VERSO CATANIA – GENOA

 Scritto da il 24 febbraio 2011 alle 17:18
Feb 242011
 

 LA VITTORIA E’ “D’OBBLIGO”!!

Altro grave infortunio in casa Catania, Martinho uscito dal campo, per essersi infortunato domenica sera contro il Napoli, dovrà stare fermo per almeno un mese, la diagnosi, lussazione della rotula del ginocchio sinistro. Non sarà della partita neanche Spolli, appiedato per un turno dal giudice sportivo, oltre ai soliti infortunati di lungo corso. Anche in casa Genova c’è un infortunio dell’ultimora, cioè il veterano Milanetto, che ha accusato una lesione muscolare ai flessori della coscia e ne avrà almeno per un mese, anche lui come il brasiliano del Catania. Ballardini dovrà fare a meno anche di Konko e Destro,oltre lo squalificato Rafinha.  

Nell’infermeria del Catania tutto sommato si può dire che la situazione è stabile, con i recuperi definitivi di Potenza e Carboni, forse anche Terlizzi potrebbe essere disponibile per la gara di domenica, Simeone dovrà scegliere se mandarlo in campo sin dall’inizio e prendere il posto di Spolli, squalificato, oppure optare per la soluzione Potenza centrale con Alvarez a destra e la riconferma di Marchese a sinistra,almeno che non recuperi Capuano, allora il giocatore di Delia si accomoderebbe in panchina, la stessa cosa potrebbe avvenire se Terlizzi va in campo da titolare,Potenza andrebbe nel suo posto naturale e Alvarez rileverebbe Marchese a sinistra. Comunque vedremo più in là quali possano essere gli scenari degli schemi tattici delle due squadre e con quali probabili giocatori scenderebbero in campo. 

Dopo la sconfitta di domenica sera contro il Napoli, la società etnea ha ordinato il silenzio stampa per tutti i tesserati del Catania, ad esclusione dell’amministratore delegato Pietro Lo Monaco, che ha parlato ieri in conferenza stampa, per evitare strumentalizzazioni e polemiche per la scelta di Simeone di mettere in panchina l’attaccante argentino Maxi Lopez e anche per evitare qualche dichiarazione non in linea con le direttive della società dopo la brutta prestazione che per tre quarti di gara ha visto la squadra rossazzurra nei confronti del Napoli.  

Il direttore Lo Monaco ieri dal centro sportivo di Torre del Grifo ha esternato tutta la sua amarezza per come le cinque componenti, che sono sempre stati il collante fra squadra e città, si siano sgretolati, con una parte di tifosi e organi d’informazioni che si sono eretti a giudici insindacabili nel criticare l’operato della società, facendo ricadere le critiche anche sulla squadra, però tutto l’ambiente societario forte dei risultati sin qui ottenuti, continuerà imperterrita per la sua strada, mettendo come primo obbiettivo i bilanci della società e la crescita sportiva e strutturale, mettendo in grande evidenza il completamento del centro sportivo, però domenica alle 12:30, c’è un obbiettivo primario, vincere contro il Genova, forse in questo momento ha fatto bene la società a spostare l’attenzione altrove anziché sui giocatori. 

Contro i grifoni il Catania deve ripartire dagli ultimi 15 minuti che si sono visti al San Paolo contro il Napoli, una squadra che affronti l’avversario a viso aperto, se l’allenatore ha il compito di mettere in campo una squadra che tatticamente e tecnicamente sia competitiva, altrettanto devono fare i giocatori, mettendo in campo tutta la propria professionalità e oltre. I giocatori del Catania devono sentirsi addosso la maglia e pensare unicamente al traguardo da raggiungere, non c’è più spazio e tempo per esperimenti, da domenica prossima bisogna scalare la classifica e incominciare a mettere distanza fra il Catania e la terz’ultima in classifica. 

Il Catania domenica prossima non può rischiare un passo falso contro i rossoblu di Ballardini, perché la zona rossa dista appena tre punti, che questo campionato sta mettendo in mostra un equilibrio che non si vedeva da tanto tempo e sotto gli occhi di tutti e non permette a nessuno distrazioni di sorta. Questa settimana di lavoro sta andando avanti con una certa intensità ma anche con una certa preoccupazione rispetto alla settimana precedente dove il Catania veniva dalla rocambolesca vittoria con il Lecce, la sconfitta contro i partenopei ha lasciato un po’ d’amaro in bocca, perciò c’è voglia di riscatto da parte di tutti.

Contro il Genova l’obbiettivo è quello di ottenere qualcosa d’importante sul piano del risultato e confermare quello dell’intensità e dell’approccio alla gara come si è visto contro il Lecce, sul piano del gioco Simeone dovrà migliorare qualcosa, sia nella fase difensiva che in quella d’attacco. Proviamo a capire come potrebbe cambiare lo schieramento del Catania al confronto con la formazione che abbiamo visto contro il Napoli.

Simeone dovrebbe scegliere il 4-3-1-2, Scontata la presenza di Andujar in porta, in difesa al posto dello squalificato Spolli, dovrebbe rientrare Terlizzi a fare coppia al centro del reparto con Silvestre, il terzino di destra dovrebbe essere confermato Potenza, mentre a sinistra sembra che Alvarez dovrebbe rilevare Marchese, che a Napoli ha lasciato molto a desiderare, almeno che Simeone non ripensi alla soluzione di Llama a terzino.

A centrocampo dovrebbe agire davanti alla difesa Carboni e al suo fianco ci dovrebbero essere a destra Schelotto e a Sinistra Lodi, Gomez dovrebbe agire da supporto dietro le due punte Bergessio e Lopez. Dovrebbe andare in panchina Ledesma, Simeone ha qualche dubbio sulla difesa, da un pò di tempo gli balena in mente l’idea della difesa a tre ma a quel punto cambierebbero tutti gli scenari.

Nella prossima gara il Catania incontra una squadra con il morale a mille dopo la strepitosa vittoria di domenica scorsa, che ha visto i rossoblu rimontare lo svantaggio di tre reti alla Roma, battendo quest’ultima per 4-3. La squadra di Ballardini si dovrebbe presentare al Massimino con un 4-4-2, il tecnico dei rossoblu dovrebbe confermare in larga maggioranza la squadra che ha battuto i giallorossi della capitale.

In porta andrebbe il portiere Brasiliano Edoardo, i due centrali di difesa sono l’ex fiorentino Dainelli e lex milanista Kaladze, a destra Mesto che dovrebbe rimanere bloccato in copertura, mentre a sinistra Criscito ha il compito di fluidificare la fascia di competenza. Il centrocampo del Genova vede schierati quattro centrocampisti di qualità e quantità, dovrebbe essere Kucka (che è la rivelazione di quest’anno nel Genova) ad avere le chiavi del centrocampo, mentre Veloso dovrebbe rilevare l’infortunato Milanetto, i due esterni dovrebbero essere a destra Rafinha e a sinistra Rossi, Floro Flores e Palacio dovrebbero essere i due terminali d’attacco.

Non ci resta che sperare in un’inversione di marcia da parte della compagine rossazzurra, nel risultato e nel gioco, domenica al Massimino il pubblico non farà mancare il proprio sostegno, come dimostrato contro il Lecce, il Catania deve fare di tutto per ricambiare.

 

 

 

  23 Commenti per “VERSO CATANIA – GENOA”

  1. Ip Address: 85.41.235.41

    Buon pomeriggio a tutti….
    concordo con l’articolo di Giuseppe ma la la soluzione Potenza centrale non la vedo per niente!!!! abbiamo Augustyn che all’occorrenza potrebbe vestire quel ruolo che per me darebbe più fiducia…
    la mia formazione:

    ————–Andujar———
    Potenza-silvestre-Terlizzi (Augustyn)- Alvarez
    ——Schelotto(Gomez)-Carboni-Lodi (Llama)———-
    ————-Ricchiuti——
    ——Bergessio(Morimoto)- Maxi

  2. Ip Address: 82.55.239.11

    Buonasera raga’!!!
    joe a me basta che gioca Carboni davanti alla difesa e Terlizzone se sta bene o Augustyn centrali. Potenza meglio che fa il terzino dx e riprenda a progredire fisicamente.
    Ho visto dal vivo Augustyn e’ proprio un corazziere!!!

    Stringiamoci attorno ai ragazzi del Catania e tifiamo per loro!!!

    Forza Catania!!! 😈 😈 😈

  3. Ip Address: 82.55.239.11

    Buon compleanno, Presidente!!!

    Primo vero tifoso del Nostro Catania!!!

    Auguri con buona salute Presidente!!! 😉 😉 😉

  4. Ip Address: 82.51.41.116

    Buona sera,o notte a tutti,buon compleannno al presidente Pulvirenti!!!
    Ragazzi vi confermo che domenica non ci sarà Marchese a terzino sinistro.Oggi ho avuto il piacere di incontrare,al centro commerciale i “Portali” di S.giovanni la Punta (ct), e conoscere El Cholo,Diego Pablo Simeone,in compagnia del suo collaboratore e preparatore,che non ricordo il nome,persona gentile e disponibile.Parlando del più è del meno,traspariva dalle sue parole una certa fiducia nel lavoro che sta svolgendo,e fra il serio e il faceto,mio figlio gli ha posto la domanda,perchè Marchese è stato schierato contro il Napoli? senza farsene un problema,Simeone ha risposto che Capuano non era ancora disponibile e Alvarez,non ancora al 100%,ma domenica,questo non l’ho ha detto,penso però di intuirlo,dovremmo vedere Alvarez a sinistra.

  5. Ip Address: 82.51.41.116

    La mia formazione:

    ——————————–Andujar—————————————

    —Potenza———Silvestre————Terlizzi(Augustjn)————Alvarez

    ——-Schelotto—————–Carboni————————–Lodi——–

    ———————————-Gomez————————————–

    ————————–Lopez———-Bergessio—————————

  6. Ip Address: 82.57.46.152

    Buongiorno a tutti gli amici del sito, 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆 😆

  7. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti…………

    quoto la formazione di Peppe, ma con l’inserimento di Ricchiuti da trequartista al posto di Gomez al meno per un tempo.
    Ricchiuti è un giocatore che sa buttarsi per terra al momento giusto dentro l’area di rigore e chi sa !!!!!!!!
    spero che questa domenica lo stadio torna al suo vecchio splendore pieno di tifosi, “LA BOLGIA” di una volta non la vedo più….
    tocca a noi tifosi trascinare la squadra verso la salvezza.

    ————————————FORZA RAGAZZI—————————–

  8. Ip Address: 82.57.46.152

    Ciao Joe,ieri ho avuto il piacere di incontrare Simeone.adesso vado a più tardi.

  9. Ip Address: 85.41.235.41

    Catania, Simeone ha già la formazione anti-Genoa
    25.02.2011 08:52 di Redazione ITA Sport Press

    A meno di 48 ore dalla sfida col Genoa, il tecnico del Catania, Diego Simeone ha le idee chiare su quale undici mandare in campo dal primo minuto. In difesa al posto dello squalificato Spolli ci sarà il polacco Augustyn che farà il centrale insieme a Silvestre. Potenza e Alvarez saranno gli esterni. A centrocampo spazio a Lodi play basso con Ledesma e Carboni. Turno di riposo per Schelotto mentre Gomez, Maxi Lopez e Bergessio probabilmente saranno schierati insieme in attacco con il Papu leggermente più arretrato. Sarà un Catania offensivo che adotterà come sistema di gioco il 4-3-1-2. Al di là del modulo, chi giocherà domenica avrà il compito di demolire la difesa del Genoa, che per numero di reti subite è la quarta del campionato.

  10. Ip Address: 79.53.87.7

    Buon pomeriggio raga’!!!
    Speriamo come ha scritto peppe58 non gioca contro il Genoa Marchese.
    Lo visto da vicino e mi fa paura delle cazzate che fa’.
    Sul pallone e’ troppo frenetico e nervoso forse le critiche gli fanno male.
    Ma fa piacere inoltre che giochi Alvarez (deve stare attento ad non ingrassare) e Carboni.

    Forza Catania!!! 😈 😈 😈

  11. Ip Address: 79.53.87.7

    Domenica 26 febbraio
    Catania vs Genoa
    12:30
    Dahlia Sport – Canale 411
    Roma vs Parma
    15:00
    Dahlia Sport – Canale 411
    Palermo vs Udinese
    15:00
    Dahlia 1 Calcio – Canale 421
    Cagliari vs Lazio
    15:00
    Dahlia 2 Calcio – Canale 422
    Cesena vs Chievo
    15:00
    Dahlia 3 Calcio – Canale 423
    Brescia vs Lecce
    15:00
    Dahlia 4 Calcio – Canale 424
    Sampdoria vs Inter
    20:45
    Dahlia Sport – Canale 411

    Raga’!!!
    Anche domenica prossima Dahlia TV trasmette le partite!!!

  12. Ip Address: 90.12.229.15

    ———–Andujar
    Potenza—Silvestre–Terlizzi(Augustyn) Alvarez
    —————–Carboni
    ——-Ledesma————–Lodi
    Gomez—————————-Llama
    —————-Lopez

    o allora

    ————Andujar

    —Silvestre—Terlizzi—–Alvarez
    Schelotto—–Carboni—Ledesma–Lodi
    —Gomez—Bergessio—Lopez

  13. Ip Address: 85.41.235.41

    Ciao Chiarezza,
    hai messo Terlizzi nelle 2 formazioni speriamo che si riprende bene, sembra che ancora non è del tutto guarito!!!!

    Sabato mattina rifinitura a porte chiuse

    Catania al lavoro in mattinata, a Torre del Grifo: completato il riscaldamento, mister Simeone ha disposto varie e numerose esercitazioni tecniche in velocità, quindi approfondimenti sulle palle inattive e stretching conclusivo. Terlizzi in ripresa: la rifinitura, in programma sabato mattina a porte chiuse, darà il responso definitivo sulla disponibilità del difensore in vista del confronto con il Genoa.

  14. Ip Address: 79.13.102.55

    buonasera a tutti…
    vi auguro un buon catania per domenica!

  15. Ip Address: 88.66.33.66

    la madre di tutte le vittorie …….. domenica 😕 🙁 👿

  16. Ip Address: 80.117.193.248

    Ciao Andre,
    grazie sei sempre il benvenuto quando vuoi…..
    domenica non dobbiamo fallire il ns. obiettivo “vittoria”

  17. Ip Address: 95.245.182.160

    Buongiorno raga’!!!
    Benvenuto ad Andre!!!
    Spero che sia quello che scriveva una volta in un altro sito.
    Persona in gamba e molto obiettivo sui temi calcistici.

    Sosteniamo i Nostri ragazzi del Catania.

    Forza Catania!!! 😈 😈 😈

  18. Ip Address: 85.41.235.41

    Buongiorno a tutti…..
    l’attesa degli ultimi giorni è asfissiante, la giornata sembra che non passa mai….
    Poi arriva il momento clou della partita tanto attesa importante per la classifica, penso che domani possiamo dare un giudizio per il futuro del ns. Catania…
    Il pacchetto offensivo sul quale dovrebbe puntare Simeone è di tutto rispetto: Maxi, Bergessio, Morimoto!!!!
    un centrocampo che viene consolidato con l’ingresso di Carboni nella mediana.
    il dubbio atroce rimane la difesa con la maggior parte dei giocatori in infermeria, ma il tecnico può disporre di : Alvarez, Silvestre, Terlizzi, Augustyn, Potenza…..
    in attesa DI DOMANI ALLE ORE 12:30, una sola parola

    —————————————-FORZACATANIA——————————-

  19. Ip Address: 85.41.235.41

    Brividi freddi scuotono il Catania
    Per allontanare lo spettro retrocessione gli etnei devono battere il Genoa

    Quattro punti in sei gare, è questo il misero bottino conquistato dal “Cholo” Simeone da quando è arrivato al capezzale del malato etneo. Malato che non accenna a migliorare, anzi….. Una serie nera che ha spinto il Catania vicino, troppo vicino alla zona retrocessione. Evidentemente la seria malattia non era tutta colpa del silurato Marco Giampaolo. La medicina giusta è una sola, tornare a far punti, e farlo fin dalla prossima gara interna. Quella con il Genoa, confidando nel calore del “Massimino” dove sono arrivati ben 22 dei 26 punti in classifica.

    Attenzione però, da venti giorni a questa parte il Grifone ha preso il volo. Verso l’alto. Prima il rollio con i pareggio col Milan e a Bari, poi il decollo ha preso forma con i successi nel derby e con la Roma. Un clamoroso 4-3 dopo che i giallorossi erano avanti di tre gol. Il presidente Preziosi ci ha preso gusto e dimenticate le ansie retrocessione chiede ai suoi di avvicinarsi alla zona Europa League. Adesso distante cinque punti; obiettivo che passa da un risultato positivo alle pendici dell’Etna.

    Le cifre ci raccontano che le due squadre accelerano nella seconda frazione; in casa il Catania ha guadagnato 2 punti dopo l’intervallo, ancor meglio ha fatto il Genoa in trasferta. Il grifone ligure di punti ne ha guadagnati ben 6. Una di queste due verità verrà smentita, a meno che la partita si decida fini dai primi 45’. E se alla fine prevalesse la paura di perdere e come Parziale / Finale uscisse un X-X, frutto di uno scialbo 0-0….?. Ipotesi resa verosimile dalla munita difesa esterna dei liguri, con 7 gol al passivo la meno battuta del torneo.

  20. Ip Address: 85.41.235.41

    Catania, ecco perchè Maxi Lopez finora ha esultato poco
    26.02.2011 09:11 di Redazione ITA Sport Press Fonte: Davide Tommasi

    E’ chiaro a tutti che nel gioco del calcio esistono due fasi: quella difensiva, quando gli avversari hanno la palla, e quella offensiva, chiaramente quando la squadra ha il possesso della sfera. C’è anche una terza fase ed è la cosiddetta transizione ovvero il breve lasso di tempo che segue la conquista o la perdita della palla, quindi il passaggio tra una fase e l’altra di gioco. Chiaramente in fase offensiva l’obiettivo è fare goal. Il Catania nello specifico finora non ha tanto concretizzato le sue occasioni da rete maturate attraverso azioni dinamiche. Questo aspetto, facendo una breve analisi, ha penalizzato l’argentino Maxi Lopez che in 1989 minuti giocati, spalmati su 24 partite dell’attuale campionato di serie A, ha potuto incidere poco in fase offensiva avendo spesso giocato spalle alla porta, effettuando per lo più sponde per gli inserimenti dei centrocampisti o gli esterni. L’argentino finora ha una media di 26 palle giocate a partita con un solo minuto di possesso palla. Questi dati ( i più bassi della serie A per gli attaccanti) mettono in chiaro alcune cose sulla stagione finora deludente della punta sudamericana. L’ad Pietro Lo Monaco ha ammesso mercoledì scorso in conferenza stampa che da Lopez si attendeva di più quest’anno specie dopo averlo visto esultare lo scorso campionato per ben 11 volte su 17 gare. Se è vero che il centravanti rossazzurro ha sciupato moltissime palle gol va anche considerato che non è stato costantemente assistito dai compagni quando lo stesso attacca la profondità sul primo palo o detta il passaggio con il suo movimento all’interno dell’area di rigore. Non ci stancheremo mai di scriverlo ma nel Catania solo Ricchiuti è capace di innescare meglio di tutti Maxi Lopez. Lo scorso anno avvenne per 7 volte con assist al bacio. Probabilmente l’impiego a singhiozzo dell’italo-argentino è la causa principale della scarsa vena realizzativa di Lopez. Certo è che una punta ex Gremio, che ha una media di 2,5 tiri a partita, ha fatto davvero poco.

    VOGLIO RICCHIUTELLO PER TUTTA LA DURATA DELLA PATITA !!!!!!

  21. Ip Address: 95.245.182.160

    Verso Catania-Genoa: 19 i rossazzurri convocati da mister Simeone

    Al termine di un’intensa seduta d’allenamento, svolta in mattinata a porte chiuse a Torre del Grifo, il tecnico del Catania Diego Simeone ha convocato 19 giocatori, in vista della sfida in programma domani alle 12.30 allo stadio “Angelo Massimino” contro il Genoa, valida per l’ottava giornata del girone di ritorno del Campionato Serie A Tim 2010/11 (andata 24/10/2010, Genoa-Catania 1-0: st 23′ Rossi).

    Questi gli atleti a disposizione:
    Portieri –
    21 Andujar, 1 Kosicky.
    Difensori –
    22 Alvarez, 18 Augustyn, 12 Marchese, 2 Potenza, 6 Silvestre.
    Centrocampisti –
    5 Carboni, 17 Gomez, 8 Ledesma, 16 Llama, 10 Lodi, 24 Pesce, 19 Ricchiuti, 7 Schelotto.
    Attaccanti –
    9 Bergessio, 11 Maxi Lopez, 15 Morimoto, 28 Nicasto.

    Non c’e’ Terlizzone, peccato!!!

  22. Ip Address: 79.32.103.84

    Buon pomeriggio a tutti,purtroppo sono poco presente e commento poco,però vi leggo sempre.Giorgio47,dispiace anche a me non vedere Terlizzi tra i convocati,a questo punto penso che sarà proprio Augustjn a prendere il posto di Spolli,spero che i due terzini siano potenza e Alvarez,l’importante non vedere in campo Marchese.Ieri su radio sportiva hanno commentato il momento delicato del Catania e un giornalista,che non ricordo il nome,assieme ai conduttori della radio,spiegavano,che non si aspettavano un Catania che a questo punto della stagione potesse essere impelagato nella lotta per la retrocessione,questo a conferma che la scelta di Giampaolo si è rivelata errata.Comunque,da domani in poi non si possono più fare errori.

  23. Ip Address: 79.32.103.84

    Buon pomeriggio a tutti,purtroppo sono poco presente e commento poco,però vi leggo sempre.Giorgio47,dispiace anche a me non vedere Terlizzi tra i convocati,a questo punto penso che sarà proprio Augustjn a prendere il posto di Spolli,spero che i due terzini siano potenza e Alvarez,l’importante non vedere in campo Marchese.Ieri su radio sportiva hanno commentato il momento delicato del Catania e un giornalista,che non ricordo il nome,assieme ai conduttori della radio,spiegavano,che non si aspettavano un Catania che a questo punto della stagione potesse essere impelagato nella lotta per la retrocessione,questo a conferma che la scelta di Giampaolo si è rivelata errata.Comunque,da domani in poi non si possono più fare errori. 😆 😆 😆

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu