Vittoria Bis….ceglie

 Scritto da il 3 Dicembre 2020 alle 09:31
Dic 032020
 

      

 Seconda vittoria di fila del Catania e sei punti incamerati in due partite, grazie al nuovo successo etneo di oggi contro i nerazzurri del Bisceglie oggi in completo giallo, conseguita sull’Angelino Nobile di Lentini.

Vittoria che conferma la crescita della nostra squadra, pur priva di nove elementi, otto per infortuni e del portiere Martinez risultato positivo al test del covid, occasione questa che ci ha permesso di apprezzare le doti di Confente, giovane promessa, molto sicuro tra i pali.

Come preannunciato alla vigilia, anche contro il Bisceglie il Catania si è schierato con l’ormai noto 3/5/2 con Confente in porta, centrali di difesa Silvestri, Claiton e Zanchi, Calapai e Pinto esterni, Welbek, Maldonado e Biondi a centrocampo ed in avanti Sarao e Pecorino.

Il Bisceglie di mister Bucaro non cambiava atteggiamento tattico ed anche contro il Catania si predisponeva con il modulo di base 4/3/3 dimostrando di non nutrire timori reverenziali nei confronti della compagine etnea.

Giocando aperti e propositivi, i pugliesi hanno proprio favorito gli avversari che, dopo aver alzato la diga con Welbek e Silvestri, si gettavano in avanti e da subito trovavano il gol con un bel colpo di testa di Sarao, su calcio d’angolo di Maldonado.

Reazione veemente del Bisceglie dopo il gol con i difensori etnei che dovevano impegnarsi sulle iniziative degli avversari e le poche volte che non venivano murati come al ventesimo, ecco che Confente risolveva in angolo un tiro velenoso di Musso diretto nel sette.

A tre minuti dal duplice fischio, un bel passaggio di Maldonado, finalmente un po’ più avanzato dopo aver trascorso quasi tutto il primo tempo più nella metà campo catanese, invitava al gol l’accorrente Calapai che, con un destro preciso, trafiggeva per la seconda volta il portiere Russo.

La ripresa iniziava con il Bisceglie in avanti ma i nostri erano bravi  a contenere e ripartire, dimostrandosi in crescita dal punto di vista atletico e di amalgama e da destra risultavano importanti i cross sui quali, per due volte, Biondi colpiva di testa a colpo sicuro ma Russo, quasi miracolosamente in entrambe le volte, si trovava sulla traiettoria, negando la gioia al gioiellino etneo ma nella seconda occasione, per fortuna, ci pensava il difensore Priola a cacciare il pallone in rete su rimpallo sfortunato:

Poco prima del terzo gol, cambi in casa rossazzurra con Reginaldo ed Albertini al posto Sarao e Maldonado e passaggio al 4/4/2 e poi a cinque minuti dal novantesimo, triplice cambio con Noce, Manneh e Piovanello a rilevare Zanchi, Pinto e Pecorino.

Dopo cinque minuti di recupero si chiudeva il match che ha visto la netta superiorità etnea sui rivali e nulla può inficiare sulla prestazione globale, la prematura uscita dal campo di Musso espulso per somma di ammonizioni dall’attento fischietto di Bassano del Grappa Bordin, che ha anche estratto il rosso diretto nei confronti del tecnico Bucaro per proteste.

Finalmente una superba prova dei ragazzi di Raffaele ancora vittoriosi per la seconda volta in meno di una settimana, in attesa domenica prossima della Cavese che potrebbe portare ad un tris di vittorie in una sola settimana.

Se ci si può permettere una critica dopo un netto 3/0, si resta perplessi per l’impiego di Maldonado in posizione troppo arretrata dopo che si sono viste le qualità del giocatore nella tre quarti avversaria con due perfetti assist che portavano al gol prima Sarao e poi Calapai, posizione troppo arretrata per consentire a questo Catania di giostrare al centrocampo in maniera più efficace.

Difficile consegnare la palma di migliore in campo ad un solo calciatore  rossazzurro perché tutti hanno dato il massimo e sono rimasti attenti sino alla fine ma, per le energie riversate in campo, una menzione particolare ad un Welbek dai quattro polmoni che oltre a dimostrarsi una diga invalicabile, possiede dei piedi di velluto, caratteristiche difficili da trovare in un mediano di rottura.

 

  18 Commenti per “Vittoria Bis….ceglie”

  1. Ip Address: 37.183.208.165

    Concordo con la Redazione ed in particolare per quanto riguarda Welbek; ieri sera da solo ha mantenuto tutto il centrocampo nella fase di rottura ed in quella propositiva.

  2. Ip Address: 178.249.207.151

    Anche io concordo con voi, ottimo welbek che sta facendo la differenza in mezzo al campo e gioisco per aver visto finalmente sul secondo gol un’azione tutta palla a terra.. Forse la prima di questa stagione, Continuiamo così, FOZZA CATANIA

  3. Ip Address: 79.26.199.10

    Si Welbek per me il migliore in campo anche per la continuità che sta dimostrando.
    Ieri hanno dimostrato tanta voglia e la squadra si sta dimostrando più affidabile dal punto di vista atletico . Bene così
    Sembra che Confiente si sta dimostrando un portiere affidabile. Poco propenso si fronzoli ma sicuro e girato di buona presa, piedi buoni e personalità

  4. Ip Address: 151.19.15.231

    Risultato bugiardo visto che il Bisceglie nel primo tempo ha tenuto il pallino del gioco e non si è arreso fino alla fine.
    Il Catania ora riesce a segnare su azione e a correre come si conviene in serie C
    In ripresa Biondi che ha sfiorato in più occasioni il goal!

  5. Ip Address: 2.45.152.23

    servirebbero due registi uno arretrato (Maldonado) e uno dai piedi educati dietro le punte, vediamo a gennaio cosa succederà.

  6. Ip Address: 151.44.77.254

    Buonasera a tutti ❤️💙 anch’io d’accordo con lo scritto di raggio libero , a quando pare il centrocampo inizia a funzionare e di conseguenza anche gli altri reparti,adesso però pensiamo alla partita contro la cavese , e dopo il bis anche un tris non sarebbe male 😉

  7. Ip Address: 151.44.77.254

    3 Dicembre 2020 •
    Scibilia: “Finito Mio Ciclo A Venezia, Andrò A Catania Con Tacopina”
    Frank_Catania_una _Fede
    Manca oramai solo l’ufficialità per l’addio di Dante Scibilia al Venezia. Il dirigente, in predicato di accompagnare l’ex numero uno dei veneti Joe Tacopina nella sua nuova avventura al Catania, ha voluto salutare la città con alcune dichiarazioni rilasciate al Corriere del Veneto: “È stato un percorso bello, affascinante, difficile e gratificante. Penso di aver dato e ricevuto tanto dalla squadra della mia città. Tutto quello che ho fatto l’ho sempre fatto per amore di questi colori. Il presidente Niederauer aveva detto qualcosa tempo fa sul mio conto. Mi considerava un uomo vicino a Joe Tacopina e ha ritenuto di operare altre scelte. Penso che nella vita ci siano dei momenti in cui si capisce che un percorso è finito. E in quel momento, si cambia, si cerca qualcosa di diverso. Il ricordo più bello? Padova-Venezia 0-1, gol di Moreo. Ora andrò a Catania da Joe Tacopina: sarò il suo financial advisor in questa fase, ma sappiamo che non dipende soltanto da noi l’acquisto del club. Una volta acquisito, eventualmente discuteremo il mio ruolo”.

  8. Ip Address: 2001:b07:645a:c57c:71a3:537a:404a:954d

    Nel complesso una buona partita vinta meritatamente (e senza i patemi degli ultimi minuti). Il gioco è in netto migliaramento ( un po’ più di palla a terra non guasterebbe soprattutto quando gli avversari ci lasciano giocare). In particolare mi sono piaciuti ancora una volta Welbek (fondamentale in campo) e Biondi. Il terreno dello stadio che ci ospita sembra accettabile, molto meno la sua illuminazione. Speriamo di confermarci domenica contro la Cavese. Un abbraccio a tutti e sempre Fozza Catania

  9. Ip Address: 87.17.21.12

    Complimenti Raggio Libero.
    Non potevi spiegare meglio le fasi importanti della partita. Mi trovi d’accordo con le tue considerazioni su Wellbeck, per me il migliore in campo. Direi che è il nostro valore aggiunto.
    Forza Catania.

  10. Ip Address: 79.26.199.10

    Domani per i tre punti. Capisco che abbiamo solo due centrocampisti da schierare (speriamo però nel recupero di Rosaia) ma si deve vincere a tutti i costi e cu signa signa basta ca signa. Ho ordinato il nuovo libro su Massimino.
    Speriamo nell’arrivo di Joe e che venga confermato per metà dicembre così si può sperare in una campagna acquisti che ci sia qualche soddisfazione .

  11. Ip Address: 37.183.208.165

    Cataneseanapoli Rosaia e Reginaldo non figurano nella lista dei convocati però Izco, Piccolo e Tonucci si ma non credo che questi ultimi due scenderanno in campo dal primo minuto. L’importante è vincere questa partita in qualsiasi modo per rimanere nella zona alta e poi più avanti si vedrà.

  12. Ip Address: 2a01:e0a:2:e540:c51e:5028:91ce:3827

    Un consiglio ai giocatori del catania : oggi tirate tirate tirate in porta……la cavese in porta ha….Bisogno……. 😆

  13. Ip Address: 2a01:e0a:2:e540:c51e:5028:91ce:3827

    Da come si erano messe le cose….1 punto guadagnato con l’ultima in classifica!

  14. Ip Address: 151.68.145.9

    Buonasera a tutti ❤️💙 d’accordo con vale alla fine un punto guadagnato contro l’ultima in classifica , niente da aggiungere questa è la lega pro , dove due squadre che corrono da soli e il resto è solo un pari livello

  15. Ip Address: 151.68.145.9

    Faccio copia e incolla L’avvocato americano, vicinissimo all’acquisto del Calcio Catania, sarà in Sicilia sabato prossimo per definire gli ultimi dettagli della trattativa.
    Ci siamo quasi: la fumata bianca è alle porte. Joe Tacopina è a un passo dal diventare il nuovo proprietario del Calcio Catania.

    Dopo l’ultimo viaggio in Sicilia, datato ottobre, in occasione del quale l’avvocato statunitense ha presentato le sue tre offerte alla SIGI per l’acquisizione del pacchetto di maggioranza del club rossazzurro, Tacopina tornerà nel capoluogo etneo sabato prossimo, 12 dicembre, per definire gli ultimi dettagli.

    L’avvocato americano rimarrà in Sicilia soltanto per il weekend, poi rientrerà negli Stati Uniti. Ad accompagnarlo ci saranno Sean Largotta e Dante Scibilia. Largotta avrà così l’occasione di visitare Torre del Grifo, il centro sportivo del quale proprio Largotta sarà il responsabile dello sviluppo. Dante Scibilia, invece, recentemente lasciato il Venezia dove in passato ha lavorato proprio fianco a fianco con Tacopina, è l’uomo designato all’analisi dettagliata della situazione economica attuale e potenziale del club.

    Il definitivo passaggio di consegne avverrà poi nel mese di gennaio quando Tacopina tornerà nuovamente in Sicilia per mettere nero su bianco e diventare il primo proprietario straniero della storia del club rossazzurro.

    Qualche settimana fa, proprio ai microfoni di Goal, Joe Tacopina aveva svelato le sue intenzioni e i suoi progetti finalizzati a riportare in fretta il Catania nella massima serie.

  16. Ip Address: 151.68.145.9

    Vincenzo cosa ne sai? E ci puoi aggiungere ?

  17. Ip Address: 2.44.180.231

    Mexxican secondo me Tacopina ed i suoi legali vengono per verificare di persona se esistono veramente le carte che documentano l’accordo con i creditori per abbattimento del debito. Se trovasse le carte in regola e visto che starà solo due giorni probabilmente si limiterà a firmare una promessa d’acquisto vincolante da formalizzare entro gennaio. Se invece i debiti non risultassero decurtati per l’ammontare da lui preventivato (come io credo) non ho idea se ha in cantiere un piano B. Vedremo

  18. Ip Address: 151.68.189.54

    Grazie Vincenzo. 🤞 che vada tutto per il meglio

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu