Volevo restare, ora aiuterò la squadra

 Scritto da il 9 novembre 2013 alle 00:36
Nov 092013
 

Maxi

l’attaccante del Catania Maxi Lopez torna nuovamente a parlare, dopo tanto tempo e un’estate certamente travagliata: ”Sto bene, piano piano sto trovando nuovamente il posto che ho lasciato tanto tempo fa qui a Catania. Tre anni fa segnai contro l’Udinese, chissà… Quest’estate invece è stata particolarmente importante per me perché ho deciso di restare a Catania al di là delle varie voci che c’erano in giro. Questa è una città speciale, ho lavorato tantissimo sia con Maran che con De Canio. Ho fiducia, l’allenatore è con me così come i miei compagni. Mi sento responsabile nei loro confronti ma anche nei confronti dei tifosi che si aspettano tante cose belle da noi”.

  29 Commenti per “Volevo restare, ora aiuterò la squadra”

  1. Ip Address: 72.226.121.41

    Le affermazioni di Maxi ci danno certamente tanta fiducia.Ci auguriamo sinceramente che il suo contributo alla causa rossoazzurra sia positivo e che ‘la gallina bionda’ torni ad essere determinante come lo fu nella sua prima stagione in rossoazzurro.Sappiamo tutti che le incomprensioni del passato possono essere facilmente dimenticate con i gol e il nostro Maxi non puo’ aver dimenticato come si trova la via della rete SEMPRE FORZA CATANIA

  2. Ip Address: 79.19.41.223

    BUONGIORNO A TUTTI FRATELLI DAL CUORE ROSSAZZURRO SONO CONTENTO PER MAX SE E RIUSCITO A TROVARE LA SUA FORMA E GRINTA GLI AUGURO DI FARE TANTI GOL INCOMINCIANDO CON L’UDINESE FORZA CATANIA SEMPRE :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: P.S CIAO GIORGIO OCCHIO ALLA SPESA 😆 😆 😆

  3. Ip Address: 79.27.20.97

    Stampa: Il Catania chiede i goal a Lopez, l’Udinese tocca ferro
    Il Catania si affida a Maxi Lopez. Servono i goal dell’attaccante rossazzurro per risollevare morale e classifica dei rossazzurri. Solo un successo, interno, in stagione, il Catania affronta l’Udinese. I friulani temono la voglia di rivalsa del gruppo ed in particolare la buona stella che accompagna proprio Lopez nelle gare contro i bianconeri. Sarà gara tra due squadre in crisi.
    :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  4. Ip Address: 79.27.20.97

    Il Catania chiede i gol a Maxi Lopez (La Sicilia)

    “I progressi della punta (che si separa dalla moglie) saranno decisivi? Maxi e Wanda si separano. Da ieri la notizia, anticipata da un cronista argentino durante una trasmissionie tv, fa il giro del mondo. E non esageriamo perché lei – la signora Nara – è famosa in Argentina come lo è Belen in Italia. Lui, mr Lopez, è un calciatore che in Serie A ha vissuto il picco di notorietà grazie agli 11 gol segnati nel Catania edizione 2009. Ma poi ha giocato in Russia, Brasile, persino nel Barcellona. Una coppia da jet set, Wanda e Maxi. Sempre in prima pagina, mai inosservati. Anche quando cenano a Taormina, hanno un seguito di ammiratori in cerca di foto ricordo e di autografi. Poi c’è twitter, finestra sul mondo che i due hanno aperto postando di tutto: foto estive, scatti famigliari con i tre splendidi bambini ripresi nella loro attività di tutti i giorni. Foto con amici, tifosi, foto di lavoro con lui ammirato e muscolosissimo calciatore, con lei giunonica presenza che i paparazzi argentini seguono anche quando esce dal supermercato dopo la spesa quotidiana. In Argentina, soprattutto, la notizia sembrava fosse nota. Qualcosa non andava, si era paventato negli ultimi tempi, tra sussurri e ipotesi. Fatti loro, ma adesso che lei, Wandita, ha piazzato su twitter il post più chiaro che mai, ecco che la notizia diventa pubblica: «Hasta acà llego mi amor», qui è finito il mio amore. Nei giorni scorsi era compars un altro messaggio su twitter: «Vale la pena lottare per la cosa a cui tieni». In Argentina i periodici si sono scatenati, La Nacion dedica la copertina alla notizia e riferisce di un possibile ritorno in patria della modella che in Italia ha lavorato con Simona Ventura nella trasmissione «Cielo che gol». SuperSimo le affida una rubrica appropriata: «Un tweet di nome Wanda». Certo, il suo profilo è secondo soltanto a quelli di Valentino Rossi e di Jovanotti e conta un milione e centosessantacinquemila seguaci. Il messaggio di ieri l’altro conta 1030 retweet e 554 apprezzamenti oltre che una centinaio di repliche da parte di amiche che la rincuorano e di fans che commentano più o meno positivamente.

    Catania-Udinese: è il turno di Maxi Lopez (Calciomercato.com)

    “Il Catania ha una lunga lista di infortunati ma per questa giornata noi vi consigliamo, se li avete naturalmente, di schierare questi calciatori della squadra etnea: Andujar in porta, Legrottaglie in difesa (il gol gli manca da un po’ di tempo),Almiron per le geometrie e i tiri da fuori, Keko o Castro e Maxi Lopez, che con l’assenza di Bergessio avrà l’opportunità di giocare con continuità…fidatevi di lui, non ve ne pentirete!

    L’Udinese tocca ferro: c’è anche un Maxi pericolo (Messaggero Veneto)

    Il bianconero friulano è nel destino del centravanti argentino del Catania dall’esordio in Italia nel 2010, al gol segnato con il Milan e ora è di nuovo titolare

    “Occhio al “biondo”. Anche perchè quel biondo ha rotto le uova nel paniere dell’Udinese più di qualche volta da quando è approdato in Italia. Maxi Lopez e il bianconero friulano sono legati quasi a un doppio filo, un filo immaginario che ha tessuto la carriera del centravanti argentino destinato a guidare l’attacco del Catania domani […] Ecco il filo bianconero: il 31 di quel mese, debutta al Massimino contro proprio con l’Udinese. Finisce 1-1 (tra l’altro l’ultimo pareggio da quelle parti tra bianconeri ed etnei), con Maxi che gioca 55 minuti senza incantare per lasciare il posto a Morimoto che propizia il gol del Catania. Si rifarà con gli interessi la stagione successiva, tra l’altro proprio di questi tempi, il 10 novembre, con la rete del definitivo 1-0 che “impallina” Guidolin al primo anno della sua seconda avventura friulana. Nel ritorno ai Rizzi i bianconeri stendono il Catania con un secco 2-0 per volare verso il quarto posto Champions, ma quando, nel gennaio 2011, vedono Maxi Lopez finire in tribuna, raccolgono il gentile omaggio e bissano il successo al Friuli. Si tratta di un appuntamento rinviato, tuttavia, il “biondo” viene trasferito al Milan e l’11 febbraio è tra i titolari che fermano un’Udinese da primato: è la partita della clamorosa rimonta, dell’infortunio (grave) di Isla, è la partita di Maxi Lopez che in 66 minuti segna un gol e confeziona un assist per il 2-1 finale. Sarà l’unica rete firmata con la maglia rossonera. Ed è l’ultimo squillo anti-Udinese, visto che con la Samp, lo scorso 5 maggio, non ha prodotto molto nel 3-1 che premiò la banda del Guido. Adesso è di nuovo a Catania, di nuovo con il filo bianconero in mano: che farà Maxi?solo catania tutto il resto e noia 😆 😆 😆 :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  5. Ip Address: 79.27.20.97

    CATANIA – “Inutile tornare su quella vicenda. Bergessio starà fuori tre mesi mentre Chiellini sarà in campo domenica”.Nelle parole rassegnate, rilasciate venerdì dal presidente del Catania – ancora afflitto per l’infortunio causato al suo attaccante dal difensore juventino – i canoni dell’anatema ci sono tutti.

    Dopo poche ore, Vinovo batte la notizia: “Giorgio Chiellini si è bloccato oggi per una elongazione muscolare che mette a forte rischio la sua presenza per domenica”. Un bel problema per Conte, all’antivigilia della sfida scudetto contro il Napoli.

    Pulvirenti magari non sorriderà delle altrui disgrazie, ma potrebbe cominciare a credere che quell’intervento da lui definito ‘vigliaccata di chi sa di rimanere impunito‘ poi tanto impunito potrebbe non rimanere.. almeno secondo il suo punto di vista.

  6. Ip Address: 79.27.20.97

    L’UNDICI ANTI UDINESE (Il Corriere dello Sport)

    “E sarà proprio Keko uno dei protagonisti della partita contro i friulani di Guidolin: sarà lo spagnolo, insieme a Lucas Castro che dovrà ispirare la voglia gol di Maxi Lopez. Una decisione su modulo e formazione, comunque, De Canio la prenderà poco prima del fischio d’inizio: la sensazione è che il Catania scenderà in campo con un 4-3-3 che in fase difensiva si trasforma in 4-4-1-1. In difesa Alvarez e Biraghi sulle fasce, Legrottaglie e Gyomberg al centro. In mediana conferma per Izco, Tachtsidis e Almiron; in avanti, come detto, Maxi Lopez sarà supportato da Castro e dallo spagnolo Keko.

    Catania-Udinese: probabili formazioni e statistiche (Euro Sport)

    Il Catania ha raccolto un solo punto nelle ultime quattro giornate. Quella dello scorso 29 settembre contro il Chievo resta l’unica vittoria stagionale etnea

    “Sono 22 i precedenti in Serie A tra Catania e Udinese: siciliani in vantaggio per 10 successi a nove finora. Le ultime sei sfide in Sicilia non hanno mai visto lo stesso risultato ripetersi per due volte di fila – lo scorso anno al Massimino il Catania vinse 3-1. Il Catania ha raccolto un solo punto nelle ultime quattro giornate. Quella dello scorso 29 settembre contro il Chievo resta l’unica vittoria stagionale del Catania – i siciliani eguagliano il loro peggior inizio di campionato di sempre in Serie A (come nel 1965/66). L’Udinese ha perso tre delle ultime quattro partite di campionato, senza riuscire a segnare. Un solo pareggio per i friulani nelle ultime 19 partite giocate a cavallo tra la stagione in corso e la scorsa. L’Udinese è l’unica squadra di questo campionato a non aver ancora segnato gol di testa. Il Catania è la squadra ad aver subito più gol da fuori area (sei), l’Udinese invece una delle tre a non averne ancora segnati da fuori su azione. Il Catania è una delle due squadre che non hanno ancora trovato la rete nell’ultima mezzora di gioco in questo campionato, l’altra è il Chievo. Solo 32 i tiri nello specchio del Catania – record negativo stagionale in Serie A. Maxi López ha esordito in A proprio contro l’Udinese (31 gennaio 2010).

    The Blasting News

    “Napoli e Juventus, le squadre incontrate dal nuovo mister nelle ultime 2 giornate, non erano comunque due compagini semplici da affrontare, per questo bisognerà attendere altri avversari per comprendere quanto sia stata azzeccata la scelta di cambiare allenatore. Esaminando le ultime 5 partite, i siciliani hanno ottenuto 2 soli pareggi e ben 3 sconfitte, un ruolino di marcia che li pone in una posizione scomoda e proprio la partita contro l’Udinese potrebbe essere la svolta per un rilancio. Il Catania ha molte defezioni per infortunio e dovrebbe schierarsi con un 4-3-3 con Andujar tra i pali, difesa a 4 composta da Alvarez, Rolin, Legrottaglie e Biraghi, centrocampo a 3 con Izco, l’ex romanista Tachtsidis e Almiron, e tridente con Keko, Maxi Lopez e Castro. Tridente che potrebbe anche essere sacrificato per un più prudente 4-4-1-1 con Castro arretrato a centrocampo e Keko dietro la punta Lopez. Non saranno della partita gli infortunati Barrientos, Plasil, Bergessio e Bellusci. L’Udinese di Guidolin ha una posizione in classifica molto più tranquilla con 13 punti e nelle ultime cinque giornate ha realizzato 2 vittorie e 3 sconfitte, solo un pareggio per i friuliani sinora in campionato, che giocano sempre le partite a viso aperto e senza timori reverenziali. Probabile un 3-5-1-1 con Brkic, Hertaux, Danilo e Domizzi in difesa, il centrocampo a cinque potrebbe essere composto da Basta, assente nell’ultima partita per un infortunio, Badu, Pinzi, Lazzari e Gabriel Silva, avanti Maicosuel dietro l’unica punta Muriel. Sarà assente Di Natale per una lesione alla coscia sinistra.

    COME ARRIVA IL CATANIA (TMW)

    ” Negli ultimi giorni Luigi De Canio ha recuperato diversi calciatori, ma rispetto all’undici che ha ben figurato sabato scorso allo stadio San Paolo dovrebbero cambiare poche pedine. Sicuramente ci sarà un difensore in meno (Capuano) e un calciatore offensivo in più (Keko), mentre in mezzo al campo – scontata la squalifica – Guarente dovrebbe riprendersi il posto. Leto nel test in famiglia di mercoledì ha dato segnali di ripresa importanti e non è escluso un suo impiego. :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: 😆 😆

  7. Ip Address: 79.9.143.97

    Buongiorno raga’!!! :salve:
    Ciao Angelo, stamattina mi sono “cecato” per fare la spesa perche’ troppo lunga!!! :incavolato:

    Ragazzi del Catania, intelligenza forza e coraggio nel battere l’udinese!!! :diavolo:

    Forzaaaaaaaaaa Cataniaaaaaaaaaaaa!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  8. Ip Address: 79.27.20.97

    Undici: Fiducia in Maxi Lopez, speranza Almiron
    Il Maxi Lopez visto a Napoli fa ben sperare pubblico e compagni di squadra. Contro l’Udinese sono altissime le aspettative sull’argentino. De Canio ha scelto di puntar forte su Lopez. Punterà anche su Almiron, le cui ultime prestazioni non sono state altrettanto incoraggianti. I tifosi vorrebbero veder all’opera Freire, e si dividono su chi scegliere tra Keko e Leto. All’interno le probabili formazioni.

  9. Ip Address: 79.27.20.97

    Definire importante la gara di oggi contro l’Udinese appare scontato vista la preoccupante situazione di classifica dei rossazzurri. Per gli uomini di De Canio l’unico obiettivo è vincere per restare agganciati al treno della salvezza. Vincere per ritrovare morale e risalire la china nell’attesa di recuperare i vari infortunati di quest’inizio di stagione. I friulani, che non attraversano un buon momento, non potranno schierare la formazione titolare vista soprattutto la mancanza del bomber Di Natale che più volte è andato a segno contro i rossazzurri.

    Proviamo anche per questa settimana a schierare la migliore delle formazioni possibili, nella speranza di un ritorno alla vittoria al Massimino

    Portiere: Sei gol nelle due trasferte contro Juventus e Napoli. E’ un boccone amaro da digerire per il titolare Andujar, al quale tuttavia non si possono addossare grosse responsabilità. Al contrario, alcuni suoi provvidenziali interventi hanno permesso ai rossazzurri di non subire un passivo più pesante nella gara di Napoli. Per queste ragioni l’argentino merita una riconferma.

    Il dubbio: Nelle scelte dei tifosi Andujar parte, tranne un’unica eccezione, titolare della porta rossazzurra a testimonianza di una rinnovata fiducia nelle qualità dell’estremo difensore argentino. Frison deve quindi, per il momento, aspettare il suo turno.

    Difesa: In settimana si vociferava di un possibile pieno recupero di Peruzzi e Spolli ma solo il secondo sarà presente, seppur in panchina, nella gara odierna. Gli altri difensori sono tutti a disposizione del tecnico. Le buone prestazioni di Gyomber e Rolin ci convincono a schierarli al centro del reparto difensivo mentre, in mancanza di alternative, ci affidiamo ad Alvarez sulla fascia destra. Scontata anche la conferma del giovane Biraghi nel ruolo di esterno basso di sinistra.

    Il dubbio: L’unico dubbio riguarda la scelta dei due centrali di difesa. Gyomber ha conquistato i tifosi etnei per cui uno dei due posti disponibili sembra spettargli di diritto. Per i lettori il compagno che dovrà affiancarlo è senza dubbio Spolli ma, dalle ultime notizie, l’argentino non dovrebbe partire titolare. Due atleti restano dunque in lizza: il navigato Legrottaglie ed il suo sostituto naturale Rolin.

    Centrocampo: Ancora fuori Plasil per infortunio, ci affidiamo ad Izco e Tachtsidis per dare vivacità e concretezza alla mediana etnea. Sarebbe di nuovo a disposizione Guarente ma la prova di Torino non è stata affatto positiva, tenendo anche conto dell’espulsione rimediata. Non ci convince del tutto nemmeno Almiron per cui optiamo ancora una volta su Freire, oggetto misterioso della compagine rossazzurra

    Il dubbio: Poche le possibilità di scelta in questo reparto. I lettori rinnovano la fiducia ad Almiron in un tridente che vede la presenza del greco Tachtsidis e dell’inossidabile Izco. Non considerata valida al momento l’alternativa Guarente.

    Attacco: Gli infortuni di Bergessio e Barrientos hanno privato il reparto dei giocatori più rappresentativi ma, al contempo, sembrano aver responsabilizzato Lopez. L’argentino è apparso più volenteroso nelle ultime apparizioni ed i tifosi etnei sperano ancora di rivedere il giocatore apprezzato qualche stagione fa. Altro punto fermo dell’attacco etneo è lo spagnolo Keko, giovane dal telento indiscusso che tanto può contribuire alla svolta nel torneo dei rossazzurri. Restano in lizza per un posto gli argentini Castro e Leto che, per vari motivi, non hanno inciso particolarmente in quest’inizio di stagione. Per quanto ci riguarda, preferiamo affidarci al primo in relazione all’esigenza di trovare spazi sulle corsie laterali e tentare di aggirare la difesa friulana

    Il dubbio: Sia Lopez che Keko godono della fiducia dei tifosi. C’è tuttavia chi non disdegna la compresenza di Leto e Maxi affiancati da Castro in un tridente che dovrebbe risollevare le sorti di un reparto che stenta a trovare la via della rete. In forte ribasso la fiducia al promettente ma inesperto Petkovic

    Probabile formazione De Canio (4-3-3): Andujar, Alvarez, Gyomber, Legrottaglie, Biraghi, Izco, Tachtsidis, Almiron, Keko, Lopez, Castro

    Formazione “Undici”(4-3-3): Andujar 6.5, Alvarez 5.5, Gyomber 6.5, Rolin s.v., Biraghi 6, Izco 5.5, Tachtsidis 6, Freire s.v, Keko 6, Lopez 6, Castro 6

    Formazione dei lettori (4-3-3): Andujar, Alvarez, Gyomber, Legrottaglie (Spolli), Biraghi, Izco, Tachtsidis, Almiron (Freire), Keko (Leto), Lopez, Castro

    Commenti :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve:

  10. Ip Address: 79.27.20.97

    Keko: «Con De Canio è cambiato tutto» (Calcio News 24)

    ” Il Catania sabato alle ore 18 sarà chiamato ad una sfida delicatissima contro l’Udinese, in una partita che sembra l’occasione giusta per tornare a vincere. Ai microfoni di Sky Sport, è intervenuto lo spagnolo Keko per analizzare il momento della squadra e parlare della propria condizione fisica. POSSIAMO FARCELA – «Contro l’Udinese possiamo solo vincere, anche se non è una partita decisiva. Ci sarà da scendere in campo per ottenere i tre punti, senza scuse. Maxi Lopez? E’ tranquillo, sono convinto che farà bene, sta lavorando con più voglia. De Canio ha cambiato atteggiamento alla squadra, prima eravamo bloccati psicologicamente. Il mister ha portato le sue idee e adesso abbiamo una mentalità diversa. Abbiamo una rosa ampia, i numerosi infortuni non ci preoccupano».

    Andujar: “Il Mondiale? Ho due obiettivi” (Calciomercato.it)

    Il portiere argentino al momento e’ concentrato solamente a conseguire la salvezza con la squadra etnea

    ” Serve una scossa al Catania. Mariano Andujar avverte l’Udinese alla vigilia dell’anticipo di domani contro la formazione allenata da Guidolin: “Fin qui abbiamo disputato un campionato al di sotto delle nostre possibilità. Non siamo stati all’altezza delle nostre qualità. Sono stati soprattutto gli infortuni a penalizzarci – ha detto il portiere argentino a ‘Sky sport’ – E’ una situazione scomoda, che non piace a nessuno. Domani incontriamo una squadra forte, non sarà facile, però dobbiamo riprenderci e giocheremo come sempre per vincere. Il Mondiale? Per ora non ci penso, la mia testa è rivolta solo alla salvezza con il Catania – ha proseguito Andujar – Sono due obiettivi importanti per me, l’uno non esclude l’altro, però penso che vincere il Mondiale sia più difficile”. :salve: :salve: :salve:

  11. Ip Address: 79.3.71.184

    Siamo pronti 😉 😉
    Avanti tifosi da salotto……… :sciarpa:

  12. Ip Address: 79.9.143.97

    Salve vraga’!!!

    Formazione ufficiale del Catania.

    CATANIA-UDINESE 0-0

    CATANIA (4-3-2-1): 21 Andujar, 5 Rolin, 24 Gyomber, 6 Legrottaglie, 33 Capuano (cap); 17 Guarente, 7 Tachtsidis, 4 Almiron; 26 Keko, 19 Castro, 10 Maxi Lopez. (1 Frison, 35 Ficara, 3 Spolli, 22 Alvarez, 34 Biraghi, 20 Freire, 13 Izco, 11 Leto, 32 Petkovic). All.: De Canio.

    Squalificati: nessuno.

    Diffidati: Barrientos e Spolli.

    Indisponibili: Barrientos, Bellusci, Bergessio, Cabalceta, K. Boateng, Monzon, Peruzzi, Plasil.

    Forza Cataniaaaaaaaaaaa!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  13. Ip Address: 92.135.90.169

    Ma spero che un altro scienziato non sia arrivato a Catania, Alvarez e Biraghi in panchina ? e Capuano in campo Legrottaglie, Guarente e Almiron ancora titolari? Freire e Leto in vacanza se guardo le riserve sono per me tutti titolari, spero che mi sbagli o che l’Udinese sia alla frutta, auguri e sempre forza Catania
    Ps Logicamente non so le condizioni degli uomini in panchina, ma se ci vanno; dovrebbero essere a posto o no? :incavolato: :incavolato:

  14. Ip Address: 79.27.20.97

    forza catania continua cosi max gol

  15. Ip Address: 79.3.71.184

    Spero che de Canio sostituisce Almiron che non è cosa rallenta il gioco e Guarente che un fantasma

  16. Ip Address: 88.66.44.51

    per vincere si deve tenere alta l’intesità e la concentrazione
    oltre al fatto che deve rimanere corto il Catania
    insomma poteva anche starci il rigore per la udinese
    diciamo che de marco sta sbagliando molto pero a noi a dato il rigore che come credo ci fará vincere questa partita sulle scelte tecniche mi astengo dal dare giudizi so solo che adesso qualche azione da gol la costruiamo prima con maran manco se aspettavi 180 minuti per quanto riguarda la difesa eravamo mal messi prima non si capisce perchè dovremmo stare meglio adesso a prescindere dai giocatori messi in campo

  17. Ip Address: 79.27.20.97

    chi bella cosa na jurnata e soleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee vittoria vittoriooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: :salve: :salve: :salve:

  18. Ip Address: 92.135.90.169

    Finalmenteeeeeeeee un poco di fortuna, CIRO CAPUANO Tachtdisis e Castro UNICI E FORTI,
    Caro Lux io sai che dico sempre pane al pane e vino al vino, se oggi c’era Di Natale ne prendevamo tre il secondo tempo è stato inguardabile come si fa a difendersi per 45 minuti.comunque l’allenatore non centra e non conta niente, bravi a tutti aspettando i rientri dei titolari :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  19. Ip Address: 79.3.71.184

    Partita sofferta, ma i tre punti cancellano tutto…
    Bravi ragazzi 😀 😀

  20. Ip Address: 88.66.44.51

    bene come avevo scritto abbiamo vinto
    un secondo tempo a soffrire ma o anche visto che si e difeso bene
    ottimo questa era una vittoria che ci voleva per la squadra tutta adesso stanno prendendo coscienza dei propri mezzi piano piano riprenderemo anche a dominare ancora no e presto ma diamo tempo a de canio di lavorare e poi si vedrà un miglior catania di quello visto oggi
    per adesso accontentiamoci della grande voglia dei nostri giocatori di vincere la partita che e giá una grande cosa

    castro keko tra i migliori ma ho visto anche un ottimo leto
    anduiar a trasmesso molta fiducia alla difesa quindi ottimo
    e poi il solito grande legrottaglie
    e poi il resto della squadra che anno sopperito molto alla migliore tecnica della udinese combattendo su ogni palla e mostrando di essere disciplinata e compatta nel difendere dite quello che volete ma io sono contendo cosí per adesso
    buona seratina a tutti

  21. Ip Address: 88.66.44.51

    Chiarezza lo sai nella vita le cose riescono anche avendo dalla tua quel pizzico di fortuna che ci vuole sempre
    cmq anche noi avevamo assenze importanti non lo dimentichiamo

  22. Ip Address: 92.135.90.169

    Ottima analisi che condivido al 100% Lux, solo ho detto che oggi non ho visto nessun miglioramento, ma a differenza delle altre partite abbiamo avuto un po’ di fortuna a cominciare dell’infortunio di Almiron hai possibili rigori non dati all’Udinese hai due pali e l’assenza di Di Natale che con tutti quei rimpalli in area………. 😕 😕 .ma sono strafelice per la vittoria ed anch’io aspetto i miglioramenti che potranno arrivare solo con i ritorni di Barrientos , Plasil e Spolli, :salve: :salve:

  23. Ip Address: 2.232.17.48

    grande vittoria!!!,bene tachsidis in netto spolvero,poi tutta la squadra ha messo cuore e anima,continuando cosi c’è la possiamo fare forza cataniaaa!!!

  24. Ip Address: 79.9.143.97

    E’ vai raga’!!!
    Leggendo il primo commento di Angelo, di nome e di fatto, che abbiamo vinto!!!
    Finalmente!!! :diavolo:

    Abbiamo avuto c…o o alltro non me ne frega niente basta fare punti, poi come sapete un po’ alla volta prendiamo coscienza dei nostri “mezzi”.
    Ora mi vado a leggere tutti i commenti augurandovi un buona notte con i Nostri colori!!! :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa:

  25. Ip Address: 88.66.44.51

    cmq a guardare bene a parte il palo , parlo del secondo tempo
    per il resto vedevo che ci difendavamo non male e io non ho mai avuto la sensazione che potessimo subbire il pareggio a parte il palo come detto anzi abbiamo fatto un paio di contropiedi che con un po di piu accortezza si potevano tramutare in gol quindi io vedo il bicchiere mezzo pieno e mi sta bene cosi per adesso

  26. Ip Address: 79.27.20.97

    Ce l’abbiamo fatta!

    Il Catania vince contro tutto e contro tutti. Una sfida giocata bene nel primo tempo, troppo timidamente nella seconda parte di gara. Ma oggi c’erano bisogno solamente dei tre punti. Per il bel gioco ci saranno altre due settimane per recuperare il vero Catania. E magari recuperare qualche uomo importante

  27. Ip Address: 79.27.20.97

    Pre-gara

    Catania e Udinese giocano per uscire dal rispettivo momentaccio, ma per i rossoazzurri la partita in casa non si può fallire. Nonostante le molte assenze, ultime delle quali quelle di Biraghi, Izco e Alvarez, tutti in panca. In avanti spazio a Maxi Lopez, Castro e lo spagnolo Keko. L’Udinese, orfana di Di Natale, schiera quelli previsti, con la parziale novità dell’ex Novara Bruno Fernandes. Non molte presenze allo stadio, temperatura che ci riporta più ad Aprile-Maggio che a Novembre.

    Si parte

    “Noi a sostegno, voi massimo impegno” recita lo striscione iniziale della Nord. E Il Catania ci prova già da primi secondi: conclusione di Almiron dalla destra, palla ampiamente alta. L’Udinese invece sembra agitato, già due gialli nei primi minuti. Al decimo ci prova Capuano che, coordinandosi bene, prova il tiro della giornata, non riuscendoci. Al dodicesimo l’occasionissima è per Castro, che si fa ribattere da Brkic un pallone tirato a botta sicuro. Bel miracolo dell’udinesino, ma anche grande azione del Catania. Al sedicesimo, prima azione pericolosa dei friuliani: scatto di Muriel sul filo del fuorigioco, stop e tiro che esce di poco alla sinistra di Andujar. Poco dopo altro brivido per il Catania: cross di Silva, difesa del Catania disattenta e Pereyra sbaglia da pochi passi. Rinvio e via e nuova azione dell’Udinese, molto simile: stavolta il cross è di Basta, ma sempre Pereyra sbaglia da pochi passi. Al ventiduesimo Lopez rende ancora più frizzante la gara: tiro da fuori, deviazione e palla che esce di poco. Passa un po’ e il Massimino assiste allo show di Pereyra-Maradona: fuori uno, fuori due, fuori tre, e palla sul palo. Difesa del Catania in ambasce, centrali e Andujar soprattutto. Poco dopo, azione caparbia di Castro, palla in aria e Almiron non riesce a mettere il piedino per battere Brkic. Partita emozionante.

    Il gol di Lopez

    E l’emozione si fa più forte quando Castro viene steso in aria: rigore dice De Marco. Maxi Lopez sul dischetto e palla alle spalle di Brkic. “Maxi, Maxi, Max!i” grida la gente. Proprio lui alla centesima partita in A, che ha l’Udinese come “cliente” fortunato e che non segnava dal derby con il Palermo del dicembre 2011. Una liberazione. Ma la partita va avanti e c’è subito un episodio dubbio in aria del Catania: l’Udinese recrimina per un presunto mani a pochi passi da Andujar. De Marco sorvola. Al 43esimo ci prova Pinzi da fuori aria dopo una bella sponda di Muriel: palla alta di poco. Nient’altro in questo primo tempo davvero emozionante, e non solo per il gol di Maxi Lopez. Intanto arrivano tre notizie: la gioia di Lopez, un gol al Massimino e una difesa da registrare negli spogliatoi.

    Seconda parte di gara

    Novità nell’Udinese: fuori Domizzi, dentro Naldo. Dopo pochi minuti invece esce Almiron, probabilmente stirato, e dentro Izco. E’ l’Udinese a rendersi pericolosa per prima, quando una punizione al limite dell’aria di Lazzari crea panico nell’aria catanese. Poi spazza Rolin. Poi è Fernandes a provarci da fuori, ma il suo tiro va alto. Udinese più pressante del Catania e Guidolin decide di far entrare Nico Lopez. Infausti ricordi riaffiorano in mente ai tifosi catanesi, risalenti ad un Roma-Catania. Dopo un tiraccio di Lopez, ci prova ancora l’Udinese, ma stavolta è bravo Andujar a rubare la palla dalla testa di Muriel. Udinese, dunque, costantemente in avanti, e allora De Canio inserisce Alvarez per Guarente. Più ossigeno per evitare sbandate. Alvarez viene schierato in un inedito ruolo di centrocampista centrale arretrato. Ma è ancora Udinese: azione confusa, sbuca Silva sulla sinistra e palo pieno. Poco dopo ancora confusione in area del Catania: l’Udinese recrimina per un presunto mani difficile da accertare, il Catania però pasticcia paurosamente. E allora De Canio si gioca anche la carta Leto (fuori Keko), per cercare di mettere un freno all’assedio udinesino.

    Ultimi quindici di gara

    E Leto prova subito a vivacizzare l’azione. Bella azione orchestrata da Maxi Lopez, palla a Leto che con un tocco sotto prova a servire in aria Castro che per un niente è anticipato da Brkic. Bella azione, se non altro per spezzare un lungo dominio bianconero. Poco dopo bell’uno-due tra Maxi e Castro, tira Maxi ma è debole. All’84esimo ci prova il nuovo entrato Allan con la testa sugli sviluppi di un traversone di Basta. Palla però fermata agevolmente da Andujar. De Marco da’ 5 minuti di recupero e già al primo l’Udinese si fa pericolosa con il calcio di punizione di Fernandes. Palla al centro e Leto evita il peggio. Ma non basta per l’Udinese. Fischio finale tra gli applausi di liberazione del pubblico del Massimino. :sciarpa: :sciarpa: :sciarpa: :salve: :salve: :salve:

  28. Ip Address: 79.27.20.97

    era legrottaglie quello steso a terra

  29. Ip Address: 88.66.44.51

    facci caso angelo nel secondo tempo a parte il dominio territoriale la udinese non ha cavato un ragno dal buco a dimostrazione che stavolta il catania era piu concentrato e disciplinato
    chi si lamenta del fatto abbiamo subito nel secondo tempo non si rende conto delle difficolta che ha il catania i migliori tutti infortunati e dei nuovi difficolta di inserimento e non sostenuti da tecnica soppraffina si trovano doppiamente in difficolta percio calma e gesso non posso che ripetermi lasciamo lavorare De Canio in santa pace i risultati arriveranno e anche il bel gioco ma diamo tempo al tempo

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu