Verso Catania-Juventus

 Scritto da il 22 marzo 2014 alle 17:25
Mar 222014
 

peruzzi-2
Maran ha convocato 22 giocatori. Rossazzurri già in ritiro, in vista della sfida in programma domani alle 20.45 allo stadio “Angelo Massimino” contro la Juventus.

Questi gli atleti a disposizione:

Portieri :  21 Andujar, 35 Ficara.

Difensori :  22 Alvarez, 14 Bellusci, 34 Biraghi, 33 Capuano, 24 Gyomber, 6 Legrottaglie, 18 Monzon, 2 Peruzzi, 5 Rolin.

Centrocampisti :  28 Barrientos, 13 Izco, 10 Lodi, 8 Plasil, 15 Rinaudo.

Attaccanti :  9 Bergessio, 23 Boateng, 7 Fedato, 26 Keko, 11 Leto, 32 Petkovic.

conferenza stampa di Maran pre-gara:

Abbiamo lavorato in questa settimana sugli aspetti fisici e mentali. Bilancio? Si è messo tutto quello che avevamo. I risultati non si possono trarre adesso, ma bisogna renderli tangibili sul campo. In passato abbiamo avuto momenti di black-out che abbiamo pagato a caro prezzo. A me interessa che si faccia tesoro di quello che ci capita e gli aspetti negativi cambiarli. Come stiamo fisicamente? Stiamo bene complessivamente. Mediamente abbiamo quattro-cinque giocatori fuori o che si allenano in modo differenziato. Stiamo bene e speriamo di mettere in campo l’intensità giusta. Io voglio ed ho fiducia su questo. Come affrontare la Juventus? I bianconeri vincono anche senza Pirlo, ci vuole un mix di cose. Miracolo per batterli? Spesso il calcio ci dà la possibilità di sovvertire il pronostico.  4-3-3 o 3-5-2? In settimana abbiamo provato entrambi i moduli. Probabile che si cambi anche in gara in corso. E’ più difficile incontrare la Juventus o l’umore triste dei tifosi? Beh, se riusciamo a mettere in campo le giuste motivazioni sapremo trascinare i tifosi. Non voglio fare appelli a nessuno, ma non voglio uno stadio ostile a noi. Bisogna mettere subito in campo la grinta, la voglia di emergere da questa situazione. Meritare l’ultimo posto? Beh, tutti ci sentiamo responsabili di questo. Ci sono state tante vicissitudini che hanno contrassegnato questo campionato. Leto? E’ un giocatore che riesce ad esprimersi meglio sulla fascia destra. Si è dovuto adattare ad altri ruoli che dopo l’infortunio ha avuto maggior fatica. Il gruppo? Questa settimana siamo partiti con un macigno in testa, ma le risposte che ho avuto in questa settimana sono state positive. Cosa ha portato i ritiri? Non mi piacciono, se fossimo sicuri che portassero qualcosa ci staremmo tutto l’anno. Il cambio di team manager? Non commento le scelte, voglio solo ringraziare Orazio Russo per il grande supporto dato in questi anni.

  64 Commenti per “Verso Catania-Juventus”

  1. Ip Address: 79.7.15.121

    ciao joe forza catania fatti valere 😉 😉

  2. Ip Address: 88.66.21.122

    quest’anno le cose sembrano andare male
    anche se a detta di qualcuno questo Catania
    era o dovrebbe ancora essere il piú forte di tutti i tempi
    va bé ci si sarà sbagliati Capita può capitare di sbagliarsi
    va be su dai lo faranno l’anno venturo il Catania più forte di tutti i tempi
    speriamo perlomeno di tenere la categoria
    speriamo di farcela su dai i giocatori ormai hanno aperto gli occhi e hanno davvero capito che la situazione di classica si sta facendo difficile
    ma fortunatamente ancora c’è tempo per recuperare
    hhaa sono tranquillo credo che si salveranno credo

  3. Ip Address: 82.57.21.107

    il livorno ha perso

  4. Ip Address: 82.145.210.164

    Intanto un risultato ci viene in contro, il Livorno ha perso 3a1 a Torino.
    Stasera c’è il Chievo a Roma, dovrebbe perdere anche!!!!

  5. Ip Address: 79.9.143.118

    Buonasera raga’!!!
    Stasera mentre aspettavo mio figlio che proveniva da Reggio Emilia a Napoli con il treno Italo, c’era una squadra di polizia in attesa della squadra della Fiorentina.
    Ho visto Montella, sempre piu’ piccolo, Vargas che ho salutato con la mano e altri giocatori.

    Domani spero in un miracolo del Catania anche se ci danno strabattuti, che male c’e’ sognare?

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! 😯

  6. Ip Address: 82.145.209.216

    Altro risultato a nostro favore!!! Chievo perde contro la Roma 2a0, il Catania ci deve credere o almeno provare, io comunque penso che il Catania ha una percentuale piccolissima di battere la rubentus ma speriamo che le altre pretendenti alla salvezza perdano tutte così la classifica rimane invariata…………

  7. Ip Address: 79.19.42.45

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro secondo me il sassuolo oggi non a scampo contro l’udinese forzacatania sempre 😉 😉

  8. Ip Address: 82.145.217.35

    Buongiorno a tutti pari!!!
    Angelo speramu ca dinatale si scatena!!!! E la juve arriva fiacca e confusa!!!!!

  9. Ip Address: 95.234.192.173

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao angelo e matteocifalotu!!! 😉

    Qui Napoli e dintorno, cielo nuvoloso con un pallido sole e temperatura buona.

    Che dire raga’ speriamo in un “miracolo” del Nostro Catania!!!

    Buona domenica a tutti!!! 😀

  10. Ip Address: 82.145.209.61

    Quest’anno fa pure i complimenti alla rubentus, Abbissati semu!!!!

  11. Ip Address: 82.145.209.61

    CATANIA, Pulvirenti: “I bianconeri? Li guardo
    in cagnesco. Salvezza? Problemi ma ci credo”
    23.03.2014 10:21 di Redazione ITA Sport
    Press Twitter: @ItaSportPress
    Sarà un Catania con tanta voglia di impresa
    quello che scenderà in campo questa sera
    contro la capolista Juventus. Il presidente del
    Catania, Antonino Pulvirenti, a Tuttosport
    suona la carica: “Dopo la sfida contro i
    bianconeri ci tocca ricevere il Napoli. Non il
    massimo, per chi come noi ha necessità di
    fare punti. La Juve è una squadra fortissima,
    domina il campionato da 3 anni e
    praticamente non ha punti deboli. Juve stanca
    e con tante defezioni? L’ottimismo arriva
    dalla consapevolezza che il nostro è un buon
    gruppo. Mentre non credo a una Juve stanca
    o indebolita dalle assenze: Conte dispone di
    una rosa tale da garantire sempre l’impiego di
    un’ottima squadra. E poi quando hai uno
    come Pirlo in mezzo al campo, per gli
    avversari è sempre durissima. Siamo ultimi?
    Le enormi difficoltà incontrate a inizio
    campionato e dipese da una serie
    impressionante di infortuni a giocatori molto
    importanti. E quando inizi ad arrancare guardi
    la classifica, vedi che sei in ritardo e i fai
    prendere dall’ansia. Non a caso, nelle ultime
    prove contro due dirette concorrenti, alla 6ª
    giornata contro il Chievo e nell’ultima col
    Sassuolo, la squadra si è sciolta alle prime
    difficoltà. Se credo nella salvezza? Non
    nascondo i problemi, ma sono convinto che
    una vittoria darebbe quella fiducia che ora
    manca e che permette di ripartire. Siamo
    ultimi, ma non lontani dalle squadre che ora
    sarebbero salve. Che accoglienza sarà
    riservata ai bianconeri? Ottima. In ogni ambito
    la polemica ci può stare, ma poi va anche
    spenta. Andremo a pranzo assieme? In Italia
    non siamo maturi per questo. Nelle ore che
    precedono la gara c’è tensione: quando vedo
    arrivare i bianconeri mi viene naturale
    guardarli in cagnesco. Dal campo alla Lega lo
    sguardo è sempre lo stesso? Abbiamo
    discusso animatamente, ma come per le
    questioni inerenti la partita, anche sul piano
    politico le acque si sono poi calmate. Anzi, è
    un paradosso che la Juventus non sia
    all’interno del consiglio di Lega. Per i voti
    espressi si è creata una determinata
    maggioranza, ma la gestione della Juve
    rimane un modello. E, comunque, se
    guardiamo ad esempio alla questione dei
    diritti televisivi, il consiglio di Lega ha compiti
    propositivi, ma è poi l’assemblea di Lega che
    ratifica le decisioni. Piuttosto, ampliando il
    discorso, devo riconoscere che come
    movimento siamo indietro rispetto ad altri
    paesi. Litighiamo per la finale di Supercoppa a
    Pechino, piuttosto che vendere il nostro
    prodotto, attraverso il mezzo televisivo, nei
    Paesi che vorrebbero seguire la serie A.
    Tra un po’ vi dirò che tifa Juve? Nooo… sono
    stato e sarò sempre legato solo al Catania.
    Però ho seguito i bianconeri in Europa. Non
    meritavano di uscire, in Champions. E con un
    gol in più segnato a Copenaghen sarebbe
    cambiato tutto. Sono convinto che la Juve sia
    prossima a colmare il cosiddetto gap, già
    minimo, che la separa dalle grandi d’Europa”.

  12. Ip Address: 151.29.9.23

    Monzon titolare ? ❓ 😥

  13. Ip Address: 79.19.42.45

    come avevo previsto il sassuolo e stato battuto buon per noi

  14. Ip Address: 79.46.98.168

    buon pomeriggio raga….il bologna ha vinto 😐

  15. Ip Address: 151.29.9.23

    Battere la Juve è impossibile. È come se 2 + 2 facesse 5.

    (PS: questa non la capirà nessuno, ma ha un significato preciso ed è una citazione di un grande catanese)

  16. Ip Address: 80.183.58.27

    Se Maran ci capisce qualcosa, cerca di far giocare i propri giocatori a mille. Anche se è la rubentus quella che affronteremo, sarà una squadra stanca, è da due settimane che giocano anche infrasettimanalmente.

    Velocità, corsa, testa, cuore e grinta. 👿

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  17. Ip Address: 79.46.98.168

    cavolo raga,ho il cuore che batte a mille per la partita….tensione altissima…..

  18. Ip Address: 82.145.210.66

    Se quello che dice mio figlio si avvera Iu mi depilu da testa e peri!!! Dice che il Catania, e convinto lo dovete sentire, vince 9 a 0!!! Mammazzai de risati!!!!!!

  19. Ip Address: 82.145.210.66

    Comunque tutto sommato questa giornata ci è andata bene anche se perdiamo, ma se portiamo via un punto alla rubentus e già una vittoria secondo me!!
    Forza Catania onora la maglia affila le zanne e travolgi la zebra!!!!!

  20. Ip Address: 88.66.41.30

    un Catania diligente e agressivo nelle marcature ha praticamente annichilito la iuve
    addirittura avessimo avuto un poco di fortuna si poteva stare sull’uno a zero per noi
    ora speriamo di continuare cosí anche nel secondo tempo
    Forza Catania
    mi raccomando Bergessio non ti fare espellere

  21. Ip Address: 79.19.42.45

    un catania combattivo forza catania continua cosi 😉 😉

  22. Ip Address: 88.66.41.30

    mi domando e mi chiedo avessimo sempre giocato con questo impegno ???
    a questora in classifica dove saremmo

  23. Ip Address: 151.29.9.23

    ne tenesse 1, una, Andujar, una vorrei che ne tenesse, cosa ha nelle mani semolino

  24. Ip Address: 88.66.41.30

    un tiro non irresistibile a piegato il catania

  25. Ip Address: 151.29.9.23

    spero che se li veda da casa i mondiali, mi ha ampiamente rotto le scatole questa specie di portiere

  26. Ip Address: 151.29.9.23

    Pulvirenti. ittali via sta argentini

  27. Ip Address: 151.54.101.210

    Bergessio va multato

  28. Ip Address: 151.29.9.23

    ma Leto secondo voi è presentabile?

  29. Ip Address: 88.66.41.30

    ancora non e finita ma si puo tranquillamente scrivere che usciamo sconfitti ma a testa alta

  30. Ip Address: 151.29.9.23

    mi associo: Bergessio va multato e forte anche, ha anche le sue ragioni, ma ha fatto della partita un regolamento di conti personale con Chiellini

  31. Ip Address: 188.106.93.34

    ma perché, a parte Izco e Rinaudo stasera chi è presentabile?

  32. Ip Address: 151.29.9.23

    notare questa azione: si riconquista il pallone, Leto lo porta via a Lodi anziché attaccare lo spazio, e Lodi, incazzato, si ferma. Ma unn’amma gghiri

  33. Ip Address: 188.106.93.34

    L’ho già detto più volte: non sarebbe il caso di spiegare a Barrientos che nascere in Argentina non basta per essere Maradona? Ma ccu sti cumminti sciamuniti unn’amagghiri jennu?

  34. Ip Address: 151.29.9.23

    Gli anni passati c’era chi li pigliava a janngate evidentemente

  35. Ip Address: 188.106.93.34

    Va dato atto a 9 giocatori che hanno dato l’anima e forse se non c’era quell’incapace in porta chissà che non si poteva strappare il pareggio. Comunque chiacchiri su. Alla fine ho visto 9 leoni (Barrientos più che altro un mulo, Leto inutile, Bergessio inqualificabile per la stupidità espressa).

  36. Ip Address: 79.46.98.168

    alla fine,sempre e purtroppo,vince ancora sta me**a di rubentus!!!!!!!!!!!per me in campo ci siamo stati solo noi,una azione hanno fatto e un gol hanno fatto….

  37. Ip Address: 79.19.42.45

    il catania e stato piu combattivo in questa partita che in tutte le altre a parte la papera di andujar ma comunque ci salviamo buonanotte forzacataniasempre 😉 😉

  38. Ip Address: 151.29.9.23

    cosa deve fare Andujar per tornare a vedere un portiere o almeno uno che cerca di esserlo (Frison)?

    quanto ai leoni, si la grinta c’è stata, ma che la squadra non riesca ad avere un senso lo dimostra la fatica terribile con cui si entra in area di rigore.

  39. Ip Address: 91.255.54.101

    Ottima prestazione, peccato per il risultato ,il Catania ci ha messo il cuore purtroppo questa e un’annata strana e maledetta .il pari ci poteva stare

  40. Ip Address: 87.18.66.134

    Ogni partita un espulso :mrgreen: :mrgreen: ma dove vogliamo andare cosi….
    senza portiere senza attacco ormai a cosa serve l’ arrabbiatura….

  41. Ip Address: 91.255.54.101

    Purtroppo non ci rimane altro che commentare un’altra sconfitta ,questa volta immeritata buonanotte a tutti

  42. Ip Address: 79.46.98.168

    se giochiamo così per tutte le prossime partite,allora…forse….boh ❓

  43. Ip Address: 2.194.4.60

    rassegnamoci. Col Napoli saremo in 9. Senza Berghessio e senza Portiere. Andujar (il solito acchiappafarfalle!!!) è un giocatore del napoli.
    Società di BALORDIIIIIIII

  44. Ip Address: 151.29.9.23

    Più vedo il gol più penso che Andujar lo stipendio lo ruba. Mi ha rotto le scatole. Cacciatelo!

  45. Ip Address: 95.234.192.173

    Salve raga’!!!
    Stramaledetto campionato!!!
    E’ anche vero che qualcuno dei nostri nei momenti topici di partite importanti si fa espellere!!! :mrgreen:

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! 😕 😐 😥 :mrgreen:

  46. Ip Address: 151.29.9.23

    mi devo sfogare con qualcuno ho voglia di acchiapparmi. Chiarezza dove sei? vieni a difendere Andujar, fammi sto piaciri :mrgreen:
    sto scherzando

  47. Ip Address: 62.211.249.229

    Tanto ormai lo so che l’anno prossimo giochi di saBAtoooooo!!!!!

  48. Ip Address: 67.242.203.211

    A parte il rammarico per l’ennesima sconfitta,resta anche un altro rammarico e cioe’ che abbiamo dovuto affrontare la prima della classe per mostrare l;animus pugnandi che ci e’; mancato durante tutto il campionato.Si trattava di una Juve mediocre quella che stasera ha incontrato la nostra squadra ma forse anche noi abbiamo contribuito a farla apparire tale.Mi ha impressionato Monzon che ha certamente disputato la sua migliore partita e ancora una volta mi ha deluso Leto che non riesce assolutamente a sbloccarsi.Le speranze di salvezza si assotigliano sempre piu’ ma fino a che la matematica non ci condannera’ ,,abbiamo il dovere di non mollare..SEMPRE FORZA CATANIA

  49. Ip Address: 62.211.249.229

    B B B B B B B B B BUONANOTTE A TUTTI…..

  50. Ip Address: 82.145.216.78

    Buongiorno a tutti pari, Joe ma chi successi????

  51. Ip Address: 79.4.15.37

    Ciao Matteo,
    sei il primo il server ieri alle 14:00 è andato in tilt, lo stanno ripristinando, speriamo.

  52. Ip Address: 95.250.98.66

    con il server in tilt ho rivisto i titoli di qualche mese fa,quando c’era de canio……non è cambiato molto da allora… 😐

  53. Ip Address: 79.13.47.49

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro un saluto al caro joe

  54. Ip Address: 79.13.47.49

    Pulvirenti/Futuro: “Ciclo non è finito. Non mi stanco del Catania, su stadio e dirigenza non torno indietro”
    Il presidente del Catania, Antonino Pulvirenti, risponde alle domande dei tifosi per conto de “La Gazzetta dello Sport”, che decida oggi al primo dirigente etneo ampio spazio sulle pagine nazionali. Si parla di futuro: “La figura del direttore generale è anacronistica, non si torna indietro sull’assetto societario. Il ciclo non è finito ed io non sono per nulla stanco del Catania, sono orgoglioso di esserne il presidente. Completeremo lo stadio nuovo entro il 2017, è un passo importatissimo per la nostra società, progettiamo il futuro”.

  55. Ip Address: 79.13.47.49

    La salvezza per il Catania si fa dura. Ma il presidente Antonino Pulvirenti non dribbla le domande dei tifosi. Le affronta. C’è una possibilità di salvezza?

    L’estate scorsa ha spiegato la nuova struttura della società con la divisione in tre settori. Non sarebbe stato meglio individuare una sola persona che coordinava il lavoro? (da Mari058)

    «Ricorda bene e le confermo quanto dissi: a ogni area il suo responsabile, come nei modelli più evoluti di organizzazione societaria in ambito calcistico. Le difficoltà di squadra sono, appunto, di squadra, di campo, di calcio e di stagione. Non c’è mai stata alcuna confusione. Certamente, poi, il Catania è un insieme di squadra e società e quindi meriti e responsabilità sono sempre collettivi. Una sola persona al comando? Questo è un modello anacronistico, per un calcio che ha bisogno di manager e professionalità specifiche in ogni settore».

    È difficile in Italia creare dei settori giovanili italiani? Si rivedrà in A una squadra tutta italiana come il Piacenza di un tempo? (da ScaccoMatto ™)
    «Offriamo ai giovani il meglio e il massimo sul piano strutturale, cioè un centro sportivo d’eccellenza come Torre del Grifo Village che nasce proprio per propiziare la crescita del settore giovanile. Noi puntiamo moltissimo sulla valorizzazione dei migliori talenti locali: per esempio, è per noi motivo di orgoglio avere molti siciliani nelle nostre formazioni giovanili nazionali, circa l’80%. Puntualizzo, però: non è con la contrapposizione agli stranieri che possiamo far crescere i giovani, il calcio di oggi è globalizzato. Non devono esistere riserve in base alla nazionalità, a parer mio, ma deve svettare il merito, sempre. Le squadre satellite potrebbero essere utili».

    Dopo 7 stagioni di Serie A si è stancato del calcio? Ma il nuovo stadio quando sarà pronto? (da Gianluca Cugini) «Ho la stessa passione di sempre e lavoro con i miei collaboratori per dare radici profonde al nostro club: sto per volare in Galles, per osservare da vicino il nostro modello di stadio, quello dello Swansea. Venticinquemila posti, copertura integrale, soluzioni avveniristiche sotto ogni aspetto: sarà pronto entro il 2017. Come il centro sportivo? Il progettista è lo stesso, l’ingegnere Stancanelli, quindi… Con il nuovo stadio saremo una realtà invidiabile su scala europea: capitale sociale appena incrementato, licenza Uefa e rispetto del “fair play” finanziario, bilanci in ordine da anni e in positivo come pochissime società, il centro sportivo “più bello d’Europa” secondo voci autorevoli del grande calcio e un nuovo stadio, appunto… Secondo lei, e le sorrido mentre parlo, sono stanco o sono felice e orgoglioso di essere il presidente del Catania?».

    Presidente Pulvirenti, visto che ci si avvia alla chiusura di un ciclo, tiriamo qualche somma: il giocatore più forte passato da Catania, l’allenatore migliore che ha avuto e la più grande delusione di questi campionati di A. (da C. Amato)
    «Non condivido la premessa, il nostro ciclo non è finito. Perciò non è tempo di bilanci ma di lavoro. Grazie a lei, per la passione».

  56. Ip Address: 79.13.47.49

    Mertens salta Catania: distorsione alla caviglia E Rafa ha i terzini contati (Il Mattino)

    “DistorsionediprimogradoperMertens: la risonanza magnetica ha escluso lesioni per l’attaccante belga che ha riportato una distorsione tibio-tarsica di primo grado alla caviglia destra. Infortunio rimediato in seguito allo scontro con Savic nel match con la Fiorentina. Salterà la trasferta di domani sera a Catania e neiprossimigiornisi sottoporràafisioterapia e riabilitazione, ovviamente la sua presenza è in dubbio anche per la prossima sfida al San Paolocontro la Juventus.ACatania, intanto, diverse assenze per Rafa. Mertens mancherà in attacco, dove peròiltecnicospagnolopotràcontare su tutti gli altri: Hamsik, Higuain, Insigne,PandeveZapata.Ierinonsi è allenato Behrami per l’influenza, daverificareoggi le sue condizioni alla partenza per Catania. Uomini contati in difesa e soprattutto emergenza terzini: Ghoulamè stato squalificato per un turno, Maggio e Zuniga sono ancora indisponibili, anche se il rientro in gruppo di quest’ultimo è da considerareormaiimminente.Scelte obbligate, quindi, per Benitez: Henrique terzino destro e Reveillereasinistra. Mestorientratoingruppo dopo un’assenza di cinque mesi per l’operazione al ginocchio andrà inpanchinae potrebbe giocareuno spezzone di partita: l’ex laterale del Genoa si infortunò proprio nel matchdiandatacontro i siciliani alSan Paolo.

  57. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno,
    Ci scusiamo per il disagio causato dalla non raggiungibilità del sito, causa del server centrale andato in tilt per una manutenzione. Nessun dato è andato perduto, all’infuori dell’ultimo articolo con i vari commenti.
    Consiglio di svuotare la cache del vs. browser.
    Grazie

  58. Ip Address: 79.13.47.49

    CATANIA-NAPOLI

    CATANIA (3-5-2): 21 Andujar, 14 Bellusci, 24 Gyomber, 5 Rolin; 2 Peruzzi, 13 Izco, 10 Lodi, 15 Rinaudo, 18 Monzon; 28 Barrientos, 11 Leto. (35 Ficara, 22 Alvarez, 6 Legrottaglie, 33 Capuano, 34 Biraghi, 8 Plasil, 23 Boateng, 7 Fedato, 26 Keko, 32 Petkovic). All. Maran.

    Squalificati: Bergessio.

    Diffidati: Legrottaglie, Castro, Biraghi, Rinaudo, Peruzzi.

    Indisponibili: Spolli, Castro, Almiron, Frison.

    NAPOLI (4-2-3-1): 12 Reina, 2 Reveillere, 21 Fernandez, 33 Albiol, 31 Ghoulam, 8 Jorginho, 88 Inler, 7 Callejon, 17 Hamsik, 24 Insigne, 9 Higuain. (80 Doblas, 15 Colombo, 16 Mesto, 5 Britos, 4 Henrique, 3 Uvini, 22 Radosevic, 85 Behrami, 20 Dzemaili, 13 Bariti, 19 Pandev, 91 Zapata). All.: Benitez.

    Squalificati: nessuno.

    Diffidati: Pandev, Dzemaili, Maggio, Mertens.

    Indisponibili: Rafael, Zuniga, Maggio e Mertens.

  59. Ip Address: 87.18.140.143

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao angelo (il nipotino mi occupava il Pc!!! :mrgreen: ), joe, matteocifalotu e elefante rossoazzurro!!! 😉
    Ciao joe, stamattina mi ha telefonato angelo per ripristinare il tutto sul browser.

    Ieri sera aprendo il sito mi e’ venuto un colpo, non immaginavo che erano commenti vecchi e che non c’era piu’ Maran.

    Ormai andiamo avanti con Maran e quello che succede succede ormai dobbiamo sperare solo in un miracolo (se ci sono) e sperare fino all’ultimo perche’ le altre squadre davanti a noi non e’ che corrono troppo.

    Buona giornata a tutti!!! 😥

  60. Ip Address: 95.250.98.66

    L’OCCHIO DEL GABBIANO – G. SPINESI: “Catania che peccato: questa era Juve battibile. Bergessio autolesionista. Napoli è vulnerabile”.
    24.03.2014 11:32 di Redazione ITA Sport Press Twitter: @ItaSportPress

    L’ex calciatore del Catania, Gionatha Spinesi, prosegue la sua collaborazione con Itasportpress.it curando la rubrica “L’occhio del Gabbiano”.

    Contro la Juve il Catania ha sfoderato una buona prestazione sul piano dell’aggressività, della voglia e dell’attenzione. E’ vero però che contro i campioni d’Italia la squadra di Maran non aveva nulla da perdere e gli stimoli erano a mille. Una Juve che secondo me ieri era anche battibile visto che avevano nelle gambe la partita di Firenze e Conte non aveva alcuni titolari. La squadra della scorsa stagione avrebbe fatto molto male a questa Juve, ma purtroppo quella di questa stagione sia per le preoccupazioni di classifica sia per una manovra offensiva farraginosa, fa fatica enorme a buttarla dentro. Se i ragazzi di Maran però giocheranno con la stessa intensità vista ieri, nelle prossime partite di campionato contro avversari meno forti della Juve, potranno dire la loro in chiave salvezza. Complessivamente ieri la qualità del gioco del Catania non è mai stata buona anche se la squadra è stata brava a tenere aperto l’incontro fino alla fine cercando di sfruttare qualche palla inattiva. Molti giocatori sul piano nervoso hanno speso parecchio e alla fine i muscoli erano privi di forza.

    Non ho capito la partita di Bergessio che voleva vendicarsi del fallaccio di Chiellini dell’andata ma ieri ha cominciato ad alzare il gomito dall’inizio costringendo l’arbitro a fare una somma di falli e cacciarlo. L’argentino ha iniziato una battaglia personale con tutti i difensori bianconeri e alla fine ha fatto solo il male del Catania visto che al danno di lasciare la squadra in 10 ieri si unisce la beffa di non averlo contro il Napoli. Questo si chiama autolesionismo perché non si può avere un comportamento così in campo quando la tua squadra sta lottando per strappare un punto alla Juve. Non so se Maran o i compagni in campo hanno provato a calmare Bergessio. Sinceramente lo spero proprio ma in questa squadra non vedo un calciatore carismatico che sappia nei momenti cruciali del match prendere la bacchetta e far suonare l’orchestra.

    Mercoledì si ritorna in campo e non sarà facile battere il Napoli senza Bergessio però la squadra di Benitez è vulnerabile anche se a parer mio l’organico di De Laurentiis come qualità non ha nulla da invidiare alla Juve. Il Napoli subisce tanti gol e se la squadra di Maran sarà aggressiva potrà provare a vincere sfruttando anche qualche episodio o le palle inattive che i campani soffrono. Il Napoli ha anche molte lacune difensive e sicuramente uno come Bergessio sarebbe servito.

    Un abbraccio

    Gionatha

  61. Ip Address: 79.4.15.37

    Ciao Giorgio, ieri sera ho letto il lapsus e mi sono messo a ridere, l’articolo era di novembre …
    lo puoi trovare sull’archivio del sito.

  62. Ip Address: 91.255.30.117

    Buongiorno a tutti ,finalmente funziona ieri mi era venuto un colpo

  63. Ip Address: 212.14.141.175

    Buongiorno a tutti.
    Ho letto l’intervista del Presidente alla Gazzetta dello Sport ma non mi trovo d’accordo sul fatto che rispetto all’anno scorso nell’attuale squadra mancano solo Gomez e Marchese. Infatti Lodi c’è ma è tornato nella campagna acquisti di gennaio inoltre i sostituti acquistati in estate non si sono dimostrati all’altezza: Freire mai visto-
    Monzon e Leto hanno giocato bene solo in qualche occasione (poche)-Peruzzi è stato disponibile solo a Dicembre. Non abbiamo attacanti e i giovani in squadra esluso Keko e Biraghi sono stati poco utilizzati.

  64. Ip Address: 79.13.47.49

    ROMA – Sarà il Sig. Davide Massa della sez. di Imperia , la scorsa stagione promosso nel CAN A, a dirigere Catania-Napoli. Come assistenti sono stati designati il sig. Fabio Pietro Galloni di Lodi ed il sig. Riccardo Bianchi di Lucca. Quarto ufficiale il Sig. Marco Barbirati di Ferrara. Arbitri addizionali il sig. Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo ed il sig. Gianpaolo Calvarese di Teramo.

    Sei i precedenti con i rossazzurri. Mercoledì sarà la sua prima direzione al Massimino. In questa stagione ha diretto la sconfitta dei rossazzurri a Bergamo, contro l’Atalanta, 2-1 con rete di Leto nel finale. Nella scorsa diresse tre volte il Catania, sempre in trasferta. Diresse a Milano, contro il Milan.Terminò 4-2 col Catania per due volte in vantaggio grazie alle reti di Legrottaglie e Bergessio. La rimonta rossonera fu segnata dalla doppietta di Pazzini – subentrato a metà secondo tempo – e sigillata dal gol su rigore di Balotelli. Diresse anche a Roma, contro la Lazio, nel rocambolesco 2-1 che vide i rossazzurri in vantaggio con la rete di Izco rimontati dall’autogol di Legrottaglie e dal rigore di Candreva procurato da un irruente intervento di Bellusci in area di rigore. Ha diretto anche il pareggio a reti bianche sul campo dell’Atalanta, gara condizionata dal fondo di gioco ghiaccio. Nella medesima stagione ha diretto il pareggio 1-1 a Parma in occasione dell’ottavo di finale terminato ai rigori. Al vantaggio gialloblu rispose Lodi su rigore.

    Gli altri due precedenti tutti nella stagione 2011/2012. Nessuna vittoria, due pareggi. Diresse due volte gli etnei contro due formazioni gialloblu. Ultimo precedente il 3-2 in Chievo Verona – Catania. A segno andarono Bradley e, dopo l’espulsione di Spolli, Pellissier (rigore) per il Chievo che quindi accorciò le distanze da solo con l’autorete di Andreolli. A seguire il 3-1 di Paloschi ed il definitivo 3-2 di Almiron. Unico altro precedente a Parma. Al Tardini finì 3-3 col Catania in rimonta. A segno per il Catania andarono Almiron, Lodi (rigore) e Catellani allo scadere del recupero. Il Parma era andato due volte in vantaggio, prima con Modesto, poi con Biabiany e Floccari che avevano portato il tabellino sul 3-1.

    In questa stagione ha diretto ben 15 gare di serie A. 5 vittorie interne, 3 pareggi, 5 vittorie esterne. Cinque rigori assegnati, un’espulsione comminata.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu