisogna gettare le basi a giugno. Serve tempo per puntare ad altri traguardi anche se il pallone racconta che i miracoli nel calcio esistono”

    ALTRE NOTIZIE
    Mer 2 Settembre
    18:41 ESCLUSIVA – CATANIA, dg Bonanno: “Ingaggi azzerati, acquisti mirati e club più forte”
    18:37 CARPI, Zaccardo: “Vengo con umiltà per dare una mano”
    18:29 VUELTA, meraviglia Aru ad Andorra. È il nuovo leader della corsa
    18:22 TORINO, Prcic: “Fiero di essere in questo club”
    18:17 CATANIA, tre reti al Gela. Russotto e Calil subito in evidenza. Cronaca e tabellino
    18:09 TRAPANI, Faggiano: “Caputo? Non potevamo permettercelo. Abbiamo costruito squadra per salvezza”
    17:55 ROMA, Rudiger a lavoro con il gruppo
    17:49 TORINO, si fa male in nazionale Maksimovic: sarà operato
    17:42 TORINO, i dieci di presidenza Cairo: “Momenti stupendi ed emozionanti”
    17:29 FROSINONE, Stirpe: “Con la Roma meglio giocare all’Olimpico che al Matusa”
    17:17 AVELLINO, i lavori al Partenio-Lombardi proseguono nei tempi giusti
    17:06 CARPI, ecco i numeri di maglia per la prossima stagione
    16:39 PALERMO, ecco Trajkovski: “Ho la tecnica di Pandev e Zidane”
    16:23 UFFICIALE – Avellino, Iezzo allenatore della Primavera
    16:13 JUVENTUS, Marotta contro la Lega: “Sbagliato giocare contro la Roma alla 2^”
    16:04 BOLOGNA, Fenucci: “Giaccherini lo abbiamo voluto fortemente”
    15:51 BOLOGNA, Giaccherini: “Torno in Italia con entusiasmo e felicità”
    15:36 JUVENTUS, Lemina: “Sono un centrocampista difensivo. Il 18 come il giorno di nascita di mio figlio”
    15:24 SALERNITANA, ds Fabiani: “Discorso-Lodi solo mediatico, difenderemo la categoria”
    15:04 PALERMO, Zamparini: “Il mio rimpianto più grande è stato Araujo”
    Indietro

  4. Ip Address: 37.159.19.186

    Bonanno allontanandosi quando è stato chiamato il tatuato (un giorno spero si sappia il vero motivo) e ritornando in un momento di massima difficoltà per il calcio a Catania…ha dimostrato con i fatti massima serietà. Elemento che mantiene sempre un basso profilo..anomalo in questi settori..sottovalutato…grazie dg e buona fortuna

  5. Ip Address: 62.2.176.13

    Mexxican ………. (pulvirenti dimettiti)

    2 settembre 2015 alle 15:09 Ip Address: 91.252.29.210
    .
    Ciao Jamajama hai ragione purtroppo la nostra realtà e così……. perché non vedi se qualcuno dove ti trovi tu è interessato all’acquisto del nostro CATANIA

    Ciao Mexxican

    Purtroppo sono finit i tempi che i miei amici (napoletani / campani / romani / svizzeri ) quando parlavo del CATANIA. Mi rispettavano. Oggi si mettono tutti a ridere e mi chiedono se pulvirenti ancora é il presidente/proprietario.

    Non credo proprio che ci sia qualcuno interessato al CATANIA. Ma un catanese con i soldi al estero non esiste? Purtroppo io soldi non li ho proprio…………

    Ciao la Sesta

    Saluti a tutti i pazzoidi del CATANIA

  6. Ip Address: 91.252.111.224

    Ciao jamajama , hai ragione fino a qualche tempo fa tutti ci rispettavano Ora ………purtroppo seccedere anche a me

  7. Ip Address: 62.2.176.13

    Ciao Mexxican

    Siamo rimasti solo noi due!

  8. Ip Address: 91.252.80.160

    Nel giro di pochi giorni si aggrega anche Luigi Falcone, nuovo test match in vista

    Luigi Falcone (nella foto, ndr), esterno d’attacco attualmente svincolato con trascorsi tra le fila di Lanciano, Lecce e Varese, squadra in cui ha totalizzato 28 presenze siglando 4 reti nella passata stagione in Serie B, in arrivo a Catania. Il calciatore si aggrega al gruppo dopo averlo fatto di recente l’africano Solomon Ayerega, sceso in campo ieri pomeriggio contro il Gela allo stadio Vincenzo Presti. Vedremo se entrambi (o almeno uno dei due) verranno ufficialmente tesserati. Intanto il Catania si appresta a disputare un nuovo test match, stavolta ai piedi dell’Etna presso lo stadio Angelo Massimino al cospetto del Troina, squadra di Eccellenza, sabato pomeriggio alle ore 15.00.

  9. Ip Address: 91.252.80.160

    Infatti jamajama , magari qualcun’altro scriverà

  10. Ip Address: 87.11.99.160

    non è vero che siete rimasti solo voi due,tanti come me leggiamo ma non abbiamo nulla da dire siamo rimasti talmente scioccati,avviliti che non possiamo o vogliamo fra virgolette commentare………Ogni tanto anch’io ho scritto ed eravamo solo in pochi specialmente quando il sito era chiuso,io mi confortavo o mi prendevo in giro da solo.
    comunque anche a me come a tanti altri che sento per telefono abbiamo anche in famiglia chi ci ride sopra,e dice comu finiu u to Catania…Ora chi fai vai a piscari o in muntagna…chi fai non mi rispunni??..ecc..ecc…comunque spero che più in là saremo in tanti un caloroso abbraccio a tutti quanti e sempre forza CATANIA 🙁

  11. Ip Address: 212.35.19.138

    Ciao avvilito ma non sconfitto

    Hai ragione da vendere. A me mancano i vostri commenti, perché tranne voi non ho nessuno con cui parlare del Catania!

    Sky fa vedere il Parma ma il Catania niente!

    Siamo la 10a citta d’italia ma non troviamo nessuno che compra il Catania!

    A chi lo devo dire se non a voi?

    Vi saluto tutti

  12. Ip Address: 94.34.38.253

    ciao Jama Jama non sei solo…siamo tutti presenti ma silenti……in attesa di vedere se qualcosa è cambiato o sta cambiando in meglio dopo questa escalation di disgrazie da 2 anni a questa parte……fatti e facci onore in Svizzera stai sicuro che torneremo più forti e belli di prima.

  13. Ip Address: 91.253.7.218

    Buonanotte a tutti

  14. Ip Address: 85.18.240.194

    E qualcuno mi ha a lungo criticato quando dicevo che era meglio tifare Acireale

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu