Verso Genoa-Catania

 Scritto da il 1 marzo 2014 alle 15:20
Mar 012014
 

Maran4
Al termine di un’intensa seduta d’allenamento, svolta in mattinata a porte chiuse a Torre del Grifo e seguita dalla conferenza pre-gara, il tecnico del Catania Rolando Maran ha convocato 22 giocatori. Rossazzurri in Liguria da stasera, in vista della sfida in programma domani alle 15.00 allo stadio “Luigi Ferraris” contro il Genoa.

Questi gli atleti a disposizione:

Portieri: 21 Andujar, 35 Ficara, 1 Frison.

Difensori: 22 Alvarez, 14 Bellusci, 34 Biraghi, 33 Capuano, 24 Gyomber, 6 Legrottaglie, 18 Monzon, 2 Peruzzi, 5 Rolin, 3 Spolli.

Centrocampisti: 13 Izco, 10 Lodi, 8 Plasil, 15 Rinaudo.

Attaccanti: 23 Boateng, 7 Fedato, 26 Keko, 11 Leto, 32 Petkovic

  4 Commenti per “Verso Genoa-Catania”

  1. Ip Address: 95.238.45.89

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  2. Ip Address: 79.19.42.206

    ORE 13.30 – Autore: Livio Giannotta

    Non è da definirsi un vero e proprio gemellaggio tra le tifoserie di Catania e Genoa, ma da anni sono legate da un rapporto di profonda stima e reciproco rispetto. L’amicizia è nata a seguito della riammissione delle due squadre in Serie B nel 2003 dopo una lunga estate di tribunali e carte bollate. I tifosi genoani furono solidali con i catanesi, che al termine di un’autentica battaglia giudiziaria potettero esultare per il ripescaggio. Da quella stagione in poi, il rapporto tra le tifoserie è sempre stato improntato sulla lealtà ed il rispetto. A questo proposito abbiamo reperito messaggi e pensieri su vari forum genoani che evidenziano il legame che unisce i supporters delle due squadre.

    “Una bella amicizia – racconta un tifoso del Grifone – sono fantastici i tifosi di Catania, ho ancora nella mente i loro applausi alla partenza dei nostri pullman dallo stadio nonostante avessero perso 3-1 . il rapporto coi catanesi è un rapporto condiviso da tutti gli ultras genoani, e non un solo gruppo in particolare. Non si parla e forse mai si parlerà di gemellaggio, ma di un sano e forte legame di rispetto, stima reciproca e una visione ultras molto vicina alla nostra”. Nella stagione 2004/2005, il gruppo ultras genoano ‘Brigata Speloncia’ espose in Sicilia uno striscione con scritto: “La Brigata Speloncia saluta la città di Catania”, mentre i tifosi catanesi accolsero i rossoblu con un “Welcome Genoa”.

    Un altro tifoso sul web ha manifestato così la propria soddisfazione per l’amicizia con la tifoseria catanese: “Io sono andato ad accogliere i catanesi all’aeroporto, per ricambiare la bellissima accoglienza che ci hanno dato a Catania. Dopo la partita quando finalmente hanno fatto uscire i catanesi dal settore ospiti, ho potuto bere una bella birra con CTinA, che avevo conosciuto in Sicilia!!!”. Non mancano anche i tifosi del Catania a sottolineare i rapporti amichevoli: “Grazie per la disponibilità e la calorosa accoglienza che avete riservato a me e alla mia amica, ma in generale per l’accoglienza che avete riservato ai miei concittadini accorsi a Genova! Per quanto riguarda la vostra curva, ho avuto la conferma che siete una grande tifoseria e io, come molti catanesi, siamo onorati della vostra amicizia”. E’ l’esempio di un calcio che si rivela anche un mezzo di unione tra i tifosi, a prescindere dal risultato finale di una partita, l’esempio che nel nostro Paese questo sport può essere vissuto anche con lealtà e serenità, all’insegna dell’amicizia. (TuttoCalcioCatania)

  3. Ip Address: 95.238.45.89

    Andujar

    Peruzzi, Spolli, Alvarez

    Biraghi, Izco, Lodi, Plasil, Rinaudo

    Leto, Fedato

    Io giocherei così….

  4. Ip Address: 79.19.42.206

    Il Catania giochera’ sicuramente con un attacco inedito, viste le molteplici assenze, e tornera’ al 3-5-2 cercando di bissare le buone gare di Milano e Parma, in cui lo stesso modulo ha consentito quadratura, compattezza ed un punticino d’oro al termine dei 90 minuti di gioco. Bisognera’ vendicare il nefasto pareggio dell’andata, che ha di fatto non permesso al Catania del primo Maran di svoltare definitivamente la stagione, insabbiandolo ulteriormente nelle difficolta’ che da li’ a breve sono poi degenerate. Elementi di esperienza come Burdisso, Gilardino, Antonini e Sculli non vanno sottovalutati, e con tanta corsa ed umilta’ si potra’ uscire indenni dal fortino rossoblu’.

    Paradossalmente le quote sono pressoche’ simili a quelle di domenica scorsa a Verona (2 a 3.85 contro il 3.50 di Chievo), ed anche vedendo le quote di Chievo e Bologna, anch’esse impiegate fuori casa, il Catania appare come la squadra con piu’ alta possibilita’ di fare punti in questo turno. Un Genoa tranquillo, ed il ritorno al consolidato 3-5-2 potrebbero davvero far propendere per cio’; l’esito under e’ giocatissimo (quota 1.70), cosi come i parziali 0-0 ed 1-1 che permetterebbe al Catania di sfruttare il tabu’ esterno dove non segna da 4 turni, ultimo gol di Leto a Bergamo, e proprio Leto guidera’ l’attacco domenica pomeriggio…chissa’.

    In ordine cronologico, la prima a scendere il campo tra le concorrenti salvezza sara’ il Cagliari impegnato domenica alle 12:30 nel match casalingo contro l’Udinese, che sulla carta ha tutte le caratteristiche per finire in pareggio. La relativa quota X e’ la piu’ bassa di giornata e consentirebbe ad entrambe le compagini di dare continuita’ ai risultati e di muovere la classifica, anche se il Cagliari, privo del centrocampo titolare, vorra’ far bene davanti al proprio pubblico, anche in vista del successivo turno che la vedra’ impegnata al Massimino.

    Alle 15 il Chievo andra’ a Bergamo per proseguire il buon momento e l’onda positiva dopo la vittoria sul Catania, ma i padroni di casa avranno voglia di rifarsi dopo l’ultima batosta casalinga (0-4 contro il Parma). La possibilita’ di superare quota 30 punti, di mettere quindi una ottima ipoteca sulla salvezza ed una maggior qualita’ tecnica dovrebbero far propendere per il segno 1 che e’ comunque bancato ad una quota molto alta (2.00).

    Alla stessa ora tocchera’ al fanalino di coda Sassuolo che ospitera’ il Parma nel derby emiliano tra due squadre protagoniste del mega-scambio di fine Gennaio ed in uno stato di salute molto differente. I parmensi, ormai salvi, giocano con scioltezza e senza paura contro qualunque avversaria e sono imbattuti da Novembre, mentre per Malesani domenica potrebbe essere l’ultima chances dopo un mese di sconfitte e pochi passi avanti in termini di gioco. Noi optiamo per l’1x a 1.64 perche’ il Sassuolo non puo’ davvero piu’ fallire.

    Nel pomeriggio ecco anche il Bologna che andra’ a Verona contro una squadra reduce dalla bella vittoria di Livorno, ma priva del suo miglior uomo Toni, che verra’ rimpiazzato da Cacia. Gli emiliani hanno nella serenita’ e competenza di Ballardini un ottimo appiglio sul quale aggrapparsi per poter strappare almeno un punto dal Bentegodi, la squadra appare in salute e non dovrebbe perdere domenica, per cui pensiamo ad un x2 dato ad 1.84.

    Concludiamo la carrellata degli altri match con il Livorno, ovvero la piu’ grossa delusione dello scorso turno, ed impegnata nuovamente tra le mura amiche contro un Napoli abbastanza provato dalle fatiche europee e privo del bomber Higuain. Non vorremmo sbagliarci, ma la squadra di Benitez puntera’ tutto sulle due coppe, provando a rifiatare in campionato, dove il terzo posto sembra essere alla portata al cospetto di una Fiorentina che sembra non averne per provare l’aggancio ai campani. Per cui puntiamo sull’X fisso a 3.85 che non sarebbe affatto da buttare per i toscani.

    In sostanza quindi crediamo che, Chievo a parte, tutte le squadre possano muovere la classifica in questo turno, sfruttando impegni non impossibili e motivazioni che vanno crescendo man mano si va avanti e ci si avvicina al termine del campionato. Il Catania deve provarci, e puo’ uscire indenno da Marassi per poi giocare la partita della vita in casa contro il Cagliari nell’anticipo di sabato prossimo al Massimino.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu