Vento divino

 Scritto da il 5 aprile 2018 alle 09:14
Apr 052018
 

La mitologia orientale attribuisce al Dio Raijin il merito di aver distrutto nel 1274 la flotta mongola forte di 140.000 uomini pronta ad invadere il Giappone.  Da allora, nel sol levante, il termine Kami, vento, fu abbinato a Ka-Ze, che vuol dire divino.

Anche nel nostro emisfero si ebbe una situazione analoga allorquando la temibile flotta spagnola Invincibile Armada venne distrutta da una tempesta quando già vedeva all’orizzonte le bianche scogliere inglesi.

Le condizioni atmosferiche sono state amiche o nemiche in tante altre occasioni, meno importanti per la storia delle nazioni ma piene di significato per chi, guardando una semplice partita, ha i suoi inconfidabili riti che si ripetono in ogni occasione e guai a saltarne uno: si rischierebbe di attribuire a quell’evento l’insuccesso maturato al termine dei canonici novanta minuti. C’è chi indossa un particolare indumento od accessorio e chi fa dei gesti propiziatori, chi si affida ad un particolare piatto e chi percorre un itinerario prefissato per raggiungere lo stadio. In questi casi, la fantasia del singolo tifoso è così vasta e quindi impossibile elencare tutti i riti propiziatori nella loro totalità anche perché tantissimi sono sconosciuti anche a chi scrive.

Ecco che quel vento del Ceravolo che fa fatto da muraglia agli attacchi dei nostri e ha galvanizzato i giallorossi per tutta la prima frazione di gioco, ha decisamente cambiato alleato nel secondo tempo, sospingendo i rossazzurri al successo finale: quello che prima era stato un muro che avevi odiato per quarantacinque minuti, ecco che si trasformava in braccia che ti sostenevano e ti spingevano avanti sino al limite della porta avversaria. Come sarebbe andata la partita a campi invertiti? Non lo sapremo mai. La storia e gli almanacchi ricorderanno solo il risultato della partita.

Per quattro volte il pallone ha varcato la fatidica linea bianca difesa da Nordi consegnando così alla squadra etnea il serto del migliore attacco stagionale e quello della difesa meno battuta.

Complice il pareggio interno a Via del mare tra la squadra di casa ed il Siracusa, il Catania si porta a sole due lunghezze dalla squadra salentina, così come il Trapani che ha battuto il Matera.

Adesso il Catania, con una partita in meno, come i cugini granata, è arbitro del suo destino. Quattro sole partite dovrà giocare il Lecce, ma cinque le due squadre siciliane adesso seconde a pari punti. Un tassello alla volta con la testa, per ora, rivolta alla squadra allenata dal duo Caserta e Ferrara.

La coppia, alla guida delle vespe da inizio stagione, ha sinora disputato un campionato in linea con le aspettative generali, ed occupa al momento il quinto posto in classifica, con 46 punti frutto di 12 vittorie e 10 pareggi  ad un punto dal Matera e dietro al trio di testa. Vittima illustre proprio il Lecce e questo non va dimenticato.

Una squadra compatta con buone individualità in tutte le zone del campo, in particolare a centrocampo il gioiellino Mastalli assicura lo smistamento del gioco verso gli avanti, i pericolosi Paponi (assente nella partita persa col Cosenza per un problema muscolare nel pre partita), Simeri a segno per 10 volte e Canotto che in gol è andato sette volte. A gennaio sono stati inseriti in squadra Marzorati, Franchini, Melara e Vicente, uomini abituati al 4-3-3 che certamente vedremo a Catania, tanto che hanno da perdere?

Probabile quindi che saranno della partita  i quattro difensori con  l’ex Nava a destra e Crialese a sinistra e centrali Allievi e Marzorati, quest’ultimo in gol contro il Cosenza; a centrocampo oltre a Mastalli, Vicente e Viola e in attacco il trio elencato in precedenza.

Riguardo al Catania come lo troveremo in campo? Sicuramente sostenuto da più di 10.000 spettatori pur giocando il lunedì sera e difficilmente Lucarelli schiererà una formazione differente da quella delle ultime due uscite. Magari qualche cambio più in là a partita in corso, a seconda di quale piega prenderà la partita.

Pieghe? Non ce ne dovranno essere! Se la partita fosse una camicia, dovrebbe essere stirata come meglio non potrebbe fare un’abile massaia e i tre punti sono d’obbligo con o senza ricorso a quel vento divino che ci ha trascinati a quella vittoria che da tanti anni ci mancava al Ceravolo. Merito del vento? Forse! Sicuramente merito della determinazione e voglia di vincere che ci dovrà accompagnare per queste ultime cinque sfide.

  28 Commenti per “Vento divino”

  1. Ip Address: 82.60.198.80

    Buongiorno a tutti ottima disamina raggio libero

  2. Ip Address: 151.34.62.33

    Buonasera a tutti ❤️💙, come sempre complimenti a raggio libero

  3. Ip Address: 79.13.155.95

    Non vorrei che il troppo entusiasmo ci allontanasse dalla concentrazione. Giocheremo lunedì contro una squadra destinata al quarto posto in classifica finale e che gioca con la tranquillità dettata dalla sua posizione. Noi avremo tutto da perdere mentre le vespe no. Quindi concentrazione ed umiltà dovranno accompagnarci in questa corsa per la b. Forza Catania inizia da lunedì con i tre punti la corsa per la cadetteria

  4. Ip Address: 195.31.204.114

    Buongiorno a tutti ❤️💙, si concordo con te catanese a Napoli comunque credo che le varie batoste presi in questo campionato ci possa servire come lezione

  5. Ip Address: 151.68.111.11

    Il big match tra Catania e Trapani, valevole per la 36/a giornata del girone C di Serie C si giocherà lunedì 23 aprile alle ore 20.45 in diretta televisiva su Rai Sport.

  6. Ip Address: 176.201.15.149

    Si, e quella sarà la partita quasi decisiva da vincere con almeno due gol di scarto. Il trapani una squadra tosta ma se giocheremo da Catania e con il Massimino pieno potremo farcela . Prima però occorre vincere con Stabia e akragas . Dai liotro non mollare

  7. Ip Address: 5.90.181.29

    Calma lun.non sarà facile speriamo di vedere la squadra di cz nervi saldi x preparci alla volata fozza ct

  8. Ip Address: 93.46.56.84

    Niente calcoli dobbiamo vincerle tutte credo che a questo punto sia Lecce e Trapani difficilmente lasceranno punti per strada

  9. Ip Address: 151.68.111.11

    Buon sabato a tutti ❤️💙 Gaetano tu continua a gufare 😎. Jamajama tu vai a trovare più spesso tuo cugino il leccese 😁 per il resto pensiamo al nostro calendario che togliendo la sfida contro l’Agrakas, quello tra tutti e tre e il più proibitivo è il nostro

  10. Ip Address: 93.46.56.84

    :mrgreen: si mexican il nostro è più tosto ma anche il mio gufaggio considerando che un mese fa la B era un sogno

  11. Ip Address: 151.68.37.217

    Buon pomeriggio a tutti e buona domenica ❤️💙

  12. Ip Address: 151.68.37.217

    Catania-Juve Stabia, superata quota 9.000 presenze allo stadio
    Sono già più di 9.000 le presenze certe allo stadio “Angelo Massimino” in occasione della gara di lunedì sera tra Catania e Juve Stabia.

    PUBBLICITÀ

    Tenuto conto del numero di abbonati (5.502), sono più di quattromila i biglietti venduti al momento.

  13. Ip Address: 151.68.37.217

    Il Lecce ha vinto a Reggio , il Trapani ha perso a Brindisi contro il Francavilla, e credo che dice addio alla promozione diretta in B , ora come non mai il Catania è padrone del suo destino , il Lecce oltre a due punti in più di noi e una partita in più , può contare in un calendario più facile del nostro , dai crediamoci ❤️💙

  14. Ip Address: 5.90.248.246

    Mexican segnale positivo anche il trapani cade….domani vincere fozza catania

  15. Ip Address: 151.68.37.217

    E si Aurelio, comunque domani bisogna vincere a tutti i costi speriamo di non cadere negli stessi errori fatti in questo campionato vedi leonzio e Casertana eccc

  16. Ip Address: 93.46.56.84

    Vincere anche giocando male ma vincere vedi Lecce

  17. Ip Address: 151.68.37.217

    Gaetano non hai gufato abbastanza 😎

  18. Ip Address: 151.68.37.217

    Catania, i convocati per la Juve Stabia: riecco Fornito
    Sono 23 i giocatori convocati dal tecnico del Catania Cristiano Lucarelli per la partita di domani sera contro la Juve Stabia.

    Torna a disposizione Giuseppe Fornito, out nelle ultime settimane a causa di un problema fisico. Sono due gli indisponibili: Giuseppe Caccavallo e Mattia Rossetti.

    Ecco la lista completa:

    PORTIERI – 1 Fabiani, 22 Martinez, 12 Pisseri.

    DIFENSORI – 4 Aya, 16 Blondett, 26 Bogdan, 21 Esposito, 19 Manneh, 15 Marchese, 13 Semenzato.

    CENTROCAMPISTI – 27 Biagianti, 17 Bucolo, 23 Di Grazia, 18 Fornito, 10 Lodi, 32 Mazzarani, 8 Porcino, 6 Rizzo.

    ATTACCANTI – 9 Barisic, 14 Brodic, 11 Curiale, 29 Ripa, 7 Russotto.

  19. Ip Address: 79.13.155.95

    Non mi aspettavo la caduta del Trapani. Questo ci deve fare riflettere e farci stare concentrati perché nessuno regala niente. Peccato che il Lecce ha vinto col minimo scarto ma fino tre punti pesanti. Ciò vuol dire, vedendo il calendario che favorisce il Lecce, che noi le dobbiamo vincere tutte . Cinque finali iniziando da domani

  20. Ip Address: 151.34.77.182

    Buongiorno a tutti ❤️💙, oggi joca u Catania

  21. Ip Address: 62.2.176.13

    Ciao ragazzi
    Ciao Mexxican

    ieri comunione con anche mio cugino il Leccese………………… niente non ha funzionato. Gli ho augurato una bella cacarella leccese…………………… :mrgreen: :mrgreen:

    Dunqe dobbiamo rispondere con una vittoria!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  22. Ip Address: 5.90.232.71

    Ciao mexican capisco la paura ma un occasione come oggi non capita piu dobbiamo ammazzare il campionato e poi mi sembra che il mister ha capito chi far giocare….va be fozza catania

  23. Ip Address: 5.90.232.71

    Stasera catania trema….ma non per letna…lurlo dei tifosi arriva alla playa b partita tv su rai sport a dopo ….🔴 💙

  24. Ip Address: 151.68.55.201

    Si Aurelio, incomincia a salire l adrenalina ❤️💙a dopo

  25. Ip Address: 151.68.55.201

    Fine primo tempo 0-0 partita con pochi emozioni il Catania spinge la jst ben messa in campo partita ancora più difficile del previsto

  26. Ip Address: 151.68.55.201

    Troppi macchinosi poche occasioni e quelle poche spazzate a vanvera da adesso passa di nuovo tutto nelle mani del Lecce

  27. Ip Address: 79.17.250.132

    IL Catania è troppo discontinuo, un campionato intero che sciupa occasioni. Non ha il piglio giusto va spesso in confusione. Pazienza……. Lecce fortunato. Quello che il Catania non ha è la fortuna. Buona notte

  28. Ip Address: 5.90.232.71

    Nende troppa euforia siamo mancati come sempre davanti situazione più difficile ma…speriamo come abbiamo fatto sempre b 🌃

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu